FREE UNIVERSITY NETWORK

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FREE UNIVERSITY NETWORK"

Transcript

1 ODONTOIATRIA (CINGANO LORIA) EMBRIOLOGIA Nel II mese (intorno al 42 giorno), l epitelio di rivestimento dello stomodeo s ispessisce, andando così a formare la banderella dentaria; su questa si sviluppano delle invaginazioni mesenchimali, che portano alla formazione del germe dentario (10 formazioni per i denti decidui). Un ulteriore ispessimento della banderella dentaria (con un ulteriore invaginazione mesenchimale) porta alla formazione di canini e incisivi, mentre per premolari e molari è necessario l allungamento della banderella verso l articolazione temporo-mandibolare. Alterazioni di formazione di queste strutture danno origine a agenesia dentaria, o ad altre alterazioni (ipodonzia, iperdonzia); frequenti sono le alterazioni di forma, volume, struttura dell ottavo dente (dente del giudizio). Difiodonzia è la presenza di due succesive dentizioni: una caduca e una permanente. Il germe dentario è collegato all esterno tramite il gubernaculum dentis, un cordoncino che lega l abbozzo allo stomodeo. In seguito si atrofizza, e rimangono i 10 abbozzi nel mesenchima. Il germe dentario assume varie forme: prima a clava, poi a gemma, a coppa, e alla 14 settimana a campana. La formazione a campana, che costituisce l organo dello smalto, è quindi di origine ectodermica, mentre la formazione cellulare che costituirà la polpa del dente e genererà la dentina, è di origine mesenchimale. Le cellule e le fibre, insieme, costituiscono il sacco dentario. Strati del germe: Epitelio esterno Polpa dell organo dello smalto Strato intermedio Strato interno L epitelio esterno è la continuazione dell epitelio dello stomodeo; dallo strato interno si differenziano gli ameloblasti, che producono lo smalto; i quattro strati insieme costituiscono l organo dello smalto. Residui epiteliari del Malassez: permanenza di cellule del gubernaculum, che causano la formazione di cisti. Strato degli ameloblasti: producono smalto. Strato delle cellule stellate: è quello della polpa dello smalto, ha significato di rifornimento. Nella polpa dentale si trova il fascio vascolo-nervoso. Ectoderma => componente inorganica. Mesoderma => componente organica. Strato esterno Polpa dell organo dello smalto Strato intermedio Ameloblasti (strato interno) Smalto Dentina (e predentina) Odontoblasti Polpa del dente Lo smalto è prodotto dagli ameloblasti con processo di secrezione e sedimentazione; si può ave- 1

2 re ipoplasia o ipomineralizzazione. Una membrana basale separa gli ameloblasti dalla polpa del dente; vi si sviluppano gli odontoblasti per citodifferenziazione. Ep. Interno ed ep. Esterno scivolano in profondità, a costituire le fasce di Herbs (radice). Sacco dentale (cemento, legamento, osso dentale (alveolari)). Dente. Parodonto (gengiva, cemento, legamento, osso alveolare). Dentina (primaria, secondaria, terziaria(riprodotta dopo eventi patologici). Attacco epiteliare. Cuticola dello smalto = scompare con i primi atti masticatori. Dentina: al M.O. si vedono le linee arciformi(canalicoli della dentina. I molari decidui hanno le radici divaricate. Quattro quadranti: Sup. Dx. Sup. Sn. Inf. Dx. Inf. Sn. Dente: (dall incisivo centrale, poi quello laterale, il canino, primo e secondo premolare, primo, secondo e terzo molare) ( Canino Sup. Sn=23 Decidui: Eruzione dei denti decidui: 1 (4-6 mesi), 2 (6-10 mesi), 4 (16 mesi), 3 (20 mesi), 5 (20-24 mesi) Eruzione denti permanenti: (uno per anno dai 6 ai 12) 8 (ai 18 anni, ma può rimanere incluso o subincluso con inclusione ossea, submucosa o mucosa) CARIE Gli elementi posteriori hanno funzione triturante, mentre quelli mediani e anteriori hanno funzione d incisione; questo ne influenza la morfologia. Strutture parodontali: osso alveolare, legamento periodontale, gengiva libera, aderente, mucosa orale; all interno della gengiva si trova il solco gengivale. Ogni elemento dentale è costituito dalla corona e dalla radice (che è contenuta dalla struttura parodontale). Le strutture istologiche che lo compongono sono il legamento periodontale, per l alloggiamento; il cemento radicolare, che costituisce l involucro esterno della radice; lo smalto, costituito dai prismi, cilindrici o a buco di serratura. Hanno funzione di barriera e sono uniti alla gengiva libera per l attacco epiteliare La dentina è localizzata sotto lo smalto, e ha maggior percentuale di sostanza organica rispetto allo smalto. Presenta formazioni canalicolari per i prolungamenti degli odontoblasti. La polpa è contenuta nella cavità del dente, e contiene il fascio vascolare e il plesso nervoso. La carie è una malattia decalcificante ad eziologia multifattoriale; alla sua genesi concorre la flora orale del soggetto. Intacca lo smalto, che costituisce una barriera contro l attacco dell a- 2

3 cido e dei germi. Si sviluppa in sedi preferenziali: fosse e solchi intercuspidali, o a livello cervicale (solco gengivale). Esistono varie morfologie della fossa del solco: a Y rovesciata, a K,V,U,I. Anche se l elemento è deterso ho depositi nel solco. La placca batterica è un deposito aderente (tramite adesine) e strutturato. Al suo interno si sviluppano diverse condizioni: flora non patogena, flora patogena cariogena, o che causa malattie parodontarie. Al M.E. s individuano formazioni a pannocchia, che sono le più superficiali; questo formazioni sono costituite da cocchi adesi a bastoncelli. EZIOPATOGENESI DELLA MALATTIA CARIOSA: Fattori individuali e predisposizione del soggetto. Microrganismi. Substrato per i microrganismi (saccarosio). Tempo e frequenza d azione delle noxae. I germi cariogeni più frequenti sono Streptococchi, Lactobacilli e Actinomiceti, che sono aerobi facoltativi e usano saccarosio. Hanno la caratteristica di abbassare il ph sotto 5.5. La placca batterica calcificata (tartaro) non è cariogena perché per calcificare necessita di ph superiore a 5. Carie: Malattia ad eziologia multifattoriale che si basa sulla demineralizzazione di elementi calcificati. Una volta raggiunta la dentina, il processo è più veloce. La demineralizzazione è irreversibile, con perdita di sostanza in smalto e dentina. Intervento terapeutico: Sostituzione del tessuto perso con biomateriali. Clinica: Anamnesi, sintomatologia, eo, diagnosi (causale, di localizzazione, di profondità). Le zone più colpite sono solchi e fosse (zone occlusali), zone interprossimali, zone cervicali (colletto). Anche la malattia parodontale può essere provocata dalla placca batterica per distacco dell attacco epiteliale. La malattia cariosa causa flogosi pulpare per interessamento della polpa. Si ha in questo caso la carie penetrante, che interessando la polpa dà pulpite acuta (caratterizzata da dolore spontaneo). N.B.: più il paziente è giovane, più la dentina è aggredibile dalla carie. Conseguenze della malattia cariosa (carie di IV grado): Rischio di perdita completa della corona. Necrosi della camera pulpare. Infezioni del canalicolo pulpare. Interessamento dell osso alveolare. Lesioni periapicali: osso alveolare profondo, membrana periodontale. Si individuano due tipi di lesioni: una lesione a macchia bianca, precoce, dovuta a interessamento (demineralizzazione) del solo smalto; una lesione a macchia scura, con perdita di sostanza e interssamento infettivo. E possibile bloccare il processo al primo stadio, con un intervento tempestivo, ad esempio tramite l asportazione meccanica della placca batterica e sigillatura della fessura. Si parla allora (primo stadio) di carie alba: non si ha perdita della dentina, ma demineralizzazione; questa viene comunque asportata poiché infarcita di germi. N.B.: La lesione del solo smalto è più localizzata di una lesione che interessi anche la dentina, poiché in questo caso ho cavernazione, quindi rischio di cavitazione, durante la masticazione, 3

4 per perdita dei lembi costituiti da dentina. TERAPIA E necessaria l asportazione del tessuto leso, per cui si deve preparare una cavità in sostituzione di quella cariosa; da questo deriva l importanza della ritenzione, cioè della possibilità di aggancio del materiale di sostituzione biocompatibile. Bisogna compiere una disinfezione accurata. Si deve poi isolare il tessuto dentinale con un film protettivo, se il biomateriale non è biocompatibile. Si procede poi all inserimento del materiale, che può essere materiale plastico (ad es. amalgama d argento), che viene inserito tramite un otturatore, oppure un materiale duro, che viene così a realizzare restauro per intarsio, che necessita di protesi odontotecnica. In questo caso si prende l impronta dei denti, poi il modello di gesso viene montato su un occlusore o su un articolatore. N.B.: è più facile riprodurre la convessità della parete interprossimale in laboratorio. PREVENZIONE DELLA CARIE Quattro sono i fattori causali della carie: Fattori dell ospite Flora batterica del cavo orale Saccarosio Tempo d azione dei fattori La fluoro-profilassi può essere attuata per via sistemica o locale. La fluoro-profilassi sistemica si pratica già dal 4 mese di vita intrauterina (0,25(1 mg/die); il cristallo di idrossiapatite precipita più regolarmente, dando origine a strutture più compatte, che diminuiscono l incidenza della carie. Inoltre l assetto delle arcate è più armonico, e per quanto riguarda solchi e fosse, le fessure occlusali collabiscono maggiormente. Si pratica fino ai 12 anni per i denti permanenti. La fluro-profilassi locale può essere domiciliare o professionale. Quella domiciliare (colluttori e dentifrici) è detta a bassa potenza e ad alta frequenza, ed il fluoro ionico lega i radicali liberi presenti nello smalto, antagonizzando l azione cariogena dei germi del cavo orale. N.B.: le superfici devono essere libere dalla placca batterica, il difficile è togliere la placca occlusale. La fluro-profilassi professionale, detta ad alta potenza e bassa frequenza, è praticata tramite gel applicato con cucchiai funzionali. L alta concentrazione del fluoro fa sì che esplichi anche azione battericida, tramite lesioni di membrana dei batteri. Inoltre si ha precipitazione di ioni fluoro sullo smalto; questo fornisce una protezione temporanea (qualche mese); è necessaria una preventiva pulizia accurata. Sono possibili effetti collaterali (fluorosi, denti macchiati). PARODONTITI APICALI Si distinguono la malattia focale dai granulomi apicali. Le parodontiti apicali possono essere acute (ascesso) o croniche (granuloma). Quest ultima è una organizzazione del tessuto. CAUSE: 4

5 Batteriche, Tossiche, Traumatiche. Il dolore è localizzato sul dente interessato, con un senso di allungamento del dente, che causa dolore alla chiusura delle arcate, per lo sfregamento con il dente della arcata opposta. Tale sensazione è dovuta all effettivo rialzo del dente causato della lesione e dall edema del legamento parodontale. Questo le differenzia dalle pulpopatie, che sono invece caratterizzate da sinalgie, e dolori riferiti. La penetrazione dei batteri può avvenire in vari modi: tramite una lesione cariosa, per via parodontale, per via transossea, per via ematica. Se invece l eziologia è tossica, può essere dovuta a sostanze arsenicali o a sostanze da otturazione. Le prime sono i devitalizzanti, che provocano iperemia, con conseguente trombizzazione dei vasi e morte della polpa (polpectomia). Qualora infine l eziologia sia di natura traumatica, il trauma causa mortificazione della polpa, anche per uso improprio di strumenti odontoiatrici da parte dell operatore. La forma acuta può essere sierosa o purulenta (ascesso dentale). Si nota una variazione cromatica dell elemento parodontale: è grigiastro. All eo si notano: arrossamento della zona congesta all apice e ottusità alla percussione. L ascesso si espande fino a periostio, cute, mucosa, esterno, dando così luogo ad una fistolizzazione, che può essere mucosa o cutanea; porta a scomparsa del dolore, per riduzione della pressione della camera ascessuale. L operatore deve comunque aprire il dente e permettere il drenaggio. E indispensabile la copertura antibiotica per limitare la mortificazione della polpa. PARODONTOPATIA: il dente loccia nella sua sede (è la piorrea). La pulpite può essere reversibile o irreversibile; in questo caso è necessaria la pulpectomia. Attraverso i canalicoli dentinali si può avere pulpite irreversibile, anche se è ancora presente la dentina. Il granuloma apicale è una forma cronica; può essere asintomatica; può essere una reazione, o può incistarsi, chiudersi con una protezione epiteliare, che va rimossa. Appare radiotrasperente. I molari e i premolari superiori, per la loro vicinanza con il seno mascellare, possono dare problemi per la formazione di comunicazioni oro-antrali, che a loro volta possono causare sinusiti odontogene. Le sinusiti odontogene si possono presentare in forme acute (sierose, purulente) o croniche (sierose, purulente, iperplastiche, polipoidi). I sintomi sono: dolore, cefalea, cacosmia (sensazione di cattivo odore); si presenta raccolta di pus nella fase purulenta. La terapia può essere conservativa o chirurgica. Le pulpopatie sono acute (sierose, purulente, ulcerose) o croniche (ulcerose(maggior componente sierosa, iperplastiche(maggior componente produttiva, si vede bottone carnoso, atrofiche). Lesione cariosa Alterazione circolatoria Dolore dentinale (scompare al cessare dello stimolo) 5

6 Dolore pulpare (non scompare al cessare dello stimolo) Il dolore pulpare si accentua con la clinostasi, è irradiato, non è localizzato, diminuisce con il freddo (per la vasocostrizione), aumenta con il caldo. Sono possibili marcescenze della polpa, poi necrosi della polpa. Nel caso della pulpopatia cronica ipertrofica, bisogna stare attenti a non confondere il bottone carnoso con una invaginazione della gengiva in una carie del colletto. INFEZIONE FOCALE: Focus(Metafocus (focus secondario). Ad es.:granuloma apicale. Prima di un intervento radicale è bene valutare la terapia conservativa. E meglio evitare la endodonzia in pazienti con RAA, con protesi valvolari. Problemi di glomerulonefriti, uveiti, corioretiniti, alopecie, eczemi, lichen, miositi, artriti, nascono alla diffusione di un focus in altre sedi. SCIALOLITIASI: CALCOLOSI SALIVARE. Le gh. Salivari maggiori sono parotide, sublinguale, sottomandibolare (la più colpita). Esame clinico: ho una (neo)formazione monolaterale che durante il pasto aumenta di volume. L ostruzione si presenta nel parenchima (ilo), o nel dotto(colica salivare. Il dolore e la tumefazione scompaiono poco tempo dopo il pasto. Il calcolo ha forma rotondeggiante o a chicco di riso (soprattutto se nel dotto). Può essere espulso spontaneamente dalle caruncole (sbocco del dotto della sottomandibolare. E facile vedere piastrone di tartaro in corrispondenza dello sbocco della ghiandola (Stenone per la parotide). La terapia è chirurgica (escissione dell agglomerato calcareo). NEVRALGIA DEL TRIGEMINO: Può essere essenziale, primaria o secondaria. Il trigemino: V paio dei nervi cranici, ha tre rami: oftalmico, mascellare e mandibolare. Il foro mentoniero di emergenza del terzo ramo può coincidere con la radice del dente, ed essere quindi confuso con un granuloma apicale. La forma secondaria può essere dovuta a: problemi articolari/muscolari, glossopatie, mucositi, forme tumorali benigne e maligne, residui radicolari postestrattivi, radici incluse, carie, pulpiti, parodontiti apicali e marginali. La forma primaria è caratterizzata da dolore forte, violento, urente, trafittivo; dura da 30 a 2 minuti, con intervalli prima lunghi, che poi tendono ad accorciarsi. Vi sono delle trigger zones: lavarsi i denti, pettinarsi, radersi, masticare possono scatenare la sintomatologia algica (sempre controllare i punti di Vellè: fori di emergenza dei nervi). Tra le altre manifestazioni accessorie si includono: lacrimazione, arrossamento, tic doulouraix. Generalmente colpisce uno o più rami, monolateralmente. La terapia farmacologica si basa sul Tegretol.

7 PROTESI Disciplina che studia la sostituzione di elementi mancanti nel cavo orale. Edentulia: mancanza di elementi nel cavo orale. Se l edentulia è parziale possiamo sfruttare gli elementi rimanenti nell arcata come appoggio per una protesi fissa. La pressione esercitata dall elemento protesico viene così scaricata sugli elementi adiacenti. Ad es.: ponte fisso: si limano i due denti adiacenti e sopra di essi vengono cementate due corone cave congiunte alla protesi di quello mancante. Per non compromettere i due denti vicini si usa la tecnica Maryland bridge. Un altra soluzione è data dalla protesi mobile: sfrutta appoggio dento-mucoso o se totale sfrutta appoggio osteo-mucoso; esistono anche scheletrati con ganci. Le protesi mobili sono totali (per edentulia totale, con appoggio osteo-mucoso) oppure parziali (per edentulia parziale). Si usa protesi mobile parziale se è impossibile usare protesi fisse; appoggia sugli elementi ancora presenti nell arcata, a quali viene fissata con: (Gancio per appoggio dentario (può ledere lo smalto o la dentina per frizione) (Attacco di precisione: si effettua preparazione dell elemento adiacente alla zona di edentulia tramite incapsulamento con corona predisposta per un aggancio a cerniera con la protesi mobile: ho protesi mista (spesso si attua associazione di protesi fissa + ponte, che deve essere predisposto con aggancio a cerniera. Le protesi scheletrate sono spesso usate per l edentulia parziale: hanno uno scheletro in lega di cromo-cobalto con ancoraggio per bloccaggio a stabilità; vengono poi ricoperte di resina, su cui vengono montati gli elementi dentari. ESTRAZIONI Indicazioni all estrazione: Impossibilità a recuperare parte dell elemento. Lesioni apicali troppo gravi. Discesa dell attacco epiteliare (vacillamento). Lesioni marginali estese. Estrazione per motivi ortodontici. Posizionamento alterato del terzo molare (alloggiamento normale: trigono retromolare) = disodontiasi del terzo molare Controindicazioni: Pericolosità dell intervento chirurgico nello stato clinico del paziente ( ad es.: stato emorragico, stato defedato). Anestetici locali: carbocaina più adrenalina (come vasocostrittore locale per limitare l assorbimento in circolo); sono controindicati in pz. cardiopatici o ipertiroidei. Le complicanze più frequenti sono di natura settica. Procedimento: si attua la sublussazione dell elemento tramite pinze o leve. Le leve sono a bandiera (a 90, usate per l arcata inferiore) oppure piatte (verticale, usata per l arcata superiore). Le pinze, invece, hanno le punte via via più distanti andando verso i denti posteriori, mentre le punte si toccano solo nelle pinze da radici. Sono dritte (arcata superiore) o a 90 (arcata inferiore); sono conformate a baionetta (doppia curvatura) per i denti posteriori. Tramite l ortopantomografia si ha visualizzazione dei biomateriali protesici, dovuta alla loro radiopacità, delle terapie endodontiche delle patologie pulpari (otturazioni endocavitarie successive a pulpectomia, serve per impedire la formazione di lesioni periapicali). 7

8 N.B.: si distinguono pulpectomia e terapia canalare, perché nella prima la polpa è ancora vitale (necessita di anestesia), mentre nella seconda si hanno fenomeni tossinfettivi o necrosi pulpare con sovrinfezioni batteriche. Si deve allora asportare il materiale infettivo della gangrena oltre a quello pulpare; non necessita di anestesia, ma di maggiori accorgimenti antinfettivi. L otturazione del sistema camera-canale reticolare (che è un momento del restauro, è solo l inserimento di materiale), si attua tramite materiali di due tipi: le resine termoplastiche (la guttaperca, che si indurisce per differenza di temperatura), oppure i cementi endocavitari, che polimerizzano per azione di un catalizzatore, ed hanno il difetto di diminuire il loro volume mentre induriscono. All estrazione della radice, oggi limitata ai casi in cui non è possibile una protesi fissa della corona, segue l impianto endoosseo (implantoprotesi): è la sostituzione dell elemento mancante con inserimento di dispositivi (a vite, a lama, ad ago, normalmente in titanio, rivestita di idrossiapatite per migliorare l osteointegrazione). Si ha ostio-integrazione: non si ha la membrana periodontale per l ancoraggio, e si inserisce una parte dell impianto nell osso, l altra serve per agganciare la protesi. Con questo sistema non vengono lesi gli elementi adiacenti, come invece avviene per il ponte. La vite viene inserita nella zona edentula che viene preparata con una fresa. N.B.: è necessario aspettare 6 mesi per l osteointegrazione della vite prima di fissare la protesi. Controindicazioni: intervento più pesante che nel ponte; rischio di non osteointegrazione; rischio di insuccesso per lesione dovuta alle forze masticatorie. Si adottano anche tecniche combinate: associazione di ponte fisso e implantoprotesi. PARODONTOPATIA MARGINALE: PIORREA Coinvolgimento mucoso Scollamento gengiva Riassorbimento osseo con eventuale formazione di tasche orizzontali ( Vacillamento denti Gengivorragia Riassorbimento osseo Raccolte purulente Mastcamento laterale Clic di apertura dell articolazione temporo-mandibolare Algie diffuse LINGUA A CARTA GEOGRAFICA LINGUA SCROTALE LINGUA NIGRA VILLOSA LINGUA ROMBICA MEDIANA AFTE ( SINDROME DI BEHCET (UVEITE, AFTE, GENITALI) HERPES HERPES ZOSTER 8

9 LEUCOPLACHIE LICHEN RUBEN PLANUS (STOMATODERMATITI-LESIONE PRIMARIA=PAPULA) LINGUA BIFIDA Tratto da Questi appunti sono stati inviati da utenti alla redazione del portale Se questi appunti sono tuoi e non vuoi più che siano pubblicati, oppure se hai riscontrato degli errori nei contenuti, contattaci all indirizzo Se anche tu vuoi condividere i tuoi appunti con la community del portale, inviaceli all indirizzo: 9

Igiene e cura dei denti

Igiene e cura dei denti Igiene e cura dei denti Capitolo 3 La salute della bocca La nostra bocca (cavo orale) è un sito anatomico riccamente abitato da microrganismi, che insieme formano un complesso e delicato ecosistema in

Dettagli

Tariffario Odontoiatrico

Tariffario Odontoiatrico Tariffario Odontoiatrico Il presente tariffario riporta le prestazioni eseguibili in Odontoiatria. Le prestazioni elencate sono comprensive di tutti i materiali utilizzati sia chirurgici che protesici

Dettagli

Guida all Igiene Dentale

Guida all Igiene Dentale Guida all Igiene Dentale Education Scuola & Lavoro srl Torino Tutti i diritti riservati I DENTI La bocca o cavità orale è il primo tratto dell apparato digerente. È un organo cavo, di forma ovoide con

Dettagli

:::CARTA DEI SERVIZI:::

:::CARTA DEI SERVIZI::: :::CARTA DEI SERVIZI::: Igiene e Profilassi Da alcuni anni esiste una nuova figura professionale che affianca sempre il medico in uno Studio Odontoiatrico: La igienista dentale Le igieniste dello STUDIO

Dettagli

- All inizio, la carie può essere solo visibile, senza dare sintomi particolari. Man mano che la lesione cariosa progredisce fino a giungere alla

- All inizio, la carie può essere solo visibile, senza dare sintomi particolari. Man mano che la lesione cariosa progredisce fino a giungere alla LA CARIE La carie è una malattia degenerativa dei tessuti duri del dente (smalto dentina) e che origina dalla superficie e procede in profondità fino alla polpa dentale. CAUSE: Le cause della carie sono

Dettagli

Vademecum informativo per il paziente ad esclusivo uso interno

Vademecum informativo per il paziente ad esclusivo uso interno Vademecum informativo per il paziente ad esclusivo uso interno Gentile paziente, siamo lieti di presentarle questo vademecum informativo, sperando Le possa essere di aiuto per una migliore conoscenza dei

Dettagli

DR. MARIO BUCCIARELLI MEDICO DENTISTA DANILO AVOLIO MEDICO DENTISTA

DR. MARIO BUCCIARELLI MEDICO DENTISTA DANILO AVOLIO MEDICO DENTISTA 1 DR. MARIO BUCCIARELLI MEDICO DENTISTA Denti e dentizioni DANILO AVOLIO MEDICO DENTISTA 2 A seconda della loro morfologia distinguiamo quattro tipi di denti: - Gli incisivi - I canini - I premolari -

Dettagli

LESIONI TRAUMATICHE DEI DENTI

LESIONI TRAUMATICHE DEI DENTI LESIONI TRAUMATICHE DEI DENTI EPIDEMIOLOGIA DEI TRAUMI DENTARI IN DENTIZIONE DECIDUA localizzazione mascellare sup.80% gruppo anteriore 75% distribuzione per sesso M/F (1:1) distribuzione per età 2-4 aa

Dettagli

PAS Percorsi Abilitanti Speciali DM 58/2013

PAS Percorsi Abilitanti Speciali DM 58/2013 PAS Percorsi Abilitanti Speciali DM 58/2013 Il docente di Laboratorio "Esercitazione in Odontotecnica concorre a far conseguire allo studente, al termine del periodo quinquennale di istruzione professionale

Dettagli

IL DENTISTA DI COOPERAZIONE SALUTE NOMENCLATORE TARIFFARIO ODONTOIATRIA

IL DENTISTA DI COOPERAZIONE SALUTE NOMENCLATORE TARIFFARIO ODONTOIATRIA www.cooperazionesalute.it IL DENTISTA DI COOPERAZIONE SALUTE NOMENCLATORE TARIFFARIO ODONTOIATRIA Il Network Odontoiatrico di Cooperazione Salute è disponibile grazie alla collaborazione con Blue Assitance.

Dettagli

Carta Servizi ODONTOIATRIA CONSERVATIVA

Carta Servizi ODONTOIATRIA CONSERVATIVA Dott.ssa Eva Pellegrini Carta Servizi ODONTOIATRIA CONSERVATIVA L integrità di un dente può essere compromessa da molte cause, tra cui le più comuni sono: carie, erosione/abrasione e traumi. La Conservativa

Dettagli

NOMENCLATORE TAROFFARIO S.S.N. ODONTOSTOMATOLOGIA MAXILLO FACCIALLE dal sito: www.sanita.regione.lombardia.it

NOMENCLATORE TAROFFARIO S.S.N. ODONTOSTOMATOLOGIA MAXILLO FACCIALLE dal sito: www.sanita.regione.lombardia.it codice nota descr_prestaz breve DESCR_PRESTAZ_completa tariffa_euro in vigore da prenotazioni 1.1.2010 BS_n BS_M1 descr_bs_m1 CHIUSURA DI FISTOLA OROANTRALE; Chiusura di 22.71 P CHIUSURA DI FISTOLA OROANTRALE

Dettagli

NOMENCLATORE TARIFFARIO 2011

NOMENCLATORE TARIFFARIO 2011 GRUPPO R - PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE SEZIONE DIAGNOSTICA IGIENE ORALE PARODONTOLOGIA Premessa specifica di branca: tutte le prestazioni sono comprensive dell'anestesia locale Premessa: la visita Odontoiatrica

Dettagli

NOMENCLATORE ODONTOIATRIA

NOMENCLATORE ODONTOIATRIA NOMENCLATORE ODONTOIATRIA VISITA SPECIALISTICA 70GN01 ANALISI GNATOLOGICA 70OR01 VISITA SPECIALISTICA ORTODONTICA COMPRENSIVA DI PIANO DI CURE 70VI01 PRIMA VISITA COMPRENSIVA DELLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA

Dettagli

STUDIO ODONTOIATRICO DOTT. GIOVANNI BAIARDO - TARIFFARIO ODONTOIATRICO

STUDIO ODONTOIATRICO DOTT. GIOVANNI BAIARDO - TARIFFARIO ODONTOIATRICO STUDIO ODONTOIATRICO DOTT. GIOVANNI BAIARDO - TARIFFARIO ODONTOIATRICO DIAGNOSTICA CLINICA E RADIOLOGIA QUOTA EMPAM 13% TOTALE ARROTONDAMENTO VISITA ODONTOIATRICA Ogni seduta finalizzata a: riscontro della

Dettagli

NEORMAZIONI CISTICHE DEI MASCELLARI

NEORMAZIONI CISTICHE DEI MASCELLARI NEORMAZIONI CISTICHE DEI MASCELLARI CISTI: una cavità patologica rivestita da epitelio PSEUDOCISTI: una cavità patologica non rivestita da epitelio Neoformazione cistica asportata Cisti Odontogene C.O.

Dettagli

PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE Estratto Nomenclatore Tariffario Regionale 22.71 CHIUSURA DI FISTOLA OROANTRALE 79,17

PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE Estratto Nomenclatore Tariffario Regionale 22.71 CHIUSURA DI FISTOLA OROANTRALE 79,17 PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE Estratto Nomenclatore Tariffario Regionale CODICE DESCRIZIONE TARIFFA Euro 22.71 CHIUSURA DI FISTOLA OROANTRALE 79,17 Chiusura di fistola del seno

Dettagli

che cos è la cariologia?

che cos è la cariologia? che cos è la cariologia? La cariologia promuove la salute dell individuo attraverso la prevenzione, la diagnosi e la terapia delle patologie che colpiscono i tessuti duri dei denti (smalto, dentina), la

Dettagli

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE La bocca o cavità orale (Fig. 1) è il primo tratto dell apparato digerente. È un organo cavo, di forma ovoide

Dettagli

EZIOPATOGENESI DELLA CARIE

EZIOPATOGENESI DELLA CARIE STORIA DELLA CARIE Numerose sono le teorie formulate a proposito della etiologia e patogenesi della carie dentaria. Le teorie ESOGENE considerano l agente eziologico responsabile della patologia cariogena

Dettagli

Prestazioni erogabili solo conformemente alle specifiche indicazioni clinico diagnostiche (allegato 2

Prestazioni erogabili solo conformemente alle specifiche indicazioni clinico diagnostiche (allegato 2 ALLEGATO B Prestazioni erogabili solo conformemente alle specifiche indicazioni clinico diagnostiche (allegato 2 BRANCA CODICE DESCRIZIONE TARIFFA nomenclatore) NOTE 89.7 Visita 22,00 CHIUSURA DI FISTOLA

Dettagli

INDICE. 1. Storia dell odontoiatria restaurativa

INDICE. 1. Storia dell odontoiatria restaurativa IX INDICE 1. Storia dell odontoiatria restaurativa 2. Embriologia ed istologia 2.1. Cenni di embriologia 2.1.1. Embriologia dell organo dentale 2.1.2. Formazione dello smalto 2.1.3. Formazione della dentina

Dettagli

CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI.

CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI. CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI. CARTA DEI SERVIZI MISSION. Doctor Dentist si propone di erogare PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE di qualità e di attenta professionalità clinica, avvalendosi per questo

Dettagli

ODONTOIATRIA CONSERVATIVA (dott. Brenna)

ODONTOIATRIA CONSERVATIVA (dott. Brenna) ODONTOIATRIA CONSERVATIVA (dott. Brenna) Lezione del 06/03/2003 Generalità La polpa è costituita da tessuto connettivo lasso, è interna al dente ed è inespansibile in quanto contenuta in una cavità rigida.

Dettagli

I Servizi odontoiatrici

I Servizi odontoiatrici I Servizi odontoiatrici CONSERVATIVA E RESTAURATIVA ESTETICA si occupa della conservazione dei denti e della loro ricostruzione estetica. Otturazioni e ricostruzioni con materiali innovativi e affidabili

Dettagli

che cos è l odontoiatria protesica?

che cos è l odontoiatria protesica? che cos è l odontoiatria protesica? L odontoiatria protesica è quella disciplina che si occupa di ristabilire e mantenere le funzioni orali e l aspetto estetico del paziente attraverso il restauro dei

Dettagli

L odontoiatria conservativa

L odontoiatria conservativa Gianfranco Politano L odontoiatria conservativa come ripariamo un dente cariato Una pubblicazione dello: L autore! Gianfranco Politano Laureato in odontoiatria e protesi dentale all universita di Modena

Dettagli

Listino Odontoiatria dedicato agli aderenti all Ordine degli Avvocati di Milano

Listino Odontoiatria dedicato agli aderenti all Ordine degli Avvocati di Milano Listino Odontoiatria dedicato agli aderenti all Ordine degli Avvocati di Milano Dedicato agli iscritti all Ordine (su esibizione del tesserino) e ai loro familiari (su esibizione fotocopia tesserino iscritto).

Dettagli

Vocaboli utili parlando di denti:

Vocaboli utili parlando di denti: Simona Minozzi Divisione di Paleopatologia, Storia della Medicina e Bioetica Dipartimento di Oncologia, dei Trapianti e delle Nuove Tecnologie in Medicina Università di Pisa I denti rappresentano il tessuto

Dettagli

Antropologia dentaria

Antropologia dentaria Antropologia dentaria Perché studiare i denti? I denti come indicatori di: - aspetti genetici -fenomeni adattativi - dimorfismo sessuale - variabilità popolazionistica - stato di salute - dieta / stress

Dettagli

ELENCO CURE DENTARIE NOMENCLATORE BASE

ELENCO CURE DENTARIE NOMENCLATORE BASE ELENCO CURE DENTARIE NOMENCLATORE BASE La garanzia copre le seguenti prestazioni: VISITE Visita unica o prima in ambulatorio Visita specialistica ANESTESIA Anestesia di superficie Anestesista locale o

Dettagli

Dettagli della convenzione : sconto del 20% sul listino prezzi

Dettagli della convenzione : sconto del 20% sul listino prezzi STUDIO MEDICO DENTISTICO P.F. Dental S.a.s. di Faluci Angela e c Via Trilussa 13 20157 MILANO Partita IVA : 10984260157 Direttore Sanitario : Dott.ssa Sandra Pettineo iscritta all albo degli Odontoiatri

Dettagli

PRESTAZIONI SPECIALISTICHE ODONTOIATRICHE

PRESTAZIONI SPECIALISTICHE ODONTOIATRICHE AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO SANITARIA N. 1 PRESTAZIONI SPECIALISTICHE ODONTOIATRICHE Definizione dei livelli essenziali di assistenza (LEA) Disposizioni applicative ai sensi della Deliberazione della Giunta

Dettagli

NOMENCLATORE ODONTOIATRICO

NOMENCLATORE ODONTOIATRICO NOMENCLATORE ODONTOIATRICO CALL CENTER FASCHIM (da cell. 06 45402009) dalle 8 alle 18 nei giorni feriali 33 Il Nomenclatore odontoiatrico riporta le prestazioni private ammesse a rimborso per l odontoiatria.

Dettagli

che cos è la paradontologia?

che cos è la paradontologia? che cos è la paradontologia? La parodontologia è una disciplina di area odontoiatrica che promuove la salute dell individuo attraverso la prevenzione, la diagnosi e la terapia delle patologie che colpiscono

Dettagli

LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA:

LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA: Lo sbiancamento Posso fare lo sbiancamento? Ci sono determinate situazioni in cui lo sbiancamento non è utile o non avrebbe un buon risultato oppure ha delle controindicazioni. E consigliabile eseguire

Dettagli

NOMENCLATORE PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE OPZIONE TOP

NOMENCLATORE PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE OPZIONE TOP NOMENCLATORE PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE OPZIONE TOP La garanzia copre le seguenti prestazioni: VISITE Visita unica o prima in ambulatorio Visita specialistica ANESTESIA Anestesia di superficie Anestesista

Dettagli

AUMENTI DI VOLUME GENGIVALE AUMENTI DI VOLUME GENGIVALE

AUMENTI DI VOLUME GENGIVALE AUMENTI DI VOLUME GENGIVALE AUMENTI DI VOLUME GENGIVALE AUMENTI DI VOLUME GENGIVALE Epulide: : termine clinico Aspecifico con significato topografico (sopra la gengiva) privo di connotazioni istologiche Nella pratica è stato utilizzato

Dettagli

CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI.

CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI. CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI. 15 settembre 2015 CARTA DEI SERVIZI MISSION. Doctor Dentist si propone di erogare PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE di qualità e di attenta professionalità clinica, avvalendosi

Dettagli

Gengivite e parodontite

Gengivite e parodontite Gengivite e parodontite Opuscolo informativo per il paziente La malattia parodontale (chiamata anche parodontite, parodontosi, piorrea, parodontopatia) è una infezione batterica che colpisce il parodonto,

Dettagli

CAP Località Prov. Recapito telefonico Altre coperture sanitarie NO SI Compagnia/Fondo/Cassa DATI BANCARI (OBBLIGATORI)

CAP Località Prov. Recapito telefonico Altre coperture sanitarie NO SI Compagnia/Fondo/Cassa DATI BANCARI (OBBLIGATORI) MODULO di DENUNCIA SPESE SANITARIE Da inviare a Blue Assistance Ufficio Liquidazione Danni - Corso Svizzera, 185 10149 Torino Per informazioni 800 185 026 dall estero +39 011 742 56 65 POLIZZA N Nominativo

Dettagli

Dichiarazione di ricevuta informazione e consenso ad intervento di CHIRURGIA IMPLANTARE OSTEOINTEGRATA

Dichiarazione di ricevuta informazione e consenso ad intervento di CHIRURGIA IMPLANTARE OSTEOINTEGRATA Dott. Alberto Coccia Piazza Matteotti, 2 80053 Castellammare di Stabia (NA) www.albertococcia.it info@dentistacoccia.it Tel. 081.8712242 081.8711439 Dichiarazione di ricevuta informazione e consenso ad

Dettagli

Allegato A 1-. Prestazioni sanitarie assicurate e tariffe erogabili a tutti gli aventi

Allegato A 1-. Prestazioni sanitarie assicurate e tariffe erogabili a tutti gli aventi NOMENCLATORE TARIFFARIO DELLE PRESTAZIONI DELLA BRANCA DI ODONTOSTOMATOLOGIA Allegato A 1-. Prestazioni sanitarie assicurate e tariffe erogabili a tutti gli aventi diritto Codice nota Descrizione prestazione

Dettagli

Prestazione: RIMBORSO SPESE PER PROTESI DENTARIE A SEGUITO DI INFORTUNIO PROFESSIONALE CHE COLPISCA L APPARATO MASTICATORIO.

Prestazione: RIMBORSO SPESE PER PROTESI DENTARIE A SEGUITO DI INFORTUNIO PROFESSIONALE CHE COLPISCA L APPARATO MASTICATORIO. Polizza CNCE - LAVORATORI - Numero di polizza 774/77/21214040 Modulo 5 (per la denuncia di sinistro e richiesta di autorizzazione) Prestazione: RIMBORSO SPESE PER PROTESI DENTARIE A SEGUITO DI INFORTUNIO

Dettagli

I traumi della bocca: l essenziale da sapere

I traumi della bocca: l essenziale da sapere I traumi della bocca: l essenziale da sapere 15 Convegno Pediatrico Congresso Nazionale di Pediatria Pratica Firenze, 12-13 Novembre 2010 Dr.ssa Laura Bartolozzi Epidemiologia La traumatologia oro-facciale

Dettagli

che cos è l implantologia?

che cos è l implantologia? che cos è l implantologia? L implantologia è quella branca dell odontoiatria che si occupa della sostituzione dei denti naturali mancanti con impianti osteointegrati i quali possono sostenere denti singoli,

Dettagli

Il sorriso è l espressione della salute

Il sorriso è l espressione della salute Il sorriso è l espressione della salute...esprimi la tua salute iniziando da un sorriso sano. PROGRAMMA DI PROMOZIONE ALLA SALUTE ORALE e IGIENE ALIMENTARE Introduzione L educazione alla salute rappresenta

Dettagli

Progetto di cura Odontoiatrica e fornitura dei relativi dispositivi medici su misura. Limiti di risarcimento per ogni elemento di cura.

Progetto di cura Odontoiatrica e fornitura dei relativi dispositivi medici su misura. Limiti di risarcimento per ogni elemento di cura. Edizione del 01/01/2009 Polizza CNCE n. 774/77/21214040 Progetto di cura Odontoiatrica e fornitura dei relativi dispositivi medici su misura. Oggi,. si è sottoposto a visita odontoiatrica il/la Sig/sig.ra.Nato/a

Dettagli

Visita 100,00. Modelli Studio 80,00. Videoradiografie 20,00. Ablazione tartaro 130,00. Sondaggio parodontale 60,00

Visita 100,00. Modelli Studio 80,00. Videoradiografie 20,00. Ablazione tartaro 130,00. Sondaggio parodontale 60,00 Visita 100,00 Modelli Studio 80,00 Videoradiografie 20,00 PARODONTOLOGIA Ablazione tartaro 130,00 Sondaggio parodontale 60,00 Curettage chirurgico con decontaminazione tasche laser 150,00 Gengivectomia

Dettagli

Prevenzione della carie dentaria

Prevenzione della carie dentaria Studio Medico Dentistico Prestigiacomo s.n.c. Via B. Mattarella, 30 90011 Bagheria (Pa) Tel. 091.903448 Cell. 320.7104860 E-mail: studioprestigiacomo@yahoo.it Campagna di: Prevenzione della carie dentaria

Dettagli

Convenzione Odontoiatrica

Convenzione Odontoiatrica Convenzione Odontoiatrica a tariffa agevolata per frequentatori e parenti della Yudanshakai Dott.ssa Massone Giusy Dott. Visenti Guido Chirurgia Protesi Ortodonzia Igiene Conservativa Implantologia Radiografia

Dettagli

DR DENT & DR MED Clinica Odontoiatrica con massima professionalità e esperienza

DR DENT & DR MED Clinica Odontoiatrica con massima professionalità e esperienza DR DENT & DR MED Clinica Odontoiatrica con massima professionalità e esperienza a cura dei dottori CORINA BRATU STEFANITA ANUTOIU Nella clinica si trova l'eccellenza dei servizi e della tecnologia in odontoiatria

Dettagli

2. Chiusura di gap e sostituzione del dente mancante 35 con ponte modellato direttamente nella regione 34-36

2. Chiusura di gap e sostituzione del dente mancante 35 con ponte modellato direttamente nella regione 34-36 GrandTEC Test Kit Egr. utilizzatore, Questo Test Kit è stato realizzato per permetterle di testare GrandTEC sul modello prima di usare il prodotto in una situazione clinica. GrandTEC è una striscia in

Dettagli

RIMBORSO SPESE ODONTOIATRICHE A SEGUITO DI INFORTUNIO PROFESSIONALE CHE COLPISCA L APPARATO MASTICATORIO [p. 3 Cond. Polizza]

RIMBORSO SPESE ODONTOIATRICHE A SEGUITO DI INFORTUNIO PROFESSIONALE CHE COLPISCA L APPARATO MASTICATORIO [p. 3 Cond. Polizza] Polizza CNCE - Numero di polizza 774/77/21214040 Modulo 5 (per la denuncia di sinistro e richiesta di autorizzazione) RIMBORSO SPESE ODONTOIATRICHE A SEGUITO DI INFORTUNIO PROFESSIONALE CHE COLPISCA L

Dettagli

ora-laser jet 20 ORALIA medical GmbH Schneckenburgstraße 11 78467 Konstanz Germania

ora-laser jet 20 ORALIA medical GmbH Schneckenburgstraße 11 78467 Konstanz Germania Descrizione del prodotto ora-laser jet 20 Hard e soft laser in un singolo apparecchio L ora-laser jet è un diodo laser con una potenza di fino a 20 Watt. È controllato intuitivamente mediante il suo display

Dettagli

ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI E ODONTOIATRI DI MODENA

ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI E ODONTOIATRI DI MODENA visita STOMATOLOGIA Igiene orale e paradontologia 1 Ablazione del tartaro 2 Levigatura delle radici (per 6 denti) 3 Legature dentali extracoronali (per 4 denti) 4 Legatura denti intracoronali (per 4 denti)

Dettagli

Dott.ssa Sonia Pinna Dr. Daniele Pinna la carta dei Servizi

Dott.ssa Sonia Pinna Dr. Daniele Pinna la carta dei Servizi Direttori sanitari: Dott.ssa Sonia Pinna Dr. Daniele Pinna la carta dei Servizi La presente Carta dei servizi è un documento nel quale sono richiamati le finalità, i modi e i criteri attraverso i quali

Dettagli

La sottoscritta propone al Vs personale la convenzione in oggetto per l Anno 2014-2017

La sottoscritta propone al Vs personale la convenzione in oggetto per l Anno 2014-2017 Dr Nardelli Maria Gabriella Odontoiatra Via Asmara 58 b/2 00199 Roma Tel.e fax 06 86399413 Cell. 00 349 6669523 Email nardelligabry@libero.it Web www.nardellidentalclinic.com Oggetto: listino prezzi agevolato

Dettagli

Listino Prezzi Completo 2010. STUDIO DENTISTICO Affiliato The Smile Factory

Listino Prezzi Completo 2010. STUDIO DENTISTICO Affiliato The Smile Factory Listino Prezzi Completo 2010 STUDIO DENTISTICO Affiliato The Smile Factory 1 Chirurgia/Parodontologia Aggiunta membrana a quadrante 185,00 Allungamento corona 110,00 Apicectomia 315,00 Courettage Cielo

Dettagli

Convenzione Studio Dentistico Accarisi-Albergo di ROMA

Convenzione Studio Dentistico Accarisi-Albergo di ROMA Federazione Autonoma Lavoratori del Credito e del Risparmio Italiani 00198 Roma V.le Liegi, 48/b Tel. 06.8416336 Fax 06.8416343 www.falcri.it - falcri@falcri.it aderente Confederazione Generale dei Sindacati

Dettagli

dalla perdita alla riconquista

dalla perdita alla riconquista dalla perdita alla riconquista dei denti naturali TRAMITE L IMPLANTOLOGIA COME SI SVOLGE IL TRATTAMENTO E POSIZIONAMENTO DEGLI IMPIANTI? L INTERVENTO E DOLOROSO? L intervento si esegue in regime ambulatoriale

Dettagli

OGGETTO: Tariffario di studio in Euro

OGGETTO: Tariffario di studio in Euro OGGETTO: Tariffario di studio in Euro Ablazione tartaro 70,00 Aggancio chirurgico canino 520,00 Aggancio chirurgico altro dente 520,00 Alcoolizzazione 80,00 Allungamento di corona 130,00 Analisi Arcus

Dettagli

LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA:

LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA: LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA: Lo sbiancamento Posso fare lo sbiancamento? Ci sono determinate situazioni in cui lo sbiancamento non è utile o non avrebbe un buon risultato oppure ha delle

Dettagli

F.A.Q. (Domande Frequenti)

F.A.Q. (Domande Frequenti) F.A.Q. (Domande Frequenti) 1) QUANTO COSTA UNA VISITA? La prima visita è gratuita; 2) OGNI QUANTO DOVREI FARE L'ABLAZIONE DEL TARTARO? La frequenza con cui è opportuno farsi controllare dipenda essenzialmente

Dettagli

SCHEDA di INFORMAZIONE

SCHEDA di INFORMAZIONE Milano, 7 Febbraio 2014 sul TRATTAMENTO IMPLANTO-PROTESICO - 1 - Gentile Paziente, con questa scheda informativa si riportano alla Sua attenzione, in forma scritta, i concetti espressi nel precedente colloquio,

Dettagli

Carta Servizi PROTESI DENTALE

Carta Servizi PROTESI DENTALE Dott. Antonio Calabrese Carta Servizi PROTESI DENTALE La Protesi Dentale è quella branca odontoiatrica che si occupa della sostituzione dei denti naturali andati persi. Se uno o più denti sono andati perduti

Dettagli

Studio Medico Odontoiatrico " A.R.D. Dental " via Oderisi da Gubbio 170 a 00146 Roma tel. 065566498-0655307686 Fax e-mail: arddental @ libero.

Studio Medico Odontoiatrico  A.R.D. Dental  via Oderisi da Gubbio 170 a 00146 Roma tel. 065566498-0655307686 Fax e-mail: arddental @ libero. Studio Medico Odontoiatrico " A.R.D. Dental " via Oderisi da Gubbio 170 a 00146 Roma tel. 065566498-0655307686 Fax e-mail: arddental @ libero.it Dist.ma sig.ra Bruni Raffaella OGGETTO : CONFERMA CONVENZIONE

Dettagli

Studio Dentistico Associato

Studio Dentistico Associato Studio Dentistico Associato.', 1.1)10 III. 'IIS 1/('0 Dott. FRANCO FERRUCCIO FLORI,\l'FI 1\', /I{/{l Rld.!!1 j \/1 Il) l'lr Il.1/} 1'13ll~ l' I "sani. l 1

Dettagli

Odontoiatria Conservativa ed Endodonzia

Odontoiatria Conservativa ed Endodonzia Odontoiatria Conservativa ed Endodonzia Che cos'è l'odontoiatria Conservativa? L'odontoiatria conservativa è una branca dell'odontoiatria che si occupa principalmente della cura della carie dentale. La

Dettagli

CHIRURGIA - ultimo aggiornamento 24/07/2008 Prestazione Descrizione Importo Assilt

CHIRURGIA - ultimo aggiornamento 24/07/2008 Prestazione Descrizione Importo Assilt Chirurgia CHIRURGIA - ultimo aggiornamento 24/07/2008 ODCO0001 ESTRAZIONE DI DENTE O RADICE 28,50 46,50 ODCO0003 ESTRAZIONE DI DENTE IN SOGGETTO SOTTOPOSTO A NARCOSI IN CIRCUITO (ESCLUSO COMP.ANESTESISTA)

Dettagli

DIAGNOSTICA Prima visita

DIAGNOSTICA Prima visita DIAGNOSTICA Prima visita GRATUITA Radiografia diagnostica endorale 18,00 4 Radiografie diagnostiche endorali 60,00 Status radiografico endorale completo 160,00 Status radiografico endorale parziale 80,00

Dettagli

essere assimilato alla contenzione ortodontica.

essere assimilato alla contenzione ortodontica. 71 2583 2584 2585 2586 2587 in PRESTAZIONI ODONTOSTOMATOLOGICHE Premesse generali Per prestazioni chirurgiche in sala operatoria, in regime di ricovero notturno, con analgesia profonda o anestesia generale,

Dettagli

Prof. Giampaolo Dott. Gabriele Dott. Beatrice

Prof. Giampaolo Dott. Gabriele Dott. Beatrice Prof. Giampaolo Dott. Gabriele Dott. Beatrice Lo Studio Caruso si avvale della professionalità di quattro Professionisti, specializzati nelle diverse discipline odontoiatriche. Prof. Giampaolo Caruso Dott.

Dettagli

Software Professionale Educazione e Comunicazione Dentale

Software Professionale Educazione e Comunicazione Dentale Software Professionale Educazione e Comunicazione Dentale L organizzazione dello Studio Odontoiatrico è sempre più vicina a quella di una realtà aziendale; la sua attività non si traduce solo in prodotti,

Dettagli

IGIENE DENTALE E PREVENZIONE

IGIENE DENTALE E PREVENZIONE IGIENE DENTALE E PREVENZIONE Dispensa n.3 Introduzione Secondo l Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), l origine di molte patologie organiche sono dovute ai rapidi cambiamenti dello stile di vita

Dettagli

L impiantologia osteointegrata

L impiantologia osteointegrata L impiantologia osteointegrata Via Modena, 191/A 44122 Ferrara Italy Tel 0532771296 Cell 3483919876 www.hiluxsoluzionidentali.it - info.hilux@gmail.com CCIAA 36269 REA 131569 R.I. FE53469 INPS 18888681YK

Dettagli

All. 08 Guida e Carta dei Servizi

All. 08 Guida e Carta dei Servizi All. 08 Guida e Carta dei servizi I Dottori Giuseppe e Costantino Vignato e il loro team di lavoro desiderano farvi conoscere come è strutturato lo Studio, i singoli operatori, il tipo di prestazioni svolte

Dettagli

ESTETICA IN ODONTOIATRIA SOLUZIONI ESTETICHE PER MIGLIORARE IL SORRISO

ESTETICA IN ODONTOIATRIA SOLUZIONI ESTETICHE PER MIGLIORARE IL SORRISO ESTETICA IN ODONTOIATRIA SOLUZIONI ESTETICHE PER MIGLIORARE IL SORRISO Dott.ssa Federica Nosenzo Laurea in Odontoiatria e Protesi dentaria presso L Università di Milano Uni Ateneo Ivana Torretta Nerviano

Dettagli

PROGRAMMA LEZIONI PEDODONZIA Dr Nannelli AA 2000-2001 LEZIONI CORSO PEDODONZIA

PROGRAMMA LEZIONI PEDODONZIA Dr Nannelli AA 2000-2001 LEZIONI CORSO PEDODONZIA PROGRAMMA LEZIONI PEDODONZIA Dr Nannelli AA 2000-2001 1 SEMESTRE LEZIONI mercoledì ore 9-12 ESERCITAZIONI giovedì mattina in reparto un gruppo per volta ore 9-10,30 e 10,30-12 in sala manichini in gruppi

Dettagli

Dott.ssa Gloria Funiciello

Dott.ssa Gloria Funiciello MANUALE PRATICO DI PREVENZIONE DENTALE PER TUTTA LA FAMIGLIA A Cura della Dott.ssa Gloria Funiciello Odontoiatra e Specialista in Ortodonzia e Gnatologia Quando un bel SORRISO vuol dire BUONA SALUTE! La

Dettagli

LE AFFEZIONI NON INFETTIVE DELL ETA SCOLARE

LE AFFEZIONI NON INFETTIVE DELL ETA SCOLARE LE AFFEZIONI NON INFETTIVE DELL ETA SCOLARE CARIE DENTALE MIOPIA SCOLIOSI OBESITA CARIE DENTALE La carie dentale nasce come processo erosivo e si evolve come processo destruente del dente che perde così

Dettagli

Prof. Vincenzo Campanella nato a Roma il 25/04/1959

Prof. Vincenzo Campanella nato a Roma il 25/04/1959 Prof. Vincenzo Campanella nato a Roma il 25/04/1959 RELAZIONE SU ATTIVITA DIDATTICA E SCIENTIFICA PROFESSORE ASSOCIATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA 1986 Laurea in Medicina e Chirurgia presso

Dettagli

Detartrasi con trattamento air-flow 35.oo Otturazioni dentali composito estetiche 60.oo. Visita e preventivo sono gratuiti continua

Detartrasi con trattamento air-flow 35.oo Otturazioni dentali composito estetiche 60.oo. Visita e preventivo sono gratuiti continua Lo Studio Medico Dentistico Cosma Dr. Marcello, mette a disposizione di tutti i tesserati FISMIC e loro familiari accesso agevolato alle cure odontoiatriche con sconto del 25% su tutte le specialistiche

Dettagli

Guida interattiva. all educazione orale nella prima infanzia. A cura della Dott.ssa Miriam Madau M. Madau, A. Dovana

Guida interattiva. all educazione orale nella prima infanzia. A cura della Dott.ssa Miriam Madau M. Madau, A. Dovana Guida interattiva all educazione orale nella prima infanzia A cura della Dott.ssa Miriam Madau M. Madau, A. Dovana DALLA MAMMA AL BAMBINO Come mantenere sana la bocca dei nostri figli Educare i bambini

Dettagli

2.1 Introduzione Questo capitolo si occupa dei parametri operativi dell odontoiatria restaurativa.

2.1 Introduzione Questo capitolo si occupa dei parametri operativi dell odontoiatria restaurativa. ODONTOIATRIA RESTAURATIVA (AIC - Accademia Italiana di Conservativa) 2.1 Introduzione Questo capitolo si occupa dei parametri operativi dell odontoiatria restaurativa. 2.2 Definizione di odontoiatria restaurativa

Dettagli

DICHIARAZIONE DI RICEVUTA INFORMAZIONE E CONSENSO A TRATTAMENTO ORTODONTICO. Cognome: Nome: Nato/a il: a: Residente a: Via Tel. Cell.

DICHIARAZIONE DI RICEVUTA INFORMAZIONE E CONSENSO A TRATTAMENTO ORTODONTICO. Cognome: Nome: Nato/a il: a: Residente a: Via Tel. Cell. DICHIARAZIONE DI RICEVUTA INFORMAZIONE E CONSENSO A TRATTAMENTO ORTODONTICO Cognome: Nome: Nato/a il: a: Residente a: Via Tel. Cell. Gentile Paziente, lo scopo di questo modulo è di avere il Suo consenso

Dettagli

ALLEGATO IV TARIFFARIO ORDINE DEI MEDICI

ALLEGATO IV TARIFFARIO ORDINE DEI MEDICI ALLEGATO IV TARIFFARIO ORDINE DEI MEDICI 61 Prestazione VISITE Visita unica o prima in ambulatorio 12.91 20.01 Visita specialistica: aumento del 50% sulla tariffa sopra indicata ANESTESIA Anestesia di

Dettagli

CODICE DESCRIZIONE TARIFFA IN

CODICE DESCRIZIONE TARIFFA IN NOMENCLATORE DELLE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA ODONTOIATRICA Direttive 2009 LEGGE PROVINCIALE 22/2007 NOTE: * Quota indicativa se e in quanto dovuta rispetto al grado di coinvolgimento della competenza odontotecnica.

Dettagli

Corso di Odontoiatria Conservativa Predappio 2014

Corso di Odontoiatria Conservativa Predappio 2014 Dr. Adamo Monari 1 V. 12 2013 B Corso di Odontoiatria Conservativa Predappio 2014 Teorico / pratico Il corso tratta dei: vari aspetti teorico - pratici della conservativa diretta e indiretta. Della diagnosi,

Dettagli

ODONTOIATRIA. Visita unica o prima in ambulatorio 12,91 Visita specialistica: aumento del 50% sulla tariffa sopra indicata

ODONTOIATRIA. Visita unica o prima in ambulatorio 12,91 Visita specialistica: aumento del 50% sulla tariffa sopra indicata ODONTOIATRIA VISITE EURO Visita unica o prima in ambulatorio 12,91 Visita specialistica: aumento del 50% sulla tariffa sopra indicata Anestesia Anestesia di superficie 20,66 Anestesista locale o loco-regionale

Dettagli

A tutti i bambini Grazie per i vostri dentini!

A tutti i bambini Grazie per i vostri dentini! A tutti i bambini Grazie per i vostri dentini! I denti sono un bene prezioso! Ci aiutano a: 1. MASTICARE 2. PRONUNCIARE BENE LE PAROLE 3. AVERE UN BEL SORRISO Sai chi è l igienista dentale? L igienista

Dettagli

Dottor Fabio Lupi igienista dentale LA NOSTRA BOCCA

Dottor Fabio Lupi igienista dentale LA NOSTRA BOCCA Dottor Fabio Lupi igienista dentale LA NOSTRA BOCCA La bocca Ä una parte molto importante del corpo e non solo per l aspetto estetico. Attraverso la bocca parliamo, comunichiamo con gli altri ma soprattutto

Dettagli

Anestesia Locale Indolore

Anestesia Locale Indolore Anestesia Locale Indolore Particolare cura a non far avvertire disagi durante l'effettuazione della Anestesia Locale MicroDose Test iniziale, per valutare eventuali reazioni con dosi farmacologiche minime.

Dettagli

Oggetto: Estensione Garanzie del Piano Sanitario Integrativo delle Garanzie Base

Oggetto: Estensione Garanzie del Piano Sanitario Integrativo delle Garanzie Base Spett.le Cassa Nazionale del Notariato Via Flaminia, n. 160 00196 Roma alla cortese attenzione del Direttore dott. Danilo Lombardi Oggetto: Estensione Garanzie del Piano Sanitario Integrativo delle Garanzie

Dettagli

terapia della carie con ozono.

terapia della carie con ozono. Il vostro dentista consiglia: terapia della carie con ozono. "Per tutti quelli che danno importanza ad un trattamento delicato e approfondito!" 99,9% senza carie indolore 100% "Salve, io sono il Dott.

Dettagli

UN POMERIGGIO DEDICATO ALLA CURA E AL BENESSERE DELLA BOCCA

UN POMERIGGIO DEDICATO ALLA CURA E AL BENESSERE DELLA BOCCA UN POMERIGGIO DEDICATO ALLA CURA E AL BENESSERE DELLA BOCCA I PROBLEMI CHE SI POSSONO AVERE A LIVELLO DEL CAVO ORALE Prevenzione della Carie, della Malattia Parodontale e delle Patologie Orali Dott.ssa

Dettagli

Capitolo 8 - Impianti post estrattivi. Capitolo 8. impianti post estrattivi. a cura di Guido Novello

Capitolo 8 - Impianti post estrattivi. Capitolo 8. impianti post estrattivi. a cura di Guido Novello Capitolo 8 - Impianti post estrattivi Capitolo 8 impianti post estrattivi a cura di Guido Novello 153 Implantologia Pratica Introduzione Parlando di prevenzione, si era vista la possibilità di prevenire

Dettagli

Ministero della Salute Regione Lazio. Raccomandazioni clinico - organizzative per l inserimento dell anziano in un programma di protesi dentaria

Ministero della Salute Regione Lazio. Raccomandazioni clinico - organizzative per l inserimento dell anziano in un programma di protesi dentaria Ministero della Salute Regione Lazio programma sperimentale un sorriso per gli anziani di odontoiatria sociale Raccomandazioni clinico - organizzative per l inserimento dell anziano in un programma di

Dettagli

DOMANDA DI RIMBORSO PER SPESE ODONTOIATRICHE

DOMANDA DI RIMBORSO PER SPESE ODONTOIATRICHE DOMANDA DI RIMBORSO PER SPESE ODONTOIATRICHE Il presente modulo dovrà pervenire al seguente indirizzo: SANI-FONDS - Ufficio Liquidazioni c/o Previmedical S.p.A. Casella Postale 30 31021 Mogliano Veneto

Dettagli

TARIFFARIO MINIMO DELLE PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE

TARIFFARIO MINIMO DELLE PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE TARIFFARIO MINIMO DELLE PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE D.P.R. DEL 17 FEBBRAIO 1992 PUBBLICATO SULLA GAZZETTA UFFICIALE N 128 DEL 2 GIUGNO 1992 VISITE Visita unica o prima in ambulatorio L. 25.000 Visita specialistica:

Dettagli