CORSO INTENSIVO SU RIUNITO E SU SIMULATORI DI TRATTAMENTO PARODONTALE CON SCALING E LEVIGATURA DELLE RADICI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CORSO INTENSIVO SU RIUNITO E SU SIMULATORI DI TRATTAMENTO PARODONTALE CON SCALING E LEVIGATURA DELLE RADICI"

Transcript

1 1 CORSO INTENSIVO SU RIUNITO E SU SIMULATORI DI TRATTAMENTO PARODONTALE CON SCALING E LEVIGATURA DELLE RADICI 30 CREDITI ECM per odontoiatri 30 CREDITI ECM per igienisti Data del prossimo corso: Febbraio PROGRAMMA GENERALE Il corso inizia alle ore della prima giornata e termina alle ore della terza giornata (apertura segreteria alle ore 13.30). PROGRAMMA GENERALE 56 esercitazioni pratiche su simulatori con tessuti ed elementi dentari veri e su simulatori appositamente ideati per eseguire le impronte e la prova dei manufatti (20 ore di esercitazioni in tre giornate). Ogni partecipante esegue personalmente sotto il continuo controllo del docente e del tutor: la detartrasi sottogengivale e la levigatura radicolare a cielo aperto degli elementi monoradicolati delle arcate su simulatori con elementi dentari veri. la detartrasi sottogengivale e la levigatura radicolare a cielo coperto degli elementi monoradicolati delle arcate su simulatori con elementi dentari veri. la detartrasi sottogengivale e la levigatura radicolare a cielo aperto degli elementi pluriradicolati delle arcate su simulatori con elementi dentari veri la detartrasi sottogengivale e la levigatura radicolare a cielo coperto degli elementi pluriradicolati delle arcate su simulatori con elementi dentari veri la compilazione della cartella clinica parodontale. la analisi delle radiografie endorali. la analisi ergonomica dello strumentario diviso in vassoi. Viene consegnata una serie di testi e modelli per la memorizzazione delle metodiche. Ogni partecipante, anche se privo di precedenti esperienze, acquisisce un metodo sistematico per le procedure di Scaling e Levigatura Radicolare per il trattamento dei pazienti parodontali che si caratterizza per la prevedibilità e la prevenzione dei rischi chirurgici e lo si può subito applicare nella propria attività professionale.

2 2 Costo del corso: IVA Il costo è comprensivo di tutti gli strumenti e tutti i materiali didattici. L iscrizione all Associazione è gratuita. Per i giovani odontoiatri senza partita IVA, per gli studenti del CLOPD e per i soci AISO IVA Soci A.I.D.I. (Associazione Igienisti Dentali Italiani) e Studenti IVA Nel caso non venisse raggiunto il numero minimo di corsisti, o il corso venisse rinviato per causa di forza maggiore, la Segreteria provvederà ad informare i partecipanti nel più breve tempo possibile; in questo caso si avrà diritto al rimborso della quota versata.

3 3 CORSO DI LEVIGATURA DELLE RADICI E SCALING PER IL TRATTAMENTO NON CHIRURGICO DELLA MALATTIA PARODONTALE IL METODO DIDATTICO DEI CORSI SU TESSUTI NELLA SEDE DIDATTICA DI PADOVA Nella nuova sede didattica di Padova vi sono 34 posti di lavoro al riunito adiacenti alla sala dimostrazione con telecamere a circuito chiuso e sei postazioni radiografiche radioprotette per i controlli radiografici intraoperatori. Il corso consiste in una serie continua di 20 ore di esercitazioni pratiche su simulatori con tessuti sintetici e di animali, che presentano una consistenza e una radioopacità simile a quella del paziente. In ogni esercitazione pratica i partecipanti sono aiutati continuamente dal docente e dal tutor al loro posto di lavoro al riunito. Tutte le esercitazioni pratiche presentano difficoltà volutamente maggiori della pratica clinica per permettere a tutti i partecipanti la acquisizione rapida delle metodiche anche se privi di precedenti esperienze. Il personale fornisce, ad ogni partecipante, i vassoi con tutti gli strumenti e i materiali didattici necessari. Tutte le esercitazioni vengono analizzate con telecamere a circuito chiuso nella sala dimostrazione. Per la memorizzazione delle metodiche ai partecipanti viene consegnato un programma dettagliato delle esercitazioni con la descrizione fase per fase di tutte le procedure operative, che serve per la acquisizione delle metodiche durante il corso e per la messa a punto delle procedure prima di applicarle su paziente. Per i partecipanti che lo richiedono è possibile la duplicazione in DVD o in videocassetta delle registrazioni TV-CC delle esercitazioni pratiche su tessuti. Alla fine dei corsi, alle ore della terza giornata, vengono consegnati ai partecipanti i moduli ECM che opportunamente compilati e consegnati alla segreteria permettono di ricevere immediatamente il certificato con i crediti ECM acquisiti durante il corso.

4 4 CORSO DI LEVIGATURA DELLE RADICI E SCALING PER IL TRATTAMENTO NON CHIRURGICO DELLA MALATTIA PARODONTALE 26 CREDITI ECM CORSO PRATICO DI LEVIGATURA DELLE RADICI E SCALING PER IL TRATTAMENTO DELLA MALATTIA PARODONTALE ESERCITAZIONI PRATICHE E PROTOCOLLI OPERATIVI CONSEGNATI AI PARTECIPANTI AL CORSO I protocolli operativi sono un ausilio didattico riservato esclusivamente ai membri della Associazione Italiana di Odontoiatria Operaiva che hanno partecipato al corso. Ne è vietata la riproduzione e duplicazione. I testi completi con la analisi sequenziale di tutte le procedure e con tutti gli schemi illustrativi vengono consegnati ai partecipanti durante le esercitazioni e usati come guida operativa pratica dopo il corso.

5 5 DESCRIZIONE GENERALE: I corsi pratici completi eseguiti su simulatori e su tessuti sono accreditati ECM dal Ministero della Salute per la formazione continua e l aggiornamento obbligatorio e la loro frequenza attribuisce il corrispondente punteggio. Il corso è rivolto ad igienisti dentali diplomati/laureati, odontoiatri, allievi igienisti dentali, studenti del corso di laurea in odontoiatria e protesi dentaria. Le metodiche di scaling sopra e sottogengivale e di levigatura delle radici vengono descritte analiticamente con proiezioni digitali ad alto ingrandimento e riprese televisive a circuito chiuso. Ogni esercitazione viene fatta eseguire step by step dai partecipanti al corso su simulatori specifici. Tutti gli strumenti ed i materiali necessari sono a disposizione dei partecipanti ai corsi. All inizio del corso vengono consegnate ai partecipanti dispense illustranti analiticamente le tecniche applicate e l elenco dei materiali utilizzati per le metodiche insegnate. Trattandosi di un corso pratico, è necessario portare il camice. DOCENTI DEL CORSO: Antonia Abbinante, Igienista Dentale diplomata con lode presso l Università degli Studi di Bari e laureata in Igiene Orale con lode presso l Università La Sapienza di Roma. Laurea Specialistica in Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche Organizzative Assistenziali conseguita con lode presso l Università di Bari. Master di 1 Livello di area odontoiatrica in Prevenzione Odontostomatologica Università La Sapienza Roma. Stage di Perfezionamento presso la Forsyth School for Dental Hygienist, Boston ( U.S.A) Diplomata in diversi corsi di Perfezionamento post-laurea (Bari). Autrice di pubblicazioni su riviste scientifiche nazionali ed internazionali. Relatrice e moderatrice in congressi nazionali ed internazionali. Già professore a contratto nel D.U. per Igienisti Dentali dell Università di Bari e docente in corsi di formazione per assistenti alla poltrona. Già Consigliere Nazionale A.I.D.I. (Associazione Igienisti Dentali Italiani). Lavora a Bari nello studio del Dottor A. Nisio. Francesca Camerota, Igienista Dentale diplomata nel 1984 presso l Università degli Studi di Bari. Già Presidente Regionale A.I.D.I. Organizzatrice di Corsi e Congressi per l aggiornamento professionale in Igiene Dentale. Già Igienista

6 6 Apertura segreteria ore Inizio ore 14,45 (l orario previsto è dalle alle 19.30) PRIMA GIORNATA PRNICIPI DI BASE Posizioni di lavoro alla poltrona dell operatore e del paziente. Impugnatura corretta degli strumenti. GESTIONE DELLO STRUMENTARIO Principali caratteristiche della strumentazione manuale e meccanica tradizionale e di ultima generazione per lo scaling e la levigatura delle radici. Affilatura degli strumenti per lo scaling e la levigatura radicolare. Esercitazioni pratiche. COMPILAZIONE DELLA CARTELLA PARODONTALE Principali tipi di sonde e metodologia di sondaggio. Movimenti esplorativi nel sondaggio dei solchi gengivali. Rilevamento della forma e della profondità delle tasche parodontali. Esame e classificazione delle forcazioni. Rilevamento della mobilità dentale. Valutazione degli indici di placca e di sanguinamento. Raccolta dei dati nella cartella parodontale e compilazione del grafico.

7 7 Orario Mattina ore 8, Pomeriggio ore 14,30-19,15 SECONDA GIORNATA IGIENE ORALE PROFESSIONALE Analisi delle caratteristiche anatomiche delle radici dei mono-bi-triradicolati superiori. Analisi delle caratteristiche anatomiche delle radici dei mono-biradicolati inferiori. Scelta della strumentazione in base alle caratteristiche anatomiche delle radici. Esercitazione su denti naturali estratti montati su simulatori specifici. Punti di appoggio intra ed extraorali per l esecuzione di scaling e root planing nei diversi settori delle arcate dentarie. TECNICHE DI DEBRIDMENT PARODONTALE Esercitazioni sull impiego degli strumenti ad ultrasuoni magnetostrittivi di ultima gene razione Scaling e levigatura delle radici nei diversi settori delle arcate dentarie Controllo della corretta esecuzione delle tecniche di scaling e levigatura delle radici su simulatori specifici Igiene su impianti : strumenti e tecniche. UTILITA DELLE RADIOGRAFIE ENDORALI NEL TRATTAMENTO PARODONTALE NON CHIRURGICO Intercettazione del tartaro sottogengivale Riconoscimento di anomalie e carie radicolari Valutazione dei difetti ossei. IMPOSTAZIONE E GESTIONE DEI VARI CASI CLINICI Trattamento per quadranti/sestanti Protocollo di Full Mouth Disinfection Terapia parodontale di supporto. Gestione dei richiami periodici per i pazienti parodontali, per i pazienti protesizzati con impianti e per i pazienti privi di patologie di rilievo.

8 8 Orario Mattina ore 8, TERZA GIORNATA IGIENE ORALE DOMICILIARE Nuovi orientamenti nel mantenimento dell igiene orale domiciliare. Tecniche di igiene orale per il controllo della placca batterica. Motivazione personalizzata del paziente: - privo di patologie, - parodontopatico, - con protesi tradizionale, - con protesi implantare. IPERSENSIBILITA DENTINALE Analisi delle cause e trattamento dell ipersensibilità dentinale. Fluoroprofilassi sistemica e topica.

9 9 CORSO DI LEVIGATURA DELLE RADICI E SCALING PER IL TRATTAMENTO DELLA MALATTIA PARODONTALE 21 CREDITI ECM Programma dettagliato delle esercitazioni eseguite dai partecipanti al corso: DEFINIZIONE DEI RUOLI NEL TEAM ODONTOIATRICO Pag. 13 DOCUMENTAZIONE DEI CASI CLINICI Pag. 13 COMPILAZIONE DELLA CARTELLA CLINICA Pag. 14 COMPILAZIONE DI CARTELLA ANAMNESTICA PER LO SCREENING DEL RISCHIO Pag. 14 CARTELLA ANAMNESTICA Pag. 15 COMPILAZIONE DEL MODULO PER IL CONSENSO INFORMATO Pag. 16 COMPILAZIONE DELLA CARTELLA PARODONTALE Pag. 17 VALUTAZIONE DELLA POSIZIONE DEL MARGINE GENGIVALE Pag. 17 VALUTAZIONE DELLA POSIZIONE DEL MARGINE GENGIVALE Pag. 18 SONDAGGIO DEI SOLCHI GENGIVALI E REGISTRAZIONE DEI DATI NELLA CARTELLA CLINICA. Pag. 19 SUPPURAZIONE E SANGUINAMENTO E REGISTRAZIONE DEI DATI NELLA CARTELLA CLINICA Pag. 20 VALUTAZIONE DELLA MOBILITÀ E REGISTRAZIONE DEI DATI NELLA CARTELLA CLINICA Pag. 24 SONDAGGIO MUCOGENGIVALE E REGISTRAZIONE DEI DATI NELLA CARTELLA CLINICA Pag. 23 USO DEI RIVELATORI DI PLACCA LIQUIDI PER LA VALUTAZIONE DELL INDICE DI PLACCA. Pag. 25 VALUTAZIONE DELL INDICE DI PLACCA E SUA REGISTRAZIONE NELLA CARTELLA CLINICA Pag. 25 COMPILAZIONE DEL GRAFICO DELLA CARTELLA PARODONTALE Pag. 26 ALTRI DATI DA REGISTRARE NELLA CARTELLA CLINICA PARODONTALE Pag. 29 VASSOIO GENERALE PER TUTTI I PAZIENTI Pag. 30 VASSOIO PER LA COMPILAZIONE DELLA CARTELLA PARODONTALE Pag. 31 CONSERVAZIONE DELLE RADIOGRAFIE ENDORALI E LORO INCLUSIONE NELLA CARTELLA CLINICA Pag. 35 FOTOGRAFIA ENDORALE ED EXTRAORALE Pag. 36 CONSERVAZIONE DELLE FOTOGRAFIE E LORO INCLUSIONE NELLA CARTELLA CLINICA Pag. 32 MODELLI DI STUDIO Pag. 32 CONTROLLO E GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE CON IL PAZIENTE DALL INGRESSO NELLO STUDIO FINO ALLA ACCETTAZIONE DEL PREVENTIVO Pag. 33 ANALISI PSICOLOGICA DEI PAZIENTI Pag. 33 PAZIENTE CON REAZIONI NORMALI Pag. 34 PAZIENTE ANSIOSO Pag. 34 PAZIENTE ODONTOFOBICO Pag. 35 PAZIENTE PEDODONTICO IN ETÀ PRESCOLARE Pag. 36 PAZIENTE PEDODONTICO IN ETÀ SCOLARE Pag. 36 PAZIENTE PORTATORE DI HANDICAP Pag. 36

10 CONTROLLO E GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE CON IL PAZIENTE DURANTE LE TERAPIE ODONTOIATRICHE Pag. 37 IGIENE ORALE DOMICILIARE Pag. 38 MOTIVAZIONE DEL PAZIENTE ALLA IGIENE ORALE DOMICILIARE Pag. 38 SEDUTA DI MOTIVAZIONE CON LEZIONE DI IGIENE ORALE DOMICILIARE Pag. 38 USO DEI RIVELATORI DI PLACCA LIQUIDI PER LA SEDUTA DI MOTIVAZIONE Pag. 39 ILLUSTRAZIONE DEI METODI DI SPAZZOLAMENTO DOMICILARE DELLE ARCATE DENTARIE Pag. 39 TECNICHE DI SPAZZOLAMENTO CONSIGLIATE AGLI ADULTI Pag. 40 PAZIENTI CHE NON PRESENTANO RECESSIONI GENGIVALI Pag. 40 PAZIENTI CHE PRESENTANO RECESSIONI GENGIVALI Pag. 40 TECNICHE DI SPAZZOLAMENTO CONSIGLIATE AI BAMBINI Pag. 41 USO DELLE COMPRESSE RIVELATRICI DI PLACCA PER LA IGIENE DOMICILIARE Pag. 41 TIPI DI DENTIFRICI Pag. 41 DENTIFRICI PER RIDURRE LA IPERSENSIBILITÀ DENTINALE Pag. 41 DENTIFRICI AL FLUORO Pag. 42 DENTIFRICI ANTITARTARO Pag. 42 COLLUTORI Pag. 42 COLLUTTORI AL FLUORO Pag. 42 COLLUTORI ALLA CLOREXIDINA Pag. 42 METODI DI RIMOZIONE DELLA PLACCA INTERDENTALE Pag. 43 USO DEL FILO INTERDENTALE Pag. 43 USO DELLA FORCELLA TENDIFILO Pag. 44 USO DEL FILO SUPERFLOSS Pag. 44 USO DELLO SCOVOLINO INTERDENTALE Pag. 45 USO DELLO SPAZZOLINO MONOCIUFFO Pag. 45 VASSOIO PER LE ISTRUZIONI DI IGIENE ORALE Pag. 45 FOTOCOPIA DEL VASSOIO PER LE ISTRUZIONI DI IGIENE ORALE Pag. 56 MEZZI AUSILIARI DI RIMOZIONE DELLA PLACCA Pag. 47 SPAZZOLINO ELETTRICO Pag. 47 IDROPULSORI Pag. 47 UTILIZZAZIONE DEI PREFORMATI PER APPLICAZIONI TOPICHE DI FLUORO ALLE ARCATE Pag. 48 VASSOIO PER LA APPLICAZIONE TOPICA DI FLUORO ALLE ARCATE CON PREFORMATI Pag. 48 FOTOCOPIA DEL VASSOIO PER LA APPLICAZIONE TOPICA DI FLUORO ALLE ARCATE CON PREFORMATIASSUNZIONE DI FLUORO PER VIA SISTEMICA Pag. 49 ASSUNZIONE DI FLUORO PER VIA SISTEMICA Pag. 50 IGIENE ORALE PROFESSIONALE Pag. 51 PREPARAZIONE DEL CAMPO OPERATORIO NELLE SEDUTE DI IGIENE PROFESSIONALE E NELLE SEDUTE CHIRURGICHE IN GENERALE Pag. 52 PREPARAZIONE DEL PAZIENTE NELLE SEDUTE DI IGIENE PROFESSIONALE Pag. 52 ABLAZIONE DEL TARTARO CON APPARECCHI AD ULTRASUONI Pag. 53 AFFILATURA DEGLI STRUMENTI PER DETARTRASI SOPRAGENGIVALE (SCALERS 204, M 23 E CK6) E DEGLI STRUMENTI PER LO SCALING E LEVIGATURA DELLE RADICI (CURETTES GRACEY ) Pag. 54 POSIZIONI RECIPROCHE PAZIENTE OPERATORE E APPOGGI INTRA ED EXTRA ORALI NEI QUATTRO QUADRANTI PER L USO DEGLI SCALERS SOPRAGENGIVALI E DELLE CURETTES DI GRACEY Pag

11 11 CRITERI GENERALI PER LA POSIZIONE DEL PAZIENTE E DELL OPERATORE Pag. 58 POSIZIONE DEL CORPO DEL PAZIENTE Pag. 58 POSIZIONE DELL OPERATORE Pag. 58 POSIZIONI SPECIFICHE DELL OPERATORE E DEL PAZIENTE Pag. 73 ARCATA SUPERIORE Pag. 73 PRIMO QUADRANTE Pag. 73 SECONDO QUADRANTE Pag. 73 ZONA PALATALE ANTERIORE Pag. 74 ARCATA INFERIORE Pag. 74 TERZO QUADRANTE Pag. 74 QUARTO QUADRANTE Pag. 75 ZONA LINGUALE ANTERIORE Pag. 75 MODALITA DI VISIONE DELLA ZONA DI LAVORO DA PARTE DEL OPERATORE Pag.76 REGOLE GENERALI PER IL CONTROLLO DELLA STRUMENTAZIONE PARODONTALE Pag. 78 PUNTI DI APPOGGIO Pag. 79 APPOGGI EXTRAORALI PER LA MANO USO DEGLI STRUMENTI PER DETARTRASI SOPRAGENGIVALE (SCALERS SOPRAGENGIVALI 204 SD; M23 E CK6) Pag. 82 USO DELLE CURETTES DI GRACEY 5/6,11/12, 13/14 PER LO SCALING SOTTOGENGIVALE E LA LEVIGATURA DELLE RADICI Pag. 83 STRUMENTI PER LO SCALING SOPRA-SOTTOGENGIVALE E LEVIGATURA RADICOLARE Pag. 85 TECNICA SPECIFICA DI SCALING E LEVIGATURA RADICOLARE Pag. 70 LUCIDATURA (POLISHING) DELLE SUPERFICI CORONALI CON PASTA FINEMENTE ABRASIVA Pag. 88 LUCIDATURA (POLISHING) DEGLI SPAZI INTERPROSSIMALE CON STRISCE INTERPROSSIMALI FINEMENTE ABRASIVE Pag. 88 USO DEGLI SCALERS E DELLE CURETTES PER LA RIMOZIONE DELLA PLACCA E DEL TARTARO NEI PAZIENTI CON PROTESI IMPLANTARI Pag. 89 PIANI DI TRATTAMENTO DI IGIENE PROFESSIONALE Pag. 90 PROTOCOLLO GENERALE PER PAZIENTI SENZA TASCHE PARODONTALI: Pag. 90 PROTOCOLLO GENERALE PER PAZIENTI CON TASCHE PARODONTALI Pag. 91 VASSOIO PER LA ESECUZIONE DELLO SCALING SOPRA-SOTTOGENGIVALE E DELLA LEVIGATURA RADICOLARE Pag. 92 VASSOIO PER POLISHING Pag. 92 FOTOCOPIA DEL VASSOIO PER LA ESECUZIONE DELLO SCALING LEVIGATURA Pag. 93 FOTOCOPIA DEL VASSOIO PER POLISHING Pag. 94 SIGILLATURA DEI SOLCHI E DELLE FOSSETTE CON MATERIALI ADESIVI Pag. 95 OTTURAZIONI SIGILLANTI PER PREVENZIONE SECONDARIA (TERAPIA PRECOCE) Pag. 95 SIGILLATURA DEI SOLCHI E DELLE FOSSETTE PER PREVENZIONE PRIMARIA Pag. 96 PROTOCOLLI OPERATIVI PER LA ESECUZIONE DI OTTURAZIONI SIGILLANTI CON RESINE AUTOPOLIMERIZZANTI Pag. 97 VASSOIO PER OTTURAZIONI SIGILLANTI CON RESINE AUTOPOLIMERIZZANTI Pag. 99 FOTOCOPIA DEL VASSOIO PER OTTURAZIONI SIGILLANTI CON RESINE AUTOPOLIMERIZZANTI PROTOCOLLI OPERATIVI PER LA ESECUZIONE DI OTTURAZIONI SIGILLANTI IN COMPOMERO FOTOPOLIMERIZZANTE Pag. 100

12 PROTOCOLLI OPERATIVI PER LA ESECUZIONE DI OTTURAZIONI SIGILLANTI IN COMPOMERO FOTOPOLIMERIZZANTE Pag. 101 TECNICA DI APPLICAZIONE DEL SIGILLANTE Pag. 101 VASSOIO PER OTTURAZIONI SIGILLANTI CON COMPOMERO FOTOPOLIMERIZZANTE Pag. 103 IPERSENSIBILITA DENTINALE Pag. 104 APPLICAZIONE TOPICA DI VERNICE ACQUOSA PER IL TRATTAMENTO DELL IPERSENSIBILITA DENTINALE Pag. 105 MODALITA D USO Pag. 105 APPLICAZIONE DI SIGILLANTE PROTETTIVO PER IL TRATTAMENTO DELLA IPERSENSIBILITA DENTINALE Pag. 106 MODALITA D APPLICAZIONE Pag. 106 GESTIONE DELLA SEGRETERIA E RICHIAMI PERIODICI PER I PAZIENTI PARODONTALI, PROTESIZZATI, CON IMPIANTI, E PER I PAZIENTI PRIVI DI PATOLOGIE DI RILIEVO Pag. 107 PRO MEMORIA PER IL PAZIENTE PER IL MANTENIMENTO IGIENICO DOMICILIARE IN CASO DI MALATTIA PARODONTALE Pag. 108 PRO MEMORIA PER IL PAZIENTE PER IL MANTENIMENTO IGIENICO DOMICILIARE NEL CASO DI PRESENZA DI PROTESI FISSA Pag. 109 PRO MEMORIA PER IL PAZIENTE PER IL MANTENIMENTO IGIENICO DOMICILIARE NEL CASO DI PRESENZA DI PROTESI IMPLANTARE Pag

13 13 DEFINIZIONE DEI RUOLI NEL TEAM ODONTOIATRICO Nel team odontoiatrico vi è una suddivisione delle figure professionali con ruoli specifici ai quali spettano funzioni, mansioni e responsabilità diverse: Odontoiatra: a questa figura professionale spetta la esecuzione e responsabilità di tutte le procedure e funzioni diagnostiche e terapeutiche. Igienista: a questa figura professionale, corrispondente ad uno specifico diploma universitario, spettano le mansioni di : istruzione ed educazione all igiene orale e alimentare, raccolta dei dati clinico-statistici, scaling sopra-sottogengivale, levigatura radicolare, applicazioni topiche di mezzi fluoroprofilassi, sigillature dei solchi, su indicazione dell odontoiatra. Assistente di studio: a questa figura professionale spetta la esecuzione di tutte le procedure extraorali richie sta dalla organizzazione dello studio. Conoscere il lavoro dell odontoiatra, dell igienista e dell assistente permette l esecuzione di un armonico lavoro di gruppo importante per la gestione dei pazienti parodontali in trattamento nello studio. Il lavoro dell igienista, si attua in due momenti fondamentali in cui esplica un ruolo importantissimo: Supporto al programma terapeutico con preparazione iniziale del paziente prima del trattamento e mantenimento del paziente successivamente ad esso Prevenzione non solo per i pazienti che accedono ad un programma terapeutico ma anche per i pazienti che non necessitano di terapia. DOCUMENTAZIONE DEI CASI CLINICI La documentazione completa dei casi clinici viene realizzata con: 1) la compilazione della cartella 2) la esecuzione delle radiografie necessarie 3) la esecuzione dei modelli di studio necessari 4) la esecuzione delle fotografie eventualmente necessarie

14 14 COMPILAZIONE DELLA CARTELLA CLINICA La compilazione della cartella clinica si divide in diverse fasi: 1) compilazione della cartella anamnestica 2) compilazione della cartella clinica propriamente detta 3) firma da parte del paziente della cartella e del modulo del consenso informato per la accettazione del trattamento proposto. Per evitare equivoci amministrativi è opportuno osservare sempre questa regola generale: nessun paziente deve essere trattato se non ha ricevuto e firmato una copia del preventivo corrispondente a quel trattamento. COMPILAZIONE DI CARTELLA ANAMNESTICA PER LO SCREENING DEL RISCHIO Il primo approccio al paziente si dovrà basare su una anamnesi il più possibile accurata ed essenziale. La compilazione della cartella anamnestica testimonia inoltre la prudenza dell operatore in senso medico-legale. Se la anamnesi è positiva e ci sono dei dubbi interpretativi sullo stato di salute è necessario chiedere per iscritto una opinione al medico curante: sarà compito loro interpellare eventualmente specialisti quali il cardiologo, il pneumologo o l allergologo. L opinione scritta del medico curante verrà naturalmente acclusa alla cartella anamnestica. E necessaria per prima cosa la compilazione della cartella anamnestica soprattutto per evidenziare rischi di endocardite batterica al sondaggio delle eventuali tasche parodontali effettuato nella visita parodontale.

15 15 CARTELLA ANAMNESTICA COGNOME: NOME: DATA NASCITA: VIA: N.: CITTÀ: TELEFONO: MALATTIE ATTUALI: MALATTIE PREGRESSE: PRESSIONE ARTERIOSA MASSIMA: PRESSIONE ARTERIOSA MINIMA: PRESENZA DI CARDIOPATIE O VIZI VALVOLARI: SI NO PROFILASSI ANTIBIOTICA: SI NO SE SI DA QUANDO E CON QUALI FARMACI? PRECEDENTI INTERVENTI IN ANESTESIA LOCALE: SI NO SE SI PER CHE INTERVENTI E QUANDO? ALLERGIE CONOSCIUTE: SI NO SE SI: QUALI? IN PARTICOLARE: ALLERGIE CONOSCIUTE A FARMACI? SI NO SE SI: A QUALI? PRECEDENTI ASMATICI: SI NO SE SI : QUANDO E IN CHE OCCASIONE? TRATTATO CON: USO DI ANTICOAGULANTI: SI NO SE SI: QUALI E IN CHE DOSAGGIO? SE IN TRATTAMENTO ANTICOAGULANTE: ULTIMO PT (tempo di Quick): DATA : VALORE: ULTIMO PTT (tempo di protrombina parziale): DATA: VALORE: E IN TERAPIA FARMACOLOGICA CON ALTRI FARMACI?: SI NO SE SI SPECIFICARE QUALI FARMACI: VISTA LA PATOLOGIA SEGNALATA SOPRA SI RICHIEDE L OPINIONE DEL MEDICO CURANTE. QUESITO DIAGNOSTICO RICHIESTO: IN DATA: LA RISPOSTA AL QUESITO RICEVUTA IN FORMA SCRITTA VIENE ALLEGATA ALLA CAR- TELLA ANAMNESTICA IN DATA: FIRMA DELL ODONTOIATRA:

16 16 COMPILAZIONE DEL MODULO PER IL CONSENSO INFORMATO Nel retro della cartella anamnestica è presente il modulo per il consenso informato da fare firmare al paziente dopo la compilazione della cartella anamnestica. Nel modulo sono presentate in forma succinta le informazioni essenziali sull uso del l anestesia locale, e si richiama nel modulo anche un consenso al trattamento odontoiatrico proposto, che assieme alla firma del paziente sulla cartella per l accettazione del preventivo può costituire una dimostrazione di consenso informato specifico per il trattamento. NOTE INFORMATIVE SULL ANESTESIA E CONSENSO INFORMATO AL TRATTAMENTO Nella terapia odontoiatrica è necessario praticare l anestesia locale perché il paziente non avverta il dolore; l anestetico locale è un farmaco e come tale può presentare effetti indesiderati. Vi sono rischi di interazione con altri farmaci, perciò è importante conoscere se il paziente ne sta assumendo e quali: per questo Le abbiamo richiesto le informazioni precedenti e le abbiamo segnate nella cartella clinica. I possibili effetti collaterali degli anestetici locali, spesso di natura nervosa, possono essere eccitamento, tremori, disorientamento, vertigini, sudorazione, aritmie, nausea e vomito. In soggetti predisposti ed ipersensibili sono possibili fenomeni allergici locali che si manifestano con orticaria e prurito cutanei, ma si possono avere in rari casi anche fenomeni generali caratterizzati da broncospasmo e edema laringeo fino al quadro di collasso cardiocircolatorio da schock anafilattico. Per questo Le è stato chiesto se ha prece dente - mente avuto fenomeni allergici. I farmaci anestetici che verranno usati sono prodotti da industrie farmaceutiche di pri - maria importanza, e sono diffusi ed utilizzati in tutto il mondo da decenni, e sono scelti proprio perché tra quelli con minori effetti collaterali. Altre informazioni o chiarimenti riguardanti il trattamento odontoiatrico proposto richieste dal paziente: nessuna le seguenti: IO SOTTOSCRITTO. DICHIARO DI ESSERE STATO INFORMATO E DI AVER COMPRESO LO SCOPO DELL ANESTESIA LOCALE E DEGLI INTERVENTI ODONTOIATRICI PREVISTI E DI ESSERE STATO INFORMATO DEI RISCHI E DELLE COMPLICAZIONI CHE POTREBBERO EVENTUALMENTE DERIVARNE. PRESTO PERTANTO IL MIO ASSENSO AGLI INTERVENTI E ALLE TERAPIE ODONTOIATRI - CHE CON L USO DELL ANESTESIA LOCALE il FIRMA DEL PAZIENTE O DEI GENITORI. FIRMA DELL ODONTOIATRA:.

17 17 COMPILAZIONE DELLA CARTELLA PARODONTALE La compilazione completa della cartella parodontale da accludere alla cartella clinica è necessaria in tutti i casi in cui alla prima visita siano diagnosticate lesioni parodontali. Prima di iniziare la compilazione della cartella parodontale dobbiamo controllare che sia stata fatta una opportuna anamnesi del paziente, per escludere che vi siano fattori di rischio per l endocardite batterica, possibile se il paziente presenta cardiopatie valvo lari, protesi valvolari, cardiopatie congenite, prolasso della mitrale, etc. In questi pazienti può infatti essere fatto il sondaggio delle tasche solo previa copertura antibiotica prescritta dal medico curante. Infatti anche nelle procedure di sondaggio gengivale si provoca una inevitabile batteriemia transitoria che potrebbe provocare una endocardite.

18 18 VALUTAZIONE DELLA POSIZIONE DEL MARGINE GENGIVALE La posizione del margine gengivale (la fine dei tessuti molli in senso occlusale) viene registrata misurandone la distanza dal colletto degli elementi dentari, nel punto di passaggio tra radice e corona, in corrispondenza del quale è presente la giunzione amelocementizia (GAC). La misurazione viene effettuata con sonda parodontale diritta e registrata in corrispondenza di tre punti mesiale, vestibolare e distale nella parte esterna delle arcate e mesiale, linguale o palatale e distale nella parte interna delle arcate. La misurazione in millimetri è registrata come positiva se il margine gengivale è coronale rispetto al colletto, negativa se il margine gengivale è apicale rispetto al colletto.

19 19 SONDAGGIO DEI SOLCHI GENGIVALI E REGISTRAZIONE DEI DATI NELLA CARTELLA CLINICA. Il solco gengivale o tasca parodontale è il solco che corrisponde alla introflessione dei tessuti molli attorno al dente. La sua profondità corrisponde alla distanza tra il margine gengivale libero e il fondo del solco o della tasca. Si parla in genere di solco fino alla profondità di tre mm, di tasca per profondità superiori. Per il sondaggio dei solchi gengivali utilizziamo la sonda parodontale diritta che presenta calibratura millimetrica a 1, 2, 3, 5, 8, mm. Il sondaggio deve essere eseguito con una forza minima, con la pressione di poche decine di grammi al massimo, per non danneggiare l attacco epiteliale. Sondiamo tenendo la sonda il più possibile parallela all asse del dente e in corrispondenza di tutta la circonferenza, ma registriamo solo le misurazioni con profondità da tre mm in su. Possiamo eseguire una sola registrazione corrispondente alla maggiore profondità della superficie vestibolare e palatale o linguale. Nei casi più complessi effettuiamo tre registrazioni per superficie, corrispondenti ai tre punti mesiale, vestibolare e distale nella parte esterna delle arcate e ai tre punti mesiale, linguale o palatale e distale nella parte interna delle arcate nei quali la misurazione ha dato la maggiore profondità. Riportiamo le misurazioni scrivendole negli appositi spazi della cartella per valutazione parodontale. Se nella zona interdentale è possibile un sondaggio maggiore rispetto alle zone degli angoli dentari corrispondenti, questo è indice di craterizzazioni interdentali, e il dato viene riportato con una apposita nota nella cartella. Nel sondaggio interprossimale la sonda deve essere inclinata rispetto all asse del dente, e questo comporta un leggero errore nella profondità della tasca di cui bisogna tenere conto.

20 20 SUPPURAZIONE E SANGUINAMENTO E REGISTRAZIONE DEI DATI NELLA CARTELLA CLINICA La presenza di sanguinamento al sondaggio è registrata con un trattino rosso nel l apposito spazio della cartella clinica. Possiamo anche segnare l indice di sanguinamento papillare di Muhlemann: 0: assenza di sanguinamento 1: minima quantità di sangue 2: punti multipli sanguinanti 3: riempimento ematico del triangolo interdentale 4: scorrimento ematico nel solco adiacente al triangolo papillare La presenza di un essudato purulento al sondaggio è registrata con una croce rossa nell apposito spazio della cartella clinica.

21 21 SONDAGGIO DELLE FORCAZIONI E REGISTRAZIONE DEI DATI NELLA CARTELLA CLINICA Per il sondaggio delle forcazioni utilizziamo le sonde di Nabers. Le sonde di Nabers sono di due tipi, corrispondenti ai numeri distintivi 1 e 2. Anche le sonde di Nabers devono essere maneggiate con la pressione al massimo di qualche decina di grammi. In particolare la sonda numero due va utilizzata per le biforcazioni dei molari inferiori biradicolati e per la biforcazione tra le radici mesiovestibolare e distovestibolare dei molari superiori, mentre la sonda numero uno è utilizzata soprattutto per le biforca zioni tra la radice palatale e le due vestibilari dei molari superiori. Possiamo utilizzare anche la sonda odontoiatrica per il sondaggio delle forcazioni, ma con questa corriamo il rischio di attraversare la parete molle della tasca nel caso di biforcazioni di terza classe. Inoltre con la sonda odontoiatrica abbiamo un minore accesso nelle zone posteriori rispetto alle sonde di Nabers. L interessamento delle biforcazioni viene definito con la classificazione in tre classi: I classe: con la sonda si apprezza appena la presenza della concavità della forcazione. II classe: con la sonda si penetra all interno della concavità della forcazione. III classe: con la sonda si attraversa tutta la forcazione fino al lato opposto dell elemento dentario o fino ad incontrare la radice palatale se il sondaggio è eseguito tre le due radici vestibolari dei superiori. segue

CORSO PRATICO DI DEBRIDMENT: SCALING E LEVIGATURA RADICOLARE PER IL TRATTAMENTO NON CHIRURGICO DELLA MALATTIA PARODONTALE

CORSO PRATICO DI DEBRIDMENT: SCALING E LEVIGATURA RADICOLARE PER IL TRATTAMENTO NON CHIRURGICO DELLA MALATTIA PARODONTALE 1 CORSO PRATICO DI DEBRIDMENT: SCALING E LEVIGATURA RADICOLARE PER IL TRATTAMENTO NON CHIRURGICO DELLA MALATTIA PARODONTALE 30 CREDITI ECM per odontoiatri 30 CREDITI ECM per igienisti Codice Ministeriale

Dettagli

PARODONTALE CON SCALING e PREPARAZIONI GNATOLOGICHE

PARODONTALE CON SCALING e PREPARAZIONI GNATOLOGICHE Elenco DEBRIDMENT: dei vassoi utilizzati TRATTAMENTO in sequenza al corso di PARODONTALE CON SCALING e levigatura PROTESI delle FISSA radici E PREPARAZIONI GNATOLOGICHE Vassoio 30 per portaimpronte.......................

Dettagli

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE 1 CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE A (Codice Ministeriale

Dettagli

CORSO PRATICO SU RIUNITO E SU SIMULATORI CON TESSUTI DI PROTESI FISSA LIVELLO II: INLAYS, ONLAYS, FACCETTE E PROTESI DI INTERE ARCATE

CORSO PRATICO SU RIUNITO E SU SIMULATORI CON TESSUTI DI PROTESI FISSA LIVELLO II: INLAYS, ONLAYS, FACCETTE E PROTESI DI INTERE ARCATE 1 CORSO PRATICO SU RIUNITO E SU SIMULATORI CON TESSUTI DI PROTESI FISSA LIVELLO II: INLAYS, ONLAYS, FACCETTE E PROTESI DI INTERE ARCATE CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE A: 15 CREDITI

Dettagli

CORSO INTENSIVO SU RIUNITO E SU DENTI CON LESIONI CARIOSE ARTIFICIALI DI CONSERVATIVA LIVELLO I: RESTAURI DI I, V, II CLASSE

CORSO INTENSIVO SU RIUNITO E SU DENTI CON LESIONI CARIOSE ARTIFICIALI DI CONSERVATIVA LIVELLO I: RESTAURI DI I, V, II CLASSE 1 CORSO INTENSIVO SU RIUNITO E SU DENTI CON LESIONI CARIOSE ARTIFICIALI DI CONSERVATIVA LIVELLO I: RESTAURI DI I, V, II CLASSE CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE A (Codice Ministeriale

Dettagli

04-05-06 Febbraio 2013. Data edizione successiva: data in programmazione.

04-05-06 Febbraio 2013. Data edizione successiva: data in programmazione. 1 CORSO INTENSIVO SU RIUNITO E SU TESSUTI DI ANIMALE DI CHIRURGIA PARODONTALE MUCOGENGIVALE DEGLI INNESTI E DELLE RECESSIONI CON CONTROLLI AL MICROSCOPIO OPERATORIO CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B):

Dettagli

PROGRAMMA. Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per:

PROGRAMMA. Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per: Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per: raccogliere i dati clinici e integrarli in modelli prognostici per il paziente e per ogni singolo dente; identificare i problemi

Dettagli

CORSO INTENSIVO SU RIUNITO E SU SIMULATORI DI ENDODONZIA E RADIOLOGIA SU DENTI PER TRASPARENZA E SU DENTI VERI

CORSO INTENSIVO SU RIUNITO E SU SIMULATORI DI ENDODONZIA E RADIOLOGIA SU DENTI PER TRASPARENZA E SU DENTI VERI 1 CORSO INTENSIVO SU RIUNITO E SU SIMULATORI DI ENDODONZIA E RADIOLOGIA SU DENTI PER TRASPARENZA E SU DENTI VERI CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE A: 15 CREDITI ECM PARTE B: 15 CREDITI

Dettagli

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE 1 CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE A (Codice Ministeriale

Dettagli

Sig.ra ------------------- PROGETTO PREVENZIONE 2011-2013

Sig.ra ------------------- PROGETTO PREVENZIONE 2011-2013 Sig.ra ------------------- PROGETTO PREVENZIONE 2011-2013 Il Progetto Prevenzione, un idea di CLD nata nel 2011 e curata dalla dott.ssa Sara Zambelli, si prefiggeva di comprendere quanto l igiene orale

Dettagli

CORSO PRATICO INTENSIVO DI CHIRURGIA PARODONTALE DEI LEMBI E DELLA RIGENERAZIONE GUIDATA

CORSO PRATICO INTENSIVO DI CHIRURGIA PARODONTALE DEI LEMBI E DELLA RIGENERAZIONE GUIDATA 1 CORSO PRATICO INTENSIVO DI CHIRURGIA PARODONTALE DEI LEMBI E DELLA RIGENERAZIONE GUIDATA CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE A: 15 CREDITI ECM PARTE B: 15 CREDITI ECM Il corso inizia

Dettagli

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE 1 CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE A (Codice Ministeriale

Dettagli

IGIENE DOMICILIARE PER PAZIENTI CON ORTODONZIA

IGIENE DOMICILIARE PER PAZIENTI CON ORTODONZIA IGIENE DOMICILIARE PER PAZIENTI CON ORTODONZIA Linee guida per l igiene orale in caso di apparecchi ortodontici. Durante il periodo di trattamento con l apparecchiatura ortodontica il paziente deve mantenere

Dettagli

Parodontologia & Protesi Una meravigliosa opportunità per conservare i denti

Parodontologia & Protesi Una meravigliosa opportunità per conservare i denti Corso Teorico Pratico 2012 Parodontologia & Protesi Una meravigliosa opportunità per conservare i denti Dr. Alberto Fonzar Crediti Formativi (ECM) richiesti CORSO ANNUALE PER ODONTOIATRI Consigliata la

Dettagli

Igiene orale e profilassi

Igiene orale e profilassi Igiene orale e profilassi Per igiene orale si intende la pulizia della cavità orale nella sua interezza, sia nei suoi tessuti duri come i denti sia nei suoi tessuti molli come le mucose. Tali argomenti

Dettagli

COME BISOGNA PULIRE I DENTI CON LO SPAZZOLINO

COME BISOGNA PULIRE I DENTI CON LO SPAZZOLINO COME BISOGNA PULIRE I DENTI CON LO SPAZZOLINO G G.R.IERFINO www.igieneorale.info PREMESSA IMPORTANTE Il fatto che alla verifica dal dentista si constati che le condizioni di salute dentale e parodontali

Dettagli

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU TESSUTI E SU RADIOGRAFICO DI IMPLANTOLOGIA LIVELLO I NELLE EDENTULIE PARZIALI E CON IL BYPASS DEL CANALE

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU TESSUTI E SU RADIOGRAFICO DI IMPLANTOLOGIA LIVELLO I NELLE EDENTULIE PARZIALI E CON IL BYPASS DEL CANALE 1 CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU TESSUTI E SU RADIOGRAFICO DI IMPLANTOLOGIA LIVELLO I NELLE EDENTULIE PARZIALI E CON IL BYPASS DEL CANALE CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE

Dettagli

Dottor Fabio Lupi igienista dentale LA NOSTRA BOCCA

Dottor Fabio Lupi igienista dentale LA NOSTRA BOCCA Dottor Fabio Lupi igienista dentale LA NOSTRA BOCCA La bocca Ä una parte molto importante del corpo e non solo per l aspetto estetico. Attraverso la bocca parliamo, comunichiamo con gli altri ma soprattutto

Dettagli

ISTRUZIONI PER UNA CORRETTA IGIENE ORALE

ISTRUZIONI PER UNA CORRETTA IGIENE ORALE ISTRUZIONI PER UNA CORRETTA IGIENE ORALE Una corretta igiene orale è fondamentale per mantenere nel tempo i propri denti e le proprie gengive sane. I nemici principali della salute orale sono i batteri,

Dettagli

Studio Ortodontico Dott. Giovanni Bavaresco

Studio Ortodontico Dott. Giovanni Bavaresco Studio Ortodontico Dott. Giovanni Bavaresco Specialista in Odontostomatologia ed Ortodonzia OPUSCOLO IGIEE Documento informativo per il paziente Pratica esclusiva in Ortodonzia In accordo UNI EN ISO 9001:2008

Dettagli

FIRENZE Educatorio del Fuligno

FIRENZE Educatorio del Fuligno FIRENZE Educatorio del Fuligno Parodontologia Clinica Dr. Roberto Rotundo ROBERTO ROTUNDO, ha conseguito la laurea con lode in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l Università degli Studi di Siena nel

Dettagli

Vuoi risparmiare dal dentista? Comincia con una buona prevenzione!

Vuoi risparmiare dal dentista? Comincia con una buona prevenzione! Vuoi risparmiare dal dentista? Comincia con una buona prevenzione! Prenderti cura della tua salute non dà solo benefici riguardanti il tuo benessere ma ti aiuta anche ad acquisire fiducia in te stesso,

Dettagli

Attività di tirocinio tecnico-pratico del Corso di laurea in Igiene dentale

Attività di tirocinio tecnico-pratico del Corso di laurea in Igiene dentale Attività di tirocinio tecnico-pratico del Corso di laurea in Igiene dentale Il tirocinio professionale rappresenta il cuore della preparazione professionale degli studenti dei Corsi di Laurea in Igiene

Dettagli

Data del corso: 03-04-05 Giugno 2013. Data edizione successiva: data in programmazione.

Data del corso: 03-04-05 Giugno 2013. Data edizione successiva: data in programmazione. 1 CORSO DI CHIRURGIA ORALE, ESTRATTIVA, COMUNICAZIONI OROSINUSALI E RIGENERAZIONE OSSEA CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE A (Codice Ministeriale 539-): 15 CREDITI ECM PARTE B (Codice

Dettagli

Tariffario Odontoiatrico

Tariffario Odontoiatrico Tariffario Odontoiatrico Il presente tariffario riporta le prestazioni eseguibili in Odontoiatria. Le prestazioni elencate sono comprensive di tutti i materiali utilizzati sia chirurgici che protesici

Dettagli

Lo spazzolino adeguato per ogni esigenza specifica

Lo spazzolino adeguato per ogni esigenza specifica Lo spazzolino adeguato per ogni esigenza specifica Per una protezione quotidiana dalla carie accurata dei colletti dentali scoperti efficace ma delicata del margine gengivale Balsamo per le gengive Nuovo

Dettagli

IL VERO MANUALE A CASA SULL IGIENE ORALE

IL VERO MANUALE A CASA SULL IGIENE ORALE IL VERO MANUALE SULL IGIENE ORALE A CASA Prenderti cura della tua salute non dà solo benefici riguardanti il tuo benessere ma ti aiuta anche ad acquisire fiducia in te stesso, facilitando i rapporti con

Dettagli

DESCRIZIONE DEL METODO DIDATTICO

DESCRIZIONE DEL METODO DIDATTICO DESCRIZIONE DEL METODO DIDATTICO ESEMPIO DI SEQUENZE DI PREPARAZIONE DI LETTI RECETTORI PER INNESTI DI EPITELIO ESEGUITE SU TESSUTI DAI PARTECIPANTI AL CORSO CON LA GUIDA CONTINUA DEL DOCENTE: I TESTI

Dettagli

condizioni ideali per ottenere ricopertura radicolare completa non sono presenti. Questa linea,

condizioni ideali per ottenere ricopertura radicolare completa non sono presenti. Questa linea, Curriculum Prof. Giovanni Zucchelli Professore Associato di Parodontologia all Università di Bologna Socio Attivo della Società Italiana di Parodontologia, membro dell European Federation of Pariodontology

Dettagli

Metodo per la valutazione del rischio individuale in Parodontologia

Metodo per la valutazione del rischio individuale in Parodontologia Come può modificare il suo livello di rischio? Dalla corretta attuazione di procedure preventive e terapeutiche atte a diminuire il livello di rischio per la Parodontite deriva una migliore probabilità

Dettagli

PRESTAZIONI SPECIALISTICHE ODONTOIATRICHE

PRESTAZIONI SPECIALISTICHE ODONTOIATRICHE AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO SANITARIA N. 1 PRESTAZIONI SPECIALISTICHE ODONTOIATRICHE Definizione dei livelli essenziali di assistenza (LEA) Disposizioni applicative ai sensi della Deliberazione della Giunta

Dettagli

Prognosi parodontale: metodo di valutazione obiettiva e implicazioni clinico-pratiche

Prognosi parodontale: metodo di valutazione obiettiva e implicazioni clinico-pratiche 12 Prognosi parodontale: metodo di valutazione obiettiva e implicazioni clinico-pratiche Leonardo Trombelli, DDS, PhD, Roberto Farina, DDS, PhD, MSc Centro di Ricerca e Servizi per lo Studio delle Malattie

Dettagli

guida pratica per la salute orale del paziente disabile

guida pratica per la salute orale del paziente disabile Azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari U.O. di Odontostomatologia Direttore: Prof.ssa Pietrina Franca Lugliè guida pratica per la salute orale del paziente disabile A cura dell Igienista dentale

Dettagli

U.O.C. Prestazioni Sanitarie e Libera Professione

U.O.C. Prestazioni Sanitarie e Libera Professione AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO SANITARIA N. 1 PRESTAZIONI SPECIALISTICHE ODONTOIATRICHE Definizione dei livelli essenziali di assistenza (LEA) Disposizioni applicative ai sensi della Deliberazione della Giunta

Dettagli

Gengivite e parodontite

Gengivite e parodontite Gengivite e parodontite Opuscolo informativo per il paziente La malattia parodontale (chiamata anche parodontite, parodontosi, piorrea, parodontopatia) è una infezione batterica che colpisce il parodonto,

Dettagli

NOMENCLATORE ODONTOIATRIA

NOMENCLATORE ODONTOIATRIA NOMENCLATORE ODONTOIATRIA VISITA SPECIALISTICA 70GN01 ANALISI GNATOLOGICA 70OR01 VISITA SPECIALISTICA ORTODONTICA COMPRENSIVA DI PIANO DI CURE 70VI01 PRIMA VISITA COMPRENSIVA DELLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA

Dettagli

PARODONTOLOGIA CLINICA

PARODONTOLOGIA CLINICA corso di PARODONTOLOGIA CLINICA Terapia non chirurgica e perio-organizzazione (PC1) Terapia chirurgica (PC2) anno formativo 2012-2013 Dott. Roberto Rotundo Dott. Andrea Giammarini Dott. Francesco Bernardelli

Dettagli

che cos è la paradontologia?

che cos è la paradontologia? che cos è la paradontologia? La parodontologia è una disciplina di area odontoiatrica che promuove la salute dell individuo attraverso la prevenzione, la diagnosi e la terapia delle patologie che colpiscono

Dettagli

PERIO14 CORSO DI FORMAZIONE in PARODONTOLOGIA CLINICA. Corso di Approfondimento Teorico Pratico. Dr. Luca Landi

PERIO14 CORSO DI FORMAZIONE in PARODONTOLOGIA CLINICA. Corso di Approfondimento Teorico Pratico. Dr. Luca Landi PERIO14 CORSO DI FORMAZIONE in PARODONTOLOGIA CLINICA Corso di Approfondimento Teorico Pratico Dr. Luca Landi Roma 2014 Cosa si impara nel corso? - La diagnosi parodontale - Il piano di trattamento e la

Dettagli

PROGRAMMA LEZIONI PEDODONZIA Dr Nannelli AA 2000-2001 LEZIONI CORSO PEDODONZIA

PROGRAMMA LEZIONI PEDODONZIA Dr Nannelli AA 2000-2001 LEZIONI CORSO PEDODONZIA PROGRAMMA LEZIONI PEDODONZIA Dr Nannelli AA 2000-2001 1 SEMESTRE LEZIONI mercoledì ore 9-12 ESERCITAZIONI giovedì mattina in reparto un gruppo per volta ore 9-10,30 e 10,30-12 in sala manichini in gruppi

Dettagli

Gengivite e parodontite. Scovolini TePe. guida per il paziente. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale

Gengivite e parodontite. Scovolini TePe. guida per il paziente. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale Scovolini TePe Originali 0.4 mm 930410826 0.45 mm 930410840 0.5 mm 930410853 0.6 mm 930410865 0.7 mm 930410877 0.8 mm 930410889 1.1 mm 930410891 1.3 mm 935421305 1.5 mm Angle 0.4 mm 931080461 0.45 mm 931080473

Dettagli

Scovolini TePe. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale. Extra soft. Spazzolini Speciali TePe

Scovolini TePe. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale. Extra soft. Spazzolini Speciali TePe Scovolini TePe Originali 0.4 mm 930410826 0.45 mm 930410840 0.5 mm 930410853 0.6 mm 930410865 0.7 mm 930410877 0.8 mm 930410889 1.1 mm 930410891 1.3 mm 935421305 1.5 mm Angle 0.4 mm 931080461 0.45 mm 931080473

Dettagli

TARIFFARIO STUDIO DOTT. FABOZZI DESCRIZIONE DOCUMENTAZIONE. VISITA SPECIALISTICA GN0 1 ANALISI GNATOLOGICA Una volta 150,00

TARIFFARIO STUDIO DOTT. FABOZZI DESCRIZIONE DOCUMENTAZIONE. VISITA SPECIALISTICA GN0 1 ANALISI GNATOLOGICA Una volta 150,00 TARIFFARIO STUDIO DOTT. FABOZZI ID DESCRIZIONE DOCUMENTAZIONE TARIFFA VISITA SPECIALISTICA GN0 1 ANALISI GNATOLOGICA Una volta 150,00 OR01 VI 01 VISITA SPECIALISTICA ORTODONTICA COMPRENSIVA DI PIANO DI

Dettagli

Igiene e cura dei denti

Igiene e cura dei denti Igiene e cura dei denti Capitolo 3 La salute della bocca La nostra bocca (cavo orale) è un sito anatomico riccamente abitato da microrganismi, che insieme formano un complesso e delicato ecosistema in

Dettagli

SCONFIGGERE LA CARIE DENTALE OGGI SI PUO! COME FARE CE LO SVELA L IGIENISTA DENTALE

SCONFIGGERE LA CARIE DENTALE OGGI SI PUO! COME FARE CE LO SVELA L IGIENISTA DENTALE ARTICOLO CASTELLETTO TICINO SCONFIGGERE LA CARIE DENTALE OGGI SI PUO! COME FARE CE LO SVELA L IGIENISTA DENTALE Esiste un miglior biglietto da visita di un bel sorriso? La nostra epoca è sicuramente dominata

Dettagli

Guida per il paziente. Gengivite e parodontite

Guida per il paziente. Gengivite e parodontite Guida per il paziente Gengivite e parodontite La parodontite è più comune di quanto tu possa immaginare. Circa il 40% degli adulti soffre di questa patologia - spesso senza esserne a conoscenza. Le condizioni

Dettagli

PER GENGIVE PIÙ SANE MANUALE DI IGIENE ORALE DOMICILIARE SOLUZIONI COMPLETE PER L IGIENE ORALE

PER GENGIVE PIÙ SANE MANUALE DI IGIENE ORALE DOMICILIARE SOLUZIONI COMPLETE PER L IGIENE ORALE PER GENGIVE PIÙ SANE MANUALE DI IGIENE ORALE DOMICILIARE SOLUZIONI COMPLETE PER L IGIENE ORALE D A L L A P R E V E N Z I O N E A L L A C U R A LA CORRETTA IGIENE ORALE TUTELA LA SALUTE DI TUTTO L ORGANISMO

Dettagli

Vademecum informativo per il paziente ad esclusivo uso interno

Vademecum informativo per il paziente ad esclusivo uso interno Vademecum informativo per il paziente ad esclusivo uso interno Gentile paziente, siamo lieti di presentarle questo vademecum informativo, sperando Le possa essere di aiuto per una migliore conoscenza dei

Dettagli

CORSO TEORICO-PRATICO MODULARE PARODONTOLOGIA ACCREDITATO ECM DOTT. MARCO CLEMENTINI

CORSO TEORICO-PRATICO MODULARE PARODONTOLOGIA ACCREDITATO ECM DOTT. MARCO CLEMENTINI CORSO TEORICO-PRATICO MODULARE PARODONTOLOGIA ACCREDITATO ECM DOTT. MARCO CLEMENTINI INFORMAZIONI GENERALI MARCO CLEMENTINI Laureato in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso Università Cattolica Sacro

Dettagli

Manuale Igiene.qxd 24-07-2012 17:10 Pagina 2

Manuale Igiene.qxd 24-07-2012 17:10 Pagina 2 Manuale Igiene.qxd 24-07-2012 17:10 Pagina 2 Sunstar Italiana s.r.l. Corso Italia 13 21047 Saronno (Va) Italia Tel. 02.96319003 - Fax 02.96319008 www.sunstargum.it - info.italy@it.sunstar.com SEGUICI SU

Dettagli

Le tue gengive. La tua salute.

Le tue gengive. La tua salute. Noi tutti pensiamo che il colesterolo sia importante per la malattia cardiaca. La salute delle vostre gengive è un più importante fattore indicativo se avrete un infarto cardiaco o meno. Mehmet C. Oz,

Dettagli

CORSO INTENSIVO PRATICO SU RIUNITO E COMPUTER DI PROTESI E CONSERVATIVA CAD-CAM PER CORONE ONLAYS E FACCETTE IN UNA SEDUTA

CORSO INTENSIVO PRATICO SU RIUNITO E COMPUTER DI PROTESI E CONSERVATIVA CAD-CAM PER CORONE ONLAYS E FACCETTE IN UNA SEDUTA CORSO INTENSIVO PRATICO SU RIUNITO E COMPUTER DI PROTESI E CONSERVATIVA CAD-CAM PER CORONE ONLAYS E FACCETTE IN UNA SEDUTA CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE A (Rif. 539-66478): 15

Dettagli

PARODONTOLOGIA PERFETTA

PARODONTOLOGIA PERFETTA PARODONTOLOGIA PERFETTA Le vostre mani e i pazienti meritano LM La pratica dell igiene dentale ha rivolto l attenzione verso l ergonomia. Al posto degli strumenti con manici in metallo, sempre più dentisti

Dettagli

TARIFFARIO AZIENDALE SOLVENTI DI ODONTOIATRIA

TARIFFARIO AZIENDALE SOLVENTI DI ODONTOIATRIA TARIFFARIO AZIENDALE SOLVENTI DI ODONTOIATRIA DIAGNOSTICA Euro VISITA 24 VISITA DI CONTROLLO 20 VISITA ODONTOIATRICA URGENTE 50 ALTRA RADIOGRAFIA ENDORALE (per ogni radiogramma aggiuntivo) 15 RADIOGRAFIA

Dettagli

Parodontologia. Scaler. Scaler. Microscaler LM 301-302. Scaler LM204S LM 303-304. Miniscaler LM 311-312. Scaler LM23 LM 313-314.

Parodontologia. Scaler. Scaler. Microscaler LM 301-302. Scaler LM204S LM 303-304. Miniscaler LM 311-312. Scaler LM23 LM 313-314. - Scaler - Curette universali - Strumenti speciali - Curette di finitura Gracey - LM-ErgoMix con punte intercambiabili - Serie LM-DuraGradeMAX - Serie Implant - Kit di strumenti - Manico chirurgico Scaler

Dettagli

IL DENTISTA DI COOPERAZIONE SALUTE NOMENCLATORE TARIFFARIO ODONTOIATRIA

IL DENTISTA DI COOPERAZIONE SALUTE NOMENCLATORE TARIFFARIO ODONTOIATRIA www.cooperazionesalute.it IL DENTISTA DI COOPERAZIONE SALUTE NOMENCLATORE TARIFFARIO ODONTOIATRIA Il Network Odontoiatrico di Cooperazione Salute è disponibile grazie alla collaborazione con Blue Assitance.

Dettagli

CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN IGIENE DENTALE E TERAPIA PARODONTALE NON CHIRURGICA

CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN IGIENE DENTALE E TERAPIA PARODONTALE NON CHIRURGICA CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN IGIENE DENTALE E TERAPIA PARODONTALE NON CHIRURGICA Direttore del Corso: Prof. Michele PAOLANTONIO DOCENTI Michele PAOLANTONIO Professore di Parodontologia Università di Chieti,

Dettagli

Dott.ssa Gloria Funiciello

Dott.ssa Gloria Funiciello MANUALE PRATICO DI PREVENZIONE DENTALE PER TUTTA LA FAMIGLIA A Cura della Dott.ssa Gloria Funiciello Odontoiatra e Specialista in Ortodonzia e Gnatologia Quando un bel SORRISO vuol dire BUONA SALUTE! La

Dettagli

La Prima Visita. La raccolta delle informazioni. La visita di rivalutazione

La Prima Visita. La raccolta delle informazioni. La visita di rivalutazione Condurre una corretta visita odontoiatrica è l unico presupposto per la giusta diagnosi, per un efficace comunicazione tra medico e paziente, quindi per la condivisione ed il successo della terapia. La

Dettagli

CURE ODONTOIATRICHE Chirurgia e Parodontologia

CURE ODONTOIATRICHE Chirurgia e Parodontologia Chirurgia e Parodontologia APICECTOMIA (ESCLUSA CURA CANALARE) 86,00 Rx post cura ASPORTAZIONE CISTI 100,00 Incompatibile con estrazione Rx pre cura Foto intra operatorie ASPORTAZIONE EPULIDE 85,00 Foto

Dettagli

Dott. Francesco Ferrarotti. Parodontologia Clinica Corso pratico e teorico

Dott. Francesco Ferrarotti. Parodontologia Clinica Corso pratico e teorico Dott. Francesco Ferrarotti Parodontologia Clinica Corso pratico e teorico Curriculum Vitae Dr. Nicola Scotti Laureato in Odontoiatria e Protesi Dentaria nel 2004. Dal 1 ottobre 2007 riveste la carica di

Dettagli

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico L implantologia dentale osteointegrata è diventata in questo ultimo ventennio discriminante nella formulazione del Piano di Trattamento

Dettagli

CORSO TEORICO PRATICO DI PARODONTOLOGIA 6 INCONTRI MARZO/DICEMBRE 2015 GENOVA DOTT. STEFANO PARMA BENFENATI

CORSO TEORICO PRATICO DI PARODONTOLOGIA 6 INCONTRI MARZO/DICEMBRE 2015 GENOVA DOTT. STEFANO PARMA BENFENATI CORSO TEORICO PRATICO DI PARODONTOLOGIA 50 CREDITI FORMATIVI DOTT. STEFANO PARMA BENFENATI SEDE SVOLGIMENTO GENOVA 6 INCONTRI MARZO/DICEMBRE 2015 27-28 MARZO 17-18 LUGLIO 17-18 APRILE 04-05 SETTEMBRE 19-20

Dettagli

FONDO ASSISTENZA PREVIDIR Fondo Interaziendale di Assistenza OGGETTO: SOSTITUZIONE DI PRIMA DENT CON PRONTO-CARE

FONDO ASSISTENZA PREVIDIR Fondo Interaziendale di Assistenza OGGETTO: SOSTITUZIONE DI PRIMA DENT CON PRONTO-CARE FONDO ASSISTENZA PREVIDIR Fondo Interaziendale di Assistenza A TUTTI GLI ISCRITTI OGGETTO: SOSTITUZIONE DI PRIMA DENT CON PRONTO-CARE A causa dei disservizi riscontrati da parte di Prima Dent, a partire

Dettagli

Guida all Igiene Dentale

Guida all Igiene Dentale Guida all Igiene Dentale Education Scuola & Lavoro srl Torino Tutti i diritti riservati I DENTI La bocca o cavità orale è il primo tratto dell apparato digerente. È un organo cavo, di forma ovoide con

Dettagli

INDICE. 1. Storia dell odontoiatria restaurativa

INDICE. 1. Storia dell odontoiatria restaurativa IX INDICE 1. Storia dell odontoiatria restaurativa 2. Embriologia ed istologia 2.1. Cenni di embriologia 2.1.1. Embriologia dell organo dentale 2.1.2. Formazione dello smalto 2.1.3. Formazione della dentina

Dettagli

LA TERAPIA CAUSALE (NON CHIRURGICA) DELLA MALATTIA PARODONTALE note esplicative per i pazienti

LA TERAPIA CAUSALE (NON CHIRURGICA) DELLA MALATTIA PARODONTALE note esplicative per i pazienti LA TERAPIA CAUSALE (NON CHIRURGICA) DELLA MALATTIA PARODONTALE note esplicative per i pazienti Gentile paziente, questa breve esposizione si propone di spiegare le caratteristiche della terapia causale,

Dettagli

Segreteria Nazionale Via Farini, 62-00186 Roma Tel. +39 06 48903773-48903734 335 7262435-335 7262863 Fax: +39 06 48903735

Segreteria Nazionale Via Farini, 62-00186 Roma Tel. +39 06 48903773-48903734 335 7262435-335 7262863 Fax: +39 06 48903735 Segreteria Nazionale Via Farini, 62-00186 Roma Tel. +39 06 48903773-48903734 335 7262435-335 7262863 Fax: +39 06 48903735 coisp@coisp.it www.coisp.it COISP COORDINAMENTO PER L INDIPENDENZA SINDACALE DELLE

Dettagli

Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti

Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti percorso formativo con Live Surgery Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti Dr. Francesco Cairo Febbraio - Maggio 2015 Centro Medico Vesalio Padova Evento accreditato E.C.M. 50

Dettagli

Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti. Dr. Francesco Cairo

Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti. Dr. Francesco Cairo Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti Percorso formativo teorico-pratico 2 a edizione Dr. Francesco Cairo 50 CREDITI Settembre - Dicembre 2016 PADOVA - Centro Medico Vesalio

Dettagli

: MALTTIE ODONTOSTOMATOLOGICHE E SCIENZE E TECNICHE DI IGIENE DENTALE

: MALTTIE ODONTOSTOMATOLOGICHE E SCIENZE E TECNICHE DI IGIENE DENTALE Corso integrato: MALTTIE ODONTOSTOMATOLOGICHE E SCIENZE E TECNICHE Disciplina: PARODONTOLOGIA Docente: Prof. Riccardo MONGUZZI Prima lezione - La malattia paradontale (Dott. Riccardo Monguzzi, Dott. Massimo

Dettagli

RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti in cura con bisfosfonati

RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti in cura con bisfosfonati RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti in cura con bisfosfonati Caro paziente, se sei in procinto di iniziare o hai già effettuato un trattamento terapeutico con aminobisfosfonati, sarebbe opportuno

Dettagli

Facoltà di Medicina e Chirurgia RUOLO OPERATIVO

Facoltà di Medicina e Chirurgia RUOLO OPERATIVO UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE Facoltà di Medicina e Chirurgia Clinica Odontostomatologica Direttore Prof. Antonio D Addona Odontoiatria per Pazienti con bisogni speciali Pazienti Pediatrici Ematoncologici

Dettagli

IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO. Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica

IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO. Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica VALORE DI UN SORRISO IL SORRISO È ESPRESSIONE DI VITA E SPECCHIO DEI SENTIMENTI. È IL MEZZO PIÙ SEMPLICE PER

Dettagli

IGIENE DENTALE E PREVENZIONE

IGIENE DENTALE E PREVENZIONE IGIENE DENTALE E PREVENZIONE Dispensa n.3 Introduzione Secondo l Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), l origine di molte patologie organiche sono dovute ai rapidi cambiamenti dello stile di vita

Dettagli

IMPLANTOLOGIA DENTALE

IMPLANTOLOGIA DENTALE IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica VALORE DI UN SORRISO IL SORRISO È ESPRESSIONE DI VITA E SPECCHIO DEI SENTIMENTI. È IL MEZZO PIÙ SEMPLICE PER

Dettagli

Tariffario 2014 da scontare del 20%

Tariffario 2014 da scontare del 20% Diagnostica Visita 50 GRATUITA Rx endorale 10 Igiene Orale Ablazione tartaro con Istruzione e motivazione all'igiene orale 60 Rimozione macchie con getto di bicarbonato 20 Levigatura radicolare (a quadrante)

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome(i) / Nome(i) DANIELE MODESTI Indirizzo(i) Via Castel del Rio 18-00127 Roma Cellulare +393925651004 E-mail danielemodesti@mail.com Sito Internet

Dettagli

Odontoiatria conservativa Corso intensivo teorico-pratico 2012 Dott. Mario Alessio Allegri

Odontoiatria conservativa Corso intensivo teorico-pratico 2012 Dott. Mario Alessio Allegri Odontoiatria conservativa Corso intensivo teorico-pratico 2012 Dott. Mario Alessio Allegri Odontoiatria conservativa Corso intensivo teorico-pratico 2012 Dott. Mario Alessio Allegri L'odontoiatria conservativa

Dettagli

Premesse Il trattamento ortodontico può diventare una fonte di rischio quando non è stata elaborata una corretta diagnosi. La diagnosi ortodontica è

Premesse Il trattamento ortodontico può diventare una fonte di rischio quando non è stata elaborata una corretta diagnosi. La diagnosi ortodontica è Premesse Il trattamento ortodontico può diventare una fonte di rischio quando non è stata elaborata una corretta diagnosi. La diagnosi ortodontica è la formulazione di ipotesi in modo sistematico, diretto

Dettagli

PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE

PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE CHIRURGIA APICECTOMIA CON OTTURAZIONE RETROGRADA ASPORTAZIONE DI NEOFORMAZIONE BIOPSIA CHIRURGIA PRE-PROTESICA ESPOSIZIONE CHIRURGICA DI DENTE INCLUSO A SCOPO ORTODONTICO ESTRAZIONE

Dettagli

Estetica in odontoiatria.

Estetica in odontoiatria. Estetica in odontoiatria. Il tema Estetica viene trattato nei seguenti 8 Files. 1) Introduzione all Estetica in Odontoiatria. 2) Nozioni cliniche di estetica del sorriso, utili al paziente. 3) Analisi

Dettagli

che cos è l odontoiatria protesica?

che cos è l odontoiatria protesica? che cos è l odontoiatria protesica? L odontoiatria protesica è quella disciplina che si occupa di ristabilire e mantenere le funzioni orali e l aspetto estetico del paziente attraverso il restauro dei

Dettagli

CORSO INTENSIVO PRATICO SU RIUNITO, SU SIMULATORE E SU TESSUTI DI IMPLANTOLOGIA LIVELLO II NELLE ARCATE EDENTULE E PER IL RIALZO DEL SENO MASCELLARE

CORSO INTENSIVO PRATICO SU RIUNITO, SU SIMULATORE E SU TESSUTI DI IMPLANTOLOGIA LIVELLO II NELLE ARCATE EDENTULE E PER IL RIALZO DEL SENO MASCELLARE CORSO INTENSIVO PRATICO SU RIUNITO, SU SIMULATORE E SU TESSUTI DI IMPLANTOLOGIA LIVELLO II NELLE ARCATE EDENTULE E PER IL RIALZO DEL SENO MASCELLARE CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE

Dettagli

RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti in cura con bisfosfonati

RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti in cura con bisfosfonati RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti in cura con bisfosfonati Caro paziente, se sei in procinto di iniziare o hai già effettuato un trattamento terapeutico con farmaci quali aminobisfosfonati,

Dettagli

DESCRIZIONE DEL METODO DIDATTICO

DESCRIZIONE DEL METODO DIDATTICO DESCRIZIONE DEL METODO DIDATTICO ESEMPIO DI SEQUENZE DI PREPARAZIONI PROTESICHE PER INLAY DI II CLASSE ESEGUITE DAI PARTECIPANTI AL CORSO CON LA GUIDA CONTINUA DEL DOCENTE: I TESTI COMPLETI CON LA ANALISI

Dettagli

INDICE DELLE SEQUENZE OPERATIVE DI CHIRURGIA

INDICE DELLE SEQUENZE OPERATIVE DI CHIRURGIA INDICE DELLE SEQUENZE OPERATIVE DI 1 Sequenza operativa per eseguire la detartrasi sopragengivale 2 Sequenza operativa per eseguire la detartrasi sottogengivale e la levigatura delle superfici radicolari

Dettagli

Perche l, igiene orale si impara da piccoli!

Perche l, igiene orale si impara da piccoli! Prevenzione avanzata della carie Perche l igiene orale si impara da piccoli! I tuoi denti.. un mondo pieno di sorprese Lo sapevi che......i tuoi primi dentini si sono formati ancor prima di nascere? Nella

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara Università degli Studi di Ferrara Tesi di Laurea in Igiene Dentale Anno Accademico 2010-2011 APPROCCIO INTEGRATO NELLA GESTIONE DELLA SALUTE ORALE DEI PAZIENTI PROTESICAMENTE RIABILITATI NELLA COMUNITÀ

Dettagli

NOMENCLATORE TARIFFARIO 2011

NOMENCLATORE TARIFFARIO 2011 GRUPPO R - PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE SEZIONE DIAGNOSTICA IGIENE ORALE PARODONTOLOGIA Premessa specifica di branca: tutte le prestazioni sono comprensive dell'anestesia locale Premessa: la visita Odontoiatrica

Dettagli

Clinica Cida Sorriso Odontoiatrica igiene sterilizzazione laboratorio odontotecnico UNI EN ISO 9001:2008

Clinica Cida Sorriso Odontoiatrica igiene sterilizzazione laboratorio odontotecnico UNI EN ISO 9001:2008 La Clinica Cida Sorriso è una Clinica Odontoiatrica d'avanguardia sita in Porto San Giorgio - via Pompèiana, n 41- prèsso il Cèntro Commèrcialè- CIDA-FAMILY-CENTER. Rèalizzata su una supèrficiè di quattrocènto

Dettagli

La ricostruzione dei tessuti Parodontali e Peri-implantari

La ricostruzione dei tessuti Parodontali e Peri-implantari Società Italiana di Aggiornamento Odontoiatrico Febbraio-Luglio Duemilaquattordici Corso teorico-pratico di chirurgia Parodontale La ricostruzione dei tessuti Parodontali e Peri-implantari Prof. Massimo

Dettagli

come avere denti da campione prevenzione primaria della carie

come avere denti da campione prevenzione primaria della carie Regione del Veneto Azienda Unità Locale Azienda Unità Locale Socio Sanitaria VICENTINO OVEST U..O.C.. MATTEERNO IINFFANTTIILLEE U..O.. PEDIATRIA DII COMUNITA educazione alla salute come avere denti da

Dettagli

Progetto generale di articolazione delle attività formative e di perfezionamento e delle attività pratiche e la suddivisione dei relativi crediti

Progetto generale di articolazione delle attività formative e di perfezionamento e delle attività pratiche e la suddivisione dei relativi crediti Parodontologia (Biennale - III edizione) Livello II CFU 60 Direttore del Corso Prof. Pier Francesco Nocini; Coordinatore Tecnico Scientifico:Prof. Giorgio Lombardo Comitato Scientifico Il Comitato Scientifico

Dettagli

CORSO TEORICO-PRATICO DI CHIRURGIA PARODONTALE LA RICOSTRUZIONE DEI TESSUTI PARODONTALI E PERI-IMPLANTARI

CORSO TEORICO-PRATICO DI CHIRURGIA PARODONTALE LA RICOSTRUZIONE DEI TESSUTI PARODONTALI E PERI-IMPLANTARI Società Italiana di Aggiornamento Odontoiatrico Marzo-Settembre Duemilaquindici CORSO TEORICO-PRATICO DI CHIRURGIA PARODONTALE LA RICOSTRUZIONE DEI TESSUTI PARODONTALI E PERI-IMPLANTARI Prof. Massimo de

Dettagli

Dichiarazione di ricevuta informazione e consenso ad intervento di CHIRURGIA IMPLANTARE OSTEOINTEGRATA

Dichiarazione di ricevuta informazione e consenso ad intervento di CHIRURGIA IMPLANTARE OSTEOINTEGRATA Dott. Alberto Coccia Piazza Matteotti, 2 80053 Castellammare di Stabia (NA) www.albertococcia.it info@dentistacoccia.it Tel. 081.8712242 081.8711439 Dichiarazione di ricevuta informazione e consenso ad

Dettagli

Oggetto Bando di ammissione al Corso di Perfezionamento in Odontoiatria infantile e traumatologia dentaria a.a. 2015/2016 IL RETTORE DECRETA

Oggetto Bando di ammissione al Corso di Perfezionamento in Odontoiatria infantile e traumatologia dentaria a.a. 2015/2016 IL RETTORE DECRETA Prot n. 29928-I.7 Foggia, 24.11.2015 Rep. A.U.A. n. 361-2015 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli