STUFE E CUCINE A LEGNA STOVES AND WOOD-COOKERS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "STUFE E CUCINE A LEGNA STOVES AND WOOD-COOKERS"

Transcript

1 STUFE E CUCINE A LEGNA STOVES AND WOOD-COOKERS INDICAZIONI UTILI PER IL BUON FUNZIONAMENTO DI UN PRODOTTO PER RISCALDAMENTO A LEGNA USEFUL INDICATIONS FOR PROPER WORKING OF A WOOD-BURNING HEATING PRODUCT

2 I INDICAZIONI UTILI PER IL BUON FUNZIONAMENTO DI UN PRODOTTO PER RISCALDAMENTO A LEGNA Gentile cliente, desideriamo innanzitutto ringraziarla per averci scelto. La stufa o cucina che Lei ha acquistato è una Sua preziosa proprietà; La invitiamo pertanto a spendere qualche minuto per leggere questo piccolo manuale e poter quindi sfruttare al meglio le potenzialità che l apparecchiatura che ha acquistato le offre. GB USEFUL INDICATIONS FOR PROPER WORKING OF A WOOD-BURNING HEATING PRODUCT Dear customer, First of all we would like to thank you for having chosen us. The stove and/or cooker you have purchased are your precious property. We would therefore invite you to spend a few minutes reading this little manual in order to get the best from the potentiality offered by the appliance. I Pag. 1 GB Pag. 21

3 INTRODUZIONE I Il buon funzionamento di una stufa o di una cucina per riscaldamento a legna - carbone è subordinato ad una corretta installazione della stessa che deve essere eseguita da un professionista a regola d arte e rispettando le norme di sicurezza attualmente in essere. Di seguito riportiamo alcuni consigli e norme che è bene rispettare, tenendo sempre presente però che ogni installazione ha una sua specificità. Il luogo dove si intende installare la stufa o cucina deve avere caratteristiche ignifughe, per cui il pavimento e le pareti circostanti devono essere di materiale non infiammabile. Eventuali oggetti e suppellettili devono essere di materiali che sopportino un aumento della temperatura di almeno 80 rispetto a quella dell ambiente circostante, restando quindi intatti senza subire nessuna modifica. La stufa o cucina necessita di un giro d aria tutt intorno di almeno 20 cm. per garantire un buon raffreddamento della stessa ed una omogenea diffusione dell aria calda nell ambiente circostante. In presenza di una pavimentazione infiammabile (es. parquet, moquette, ecc.) bisogna proteggere la stessa con una piastra isolante (acciaio, ottone, marmo, pietra, ecc.) che sporga frontalmente di almeno 50 cm. e lateralmente di almeno 15 cm.. Non posizionare poltrone, sedie o qualsiasi materiale infiammabile a meno di 80 cm. dalla stufa. 1

4 INDICE Pag. FUNZIONAMENTO DI UNA STUFA 0 CUCINA A LEGNA 1.Principio di funzionamento Installazione La canna fumaria Il tiraggio della canna fumaria Canna fumaria e comignoli Caratteristiche Generali..4 Altezza e sezioni di una Canna Fumaria Collegamento della stufa o cucina alla canna fumaria.7 Collegamento ad un caminetto Pulizia dei tubi e della canna fumaria Combustibili QUALCHE INFORMAZIONE UTILE SUL LEGNO Norme generali per la pulizia delle stufe, cucine, maioliche La Nordica 6. L accensione L azione termica L aerazione dell ambiente ove è installata una stufe o cucina Materiali d usura Fermo estivo Soluzione dei problemi

5 FUNZIONAMENTO DI UNA STUFA A O CUCINA A LEGNA 1. Principio di funzionamento Le stufe e le cucine a legna o legna-carbone sono apparecchi concepiti per funzionare unicamente a porta chiusa. La diffusione del calore avviene contemporaneamente attraverso il vetro per irraggiamento (dove questo particolare esiste) e per convezione attorno al focolare. Nei modelli dove è presente, la regolazione della combustione si effettua con la messa in circolo dell aria primaria che si ottiene aprendo l apposito dispositivo situato sulla porta del vano raccogli cenere. 2. Installazione L installazione di una stufa o cucina che necessita di legno o carbone come combustibile deve essere eseguita da personale competente e consapevole del rispetto delle regole di sicurezza. Una stufa installata male può essere causa di gravi incidenti ( incendi del camino, dei materiali isolanti, etc.etc.) LA RESPONSABILITÀ DEL COSTRUTTORE È LIMITATA ALLA FORNITURA DEL MATERIALE 3. La canna fumaria La canna fumaria è di primaria importanza per il buon funzionamento di una stufa o cucina a legna o carbone. E pertanto fondamentale che la sua costruzione sia eseguita a regola d arte e che una corretta manutenzione la mantenga costantemente in buono stato. Il tiraggio della canna fumaria La maggior parte dei reclami per il cattivo funzionamento delle stufe o cucine sono dovute esclusivamente ad un tiraggio inadeguato! Leggete attentamente questa parte dei consigli perché è importantissima! Il tiraggio ottimale per le stufe o cucine LA NORDICA varia da 1 a 2 mm colonna d acqua, (nei prodotti dove son presenti, 3

6 controllate nella scheda tecnica del prodotti o nel libretto di istruzione quale valore è indicato come ottimale). Un valore inferiore non consentirebbe una buona combustione con conseguente formazione di depositi carbonici, eccessiva produzione di fumo che non riuscendo a defluire verso l esterno uscirà dai cerchi o dalle porte durante la fase di accensione. Potrà inoltre verificarsi un eccessivo ristagno dei fumi che aumenterebbe inesorabilmente la temperatura a tal punto da arrecare danni, anche molto gravi, alle componenti strutturali delle stufe o cucine. Un valore superiore consentirà una combustione troppo rapida con conseguente dispersione del calore attraverso la canna fumaria e un cattiva autonomia del fuoco. Sintomi di un tiraggio non ottimale si possono manifestare nei seguenti modi: - vetro sporco, maniglia bollente (per le stufe e cucine panoramiche); - infiltrazioni di fumo nel forno (per le stufe e cucine dotate di forno); - uscite di fumo da sotto il cappello superiore (per modelli di stufe tipo Mignon, Junior, e simili). Canna fumaria e comignoli - Caratteristiche Generali Il condotto del fumo deve essere compatibile con il suo utilizzo. Per agevolare il tiraggio della canna fumaria il comignolo dovrà essere sempre in pieno vento, superando il colmo del tetto di almeno un metro. Il camino deve sovrastare il punto più alto del tetto. 2,5 MT 2,5 MT 1,1 MT NON CORRETTO CORRETTO 4

7 La grandezza del comignolo varierà a seconda del modello di canna fumaria, comunque per garantire un buon smaltimento dei fumi, la sezione di passaggio uscita fumi dovrà sempre essere doppia rispetto alla sezione della canna fumaria stessa, ed inoltre il cappello del camino non dovrà in nessun modo ostacolare il tiraggio. NON CORRETTO CORRETTO h = ø del camino Il comignolo del tipo antivento con profili alari garantisce il convogliamento verso l esterno dei fumi anche in presenza di forti venti orizzontali impedendo così il ritorno in canna degli stessi. Una installazione approssimativa od una cattiva manutenzione della canna fumaria e del comignolo sono solitamente la causa di ostruzioni della canna fumaria stessa dovute a rottura e distacco di intonaci, mattoni refrattari ecc.. Per evitare simili problemi, all atto della costruzione della canna fumaria conviene sempre acquistare comignoli di produzione industriale in quanto solitamente la progettazione e la esecuzione di questi comignoli privilegia più la parte tecnica e funzionale che la parte estetica. E comunque importante curare anche la forma del camino per agevolarne l efficacia. Importante è anche la forma del camino Il condotto del fumo deve avere un isolamento termico sufficiente: un condotto con le pareti interne fredde rende impossibile il tiraggio ad effetto termico e può provocare condense. E bene che la parte interna dell intera canna fumaria abbia una superficie liscia, che il materiale usato sia refrattario e resistente sia alla temperatura raggiunta dai fumi combusti che al loro grado di acidità e che sia impermeabile ai gas. 5

8 La parte esterna della canna fumaria si può costruire con elementi prefabbricati in vibrocemento formando una canna fumaria con camera d aria da riempire con uno strato di lana di roccia di circa 3,5 cm di spessore ottenendo così un migliore isolamento dagli agenti esterni. QUESTI SONO I PRINCIPALI DIFETTI DA CORREGGERE SUL CAMINO Stufa e altro apparato nel medesimo condotto Camino più basso della somità del tetto Altezza minore di 5 metri Uscita fumi di piccola sezione Inclinazione eccssiva Restringimento Fessura Tubo orizzontale che parzializza il tiraggio Zona impossibile da pulire Sportello per pulizia mai chiuso Cappa nel medesimo condotto Tubo con sezione minore di quella prescritta Scarico fumi parzialmente ostruito Ostruzioni per acumulo materiale Tubo che ostacola il passaggio del fumo Tubo che ostacola il passaggio del fumo Impossibilità d estrazione residui. 6

9 Altezza e sezioni di una Canna Fumaria L altezza e la sezione di una canna fumaria sono importantissimi per un buon tiraggio della stessa, la sua altezza non dovrà essere mai inferiore ai cinque metri lineari, mentre la sua sezione dovrà sempre tenere conto dell altezza della canna fumaria e della potenza calorica della stufa o cucina. Una canna fumaria con pareti interne lisce e con un diametro costante per tutta l altezza è necessaria per il buon funzionamento della stufa o cucina. E altrettanto importante che la canna fumaria sia perfettamente a tenuta stagna, infiltrazioni d aria causate da fessure nella canna fumaria o una portina di ispezione che non ha un perfetta tenuta abbassano di molto il tiraggio della stessa. Sezioni consigliate materassino isolante di lana blocco camino in cemento vibrato mattoni pieni camino interno in materiale refrattario blocco esterno prefabbricato isolante Altezza Sezione Sezione canna fumaria rotonda quadrata 5 mt. lineari cm. 20/22 cm. 20x20 10 mt. lineari cm. 18/20 cm. 18x18 15 mt. lineari cm. 15/16 cm. 16x16 Collegamento della stufa o cucina alla canna fumaria Il tubo metallico di collegamento tra stufa o cucina e canna fumaria non deve mai avere un diametro inferiore al foro di uscita della stufa o cucina stessa. Bisogna cercare di evitare le curve ed i tratti orizzontali e dove ciò non fosse possibile, bisogna dare sempre una pendenza di 2 / 3 cm per metro lineare a compensazione. 7

10 Ogni stufa o cucina o altra apparecchiatura che abbisogni di smaltire i fumi prodotti all esterno, deve avere una propria canna fumaria, non si deve mai utilizzare la stessa canna fumaria per più apparecchiature. CORRETTO NON CORRETTO I tubi che collegano la stufa o cucina alla canna fumaria devono essere accuratamente sigillati tra loro e, soprattutto, tra il collegamento della la stufa o cucina e la canna fumaria. Si consiglia l uso di tubi di alta qualità. Verificare che non ci siano infiltrazioni d aria causate da fessure nella canna fumaria o poca tenuta degli sportelli di ispezione. Collegamento ad un caminetto Se la stufa o cucina andrà a scaricare i fumi nella cappa di un caminetto già esistente controllare che la sezione del camino non sia troppo grande ed eventualmente chiudere a tenuta stagna la cappa del camino. Pulizia dei tubi e della canna fumaria E buona norma provvedere alla pulizia de tubi e della canna fumaria ogni volta che si dovesse notare un tiraggio difficoltoso. L asportazione della fuliggine e dei residui carboniosi deve essere fatta a regola d arte con gli idonei strumenti predisposti a tale utilizzo e prestando attenzione a non deteriorare le parti smaltate e le guarnizioni, tale attenzione è bene prestarla anche all atto del rimontaggio dei tubi, controllando anche la perfetta tenuta dei tubi stessi. 8

11 4. Combustibili Il buon funzionamento dei nostri prodotti è determinato anche dall utilizzo di combustibili di buona qualità. Si consiglia di utilizzare soprattutto legna stagionata e bene asciutta, questo oltre a permettere di ottenere dei buoni rendimenti calorici, evita lo sporcarsi velocemente dei vetri panoramici (ove ci siano) dei tubi e della canna fumaria. Per ottenere un fuoco di ridotta potenzialità calorica ma di lunga durata (necessario per esempio nelle ore notturne) si possono utilizzare mattonelle di lignite. E importante sapere che le prime accensioni bisognerà sempre farle con un fuoco moderato per consentire un buon assestamento di tutti i materiali e che bisogna assolutamente evitare legna sottile, scarti di imballaggio sia di cartone che di legno che producendo grandi fiammate possono causare danni gravi ed irreparabili ai nostri prodotti. QUALCHE INFORMAZIONE UTILE SUL LEGNO Bruciate del legno secco! Oltre alla selezione del legno di qualità, bisogna anche che sia secco al momento dell utilizzo. In un albero vivo, ancora piantato, il legno contiene dal 50 al 95% d acqua. E da tenere in considerazione che il potere calorico del legno diminuisce moltissimo in quanto la presenza di umidità costringe una grande parte del calore prodotto ad essere utilizzata per vaporizzare l acqua ed inoltre, in caso di condensazione dei vapori prodotti, nel condotto-fumi i rischi di ostruzione aumentano rapidamente. L ESSICAZIONE Il legno umido, non solo brucia male, ma danneggia l accensione del fuoco e il condotto-fumi. E stato riscontrato, infatti, che il vapore acqueo trasporta quei prodotti condensabili come l acido acetico, l alcool, l alcool metilico e dei catrami che favoriscono la formazione di incrostazioni dannose per il buon funzionamento della nostra stufa o cucina. Il legno tagliato fresco è inutilizzabile come combustibile. 9

12 Infatti, una grande parte dell energia prodotta è utilizzata per fare evaporare l acqua che, per esempio, nel legno giovane senza corteccia è presente fino al 75%. Per ottenere del legno secco (15/20% d umidità ) bisogna tagliare il legno debole (in inverno) nella lunghezza che si desidera e ritagliarlo in pezzi di 8-15 cm di diametro massimo. Bisogna in seguito riporlo in un riparo ventilato per 2 anni (4 anni la quercia il primo dei quali d esposizione alla pioggia per levare il tannino). Bisogna accatastare il legno senza comprimerlo per permettere la circolazione dell aria tra i ceppi che, circolando, si carica di umidità rimuovendola e procedendo all essiccazione. Ecco perché una cantina in calcestruzzo o un granaio moderno isolato non sono adatti, non sono infatti sufficientemente ventilati. Per evitare il contatto diretto con il suolo, la base della catasta dovrà essere costituita di legna incrociata o di grosse pietre. La durata minima del essiccazione deve essere di 18/24 mesi e quindi domandate sempre al Vs. fornitore di combustibile quanto tempo è passato dal taglio. Con un po di pratica potrete distinguere, semplicemente soppesandolo, un ceppo fresco (che è più pesante) da un ceppo secco (più leggero). Infine, sappiate che cozzando un ceppo contro l altro, un suono chiaro indica il legno secco, un rumore sordo, indica invece il legno umido. 10

13 COME SCEGLIERE IL LEGNO GIUSTO? Per ottenere una combustione ed un rendimento ottimale della vs. stufa o cucina, bisogna utilizzare legna da ardere tenendo conto di quanto riportiamo nella seguente lista. Qui di seguito troverete un tabella che, valutando 100 come valore massimo del calore reso per dm 3, si hanno delle esatte indicazioni sul tipo di legna ed il suo rendimento. TIPO DI LEGNA VALORE QUALITA DELLA RESA CARPINE 100 OTTIMA QUERCIA 99 OTTIMA FRASSINO 92 MOLTO BUONA ACERO 91 MOLTO BUONA BETULLA 89 BUONA OLMO 84 BUONA FAGGIO 80 BUONA SALICE 71 APPENA SUFFICENTE ABETE 70 APPENA SUFFICIENTE ONTANO PINO SIL.VESTRE 67 MEDIOCRE LARICE 66 MEDIOCRE TIGLIO 57 PESSIMA PIOPPO 50 PESSIMA E ASSOLUTAMENTE SCONSIGLIATO USARE: A. Legno verde: il legno verde o troppo umido diminuisce la resa termica dell apparecchio e provoca l incrostazione degli eventuali particolari in vetro delle porte, delle pareti interne e del condotto del fumo B. Legno recuperato: la combustione del legno trattato (traversine di rotaie, ritagli di compensato, legno verniciato etc. etc.), provoca rapidamente l incrostazione dei sistemi di scarico ed è causa di surriscaldamento. 11

14 Legno verde e legno recuperato possono essere causa di incendi del camino C. Litantrace a fiamma lunga: è assolutamente vietato l uso di questo combustibile D. Coke : Visto il suo elevatissimo potere calorifero. L UTILIZZO DEI MATERIALI SOPRA ELENCATI ED I DANNI DA ESSI PROVOCATI FANNO F DECLINARE A LA NORDICA OGNI RESPONSABILITÀ E FANNOF DECADERE OGNI FORMA DI GARANZIA. Sono consigliati invece ceppi di legno, mattonelle di torba e in carbone marrone 6-7. Devono comunque essere caricati due pezzi di legno alla volta oppure fino ad un massimo di 5 mattonelle di carbone marrone. I pezzi di legna devono avere una lunghezza di 1/3 di mt. 5. Norme generali per la pulizia delle Stufe/Cucine/Maioliche La Nordica E consigliabile togliere la cenere prodotta dalla combustione tutti i giorni e quando si usa il carbone (nei prodotti ove è possibile) due volte al giorno. Non lasciare mai che la cenere si accumuli nel cassetto fino a toccare la griglia, questa ostacolerebbe la circolazione dell aria primaria soffocando lentamente il fuoco; inoltre la griglia non verrebbe raffreddata sufficientemente e si deteriorerebbe rapidamente. E bene prestare sempre attenzione quando si esegue la pulizia delle nostre stufe o cucine per evitare di scheggiare, graffiare o rompere i componenti dei nostri prodotti. Tutti i profili in ottone devono essere puliti con detergenti specifici per l ottone e con un panno morbido, evitando prodotti abrasivi che oltre a raschiare, macchierebbero irreparabilmente l ottone. Per la pulizia delle parti in acciaio usare detergenti non abrasivi ed un panno morbido e provvedere ad un risciacquo accurato, per evitare che depositi di detersivo possano deteriorare i materiali. 12

15 Ove sia presente, la pulizia del vetro dovrà essere eseguita quando l apparecchio è freddo con un normale detergente per vetri. Nel caso di incrostazioni dure da rimuovere, consigliamo di usare detergenti in commercio ad uso apposito. Dopo la pulizia sciacquare con dell acqua pulita e se restassero delle condensazioni, non attendere che queste si secchino prima di asportarle. La porta con vetro ceramico resiste ad una temperatura di 750 C, in caso di rottura dovuta a qualche manovra maldestra, è sconsigliato sostituirlo con un altro vetro che non sia fornito da La Nordica. Le Maioliche La Nordica Le maioliche LA NORDICA sono prodotti di alta fattura artigianale e come tali possono presentare micropuntinature, cavillature ed imperfezioni cromatiche. Queste caratteristiche ne testimoniano la pregiata natura. Smalto e maiolica, per il loro diverso coefficiente di dilatazione, producono microscrepolature (cavillatura) che ne dimostrano l effettiva autenticità. Per la pulizia delle maioliche si consiglia di usare un panno morbido ed asciutto ; se si usa un qualsiasi detergente o liquido potrebbe,quest ultimo, penetrare all interno dei cavilli evidenziando gli stessi. 6. Accensione E inevitabile che al momento della prima accensione venga prodotto uno sgradevole odore, questo è dovuto all essiccamento dei collanti del cordone di guarnizione, ma tutto ciò sparisce dopo un breve periodo di funzionamento. E necessario garantire una regolare aerazione del locale e quindi consigliamo, alla prima accensione, di caricare pochissimo combustibile. Per l accensione sono consigliati piccoli listelli di legno con della carta di giornale, oppure altri mezzi di accensione presenti in commercio; non deve comunque essere usata alcuna sostanza liquida come alcool, benzina, petrolio o altro. Le prese d aria delle stufe o cucine sono da aprire assieme alla eventuale valvola a farfalla posta sul camino. 13

16 Nel momento in cui i listelli di legna sono accesi si può introdurre anche altro combustibile. Non sovraccaricare mai la stufa o cucina. Troppo combustibile o aria di combustione possono causare surriscaldamento e danneggiare la stufa. Per effettuare una corretta prima accensione dei prodotti trattati con vernici per alte temperature, occorre sapere quanto segue: - I materiali di costruzione dei prodotti in questione non sono omogenei, perché coesistono parti in ghisa, in acciaio, in refrattario e in maiolica. - La temperatura alla quale il corpo del prodotto è sottoposto non è omogenea: da zona a zona si registrano differenze di temperatura fino a 500 C - Durante la sua vita,il prodotto è sottoposto a cicli alternati di accensioni e di spegnimento durante la stessa giornata e a cicli di intenso utilizzo o di assoluto riposo al variare delle stagioni. - La stufa nuova, prima di potersi definire stagionata, dovrà essere sottoposta a diversi cicli di avviamento per poter consentire a tutti i materiali ed alla vernice di completare le varie sollecitazioni elastiche - In particolare si potrà notare l emissione di odori tipici dei metalli sottoposti a grande sollecitazione termica e di vernice ancora fresca.tale vernice, anche se in fase di costruzione è stata cotta a 250 per qualche ora, dovrà superare più volte e per una certa durata la temperatura di 350 prima di incorporarsi perfettamente con le superfici metalliche Diventa quindi importante seguire questi piccoli accorgimenti in fase di accensione 1. Assicuratevi che sia garantito un forte ricambio d'aria nel luogo dove è installato l'apparecchio 2. Nelle prime accensioni, caricare non eccessivamente la camera di combustione (circa metà della quantità indicata nel manuale d'istruzioni) e tenere il prodotto acceso per almeno 6-10 ore di continuo, con i registri meno aperti di quanto indicato nel manuale d'istruzioni 14

17 3. Ripetere questa operazione per almeno 4-5 o più volte, secondo la Vostra disponibilità 4. Successivamente caricare sempre più ( seguendo comunque quanto descritto sul libretto di istruzione relativamente al massimo carico) e tenere possibilmente lunghi i periodi di accensione evitando, almeno in questa fase iniziale, cicli di accensione-spegnimento di breve durata 5. Durante le prime accessioni nessun oggetto dovrebbe essere appoggiato sulla stufa ed in particolare sulle superfici laccate. Le superfici laccate non devono essere toccate durante il riscaldamento. 6. Una volta superato il "rodaggio" si potrà utilizzare il Vostro prodotto come il motore di un auto, evitando bruschi riscaldamenti con eccessivi carichi ATTENZIONE In caso di non osservanza delle indicazioni suddette, il costruttore declina ogni responsabilità e fa immediatamente decadere la garanzia sull apparecchio. 7. Azione termica La dove è presente, con la valvola dell aria primaria posta sotto al focolare, viene determinata la resa termica del focolare. Questa è da aprire a seconda del fabbisogno di calore e comunque si può effettuare tale regolazione solo dopo che la stufa è già ad un discreto regime di calore. Per le stufe o cucine dotate di focolare in ghisa, visto il grande rendimento di quest ultimo, si consigliano piccole cariche di legna onde evitare forti dilatazioni che possono causare la rottura delle parti in ghisa. 8. Aerazione dell ambiente ove è installata una stufa o cucina La buona aerazione dell ambiente è fondamentale per assicurare il buon funzionamento di una stufa o cucina e per garantire la sicurezza delle persone che utilizzano l ambiente in cui la stufa o cucina è installata. 15

18 Per cui è indispensabile dotare il suddetto ambiente di bocchette d aereazione con serrande parzializzatrici e in ogni caso contattare un tecnico specializzato del settore riscaldamento/climatizzazione. 9.Materiali d usura Sono esclusi da garanzia tutti i particolari soggetti ad usura. Fanno parte di questa categoria: le guarnizioni, il rivestimento del focolare, i vetri ceramici o temperati, la ceramica e le maniglie salvo casi di constatato danneggiamento dovuto al trasporto ( opportunamente appuntato nel D.D.T. al momento della consegna ). Variazioni cromatiche e lievi diversità dimensionali delle parti in ceramica non costituiscono motivo di contestazione, in quanto sono caratteristiche naturali dei materiali stessi. Non sono inoltre coperte da alcuna garanzia le parti danneggiate da errata installazione, da collegamenti non conformi a quanto specificato dalle istruzioni che accompagnano il prodotto o da manomissione da parte di personale non qualificato. 10. Fermo estivo Dopo aver effettuato la pulizia del focolare, del camino e della canna fumaria, provvedendo all eliminazione totale della cenere ed altri eventuali residui chiudere tutte le porte del focolare ed i relativi registri e nel caso in cui l apparecchio venga disconnesso dal camino, è necessario chiudere l'apertura dello stesso, in modo che eventuali altri apparecchi collegati alla stessa canna fumaria possano continuare a funzionare. L operazione di pulizia della canna fumaria è consigliabile effettuarla almeno una volta all anno; verificare nel frattempo l effettivo stato delle guarnizioni che se non perfettamente integre - cioè non più aderenti alla stufa - non garantiscono il buon funzionamento dell apparecchio! E quindi necessaria la sostituzione delle stesse. In caso di umidità del locale dove è posto l apparecchio, sistemare dei sali assorbenti all interno del focolare. Proteggere le parti in ghisa interne alla stufa, se si vuole mantenere inalterato nel tempo l aspetto estetico, con della vaselina neutra. 16

19 11. Soluzione ai problemi L APPARECCHIO NON FUNZIONA - Controllare che l imbocco del camino sia fatto a regola d arte. - Controllare che le dimensioni del camino siano corrette e appropriate all apparecchio utilizzato. - Controllare che la canna fumaria sia ben isolata termicamente. - Controllare che la canna fumaria non abbia aperture o portine d ispezione sigillate in maniera non adeguata. - Controllare che alla canna fumaria non siano collegati altri apparecchi. DIFFICOLTA DI ACCENSIONE DEL FUOCO - Aprire l aria primaria e il registro fumi. - Usare legna ben asciutta. - Arieggiare il locale in modo da avere aria ricca di ossigeno. - Verificare che la canna fumaria sia adeguata all apparecchio utilizzato. ESCE FUMO DALLA PIASTRA - Verificare che il registro aria primaria sia aperto. - Verificare che l imbocco del camino non abbia perdite. - Verificare che la cenere e i residui di combustione non ostruiscano il condotto di scarico o la griglia. - Tiraggio insufficiente. IL VETRO SI SPORCA TROPPO VELOCEMENTE - Legna umida : usare legna ben stagionata (15% di umidità relativa). - Materiale combustibile non adatto (vedi materiali permessi). - Troppo materiale combustibile (vedi quantitativi permessi). - Tiraggio insufficiente (vedi allacciamento e canna fumaria). - Regolazione non corretta dei registri: con il registro aria secondaria chiuso il vetro si sporca molto velocemente. 17

20 C E CONDENSA ALL INTERNO DELLA CAMERA DI COMBUSTIONE - Durante le prime accensioni è normale che si crei condensa in quanto i materiali di rivestimento contengono dell umidità. - Se il problema continua accertarsi che la legna utilizzata non sia umida o mal stagionata. - Verificare che il camino non sia difettoso e che raffreddi troppo velocemente i gas di scarico. - Verificare che il camino non sia troppo grande e che il fuoco non riesca a riscaldarlo fino in cima. IL FORNO NON RAGGIUNGE TEMPERATURE ELEVATE - Verificare che la porta sia ben chiusa. - Accertarsi che il registro fumi sia chiuso. - Il camino ha un uno scarso tiraggio ed il fuoco non è abbastanza vivo. - Riscaldare con fiamma viva e legna di buona qualità. GLI ELEMENTI DELL IMPIANTO DI RISCALDAMENTO NON IRRADIANO CALORE A SUFFICIENZA (PER TERMOCUCINE) - Controllare la temperatura dell acqua. - Sfiatare i radiatori. - Verificare che l impianto sia carico. - Verificare che la pompa di invio sia tarata sui C. - Verificare che la griglia porta legna sia posizionata in basso e che non sia montata alla rovescia. - Alzare il regolatore di tiraggio. C E CONDENSA ALLA BASE DELLA CALDAIA (PER TERMOCUCINE) - Verificare che il termostato della pompa sia impostato correttamente. - Controllare che il camino funzioni bene e che non si generi condensa a causa di un tiraggio imperfetto. 18

21 IMPORTANTE Uniformandoci al D.L.277/91 La Nordica NON fa uso ormai da parecchi anni di amianto o comunque altri materiali dannosi per la salute utilizzando quindi ESCLU- SIVAMENTE materiali NON pericolosi per la salute e nella fattispecie tutte le guarnizioni sono cordoni di FIBRA DI VETRO con guaina in calza. La ditta costruttrice si riserva di apporre, all occorrenza, modifiche di aspetto,di dimensioni o dei modelli senza preavviso. La responsabilità della ditta costruttrice è limitata alla fornitura dell apparecchio, il quale deve essere installato a regola d arte seguendo le prescrizioni contenute in questo libretto ed eventualmente in altri opuscoli in dotazione al prodotto acquistato e conformemente alle leggi in vigore. L installazione deve essere affidata a del personale qualificato il quale deve agire per conto di un impresa disposta ad assumersi l intera responsabilità dell installazione definitiva. Non vi sarà responsabilità da parte della ditta produttrice in caso di mancato rispetto di tali precauzioni. Gli impianti installati nei luoghi pubblici sono sottoposti ad una regolamentazione particolare

22 NOTE

23 INTRODUCTION GB The efficiency of a wood/coal-burning heating stove or cooker depends on its correct installation, which must be carried out by a professional man following the highest standards and in compliance with the safety regulations in force. We give some recommendations and rules below, which you must respect, bearing in mind, however, that every installation has specific features. The place you intend to install the stove and/or cooker in must be fireproof and therefore the floor and surrounding walls must be in a non-flammable material while the furnishings in the surroundings must be able to support a temperature increase of at least 80º C with respect to the surrounding environment without undergoing any modification. The stove and/or the cooker requires an air space of at least 20 cm all around to guarantee proper cooling and a uniform distribution of warm air in the surrounding environment. If there is a flammable floor (such as parquet, carpet, etc., for example) it must be protected by an insulating plate (in steel, brass, marble, stone, etc.), which extends at least 50 cm from the front and at least 15 cm from the sides. Do not place armchairs, seats or any flammable object within 80 cm from the stove. 21

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION PAGINA 1 DI 7 SPECIFICATION Customer : ELCART Applied To : Product Name : Piezo Buzzer Model Name : : Compliance with ROHS PAGINA 2 DI 7 2/7 CONTENTS 1. Scope 2. General 3. Maximum Rating 4. Electrical

Dettagli

SISTEMI FUMARI FLUE SYSTEMS

SISTEMI FUMARI FLUE SYSTEMS SISTEMI FUMARI FLUE SYSTEMS SCHEMA DI MONTAGGIO La THEMA INOX, con questo strumento, cerca di fornire all utilizzatore del proprio prodotto un supporto conforme alle recenti normative in materia, cercando

Dettagli

Elettrodomestici con stile. Mangiafuoco. Linea TREVI TEPOR. Nuova Collezione Riscaldamento 2016. www.trevidea.it

Elettrodomestici con stile. Mangiafuoco. Linea TREVI TEPOR. Nuova Collezione Riscaldamento 2016. www.trevidea.it Elettrodomestici con stile Mangiafuoco HO913 - Camino Elettrico Linea TREVI TEPOR Per una casa in cui il calore non manca mai! www.trevidea.it Nuova Collezione Riscaldamento 2016 Heating Line New Collection

Dettagli

Aduro Stufe a legna. Manuale d installazione con dati tecnici. Ecolabel - Sintef - EN 13240

Aduro Stufe a legna. Manuale d installazione con dati tecnici. Ecolabel - Sintef - EN 13240 Aduro Stufe a legna Manuale d installazione con dati tecnici Ecolabel - Sintef - EN 13240 www.aduro.dk / www.adurofire.com / www.adurofire.de / www.aduro.fr Version 1 Congratulazione per la vostra stufa

Dettagli

ATTILA ISTRUZIONI DI MONTAGGIO ED UTILIZZO

ATTILA ISTRUZIONI DI MONTAGGIO ED UTILIZZO ATTILA ISTRUZIONI DI MONTAGGIO ED UTILIZZO Gentile Cliente la ringraziamo per aver scelto un nostro prodotto e la invitiamo a leggere attentamente quando di seguito riportato -Affidare l installazione

Dettagli

* nel caso di distanze minori o uguali a quelle indicate, il comignolo deve superare di almeno 50 cm il colmo del tetto.

* nel caso di distanze minori o uguali a quelle indicate, il comignolo deve superare di almeno 50 cm il colmo del tetto. Olympia I OLYMPIA Installazione, uso e manutenzione pag. 2 F OLYMPIA Installation, usage et maintenance pag. 6 DE PL OLYMPIA Installations-, Betriebs- und Wartungsanleitung OLYMPIA Instalacja, użytkowanie

Dettagli

Il termocamino CARINCI, è l ultima novità tecnologica nel campo, frutto di studi innovativi, associati ad un esperienza trentennale nel settore, per

Il termocamino CARINCI, è l ultima novità tecnologica nel campo, frutto di studi innovativi, associati ad un esperienza trentennale nel settore, per Il termocamino CARINCI, è l ultima novità tecnologica nel campo, frutto di studi innovativi, associati ad un esperienza trentennale nel settore, per darvi le massime prestazioni che avete sempre desiderato.

Dettagli

ECOSTAR PIANA PRISMATICA CURVA

ECOSTAR PIANA PRISMATICA CURVA ECOSTAR PIANA PRISMATICA CURVA 2 AVVERTENZA: Nell elenco delle parti è indicato il numero di codice da citare in caso di richiesta componente per ricambio o sostituzione. ECOSTAR ISTRUZIONI D USO Complimenti

Dettagli

su efficienza ed etichettatura dei prodotti ErP e Labelling - guida ai regolamenti UE on EU efficiency and product labelling

su efficienza ed etichettatura dei prodotti ErP e Labelling - guida ai regolamenti UE on EU efficiency and product labelling ErP e Labelling - guida ai regolamenti UE su efficienza ed etichettatura dei prodotti ErP and Labelling - quick guide on EU efficiency and product labelling Settembre 2015 September 2015 2015 ErP/EcoDesign

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio Istruzioni di montaggio MAGIC K4 Si raccomanda di leggere attentamente le istruzioni contenute nel presente fascicolo e di far installare il caminetto da personale qualificato È necessario attenersi a

Dettagli

DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ

DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ - 0MNSWK0082LUA - - ITALIANO - DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ Il produttore non accetta responsabilità per la perdita di dati, produttività, dispositivi o qualunque altro danno o costo associato (diretto

Dettagli

d uso Caminetti Caminetti con scambiatore acqua

d uso Caminetti Caminetti con scambiatore acqua Istruzioni d uso Caminetti Caminetti con scambiatore acqua Gentile Cliente, con l acquisto di un caminetto Hoxter, lei dimostra che non cerca compromessi in fatto di qualità e vuole solo il meglio. I

Dettagli

TEC NICO 2012 TECHNICAL CATALOGUE INCASSO / BUILD IN

TEC NICO 2012 TECHNICAL CATALOGUE INCASSO / BUILD IN TEC NICO 2012 TECHNICAL CATALOGUE INCASSO / BUILD IN legenda / legend: easywarm installabile su G-TOP G-TOP installation abbinabile a g-wood combined with G-WOOD abbinabile a a-wood combined with A-WOOD

Dettagli

Scheda Tecnica CLASSIC 1

Scheda Tecnica CLASSIC 1 Scheda Tecnica CLASSIC 1 Gentile Sig.ra/Egregio Signore La ringraziamo per avere scelto la nostra stufa. Prima di utilizzare la stufa, Le chiediamo di leggere attentamente questa scheda, al fine di poterne

Dettagli

LÄMMITYSOHJE LÄMMITYSOHJE LÄMMITYSOHJE LÄMMITYSOHJE ISTRUZIONI PER L USO DELLE STUFE AD ACCUMULO TERMICO

LÄMMITYSOHJE LÄMMITYSOHJE LÄMMITYSOHJE LÄMMITYSOHJE ISTRUZIONI PER L USO DELLE STUFE AD ACCUMULO TERMICO LÄMMITYSOHJE LÄMMITYSOHJE LÄMMITYSOHJE LÄMMITYSOHJE ISTRUZIONI PER L USO DELLE STUFE AD ACCUMULO TERMICO 1 CONGRATULAZIONI PER AVER SCELTO UNA STUFA NUNNAUUNI 2 3 4 5 6 PREPARAZIONE ALL USO DI UNA NUNNAUUNI

Dettagli

MANUALE UTENTE MODULO ESPANSIONE TASTI MANUALE UTENTE MANUALE UTENTE Descrizione Il modulo fornisce al telefono VOIspeed V-605 flessibilità e adattabilità, mediante l aggiunta di trenta tasti memoria facilmente

Dettagli

Replacement of hose carrier chain

Replacement of hose carrier chain 3 1. Bring the boom in horizontal position and make the extension completely retract. 2. Remove the rear panel. 3. Remove the front guard on the boom hood. 4. In case of machine with basket pre-arrangement,

Dettagli

DAL LEGNO AL FUOCO. come ottenere una buona combustione domestica e migliorare la qualità dell aria

DAL LEGNO AL FUOCO. come ottenere una buona combustione domestica e migliorare la qualità dell aria ARPA FVG Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente del Friuli Venezia Giulia DAL LEGNO AL FUOCO come ottenere una buona combustione domestica e migliorare la qualità dell aria Fumo della legna

Dettagli

Manuale d installazione, uso e manutenzione

Manuale d installazione, uso e manutenzione Manuale d installazione, uso e manutenzione Stufa a legna mod. EMILY 484110021 07/09 Leggere attentamente le istruzioni prima dell installazione e la messa in funzione 1 AVVERTENZE GENERALI 1.1 Introduzione

Dettagli

MANUALE DI USO, MANUTENZIONE E INSTALLAZIONE TERMOCAMINO NINO

MANUALE DI USO, MANUTENZIONE E INSTALLAZIONE TERMOCAMINO NINO MANUALE DI USO, MANUTENZIONE E INSTALLAZIONE TERMOCAMINO NINO Realizzazione e installazione di termocamini con brevetto proprio Per ottenere le migliori prestazioni Le suggeriamo di leggere attentamente

Dettagli

DK Lausitz easy. Aufstellungs- und Bedienungsanleitung Kaminofen mit EASY CONTROL

DK Lausitz easy. Aufstellungs- und Bedienungsanleitung Kaminofen mit EASY CONTROL DK Lausitz easy Targa del tipo: Aufstellungs- und Bedienungsanleitung Kaminofen mit EASY CONTROL Notice d installation et d utilisation Poêle à bois avec EASY CONTROL Istruzioni per il posizionamento e

Dettagli

monoblocchi a legna per riscaldamento ad aria

monoblocchi a legna per riscaldamento ad aria monoblocchi a legna per riscaldamento ad aria monoblocchi a legna per riscaldamento ad aria 4 Girolami playing with fire Scintille Da due generazioni una passione sempre accesa anima la famiglia Girolami

Dettagli

Parital da diversi anni è leader nell innovazione e sviluppo dei pavimenti in legno e laminati. Nostro fiore all occhiello è la straordinaria

Parital da diversi anni è leader nell innovazione e sviluppo dei pavimenti in legno e laminati. Nostro fiore all occhiello è la straordinaria Parital da diversi anni è leader nell innovazione e sviluppo dei pavimenti in legno e laminati. Nostro fiore all occhiello è la straordinaria gamma di prodotti: spaziamo dai parquet tradizionali (10/14-14

Dettagli

Fiorentino. Il nostro biliardo in marmo. Our marble pool table 100% MADE IN ITALY

Fiorentino. Il nostro biliardo in marmo. Our marble pool table 100% MADE IN ITALY Fiorentino Il nostro biliardo in marmo Our marble pool table 100% MADE IN ITALY Marmo Bianco Carrara selezionato in cava. Carrara white marble selected in the quarry. I panni di alta qualità sono disponibili

Dettagli

MANUALE DI USO ED INSTALLAZIONE CAMINETTI Il Canto del Fuoco _LEGNA

MANUALE DI USO ED INSTALLAZIONE CAMINETTI Il Canto del Fuoco _LEGNA MANUALE DI USO ED INSTALLAZIONE CAMINETTI Il Canto del Fuoco _LEGNA ATTENZIONE!!! Si declina ogni responsabilità relativa ad eventuali inesattezze contenute in queste istruzioni dovute ad errori di trascrizione.

Dettagli

Diffusori ad alta induzione a geometria variabile High induction diffuser variable geometry

Diffusori ad alta induzione a geometria variabile High induction diffuser variable geometry Diffusori ad alta induzione a geometria variabile High induction diffuser variable geometry PRESENTAZIONE - OVERVIEW DESCRIZIONE Diffusori ad alta induzione, a geometria variabile mediante regolazione

Dettagli

Manuale d installazione, uso e manutenzione

Manuale d installazione, uso e manutenzione Manuale d installazione, uso e manutenzione Cucina a legna da incasso mod. CORINNE 484130070-07/09 Leggere attentamente le istruzioni prima dell istallazione e la messa in funzione 1 AVVERTENZE GENERALI

Dettagli

UNI 10683/2012. Generatori di calore alimentati a legna o altri bio combustibili solidi Verifica, installazione, controllo e manutenzione

UNI 10683/2012. Generatori di calore alimentati a legna o altri bio combustibili solidi Verifica, installazione, controllo e manutenzione UNI 10683/2012 Generatori di calore alimentati a legna o altri bio combustibili solidi Verifica, installazione, controllo e manutenzione Regione Lombardia D.G.R.1118 La UNI 10683 è la norma per l installazione,

Dettagli

CMI-T / CMI-TC / CMI-TD

CMI-T / CMI-TC / CMI-TD Range Features Ceramic arc tube ensures colour uniformity and stability throughout lamp life Very high luminous efficiency in a compact lamp format Excellent colour rendering UV-stop quartz reduces colour

Dettagli

Manuale d installazione, uso e manutenzione Stufa a legna

Manuale d installazione, uso e manutenzione Stufa a legna Manuale d installazione, uso e manutenzione Stufa a legna DEBORAH 1 DEBORAH 2 Leggere attentamente le istruzioni prima dell installazione e della messa in funzione 1 Deborah 1-2 04/07 1 AVVERTENZE GENERALI

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO MODELLI IQ E IQH

ISTRUZIONI PER L USO MODELLI IQ E IQH ISTRUZIONI PER L USO MODELLI IQ E IQH 1 INFORMAZIONI DI SICUREZZA Leggere con attenzione tutte le istruzioni prima di procedere all installazione o all utilizzo. Errori d installazione, di regolazione,

Dettagli

Via Fagnano Selve, 12/14 (loc.la Cella)-47843 MISANO ADRIATICO (RN)-ITALY e-mail:dts@dts-show.com indirizzo internet: http://www.dts-show.

