sommario INNOVAZIONE E RICERCA L ecografia intravascolare: che cos è e a cosa serve?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "sommario INNOVAZIONE E RICERCA L ecografia intravascolare: che cos è e a cosa serve?"

Transcript

1 Pubblicazione periodica trimestrale - Poste Italiane S.p.A. Sped. in Abb. Post. D.L. 353/2003 (conv. in L , n 46) art. 1, comma 2, DCB Milano N. 3 - Dicembre Autorizzazione del Tribunale di Milano n 107 del 19/02/1996 FONDAZIONE CENTRO CARDIOLOGIA E CARDIOCHIRURGIA A. DE GASPERIS INNOVAZIONE E RICERCA L ecografia intravascolare: che cos è e a cosa serve? Sono le sette di sera quando il signor Giuseppe varca la porta dell emodinamica del De Gasperis: un episodio di forte dolore al torace, forse ancora più forte di quello avvertito qualche anno prima, quando era stato ricoverato in pronto soccorso per un angina instabile e subito dopo sottoposto ad un angioplastica. La coronarografia effettuata in emergenza, questa volta, rivela una temuta complicanza: una trombosi intrastent. In pratica, all interno dello stent che era stato posizionato mesi prima per curare la coronaria malata, si è formato un coagulo di sangue che ostruisce completamente la coronaria, causando un infarto acuto. Una nuova angioplastica viene effettuata, con una rapida riapertura del vaso occluso, ma ora che la vita del paziente è in salvo, occorre sapere perché lo stent si è improvvisamente occluso. Decidiamo quindi di effettuare un ecografia intravascolare: attraverso il catetere da angioplastica inseriamo nella coronaria una piccolissima sonda ecografica che permette di visualizzare con precisione le caratteristiche della parete dell arteria e il corretto posizionamento dello stent. In questo modo si comprende come lo stent sia in parte fratturato, deformandosi. Proprio questa frattura dello stent può essere stata la causa della trombosi. Procediamo quindi con sicurezza nel trattare questa complicanza impiantando un nuovo stent e dilatandolo con speciali palloncini gonfiati a pressioni molto elevate (fino a 30 atmosfere) per farlo aderire bene e omogeneamente alla parete dell arteria. Il signor Giuseppe esce poco più di un ora dopo il suo ingresso in sala: la coronaria è stata riaperta, la causa del problema identificata e per questo efficacemente eliminata. Anno 13 - N. 3 Dicembre 2008 Che cos è l ecografia intravascolare? L ecografia intravascolare (IntraVascular UltraSound - IVUS) è una metodica invasiva che si è sviluppata nel corso degli ultimi anni, acquisendo progressivamente sempre maggior rilievo nel campo della cardiologia interventistica. Come funziona? Si tratta di uno strumento ecografico, un apparecchio che emette ultrasuoni e trasforma in immagini gli echi generati dal loro incontro con le superfici dei differenti tessuti. L ecografia è un mezzo diagnostico utilizzato da decenni in molti ambiti della medicina; la sua applicazione allo studio delle coronarie si è sviluppata più recentemente, soprattutto grazie all evoluzione di tecnica e materiali, che hanno reso possibile una miniaturizzazione dei trasduttori tale da permetterne l uso all interno di arterie del diametro di pochi millimetri. > continua a pag. 2 sommario Innovazione e ricerca... pag 1 L ecografia intravascolare: che cos è e a cosa serve? Notizie in breve... pag 3 Le Regole d Oro per la lotta al rischio cardiovascolare Antiossidanti News dal De Gasperis... pag 4 42 Convegno di cardiologia 2008: presentazione e consegna Alessandro Pellegrini Award Il Cuore Giovane di Milano e I Mille Volti del Cuore Prevenzione giovani... pag 6 La colazione non si salta! Prevenzione... pag 6 L igiene orale nel cardiopatico Posta... pag 7 In farmacia... pag 8 Attenti alle truffe on-line! In famiglia... pag 8 Allarme soprappeso FONDAZIONE CENTRO DI CARDIOLOGIA E CARDIOCHIRURGIA ANGELO DE GASPERIS 1

2 INNOVAZIONE E RICERCA L ECOGRAFIA INTRAVASCOLARE: CHE COS È E A COSA SERVE < continua da pag. 1 Come si effettua? L IVUS si effettua durante una procedura di coronarografia o di angioplastica coronarica. Attraverso il catetere che si usa per iniettare il mezzo di contrasto all interno delle coronarie, si può far passare la piccola sonda ecografica (del diametro di poco superiore a un millimetro), montata su un filo guida da angioplastica coronarica, che ne permette lo scorrimento all interno dell arteria. La sonda è collegata a un apparecchio ecografico che elabora le immagini e le trasmette su uno schermo. In questo modo l operatore, spostando la sonda all interno della coronaria, può visualizzare in diretta le immagini relative ai tratti di arteria da esaminare. Che informazioni da? L IVUS è utilizzato prevalentemente nella diagnosi della malattia coronarica. Esso permette di analizzare sia il lume sia le pareti dell arteria, identificandone eventuali anomalie. Le informazioni ottenute dall analisi IVUS sono sia di tipo qualitativo sia di tipo quantitativo. Informazioni qualitative sono, ad esempio, l analisi dell anatomia normale della parete della coronaria (è possibile identificare i diversi strati di tessuto che la costituiscono) oppure l analisi della composizione dei segmenti malati dell arteria (presenza di trombo, calcio, fibrosi o zone necrotiche), oppure ancora il riconoscimento di alterazioni come aneurismi o dissezioni. Da un punto di vista quantitativo, d altro canto, è possibile misurare diametro ed area del vaso, o spessore della parete, o ancora calcolare la percentuale di stenosi determinata da una placca. A sinistra: immagine di una placca non critica IVUS, a destra una placca non critica VH. Un campo di utilizzo molto interessante dell ecografia intravascolare è la valutazione della patologia correlata alla presenza di stent nella coronaria. Sebbene lo stent venga posizionato a fini terapeutici quando esiste un restringimento dell arteria, la sua presenza scatena una serie di reazioni che possono trasformarsi in patologie causate dallo stent stesso. Ad esempio la cicatrizzazione che normalmente avviene per inglobare lo stent nella parete dell arteria può essere eccessiva e determinare un nuovo restringimento all interno dello stent. Questa condizione è nota come ristenosi. In altri casi, invece, per varie cause, il sangue può coagulare all interno dello stent, causando la trombosi intrastent. A volte uno stent non ben posizionato, non ben espanso o non completamente a contatto con la parete della coronaria è la causa di queste complicanze e l IVUS, molto più precisamente dell angiografia, permette di identificare questi problemi, indirizzando la strategia terapeutica. Per questi motivi in cardiologia interventisitica l IVUS viene sempre più frequentemente utilizzato per guidare alcune procedure di angioplastica. In pratica le informazioni dell ecografia intravascolare sono utili prima del posizionamento dello stent per valutare l indicazione all angioplastica, il giusto punto dove posizionare lo stent e le dimensioni dello stent, e dopo l impianto, per confermare posizionamento, espansione, apposizione dello stent ed eliminare la presenza di complicanze acute legate alla procedura di angioplastica come dissezioni della coronaria. Quando si usa? Per quanto le informazioni fornite dall IVUS siano molte e molto importanti, esso non viene sistematicamente utilizzato in tutte le procedure di cardiologia interventistica. Esistono infatti fattori diversi che ne limitano l utilizzo: da una parte ragioni economiche legate al costo della sonda monouso, dall altra ragioni tecniche determinate dal fatto che non tutte le lesioni sono facilmente analizzabili con l IVUS, che in alcune arterie non è semplice o è addirittura impossibile avanzare la sonda, che i tempi procedurali si allungano e che esistono complicanze, seppur molto rare, come dissezioni o spasmo coronarici causate direttamente dal passaggio della sonda. È quindi il cardiologo interventista che decide quando e come utilizzare l IVUS nella sua pratica quotidiana. Attualmente le indicazioni più frequenti all uso dell IVUS sono la valutazione di lesioni che risultano dubbie all angiografia, la valutazione del corretto impianto dello stent in lesioni particolarmente complicate (lesioni calcifiche, lunghe, lesioni di biforcazione), e in casi di trombosi intrastent. Un altro campo in cui l IVUS possiede senza dubbio un grande rilievo è la ricerca. La possibilità di valutare anatomia e composizione della parete dell arteria è sfruttata, ad esempio, nell analisi degli effetti che alcuni farmaci possono avere sull aterosclerosi, così come nel valutare, a distanza di tempo, i risultati ottenuti dopo il posizionamento di stent nelle coronarie. Che rapporto ha con l angiografia? L IVUS è una metodica complementare all angiografia coronarica. Nella maggior parte dei casi le informazioni ottenute dalla coronarografia sono più che esaustive per fare diagnosi e per valutare risultati dell angioplastica. Tuttavia, quando l angiografia lascia qualche dubbio, l apporto dell IVUS diventa determinante. È utile sottolineare, per ben comprendere l importanza dell IVUS in queste circostanze, che l angiografia permette solo la visualizzazione del lume dell arteria, mentre l ecografia intravascolare ne valuta anche le pareti. 2 FONDAZIONE CENTRO DI CARDIOLOGIA E CARDIOCHIRURGIA ANGELO DE GASPERIS

3 Quali sono le sue possibili applicazioni future? Trasduttori sempre più piccoli ed efficaci sono in via di sviluppo, permettendo di ottenere immagini sempre più precise e a risoluzione migliore. È verosimile che metodiche di imaging complementari all angiografia tradizionale, come l IVUS appunto, vengano utilizzate con sempre maggior frequenza nella pratica clinica quotidiana. La possibilità inoltre, di avere l apparecchiatura IVUS direttamente integrata nella sala angiografica, ne implementa l utilizzo, riducendo i tempi tecnici necessari alla messa in opera dell apparecchiatura ecografica intravascolare. Che cos è l istologia virtuale? Recentemente, attraverso l utilizzo di sonde e programmi dedicati, è stato possibile identificare con precisione e con una visualizzazione adeguata le diverse componenti della placca aterosclerotica. Ciò avviene grazie a una particolare funzione, caratteristica di un modello specifico di ecografo intravascolare, che si chiama istologia virtuale (Virtual Histology - VH). Si tratta di una metodica di imaging ottenuta attraverso l elaborazione delle immagini IVUS (che sono classicamente in bianco e nero, o meglio in scala di grigi) che identifica i diversi tessuti con diversi colori. Così è possibile identificare nelle placche di aterosclerosi le zone calcifiche (bianche) da quelle fibrose (verdi), fibro-lipidiche (gialle) o necrotiche (rosse). Dato che la composizione della placca ne determina l instabilità o la stabilità, e cioè la possibilità o meno che una placca ha di provocare infarti o sindromi coronariche acute, quest applicazione, già validata e attualmente oggetto di protocolli di ricerca, potrebbe rivestire un ruolo importante nella gestione del paziente coronaropatico. Come usiamo IVUS e VH al De Gasperis? Nel servizio di emodinamica del Dipartimento De Gasperis, all Ospedale Niguarda, utilizziamo un apparecchiatura IVUS di ultima generazione, che possiede anche l applicazione VH. Nella nostra pratica l uso dell IVUS sta diventando sempre più frequente, anche grazie alla facilità di esecuzione della procedura e di elaborazione delle informazioni da essa ottenute. Questo ci permette, quotidianamente, di indirizzare con precisione la diagnosi, di valutare i risultati delle angioplastiche con maggior sicurezza ed, eventualmente, di ottimizzarli. Analisi IVUS e VH sono attualmente utilizzate anche in alcuni protocolli di ricerca condotti nel nostro laboratorio. In conclusione l ecografia intravascolare risulta essere un mezzo molto utile per orientare il trattamento del paziente coronaropatico e per valutare i risultati delle procedure interventistiche coronariche. Il suo utilizzo nella pratica clinica è destinato ad aumentare, così come nel campo della ricerca. Particolari funzioni, come l istologia virtuale, sono un esempio della continua evoluzione dell IVUS e delle sue future applicazioni. Su queste basi risulta chiaro quanto il cardiologo interventista possa giovarsi dell aiuto dell IVUS, ma senza dubbio esiste qualcuno che, dall IVUS, può trarre ancor maggior utilità: il paziente coronaropatico. Dott. Jacopo Oreglia Cardio1 Emodinamica Dipartimento Cardiologico A. De Gasperis NEWS NOTIZIE IN BREVE LE REGOLE D ORO PER LA LOTTA AL RISCHIO CARDIOVASCOLARE Alcuni preziosi consigli elaborati dalla Società europea dell ipertensione in collaborazione con la Società internazionale dell ipertensione: 1. controllo della pressione arteriosa, che non deve superare 140/90 negli anziani e 130/85 nei più giovani; 2. non fumare; 3. riduzione significativa del peso per obesi o persone in soprappeso; 4. limitare il consumo di alcool a non più di due bicchieri al giorno; 5. ridurre il consumo di sale; 6. controllare la glicemia, che non deve superare i 110 mg/dl; 7. controllare il colesterolo totale che deve essere inferiore a 190/200 mg/dl; 8. mangiare più frutta e verdura e meno grassi; 9. fare regolarmente moto, con almeno 20 minuti di passeggiata al giorno o 40 minuti di nuoto o corsa per 3 volte alla settimana. ANTIOSSIDANTI Non tutti gli antiossidanti hanno gli stessi effetti benefici sulla salute, anche se sono presenti in molti alimenti. Solo i flavonoidi contenuti nella cioccolata, nella soia e nel tè verde hanno effetti positivi sulla pressione del sangue e sul sistema cardiovascolare, lo ha dimostrato un analisi condotta da ricercatori americani, inglesi e australiani su 133 studi clinici che hanno preso in esame diversi tipi di flavonoidi. È risultato che queste sostanze se provengono dalla cioccolata aiutano a ridurre la pressione del sangue e ad aumentarne il flusso, quelle della soia riducono la pressione sanguigna e il colesterolo cattivo e quelle del tè riducono solo il colesterolo cattivo. Patrizia Valentina Arcuri FONDAZIONE CENTRO DI CARDIOLOGIA E CARDIOCHIRURGIA ANGELO DE GASPERIS 1 3

4 NEWS DAL DE GASPERIS Cari Amici del De Gasperis, quest anno di iniziative per ricordare il 40 anniversario della Fondazione sta trascorrendo intensamente. Attraverso l impegno organizzativo e l interazione con lo staff sanitario ed infermieristico, si è cercato di ottenere il massimo alla ricerca di risultati per la soddisfazione comune. Il sito è uno strumento sempre più utile, non solo per i cittadini alla ricerca di informazioni ma anche per i medici che, dall anno scorso, possono trovare le presentazioni del Corso De Gasperis online: un corso di cultura medica unico nel suo genere che quest anno ha ricordato Alessandro Pellegrini attraverso le parole di Fausto Rovelli ed il Premio Alessandro Pellegrini Award. Un mio personale grazie vorrei dedicarlo allo staff operativo della Fondazione: Rossana Missieri che, oltre al normale lavoro di segreteria svolto con puntualità e precisione, quest anno si è dedicata ad un progetto con riscontri positivi, le bomboniere solidali; Lorenza Ghetti, che aveva già fatto un ottimo lavoro nel 2005, da marzo di quest anno ha supportato le iniziative de Il Cuore di Milano. Dal 1 ottobre 2008 la Dottoressa Ghetti è il nuovo Segretario Generale della Fondazione Angelo De Gasperis e non ho dubbi che farà un ottimo lavoro. Sabrina seguirà un altra strada e nel cuore si porterà sempre una parte di De Gasperis: quello di voi sostenitori, dei tanti amici e della scuola dei vecchi maestri. Sabrina Sperotto Ringraziamo veramente di cuore tutti coloro che ci hanno sostenuto quest anno. Grazie anche al loro aiuto abbiamo intrapreso un percorso importante di iniziative e progetti che ci accompagneranno anche nel A tutti un caro augurio per le prossime festività. La Fondazione A. De Gasperis e il Dipartimento Cardiologico A. De Gasperis Porgiamo il benvenuto a Lorenza Ghetti che dal 1 ottobre è il nuovo Segretario Generale della Fondazione Angelo De Gasperis di Niguarda. Parlando con lei si comprende quanto questo lavoro le calzi a pennello: riservata, determinata, altamente motivata e impegnata, ha abbracciato la mission della Fondazione De Gasperis coinvolgendo tutta sé stessa e trascinando col suo entusiasmo donatori e pubblico nel comune intento di promuovere la causa. Alta, colori chiari, atteggiamento rassicurante, armonioso ed equilibrato, così questa giovane donna si è conquistata da subito la simpatia di tutto lo staff. Laureata in Scienze Politiche con indirizzo Sociologia del Lavoro e dell Organizzazione, dal 2005 lavora per la Fondazione De Gasperis per la quale ha seguito diversi progetti, come le lezioni nelle scuole e la Salute in Piazza, rivelando subito grandi capacità e fantasia, intelligenza brillante e molta attitudine per le attività non profit. Ho conosciuto la Fondazione De Gasperis grazie allo stage propostomi al termine del Master in Media Relations della Business School del Sole 24 Ore, frequentato nel 2005, e che mi ha dato la possibilità di acquisire le competenze necessarie per un efficace utilizzo degli strumenti di comunicazione. Lavorare in questo settore mi è sempre piaciuto moltissimo, in questi anni ho compreso da vicino quanto sia ammirevole il lavoro portato avanti da medici e infermieri che, fra i mille sacrifici e le difficoltà che si presentano quotidianamente, svolgono questo lavoro con doti di elevata professionalità e umanità. Ho accettato questo nuovo incarico con molto entusiasmo perché è bello poter essere di aiuto agli altri, soprattutto diffondere messaggi importanti che contribuiscono a curare e salvare molte vite, vedere la gratitudine dei pazienti e dei sostenitori che da anni ci aiutano a realizzare tanti piccoli e grandi progetti. Con dicembre, si conclude l anno delle celebrazioni del 40 anniversario della Fondazione e per festeggiare anche il Natale stiamo organizzando il nostro primo Mercatino Solidale che si terrà il 3 e il 4 dicembre nello spazio CRAL all interno dell ospedale e il 14 dicembre si terrà il consueto concerto di Natale nella Parrocchia di San Michele Arcangelo in Zona Precotto. Vorrei ringraziare il Presidente Cav.Lav.Dr. Benito Benedini e il Consiglio di Amministrazione della Fondazione che mi stanno dando fiducia: sarà di maggior stimolo sia per impegnarmi a fondo che per sviluppare nuovi progetti a beneficio dei nostri sostenitori. Ringrazio anche Rossana Missieri che lavora con me, con la quale ho instaurato oltre che un ottimo rapporto professionale anche uno splendido rapporto umano. Complimenti a Lorenza per la passione e la professionalità con le quali sta affrontando questo nuovo ruolo, due ingredienti indispensabili per la buona riuscita in ogni attività. Patrizia Valentina Arcuri 4 FONDAZIONE CENTRO DI CARDIOLOGIA E CARDIOCHIRURGIA ANGELO DE GASPERIS

5 42 CONVEGNO DI CARDIOLOGIA 2008 PRESENTAZIONE E CONSEGNA ALESSANDRO PELLEGRINI AWARD La 42 Edizione del Convegno di Cardiologia del Dipartimento Cardiologico A. De Gasperis, che si è tenuta quest anno dal 15 al 19 settembre al Nuovo Polo Fieristico di Rho, è stata aperta con la presentazione e consegna da parte del Governatore della Regione Lombardia Roberto Formigoni, del Premio Alessandro Pellegrini Award. Questo prestigioso riconoscimento, è stato istituito dalla Fondazione De Gasperis e dalla Società Italiana di Chirurgia Cardiaca, non solo per onorare la memoria del Professor Alessandro Pellegrini - cardiochirurgo di grande valore e profonda umanità, Medaglia d Oro per la Sanità Pubblica e Coordinatore del Centro Regionale per i Trapianti - ma anche per offrire un opportunità ai giovani che hanno scelto di dedicarsi alla cardiochirurgia. Ad aggiudicarsi il premio Alessandro Pellegrini Award 2008 è stato il Dottor Luca Botta, trentenne, laureato con lode alla Federico II di Napoli e in procinto di concludere la specializzazione all Università di Bologna. Il Dottor Botta, avrà la possibilità di accedere prima a un breve periodo di pre-award di permanenza al Dipartimento Cardiologico De Gasperis e successivamente potrà lavorare per un anno in un centro di eccellenza. Siamo certi che questo Premio faciliterà la realizzazione del suo valido progetto formativo e gli darà la possibilità di dedicarsi alla cardiochirurgia con un attività clinica e di ricerca che lo porterà ad affrontare sempre nuove sfide e a raggiungere nuovi traguardi in ambito medicoscientifico. Il Dottor Luca Botta vincitore del Premio Alessandro Pellegrini Award Nella foto, da sinistra: il Dottor Luca Botta, la Sig.ra Maria Tersilla Pellegrini, la Sig.ra Alessandra Pellegrini, il Governatore Roberto Formigoni e Franco Pellegrini. IL CUORE GIOVANE DI MILANO e I MILLE VOLTI DEL CUORE Il 29 Maggio e il 7 Giugno si sono svolte due importanti iniziative dedicate ai giovani, Il Cuore Giovane di Milano e I Mille Volti del Cuore, due appuntamenti che rientrano nel ricco calendario di eventi del Progetto Il Cuore di Milano e con i quali, La Fondazione De Gasperis, ha voluto rinnovare il suo decennale impegno nei confronti della prevenzione delle malattie cardiovascolari tra gli adolescenti. Giovedì 29 Maggio, all Arena Civica Gianni Brera di Milano, La Fondazione ha organizzato in collaborazione con l Atletica Riccardi, le gare atletiche dedicate ai ragazzi delle scuole medie di Milano e provincia. I 250 studenti iscritti, si sono cimentati nella staffetta veloce (4per100metri) e nella staffetta svedese (400X300X200X100). Il testimonial della manifestazione è stato Andrea Colombo, campione europeo juniores nei 200 metri nel 1993 a San Sebastian e finalista olimpico con la staffetta 4X100 a Sidney Ai partecipanti è stato distribuito un test per valutare la loro conoscenza in merito ai fattori di rischio legati alle patologie cardiovascolari, all importanza dello sport, alla corretta alimentazione e all utilizzo del cardiofrequenzimetro. Grazie alla collaborazione con i medici del Dipartimento De Gasperis, anche quest anno siamo riusciti a portare avanti con successo il programma di Prevenzione Giovani nelle scuole milanesi e ad organizzare un concorso di disegno: I Mille Volti del Cuore. La premiazione del concorso si è tenuta Sabato 7 Giugno 2008, in occasione della festa di fine anno scolastico, presso le scuole Medie Roberto Franceschi e Salvatore Quasimodo, che da Gennaio fino a Maggio hanno seguito le lezioni di prevenzione ed educazione ai sani stili di vita. I ragazzi delle classi I, II e III media hanno realizzato circa 500 elaborati ed i 22 vincitori sono stati premiati con un attestato di partecipazione al concorso, un buono sconto Feltrinelli e con la maglietta de il Cuore di Milano. L immagine del disegno del vincitore del Premio Speciale della Giuria, Simone Giudici della III F della Scuola Media Quasimodo, verrà utilizzato per i biglietti di Natale della Fondazione. Un ringraziamento particolare alla Giuria del concorso formata dalla Preside, Prof.ssa Rosetta Aragona, dal Prof. Davide Nido dell Accademia di Brera, dal Dott. Paolo Tempo e dalla Dott.ssa Sabrina Sperotto della Fondazione Angelo De Gasperis. Un ringraziamento speciale anche alla Dott.ssa Irene Bossi e al Dott. Alessandro Verde che hanno tenuto le lezioni coinvolgendo gli studenti e ci hanno aiutato nel nostro obiettivo di trasmettere l importanza di curare il cuore da giovani, perché deve rimanere un motore efficiente per continuare a funzionare al meglio ed il più a lungo possibile. Lorenza Ghetti FONDAZIONE CENTRO DI CARDIOLOGIA E CARDIOCHIRURGIA ANGELO DE GASPERIS 1 5

6 PREVENZIONE GIOVANI LA COLAZIONE NON SI SALTA! È il pasto più importante della giornata sia perché fornisce le energie necessarie ad affrontare gli impegni quotidiani di lavoro e di studio, ma anche perché aiuta a non accumulare peso in eccesso. Gli adolescenti che fanno regolarmente colazione hanno un IMC più basso rispetto a quelli che mangiano saltuariamente al mattino. Lo ha dimostrato uno studio americano dell Università del Minnesota, che ha preso in esame un campione di oltre 2200 ragazzi e ragazze in due periodi distinti: tra il 1998 e il 1999 e tra il 2003 e il I risultati dimostrano che più spesso si mangia al mattino e meno problemi ci sono a tenere sotto controllo il peso. Purtroppo sono ancora troppo pochi quelli che fanno colazione al mattino. Secondo gli autori, questo può dipendere anche da un altro risultato evidenziato dallo studio: chi fa colazione tende ad assumere soprattutto fibre e carboidrati piuttosto che grassi saturi. Inoltre, questi ragazzi sono più attivi rispetto agli altri. I ricercatori assicurano che i dati sono molto interessanti, soprattutto se consideriamo che l obesità nei bambini e negli adolescenti è diventato un problema preoccupante per la sanità pubblica. Patrizia V. Arcuri PREVENZIONE L IGIENE ORALE NEL CARDIOPATICO Condizioni di salute oro-dentale scadenti (accumulo di placca batterica e tartaro, tasche gengivali, residui radicolari) conducono a infiammazioni, infezioni e carie. Queste favoriscono naturalmente la presenza di batteri nel circolo sanguigno (batteri streptococchi, stafilococchi, batteri anaerobi). Per esemplificare, possiamo osservare il processo carioso e spiegare l aggressività delle patologie della bocca in riferimento ai soggetti cardiopatici. Nella maggioranza dei casi, i batteri della carie attaccano il dente a livello dello smalto. Ne consegue un invasione della dentina (lo strato sottostante lo smalto) e quindi della camera pulpare. La camera pulpare è l anima vitale del dente: all interno vi scorrono i vasi sanguigni e i fasci nervosi; le sue pareti sono composte dai materiali duri del dente, assolutamente non elastici. Quando l infezione giunge alla camera, il paziente riferisce un dolore forte e pulsante. L infezione consiste in un processo infiammatorio (aumento dei liquidi, gonfiore) e batterico (moltiplicazione della carica batterica). Ne consegue un aumento del volume dei tessuti vitali che non può essere contenuto all interno della camera, e che fuoriesce dall imbocco di essa all apice del dente. In questa zona si forma quindi un grosso focolaio infettivo, chiamato granuloma periapicale. Il motivo di questa spiegazione sta nel fatto che tale granuloma viene a crearsi, soprattutto a livello dell arcata dentaria inferiore, nei pressi di importanti vasi sanguigni: vasi che riportano direttamente alla carotide, e da qui al cuore. Per tale ragione, ogni processo infettivo del cavo orale è di primaria urgenza per i soggetti cardiopatici. Aggiungendo inoltre che i batteri della bocca sono della stessa natura di quelli che si trovano fra le cause delle pericarditi e delle endocarditi (particolarmente rilevanti per chi è soggetto a valvulopatie). Il processo carioso che abbiamo qui descritto, è da rapportare a ogni processo patologico originario dal cavo orale: le parodontopatie (le tasche gengivali, l incidenza del tartaro) portano a equivalenti focolai batterici. Ancora: condizioni ottimali di salute del cavo orale devono essere raggiunte e mantenute sia prima di avviare il paziente ad interventi chirurgici cardiaci (sostituzioni di valvole, autotrapianti vascolari di innesti di aorta, by-pass aorto-coronarici) sia dopo l esecuzione di tali delicate e complesse procedure, attraverso controlli e richiami per l igiene oro-dentale. In conclusione, quanto abbiamo voluto evidenziare è che un paziente cardiopatico o un soggetto a rischio di problematiche cardiocircolatorie deve portare un attenzione precisa alla situazione clinica della propria bocca e dei propri denti: le patologie che qui possono prendere inizio, sono precisamente correlate al rischio di complicazioni nei tessuti cardiaci. La Fondazione De Gasperis ha stipulato una convenzione con il Dottor Mazzoni per fare in modo che i sostenitori possano usufruire del 40% di sconto sulle prestazioni odontoiatriche, la prima visita, l istruzione e motivazione igiene e il pronto soccorso endontico gratuiti. Per prenotazioni telefonare al numero dalle 9.00 alle dal martedì al venerdì. Oppure via mail all assistente: Dott. Carlo Mazzoni 6 FONDAZIONE CENTRO DI CARDIOLOGIA E CARDIOCHIRURGIA ANGELO DE GASPERIS

7 M I L A N O POSTA D: Egr.Dr., mi è stata diagnosticata una patologia aneurismatica coronarica bivasale. Può trattarsi di qualcosa di congenito dato che le prove da sforzo sono positive fin dal 1986? Ed in ogni caso che vita potrò fare (in particolare gli sforzi fino a che punto potranno arrivare specie nel caso dell attività fisica)? Mi scuso per la sintesi nelle mie notizie, ma se sarà il caso ne fornirò di ulteriori. Grazie per la gentile risposta e porgo cordiali saluti. P.C. Ottobre 2008 R: La patologia aneurismatica coronaria può anche essere di tipo congenito. In genere si inquadra nella cosiddetta malattia di Kavasaki che è una infiammazione dei vasi sanguigni (vasculite) con interessamento specifico dei vasi coronarici, però è tipica del bambino. Non so se si tratta del suo caso. Questi pazienti conducono una vita normale, ma devono controllarsi con esami ematochimici ed ecocardiografie regolarmente. La terapia delle vasculiti è a base di antinfiammatori ed antiaggreganti. Le coronarie aneurismatiche non danno in genere problemi, ma devono essere controllate, il pericolo è che nelle zone di cambiamento di calibro si possano formare dei trombi che occludono il vaso. L antiaggregante (l aspirina ad esempio) è sicuramente consigliato. Per il resto può condurre una vita normale. Si faccia seguire però regolarmente da un cardiologo. Un caro saluto. Dott. Stefano M.Marianeschi Cardiochirurgia Pediatrica Dipartimento Cardiologico A. De Gasperis D: Gentile Dottore, ho un problema di streptococco con mio figlio che ha un età di 11 anni, e per caso abbiamo scoperto che ha un leggero soffio al cuore e una valvola aortica insufficiente. Gli abbiamo fatto una cura per 3 mesi per curare lo streptococco con uno sciroppo che si chiama azitromicina, dopo il trattamento non è risultato più lo streptococco ma ora gli abbiamo fatto gli esami ed è risultato nuovamente. Abbiamo consultato diversi medici, ma ognuno con un parere diverso.la prego cortesemente se mi puo dare qualche consiglio, distinti saluti. V.B. Settembre 2008 R: Gentile Signore, lo streptococco può essere presente nelle vie aeree di una persona senza tuttavia infettarla (portatore sano) e verosimilmente suo figlio è un portatore sano. Se dovesse invece aver avuto tonsilliti o faringiti allora è meglio cercare di sradicare definitivamente lo streptococco con una terapia antibiotica mirata sec. l antibiogramma. Cordialmente. Dott.Gabriele Vignati Direttore Cardiologia Pediatrica Dipartimento Cardiologico A. De Gasperis IN FARMACIA ATTENTI ALLE TRUFFE ON-LINE La salute è seriamente a rischio sul web. E il pericolo viene dai farmaci. Nel 2007 l Unione Europea ha reso noto che sono stati sequestrati ai confini comunitari 4 miliardi di confezioni di medicinali contraffatti, il 50% in più rispetto all anno precedente. Inoltre, uno Studio condotto in Italia ha evidenziato che proprio l acquisto da internet risulta essere particolarmente pericoloso perché nella metà dei casi si tratta di una truffa, i farmaci non arrivano mai o arriva un prodotto diverso da quello acquistato. Anche se arrivano non c è da stare tranquilli in quanto possono essere preparati fasulli! Nel caso dei farmaci contro la disfunzione erettile, ad esempio, il 70% di quelli venduti attraverso internet è risultato essere una copia illegale del medicinale di marca perciò privo di controllo e per quanto riguarda gli steroidi, invece, mancavano i principi attivi descritti nel 100% dei casi. Anche secondo l indagine condotta dall European Alliance for Access to Safe Medicines, su un campione di oltre 100 siti per la vendita di prodotti farmaceutici on line, il 62% dei farmaci acquistati su Internet sono fuorilegge, perché contraffatti, non adatti all uso umano o perché hanno packaging e istruzioni per l uso inadeguati. Ma non è tutto: il 95,6% delle farmacie on-line non è sottoposto ad alcuna regolamentazione e controllo, il 78% viola le norme su proprietà intellettuale e brevetti, nel 16% dei casi i farmaci non sono autorizzati alla vendita nell UE e nel 33% mancano le informazioni per il paziente. Inoltre, il 94% dei portali che vendono farmaci, opera senza l osservanza delle prescrizioni di legge previste a tutela dei consumatori e il 90% delle farmacie esaminate vende e consegna prodotti senza l obbligatoria prescrizione del medico. La Federazione Europea è in allarme perché il fenomeno si sta estendendo ai canali tradizionali di vendita, quindi sta pensando di inserire sulle confezioni un codice a barre unico che consenta al farmacista di certificare l autenticità del prodotto. Patrizia Valentina Arcuri FONDAZIONE CENTRO DI CARDIOLOGIA E CARDIOCHIRURGIA ANGELO DE GASPERIS 7

8 IN FAMIGLIA ALLARME SOPRAPPESO Sono anni che L OMS continua a lanciare grida di allarme: un miliardo di persone nel mondo sono in soprappeso, di cui 805 milioni sono donne, e almeno 300 milioni di obesi, 22 dei quali al di sotto dei 15 anni. Purtroppo stiamo parlando di una epidemia mondiale: l eccesso di peso. In 30 anni l obesità è triplicata, a causa di uno stile di vita sedentario e di abitudini alimentari scorrette. Bambini e adolescenti sono in grave rischio perché la prevalenza di obesità giovanile è dieci volte maggiore rispetto agli anni Settanta e questo significa che più di due terzi dei bambini obesi saranno adulti obesi. Negli USA, primi in testa a questa nefasta classifica secondo il rapporto sulla Sanità dell Ocse, il 30,6% della popolazione è obesa. In Inghilterra, gli obesi risultano essere il 23%, e gran parte degli altri Paesi, Italia compresa, ha superato la soglia del 10%: un europeo su 10 è obeso e uno su quattro in soprappeso con conseguenze drammatiche. In Europa, ogni anno, oltre un milione di morti è dovuto a malattie legate ad obesità e soprappeso. L obesità è una patologia pericolosa e subdola che ormai riguarda anche Paesi notoriamente afflitti dal problema opposto: la carenza di cibo! I Fast Food hanno invaso Paesi come l Asia, la Cina e il Giappone e il sempre maggior utilizzo di scooter e automobili hanno reso la popolazione più sedentaria. Per quanto riguarda l Italia, oggi l obesità colpisce il 10% degli adulti e il 15% dei bambini, e risulta cresciuta del 25% negli ultimi 5 anni. In base ai dati ISTAT gli adulti obesi in Italia sono circa 4,7 milioni, il 9% in più rispetto al biennio 1999/2000. Maggiori i dati relativi al soprappeso: addirittura tre individui su dieci su quasi tutto il territorio nazionale. Ancora più preoccupanti i dati raccolti dal Progetto Cuore dell Istituto Superiore di Sanità basati da reali misurazioni mediche. L Italia risulta ancora più grassa, con il 50% degli uomini in soprappeso (uno su due) e il 34% delle donne. È un problema che non va più ignorato, anzi va affrontato seriamente e subito. Troppi credono di risolvere i problemi di peso con regimi alimentari drastici e poco salutari, seguiti in maniera incontrollata e saltuaria. Imperano le diete fai da te, spesso in vista di occasioni speciali o prima dell estate, che espongono l organismo a importanti rischi, senza garantire risultati duraturi. Non basta seguire un regime alimentare ipocalorico che consenta di ridurre la quantità giornaliera di calorie ingerite, bisogna unire ad una dieta equilibrata l attività fisica costante. Solo così il corpo, privato delle calorie di troppo, per trovare l energia necessaria attingerà direttamente dalle scorte di grasso localizzate. Patrizia Valentina Arcuri Se vuoi partecipare... quote annuali Simpatizzante Ordinario Promotore Benemerito Quota libera La Fondazione A. De Gasperis può ricevere lasciti testamentari. come contribuire: da Euro da Euro da Euro da Euro... 25,00 50,00 100,00 Versamento Postale: C/C postale n Piazza Ospedale Maggiore, Milano Assegno Bancario: N.T. intestato alla Fondazione Centro di Cardiologia e Cardiochirurgia Angelo De Gasperis Bonifico Bancario: BANCA INTESA SANPAOLO Fil Viale Ca Granda, Milano Codice IBAN IT85 I FONDAZIONE CENTRO CARDIOLOGIA E CARDIOCHIRURGIA A. DE GASPERIS Dicembre ,00 Direttore responsabile Patrizia Valentina Arcuri Editore Fondazione Angelo De Gasperis Piazza Ospedale Maggiore 3, Milano Niguarda presidente Benito Benedini SEGRETARIO GENERALE Marialorenza Ghetti costituita dal 1 dic. 85. Riconoscimento giuridico dalla REGIONE LOMBARDIA CON D.P.G.R. n DEL 29/07/2004 EDITING Direct Channel s.r.l. - Milano Progetto Grafico e stampa Tipografia Vigrafica s.r.l. - Monza Tel./Fax: FONDAZIONE CENTRO DI CARDIOLOGIA E CARDIOCHIRURGIA ANGELO DE GASPERIS 8

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Per pazienti con determinate condizioni cardiache, l impiego di una pompa

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE Definizione Dilatazione segmentaria o diffusa dell aorta toracica ascendente, avente un diametro eccedente di almeno il 50% rispetto a quello normale. Cause L esatta

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

Questa pubblicazione ha lo scopo di fornire alle persone che hanno avuto un

Questa pubblicazione ha lo scopo di fornire alle persone che hanno avuto un ??? Questa pubblicazione ha lo scopo di fornire alle persone che hanno avuto un infarto alcune informazioni utili a condurre la vita di ogni giorno con serenità e consapevolezza. Viene consegnata al momento

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

IL BENESSERE DELLE GAMBE

IL BENESSERE DELLE GAMBE IL BENESSERE DELLE GAMBE Se la circolazione venosa non funziona come dovrebbe, il normale ritorno del sangue dalle zone periferiche del corpo al cuore risulta difficoltoso. Il flusso sanguigno infatti,

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

Insufficienza mitralica

Insufficienza mitralica Insufficienza mitralica Cause di insufficienza mitralica Acute Trauma Disfunzione o rottura di muscolo papillare Malfunzionamento della protesi valvolare Endocardite infettiva Febbre reumatica acuta Degenerazione

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Gentili Pazienti, desideriamo fornirvi alcune informazioni utili per affrontare in modo

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O CON STRESS FARMACOLOGICO Per la diagnosi e il trattamento delle seguenti patologie è indicato effettuare una scintigrafia

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Periodico di informazione per Medici & Farmacisti Anno XIII, N 2 Aprile 2013 A cura del DIP IP.. INTERAZIENDALEI ASSISTENZA FARMACEUTICA Via Berchet,

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Informazione per pazienti La PET/CT con Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Dott. Annibale Versari - Direttore INDICE Cos è e come funziona la

Dettagli

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi.

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi. L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA Ci muoviamo insieme a voi. PREMESSA LA ORTHOPÄDISCHE CHIRURGIE MÜNCHEN (OCM) È UN ISTITUTO MEDICO PRIVATO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione 3 Maggio 2012 Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione Emanuele Miraglia del Giudice Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Pediatria

Dettagli

Sicurezza all IUE. All Istituto è presente la seguente struttura organizzativa in tema di sicurezza:

Sicurezza all IUE. All Istituto è presente la seguente struttura organizzativa in tema di sicurezza: Sicurezza all IUE In tema di sicurezza l Istituto, che gode dell autonomia prevista dalla Convenzione che lo istituisce e dall Accordo di Sede con l Italia, si ispira ai principi fondamentali della normativa

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni)

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) Premessa: Sportivissimo a.s.d. è un associazione affiliata all ACSI e al CONI che intende promuovere

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE PROGRAMMA DI STUDIO SALUTE in AUTOGESTIONE 2013 1 This project has been funded with support from the European Commission. Indice dei contenuti 1. DESTINATARI. 3 2. CARICO DI LAVORO.3 3. ento/insegnamento

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE corso di aggiornamento GESTIONE DELLA CARDIOPATIA ISCHEMICA CRONICA STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare Direttore scientifico: 18 aprile 2015 Sala Rosangelo Mazzarino (CL) edizione 1 PROGRAMMA

Dettagli

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI DESTINATARI: INFERMIERE, INFERMIERE PEDIATRICO INIZIO: 01/01/2012 FINE: 31/12/2012 COSTO: 84,70 (IVA INCLUSA) OBIETTIVI

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema

Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema Guida pratica all utilizzo della gestione crediti formativi pag. 1 di 8 Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema Gentile avvocato, la presente guida è stata redatta per

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol?

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol? alcol Qual è la dimensione del problema? L alcol è una sostanza tossica per la quale non è possibile identificare livelli di consumo sicuri, anche a causa delle differenze individuali legate al metabolismo

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'acqua è il principale costituente del nostro corpo. Alla nascita il 90% del nostro peso è composto di acqua: nell'adulto è circa il 75% e nelle persone anziane circa il 50%; quindi

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

1 di 2 04/10/2012 10:12

1 di 2 04/10/2012 10:12 http://fe-mn-andi.mag-news.it/nl/n.jsp?6o.vp.a.a.a.a 1 di 2 04/10/2012 10:12 Numero 4 - Novembre 2010 Il potere degli eletti : come lo interpretano alcuni e cosa ne penso io. Uno dei temi che sicuramente

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA EDIFICI CON STRUTTURA IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA EDIFICI CON STRUTTURA IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO «Quello Quello che per un uomo è "magia", per un altro è ingegneria». Robert Anson Heinlein ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA Corso di aggiornamento sulle Norme

Dettagli

DIFETTO INTERVENTRICOLARE

DIFETTO INTERVENTRICOLARE DIFETTO INTERVENTRICOLARE Divisione di Cardiologia Pediatrica Cattedra di Cardiologia Seconda Università di Napoli A.O. Monaldi Epidemiologia 20% di tutte le CC Perimembranoso: 80% Muscolare: 5-20% Inlet:

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli