OGGETTO : Adozione piano di lavoro e delle attività dei servizi ausiliari a.s. 2014/15. IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OGGETTO : Adozione piano di lavoro e delle attività dei servizi ausiliari a.s. 2014/15. IL DIRIGENTE SCOLASTICO"

Transcript

1 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "M. L. KING" Viale Radich, GRUGLIASCO (TO) C.F Tel. 011/ Fax 011/ Sito web: Grugliasco, 19/09/2014 Prot. n Al Direttore dei Serv. Gen.li e Amm.vi SEDE Al Personale ATA-COLLABORATORI SCOLASTICI Alle R.S.U. All Albo OGGETTO : Adozione piano di lavoro e delle attività dei servizi ausiliari a.s. 2014/15. IL DIRIGENTE SCOLASTICO Visto l art. 53 c.1 del CCNL ; Sentito il personale non docente appartenente all area A nell assemblea del 12/09/2014; Vista la proposta del piano di lavoro e delle attività dei servizi amministrativi presentata in data 15/09/2014 dal Direttore sga; Visto l art. 21 L. 59/97; Visto l art. 14 DPR 275/99; Visto l art. 25 D.L.vo 165/2001; Valutate la coerenza e l aderenza della pianificazione delle prestazioni professionali del personale non docente con il piano dell offerta formativa; A D O T T A il piano di lavoro e delle attività del personale ausiliario per l anno scolastico 2014/15, cosi come proposto dal direttore s.g.a., con specifico documento, che si allega al presente provvedimento per esserne parte integrante e sostanziale. Per effetto e conseguenza della presente adozione il direttore s.g.a. è autorizzato ad emettere i provvedimenti di sua diretta competenza e a predisporre quelli di competenza dirigenziale. Per le assegnazioni delle quote di fondo d istituto, per intensificazione e prestazioni eccedenti l orario d obbligo si procederà ad integrazione del presente provvedimento non appena conclusa la Contrattazione Integrativa d Istituto. Avverso il presente provvedimento è ammesso reclamo entro 15 giorni dalla data di pubblicazione all albo della scuola. Decorso tale termine il provvedimento diventa definitivo e può essere impugnato con ricorso al giudice ordinario, previo tentativo obbligatorio di conciliazione. IL DIRIGENTE SCOLASTICO (Prof. Elena SORRISIO)

2 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "M. L. KING" Viale Radich, GRUGLIASCO (TO) C.F Tel. 011/ Fax 011/ Sito web: Prot. N. 2075/B10/ata Grugliasco, 16/09/2014 AL DIRIGENTE SCOLATICO IC KING GRUGLIASCO OGGETTO: PROPOSTA PIANO DI LAVORO COLLABORATORI SCOLASTICI Anno scolastico 2014/15 Il Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi VISTE le direttive impartite dal D.S.; VISTO l art. 14 del D.P.R. n. 275 del 08/03/1999; VISTO C.C.N.L. del Comparto scuola del 04/08/1995; VISTI il C.C.N.L. del 04/08/1995 e il C.C.N.L. 26/05/1999; VISTO il C.C.N.L. del 27/11/2007 in particolare l art.53 del C.C.N.I. il quale attribuisce al Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi la predisposizione del piano delle attività del personale A.T.A. contenente la ripartizione delle mansioni fra il personale in organico, l organizzazione dei turni e degli orari e le necessità di ore aggiuntive da sottoporre all approvazione del Dirigente Scolastico; VISTO il piano dell Offerta Formativa A.S. 2014/15: TENUTO CONTO dell esperienza e delle competenze specifiche del personale in servizio; SENTITO il personale ATA in apposita riunione di servizio in data 12 settembre 2014; CONSIDERATE le esigenze e le proposte del personale interessato, CONSIDERATO che la dotazione organica del personale ausiliario per l anno scolastico 2014/15 è la seguente: Cognome e Nome status Assegnazione plesso AIEZZA GIUSEPPINA Tempo indeterminato art. 7 BECHIS COLLETTI IOLANDA Tempo indeterminato art. 7 BECHIS COSTA ANNA RITA Tempo determinato (30 giugno- 15h) KING D ANTONA ROSALBA Tempo indeterminato LEVI PARADISO DI MAGGIO PATRIZIA Tempo indeterminato BECHIS FILIPPONE LIDIA Tempo indeterminato art. 7 (21 h) KING GUARNACCIA CATENA Tempo indeterminato LEVI LESNA INTURRI GIUSEPPA Tempo indeterminato art. 7 LEVI PARADISO LOMBARDI MILENA Tempo indeterminato BECHIS LOVERA ANGELA Tempo determinato (30 giugno) KING LUSITO ANTONIA Tempo indeterminato art. 7 KING MASTURZO ASSUNTA Tempo indeterminato KING MARTINELLI MARIA IOLANDA Tempo indeterminato art. 7 DON CAUSTICO MEDICO ROSALIA Tempo indeterminato art. 7 MORANTE MORCIANO ANNA Tempo indeterminato art. 7 LEVI PARADISO PERROTTA MARCELLA Tempo indeterminato BECHIS-KING RICCARDI LUISA Tempo indeterminato art. 7 MORANTE Dotazione organica prevista = 15 Dotazione organica assegnata= 16 Differenze = +1 PROPONE Per l anno scolastico 2014/15 il seguente piano di lavoro dei Servizi Generali ed Amministrativi redatto in coerenza con gli obiettivi deliberati nel Piano dell Offerta Formativa strutturato nel seguente modo: 1. Articolazione orario dell istituzione scolastica 2. Adozione orario di lavoro generale 3. Assegnazione orario di lavoro individuale e assegnazione sede

3 4. Assegnazione incarichi individuali di natura organizzativa (come da area di appartenenza) 5. Attribuzione incarichi specifici (art. 47 C.C.N.L./2003) 6. Intensificazione delle prestazioni lavorative e di quelle eccedenti l orario 7. Disposizioni generali 8. Sospensioni e giorni di chiusura Articolazione orario dell istituzione scolastica In base alle esigenze di ciascun plesso l articolazione dell orario di lavoro sarà così articolata: KING 1 Collaboratore Scolastico dalle ore 7,20 alle ore 14,32 2 Collaboratore Scolastico dalle ore 8,15 alle ore 15,27 3 Collaboratore scolastico dalle ore 8,40 alle ore 15,52 4 Collaboratore Scolastico dalle ore 8,20 alle ore 15,50 (lunedì e martedì) 4 Collaboratore Scolastico dalle ore 8,45 alle ore 15,45 (martedì-mercoledì e giovedì) 5 Collaboratore Scolastico dalle ore 8,30 alle ore (venerdì) Cooperativa n. 2 operatori 1 operatore dalle ore 15,45 alle ore 16,45 (VIGILANZA AL CENTRALINO CON USCITA ALUNNI) 2 operatore dalle ore 16,00 alle ore 18,00 (VIGILANZA AL 1 PIANO ALA NUOVA E DALLE 16,45 ALLE VIGILANZA AL CENTRALINO) Entrata alunni alle ore 8,25 Uscita alle ore (per chi non usufruisce della mensa) - Rientro alle ore 13,50 Uscita alunni alle ore 16,30 Nel plesso si svolge il pre e post scuola e più precisamente: ,25 e ,30 In base al calendario delle riunioni collegiali si effettuerà lo slittamento di orario. BECHIS 1 TURNO 07,30 / 14,42 2 TURNO 9,48 / 17,00 Entrata bimbi Uscita bimbi Pre scuola 07,30 / 08,15 Post scuola 16,25 / 17,30 Ingresso 08,15 / 08,45 Prima uscita 11,45 / 12,00 Pranzo 12,00 / 13,00 Seconda uscita 13,30 / 13,45 Merenda 15,30 / 16,00 Ultima uscita 16,10 / 16,25 In base al calendario delle riunioni collegiali si effettuerà lo slittamento di orario. LEVI PARADISO 1 TURNO 2 TURNO 11,00 18,12 oppure 11,48-19,00 07,30 14,42 A.T.A. 09,18 16,30 ATA Secondo calendario riunioni collegiali 1^ entrata alunni 07,55 intervallo 10,40-10,50 1^ uscita alunni 13,30 inizio lezioni 08, ^ entrata alunni 14,25 mensa 13,30-14,25 2^ uscita LEVI LESNA 07,20 14,32 A.T.A. 11,00 18,12 oppure 11,48-19,00 Secondo calendario riunioni collegiali 1^ entrata alunni 07,55 - inizio lezioni 08,00 intervallo 10,40-10,50 1^ uscita alunni 13, ^ entrata alunni 14,25 mensa 13,30-14,25 2^ uscita In base al calendario delle riunioni collegiali si effettuerà lo slittamento di orario. DON CAUSTICO 1 Collaboratore Scolastico dalle ore 08,18 alle ore 15,30 Cooperativa dalle fino alle per uscita alunni Entrata alunni alle ore 8,30 Intervallo mensa 12,30-13,00 circa 1^ Uscita alunni alle ore (per chi non usufruisce della mensa) - Rientro alle ore 13,50 Uscita alunni alle ore 16,30

4 MORANTE 1 TURNO 07,30 / 14,42 2 TURNO 10,18 / 17,30 Entrata bimbi Uscita bimbi Pre scuola 07,30 / 08,15 Ingresso 08,20 / 08,50 Prima uscita 11,30 / 11,45 Pranzo 11,45 / 12,45 Seconda uscita 13,30 / 13,45 Merenda 15,30 / 16,00 Ultima uscita 16,30 / 17,30 Adozione orario di lavoro generale TURNI E ORARI DI LAVORO ORDINARI L orario dell istituzione scolastica si articola su cinque giornate lavorative (dal lunedì al venerdì) per n. 36 ore settimanali. Per garantire il miglioramento dell efficienza e la produttività dei servizi e tenuto conto anche delle esigenze del dipendente è possibile articolare il monte ore settimanale sulla base dei seguenti criteri: a) flessibilità di orario b) turnazione Turnazione Si considera in turno il personale che si avvicenda in modo da coprire a rotazione l intera durata del servizio e prevede la sovrapposizione tra il personale subentrante e quello del turno precedente. Tutto il personale collaboratore scolastico osserverà l orario di servizio di 7 ore e 12 minuti. Secondo le esigenze della scuola, ad esempio nelle situazioni straordinarie quali riunioni di carattere collegiale, secondo il piano annuale delle attività del personale docente, l orario potrà essere variato con lo spostamento dell orario di ingresso per coloro che effettuano il pomeriggio. Nei periodi di sospensione delle attività didattiche (vacanze natalizie, pasquali, luglio e agosto), salvo comprovate esigenze, si osserva per tutto il personale A.T.A. il solo orario del mattino (7,00 14,12 oppure 8,30 15,42). Assegnazione orario di lavoro individuale, turnazioni, sede ed incarichi DISPOSIZIONI GENERALI L Istituto Comprensivo King è composto dalla sede centrale King e da 5 succursali. Il personale è invitato ad assumere atteggiamenti e comportamenti professionali e responsabili nei confronti degli alunni, del pubblico e di tutto il personale che opera nella scuola. Il personale deve obbligatoriamente indossare il grembiule munito di cartellino di riconoscimento per permettere all utenza il riconoscimento. Non sono ammesse entrate od uscite autonomamente anticipate o posticipate rispetto all orario fissato. Il personale è tenuto ad una scrupolosa puntualità nell orario di servizio stabilito. Eventuali ritardi sull ingresso dell orario di lavoro, non superiori ai 15 minuti, anche se giustificati devono essere comunque recuperati entro la stessa giornata. Non è consentito abbandonare la scuola durante le ore di servizio se non previa autorizzazione. La scrivente non risponde delle inadempienze, abusi e false dichiarazioni in merito all orario di presenza. Durante i periodi delle vacanze estive, natalizie e pasquali il personale deve provvedere alle pulizie a fondo. Eventuale riordino e sgombero locali. Per eventuali lavori che si dovessero effettuare durante il corso dell anno non previsti da questo piano di lavoro, verranno comunicate apposite disposizioni. I collaboratori scolastici non devono permanere o sostare in gruppo in centralino e non devono lasciare incustodita l entrata senza giustificato motivo. Il personale consegnatario di chiavi delle entrate degli edifici scolastici, di locali o di armadi deve provvedere ad un attenta custodia delle stesse in quanto personalmente responsabile. SERVIZI E COMPITI COLLABORATORI SCOLASTICI (tab. A CCNL DEL 29/11/2007) Esegue, nell'ambito di specifiche istruzioni e con responsabilità connessa alla corretta esecuzione del proprio lavoro, attività caratterizzata da procedure ben definite che richiedono preparazione non specialistica. E' addetto ai servizi generali della scuola con compiti di accoglienza e di sorveglianza nei confronti degli alunni, nei periodi immediatamente antecedenti e successivi all orario delle attività didattiche e durante la ricreazione, e del pubblico; di pulizia dei locali, degli spazi scolastici e degli arredi; di vigilanza

5 sugli alunni, compresa l ordinaria vigilanza e l assistenza necessaria durante il pasto nelle mense scolastiche, di custodia e sorveglianza generica sui locali scolastici, di collaborazione con i docenti. Presta ausilio materiale agli alunni portatori di handicap nell'accesso dalle aree esterne alle strutture scolastiche, all interno e nell'uscita da esse, nonché nell uso dei servizi igienici e nella cura dell igiene personale anche con riferimento alle attività previste dall'art. 47. PULIZIA La pulizia dei locali assegnati ai collaboratori scolastici prevede il lavaggio degli arredi, dei pavimenti, di vetri e lavagne, lo svuotamento del cestino, la spolveratura dei cancellini, ecc.. Di norma, le classi devono essere pulite quotidianamente. La frequenza di pulizia delle aule speciali varierà a seconda del loro uso; per i vani di passaggio (i corridoi soprattutto nel caso di clima piovoso) e per i bagni sarà necessario provvedere anche più volte nell arco di un turno di servizio. Gli spazi scolastici assegnati ad ogni collaboratore scolastico devono rispondere a criteri di igiene, ordine, pulizia e decoro con riferimento anche alle norme previste dal D.L.G.S. 81/2008 (sicurezza), in particolare i servizi igienici devono essere sempre puliti ed accuratamente igienizzati. In merito alla pulizia dei locali si chiede al personale di attenersi scrupolosamente al documento descrittivo delle modalità di pulizia, sanificazione e disinfestazione di ambienti e arredi consegnato a tutti i plessi datato 2/11/2009. Si ricorda inoltre a tutto il personale che durante le operazioni di pulizia, movimentazione carichi, ci si dovrà attenere alle disposizioni obbligatorie ai sensi del D. L.gs. n. 81/2008 (la sicurezza nella scuola) distribuite nella riunione del 09 settembre 2013 e per i nuovi arrivati nella riunione del 12 settembre VIGILANZA SUGLI STUDENTI I collaboratori scolastici sono responsabili sia sotto i profilo civile che penale dei danni che accadono a terzi (alunni e persone) per mancata vigilanza. Essi quindi sono tenuti a vigilare attentamente gli alunni fuori dalle aule e nelle stesse aule, laboratori e spazi comuni quando manca temporaneamente l insegnante. Per nessun motivo devono essere abbandonati i reparti assegnati, a meno di non essere chiamati dal D.S., dal DSGA, dall ufficio di segreteria o per altri motivi di servizio a cui devono rispondere personalmente. I C.S. sono tenuti a sorvegliare le classi durante brevi assenze o ritardi degli insegnanti che vanno prontamente segnalati al D.S./Responsabile di plesso. I C.S. sono a disposizione degli insegnanti, in ogni reparto e per ogni evenienza relativa all attività didattica e per eventuali emergenze. Di norma, gli studenti non possono sostare nei corridoi, pertanto se usciti dalle classi per recarsi ai bagni durante le ore di lezione, devono essere invitati al sollecito rientro. Per quanto riguarda le uscite degli allievi dell istituto, i C.S. devono far firmare, da chi li prende in custodia, il registro delle uscite/entrate. VIGILANZA GENERICA E SUL PATRIMONIO E addetto ai servizi generali della scuola con compiti di custodia e sorveglianza generica sui locali scolastici - apertura e chiusura degli stessi, controllo chiavi. Accesso e movimento interno alunni e pubblico portineria con compiti di accoglienza. E necessario, per motivi di sicurezza, acquisire i dati del pubblico che accede nei locali scolastici sul registro cronologico degli accessi ai locali scolastici. I collaboratori scolastici segnalano alla sig.ra Lauria (per i beni appartenenti alla scuola contraddistinti da un numero di inventario scritto a pennarello nero o bianco) o sig.ra Papa (per i beni appartenenti al Comune di Grugliasco) eventuali rotture di mobili, suppellettili, macchinari, ecc. in modo che sia facilmente individuabile il responsabile e si possa intervenire per la manutenzione; tutti devono vigilare affinché il patrimonio della scuola sia conservato in modo efficiente. SUPPORTO ALL ATTIVITÀ DIDATTICA E AMMINISTRATIVA Tutti i collaboratori scolastici sono tenuti a fornire la propria collaborazione all attività della Presidenza e della Segreteria quando richiesta; la stessa può consistere in servizi continuativi all interno della Scuola come l assistenza al centralino, la fotocopiatura di atti o altro, in servizi saltuari come la consegna nelle classi di circolari e comunicazioni, l effettuazione di traslochi (di banchi, armadi, sussidi didattici, attrezzature e strumenti tecnici, ecc.) e in servizi esterni per il ritiro della posta, per le comunicazioni con banche e uffici pubblici, ecc.

6 LINEE GUIDA IN MATERIA DI SICUREZZA INCARICATO DEL TRATTAMENTO D.LEG.VO 196/ PRIVACY. Vengono di seguito indicate le misure operative da adottare per garantire la sicurezza dei dati personali: Accertarsi che al termine delle lezioni non restino incustoditi i seguenti documenti, segnalandone tempestivamente l eventuale presenza al responsabile di sede e provvedendo temporaneamente alla loro custodia: Registro personale dei docenti Registro di classe Qualunque altro documento contenente dati personali o sensibili degli alunni o dei docenti Accertarsi che al termine delle lezioni tutti i computer dell aula di informatica siano spenti e che non siano stati lasciati incustoditi floppy disk, cartelle o altri materiali, in caso contrario segnalarne tempestivamente la presenza al responsabile di laboratorio o di sede e provvedendo temporaneamente alla loro custodia. Procedere alla chiusura dell edificio scolastico accertandosi che tutte le misure di protezione dei locali siano state attivate. Per i collaboratori scolastici in servizio negli uffici di segreteria e nell ufficio fotocopie Effettuare esclusivamente copie fotostatiche di documenti per i quali si è autorizzati. Non lasciare a disposizione di estranei fotocopie inutilizzate o incomplete di documenti che contengono dati personali o sensibili ma accertarsi che vengano sempre distrutte. Non lasciare incustodito il registro contenente gli indirizzi e i recapiti telefonici del personale e non annotarne il contenuto sui fogli di lavoro. Non abbandonare la postazione di lavoro per la pausa o altro motivo senza aver provveduto a custodire in luogo sicuro i documenti trattati. Non consentire che estranei possano accedere ai documenti dell ufficio o leggere documenti contenenti dati personali o sensibili. Segnalare tempestivamente al Responsabile del trattamento (DSGA) la presenza di documenti incustoditi e provvedere temporaneamente alla loro custodia. Procedere alla chiusura dei locali non utilizzati in caso di assenza del personale. Procedere alla chiusura dei locali di segreteria accertandosi che siano state attivate tutte le misure di protezione e che le chiavi delle stanze siano depositate negli appositi contenitori. Attenersi alle direttive ricevute e non effettuare operazioni per le quali non siano stati espressamente autorizzati dal Responsabile o dal Titolare. PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE DEI COLLABORATORI SCOLASTICI Come da ripartizioni assegnate. L orario di servizio, il piano di lavoro individuale e la sede assegnata potrebbero essere modificati in corso d anno, per motivate insorgenti e inderogabili esigenze di servizio. Assegnazione orario di lavoro individuale e sede ASSEGNATI ALLA SEDE KING DI GRUGLIASCO (COSTA ANNA RITA FILIPPONE LIDIA LOVERA ANGELA MASTURZO ASSUNTA) (LUSITO ANTONIA - PERROTTA MARCELLA il venerdì) ALLE ORE 8,40 CHIUDERE LA PORTA DI INGRESSO FILIPPONE LIDIA ORARIO MART. - MERC. - GIOV. Sorveglianza I piano ala nuova Dalle ore alle ore centralino Collaborazione con i docenti del piano e la segreteria (timbratura documenti, fotocopie). PERROTTA MARCELLA ORARIO VENERDI Con piano di servizio della sig.ra FILIPPONE LIDIA con esclusione della sorveglianza del 1 piano che verrà effettuata al piano terra ala nuova (centralino).

7 COSTA ANNA RITA ORARIO LUN. E MART. Centralino, sorveglianza piano terra ala nuova A rotazione sui colleghi (Masturzo, Lusito, Lovera) riassetto classi dalle alle (es. 6 aule e 1 blocco bagni) Scala emergenza esterna (quindicinale o all occorrenza); Pulizia dell infermeria e bagno interno, aula pre-post scuola + auletta specchi e sala computers, aula sussidi (piano I ala vecchia) Collaborazione coi i docenti e la segreteria Durante le ore di pulizia delle classi si faranno sostituire da un collega LOVERA ANGELA ORARIO Sorveglianza I piano ala nuova (LUN.-VEN); Centralino, fotocopie per insegnanti e segreteria, rilegatura dossier; Passaggio TABLET borgata PARADISO/MORANTE Pulizia aula specchi, aula inglese, aula pre-post scuola e bagno infermeria (venerdì), laboratorio scienze, atrio antistante la palestra Collaborazione con i docenti e la segreteria MASTURZO ASSUNTA ORARIO Sorveglianza piano terra ala nuova (MERC.-GIOV. - centralino) Apertura alle 7,20 della porta d ingresso; Pulizia e lavaggio uffici e presidenza; Sorveglianza ala vecchia 2 piano Passaggio TABLET borgata PARADISO/MORANTE Pulizia aula pre-post scuola e bagno infermeria (mercoledì) Collaborazione con i docenti e la segreteria Durante le ore di pulizia delle classi si faranno sostituire da un collega LUSITO ANTONIA ORARIO Sorveglianza ala vecchia 1 piano Aula informatica, aula sostegno, aula musica, aula pre-post scuola e bagno infermeria (giovedì) Collaborazione con i docenti e la segreteria Dopo ogni intervallo pulizia dei bagni degli alunni. Dalle ore alle ore riassetto di tutte le classi (svuotamento cestini e spazzatura aula) e nuova pulizia dei bagni degli alunni: n. 6 aule e un blocco di bagni a n. 1 collaboratore n. 6 aule e un blocco di bagni a n. 1 collaboratore n. 5 aule e due blocchi di bagni a n. 1 collaboratore Trimestralmente e a rotazione di tutti i collaboratori scolastici, ad eccezione del collaboratore scolastico Sig.ra Filippone, pulizia scale e archivio piano seminterrato ala nuova. Quando il collaboratore scolastico sig.ra Costa è assente, i restanti colleghi (ad eccezione della sig.ra Filippone) dovranno provvedere allo sgombero della neve dalle scale di emergenza, spargendo anche un po di sale. ASSEGNATI ALLA SUCCURSALE DON CAUSTICO LESNA MARTINELLI MARIA IOLANDA ORARIO 08,18 15,30 Sorveglianza alunni; Distribuzione merende; Pulizia a fondo dei laboratori: audiovisivi, sala lettura, corridoio antistante; Pulizia bagni e riassetto classi (svuotamento cestini e spazzatura aula) sala insegnanti lab. pittura; Collaborazione con i docenti (fotocopie, compilazione registro sicurezza);

8 Pulizia vetrata ingresso (a rotazione con la collega Guarnaccia) Infermeria svuotamento dei contenitori della carta delle classi nell apposito cassonetto Pulizia della scala antincendio esterna Durante la sospensione delle lezioni (Natale-Pasqua-Estate) il servizio dovrà essere svolto presso la scuola MORANTE in supporto ai due collaboratori per le pulizie approfondite. ASSEGNATI ALLA SUCCURSALE LEVI LESNA GUARNACCIA CATENA ORARIO Apertura locali medie ed elementari; Sorveglianza alunni; PULIZIA DEI SEGUENTI LOCALI: classi 1^D 2^ D 3^ D laboratorio informatica lab. cucina + sala insegnanti + gabbiotto telefono corridoio (atrio ingresso) - corridoio (corrispondente classe 2 e 3) bagni femminili e maschili bagno insegnanti + sgabuzzino lab. falegnameria bagno handicap pulizia vetrata ingresso (a rotazione con la collega Martinelli) svuotamento dei contenitori della carta delle classi nell apposito cassonetto Collaborazione con i docenti (fotocopie, compilazione registro sicurezza). ASSEGNATI ALLA SUCCURSALE LEVI PARADISO ORARIO INDIVIDUALE I TURNO (n. 2 collaboratori) 2 TURNO (n. 1 collaboratori) in base al prospetto mensile consegnato dalla segreteria. PULIZIA DEL PLESSO secondo la seguente suddivisione: Tit. MORCIANO ANNA Tit. INTURRI GIUSEPPA Tit. D ANTONA ROSALBA PARTI COMUNI DA PULIRE A ROTAZIONE DI TUTTI I COLLABORATORI SCOLASTICI PIANO TERRA: Presidenza, Bagno, corridoio Presidenza PIANO SEMINTERRATO: laboratorio di scienze, falegnameria + magazzino PIANO TERRA : cucinotta PIANO SEMINTERRATO LATO PALESTRA: aula artistica PIANO SEMINTERRATO: laboratorio di musica, palestrina se utilizzata dai nostri alunni, bagni, scala, corridoio PIANO TERRA : sgabuzzino PIANO RIALZATO: laboratorio lettura - laboratorio conversazione. aula RSU bagni e corridoio fino alla scala. ARCHIVIO NUOVO E ARCHIVIO VECCHIO ( DUE VOLTE L ANNO) MAGAZZINO ATTREZZATURE PALETRA (UNA VOLTA AL MESE) SCALA DI EMERGENZA (UNA VOLTA AL MESE O ALL OCCORRENZA, SEMPRE QUANDO NEVICA, SPARGENDO ANCHE IL SALE) INFERMERIA (SETTIMANALMENTE O ALL OCCORRENZA) AULA VIDEO (DOPO OGNI UTILIZZO DA PARTE DEGLI ALUNNI) LOCALE BLINDATO (DUE VOLTE L ANNO) SUPERFICI VETRATE DEGLI SPAZI ASSEGNATI (ALL OCCORRENZA MA ALMENO UNA/DUE VOLTE L ANNO) TUTTE LE ALTRE SUPERFICI VETRATE E I TERMOSIFONI COMPRESI QUELLE DELLE CLASSI (UNA VOLTA L ANNO DURANTE L ESTATE) PASSAGGIO SCOPA ELETTROSTATICA DURANTE LA MATTINATA NELL ATRIO DELLA SCUOLA

9 Ore 07.30: apertura scuola (accendere luci, aprire le porte dei locali), sbloccare le porte antipanico che danno accesso alla palestra e nel seminterrato. Ore controllo avvenuta pulizia della palestra e locali annessi a cura delle società Ore 07,55 1 collaboratore al 1 P e 1 collaboratore al P.T. per sorveglianza ingresso alunni scuola media fino all arrivo dell insegnante se non è già in classe. Alle ore 09,18 presa di servizio del 3 collaboratore del turno pomeridiano sorveglianza nei piani per l intervallo Dopo l intervallo pulizia dei bagni Ore 11,00 a turno: 1 collaboratore, pulisce lo spazio esterno della scuola, 1 collaboratore al 1 P per la sorveglianza; 1 collaboratore al piano terra per sorveglianza ed eventuali fotocopie; Ore 13,30 inizio riassetto aule: (svuotamento cestini spazzatura aula), pulizia bagni; Ore 14,25 assistenza agli alunni per il rientro pomeridiano delle attività didattiche e sorveglianza fino all arrivo degli insegnanti. Ore sorveglianza uscita alunni scuola media; chiusura porte antipanico e laboratori Chiusura a chiave porta presidenza, spegnimento degli apparecchi elettrici (es. fotocopiatrice) Prestare sempre molta attenzione nei cambi d ora, eventuale vigilanza nella classe ove l insegnante per giustificati motivi ritardi la sua presenza. GIORNALMENTE: a turno si effettua la pulizia dello spazio perimetrale attorno la scuola. AUDITORIUM: la pulizia sarà svolta dal personale scolastico in base all ordine di scuola che ha usufruito dell auditorium (es. se usato dagli alunni della scuola primaria le pulizie verranno effettuate dal personale del plesso King). Si rammenta che per la pulizia viene concessa un intensificazione di 0,30h per un numero massimo di 2 collaboratori, considerato che le pulizie vengono effettuate in orario di servizio. ASSEGNATI ALLA SUCCURSALE MORANTE MEDICO ROSALIA RICCARDI LUISA ORARIO INDIVIDUALE I TURNO (n. 1 collaboratore) 2 TURNO (n. 1 collaboratore) A settimane alterne TURNO 07,30-14,42 Apertura scuola : tirare su le tapparelle delle sezioni e dell atrio, aprire il gancio fermaporte in tutte le sezioni. dalle 7.50 alle ore 8.15 pulizia piano seminterrato (passaggio scopa elettrostatica) Dalle 8.20 alle 9.00 sorveglianza entrata. Entro le 9.20 raccolta griglie e inviarle alla Levi Lesna Rispolvero salone e marciapiedi esterni Pulizia scale bagno insegnanti bagno refettorio bambini dormitorio, lavaggio pavimenti (lunedì/mercoledì), il lunedì con rialzo brandine. Pulizia spogliatoio collaboratori Pulizia palestra Lavaggio pavimento seminterrato Assistenza pranzo in refettorio: presenza costante tra i tavoli delle 3 sezioni. Pulizia finale di una sezione

10 TURNO 10,18-17,30 Vigilanza al piano terra Spolvero davanzali-armadietti Controllo bagni Controllo delle 3 sez. (svuotamento cestini/emergenze) Pulizia aula fotocopiatrice Pulizia aula lettura e aula pittura + ufficio docenti + bagno Pulizia finale di 2 sezioni Ore 15 preparazione refettorio per la merenda Pulizia tavoli dopo la merenda Ore vigilanza uscita bambini Pulizia salone atrio e scale Giro di controllo e chiusura della scuola LAVORI GENERALI: LUNEDI ENTRO LE ORE con l aiuto della collega del pomeriggio portare in dormitorio i sacchi dei bambini. VENERDI portare al piano superiore i sacchi dei bimbi Una volta al mese pulizia approfondita degli armadietti NORME A CARATTERE GENERALE: 1. Tutti i giorni a turno una delle operatrici dalle 12,45 fino al termine delle attività pomeridiane ore deve essere presente al piano terra per sorveglianza e assistenza ai bambini in caso di necessità 2. Al momento del pranzo la collaboratrice deve prestare attenzione a tutte le necessità dei bambini delle 3 sez. (acqua, accompagnarli in bagno etc.) 3. Al termine delle attività didattiche: lavaggio dei giochi e degli arredi (brandine, armadi, etc) Pulizia approfondita delle aule e degli arredi scolastici ASSEGNATI ALLA SUCCURSALE BECHIS AIEZZA GIUSEPPINA - COLLETTI IOLANDA DI MAGGIO PATRIZIA LOMBARDI MILENA PERROTTA MARCELLA ORARIO INDIVIDUALE I TURNO (n. 3 collaboratori) 2 TURNO (n. 2 collaboratori) NELLA GIORNATA DI VENERDI I TURNO (n. 2 collaboratori) 2 TURNO (n. 2 collaboratori) PUNTI FONDAMENTALI: sorveglianza alla porta in qualunque momento si presenti la necessità di pulire (es. bambini che vomitano ecc..) chiunque sia presente è obbligato ad intervenire anche se il problema non si è verificato nella zona di competenza Al momento del pranzo le operatrici devono permanere nei corridoi davanti alle sezioni per essere immediatamente reperibili dalle insegnanti e prestare attenzione a tutte le necessità dei bambini delle 7 sezioni (acqua, pulizia e asciugatura tavoli se bagnati o sporchi e altre necessità che si presentino al momento) Quando le attività didattiche sono sospese: lavaggio dei giochi e degli arredi (brandine, armadietti bambini, armadi ecc) pulizia approfondita delle aule e degli spazi scolastici 7,30 8,10 N. 2 collaboratori procedono all apertura della scuola (accendere le luci, tirare su le veneziane, fare giro di controllo: carta igienica nei bagni e asciugamani) e alla pulizia approfondita dei 3 dormitori; N. 1 collaboratore resta alla porta di ingresso per l apertura ai genitori che portano i bimbi al prescuola; Vigilanza ingresso alunni

11 Pulizia aule dopo la colazione dei bambini PULIZIA: Vetri porta ingresso e salone quando necessario Corridoio interno - Spogliatoi ripostigli blocco centrale Sala docenti Spolvero armadietti Pulizia giardino e aree esterne A disposizione per fotocopie (a rotazione) Assistenza mensa alla chiamata dei docenti Pulizia dei bagni e Pulizia di tutte le aule (tutte le operatrici alternandosi al centralino porta di ingresso) A rotazione pulizia e lavaggio di una sezione appartenente all impresa di pulizie Bagni antistante uffici sala insegnanti bagni del salone Infermeria Sorveglianza all uscita e raccolta ceste frutta NORME GENERALI PER TUTTI I COLLABORATORI DI TUTTI I PLESSI Durante l anno scolastico 2014/15, considerato n. 1 posto in organico di fatto attribuito in più al nostro Istituto, un collaboratore della scuola dell infanzia BECHIS (del 1 turno) sarà utilizzato in sostituzione dei colleghi che si assenteranno nei vari plessi, nel giorno di martedì essendo presente in servizio presso la KING i due part-time, un CS (a turno) verrà anch egli utilizzato per coprire ulteriori assenze. Sempre nell anno scolastico 2014/15 a nessun collaboratore potranno più essere riconosciute ore di intensificazione per la sostituzione dei colleghi assenti nei seguenti casi: 1. Nel giorno di martedì per n. 2 assenze; 2. Nei restanti giorni per n. 1 assenza. INDIVIDUAZIONE DELLE POSIZIONI ECONOMICHE (Art. 50 CCNL 29/11/2007 c. 1) Accertato che nella scuola sono in servizio dipendenti utilmente collocati nella graduatoria definitiva per l attribuzione della posizione economica ed inseriti nel percorso di formazione, gli stessi sono individuati quali titolari per lo svolgimento delle ulteriori mansioni di cui al comma 3 dell art. 7 CCNL 29/11/2007, che consistono: - Collaboratore scolastico AIEZZA GIUSEPPINA Supporto didattico e amministrativo (BECHIS) - Collaboratore scolastico COLLETTI IOLANDA Supporto didattico e amministrativo (BECHIS) - Collaboratore scolastico FILIPPONE LIDIA Supporto didattico e amministrativo (LEVI-LESNA) - Collaboratore scolastico INTURRI GIUSEPPA Supporto didattico e amministrativo (LEVI- PARADISO) - Collaboratore scolastico LUSITO ANTONIA - Assistenza alunni diversamente abili (LEVI- PARADISO) - Collaboratore scolastico MARTINELLI MARIA IOLANDA Assistenza alunni diversamente abili (BECHIS) - Collaboratore scolastico MEDICO ROSALIA Assistenza alunni diversamente abili (MORANTE) - Collaboratore scolastico RICCARDI LUISA - Supporto didattico e amministrativo (MORANTE) - Collaboratore scolastico MORCIANO ANNA Supporto didattico e amministrativo (LEVI- PARADISO) Le ulteriori mansioni indicate, rappresentano un dovere d ufficio, non si possono rifiutare e saranno remunerate mensilmente, con partita di spesa fissa dal Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento Provinciale dei Servizi Vari di 660 euro annui lordi.

12 ATTRIBUZIONE INCARICHI SPECIFICI (ART. 47 CCNL/2007) La presenza di personale in servizio avente titolo alle posizioni economiche (vedi paragrafo precedente) non copre interamente le esigenze di servizio della scuola. Pertanto si propongono i seguenti incarichi specifici: SERVIZI AUSILIARI Supporto didattico e amministrativo: sig.ra GUARNACCIA CATENA (LEVI-LESNA) Assistenza alunni diversamente abili: sig.ra D ANTONA ROSALBA (LEVI-PARADISO) Supporto didattico e amministrativo: sig.ra LOMBARDI MILENA (BECHIS) Supporto didattico e amministrativo: sig.ra LOVERA ANGELA (KING) Assistenza alunni diversamente abili: sig.ra DI MAGGIO PATRIZIA (BECHIS) Servizi esterni: sig.ra PERROTTA MARCELLA (BECHIS-KING) Assistenza alunni diversamente abili: sig.ra MASTURZO ASSUNTA (KING) Supporto didattico e amministrativo: sig.ra COSTA ANNA RITA (KING) Qualora la contrattazione integrativa d istituto stabilisca per gli incarichi specifici un compenso superiore a quello spettante ai titolari di posizioni economiche, la stessa contrattazione potrà disciplinare l eventuale compensazione economica per assicurare parità di trattamento. Le risorse necessarie a tal fine devono essere attinte a quelle assegnate alla scuola ai sensi dell art. 47 CCNL 29/11/2007 e successive modifiche. La compensazione ha natura di compenso accessorio. INTENSIFICAZIONE DELLE PRESTAZIONI E PRESTAZIONI ECCEDENTI L ORARIO D OBBLIGO (Artt. 46, tab. A, 86 e 87) Per svolgere i carichi di lavoro istituzionali e per il necessario supporto alle attività previste nel Piano si propone quanto segue: Sostituzione colleghi assenti e spostamenti orari per sedute OO.CC.; Gestione magazzino materiale di pulizia (sistemazione negli scaffali in cantina e distribuzione); Comunicazione con le famiglie e controllo assenze alunni; Centralino KING; Disponibilità allo spostamento sui vari plessi per la sostituzione del collega assente; Servizi esterni; Intensificazione orario per collaborazione con i docenti nella realizzazione dei progetti previsti dal P.O.F. (es. festa fine anno, corsi di recupero, studio assistito, ecc.) Raccolta e aiuto nella compilazione delle iscrizioni alla scuola materna (MORANTE) Prestazioni eccedenti per sopravvenute esigenze indispensabili ed imprevedibili (es. malattia collega, in questo caso avvisare immediatamente la collega per un eventuale cambio turno) Non essendo ancora pervenute comunicazioni da parte del MIUR sull importo del FIS 2014/15 a noi assegnato, si rimanda per la parte economia, a quanto verrà deciso in contrattazione. SOSPENSIONI E GIORNI DI CHIUSURA Nel periodo in cui non viene svolta attività didattica, tenuto conto del P.O.F. è consentita la chiusura prefestiva dell istituzione scolastica purché in detto periodo non siano state programmate attività dal Consiglio d Istituto e dal Collegio Docenti. La chiusura della scuola è disposta dal Dirigente Scolastico a seguito di delibera del competente Consiglio di Istituto Il provvedimento del Dirigente Scolastico verrà pubblicato all albo della scuola e sarà comunicato alla Direzione Scolastica Regionale all Ufficio Scolastico provinciale ed all ente locale interessato. Per l anno in corso sono state proposte le seguenti chiusure prefestive: 24/12/ /12/ /01/ /06/2015