Via Fagnano Selve, 12/14 (loc.la Cella)-47843 MISANO ADRIATICO (RN)-ITALY e-mail:dts@dts-show.com indirizzo internet: http://www.dts-show. K4 PROGETTO GRAFICO DTS Show division Via Fagnano Selve, 12/14 (loc.la Cella)-47843 MISANO ADRIATICO (RN)-ITALY e-mail:dts@dts-show.com indirizzo internet: http://www.dts-show.com Le informazioni contenute

Dettagli

BLUES. installazione, uso e manutenzione

BLUES. installazione, uso e manutenzione sk BLUES italiano vers B cod 685680.qxp 15/11/2010 12.04 Pagina 2 BLUES installazione, uso e manutenzione DIREZIONE CENTRALE: EDILKAMIN S.p.A. Via Mascagni, 7 Lainate (MI) tel. +39 02.937.62.1 fax +39

Dettagli

VALVOLE DI SFIATO ARIA AUTOMATICHE AUTOMATIC AIR VENT VALMAT VALMAT AUTOMATIC AIR VENT VALMAT VALVOLE DI SFIATO ARIA AUTOMATICHE VALMAT

VALVOLE DI SFIATO ARIA AUTOMATICHE AUTOMATIC AIR VENT VALMAT VALMAT AUTOMATIC AIR VENT VALMAT VALVOLE DI SFIATO ARIA AUTOMATICHE VALMAT VALVOLE DI SFIATO ARIA AUTOMATICHE VALMAT CARATTERISTICHE IDRAULICHE La valvola di sfiato viene utilizzata negli impianti di riscaldamento per scaricare le sacche d aria. Il rubinetto di intercettazione

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

sdforexcontest2009 Tool

sdforexcontest2009 Tool sdforexcontest2009 Tool Guida all istallazione e rimozione. Per scaricare il tool del campionato occorre visitare il sito dell organizzatore http://www.sdstudiodainesi.com e selezionare il link ForexContest

Dettagli

Aduro 14 Manuale d utilizzo e manutenzione Ecolabel - EN 13240 www.adurofire.com www.aduro.it

Aduro 14 Manuale d utilizzo e manutenzione Ecolabel - EN 13240 www.adurofire.com www.aduro.it Aduro 14 Manuale d utilizzo e manutenzione Ecolabel - EN 13240 www.adurofire.com www.aduro.it Version 2 Congratulazioni per la vostra nuova stufa a legna Aduro! Per ottenere il massimo beneficio e godimento

Dettagli

2" GAS 2" GAS 2" GAS 2-1/2" GAS 2-1/2" GAS 85 (1P) 150 (1P) 150 (1P) 190 (1P) 250 (1P)

2 GAS 2 GAS 2 GAS 2-1/2 GAS 2-1/2 GAS 85 (1P) 150 (1P) 150 (1P) 190 (1P) 250 (1P) RACA PLUS ENERGY Le unità RACA PLUS ENERGY sono studiate per soddisfare in modo completo qualunque esigenza ed applicativa grazie ad una gamma completa di modelli e configurazioni. Sono disponibili con

Dettagli

ISTRUZIONI Revisione 09.2014. Airchauff

ISTRUZIONI Revisione 09.2014. Airchauff ISTRUZIONI Revisione 09.014 Airchauff 0 Caratteristiche generali 1 - Termostato di accensione regolabile da 0 a 60, permette un utilizzo automatico in base alla temperatura impostata. - Bocchetta di uscita

Dettagli

Settori Applicativi Field of Application

Settori Applicativi Field of Application ERIMAKI Brochure_23 Luglio_okDEFINITIVO_Layout 1 23/07/12 12.51 Pagina 1 Settori Applicativi Field of Application Trattamento Plastica Plastic treatment Legno e Vetro Wood and glass Stoccaggio Storage

Dettagli

CALIBRO AD ALTA VISIBILITÀ

CALIBRO AD ALTA VISIBILITÀ Ref. 60291 CALIBRO AD ALTA VISIBILITÀ HIGH VISIBILITY GAUGE CALIBRO DIGITALE Manuale d uso Grazie per aver acquistato questo prodotto. Leggere attentamente le istruzioni per un uso corretto) Precauzioni

Dettagli

TUB-7 01.07.2011. Assembly of formwork tubing from 650mm in diameter Montaggio dei tubi per casseforme a partire dal diametro di 650 mm

TUB-7 01.07.2011. Assembly of formwork tubing from 650mm in diameter Montaggio dei tubi per casseforme a partire dal diametro di 650 mm TUB-7 RELTEC CIRCULAR is a formwork for circular pillars, patented all over the world, including the technological evolution of cardboard formwork. The formwork is available from Ø 650 mm to Ø 1500 mm

Dettagli

calore ad alta tecnologia high technology heating

calore ad alta tecnologia high technology heating calore ad alta tecnologia high technology heating kg38 Generatore di calore a gas Gas heater Economici, ecologici, pratici e sicuri, tutti i modelli COGAS Italy sono coperti da brevetto internazionale.

Dettagli

M/S CERAMICA SCARABEO Località Pian del Trullo 01034 Fabrica di Roma (VT), ITALY. 01034 Fabrica di Roma (VT), ITALY. C. A. Sig.

M/S CERAMICA SCARABEO Località Pian del Trullo 01034 Fabrica di Roma (VT), ITALY. 01034 Fabrica di Roma (VT), ITALY. C. A. Sig. M/S C. A. Sig. Calisti Giampaolo RAPPORTO DI PROVA del LABORATORIO TECNOLOGICO N 65d/2013 in accordo con la norma UNI EN 14688 sul lavabo LUNA TECHNOLOGIAL LABORATORY TEST REPORT N 65d/2013 in compliance

Dettagli

Termocucine e Termostufe

Termocucine e Termostufe to respect our planet Termocucine e Termostufe Termocucina Termocucina e Termostufa Klover Progettare, costruire, collaudare e garantire sono i concetti cardine su cui Klover basa, da oltre trent anni,

Dettagli

termocamini a legna per riscaldamento ad acqua

termocamini a legna per riscaldamento ad acqua termocamini a legna per riscaldamento ad acqua termocamini a legna per riscaldamento ad acqua 4 Girolami playing with fire Scintille Da due generazioni una passione sempre accesa anima la famiglia Girolami

Dettagli

CATALOGO 2013 2013. Gamma Classic da pg. 3 a pg. 14 Gamma Inox da pg. 15 a pg. 16 Gamma Wood da pg. 17 a pg. 18 Gamma Stone da pg. 19 a pg.

CATALOGO 2013 2013. Gamma Classic da pg. 3 a pg. 14 Gamma Inox da pg. 15 a pg. 16 Gamma Wood da pg. 17 a pg. 18 Gamma Stone da pg. 19 a pg. CATALOGO 2013 2013 CATALOG Gamma Classic da pg. 3 a pg. 14 Gamma Inox da pg. 15 a pg. 16 Gamma Wood da pg. 17 a pg. 18 Gamma Stone da pg. 19 a pg. 20 Le immagini sono indicative e possono variare in virtù

Dettagli

Generatori di Vapore Steam Jet Generator

Generatori di Vapore Steam Jet Generator 9 0. 2 0 6. 11 0 0 1 GENERATORE DI VAPORE Versione senza serbatoio. Compatta e facile da usare, questa macchina è dotata di un esclusivo sistema di controllo del livello acqua in caldaia che interrompe

Dettagli

Tutte le fotografie presenti in catalogo hanno valore cromatico puramente indicativo. Essenze e formati possono variare. All the pictures of this

Tutte le fotografie presenti in catalogo hanno valore cromatico puramente indicativo. Essenze e formati possono variare. All the pictures of this T E C N O L O G I A L A S E R L A S E R T E C H N O L O G Y Tutte le fotografie presenti in catalogo hanno valore cromatico puramente indicativo. Essenze e formati possono variare. All the pictures of

Dettagli

Housing Solar. Energie rinnovabili per l abitare Renewable energies for living

Housing Solar. Energie rinnovabili per l abitare Renewable energies for living Housing Solar Energie rinnovabili per l abitare Renewable energies for living Housing Solar crede che l ambiente sia il luogo di un abitare responsabilizzato e che il consumo e la produzione di energia

Dettagli

16 F-LIGHT GENERATION

16 F-LIGHT GENERATION 16 F-LIGHT GENERATION F-LIGHT GENERATION 17 F-LIGHT GENERATION Nasce F-light generation. Cappa o lampadario? Lampadario o cappa? Faber non ama compromessi, per questo li ha uniti in un unico oggetto. Vera

Dettagli

Manuale d installazione, uso e manutenzione

Manuale d installazione, uso e manutenzione Manuale d installazione, uso e manutenzione Stufa a legna con forno mod. REGINA 4 FORNO 48.41.12.030-07/09 Leggere attentamente le istruzioni prima dell installazione e la messa in funzione 1 Regina 4

Dettagli

Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip

Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip Premessa Questo prodotto è stato pensato e progettato, per poter essere installato, sia sulle vetture provviste di piattaforma CAN che su

Dettagli

LINEA RESISTENZE PER SCALDABAGNI

LINEA RESISTENZE PER SCALDABAGNI LINEA RESISTENZE PER SCALDABAGNI La resistenza è un elemento riscaldante che trasforma l energia elettrica in calore. Esistono diversi tipi di resistenze che, pur avendo lo stesso scopo, sono costruite

Dettagli

CALORE. Sistemi produzione. In tutti i Paesi sviluppati, la lotta contro gli incendi

CALORE. Sistemi produzione. In tutti i Paesi sviluppati, la lotta contro gli incendi Sistemi produzione CALORE di Marco Albanese, responsabile Ufficio Salute, Sicurezza e Ambiente - Rimessaggio del Tirreno Srl La prevenzione degli incendi garantisce la sicurezza degli edifici In tutti

Dettagli

FRAMES WINDOW TECHNOLOGY MOTTURA.COM

FRAMES WINDOW TECHNOLOGY MOTTURA.COM FRAMES WINDOW TECHNOLOGY MOTTURA.COM FRAMES UNA GAMMA DEDICATA Rollbox 40 e 60 sono tende a rullo filtranti ed oscuranti specifiche per installazione diretta senza foratura su serramenti in alluminio.

Dettagli

Connettori IP68 guida per il corretto cablaggio. IP68 connectors guide for the correct wiring

Connettori IP68 guida per il corretto cablaggio. IP68 connectors guide for the correct wiring Connettori IP68 guida per il corretto cablaggio IP68 connectors guide for the correct wiring Gli articoli che andranno installati in ambienti in cui circuiti elettrici e cablaggi potrebbero andare a contatto

Dettagli

www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO

www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO Una semplice strategia per i traders intraday Simple strategy for intraday traders INTRADAY TRADER TIPI DI TRADERS TYPES OF TRADERS LAVORANO/OPERATE < 1 Day DAY TRADER

Dettagli

COMECO Macchine Trattamento Acque s.r.l.

COMECO Macchine Trattamento Acque s.r.l. PACCHI LAMELLARI PL VERSIONE STANDARD (a nido d ape autoportante) VERSIONI SPECIALI (lastre e struttura metallica di sostegno) spessore lastre: 2.5 mm interasse lastre: a richiesta struttura di sostegno:

Dettagli

NEW. e p. Water Less Cooled Plate RHVT Piatto raffreddato ad aria RHVT

NEW. e p. Water Less Cooled Plate RHVT Piatto raffreddato ad aria RHVT pe NEW v re o Euro nding B Pe an Patent e p RHVT Piatto raffreddato ad aria RHVT etto Euro NO WATER NO ACQUA NO MECHANICAL PARTS IN MOVEMENT NESSUNA PARTE MECCANICA IN MOVIMENTO ONLY COMPRESSED AIR SOLO

Dettagli

Manuale d installazione, uso e manutenzione

Manuale d installazione, uso e manutenzione Manuale d installazione, uso e manutenzione Stufa a legna mod. BEA forno - BEA forno maiolica 48.41.12.050.IT 05/08 Leggere attentamente le istruzioni prima dell installazione e la messa in funzione 1

Dettagli

WITTUR SPA LIST OF POSSIBLE CONFIGURATIONS FOR REFURBISHMENTS ELENCO DELLE CONFIGURAZIONI DISPONIBILI PER LE MODERNIZZAZIONI / / / / / / / / / / / / /

WITTUR SPA LIST OF POSSIBLE CONFIGURATIONS FOR REFURBISHMENTS ELENCO DELLE CONFIGURAZIONI DISPONIBILI PER LE MODERNIZZAZIONI / / / / / / / / / / / / / LIST OF POSSIBLE CONFIGURATIONS FOR REFURBISHMENTS ELENCO DELLE CONFIGURAZIONI DISPONIBILI PER LE MODERNIZZAZIONI Landing entrances replaceable parts Porte di piano parti sostituibili Car doors replaceable

Dettagli

Massima resa in filtrazione Economicità Semplicità di utilizzo Basso impatto ambientale

Massima resa in filtrazione Economicità Semplicità di utilizzo Basso impatto ambientale Massima resa in filtrazione Economicità Semplicità di utilizzo Basso impatto ambientale TECNOLOGIE E SISTEMI PER FILTRARE LUBROREFRIGERANTI E OLI INTERI DA TAGLIO Maximum efficiency in filtration Economical

Dettagli

Pezzi da ritagliare, modellare e incollare nell ordine numerico indicato.

Pezzi da ritagliare, modellare e incollare nell ordine numerico indicato. La nuova Treddì Paper è un prodotto assolutamente innovativo rispetto ai classici Kit per il découpage 3D. Mentre i classici prodotti in commercio sono realizzati in cartoncino, la Treddì è in carta di

Dettagli

il cuore del calore TERMOCUCINE TERMOSTUFE TERMOCUCINE TERMOSTUFE TERMOCUCINE

il cuore del calore TERMOCUCINE TERMOSTUFE TERMOCUCINE TERMOSTUFE TERMOCUCINE il cuore del calore TERMOCUCINE TERMOSTUFE TERMOCUCINE TERMOSTUFE TERMOCUCINE Termocucina e Termostufa Klover il calore della casa e la passione per la cucina Progettare, costruire, collaudare e garantire

Dettagli

Le verifiche per valutare una canna fumaria in

Le verifiche per valutare una canna fumaria in Le verifiche per valutare una canna fumaria in appoggio alla, UNI TS 11278, UNI EN 1443. German Puntscher 1 Le problematiche dei camini I camini/canne fumarie sono dei componenti degli impianti termici

Dettagli

MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL

MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL centopercento Made in Italy 1 Dati Tecnici Installazione, uso e manutenzione della caldaia combinata nella quale è possibile bruciare gasolio, gas

Dettagli

istruzioni per l installazione, l uso e la manutenzione

istruzioni per l installazione, l uso e la manutenzione MARIÙ LEGNA istruzioni per l installazione, l uso e la manutenzione Complimenti per il Suo acquisto di Mariù. La invitiamo a leggere queste istruzioni per poter sfruttare al meglio il Suo acquisto. Italiana

Dettagli

http://www.homeaway.it/info/guida-proprietari Copyright HomeAway INC

http://www.homeaway.it/info/guida-proprietari Copyright HomeAway INC Cambiare il testo in rosso con i vostri estremi Esempi di lettere in Inglese per la restituzione o trattenuta di acconti. Restituzione Acconto, nessun danno all immobile: Vostro Indirizzo: Data

Dettagli

Prof. Duilio Tazzi Le Canne Fumarie. LE CANNE FUMARIE

Prof. Duilio Tazzi Le Canne Fumarie. LE CANNE FUMARIE LE CANNE FUMARIE Il camino, o canna fumaria, è il componente dell impianto termico che serve principalmente a smaltire i prodotti della combustione del generatore di calore nell atmosfera. Per tracciare

Dettagli

TANTI STILI UNA PASSIONE - SEVERAL STYLES ONE PASSION. Company Profi le

TANTI STILI UNA PASSIONE - SEVERAL STYLES ONE PASSION. Company Profi le TANTI STILI UNA PASSIONE - SEVERAL STYLES ONE PASSION Company Profi le DAL 1969 Since 1969 La Spaziale S.p.A. è stata fondata nel 1969 da persone con una esperienza realizzata sin dal 1947 nel settore

Dettagli

Il clima ideale? RDZ. The Ideal Climate? RDZ. Sistemi radianti a pavimento, soffitto e parete. Radiant Floor, Ceiling, Wall Systems.

Il clima ideale? RDZ. The Ideal Climate? RDZ. Sistemi radianti a pavimento, soffitto e parete. Radiant Floor, Ceiling, Wall Systems. Il clima ideale? RDZ The Ideal Climate? RDZ Sistemi radianti a pavimento, soffitto e parete. RDZ, azienda leader in Italia nei sistemi radianti di riscaldamento e raffrescamento, certificata ISO 9001:2008,

Dettagli

international GARDEN LINE CLEANING Revisione 6-09/2013 Cod. 7111352

international GARDEN LINE CLEANING Revisione 6-09/2013 Cod. 7111352 C L E A N I N G GARDEN LINE international CLEANING Revisione 6-09/2013 Cod. 7111352 Note Tecniche di Prodotto. I dati e le caratteristiche tecniche riportate nel presente Catalogo Generale non sono impegnativi.

Dettagli

SPONDE / TAIL LIFTS SOSTITUZIONE DEI PIATTI IN ALLUMINIO PER TUTTI I TIPI DI SPONDE:

SPONDE / TAIL LIFTS SOSTITUZIONE DEI PIATTI IN ALLUMINIO PER TUTTI I TIPI DI SPONDE: v.2013 SPOND / TAIL LIFTS La sponda idraulica è un sistema meccanico per il sollevamento di carichi di merci da terra fino al piano di carico di un automezzo. I trasporti con sponda idraulica facilitano

Dettagli

SOMMARIO GENERALITÀ 3 AGGIORNAMENTO FIRMWARE 4 PROGRAMMAZIONE DEL MICROPROCESSORE 7 AGGIORNAMENTO MULTICOM 302 / 352 4 AGGIORNAMENTO MULTI I/O 5

SOMMARIO GENERALITÀ 3 AGGIORNAMENTO FIRMWARE 4 PROGRAMMAZIONE DEL MICROPROCESSORE 7 AGGIORNAMENTO MULTICOM 302 / 352 4 AGGIORNAMENTO MULTI I/O 5 MultiCOM - Mult lti I/O - Remote Panel - Istruzioni aggiornamento firmware - - Firmware upgrade instructions - SOMMARIO GENERALITÀ 3 AGGIORNAMENTO FIRMWARE 4 AGGIORNAMENTO MULTICOM 301 / 351 4 AGGIORNAMENTO

Dettagli

ITALTRONIC SUPPORT XT SUPPORT XT

ITALTRONIC SUPPORT XT SUPPORT XT SUPPORT XT 289 CARATTERISTICHE GENERALI Norme EN 60715 Materiale Blend (PC/ABS) autoestinguente GENERAL FEATURES Standard EN 60715 Material self-extinguishing Blend (PC/ABS) Supporti modulari per schede

Dettagli

RAIL lock & unlock RAIL lock & unlock Catalogo / Catalogue

RAIL lock & unlock RAIL lock & unlock Catalogo / Catalogue RAIL lock & unlock RAIL lock & unlock Catalogo / Catalogue La Rivoluzione del sistema lock & Unlock The lock & Unlock Revolution system Fig. 6 Fig. 6 e 7 Posizionamento centrale / Middle position Patent

Dettagli

Parital da diversi anni è leader nell innovazione e sviluppo dei pavimenti in legno e laminati. Nostro fiore all occhiello è la straordinaria

Parital da diversi anni è leader nell innovazione e sviluppo dei pavimenti in legno e laminati. Nostro fiore all occhiello è la straordinaria Parital da diversi anni è leader nell innovazione e sviluppo dei pavimenti in legno e laminati. Nostro fiore all occhiello è la straordinaria gamma di prodotti: spaziamo dai parquet tradizionali (10/14-14

Dettagli

service Sistemi di teleriscaldamento Remote Heating Systems

service Sistemi di teleriscaldamento Remote Heating Systems service Sistemi di teleriscaldamento Remote Heating Systems CPL Concordia propone soluzioni impiantistiche integrate: progettazione e ingegnerizzazione, costruzione e collaudo, gestione tecnica e manutenzione,

Dettagli

On Line Press Agency - Price List 2014

On Line Press Agency - Price List 2014 On Line Press Agency - Price List Partnerships with Il Sole 24 Ore Guida Viaggi, under the brand GVBusiness, is the official publishing contents supplier of Il Sole 24 Ore - Viaggi 24 web edition, more

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 TECHNICAL REPORT RAPPORTO TECNICO no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 This technical report may only be quoted in full. Any use for advertising purposes must be granted in writing. This report is

Dettagli

Macchine ad Impatto Impact machines

Macchine ad Impatto Impact machines Macchine ad Impatto Impact machines Macchine ad impatto S6 S5 S4 Queste macchine sono idonee per marcare, rivettare, ribadire, cianfrinare, numerare, fustellare, tranciare ecc. ed in tutte quelle operazioni

Dettagli

Manuale d installazione, uso e manutenzione

Manuale d installazione, uso e manutenzione Manuale d installazione, uso e manutenzione Termostufa mod. Termo BEA - Termo BEA maiolica 48.41.15.012-07/09 Leggere attentamente le istruzioni prima dell installazione e la messa in funzione 1 Termo

Dettagli

ipavimentiinresina.it

ipavimentiinresina.it ipavimentiinresina.it La nostra è un azienda all avanguardia presente nel settore edilizio da ben 10 anni e si distingue tra le altre per metodi innovativi sempre al passo coi tempi. La resina è una delle

Dettagli

FOTOVOLTAICO E INCOMBUSTIBILITA : PANNELLI ZEROKLASS ROOF

FOTOVOLTAICO E INCOMBUSTIBILITA : PANNELLI ZEROKLASS ROOF FOTOVOLTAICO E INCOMBUSTIBILITA : PANNELLI ZEROKLASS ROOF I recenti DPR 151/11 Regolamento di semplificazione dei procedimenti di prevenzione incendi e Circolare 1324 del 07/02/2012 Guida per l installazione

Dettagli

Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no.

Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no. Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no. 327/2011 In base alla direttiva ErP e al regolamento UE n. 327/2011, si impone

Dettagli

LIGHT CONTROLLER MASTER 112

LIGHT CONTROLLER MASTER 112 LIGHT CONTROLLER MASTER 112 PROGETTO GRAFICO DTS Show division Via Fagnano Selve, 12/14 (loc.la Cella)-47843 MISANO ADRIATICO (RN)-ITALY e-mail:dts@dts-show.com indirizzo internet: http://www.dts-show.com

Dettagli

Attuatore a relè Manuale di istruzioni

Attuatore a relè Manuale di istruzioni Attuatore a relè Manuale di istruzioni www.ecodhome.com 1 Sommario 3 Introduzione 4 Descrizione e specifiche prodotto 5 Installazione 6 Funzionamento 6 Garanzia 2 Introduzione SmartDHOME vi ringrazia per

Dettagli

up date basic medium plus UPDATE

up date basic medium plus UPDATE up date basic medium plus UPDATE Se si potesse racchiudere il senso del XXI secolo in una parola, questa sarebbe AGGIORNAMENTO, continuo, costante, veloce. Con UpDate abbiamo connesso questa parola all

Dettagli

BUILT-IN HOODS COLLECTION

BUILT-IN HOODS COLLECTION BUILT-IN HOODS COLLECTION COLLECTION BUILT-IN Fabula 10 Heaven 2.0 11 Heaven Glass 2.0 11 SkyLift 6 SkyPad 10 BUILT-IN CABINET Inca Lux 13 Inca Lux Glass 13 Inca Plus HCS 14 Inca Smart HCS 14 Intra 18

Dettagli

Quality Certificates

Quality Certificates Quality Certificates Le più importanti certificazioni aziendali, di processo e di prodotto, a testimonianza del nostro costante impegno ed elevato livello di competenze. Qualità * certificata * Certified

Dettagli

COME SI CONSULTA IL CATALOGO RICAMBI HOW TO READ THE SPARE PARTS CATALOGUE

COME SI CONSULTA IL CATALOGO RICAMBI HOW TO READ THE SPARE PARTS CATALOGUE MAIN 24 Fi 24 i SPARE PARTS CATALOGUE - COME SI CONSULTA IL CATALOGO RICAMBI Dopo le tavole esplosi caldaie si trovano le liste dei componenti delle caldaie, suddivise in varie colonne, con il seguente

Dettagli

Combinazioni serie IL-MIL + MOT

Combinazioni serie IL-MIL + MOT Combinazioni tra riduttori serie IL-MIL e MOT Combined series IL-MIL + MOT reduction units Combinazioni serie IL-MIL + MOT Sono disponibili varie combinazioni tra riduttori a vite senza fine con limitatore

Dettagli

GUIDA RAPIDA D'INSTALLAZIONE: QUICK INSTALLATION GUIDE: Gentile Cliente, La ringraziamo per la fiducia riposta nei nostri prodotti. La preghiamo di seguire le norme d'uso e manutenzione: al termine del

Dettagli

Grado (Italia) Fenice Lighting

Grado (Italia) Fenice Lighting Grado (Italia) Fenice Lighting Grado is a town in the north-eastern Italian region of Friuli- Venezia Giulia, located on an island and adjacent peninsula of the Adriatic Sea between Venice and Trieste.

Dettagli

ETA CONSIGLIATA/RECOMMENDED AGE Indica per quale fascia di età è stato pensato il giocattolo. Suggested age group for the ride.

ETA CONSIGLIATA/RECOMMENDED AGE Indica per quale fascia di età è stato pensato il giocattolo. Suggested age group for the ride. 5 12 ETA CONSIGLIATA/RECOMMENDED AGE Indica per quale fascia di età è stato pensato il giocattolo. Suggested age group for the ride. UN BAMBINO/ONE CHILD Su questo gioco può salire al massimo un bambino.

Dettagli

INDICE. 4 Arosa 6 Estoril 8 London 12 Barcelona 14 Magala 16 Jersey 20 Tokyo 24 Tokyo Slim 26 Chicago 28 Chicago Colorado 30 Casa 32 Smarty 38 Trio

INDICE. 4 Arosa 6 Estoril 8 London 12 Barcelona 14 Magala 16 Jersey 20 Tokyo 24 Tokyo Slim 26 Chicago 28 Chicago Colorado 30 Casa 32 Smarty 38 Trio Camini e stufe INDICE In Norvegia, a causa degli inverni rigidi, la tradizione del camino a legna è antica di molti secoli. Questa tradizione è oggi il punto di partenza della cultura Nordpeis, società

Dettagli

Tinozza vasca da bagno in legno massello Istruzioni di montaggio 1/9

Tinozza vasca da bagno in legno massello Istruzioni di montaggio 1/9 Tinozza vasca da bagno in legno massello 1/9 Tinozza vasca da bagno in legno massello 2/9 Tinozza vasca da bagno in legno massello 3/9 Tinozza vasca da bagno in legno massello 4/9 Tinozza vasca da bagno

Dettagli

INTERIOR DESIGN INTERNI

INTERIOR DESIGN INTERNI INTERNI CREDITO COOPERATIVO BANK BANCA DI CREDITO COOPERATIVO Date: Completed on 2005 Site: San Giovanni Valdarno, Italy Client: Credito Cooperativo Bank Cost: 3 525 000 Architectural, Structural and

Dettagli