IGIENE ORALE & PREVENZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IGIENE ORALE & PREVENZIONE"

Transcript

1 Dott. Nicolino Calabrese Carta Servizi IGIENE ORALE & PREVENZIONE Una corretta igiene orale è indispensabile per mantenere in salute denti e gengive e al NAC Ambulatorio Odontoiatrico vi poniamo particolare attenzione. Infatti, alla fine di ogni trattamento, inseriamo sempre i nostri pazienti in un programma personalizzato di richiami periodici. Questo ci consente di tenere sotto controllo costante la salute orale dei nostri pazienti... e di mantenere nel tempo la funzione e l estetica dei nostri lavori! Nel campo dell Igiene orale e della Prevenzione, offriamo: 1) Istruzioni di igiene orale personalizzate Spesso, le regole fondamentali dell igiene orale vengono ignorate o, semplicemente, trascurate. Questo atteggiamento porta inevitabilmente, in un tempo più o meno lungo, all insorgenza della maggior parte delle patologie orali, dalla carie al cattivo alito. Otturazioni incongrue, protesi dentali di qualsiasi tipo (ad es.: corone, ponti, etc.) e apparecchi ortodontici possono rendere difficile l utilizzo corretto dei normali strumenti per l igiene orale (ad es.: spazzolino, nastro interdentale, etc.) e, quindi, l esecuzione di una pulizia dentale domiciliare adeguata. Gengivite Splint linguale 1

2 Negli ultimi anni, sta crescendo sempre di più il numero di pazienti che, usano metodiche di igiene orale traumatiche o strumenti errati, a fronte di un accumulo di placca modesto, tuttavia presentano notevoli problemi ai tessuti molli (es.: colletti scoperti = recessioni gengivali). Oltre all ovvio danno estetico, questo tipo di lesioni autoinflitte sono spesso la prima causa della sensibilità dentinale. Al fine di arrestare la progressione delle recessioni gengivali, il primo e più importante intervento terapeutico è quello di instaurare un igiene orale corretta (per la terapia correttiva, vedi di seguito Chirurgia muco-gengivale ). Recessioni gengivali localizzate Una lezione personalizzata d igiene orale di circa 45, mirata alle esigenze specifiche del paziente, rappresenta il più utile investimento per la salute futura di denti e gengive. 2) Detartrasi Tartaro sopra-gengivale con gengivite generalizzata L incompleta rimozione della placca dentale porta inevitabilmente alla formazione del tartaro e alla comparsa della GENGIVITE. Le gengive appaiono arrossate, gonfie e tendono a sanguinare anche per minimi traumi come lo spazzolamento. Fortunatamente, la gengivite è una patologia completamente reversibile e una/due sedute di detartrasi sono sufficienti per risolverla e riportare le gengive a una condizione di salute. Prima Dopo detartrasi 2

3 3) Lucidatura Fumo di sigaretta e consumo esagerato di determinati cibi e/o bevande (ad es.: liquirizia, tè, caffè, vino rosso) possono macchiare i denti e, alla lunga, provocare inestetiche discolorazioni. Macchie da liquirizia Macchie da nicotine Usando il sistema Air-Flow (EMS) è possibile rimuovere le macchie e sbiancare le corone dentali in maniera meccanica, cioè senza usare alcun acido (che inevitabilmente demineralizza lo smalto). Ciò permette di riportare i denti al loro colore naturale, senza alcun rischio o effetto collaterale. Prima Dopo lucidatura con Air-Flow PARODONTOLOGIA Parodonto (dal Greco intorno al dente ) è il nome dato all insieme dei quattro tessuti distinti che circondano e supportano i denti: la gengiva, l osso alveolare, il legamento parodontale e il cemento radicolare. L accumulo di placca dentale sulle superfici dei denti provoca inevitabilmente l infiammazione delle gengive (gengivite). La gengivite è totalmente reversibile e non comporta la distruzione di alcun tessuto. Il ripristino di un adeguata igiene orale riporta le gengive a una situazione di salute. Secondo le attuali conoscenze, in una certa percentuale d individui geneticamente suscettibili, la gengivite evolve in PARODONTITE. La parodontite (comunemente detta anche piorrea o gengivite espulsiva ) è pertanto considerata un infezione batterica opportunistica. Distruggendo progressivamente il parodonto, questa malattia ha come esito finale la perdita dei denti. Secondo studi epidemiologici, nei paesi industrializzati, la parodontite affligge circa il 10-15% della popolazione. Purtroppo, i sintomi iniziali della parodontite sono scarsi e aspecifici (ad es.: sanguinamento gengivale, sensibilità dentale al caldo-freddo, 3

4 retrazioni gengivali) e molto spesso sono sottovalutati dal paziente. Solo nelle fasi terminali della malattia compaiono la mobilità dentale e il dolore. Nei pazienti affetti da parodontite non ci si può razionalmente aspettare una restitutio ad integrum, nel senso che i tessuti parodontali andati distrutti sono ormai irremediabilmente persi. Solo in casi accuratamente selezionati, la rigenerazione (almeno parziale) dei tessuti parodontali è possibile. La predicibilità di queste procedure chirurgiche è comunque molto variabile. Pertanto, l unica misura realmente effettiva per la cura della parodontite è la prevenzione. Una visita parodontale completa ed una corretta diagnosi rappresentano il primo passo verso l arresto della progressione della parodontite. Nel tempo, il mantenimento di una dentatura con un parodonto sano consentirà di evitare costose protesi dentali, spesso insoddisfacenti per il paziente sotto molti punti di vista. Il dr.nicolino Calabrese, avendo conseguito presso l University College London (UK) il titolo MclinDent in Periodontology riconosciuto dalla Federazione Europea di Parodontologia (EFP), è tra i pochissimi specialisti in Parodontologia in Umbria ed è in grado di trattare adeguatamente anche i casi più avanzati e complessi. Presso il NAC Ambulatorio Odontoiatrico infatti, il dr.nicolino Calabrese si avvale della stretta collaborazione di altri tre giovani dentisti, specialisti in branche odontoiatriche diverse. Grazie a questo team e all impiego di tecniche terapeutiche moderne ma solidamente comprovate dall evidenza scientifica, il dr.nicolino Calabrese è in grado di fornire ai propri pazienti un approccio multidisciplinare onnicomprensivo alla cura della parodontite. Nel campo della Parodontologia, al NAC Ambulatorio Odontoiatrico offriamo: 1) Trattamento parodontale Parodontaite Cronica Generalizzata avanzata Come detto precedentemente, l obiettivo principale di qualsiasi terapia parodontale è l arresto della progressione della malattia. Il conseguimento di questo obiettivo iniziale può richiedere parecchi mesi di terapia. Una volta arrestata poi, la parodontite viene monitorizzata con appuntamenti periodici di controllo e detartrasi, al fine di essere mantenuta stabile il più a lungo possibile. Presso il NAC Ambulatorio Odontoiatrico, il dr.nicolino Calabrese tratta i pazienti affetti da parodontite applicando linee-guida pubblicate da anni e internazionalmente riconosciute. I suoi piani di trattamento seguono pertanto la sequenza standard stabilita dalla comunità scientifica mondiale, che didatticamente può essere così riassunta: 1) Terapia Parodontale Causale. Insieme di terapie NON CHIRURGICHE* che mirano a eliminare la placca batterica, causa principale della parodontite; 4

5 2) Terapia Parodontale Correttiva. Insieme di terapie CHIRURGICHE che mirano a correggere e/o a rigenerare i tessuti parodontali; 3) Terapia Parodontale di Supporto. Insieme di terapie che mirano a mantenere nel tempo lo stato di salute parodontale raggiunto con la Terapia Causale e la Terapia Correttiva. * Presso il NAC Ambulatorio Odontoiatrico, il dr.nicolino Calabrese esegue la pulizia delle radici dentali (= levigatura radicolare ) seguendo il protocollo Full Mouth Disinfection. Questa tecnica prevede la detartrasi sottogengivale con strumenti ultrasonici in anestesia locale di tutte le tasche presenti nella bocca del paziente in un unico appuntamento. In rari casi, si può rendere necessaria la concomitante assunzione di antibiotici. Si è dimostrata particolarmente efficace nell arrestare la progressione della parodontite e, al tempo stesso, molto ben tollerata dai pazienti. 2) Chirurgia muco-gengivale Anche nei pazienti non affetti da parodontite possono verificarsi recessioni gengivali. Una delle cause più comuni, ad esempio, è l incorretto uso dello spazzolino dentale che, troppo frequentemente, viene usato con una tecnica e/o una forza scorretti. Oltre a rappresentare ovvi inestetismi ( denti lunghi, spazi interdentali aumentati, etc.), le recessioni gengivali possono causare discomfort notevole dando sensibilità dentinale, sia in seguito a stimoli termici (= caldo/freddo) sia in seguito a semplici stimoli meccanici (= spazzolamento). Recessioni gengivali multiple Con un piccolo intervento di chirurgia muco-gengivale estetica, in anestesia locale, è possibile risolvere questo problema. Prima: recessione Design del lembo Dopo: risultato a 1 anno Dopo l intervento, l instaurazione di abitudini d igiene orale atraumatiche sarà poi indispensabile per mantenere nel tempo i risultati raggiunti. 5

6 3) Allungamento di corona dentale clinica Prima: frattura sub-gengivale Dopo: corona singola Alle volte capita che un dente si cari o si fratturi al di sotto del margine della gengiva. Per evitare l estrazione del dente e per rendere possibile la fabbricazione di un restauro estetico e duraturo, s interviene chirurgicamente, asportando una porzione di gengiva e di osso circonferenzialmente al dente interessato. Dopo un periodo di guarigione di poche settimane, sarà possibile restaurare il dente con metodiche tradizionali (= otturazione, intarsio, corona o ponte) secondo il piano di trattamento stabilito. IMPLANTOLOGIA Grazie ai progressi dell odontoiatria preventiva, l incidenza dell edentulia (= la mancanza di uno o più denti) sta diminuendo drasticamente in tutto il mondo occidentale. Ciononostante, carie, malattia parodontale o traumi ancora causano la perdita di denti. L unico modo per rimpiazzare uno o più denti andati perduti è mediante una protesi dentale, che può essere di tipo mobile o fisso. Come filosofia di lavoro, al NAC Ambulatorio Odontoiatrico cerchiamo sempre di riabilitare i nostri pazienti con protesi dentali di tipo fisso. In alcuni casi, una riabilitazione mediante impianti dentali rappresenta l unica possibilità di protesi dentale di tipo fisso che può essere offerta a un paziente edentulo. Dente Vs Impianto Vari design di impianti dentali 6

7 Sul mercato italiano sono presenti centinaia di ditte che fabbricano impianti dentali osseointegrati in titanio. Presso il NAC Ambulatorio Odontoiatrico, il dr.nicolino Calabrese installa esclusivamente impianti dentali delle due ditte leader mondiali del settore (tra l altro quotate in Borsa): NobelBiocare e Straumann. Queste sono le due società che, sin da metà degli anni 60, hanno sfruttato il fenomeno biologico dell osseointegrazione per sviluppare gli impianti dentali a forma di vite in titanio puro. NobelBiocare e Straumann investono da sempre nella ricerca scientifica ai fini dello sviluppo dei loro impianti e producono in assoluto il maggior numero di articoli scientifici pubblicati annualmente su giornali scientifici specializzati. Pertanto oggigiorno, NobelBiocare e Straumann rappresentano, a livello mondiale, le due aziende di riferimento nell implantologia dentale. Nel campo dell Implantologia, al NAC Ambulatorio Odontoiatrico offriamo: 1) Riabilitazione orale tramite impianti dentali osseointegrati Sottostruttura metallica in Ti Ponte avvitato su impianti Il primo paziente edentulo riabilitato dal Prof.P-I Brånemark in Svezia usando impianti dentali osseointegrati risale al Oggi, gli impianti dentali sono una realtà ben consolidata in odontoiatria ed ogni anno nel mondo ne vengono installati milioni. Prima: mandibola atrofica Dopo: 4 impianti corti Qualsiasi protesi su impianti presuppone un intervento chirurgico in anestesia locale per l inserzione degli impianti stessi. Presso il NAC Ambulatorio Odontoiatrico, al fine di eseguire l intervento nella massima sicurezza, vengono richieste al paziente implantare delle analisi ematiche e una Tomografia Computerizzata dell area (es.: Dentascan, Cone Beam) recenti. Solitamente, dopo l installazione chirurgica, l impianto è lasciato senza carico per un periodo di guarigione di 2-4 mesi. Questo periodo è necessario affinchè l osso entri in contatto diretto con la superficie di titanio dell impianto ( osseointegrazione ). 7

8 A osseointegrazione avvenuta, sarà possibile avvitare sull impianto un moncone (in inglese abutment ) e, su di esso, cementare o avvitare una corona dentale in ceramica o metallo-ceramica. L impianto sarà quindi pronto a sostenere il carico masticatorio. Rimodellamento osseo per superficie SLActive (Straumann) Oggigiorno, in alcuni casi accuratamente selezionati, è anche possibile risparmiare tempo adoperando le metodiche di collocazione immediata post-estrazione dentale e/o di carico immediato. Secondo quest ultima metodica, una protesi provvisoria fissa viene collegata agli impianti il giorno stesso (o entro una settimana al massimo) della loro installazione chirurgica. Prima: agenesia dei canini superiori Dopo: corone singole su impianti 2) Chirurgia orale avanzata a fini implantari Atrofia dell osso alveolare in seguito ad estrazione dentale 8

9 In seguito alla perdita dei denti, l ossso dei mascellari viene progressivamente riassorbito. Questo è vero sopratutto se per la successiva riabilitazione del paziente è stata usata una protesi dentale mobile. Spesso quindi, dopo anni di edentulia, accade che la quantità ossea del paziente non sia sufficiente per l inserimento di impianti dentali osseointegrati. Per sopperire a questo problema, negli anni sono state perfezionate varie tecniche chirurgiche di innesto (= trapianto) osseo. L osso da innestare può essere prelevato dal paziente stesso (da sedi intra- o extra-orali), può essere sintetico o può provenire da altre fonti (ad es.: animali). Siti donatori intraorali Rialzo di seno mascellare Presso il NAC Ambulatorio Odontoiatrico, il dr.nicolino Calabrese e il suo team sono in grado di eseguire interventi d innesto osseo (es.: autologo, allogenico, eterologo o alloplastico) usando tecniche chirurgiche avanzate (es.: il rialzo di seno mascellare, tecnica split crest, Rigenerazione Ossea Guidata, etc.). Da qualche anno, al fine di aumentare la prevedibilità di questo tipo d interventi complessi e di abbreviare i tempi chirurgici e post-operatori per il paziente, il dr.nicolino Calabrese si avvale di prototipi 3D dei mascellari del paziente. Questi prototipi sono prodotti in resina acrilica partendo da un esame tomografico (es.: Dentascan) dei mascellari del paziente mediante una stampante stereolitografica. Il modello consente una pianificazione tridimensionale estremamente accurata dell intervento ricostruttivo. Grazie poi all utilizzo d innesti ossei allogenici (= osso umano di Banca ), l intera procedura diviene meno invasiva, più rapida e sicura. Modelli stero-litografici 3D dei mascellari del paziente 9

10 4) Trattamento di impianti dentali affetti da peri-implantite Tartaro su impianti dentali Peri-implantite In una piccola percentuale di casi, dopo qualche tempo di funzione, il legame che inizialmente teneva unito l impianto dentale all osso alveolare (= osseointegrazione) può essere distrutto. Oltre ad un eccesso di carico masticatorio, anche un infezione batterica (= peri-implantite) può determinare la perdita dell impianto. Anche se una nuova osseointegrazione dell impianto non è predicibile (ovvero molto improbabile), con opportune terapie chirurgiche siamo oggi in grado di stabilizzare la peri-implantite e di prolungare così la funzione d impianti dentali altrimenti destinati a essere persi. CHIRURGIA ORALE Presso il NAC Ambulatorio Odontoiatrico opera il dr.nicolino Calabrese con la sua equipe chirurgica, composta da un team di medici chirurghi e da personale ausiliario con esperienza decennale. La presenza all interno dell Ambulatorio di una sala operatoria appositamente studiata ed attrezzata, rende la struttura particolarmente adatta a qualsiasi intervento di chirurgia orale ambulatoriale. La quasi totalità degli interventi di chirurgia viene effettuata in anestesia locale. In particolari situazioni cliniche, è però possibile organizzare sedute chirurgiche in sedazione cosciente o in anestesia generale in cliniche private esterne al NAC Ambulatorio Odontoiatrico. Nel campo della Chirurgia Orale, il dr.nicolino Calabrese è in grado di offrire: 1) Estrazioni chirurgiche Talvolta l eruzione di un dente è parziale o incorretta. Ciò può essere dovuto alla mancanza di spazio nell arcata dentale o all anomala posizione del dente stesso. Classico ad esempio è il caso dei denti del giudizio (= terzi molari), che sono gli ultimi denti ad erompere, ma questo problema può presentarsi in qualsiasi area della bocca. 10

11 Terzo molare incluso Disodontiasi II premolare Carie molto estese, precedenti tentativi di estrazione o anatomie aberranti possono far residuare radici o frammenti radicolari nelle ossa dei mascellari. Si può pertanto sviluppare una serie di problemi infettivoinfiammatori (ad es.: pericoroniti, ascessi, cisti, carie e/o perdita ossea intorno ai denti vicini, etc.) che rendono impossibile, se non addirittura dannoso, il restauro e quindi la permanenza dell elemento dentale. Una bonifica dell area mediante estrazione chirurgica in anestesia locale sarà quindi necessaria. Anatomie radicolari aberranti Talvolta, pur trattandosi di una estrazione tecnicamente semplice, sono le condizioni mediche generali del paziente a rendere la procedura rischiosa o, addirittura, sconsigliabile da eseguirsi in un Ambulatorio privato. Poichè l età media della popolazione è in costante aumento, anche le patologie cosiddette croniche sono cresciute di numero. Nel caso di una semplice estrazione dentale, molte medicine assunte regolarmente dai nostri pazienti (ad es.: anticoagulanti, bisfosfonati, etc.) possono avere effetti collaterali pericolosi o presentare potenziali interazioni con altri farmaci. Presso il NAC Ambulatorio Odontoiatrico, il dr.nicolino Calabrese ed il suo team chirurgico sono in grado di gestire con tutte le necessarie precauzioni anche pazienti molto anziani e/o dalla salute generale compromessa, assicurando loro il risultato finale nella massima sicurezza e tranquillità. Residui radicolari Carie penetrante 11

12 2) Biopsie orali Le lesioni orali dei tessuti duri e molli (ad es.: noduli, ulcerazioni, tumefazioni, chiazze violacee, bianche o rosse) possono avere carattere benigno o maligno. E per questo che al NAC Ambulatorio Odontoiatrico poniamo particolare attenzione nello screening e nel monitoraggio di queste lesioni. Epulide Torus palatino Un intervento tempestivo, mediante biopsia della lesione e successiva analisi istologica, è spesso essenziale per formulare una diagnosi corretta e quindi attuare le misure terapeutiche necessarie. Lipoma Cisti odontogena 12

Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi

Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi STUDIO MEDICO DENTISTICO ROTA - Ripa - 20800 - BASIGLIO (MI) Tel: 02 90753222 Fax: 02 90753222 E-mail:maurorota2002@libero.it P.IVA

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Corsi p e r O d o n t o i a t r i

Corsi p e r O d o n t o i a t r i corsi accreditati ECM Corsi p e r O d o n t o i a t r i 2015 20 marzo Approccio Razionale alla Terapia Implantare dalla pianificazione del caso alla realizzazione protesica 22 maggio Rialzo del Pavimento

Dettagli

Riabilitazione totale mediante protesi fissa mediante impianti inclinati a 35 evitando la zona atrofica postpost foraminale. (Acocella A.

Riabilitazione totale mediante protesi fissa mediante impianti inclinati a 35 evitando la zona atrofica postpost foraminale. (Acocella A. Alessandro Acocella comunque ci sono solo studi con un follow-up follow up non ancora elevato e comunque i casi vanno accuratamente selezionati evitando parafunzioni e ricordando che gli impianti corti

Dettagli

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE La bocca o cavità orale (Fig. 1) è il primo tratto dell apparato digerente. È un organo cavo, di forma ovoide

Dettagli

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015 Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA 26 marzo - 16 aprile - 7 maggio 18 giugno - 9 luglio - 24 settembre 8 ottobre - 19 novembre Relatori Dr. Alessandro Ceccherini,

Dettagli

LO SBIANCAMENTO DEI DENTI (DENTAL BLEACHING)

LO SBIANCAMENTO DEI DENTI (DENTAL BLEACHING) LO SBIANCAMENTO DEI DENTI (DENTAL BLEACHING) Cosa bisogna sapere prima di decidere di fare lo sbiancamento dei denti? In inglese viene definito:dental bleaching 1. L'igiene orale correttamente eseguita

Dettagli

PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE FORMA DIRETTA CERTIFICATO DEFINITIVO PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE

PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE FORMA DIRETTA CERTIFICATO DEFINITIVO PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE Allegato 5 FONDO ASSISTENZA SANITARIA DIRIGENTI AZIENDE FASDAC COMMERCIALI Via Eleonora Duse, 14/16-00197 Roma PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE FORMA DIRETTA Spazio per l etichetta con il codice a barre (a cura

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Le professioni nello studio medico dentistico

Le professioni nello studio medico dentistico Le professioni nello studio medico dentistico L assistente dentale AFC L assistente di profilassi La segretaria odontoiatrica L igienista dentale SSS L assistente dentale AFC Requisiti Buona formazione

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Maggiore libertà, maggior controllo

Maggiore libertà, maggior controllo Maggiore libertà, maggior controllo Semplicità in implantologia con stabilità, resistenza e velocità Il nostro desiderio in Neoss è sempre stato di offrire ai professionisti del settore dentale una soluzione

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

informazioni paziente it Che cos'è un trattamento ortodontico? Informazioni per il paziente che lo inizia

informazioni paziente it Che cos'è un trattamento ortodontico? Informazioni per il paziente che lo inizia informazioni paziente it Che cos'è un trattamento ortodontico? Informazioni per il paziente che lo inizia Buon giorno, prima di affrontare un trattamento ortodontico, desideriamo darle alcune informazioni

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Dall impronta convenzionale all impronta ottica digitale

Dall impronta convenzionale all impronta ottica digitale Dall impronta convenzionale all impronta ottica digitale Evoluzioni tecniche del linguaggio nel ripristino protesico del cavo orale Autori_R. Pascetta* & R. Scaringi**, Italia *Odontotecnico in Chieti;

Dettagli

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati Protesi removibile ancorata su barra con utilizzo di attacchi calcinabili micro Introduzione Carlo Borromeo Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati che sempre più spesso arrivano con richieste

Dettagli

SISTEMA DI CHIODI PER ARTRODESI DELLA CAVIGLIA VALOR 141906-2. Le seguenti lingue sono incluse in questa confezione:

SISTEMA DI CHIODI PER ARTRODESI DELLA CAVIGLIA VALOR 141906-2. Le seguenti lingue sono incluse in questa confezione: IT SISTEMA DI CHIODI PER ARTRODESI DELLA CAVIGLIA VALOR 141906-2 Le seguenti lingue sono incluse in questa confezione: English (en) Deutsch (de) Nederlands (nl) Français (fr) Español (es) Italiano (it)

Dettagli

Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo

Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 2 n 4, 1998 Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo JOHN J. STROPKO, DDS IL TRIDENTE EDIZIONI

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Un offerta di materiali e una gamma di applicazioni di prim ordine. Straumann CARES CADCAM

Un offerta di materiali e una gamma di applicazioni di prim ordine. Straumann CARES CADCAM Un offerta di materiali e una gamma di applicazioni di prim ordine Straumann CARES CADCAM INDICE Offerta di materiali di prim ordine 2 Panoramica applicazioni 6 Caratteristiche e vantaggi Resina nanoceramica

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi.

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi. L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA Ci muoviamo insieme a voi. PREMESSA LA ORTHOPÄDISCHE CHIRURGIE MÜNCHEN (OCM) È UN ISTITUTO MEDICO PRIVATO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011 PROGRAMMA DEL CORSO: L'OCCHIO VEDE CIO' CHE L'OCCHIO CONOSCE: DAL NORMALE AL PATOLOGICO NELL'APPARATO LOCOMOTORE - APPLICAZIONE CLINICA DELLA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DOCENTE : Dott. Nicola Gandolfo RESPONSABILE

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Color Coding System* TipT B ipbook ook Italiano

Color Coding System* TipT B ipbook ook Italiano Color Coding System * Tip TipBook Book Italiano 2 acteongroup.com Introduzione Satelec produce generatori di ultrasuoni da più di 40 anni ed ha sviluppato il primo generatore piezoelettrico per il mercato

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

La semplicità è la vera innovazione

La semplicità è la vera innovazione La semplicità è la vera innovazione Vi siete mai sentiti frustrati dalla complessità di certe cose? Un unico strumento NiTi per il trattamento canalare utilizzabile nella maggior parte dei casi Efficacia

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

La disassuefazione dal fumo

La disassuefazione dal fumo Piano regionale del Veneto per la prevenzione delle malattie legate al fumo La disassuefazione dal fumo Obiettivi Nei paesi industrializzati occidentali gli interventi che riducono i danni da fumo sono

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio.

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Che cos è la Degenerazione Maculare correlata all Età (DME)? La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Essa porta a una limitazione o alla perdita

Dettagli

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST?

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? Informazioni sui percorsi di approfondimento diagnostico e di cura PROGRAMMA REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI FEMMINILI Coordinamento editoriale e di redazione:

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI SISTEMA ROBOTICO DA VINCI Dalla Laparoscopia urologica alla Chirurgia robotica. S I S T E M A R O B O T I C O D A V I N C I CHE COSA BISOGNA SAPERE SUL SISTEMA ROBOTICO DA VINCI: 1 IL VANTAGGIO PRINCIPALE

Dettagli

Tecnica chirurgica. Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli.

Tecnica chirurgica. Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli. Tecnica chirurgica Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli. Sommario Indicazioni e controindicazioni 3 Impianti 4 Strumenti 4 Piano

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Nuovi concetti nelle meccaniche del trattamento ortodontico secondo McLaughlin-Bennet-Trevisi

Nuovi concetti nelle meccaniche del trattamento ortodontico secondo McLaughlin-Bennet-Trevisi In english please En español, por favor Original Article Published on 09-10-98 Nuovi concetti nelle meccaniche del trattamento ortodontico secondo McLaughlin-Bennet-Trevisi Arturo Fortini MD, DDS Massimo

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

Un legame stabile. Oliver Brix. Oliver Brix - Eris for E2 - Special Edition

Un legame stabile. Oliver Brix. Oliver Brix - Eris for E2 - Special Edition Oliver Brix Un legame stabile file:///c /infodental.it/articoli/oliver%20brix/art1/art1.html (1 of 17)28/07/2006 16.11.35 Dal 1998 esiste il sistema di ceramica a termopressione IPS Empress 2 per la realizzazione

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE Definizione Dilatazione segmentaria o diffusa dell aorta toracica ascendente, avente un diametro eccedente di almeno il 50% rispetto a quello normale. Cause L esatta

Dettagli

LA MIGLIORE PERFORMANCE IN T UTTE LE CIRCOSTANZE

LA MIGLIORE PERFORMANCE IN T UTTE LE CIRCOSTANZE LA MIGLIORE PERFORMANCE IN T UTTE LE CIRCOSTANZE ProTaper Universal è la nuova versione di strumenti endodontici NiTi più famosi nel mondo + Più facile una sola sequenza operativa per ogni tipo di canale

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30 e i 60 anni, con una leggera prevalenza nelle donne, dove è spesso localizzato agli arti inferiori,

dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30 e i 60 anni, con una leggera prevalenza nelle donne, dove è spesso localizzato agli arti inferiori, melanoma Il melanoma è il tumore che nasce dai melanociti, cellule responsabili della colorazione della pelle e che si trovano nello strato più profondo 2 dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

Chirurgia sinusale. Universal Implant Expander dritti 24 Universal Implant Expander angolati 25 Splitter set 26 Martelletti chirurgici 27

Chirurgia sinusale. Universal Implant Expander dritti 24 Universal Implant Expander angolati 25 Splitter set 26 Martelletti chirurgici 27 Osteosintesi Micropins per fissaggio membrane 6 Strumentario Micropins 7 Griglie e membrane in titanio 8 Sistemi di fissaggio 9 Microviti in titanio 10 Microplacche da osteosintesi Ø 1,5 11 Pinze per lavorazione

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

LE DOMANDE POSSIBILI PER LO SCREENING MAMMOGRAFICO VADEMECUM PER GLI OPERATORI DI SCREENING DELLA ASL RMC

LE DOMANDE POSSIBILI PER LO SCREENING MAMMOGRAFICO VADEMECUM PER GLI OPERATORI DI SCREENING DELLA ASL RMC LE DOMANDE POSSIBILI PER LO SCREENING MAMMOGRAFICO VADEMECUM PER GLI OPERATORI DI SCREENING DELLA ASL RMC (*risponde l infermiera / l ostetrica/ il medico) AGGIORNATO A Maggio 2009 1 CHE COSA E UN PROGRAMMA

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

in:joy Qualità eccellente, se la rana è presente. in:joy: il nuovo composito per rivestimento estetico.

in:joy Qualità eccellente, se la rana è presente. in:joy: il nuovo composito per rivestimento estetico. Qualità eccellente, se la rana è presente. in:joy: il nuovo composito per rivestimento estetico. è un nuovo composito fotopolimerizzabile per rivestimenti estetici di alta qualità. E adatto per la polimerizzazione

Dettagli

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è Emofilia Malattia ereditaria X cromosomica recessiva A deficit del fatt VIII B deficit del fatt IX Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

La risoluzione di uno dei più comuni incidenti in Endodonzia: la frattura di uno strumento

La risoluzione di uno dei più comuni incidenti in Endodonzia: la frattura di uno strumento L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 8 n 4, 2005 La risoluzione di uno dei più comuni incidenti in Endodonzia: la frattura di uno strumento STEVEN J. COHEN, DDS GARY D. GLASSMANN, DDS RICHARD E.

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

CENTRO DI TRAUMATOLOGIA DELLO SPORT CHIRURGIA ARTROSCOPICA UNITA OPERATIVA DI RIABILITAZIONE SPORTIVA

CENTRO DI TRAUMATOLOGIA DELLO SPORT CHIRURGIA ARTROSCOPICA UNITA OPERATIVA DI RIABILITAZIONE SPORTIVA CENTRO DI TRAUMATOLOGIA DELLO SPORT CHIRURGIA ARTROSCOPICA UNITA OPERATIVA DI RIABILITAZIONE SPORTIVA ISTITUTO ORTOPEDICO GALEAZZI - MILANO Responsabili: M. DENTI - H. SCHÖNHUBER - P. VOLPI Responsabile:

Dettagli

Potenza dello studio e dimensione campionaria. Laurea in Medicina e Chirurgia - Statistica medica 1

Potenza dello studio e dimensione campionaria. Laurea in Medicina e Chirurgia - Statistica medica 1 Potenza dello studio e dimensione campionaria Laurea in Medicina e Chirurgia - Statistica medica 1 Introduzione Nella pianificazione di uno studio clinico randomizzato è fondamentale determinare in modo

Dettagli

STEP. L ergonomia e la semplicità in ortodonzia fissa

STEP. L ergonomia e la semplicità in ortodonzia fissa STEP system STEP L ergonomia e la semplicità in ortodonzia fissa ami la velocità? Slide low friction system www.leone.it STEP system L ergonomia e la semplicità in ortodonzia Il sistema STEP è molto più

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto.

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto. Il port. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione) lo IEO pubblica

Dettagli

Definizione di Dispositivo Medico

Definizione di Dispositivo Medico Definizione di Dispositivo Medico Vs Cosmetico Vs prodotto farmaceutico Vs Biocida Vs DPI Definizione di dispositivo medico Qualsiasi strumento,apparecchio, impianto, sostanza od altro prodotto, utilizzato

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE CORREZIONE DELL ALLUCE VALGO 5 METATARSO VARO CON OSTEOTOMIA PERCUTANEA DISTALE Intervento Si ottiene eseguendo una osteotomia (taglio) del primo metatarso o del 5 metatarso

Dettagli

La radiochirurgia tramite Gamma Knife Informazioni per i pazienti

La radiochirurgia tramite Gamma Knife Informazioni per i pazienti La radiochirurgia tramite Gamma Knife Informazioni per i pazienti La radiochirurgia tramite Gamma Knife è un metodo ampiamente diffuso per il trattamento di un area selezionata del cervello, detta bersaglio.

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Prevenzione e Ricerca sull'osteonecrosi dei Mascellari da Bisfosfonati

Prevenzione e Ricerca sull'osteonecrosi dei Mascellari da Bisfosfonati Prevenzione e Ricerca sull'osteonecrosi dei Mascellari da Bisfosfonati Documento informativo ad ampia divulgazione per l approfondimento dell osteonecrosi dei mascellari determinata dall utilizzo di bisfosfonati

Dettagli

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'acqua è il principale costituente del nostro corpo. Alla nascita il 90% del nostro peso è composto di acqua: nell'adulto è circa il 75% e nelle persone anziane circa il 50%; quindi

Dettagli

GETINGE DA VINCI SOLUTION

GETINGE DA VINCI SOLUTION GETINGE DA VINCI SOLUTION 2 GETINGE DA VINCI SOLUTION SOLUZIONE ALL AVANGUARDIA, VALIDATA E PREDISPOSTA PER LA CHIRURGIA ROBOTICA Da oltre un secolo, Getinge fornisce costantemente prodotti a elevate prestazioni

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI IL POSIZIONAMENTO DEI BRACKET NELL UTILIZZO DELL APPARECCHIATURA PRE-INFORMATA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI IL POSIZIONAMENTO DEI BRACKET NELL UTILIZZO DELL APPARECCHIATURA PRE-INFORMATA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ORTOGNATODONZIA Direttore: Prof. Vincenzo Piras IL POSIZIONAMENTO DEI BRACKET NELL UTILIZZO DELL APPARECCHIATURA

Dettagli

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale)

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) 1. Definisco l obiettivo e la relazione epidemiologica che voglio studiare 2. Definisco la base dello studio in modo che vi sia massimo contrasto

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli