Istruzioni per la manutenzione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Istruzioni per la manutenzione"

Transcript

1 Istruzioni per la manutenzione Il rodaggio di un flauto dolce nuovo La cura quotidiana Oliare i flauti dolci Quando lo strumento necessita un servizio di manutenzione o di una riparazione Il rodaggio di un flauto dolce nuovo Ad ogni flauto dolce nuovo è allegata un'istruzione per la manutenzione. Alcuni suonatori ignorano l'importanza di una corretta manutenzione e trascurano il loro strumento, che subisce così dei danni che potrebbero facilmente essere evitati. Regole di principio per il rodaggio di un flauto dolce Il legno di uno strumento nuovo assorbe facilmente umidità, particolarmente all'interno del canale d'insufflazione, della finestra e sul labium. Se ciò avviene in modo eccessivo il legno si gonfia e si curva, particolarmente nella zona del canale dell'aria. Perciò è importante che uno strumento nuovo non venga troppo bagnato, ragione per cui, durante le prime settimane, si deve suonare quotidianamente lo strumento solo per poco tempo. I tempi raccomandati sono soltanto indicativi. Durante il rodaggio si dovrebbe ascoltare attentamente il suono dello strumento e smettere di suonare non appena questo cambia, anche se il tempo indicato non è stato raggiunto. Lo strumento deve poi potersi asciugare bene. Va quindi pulito con uno straccio e lasciato fuori dall'astuccio. In nessun caso si devono utilizzare mezzi, come per esempio un asciugacapelli, per accelerare il processo di asciugatura: Si correrebbe facilmente il rischio di provocare delle spaccature. Anche l'esposizione di uno strumento bagnato al sole o ad una corrente di aria fredda può provocare delle crepe. È opportuno riprendere a suonare lo strumento solo quando è completamente asciutto. Durante il periodo del rodaggio è consigliabile suonarlo diverse volte al giorno per brevi momenti. Il flauto dolce non deve soltanto adattarsi all'umidità e alla temperatura, ma anche alla pressione dell'aria prodotta dal soffio. È opportuno iniziare suonando note lunghe e passaggi lenti nel registro basso e solo successivamente sviluppare l'estensione verso l'acuto. È più semplice di quanto sembri. Chi è attento riconosce ciò di cui necessita il suo strumento e si accorgerà che lo stesso si adatta alle sue esigenze. In questo modo si sviluppa un rapporto che può durare una vita. Anche i bambini possono fare il rodaggio del loro strumento, con il sostegno del loro docente. La cura del flauto migliora, fin dall'inizio il rapporto tra l'individuo e il suo strumento. In ogni caso Pagina 1 di 17

2 sviluppa consapevolezza, sia nei confronti dello strumento che di se stesso. Consigli competenti potranno essere d'aiuto ai bambini che ancora faticano a controllare il flusso della saliva. Nel caso di eccessivo flusso di saliva, il docente, per assicurare un regolare svolgimento delle lezioni, potrebbe mettere a disposizione del bambino uno strumento con testa di resina sintetica. Nel caso in cui uno strumento si intasasse spesso oppure la qualità del suono dovesse peggiorare, lo stesso dovrebbe essere inviato al costruttore per una revisione. Nelle parti del canale d'insufflazione, dopo qualche tempo, i rapporti delle misure possono cambiare. In questo caso un costruttore esperto può facilmente sistemarlo. È sbagliato accettare un suono insoddisfacente o difettoso prodotto da uno strumento acquistato da poco. Gli strumenti in resina sintetica, o con solo la testa in resina, non hanno bisogno di rodaggio. Gli strumenti in legno invece devono essere abituati all'esposizione regolare all'umidità e alla temperatura dell'aria del fiato. Durante le prime sei settimane non si devono superare certe durate di studio: Prima settimana ca. 5 minuti quotidiani Seconda settimana ca. 10 minuti quotidiani Terza settimana ca. 15 minuti quotidiani Quarta settimana ca. 30 minuti quotidiani È opportuno suonare il flauto tutti i giorni, senza forzare le note acute. Consigliamo di iniziare suonando note basse e di sviluppare a poco a poco l'estensione. Suonare note lunghe e passaggi tranquilli permette di conoscere il proprio flauto e le sue caratteristiche. La cura quotidiana Prima di suonare: riscaldare lo strumento Se non tutto il flauto, almeno la sua testa dovrebbe essere riscaldata, portandola vicino al corpo, per esempio sotto il braccio. Riscaldando lo strumento si riduce notevolmente la condensazione dell'acqua e quindi la possibilità che lo strumento si intasi. Liberare lo strumento dall'acqua soffiando durante l'esecuzione È necessario, di tanto in tanto, liberare lo strumento dall'acqua condensata all'interno del canale d'insufflazione, che rende il suono del flauto cupo, soffiandoci dentro. Dopo aver staccato la testa dello strumento e chiuso la base della stessa con la mano, occorre soffiare nella finestra per far uscire l'acqua dal canale d'insufflazione. Durante l'esecuzione è più semplice aspirare l'acqua. In nessun caso bisogna toccare il labium con le dita perché si deforma facilmente, specialmente quando è umido: Il flauto potrebbe subire danni irreparabile. Pagina 2 di 17

3 Dopo aver suonato: asciugare (Vedi le illustrazioni) Il flauto dolce deve essere asciugato bene. A questo scopo sono adatti stracci di cotone, ottenuti per esempio da una vecchia T-shirt, un asciugapiatti. È importante che non perdano peluzzi. Si taglia uno straccio, lo si passa attraverso la cruna della bacchetta di pulizia (immagini 1-3) e lo si introduce nella cameratura del flauto per asciugarlo (immagini 4-6). Per motivi igienici questi stracci vanno cambiati frequentemente. Anche lo straccio allegato allo strumento è adatto per asciugare. È necessario togliere prima l'apretto risciacquandolo in acqua calda con un detersivo. Alcuni ritengono inutile asciugare il flauto dolce. La cameratura infatti non si può asciugare veramente, perché l'umidità assorbita nel legno non si può togliere. Lo strumento depositato in un posto arieggiato, per esempio in una libreria, asciuga da solo. Al limite si può asciugare la cameratura della testa con lo straccio. La parte più bagnata invece, il canale dell'aria, non è possibile asciugarla poiché non è accessibile alla bacchetta per la pulizia. Deporre il flauto Gli astucci e le custodie servono solo per trasportare o per deporre lo strumento quando è asciutto. Il miglior modo per far asciugare il flauto dolce è all'aria, evitando l'esposizione al sole, al calore di riscaldamenti, all'umidità e alle correnti d'aria fredda. Se non è deposto nel modo corretto, il legno dello strumento si gonfia e si forma della muffa. Il posto ideale per il flauto è un luogo protetto, per esempio in una libreria, nell'astuccio o nella custodia aperta. La cura del sughero del tenone Per conservare a lungo la qualità del sughero, che fa da cuscinetto tra i pezzi del flauto, occorre che lo stesso possa rigenerarsi. È quindi necessario staccare i pezzi dopo aver suonato. Tanti musicisti credono che sia utile mettere regolarmente del grasso. Non è così! Il sughero non necessita di alcuna cura particolare. Il grasso fornito con il flauto serve unicamente per rendere agevoli gli incastri quando risultano troppo duri. Il legno è un materiale vivo e perciò può curvarsi, cosa che a volte Pagina 3 di 17

4 capita quando non è più possibile mettere insieme o staccare facilmente i pezzi del flauto. Solo in questo caso è opportuno mettere del grasso sul sughero. Troppo grasso può far staccare il sughero del tenone che, in questo caso, deve poi essere sostituito. Oliare i flauti dolci L'esposizione del flauto all'umidità del fiato richiede una particolare attenzione. Per mantenere la qualità del suono e prevenire le crepe del legno è necessario trattarlo con dell'olio. Impregnando la cameratura con l'olio si protegge lo strumento dall'umidità. La necessità di oliare o meno uno strumento dipende dal tipo di legno e dal suo trattamento preliminare. I nostri flauti in legno d'acero e di pero vengono trattati con la paraffina (cera), processo che impregna la cameratura. Per questo motivo non è indispensabile oliarli. È comunque opportuno oliare anche questi modelli dopo essere stati usati da parecchio tempo. Ci sono suonatori convinti che questo migliori la qualità del suono. Quali flauti devono essere oliati? Per non perdere la qualità, e rischiare delle rotture, è necessario oliare i flauti di bosso, ebano, grenadiglio, olivo, palissandro, prugno e legno di rosa. Invece non è indispensabile, anche se non è un male, oliare i flauti in legno di acero o di pero, trattati preliminarmente con la paraffina. Pagina 4 di 17

5 Quanto frequentemente il flauto deve essere oliato? Di regola, la cameratura dovrebbe essere sempre un poco untuosa. Il flauto ha una sufficiente protezione quando il suo interno appare lucido. Se invece è opaco e presenta un aspetto grigiastro, significa che ha bisogno di olio. Non è quindi possibile dare una risposta semplice alla domanda "quanto frequentemente oliare". Osservate bene il vostro flauto dolce e trattatelo con cura e cautela. Lo strumento ve ne sarà grato. Quali parti del flauto dolce devono essere oliate? Le parti laccate non devono essere oliate. Per il resto, tutte le parti del flauto possono essere oliate, ad eccezione del canale dell'aria. Per evitare che l'olio penetri in queste zone, consigliamo di non trattare né il blocco né le parti del labium. Quale olio usare? L'olio di mandorle dolci, quasi privo di odore, è adatto per oliare il legno del flauto. La sua applicazione è facile e non lascia residui perché è molto liquido. Penetrando nel legno crea un velo sottile che protegge il flauto dall'umidità. Il set di manutenzione contiene olio di mandorle. È anche possibile comperarlo in farmacia o in drogheria. Per oliare la meccanica delle chiavi raccomandiamo invece l'olio per la macchina da cucire o l'olio speciale per chiavi. Questi oli minerali non induriscono e mantengono lubrificati i contatti meccanici. Cosa serve per oliare? Olio per flauti dolci Raccomandiamo olio di mandorle Pennello Più fine possibile Uno straccio di cotone Spazzolino per l'olio Si possono anche utilizzare spazzolini per bottiglie in vendita presso i supermercati. Gli spazzolini devono essere di setole di maiale o di plastica e abbastanza rigidi. Se usati correttamente non si danneggia il legno. Gli spazzolini con peli morbidi, utilizzati per asciugare lo strumento, non sono invece indicati perchè possono perdere dei peluzzi che poi rimangono attaccati all'interno della cameratura. Per evitare macchie di olio consigliamo di lavorare su una tela impermeabile. Costruttori e suonatori professionisti di flauti dolci fatti in legno di palissandro, di prugno, di rosa o di acero non trattato con la paraffina, utilizzano a volte l'olio di lino denso, che permette una Pagina 5 di 17

6 impregnazione duratura. L'uso di quest'olio è però problematico, ragione per cui ne sconsigliamo l'uso. Infatti quest'olio può lasciare dei residui difficilmente eliminabili e si deteriora facilmente, lasciando un odore sgradevole che ne rende impossibile l'utilizzo; inoltre è facilmente autoinfiammabile e quindi anche pericoloso. I nostro consigli riguardano quindi unicamente l'uso dell'olio di mandorla. I nostri costruttori rispondono volentieri alle vostre domande riguardanti l'uso dell'olio di lino. Come oliare in maniera corretta il vostro flauto dolce: Prima di oliare il vostro flauto, è indispensabile lasciarlo asciugare completamente. Mai oliare un flauto che avete appena suonato, altrimenti l'umidità rimane imprigionata all'interno del legno. Quando sono presenti delle chiavi, è necessario proteggerne i cuscinetti inserendo, tra le chiavi e il foro, un pezzetto di carta. Molto importante è il trattamento della cameratura, poiché è la parte più esposta all'umidità. Il corpo e il piede del flauto sono i più facili da oliare. Mettete alcune gocce vicino al bordo interno della cameratura, poi introducete lo spazzolino e, facendolo girare, spingetelo finché esce dall'altra parte. Quindi sempre facendolo girare, tiratelo indietro. Tenete il pezzo del flauto verso la luce e guardate il risultato: se ci sono ancora parti opache ripetete questo procedimento finché tutta la cameratura sarà unta in maniera regolare. Oliare la testa richiede una particolare attenzione. Evitate il contatto del blocco con l'olio. Tenete la testa con il becco verso l'alto per impedire che l'olio possa fluire nel canale d'insufflazione. Introducete lo spazzolino già unto girandolo nella testa finché è visibile nella finestra. Adesso continuate a spingere girandolo finché la punta (priva di olio) tocca dolcemente il blocco. Ora tirate lo spazzolino lentamente fuori sempre girandolo. Verificate con uno sguardo di controllo se la cameratura è unta in maniera regolare e ripetete l'azione in caso di necessità aggiungendo 1 a 2 gocce d'olio. Strofinando esteriormente i flauti dolci non laccati con uno straccio leggermente unto di olio, si ottiene una bella lucentezza satinata. Mentre trattate la testa dello strumento state attenti e evitate che l'olio possa entrare nel canale d'insufflazione. Strofinate la testa con lo straccio, però evitate di toccare la punta del becco e in particolare l'apertura del canale d'insufflazione. Oliate la fascia del labium con il pennello fine, evitando di avvicinarvi troppo al canale dell'aria. La penetrazione dell'olio prevederà di ungere anche le spallette del labium. Posate adesso la testa, il becco in alto, per esempio su un piatto per alcune ore o per una notte, così che il legno possa assorbire l'olio il più possibile. Finalmente potete togliere eventuali residui con uno straccio di cotone pulito. Quando oliate, queste regole sono assolutamente da rispettare: Lasciate asciugare bene lo strumento prima di oliarlo! Tenete la testa sempre verticale con la punta in alto! Evitare il contatto del blocco con l'olio! State attenti che non entri olio nel canale dell'aria! Lasciate tranquillamente penetrare l'olio! Pagina 6 di 17

7 Quando lo strumento necessita un servizio di manutenzione o di una riparazione Il legno ha tante buone caratteristiche ed è ideale per costruire flauti dolci. Tuttavia si tratta di un materiale naturale vivo, particolarmente sensibile all'umidità. Di conseguenza non è escluso che un flauto dolce, nonostante sia stato rodato in modo corretto, con una manutenzione e una cura coscienziosa, manifesti problemi di suono, si intasi facilmente, presenti difficoltà nella risposta delle note acute o altri difetti. In questa situazione è opportuno mandare lo strumento al costruttore, o ad un altro artigiano qualificato, per una revisione o una riparazione. Quasi sempre sarà possibile ottenere un miglioramento sorprendente. Procedura di una riparazione Ad ogni strumento viene assegnato un numero, che viene registrato con l'indirizzo del cliente nel computer, onde evitare disguidi e garantire il suo ritorno al mittente. Il costruttore legge le annotazioni del cliente e prova lo strumento, per riconoscere il difetto descritto. Nel caso di incertezze, una telefonata al mittente, aiuta a chiarire la situazione. Un controllo approfondito porta alla decisione sugli interventi necessari. In caso di problemi (per esempio costi elevati, necessità di interventi non previsti) viene inviato al cliente un preventivo al fine di poter decidere sull'opportunità di eseguire i lavori. Quali sono i problemi più frequenti e in che modo si possono risolvere? Togliere il blocco. Il suono del flauto non è bello All'origine possono esserci diverse cause. Frequentemente è il canale d'insufflazione che è sporco o ha subito una deformazione. Il blocco viene tolto, pulito e lisciato con lana d'acciaio o una lima rivestita di carta smerigliata. Allo stesso modo si procede con il soffitto del canale, con le due smussature, la finestra e il labium. Nel caso in cui il canale d'insufflazione fosse troppo stretto, lo si riporta alla misura originaria, abbassando il blocco con la lima e aggiustando la smussatura. Le note acute non rispondono Innanzitutto il canale d'insufflazione e il labium vengono puliti e aggiustati. Nel caso in cui la cameratura del flauto fosse cambiata, la si riporta allo stato originario con una punta fresatrice. I fori vengono puliti ed eventualmente corretti. La cameratura del flauto dolce va rinnovata. Il sughero si è staccato Il tenone viene pulito dai residui di sughero, di colla, di olio e di grasso. Poi viene incollato un nuovo sughero naturale, in modo duraturo. Pagina 7 di 17

8 L'incastro del tenone è troppo largo o stretto Se l'incastro del tenone è troppo agevole, si mette un sughero più spesso, in caso contrario il sughero va limato. I fori vengono puliti in caso di necessità vengono corretti Si è formata una crepa Di solito le piccole crepe possono essere facilmente incollate e lisciate. Anche le crepe più grandi possono a volte essere riparate con successo. In altre situazioni, per esempio quando il labium è schiacciato verso l'interno, non esiste altra soluzione che sostituire il pezzo. Il flauto dolce è stonato La causa più frequente è dovuta al restringimento del canale d'insufflazione o della cameratura. La cameratura viene corretta e i fori puliti e ingranditi o ridimensionati. Si è formata una crepa Il foro portavoce è rovinato Con un anello di avorio o di corno artificiale, impiantato sul foro portavoce, si ottiene di nuovo la forma originale. (In nessun caso questa riparazione viene effettuata in garanzia.) Una chiave non chiude il foro Il tampone viene cambiato e la chiave eventualmente aggiustata. La chiave non si apre/chiude più La molla viene sostituita, l'asse della chiave viene pulito e oliato o, se necessario, sostituito. Un anello di avorio artificiale per il foro portavoce oppure di corno artificiale La meccanica delle chiavi è molto rumorosa Viene foderata e ammortizzata con del sughero o del feltro. Spesso il cuscinetto ha perso la sua elasticità e deve essere sostituito. Queste sono le riparazioni richieste più frequentemente. Altre volte, su richiesta, viene rivestito il becco con avorio artificiale, cambiato il blocco, accorciato il flauto (se il diapason è troppo basso), riavvolto il filo sul tenone, vengono applicati nuovi anelli di avorio artificiale o di metallo alla testa o al piede, oppure costruite chiavi speciali. Una accurata manutezione assicura al flauto dolce una lunga vita. Molti suonatori però ignorano che il loro strumento abbisogna, di tanto in tanto, di una revisione da parte di uno specialista. Nella maggior parte dei casi, una riparazione o revisione è opportuna per permette di ritrovare la qualità originaria del suono. Pagina 8 di 17

9 Particolari interessanti e domande frequenti Legno o resina sintetica? Diteggiatura tedesca e barocca Con o senza doppi fori? I vari legni La famiglia dei flauti dolci Termini specifici del flauto dolce Intonazione del la1 = 442Hz Il flauto dolce - uno strumento per principianti e professionisti Strumenti adatti a suonare assieme al flauto dolce Che senso ha un flauto per mancini? I nostri flauti hanno nuovi numeri d'ordinazione Legno o resina sintetica? La maggioranza dei flauti dolci prodotti oggi a livello mondiale sono di resina sintetica, materiale meno delicato del legno. Tanti di questi flauti in resina sintetica sono fabbricati con semplici processi di produzione, con un grande margine di tolleranza. Di conseguenza questi flauti dolci hanno problemi di intonazione, di risposta per le note acute e una sonorità insoddisfacente. Ci sono anche flauti dolci in resina sintetica, costruiti con procedimenti più complessi, che possono essere intonati e rifiniti dai costruttori. Questi flauti hanno evidentemente un prezzo maggiore. Oltre agli strumenti in legno, la Moeck offre modelli di qualità costruiti interamente in resina sintetica (Flauto 1) o con la testa in resina e il corpo in legno (Flauto Penta, Flauto 1 Plus). Questi strumenti si raccomandano particolarmente ai bambini di età della scuola dell'infanzia o delle prime classi elementari, che possono avere problemi di salivazione e che non sono ancora in grado di trattare il loro flauto con la necessaria cautela. Sono strumenti notevolmente robusti. Nonostante questi pregi la resina sintetica non può sostituire il legno. In particolare, la qualità del suono, come pure la capacità di assorbire l'umidità, sono notevolmente migliori in uno strumento di legno. Già i bambini più piccoli sono in grado di distinguere delle differenze di qualità del suono, una capacità che va sviluppata durante le lezioni di musica. Il legno è un materiale naturale e vivo, molto sensibile al modo in cui viene trattato. L'uso del flauto dolce in legno richiede una sensibilità, che può essere sviluppata fin da bambini. Pagina 9 di 17

10 Diteggiatura tedesca e barocca Inizialmente l'uso della diteggiatura tedesca risulta più facile. Dalla nota fondamentale, con tutti i fori chiusi, alzando un dito dopo l'altro, si ottiene la scala fondamentale del flauto dolce. Presto è possibile suonare facili canzoni in tonalità semplici. I flauti dolci con la diteggiatura tedesca però hanno degli svantaggi. Alcuni semitoni, in tonalità diverse a quella fondamentale, si possono difficilmente intonare. I vantaggi iniziali si ribaltano quando la musica diventa più complessa. Pagina 10 di 17

11 La scala fondamentale, con la diteggiatura barocca, richiede invece già una posizione a forchetta per il quarto grado. Questa complicazione iniziale, soprattutto per le piccole mani dei bambini, rende però possibile suonare tutti i semitoni nell'estensione di due ottave senza particolari difficoltà e ben intonati. Per chi non vuole limitarsi a suonare delle semplici melodie, e non esclude la possibilità di affrontare in futuro brani più impegnativi, è consigliabile utilizzare fin dall'inizio un flauto con la diteggiatura barocca. È comunque possibile passare dalla diteggiatura tedesca a quella barocca, che si differenzia per alcune posizioni. Fa con diteggiatura tedesca Fa con diteggiatura barocca Come riconoscere il tipo di diteggiatura del flauto dolce? È possibile riconoscere il tipo di diteggiatura, tedesca o barocca, dalla dimensione di alcuni fori: Quarto foro grande, quinto foro piccolo = dieggiatura tedesca Quarto foro piccolo, quinto foro grande = diteggiatura barocca Con o senza doppi fori? Le posizioni del do diesis e del re diesis basso, nel flauto dolce soprano, risultano problematiche sia con la diteggiatura tedesca che barocca. I doppi fori servono a risolvere questo problema. Per passare dal do naturale al do diesis basta aprire uno dei due fori. Allo stesso modo si passa dal re al re diesis. Nel flauto dolce contralto i doppi fori riguardano le note fa/fa diesis e sol/sol diesis, la doppia chiave il passaggio fa/fa diesis. Pagina 11 di 17

12 I vari legni A seconda delle preferenze individuali, è possibile scegliere tra diversi tipi di legno. Il legno più morbido, dell'acero e del pero, produce suoni più dolci, quello più duro, dell'ebano e del grenadiglio, suoni più brillanti. La tinteggiatura non influisce né sul suono né sulle caratteristiche del legno. Pagina 12 di 17

13 La famiglia dei flauti dolci La famiglia dei flauti dolci è costituita da varie taglie, presenti nella linea "Flauti Rondo": dal grande basso (tono più basso do) al sopranino (tono più basso fa2). Gli strumenti utilizzati più frequentemente sono i soprani e i contralti. Esistono inoltre strumenti ancora più grandi (il subbasso in fa e pure il subcontrabbasso in Do) e anche un flauto più piccolo del sopranino in fa2, il cui tono più basso è un do3, chiamato "Gar Klein Flötlein". Dallo schema si può riconoscere che, a una nota fondamentale di un'ottava inferiore, corrispondono una frequenza dimezzata e una lunghezza dello strumento raddoppiata. La nota do1, fondamentale del tenore, ha frequenza dimezzata rispetto al relativo do2 del soprano, perciò suona un'ottava più grave. Allo stesso modo il grande basso in do, rispetto al tenore, ha una Pagina 13 di 17

14 lunghezza doppia, una frequenza dimezzata e quindi suona un'ottava inferiore. Rispetto al soprano suona due ottave più gravi. Vale lo stesso principio per gli strumenti in fa: Sopranino (fa2), contralto (fa1), basso (fa) e subbasso (Fa) Termini specifici del flauto dolce Pagina 14 di 17

15 Pagina 15 di 17

16 Intonazione del la1 = 442Hz Da qualche tempo i Flauti dolci della Moeck sono intonati sul la1= 442 Hz (gli Hertz corrispondono alle vibrazioni in un minuto secondo). Prima, il la1 di riferimento, corrispondeva a 440 Hz, che in rapporto al pianoforte si rivela troppo basso. Oggigiorno infatti è usuale accordare i pianoforti tra i 443 e i 445 Hz, un'intonazione che ora i flauti dolci ben riscaldati possono raggiungere. Suonando con altri flauti e strumenti intonati con un diapason di 440 Hz, i nostri flauti dolci risultano leggermente crescenti, problema che si può facilmente risolvere estraendo un po' la testa dal corpo dello strumento. La correzione di 2 o 3 Hertz non ha praticamente influenza sull'intonazione del flauto dolce. Correzioni di 6 Hz, o superiori, comportano invece sempre più problemi: l'intonazione delle ottave, così come di altri intervalli, non è più accurata. Il diapason di 442 Hz ci sembra un buon compromesso tra l'intonazione più acuta delle orchestre professionali moderne e dei pianoforti e il diapason standard, stabilito nel 1939, applicato ancora prevalentemente nell'ambito della musica amatoriale e nelle chiese. Nota bene: questo sviluppo non riguarda i nostri flauti dolci con il diapason storico la1 = 415 Hz. L'intonazione nella musica d'insieme L'intonazione all'interno di un gruppo di musica d'assieme prende come riferimento lo strumento con il diapason più grave. Suonando con altri strumenti, un diapason o un intonatore elettronico possono essere utili. Il flauto dolce ha poca tolleranza. È possibile alzare l'intonazione soltanto riscaldando lo strumento e/o soffiando più forte. Per abbassarla occorre estrarre leggermente il tenone del corpo dalla testa del flauto. Una correzione eccessiva influisce sugli intervalli e l'intonazione delle note diventa problematica. Il flauto dolce - uno strumento per principianti e professionisti Il flauto dolce è uno strumento particolarmente adatto ai principianti. Il soprano è ideale per chi intende imparare la lettura della notazione musicale e acquisire le conoscenze fondamentali della musica. Un notevole vantaggio consiste nella facilità con cui si può creare un suono piacevole fin dall'inizio. Con altri strumenti, come un clarinetto, un oboe, un violino o una tromba, non è così semplice. Inoltre il flauto dolce richiede un'emissione del fiato naturale, in modo simile al canto. Lo strumento è resistente, semplice nella manutenzione ed è tascabile, comodo da trasportare, per andare a suonare con amici, a scuola o durante le vacanze. Un violino, una chitarra, o addirittura un pianoforte, un'arpa o una batteria, sono sicuramente più ingombranti da trasportare. Pure un bambino di 5 o 6 anni, con le sue piccole mani, è già in grado di maneggiare un flauto dolce soprano, anche se a volte alcune note gravi possono fischiare, perchè un foro non è perfettamente chiuso. Il paragone con altri strumenti rivela ulteriori vantaggi a favore del flauto dolce: è uno strumento semplice, a basso prezzo, non ha bisogno di elettricità e, di solito, è fabbricato in legno, un materiale naturale. La tecnica meccanica è logica (alzando un dito il suono diventa più acuto, abbassandolo diventa più grave). Queste caratteristiche sono la causa del pregiudizio secondo il quale il flauto dolce sia uno strumento unicamente per principianti, che già dopo due anni lo si possa suonare perfettamente, per poi passare ad uno strumento "vero". Quest'atteggiamento non è del tutto sbagliato, perchè è possibile, con il flauto dolce, imparare gli elementi fondamentali della musica abbastanza facilmente. D'altra parte è sbagliato negare le molte altre possibilità che lo strumento offre. Lo Pagina 16 di 17

17 studio professionale del flauto dolce è molto impegnativo. La formazione, che di regola si svolge presso un conservatorio, dura a lungo, al fine di acquisire perfettamente la tecnica della respirazione, dell'articolazione e della meccanica. Il flauto dolce ha una lunga storia. Per interpretare in modo adeguato la musica delle varie epoche, è necessario studiare le caratteristiche degli stili e saper suonare diversi tipi di flauti dolci, che richiedono quasi tutti delle conoscenze e delle capacità particolari. La scelta di suonare il flauto dolce può quindi essere definitiva: non è necessario passare, dopo la fase iniziale, ad un altro strumento. È possibile proseguire il cammino e scoprire tutte le ricchezze che il flauto dolce offre. Strumenti adatti a suonare assieme al flauto dolce Il flauto dolce ha un suono chiaro, brillante e con tanti armonici. Negli strumenti più gravi, il suono è meno forte e sostenuto. Il flauto dolce è innanzitutto adatto per suonare con altri strumenti della stessa famiglia. Il suo suono si combina in modo ottimale con il clavicembalo e con l'organo che, insieme con il violoncello o la viola da gamba, costituiscono l'accompagnamento ideale per le sonate solistiche e le suite del periodo barocco. Il liuto e la tiorba, con le loro caratteristiche timbriche e dinamiche, si combinano piacevolmente con il suono del flauto dolce. Anche in formazioni più grandi, con i violini e tutti gli altri archi, con i legni, quali l'oboe o il fagotto, il suono del flauto dolce riesce ad integrarsi ottimamente. È però opportuno che gli archi e i legni siano copie di strumenti antichi dell'epoca barocca e anche precedente: il loro suono è meno forte e più ricco di armonici degli strumenti "romantici" suonati oggigiorno. Infine, un ottimo effetto è dato dalla combinazione del flauto dolce con la voce. Che senso ha un flauto per mancini? Diversi attrezzi sono fortemente indirizzati alle persone che usano la mano destra: per i mancini il loro uso può diventare problematico. Ne fanno parte attrezzi con affilatura, come forbici, apriscatole, taglierini ed altri. Tanti di questi prodotti della vita quotidiana possono essere ottimizzati all'uso dei mancini. Esiste un mercato proprio con prodotti specifici mirati ai mancini. I mancini sono confrontati con difficoltà particolari nel suonare uno strumento. I suonatori di flauto dolce, nei tempi passati, non avevano questo problema. L'ultimo foro, spostato lateralmente per il mignolo, veniva praticato sui due lati, in modo che il suonatore potesse scegliere quale mano tenere sopra e quale sotto. Il foro non utilizzato veniva chiuso semplicemente con della cera. (vedi sotto) E oggi? I mancini hanno bisogno di un flauto dolce speciale? Siamo del parere che non esista nessuna ragione: entrambe le due mani sono infatti coinvolte in modo equilibrato con difficoltà simili (ognuna controlla quattro fori). I mancini sono quasi privilegiati, perchè un aspetto tecnico particolarmente difficile è l'uso del foro portavoce, controllato con il pollice della mano sinistra. Il flauto dolce è quindi uno strumento a portata di tutti. I flauti specifici per mancini non si sono affermati e hanno una diffusione molto marginale e limitata ai flauti soprani per principianti. Chi sceglie un flauto per mancini all'inizio, proseguendo gli studi si troverà confrontato con notevoli difficoltà: Sarà dipendente dal suo strumento speciale. Avrà a disposizione una scelta limitata di strumenti. Non potrà approfittare del mercato di strumenti di seconda mano. Se non possiede una gamma di strumenti per mancini delle diverse taglie, non avrà la possibilità di cambiare lo strumento per soddisfare le esigenze di un ensemble. Pagina 17 di 17

La cura del vostro Pianoforte Kawai

La cura del vostro Pianoforte Kawai La cura del vostro Pianoforte Kawai La cura del vostro pianoforte Kawai Ogni singolo pianoforte KAWAI è stato costruito con la massima attenzione e dedizione da provetti artigiani. Solo avendone la giusta

Dettagli

POSA DEL PAVIMENTO UNICLIC Tavolati piccoli / 3 misure

POSA DEL PAVIMENTO UNICLIC Tavolati piccoli / 3 misure POSA DEL PAVIMENTO UNICLIC Tavolati piccoli / 3 misure 1) Generalità I pannelli del sistema UNICLIC si possono fissare in due diversi modi: A Per incastrare i pannelli, si possono ruotare inserendo la

Dettagli

Albert Cooper parla delle innovazioni di Theobald Boehm

Albert Cooper parla delle innovazioni di Theobald Boehm Albert Cooper parla delle innovazioni di Theobald Boehm Nel corso del 800 e del 900 furono apportati miglioramenti al flauto Böhm. Alcuni di questi miglioramenti sono sopravvissuti e li troviamo sugli

Dettagli

Uso, manutenzione. e corretta areazione

Uso, manutenzione. e corretta areazione Uso, manutenzione e corretta areazione La corretta areazione Le vostre finestre in PVC KBE sono notevolmente più impermeabilizzanti di quelle utilizzate finora. La vostra casa così non è più soggetta ad

Dettagli

AMORE PER IL LEGNO PERFETTAMENTE CURATO. Con i giusti prodotti potrete godere a lungo dei vostri pregiati infissi in legno.

AMORE PER IL LEGNO PERFETTAMENTE CURATO. Con i giusti prodotti potrete godere a lungo dei vostri pregiati infissi in legno. PERFETTAMENTE CURATO AMORE PER IL LEGNO Con i giusti prodotti potrete godere a lungo dei vostri pregiati infissi in legno. Passion for wood SCEGLIERE IL PRODOTTO GIUSTO Con l'acquisto dei vostri nuovi

Dettagli

oli e cere La nobilitazione del legno per interni facile e naturale.

oli e cere La nobilitazione del legno per interni facile e naturale. oli e cere La nobilitazione del legno per interni facile e naturale. 03 ADLER nobilitazione del legno: una questione di cuore Il legno vive, respira e riscalda l atmosfera. E ideale per un ambiente sano

Dettagli

Spalmare poi un velo di colla con un pennellino, schiacciare la foglia di impiallacciatura e pulire con uno

Spalmare poi un velo di colla con un pennellino, schiacciare la foglia di impiallacciatura e pulire con uno Per le parti di impiallacciatura che si staccano, prima di rincollarle, bisogna ripulirle dalla polvere depos Spalmare poi un velo di colla con un pennellino, schiacciare la foglia di impiallacciatura

Dettagli

REGOLAZIONE SOSPENSIONI suspension tuning

REGOLAZIONE SOSPENSIONI suspension tuning REGOLAZIONE SOSPENSIONI suspension tuning Francesco Meneghini 2007 Introduzione Nessuna parte nella regolazione della moto è più critica della messa a punto delle sospensioni. Un impropria messa a punto

Dettagli

Tinozza vasca da bagno in legno massello Istruzioni di montaggio 1/9

Tinozza vasca da bagno in legno massello Istruzioni di montaggio 1/9 Tinozza vasca da bagno in legno massello 1/9 Tinozza vasca da bagno in legno massello 2/9 Tinozza vasca da bagno in legno massello 3/9 Tinozza vasca da bagno in legno massello 4/9 Tinozza vasca da bagno

Dettagli

CURRICOLO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISCIPLINA: STRUMENTO CLASSI 1^-2^-3^

CURRICOLO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISCIPLINA: STRUMENTO CLASSI 1^-2^-3^ CURRICOLO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISCIPLINA: STRUMENTO CLASSI 1^-2^-3^ Nucleo fondante: COMPRENSIONE DEL LINGUAGGIO MUSICALE E PRATICA STRUMENTALE Conoscenze L insegnamento strumentale

Dettagli

Manuale per la manutenzione ed il rinnovo dei serramenti

Manuale per la manutenzione ed il rinnovo dei serramenti www.verniciaturacortevesio.com Manuale per la manutenzione ed il rinnovo dei serramenti Cortevesio Piero & C. s.n.c. Strada Porini, 13 - Frazione Vaccheria - 12050 - Guarene (CN) Tel/Fax: +39 0173 211475

Dettagli

C Fate in modo che lo spinotto HQ8000 non si. C Il rasoio funziona in modo sicuro ad una bassa. C Ricarica. C Ricarica completa delle batterie

C Fate in modo che lo spinotto HQ8000 non si. C Il rasoio funziona in modo sicuro ad una bassa. C Ricarica. C Ricarica completa delle batterie ITALIANO 55 Importante Vi preghiamo di leggere con attenzione queste istruzioni prima di usare l'apparecchio. Per ricaricare l'apparecchio usate esclusivamente lo spinotto HQ8000 fornito. Lo spinotto HQ8000

Dettagli

LA MOQUETTE e le sue notevoli proprietà

LA MOQUETTE e le sue notevoli proprietà LA MOQUETTE e le sue notevoli proprietà Riduzione del rumore Le moquette sono particolarmente indicate per ammortizzare i rumori. Assorbono efficacemente i rumori d impatto e riducono la trasmissione dei

Dettagli

Manuale Operativo Il piacere di fare il bagno e di godersi la vita. Sollevatore da bagno Modello: BLV 5 ARUBA

Manuale Operativo Il piacere di fare il bagno e di godersi la vita. Sollevatore da bagno Modello: BLV 5 ARUBA Manuale Operativo Il piacere di fare il bagno e di godersi la vita Sollevatore da bagno Modello: BLV 5 ARUBA Manuale Operativo Pagina 2 Modello: BLV 5 A tutti gli stimati clienti che hanno scelto di acquistare

Dettagli

GUIDA ALLA MANUTENZIONE N

GUIDA ALLA MANUTENZIONE N N 1 dei parquet oliati DI LEGNO finitura grigia Per mantenere il vostro pavimento Di Legno luminoso nel tempo PERCHÈ QUESTA GUIDA? Benvenuti tra i felici possessori dei pavimenti Di Legno, i pavimenti

Dettagli

Istruzioni per il Mantenimento

Istruzioni per il Mantenimento Livello Il Livello di mantenimento si riferisce a pavimenti oliati UV. Lo sporco è la principale causa di usura nei pavimenti in legno, per questa ragione è necessaria un adeguata e periodica pulizia della

Dettagli

3. Funzione di prevenzione della sovraccarica

3. Funzione di prevenzione della sovraccarica Italiano 57 INDICE 1. Funzioni...59 2. Prima dell uso...59 3. Funzione di prevenzione della sovraccarica...59 4. Regolazione dell ora...60 5. Durata della ricarica...61 6. Note sul maneggio degli orologi

Dettagli

SiStemi musicali Origine delle note Divisione dell ottava

SiStemi musicali Origine delle note Divisione dell ottava Scale Chi ha stabilito i rapporti d altezza fra le note musicali? Chi ha stabilito che le note sono sette e i semitoni dodici? Se il è uguale al Re perché hanno lo stesso nome? Se sono diversi qual è più

Dettagli

Prima di procedere all'applicazione delle lenti a contatto consigliamo sempre di:

Prima di procedere all'applicazione delle lenti a contatto consigliamo sempre di: COME INDOSSARLE... APPLICAZIONE E RIMOZIONE E MANUTENZIONE DELLE LAC Prima di procedere all'applicazione delle lenti a contatto consigliamo sempre di: Manipolare le lenti a contatto sopra una superficie

Dettagli

Pavimenti Interni Piastrelle Cemento Legno Marmo Resina di finitura all acqua

Pavimenti Interni Piastrelle Cemento Legno Marmo Resina di finitura all acqua tutta la linea SottoSopra Colore per Interni Pareti e Mobili TM Sotto Sopra il camaleonte di casa paints Pavimenti Interni Piastrelle Cemento Legno Marmo Resina di finitura all acqua Libretto di istruzioni

Dettagli

Istruzioni per l uso Ferro da stiro a vapore. n art. 7177.198 19. 80

Istruzioni per l uso Ferro da stiro a vapore. n art. 7177.198 19. 80 Istruzioni per l uso Ferro da stiro a vapore n art. 7177.198 19. 80 Gentile cliente, Legga attentamente le presenti istruzioni d uso prima di allacciare l apparecchio alla corrente elettrica. Eviterà così

Dettagli

Istruzioni per il Mantenimento

Istruzioni per il Mantenimento Livello Il Livello di mantenimento si riferisce a pavimenti oliati, naturali o bianchi. Lo sporco è la principale causa di usura nei pavimenti in legno, per questa ragione è necessaria un adeguata e periodica

Dettagli

GUIDA ALLA MANUTENZIONE N

GUIDA ALLA MANUTENZIONE N N 4 dei parquet oliati DI LEGNO finitura sbiancata Per mantenere il vostro pavimento Di Legno luminoso nel tempo PERCHÈ QUESTA GUIDA? Benvenuti tra i felici possessori dei pavimenti Di Legno, i pavimenti

Dettagli

Toelettatura del Flat Coated Retriever

Toelettatura del Flat Coated Retriever Toelettatura del Flat Coated Retriever Come altri cani a pelo semilungo frangiato, il flat coated retriever non ha bisogno di eccessive e partcolari cure del mantello. Il manto di copertura è costituito

Dettagli

Aduro Stufe a legna. Manuale d installazione con dati tecnici. Ecolabel - Sintef - EN 13240

Aduro Stufe a legna. Manuale d installazione con dati tecnici. Ecolabel - Sintef - EN 13240 Aduro Stufe a legna Manuale d installazione con dati tecnici Ecolabel - Sintef - EN 13240 www.aduro.dk / www.adurofire.com / www.adurofire.de / www.aduro.fr Version 1 Congratulazione per la vostra stufa

Dettagli

Manuale Plastificatrice A4 Linea Classica

Manuale Plastificatrice A4 Linea Classica Manuale Plastificatrice A4 Linea Classica Descrizione: 1. Entrata busta 2. Spia pronto 3. Spia alimentazione 4. Interruttore di alimentazione 5. Uscita busta Parametro: Dimensione: 335 x 100 x 86 mm Velocità

Dettagli

Buono a sapersi. Pulizia & cura del parquet

Buono a sapersi. Pulizia & cura del parquet Buono a sapersi Pulizia & cura del parquet Avete scelto un parquet Bauwerk di prima qualità e siamo certi che Ve lo godrete a lungo. Bauwerk Parkett offre una vasta gamma di prodotti per la pulizia e la

Dettagli

INTRODUZIONE EGREGIA CLIENTE, EGREGIO CLIENTE, ATTENZIONE

INTRODUZIONE EGREGIA CLIENTE, EGREGIO CLIENTE, ATTENZIONE MBO MP 1120 I neu 16.10.2001 13:52 Uhr Seite 1 INTRODUZIONE 1 EGREGIA CLIENTE, EGREGIO CLIENTE, Siamo lieti che abbiate scelto il nostro kit per manicure e pedicure MBO MP 1120. Con questo sistema di cura

Dettagli

MANUALE OPERATIVO: MESSA IN OPERA DI PAVIMENTAZIONI IN RESINA.

MANUALE OPERATIVO: MESSA IN OPERA DI PAVIMENTAZIONI IN RESINA. MANUALE OPERATIVO: MESSA IN OPERA DI PAVIMENTAZIONI IN RESINA. La realizzazione di un pavimento in resina è un procedimento delicato, visti e considerati i tempi di vita media che vengono richiesti poi

Dettagli

WPrima di utilizzare l orologio, si raccomanda di caricarlo del tutto esponendolo sufficientemente alla lucew

WPrima di utilizzare l orologio, si raccomanda di caricarlo del tutto esponendolo sufficientemente alla lucew WPrima di utilizzare l orologio, si raccomanda di caricarlo del tutto esponendolo sufficientemente alla lucew Se la lancetta dei secondi si muove a intervalli di 2 secondi, significa che il livello di

Dettagli

Manutenzione, cura e pulizia

Manutenzione, cura e pulizia Manutenzione, cura e pulizia Sopra tutto pavimenti molto strapazzati rimangono belli se protetti in modo adeguato È utile prevenire già prima della cura e pulizia: a) Esempio pulizia adeguate dei piedi

Dettagli

former.it PULIZIA E MANUTENZIONE DEI MATERIALI

former.it PULIZIA E MANUTENZIONE DEI MATERIALI PULIZIA E MANUTENZIONE DEI MATERIALI 2_ MATERIALI STRUTTURALI MASSELLO IMPIALLACCIATO Il legno è un materiale vivo e di conseguenza necessita di attenzioni particolari e di una corretta manutenzione per

Dettagli

LA CURA CHE ALLUNGA LA VITA DELLA TUA PORTA. MANUALE D USO della porta blindata Mexall 1

LA CURA CHE ALLUNGA LA VITA DELLA TUA PORTA. MANUALE D USO della porta blindata Mexall 1 LA CURA CHE ALLUNGA LA VITA DELLA TUA PORTA MANUALE D USO della porta blindata Mexall Indice pag. 5 pag. 6 pag. 7 pag. 8 pag. pag. pag. 4 pag. 7 La tua porta blindata Istruzioni per l uso La manutenzione

Dettagli

Linee Guida per una Ginnastica utile per le Mani.

Linee Guida per una Ginnastica utile per le Mani. Dottor Giuseppe Internullo Specialista in Ortopedia e Traumatologia Specialista in Chirurgia della Mano e Microchirurgia Ortopedica Università di Modena. Linee Guida per una Ginnastica utile per le Mani.

Dettagli

Flauto Polmonare/Lung Flute

Flauto Polmonare/Lung Flute Flauto Polmonare/Lung Flute Modello per TERAPIA, DOMICILIO, IGIENE BRONCHIALE Manuale di istruzioni per il paziente: Il Flauto Polmonare è generalmente indicato per una terapia a pressione respiratoria

Dettagli

Istruzioni per la posa di mflorcontact

Istruzioni per la posa di mflorcontact Istruzioni per la posa di mflorcontact Ispezione e pre-trattamento del sottofondo Verifiche Il sottofondo deve essere mantenuto asciutto, in piano e pulito, come stabilito dalla norma DIN 18365. Deve essere

Dettagli

SCELTA DEL TIPO DI FRESA

SCELTA DEL TIPO DI FRESA LAVORAZIONE CON FRESE A CANDELA SCELTA DEL TIPO DI FRESA La scelta del tipo di fresa a candela dipende dal grado di tolleranza e finitura superficiale richiesti. Utilizzare una fresa riaffilabile per applicazioni

Dettagli

ESPERIENZA 1 MATERIALE - UNA BACINELLA, UN BARATTOLO DI VETRO, UN TAPPO DI SUGHERO, ACQUA, CARTA E PENNA.

ESPERIENZA 1 MATERIALE - UNA BACINELLA, UN BARATTOLO DI VETRO, UN TAPPO DI SUGHERO, ACQUA, CARTA E PENNA. Prof. Fucini Marco ESPERIMENTO 1 ESPERIMENTO 2 ESPERIMENTO 3 ESPERIMENTO 4 ESPERIMENTO 5 ESPERIMENTO 6 ESPERIMENTO 7 ESPERIMENTO 8 ESPERIMENTO 9 ESPERIMENTO 10 ESPERIMENTO 11 ESPERIMENTO 12 ESPERIMENTO

Dettagli

MASTERSOUND. Dueundici. M a s t e r E m o t i o n. Made in Italy

MASTERSOUND. Dueundici. M a s t e r E m o t i o n. Made in Italy MASTERSOUND Dueundici Made in Italy La nostra filosofia La nostra filosofia è semplice: cercare di produrre degli amplificatori che suscitino emozioni su chi li ascolta, e che soprattutto, le stesse, si

Dettagli

CONSIGLI PER LA CURA E LA PULIZIA DELL ACCIAIO INOX E DELLE APPARECCHIATURE DI CUCINA

CONSIGLI PER LA CURA E LA PULIZIA DELL ACCIAIO INOX E DELLE APPARECCHIATURE DI CUCINA CONSIGLI PER LA CURA E LA PULIZIA DELL ACCIAIO INOX E DELLE APPARECCHIATURE DI CUCINA Introduzione La qualità dell acciaio utilizzato nella costruzione delle attrezzature per le cucine professionali è

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE 1/5 Egregio Cliente, La ringraziamo per avere acquistato il nostro pavimento in tranciato di vero legno Par-ky. E molto importante che legga attentamente queste istruzioni

Dettagli

Di seguito sono indicati i difetti e i problemi associati alle condizioni del sottofondo:

Di seguito sono indicati i difetti e i problemi associati alle condizioni del sottofondo: Istruzioni di montaggio per pavimenti mflor con Mtack 201 Ispezione e pre-trattamento del sottofondo Verifiche Il sottofondo deve essere mantenuto asciutto, in piano e pulito, come stabilito dalla norma

Dettagli

Conservatorio di Musica Alfredo Casella I s t i t u t o S u p e r i o r e d i S t u d i M u s i c a l i

Conservatorio di Musica Alfredo Casella I s t i t u t o S u p e r i o r e d i S t u d i M u s i c a l i Conservatorio di Musica Alfredo Casella I s t i t u t o S u p e r i o r e d i S t u d i M u s i c a l i REGOLAMENTO CORSI PRE-ACCADEMICI REGOLAMENTO CORSI PRE-ACCADEMICI INTRODUZIONE GENERALE La presente

Dettagli

2. PRECAUZIONI DI SICUREZZA

2. PRECAUZIONI DI SICUREZZA INDICE 1. Prefazione 2 2. Precauzioni di sicurezza 3 3. Struttura.. 4 4. Modo d uso. 5 a) Controllo ausiliario e display LED... 5 b) Telecomando.. 6 c) Modo d uso 7 5. Manuale operativo.. 11 6. Manutenzione.

Dettagli

Rilevatore di fumo senza fili RSM-01

Rilevatore di fumo senza fili RSM-01 Rilevatore di fumo senza fili RSM-01 COMPATIBILE CON I SISTEMI DI SICUREZZA SENZA FILI DELLA SERIE Zodiac 6450 / Zodiac Home Guard Plus / 2100 / 3400 / 5850 / 6450 / RD-03 Zodiac Security MANUALE ISTRUZIONI

Dettagli

Chitarra. Consigli d uso

Chitarra. Consigli d uso shop. Il progetto, le caratteristiche acustiche, la costruzione interamente manuale definiscono alcune caratteristiche fisiche e meccaniche dello strumento che è bene conoscere e di cui bisogna tenere

Dettagli

1 Indicazioni per l uso del manuale di istruzioni. Nel presente manuale di istruzioni sono impiegati i seguenti simboli:

1 Indicazioni per l uso del manuale di istruzioni. Nel presente manuale di istruzioni sono impiegati i seguenti simboli: Indicazioni per l uso del manuale di istruzioni Prima di effettuare la messa in funzione leggere accuratamente questo manuale di istruzioni, conservarlo e, in caso di rivendita dell apparecchio consegnarlo

Dettagli

SODASOLVAY. Detergente ecologico multiuso

SODASOLVAY. Detergente ecologico multiuso SODASOLVAY Detergente ecologico multiuso PROPRIETÀ DETERGE, RINFRESCA e NEUTRALIZZA gli odori; SGRASSA efficacemente; non fa SCHIUMA; è CONVENIENTE; non contiene TENSIOATTIVI, FOSFORO, COLORANTI e PROFUMI.

Dettagli

LISTA D ACQUISTO PAVIMENTI

LISTA D ACQUISTO PAVIMENTI LISTA D ACQUISTO PAVIMENTI UTILE DA SAPERE Si può posare sul pavimento esistente, tranne che sulla moquette. Quando posi il pavimento, usa sempre l'isolante per pavimento NIVÅ (in vendita separatamente).

Dettagli

NASTRI ADESIVI DI CARTA TRADIZIONALI PER INTERNI

NASTRI ADESIVI DI CARTA TRADIZIONALI PER INTERNI NASTRI ADESIVI DI CARTA TRADIZIONALI PER INTERNI Il programma carta-nastri adesivi che viene incontro alle vostre necessità. A seconda delle vostre richieste di qualità, capacità collante, resistenza all

Dettagli

Buon Lavoro Questo apparecchio è conforme alle direttive: 97/23/CE, 2004/108/CE, 2006/42/CE

Buon Lavoro Questo apparecchio è conforme alle direttive: 97/23/CE, 2004/108/CE, 2006/42/CE PRECAUZIONE PER L UTILIZZO E AVVERTENZE PER LA SICUREZZA Dopo aver tolto l imballaggio assicurarsi dell integrità dell apparecchio. In caso di dubbio non utilizzare l apparecchio e rivolgersi al centro

Dettagli

di Svetlana Prodan Classe 3A Scuola media Colombo a.s. 2010-2011

di Svetlana Prodan Classe 3A Scuola media Colombo a.s. 2010-2011 di Svetlana Prodan Classe 3A Scuola media Colombo a.s. 2010-2011 Schema di una relazione Titolo Scopo dell esperimento Materiale occorrente Previsione di ciò che succede Istruzioni o descrizioni Osservazioni

Dettagli

MASTERSOUND. M a s t e r E m o t i o n. 845 Monoblock. Made in Italy

MASTERSOUND. M a s t e r E m o t i o n. 845 Monoblock. Made in Italy MASTERSOUND 845 Monoblock Made in Italy La nostra filosofia La nostra filosofia è semplice: cercare di produrre degli amplificatori che suscitino emozioni su chi li ascolta, e che soprattutto, le stesse,

Dettagli

INTERFACCIA PRODOTTO

INTERFACCIA PRODOTTO Manuale d'uso Complimenti! Hai investito nel primo ed unico pratico accordatore elettronico concepito proprio per tamburi e batterie. Nel ventunesimo secolo Tune-bot rivoluziona il modo di accordare la

Dettagli

TanGO HOBOT. Robot lavavetri Manuale

TanGO HOBOT. Robot lavavetri Manuale TanGO HOBOT Robot lavavetri Manuale Copyright Copyright 2013 por HOBOT Technology Inc. e TanGO HOBOT Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione puó essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

Portate il colore nella vostra vita.

Portate il colore nella vostra vita. Bosch reinventa il modo di verniciare. Portate il colore nella vostra vita. Le pareti sono grigie e tristi oppure il rivestimento in legno è scolorito? Con i suoi sistemi di verniciatura, semplici da usare

Dettagli

Preparare una maratona

Preparare una maratona Marcelloni Paolo Sezione Amatori Preparare una maratona Programma di allenamento per arrivare preparati all impegno, concluderlo - riuscendo a fornire la massima prestazione personale - e alla sera arrivare

Dettagli

Bollettino per l installazione di LG Hausys LD3880 Ultra Tack

Bollettino per l installazione di LG Hausys LD3880 Ultra Tack Pagina 1 Introduzione La LG Hausys offer un ampia gamma di pellicole in vinile auto-adesive per la stampa digitale. I componeti associati, quail banners e pellicole laminate, sono parti dell assortimento.

Dettagli

Lavabiancheria - Lavasciuga

Lavabiancheria - Lavasciuga Lavabiancheria - Lavasciuga Direct Motion: La particolare posizione del motore inverter, collegato direttamente al cestello, aumenta la qualità del lavaggio, riduce le vibrazioni e incrementa la silenziosità

Dettagli

IDROMASSAGGIO TERMALE con TELECOMANDO e SISTEMA DI MANTENIMENTO DELL ACQUA CALDA

IDROMASSAGGIO TERMALE con TELECOMANDO e SISTEMA DI MANTENIMENTO DELL ACQUA CALDA NOVITA IDROMASSAGGIO TERMALE con TELECOMANDO e SISTEMA DI MANTENIMENTO DELLACQUA CALDA Modello IDRMS001 Il massimo del RELAX a casa tua, 365 giorni all anno Ideale anche per far divertire i bambini quando

Dettagli

PAVIMENTI IN LAMINATO HARO TRITTY

PAVIMENTI IN LAMINATO HARO TRITTY PAVIMENTI IN LAMINATO HARO TRITTY 1 LA MANUTENZIONE DI PAVIMENTI IN LAMINATO HARO TRITTY? NON C È NIENTE DI PIÙ SEMPLICE Avete scelto il pavimento in laminato HARO TRITTY. I pavimenti in laminato HARO

Dettagli

Scuola Primaria a indirizzo musicale EVVIVA LA MUSICA

Scuola Primaria a indirizzo musicale EVVIVA LA MUSICA Scuola Primaria a indirizzo musicale EVVIVA LA MUSICA Premessa Il nostro Istituto Comprensivo è stato individuato, a partire dall'anno scolastico 2014/2015, quale Scuola Primaria sede di specifici corsi

Dettagli

Soluzioni brillanti, pulito perfetto.

Soluzioni brillanti, pulito perfetto. Soluzioni brillanti, pulito perfetto. La lavastoviglie è donna Una valida collaboratrice perché: La prima macchina automatica per lavare le stoviglie fu ideata più di 100 anni fa da una donna, la statunitense

Dettagli

Legno da esterni PREPARAZIONE FINITURA MANUTENZIONE PULIZIA

Legno da esterni PREPARAZIONE FINITURA MANUTENZIONE PULIZIA Legno da esterni PREPARAZIONE FINITURA MANUTENZIONE PULIZIA I vantaggi dell intera gamma di prodotti Per un periodo di 25 anni, WoodCare ha sviluppato e diffuso la sua gamma di prodotti per la cura del

Dettagli

FINESTRE SUL FUTURO PRODOTTI PER LA CURA DI PORTE E FINESTRE. 11_271_Folder_Pflegeprodukte_I.indd 1

FINESTRE SUL FUTURO PRODOTTI PER LA CURA DI PORTE E FINESTRE. 11_271_Folder_Pflegeprodukte_I.indd 1 PRODOTTI PER LA CURA DI PORTE E FINESTRE 11_271_Folder_Pflegeprodukte_I.indd 1 INFORMAZIONI GENERALI PER LA PULIZIA, LA CURA E LA MANUTENZIONE DEL PRODOTTO I prodotti Internorm richiedono poca manutenzione

Dettagli

Corso giocoso di teoria della musica.

Corso giocoso di teoria della musica. Corso giocoso di teoria della musica. Lezione 1: suoni, rumori e strumenti musicali. Ti sei mai chiesto di cosa è fatta la musica? La musica è fatta di SUONI E RUMORI Il nostro orecchio riesce a percepire

Dettagli

DIABETE E CURA DEI PIEDI

DIABETE E CURA DEI PIEDI DIABETE E CURA DEI PIEDI Un aspetto fondamentale del controllo del diabete è la cura appropriata dei piedi. È possibile ridurre o prevenire complicazioni gravi con una buona igiene del piede. Il vostro

Dettagli

Pulizia, manutenzione e cura di rivestimenti ceramici, vetrosi e piastrelle d asfalto

Pulizia, manutenzione e cura di rivestimenti ceramici, vetrosi e piastrelle d asfalto Pulizia, manutenzione e cura di rivestimenti ceramici, vetrosi e piastrelle d asfalto Memoriale I nostri Partner Unsere Partner Nos partenaires Pulizia e mantenimento 2 Gli autori di questo memoriale sono

Dettagli

Elaborazione di Immagini e Suoni / Riconoscimento e Visioni Artificiali 12 c.f.u. I suoni parametri fisici (cenni)

Elaborazione di Immagini e Suoni / Riconoscimento e Visioni Artificiali 12 c.f.u. I suoni parametri fisici (cenni) Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Informatica Elaborazione di Immagini e Suoni / Riconoscimento e Visioni Artificiali 12 c.f.u. Anno Accademico 2008/2009 Docente: ing. Salvatore

Dettagli

SCHEDA MANUALE D USO E MANUTENZIONE S-MU 1/2

SCHEDA MANUALE D USO E MANUTENZIONE S-MU 1/2 S-MU 1/2 INFISSI ESTERNI Elemento Tecnico descrizione sintetica Gli infissi esterni (finestre, porte finestre), sono tutte le chiusure apribili o fisse presenti sui muri esterni dell alloggio. Le finestre

Dettagli

Pavinatur Pavidea. Il gradevole ritorno alla natura

Pavinatur Pavidea. Il gradevole ritorno alla natura Pavinatur Pavidea. Il gradevole ritorno alla natura TRATTAMENTO PROFESSIONALE È una linea completa di trattamenti per superfici in legno, dalla pulizia alla manutenzione. È composta da tre prodotti TOTAL-

Dettagli

BacPac con LCD. Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia

BacPac con LCD. Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia BacPac con LCD Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia AGGIORNAMENTO FIRMWARE Per determinare se è necessario effettuare un aggiornamento del firmware, seguire questi passi: Con l apparecchio

Dettagli

PIPE IN RADICA DI ERICA ARBOREA

PIPE IN RADICA DI ERICA ARBOREA PIPE IN RADICA DI ERICA ARBOREA La radica di erica arborea, venne scoperta da alcuni artigiani Francesi che, nel secolo scorso, incuriositi dal ritrovamento di questa protuberanza simile al legno, decisero

Dettagli

Guida alla fresatura Spianatura 1/24

Guida alla fresatura Spianatura 1/24 SPIANATURA Guida alla fresatura Spianatura 1/24 SCELTA INSERTO/FRESA Una fresa con un angolo di registrazione inferiore a 90 agevola il deflusso dei trucioli aumentando la resistenza del tagliente. Gli

Dettagli

Come pulire i denti. su concessione dell Ambulatorio Odontoiatrico San Matteo - Fe

Come pulire i denti. su concessione dell Ambulatorio Odontoiatrico San Matteo - Fe Come pulire i denti su concessione dell Ambulatorio Odontoiatrico San Matteo - Fe HI-LUX LABORATORIO ODONTOTECNICO di Martello Francesco Via Modena, 191/A 44122 Ferrara Italy Tel 0532771296 Cell 3483919876

Dettagli

elenco prodotti Detergenti Igienizzanti EDYNK Detergente per inchiostro pag 106 FLASCH Lavavetri antistatico antimpronta pag 107

elenco prodotti Detergenti Igienizzanti EDYNK Detergente per inchiostro pag 106 FLASCH Lavavetri antistatico antimpronta pag 107 100 elenco prodotti Detergenti EDYNK Detergente per inchiostro pag 106 FLASCH Lavavetri antistatico antimpronta pag 107 RIFLEX Lavavetri antistatico pag 108 SPAY Pulitore per superfici pronto all'uso pag

Dettagli

Guida alla pulizia dell'interno del carter pignone

Guida alla pulizia dell'interno del carter pignone Guida alla pulizia dell'interno del carter pignone La guida è stata realizzata da persone non professioniste o esperte del settore, pertanto GsrItalia non è responsabile di eventuali danni derivanti dall'utilizzo

Dettagli

Fantin Angelo srl Via S. Stefano, 18 31036 Istrana TV tel. 0422.832352 fax. 0422.832335 www.falegnameriafantin.it e-mail info@falegnameriafantin.

Fantin Angelo srl Via S. Stefano, 18 31036 Istrana TV tel. 0422.832352 fax. 0422.832335 www.falegnameriafantin.it e-mail info@falegnameriafantin. 1 INDICE 3. Indice e pulitura 4. Ritocco e rinfresco 6. Guarnizioni 7. Gocciolatoio 8. Vetri 9. Ferramenta Ferramenta (cerniere) Ferramenta (nottolini) Ferramenta (falsa manovra) 2 COME PRENDERSI CURA

Dettagli

Consigli per assistere la Persona con Demenza

Consigli per assistere la Persona con Demenza Ospedale San Lorenzo Valdagno Dipartimento Medicina Interna Unità Operativa di Lungodegenza Responsabile dr. Marcello Mari Consigli per assistere la Persona con Demenza Strumenti per qualificare le cure

Dettagli

La pelle ha una durata di vita relativamente lunga, ma può essere facilmente rovinata se trattata in modo scorretto.

La pelle ha una durata di vita relativamente lunga, ma può essere facilmente rovinata se trattata in modo scorretto. PELLE FIORE La Pelle Fiore è senza dubbio la più pregiata e resistente nel mercato. Si tratta di una pelle naturale europea di elevata qualità, tinta all'anilina con rifinizione leggera per non alterarne

Dettagli

C K H G. V.lla 4800 R - M0S05372 - Edizione 1H03

C K H G. V.lla 4800 R - M0S05372 - Edizione 1H03 M L E A C K B J D H G F I V.lla 4800 R - M0S05372 - Edizione 1H03 ITALIANO Vaporella 4800 R A) Tappo brevettato di sicurezza B) Interruttore luminoso caldaia C) Interuttore luminoso generale ferro D) Cavo

Dettagli

made in Germany da Schick. Alta tecnologia e design per i modelli professionali.

made in Germany da Schick. Alta tecnologia e design per i modelli professionali. made in Germany da Schick. Alta tecnologia e design per i modelli professionali. Nuove soluzioni per design e tecnica Con la serie G-Concept, la Schick Dental offre delle apparecchiature per la confezione

Dettagli

Finalmente sono arrivati: i primi smalti lucentissimi e resistenti ai graffi!

Finalmente sono arrivati: i primi smalti lucentissimi e resistenti ai graffi! Istruzioni passo dopo passo Finalmente sono arrivati: i primi smalti lucentissimi e resistenti ai graffi! La nuova tecnologia UV3, in attesa di brevetto, non solo si applica in modo facile come un normale

Dettagli

10 comandamenti per il lavoro con mordenti

10 comandamenti per il lavoro con mordenti Come tanti altri lavori nel settore del trattamento delle superfici del legno, anche la preparazione del lavoro con mordenti inizia già nella scelta accurata del legno e impiallacciatura. Una grande differenza

Dettagli

SA-1. Seghetto alternativo. Manuale d uso

SA-1. Seghetto alternativo. Manuale d uso INFORMAZIONE AGLI UTENTI ai sensi dell art. 13 del decreto legislativo 25 luglio 2005, n. 15 Attuazione delle Direttive 2002/95/ CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE, relative alla riduzione dell uso di sostanze

Dettagli

PURA POTENZA. LAVAPENTOLE A GRANULI PER CUCINE PROFESSIONALI.

PURA POTENZA. LAVAPENTOLE A GRANULI PER CUCINE PROFESSIONALI. PURA POTENZA. LAVAPENTOLE A GRANULI PER CUCINE PROFESSIONALI. 1 2 UNA MENTE BRILLANTE PER UN IDEA GENIALE. La nostra storia inizia nel 1970 quando fu presentata la prima richiesta di brevetto. L anno successivo

Dettagli

Workflow base con ACR (Adobe Camera RAW) di Photoshop Cs6

Workflow base con ACR (Adobe Camera RAW) di Photoshop Cs6 Workflow base con ACR (Adobe Camera RAW) di Photoshop Cs6 Chi opera nel mondo della fotografia professionale o quello dei fotografi amatoriali evoluti, scatta in RAW per non perdere dettagli della foto

Dettagli

{CHALKY FINISH LA NUOVO VOGLIA DI OLD LOOK }

{CHALKY FINISH LA NUOVO VOGLIA DI OLD LOOK } {CHALKY FINISH LA NUOVO VOGLIA DI OLD LOOK } Mezzi semplici, risultati meravigliosi La realizzazione creativa è resa ora più semplice che mai. Chalky Finish è un assortimento perfettamente abbinato di

Dettagli

Parts of my Pop-in... 7 8a

Parts of my Pop-in... 7 8a A C 5 B Parts of my Pop-in... 5 6 0 D 9 7 8a 8b IT IMPORTANTE! CONSERVARE LE ISTRUZIONI PER CONSULTAZIONI FUTURE Come usare i Pop-in Precauzioni d uso Non usare ammorbidenti con i vostri Pop-in. Non usare

Dettagli

Manuale di istruzioni per il robot cucina Newcook

Manuale di istruzioni per il robot cucina Newcook Manuale di istruzioni per il robot cucina Newcook Newcook PUOI SCARICARTI DA INTERNET IL RICETTARIO DIGITANDO QUESTO LINK: http://newcook.vip4vips.com PIASTRA FORNO FRIGGERE CANCELLARE MENU CUCINARE SCALDARE/

Dettagli

Suggerimenti per la pulizia ed il rifresco rigenerativo dei vostri serramenti di legno

Suggerimenti per la pulizia ed il rifresco rigenerativo dei vostri serramenti di legno Suggerimenti per la pulizia ed il rifresco rigenerativo dei vostri serramenti di legno Avete scelto dei serramenti in legno ed avete portato il lusso ed il comfort nella vostra casa: il legno infatti oltre

Dettagli

Analisi di un segnale sonoro

Analisi di un segnale sonoro Analisi di un segnale sonoro 1. Introduzione Lo scopo di questa esperienza è quello di scoprire com è fatto un suono, riconoscere le differenze fra i timbri, imparare a fare un analisi in frequenza e vedere

Dettagli

DINAMICA DELL ASSETTO IN UN AUTOMODELLO RC

DINAMICA DELL ASSETTO IN UN AUTOMODELLO RC DINAMICA DELL ASSETTO IN UN AUTOMODELLO RC INDICE 1 ANGOLO DI CAMBER STATICO Pag. 2 1.1 Indicazioni Generali per Avantreno e Retrotreno Pag. 2 1.2 Camber Avantreno Pag. 2 1.3 Camber Retrotreno Pag. 2 2

Dettagli

A) La Protesi Totale

A) La Protesi Totale A) La Protesi Totale A cura del dott. Raffaello Pagni e del dott. Alessio Casucci. Nei rari casi in cui un paziente, per mancanza di una corretta attuazione della Prevenzione, diviene completamente edentulo,

Dettagli

Sostituzione paraoli forcelle

Sostituzione paraoli forcelle Sostituzione paraoli forcelle Manutenzione - Sostituzione paraoli forcelle WP 1418Y74x (KTM EXC 04) Per mantenere una maggiore scorrevolezza e durata dei paraoli è buona abitudine spruzzare olio a base

Dettagli

Saldare e' semplice. ecco come fare. Andie Nordgren (adattamento a fumetto) Jeff Keyzer (Layout e editing) di: Mitch Altman

Saldare e' semplice. ecco come fare. Andie Nordgren (adattamento a fumetto) Jeff Keyzer (Layout e editing) di: Mitch Altman Saldare e' semplice ecco come fare di: Mitch Altman (il saggio della saldatura) Andie Nordgren (adattamento a fumetto) Jeff Keyzer (Layout e editing) scarica questo fumetto e condividilo con i tuoi amici

Dettagli

GLS-PRO GOMMA SILICONICA LIQUIDA DA COLATA

GLS-PRO GOMMA SILICONICA LIQUIDA DA COLATA GLS-PRO GOMMA SILICONICA LIQUIDA DA COLATA La GLS-PRO é una gomma liquida, che vulcanizza a freddo tramite una reazione di poliaddizione, da usare per colata. È l alternativa di più facile uso e priva

Dettagli

Vademecum all uso e alla manutenzione dei vostri serramenti

Vademecum all uso e alla manutenzione dei vostri serramenti Vademecum all uso e alla manutenzione dei vostri serramenti Gentile Cliente, la ringraziamo per aver preferito i serramenti Dameri. Scegliere le nostre soluzioni in legno-alluminio o legno-bronzo significa

Dettagli

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: Corso giocoso di teoria della musica. Lezione : le NOTE MUSICALI. Prima di apprendere nuovi contenuti musicali mettiti alla prova. } Come si chiama questa FIGURA DI VALORE? SEMIMINIMA } Quanto vale? CROMA

Dettagli