MANUALE USO E MANUTENZIONE MOTOSEGA M38 M45 M46 M52

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANUALE USO E MANUTENZIONE MOTOSEGA M38 M45 M46 M52"

Transcript

1 MANUALE USO E MANUTENZIONE MOTOSEGA M38 M45 M46 M52 1

2 SPIEGAZIONI DEI PITTOGRAMMI E MISURE DI SICUREZZA Leggere il libretto di istruzioni operatore prima di utilizzare questa macchina. Indossare protezioni per la testa, gli occhi, le orecchie. Afferrare la motosega con entrambe le mani. Attenzione! Pericolo di contraccolpo. Leggere, comprendere e attenersi a tutte le norme d uso e di sicurezza. MARCATURA CE E DATI IDENTIFICATIVI. L etichetta con il numero di serie e i dati tecnici della macchina è posizionata sulla parte frontale del serbatoio carburante. In ogni richiesta di assistenza tecnica citare sempre il numero di serie e anno di produzione. L etichetta CE indica oltre il marchio CE, i seguenti dati: - Nome del costruttore - Modello - Numero di serie - Anno di costruzione - Massa - Numero di giri del motore - Valore di potenza acustica garantita - Potenza in Kw 2

3 1. Per un uso in sicurezza 1. Non utilizzare mai la motosega se siete stanchi, ammalati, agitati, o sotto l effetto di medicinali che possono indurre sonnolenza o di alcol o droghe 2. Indossare scarpe di sicurezza, abiti da lavoro aderenti e dispositivi di protezione per la testa, gli occhi e le orecchie. 3. Mantenete la catena sempre affilata e la motosega, incluso il sistema Antivibrante, sempre in buone condizioni. Una motosega con componenti allentati, aumenta le vibrazioni. 4. Tutte le precauzioni summenzionate non garantiscono la prevenzione dal fenomeno della sindrome del tunnel carpale. Si raccomanda a chi fa uso frequente di motoseghe di controllare periodicamente mani e dita 5. Prestare la massima attenzione nel maneggiare la benzina. Asciugare ogni eventuale spargimento ed allontanare la motosega almeno a 3 metri dal punto di rifornimento prima di avviare il motore 6. Eliminare qualsiasi sorgente di scintille o fiamme (ad es., sigarette, fiamme libere o evitare lavori che possono produrre scintille) nelle zone in cui il carburante viene miscelato, versato o immagazzinato. 7. Non fumare mentre maneggiate il carburante o utilizzate la motosega. 8. Non consentire ad altri di avvicinarsi alla motosega quando avviate il motore o mentre state eseguendo operazioni di taglio. Eventuali spettatori devono restare ad una distanza di almeno 10m quando avviate il motore o vi accingete ad usare la motosega 9. Non iniziare mai le operazioni di taglio prima di avere una zona di lavoro libera, un punto di appoggio sicuro e una via di fuga programmata per proteggersi da un eventuale albero in caduta. 10. Afferrare sempre la motosega saldamente con entrambe le mani quando il motore è in funzione. Adottare una presa ferma con il pollice e le dita che circondano l impugnatura della motosega. 11. Mantenere sempre tutte le parti del vostro corpo a distanza dalla catena durante il funzionamento del motore. 12. Prima di avviare il motore assicurarsi che la catena non entri in contatto con nessun oggetto. 13. Spostare sempre la motosega a motore fermo, con la barra di guida e la catena rivolti verso la parte posteriore e il silenziatore ad una certa distanza dal vostro corpo. 14. Controllare sempre la motosega prima di ogni uso per verificare che non vi siano parti danneggiate, allentate o usurate. Non adoperare mai una motosega danneggiata, mal regolata o che non sia completamente e saldamente assemblata. Accertarsi che la catena si fermi quando la leva acceleratore viene rilasciata. 15. Tutte le operazioni di manutenzione che non figurano sul libretto di istruzioni operatore devono essere effettuate da personale qualificato per la manutenzione di queste attrezzature (p.es. se vengono utilizzati utensili non idonei per smontare il volano o per tenere fermo il volano mentre si smonta la frizione, possono verificarsi danni strutturali con la conseguente possibile disintegrazione del volano medesimo) 16. Arrestare il motore prima di appoggiare l attrezzatura al suolo. 17. Prestare la massima attenzione quando si tagliano rami o arbusti di piccole dimensioni in quanto tale materiale potrebbe venire impigliato nella catena ed essere scagliato verso l utilizzatore con conseguente perdita di equilibrio. 18. Quando si taglia un grosso ramo in tensione, fare attenzione al movimento di ritorno e a non essere colpiti quando verrà rilasciata la tensione nelle fibre di legno. 19. Non effettuare mai operazioni di taglio in condizioni di vento forte, cattivo tempo con visibilità insufficiente o in condizioni di basse o alte temperature. Controllare sempre l albero affinché eventuali grossi rami secchi non possano cadere durante le operazioni di abbattimento. 20. Mantenere le impugnature asciutte e pulite da olio o miscela di carburante. 21. Usare la motosega solo in zone ben ventilate. Non avviare mai il motore in ambienti chiusi. I gas di scarico contengono monossido di carbonio molto pericoloso. 22. Non usare la motosega per tagliare un albero prima di aver ricevuto le istruzioni e la formazione necessaria per tale operazione. 23. Protezione contro il contraccolpo. E un movimento verso l alto della barra di guida che si verifica quando la catena all estremità della barra di guida tocca inavvertitamente un oggetto. Ne possono derivare pericolose perdite di controllo della motosega. 24. Durante il trasporto della motosega assicurarsi che la catena sia protetta nell apposita guaina. 3

4 RIDURRE IL PERICOLO DI CONTRACCOLPO PER GLI UTILIZZATORI DI MOTOSEGHE AVVERTENZA Può verificarsi un contraccolpo quando l estremità o la punta della barra di guida tocca un oggetto, o quando si avvicina il pezzo di legno con conseguente pressione della catena nel taglio. Il contatto con l estremità può, in alcuni casi, provocare una reazione fulminea in direzione opposta proiettando la barra di guida verso l alto e quindi indietro verso l operatore. La pressione della catena lungo l estremità superiore della barra di guida può determinare il contraccolpo della barra verso l operatore. Queste reazioni possono causare la perdita di controllo della motosega con possibili gravi lesioni personali. Non affidatevi esclusivamente ai dispositivi di sicurezza di cui è dotata la vostra motosega. In qualità di utilizzatore della motosega, dovrete adottare altre misure durante i lavori di taglio per garantirvi da incidenti o lesioni personali. 1. Se si comprende bene il fenomeno del contraccolpo, potrete ridurre od eliminare l elemento sorpresa. L elemento sorpresa contribuisce al verificarsi di incidenti. 2. Afferrare la motosega sempre con entrambe le mani, mano destra sull impugnatura posteriore e mano sinistra sull impugnatura anteriore, quando il motore è in funzione. La presa deve essere ferma con il pollice e le altre dita che circondano saldamente l impugnatura della motosega. Una presa ferma contribuirà a ridurre il rischio di contraccolpo e a mantenere il controllo della macchina. 3. Assicurarsi che la zona dove si sta tagliando sia priva di ostacoli. Non lasciare che la punta della barra di guida entri in contatto con un tronco, un ramo o qualsiasi altro ostacolo che potrebbe essere colpito durante il funzionamento. 4. Effettuare le operazioni di taglio con il motore ad alta velocità. 5. Non adottare comportamenti eccessivi o tagliare al di sopra dell altezza delle spalle. 6. Attenersi alle istruzioni di affilatura e manutenzione del fabbricante della motosega. 7. Utilizzare come ricambi soltanto le barre di guida e le catene consigliate dal costruttore o equivalenti 4

5 2. Spiegazione dei pittogrammi sulla macchina Per un funzionamento e una manutenzione in sicurezza, i pittogrammi sono scolpiti in rilievo sulla macchina. Seguendo queste indicazioni, fare attenzione a non commettere errori Foro per il rifornimento di MISCELA BENZINA Posizione: Tappo del carburante Foro per il rabbocco dell olio catena Posizione : Tappo olio Posizionare l interruttore su 0, il motore si ferma immediatamente. Posizione: Posteriore sinistra dell attrezzatura. Avviamento del motore. Tirando la leva aria (sulla parte posteriore destra dell impugnatura posteriore) verso la punta della freccia, è possibile regolare la modalità di avviamento nel modo seguente: Prima posizione: modalità di avviamento a motore caldo. Seconda posizione : modalità di avviamento a motore freddo. Posizione: Parte superiore destra del coperchio filtro aria. H L T La vite sotto il simbolo H è la vite di registro alta velocità. La vite sotto il simbolo L è la vite di registro bassa velocità. La vite a sinistra del simbolo T è la vite di registro del minimo. Posizione : Lato sinistro dell impugnatura posteriore. Indica le direzioni verso le quali il freno catena è sbloccato (freccia bianca) o azionato (freccia nera). Posizione: Parte frontale del carter catena. 5

6 3.1 Installazione della barra di guida e della catena (MODELLO M38) Una confezione standard motosega contiene gli elementi illustrati. Aprire la confezione e installare la barra di guida e la catena sul corpo motore come segue: La catena presenta spigoli vivi. Utilizzare guanti protettivi spessi per la vs. sicurezza 1. Tirare la protezione verso l impugnatura anteriore per controllare che il freno catena non sia inserito. 2. Allentare i dadi e togliere il carter di protezione catena. 3. Fare ingranare la catena sul rocchetto e mentre montate la catena attorno alla barra di guida, montare la barra di guida sul corpo motore. Regolare la posizione del tendicatena. 4. Assemblare il carter catena al corpo motore e stringere i dadi con la forza della mano 5. Mantenendo la punta della barra verso l alto, regolare la tensione della catena girando la vite di tensionomanto finché i tiranti entrano in contatto con la parte inferiore del binario barra. 6. Stringere il dado alla coppia di 12~15N.m con l estremità barra rivolta verso l alto. Controllare in seguito la catena per accertarsi che scorra liberamente e che la tensione sia corretta, mentre la si fa scorrere manualmente. Se necessario, regolare di nuovo con il carter catena allentato. 7. Stringere la vite di tensionamento. Nota: Una catena nuova sarà soggetta ad allungamento nelle prime fasi del suo utilizzo. Controllarla spesso e regolarne la tensione in quanto una catena lenta può facilmente uscire dalla guida o usurarsi rapidamente così come provocare l usura della barra. 6

7 3.2 Installazione della barra di guida e della catena (MODELLI M45 M46 - M52.) Una confezione standard motosega contiene gli elementi illustrati. Aprire la confezione e installare la barra di guida e la catena sul corpo motore come segue: La catena presenta spigoli vivi. Utilizzare guanti protettivi spessi per la vs. sicurezza 8. Tirare la protezione verso l impugnatura anteriore per controllare che il freno catena non sia inserito. 9. Allentare i dadi e togliere il carter di protezione catena. 10. Fare ingranare la catena sul rocchetto e mentre montate la catena attorno alla barra di guida, montare la barra di guida sul corpo motore. Regolare la posizione del tendicatena. 11. Assemblare il carter catena al corpo motore e stringere i dadi con la forza della mano 12. Mantenendo la punta della barra verso l alto, regolare la tensione della catena girando la vite di tensionomanto finché i tiranti entrano in contatto con la parte inferiore del binario barra. 13. Stringere il dado alla coppia di 12~15N.m con l estremità barra rivolta verso l alto. Controllare in seguito la catena per accertarsi che scorra liberamente e che la tensione sia corretta, mentre la si fa scorrere manualmente. Se necessario, regolare di nuovo con il carter catena allentato. 14. Stringere la vite di tensionamento. Nota: Una catena nuova sarà soggetta ad allungamento nelle prime fasi del suo utilizzo. Controllarla spesso e regolarne la tensione in quanto una catena lenta può facilmente uscire dalla guida o usurarsi rapidamente così come provocare l usura della barra. 7

8 4. Carburante e olio catena CARBURANTE ATTENZIONE La benzina è infiammabile. Evitare di fumare o di portare fiamme libere o scintille in prossimità del carburante. Arrestare il motore e lasciarlo raffreddare prima di fare il rifornimento. Scegliere un luogo all aperto per fare rifornimento e spostarsi almeno di 3m (10 piedi) dal punto di rifornimento prima di avviare il motore Utilizzare un olio di qualità espressamente etichettato per motori a 2 tempi raffreddati ad aria e addizionato con antiossidante (JASO FC GRADE OIL o ISO EGC GRADE Non utilizzare olio da miscela tipo BIA o TCW (per motori a 2 tempi raffreddati ad acqua) RAPPORTO BENZINA 25 : OLIO1 Le emissioni di scarico sono regolate dai parametri di base del motore e dai vari componenti (cioè, carburazione, messa in fase accensione, messa in fase foro ecc.) senza l impiego di strumenti particolari o l aggiunta di materiali inerti durante la combustione. Questi motori sono certificati per funzionare con benzina senza piombo. Accertarsi di usare benzina con numero minimo di ottani di 89 RON (USA/Canada:87AL). Impiegando benzina con un numero di ottani inferiore a quello prescritto, si può verificare un aumento della temperatura del motore con conseguenti problemi al motore come grippaggio pistone/cilindro. Si consiglia l impiego di benzina senza piombo per ridurre l inquinamento atmosferico e a tutela della vostra salute e dell ambiente. Benzina o olio di cattiva qualità possono danneggiare le guarnizioni di tenuta, la linea di alimentazione o il serbatoio del carburante. COME MISCELARE IL CARBURANTE ATTENZIONE 1. Misurare le quantità d olio e di benzina da miscelare. 2. Versare benzina in una tanica omologata e pulita. 3. Versare l olio preparato e agitare bene. 4. Versare il resto della benzina prevista e agitare vigorosamente per almeno un minuto. Considerando che alcune qualità d olio possono risultare difficili da miscelare in funzione degli ingredienti, un azione di scuotimento sufficiente è necessaria per una buona durata del motore. Fare attenzione che una miscelazione insufficiente rappresenta un pericolo maggiore di grippaggio prematuro del pistone a causa dell utilizzo di una miscela troppo povera. 5. Apporre una chiara indicazione sulla tanica per evitare di confonderla con benzina o altri prodotti. 6. Indicare il contenuto all esterno della tanica per una facile identificazione. RIFORNIMENTO DELLA MACCHINA 1. Svitare e togliere il tappo del carburante. Appoggiare il tappo in un luogo pulito privo di polvere. 2. Versare il carburante nella tanica fino all 80 % della sua capacità. 3. Stringere bene il tappo carburante ed asciugare il carburante eventualmente fuoriuscito. ATTENZIONE 1. Fare rifornimento in un luogo adeguato. 2. Spostarsi almeno a 10 piedi (3 metri) dal punto di rifornimento prima di avviare il motore. 3. Arrestare il motore prima di effettuare il rifornimento ed assicurarsi che il carburante sia stato sufficientemente miscelato nella tanica. PER UNA BUONA DURATA DEL MOTORE EVITARE: 1. CARBURANTE SENZA OLIO (BENZINA GREZZA) Causerà in breve tempo gravi danni alle parti interne del motore. 2. GASOLIO- Può deteriorare le parti in plastica o in gomma e portare all interruzione della lubrificazione. 3. Olio per MOTORI 4-TEMPI. Può sporcare la candela, causare l intasamento dello scarico e l incollatura dei segmenti del pistone. 4. Eventuale miscela rimasta inutilizzata per un mese o più può ostruire il carburatore e causare problemi di funzionamento al motore. 5. Nel caso in cui si debba riporre la macchina per un lungo periodo di tempo, pulire il serbatoio del carburante dopo averlo svuotato. Successivamente avviare il motore e svuotare il carburatore della miscela. 6. Nel caso sia necessario eliminare il contenitore dell olio miscela smaltirlo solamente in luogo autorizzato. Nota: Per quanto riguarda l assicurazione qualità leggere attentamente il capitolo Restrizioni di Garanzia. Inoltre, l usura normale ed eventuali modifiche al prodotto senza implicazioni funzionali non sono coperte dalla garanzia. L inosservanza del contenuto del manuale istruzioni (per esempio relativamente alla miscela) determina la decadenza della garanzia. OLIO CATENA Utilizzare olio motore SAE #10W-30 tutto l anno o SAE #30~#40 in estate e SAE #20 in inverno Nota: Non utilizzare olio esausto o rigenerato che può causare danni alla pompa. 8

9 5.1 Funzionamento motore (MODELLO M38) AVVIAMENTO MOTORE 1. Riempire i serbatoi del carburante e dell olio catena rispettivamente e stringere bene i tappi. Non avvicinarsi alla catena mentre inizia a girare dopo l avviamento del motore. CONTROLLO DEL FLUSSO D OLIO Dopo aver avviato il motore, fare girare la catena a velocità media e verificare che l olio venga erogato come indicato in figura. 2. Mettere l interruttore in posizione I. 3. Tirare la leva valvola aria in corrispondenza della seconda posizione. La valvola aria si chiuderà e la leva acceleratore si posizionerà pertanto in posizione di avviamento E possibile modificare il flusso dell olio catena inserendo un cacciavite nel foro situato nella parte superiore del lato frizione. Aggiustare a piacere. REGOLAZIONE DEL CARBURATORE Nota: Quando si riavvia il motore immediatamente dopo l arresto, mettere la leva valvola aria nella prima posizione (farfalla aperta e leva acceleratore in posizione di avvio) Nota: Una volta che la leva valvola aria è stata tirata, essa non ritornerà alla posizione di marcia, anche se la spingete con le dita. Per fare ritornare la leva alla posizione di marcia, tirare la leva acceleratore. 4. Mantenendo la motosega ben salda al suolo, tirare il cavo di avviamento con uno strappo rapido e deciso. Il carburatore della vostra motosega è stato tarato in fabbrica, ma può essere necessario effettuare una regolazione fine in seguito ad una modifica delle condizioni di funzionamento. Prima di regolare il carburatore, accertarsi che i filtri aria/carburante siano puliti e che il carburante sia adeguatamente miscelato. Quando si effettuano le regolazioni, adottare le seguenti misure: Nota: Regolare il carburatore con la catena montata Non avviare il motore tenendolo con una mano. La catena può colpire il vostro corpo. E un comportamento molto pericoloso. 5. All accensione del motore, premere la leva valvola aria nella prima posizione e tirare di nuovo l avviamento per avviare il motore. 6. Riscaldare il motore con la leva gas leggermente tirata. 1. Arrestare il motore e avvitare completamente gli indicatori H e L. Non stringere eccessivamente. Quindi reimpostarli al numero iniziale di giri come segue ; Indicatore H: - ¼ Indicatore L : - ¼ 2. Avviare il motore e riscaldarlo a metà gas. 3. Girare la vite di regolazione del minimo (T) in senso antiorario in modo tale che la catena non giri. Se la velocità del minimo è troppo bassa, girare la vite in senso orario. 4. Effettuare una prova di taglio e regolare l indicatore H per ottenere la velocità ottimale di taglio e non la velocità massima. 9

10 FRENO CATENA Questa macchina è dotata di un freno automatico che serve ad arrestare la rotazione della catena in caso di contraccolpo durante le operazioni di taglio. Il freno è azionato automaticamente per forza d inerzia, che agisce sulla massa presente all interno della protezione anteriore. Il freno può anche essere azionato manualmente con la protezione anteriore girata in basso verso la barra di guida. Per disattivare il freno tirare in alto la protezione anteriore verso l impugnatura anteriore finché si sente il rumore di uno scatto. Precauzioni Assicurarsi giornalmente del buon funzionamento del freno prima di eseguire qualsiasi lavoro verificando i seguenti punti: 1. Spegnere il motore. 2. Tenendo la motosega in posizione orizzontale, togliere la mano dall impugnatura anteriore, colpire con l estremità della barra di guida contro un ceppo o un pezzo di legno per verificare il corretto funzionamento del freno. Il funzionamento varia in base alla dimensione della barra. Se il freno non funziona correttamente, rivolgersi al proprio rivenditore per farlo controllare e riparare. Se il motore continua a girare a velocità elevata con il freno inserito, la frizione si surriscalda e questo potrebbe danneggiare la macchina. Quando il freno viene attivato durante il funzionamento, togliere subito le dita dalla leva acceleratore per arrestare il motore. ARRESTO DEL MOTORE 1. Rilasciare la leva acceleratore per portare il motore al minimo per qualche minuto. 2. Mettere l interruttore su 0 (STOP). 5.2 Funzionamento motore (MODELLI M45 - M46 - M52) AVVIAMENTO MOTORE 1. Riempire i serbatoi del carburante e dell olio catena rispettivamente e stringere bene i tappi. 2. Mettere l interruttore in posizione I Nota: Quando si riavvia il motore immediatamente dopo l arresto, mettere la leva valvola aria nella prima posizione (farfalla aperta e leva acceleratore in posizione di avvio) Nota: Una volta che la leva valvola aria è stata tirata, essa non ritornerà alla posizione di marcia, anche se la spingete con le dita. Per fare ritornare la leva alla posizione di marcia, tirare la leva acceleratore. 4. Mantenendo la motosega ben salda al suolo, tirare il cavo di avviamento con uno strappo deciso. 3. Tirare la leva valvola aria in corrispondenza della posizione di chiusura Non avviare il motore tenendolo con una mano. La catena può colpire il vostro corpo. E un comportamento molto pericoloso. 5. All accensione del motore, premere la leva valvola aria nella prima posizione e tirare di nuovo l avviamento per avviare il motore. 6. Riscaldare il motore con la leva gas leggermente tirata. Non avvicinarsi alla catena mentre inizia a girare dopo l avviamento del motore. 10

11 CONTROLLO DEL FLUSSO D OLIO Dopo aver avviato il motore, fare girare la catena a velocità media e verificare che l olio venga erogato come indicato in figura. E possibile modificare il flusso dell olio catena inserendo un cacciavite nel foro situato nella parte superiore del lato frizione. Aggiustare a piacere. FRENO CATENA Questa macchina è dotata di un freno automatico che serve ad arrestare la rotazione della catena in caso di contraccolpo durante le operazioni di taglio. Il freno è azionato automaticamente per forza d inerzia, che agisce sulla massa presente all interno della protezione anteriore. Il freno può anche essere azionato manualmente con la protezione anteriore girata in basso verso la barra di guida. Per disattivare il freno tirare in alto la protezione anteriore verso l impugnatura anteriore finché si sente il rumore di uno scatto. Nota: Ogni volta che si esaurisce il carburante il serbatoio olio dovrebbe svuotarsi. Ricordarsi di controllare ed eventualmente rabboccare il serbatoio olio ogni volta che si fa rifornimento. REGOLAZIONE DEL CARBURATORE Precauzioni Assicurarsi giornalmente del buon funzionamento del freno prima di eseguire qualsiasi lavoro verificando i seguenti punti: 1. Spegnere il motore. 2. Tenendo la motosega in posizione orizzontale, togliere la mano dall impugnatura anteriore, colpire con l estremità della barra di guida contro un ceppo o un pezzo di legno per verificare il corretto funzionamento del freno. Il funzionamento varia in base alla dimensione della barra. Il carburatore della vostra motosega è stato tarato in fabbrica, ma può essere necessario effettuare una regolazione fine in seguito ad una modifica delle condizioni di funzionamento. Prima di regolare il carburatore, accertarsi che i filtri aria/carburante siano puliti e che il carburante sia adeguatamente miscelato. Quando si effettuano le regolazioni, adottare le seguenti misure: Nota: Regolare il carburatore con la catena montata 1. Arrestare il motore e avvitare completamente gli indicatori H e L. Non stringere eccessivamente. Quindi reimpostarli al numero iniziale di giri come segue ; M M M52 Indicatore H -¼ -¼ -¼ Indicatore L -¼ -¼ -¼ Se il freno non funziona correttamente, rivolgersi al proprio rivenditore per farlo controllare e riparare. Se il motore continua a girare a velocità elevata con il freno inserito, la frizione si surriscalda e questo potrebbe danneggiare la macchina. Quando il freno viene attivato durante il funzionamento, togliere subito le dita dalla leva acceleratore per arrestare il motore. ARRESTO MOTORE 1. Rilasciare la leva acceleratore per portare il motore al minimo per qualche minuto. 2. Mettere l interruttore su 0 (STOP). 2. Avviare il motore e riscaldarlo a metà gas. 3. Girare la vite di regolazione del minimo (T) in senso antiorario in modo tale che la catena non giri. Se la velocità del minimo è troppo bassa, girare la vite in senso orario. Effettuare una prova di taglio e regolare l indicatore H per ottenere la velocità ottimale di taglio e non la velocità massima. 11

12 6. Operazioni di taglio Prima di procedere con il lavoro leggere attentamente le istruzioni Per un uso in sicurezza. Si consiglia di far pratica, le prime volte, tagliando tronchi di piccole dimensioni. Questo vi permetterà di familiarizzare con lo strumento. Attenersi sempre alle norme di sicurezza. La motosega deve essere usata esclusivamente per tagliare il legno. E proibito tagliare altri materiali. Le vibrazioni e il contraccolpo variano a seconda del tipo di materiale, pertanto le misure di sicurezza potrebbero non venire rispettate. Non utilizzare la motosega come leva per sollevare, spostare o tagliare oggetti. Non bloccarla su sostegni fissi. E vietato applicare alla presa di forza della motosega utensili o accessori diversi da quelli specificati dal costruttore. PROTEZIONE CONTRO CONTRACCOLPI Questa motosega è dotata di un freno che, in perfetto stato di funzionamento, arresta la catena in caso di contraccolpo. Verificarne il corretto funzionamento prima di ogni utilizzo portando il motore a pieno regime per 1-2 secondi e spingendo la protezione anteriore della mano in avanti. La catena dovrebbe fermarsi immediatamente con il motore a pieno regime. Se la catena è lenta a fermarsi o non si ferma, sostituire il nastro del freno e il tamburo della frizione prima dell uso. Per un corretto utilizzo, è importante controllare il freno catena prima di iniziare il lavoro e mantenere sempre la catena ben affilata; questo permette di ridurre il rischio di contraccolpo. La rimozione dei dispositivi di sicurezza, la scarsa manutenzione o l errata sostituzione della barra di guida o della catena aumentano il rischio di gravi lesioni dovute al contraccolpo. SRAMATURA ESEGATURA Accertarsi sempre di avere un punto d appoggio stabile. Non sostare sul tronco. Fare attenzione al rotolamento del tronco; in particolare quando si lavora su un terreno in pendenza, posizionarsi a monte del tronco. Seguire le istruzioni "Per un uso in sicurezza", per impedire il contraccolpo. Prima di iniziare il lavoro, controllare la direzione della forza di piegamento dell albero. Terminare sempre il taglio dalla parte opposta alla direzione di piegamento per evitare che la barra di guida rimanga imprigionata nel taglio. Tronco a terra Segare dall alto verso il basso fino alla metà, poi fare rotolare il tronco e tagliare dall altra parte. Tronco rialzato da terra Nella zona A, segare dal basso un terzo del diametro del tronco e terminare segando dall alto verso il basso. Nella zona B, segare dall alto verso il basso un terzo del diametro del tronco e terminare segando dal basso verso l alto. Sramatura di un albero abbattuto ABBATTIMENTO Innanzitutto, verificare da quale parte il ramo è piegato. Poi procedere al taglio iniziale dal lato di inclinazione del ramo e terminare tagliando dall altra parte. Fare attenzione al possibile contraccolpo di un ramo tagliato. 1. Decidere la direzione in cui l albero cadrà tenendo conto del vento, dell inclinazione del tronco, della posizione dei rami più pesanti, della facilità di lavoro dopo il taglio ed altri fattori. 2. Liberata l area circostante, assicurarsi una buona base di appoggio ed un adeguata via di fuga. 3. Fare una tacca per un terzo del diametro del tronco sul lato in cui si prevede la caduta. 4. Praticare il taglio di caduta dalla parte opposta alla tacca, leggermente più in alto del fondo della tacca. Durante l abbattimento di un albero avvisare tutti gli addetti che lavorano nelle vicinanze. Taglio di rami di un albero in posizione verticale Tagliare dal basso verso l alto e finire dall alto verso il basso. Non usare scale, punti d appoggio instabili. Non adottare azioni eccessive Non usare la motosega al di sopra delle spalle. Afferrare sempre la motosega con 2 mani. 12

13 7. Manutenzione Prima di pulire, controllare o riparare l attrezzatura, assicurarsi che il motore sia spento e raffreddato. Scollegare la candela per evitare avviamenti accidentali. MANUTENZIONE DOPO OGNI USO Filtro aria La polvere sulla superficie del filtro può essere rimossa colpendo un angolo dello stesso contro una superficie dura. Per eliminare lo sporco dalle maglie del filtro, separare il filtro in due parti ed irrorarlo con benzina. Se si usa aria compressa soffiare dall interno. Nota: Assicurarsi di aver chiuso il foro di presa aria. Filtro carburante (a) Estrarre il filtro olio dal foro di riempimento utilizzando un gancio a filo Per riassemblare le due parti del filtro premere il bordo fino a che si avverte uno scatto. Foro di lubrificazione Smontare la barra di guida e controllare che il foro di lubrificazione non sia otturato. Barra di guida Quando la barra di guida viene smontata, asportare la segatura dalla scanalatura della barra e dal foro di lubrificazione. Ingrassare l estremità rocchetto catena all estremità della barra dal foro di alimentazione. (b) Smontare il filtro e lavare con benzina oppure sostituire con uno nuovo. Note: Dopo aver smontato il filtro utilizzare una pinza per tenere l estremità del tubo di aspirazione. Quando rimontate il filtro, fare attenzione a non introdurre polvere o fibre del filtro all interno del tubo d aspirazione. Serbatoio olio Estrarre il filtro olio dal foro di riempiemento con un gancio a filo e pulirlo nella benzina. Rimettendo il filtro nel serbatoio, assicurarsi che sia alloggiato correttamente nell angolo destro anteriore. Pulire adeguatamente l interno del serbatoio. Candela di accensione Pulire gli elettrodi con una spazzola metallica e regolare la distanza fra gli stessi a 0.65 mm, se necessario. Altri punti Controllare che non vi siano perdite di carburante, parti allentate o danneggiate, in particolare, le guarnizioni delle impugnature e il montaggio della barra di guida. Nel caso in cui si riscontrassero dei difetti, eliminarli prima del nuovo utilizzo. MANUTENZIONE PERIODICA Alette cilindro L accumulo di polvere tra le alette del cilindro causerà il surriscaldamento del motore. Verificare e pulire periodicamente le alette del cilindro dopo aver rimosso il filtro aria e il coperchio cilindro. Al momento dell installazione del coperchio del cilindro, accertarsi che i fili dell interruttore e gli anelli di tenuta siano posizionati correttamente. Rocchetto catena Verificare la presenza di crepe e di usura eccessiva in grado di interferire con la trasmissione del moto alla catena. In caso di evidente usura, provvedere alla sostituzione con un pezzo nuovo. Non montare mai una catena nuova su un rocchetto usurato o viceversa. 13

14 8. Manutenzione della catena e della barra di guida Catena della motosega Per un uso sicuro corretto e funzionale mantenere i denti della catena sempre affilati Parametri di impostazione denti: Assicurarsi di indossare occhiali protettivi Prima dell affilatura: Accertarsi che la catena sia saldamente mantenuta. Accertarsi che il motore sia spento. Utilizzare una lima rotonda di dimensioni corrette per la catena. Tipo catena: 91VG Dim.lima: 5/32 pollice(4.0 mm) Posizionare la lima sul dente e spingere in avanti. Mantenere la posizione della lima come illustrato in figura. Barra di guida Invertire periodicamente la barra allo scopo di limitarne l usura. Il binario barra deve essere sempre ad angolo retto. Controllarne lo stato d usura, applicare un righello alla barra all esterno di un dente. Se è presente uno spazio, il binario è normale. Diversamente il binario barra è usurato. La barra deve essere riparata o sostituita. Dopo aver limato ogni dente controllare con il calibro di profondità e limarlo fino al livello appropriato come illustrato I denti devono essere affilati quando: La segatura appare farinosa. Occorre più forza per tagliare. Il taglio non presenta un andamento rettilineo. Le vibrazioni aumentano. Aumenta il consumo di carburante. Assicurarsi di arrotondare il bordo anteriore per ridurre il rischio di contraccolpo o di rottura del tirante. Assicurarsi che ogni dente abbia la stessa lunghezza e gli angoli di taglio come illustrato. 14

15 9. Guida alla individuazione dei guasti 1 Anomalia di avviamento 2 Manca potenza / Accelerazione insufficiente / Minimo irregolare 3 L olio non fuoriesce 15

16 10. Specifiche tecniche M38 M46 Motore Motore Cilindrata 37,2 cm 3 Cilindrata 46,0 cm 3 Miscela carburante / Olio 25:1 Miscela carburante 25:1 Capacità serbatoio carburante 310 ml. Capacità serbatoio carburante 550 ml. Olio catena SAE# 10W-30 Olio catena SAE# 10W-30 Capacità serbatoio olio 210 ml. Capacità serbatoio olio 260 ml. Carburatore Membrana Walbro WT Carburatore Membrana Walbro WT Accensione TCI Accensione CDI Candela M7 Candela LD L7T Dimensioni Imballi (l l h) 425x245x300mm. Dimensioni Imballi (l l h) 480x260x300mm Peso Netto 6 Kg Peso solo Motore 7 Kg Peso Lordo 7 Kg Peso a secco 8 Kg Barra Guida Barra Guida Tipo A ruota dentata Tipo A ruota dentata Dim.(pollici/cm) 14(35) / 16(40) Dim.(pollici/cm) 14(35) / 16(40) Catena Catena Tipo Carlton A1 Tipo Carlton K2 Passo (pollici) 3/8 B.P. Passo (pollici) 0,325 Gola (pollici/mm) 0,050 / (1,3) Gola (pollici/mm) 0,053 / (1,5) Sistema alimentazione olio pompa automatica Sistema alimentazione olio pompa automatica M45 M52 Motore Motore Cilindrata 45,0 cm 3 Cilindrata 50 cm 3 Miscela carburante 25:1 Miscela carburante 25:1 Capacità serbatoio carburante 550 ml. Capacità serbatoio carburante 550 ml. Olio catena SAE# 10W-30 Olio catena SAE# 10W-30 Capacità serbatoio olio 260ml. Capacità serbatoio olio 260ml. Carburatore Membrana Walbro WT Carburatore Membrana Walbro WT Accensione CDI Accensione CDI Candela LD L7T Candela LD L7T Dimensioni Imballi (l l h) 480x260x300mm Dimensioni Imballi (l l h) 480x260x300mm Peso solo Motore 7 Kg Peso solo Motore 7 Kg Peso a secco 8 Kg Peso a secco 8 Kg Barra Guida Barra Guida Tipo A ruota dentata Tipo A ruota dentata Dim.(pollici/cm) 14(35) / 16(40) Dim.(pollici/cm) 16(40) / 18(45) Catena Catena Tipo Carlton K2 Tipo Carlton K2 Passo (pollici) 0,325 Passo (pollici) 0,325 Gola (pollici/mm) 0,053 / (1,5) Gola (pollici/mm) 0,053 / (1,5) Sistema alimentazione olio pompa automatica Sistema alimentazione olio pompa automatica 16

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI A) Vite di regolazione del minimo. B) Getto MAX C) Getto MIN D) Vite corta coperchio camera del galleggiante E) Vite lunga coperchio camera del galleggiante

Dettagli

Manuale dell operatore

Manuale dell operatore Technical Publications 20 Z-30 20HD Z-30 Manuale dell operatore Modelli precedenti al numero di serie 2214 First Edition, Second Printing Part No. 19052IT Sommario Pagina Norme di sicurezza... 3 Controllo

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità.

Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità. Tagliando Manutentivo Km. 10.000/30.000/50.000 XP500 TMAX. Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità. IMPORTANTE:

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp. Erkopress 300 Tp-ci. Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa

Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp. Erkopress 300 Tp-ci. Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp Erkopress 300 Tp-ci Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa Apparecchio di termostampaggio con compressore integrato e riserva di

Dettagli

Lavorare in sicurezza con la motosega

Lavorare in sicurezza con la motosega { Indice Originale Istruzioni d'uso Stampato su carta candeggiata senza cloro. I colori di stampa contengono oli vegetali; la carta è riciclabile. Avvertenze di sicurezza e tecnica operativa 2 Istruzioni

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

INJEX - Iniezione senza ago

INJEX - Iniezione senza ago il sistema per le iniezioni senz ago INJEX - Iniezione senza ago Riempire le ampolle di INJEX dalla penna o dalla cartuccia dalle fiale con la penna Passo dopo Passo Per un iniezione senza ago il sistema

Dettagli

Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE

Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE Sommario Premessa Movimentazione Installazione Manutenzione Avvertenze 2 Premessa 3

Dettagli

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata)

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) 1 Spruzzo convenzionale (aria nebulizzata) Una pistola a spruzzo convenzionale è uno strumento che utilizza aria compressa per atomizzare ( nebulizzare

Dettagli

Sostituzione del contatore di energia elettrica

Sostituzione del contatore di energia elettrica Istruzioni di montaggio per il personale specializzato VIESMANN Sostituzione del contatore di energia elettrica per Vitotwin 300-W, tipo C3HA, C3HB e C3HC e Vitovalor 300-P, tipo C3TA Avvertenze sulla

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

Macchine per la disinfestazione e la disinfezione

Macchine per la disinfestazione e la disinfezione GPE-F GPC Macchine per la disinfestazione e la disinfezione GPE-P GPC - GPE GPC Sicurezza conforme alle ultime normative CE; valvole di sicurezza; riempi botte antinquinante; miscelatore nel coperchio

Dettagli

Manuale di assemblaggio e preparazione della motocicletta

Manuale di assemblaggio e preparazione della motocicletta Z750 Z750 ABS Manuale di assemblaggio e preparazione della motocicletta Premessa Per una efficiente spedizione dei veicoli Kawasaki, prima dell imballaggio questi vengono parzialmente smontati. Dal momento

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

una saldatura ad arco

una saldatura ad arco UTENSILERIA Realizzare una saldatura ad arco 0 1 Il tipo di saldatura Saldatrice ad arco La saldatura ad arco si realizza con un altissima temperatura (almeno 3000 c) e permette la saldatura con metallo

Dettagli

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso V-ZUG SA Cappa aspirante DW-SE/DI-SE Istruzioni per l uso Grazie per aver scelto uno dei nostri prodotti. Il vostro apparecchio soddisfa elevate esigenze, e il suo uso è molto semplice. E tuttavia necessario

Dettagli

MANUALE USO E MANUTENZIONE

MANUALE USO E MANUTENZIONE DAL DEGAN 0 MANUALE USO E MANUTENZIONE POMPE A MEMBRANA SERIE DL DL DL DL 0 DL 0 DL DL DL 0 DL 0 DL 0 LEGGERE ATTENTAMENTE LE ISTRUZIONI PRIMA DI USARE LA POMPA IDENTIFICAZIONE COMPONENTI DL DL DL DL 0

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento La funzione dei cuscinetti a strisciamento e a rotolamento è quella di interporsi tra organi di macchina in rotazione reciproca. Questi elementi possono essere

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Istruzioni per l'installazione TempsensorAmb-IIT110610 98-0042610 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze su queste istruzioni.....................

Dettagli

Rider 15V2s AWD. Istruzioni per l uso

Rider 15V2s AWD. Istruzioni per l uso Rider 15V2 Istruzioni per l uso Rider 15V2 AWD Rider 15V2s AWD Prima di usare la macchina, leggere per intero le istruzioni per l uso e accertarsi di averne compreso il contenuto. Italian INDICE Indice

Dettagli

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA LA COTTURA IN PENTOLA A PRESSIONE La pentola a pressione è uno strumento ancora tutto da scoprire, da conoscere e da valorizzare, sia dal punto di vista

Dettagli

Manuale di installazione, manutenzione ed assistenza dei freni a disco idraulici

Manuale di installazione, manutenzione ed assistenza dei freni a disco idraulici Manuale di installazione, manutenzione ed assistenza dei freni a disco idraulici HFX-Mag HFX-Mag Plus HFX-9 HFX-9 HD Informazioni sulla sicurezza Questo tipo di freno è stato progettato per l uso su mountain

Dettagli

una boccata d ossigeno

una boccata d ossigeno Offrite al vostro motore una boccata d ossigeno Il vostro Concessionario di zona è un professionista su cui potete fare affidamento! Per la vostra massima tranquillità affidatevi alla manutenzione del

Dettagli

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI?

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? Buona Caccia e Buon Volo, giovani amici di Eureka! Siete tra gli eletti che hanno deciso di passare al livello successivo: site pronti? Questo mese vi proponiamo

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

C.F.R. srl Via Raimondo dalla Costa 625-41122 Modena (MO) - Italy Tel: +39 059 250837 - Fax: +39 059 281655 / 2861223 E-mail : info@cfritalt.

C.F.R. srl Via Raimondo dalla Costa 625-41122 Modena (MO) - Italy Tel: +39 059 250837 - Fax: +39 059 281655 / 2861223 E-mail : info@cfritalt. C.F.R. srl Via Raimondo dalla Costa 625-41122 Modena (MO) - Italy Tel: +39 059 250837 - Fax: +39 059 281655 / 2861223 E-mail : info@cfritalt.com www.cfritaly.com È vietata la riproduzione o la traduzione

Dettagli

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah POWER BANK Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED mah 2800 CON TORCIA LED Batteria Supplementare Universale per ricaricare tutti i dispositivi portatili di utlima generazione Manuale d uso SPE006-MCAL

Dettagli

SCHEDA TECNICA. W270C W300C 4,4 m 3 5,0 m 3 8,0 ton 8,9 ton 24,4 ton 27,7 ton 320 CV/239 kw 347 CV/259 kw

SCHEDA TECNICA. W270C W300C 4,4 m 3 5,0 m 3 8,0 ton 8,9 ton 24,4 ton 27,7 ton 320 CV/239 kw 347 CV/259 kw SCHEDA TECNICA CAPACITÀ BENNE CARICO OPERATIVO BENNE PESO OPERATIVO POTENZA MASSIMA W270C W300C 4,4 m 3 5,0 m 3 8,0 ton 8,9 ton 24,4 ton 27,7 ton 320 CV/239 kw 347 CV/259 kw W270C/W300C ECOLOGICO COME

Dettagli

Cos è uno scaricatore di condensa?

Cos è uno scaricatore di condensa? Cos è uno scaricatore di condensa? Una valvola automatica di controllo dello scarico di condensa usata in un sistema a vapore Perchè si usa uno scaricatore di condensa? Per eliminare la condensa ed i gas

Dettagli

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400 Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Indice Indice Unità tipo

Dettagli

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA E composta dalla sigla CE e, nel caso un Organismo Notificato debba intervenire nella fase del controllo della produzione, contiene anche il numero d identificazione

Dettagli

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1 Manuale utente Indice Avvisi di Sicurezza... 2 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche Generali... 3 3 Ricevimento e Collocazione... 4

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml.

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml. Pagina: 1/ 6 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Articolo numero: art.04920 Utilizzazione della Sostanza / del Preparato: Rivelatore fughe gas Produttore/fornitore: FIMI

Dettagli

Regolatore della soglia (RLC, RLT & X)

Regolatore della soglia (RLC, RLT & X) Cannotto Tappo dell aria (forcelle ad aria) Regolatore dell escursione (TALAS) Manopola del precarico (forcelle a molla) Manopola del ritorno (tutte le forcelle) Levetta di bloccaggio (RL, RLC & RLT) Regolatore

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

10s CATENA 1 - SPECIFICHE TECNICHE 2 - COMPATIBILITA ATTENZIONE! ATTENZIONE! HD-LINK ULTRA-NARROW CN-RE400 CX 10 ULTRA NARROW

10s CATENA 1 - SPECIFICHE TECNICHE 2 - COMPATIBILITA ATTENZIONE! ATTENZIONE! HD-LINK ULTRA-NARROW CN-RE400 CX 10 ULTRA NARROW CATNA 10s ULTRA NARROW 1 - SPCIFICH TCNICH 2 - COMPATIBILITA CX 10 HD-LINK ULTRA-NARROW CN-R400 L utilizzo di pignoni e ingranaggi non "Campagnolo" può danneggiare la catena. Una catena danneggiata può

Dettagli

Calettatori per attrito SIT-LOCK

Calettatori per attrito SIT-LOCK Calettatori per attrito INDICE Calettatori per attrito Pag. Vantaggi e prestazioni dei 107 Procedura di calcolo dei calettatori 107 Gamma disponibile dei calettatori Calettatori 1 - Non autocentranti 108-109

Dettagli

LAVORI DI MANUTENZIONE SU IMPIANTI ELETTRICI. Disposizioni per l esecuzione di lavori in tensione -- Programma LEONARDO

LAVORI DI MANUTENZIONE SU IMPIANTI ELETTRICI. Disposizioni per l esecuzione di lavori in tensione -- Programma LEONARDO LAVORI DI MANUTENZIONE SU IMPIANTI ELETTRICI Lavori di manutenzione su impianti elettrici Manutenzione Atto, effetto, insieme delle operazioni volte allo scopo di mantenere efficiente ed in buono stato,

Dettagli

Guida alle situazioni di emergenza

Guida alle situazioni di emergenza Guida alle situazioni di emergenza 2047 DAF Trucks N.V., Eindhoven, Paesi Bassi. Nell interesse di un continuo sviluppo dei propri prodotti, DAF si riserva il diritto di modificarne le specifiche o l

Dettagli

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Trasmissioni a cinghia dentata CLASSICA INDICE Trasmissione a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Pag. Cinghie dentate CLASSICE

Dettagli

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno)

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno) Citofono senza fili Installazione ed uso (fascicolo staccabile all interno) Sommario Presentazione... 3 Descrizione... 4 La postazione esterna... 4 La placca esterna... 4 Il quadro elettronico... 4 La

Dettagli

LISTINO MINIMOTO 2013

LISTINO MINIMOTO 2013 LISTINO MINIMOTO 2013 NOTE: - Il presente listino annulla e sostituisce qualsiasi precedente - I prezzi indicati si intendono trasporto ed assicurazione esclusi - BZM Trade Srl si riserva qualsiasi variazione

Dettagli

TOASTER. Istruzioni per l uso

TOASTER. Istruzioni per l uso TOASTER Istruzioni per l uso 5 4 3 1 6 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO 1) Manopola temporizzatore 2) Tasto Stop 3) Leva di accensione 4) Bocche di caricamento 5) Pinze per toast 6) Raccoglibriciole estraibile

Dettagli

Manuale di installazione, uso e manutenzione

Manuale di installazione, uso e manutenzione Industrial Process Manuale di installazione, uso e manutenzione Valvole azionato con volantino (903, 913, 963) Sommario Sommario Introduzione e sicurezza...2 Livelli dei messaggi di sicurezza...2 Salute

Dettagli

BacPac con LCD. Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia

BacPac con LCD. Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia BacPac con LCD Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia AGGIORNAMENTO FIRMWARE Per determinare se è necessario effettuare un aggiornamento del firmware, seguire questi passi: Con l apparecchio

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

LIBRETTO D ISTRUZIONI

LIBRETTO D ISTRUZIONI I LIBRETTO D ISTRUZIONI APRICANCELLO SCORREVOLE ELETTROMECCANICO girri 130 VISTA IN SEZIONE DEL GRUPPO RIDUTTORE GIRRI 130 ELETTROMECCANICO PER CANCELLI SCORREVOLI COPERCHIO COFANO SUPPORTO COFANO SCATOLA

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

OWNER S MANUAL WHEELS PART 1

OWNER S MANUAL WHEELS PART 1 OWNER S MANUAL WHEELS PART 1 Leggete attentamente le istruzioni riportate nel presente manuale. Questo manuale è parte integrante del prodotto e deve essere conservato in un luogo sicuro per future consultazioni.

Dettagli

Occhio alle giunture La migliore prevenzione

Occhio alle giunture La migliore prevenzione Occhio alle giunture La migliore prevenzione 1 Suva Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Telefono 041

Dettagli

Elettrificatori per recinti

Elettrificatori per recinti Elettrificatori per recinti 721 Cod. R315527 Elettri catore multifunzione PASTORELLO SUPER PRO 10.000 Articolo professionale, dotato di rotoregolatore a 3 posizioni per 3 diverse elettroscariche. Può funzionare

Dettagli

DEOS DEOS 11 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual

DEOS DEOS 11 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual DEOS Manuale d uso User manual DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER DEOS 11 Egregio Signore, desideriamo ringraziarla per aver preferito nel suo acquisto un nostro deumidificatore. Siamo certi di averle fornito

Dettagli

MANUALE D USO MB3195-IT-B

MANUALE D USO MB3195-IT-B MANUALE D USO IT -B Introduzione Ci congratuliamo con voi per aver acquistato questa nuova sedia a rotelle. La qualità e la funzionalità sono le caratteristiche fondamentali di tutte le sedie a rotelle

Dettagli

: acciaio (flangia in lega d alluminio)

: acciaio (flangia in lega d alluminio) FILTRI OLEODINAMICI Filtri in linea per media pressione, con cartuccia avvitabile Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio (secondo NFPA T 3.1.17): FA-4-1x: 34,5 bar (5 psi) FA-4-21: 24 bar (348

Dettagli

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria dell Università

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

DEOS DEOS 16 DEOS 20 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual

DEOS DEOS 16 DEOS 20 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual DEOS Manuale d uso User manual DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER DEOS 16 DEOS 20 Egregio Signore, desideriamo ringraziarla per aver preferito nel suo acquisto un nostro deumidificatore. Siamo certi di averle

Dettagli

Manuale dell'operatore

Manuale dell'operatore Manuale dell'operatore con informazioni sulla manutenzione Second Edition Fifth Printing Part No. 82785IT CE Models Manuale dell operatore Seconda edizione Quinta ristampa Importante Leggere, comprendere

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

Tutto sulle candele ad incandescenza

Tutto sulle candele ad incandescenza www.beru.com Tutto sulle candele ad incandescenza Informazione tecnica n 04 Perfezione integrata Sommario Il motore diesel Principio di funzionamento L avviamento a freddo I sistemi di iniezione 3 3 3

Dettagli

Impianti aspirapolvere centralizzati ISTRUZIONI PER L USO DELLE CENTRALI ASPIRANTI MOD. DS MODULARI

Impianti aspirapolvere centralizzati ISTRUZIONI PER L USO DELLE CENTRALI ASPIRANTI MOD. DS MODULARI ISTRUZIONI PER L USO DELLE CENTRALI ASPIRANTI MOD. MODULARI MOD. A01 MOD. B02 MOD. C03 MOD. D02 MOD. F03 MOD. B01 MOD. BC100i MOD. CD5i MOD. EF5i MOD. H02 Copyright by DISAN S.r.l. Disegni tecnici e layout:

Dettagli

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO - PRECAUZIONI DI SICUREZZA - LEGGERE ATTENTAMENTE PRIMA DELL

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

GIUNTO A DISCHI KD2 & KD20 Istruzioni per l Installazione e l Allineamento Modulo 15-111 APRILE 2002

GIUNTO A DISCHI KD2 & KD20 Istruzioni per l Installazione e l Allineamento Modulo 15-111 APRILE 2002 GIUNTO A DISCHI KD2 & KD20 Istruzioni per l Installazione e l Allineamento Modulo 15-111 APRILE 2002 Emerson Power Transmission KOP-FLEX, INC., P.O. BOX 1696 BALTIMORE MARYLAND 21203, (419) 768 2000 KOP-FLEX

Dettagli

"#$%&'()! "*$!$*#+#!,)!$-%#.# Guida ad un impiego sicuro dei solventi sul lavoro

#$%&'()! *$!$*#+#!,)!$-%#.# Guida ad un impiego sicuro dei solventi sul lavoro "#$%&'()! "*$!$*#+#!,)!$-%#.# Guida ad un impiego sicuro dei solventi sul lavoro "#$%&'()!"*$!$*#+#!,)!$-%#.# Cos é un solvente? Molte sostanze chimiche, usate per distruggere o diluire altre sostanze

Dettagli

MASTERSOUND 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended. Congratulazioni per la Vostra scelta

MASTERSOUND 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended. Congratulazioni per la Vostra scelta MASTERSOUND 300 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended Congratulazioni per la Vostra scelta Il modello 300 B S.E. che Voi avete scelto è un amplificatore integrato stereo in pura

Dettagli

X5 F15 PHEV. Legenda. BMW X5 F15 PHEV (C) 2015 BMW AG München, Deutschland Edizione 01/2015. (a partire da 03/2015)

X5 F15 PHEV. Legenda. BMW X5 F15 PHEV (C) 2015 BMW AG München, Deutschland Edizione 01/2015. (a partire da 03/2015) file://c:\users\qx54891\appdata\local\temp\10\dw_temp_qx54891\vul-rek-bm Page 1 of 7 BMW X5 F15 PHEV (C) 2015 BMW AG München, Deutschland Edizione 01/2015 X5 F15 PHEV (a partire da 03/2015) Legenda Airbag

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

Piccoli attuatori elettrici angolari 2SG5

Piccoli attuatori elettrici angolari 2SG5 Piccoli attuatori elettrici angolari 2SG5 Istruzioni per l uso supplementari SIPOS 5 Edizione 05.13 Tutti i diritti riservati! Indice Istruzioni per l uso supplementari SIPOS 5 Indice Indice 1 Informazioni

Dettagli

Istruzioni di manutenzione

Istruzioni di manutenzione Istruzioni di manutenzione NB/NBG 1. Identificazione... 2 1.1 Targhetta di identificazione... 2 1.2 Descrizione del modello... 3 1.3 Movimentazione... 4 2. Smontaggio e montaggio... 5 2.1 Informazioni

Dettagli

Magnifici focolari. Il tutto, ovviamente, contrassegnato dal marchio Svanen, per una scelta consapevole a favore dell ambiente.

Magnifici focolari. Il tutto, ovviamente, contrassegnato dal marchio Svanen, per una scelta consapevole a favore dell ambiente. Handöl 26 Magnifici focolari Handöl 26T e Handöl 26K sono le prime stufe di grandi dimensioni della serie Handöl 20. Un magnifico focolare di produzione svedese per tutti coloro che sono alla ricerca di

Dettagli

Cos è una. pompa di calore?

Cos è una. pompa di calore? Cos è una pompa di calore? !? La pompa di calore aria/acqua La pompa di calore (PDC) aria-acqua è una macchina in grado di trasferire energia termica (calore) dall aria esterna all acqua dell impianto

Dettagli

Sensore da scarpa Polar S1 Manuale d uso

Sensore da scarpa Polar S1 Manuale d uso Sensore da scarpa Polar S1 Manuale d uso 1. 2. 3. 4. 5. 6. Congratulazioni! Il footpod Polar S1 rappresenta la scelta migliore per misurare la velocità/andatura e la distanza durante la corsa. L'apparecchio

Dettagli

Gruppo termico murale a gas a premiscelazione. Serie

Gruppo termico murale a gas a premiscelazione. Serie Gruppo termico murale a gas a premiscelazione Serie GENIO Tecnic Serie GENIO TECNIC Caratteristiche principali Quali evoluzione subirà il riscaldamento per rispondere alle esigenze di case e utenti sempre

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

Accessori per inverter SMA Kit ventola aggiuntiva FANKIT01-10

Accessori per inverter SMA Kit ventola aggiuntiva FANKIT01-10 Accessori per inverter SMA Kit ventola aggiuntiva FANKIT01-10 Istruzioni per l installazione FANKIT01-IA-it-12 IMIT-FANK-TL21 Versione 1.2 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Indicazioni relative

Dettagli

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante trasporto pesante Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante www.brembo.com trasporto pesante L i m p i a n t o f r e n a n t e d i u n v e i c ol o pesante per trasporto d i m e r

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

per un fai da te di alta qualità

per un fai da te di alta qualità per un fai da te di alta qualità container su misura e programmati 4 anni insieme senza pensieri La garanzia copre tutto il territorio italiano. qualità tedesca 360 affidabilità Sistema di imballaggio

Dettagli

Gentile cliente, Bongioanni spa

Gentile cliente, Bongioanni spa GX NE Gentile cliente, La ringraziamo per aver acquistato un prodotto Bongioanni. Questo libretto è stato preparato per informarla, con avvertenze e consigli, sulla installazione, il corretto uso e la

Dettagli

www.jabsco.com Nuova autoclave autoaspirante a basso consumo energetico, può servire in contemporanea 2 rubinetti massimo.

www.jabsco.com Nuova autoclave autoaspirante a basso consumo energetico, può servire in contemporanea 2 rubinetti massimo. Autoclave Autoclave Mod. RFL 122202A Nuova autoclave autoaspirante a basso consumo energetico, può servire in contemporanea 2 rubinetti massimo. Protezione termica interna per i sovracarichi. Gira a secco

Dettagli

CARATTERISTICHE DI UNA CANDELA GLOW PLUG

CARATTERISTICHE DI UNA CANDELA GLOW PLUG CARATTERISTICHE DI UNA CANDELA GLOW PLUG CENNI STORICI Nell anno 1946, l ingegnere americano Ray Arden, un vero pioniere della progettazione dei micromotori ed indiscusso genio in materia, ideò e perfezionò

Dettagli

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA DAI 5 AI 7 ANNI LO SCOPO FONDAMENTALE DELL ALLENAMENTO E CREARE SOLIDE BASI PER UN GIUSTO ORIENTAMENTO VERSO LE DISCIPLINE SPORTIVE DELLA GINNASTICA. LA PREPARAZIONE

Dettagli

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP LABORATORI INDUSTRIA COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI HP SERVIZIO CLIENTI CSM Maxi la Gamma MAXI HP Una soluzione per ogni esigenza Versione su Basamento Particolarmente indicato per installazioni

Dettagli

Modell 8108.1 H D. Modell 8108.1. Modell 8108.1. Modell 8108.1

Modell 8108.1 H D. Modell 8108.1. Modell 8108.1. Modell 8108.1 ie gelieferten bbildungen sind teilweise in arbe. Nur die Vorschaubilder sind in raustufen. ei ruckdatenerstellung bitte beachten, dass man die ilder ggf. in raustufen umwandelt. 햽 햾 Vielen ank 12.0/2010

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

Richiesta ai Clienti

Richiesta ai Clienti Richiesta ai Clienti Tutte le riparazioni eseguite su questo orologio, escludendo le riparazioni riguardanti il cinturino, devono essere effettuate dalla CITIZEN. Quando si desidera avere il vostro orologio

Dettagli

Impianti aspirapolvere centralizzati

Impianti aspirapolvere centralizzati ISTRUZIONI PER L USO CENTRALI ASPIRANTI MOD. DS SUPER COMPACT MOD. DS SUPER COMPACT 1,5 MOD. DS SUPER COMPACT 2,2 MOD. DS SUPER COMPACT TURBO 2,2 MOD. DS SUPER COMPACT TURBO 4,5i Copyright by DISAN S.r.l.

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli