LINEE GUIDA NAZIONALI PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE ORALE E LA PREVENZIONE DELLE PATOLOGIE ORALI IN ETA EVOLUTIVA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LINEE GUIDA NAZIONALI PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE ORALE E LA PREVENZIONE DELLE PATOLOGIE ORALI IN ETA EVOLUTIVA"

Transcript

1 QuickTime e un decompressore TIFF (Non compresso) sono necessari per visualizzare quest'immagine. QuickTime e un decompressore TIFF (Non compresso) sono necessari per visualizzare quest'immagine. Università degli Studi di Milano Ministero della Salute Centro di Collaborazione OMS LINEE GUIDA NAZIONALI PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE ORALE E LA PREVENZIONE DELLE PATOLOGIE ORALI IN ETA EVOLUTIVA LINEE GUIDA MINISTERIALI

2

3 Linee Guida Nazionali per la promozione della salute orale e prevenzione delle patologie orali in età evolutiva Approvate in via definitiva il 25 settembre 2008 Gruppo di lavoro SIP (Società Italiana di Pediatria) Prof. Riccardo Longhi Prof. Paquale Di Pietro Prof. Giuseppe Saggese FIMP (Federazione Italiana Medici Pediatri) Dr. Giuseppe Mele Dr. Vito Accogli Dr.ssa Gabriella Marostica Dr. Andrea Valpreda SIN (Società Italiana di Neonatologia) Prof. Claudio Fabris Prof. Giorgio Rondini SItI (Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica) Prof. Alessandro Maida Prof.ssa Maria Teresa Montagna SIOI (Società Italiana di Odontoiatria Infantile) Prof.ssa Alessandra Majorana SIGO (Società Italiana di Ginecologia ed Ostetricia) Prof. Nicola Natale Rappresentante MOIGE (Movimento Italiano Genitori) Dott.ssa M. Rita Munizzi AIDI (Associazione Igienisti Dentali Italiani) Dr.ssa Marialice Boldi Odontoiatri Dr.ssa Maria Grazia Cagetti Prof. Guglielmo Campus Prof. Luca Levrini Prof.ssa Antonella Polimeni Prof.ssa Laura Strohmenger Microbiologo Prof. Marcello Gatti Statistico Prof. Adriano De Carli Consiglio Superiore di Sanità Dr. Roberto Callioni Farmacologo Dott. Mario Regazzi QuickTime e un decompressore TIFF (Non compresso) sono necessari per visualizzare quest'immagine. Ministero della Salute Dipartimento della Prevenzione e della Comunicazione Centro di Collaborazione dell OMS per l Epidemiologia e l Odontoiatria di Comunità di Milano QuickTime e un decompressore TIFF (Non compresso) sono necessari per visualizzare quest'immagine.

4 Strategia operativa e collaborativa La salute del cavo orale in età evolutiva scaturisce da comportamenti corretti ed è di primaria competenza del pediatra in stretta sinergia con la famiglia. Il pediatra condivide con l odontoiatra pediatrico e l igienista dentale gli interventi educativi e di prevenzione in ambito orale.

5 Lewis CW, Grossman DC, Domoto PK, Deyo RA. The role of the pediatrician in the oral health of children: A national survey. Pediatrics 2000;106(6):E84. L opera educativa in tema di prevenzione delle patologie orali svolta dal pediatra raggiunge precocemente tutti i bambini e lo loro famiglie ed anche chi ne ha più la necessità..

6 La prevenzione della carie dall Infanzia all Adolescenza Linee Guida GRUPPO DI LAVORO: Dott. Guglielmo Campus, Dott.ssa Maria Grazia Cagetti, Prof. Marcello Gatti, Prof. Riccardo Longhi, Prof. Nicola Natale, Prof.ssa Antonella Polimeni, Prof. Giorgio Rondini, Dott. Andrea Valpreda

7 Raccomandazioni - carie- Raccomandazione 1 La considerevole prevalenza della patologia cariosa nella popolazione infantile italiana suggerisce di considerala tutta a rischio di carie. Forza della raccomandazione A Grado dell evidenza VI

8 Progetto Carie Italia 5650 bambini, 2005 QuickTime e un decompressore TIFF (Non compresso) sono necessari per visualizzare quest'immagine. Caries free Italia bambini di 4 anni bambini di 12 anni 78,09% 21,91% affetti caries free 56,01% 43,99%

9 Progetto Carie Italia 5650 bambini, 2005 QuickTime e un decompressore TIFF (Non compresso) sono necessari per visualizzare quest'immagine. 0,9 0,8 0,7 0,6 0,65 0,82 dmft a 4 anni 0,5 0,4 0,3 0,2 0,15 0,1 0 0,02 dt mt ft dmft

10 Progetto Carie Italia 5650 bambini, 2005 QuickTime e un decompressore TIFF (Non compresso) sono necessari per visualizzare quest'immagine. 1,2 1,13 1 0,8 0,69 DMFT a 12 anni 0,6 0,4 0,36 0,2 0,08 0 DT MT FT DMFT

11 Raccomandazione -carie- Raccomandazione 2 La fluoroprofilassi deve essere consigliata per tutti i soggetti in età evolutiva che vivono in aree con acqua a basso contenuto di fluoro (<0,6 ppm). Forza della raccomandazione A Grado dell evidenza I

12 P. E.Petersen and S. Kwan Evaluation of community-based oral health promotion and oral disease prevention WHO recommendations for improved evidence in public health practice Community Dental Health 2004; 21 (Supplement): QuickTime e un decompressore TIFF (Non compresso) sono necessari per visualizzare quest'immagine. Oral health and fluoride is the first priority action area for Global Oral Health

13 WHO Expert Committee on Oral Healt Status and Fluoride Use (2002) L efficacia preventiva del fluoro è maggiore quanto più la sua assunzione è precoce e costante nel tempo

14 C Albert Yeung Evidence-Based Dentistry 2007;9: A systematic review of the efficacy and safety of fluoridation There is consistent level I evidence from existing Sistemic Review and a review of additional original studies that topical fluoride agents reduce caries in children vs no topical fluoride supplementation Existing evidence strongly suggests water fluoridation is beneficial at reducing dental caries

15 Sottoraccomandazioni -carie- La fluoroprofilassi può iniziare dal terzo mese di gravidanza con la somministrazione alla madre di 1mg/die Forza della raccomandazione C Grado dell evidenza evidenza VI Fluoroprofilassi mesi: è possibile somministrare 0.25mg/die o continuare la somministrazione di 1mg/die alla madre che allatta Forza della raccomandazione B Grado dell evidenza evidenza VI

16 Controllo della trasmissione madre-figlio di S.mutans Effetto preventivo sullo sviluppo di lesioni cariose nella madre e nel bambino

17 Università degli Studi di Milano Dipartimento di Medicina, Chirurgia ed Odontoiatria Cattedra di Pedodonzia Titolare Prof. Laura Strohmenger Caries Prevention During Pregnancy: Results of a 30-Months Study Eugenio Brambilla Andrea Felloni Massimo Gagliani Angela Malerba Franklin Garcia-Godoy Laura Strohmenger Journal of American Dental Association, 1998;129:

18 Risultati Il cavo orale dei bambini, figli delle madri che avevo utilizzato preparati a base di fluoro durante la gravidanza, é stato colonizzato S. mutans (principale agente eziologico della carie) con circa un anno di ritardo rispetto al gruppo controllo

19 Modalità del passaggio transplacentare di fluoro nell uomo F F F F F F F F

20 Brambilla E, Belluomo G, Malerba A, Buscaglia M, Strohmenger L. Oral administration of fluoride in pregnant women and the relation between concentration in maternal plasma and in amniotic fluid Arch Oral Biol 1994;39(11): Un aumento lineare della concentrazione di fluoro ionico nel plasma materno all aumentare della dose assunta è stato rilevato in tutti i campioni Fluoro in forma ionica è stato riscontrato in tutti i campioni di liquido amniotico, ma in concentrazione costantemente inferiore al livello plasmatico materno corrispondente

21 Raccomandazione -carie- Raccomandazione 3 La somministrazione di fluoro per via sistemica è raccomandata per tutti i soggetti dai 6 mesi ai 3 anni e costituisce l unica forma di somministrazione. Forza della raccomandazione A Grado dell evidenza I Dosaggi giornalieri per la somministrazione di fluoro in relazione alla concentrazione di F- nellõacqua potabile Et <0,3 ppm F 0,3-0,6 ppm F >0,6 ppm F Dal 3 mese di gravidanza 1 mg 1 mg mesi 0,25 mg mesi - 3 anni 0,25 mg anni 0,50 mg 0,25 mg 0

22 Shern, R J. Driscoll, W S. Korts, D C. Enamel biopsy results of children receiving fluoride tablets. Journal of the American Dental Association 1977; 95(2): Dopo 30 mesi di utilizzo di compresse di fluoro-fosfatoacidulato, il livello medio di fluoro riscontrato nello smalto dei bambini del gruppo sperimentale rispetto al gruppo placebo non mostrava significative differenze, ma a dispetto di ciò fu notata una riduzione statisticamente significativa dell incidenza di carie nei bambini che avevano fatto uso delle compresse.

23 FLUOROSI UN PROBLEMA NON ITALIANO Grado 2 secondo Dean Grado 3 secondo Dean

24 Kalsbeek H, van Loveren C. Dental caries, dental fluorosis and use of fluoride tablets. Results of survey by 8, 14, and 20 year old insurance patients. Nederlands Tijdschrift voor Tandheelkunde 1998; 105: Nel campione di bambini e ragazzi che aveva fatto uso continuativo di compresse fluorate non fu notato un aumento della prevalenza di fluorosi, probabilmente dovuto al controllo sulla dose effettivamente assunta.

25 Raccomandazione -carie- Raccomandazione 4 La somministrazione di fluoro per via topica attraverso l uso di paste dentifrice a basso contenuto di fluoro (500 ppm) è raccomandata da 3 a 6 anni, due volte al giorno. Dopo i 6 anni, l uso di un dentifricio contenente almeno 1000 ppm di fluoro due volte al giorno è di fondamentale importanza nella prevenzione della carie e può costituire l unica forma di somministrazione. Forza della raccomandazione A Grado dell evidenza I

26 MR Franzman, SM Levy, JJ Warren, B Broffitt Fluoride dentifrice ingestion and fluorosis of the permanent incisors Journal of American Dental Association 2006;137: Lo studio conferma che la continua ingestione di dentifrici fluorati nei primi tre anni di vita (in particolare nei primi 24 mesi) influenza lo sviluppo di fluorosi degli incisivi permanenti. Si consiglia pertanto l impiego di quantità ridotte di dentifricio fluorato utilizzato sotto la supervisione del genitore. Sono comunque necessarie ulteriori indagini per stabilire il reale rischio di fluorosi per gli incisivi permanenti con l assunzione di dentifrici fluorati.

27 TABELLA per il CONTROLLO della DOSE GIORNALIERA ASSUNTA di FLUORO FLUOROPROFILASSI in ITALIA A SISTEMICA IN BASE AL CONTENUTO DI F - NELL ACQUA TOPICA ETA <0,3 mg/l 0,3-0,6 mg/l Dentifricio/die FR Forza della Raccomandazione Dal 3 mese di gravidanza 1 mg 1 mg Per adulti (almeno 1000 ppm) / mesi 0,25 mg 0 X B 6 mesi-3 anni 0,25 mg 0 X A C 3 anni-6 anni 0,50 mg 0,25 mg Per bambini (500 ppm) / 2 A Da 6 anni 0 0 Per adulti (almeno 1000 ppm) / 2 A

28 Raccomandazione -carie- Raccomandazione 5 Le sigillature sono indicate per tutti i bambini. La loro efficacia nel prevenire la carie è massima se vengono applicate nei 2 anni successivi all eruzione e la loro integrità va controllata ogni 6-12 mesi Forza della raccomandazione A Grado dell evidenza I

29

30 Beauchamp J, Caufield PW, Crall JJ, Donly K, Feigal R, Gooch B, Ismail A, Kohn W, Siegal M, Simonsen R; American Dental Association Council on Scientific Affairs Evidence-based clinical recommendations for the use of pit-and-fissure sealants: a report of the American Dental Association Council on Scientific Affairs. Journal of American Dental Association 2008, 139: Le conclusioni a cui la review giunge sono: I sigillanti sono efficaci nel prevenire la carie e possono inoltre prevenire la progressione della stessa quando questa sia in fase iniziale (pre-cavitaria).

31 Raccomandazione -carie- Raccomandazione 6 L uso del succhiotto edulcorato e l uso non nutrizionale del biberon contenente bevande zuccherine devono essere assolutamente proscritti. Forza della raccomandazione A Grado dell evidenza I

32 LA CARIE DA BIBERON baby bottle syndrome E la forma di carie più grave per estensione e gravità Colpisce circa il 10% dei bambini Ha una eziologia completamente comportamentale La prevenzione è semplice, la cura complessa

33 Menghini G, Steiner M, Imfeld T. Early childhood caries--facts and prevention Ther Umsch 2008;65(2): La presenza di placca batterica sulle superfici dentarie e l utilizzo, specie notturno, di bevande zuccherate assunte con il biberon, sono le 2 variabili predittive più strettamente correlate allo sviluppo di carie La frequente assunzione di bevande zuccherate rappresenta un indicatore di rischio per la carie

34 Raccomandazione -carie- Raccomandazione 7 L assunzione di bevande e cibi contenenti carboidrati semplici è sconsigliata fuori dai pasti. Forza della raccomandazione A Grado dell evidenza I

35 Henriksen HB, Kolset SO. Tidsskr Nor Laegeforen 2007;127(17): Sugar intake and public health Elevati quantitativi di bevande e cibi contenenti carboidrati, contribuiscono allo sviluppo di sovrappeso, diabete di tipo 2 e carie.

36 Assunzione di carboidrati Gli acidi prodotti dai batteri cariogeni persistono nel cavo orale per minuti La frequenza di assunzione è più importante della quantità complessivamente assunta Variazioni del ph per assunzioni frequenti di zuccheri Soglia di rischio Demineralizzazione/Remineralizzazion e

37 La prevenzione delle gengiviti dall Infanzia all Adolescenza Linee Guida GRUPPO DI LAVORO: Dott.ssa Marialice Boldi, Prof. Pasquale Di Pietro, Dott. Andrea Guala, Prof.ssa Laura Strohmenger

38 Epidemiologia della gengivite nei bambini italiani

39 Progetto Carie Italia QuickTime e un decompressore TIFF (Non compresso) sono necessari per visualizzare quest'immagine bambini, 2005 CPI a 4 anni 0,87% 3,98% Sani Sanguinamento Tartaro 95,15%

40 Progetto Carie Italia QuickTime e un decompressore TIFF (Non compresso) sono necessari per visualizzare quest'immagine bambini, 2005 CPI a 12 anni 28,33% 1,41% 47,81% Sani Sanguinamento Tartaro Non registrato 22,46%

41 Raccomandazione -gengiviti- Raccomandazione 1 Il corretto spazzolamento dei denti almeno due volte al giorno previene la gengivite; esiste evidenza scientifica che le corrette abitudini di igiene orale vadano acquisite durante l infanzia per poi essere rafforzate durante l adolescenza. Forza della raccomandazione A Grado dell evidenza I

42 Hokala E. Frequency, pattern, and duration of habitual toothbrushing in children. Journal of Pedodontics 1984; 8(4): L acquisizione di corrette abitudini di igiene orale nei primi anni di vita favorisce il mantenimento delle stesse in epoca successiva

43 Colorazione della placca batterica Gengivite da accumuli di placca batterica e tartaro

44 The American Academy of Periodontoly Parameter on Plaque-Induced Gingivitis Journal of Periodontology 2000; 71: La salute gengivale si ottiene attraverso la rimozione dei fattori eziologici : placca batterica e tartaro

45 Raccomandazioni -gengiviti- Raccomandazione 2 L igiene orale per i bambini da 0 a 3 anni deve essere demandata ai genitori. Prima della eruzione dei denti, dopo la poppata, si devono pulire le gengive con una garzina umida. Dall eruzione del primo dente deciduo, i denti vanno accuratamente puliti con garza o dito di gomma. L utilizzo dello spazzolino va iniziato il prima possibile per far prendere confidenza al bambino con lo stesso. Forza della Raccomandazione A Grado dell evidenza I

46 Pulizia delle gengive con una garzina umida

47 Raccomandazioni -gengiviti- Raccomandazione 3 L igiene orale per i bambini dai 3 ai 5 anni deve essere praticata sotto la supervisione dei genitori, con spazzolino morbido a testina piccola, utilizzando possibilmente la tecnica a rullo. Forza della Raccomandazione A Grado dell evidenza II

48 SIMIN Z. MOHEBBI, JORMA I. VIRTANEN, HEIKKI MURTOMAA, MOJTABA VAHID- GOLPAYEGANI, MIIRA M. VEHKALAHTI Mothers as facilitators of oral hygiene in early childhood International Journal of Paediatric Dentistry 2008; 18: Spazzolare i denti 2 volte al giorno è una misura preventiva fondamentale per salvaguardare la salute della bocca e dovrebbe essere attuata più precocemente possibile, non appena erompono i primi elementi decidui Dal momento che la manualità del bambino piccolo non è tale da garantire un valido spazzolamento, i genitori dovrebbero pulire i denti del loro bambino almeno fino all età scolare.

49 Dare corrette e semplici indicazioni sulle metodiche di spazzolamento sempre seguite dalla dimostrazione e dalla successiva messa in atto da parte del bambino

50 Raccomandazioni -gengiviti- Raccomandazione 4 L uso del filo interdentale in età evolutiva non è consigliato. Il suo utilizzo è ammesso dal termine della permuta e comunque necessita di un apprendimento specifico e di una buona manualità. Forza della Raccomandazione B Grado dell evidenza IV

51 Raccomandazioni -gengiviti- Raccomandazione 5 Nei soggetti che non riescono a controllare, con l igiene orale personale, l infiammazione gengivale e nei soggetti a rischio (vedi tabella 1) è indicata l igiene orale professionale almeno 1-2 volte all'anno. Forza della Raccomandazione A Grado dell evidenza I Tabella 1: Associazione tra patologie sistemiche e gengivite Diabete I tipo Sindrome di Down Sindrome di Papillon -Lef vre (con ipe rcheratosi palmo delle mani e pianta dei piedi) Neutropenie Leucemie HIV Ipofosfatasia (anomalia enzi matica ereditaria ) LAD (deficit di aderenza dei leucociti) Collagenopatie Disabilit

52 Axelsson P, Lindhe J. Effect of oral hygiene instruction and professional toothcleaning on caries and gingivitis in schoolchildren. Community Dent Oral Epidemiol. 1981;9(6): I risultati dello studio rivelano che una seduta annuale di igiene orale professionale nei bambini che non riescono a controllare con l igiene domiciliare placca e tartaro, migliora lo stato di salute orale e riduce l infiammazione gengivale

53 Gengivite in un soggetto affetto da autismo in età adolescenziale

54 Prevenzione delle Patologie delle Mucose Orali dalla Nascita all Adolescenza Linee Guida GRUPPO DI LAVORO: Prof.ssa Alessandra Majorana, Prof.ssa Gabriella Marostica, Prof.ssa Maria Teresa Montagna, Prof. Giuseppe Saggese

55 Raccomandazione -stomatiti- Raccomandazione 1 In caso di pazienti affetti da malattie sistemiche che comportino un coinvolgimento diretto delle mucose orali o conseguente a terapia della patologia primaria, si raccomandano un adeguato controllo dietetico/farmacologico, l incremento della motivazione all igiene orale personale con coinvolgimento forte di genitori e personale di supporto, controlli periodici da un odontoiatra pediatrico e/o dall igienista dentale. Forza della Raccomandazione A Grado dell Evidenza I

56 FARMAC O Acido folico Stomatite, glossite Analgesici,antispastici, anticolinergici Xerostomia Anestetici lo cali (lidocaina) Stomatite, ulcere Antibiotici a largo s pettro Candidosi, stomatite, glossit e, lingua nigra, iperplasia gengivale (eritromicin a) Anticoagulanti, antitrombotici Sanguinamento, ulcere Anticonvulsivanti Mucose orali pigmentate Antiemetici Xerostomia Antiepilettici, anticonvulsivanti Eritema multiforme, glossite, aumento volume gengivale, lingua pigmentata, ul cere, iperscialia Antimalarici,antiprotozoar i, antielmintici Pigmentazioni mucose, ulcere, xerostomia Antimicotici Batteriemie orali Antiplastici (ch emioterapici) Stomatite, ulcere, mucosite Antistaminici Stomatite, ulcere Antivirali Stomatite Broncodilatatori, antiasmatici Xerostomia, ulcere Clorexidina Pigmentazioni mucose, glossite Cortisonici Candidosi, glossite, stomatite Diuretici Ulcere, xerostomia, stomatite FANS- antipiretici Stomatiti, ulc ere, eritema multiforme Ferro Pigmentazioni mucose, lingua nigra Immunosopressori, immunomodulator i Glossite, gengivite, aumento volume (Ciclosporina) gengivale, afte, ulcere, candidosi Mucolitici Xerostomia Narcotici Xerostomia Neurolettici, antipsicotici Xerostomia, glossite, stomatite aftos a, ulcere, candidosi Sali di Litio Ulcere, stomatite, xerostomia, iperplasia gengivale Sedativi della tosse(co deina) Xerostomia, eritema multiforme Tallio Pigmentazioni gengivali blu Trattamenti HIV Pigmentazioni sc ure mucose, ulcere, cheilite Vitamina A Cheilite PRINCIPALI CATEGORIE DI FERMACI CHE POSSONO CAUSARE STOMATITI

57 Raccomandazione -stomatiti- Raccomandazione 2 I pazienti sottoposti a terapia inalatoria steroidea debbono sciacquare la bocca con acqua dopo ogni trattamento Forza della Raccomandazione A Grado dell Evidenza I

58 Ellepola AN, Samaranayake LP. Inhalational and topical steroids, and oral candidosis: a mini review. Oral Disorders 2001; 7(4): Nei bambini asmatici le complicanze orali possono essere controllate mediante semplici sciaqui con acqua al termine di ogni inalazione di steroide.

59 Raccomandazione -stomatiti- Raccomandazione 3 Nei bambini con disabilità si raccomanda di incrementare l igiene orale domiciliare con il coinvolgimento consapevole dei genitori e del personale di supporto, unitamente a controlli periodici regolari dall odontoiatra pediatrico e/o dall igienista dentale. Forza della raccomandazione A Grado dell Evidenza I

60 Raccomandazione -stomatiti- Raccomandazione 4 Per i pazienti oncologici è raccomandata la consulenza dell odontoiatra pediatrico prima, durante e dopo la terapia. Forza della raccomandazione A Grado dell Evidenza I

61 Epstein JB, Schubert MM. Oropharyngeal mucositis in cancer therapy. Review of pathogenesis, diagnosis, and management. Oncology 2003; 17(12): La prevenzione ed il corretto trattamento delle stomatiti durante la terapia neoplastica migliora la qualità di vita dei piccoli pazienti, riduce il costo delle terapie e facilita la corretta applicazione di protocolli chemioterapici e radioterapici

62 Raccomandazione -stomatiti- Raccomandazione 5 Quando una lesione ulcerativa o bianca non regredisce dopo terapia o rimozione di cause locali o reattive e dopo un attento monitoraggio di 14 giorni, inviare il paziente all odontoiatra pediatrico/stomatologo Forza della raccomandazione A Grado dell Evidenza I

63 La prevenzione delle malocclusioni dall Infanzia all Adolescenza Linee Guida GRUPPO DI LAVORO: Prof. Luca Levrini, Dott. Vito Accogli, Prof.ssa Gabriella Marostica, Prof.ssa Antonella Polimeni

64 Raccomandazione -malocclusioni- Raccomandazione 1 Incentivare l allattamento al seno, al fine di favorire un corretto sviluppo dei mascellari Forza della raccomandazione B Grado dell Evidenza III

65 Vazquez-Nava F, Quezada-Castillo JA, Oviedo-Trevino S, Saldivar-Gonzalez AH, Sanchez-Nuncio HR, Beltran-Guzman FJ, Vazquez-Rodriguez EM, Vazquez-Rodriguez CF. Association between allergic rhinitis, bottle feeding, non-nutritive sucking habits, and malocclusion in the primary dentition. Archives of Diseases Children 2006; 91 (10): L allattamento artificiale è strettamente correlato con lo sviluppo di malocclusioni

66 Raccomandazione -malocclusioni- Raccomandazione 2 Adottare misure atte a disincentivare la suzione non nutritiva dopo i 2 anni, per interromperla entro l anno successivo. Forza della raccomandazione A Grado dell Evidenza I

67 Poyak J. Effects of pacifiers on early oral development. International Journal of Orthodontic Milwaukee. 2006;17:13-6 L uso del ciuccio oltre i 3 anni contribuisce ad aumentare l incidenza del morso aperto anteriore, del cross-bite posteriore e del palato stretto

68 Raccomandazione -malocclusioni- Raccomandazione 3 I bambini con respirazione prevalentemente orale e mascellare superiore contratto traggono beneficio da espansione ortopedica del mascellare Forza della raccomandazione A Grado dell Evidenza II

69 Raccomandazione -malocclusioni- Raccomadazione 4 Monitorare i pazienti con postura bassa ed anteriore della lingua, al fine di prevenire il morso aperto dento-alveolare e l eccessiva crescita mandibolare Forza della raccomandazione B Grado dell Evidenza III

70 Niikuni N, Nakajima I, Akasaka M. The relationship between tongue-base position and craniofacial morphology in preschool children Journal of Clinical Pediatric Dent.istry 2004;28(2): La postura bassa della lingua influenza la crescita maxillo-mandibolare nei bambini in età prescolare

71

Numero Libretto sanitario Pediatrico. codice sanitario. cognome. nome. nato/a a. data di nascita. indirizzo. telefono. variazioni di indirizzo

Numero Libretto sanitario Pediatrico. codice sanitario. cognome. nome. nato/a a. data di nascita. indirizzo. telefono. variazioni di indirizzo Numero Libretto sanitario Pediatrico codice sanitario cognome nome nato/a a data di nascita indirizzo telefono variazioni di indirizzo Indicazioni generali sulle problematiche odontoiatriche dell età evolutiva

Dettagli

PREVALENZA PATOLOGIA CARIOSA

PREVALENZA PATOLOGIA CARIOSA PREVENZIONE il complesso delle disposizioni o misure necessarie anche secondo la particolarità del lavoro, l'esperienza e la tecnica, per evitare o diminuire i rischi professionali nel rispetto della salute

Dettagli

L'angolo del sorriso

L'angolo del sorriso L'angolo del sorriso A cura di: Dott. Maria Cristina Ceccarelli, Laurata in Odontoiatria e Protesi Dentale, Specialista in Ortognatodonzia Daniela Martelli Diplomata in Igiene Dentale Questo è un breve

Dettagli

Linee Guida Nazionali per la prevenzione delle patologie orali nei bambini in terapia oncologica

Linee Guida Nazionali per la prevenzione delle patologie orali nei bambini in terapia oncologica Linee Guida Nazionali per la prevenzione delle patologie orali nei bambini in terapia oncologica Prof.ssa Alessandra Majorana PO Università degli Studi di Brescia USD Patologie delle mucose orali- AO Spedali

Dettagli

Prevenzione della carie dentaria

Prevenzione della carie dentaria Studio Medico Dentistico Prestigiacomo s.n.c. Via B. Mattarella, 30 90011 Bagheria (Pa) Tel. 091.903448 Cell. 320.7104860 E-mail: studioprestigiacomo@yahoo.it Campagna di: Prevenzione della carie dentaria

Dettagli

Libretto Sanitario Odontoiatrico

Libretto Sanitario Odontoiatrico Libretto Sanitario Odontoiatrico PRESENTAZIONE Il Servizio sanitario nazionale ha tradizionalmente dedicato un impegno limitato alla salute del cavo orale e all assistenza odontoiatrica, nonostante siano

Dettagli

Guida interattiva. all educazione orale nella prima infanzia. A cura della Dott.ssa Miriam Madau M. Madau, A. Dovana

Guida interattiva. all educazione orale nella prima infanzia. A cura della Dott.ssa Miriam Madau M. Madau, A. Dovana Guida interattiva all educazione orale nella prima infanzia A cura della Dott.ssa Miriam Madau M. Madau, A. Dovana DALLA MAMMA AL BAMBINO Come mantenere sana la bocca dei nostri figli Educare i bambini

Dettagli

LINEE GUIDA DI SALUTE ORALE NEL BAMBINO

LINEE GUIDA DI SALUTE ORALE NEL BAMBINO LINEE GUIDA DI SALUTE ORALE NEL BAMBINO La salute orale del bambino è un obiettivo per i genitori che sanno quanto sia importante per la qualità di vita del bambino. La bocca è infatti sede di funzioni

Dettagli

EZIOPATOGENESI DELLA CARIE

EZIOPATOGENESI DELLA CARIE STORIA DELLA CARIE Numerose sono le teorie formulate a proposito della etiologia e patogenesi della carie dentaria. Le teorie ESOGENE considerano l agente eziologico responsabile della patologia cariogena

Dettagli

Prevenzione e terapie odontoiatriche

Prevenzione e terapie odontoiatriche Prevenzione e terapie odontoiatriche Silvia Pizzi Università degli Studi di Parma Dipartimento SBiBiT Polo Odontostomatologico Servizio Sanitario Regionale Emilia-Romagna Azienda Ospedaliero-Universitaria

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

Definisce, in sostanza, un Piano per la salute orale.

Definisce, in sostanza, un Piano per la salute orale. TUTELA DELLA SALUTE ORALE IN ETÀ EVOLUTIVA Dr. Fulvio Campolongo Referente clinico Dipartimento di Prevenzione - APSS Direttore Unità Operativa di Ch. Maxillo Facciale e Odontostomatologia - Ospedale di

Dettagli

IGIENE DENTALE E PREVENZIONE

IGIENE DENTALE E PREVENZIONE IGIENE DENTALE E PREVENZIONE Dispensa n.3 Introduzione Secondo l Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), l origine di molte patologie organiche sono dovute ai rapidi cambiamenti dello stile di vita

Dettagli

S.M.I.L.E. un sorriso per tutti

S.M.I.L.E. un sorriso per tutti C.L.S. Il Cuore della Luna del Sud ( Associazione no profit di promozione sociale ) Anno scolastico 2014-2015 S.M.I.L.E. un sorriso per tutti a cura del Dott. Progetto di Promozione ed Educazione alla

Dettagli

SPORCHICINI NASCOSTI TRA I DENTINI

SPORCHICINI NASCOSTI TRA I DENTINI Daniela Batisti SPORCHICINI NASCOSTI TRA I DENTINI Guida per mamme e papà alla prevenzione della carie Daniela Batisti, Sporchicini nascosti tra i dentini Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale

Dettagli

LE AFFEZIONI NON INFETTIVE DELL ETA SCOLARE

LE AFFEZIONI NON INFETTIVE DELL ETA SCOLARE LE AFFEZIONI NON INFETTIVE DELL ETA SCOLARE CARIE DENTALE MIOPIA SCOLIOSI OBESITA CARIE DENTALE La carie dentale nasce come processo erosivo e si evolve come processo destruente del dente che perde così

Dettagli

Come crescere bambini senza carie

Come crescere bambini senza carie Come crescere bambini senza carie Bisogna iniziare dalla gravidanza... I batteri implicati nella patogenesi della carie sono trasmessi verticalmente da madre a figlio nelle prime fasi di vita del bambino.

Dettagli

Abstract: Diagnosi e gestione della xerostomia

Abstract: Diagnosi e gestione della xerostomia Abstract: Diagnosi e gestione della xerostomia Autore: Dott.ssa Caterina Ardito Razionale La xerostomia è definita come una denuncia soggettiva di secchezza della bocca derivante da una diminuzione della

Dettagli

Problematiche odontoiatriche per i Cri du chat, dalla prevenzione alla terapia

Problematiche odontoiatriche per i Cri du chat, dalla prevenzione alla terapia Problematiche odontoiatriche per i Cri du chat, dalla prevenzione alla terapia In collaborazione con lo studio dentistico del Dr. Riccardo Becciani, Impruneta (Firenze) Queste informazioni sono state illustrate

Dettagli

U.O.C. MATERNO INFANTILE U.O. PEDIATRIA DI COMUNITA

U.O.C. MATERNO INFANTILE U.O. PEDIATRIA DI COMUNITA Regione del Veneto Azienda Unità Locale Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO U.O.C. MATERNO INFANTILE U.O. PEDIATRIA DI COMUNITA educazione alla salute come avere denti da campione prevenzione

Dettagli

TEMI DI ODONTOIATRIA PER PEDIATRI. Copyright, 1996 Dale Carnegie & Associates, Inc.

TEMI DI ODONTOIATRIA PER PEDIATRI. Copyright, 1996 Dale Carnegie & Associates, Inc. TEMI DI ODONTOIATRIA PER PEDIATRI Copyright, 1996 Dale Carnegie & Associates, Inc. PATOLOGIE ODONTOIATRICHE CARIE GENIVITI E LESIONI MUCOSE ORALI MALOCCLUSIONI TRAUMI Introduzione CARIE:patologia dentale

Dettagli

Crescita e sviluppo: una guida per i genitori

Crescita e sviluppo: una guida per i genitori Crescita e sviluppo: una guida per i genitori Cari genitori, Promes Sanità lancia l iniziativa Giovani Sorrisi destinata ai pazienti più piccoli con l obiettivo di assicurare la salute della bocca dei

Dettagli

U.O.S. Pediatria di Comunità

U.O.S. Pediatria di Comunità U.O.S. Pediatria di Comunità U.O. C. Materno Infantile come avere denti da campione prevenzione primaria della carie anno scolastico 2012-2013 classi seconde della scuola primaria aggiornato al 25.07.2012

Dettagli

SCONFIGGERE LA CARIE DENTALE OGGI SI PUO! COME FARE CE LO SVELA L IGIENISTA DENTALE

SCONFIGGERE LA CARIE DENTALE OGGI SI PUO! COME FARE CE LO SVELA L IGIENISTA DENTALE ARTICOLO CASTELLETTO TICINO SCONFIGGERE LA CARIE DENTALE OGGI SI PUO! COME FARE CE LO SVELA L IGIENISTA DENTALE Esiste un miglior biglietto da visita di un bel sorriso? La nostra epoca è sicuramente dominata

Dettagli

Facoltà di Medicina e Chirurgia RUOLO OPERATIVO

Facoltà di Medicina e Chirurgia RUOLO OPERATIVO UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE Facoltà di Medicina e Chirurgia Clinica Odontostomatologica Direttore Prof. Antonio D Addona Odontoiatria per Pazienti con bisogni speciali Pazienti Pediatrici Ematoncologici

Dettagli

guida pratica per la salute orale del paziente disabile

guida pratica per la salute orale del paziente disabile Azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari U.O. di Odontostomatologia Direttore: Prof.ssa Pietrina Franca Lugliè guida pratica per la salute orale del paziente disabile A cura dell Igienista dentale

Dettagli

Attività ospedaliera con pazienti autistici

Attività ospedaliera con pazienti autistici Attività ospedaliera con pazienti autistici DIRIGENTE DR ARRIGONI CARLO RESPONSABILE DR TEALDI RODOLFO COLLABORATORI DR FIORELLINO MARIO MEDICO FREQUENTATORE INFERMIERE BONGIOVANNI ISABELLA GIRAUDI CARMEN

Dettagli

Lo spazzolino adeguato per ogni esigenza specifica

Lo spazzolino adeguato per ogni esigenza specifica Lo spazzolino adeguato per ogni esigenza specifica Per una protezione quotidiana dalla carie accurata dei colletti dentali scoperti efficace ma delicata del margine gengivale Balsamo per le gengive Nuovo

Dettagli

Dai 0 ai 3 anni. Con l obiettivo di ridurre i rischi della contaminazione mammabimbo è consigliabile che la mamma:

Dai 0 ai 3 anni. Con l obiettivo di ridurre i rischi della contaminazione mammabimbo è consigliabile che la mamma: Studio Dentistico LE REGOLE D'ORO DELLA PREVENZIONE Prevenzione odontoiatrica a 360 - Corriere della salute - Articolo tratto da Corriere Salute, inserto del Corriere della Sera del 3 febbraio 2002-1-

Dettagli

Identi, negli scorsi decenni, sono stati spesso considerati

Identi, negli scorsi decenni, sono stati spesso considerati SPECIALE: BOCCA SANA, DENTI FORTI E UN BEL SORRISO SPECIALE: BOCCA SANA, DENTI FO Denti in linea Identi, negli scorsi decenni, sono stati spesso considerati come un accessorio utile, ma non proprio prezioso.

Dettagli

Il Rondoflex Plus agisce con tutta la sua forza per aprire con precisione le cavità, nel rispetto della sostanza sana del dente.

Il Rondoflex Plus agisce con tutta la sua forza per aprire con precisione le cavità, nel rispetto della sostanza sana del dente. PREVENZIONE INFANTILE L'infanzia è sicuramente il terreno più fertile per una corretta educazione sanitaria odontoiatrica. In queste fasce di età la prevenzione primaria è di particolare interesse. Essa

Dettagli

Un sano sorriso... per il tuo bambino

Un sano sorriso... per il tuo bambino Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari Provincia Autonoma di Trento Direzione per la promozione e l educazione alla salute Dipartimento di Odontostomatologia Un sano sorriso... per il tuo bambino Progetto

Dettagli

EZIOPATOGENESI DELLA CARIE

EZIOPATOGENESI DELLA CARIE EZIOPATOGENESI DELLA CARIE saliva Flusso Potere tampone Lisozima, lattoferrina perossidasi Mucine, glicoproteine, lipidi Iga, IgG smalto Ipoplasia Permeabilità Composizione chimica Contenuto di fluoro

Dettagli

C.I.P.O.O.O.C.M.F. A.N.P.O.

C.I.P.O.O.O.C.M.F. A.N.P.O. C.I.P.O.O.O.C.M.F. A.N.P.O. COLLEGIO ITALIANO DEI PRIMARI OSPEDALIERI DI ODONTOIATRIA, ODONTOSTOMATOLOGIA E CHIRURGIA MAXILLO-FACCIALE Associazione Nazionale Primari Ospedalieri È stato pubblicato in Gazzetta

Dettagli

Denti sani per la gestante e il bambino

Denti sani per la gestante e il bambino Denti sani per la gestante e il bambino Schweizerische Zahnärzte-Gesellschaft Société Suisse d Odonto-stomatologie Società Svizzera di Odontologia e Stomatologia Denti sani durante la gravidanza Il detto

Dettagli

Dott.ssa Gloria Funiciello

Dott.ssa Gloria Funiciello MANUALE PRATICO DI PREVENZIONE DENTALE PER TUTTA LA FAMIGLIA A Cura della Dott.ssa Gloria Funiciello Odontoiatra e Specialista in Ortodonzia e Gnatologia Quando un bel SORRISO vuol dire BUONA SALUTE! La

Dettagli

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Promozione ed Educazione alla Salute (SPES) Progetto SORRIDI

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Promozione ed Educazione alla Salute (SPES) Progetto SORRIDI DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Promozione ed Educazione alla Salute (SPES) Progetto SORRIDI Popolazione bersaglio: Bambini del terzo anno della scuola dell infanzia Febbraio 2015 Referenti del

Dettagli

I DENTI nell Epidermolisi bollosa simplex di Dowling-Meara

I DENTI nell Epidermolisi bollosa simplex di Dowling-Meara I DENTI nell Epidermolisi bollosa simplex di Dowling-Meara 1. Introduzione Nel caso di numerose forme di EB, i disturbi dentali possono comparire con una diversa frequenza e con vari livelli di gravità.

Dettagli

Un sorriso da salvare

Un sorriso da salvare R O T A R Y I N T E R N A T I O N A L Service Above Self He Profits Most Who Serves Best DISTRETTO 2110 SICILIA E MALTA - ROTARY CLUB COSTA GAIA Un sorriso da salvare Progetto prevenzione della carie dentale

Dettagli

Guida all Igiene Dentale

Guida all Igiene Dentale Guida all Igiene Dentale Education Scuola & Lavoro srl Torino Tutti i diritti riservati I DENTI La bocca o cavità orale è il primo tratto dell apparato digerente. È un organo cavo, di forma ovoide con

Dettagli

Guida per il paziente. Consigli utili per un sorriso sano

Guida per il paziente. Consigli utili per un sorriso sano Guida per il paziente Consigli utili per un sorriso sano 2 Denti sani per tutta la vita Hai parecchio da guadagnare dedicando ai tuoi denti qualche minuto di attenzione ogni giorno. Lo sapevi che una bocca

Dettagli

Un progetto di prevenzione e terapia odontoiatrica su pazienti autistici in età evolutiva

Un progetto di prevenzione e terapia odontoiatrica su pazienti autistici in età evolutiva 1 Cagetti_4_13 25-03-2008 9:41 Pagina 5 Un progetto di prevenzione e terapia odontoiatrica su pazienti autistici in età evolutiva INTRODUZIONE PAROLE CHIAVE: Salute orale, autismo. Un cavo orale sano è

Dettagli

come avere denti da campione prevenzione primaria della carie

come avere denti da campione prevenzione primaria della carie Regione del Veneto Azienda Unità Locale Azienda Unità Locale Socio Sanitaria VICENTINO OVEST U..O.C.. MATTEERNO IINFFANTTIILLEE U..O.. PEDIATRIA DII COMUNITA educazione alla salute come avere denti da

Dettagli

A P P R O F O N D I M E N T I U T I L I

A P P R O F O N D I M E N T I U T I L I A P P R O F O N D I M E N T I U T I L I Com'è composta la dentizione decidua e a che età avviene l'eruzione dei dentini da latte? I denti da latte sono in tutto 20, cinque per ogni emiarcata. Spuntano

Dettagli

Roberta D AVENIA PUBBLICAZIONI

Roberta D AVENIA PUBBLICAZIONI Roberta D AVENIA PUBBLICAZIONI ASPETTI CLINICI COMPARATIVI DI ALCUNI MATERIALI COMPOSITI R.GRANDINI,F.BERTINI,R.D AVENIA,L.GIACHETTI. CONGRESSO NAZIONALE SUGLI ASPETTI SCIENTIFICI DEI MATERIALI DENTARI

Dettagli

Perche l, igiene orale si impara da piccoli!

Perche l, igiene orale si impara da piccoli! Prevenzione avanzata della carie Perche l igiene orale si impara da piccoli! I tuoi denti.. un mondo pieno di sorprese Lo sapevi che......i tuoi primi dentini si sono formati ancor prima di nascere? Nella

Dettagli

Opuscolo informativo per i pazienti. I quattro pilastri della prevenzione

Opuscolo informativo per i pazienti. I quattro pilastri della prevenzione Opuscolo informativo per i pazienti I quattro pilastri della prevenzione La carie, le parodontiti e le erosioni La carie insorge quando la placca batterica, che aderisce sulla superficie dei denti, non

Dettagli

Epidemiologia della salute orale nell anziano ed interventi di salute pubblica

Epidemiologia della salute orale nell anziano ed interventi di salute pubblica G GERONTOL 2006;LIV:110-114 Società Italiana di Gerontologia e Geriatria ARTICOLO DI AGGIORNAMENTO REVIEW Epidemiologia della salute orale nell anziano ed interventi di salute pubblica Oral health epidemiology

Dettagli

Guida per il paziente. Gengivite e parodontite

Guida per il paziente. Gengivite e parodontite Guida per il paziente Gengivite e parodontite La parodontite è più comune di quanto tu possa immaginare. Circa il 40% degli adulti soffre di questa patologia - spesso senza esserne a conoscenza. Le condizioni

Dettagli

Rivista per l Odontoiatra, l Igienista Dentale, l Assistente ed il Pediatra PREVENZIONE ODONTOSTOMATOLOGICA

Rivista per l Odontoiatra, l Igienista Dentale, l Assistente ed il Pediatra PREVENZIONE ODONTOSTOMATOLOGICA Rivista per l Odontoiatra, l Igienista Dentale, l Assistente ed il Pediatra PREVENZIONE ODONTOSTOMATOLOGICA 52 GIUGNO 2008 ANNO Stato di salute parodontale in una coorte eterogenea di pazienti disabili

Dettagli

UNIVERSITA VITA E SALUTE LEUCEMIE E PAZIENTI PEDIATRICI

UNIVERSITA VITA E SALUTE LEUCEMIE E PAZIENTI PEDIATRICI UNIVERSITA VITA E SALUTE Corso di laurea in igiene dentale CORSO INTEGRATO DI EMATONCOLOGIA ODONTOIATRICA LEUCEMIE E PAZIENTI PEDIATRICI PROTOCOLLO ODONTOIATRICO PER IGIENISTI DENTALI DOCENTE: Prof. Luigi

Dettagli

Aspetti odontoiatrici Protocolli operativi preventodontici

Aspetti odontoiatrici Protocolli operativi preventodontici Fondazione IRCSS Ca Granda Università degli Studi di Milano Dipartimento di Scienze Biomediche Chirurgiche E Odontoiatriche Direttore: Prof. F. Santoro Corso di Laurea in Igiene Dentale Presidente: Prof.

Dettagli

Fili interdentali: istruzioni per l uso

Fili interdentali: istruzioni per l uso 4_Leaflet_Fili:Layout 1 21-12-2007 12:29 Pagina 1 Fili interdentali: istruzioni per l uso UN COSTANTE IMPEGNO IN DIFESA DELLA SALUTE Migliorare il benessere e la salute delle persone anche attraverso una

Dettagli

Scovolini interdentali:

Scovolini interdentali: Scovolini interdentali: istruzioni per l uso UN COSTANTE IMPEGNO IN DIFESA DELLA SALUTE Migliorare il benessere e la salute delle persone anche attraverso una corretta igiene orale: questa la filosofia

Dettagli

Salute orale dell anziano: qualità della vita. un aspetto determinante per la. Tiziana Miola CPSE S.C. A.S.T.

Salute orale dell anziano: qualità della vita. un aspetto determinante per la. Tiziana Miola CPSE S.C. A.S.T. Salute orale dell anziano: un aspetto determinante per la qualità della vita Tiziana Miola CPSE S.C. A.S.T. Una delle condizioni di salute che più influisce sulla qualità della vita degli anziani è quella

Dettagli

Stomodine. Results. Utilizzo ed efficacia di Stomodine e Stomodine LP in 18 cani con malattie infiammatorie e infettive del cavo orale.

Stomodine. Results. Utilizzo ed efficacia di Stomodine e Stomodine LP in 18 cani con malattie infiammatorie e infettive del cavo orale. Evoluzione della Conoscenza Stomodine Results Utilizzo ed efficacia di Stomodine e Stomodine LP in 18 cani con malattie infiammatorie e infettive del cavo orale. Pasquale D Urso Dr. Med. Vet. Giovanni

Dettagli

La Prevenzione Dentale Oggi. Giuseppe Di Mauro

La Prevenzione Dentale Oggi. Giuseppe Di Mauro La Prevenzione Dentale Oggi Giuseppe Di Mauro In campo odontoiatrico è fondamentale il ruolo del pediatra che, per i suoi frequenti contatti con il bambino e i suoi genitori, può attuare un efficace programma

Dettagli

ODONTOIATRIA SPECIALE INDIVIDUALIZZATA

ODONTOIATRIA SPECIALE INDIVIDUALIZZATA CORSO DI LAUREA IN IGIENE DENTALE Presidente: Prof. Luca Levrini ODONTOIATRIA SPECIALE INDIVIDUALIZZATA Michela Rossini Oltre 1 miliardo di persone sono le persone disabili al mondo, secondo le stime del

Dettagli

Denti, mission prevenzione Nel 2010 infanzia al 90% senza carie - Odontoiatri e pediatri in prima linea

Denti, mission prevenzione Nel 2010 infanzia al 90% senza carie - Odontoiatri e pediatri in prima linea Poste Italiane Sped. in A.P. D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004 art. 1, c. 1, Dcb Roma Supplemento al n. 9 anno VII Novembre 2008 Linee guida e salute orale DI ENRICO GHERLONE * I l ministero del Welfare,

Dettagli

PROFESSIONISTA È PROBLEMI GENGIVALI

PROFESSIONISTA È PROBLEMI GENGIVALI O IL PROFESSIONISTA È LA FONTE PRINCIPALE DI INFORMAZIONE, PER L 8% DEI PAZIENTI CHE SOFFRE DI PROBLEMI GENGIVALI 1 NUOVO colgate total pro-gengive sane riduce i problemi gengivali fino all 88% 2 Colgate_TPgH_AW.indd

Dettagli

Fluoro e prevenzione della carie dentaria nei bambini Charlotte W. Lewis, MD, MPH*

Fluoro e prevenzione della carie dentaria nei bambini Charlotte W. Lewis, MD, MPH* Articolo salute orale Fluoro e prevenzione della carie dentaria nei bambini Charlotte W. Lewis, MD, MPH* Dichiarazione dell autore Il Dott. Lewis dichiara l assenza di conflitto di interesse relativamente

Dettagli

Aggiornamenti di pediatria per il farmacista Corso ECM n. 1585-81677

Aggiornamenti di pediatria per il farmacista Corso ECM n. 1585-81677 Crediti Sequenziamento su larga scala di acidi nucleici tecniche e applicazioni Corso ECM n. 1585-50988 27 crediti Ecm Durata in ore: 27 Moduli: 9 Destinatari: Allergologi, Biologi, Chimici, Farmacisti,

Dettagli

EDUCAZIONE ALIMENTARE

EDUCAZIONE ALIMENTARE EDUCAZIONE ALIMENTARE E uno dei pilastri fondamentali per la prevenzione della carie, insieme alla: sigillatura dei solchi Fluoroprofilassi Igiene orale Controlli periodici CARIE E ALIMENTAZIONE PLACCA

Dettagli

LA PEDODONZIA. STUDIOdiOdontoiatriaCENTRA www.studiodentisticocentra.it DEFINIZIONE

LA PEDODONZIA. STUDIOdiOdontoiatriaCENTRA www.studiodentisticocentra.it DEFINIZIONE STUDIOdiOdontoiatriaCENTRA www.studiodentisticocentra.it LA PEDODONZIA ( OVVERO COME CURARE I PAZIENTI IN ETA PEDIATRICA ) E IL CONCETTO DI PREVENZIONE DEFINIZIONE L odontoiatria pediatrica o Pedodonzia

Dettagli

CURRICULUM VITAE. dr.ssa Maria Grazia Cagetti

CURRICULUM VITAE. dr.ssa Maria Grazia Cagetti CURRICULUM VITAE dr.ssa Maria Grazia Cagetti CURRICULUM VITAE DELLA DR.SSA MARIA GRAZIA CAGETTI INFORMAZIONI PERSONALI Nome Maria Grazia Cagetti Indirizzo Via F.D. Guerrazzi, 10 cap 20145 - Milano - Stato

Dettagli

I denti, un bene prezioso.

I denti, un bene prezioso. I denti, un bene prezioso. Direzione Generale Sanità Struttura Piani e Programmi www.sanita.regione.lombardia.it Call Center 840.000.006 Televideo di RAI 3 pp. 530-535 La salute della bocca: consigli per

Dettagli

XXV Congresso Nazionale SIPPS REGALIAMO FUTURO 12-14 14 Settembre 2013. Scuola d i Specializzazione Pediatria. Coordinatore: Prof.ssa P.

XXV Congresso Nazionale SIPPS REGALIAMO FUTURO 12-14 14 Settembre 2013. Scuola d i Specializzazione Pediatria. Coordinatore: Prof.ssa P. XXV Congresso Nazionale SIPPS REGALIAMO FUTURO 12-14 14 Settembre 2013 Hotel Sheraton Nicolaus - Bari INFLUENZA DELLA XEROSTOMIA NELLE MANIFESTAZIONI ORALI DEL PAZIENTE PEDIATRICO ONCOEMATOLOGICO Dott.ssa

Dettagli

INDAGINE EPIDEMIOLOGICA NAZIONALE SULLE CONDIZIONI DENTOPARODONTALI DEI BAMBINI DI 4 E 12 ANNI

INDAGINE EPIDEMIOLOGICA NAZIONALE SULLE CONDIZIONI DENTOPARODONTALI DEI BAMBINI DI 4 E 12 ANNI Doctor OS 2006 Ott; 17 (8): 853 INDAGINE EPIDEMIOLOGICA NAZIONALE SULLE CONDIZIONI DENTOPARODONTALI DEI BAMBINI DI 4 E 12 ANNI Laura Strohmenger (Università di Milano), Guglielmo Campus (Università di

Dettagli

Dr. Andrea Guala. la pratica insegna. S.O.C. di Pediatria Ospedale Castelli Verbania A.S.L. VCO

Dr. Andrea Guala. la pratica insegna. S.O.C. di Pediatria Ospedale Castelli Verbania A.S.L. VCO Dr. Andrea Guala la pratica insegna S.O.C. di Pediatria Ospedale Castelli Verbania A.S.L. VCO Torino 1 giugno 2011 Lattante di 6 mesi, genitori italiani Allattato al seno Comparsa di eczema in sede periombelicale

Dettagli

PROGRAMMA LEZIONI PEDODONZIA Dr Nannelli AA 2000-2001 LEZIONI CORSO PEDODONZIA

PROGRAMMA LEZIONI PEDODONZIA Dr Nannelli AA 2000-2001 LEZIONI CORSO PEDODONZIA PROGRAMMA LEZIONI PEDODONZIA Dr Nannelli AA 2000-2001 1 SEMESTRE LEZIONI mercoledì ore 9-12 ESERCITAZIONI giovedì mattina in reparto un gruppo per volta ore 9-10,30 e 10,30-12 in sala manichini in gruppi

Dettagli

Strumenti di rilevamento

Strumenti di rilevamento Strumenti di rilevamento Prodotti per il risciacquo e la pulizia Lista dei prodotti disinfettanti, Trattamento antalgico Mucosite Sezione 6/1 Wisecare +Cure infermieristiche-protocollo 2002 Nome del paziente:

Dettagli

IGIENE DOMICILIARE PER PAZIENTI CON ORTODONZIA

IGIENE DOMICILIARE PER PAZIENTI CON ORTODONZIA IGIENE DOMICILIARE PER PAZIENTI CON ORTODONZIA Linee guida per l igiene orale in caso di apparecchi ortodontici. Durante il periodo di trattamento con l apparecchiatura ortodontica il paziente deve mantenere

Dettagli

terapia della carie con ozono.

terapia della carie con ozono. Il vostro dentista consiglia: terapia della carie con ozono. "Per tutti quelli che danno importanza ad un trattamento delicato e approfondito!" 99,9% senza carie indolore 100% "Salve, io sono il Dott.

Dettagli

Circolo vizioso. Autismo e terapie odontoiatriche: un progetto per superare barriere e preconcetti ANSIA ODONTOIATRICA BASSO LIVELLO DI SALUTE ORALE

Circolo vizioso. Autismo e terapie odontoiatriche: un progetto per superare barriere e preconcetti ANSIA ODONTOIATRICA BASSO LIVELLO DI SALUTE ORALE Università degli Studi di Milano Centro di Collaborazione OMS per l Epidemiologia e l Odontoiatria di Comunità Coordinatore: prof. Laura Strohmenger Autismo e terapie odontoiatriche: un progetto per superare

Dettagli

Opuscolo informativo per i pazienti. I fluoruri per prevenire la carie

Opuscolo informativo per i pazienti. I fluoruri per prevenire la carie Opuscolo informativo per i pazienti I fluoruri per prevenire la carie Tutto quello che dovete sapere sui fluoruri Negli ultimi decenni, in Svizzera e in molti paesi industrializzati, si è assistito a una

Dettagli

I DENTI nell Epidermolisi bollosa distrofica dominante (EBDD)

I DENTI nell Epidermolisi bollosa distrofica dominante (EBDD) I DENTI nell Epidermolisi bollosa distrofica dominante (EBDD) 1. Introduzione Nel caso di numerose forme di EB, i disturbi dentali possono comparire con una diversa frequenza e con vari livelli di gravità.

Dettagli

PROGETTO EDUCAZIONE ALIMENTARE anno scolastico 2008 2009

PROGETTO EDUCAZIONE ALIMENTARE anno scolastico 2008 2009 PROGETTO EDUCAZIONE ALIMENTARE anno scolastico 2008 2009 Educare i bambini ad acquisire e mantenere sane abitudini alimentari rappresenta un importante intervento di promozione alla salute Il progetto

Dettagli

alla prevenzione DISPENSA PER GLI INSEGNANTI Provincia di Parma

alla prevenzione DISPENSA PER GLI INSEGNANTI Provincia di Parma alla prevenzione DISPENSA PER GLI INSEGNANTI Provincia di Parma Presentazione La campagna di prevenzione Sorridi alla Prevenzione vuole rappresentare per i ragazzi della nostra provincia una opportunità

Dettagli

3M ESPE. Comfortable Oral Care. Il concetto di. sorriso sano. Clinpro Gel Clinpro Fluid

3M ESPE. Comfortable Oral Care. Il concetto di. sorriso sano. Clinpro Gel Clinpro Fluid 3M ESPE Comfortable Oral Care Il concetto di sorriso sano. Clinpro Gel Clinpro Fluid Profilassi sistematica con un programma di prodotti completo All avanguardia nel progresso scientifico Aroma gradevole

Dettagli

Gengivite e parodontite. Scovolini TePe. guida per il paziente. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale

Gengivite e parodontite. Scovolini TePe. guida per il paziente. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale Scovolini TePe Originali 0.4 mm 930410826 0.45 mm 930410840 0.5 mm 930410853 0.6 mm 930410865 0.7 mm 930410877 0.8 mm 930410889 1.1 mm 930410891 1.3 mm 935421305 1.5 mm Angle 0.4 mm 931080461 0.45 mm 931080473

Dettagli

Scovolini TePe. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale. Extra soft. Spazzolini Speciali TePe

Scovolini TePe. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale. Extra soft. Spazzolini Speciali TePe Scovolini TePe Originali 0.4 mm 930410826 0.45 mm 930410840 0.5 mm 930410853 0.6 mm 930410865 0.7 mm 930410877 0.8 mm 930410889 1.1 mm 930410891 1.3 mm 935421305 1.5 mm Angle 0.4 mm 931080461 0.45 mm 931080473

Dettagli

NOVITÀ L UNICO SISTEMA COMPLETO CON SOLUZIONI SPECIFICHE PER I PORTATORI DI APPARECCHI ORTODONTICI

NOVITÀ L UNICO SISTEMA COMPLETO CON SOLUZIONI SPECIFICHE PER I PORTATORI DI APPARECCHI ORTODONTICI 2011 McCann Healthcare NOVITÀ L UNICO SISTEMA COMPLETO CON SOLUZIONI SPECIFICHE PER I PORTATORI DI APPARECCHI ORTODONTICI PORTATORI DI APPARECCHI ORTODONTICI: UNA POPOLAZIONE CON SPECIFICHE ESIGENZE DI

Dettagli

Global oral health of older people call for public health action

Global oral health of older people call for public health action Global oral health of older people call for public health action P.E. Petersen, D. Kandelman, S. Arpin, H. Ogawa Community Dental Health volume 27, numero 4, supplemento 2, dicembre 2010 L obiettivo di

Dettagli

I DENTI nella Sindrome di Kindler

I DENTI nella Sindrome di Kindler I DENTI nella Sindrome di Kindler 1. Introduzione Nel caso di numerose forme di EB, i disturbi dentali possono comparire con una diversa frequenza e con vari livelli di gravità. In alcune (poche!) forme

Dettagli

Corsi Universitari Post-LaUrea in OdO nto iatria

Corsi Universitari Post-LaUrea in OdO nto iatria dipartimento di MediCina CLiniCa e sperimentale DIRETTORE: PROf. Lorenzo Lo MUzio Corso di Laurea in odontoiatria e Protesi dentaria PRESIDENTE: PROf. Lorenzo Lo MUzio Corsi Universitari Post-LaUrea in

Dettagli

Prevenzione dentale in Italia

Prevenzione dentale in Italia Prevenzione dentale in Italia La situazione reale La situazione ideale situazione reale Gli italiani, in media: lavano i denti 1,3 volte al giorno * cambiano lo spazzolino 1,2 volte all anno * cominciano

Dettagli

COME PRENDERSI CURA DEI DENTI

COME PRENDERSI CURA DEI DENTI La nascita di un figlio è un evento atteso con trepidazione per nove mesi. Dal momento in cui una madre saprà di essere incinta inizierà a pensare per due. [...] Questa guida è stata pensata per fornire

Dettagli

Come seguire la dentizione

Come seguire la dentizione Come seguire la dentizione Prevenzione odontoiatrica a 360 - Corriere salute - 3 febbraio 2002 articolo tratto da Corriere Salute, inserto del Corriere della Sera - 3 febbraio 2002 Quando escono i primi

Dettagli

La mucosite orale. (stomatite) i disturbi del cavo orale (bocca, gola) che si possono manifestare durante. Guida pratica per limitare

La mucosite orale. (stomatite) i disturbi del cavo orale (bocca, gola) che si possono manifestare durante. Guida pratica per limitare Guida pratica per limitare i disturbi del cavo orale (bocca, gola) che si possono manifestare durante la terapia oncologica La mucosite orale (stomatite) La mucosite orale (stomatite) Guida pratica per

Dettagli

Corso di Aggiornamento. Orto-Pedodonzia pratica per il Pediatra Corso teorico-pratico. Responsabile Scientifico : Dott. Angelo Maria Basilicata

Corso di Aggiornamento. Orto-Pedodonzia pratica per il Pediatra Corso teorico-pratico. Responsabile Scientifico : Dott. Angelo Maria Basilicata SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI DIPARTIMENTO MULTIDISCIPLINARE DI SPECIALITÀ MEDICO-CHIRURGICHE ED ODONTOIATRICHE Direttore: Prof. Angelo Itro SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ORTOGNATODONZIA Direttore:

Dettagli

Igiene e cura dei denti

Igiene e cura dei denti Igiene e cura dei denti Capitolo 3 La salute della bocca La nostra bocca (cavo orale) è un sito anatomico riccamente abitato da microrganismi, che insieme formano un complesso e delicato ecosistema in

Dettagli

PUBBLICAZIONI. 10) Docimo R., Costacurta M., Maturo P., Perugia C. Importanza della cavità d accesso endodontica. Dental Cadmos Giugno 2004.

PUBBLICAZIONI. 10) Docimo R., Costacurta M., Maturo P., Perugia C. Importanza della cavità d accesso endodontica. Dental Cadmos Giugno 2004. PUBBLICAZIONI 1) Mangani F.,Perugia C., Un caso di dens in dente risolto per mezzo di terapia combinata endodontica e restaurativa. Giornale di Endodonzia Vol.1; N. 3; 1989. 2) Mangani F., Checchi A.,

Dettagli

L' USO DELLO SPAZZOLINO DA DENTI: un nuovo gioco da insegnare ai bambini

L' USO DELLO SPAZZOLINO DA DENTI: un nuovo gioco da insegnare ai bambini S TUDIO DI O DONTOIATRIA R ICOSTRUTTIVA DR. LUCA LANDI VIA DELLA BALDUINA 114 DR. PAOLO MANICONE 00136 ROMA DR. STEFANO PICCINELLI DR. ROBERTO RAIA L' USO DELLO SPAZZOLINO DA DENTI: un nuovo gioco da insegnare

Dettagli

Cura dell igiene orale per adulti con demenza nelle case di cura per anziani

Cura dell igiene orale per adulti con demenza nelle case di cura per anziani Traduzione a cura di: infermiera CINZIA MAZZINI Centro studi EBN - Direzione Servizio Infermieristico e Tecnico Azienda Ospedaliera di Bologna Policlinico S.Orsola-Malpighi Via Massarenti, 9-40138 Bologna,

Dettagli

IL FLUORO COME STRUMENTO DI PREVENZIONE DELLA CARIE DENTALE.

IL FLUORO COME STRUMENTO DI PREVENZIONE DELLA CARIE DENTALE. IL FLUORO COME STRUMENTO DI PREVENZIONE DELLA CARIE DENTALE. carie dei solchi baby bottle tooth decay La storia del fluoro come agente carioprotettivo (che protegge nei confronti della carie) risale ormai

Dettagli

Igiene orale e profilassi

Igiene orale e profilassi Igiene orale e profilassi Per igiene orale si intende la pulizia della cavità orale nella sua interezza, sia nei suoi tessuti duri come i denti sia nei suoi tessuti molli come le mucose. Tali argomenti

Dettagli

Studio Ortodontico Dott. Giovanni Bavaresco

Studio Ortodontico Dott. Giovanni Bavaresco Studio Ortodontico Dott. Giovanni Bavaresco Specialista in Odontostomatologia ed Ortodonzia OPUSCOLO IGIEE Documento informativo per il paziente Pratica esclusiva in Ortodonzia In accordo UNI EN ISO 9001:2008

Dettagli

I CLASSE II CLASSE III CLASSE

I CLASSE II CLASSE III CLASSE MALOCCLUSIONI CLASSIFICAZIONE DI ANGLE GUARDARE I PRIMI MOLARI PERMANENTI Malocclusione scheletrica Alterazione dei rapporti di combaciamento dei denti determinata da difetti di crescita della mascella

Dettagli

Componenti della Commissione

Componenti della Commissione ESAMI DI LAUREA IN IGIENE DENTALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI IGIENISTA DENTALE) Iª Sessione A.A. 2012/13 Aula Magna - Edificio U8 Via Cadore, 48 20900 Monza Inizio Prova Pratica ore 8:30

Dettagli