BUSINESS INTELLIGENCE E KNOWLEDGE MANAGEMENT (VI edizione)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BUSINESS INTELLIGENCE E KNOWLEDGE MANAGEMENT (VI edizione)"

Transcript

1 BUSINESS INTELLIGENCE E KNOWLEDGE MANAGEMENT (VI edizione) Livello I CFU 60 Direttore del corso Prof.ssa Cecilia Rossignoli Comitato Scientifico Il Comitato Scientifico è così composto: Prof. Cecilia Rossignoli, Università degli Studi di Verona; Ing. Luca Quagini, SDG Consulting Group; Prof. Francesco Rossi, Università degli Studi di Verona; Prof. Andrea Beretta Zanoni, Università degli Studi di Verona, Dott. Giuseppe Pernigo, Fondazione Giorgio Zanotto; Prof. Bettina Campedelli, Università degli Studi di Verona; Ing. Riccardo Beltrami, SDG Consulting Group; Dott. Giovanni Simonetto, Consulente; Dott.ssa Silvia Cantele, Università degli Studi di Verona; Dott. Lapo Mola, Università degli Studi di Verona Obiettivi formativi specifici e funzioni anche in relazione al particolare settore occupazionale al quale si riferiscono. Il Master in Business Intelligence e Knowledge Management, frutto della collaborazione tra l Università degli Studi di Verona e SDG Consulting Italia, si propone di fornire una risposta adeguata alla domanda crescente di formazione su temi innovativi inerenti alla direzione, gestione e controllo economico-aziendale a favore di laureati, dirigenti ed imprenditori che ritengono i processi di gestione dell Informazione e della Conoscenza fattori chiave per il successo dell impresa. Lo scopo è quello di formare una figura professionale in grado di garantire e supportare requisiti di efficacia ed efficienza nei processi decisionali, di management aziendale, capace anche di proporre soluzioni innovative e ad alto profilo a problemi sia strategici sia operativi e di muoversi in un contesto di mercato ad elevata complessità ed in continua e rapida evoluzione. Il Master si articola attraverso i seguenti momenti: - Aumento della conoscenza dei principali processi organizzativi ed informativi aziendali (il Sapere ): attraverso l approfondimento di modelli, metodologie e tecniche quantitative che consentano di diagnosticare (problem setting) e dare soluzione alle problematiche, alle aree critiche coinvolte nella gestione del patrimonio informativo per la piena valorizzazione del valore conoscitivo potenziale in un ottica di innovazione e di sviluppo continuo di nuove opportunità di business; - Sviluppo delle abilità manageriali (il Saper Fare ): attraverso l analisi di casi pratici, esperienze reali che sviluppino le capacità di problem solving nell ambito delle decisioni aziendali e consentano agli attuali o futuri decision maker aziendali di accrescere le abilità risolutive e i propri strumenti a disposizione (il delicato passaggio dall idea di una risoluzione alla sua realizzazione operativa); - Creazione del comportamento (il Saper essere ): attraverso lo sviluppo delle capacità di team working, attività on the fields, discussioni e confronti in aula con testimonial aziendali. Uno scenario complesso, soggetto a rapidi e continui cambiamenti a causa dell evoluzione del mercato, dell arena competitiva, delle diverse fasi di ciclo di vita di prodotto/offerta impone un nuovo approccio di management, di gestione manageriale, che, avendo come fine non più il miglioramento della singola decisione, bensì del processo decisionale globale, vede nell applicazione dei concetti di learning organization, di management intelligence, di knowledge management risposte concrete ed efficaci. Se l acquisizione e il mantenimento di vantaggi competitivi sostenibili passa attraverso la corretta gestione del patrimonio conoscitivo, degli invisible assets, la produzione e la trasmissione di conoscenza viene a rappresentare la variabile critica per il successo dell impresa e passa attraverso la conoscenza e l implementazione dei processi, degli strumenti offerti dalla Business Intelligence e dal Knowledge Management. La dotazione diffusa di strumenti di Information and Communication Technology rende non solo opportuno, ma necessario alla sopravvivenza dell impresa nel lungo periodo il passaggio da un concetto di azienda estesa quale semplice integrazione dei processi operativi interni ed esterni ad una visione della stessa che veda la sua concretizzazione nell estensione delle attività di monitoraggio, simulazione, pianificazione afferenti all area della gestione strategica d impresa anche agli altri attori chiave del business, della supply chain (clienti, distributori, fornitori, partner). Il Master in Business Intelligence e Knowledge Management, focalizzato sull'integrazione tra la visione 1

2 tecnologica e quella economico-gestionale dei problemi aziendali, rappresenta un'opportunità decisiva per acquisire la cultura manageriale interfunzionale, indispensabile per lo svolgimento di tali ruoli. Il Master mira a sviluppare, attraverso una visione sistemica e unitaria, la capacità di interpretare l ambiente e i processi di cambiamento tecnologico, nonché di mettere in pratica visioni organizzative di ampio respiro tese ad ottimizzare la gestione delle risorse. L area Organizzazione e Sistemi Informativi Aziendali: Una volta analizzate le dinamiche organizzative ed evidenziati i principali modelli di riferimento, i sistemi informativi vengono studiati sia come meccanismo operativo che orienta e condiziona l'azione organizzativa, sia come risorsa indispensabile per ogni tipo di business L area Pianificazione e Controllo di gestione. La funzione del Controller si sta arricchendo di nuovi contenuti e di nuove responsabilità, determinandone una crescente rilevanza nei meccanismi di gestione dell'impresa e conseguentemente l'esigenza di un costante aggiornamento delle capacità di modellizzazione e di generazione del cambiamento L area Finance: La ricchezza degli strumenti finanziari a disposizione delle aziende e le vasta gamma di operazioni straordinarie possibili comporta per il Controller un adeguamento e un costante aggiornamento dei modelli quantitativi collaudati o più innovativi, da utilizzare nei processi di pianificazione e controllo delle principali valutazioni e decisioni aziendali L area Data Management e Business Intelligence: Tutte le attività aziendali richiedono il trattamento di una consistente quantità di dati, la Business Intelligence è la disciplina che racchiude modelli e soluzioni a supporto del loro utilizzo diretto da parte del management nei processi direzionali e decisionali. In questo modulo vengono inoltre approfondite le principali architetture e le modalità di trattamento ed elaborazione dei dati e delle comunicazioni fondamentali al fine del miglioramento della guida e della progettazione dei sistemi ICT in ottica di azienda estesa della conoscenza. L area Gestione delle Risorse Umane consente l approfondimento delle tematiche inerenti lo sviluppo strategico e la gestione del capitale umano. Gli argomenti trattati riguardano le metodologie di analisi delle competenze, le politiche di incentivi e recruitment ed altri temi cruciali relative alle politiche di gestione della risorse umane. L area Knowledge Management (KM) and Customer Relationship Management (CRM): La pratica del Knowledge Management permette alle risorse aziendali di condividere e far crescere in un unico ambiente tutte le informazioni, le idee e le esperienze e di metterne a disposizione i contenuti in modo personalizzato a tutti gli attori aziendali. Vengono inoltre approfondite le tematiche relativamente al ruolo e significato delle implicazioni che determina l impiego dei sistemi e delle tecniche di CRM sia a livello di catena del valore sia in termini di architettura e applicazioni Progetto generale di articolazione delle attività formative e di perfezionamento e delle attività pratiche e la suddivisione dei relativi crediti. Il Master, che prevede 8 ore d aula e stages presso aziende, avrà inizio a novembre 008. Le lezioni termineranno in maggio 009; da giugno ad agosto si attueranno gli stages; la sessione finale in ottobre 009 concluderà le attività con la presentazione degli elaborati utili alla discussione della prova finale e la consegna dei diplomi. Le sessioni in aula si terranno: il Venerdì: tutto il giorno per, di norma, 9 ore di lezione; il Sabato: la mattina per, di norma, ore di lezione; settimane 1 intensiva e 1 residenziale di 0 ore; La metodologia didattica adottata prevede: - Lezioni frontali - svolgimento in piccoli gruppi e discussione in plenaria di casi aziendali; - interventi di docenti universitari, testimonial aziendali e professionisti del settore;

3 - stage/internship della durata di mesi presso SDG o presso le altre aziende sponsor e non, sviluppo di un progetto specifico definito dai responsabili d azienda in accordo con la Direzione Scientifica del Master (per i neolaureati lo svolgimento di tale periodo di training on the job è necessario ai fini del rilascio dell attestazione di frequenza al Master). Al termine del Master si terrà la cerimonia di consegna degli attestati e l attribuzione del premio Matteo Martello per il miglior progetto (del valore di.000 euro). Articolazione delle attività formative in Moduli Modulo 1: Progettazione Organizzativa SSD SECS P10 Organizzazione Aziendale Totale CFU Progettazione Organizzativa Presentazione del Master Progettazione Organizzativa: Strutture e Ruoli Processi: Metodi e tecniche BPR e ripensamento Organizzativo. Dalle Funzioni ai Processi BPR BPI BPM Case studies Modulo : Human Resouces SSD SECS P10 Organizzazione Aziendale Totale CFU Human Resouces Motivazioni, Gruppi, Cambiamento Change Management - Resistenza al cambiamento. Tra individuo e struttura Modulo : Information Systems SSD INF 01 Informatica Totale Totale CFU Information Systems Analisi Organizzativa per i Sistemi Informativi - I tre modelli I costi dei Sistemi Informativi Modulo : Information Systems Case Study SSD INF 01 Informatica Totale Totale CFU Information Systems Case Study Case study: MEGA Process per Progettazione Organizzativa e-erp Modulo : Financial Accounting SSD SECS P7 Economia Aziendale Totale CFU Financial Accounting Financial statement analysis (analisi di bilancio) Consolidated financial statements (bilancio consolidato) Caso Modulo 6: Strategia SSD SECS P7 Economia Aziendale Totale CFU

4 Strategia Analisi Strategica Gli strumenti di pianificazione strategica: il caso Glaxo La costruzione di un business plan (caso) Modulo 7: Pianificazione e Controllo SSD SECS P7 Economia Aziendale Totale CFU Pianificazione e Controllo Introduzione al controllo di gestione obiettivi, metodi e tecniche I sistemi di cost accounting Nuove tendenze nel controllo di gestione La programmazione operativa: il budget e l analisi degli scostamenti Modulo 8: Value Analysis SSD SECS P7 Economia Aziendale Totale CFU Value Analysis La valutazione aziendale: obiettivi e principali tecniche. Caso di valutazione aziendale Modulo 9: Finance SSD SECS S06 Metodi Matematici dell Economia Totale CFU Finance Richiami di valutazione finanziaria Mercati obbligazionari Project financing Mercati azionari e selezione del portafoglio Modelli di equilibrio dei mercati finanziari (CAPM e APT) Prodotti derivati Modulo10: La gestione dei rischi - Finance and Banking SSD SECS S06 Metodi Matematici dell Economia Totale CFU La gestione dei rischi - Finance and Banking Rrisk Management in banca e Basilea II Gestione del rischio di credito: metodologie e modelli Risk integration Asset allocation e ALM Modulo 11: Data Management SSD INF 01 Informatica Totale CFU Totale Modulo 11: CFU Data Management Data Warehouse Architetture e modelli di DWH 1 Architetture e modelli di DWH Soluzioni di BI, tecnologie a confronto Modulo 1: Data Management Case Study SSD INF 01 Informatica Totale CFU

5 Totale Modulo 1: CFU Data Management Case Study Focus MOLAP: Board, training e case study Focus MOLAP: Board, case study 1 Focus MOLAP: Board, case study Focus ROLAP BO: presentazione suite, training Focus ROLAP BO: case study 1 Focus ROLAP BO: case study Modulo 1: Business Intelligence - Project Developement SSD SECS P10 Organizzazione Aziendale Totale CFU SSD INF 01 Informatica Totale CFU Totale Modulo 1: 6 CFU Business Intelligence - Project Developement Case Study Area Sales 1 Case Study Area Sales Case Study Area Supply Chain 1 Case Study Area Supply Chain Case Study Area Planning & Controlling 1 Case Study Area Planning & Controlling Modulo 1: Management Flight Simulation SSD INF 01 Informatica Totale CFU 1 Totale Modulo 1: CFU Management Flight Simulation Management Flight simulators: Intro and Game Management Flight simulators: discussione Management Flight simulators.conclusioni Modulo 1: Knowledge Management metodi e strumenti SSD INF 01 Informatica Totale CFU 1 Totale Modulo 1: CFU Knowledge Management metodi e strumenti KM: significato ed impatto sulla catena del valore KM: metodi e approcci per l'introduzione in azienda KM: strumenti e tecnologie Modulo 16: Knowledge Management processi SSD INF 01 Informatica Totale CFU 1 Totale Modulo 16: CFU Knowledge Management processi KM e processi aziendali: governance KM e processi aziendali: staff - commerciali KM e processi aziendali: supply chain Modulo 17: Knowledge Management Business game e case study SSD INF 01 Informatica Totale CFU 1

6 Totale Modulo 17: CFU Knowledge Management Business game e case study KM business Game Casi settoriali di KM Denominazione Moduli SSD Denominazione insegnamenti ORE didattica insegnamento CFU tot. per Modulo Presentazione del Master Progettazione Organizzativa: Strutture e Ruoli 6 Modulo 1 Progettazione Organizzativa Processi: Metodi e tecniche BPR e ripensamento Organizzativo. Dalle Funzioni ai Processi BPR e ripensamento Organizzativo. Dalle Funzioni ai Processi BPR BPI BPM Case studies Motivazioni, Gruppi, Cambiamento Modulo Human Resources Change Management - Resistenza al cambiamento. Tra individuo e struttura Change Management - Resistenza al cambiamento. Tra individuo e struttura Modulo Information Systems INF/01 Analisi Organizzativa per i Sistemi Informativi - I tre modelli Analisi Organizzativa per i Sistemi Informativi - I tre modelli I costi dei Sistemi Informativi Modulo Information Systems Case Study INF/ 01 Case study: MEGA Process per Progettazione Organizzativa Modulo Financial Accounting P/07 e-erp Financial statement analysis (analisi di bilancio) 6

7 Consolidated financial statements (bilancio consolidato) CASO Analisi Strategica 1 Analisi Strategica Modulo 6 Strategia P/07 Gli strumenti di pianificazione strategica: il caso Glaxo La costruzione di un business plan (caso) Introduzione al controllo di gestione obiettivi, metodi e tecniche. I sistemi di cost accounting Modulo 7 Pianificazione e Controllo P/07 I sistemi di cost accounting Nuove tendenze nel controllo di gestione: ABC, ABM, target costing La programmazione operativa: il budget e l analisi degli scostamenti La valutazione aziendale: obiettivi e principali tecniche. 1 Modulo 8 Value Analysis P/07 La valutazione aziendale: obiettivi e principali tecniche. Caso di valutazione aziendale Richiami di valutazione finanziaria Mercati obbligazionari Modulo 9 Finance S/06 Project financing Mercati azionari e selezione del portafoglio Modelli di equilibrio dei mercati finanziari (CAPM e APT) Modulo 10 La gestione dei rischi - Finance and Banking Prodotti derivati Rrisk Management in banca e Basilea II S/06 Gestione del rischio di credito: metodologie e modelli 7

8 Gestione del rischio di credito: metodologie e modelli 1 Gestione del rischio di credito: metodologie e modelli Risk integration Asset allocation e ALM Data Warehouse 1 Data Warehouse Architetture e modelli di DWH Modulo 11 Data Management INF/ 01 Architetture e modelli di DWH 1 Architetture e modelli di DWH Soluzioni di BI, tecnologie a confronto Focus MOLAP: Board, training e case study 1 Focus MOLAP: Board, training e case study Focus MOLAP: Board, case study 1 Focus MOLAP: Board, case study Modulo 1 Data Management Case Study INF /01 Focus MOLAP: Board, case study Focus ROLAP BO: presentazione suite, training 1 Focus ROLAP BO: case study Focus ROLAP BO: case study Focus ROLAP BO: case study Modulo 1 Business Intelligence - Project Developement INF /01 Case Study Area Sales 1 Case Study Area Sales Case Study Area Sales 6 8

9 Case Study Area Sales Modulo 1 Management Flight Simulation INF/ 01 Case Study Area Supply Chain 1 Case Study Area Supply Chain Case Study Area Supply Chain Case Study Area Supply Chain Case Study Area Planning & Controlling 1 Case Study Area Planning & Controlling Case Study Area Planning & Controlling Case Study Area Planning & Controlling Management Flight simulators: Intro and Game Management Flight simulators: discussione Management Flight simulators.conclusioni KM: significato ed impatto sulla catena del valore 9 Modulo 1 Knowledge Management metodi e strumenti INF/ 01 KM: metodi e approcci per l'introduzione in azienda KM: strumenti e tecnologie 9 KM e processi aziendali: governance Modulo 16 Knowledge Management processi INF/ 01 KM e processi aziendali: staff (mattina) commerciali (pomeriggio) 9 KM e processi aziendali: supply chain Modulo 17 Knowledge KM business Game Management 9 Business game e INF/ 01 case study Casi settoriali di KM CFU Altre forme di addestramento redazione di un progetto sotto la guida di un tutor Stage CFU 1 Tesi finale CFU TOTALE 100 ORE CFU 60 Percentuale di frequenza obbligatoria 7% Periodo di svolgimento Novembre 008/ Ottobre 009 9

10 Modalità di svolgimento delle verifiche periodiche e della prova o prove finali. Sono previste verifiche al termine di ogni modulo. Modalità di svolgimento delle verifiche: prove scritte. Posti disponibili Min. 10 Max. 0 Requisiti di accesso Il Master in Business Intelligence & Knowledge Management si rivolge a: Coloro che sono in possesso delle lauree quadriennali ante-riforma in discipline economiche, giuridiche, sociologiche e ingegneristiche, nonché, a coloro che sono in possesso delle lauree post-riforma appartenenti alle Classi IX (Ingegneria dell Informazione), X (Ingegneria Industriale), XIV (Scienze della Comunicazione), XV (Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali), XVII (Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale), XIX (Scienze dell Amministrazione), XXVI (Scienze e Tecnologie Informatiche), XXVIII (Scienze Economiche), XXXII (Scienze Matematiche), XXXVI (Scienze Sociologiche), XI (Lingue e Culture Moderne). Uditori E prevista la frequenza di uditori che, pur non avendo i requisiti di ammissione previsti dal bando, siano particolarmente interessati alle materie oggetto del master. Gli uditori saranno tenuti al pagamento di un contributo di iscrizione pario a.00,00 e alla frequenza minima fissata. Gli stessi non saranno sottoposti alle valutazioni di accertamento del profitto. Agli uditori verrà rilasciato il solo attestato di frequenza, a firma del Direttore del corso. Modalità di ammissione Sono considerati elementi decisivi per l ammissione l attinenza del proprio CV alle materie trattate, uno spiccato orientamento alle attività di gestione e direzione dei sistemi informativi, pianificazione e controllo e knowledge management, un forte interesse per i processi informativi di analisi quantitativa aziendale. La selezione avverrà attraverso lo screening delle candidature pervenute in base al curriculum studiorum e professionale. Saranno inoltre disponibili iscrizioni con la quota di iscrizione ridotta a 00,00 euro, riservate al personale dell Università di Verona interessato alle tematiche oggetto del presente Master. I criteri di selezione di queste iscrizioni riservate saranno i medesimi stabiliti dal Comitato Scientifico per la scelta di tutti gli altri partecipanti. Verrà comunque data precedenza a coloro che non hanno partecipato ad altri Master o Corsi di Perfezionamento. La partecipazione al corso da parte degli uditori sarà stabilita discrezionalmente dal Comitato Scientifico. Scadenze Termine ultimo presentazione domande: 1 Ottobre 008 Selezione: fra il 1 ottobre 008 e il 0 ottobre 008 Pubblicazione graduatoria: 0 ottobre 008 Termine ultimo pagamento iscrizioni ed eventuali rate: 1 rata (0%) entro il 0 ottobre 008, rata (0%) entro il 8 febbraio 009 Inizio corso: 1 novembre 008 Contributo d iscrizione La quota di iscrizione è pari a.000,00 Eventuali agevolazioni previste per i partecipanti meritevoli - Si prevede una iscrizione gratuita per il primo partecipante per ogni main sponsor, al massimo due. - Si prevede una iscrizione al 0% per il primo partecipante di ogni partner - iscrizioni con la quota di iscrizione ridotta a 00,00 euro, riservate al personale dell Università di Verona interessato alle tematiche oggetto del presente Master Enti e/o soggetti esterni disposti a collaborare a vario titolo allo svolgimento del corso SDG Consulting Spa Aziende sponsor: L'Arena - Arag - Board - Exor International - Infracom Fondazione Zanotto Datacol Gruppo Calzedonia, Gruppo Veronesi. Tutori Il Comitato Scientifico si avvarrà di uno o più tutori affinché svolgano supporto organizzativo alle attività del master. Sede di svolgimento delle attività 10

11 Il Master avrà luogo presso un aula del palazzo sede della Facoltà di Economia, Via dell Artigliere 19- Verona nei giorni di venerdì e sabato mattina. Sede amministrativa/organizzativa del corso La Direzione del Master ha sede presso la Segreteria del Dipartimento di Economia Aziendale, Palazzo di Economia, Via dell Artigliere, Verona. Anna Maran Università di Verona e Chantal Zorzi SDG Consulting, sono le responsabili dei contatti con gli sponsor e dell organizzazione operativa. La responsabilità della gestione amministrativa è affidata alla Presidenza di Economia Aziendale della Facoltà di Economia. Informazioni Anna Maran presso Dipartimento di Economia Aziendale. Chantal Zorzi presso SDG Consulting. Direzione Studenti - Area Post Lauream, Ufficio Master e Corsi di Perfezionamento Via Paradiso, Verona Tel /1/1 fax (per informazioni di tipo amministrativo). 11

Business Intelligence e Knowledge Management (IV edizione) Livello I CFU 60 Direttore del corso Prof.ssa Cecilia Rossignoli Comitato Scientifico Il

Business Intelligence e Knowledge Management (IV edizione) Livello I CFU 60 Direttore del corso Prof.ssa Cecilia Rossignoli Comitato Scientifico Il Business Intelligence e Knowledge Management (IV edizione) Livello I 60 Direttore del corso Prof.ssa Cecilia Rossignoli Comitato Scientifico Il Comitato Scientifico è così composto: Prof. Cecilia Rossignoli,

Dettagli

Business Intelligence e Knowledge Management (III edizione) Livello Crediti Formativi Universitari Direttore Comitato scientifico

Business Intelligence e Knowledge Management (III edizione) Livello Crediti Formativi Universitari Direttore Comitato scientifico Business Intelligence e Knowledge Management (III edizione) Livello I Crediti Formativi Universitari 60 Direttore Prof.ssa Cecilia Rossignoli Comitato scientifico Il Comitato Scientifico è così composto:

Dettagli

Business Intelligence e Knowledge Management (V edizione) Livello I Crediti Formativi Universitari 60 Direttore Prof.ssa Cecilia Rossignoli Comitato

Business Intelligence e Knowledge Management (V edizione) Livello I Crediti Formativi Universitari 60 Direttore Prof.ssa Cecilia Rossignoli Comitato Business Intelligence e Knowledge Management (V edizione) Livello I Crediti Formativi Universitari 60 Direttore Prof.ssa Cecilia Rossignoli Comitato scientifico Il Comitato Scientifico è così composto:

Dettagli

sdg consulting IX Edizione Master Master Universitario di I livello

sdg consulting IX Edizione Master Master Universitario di I livello sdg consulting Master Universitario di I livello IX Edizione 2012 Master Business Intelligence &Knowledge Management IL MASTER.02 Allievi Docenti Il Master in Business Intelligence e Knowledge Management

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VI EDIZIONE)

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VI EDIZIONE) MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VI EDIZIONE) Livello: I CFU: 60 Direttore del corso: Prof. Alberto Roveda Comitato Scientifico 1. Prof. Francesco Rossi, Università degli Studi di Verona; 2. Prof. Federico

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI CORSO DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN MANAGEMENT BY PROJECTS A.A. 2015/16 CFU 10 ANAGRAFICA DEL CORSO - A Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Rossi Francesco Prof. Ordinario

Dettagli

Project Management (IV edizione) Livello CFU Direttore del corso Comitato Scientifico

Project Management (IV edizione) Livello CFU Direttore del corso Comitato Scientifico Project (IV edizione) Livello I CFU 60 Direttore del corso Prof. Francesco Rossi Comitato Scientifico 1. Prof. Giorgio Savio, Università degli Studi di Verona; 2. Prof. Francesco Rossi, Università degli

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN PROJECT MANAGEMENT A.A. 2012/13

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN PROJECT MANAGEMENT A.A. 2012/13 MASTER UNIVERSITARIO IN PROJECT MANAGEMENT A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) Lingua Italiano ANAGRAFICA DEL CORSO - A Percentuale di frequenza obbligatoria 75% del monte ore di didattica

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI, U.O. PROCESSI E STANDARD CARRIERE STUDENTI SERVIZIO POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI, U.O. PROCESSI E STANDARD CARRIERE STUDENTI SERVIZIO POST-LAUREAM CORSO DI PERFEZIONAMENTO E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN PROJECT MANAGEMENT: DAL PROGETTO AL BUSINESS - A.A. 2013/14 CFU 10 Lingua: Italiano ANAGRAFICA DEL CORSO - A Percentuale di frequenza obbligatoria

Dettagli

Marketing Management - serale

Marketing Management - serale Marketing Management - serale Master Universitario di primo livello Facoltà di Economia X edizione Anno Accademico 2013/2014 Presentazione La gestione delle relazioni con i mercati è elemento fondamentale

Dettagli

Master di primo livello in Corporate Accounting, Banking & Finance. Facoltà di Economia F. Caffè Università degli Studi Roma Tre

Master di primo livello in Corporate Accounting, Banking & Finance. Facoltà di Economia F. Caffè Università degli Studi Roma Tre Master di primo livello in Corporate Accounting, Banking & Finance Facoltà di Economia F. Caffè Università degli Studi Roma Tre Agenda 1. I motivi per iscriversi 2. Obiettivi formativi e destinatari 3.

Dettagli

MARKETING MANAGEMENT. Master serale. Anno Accademico 2010-2011. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia

MARKETING MANAGEMENT. Master serale. Anno Accademico 2010-2011. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia MARKETING MANAGEMENT Master serale Anno Accademico 2010-2011 Master universitario di primo livello Facoltà di Economia Presentazione La gestione delle relazioni con i mercati è elemento fondamentale del

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN PROJECT MANAGEMENT A.A. 2015/16

MASTER UNIVERSITARIO IN PROJECT MANAGEMENT A.A. 2015/16 MASTER UNIVERSITARIO IN PROJECT MANAGEMENT A.A. 2015/16 Livello I ANAGRAFICA DEL CORSO - A Durata Annuale CFU 60 Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Dipartimento/Ente di appartenenza/professione

Dettagli

MASTER IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE - POLO DI BOLZANO A.A. 2010-2011

MASTER IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE - POLO DI BOLZANO A.A. 2010-2011 MASTER IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE - POLO DI BOLZANO A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 Direttore del corso Cognome Nome Qualifica SSD Poli Albino Prof. Ordinario

Dettagli

BANDO MASTER IN INTERNATIONAL BUSINESS STUDIES Accreditato ASFOR IXX edizione Anno 2014/2015 1

BANDO MASTER IN INTERNATIONAL BUSINESS STUDIES Accreditato ASFOR IXX edizione Anno 2014/2015 1 BANDO MASTER IIN IINTERNATIIONAL BUSIINESS STUDIIES Accrediitato ASFOR IIXX ediiziione Anno 2014/2015 1 Indicazioni generali Il CIS è la Scuola per la Gestione d Impresa di Unindustria Reggio Emilia operante

Dettagli

Economia e Finanza: Esperto in ricerche e analisi economico finanziarie (II edizione) Livello CFU Direttore del corso Comitato Scientifico

Economia e Finanza: Esperto in ricerche e analisi economico finanziarie (II edizione) Livello CFU Direttore del corso Comitato Scientifico Economia e Finanza: Esperto in ricerche e analisi economico finanziarie (II edizione) Livello II CFU 60 Direttore del corso Prof. Federico Perali Comitato Scientifico Prof. Federico Perali (Università

Dettagli

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM Master di I Livello - IX EDIZIONE - A.A. 2015-2016 Premessa Il MIGEM è dedicato a tutti coloro che sentono l esigenza di un programma formativo completo e

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI, U.O. PROCESSI E STANDARD CARRIERE STUDENTI SERVIZIO POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI, U.O. PROCESSI E STANDARD CARRIERE STUDENTI SERVIZIO POST-LAUREAM CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN MIDDLE MANAGER COMMERCIALE. GUIDARE I COLLABORATORI ALL INTERNO DELL AZIENDA E NELLA STRUTTURA DI VENDITA - A.A. 2014/15 CFU 27 ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua: Italiano Percentuale

Dettagli

Obiettivi formativi specifici e funzioni anche in relazione al particolare settore occupazionale al quale si riferiscono:

Obiettivi formativi specifici e funzioni anche in relazione al particolare settore occupazionale al quale si riferiscono: CFU: 11 Direttore del corso: CORSO DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ MOTORIE PER L INFANZIA 0-6 ANNI. A.A. 2010-2011 Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/

Dettagli

Il Master si pone come principale obiettivo quello di formare figure professionali (direttori

Il Master si pone come principale obiettivo quello di formare figure professionali (direttori presentazione intenso periodo di riforma normativa e culturale avviatosi negli anni Novanta e L culminato nel processo di riforma Brunetta sta interessando il modus operandi delle amministrazioni pubbliche

Dettagli

MASTER IN MANAGEMENT del PATRIMONIO IMMOBILIARE - MPI

MASTER IN MANAGEMENT del PATRIMONIO IMMOBILIARE - MPI La Scuola di Amministrazione Aziendale presenta il MASTER IN MANAGEMENT del PATRIMONIO IMMOBILIARE - MPI Gestione e valorizzazione degli asset 1 Value driver dell MPI SAA Obiettivo del master è fornire

Dettagli

Energy Management DI PRIMO LIVELLO

Energy Management DI PRIMO LIVELLO Energy Management MASTER MIP POLITECNICO DI MILANO DI PRIMO LIVELLO A PORDENONE Energy Management MASTER MIP POLITECNICO DI MILANO DI PRIMO LIVELLO Il Master si propone nel territorio in risposta alla

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI MANAGEMENT E DIRITTO MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE E DEI MEDIA ECONOMICS, COMMUNICATION AND MEDIA

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MAAC. Master in Accounting, Auditing & Control. IV Edizione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MAAC. Master in Accounting, Auditing & Control. IV Edizione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MAAC Master in Accounting, Auditing & Control IV Edizione 2013-2014 MAAC Master in Accounting, Auditing & Control Le vicende finanziarie degli ultimi

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA e DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL IMPRESA MARIO LUCERTINI MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN INGEGNERIA PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Dettagli

PROGETTAZIONE E GESTIONE DI SISTEMI DI RETE (IV

PROGETTAZIONE E GESTIONE DI SISTEMI DI RETE (IV PROGETTAZIONE E GESTIONE DI SISTEMI DI RETE (IV edizione) Livello I CFU 60 Direttore del corso Franco Fummi, Ordinario di di Elaborazione dell Informazione presso l Università degli Studi di Verona; Comitato

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN RETAIL MANAGEMENT A.A. 2012/13

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN RETAIL MANAGEMENT A.A. 2012/13 CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN RETAIL MANAGEMENT A.A. 2012/13 CFU 38 Lingua Italiano ANAGRAFICA DEL CORSO - A Percentuale di frequenza obbligatoria 75% del monte ore di didattica frontale Periodo di svolgimento

Dettagli

Il master universitario è il titolo rilasciato dalle università italiane al termine di corsi di perfezionamento scientifico e di alta formazione

Il master universitario è il titolo rilasciato dalle università italiane al termine di corsi di perfezionamento scientifico e di alta formazione Il master universitario è il titolo rilasciato dalle università italiane al termine di corsi di perfezionamento scientifico e di alta formazione permanente e ricorrente (Decreti MURST 509/1999 e MIUR 270/2004,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI CORSO DI PERFEZIONAMENTO E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN RISK MANAGEMENT - GESTIONE DEL RISCHIO, SICUREZZA E CONTROLLO, A.A. 2015/16 CFU 16 Comitato Scientifico: ANAGRAFICA DEL CORSO - A Cognome Nome

Dettagli

INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE - IMEF LIVELLO II - X EDIZIONE ANNUALE: A.A. 2015-2016

INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE - IMEF LIVELLO II - X EDIZIONE ANNUALE: A.A. 2015-2016 INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE - IMEF LIVELLO II - X EDIZIONE ANNUALE: A.A. 2015-2016 Presentazione Il Master approfondisce tutti i più recenti strumenti teorici di indagine economico-finanziaria

Dettagli

STRATEGIE E STRUMENTI PER LE SMART CITIES

STRATEGIE E STRUMENTI PER LE SMART CITIES MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2012 2013 I Edizione STRATEGIE E STRUMENTI PER LE SMART CITIES DIREzIONE generale: Prof.ssa Fiammetta Mignella Calvosa, Prof. Franco Cotana, Ing. Pieraldo

Dettagli

MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE C O N S O R Z I O P E R I L L A V O R O E L E A T T I V I T A I N N O V A T I V E E F O R M A T I V E MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE e CONTROLLO di GESTIONE D I R E T T O R E S C I E N T I F I C O

Dettagli

MASTER IN DIREZIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE. HUMAN RESOURCES MANAGEMENT. A.A. 2010-2011 Livello: I

MASTER IN DIREZIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE. HUMAN RESOURCES MANAGEMENT. A.A. 2010-2011 Livello: I MASTER IN DIREZIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE. HUMAN RESOURCES MANAGEMENT. A.A. 200-20 Livello: I CFU: 60 Direttore del corso: Cognome Nome Qualifica SSD Favretto Giuseppe P/0 Università/Facoltà/

Dettagli

La porta d accesso alle aziende

La porta d accesso alle aziende Laurea Magistrale Economia e Management La porta d accesso alle aziende Presidente: Prof. Maria Francesca Renzi (renzi@uniroma3.it) (lm.economia.management@uniroma3.it ) Indice Obiettivi Struttura e articolazione

Dettagli

Bando per l ammissione al Master universitario di II livello in Management dei Sistemi Informativi MISM (Management of the Information Systems Master)

Bando per l ammissione al Master universitario di II livello in Management dei Sistemi Informativi MISM (Management of the Information Systems Master) Bando per l ammissione al Master universitario di II livello in Management dei Sistemi Informativi MISM (Management of the Information Systems Master) I Edizione Anno Accademico 2012/2013 Art. 1 - Finalità

Dettagli

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING 2015 Amministrazione finanza e controllo Z6054 IV Edizione / Formula weekend 2 OTTOBRE 13 NOVEMBRE 2015 REFERENTE SCIENTIFICO DELL'INIZIATIVA Giovanni Fiori, Professore

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN MIDDLE MANAGER COMMERCIALE. GUIDARE I COLLABORATORI ALL INTERNO DELL AZIENDA E NELLA STRUTTURA DI VENDITA A.A.

CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN MIDDLE MANAGER COMMERCIALE. GUIDARE I COLLABORATORI ALL INTERNO DELL AZIENDA E NELLA STRUTTURA DI VENDITA A.A. CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN MIDDLE MANAGER COMMERCIALE. GUIDARE I COLLABORATORI ALL INTERNO DELL AZIENDA E NELLA STRUTTURA DI VENDITA A.A. 2013/14 Il corso consente di vivere una full immersion in azienda:

Dettagli

Gestione del rischio e Sicurezza del Paziente Risk Management and Patient Safety (II edizione) Livello CFU Direttore del corso Comitato Scientifico

Gestione del rischio e Sicurezza del Paziente Risk Management and Patient Safety (II edizione) Livello CFU Direttore del corso Comitato Scientifico Gestione del e Sicurezza del Paziente Risk Management and Patient Safety (II edizione) Livello II CFU 60 Direttore del corso Prof. Gabriele Romano Comitato Scientifico Direttore: Prof. Gabriele Romano,

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO A.A.2006/07. Dati e analisi statistiche per le decisioni strategiche e tattiche

REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO A.A.2006/07. Dati e analisi statistiche per le decisioni strategiche e tattiche REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO A.A.2006/07 Dati e analisi statistiche per le decisioni strategiche e tattiche Direttore del corso: prof. Silvia Biffignandi Commissione

Dettagli

INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE Livello II A.A. 2014-2015 Edizione IX

INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE Livello II A.A. 2014-2015 Edizione IX INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE Livello II A.A. 2014-2015 Edizione IX Presentazione Il Master approfondisce tutti i più recenti strumenti teorici di indagine economico-finanziaria e la loro

Dettagli

CAS Foundation in General Management

CAS Foundation in General Management DSAS 3.GMA.FG CAS Foundation in General Management Il Certificate of Advanced Studies (CAS) Foundation in General Management è il primo dei 4 CAS che compongono l (EMBA) e il primo dei due CAS in cui è

Dettagli

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E QUALITÀ

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E QUALITÀ REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E QUALITÀ Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina l organizzazione didattica e lo svolgimento delle attività

Dettagli

Master in ERP. Direttore Scientifico del Master Prof. Luigino Filice Facoltà di Ingegneria Università della Calabria

Master in ERP. Direttore Scientifico del Master Prof. Luigino Filice Facoltà di Ingegneria Università della Calabria Master in ERP 2 Direttore Scientifico del Master Prof. Luigino Filice Facoltà di Ingegneria Università della Calabria Motivazioni La globalizzazione dei mercati e la crescente spinta competitiva delle

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE. del MASTER TAGLIACARNE DI SVILUPPO ECONOMICO Marzo 2011 Aprile 2012

BANDO DI SELEZIONE. del MASTER TAGLIACARNE DI SVILUPPO ECONOMICO Marzo 2011 Aprile 2012 ISTITUTO GUGLIELMO TAGLIACARNE per la promozione della cultura economica BANDO DI SELEZIONE per l ammissione alla XXVIII edizione del MASTER TAGLIACARNE DI SVILUPPO ECONOMICO Marzo 2011 Aprile 2012 OBIETTIVI

Dettagli

La gestione integrata dei rischi aziendali

La gestione integrata dei rischi aziendali Facoltà di SCIENZE LINGUISTICHE E LETTERATURE STRANIERE La gestione integrata dei rischi aziendali Strumento competitivo e a supporto della valutazione del merito creditizio Master Universitario di secondo

Dettagli

Oggetto Bando di ammissione al Master di I Livello in Credito e relazioni commerciali nelle Banche di Credito Cooperativo (BCC) a.a.

Oggetto Bando di ammissione al Master di I Livello in Credito e relazioni commerciali nelle Banche di Credito Cooperativo (BCC) a.a. Prot n.21617-i/7 Foggia, 12/09/2013 Rep. A.U.A. n.313-2013 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli

Master in Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali. Corso di formazione in Destination Management (27 marzo 14 maggio)

Master in Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali. Corso di formazione in Destination Management (27 marzo 14 maggio) Master in Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali Corso di formazione in (27 marzo 14 maggio) La formazione nel turismo Nell ultimo ventennio profondi cambiamenti hanno segnato il turismo

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN CUSTOMER EXPERIENCE e SOCIAL MEDIA ANALYTICS modalità didattica in presenza A.A. 2015/2016

Dettagli

CONSULENZA FILOSOFICA LIVELLO II - VI EDIZIONE BIENNALE: A.A. 2015-2016 E A.A. 2016-2017

CONSULENZA FILOSOFICA LIVELLO II - VI EDIZIONE BIENNALE: A.A. 2015-2016 E A.A. 2016-2017 CONSULENZA FILOSOFICA LIVELLO II - VI EDIZIONE BIENNALE: A.A. 2015-2016 E A.A. 2016-2017 Presentazione Il Master ha lo scopo di qualificare professionalmente nell ambito della consulenza filosofica i laureati

Dettagli

MASTER in BUSINESS ADMINISTRATION XIII edizione - 2016-2018

MASTER in BUSINESS ADMINISTRATION XIII edizione - 2016-2018 MASTER in BUSINESS ADMINISTRATION XIII edizione - 2016-2018 Caratteristiche dello scenario Il cambiamento non è né comodo né facile, possiamo definirlo come una faticosa opportunità ed oggi il successo

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI SCIENZE STORICHE, FILOSOFICHE-SOCIALI, DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN INDICIZZAZIONE DI DOCUMENTI CARTACEI,

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 Corso di laurea magistrale in Economia e Commercio Corso di laurea magistrale in Economia

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp)

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevComp) Università degli Studi della Tuscia DEIM Anno Accademico 2014-2015 Indicazioni

Dettagli

FINANZA QUANTITATIVA

FINANZA QUANTITATIVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MACERATA Facoltà di Economia Facoltà di Scienze e Tecnologie Master Universitario di I livello FINANZA QUANTITATIVA Anno Accademico 2007/2008 ART. 1 - ATTIVAZIONE La Facoltà di

Dettagli

City Management. master. Conoscere, orientare e innovare la Pubblica Amministrazione. Master universitario di I livello

City Management. master. Conoscere, orientare e innovare la Pubblica Amministrazione. Master universitario di I livello ALMA MATER STUDIORUM università di bologna SEDE DI FORLÍ Master in XI edizione City Management master Conoscere, orientare e innovare la Pubblica Amministrazione Master universitario di I livello Scadenza

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN INGEGNERIA DEL FOTOVOLTAICO

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN INGEGNERIA DEL FOTOVOLTAICO MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN INGEGNERIA DEL FOTOVOLTAICO STATUTO Art. 1 Istituzione È istituito presso il Dipartimento di Ingegneria Elettronica dell Università degli Studi di Roma Tor Vergata,

Dettagli

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT MASTER IHRM INTERNATIONAL HR MANAGEMENT Gestire Persone e Culture nelle Imprese Internazionali Building Global Talents. Yours. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia Facoltà di Scienze

Dettagli

STARTING UP Corso avanzato di Promozione dello sviluppo imprenditoriale

STARTING UP Corso avanzato di Promozione dello sviluppo imprenditoriale STARTING UP Corso avanzato di Promozione dello sviluppo imprenditoriale Seconda Edizione Settembre-Maggio 2016 INIZIATIVA INDIRIZZATA A STUDENTI, LAUREANDI E NEOLAUREATI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI

OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI Economia e Finanza Esperto in Ricerche e Analisi Economico- Finanziarie Livello II CFU 60 Direttore del Corso Prof. Federico Perali Comitato Scientifico Comitato Scientifico: Prof. Federico Perali (Università

Dettagli

DIRITTO DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO LIVELLO I - EDIZIONE XVIII A.A. 2015-2016

DIRITTO DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO LIVELLO I - EDIZIONE XVIII A.A. 2015-2016 DIRITTO DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO LIVELLO I - EDIZIONE XVIII A.A. 2015-2016 Presentazione li Master intende iniziare con l'introduzione alle nozioni di fondo in materia di diritto costituzionale e

Dettagli

Master in Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali. Corso di formazione in Diritto del turismo (14 maggio 22 maggio)

Master in Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali. Corso di formazione in Diritto del turismo (14 maggio 22 maggio) Master in Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali Corso di formazione in (14 maggio 22 maggio) La formazione nel turismo Nell ultimo ventennio profondi cambiamenti hanno segnato il

Dettagli

CORSO DI PERFEZIONAMENTO MANAGER DELL INNOVAZIONE SOCIALE

CORSO DI PERFEZIONAMENTO MANAGER DELL INNOVAZIONE SOCIALE CORSO DI PERFEZIONAMENTO Anno Accademico 2013-2014 MANAGER DELL INNOVAZIONE SOCIALE DIRETTORE: Giuseppe Ambrosio COMITATO SCIENTIFICO: Giuseppe Ambrosio, Carlo Borgomeo, Luigino Bruni, Lelio Miro, Antonio

Dettagli

FOTO. Corso di laurea Economia XXXXX aziendale. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Facoltà di Economia e Giurisprudenza

FOTO. Corso di laurea Economia XXXXX aziendale. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Facoltà di Economia e Giurisprudenza Percorsi Formativi Facoltà di Corso di laurea Economia XXXXX aziendale Facoltà di Economia e Giurisprudenza Servizio orientamento Piacenza - Via Emilia Parmense, 84 Scrivi a servizio.orientamento-pc@unicatt.it

Dettagli

UNIVERSITÀ del SALENTO FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA

UNIVERSITÀ del SALENTO FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA UNIVERSITÀ del SALENTO FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ASL LECCE Master II Livello in MANAGEMENT SANITARIO ANNO ACCADEMICO 10-11 R E G O L A M E N T O ARTICOLO 1 Il Master in Management Sanitario si propone

Dettagli

MANAGEMENT SANITARIO (1500 h 60 CFU)

MANAGEMENT SANITARIO (1500 h 60 CFU) Master di II livello in MANAGEMENT SANITARIO (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2015/2016 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. Art.1 Tipologia, durata e denominazione del corso

IL RETTORE DECRETA. Art.1 Tipologia, durata e denominazione del corso DIVISIONE PRODOTTI SETTORE ALTA FORMAZIONE Via Duomo, 6 13100 Vercelli VC Tel. 0161 261 528/9 Fax 0161 210 289 progetti.didattica@unipmn.it Decreto del Rettore Repertorio n. 739/2014 Prot. n. 13839 del

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Master in Retail e Store Management Napoli Prima Edizione dal 11 Ottobre 2010

Master in Retail e Store Management Napoli Prima Edizione dal 11 Ottobre 2010 Master in Retail e Store Management Napoli Prima Edizione dal 11 Ottobre 2010 La Formazione continua quale fattore di successo 4 mesi full-time 160 ore di didattica d aula e 500 ore di stage in Azienda

Dettagli

www.ilsole24ore.com/master24 Dal 23 gennaio...

www.ilsole24ore.com/master24 Dal 23 gennaio... www.ilsole24ore.com/master24 Dal 23 gennaio... ...incontra in aula gli Esperti del Sole 24 ORE. Il mercato parla una nuova lingua. Per capirla c e il nuovo Master in Marketing & Comunicazione MASTER24:

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI, U.O. PROCESSI E STANDARD CARRIERE STUDENTI SERVIZIO POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI, U.O. PROCESSI E STANDARD CARRIERE STUDENTI SERVIZIO POST-LAUREAM CORSO DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN RIPENSARE L ORIENTAMENTO A.A. 2012/13 ANAGRAFICA DEL CORSO - A CFU 20 Lingua Italiano Percentuale di frequenza obbligatoria: 70% del monte ore

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN INGEGNERIA DEL FOTOVOLTAICO STATUTO

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN INGEGNERIA DEL FOTOVOLTAICO STATUTO MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN INGEGNERIA DEL FOTOVOLTAICO STATUTO Art. 1 Istituzione È istituito presso il Dipartimento di Ingegneria Elettronica dell Università degli Studi di Roma Tor Vergata,

Dettagli

IL CONTROLLER IN AZIENDA ANALISI, STRUMENTI, SISTEMI GESTIONALI CORSO EXECUTIVE PART TIME 18 SETTEMBRE 19 DICEMBRE 2015 7ª EDIZIONE

IL CONTROLLER IN AZIENDA ANALISI, STRUMENTI, SISTEMI GESTIONALI CORSO EXECUTIVE PART TIME 18 SETTEMBRE 19 DICEMBRE 2015 7ª EDIZIONE IL CONTROLLER IN AZIENDA ANALISI, STRUMENTI, SISTEMI GESTIONALI CORSO EXECUTIVE PART TIME 18 SETTEMBRE 19 DICEMBRE 2015 7ª EDIZIONE CUOA Business school Da oltre 50 anni Fondazione CUOA forma la nuova

Dettagli

CORSI DI LAUREA TRIENNALI IN SCIENZE DELL'ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE

CORSI DI LAUREA TRIENNALI IN SCIENZE DELL'ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE CORSI DI LAUREA TRIENNALI IN SCIENZE DELL'ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE Gli studenti che si iscrivono al I anno nell anno accademico 2003/2004 possono scegliere tra: ECONOMIA AZIENDALE - EA ECONOMIA

Dettagli

Scuola Superiore Sant Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento Divisione Alta Formazione. Master. Management e Sanità.

Scuola Superiore Sant Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento Divisione Alta Formazione. Master. Management e Sanità. Scuola Superiore Sant Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento Divisione Alta Formazione Master Management e Sanità III edizione La Scuola Quattro sono le fonti dell apprendimento Un quarto colui

Dettagli

MaMIT MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN MANAGEMENT DELL INNOVAZIONE E DELLE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE. 1ª edizione a.a.

MaMIT MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN MANAGEMENT DELL INNOVAZIONE E DELLE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE. 1ª edizione a.a. MaMIT MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN MANAGEMENT DELL INNOVAZIONE E DELLE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE 1ª edizione a.a. 2012/2013 Obiettivi Al giorno d oggi l Innovazione è riconosciuta come

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI MACRO AREA SCIENZE DELLA VITA E DELLA SALUTE AREA DI MEDICINA E CHIRURGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI MACRO AREA SCIENZE DELLA VITA E DELLA SALUTE AREA DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI PERFEZIONAMENTO E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE SU CORPO E MOVIMENTO: ATTIVITA MOTORIA PER L INFANZIA 0-6 A.A. 2013/14 ANAGRAFICA DEL CORSO - A CFU 23 Lingua Italiano Percentuale di frequenza obbligatoria

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE per l ammissione alla XXVII edizione MASTER TAGLIACARNE DI SVILUPPO ECONOMICO

BANDO DI SELEZIONE per l ammissione alla XXVII edizione MASTER TAGLIACARNE DI SVILUPPO ECONOMICO ISTITUTO GUGLIELMO TAGLIACARNE per la promozione della cultura economica BANDO DI SELEZIONE per l ammissione alla XXVII edizione del MASTER TAGLIACARNE DI SVILUPPO ECONOMICO Marzo 2010 - Aprile 2011 OBIETTIVI

Dettagli

MODELLI PER LA VALUTAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO MINORILE E PER IL SOSTEGNO DELLE GENITORIALITÀ

MODELLI PER LA VALUTAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO MINORILE E PER IL SOSTEGNO DELLE GENITORIALITÀ MODELLI PER LA VALUTAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO MINORILE E PER IL SOSTEGNO DELLE GENITORIALITÀ Livello: I CFU: 60 Direttore del corso: Prof. Franco Bressan Comitato Scientifico prof. Franco Bressan,

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Business Consultant & ICT Strategic Partner. Un team di consulenti esperti nei processi e nei sistemi AZIENDALI

Business Consultant & ICT Strategic Partner. Un team di consulenti esperti nei processi e nei sistemi AZIENDALI Consultant & ICT Strategic Partner b e e Un team di consulenti esperti nei processi e nei sistemi AZIENDALI BEE CONSULTING SRL Via Rimassa 70/7 Genova Tel/Fax (+39) 010.582489 Cap.Soc. 20.000,00 i.v. P.Iva

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 3 a EDIZIONE FEBBRAIO 2013 - LUGLIO 2014 in collaborazione con

Dettagli

Esperto SAP ERP. I edizione

Esperto SAP ERP. I edizione Esperto SAP ERP I edizione Il Master, organizzato da SPEGEA in collaborazione con SAP Education, si propone di offrire un percorso formativo finalizzato a formare figure professionali che abbiano le competenze

Dettagli

Chi Siamo. Esperienza Ricerca Forte impronta quantitativa Condivisione dei bisogni Soluzioni tailored made

Chi Siamo. Esperienza Ricerca Forte impronta quantitativa Condivisione dei bisogni Soluzioni tailored made Chi Siamo Metodia nasce a Siena nel 2004 da un gruppo di consulenti e ricercatori, professionisti in discipline statistiche ed economiche, già impegnati da diversi anni in collaborazioni con l Università

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN INGEGNERIA CHIMICA DELLA DEPURAZIONE DELLE ACQUE E DELLE ENERGIE RINNOVABILI A.A. 2012/13 Livello II Informazioni generali Rinnovo Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA Università degli Studi di Bergamo Facoltà di INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Classe di appartenenza: L-9 Ingegneria Industriale Management Engineering REGOLAMENTO DIDATTICO (modificato

Dettagli

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica I Facoltà di Medicina e Chirurgia Master di II Livello in Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica (Codice Corso di Studio da inserire nel bollettino di immatricolazione:

Dettagli

M A S T E R MANAGER ASSISTANT

M A S T E R MANAGER ASSISTANT FACOLTA DI INTERPRETARIATO E TRADUZIONE Anno Accademico 2011/2012 M A S T E R di I livello in MANAGER ASSISTANT Attivato ai sensi del D.M. 509/99 e D.M. 270/2004 I EDIZIONE FINALITÁ Il Master si propone

Dettagli

SISTEMI DI QUALIFICAZIONE AMBIENTALE NEL MERCATO EDILIZIO EUROPEO E ITALIANO: ECONOMIA DEL GREEN BUILDING E DEL GREEN RETROFITTING.

SISTEMI DI QUALIFICAZIONE AMBIENTALE NEL MERCATO EDILIZIO EUROPEO E ITALIANO: ECONOMIA DEL GREEN BUILDING E DEL GREEN RETROFITTING. UNIVERSITA EUROPEA DI ROMA Master di 2 livello in SISTEMI DI QUALIFICAZIONE AMBIENTALE NEL MERCATO EDILIZIO EUROPEO E ITALIANO: ECONOMIA DEL GREEN BUILDING E DEL GREEN RETROFITTING. a.a. 2015 2016 SCHEDA

Dettagli

SCUOLA DI ECONOMIA. REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E COMUNICAZIONE PER LE AZIENDE Classe LM-77

SCUOLA DI ECONOMIA. REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E COMUNICAZIONE PER LE AZIENDE Classe LM-77 ALLEGATO N. 3 AL VERBALE N. 2 DEL CONSIGLIO DELLA SCUOLA DI ECONOMIA DEL 18 APRILE 2013 SCUOLA DI ECONOMIA REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E COMUNICAZIONE PER LE AZIENDE

Dettagli

MASTER DI PRIMO LIVELLO SPORT & MANAGEMENT NUMERO POSTI DISPONIBILI: 45

MASTER DI PRIMO LIVELLO SPORT & MANAGEMENT NUMERO POSTI DISPONIBILI: 45 MASTER DI PRIMO LIVELLO SPORT & MANAGEMENT NUMERO POSTI DISPONIBILI: 45 ANNO ACCADEMICO 2003-2004 PROFILO E MOTIVAZIONI Il Master in Sport & Management nasce dall esigenza di adeguare la formazione dell

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO di I livello in Gestione del Lavoro e delle Relazioni Sindacali

MASTER UNIVERSITARIO di I livello in Gestione del Lavoro e delle Relazioni Sindacali dipartimento di Giurisprudenza MASTER UNIVERSITARIO di I livello in Gestione del Lavoro e delle Relazioni Sindacali XII edizione A.A. 2014/2015 Nota: per le modalità concorsuali, si prega cortesemente

Dettagli

Gestione dei processi aziendali attraverso le tecnologie dell informazione. Master -

Gestione dei processi aziendali attraverso le tecnologie dell informazione. Master - Gestione dei processi aziendali attraverso le tecnologie dell informazione Master - Premessa Il Master affronta tematiche relative alla gestione dei sistemi informativi aziendali, con particolare riferimento

Dettagli

PROCEDURE E TECNICHE DELLE GESTIONI GIUDIZIARIE E DEI BENI CONFISCATI ALLA CRIMINALITÀ

PROCEDURE E TECNICHE DELLE GESTIONI GIUDIZIARIE E DEI BENI CONFISCATI ALLA CRIMINALITÀ MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 I Edizione PROCEDURE E TECNICHE DELLE GESTIONI GIUDIZIARIE E DEI BENI CONFISCATI ALLA CRIMINALITÀ (MaCrAssets) Agenzia Nazionale per l'amministrazione

Dettagli

STARTING UP CORSO AVANZATO DI PROMOZIONE DELLO SVILUPPO IMPRENDITORIALE INIZIATIVA APERTA A STUDENTI E LAUREATI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA

STARTING UP CORSO AVANZATO DI PROMOZIONE DELLO SVILUPPO IMPRENDITORIALE INIZIATIVA APERTA A STUDENTI E LAUREATI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA STARTING UP CORSO AVANZATO DI PROMOZIONE DELLO SVILUPPO IMPRENDITORIALE INIZIATIVA APERTA A STUDENTI E LAUREATI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA 10 GIORNATE DI AULA E 3 MESI IN AZIENDE INNOVATIVE 1

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI, U.O. PROCESSI E STANDARD CARRIERE STUDENTI SERVIZIO POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI, U.O. PROCESSI E STANDARD CARRIERE STUDENTI SERVIZIO POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN DIGITAL CONTENT CREATION - A.A. 2014/15 Livello I Durata Annuale CFU 60 Lingua: Italiano Percentuale di frequenza obbligatoria 70% del monte ore di didattica frontale e didattica

Dettagli