13 Le suddette chiusure verranno coperte da ferie anno precedente, da ore di straordinario maturato o recuperi festività. F E R I E ( art. 13 CCNL e CCII) Per venire incontro alle esigenze del personale e, nello stesso tempo, assicurare comunque il servizio, la presentazione delle richieste di ferie estive da parte del personale deve avvenire tassativamente entro 10 aprile Eccezionalmente ove non esaurite nei mesi estivi si potranno fruire anche nel corso dell'anno scolastico successivo, durante le festività natalizie e/o pasquali, per motivate esigenze familiari o personali compatibili con quelle di servizio, preventivamente concordate con il D.S.G.A. ed autorizzate dal Dirigente Scolastico. Dette ferie dovranno comunque obbligatoriamente ed improrogabilmente essere usufruite entro il mese di aprile. Si richiede al personale di ruolo di usufruire almeno del 75% dei giorni di ferie maturati, oltre ai 4 giorni di festività soppresse da usufruire entro il 31/08/2015. Mentre il personale a tempo determinato dovrà usufruire di tutte le ferie maturate, in quanto non più monetizzabili. Il piano di ferie estive verrà predisposto dalla sig.ra BONFIGLIO, con la supervisione del Direttore SGA, entro il 30 aprile Il DSGA provvederà eventualmente ad assegnare d'ufficio il periodo di ferie a coloro che non ne avessero fatto richiesta entro il termine fissato. Il piano ferie in occasione delle vacanze natalizie dovrà essere predisposto entro il 05 dicembre 2014 e le domande da parte del personale devono essere presentate entro il 28 novembre Il piano delle ferie in occasione delle vacanze pasquali, dovrà essere predisposto entro il 13 marzo 2015 e le domande da parte del personale devono essere presentate entro il 06 marzo Per l'amministrazione sarà criterio prioritario la necessità di garantire la copertura di tutti i settori di servizio. Nel caso di più richieste per lo stesso periodo si procederà all estrazione a sorte con esclusione di coloro che siano già stati sorteggiati negli anni precedenti. Elaborato il piano ferie, gli interessati possono chiedere di modificare il periodo richiesto, ma l'accoglimento della richiesta è subordinato alla disponibilità dei colleghi allo scambio dei periodi e, comunque, senza che il piano stesso abbia a subirne modifiche che comportino un eventuale disservizio. Nel corso dell'anno scolastico le istanze scritte di ferie dovranno essere indirizzate dal personale richiedente, con almeno tre giorni di anticipo rispetto a quello di fruizione, al Dirigente Scolastico che provvederà alla concessione, dopo il visto del DSGA. RECUPERI E RIPOSI COMPENSATIVI Qualora per esigenze di servizio (e previe disposizioni impartite), un dipendente presti attività oltre l'orario ordinario giornaliero può richiedere il recupero di tali ore. Le ore/giornate di riposo a tale titolo maturate potranno essere cumulate e usufruite durante l'anno scolastico o nei periodi estivi, sempre compatibilmente con le esigenze organizzative della scuola. Le ore/giornate di riposo maturate non possono essere cumulate oltre l'anno scolastico di riferimento e devono essere usufruite entro e non oltre i tre mesi successivi all'anno scolastico nel quale si sono maturate, sempre compatibilmente con le esigenze di funzionalità dell'istituzione scolastica. In mancanza del recupero, per motivate esigenze di servizio o comprovati impedimenti del dipendente, le ore/giornate devono comunque essere retribuite. RITARDI ART. 54 CCNL Il ritardo all'ingresso comporta l'obbligo del recupero, entro l'ultimo giorno del mese successivo a quello in cui si è verificato il ritardo. In caso di mancato recupero, per inadempienza del dipendente, si opera la proporzionale decurtazione della retribuzione cumulando le frazioni di ritardo fino a un'ora di lavoro o frazione non inferiore alla mezz'ora. I ritardi non dovranno rappresentare la norma, qualora dovesse diventare un abitudine, il D.S.G.A. lo segnalerà al Dirigente scolastico per i necessari provvedimenti previsti dall art. 92 CCNL comma g. MALATTIA ART. 17 CCNL ART. 13 C L assenza per malattia va comunicata al mattino entro e non oltre le 8.15 alla sig.ra Bonfiglio e in assenza sempre ed esclusivamente al personale di SEGRETERIA.

14 Nel caso di malattie di più giorni, tali giorni dovranno essere comunicati in giornata o al massimo al mattino successivo, questo per permettere alla segreteria, di contattare l eventuale supplente. Nel caso di assenza per malattia nel plesso DON CAUSTICO, l operatrice dovrà comunicare la propria assenza entro le ore 7,45 o alla sig.ra Stilo o al collaboratore in servizio nel plesso King, questo per permettere di avvisare l operatore della King del turno delle 8,20 di prendere servizio nel plesso DON CAUSTICO di Via Somalia. Qualsiasi richiesta di assenza (ferie/permessi/legge 104, ecc.) dovrà pervenire 3 gg. prima all assistente amministrativa Bonfiglio, inoltre ogni 1 a settimana del mese dovrà essere consegnato alla medesima assistente il registro delle presenze per poter effettuare il conteggio delle ore di intensificazione e/o straordinario. Si ricorda di non utilizzare telefono, fax e fotocopiatrice per uso personale. Si resta nell attesa delle decisioni di competenza. Il Direttore S.G.A. Rita GARBOLINO

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE GIOSUÈ CARDUCCI LICEO CLASSICO, SCIENTIFICO, SOCIO-PSICO-PEDAGOGICO V.le Trento e Trieste n 26-56048 - Volterra (PI) - tel. 0588 86055 - fax 0588 90203 ISTITUTO STATALE

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL.

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CESIOMAGGIORE sc. dell Infanzia di Pez, sc. primarie di Cesio, Soranzen, San Gregorio nelle Alpi, sc. sec. di I gr. di Cesiomaggiore VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. e

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it - C.F. 80072450374 Pec : boic86400n@pec.istruzione.it

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

Protocollo n. 8077/A26/1 Milano, 31/10/2014

Protocollo n. 8077/A26/1 Milano, 31/10/2014 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE V I A D E A N D R E I S Sede: Via L. De Andreis, 10-20137 MILANO Tel.: 0288447156 (centralino) Fax: 0288447157 Codice Mecc. MIIC8DW00R Cod. Fiscale 80126130154 Protocollo n.

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione.

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione. RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO AL CONTO CONSUNTIVO 2013 La presente relazione illustra l andamento della gestione dell istituzione scolastica e i risultati conseguiti in relazione agli obiettivi programmati

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

! " # $" $ () # $ $ % % # % $ + $ & "!" $ $ $ # #

!  # $ $ () # $ $ % % # % $ + $ & ! $ $ $ # # !!"!%!!!& '! " " ()! **" % % % + & "!"!" " ' % ''(, ( ) ) *+ (, + ( +! ( - "&.& + & & ''-- + / 0( 0 1 2 ))3-01"( + ( +! % ( + + & ( + 4 + & ( 5 + + 4 ( 6 + 0 (+ ( + + ( 6 / 6 0 (! ' 7 3!. ( 89 :;:

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE)

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) Normativa VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) a cura di Libero Tassella da Scuola&Scuola, 8/9/2003 Riferimenti normativi: artt. 7,8 legge 29.12.1988, N. 554; artt. 7,8 Dpcm 17.3.1989,

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 DOMANDA DI ISCRIZIONE Al Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 _l_ sottoscritt in qualità di padre

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti M.I.U.R. - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Comprensivo Via Casalotti n. 259-00166 Roma tel. 06 61560257 fax 06 61566568 - C.F. 97714450588 Cod. mecc. RMIC8GM00D Plesso scuola primaria:

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO PART-TIME INDICE Art. 1 Finalità Art. 2 Campo di applicazione Art. 3 Contingente che può essere destinato al tempo

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI CAGLIARI CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO DEI DIPENDENTI DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI

UNIVERSITA DEGLI STUDI CAGLIARI CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO DEI DIPENDENTI DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI UNIVERSITA DEGLI STUDI CAGLIARI CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO DEI DIPENDENTI DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1 (Campo di applicazione) 1. Il presente Contratto

Dettagli

Paghe. Labancaoreinbustapaga Bartolomeo La Porta e Barbara Bionda - Consulenti del lavoro

Paghe. Labancaoreinbustapaga Bartolomeo La Porta e Barbara Bionda - Consulenti del lavoro Labancaoreinbustapaga Bartolomeo La Porta e Barbara Bionda - Consulenti del lavoro Definizione Riposi compensativi La banca ore è un istituto contrattuale che consiste nell accantonamento, su di un conto

Dettagli

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Scheda di lettura del contratto annuale integrativo del 15 luglio 2010. Di cosa si tratta Si tratta della possibilità

Dettagli

GUIDA SUL PART TIME. Requisiti e modalità per inoltrare la domanda

GUIDA SUL PART TIME. Requisiti e modalità per inoltrare la domanda GUIDA SUL PART TIME Il termine per la presentazione della domanda per la richiesta di part time è generalmente fissata al 15 marzo di ogni anno. I docenti interessati devono inoltrare la domanda, per il

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Approvato con atto deliberativo n. 105 del 29.3.2011 REGOLAMENTO AZIENDALE per la DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE per il Personale Dipendente dell Area del COMPARTO FINALITA : Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO SUL PART TIME PER IL PERSONALE DEL COMPARTO DEL S.S.N.

REGOLAMENTO SUL PART TIME PER IL PERSONALE DEL COMPARTO DEL S.S.N. REGOLAMENTO SUL PART TIME PER IL PERSONALE DEL COMPARTO DEL S.S.N. ART.1 Finalità L Azienda U.L.S.S. 20, alla luce delle nuove disposizioni legislative e contrattuali, con il presente regolamento supera

Dettagli

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti GUIDA OPERATIVA Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti Dicembre 2014 INDICE INTRODUZIONE... 2 PERMESSI PER CONCORSI, ESAMI, AGGIORNAMENTO... 3

Dettagli

Organici scuola personale ATA A.S. 2013-2014 Scheda di approfondimento

Organici scuola personale ATA A.S. 2013-2014 Scheda di approfondimento Organici scuola personale ATA A.S. 2013-2014 Scheda di approfondimento Indice (cliccabile) Premessa Terziarizzazione Regole per la definizione degli organici di ciascun profilo o DSGA o Assistenti Tecnici

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 INDICE Presupposti... 2 Modalità di fruizione... 4 Particolari tipologie di rapporto di

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089 ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 04345204 0434520089 PROT. n. 199/B19 Pordenone, 15 gennaio 2014 Ai Sigg. Genitori Oggetto:

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

PART TIME DOCENTI DI RUOLO. GUIDA E MODELLO DI DOMANDA. SCADENZA 15 MARZO 2015

PART TIME DOCENTI DI RUOLO. GUIDA E MODELLO DI DOMANDA. SCADENZA 15 MARZO 2015 PART TIME DOCENTI DI RUOLO. GUIDA E MODELLO DI DOMANDA. SCADENZA 15 MARZO 2015 di Lalla, Orizzonte scuola 23.2.2015 Scade il 15 marzo la domanda per la richiesta di part time. I requisiti e le modalità

Dettagli

Riepilogo delle regole da rispettare in caso di sciopero che ricada durante gli scrutini di fine anno

Riepilogo delle regole da rispettare in caso di sciopero che ricada durante gli scrutini di fine anno Indicazioni operative per quanto riguarda l adesione allo sciopero proclamato da FLC Cgil, CISL scuola, UIL scuola, SNALS e GILDA per due giornate consecutive in concomitanza con l effettuazione degli

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione)

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione) 1 REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale della Sanità Dipartimento regionale per la pianificazione strategica ********** Servizio 1 Personale dipendente S.S.R. LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE

Dettagli

SINTESI NORMATIVA EFFETTUAZIONE E LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI ED ATTIVITA AGGIUNTIVE DI INSEGNAMENTO

SINTESI NORMATIVA EFFETTUAZIONE E LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI ED ATTIVITA AGGIUNTIVE DI INSEGNAMENTO Ufficio VI -Area amministrazione e gestione delle risorse finanziarie Corso Ferrucci n. 3 10138 Torino SINTESI NORMATIVA EFFETTUAZIONE E LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI ED ATTIVITA AGGIUNTIVE DI INSEGNAMENTO

Dettagli

Guida sul part time personale di ruolo (trasformazione del contratto da tempo pieno a tempo parziale). Presentazione domande entro il 15 marzo

Guida sul part time personale di ruolo (trasformazione del contratto da tempo pieno a tempo parziale). Presentazione domande entro il 15 marzo Liceo Primo Levi _- S. Donato Milanese Guida sul part time personale di ruolo (trasformazione del contratto da tempo pieno a tempo parziale). Presentazione domande entro il 15 marzo Scade il 15 marzo la

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PART-TIME

REGOLAMENTO DEL PART-TIME REGOLAMENTO DEL PART-TIME (approvato con deliberazione di Giunta comunale n. 279 del 14/11/2012, integrato con deliberazione di Giunta comunale n. 311 del 17/12/2013 e, da ultimo, modificato con deliberazione

Dettagli

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa Le parti, nel ritenere che il rapporto di lavoro a tempo parziale possa essere mezzo idoneo ad agevolare l incontro fra domanda e offerta di lavoro, ne confermano

Dettagli

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015.

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015. CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014 Ai Docenti Agli Studenti Al Personale A.T.A. Alle Famiglie Al D.S.G.A. Oggetto: Piano delle attività a.s. 2014-2015 Si trasmette, in allegato, il piano delle attività

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

Regolamento per la gestione dei contratti di lavoro part-time (approvato con determinazione n 172 del 15.4.2013) Art. 1 - Oggetto

Regolamento per la gestione dei contratti di lavoro part-time (approvato con determinazione n 172 del 15.4.2013) Art. 1 - Oggetto Regolamento per la gestione dei contratti di lavoro part-time (approvato con determinazione n 172 del 15.4.2013) Art. 1 - Oggetto Il presente Regolamento disciplina le procedure per la trasformazione del

Dettagli

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 31.551,42 01 Non vincolato 30.426,92 02 Vincolato 1.124,50 02 Finanziamenti dello Stato 52.872,58

Dettagli

GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ISCRIZIONI

GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ISCRIZIONI 1 All. 2) GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 La Scuola Comunale dell Infanzia assume e valorizza le differenze individuali dei bambini nell ambito del processo

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

Domande & Risposte sulle entrate posticipate e le uscite anticipate e le giustificazioni

Domande & Risposte sulle entrate posticipate e le uscite anticipate e le giustificazioni LICEO GINNASIO STATALE G. d Annunzio Distretto Scolastico n 12 Via Venezia,41 65121 PESCARA - Codice Scuola PEPC010009 Fax : 085-298198 Tel. 085-4210351 - Segreteria C.F. 80005590684 E-MAIL : pepc010009@istruzione.it

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO DI PASIAN DI PRATO Pasian di Prato (UD) - Via Leonardo da Vinci, 23 - C.A.P. 33037 tel/fax: 0432 699954 e-mail: ddpasian@tin.it udic856004@istruzione.it udic856004@pec.istruzione.it

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA

L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA a cura del Nucleo Promozione e Sviluppo Responsabile: Cesare Hoffer Il presente documento non ha la pretesa di essere

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

La ricostruzione della carriera del personale della scuola

La ricostruzione della carriera del personale della scuola La ricostruzione della carriera del personale della scuola Se guardiamo gli ultimi 50 anni, l evoluzione della progressione di carriera aveva subito parecchie variazioni, ma sostanzialmente un principio

Dettagli

Norme per la costituzione dei rapporti di lavoro a tempo parziale

Norme per la costituzione dei rapporti di lavoro a tempo parziale Norme per la costituzione dei rapporti di lavoro a tempo parziale 1 - Individuazione qualifiche e numero di rapporti di lavoro a tempo parziale Il rapporto di lavoro a tempo parziale, anche se a tempo

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

DELLA REGIONE DELL UMBRIA

DELLA REGIONE DELL UMBRIA Supplemento ordinario n. 1 al «Bollettino Ufficiale» - serie generale - n. 59 del 27 dicembre 2006 Spedizione in abbonamento postale Art. 2, comma 20/c, legge 662/96 - Fil. di Potenza REPUBBLICA ITALIANA

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SCOLASTICI

CARTA DEI SERVIZI SCOLASTICI ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO v. Marconi, 62 15058 VIGUZZOLO (AL) Tel. 0131/898035 Fax 0131/899322 Voip 0131974289 Mobile 3454738373 E_mail: info@comprensivoviguzzolo.it

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI (Emanato con D.R. n. 57 del 21 gennaio 2015) INDICE Pag. Art. 1 - Oggetto 2 Art. 2 - Procedura

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALEPER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ 2013 / 2014 / 2015

PROGRAMMA TRIENNALEPER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ 2013 / 2014 / 2015 Istituto Comprensivo Statale Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I Grado Piazzale della Civiltà Tel. 0828/941197 fax. 0828/941197 84069 ROCCADASPIDE (Salerno) C.M. SAIC8AH00L Email-dirdirocca@tiscali.it

Dettagli

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE.

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. IL SEGRETARIO GENERALE con la capacità e con i poteri del privato

Dettagli

SEDE PROVINCIALE DI FOGGIA. Gilda degli Insegnanti. Guida pratica per le RSU Gilda-Unams

SEDE PROVINCIALE DI FOGGIA. Gilda degli Insegnanti. Guida pratica per le RSU Gilda-Unams SEDE PROVINCIALE DI FOGGIA Gilda degli Insegnanti Guida pratica per le RSU Gilda-Unams Guida pratica per le RSU Gilda-Unams A cura di Gina Spadaccino Indice Introduzione pag. 1 I diritti delle RSU pag.

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE "M. T. CICERONE" RMPC29000G Via Fontana Vecchia, 2 00044 FRASCATI tel. 06.9416530 fax 06.9417120 Cod.

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA C.A.P. 00045

COMUNE DI GENZANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA C.A.P. 00045 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA, SORVEGLIANZA E PULIZIA, NELLE SCUOLE DELL INFANZIA PARITARIE COMUNALI TRUZZI E G. RODARI DI GENZANO DI ROMA ANNI SCOLASTICI 2012/2013-2013/2014-2014/2015,

Dettagli

ALLE OO.SS. DEL COMPARTO SCUOLA ALL' U.R.P.

ALLE OO.SS. DEL COMPARTO SCUOLA ALL' U.R.P. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Ufficio Scolastico Provinciale di Roma Via Luigi Pianciani, 32 00185 Roma sito: http:/www.lazio.istruzione.it/csa/csa_roma.shtml

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Sottoscritto definitivamente in data 20 dicembre 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO

Dettagli

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO Art. 1 Disposizioni generali 1.1. Per gli anni scolastici 1997-98, 1998-99 e 1999-2000, nell'autorizzazione al funzionamento

Dettagli

ACCORDO PER L'UTILIZZAZIONE DELLE RISORSE PREVISTE DAL FONDO UNICO PER L'EFFICIENZA DEI SERVIZI ISTITUZIONALI. ART. 1 (Risorse)

ACCORDO PER L'UTILIZZAZIONE DELLE RISORSE PREVISTE DAL FONDO UNICO PER L'EFFICIENZA DEI SERVIZI ISTITUZIONALI. ART. 1 (Risorse) ACCORDO PER L'UTILIZZAZIONE DELLE RISORSE PREVISTE DAL FONDO UNICO PER L'EFFICIENZA DEI SERVIZI ISTITUZIONALI ART. 1 (Risorse) 1) Al finanziamento del Fondo costituito ai sensi dell'art. 14 del DPR 16

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr AUTOVALUTAZIONE D ISTITUTO Report Progetto ERGO VALUTO SUM PON Valutazione e miglioramento (Codice 1-3-FSE-2009-3) Anno Scolastico 2012-2013 Relatore

Dettagli

IPOTESI DI PIATTAFORMA UNITARIA. FLC Cgil, CISL Scuola, UIL Scuola, CONFSAL/SNALS CCNL ANINSEI 2010-2012

IPOTESI DI PIATTAFORMA UNITARIA. FLC Cgil, CISL Scuola, UIL Scuola, CONFSAL/SNALS CCNL ANINSEI 2010-2012 IPOTESI DI PIATTAFORMA UNITARIA FLC Cgil, CISL Scuola, UIL Scuola, CONFSAL/SNALS CCNL ANINSEI 2010-2012 Art. 2 - Procedure per il rinnovo del CCNL PARTE PRIMA Titolo I Il sistema delle relazioni sindacali

Dettagli

Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013

Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013 Anno scolastico 2013-2014 Verbale n. 1 Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013 Il 2 Ottobre 2013, alle ore 16.30, si riunisce il Consiglio di Istituto del Comprensivo 1 di Frosinone nell aula

Dettagli

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE VIA GRAMSCI

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE VIA GRAMSCI MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE VIA GRAMSCI INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING (VIA SCROCCAROCCO,

Dettagli

Allegato al CCNL 1998/2001 sottoscritto il 29 maggio 1999 ATTUAZIONE DELLA LEGGE 146/90

Allegato al CCNL 1998/2001 sottoscritto il 29 maggio 1999 ATTUAZIONE DELLA LEGGE 146/90 Allegato al CCNL 1998/2001 sottoscritto il 29 maggio 1999 ATTUAZIONE DELLA LEGGE 146/90 ART. 1 SERVIZI PUBBLICI ESSENZIALI 1. Ai sensi della legge 12 giugno 1990, n. 146, i servizi pubblici da considerare

Dettagli

FERIE, PAR, RIDUZIONI ORARIO, LAVORO STRAORDINARIO e RIPOSI PERMESSI PER FERIE

FERIE, PAR, RIDUZIONI ORARIO, LAVORO STRAORDINARIO e RIPOSI PERMESSI PER FERIE FERIE, PAR, RIDUZIONI ORARIO, LAVORO STRAORDINARIO e RIPOSI PERMESSI PER FERIE Di seguito l indicazione della spettanza ferie per ciascuna categoria di beneficiari, come prevista dal vigente CONTRATTO

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Riepilogo delle regole da rispettare in caso di sciopero che ricadono durante degli scrutini di fine anno

Riepilogo delle regole da rispettare in caso di sciopero che ricadono durante degli scrutini di fine anno Indicazioni operative per quanto riguarda l adesione allo sciopero proclamato da FLC Cgil, CISL scuola, UIL scuola, SNALS e GILDA per due giornate consecutive in concomitanza con l effettuazione degli

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale 1. I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati, a richiesta, nei

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL PERSONALE IN PART TIME

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL PERSONALE IN PART TIME LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL PERSONALE IN PART TIME Parte Prima- LA REGOLAMENTAZIONE Premessa Il rapporto di lavoro a tempo parziale viene convenzionalmente definito come attività lavorativa a carattere

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli