Piano Annuale delle attività elaborato dal Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi per l anno scolastico 2013/2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Piano Annuale delle attività elaborato dal Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi per l anno scolastico 2013/2014"

Transcript

1 ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE AGRARIA E ALBERGHIERA G.RAINERI G.MARCORA Strada Agazzana, 35 P I A C E N Z A codice fiscale Piano Annuale delle attività elaborato dal Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi per l anno scolastico 2013/2014 Prot. 9726/C17 Piacenza, 25/10/2013 Il presente Piano annuale delle attività del personale A.T.A. 2013/2014 sostituisce il precedente prot. n 8771/C17 del 07/09/2013 per effetto dell individuazione dei destinatari della stipula dei contratti a tempo determinato profilo A.T. con mansioni di autista, A.T. con mansioni di cantiniere assunti fino alla nomina dell avente diritto e addetto all Azienda Agraria con contratto fino al 30/06/2014, e costituisce il documento di assetto del personale ATA per il corrente anno scolastico che, come nel passato, per effetto scolastico dei tagli avvenuti, ha ancora una volta necessariamente comportato la necessità di ottimizzare le sempre più scarse risorse umane. RISORSE UMANE DISPONIBILI ALL INTERNO DELLA SCUOLA CON SPECIFICO RIFERIMENTO AL PERSONALE A.T.A. SONO ELEMENTI QUALIFICANTI: Presenza di personale A.T.A. attento e collaborativo come appresso specificato: Esigenze di servizio ordinario durante lo svolgimento delle attività didattiche: assistenza all utenza durante il tempo scuola quotidiano apertura degli uffici al pubblico completo disbrigo delle pratiche quotidiane Settori di servizio sulla base delle specifiche competenze, che comunque siano improntati a: massima flessibilità nel rispetto delle competenze di ciascun profilo A.T.A.; equa distribuzione dei compiti al fine di garantire l efficienza e la produttività dei servizi; massima collaborazione e comprensione reciproca per garantire il vivere bene a scuola, con gli altri e con se stessi. e che siano svolti tenendo conto dei sottoindicati indicatori di qualità per il personale A.T.A.: ottimizzazione dei tempi di attuazione degli interventi di raccordo segreteria/alunni attraverso un efficace organizzazione del lavoro di segreteria cui fa riscontro una tempestiva azione dei servizi ausiliari; duttilità dei servizi amministrativi ed ausiliari nell essere di supporto all attività didattica attraverso l attuazione consapevole e partecipata del Piano dell Offerta Formativa; partecipazione alla realizzazione di un ambiente scolastico armonioso, dove sia favorito lo star bene a scuola di tutte le componenti dell Istituzione scolastica; L istituzione scolastica ha le condizioni per effettuare le 35 ore settimanali. Tutto il personale A.T.A. all unanimità ha deciso di mantenere comunque l orario delle 36 ore settimanali, accumulando le ore per utilizzarle in occasione delle chiusure pre-festive o comunque al bisogno. Si evidenzia come in particolare nel corrente anno scolastico sia stata portata a conoscenza del personale l assoluta incertezza circa l eventuale consistenza delle risorse relative al M.O.F. e pertanto a tutto il personale A.T.A. è stato ribadito che il ricorso agli straordinari deve essere preventivamente autorizzato. Per tale ragione è stata individuata, in particolare del personale collaboratore scolastico, pur non senza difficoltà soprattutto in termini di servizio all utenza e pur in considerazione del fatto che il personale collaboratore scolastico per la maggior parte fa richiesta di recupero delle ore prestate in eccedenza, una scansione dell orario antimeridiano, che, per effettuo di un articolazione per ogni unità di personale dell orario di entrata, riduca in modo significativo il ricorso al lavoro straordinario. 1

2 Riferimento profilo durante il periodo di attività didattica: dal lunedì al venerdì dalle ore alle ore Area dei servizi amministrativi Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi Assistente Amministrativo Orario di servizio al sabato e durante i periodi di sospensione dell attività didattica: dal lunedì al sabato dalle ore alle ore Orario di lavoro Il D.S.G.A. è presente al pomeriggio sulla base delle esigenze di servizio sia in rapporto agli adempimenti connessi al proprio profilo sia in rapporto alle esigenze del personale e dell'utenza. L orario di lavoro degli assistenti amministrativi è articolato su 36 ore settimanali ed è personalizzato e reso flessibile a seconda del settore di competenza (didattica allievi, docenti, personale, relazioni esterne, contabilità, stipendi, magazzino) e prevede altresì un articolazione su turni pomeridiani che riguarda tutti gli uffici. UFFICIO DIDATTICA Apertura al pubblico LUNEDI dalle ore alle ore e dalle ore alle ore MARTEDI dalle ore alle ore e dalle ore alle ore MERCOLEDI dalle ore alle ore dalle ore alle ore e dalle ore alle ore GIOVEDI dalle ore alle ore e dalle ore alle ore VENERDI dalle ore alle ore e dalle ore alle ore SABATO dalle ore alle ore dalle ore alle ore UFFICIO PERSONALE dal LUNEDI al SABATO dalle ore alle ore UFFICIO STIPENDI dal LUNEDI al SABATO dalle ore alle ore L organico per gli assistenti amministrativi a. s. 2013/2014 è pari a 11 unità, di cui 1 part time per h 6 a completamento del part-time di 30 ore presente nell Ufficio Didattica. Come lo scorso anno, purtroppo, nonostante le numerose e motivate richieste ripresentate dalla scuola, causa gli ulteriori tagli agli organici, in particolare agli organici del Personale A.T.A., non è stato concesso in sede di organico di fatto, un ulteriore unità di personale assistente amministrativo. 2

3 Attualmente l Ufficio di Segreteria è composto dal seguente personale: Sig.ra MARTINELLI Rita - Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi C.T.I. 1. Sig.ra ANSELMI Maria Donata - Assistente Amministrativo C.T.I. 2. Sig.ra AVELLO Francesca - Assistente Amministrativo C.T.I. 3. Sig.ra DEMALDE Claudia - Assistente Amministrativo C.T.I. 4. Sig.ra FELLEGARA Gabriella - Assistente Amministrativo C.T.I. 5. Sig.ra FERRARI Antonella - Assistente Amministrativo C.T.I. 6. Sig.ra FIOCCHI Doretta - Assistente Amministrativo C.T.I. 7. Sig.ra MARINA Tiziana - Assistente Amministrativo C.T.D. fino av. diritto p.t. h 6 8. Sig.ra MASSARI Mariacarla - Assistente Amministrativo C.T.I. 9. Sig.ra PATTARINI Antonia - Assistente Amministrativo C.T.I. 10. Sig.ra PIRONI Luigina - Assistente Amministrativo C.T.I. 11. Sig.ra VALENTINO Elisabetta - Assistente Amministrativo C.T.I. Avvertenze generali per lo svolgimento del servizio: Tutto il personale amministrativo è tenuto ad assicurare il rispetto dei tempi e delle procedure per il disbrigo delle principali pratiche. Il rilascio dei certificati è effettuato nel normale orario di apertura dell'ufficio, entro 3 giorni lavorativi per quelli di iscrizione e frequenza, entro 5 giorni quelli con votazioni, giudizi e/o estratti da atti d'ufficio, nel rispetto della normativa vigente, in particolare con riguardo all art. 15 della L. 183/11. La posta elettronica dovrà essere aperte tutti i giorni. INTRANET dovrà essere utilizzata quotidianamente per la lettura di circolari di competenza, stampando solo quelle necessarie. Le autocertificazione vanno accettate in tutti i casi in cui la legge lo consente. Tutti devono essere in grado di sostituire i colleghi assenti assumendone i relativi compiti. Tutti i documenti prima di essere fotocopiati devono essere sottoposti al Dirigente Scolastico. 3

4 Sig.ra FELLEGARA Gabriella (Ctr.T. Indet.) Sig.ra FERRARI Antonella (Ctr.T.Indet. p.t. h. 30) Sig.ra PATTARINI Antonia (Ctr.T.Indet.) Ripartizione mansioni UFFICIO DIDATTICA Sig. MARINA Tiziana (Ctr.T.Det.fino all avente diritto h. 6) - formazione classi e organico - iscrizione alunni - trasferimento alunni - esoneri educazione fisica - richiesta pagelle - adozione libri di testo - convocazione consigli di classe - statistiche varie - monitoraggi vari - preparazione piani di studio - predisposizione e rilascio libretti delle assenze - registro matricole - archiviazione pratiche - debiti / crediti formativi - esami: raccolta ed esame delle domande per sostenere gli esami di Stato, preliminari, idoneità, etc., reperimento dei documenti necessari (diploma di licenza media, accertamento del versamento tasse esami, fotografie dei candidati), predisposizione modulistica (cartelle, schede candidati, tabelloni voti) necessaria per ogni tipo di esame; - attività sportiva e gruppo sportivo (avvisi, cartellini, lettere etc.) - convocazione assemblee di classe - predisposizione e invio lettere riguardanti l orario scolastico, scioperi, trasporto alunni, e riscaldamento degli uffici agli Enti coinvolti ( TEMPI, Vigili urbani, Amministrazione Provinciale, U.S.T.) - predisposizione registri di classe - caricamento dati nel programma Infoschool - caricamento dati in SIDI - borse di studio - predisposizione registro generale dei voti - predisposizione permessi entrata / uscita - corrispondenza con le famiglie - attestazioni e certificazioni varie - tenuta registro dei certificati - effettuazione avvisi agli studenti e al personale e successiva verifica della presa visione - effettuazione pratiche per visite guidate e viaggi di istruzione e impegni bus istituto - infortuni alunni - rapporti con l utenza studenti, famiglie e docenti solo durante le fasce orarie fissate - scrutinio elettronico - sostituzione docenti assenti - Gestione iscrizioni classi PRIME - predisposizione operazioni relative alle udienze generali; - altri compiti conferiti direttamente dal Dirigente Scolastico o dal D.S.G.A. 4

5 UFFICIO PERSONALE Sig.ra ANSELMI Maria Donata (Ctr.T. Indet.) Sig.ra AVELLO Francesca (Ctr.T. Indet.) Sig.ra MASSARI Mariacarla (Ctr.T. Indet.) Sig.ra VALENTINO Elisabetta (Ctr.T. Indet.) - Rapporti con l utenza: - docenti e A.T.A. in servizio, aspiranti al servizio, in pensione, solo durante le fasce orarie fissate - Intranet Internet e posta elettronica - consultazione sistematica e giornaliera e relative stampe - Gestione del fascicolo personale di TUTTI i dipendenti della Scuola da inserire nel sistema centrale SIDI - Pratiche personale immesso in ruolo: - assunzione di servizio e adempi menti relativi; - acquisizione documenti di rito; - anno di formazione e periodo di prova - Pratiche personale con contratto a tempo indeterminato: - assunzione in servizio - richiesta e trasmissione dati; - gestione stato di servizio e fascicoli personali;. - tenuta registro ( o raccoglitore) dello stato di servizio del personale direttivo, docente ed ATA; - dichiarazione servizi e dichiarazione servizi pre ruolo;. - ricostruzione carriera e inquadramenti economici personale insegnante anche di religione cattolica; - cessazione dal servizio per limiti di età /anzianità di servizio - dimissioni volontarie; - decadenza - ricongiunzioni e riscatti: - computo e riscatto ai fini della Pensione (DPR 1023/73) riscatto ai fini della Buonuscita (DPR 1023/73) - ricongiunzione Legge 29/79 e Legge 45/90 - operazioni relative alla mobilità del personale; - graduatorie interne di istituto dei docenti e ata; - statistiche varie relative a docenti e ata; - registro dei certificati emessi; - raccolta documentazione piccolo prestito e mutui pluriennali, verifica e trasmissione delle stesse alla D.P.SS.VV., INPDAP e U.S.T.; - pratiche part-time; 5

6 - Gestione personale a tempo determinato e supplenti temporanei: - inserimento dati al sistema centrale per la formulazione delle graduatorie - stipula contratti di assunzione di servizio attraverso le graduatorie del sistema e pubblicazione delle nomine stesse; - chiamata supplenti per sostituzioni assenti; - acquisizione documenti di rito; - progetto dematerializzazione dei contratti - stipula contratti di assunzione, acquisizione e comunicazione dati agli Uffici preposti alla liquidazione delle competenze (D.P.SS.VV., Rag. Prov.le dello Stato, ufficio stipendi della scuola Sig. Fiocchi); - tenuta registro dei contratti; - Rilascio certificati di servizio a docenti e A.T.A. in servizio e cessati per qualsiasi uso richiesto - Assenze e congedi vari di tutto il personale della scuola ( CTI CTD e supplenti brevi) relativi a: - malattia, aspettativa, ferie, festività, permessi (brevi e sindacali), scioperi, assemblee sindacali etc.- e relative rilevazioni comportanti: - esame domande e documentazione acclusa - eventuale richiesta di visita/accertamento fiscale - emissione provvedimenti di assenza - tenuta registro assenze - comunicazioni delle notizie utili all ufficio stipendi (sig.ra Fiocchi); - Gestione Trattamento di Fine Rapporto (T.F.R.); - Gestione pratiche Fondo ESPERO; - Gestione modelli disoccupazione; - Infortuni personale docente e ATA denuncia INAIL e Assicurazione e tenuta del relativo registro; predisposizione elenchi vari del personale; - Altre pratiche - gestione scioperi; - elaborazione piano ferie del personale ATA - autorizzazione alla libera professione - autorizzazione esercizio di attività e prestazioni per il personale dipendente interno e non dipendente esterno; - consegna cedolini stipendi - caricamento dati in Infoschool - archiviazione pratiche - lettura circolari inerenti al lavoro affidato e inserimento dati al sistema centrale SIDI ove richiesto dal MIUR - tenuta del programma orario di servizio personale ATA - altri compiti conferiti direttamente dal Dirigente Scolastico o dal D.S.G.A. La Sig.ra VALENTINO Elisabetta presterà servizio, indicativamente nella giornata di sabato o martedì, presso l Ufficio Relazioni Esterne. 6

7 UFFICIO STIPENDI Sig.ra FIOCCHI Doretta (Ctr.T. Indet.) - Liquidazione compensi al personale a tempo determinato: stipendi, 13^ mensilità, etc. mediante cedolino unico; - Liquidazione compensi accessori a carico dell Istituzione Scolastica e mediante cedolino unico: Gruppo sportivo, ore eccedenti docenti per sostituzione colleghi, Funzioni strumentali docenti e Incarichi specifici ATA, Compensi relativi alle attività riguardanti l area professionalizzante, Indennità di Direzione, Indennità Funzioni Superiori, Fondo dell Istituzione Scolastica, etc. (l elenco è indicativo e non esaustivo); - Liquidazione compensi progetti - Liquidazione compensi di tutti gli esami: stato, qualifica professionale preliminari etc. - Liquidazione compensi per corsi vari: di recupero, integrati, di formazione etc., - Acquisizione agli atti: delle dichiarazioni ai fini fiscali, detrazioni fiscali, domicilio fiscale, aliq. max irpef, indicazione codici IBAN per accreditamenti, - rilascio CUD; - rilascio certificazioni fiscali ai docenti liberi professionisti; - Gestione UNIEMENS; - Gestione DMA; - gestione IRAP, 770 e UNICO; - gestione ACCESSORI FUORI SISTEMA (ex PRE 1996); - Anagrafe delle prestazioni; - stipula contratti per collaborazione esterne occasionali o coordinate e continuative; - nomine a docenti interni; - Tenuta e archiviazione della documentazione relativa al lavoro svolto; - gestione ore eccedenti su classi collaterali per docenti C.T.I. e C.T.D. - compilazione registro stipendi e compensi accessori del personale; - aggiornamento tabulato D.P.SS.VV ai fini fiscali nonché trasmissione imponibile e ritenute previdenziali assistenziali e fiscali al personale non dipendente da questo Istituto ad altre amministrazioni; - modelli di disoccupazione; - pratiche assegni nucleo familiare - lettura circolari inerenti al lavoro affidato e inserimento dati al sistema centrale (SIDI) ove richiesto dal MIUR - Supporto stesura informative - Pratiche inerenti il Progetto Regionale IeFP - Adempimenti fiscali per nuova normativa antifumo - altri compiti conferiti direttamente dal Dirigente Scolastico o dal D.S.G.A. 7

8 UFFICIO APPROVVIGIONAMENTI ALBERGHIERO Sig.ra DEMALDE Claudia (Ctr.T. Indet.) - organizzazione e predisposizione della documentazione per acquisti scuola alberghiera e formulazione ordini in raccordo con il DS e il DSGA; - raccordo con assistenti tecnici e docenti per ottimizzazione gestione risorse (alimentari e strumentazione); - Gestione degli stages; - operazioni amministrativo/contabili relative a monitoraggi interni; - tenuta del registro del Conto Corrente Postale; - utilizzo di Infoschool; - utilizzo SIDI; - tenuta protocollo informatico e stampa relativo registro - stampa posta elettronica - altri compiti conferiti direttamente dal Dirigente Scolastico o dal D.S.G.A. Sig.ra PIRONI Luigina (Ctr.T. Indet.) UFFICIO MAGAZZINO c/o I.T.A.S. - inoltro al DSGA ordini pervenuti - stesura ordini; - ricevimento bolle di consegna e controllo beni - ricevimento merci, carico scarico degli stessi con utilizzo di procedura informatica; - gestione magazzino e inventario e segnalazione delle anomalie nell'uso del materiale di consumo - consegna del materiale e dei beni ai reparti e laboratori che ne facciano richiesta; - tenuta registro di inventario; - custodia dei beni inventariati; - operazioni relative al passaggio delle consegne; - operazioni di fine d'anno relative alla consistenza patrimoniale; - operazioni relative al discarico materiale dall'inventario e dal facile consumo; - riordino dell'archivio con l'ausilio di una collaboratrice scolastica (Sig.ra D.Carri); - contatti con fornitori - lettura circolari inerenti il lavoro assegnato - Supporto stesura informative - Supporto e collaborazione con il DSGA per gli svariati adempimenti contabili - Organi Collegiali (convocazioni cons. Istituto, Giunta Esecutiva etc. e consegna agli interessati); - altri compiti conferiti direttamente dal Dirigente Scolastico o dal D.S.G.A. UFFICIO RELAZIONI ESTERNE Per effetto della riduzione di organico già intervenuta negli scorsi anno, in sintesi le funzioni dell Ufficio relazioni esterne restano ripartite tra gli Assistenti Amministrativi come segue: Gestione iscrizioni classi PRIME > in capo a Ufficio Didattica c/o proprio ufficio Gestione acquisti e stage > in capo a Sig.ra Demaldè c/o proprio ufficio Gestione Progetti > in capo a Sig.ra Valentino che nel giorno di sabato o martedì (in linea di massima) si sposta c/o Uff. Rel. Esterne Supporto stesura informative > in capo a Sig.ra Pironi c/o proprio ufficio in capo a Sig.ra Fiocchi c/o proprio ufficio 8

9 Area dei servizi tecnici (presso la sede ITAS, IPAAS PC e sedi coordinate di C.S. Giovanni e Cortemaggiore) Riferimento profilo Assistente Tecnico L organico per gli assistenti tecnici a. s. 2013/2014, che nel 2009/2010 ha subito un taglio di ben due unità sui laboratori alberghiero e di mezza unità sul laboratorio Azienda Agraria settore serre, vede per quest anno scolastico l aumento di una unità; è confermata la presenza per trasferimento di un assistente Tecnico Area Informatica perdente posto al Liceo Respighi di PC e vi è stato il trasferimento di un unità dall ISII Marconi-Da Vinci di PC per passaggio di profilo da Assistente Amministrativo ad Assistente Tecnico sull area dei laboratori dell indirizzo alberghiero, inoltre due collaboratori scolastici hanno accettato un contratto fino all avente diritto per il profilo di assistente tecnico sull area dei laboratori dell indirizzo alberghiero; pertanto la dotazione è pari complessivamente a 17 unità di cui 15 a tempo pieno e 2 a tempo parziale. 1. Sig. BARONE Michele - Assistente Tecnico C.T.I. 2. Sig. BELMONTE Giuseppe - Assistente Tecnico C.T.I. 3. Sig.ra BIANCHINI Silvia - Assistente Tecnico C.T.I 4. Sig. BURGAZZOLI Eugenio - Assistente Tecnico C.T.I. 5. Sig.ra BUTTAFAVA Giorgia - Assist.Tecnico C.T.D. fino all avente diritto h Sig.ra DI MINCO Paola - Assistente Tecnico C.T.D. fino all avente diritto 7. Sig.ra FERRARI Gianna - Assistente Tecnico C.T.I. 8. Sig.ra GALLO Paola - Assistente Tecnico C.T.D. fino all avente diritto 9. Sig. GUERCI Michele - Assistente Tecnico C.T.I. 10. Sig.ra LAVENI Marisa - Assistente Tecnico C.T.I. ore18 sett.li 11. Sig. LUCCHINI Carlo - Assistente Tecnico C.T.I. 12. Sig.ra MARCHESI Giacomina - Assistente Tecnico C.T.D fino all avente diritto 13. Sig. PAVESI Paolo - Assistente Tecnico C.T.I. 14. Sig. SAVI Carlo - Assistente Tecnico C.T.I. 15. Sig. SERI Adolfo Ernesto - Assistente Tecnico C.T.D. fino all avente diritto 16. Sig. TIMPONE Bruno - A.T. c/o cantina Castel S. Giovanni fino all avente diritto 17. Sig. VAGHINI Massimo - Assistente Tecnico C.T.I. SEDE CENTRALE AUTISTI: Sig. GUERCI Michele (C.T.I) e Sig. SERI Adolfo Ernesto (C.T.D. fino all avente diritto) Addetti alla conduzione e alla manutenzione ordinaria degli autoveicoli (autopullman 52 posti, auto di servizio Kangoo, automezzo refrigerato Trafic, Daily) utilizzati dall Istituto per gli spostamenti e le attività esterne. Si occupano inoltre di: riparazioni varie in azienda agraria; servizio esterno: ufficio postale, Ufficio Scolastico Provinciale, uffici vari e acquisto materiali vari; collaborano con i colleghi degli altri reparti e con il magazzino per particolari lavori ed esigenze di servizio; collaborano per l'allestimento di stand e fiere Altri compiti conferiti direttamente dal Dirigente Scolastico o dal D.S.G.A. 9

10 LABORATORIO di CHIMICA: Sig. PAVESI Paolo (C.T.I.) Addetto a: conduzione tecnica del laboratorio di chimica garantendone l'efficienza e la funzionalità; -supporto tecnico ai docenti per le attività didattiche di laboratorio; assistenza tecnica durante lo svolgimento delle esercitazioni in laboratorio; preparazione del materiale e degli strumenti per le esercitazioni pratiche e riordino e conservazione del materiale. Si occupa inoltre di: verifica e approvvigionamento del materiale necessario con il docente e con l'ufficio amministrativo; cura e manutenzione delle aree verdi e dell'orto botanico; collaborazione con i colleghi degli altri reparti e con il magazzino per particolari lavori ed esigenze di servizio; collabora per l'allestimento di stand e fiere Altri compiti conferiti direttamente dal Dirigente Scolastico o dal D.S.G.A. LABORATORI DI INFORMATICA: Sig. VAGHINI Massimo (C.T.I.) conduzione tecnica del laboratorio di informatica garantendone l'efficienza e la funzionalità; attività di supporto tecnico per le attività didattiche ai docenti e assistenza tecnica durante lo svolgimento delle esercitazioni nel laboratorio di informatica del triennio ed in quello preesistente; riordino e conservazione del materiale e delle attrezzature tecniche; verifica e approvvigionamento del materiale di consumo (cartucce, CD, carta...) necessario per i docenti; monitoraggio degli applicativi software installati sui personal computers; supporto tecnico informatico al responsabile della biblioteca scolastica prof. Milani per la catalogazione e la riorganizzazione multimediale della biblioteca d Istituto con il sistema GOLD utilizzando il programma WINIRIDE (contenuto nel CD-ROM "GOLD" in possesso della scuola); supporto tecnico alle strutture informatiche presenti nella sede ITAS e nella sede coordinata di Cortemaggiore; -qualunque attività che comporti 11nstallazione o modifica di programmi e la manutenzione di software da applicare sul singolo personal dovrà essere concordata con la referente del settore informatico. Altri compiti conferiti direttamente dal Dirigente Scolastico o dal D.S.G.A. Sig. BURGAZZOLI Eugenio (C.T.I.) conduzione tecnica del laboratorio di informatica garantendone l'efficienza e la funzionalità, attività di supporto tecnico per le attività didattiche ai docenti e di assistenza tecnica durante lo. svolgimento delle esercitazioni nel laboratorio di informatica del triennio; riordino e conservazione del materiale e delle attrezzature tecniche; verifica e approvvigionamento del materiale di consumo (cartucce, CD, carta...) necessario per i docenti e per l'ufficio amministrativo; monitoraggio degli applicativi software installati sui personal computers; sistemazione dell'aula video garantendone l'efficienza e la funzionalità; sistemazione delle strutture multimediali garantendone l'efficienza e la funzionalità; supporto tecnico alle strutture informatiche presenti nella sede IPAAS e nella sede coordinata di Castel San Giovanni e agli uffici amministrativi dell istituto; qualunque attività che comporti l installazione o modifica di programmi e la manutenzione di software da applicare sul singolo personal dovrà essere concordata con la referente del settore informatico. Altri compiti conferiti direttamente dal Dirigente Scolastico o dal D.S.G.A. 10

11 LABORATORIO DI SCIENZE: Sig.ra LAVENI Marisa (C.T.I. Part -Time ore 18 sett.li) conduzione tecnica del laboratorio di scienze garantendone l'efficienza e la funzionalità; -preparazione del materiale e degli strumenti per le esercitazioni pratiche e al riordino e conservazione del materiale; attività di supporto tecnico alla funzione docente relativamente alle attività didattiche ed alle connesse relazioni con gli studenti; collabora, inoltre, alle attività legate a: orto botanico e orientamento scolastico conduzione tecnica del laboratorio di agronomia Altri compiti conferiti direttamente dal Dirigente Scolastico o dal D.S.G.A. LABORATORI DI CUCINA E SALA BAR: La scuola amministra i seguenti laboratori cui sono assegnate, fatta salva la necessità di una diversa distribuzione del personale in caso di necessità, le seguenti unità di personale: 1) Laboratori situati presso edificio Alberghiero 1 ( sopra mensa ) Sig. BARONE Michele C.T.I. 2) Laboratori situati presso edificio Alberghiero 2 ( capannone ) Sig. BELMONTE Giuseppe (C.T.I), Sig.ra DI MINCO Paola (C.T.D. fino all avente diritto), Sig.ra FERRARI Gianna (C.T.I), Sig.ra GALLO Paola (C.T.D. fino all avente diritto), Sig.ra MARCHESI Giacomina (C.T.D. fino all avente diritto) All interno di ogni Laboratorio di concerto con il D.S. e il DSGA anche per quest anno scolastico è stato individuato un Assistente Tecnico di riferimento. Comunque ogni unità di personale svolge la propria attività lavorativa con autonomia operativa e responsabilità diretta nell esecuzione dei compiti assegnatigli. DISPOSIZIONI COMUNI per i Laboratori di Cucina le funzioni sono le seguenti: 1. supporto tecnico alla funzione Docente relativamente alle attività didattiche e alle connesse relazioni con gli studenti da cui derivano i seguenti compiti: - preparazione del materiale e degli strumenti per le esercitazioni pratiche di Cucina; - assistenza tecnica durante le esercitazioni di Cucina; - riordino del materiale utilizzato nelle esercitazioni pratiche di Cucina; - verifica del materiale necessario per le esercitazioni pratiche di Cucina come da richieste dei docenti; - approvvigionamento del materiale necessario per le esercitazioni pratiche di Cucina in rapporto con la dispensa sulla base delle indicazioni del docente; - conservazione del materiale necessario per le esercitazioni pratiche di Cucina non utilizzato; - riordino delle attrezzature tecniche utilizzate nelle esercitazioni pratiche di Cucina 11

12 2. conduzione tecnica del Laboratorio di cucina da cui derivano i seguenti compiti: - verifica dell efficienza e della funzionalità delle attrezzature necessarie per le esercitazioni pratiche di Cucina, in relazione al POF e alla programmazione didattica annuale, sia relativamente alle attività curricolari che a quelle extracurricolari per i Laboratori di Sala-Bar le funzioni sono le seguenti: 1 supporto tecnico alla funzione Docente relativamente alle attività didattiche e alle connesse relazioni con gli studenti da cui derivano i seguenti compiti: - preparazione del materiale e degli strumenti per le esercitazioni pratiche di Sala-Bar; - assistenza tecnica durante le esercitazioni di Sala-Bar; - riordino del materiale utilizzato nelle esercitazioni pratiche di Sala-Bar; - verifica del materiale necessario per le esercitazioni pratiche di Sala-Bar come da richieste dei docenti; - approvvigionamento del materiale necessario per le esercitazioni pratiche di Sala-Bar sulla base delle indicazioni del docente in rapporto con la dispensa; - conservazione del materiale necessario per le esercitazioni pratiche di Sala Bar non utilizzato; - riordino delle attrezzature tecniche utilizzate nelle esercitazioni pratiche di Sala-Bar; 2 conduzione tecnica del Laboratorio di Sala-Bar da cui derivano i seguenti compiti: - verifica dell efficienza e della funzionalità delle attrezzature necessarie per le esercitazioni pratiche di Sala-Bar, in relazione al POF e alla programmazione didattica annuale, sia relativamente alle attività curricolari che a quelle extra-curricolari Agli Assistenti Tecnici sono assegnati tutti i compiti e le funzioni descritti per i vari Settori Tecnici, tenendo presente che ogni unità di personale è tenuto a saper svolgere tutte le funzioni e i compiti dei vari settori tecnici, ciò al fine di mantenere la totale funzionalità dei Laboratori, anche in caso di assenza di qualche unità di personale. Le mansioni pertanto che comunque tutti gli assistenti tecnici dei laboratori alberghiero sono tenuti a svolgere sono, relativamente alle funzioni e ai compiti più sopra descritti: conduzione dei laboratori di cucina e sala-bar del settore alberghiero garantendone l'efficienza e la funzionalità e indossando l apposita divisa; preparazione programmata del materiale e degli strumenti per le esercitazioni pratiche evitando che si creino inconvenienti per il corretto svolgimento dell attività didattica e riordino e conservazione del materiale; attività di supporto tecnico alla funzione docente relativamente alle attività didattiche ed alle connesse relazioni con gli studenti; gestione spesa settimanale proposta dagli insegnanti tecnico-pratici dell'alberghiero da concordare con il DSGA che verificherà la disponibilità finanziaria affinchè possa essere successivamente effettuata l'ordinazione Altri compiti conferiti direttamente dal Dirigente Scolastico o dal D.S.G.A. 12

13 Avvertenze generali per lo svolgimento del servizio di Assistente Tecnico dei laboratori di cucina e sala bar: Per tutti gli assistenti tecnici: le attività tecniche di laboratorio devono essere svolte in stretta relazione con il docente interessato; gli Assistenti Tecnici devono indossare l apposito camice o divisa al dine di salvaguardare l igienicità del proprio lavoro; la pulizia e il riordino delle attrezzature devono essere effettuati nel periodo in cui dette attrezzature non sono utilizzate per le esercitazioni pratiche, salvo che il docente non lo richieda anche durante l effettuazione delle esercitazioni, sotto la sua vigilanza; gli Assistenti tecnici controlleranno con attenzione la consistenza delle attrezzature minute (coltelli, pentolini, bicchieri, piatti, tovagliato, canovacci, etc,), rilevando le eventuali mancanze e comunicandole al relativo Docente e al Dirigente Scolastico e al D.S.G.A.; l allontanamento dal proprio laboratorio, anche se temporaneamente, deve essere preventivamente comunicato/autorizzato. All interno di ogni Laboratorio, in quest anno scolastico 2013/2014, di concerto con il D.S. e il DSGA, come già detto, è stato individuato un Assistente Tecnico di riferimento. Comunque ogni unità di personale svolge la propria attività lavorativa con autonomia operativa e responsabilità diretta nell esecuzione dei compiti assegnatigli. Nel dettaglio: Laboratorio cucina/sala c/o edificio alberghiero 1 : Sig. BARONE Michele Laboratori c/o edificio laboratori alberghiero (capannone): Settore dispensa: Sig.ra GALLO Paola Cucina FONDAZIONE + sala Sig.ra DI MINCO Paola Cucina FUMI + sala Sig. BELMONTE Giuseppe Cucina ex elettrica + sala Sig.ra FERRARI Gianna bar e lab. panetteria/pasticceria + Bar annesso all Aula Magna Sig.ra MARCHESI Giacomina Supporto ai vari laboratori Sig.ra GALLO Paola LABORATORIO - SERRE Sig.ra BIANCHINI Silvia (C.T.I.) e Sig.ra BUTTAFAVA Giorgia (C.T.D. fino all avente diritto h 18) - Assegnate entrambe al Settore Serre si occupano della conduzione in generale garantendone la continua funzionalità. In particolare: Sig.ra BIANCHINI Silvia Coordina la conduzione tecnica delle serre garantendone la continua funzionalità, si occupa più precisamente di: ordinazione e vendita piante a privati e per feste scolastiche; ordinazione materiale necessario per il funzionamento delle serre: terra, vasi, concimi, fitofarmaci ; invasi- trapianti; irrigazioni- concimazioni- trattamenti particolari con orari diversi a seconda della stagione( primo mattino e/o tardo pomeriggio); preparazione ciotole e composizioni varie; allestimento stand fieristici Sono entrambe addetti alla conduzione delle serre. Collaborano per l'allestimento di stand e fiere. Altri compiti conferiti direttamente dal Dirigente Scolastico o dal D.S.G.A. 13

14 AZIENDA AGRARIA: Sig. LUCCHINI Carlo e Sig. SAVI Carlo (entrambi C.T.I.) - Assegnati entrambi all'azienda Agraria si occupano della conduzione in generale. In particolare: Sig. LUCCHINI Carlo: coordina i lavori dell'azienda; cura i rapporti con i fornitori e i contoterzisti; tenuta registrazione medicinali (carico e scarico); tenuta schede di magazzino in ordine di arrivo di materiale e relativo consumo; predispone inventario generale dell'azienda Agraria; gestisce il fondo Minute Spese del Bilancio dell'azienda Agraria (in collaborazione con il D.S.G.A.); Sono entrambi addetti alla conduzione e alla manutenzione ordinaria delle macchine agricole. Collaborano con l addetto all azienda agraria per tutte le attività che riguardano la stalla. Collaborano con i colleghi degli altri reparti e con il magazzino per particolari lavori ed esigenze di servizio; Collaborano per l'allestimento di stand e fiere. Altri compiti conferiti direttamente dal Dirigente Scolastico o dal D.S.G.A. SEDE COORDINATA di CASTEL SAN GIOVANNI: Sig. TIMPONE Bruno C.T.D. fino all avente diritto L assistente Tecnico dovrà occuparsi di tutte le operazioni relative all'attività della cantina (tenuta magazzino e registro inventario in collaborazione con il DSGA) e della manutenzione delle attrezzature della stessa; collaborazione con il Direttore di Sede; conduzione tecnica del laboratorio di chimica garantendone l'efficienza e la funzionalità ; supporto tecnico ai docenti per le attività didattiche di laboratorio; assistenza tecnica durante lo svolgimento delle esercitazioni in laboratorio; preparazione del materiale e degli strumenti per le esercitazioni pratiche e al riordino e conservazione del materiale; Si occupa inoltre di: verifica e approvvigionamento del materiale necessario con il docente e con l'ufficio amministrativo; cura e manutenzione delle aree verdi e del vigneto didattico; Altri compiti conferiti direttamente dal Dirigente Scolastico o dal D.S.G.A. Per quanto riguarda la concessione di FERIE -RECUPERI -PERMESSI -LAVORO STRAORDINARIO dovranno essere autorizzati direttamente dal Dirigente scolastico o dal Direttore S.G.A., sentito il Prof. Belli. Il personale che opera sull'azienda agraria dovrà concordare con i Coordinatori di settore. 14

15 Riferimento profilo Area dei servizi ausiliari Collaboratore scolastico L organico del personale Collaboratore Scolastico assegnato per l a. s. 2013/2014 all I.S.I.S. Raineri di Piacenza, è pari a 23 unità in organico di diritto a fronte di un complesso scolastico corposo e articolato, che ha visto unicamente il riconoscimento di 18 (diciotto) ore in più rispetto lo scorso anno scolastico a fronte di un notevole aumento di alunni e classi. Le richieste avanzate hanno permesso unicamente di poter contare su 18 ore in più. Per il corrente anno scolastico, l aumento complessivo di alunni e classi, cui non ha corrisposto un adeguato aumento di personale, i progressivi tagli operati sugli organici del Personale A.T.A., la presenza senza, si ribadisce, voler colpire o colpevolizzare gli interessati di ben 3 (tre) unità di personale collaboratore scolastico in servizio con mansioni ridotte sulle 22 assegnate, comporta anche quest anno un notevole aggravio di lavoro a carico del personale collaboratore Scolastico in servizio presso i molteplici edifici del Campus e delle sedi coordinate. Come già evidenziato, è stata portata a conoscenza del personale l assoluta incertezza circa l eventuale consistenza delle risorse relative al M.O.F. per il corrente anno scolastico e pertanto, come detto, a tutto il personale A.T.A. è stato ribadito che il ricorso agli straordinari deve essere preventivamente autorizzato e in particolare per il personale collaboratore scolastico, pur non senza difficoltà soprattutto in termini di servizio all utenza e pur in considerazione del fatto che il personale collaboratore scolastico per la maggior parte fa richiesta di recupero delle ore prestate in eccedenza, è stata individuata una scansione dell orario antimeridiano, che si può così riassumere: Sig.ra BERNAZZANI turno da h apertura uffici e c/o centralino di norma - fino h Sig.ra GUSAI turno da h c/o centralino all arrivo del pers. A.T. apre alb. 1 e capannone ITAS a turno 1 unità turno da h unità turno da h ALBERGHIERO 2 a turno 2 unità turno da h unità turno da h MARCORA 1 unità turno da h ALBERGHIERO 1 1 unità turno da h CAPANNONE 2 unità turno da h PALESTRA PALLONE 1 unità turno da h PAL. EX-TRAMELLO 1 unità turno da h Verrà monitorato dal DSGA questo nuovo assetto al fine di trovare idonee soluzioni alle criticità che dovessero emergere. Elementi comuni a tutto il personale indipendentemente dalle sedi di servizio: L orario di lavoro viene svolto con turnazione e rotazione tra il personale. Fatta salva l organizzazione oraria settimanale e la necessità di presenziare alle riunioni degli Organi Collegiali, la gestione delle rotazioni è convenuta, nei limiti dell equa distribuzione della stessa, dal personale collaboratore scolastico. Il personale stesso deve garantire la rotazione ai nuovi arrivati previa l acquisizione precisa dei locali e dell uso delle chiavi. In presenza delle seguenti situazioni: - elezione rappresentanti genitori nei consigli di classe - udienze e distribuzione schede - Organi Collegiali; - scrutini è prevista un articolazione dell orario per una unità di personale Collaboratore Scolastico con turno pomeridiano tale da garantire il previsto svolgimento delle suddette attività. 15

16 Criteri per la distribuzione del personale alle sedi Anche per il corrente anno scolastico le classi hanno mantenuto l ubicazione del 2012/2013, sempre nell ottica di una migliore gestione e controllo degli alunni. c/o ITAS sede centrale +palestra ITAS n 05 unità di cui 01 per la sola accoglienza e centralino c/o palestra pallone n 01 unità c/o palestra ex Tramello n 01 unità c/o MARCORA n 03 unità di cui 1 unità per la sola accoglienza e vigilanza c/o ALBERGHIERO 1 n 01 unità c/o ALBERGHIERO 2 ex Tramello n 06 unità + p.t. h. 18 nei giorni di LU-ME-VE di cui 01 per la sola accoglienza e vigilanza c/o laboratori alberghiero 2 ex capannone n 02 unità + a turno 1 settimana ciascuno nei giorni di martedìgiovedì e sabato in ord. alfab. 1 coll. Scol. Albergh. 2, e nei giorni di LU-ME-VE unità p.t. h. 18 orario 8.30/14.30, nella fascia14.00/14.30 o altra scansione temporale più funzionale da concordare sulla base dell orario definitivo di aule e laboratori c/o sede di CASTEL SAN GIOVANNI n 02 unità c/o sede di CORTEMAGGIORE n 01 unità a tempo pieno e 01 unità part-time 18 ore nei giorni di MARTEDI -GIOVEDI E SABATO Criteri di assegnazione degli spazi a ciascun collaboratore La distribuzione del lavoro è concordata dal DSGA con lo stesso personale in servizio nelle varie sedi salvaguardando una equa distribuzione dei compiti al fine di garantire l efficienza e la produttività dei servizi e tenendo conto di: Obiettivi e finalità che la scuola intende raggiungere così come definiti nel P.O.F. Professionalità individuale delle persone; Normativa vigente (C.C.N.L., C.C.N.I., Contratto integrativo di Istituto, altro) Esigenze personali (quando possono coincidere con quelle della scuola) Criteri per la distribuzione del personale sulle diverse sedi quando necessario in caso di assenze che non comportino l utilizzo di un supplente sulla base dell attuale assetto: In caso di assenza breve di un collaboratore scolastico, la sostituzione verrà fatta dai colleghi della stessa sede in cui il collaboratore presta servizio. In casi di particolare necessità (numero di unità in una sede insufficiente ad assicurare il servizio) potrà essere previsto l'utilizzo di personale della sede centrale, sulla base di: -disponibilità individuale -graduatoria d'istituto, a partire dall'ultimo. Visto il Decreto 13 dicembre 2000, n 430: Regolamento recante norme sulle modalità di conferimento delle supplenze al personale amministrativo, tecnico ed ausiliario ai sensi dell art. 4 della legge 3 maggio 1999, n. 124 (Gazzetta Ufficiale n 19 del 24/01/2001), in caso di assenza di personale A.T.A collaboratore scolastico, verranno adottate le soluzioni più idonee in considerazione dei tagli al fine di garantire l indispensabile vigilanza agli allievi, la sicurezza degli stessi, la pulizia dei locali e di assicurare il normale e regolare svolgimento delle attività, si procederà alla sostituzione del personale assente con assunzione di personale supplente temporaneo entro il più breve tempo possibile. 16

17 N NOMINATIVI QUALIFICA 01 ADAMO Giuseppa C.T.I. 02 BERNAZZANI Anna Maria C.T.I. 03 BONGIORNI Graziella C.T.I. 04 BOTTI Carolina C.T.I. 05 CARRI Donatella C.T.I. 06 CASTELLANI Gabriella C.T.I. 07 CERTA Caterina C.T.I. 08 CUCINOTTA Gaetana C.T.I. 09 DE VUONO Giovanni C.T.I. 10 FACCENDA Domenico C.T.I. 11 GAITA Rosanna C.T.I. 12 GUSAI Giovanna C.T.I. 13 LAURENZANA Maria Rosaria C.T.D. h. 18 fino av.diritto 14 LO NARDO Domenico C.T.I. 15 LUSARDI Carla C.T.I. 16 PAOLILLO Francesca C.T.D. h. 18 fino av.diritto 17 PARRELLA Teresa C.T.I. 18 PIPOLA Maria C.T.D. 19 RANCATI Rosalba C.T.I. 20 SALTARELLI Paola C.T.I. 21 SANTI Maria C.T.D. 30/06/ SCALI Cinzia C.T.I. 23 TALARICO Angela Maria C.T.I. 24 TRIBI Antonella C.T.I. COMPITI I collaboratori scolastici svolgeranno la loro attività in base alle mansioni proprie indicate nella Tab.Aprofili professionali- allegata al CCNL 2006/2009. Presso l ingresso delle sedi e ad ogni piano sono ben riconoscibili operatori scolastici in grado di fornire, con garbo e cortesia, le prime informazioni per la fruizione del servizio erogato. I collaboratori scolastici, infatti, sono tenuti a rimanere al posto assegnato, onde esercitare la vigilanza prevista, salvo necessità particolari da comunicare al DSGA. Il personale all interno dell'istituto è tenuto a rispettare l'orario di lavoro secondo quanto stabilito dal piano annuale delle attività;.utilizzare il cartellino e timbrare in caso di uscita, in orario di lavoro (le uscite dovranno essere preventiva mente autorizzate)..portare il grembiule e ben visibile il cartellino di riconoscimento con l'indicazione del nome, cognome e qualifica. - avvertire la segreteria didattica dell'assenza del docente; -.collocare i REGISTRI DI CLASSE nelle relative aule prima dell inizio delle lezioni e ritirarli al termine delle stesse, depositandoli nella segreteria didattica (ITAS), nell'aula insegnanti c/o la biblioteca ex MARCORA (classi IPAAS e IPSAAR articolate), nell aula docenti (ex-tramello); - avvertire il Capo di Istituto di qualsiasi situazione anomala; - provvedere alla chiusura delle aule ogniqualvolta una classe si sposti e comunque al termine delle lezioni. 17

18 SORVEGLIANZA Il collaboratore scolastico è tenuto "alla sorveglianza degli alunni nelle aule, nei laboratori e negli spazi comuni in occasione di momentanea assenza degli insegnanti". I momenti "critici" di tale aspetto del servizio sono costituiti da: ingresso e uscita, intervallo, cambio di insegnanti nelle classi. Durante l'intervallo occorre vigilare soprattutto sull'afflusso e sulla sosta degli alunni nei servizi. Alla fine di ogni ora in occasione del cambio di insegnanti bisogna fare attenzione, se le classi o i laboratori rimangono temporaneamente scoperti, che gli alunni non escano nei corridoi e che all'interno dell'aula non si affaccino alle finestre. Vigile attenzione sui movimenti che si svolgono nei corridoi anche durante le ore di lezione. Il personale è tenuto ad avvisare tempestivamente la presidenza o la segreteria di ogni incidente che. possa verificarsi, soprattutto in palestra. Nessuno potrà abbandonare il posto di servizio affidatogli senza specifico permesso del DS o del DSGA e senza aver concordato con un collega la sostituzione durante la sua momentanea assenza, in particolare durante l intervallo o i cambi d ora. Si raccomanda la massima sorveglianza degli ingressi e delle uscite di sicurezza che non devono in alcun modo essere utilizzate come normali porte di ingresso o di uscita e che devono essere sempre ben chiuse. PULIZIA I Collaboratori scolastici sono tenuti alla quotidiana pulizia dei locali scolastici e degli spazi scoperti cui sono assegnati e dei relativi arredi e materiale didattico mantenendoli sempre puliti per una fondamentale esigenza di igiene e decoro. Possibilmente una volta al mese si provvederà ad una pulizia che possiamo chiamare straordinaria (pulizia di vetri, vetrate, davanzali esterni, porte ). I servizi dovranno essere sempre agibili e a disposizione degli alunni fino al termine delle lezioni. CENTRALINO La Scuola assicura all'utente la tempestività del contatto telefonico, stabilendo al proprio interno modalità di risposta che comprendano il nome dell'istituto, la persona o l'ufficio in grado di fornire le informazioni richieste. DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE I turni pomeridiani saranno concordati con il Direttore S.G.A. tenendo conto delle esigenze del servizio e compatibilmente con i problemi del personale (qualsiasi scambio o sostituzione dovrà essere discussa con il DSGA); Tutte le segnalazioni di manutenzione e di atti vandalici dovranno essere riferiti -quotidianamente al DSGA. ALCUNE NORME GENERALI DA RICORDARE In ottemperanza a quanto previsto dal Decreto Legislativo 81/2008 opportuno dare alcune importanti informazioni e disposizioni ai collaboratori in merito alla sicurezza nello svolgimento della pratiche quotidiane. 18

19 PULIZIA 1. Prima di utilizzare un prodotto leggerne attentamente l'etichetta; 2. Rispettare le dosi consigliate anche per la diluizione dei prodotti concentrati, 3. Non mescolare mai insieme più prodotti; 4. I disinfettanti vanno diluiti in acqua soltanto al momento dell'uso perché il tempo inattiva.!'efficacia della soluzione;. 5. I disinfettanti non aiutano a rimuovere lo sporco ma vanno usati su superfici già pulite in.. precedenza; 6. L'alcool ha prevalentemente la funzione di " smacchiatore" per macchie di inchiostro e pennarello, mentre la sua azione di disinfettante è relativamente debole a causa della sua volatilità; 7. I prodotti utilizzati vanno conservati nel loro contenitore originale; 8. I prodotti devono essere conservati ben chiusi e posti possibilmente sottochiave; 9. Non lasciare bombolette spray vicino a fonti di calore; 9.Gli strumenti e i prodotti utilizzati per la pulizia dei servizi igienici devono essere ad uso..esclusivo di questi locali. RISCHIO ELETTRICO Prima di eseguire: - pulizia di lampadari, plafoniere... -sostituzione di lampadine -pulizie di prese spegnere l interruttore generale della corrente del quadro elettrico del piano a cui si sta lavorando, avvisando naturalmente il personale e gli studenti che stanno usando apparecchiature elettriche, in particolare i computers. Quando si disinserisce una spina da una presa a muro non tirare mai il cavo ma direttamente la spina mantenendo la presa al muro. Poiché acqua ed elettricità non vanno d'accordo prestare la massima attenzione quando con lo straccio bagnato si pulisce un pavimento su cui si trovino "ciabatte" in tensione. RISCHIO SCALE Le scale doppie non devono superare l'altezza di 5 metri e devono essere dotate di un dispositivo di sicurezza che ne impedisca l'apertura oltre il limite prestabilito di sicurezza. Il lavoratore deve usare sempre: -scale stabili che abbiano listelli stabili; -scale che abbiano dispositivi antisdrucciolo alle estremità inferiori; - l'assistenza di un collega per operazioni oltre il terzo gradino; - l'assistenza di un collega quando si usa il ponte. Ciascun lavoratore deve prendersi cura della sicurezza e della salute propria e degli altri: utilizzare correttamente i macchinari, gli utensili, le sostanze e tutte le attrezzature di lavoro nonché i dispositivi di sicurezza e protezione a loro disposizione. Le uscite di emergenza devono essere lasciate libere da ostruzioni e ogni lavoratore deve conoscere il percorso di emergenza e le vie d'uscita cui dirigersi. 19

20 l) INGRESSO SEDE ITAS RAINERI Bongiorni Graziella (C.T.I.) accoglienza e vigilanza all ingresso; servizio al centralino; supporto nella collaborazione con gli uffici di presidenza e segreteria ( circolari per presa visione, contatti per ritiro cedolini stipendi e pagamenti vari...) Altri compiti conferiti direttamente dal Dirigente Scolastico o dal D.S.G.A. PIANO TERRA e reparto laboratori Rancati Rosalba (C.T.I.) vigilanza piano terra - N 4 aule (1D,3A, 5C, 4B) sala professori zona piano scala fino alla palestra bagni laboratorio di lingue scala di sicurezza esterna che dal suo piano scende nel vialetto Altri compiti conferiti direttamente dal Dirigente Scolastico o dal D.S.G.A. Parrella Teresa (C.T.I.) vigilanza reparto laboratori - n 5 aule ( 4A, 1A, 1B, 3C, 1C) corridoio centrale corridoio piccolo di Agronomia laboratorio di agronomia + corridoio + scala scantinato ufficio del Collaboratore Vicario ufficio dell'assistente amministrativa sig.ra Valentino Ufficio Tecnico Auletta sostegno/giornalino laboratorio di informatica del triennio corridoio laterale apicoltura acetaia rampa di scala esterna verso il Marcora addetta fotocopie ITAS supporto all'attività di orientamento collaborazione con gli uffici di presidenza e segreteria ( circolari e -avvisi per presa visione) Altri compiti conferiti direttamente dal Dirigente Scolastico o dal D.S.G.A. PRIMO PIANO Carri Donatella (C.T.I ) cl. 5A cl. 5B in comune con la collega Sig.ra Tribi n.6 laboratori di chimica ( 2 grandi- 2 medi- 2 piccoli) servizi maschi e femmine aula video corridoio piccolo scienze laboratorio scienze corridoio scienze aula buia corridoio piccolo di Chimica ufficio professori laboratorio preparazione esercitazioni pulizia ufficio Dirigente scolastico, ufficio Direttore SGA addetta al supporto uffici per fotocopie, comunicazioni, etc., tenuta libro AVVISI collaborazione con gli uffici di presidenza e segreteria (circolari per presa visione, etc.) Altri compiti conferiti direttamente dal Dirigente Scolastico o dal D.S.G.A. 20

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE GIOSUÈ CARDUCCI LICEO CLASSICO, SCIENTIFICO, SOCIO-PSICO-PEDAGOGICO V.le Trento e Trieste n 26-56048 - Volterra (PI) - tel. 0588 86055 - fax 0588 90203 ISTITUTO STATALE

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche. A.N.A.AM. Scuola. Associazione Nazionale Assistenti Amministrativi

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche. A.N.A.AM. Scuola. Associazione Nazionale Assistenti Amministrativi A tutti i Colleghi Assistenti Amministrativi delle Segreterie Scolastiche Italiane RIVENDICHIAMO LA QUALIFICA DI VIDEOTERMINALISTA CON UNA PETIZIONE ON LINE AL MINISTERO. Lavoriamo con il computer ma non

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento delle attività connesse alla realizzazione del POF - Anno Scolastico 2011/2012.

Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento delle attività connesse alla realizzazione del POF - Anno Scolastico 2011/2012. Circolare interna n. 25 Ai docenti Al DSGA Alla segreteria alunni Alla segreteria docenti E, p.c. ai collaboratori scolastici Ve Mestre, 15 settembre 2011 Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento

Dettagli

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti M.I.U.R. - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Comprensivo Via Casalotti n. 259-00166 Roma tel. 06 61560257 fax 06 61566568 - C.F. 97714450588 Cod. mecc. RMIC8GM00D Plesso scuola primaria:

Dettagli

Allegato al CCNL 1998/2001 sottoscritto il 29 maggio 1999 ATTUAZIONE DELLA LEGGE 146/90

Allegato al CCNL 1998/2001 sottoscritto il 29 maggio 1999 ATTUAZIONE DELLA LEGGE 146/90 Allegato al CCNL 1998/2001 sottoscritto il 29 maggio 1999 ATTUAZIONE DELLA LEGGE 146/90 ART. 1 SERVIZI PUBBLICI ESSENZIALI 1. Ai sensi della legge 12 giugno 1990, n. 146, i servizi pubblici da considerare

Dettagli

Carta dei servizi scolastici. Patto educativo di corresponsabilita. Premessa

Carta dei servizi scolastici. Patto educativo di corresponsabilita. Premessa Allegato 1. Carta dei servizi scolastici Patto educativo di corresponsabilita Premessa Il patto educativo di corresponsabilità ribadisce i contenuti presenti nella Carta dei Servizi dei P.O.F. precedenti.

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it - C.F. 80072450374 Pec : boic86400n@pec.istruzione.it

Dettagli

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE)

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) Normativa VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) a cura di Libero Tassella da Scuola&Scuola, 8/9/2003 Riferimenti normativi: artt. 7,8 legge 29.12.1988, N. 554; artt. 7,8 Dpcm 17.3.1989,

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL.

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CESIOMAGGIORE sc. dell Infanzia di Pez, sc. primarie di Cesio, Soranzen, San Gregorio nelle Alpi, sc. sec. di I gr. di Cesiomaggiore VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. e

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE V. BACHELET

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE V. BACHELET VERBALE n. 8 DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO dell Istituto di Istruzione Superiore V. Bachelet di Abbiategrasso in data 11 ottobre 2013 Il giorno 11 ottobre 2013 alle ore 18.00 nella Sala Professori dell Istituto,

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SCOLASTICI

CARTA DEI SERVIZI SCOLASTICI ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO v. Marconi, 62 15058 VIGUZZOLO (AL) Tel. 0131/898035 Fax 0131/899322 Voip 0131974289 Mobile 3454738373 E_mail: info@comprensivoviguzzolo.it

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione.

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione. RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO AL CONTO CONSUNTIVO 2013 La presente relazione illustra l andamento della gestione dell istituzione scolastica e i risultati conseguiti in relazione agli obiettivi programmati

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. CADUTI DI NASSIRIYA

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. CADUTI DI NASSIRIYA A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 15.000,00 01 Non vincolato 11.602,54 02 Vincolato 3.397,46 02 Finanziamenti dello Stato 1.500,00

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Scheda di lettura del contratto annuale integrativo del 15 luglio 2010. Di cosa si tratta Si tratta della possibilità

Dettagli

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015.

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015. CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014 Ai Docenti Agli Studenti Al Personale A.T.A. Alle Famiglie Al D.S.G.A. Oggetto: Piano delle attività a.s. 2014-2015 Si trasmette, in allegato, il piano delle attività

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed ATA per il 2011/2012

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed ATA per il 2011/2012 Di cosa si tratta Si tratta della possibilità che ha il personale della scuola di poter partecipare alla "mobilità annuale", e cioè di poter prestare servizio, per un anno, in una scuola diversa da quella

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI CAGLIARI CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO DEI DIPENDENTI DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI

UNIVERSITA DEGLI STUDI CAGLIARI CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO DEI DIPENDENTI DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI UNIVERSITA DEGLI STUDI CAGLIARI CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO DEI DIPENDENTI DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1 (Campo di applicazione) 1. Il presente Contratto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089 ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 04345204 0434520089 PROT. n. 199/B19 Pordenone, 15 gennaio 2014 Ai Sigg. Genitori Oggetto:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr AUTOVALUTAZIONE D ISTITUTO Report Progetto ERGO VALUTO SUM PON Valutazione e miglioramento (Codice 1-3-FSE-2009-3) Anno Scolastico 2012-2013 Relatore

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

Organici scuola personale ATA A.S. 2013-2014 Scheda di approfondimento

Organici scuola personale ATA A.S. 2013-2014 Scheda di approfondimento Organici scuola personale ATA A.S. 2013-2014 Scheda di approfondimento Indice (cliccabile) Premessa Terziarizzazione Regole per la definizione degli organici di ciascun profilo o DSGA o Assistenti Tecnici

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA. EDIZIONE Novembre 2010 1.0

DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA. EDIZIONE Novembre 2010 1.0 DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA MODELLO PA04 EDIZIONE AGGIORNATA AL TRIENNIO 2010 2012 SEMPLIFICATO PER LE SCUOLE EDIZIONE Novembre 2010 1.0 1 COMPILAZIONE MOD. PA04 SEMPLIFICATO INDICAZIONI

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALEPER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ 2013 / 2014 / 2015

PROGRAMMA TRIENNALEPER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ 2013 / 2014 / 2015 Istituto Comprensivo Statale Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I Grado Piazzale della Civiltà Tel. 0828/941197 fax. 0828/941197 84069 ROCCADASPIDE (Salerno) C.M. SAIC8AH00L Email-dirdirocca@tiscali.it

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

Protocollo n. 8077/A26/1 Milano, 31/10/2014

Protocollo n. 8077/A26/1 Milano, 31/10/2014 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE V I A D E A N D R E I S Sede: Via L. De Andreis, 10-20137 MILANO Tel.: 0288447156 (centralino) Fax: 0288447157 Codice Mecc. MIIC8DW00R Cod. Fiscale 80126130154 Protocollo n.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

FLC Cgil Nazionale Febbraio 2008

FLC Cgil Nazionale Febbraio 2008 FLC Cgil Nazionale Febbraio 2008 INSERIMENTO/AGGIORNAMENTO GRADUATORIE ATA DI 1^ FASCIA GUIDA ANALITICA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA (modelli di domanda - allegati B1, B2, F, G, H) 0) La modulistica

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Area 1 Gestione P.O.F. Prof.ssa Casertano Brigida Area 1 Monitoraggio e Valutazione del P.O.F. Prof. Spalice Giovanni Area 2 Sostegno alla funzione Docenti Prof. Rocco

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

Riepilogo delle regole da rispettare in caso di sciopero che ricada durante gli scrutini di fine anno

Riepilogo delle regole da rispettare in caso di sciopero che ricada durante gli scrutini di fine anno Indicazioni operative per quanto riguarda l adesione allo sciopero proclamato da FLC Cgil, CISL scuola, UIL scuola, SNALS e GILDA per due giornate consecutive in concomitanza con l effettuazione degli

Dettagli

DELLA REGIONE DELL UMBRIA

DELLA REGIONE DELL UMBRIA Supplemento ordinario n. 1 al «Bollettino Ufficiale» - serie generale - n. 59 del 27 dicembre 2006 Spedizione in abbonamento postale Art. 2, comma 20/c, legge 662/96 - Fil. di Potenza REPUBBLICA ITALIANA

Dettagli

COMUNICATO N. 400. In allegato alla medesima nota è reperibile la modulistica da utilizzare per le istanze relative all a.s. 2014/15.

COMUNICATO N. 400. In allegato alla medesima nota è reperibile la modulistica da utilizzare per le istanze relative all a.s. 2014/15. Istituto Tecnico Statale Settore Tecnologico Via Tronconi, 22-31100 Treviso tel. 0422.430310 fax 0422.432545 mail: pallad@tin.it dirigente@palladio-tv.it pec: itspalladio@pec.palladio-tv.it url: www.palladio-tv.it

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

responsabile procedimento respons abile

responsabile procedimento respons abile Elaborazione indennità mensili amministratori Cedolino mensile per Sindaco e Assessori mensile - no entro il 27 di ogni mese Predisposizione F24EP (per versamento oneri previdenziali e ritenute operate

Dettagli

Riepilogo delle regole da rispettare in caso di sciopero che ricadono durante degli scrutini di fine anno

Riepilogo delle regole da rispettare in caso di sciopero che ricadono durante degli scrutini di fine anno Indicazioni operative per quanto riguarda l adesione allo sciopero proclamato da FLC Cgil, CISL scuola, UIL scuola, SNALS e GILDA per due giornate consecutive in concomitanza con l effettuazione degli

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAPPELLI CRISTINA Telefono Uff. 050 509750 Fax 050 509471 E-mail c.cappelli@sns.it Nazionalità ITALIANA ESPERIENZA LAVORATIVA Nome e

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali AMBITO TERRITORIALE DI AGNONE AGNONE BELMONTE DEL SANNIO CAPRACOTTA CAROVILLI CASTEL DEL GIUDICE CASTELVERRINO PESCOPENNATARO PIETRABBONDANTE POGGIO SANNITA SAN PIETRO AVELLANA SANT ANGELO DEL PESCO VASTOGIRARDI

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

DOMANDA DI AGGIORNAMENTO AI FINI DELLA COSTITUZIONE DELLE GRADUATORIE PER L A.S. 2015/16

DOMANDA DI AGGIORNAMENTO AI FINI DELLA COSTITUZIONE DELLE GRADUATORIE PER L A.S. 2015/16 Modello B2 GRADUATORIE PERMANENTI DEL PERSONALE AMMINISTRATIVO, TECNICO E AUSILIARIO AI SENSI DELL ART. 554 DEL D.L.VO 297/94 (indizione concorsi nell a.s. 2014/15) DOMANDA DI AGGIORNAMENTO AI FINI DELLA

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 DOMANDA DI ISCRIZIONE Al Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 _l_ sottoscritt in qualità di padre

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico istituto tecnico SETTORE TECNOLOGICO chimica e materiali elettronica e telecomunicazioni informatica meccanica e meccatronica

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

Regolamento di disciplina alunne/i

Regolamento di disciplina alunne/i Regolamento di disciplina alunne/i Premessa: La scuola, quale luogo di crescita civile e culturale della persona, rappresenta, insieme alla famiglia, la risorsa più idonea ad arginare il rischio del dilagare

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

IPOTESI DI TRA PREMESSO

IPOTESI DI TRA PREMESSO IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE INTEGRATIVO CONCERNENTE LE UTILIZZAZIONI E LE ASSEGNAZIONI PROVVISORIE DEL PERSONALE DOCENTE, EDUCATIVO ED A.T.A. PER L ANNO SCOLASTICO 2015/16. L'anno 2015 il

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO PART-TIME INDICE Art. 1 Finalità Art. 2 Campo di applicazione Art. 3 Contingente che può essere destinato al tempo

Dettagli

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO Art. 1 Disposizioni generali 1.1. Per gli anni scolastici 1997-98, 1998-99 e 1999-2000, nell'autorizzazione al funzionamento

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Il lavoro subordinato

Il lavoro subordinato Il lavoro subordinato Aggiornato a luglio 2012 1 CHE COS È? Il contratto di lavoro subordinato è un contratto con il quale un lavoratore si impegna a svolgere una determinata attività lavorativa alle dipendenze

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROGETTO PER LO SVILUPPO DELLA RIFORMA ISTITUZIONALE ELEZIONE DEGLI ORGANI DEL COMUN GENERAL DE FASCIA COMUNI DI CAMPITELLO DI FASSA/CIAMPEDEL-CANAZEI/CIANACEI- MAZZIN/MAZIN-MOENA/MOENA-

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

SINTESI NORMATIVA EFFETTUAZIONE E LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI ED ATTIVITA AGGIUNTIVE DI INSEGNAMENTO

SINTESI NORMATIVA EFFETTUAZIONE E LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI ED ATTIVITA AGGIUNTIVE DI INSEGNAMENTO Ufficio VI -Area amministrazione e gestione delle risorse finanziarie Corso Ferrucci n. 3 10138 Torino SINTESI NORMATIVA EFFETTUAZIONE E LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI ED ATTIVITA AGGIUNTIVE DI INSEGNAMENTO

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

VERBALE DI RIUNIONE. si sono incontrate in ordine al rinnovo della Contrattazione Integrativa Aziendale ai sensi dell'art 21 del vigente CCNL.

VERBALE DI RIUNIONE. si sono incontrate in ordine al rinnovo della Contrattazione Integrativa Aziendale ai sensi dell'art 21 del vigente CCNL. VERBALE DI RIUNIONE II giorno 18 febbraio 2005 la Banca di Roma S.p.A. e la Rappresentanza Sindacale Aziendale UGL Credito dell'unità Produttiva Riscossione Tributi della Provincia di Frosinone si sono

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI (Emanato con D.R. n. 57 del 21 gennaio 2015) INDICE Pag. Art. 1 - Oggetto 2 Art. 2 - Procedura

Dettagli

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE VIA GRAMSCI

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE VIA GRAMSCI MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE VIA GRAMSCI INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING (VIA SCROCCAROCCO,

Dettagli

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 2.572,26 02 Vincolato 2.572,26 01 Funzionamento amministrativo e didattico - Dematerializzazione

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013

Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013 Anno scolastico 2013-2014 Verbale n. 1 Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013 Il 2 Ottobre 2013, alle ore 16.30, si riunisce il Consiglio di Istituto del Comprensivo 1 di Frosinone nell aula

Dettagli

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122 MINISTERO DELLA SALUTE UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE DELL ORGANIZZAZIONE E DEL BILANCIO UFFICIO VIII EX DGPOB LOTTO 2. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DEL COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA

Dettagli