SCHEDA DATI DI SICUREZZA LEGANTI IDRAULICI E PREDOSATI Ai sensi del Regolamento (UE) 1272/2008

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCHEDA DATI DI SICUREZZA LEGANTI IDRAULICI E PREDOSATI Ai sensi del Regolamento (UE) 1272/2008"

Transcript

1 Pag. 1 di IDENTIFICAZIONE DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1 Identificazine del prdtt Cement e/ preparati a base di cement cnfrmi alle specifiche nrme tecniche. Cement cmune: vedi tabella al punt 3.2 Preparati a base di cement: Legante Idraulic per applicazini nn strutturali HB 3,0 Superplast * Predsati per pere murarie Prnti Prest * (*) miscele nelle quali pssn essere cntenute Flue dust (vedere etichetta sacchi infrmazini riprtate sul dcument di trasprt). 1.2 Usi pertinenti identificati della miscela e usi scnsigliati Il cement cmune è utilizzat cme legante idraulic per la fabbricazine di calcestruzz, malte, intnaci, etc. I cementi cmuni e le miscele cntenenti cement (leganti idraulici) hann un utilizz industriale e prfessinale. Gli usi identificati dei cementi e delle miscele cntenenti cement cprn i prdtti a secc ed i prdtti in sspensine umida (impast). PROC Usi identificati Descrizine del us 2 Us in un prcess chius e cntinu, cn ccasinale espsizine cntrllata Prduzine/ Frmulazine di Prfessinale/us industriale di Materiali per l edilizia e le cstruzini 3 Us in un prcess a ltti chius (sintesi frmulazine) 5 Miscelazine mesclament in prcessi in ltti per la frmulazine di preparati e articli (cntatt in fasi diverse e/ cntatt significativ) 7 Applicazine spray industriale 8a 8b Trasferiment di una sstanza di un preparat (riempiment/svutament) da/a recipienti/grandi cntenitri, in strutture nn dedicate Trasferiment di una sstanza di un preparat (riempiment/svutament) da/a recipienti/grandi cntenitri, in strutture dedicate 9 Trasferiment di una sstanza di un preparat in piccl cntenitri (linea di riempiment dedicata, cmpresa la pesatura) 10 Applicazine cn rulli pennelli 11 Applicazine spray nn industriale 13 Trattament di articli per immersine e clata 14 Prduzine di preparati articli per cmpressine in pastiglie, cmpressine, estrusine, pellettizzazine 19 Miscelazine manuale cn cntatt dirett, cn il sl utilizz di un attrezzatura di prtezine individuale (PPE) 22 Operazine di lavrazine nell ambit di prcessi ptenzialmente chiusi cn minerali/metalli a temperature elevate Ambiente industriale 26 Maniplazine di sstanze inrganiche slide a temperature ambiente 1.3 Infrmazini sul frnitre della scheda dati di sicurezza Scietà: COLACEM S.p.A. Sede legale: Via della Vittrina n Gubbi (PG) Telefn: 075/ Fax: 075/

2 Pag. 2 di Numer telefnic di emergenza Ospedale Città Indirizz - CAP Telefn Azienda Ospedaliera Università di Fggia Fggia V.le Luigi Pint, Azienda Ospedaliera "A. Cardarelli" Napli Via A. Cardarelli, CAV Pliclinic "Umbert I" Rma V.le del Pliclinic, CAV Pliclinic "A. Gemelli" Rma Larg Agstin Gemelli, Azienda Ospedaliera "Careggi" U.O. Firenze Larg Brambilla, Tssiclgia Medica CAV Centr Nazinale di Infrmazine Pavia Via Salvatre Maugeri, Tssiclgica Ospedale Niguarda Ca' Granda Milan Piazza Ospedale Maggire, Azienda Ospedaliera Papa Givanni II Bergam Piazza OMS, Il servizi è dispnibile furi dell rari di uffici: SI NO 2. IDENTIFICAZIONE DEI PERICOLI 2.1. Classificazine della miscela ai sensi del Reglament (CE) 1272/2008 (CLP) Classe di pericl Categria di INDICAZIONI DI PERICOLO pericl Irritazine cutanea 2 H315: Prvca irritazine cutanea Gravi lesini culari/irritazine culare 1 H318: Prvca gravi lesini culari Sensibilizzazine cutanea H317: Può prvcare una reazine 1 B allergica cutanea Tssicità specifica per rgani bersagli (espsizine singla) Irritazine vie respiratrie 3 H335: Può irritare le vie respiratrie 2.2 Elementi dell etichetta ai sensi del Reglament (UE) 1272/2008 (CLP) Avvertenze Pericl Indicazini di pericl H318: Prvca gravi lesini culari H315: Prvca irritazine cutanea H317: Può prvcare una reazine allergica cutanea H335: Può irritare le vie respiratrie Cnsigli di prudenza P102 Tenere lntan dalla prtata dei bambini. P280: Indssare guanti/indumenti prtettivi/prteggere gli cchi/prteggere il vis P305+P351+P338+P312: IN CASO DI CONTATTO CON GLI OCCHI: sciacquare cn acqua accuratamente per parecchi minuti. Tgliere le eventuali lenti a cntatt se è agevle farl. Cntinuare a sciacquare. In cas di malessere, cntattare un CENTRO ANTIVELENI un medic. P302+P352+P333+P313: IN CASO DI CONTATTO CON LA PELLE: lavare abbndantemente cn acqua e sapne. In cas di irritazine eruzine della pelle, cnsultare un medic.

3 Pag. 3 di 21 P261+P304+P340+P312: Evitare di respirare la plvere. IN CASO DI INALAZIONE: trasprtare l infrtunat all aria aperta e mantenerl a rips in psizine che favrisca la respirazine. In cas di malessere, cntattare un CENTRO ANTIVELENI un medic. P501: Smaltire il prdtt/recipiente in cnfrmità alla reglamentazine vigente. 2.3 Altri pericli Il cement, in presenza di acqua, per esempi nella prduzine di calcestruzz malta, quand si bagna, prduce una sluzine frtemente alcalina (ph elevat a causa della frmazine degli idrssidi di calci, sdi e ptassi). L inalazine ripetuta della plvere di cement per un lung perid di temp aumenta il rischi di insrgenza di malattie plmnari. Il cntatt ripetut e prlungat del cement sulla pelle umida, a causa della traspirazine della umidità, può prvcare irritazine e/ dermatiti (Bibligrafia [4]). In cas di ingestine significativa, il cement può prvcare ulcerazini all apparat digerente. Sia il cement che i sui impasti, in cas di cntatt prlungat cn la pelle, pssn prvcare sensibilizzazine (a causa della presenza in tracce di sali di crm VI). Ove necessari, tale effett viene depress dall aggiunta di un specific agente riducente per mantenere il tenre di crm VI idrslubile a cncentrazini inferiri all 0,0002 % (2 ppm) sul pes ttale a secc dell stess cement, in ttemperanza alla legislazine richiamata al Punt 15. Il cement nn rispnde ai criteri dei PBT vpvb ai sensi dell Allegat III del REACH (Reglament 1907/2006/CE). 3. COMPOSIZIONE/INFORMAZIONE SUGLI INGREDIENTI 3.1 Sstanze Nn applicabile 3.2 Miscela I cementi cmuni sn prdtti secnd la nrma EN Cmpsizine, specificazini e criteri di cnfrmità per cementi cmuni e successive mdifiche, mentre i Leganti idraulici per applicazini nn strutturali HB 3,0 sn prdtti secnd la nrma EN I predsati Prnti Prest cntengn leganti idraulici prdtti secnd le nrme EN e EN

4 Pag. 4 di Cmpnenti che presentan un pericl per la salute Cstituente Clinker di cement Prtland % in pes Numer CE CAS N registrazine REACH Flue dust 0, Esente (Ntifica n Aggirnament ntifica del 1/7/2013 Presentazine Reprt n. QJ ) Classificazine ai sensi del Reg. 1272/2008 Categria di Indicazine di Classe di pericl pericl pericl Irritazine cutanea Sensibilizzazine cutanea Lesini culari STOT SE Irritazine cutanea Sensibilizzazine cutanea Lesini culari STOT SE 2 1B B 1 3 H315 H317 H318 H335 H315 H317 H318 H335 Il cntenut di clinker nelle varie tiplgie di cementi è riprtat nella Tabella di cui al punt 3.2 Le Flue dust, se presenti nella frmulazine del cement, sn dsate cme cstituente secndari. Gli altri cmpnenti del cement di cui alla Tabella del punt 3.2, i reglatri di presa, altri eventuali materiali utilizzati in qualità di cstituente secndari, gli additivi di macinazine e gli eventuali agenti riducenti presentan caratteristiche tssiclgiche e livelli di rischi uguali inferiri a quelli del clinker. 4. MISURE DI PRIMO SOCCORSO 4.1 Descrizine delle misure di prim sccrs Nrme generali Nn sn necessari dispsitivi di prtezine individuale per i sccrritri, i quali devn evitare l inalazine della plvere di cement e il cntatt cn il cement umid cn preparazini cntenenti cement umid. Qualra ciò nn fsse pssibile, devn adttare i dispsitivi di prtezine individuale descritti nella Sezine 8. In cas di cntatt cn gli cchi Nn strfinare gli cchi per evitare pssibili danni crneali causati dall sfregament. Se presenti, rimuvere le lenti a cntatt. Inclinare la testa nella direzine dell cchi clpit, aprire bene le palpebre e risciacquare cn abbndante acqua per almen 20 minuti per rimuvere tutti i residui. Se pssibile, usare acqua istnica (0.9% NaCl). Ove necessari cntattare un specialista della medicina del lavr un culista. In cas di cntatt cn la pelle Per il cement asciutt, rimuvere e sciacquare abbndantemente cn acqua. Per il cement bagnat/umid, lavare la pelle cn mlta acqua e sapne a ph neutr adeguat detergente legger. Tgliere gli indumenti cntaminati, le scarpe, gli cchiali, gli rlgi etc e pulirli cmpletamente prima di riusarli. Cnsultare un medic in tutti i casi di irritazine ustine. In cas di inalazine Prtare la persna all aria aperta. La plvere in gla e nelle narici dvrebbe pulirsi spntaneamente. Cntattare un medic se persiste l irritazine, se si manifesta più avanti se si hann fastidi, tsse persistn altri sintmi. In cas di ingestine Nn indurre il vmit. Se la persna è csciente, lavare la bcca cn acqua e far bere mlta acqua. Cnsultare immediatamente un medic cntattare un Centr antiveleni. 4.2 Principali sintmi ed effetti, sia acuti che ritardati Occhi: Il cntatt degli cchi cn la plvere di cement (asciutta bagnata) può causare lesini gravi e ptenzialmente irreversibili. Pelle: Il cement e le sue preparazini pssn avere un effett irritante sulla pelle umida (a causa della sudrazine dell umidità) dp un cntatt prlungat pssn causare dermatiti da cntatt dp cntatti ripetuti. Cntatti prlungati della pelle cn il cement umid sue preparazini umide (calcestruzz/malte freschi etc) pssn causare irritazine, dermatiti ustini. Per ulteriri dettagli vedere Bibligrafia (1).

5 Pag. 5 di 21 Inalazine: l inalazine ripetuta di plvere di cement per un lung perid di temp aumenta il rischi di insrgenza di malattie plmnari. Ingestine: In cas di ingestine accidentale, il cement può prvcare ulcerazini all apparat digerente. Ambiente: in cndizini di us nrmali, il cement nn è pericls per l ambiente. 4.3 Indicazine dell eventuale necessità di cnsultare immediatamente un medic ppure di trattamenti speciali Vedasi quant indicat al punt 4.1.Quand si cntatta un medic, prtare cn sé la SDS. 5. MISURE ANTINCENDIO 5.1 Mezzi di estinzine Il cement nn è infiammabile. 5.2 Pericli speciali derivanti dalla miscela Il cement nn è cmbustibile né esplsiv e nn alimenta la cmbustine di altri materiali. 5.3 Raccmandazini per gli addetti all estinzine degli incendi Il cement nn presenta rischi crrelati al fuc. Nn sn necessarie attrezzature prtettive speciali per gli addetti agli incendi. 6. MISURE IN CASO DI RILASCIO ACCIDENTALE 6.1 Precauzini persnali, dispsitivi di prtezine e prcedure in cas di emergenza Per chi nn interviene direttamente Indssare equipaggiament prtettiv cme descritt nella Sezine 8 e seguire i cnsigli di us e maniplazine in sicurezza della Sezine Per chi interviene direttamente Le prcedure di emergenza nn sn richieste. In gni cas, la prtezine delle vie respiratrie, degli cchi e della pelle è necessaria in situazini cn alti livelli di plversità. 6.2 Precauzini ambientali Evitare l scaric la dispersine del cement in sistemi di drenaggi e fgnature in crpi idrici (ad es. crsi d acqua). 6.3 Metdi e materiali per il cnteniment e per la bnifica Cement asciutt Usare metdi di pulizia a secc cme aspiratri estrattri a vut (unità industriali prtatili, equipaggiate cn filtri per particlat ad alta efficienza tecniche equivalenti), che nn disperdn plvere nell ambiente. Nn utilizzare mai aria cmpressa. Assicurarsi che i lavratri indssin adeguati dispsitivi di prtezine individuale e prevenire l spandiment della plvere di cement (vedere Sezine 8). Evitare l inalazine della plvere di cement ed il cntatt cn la pelle. Depsitare il materiale furiuscit in cntenitri per l utilizz futur. Cement bagnat Rimuvere il cement bagnat e riprl in un cntenitre. Cnsentire al materiale di seccare e slidificare prima di smaltirl cme descritt nella Sezine Riferimenti ad altre Sezini Per ulteriri dettagli, vedere le Sezini 8 e MANIPOLAZIONE ED IMMAGAZZINAMENTO 7.1 Precauzini per la maniplazine sicura Misure prtettive Seguire le raccmandazini frnite alla Sezine 8. Per rimuvere il cement asciutt, vedere il Punt 6.3.

6 Pag. 6 di 21 Misure di prevenzine incendi Nn applicabile. Misure per prevenire la generazine di aersl e plvere Nn spazzare usare aria cmpressa. Usare metdi di pulizia a secc (cme ad es. aspiratri ed estrattri a vut), che nn causin dispersine nell aria. Misure di prtezine dell ambiente Durante la mvimentazine del materiale evitarne la dispersine nell ambiente Infrmazini sull igiene sui lughi di lavr di carattere generale Nn maniplare stccare nei pressi di alimenti e bevande materiali per fumatri. In ambienti plversi, indssare maschere anti-plvere ed cchiali prtettivi. Usare guanti prtettivi per evitare il cntatt cn la pelle. 7.2 Cndizini per l immagazzinament sicur, cmprese eventuali incmpatibilità Il cement deve essere immagazzinat in cndizini impermeabili, asciutte (ad es. cn cndensazine interna minimale), pulite e prtette da cntaminazine. Rischi di seppelliment: il cement può addensarsi aderire alle pareti dell spazi cnfinat in cui è stccat. Il cement può franare, cllassare cadere in md imprevist. Per prevenire il seppelliment il sffcament, nn entrare in ambienti cnfinati, cme ad es. sil, cntenitri, camin per trasprt dell sfus, altri cntenitri di stccaggi recipienti che stccan cntengn il cement senza adttare le pprtune misure di sicurezza. Nn utilizzare cntenitri di allumini a causa della incmpatibilità dei materiali. 7.3 Usi finali specifici Nessuna ulterire infrmazine (vedere sezine 1.2) 7.4 Efficacia dell agente riducente del crm VI L integrità della cnfezine ed il rispett delle mdalità di cnservazine spra menzinate sn cndizini indispensabili per garantire il manteniment dell efficacia dell agente riducente per il perid di temp riprtat sul DDT (sia per prdtt in sacc che sfus) ed anche su gni singl sacc. Tale scadenza temprale riguarda esclusivamente l efficacia dell agente riducente nel mantenere il livell di crm VI idrslubile, determinat secnd la nrma EN , al di stt del limite di 0,0002% del pes ttale a secc del cement prnt per l us, impst dalla vigente nrmativa (vedere p. 15), fermi restand i limiti di impieg della miscela dettati dalle regle generali di cnservazine ed utilizz del prdtt stess. 8. CONTROLLO DELL ESPOSIZIONE/PROTEZIONE INDIVIDUALE 8.1 Parametri di cntrll Il valre limite di sglia pnderat nel temp (TLV-TWA) adttat negli ambienti di lavr dell Assciazine degli Igienisti Industriali Americani (ACGIH) per il particlat è pari a 1 mg/m 3 (frazine respirabile). Per l indicazine del livell di espsizine si ha: DNEL (frazine respirabile): 1 mg/m 3 DNEL (pelle): nn applicabile DNEL (ingestine): nn rilevante Per quant attiene la valutazine del rischi ambientale si ha: PNEC (acqua): nn applicabile PNEC (sediment): nn applicabile PNEC (terren): nn applicabile 8.2 Cntrlli dell espsizine Per gni singla Categria di Prcess (PROC), l utilizzatre può scegliere tra le pzini A) e B) riprtate nella Tabella sttstante, in base a csa sia più adatt alla sua situazine specifica. Se viene scelta una pzine, la stessa deve essere selezinata nella Tabella della Sezine Misure di prtezine individuale, quali dispsitivi di prtezine individuale Specifiche per le attrezzature di prtezine delle vie respiratrie. Sn quindi pssibili sl cmbinazini fra A) A) e B) B).

7 Pag. 7 di Cntrlli tecnici idnei Negli impianti dve si manipla, si trasprta, si carica a scarica e si immagazzina il cement, devn essere prese misure per la prtezine dei lavratri e per il cnteniment delle immissini di plveri negli ambienti di lavr cme indicat in tabella (DNEL = 1 mg/m 3 ). I cntrlli lcalizzati sarann definiti in relazine alle situazini in essere e di cnseguenza sarann individuate le attrezzature specifiche per la prtezine respiratria crrispndenti, indicate nella tabella riprtata al punt Tabella Scenari d Espsizine PROC* Espsizine Cntrlli lcalizzati Efficienza Prduzine industriale/frmulazine di materiali idraulici per l edilizia e le cstruzini Usi industriali di materiali idraulici per l edilizia e le cstruzini (intern, estern) Usi industriali sspensini umide material idraulici per l edilizia e le cstruzini Us prfessinale di materiali idraulici per l edilizia e le cstruzini (intern, estern) 2, 3 Nn richiest - A) nn richiest - 14, 26 B) ventilazine lcale generica 78 % 5, 8b, 9 ventilazine lcale generica 78 % Durata nn limitata (fin a 480 minuti per turn, 5 turni a settimana); (# ) < 240 minuti 2 Nn richiest - 14, 22, 26 A) Nn richiest B) ventilazine lcale generica - 78 % 5, 8b, 9 ventilazine lcale generica 78% A) Nn richiest - 7 B) ventilazine lcale generica 78 % 2, 5, 8b, 9, 10, 13, 14 Nn richiest - A) Nn richiest - 2 B) ventilazine lcale generica 72 % A) Nn richiest - 9, 26 B) ventilazine lcale generica 72 % 5, 8a, 8b, 14 ventilazine lcale generica 72 % 19 (# ) Usi prfessinali di sspensini umide 11 materiali idraulici per l edilizia e le cstruzini 2, 5, 8a, 8b, 9, 10, 13, 14, 19 *PROC sn gli usi identificati cme definiti nella Sezine Misure di prtezine individuale, quali dispsitivi di prtezine individuale I cntrlli lcalizzati nn sn applicabili, I prcessi sl in - ambienti ben ventilati al apert A) Nn richiest - B) ventilazine lcale generica 72 % Nn richiest - Generale: Negli impianti dve si manipla, si trasprta, si carica e scarica e si immagazzina il cement, devn essere adttate idnee misure per la prtezine dei lavratri e per il cnteniment delle immissini negli ambienti di lavr. Nn mangiare, bere fumare mentre si manipla il cement per evitarne il cntatt cn la pelle la bcca. Immediatamente dp aver mvimentat/maniplat cement prdtti/preparazini che l cntengn è necessari lavarsi cn sapne neutr adeguat detergente legger utilizzare creme idratanti. Dismettere gli abiti cntaminati, le calzature, gli cchiali, etc e pulirli cmpletamente prima di riutilizzarli. Prtezine degli cchi/vlt Indssare cchiali apprvati maschere di sicurezza ai sensi della EN 166 quand si manipla il cement asciutt umid per prevenire il cntatt cn gli cchi. Prtezine della pelle Usare guanti impermeabili, resistenti all abrasine ed agli alcali certificati secnd UNI EN 374 parti 1,2,3 rivestiti internamente di ctne, scarpe stivali di sicurezza, indumenti a manica e gamba lunghe prtettivi csì cme prdtti per la cura della pelle (cmprendenti le creme idratanti) per assicurare la massima prtezine della pelle dal cntatt prlungat cn il cement umid.

8 Pag. 8 di 21 Prtezine delle vie respiratrie Quand una persna è ptenzialmente espsta a livelli di plvere al dispra dei limiti di espsizine, usare apprpriate prtezini delle vie respiratrie cmmisurate al livell di plversità e cnfrmi alle nrme EN pertinenti (ad es. facciale filtrante certificat secnd UNI EN 149). I dispsitivi di prtezine individuale, definiti in funzine dei cntrlli lcalizzati e valutati per un valre DNEL = 1 mg/m 3, sn riprtati in Tabella. Tabella Scenari d espsizine PROC* Espsizine Attrezzatura specifica per la prtezine respiratria (RPE) Prduzine industriale/frmulazine di materiali idraulici per l edilizia e le cstruzini Usi industriali di materiali idraulici per l edilizia e le cstruzini (intern, estern) Usi industriali sspensini umide material idraulici per l edilizia e le cstruzini Us prfessinale di materiali idraulici per l edilizia e le cstruzini (intern, estern) Usi prfessinali di sspensini umide materiali idraulici per l edilizia e le cstruzini Durata nn limitata (fin a 480 minuti per turn, 5 turni a settimana;); (# ) < 240 minuti Nn richiest - APF = 10 2, 3 14, 26 A) maschera P2 (FF, FM) B) maschera P1 (FF, FM) APF = 4 5, 8b, 9 Maschera P2 (FF, FM) APF = 10 2 Nn richiest - 14, 22, 26 A) maschera P2 (FF, FM) B) maschera P1 (FF, FM) APF = 10 APF = 4 5, 8b, 9 Maschera P2 (FF, FM) APF = 10 7 A) maschera P3 (FF, FM) APF = 20 B) maschera P2 (FF, FM) APF = 10 2, 5, 8b, 9, 10, 13, 14 Nn richiest - 2 A) maschera P2 (FF, FM) APF = 10 B) maschera P1(FF, FM) APF = 4 9, 26 A) maschera P3 (FF, FM) APF = 20 B) maschera P2 (FF, FM) APF = 10 5, 8a, 8b, 14 Maschera P3 (FF, FM)) APF = (# ) Maschera P3 (FF, FM) APF = A) maschera P3 (FF, FM) B) maschera P2 (FF, FM) 2, 5, 8a, 8b, 9, 10, 13, 14, 19 Nn richiest - *PROC sn gli usi identificati cme definiti nella Sezine 1.2. Efficienza RPE Fattre di Prtezine Assegnat (APF) APF = 20 APF = 10 Una rassegna degli APF dei differenti RPE (ai sensi della EN 529:2005) può essere cnsultata nel glssari di MEASE (16). Rischi termici Nn applicabile Cntrlli dell espsizine ambientale Vedere le misure di cntrll tecnic per evitare la dispersine della plvere di cement nell ambiente. Adttare le misure per assicurare che il cement nn raggiunga l acqua (sistemi fgnari acque stterranee di superficie). Negli impianti dve si manipla, si trasprta, si carica e scarica e si immagazzina il cement, devn essere adttate idnee misure per il cnteniment delle immissini di plveri negli ambienti di lavr. In particlare le misure preventive devn assicurare il cnteniment della cncentrazine di particlat respirabile entr il valre limite di sglia pnderat nel temp (TLV-TWA) adttat dall Assciazine degli Igienisti Industriali Americani (ACGIH) per il cement prtland. Il cntrll dell espsizine ambientale per l emissine in aria di particelle di cement deve essere eseguit secnd la tecnlgia dispnibile ed i reglamenti riguardanti le emissini di particelle di plvere in generale. Il cntrll dell espsizine ambientale è pertinente per l ambiente acquatic cme emissini di cement nelle diverse fasi del cicl di vita (prduzine ed us) applicat principalmente al terren e alle acque di scaric. L effett acquatic e la valutazine del rischi cprn l effett sugli rganismi/ecsistemi dvuti ai pssibili cambiamenti del ph crrelati al rilasci degli idrssidi. Si ritiene che la tssicità degli altri ini inrganici discilti pssa essere trascurabile a cnfrnt del ptenziale effett del ph. Qualunque altr effett che pssa verificarsi durante la prduzine e l utilizz è da ritenere che abbia lug su scala lcale. Il ph dell scaric e dell acqua di superficie nn dvrebbe eccedere il valre 9.

9 Pag. 9 di 21 Diversamente ptrebbe avere un impatt sugli impianti di trattament dei reflui urbani (STPs) e sugli impianti di trattament dei reflui industriali (WWTPs). Per tale valutazine dell espsizine, è raccmandat un apprcci graduale. Livell 1: Recuperare infrmazini sul ph dell scaric ed il cntribut del cement al ph risultante. Se il ph dvesse essere superire a 9 ed attribuibile in md predminante al cement, a quel punt ulteriri azini sarebber richieste per dimstrare un utilizz sicur. Livell 2: Recuperare infrmazini sul ph dell acqua racclta dp il punt di scaric. Il valre del ph nn deve superare il valre di 9. Livell 3: Misurare il ph nell acqua racclta dp il punt di scaric. Se il ph è inferire a 9, l utilizz sicur è raginevlmente dimstrat. Se il ph risulta superire a 9, devn essere implementate misure di gestine del rischi: l scaric deve essere sttpst a neutralizzazine, in md da rendere sicur l utilizz del cement durante la prduzine la fase d us. Nn sn necessarie misure speciali di cntrll delle emissini per l espsizine all ambiente terrestre. 9. PROPRIETA FISICHE E CHIMICHE 9.1 Infrmazini sulle prprietà fisiche e chimiche fndamentali (a) Aspett: il cement è un materiale slid inrganic in plvere (b) Odre: indre (c) Sglie di dre: nessuna sglia, indre (d) ph: (T = 20 C in acqua, rapprt acqua/slid 1:2): (e) Punt di fusine: > C (f) Punt iniziale di ebllizine e intervall di ebllizine: nn applicabile piché, stt cndizini atmsferiche nrmali, il punt di fusine >1 250 C (g) Punt di infiammabilità: nn applicabile piché nn è liquid (h) Percentuale di evaprazine: nn applicabile piché nn è un liquid (i) Infiammabilità (slid, gas): nn applicabile piché è un slid nn cmbustibile e nn causa né cntribuisce all innesc di incendi per sfregament (j) Infiammabilità sup/inf limite di esplsività: nn applicabile piché nn è un gas infiammabile (k) Pressine di vapre: nn applicabile piché il punt di fusine > 1250 C (l) Densità di vapre: nn applicabile piché il punt di fusine > 1250 C (m) Densità relativa: ; Densità apparente: g/cm³ (n) Slubilità in acqua (T = 20 C): scarsa ( g/l) () Cefficiente di partizine: n-ttanl/acqua: nn applicabile piché è una sstanza inrganica (p) Temperatura di aut-ignizine: nn applicabile (nessuna pirfricità nessun legame metall-rganic, rgan-metallide fsfin-rganic lr derivati, e nessun altr cstituente pirfric nella cmpsizine) (q) Temperatura di decmpsizine: nn applicabile per l assenza di perssid rganic (r) Viscsità: nn applicabile piché nn è un liquid (s) Prprietà esplsive: nn applicabile. Nn è esplsiv pirtecnic. Nn è di per sé in grad, per mezz di reazini chimiche, di prdurre gas a temperature e pressini tali e velcità tali da causare danni al cntest. Nn è in grad di aut-sstenere reazini chimiche estermiche. (t) Prprietà ssidanti: nn applicabile piché nn causa né cntribuisce alla cmbustine di altri materiali. 9.2 Altre infrmazini Nn applicabile 10. STABILITA E REATTIVITA 10.1 Reattività Quand miscelat cn acqua, il cement indurisce frmand una massa stabile che nn reagisce cn l ambiente Stabilità chimica Il cement tal quale è stabile tant più a lung quant più è immagazzinat in md apprpriat (vedere la Sezine 7). Deve essere mantenut asciutt. Deve essere evitat il cntatt cn materiali incmpatibili. Il cement umid è alcalin ed incmpatibile cn gli acidi, cn i sali di ammni, cn l allumini e cn altri metalli nn nbili. Il cement a cntatt cn l acid idrfluridric si decmpne prducend gas tetraflurur di silici crrsiv. Il cement reagisce cn acqua e frma silicati e idrssid di calci. I silicati nel

10 Pag. 10 di 21 cement reagiscn cn ptenti ssidanti cme flur, triflurur di br, triflurur di clr, triflurur di manganese e biflurur di ssigen. L integrità della cnfezine ed il rispett delle mdalità di cnservazine menzinate al punt 7.2 (appsiti cntenitri chiusi, lug fresc ed asciutt ed assenza di ventilazine) sn cndizini indispensabili per il manteniment dell efficacia dell agente riducente nel perid di cnservazine specificat sul sacc sul DDT Pssibilità di reazini periclse Nn applicabile Cndizini da evitare Cndizini di umidità durante l immagazzinament pssn causare frmazine di grumi e perdita di qualità del prdtt Materiali incmpatibili Acidi, sali di ammni, allumini altri metalli nn nbili. L utilizz nn cntrllat di plvere di allumini nel cement bagnat deve evitarsi piché si sviluppa idrgen Prdtti di decmpsizine periclsi Il cement nn si decmpne in alcun prdtt pericls. 11. INFORMAZIONI TOSSICOLOGICHE 11.1 Infrmazini sugli effetti tssiclgici Classe di pericl Cat Effett Bibligrafia Tssicità acuta - dermica - Test limite su cnigli, cntatt 24 re, mg/kg pes crpre nn letale. Basat su dati dispnibili, nn ricade nei criteri di classificazine (2) Tssicità acuta - - Nessuna tssicità acuta per inalazine sservata. (9) inalazine Basat su dati dispnibili, nn ricade nei criteri di classificazine Tssicità acuta - rale - Nessuna indicazine di tssicità rale dagli studi cn la plvere del frn da cement. Basat su dati dispnibili, nn ricade nei criteri di classificazine Da rassegna bibligrafica Crrsine/ irritazine cutanea 2 Gravi lesini culari/irritazine Sensibilizzazine cutanea 1 1B Il cement a cntatt cn la pelle umida può causare ispessimenti, screplature e spaccature della pelle. Il cntatt prlungat in cmbinazine cn abrasini esistenti può causare gravi ustini. Il clinker ha causat un insieme di effetti etergenei sulla crnea e l indice di irritazine calclat è stat pari a 128. Il cntatt dirett cn il cement può causare lesini crneali per sllecitazine meccanica, irritazine infiammazine immediata ritardata. Il cntatt dirett cn grandi quantità di cement asciutt cn priezini di cement umid può causare effetti che varian dall irritazine culare mderata (ad es. cngiuntivite blefarite) alle ustini chimiche e cecità. Alcuni individui pssn sviluppare eczema a seguit dell espsizine alla plvere di cement umid, causat sia dall elevat ph, che induce dermatiti da cntatt irritanti dp un cntatt prlungat, sia da una reazine immunlgica al Cr (VI) slubile che prvca dermatiti allergiche da cntatt. La rispsta può apparire in una varietà di frme che pssn andare da una lieve eruzine cutanea a gravi dermatiti ed è una cmbinazine di questi due meccanismi spra menzinati. Nn si prevede effett di sensibilizzazine se il cement cntiene un agente riducente del Cr (VI) idrslubile finché nn è superat il perid indicat di efficacia di tale agente riducente [riferiment (3)]. (2) Esperienze sull um (10), (11) (3), (4), (17) Sensibilizzazine - Nn ci sn indicazini di sensibilizzazine del sistema respiratri. Basat su dati respiratria dispnibili, nn ricade nei criteri di classificazine. (1) Mutagenicità delle cellule - Nessuna indicazine. germinali (germ) Basat su dati dispnibili, nn ricade nei criteri di classificazine. (12), (13) Cancergenicità Nessuna assciazine causale è stata stabilita tra l espsizine al cement Prtland ed il cancr. La letteratura epidemilgica nn supprta l identificazine del cement Prtland cme sspett cancergen per l um. Il cement Prtland nn è classificabile cme cancergen per l um (ai sensi dell ACGIH A4: agenti che causan preccupazine sulla pssibilità di essere (1) - cancergeni per l um ma che nn pssn essere valutati definitivamente a (14) causa della mancanza di dati. Studi in vitr su animali nn frniscn indicazini di cancergenicità che sian sufficienti a classificare l agente cn una delle altre ntazini). Basat su dati dispnibili, nn ricade nei criteri di classificazine. Tssicità per la riprduzine - Basat su dati dispnibili, nn ricade nei criteri di classificazine. Nessuna prva dall eperienza sull um STOT espsizine singla 3 La plvere di cement può irritare la gla e l apparat respiratri. Tsse, starnuti e fiatne pssn verificarsi a seguit di espsizini al di spra dei limiti d espsizine prfessinale. Nel cmpless, gli elementi racclti indican chiaramente che l espsizine (1)

REFRASET SCHEDA DI SICUREZZA. Revisione n 02 del 21/05/2012 Sostituisce 23/05/2002

REFRASET SCHEDA DI SICUREZZA. Revisione n 02 del 21/05/2012 Sostituisce 23/05/2002 Pag. 1 di 5 REFRASET SCHEDA DI SICUREZZA Revisione n 02 del 21/05/2012 Sostituisce 23/05/2002 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA 1.1 Identificazione della sostanza

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/5 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Utilizzazione della

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DATALOG ITALIA SRL LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Finanziaria 2008 ha stabilit che la fatturazine nei cnfrnti delle amministrazini dell stat debba avvenire esclusivamente

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

2.1 Classificazione della sostanza o della miscela Il prodotto è classificato come pericoloso ai sensi della direttiva 1999/45/CE

2.1 Classificazione della sostanza o della miscela Il prodotto è classificato come pericoloso ai sensi della direttiva 1999/45/CE (Regolamento n 453/2010/UE) Data emissione: 09-05-2005 Numero revisione: 07.13 Data revisione: 07 giugno 2013 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1 Identificazione

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina: 1/6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

Allegato all'articolo Taglialeggi

Allegato all'articolo Taglialeggi Allegat all'articl Taglialeggi Tip att Titl dispsizi ni da abrgare 1 R.D. 773 18/06/1931 Apprvazine del test unic delle leggi di Le persne che hann l'bblig di prvvedere all'istruzine art. 12, elementare

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/6 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Utilizzazione della

Dettagli

CIMSA SUD CHIMICA INDUSTRIALE MERIDIONALE SRL SCHEDA DI SICUREZZA PROCESS OIL Conforme al regolamento CE n 1907/2006 del 18.12.

CIMSA SUD CHIMICA INDUSTRIALE MERIDIONALE SRL SCHEDA DI SICUREZZA PROCESS OIL Conforme al regolamento CE n 1907/2006 del 18.12. 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/MISCELA E DELL IMPRESA 1.1 Identificazione della sostanza o preparato -Tipologia Reach : Miscela -Nome commerciale : PROCESS OIL 32-46-68 1.2 Utilizzo : Olio per usi generali

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/01/09 Denominazione commerciale: SILIFIM ROSSO ALTE TEMPERATURE

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/01/09 Denominazione commerciale: SILIFIM ROSSO ALTE TEMPERATURE Pagina: 1/ 5 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Denominazione commerciale: SILIFIM ALTE TEMPERATURE Articolo numero: art.01004/01004a Utilizzazione della Sostanza / del

Dettagli

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI MUFFA ML500

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI MUFFA ML500 Scheda di sicurezza del 4/12/2009, revisione 2 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome commerciale: Codice commerciale: 2544 Tipo di prodotto ed impiego: Agente antimuffa

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/5 * 1 dentificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 dentificatore del prodotto 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Non sono

Dettagli

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO PREVENZIONE EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGIO ALLETTATO 1. Intrduzine ed biettivi 3 2 Sinssi delle raccmandazini 4 3. Ictus cerebri ischemic acut 10 3.1 Prfilassi meccanica 10 3.2 Prfilassi

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza a norma dell'articolo 31, regolamento (CE) n. 1907/2006

Scheda di dati di sicurezza a norma dell'articolo 31, regolamento (CE) n. 1907/2006 Pagina: 1/5 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Data di compilazione: 13.04.2010 Identificatore del prodotto Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e

Dettagli

Scheda Informativa. 78002 - Copper XS Hi-Temp RTV Silicone. 78002 - Copper XS Hi-Temp RTV Silicone. Reparto Tecnico

Scheda Informativa. 78002 - Copper XS Hi-Temp RTV Silicone. 78002 - Copper XS Hi-Temp RTV Silicone. Reparto Tecnico Pagina n. 1 / 6 Scheda Informativa SEZIONE 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: 78002 Denominazione 78002 - Copper XS Hi-Temp

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 1 / 5 1. Identificazione della sostanza / del preparato e della Società 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Codice: 190683 Denominazione 1.2 Uso della

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Articolo numero: 10002430, 10002066, 10033113 Numero CAS: 67-68-5 Numeri CE:

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml.

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml. Pagina: 1/ 6 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Articolo numero: art.04920 Utilizzazione della Sostanza / del Preparato: Rivelatore fughe gas Produttore/fornitore: FIMI

Dettagli

SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome prodotto 1.3.

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina: 1/5 * SEZONE 1: dentificazione della sostanza o della miscela e della società/ impresa 1.1 dentificatore del prodotto 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015.

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015. REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denminat Scpri l'azerbaijan e vinci un bigliett per Exp2015. 1. SOCIETA PROMOTRICE Simmetric SRL Via V. Frcella 13, 20144 Milan P.IVA 05682780969 (di seguit la Prmtrice

Dettagli

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq Rma, 29-30-31 ttbre 2003, EUR, Palazz dei Cngressi DOMANDA DI AMMISSIONE A BIBLIOCOM BIBLIOTEXPO 2003 cmpilare in gni sua parte Dati aziendali DATI DELL AZIENDA TITOLARE DELLO STAND DATI PER LA FATTURAZIONE

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Articolo numero: A4972 Numero CAS: 9001-63-2 Numeri CE: 232-620-4 1.2 Usi pertinenti

Dettagli

: Basfoliar 20+20+20 SP

: Basfoliar 20+20+20 SP 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/ impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale : 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza a norma dell'articolo 31, regolamento (CE) n. 1907/2006

Scheda di dati di sicurezza a norma dell'articolo 31, regolamento (CE) n. 1907/2006 Pagina: 1/6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Data di compilazione: 31.01.2005 1.1 Identificatore del prodotto Numero CAS: 111211-39-3 1.2 Usi pertinenti

Dettagli

Istruzioni per l uso sicuro delle batterie al piombo-acido

Istruzioni per l uso sicuro delle batterie al piombo-acido Istruzioni per l uso sicuro delle batterie al piombo-acido Questo documento è stato redatto in collaborazione con la Commissione per gli Affari Ambientali di EUROBAT (maggio 2003) ed esaminato dai membri

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/5 * 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Articolo numero:chr../cosvud../cosvue../ CR../COSVI../TENDERFP Usi pertinenti identificati

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

SILESTONE. Scheda di Dati di Sicurezza 01 IDENTIFICAZIONE DEL ARTICOLI E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA

SILESTONE. Scheda di Dati di Sicurezza 01 IDENTIFICAZIONE DEL ARTICOLI E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 9ª Versione, data revisione: Dicembre 2013, sostituisce la versione del por luglio 2010. Aggiornato con A.St.A. Europe (Agglomerated Stones Association of Europe) SILESTONE Scheda di Dati di Sicurezza

Dettagli

: acido 4-Formilfenilboronico

: acido 4-Formilfenilboronico UnaveraChemLab GmbH SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA secondo il Regolamento (CE) Num. 1907/2006 Versione 5.1 Data di revisione 04.07.2013 Data di stampa 12.11.2014 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza

Dettagli

RIVOLTA TIP TOP INDUSTRIALE S.p.A. Via Rivolta, 2 20060 Pessano con Bornago - Milano (Italia) Tel. 02/95421 1

RIVOLTA TIP TOP INDUSTRIALE S.p.A. Via Rivolta, 2 20060 Pessano con Bornago - Milano (Italia) Tel. 02/95421 1 RIVOLTA TIP TOP INDUSTRIALE S.p.A. Via Rivolta, 2 20060 Pessano con Bornago - Milano (Italia) Tel. 02/95421 1 SCHEDA DATI DI SICUREZZA 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA TIP TOP

Dettagli

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008 Manuale Amministratre Edizine Ottbre 2008 Manuale Amministratre PaschiInTesreria - Ottbre 2008 INDICE 1. Intrduzine 3 2. Access Amministratre 4 3. Funzini Amministrative 6 3.1. Gestine Azienda 6 3.2. Gestine

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/5 * 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Articolo numero: 00511319BT, (4)511310BT, (4)511311BT, (4)511312BT, 511313, 5113130,

Dettagli

212312 Tween 20 QP 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato

212312 Tween 20 QP 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Tween 20 1.2 Nome della societá o ditta: PANREAC QUIMICA, S.A. E 08110

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/7 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Utilizzazione della

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Mercurio II Solfato soluzione 200 g/lin acido solforico diluito 1.2

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

Classificazione secondo la direttiva 67/548/CE o 1999/45/CE Altamente tossico per gli organismi acquatici.

Classificazione secondo la direttiva 67/548/CE o 1999/45/CE Altamente tossico per gli organismi acquatici. 1. Identificazione della miscela e della società 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della miscela e usi sconsigliati Brillantante per impiego industriale a macchina 1.3.

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Flosina B(C.I. 45410) 1.2 Nome della societá o ditta: PANREAC QUIMICA,

Dettagli

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014 Annual General Meeting AGM 36 Aprile 2014 Erasmus Student Netwrk Annual General Meeting 2014 Milan Italia COS'E' ESN? Erasmus Student Netwrk (ESN) è una delle più grandi assciazini studentesche in Eurpa.

Dettagli

PYRAMIN DF 1KG. 1. Denominazione della sostanza/preparato e della società. 2. Composizione / Informazioni sugli ingredienti

PYRAMIN DF 1KG. 1. Denominazione della sostanza/preparato e della società. 2. Composizione / Informazioni sugli ingredienti Scheda dei dat Scheda dei dati di Sicurezza Pagina: 1/8 1. Denominazione della sostanza/preparato e della società PYRAMIN DF 1KG Uso: antiparassitario, erbicida Ditta: BASF Italia Spa Divisione Agro Via

Dettagli

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO 3) MECCANSM D RLASSAMENTO nuclei eccitati tendn a cedere l'energia acquisita ed a ritrnare nella "psizine" di equilibri. meccanismi del rilassament sn mlt cmplessi (sprattutt nei slidi) e pssn essere classificati

Dettagli

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5 TELEFONIA MOBILE 5 Realizzat da azienda cn sistema di gestine per la qualità certificat ISO 9001:2008 Smmari 1. PREMESSA... 4 1.1 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE SIM IN CONVENZIONE AI DIPENDENTI DELLE AMMINISTRAZIONI...

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato RELAZIONE PROGETTO Irene Maria Girnacci Fndamenti di prgrammazine I ann laurea triennale Breve descrizine del prblema trattat Il prblema assegnat cnsiste nell svilupp di una agenda elettrnica, cmpsta da

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza conforme al Regolamento (CE) N. 453/2010

Scheda di dati di sicurezza conforme al Regolamento (CE) N. 453/2010 Antifrogen SOL HT Pagina 1(10) SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome commerciale Antifrogen SOL HT Numero materiale: 232512

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Catalizzatore Kjeldahl(Se) pastiglie 1.2 Nome della societá o ditta:

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza a norma dell'articolo 31, regolamento (CE) n. 1907/2006

Scheda di dati di sicurezza a norma dell'articolo 31, regolamento (CE) n. 1907/2006 Pagina: 1/7 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Data di compilazione: 26.10.2009 1.1 Identificatore del prodotto Articolo numero: 9006.0137 1.2 Usi pertinenti

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 1 Nome commerciale IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA ECO-TRAP Utilizzazione della sostanza

Dettagli

: perma High temp. / Extreme pressure grease SF05

: perma High temp. / Extreme pressure grease SF05 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/ impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome del prodotto : 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione Dtt. Pal Mnella Labratri di Infrmatica Specialistica per Lettere Mderne 2 semestre, A.A. 2009-2010 Dispensa n. 3: Presentazini Indice Dispensa n. 3: Presentazini...1 1. Micrsft Pwer Pint: cstruire una

Dettagli

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi Via Renat Cesarini, 58/60 00144 Rma Via Scrate 26-20128 - Milan P. IVA: 01508940663 CCIAA: 11380/00/AQ Cisc, Juniper and Micrsft authrized Trainers Esame 70 291: (Btcamp Crs MS-2276 e crs MS-2277 ) Crs

Dettagli

SPECIFICA TECNICA RISPARMIO CASA FORM 750 ML CLASSICO

SPECIFICA TECNICA RISPARMIO CASA FORM 750 ML CLASSICO SPECIFICA TECNICA RISPARMIO CASA FORM 750 ML CLASSICO FORMATO: Flacone 1 lt bianco in PE TAPPO: blu CODICE E.A.N.: 8033447581230 NATURA: tensioattivi non ionici, tensioattivi cationici, profumo, coloranti,

Dettagli

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H Manuale d us Manuale d us EPIC 10 cdice articl 5400321-03 Rev. H INDICE Indice... 1 Intrduzine... 4 1. Cnfezine... 5 1.1 Elenc dei cmpnenti del sistema... 5 1.2 Dati Tecnici... 5 2. Descrizine dell apparecchiatura...

Dettagli

Scheda di sicurezza AF-REFL-LIQ-SNGL-SIS CASA AGRUMI&TEVERDE

Scheda di sicurezza AF-REFL-LIQ-SNGL-SIS CASA AGRUMI&TEVERDE Scheda di sicurezza del 18/4/2011, revisione 1 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1 Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale: Codice

Dettagli

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it Cndizini Generali sit SOSartigiani.it 1. Premesse 1.1 Il presente accrd è stipulat in Italia tra il Dtt. Lrenz Caprini, via Garibaldi 2, Trezzan Rsa 20060 Milan, ideatre di SOSartigiani.it di seguit denminat

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati PROPOSTA DI LEGGE N. 4091 D iniziativa dei deputati SANTULLI, ARACU, BIANCHI CLERICI, CARLUCCI, GALVAGNO, GARAGNANI, LICASTRO SCARDINO, ORSINI, PACINI, PALMIERI, RANIERI Statut dei diritti degli insegnanti

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA ESSENZA MIRRA-VANIGLIA PER EMANATORE SANDOKAN

SCHEDA DI SICUREZZA ESSENZA MIRRA-VANIGLIA PER EMANATORE SANDOKAN SCHEDA DI SICUREZZA ESSENZA MIRRA-VANIGLIA PER EMANATORE SANDOKAN 1. Identificazione della sostanza / del preparato e della Società 1.1. Identificazione della sostanza o del preparato Miscela di oli essenziali

Dettagli

SPRING COLOR SRL PRIM. C.S. - PRIMER CENTRI STORICI

SPRING COLOR SRL PRIM. C.S. - PRIMER CENTRI STORICI Pagina n. 1 / 6 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: Denominazione PRIM. C.S. PRIMER CENTRI STORICI

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

PRIM SILICAT CH 10 L KAN

PRIM SILICAT CH 10 L KAN 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/DELL'IMPRESA Identificazione della sostanza o preparato Uso della sostanza/preparato Identificazione della società/dell'impresa Dipartimento

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI II REPARTO- COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2 Uffici- Trattamenti ecnmici del persnale all'ester All.8 Indirizz Pstale: Via XX

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

Scheda di sicurezza ai sensi della direttiva comunitaria 91/155

Scheda di sicurezza ai sensi della direttiva comunitaria 91/155 1 1 Elementi identificativi della sostanza o del preparato e della società/impresa produttrice. - Dati del prodotto Denominazione commerciale: mega-trim Polvere Produttore/fornitore: Megadental Vertrieb

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA DEL PRODOTTO In conformità con il D.L.65/03 e i suoi relativi emendamenti.

SCHEDA DI SICUREZZA DEL PRODOTTO In conformità con il D.L.65/03 e i suoi relativi emendamenti. 1. ELEMENTI IDENTIFICATIVI DELLA SOSTANZA O DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA PRODUTTRICE Nome commerciale : Società : Dow Corning S.A. rue Jules Bordet - Parc Industriel - Zone C B-7180 Seneffe Belgio

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

Scheda di sicurezza RISPARMIO CASA CANDEGGINA IN GEL 750ML Scheda di sicurezza del 20/9/2012, revisione 1 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DELLA

Scheda di sicurezza RISPARMIO CASA CANDEGGINA IN GEL 750ML Scheda di sicurezza del 20/9/2012, revisione 1 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DELLA Scheda di sicurezza Scheda di sicurezza del 20/9/2012, revisione 1 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto Identificazione della miscela:

Dettagli

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su

Dettagli

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x)

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) Understanding VMware HA Le meccaniche di ridndanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) 1 «Chi sn?» Rcc Sicilia, IT Manager e Virtualizatin Architect. Attualmente sn respnsabile del team di Design di un System

Dettagli

: perma High temp. grease SF03

: perma High temp. grease SF03 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/ impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome del prodotto : 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni Grilamid Pliammide 12 Tecnplimer per le massime prestazini Indice 3 Intrduzine 4 Cnfrnt cn altre pliammidi 5 Nmenclatura Grilamid 6 Esempi di impieghi 8 Caratteristiche tipi Grilamid 10 Prprietà 20 Dati

Dettagli

SCHEDE DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDE DI DATI DI SICUREZZA . SCHEDE DI DATI DI SICUREZZA 1 Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome del Prodotto: Foglio numero: 777200 1. 0. 0 Codice del Prodotto: 777200

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza B G 0 1 Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza / del preparato e della Società 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Codice: D1613 Denominazione BG01 Nome

Dettagli

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI SILICONEML140

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI SILICONEML140 Scheda di sicurezza del 12/9/2014, revisione 2 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale:

Dettagli

Alto Apprendistato 2011-2013

Alto Apprendistato 2011-2013 Alt Apprendistat 2011-2013 Dcente: 2010 - CEFRIEL The present riginal dcument was prduced by CEFRIEL fr the benefit and

Dettagli

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5.

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5. 1. Lessiclgia vs terminlgia... 4 2. Lessic cmune e lessic specialistic... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni strici... 6 5. La nrmazine terminlgica... 7 6. Dalla lessicgrafia alla termingrafia, dai

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Articolo numero: 56Z011898, 56P011820 Numero CAS: 7681-11-0 1.2 Usi pertinenti

Dettagli

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI Una spina elettrica è un cnnettre elettric che può essere inserit in una presa di crrente cmplementare. Per mtivi di sicurezza, il lat cstantemente stt tensine è sempre

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA IDENDEN GENERAL PURPOSE AEROSOL ADHESIVE 10-500

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA IDENDEN GENERAL PURPOSE AEROSOL ADHESIVE 10-500 Data ultima revisione June 2014 1 / 7 SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA IDENDEN GENERAL PURPOSE AEROSOL ADHESIVE 10-500 SEZIONE 1: IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1.

Dettagli

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche REGOLAMENTO (CE) N. 1272/2008 Consigli di prudenza Consigli di prudenza di carattere generale P101 P102 P103 In caso di consultazione di un medico, tenere a disposizione il contenitore o l etichetta del

Dettagli

Kit Components. IPTG, Dioxane Free, 5gm

Kit Components. IPTG, Dioxane Free, 5gm 07/30/2014 Kit Components Product code V3951 Components: V395 Description IPTG IPTG, Dioxane Free, 5gm IPTG Pagina: 1/6 * 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 / ISO 11014

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 / ISO 11014 Pagina: 1/6 * 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Articolo numero: 203086 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti Ver.1.0.20101105 Cntenuti SOAP QWERTY 1. Per la Vstra Sicurezza... 4 2. Prfil del telefn... 7 3. Prim utilizz... 9 Installare la SIM Card... 9 Installare la Memry card... 11 Installare la Batteria... 12

Dettagli

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88

Dettagli

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata.

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata. 8.. STRUMENTI MATEMATICI 8. Equazini alle differenze. Sn legami statici che legan i valri attuali (all istante k) e passati (negli istanti k, k, ecc.) dell ingress e k e dell uscita u k : u k = f(e 0,

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN Frmatre Multimediale METODOLOGIA METACOGNITIVA DEI SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL APPRENDIMENTO E DELLA

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli