IT Governance. fra. IT Strategy e IT Service Delivery

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IT Governance. fra. IT Strategy e IT Service Delivery"

Transcript

1 IT Governance fra IT Strategy e IT Service Delivery C. Guastone, SIAM 30 giugno 2009

2 INDICE Mission e aree di intervento ICT It Strategy, Metodologie e Certificazioni per la Governance ICT Gruppo di lavoro ClubTI Good Practices e Metriche per l ICT Governance Allegati 2

3 La Mission dei Sistemi ICT aziendali Ottimizzare e innovare i processi aziendali tramite la identificazione e l utilizzo mirato e innovativo delle tecnologie ICT. COME? Tramite un insieme di aree di intervento, relative alle principali leve organizzative e tecnologiche che da sempre caratterizzano i servizi ICT aziendali Adottando un approccio sistemico di IT Governance

4 Dall IT Manager al Direttore Sistemi. Dal CIO all Innovation Manager Capitolo 7 1. Il Direttore Sistemi 2. Le dinamiche del settore ICT 3. Come gestire gli stimoli del cambiamento proposti dal mercato ICT bilanciando tecnologie, organizzazione e innovazione? 4. Outsourcing, opportunità o scelta obbligata? 5. Posizionamento organizzativo per il Direttore Sistemi 6. Le competenze del Direttore Sistemi e della sua squadra 7. Potenziali concorrenti: gli esperti ICT esterni all area sistemi 8. Tendenze Capitolo 7. Carlo Guastone - ClubTI pag

5 AREE Alcune aree di intervento (I) Anni settanta - ottanta Anni novanta Anni Duemila Strategie Realizzare e gestire le applicazioni informatiche gestionali per automatizzare i processi aziendali, tramite le novità tecnologiche in termini di terminali, reti e potenti risorse di calcolo -Ottimizzare i processi aziendali tramite soluzioni ICT in logica BPR -Nuovi servizi ICT di base: PC, cellulari, , etc -Individuare le tecnologie abilitanti il sistema competitivo -Individuare e reperire le risorse professionali chiave interne o esterne -Contribuire miglioramento dell organizzazione aziendale al Architetture - Mainframes - Sistemi on line, data base - Arch. client-server - Sistemi erp -Nuove architetture emergenti (Soa, Enterprise. 2.0, virtualizazzione, etc) -Nuovi campi applicativi (Business Intelligence, CRM, Knowl. Manag., dematerializzazione, etc) -SAAS (Software as a service)

6 Alcune aree di intervento (II) AREE Anni settanta - ottanta Anni novanta Anni Duemila Sourcing Prevalente ricorso a specialisti ICT interni - Terziarizzazione sviluppo applicativo -Strategic sourcing - Centri di calcolo interni e in outsourcing -Rinegoziazione dei Contratti di outsourcing in logica di flessibilità) Fornitori ICT -Posizioni oligopolistiche globali -Standard proprietari -Posizioni Oligopolistiche Settoriali -Concentrazioni e concorrenza -Specializzazione -Sistemi open settoriale -Systems integrator Direzioni utenti -Limitati contributi alle specifiche dei sistemi -Controllo dei livelli di servizio -Partecipazione alla scelta delle soluzioni (es. erp) -Controllo dei costi ICT -Spinta alla ricerca di nuove soluzioni -Responsabilità della compliance dei sistemi -Limitata competenza ICT -Crescente competenza ICT - La digitalizzazione, in alcuni settori, unifica i processi produttivi con i servizi ICT

7 AREE Alcune aree di intervento (III) Anni settanta ottanta Anni novanta Anni Duemila Sicurezza ICT Limitata focalizzazione, esperienze in società con Bilanci certificati Crescita delle sensibilità aziende per il fenomeno Virus -Alta e crescente focalizzazione per l incremento dei rischi ICT e per lo sviluppo del quadro Normativo relativo all ICT (es. Privacy, Legge sul risparmio) -Computer crime e vulnerabilità applicazioni IT -Business continuity richiesta nei settori regolamentati (es. banche) Consulenza direzionale Advisory del Vertice dei Grandi gruppi industriali sull organizzazione ICT aziendale -Orientamento e supporto nei progetti di BPR -Studi e ricerche di mercato -Advisory del management aziendale sulla Governance, Sicurezza e Pianificazione strategica dei sistemi -Orientamento e supporto nei nuovi campi applicativi (es. CRM, Business Intelligence, etc)

8 IT Strategy, IT Governance, IT Service delivery Quale la rilevanza dei servizi ICT per il business? Chi li definisce? Modelli di IT strategy Come sono gestiti i processi e le risorse IT in azienda? Chi li governa? Modelli di IT governance Come sono erogati i servizi ICT aziendali, di sviluppo e gestione operativa? Chi li controlla? Modelli di IT Servicedelivery e applicationmanagement

9 Le variabili in gioco Si registra una certa sovrapposizione di contenuti dei modelli di IT Strategy, IT Governance e IT Service delivery e una certa difficoltà nella loro armonizzazione pianificazione sistemi informativi risk management budget e controllo interno sull IT autorizzazioni di spesa make or by (sourcing e procurement) sicurezza e compliance ruoli e responsabilità (dentro e fuori l IT) persone (competenze) tecnologie (architetture) efficacia ed efficienza delle soluzioni (KPI, SLA) innovazione (IT) customer satisfaction comunicazione e immagine project management etc Modelli di IT strategy Modelli di IT governance Modelli di IT Service delivery e application management

10 Le relazioni IT-business Le possibili relazioni IT-Business possono essere valutate considerando alcuni contributi di studiosi di management, degli anni 80 e 90, quali Abell, Porter, Mc farlan, Rockart, Kaplan, etc. L IT aziendale presenta impatti sullo sviluppo del business sul mercato in termini di funzione d uso, tecnologie o gruppi di clienti? L IT aziendale contribuisce alla leadership di business e alla posizione competitiva? L IT ha alti/bassi impatti strategici od operativi sul business? Sono definiti obiettivi e sistemi di misurazione (KPI) dei contributi/servizi IT al Business? E adottata una metodologia di IT Application Portfolio per individuare/valutare applicazioni e progetti ICT coerenti con le strategie aziendali?

11 ICT service delivery ITIL ISO (*) 3 Governance aziendale e ICT Corporate Governance CobiT Val IT CoSO-ERM IT Governance ISO ICT security Business Continuity ISO (*) BS (*) Board briefing on IT Governance (*) Sistemi di gestione certificabili Tratto parzialmente da: Convegno AIEA 2007 e InformationControl Journal ICT RISK MANAGEMENT Application development CMMI & SDLC

12 IT Governance Toolkit Inside layer names the six IT Governance issues - the broad subjects that the Board and Executives need to get right to ensure value delivery, compliance, and risk control. The middle layer breaks each issue into a number of topics for governance and management. The outside layer lists a number of solutions that many organisations already use to govern, control, manage, and deliver. Fonte: IT Governance Institute 12

13

14 Le certificazioni professionali ISACA Nuova Certificazione 2008

15 ClubTI Workshop IT Governance 27 ottobre 2008 PARTE PRIMA: CONTESTO E APPROCCIO o Introduzione (Carlo Guastone, Sernet) o La visione integrata dell IT Governance(Roberto Rufolo, Adfor) o La Governance operativa (Paolo Tondi, Star) PARTE SECONDA: LA GOVERNANCE DELLE RISORSE E LA SICUREZZA o Il sourcing delle infrastrutture ICT (Paolo Zaza, ClubTI) o La Governance delle risorse professionali ICT (Luciana Musumeci, Finmeccanica) o La security governance(maurizio Mapelli, AIPSI) PARTE TERZA: L ICT GOVERNANCE NELLE MEDIE AZIENDE o L ICT Governance in Corepla (Silvio Sorrentino, Corepla) o IT Governance and Risk Management in a Web 2.0 Company (Roberto Luongo, Zero9) PARTE QUARTA: LA GOVERNANCE DELLO SVILUPPO APPLICATIVO o Architetture e Modelli: strumenti a supporto della Governance (Chiara Ballari, Manager Associati) o Tools per la governance dello sviluppo ICT (Andrea Perniciano, Opera 21) o L integrazione della sicurezza nel ciclo di sviluppo software (Paolo Da Ros, Cryptonet) TAVOLA ROTONDA Coordinamento: Annamaria Di Ruscio, Netconsulting, ( partecipazione AIEA, Studio Garlaschelli, Cetif) Presentazioni disponibili, previa registrazione, su

16 Gdl ClubTI Good Practices e Metriche per l ICT Governance Costituzione del GDL, approvata dal Comitato direttivo del Club TI Genesi del GDL: sviluppo del preesistente GDL ICT Governance & Risk management ( ), che aveva affrontato tematiche di natura metodologica relative all ICT Risk management (incontro del 29 ott 2007) e all ICT Governance (workshop del 27 ottobre 2008) Principali obiettivi fornire un quadro di riferimento operativo per la realizzazione di progetti di ICT Governance, con focalizzazione sui KPI di ICT Governance descrivere le principali classi di KPI utilizzate nelle Good Practices e per la misurazioni di Performances organizzare un Workshop su Good Practices e Metriche per l ICT Governance (ipotesi 26 ottobre 2009) 16

17 Conclusioni e suggerimenti Approfondire i contenuti della tematica, in particolare da parte dei professional IT che perseguano un arricchimento di competenze gestionali Leggere in tutti in tutte le fasi dei progetti di innovazione IT e nella gestione dei sistemi, le implicazioni di IT Governance Destinare a ruoli di IT Governance persone con adeguato skill informatico e con potenzialità di crescita L IT Governance è una tematica che interessa tutti i managers e professional IT, di tutte le aziende, dalle grandi alle medie aziende Scegliere/adattare una metodologia di approccio e valutare l opportunità di disporre di Tools di supporto

18 Grazie dell attenzione

19 Allegati Nelle slides seguenti sono riportati schemi sintetici e non esaustivi delle diverse metodologie di IT Governance, e di iniziative di Certificazione professionale, utilizzati per evidenziarne le caratteristiche principali Per approfondimenti si consiglia di consultare i motori di ricerca Web

20 CNIPA Dizionario delle best practices From: AIEA - Associazione Italiana Information Systems Auditors To: AIEA Sent: Wednesday, June 24, :12 AM Subject:I: AIEA Documento finale -Gruppo di lavoro Gentili Associati, siamo lieti di comunicare che èdisponibile il documento finale, del Gruppo di lavoro per la redazione del Dizionario delle best practicese degli standard promosso dal CNIPA a cui ha partecipato attivamente il socio Leonardo Nobile. Il lavoro ha visto la pubblicazione sul sito del CNIPA del Manuale di riferimento n. 9 -Dizionario delle best practicese degli standard nell ambito delle Linee guida sulla qualitàdei beni e dei servizi ICT per la definizione ed il governo dei contratti della Pubblica Amministrazione. Il manuale n.9ricomprendesia una parte introduttiva con la descrizione ed il confronto dei principali Standard e Best Practices(COBIT, ITIL, CMMI-DEV, ecc.) con le linee guida di CNIPA che una serie di documenti (Lemmi) per ciascuno Standard e Best Practiceanalizzata (tra cui ovviamente COBIT). Il linkper accedere alla documentazione prodotta è: IT/Attivit%c3%a0/Qualit%c3%a0_delle_forniture_ICT/Manuali/Ricognizione_di_alcune_Best_Practice_a pplicabili_ai_contratti_ict/ Un cordiale saluto. Il Presidente AIEA Silvano Ongetta

21 Standard ISO di IT Governance ISO First edition giugno 2008 Objectives The purpose of this standard is to promote effective, efficient, and acceptable use of IT in all organizations by: assuring stakeholders (including consumers, shareholders, and employees) that, if the standard is followed, they can have confidence in the organization s corporate governance of IT; informing and guiding directors in governing the use of IT in their organization; and providing a basis for objective evaluation of the corporate governance of IT Responsibility Strategy Acquisition Performance Conformance Human behaviour

22 Linea guida IT Governance Institute Board briefing on IT Governance Second edition 2003

23 CobiT CobiT: Control objectives for Information an related Technology Fourth edition 2006 Fornire uno strumento metodologico indipendente dalla tecnologia Promuovere la coscienza delle best practice nel governo dei sistemi informativi e nella gestione dei rischi IT Instaurare un circolo virtuoso di miglioramento continuo Fornire un sistema di autovalutazione per sviluppare la coscienza del proprio posizionamento 4 Aree Pianificazione e Organizzazione (PO) Acquisizione e Realizzazione (AI) Erogazione ed Assistenza (DS) Monitoraggio (M)..articolate in 34 Macroprocessi IT, a loro volta suddivise in 215 processi operativi P01 Definire il piano strategico per l IT P02 Definire l architettura dei dati P03 Definire gli Indirizzi Tecnologici P04 Definire l organizzazione e le relazioni IT P05 Gestire gli Investimenti IT P06 Comunicare obiettivi e indirizzi della Direzione P07 Gestire le risorse umane P08 Gestire la qualità P09 Valutare i rischi P10 Gestire i progetti

24 CobiT: I KEY point dei Processi IT Per ognuno dei 34 Processi IT considerati da CobiT, sono previsti: Criteri informativi Applicabilità alle risorse IT Indicatori Obiettivo Fattori critici di successo Indicatori di performances Posizionamento nel modello di maturità

25 CobiT III: Indicatori Obiettivo di IT Governance (abstract) Migliorata gestione delle prestazioni e dei costi Accresciuto ritorno dei principali investimenti Miglioramento time to market Migliore qualità, innovazione e gestione del rischio Integrazione e standardizzazione dei processi aziendali Sviluppo clienti e customer satisfaction Disponibilità risorse IT (reti, potenza di calcolo, servizi) Soddisfacimento cliente interno (requisiti, budget, tempi) Adesione a leggi, regolamenti, etc Trasparenza nella assunzione del rischio Benchmarking Governo IT Creazione di nuovi canali di erogazione del servizio

26 Cobit III: Fattori Critici di Successo IT Governance (abstract) Governo IT integrato nel processo di governo dell impresa Governo IT focalizzato su strategie dell impresa sull uso della tecnologia per il business, sulle risorse Definizione e formalizzazione del Governo IT Pratiche di gestione IT implementate con obiettivi di efficienza ed efficacia Pratiche organizzative per valutazioni dei rischi e controlli Pratiche di verifica per evitare interruzioni del controllo Integrazione e interoperabilità dei più complessi processi IT Istituzione Comitato di Audit

27 CobiT III: Indicatori Chiave di prestazione (abstract) Miglioramento rapporto costo/prestazione processi IT Aumentato numero di piani di azione per il miglioramento It Aumentato utilizzo infrastruttura IT Aumentata soddisfazione utenti (sondaggi, reclami) Accresciuta produttività del personale (n rilasci) e morale (sondaggi) Accresciuta disponibilità di conoscenze e informazioni aziendali Più stretto legame Governo IT-Governo aziendale Migliorata prestazione secondo quanto misurato dalle IT scorecards

28 CobiT: Il modello di maturità Inesistente 0 Iniziale 1 Ripetibile 2 Definito 3 Gestito 4 Ottimizzato 5 Standard Internazionale Stato attuale del sistema Aziendale Migliore pratica del settore Strategia dell azienda

29

30 CMMI & SDLC CMM level 1 (initial): Software development follows little to no rules. CMM level 2 (repeatable): Software development successes are repeatable. CMM level 3 (defined): Software development across the organisation uses the same rules and events for project management. CMM level 4 (managed): Using precise measurements, management can effectively control the software development effort. CMM level 5 (optimizing): Quantitative feedback from previous projects is used to improve the project management, usually using pilot projects, using the skills shown in level 4. Nei cicli di sviluppo security oriented si identificano le minacce e le vulnerabilità che possono compromettere la sicurezza dell applicazione La gestione della sicurezza è focalizzata su tutte le fasi del ciclo di sviluppo software, non solo nelle verifiche di funzionalità finali.

31 ITIL e la Certificazioni professionali Service Strategy Service Design Service Transition Service Operation Continual Service Improvement

32 Risorse professionali it e business

33 Vantaggi allineamento Personale IT - Business

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005 Information Systems Governance e analisi dei rischi con ITIL e COBIT Marco Salvato, KPMG Sessione di studio AIEA, Verona 25 Novembre 2005 1 Information Systems Governance L'Information Systems Governance

Dettagli

Processi di Gestione dei Sistemi ICT

Processi di Gestione dei Sistemi ICT Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi A3_1 V1.1 Processi di Gestione dei Sistemi ICT Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti,

Dettagli

ZeroUno Executive Dinner

ZeroUno Executive Dinner L ICT per il business nelle aziende italiane: mito o realtà? 30 settembre 2008 Milano, 30 settembre 2008 Slide 0 I principali obiettivi strategici delle aziende Quali sono i primi 3 obiettivi di business

Dettagli

Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda

Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda Giovanni Vecchio Marketing Program Manager - Hewlett Packard Italiana S.r.l. Treviso, 13

Dettagli

I EDIZIONE Corso di Alta Formazione

I EDIZIONE Corso di Alta Formazione LA GESTIONE STRATEGICA DELL ICT PER L INNOVAZIONE I EDIZIONE Corso di Alta Formazione Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli Roma 19 aprile - 6 luglio 2010 DIREZIONE SCIENTIFICA

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

L esperienza d integrazione in SSC

L esperienza d integrazione in SSC Roma, 10 dicembre 2010 Centro Congressi Cavour L esperienza d integrazione in SSC Approcci multimodello nelle pratiche aziendali Il presente documento contiene informazioni e dati di S.S.C. s.r.l., pertanto

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

IT Management and Governance

IT Management and Governance Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative IT Management and Governance Master of Advanced Studies Per un responsabile dei servizi IT è fondamentale disporre

Dettagli

IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE. La ISA nasce nel 1994

IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE. La ISA nasce nel 1994 ISA ICT Value Consulting IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di Consulting ICT alle organizzazioni

Dettagli

Governo dei contratti ICT

Governo dei contratti ICT Governo dei contratti ICT Linee guida sulla qualità dei beni e servizi ICT per la definizione ed il governo dei contratti della PA Marco Gentili Conoscere per governare, misurare per gestire Roma, aprile

Dettagli

Innovare la Governance dell ICT

Innovare la Governance dell ICT Innovare la Governance dell ICT per ottenere qualità e creare valore Servono i profili professionali ICT giusti Marco Gentili Centro Nazionale per l Informatica nella PA 1 Domanda ed Offerta ICT Domanda

Dettagli

IT Management and Governance

IT Management and Governance Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative IT Management and Governance Master of Advanced Studies IT Management Diploma of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

SU MISURA PER IL TUO TEAM, PRESSO IL TUO UFFICIO Training On-site

SU MISURA PER IL TUO TEAM, PRESSO IL TUO UFFICIO Training On-site SU MISURA PER IL TUO TEAM, PRESSO IL TUO UFFICIO Training On-site La Tecnologia evolve velocemente ed anche gli esperti IT più competenti hanno bisogno di una formazione costante per tenere il passo Come

Dettagli

Evoluzione dei Modelli Organizzativi e dei ruoli professionali e manageriali dell ICT per rispondere al business aziendale

Evoluzione dei Modelli Organizzativi e dei ruoli professionali e manageriali dell ICT per rispondere al business aziendale Programma Competenze professionali per l Innovazione Digitale Evoluzione dei Modelli Organizzativi e dei ruoli professionali e manageriali dell ICT per rispondere al business aziendale Marco Bozzetti GeaLab

Dettagli

Qualifiche professionali per ITIL PRACTICES FOR SERVICE MANAGEMENT. Certificato ITIL Foundation in IT Service Management SYLLABUS

Qualifiche professionali per ITIL PRACTICES FOR SERVICE MANAGEMENT. Certificato ITIL Foundation in IT Service Management SYLLABUS Qualifiche professionali per ITIL PRACTICES FOR SERVICE MANAGEMENT Certificato ITIL Foundation in IT Service Management SYLLABUS Page 1 of 11 IL CERTIFICATO ITIL FOUNDATION IN IT SERVICE MANAGEMENT La

Dettagli

1- Corso di IT Strategy

1- Corso di IT Strategy Descrizione dei Corsi del Master Universitario di 1 livello in IT Governance & Compliance INPDAP Certificated III Edizione A. A. 2011/12 1- Corso di IT Strategy Gli analisti di settore riportano spesso

Dettagli

La Governance come strumento di valorizzazione dell'it verso il business

La Governance come strumento di valorizzazione dell'it verso il business La Governance come strumento di valorizzazione dell'it verso il business Livio Selvini HP IT Governance Senior Consultant Vicenza, 24 novembre Hewlett-Packard Development Company, L.P. The information

Dettagli

Copyright SDA Bocconi Elisa Pozzoli - Gianluca Salviotti

Copyright SDA Bocconi Elisa Pozzoli - Gianluca Salviotti L adozione di COBIT come strumento di IS Governance. Stato dell arte, risultati e fattori critici di successo nelle esperienze analizzate. Elisa Pozzoli, Gianluca Salviotti Copyright SDA Bocconi Elisa

Dettagli

EMIT Executive Master in IT Governance & Management Franco Zuppini

EMIT Executive Master in IT Governance & Management Franco Zuppini EMIT Executive Master in IT Governance & Management Franco Zuppini Strumenti manageriali per la gestione del ciclo di vita dei servizi IT 4 Dicembre 2014 Con il patrocinio di Agenda Perché questo master

Dettagli

Documentare, negoziare e concordare gli obiettivi di qualità e le responsabilità del Cliente e dei Fornitori nei Service Level Agreements (SLA);

Documentare, negoziare e concordare gli obiettivi di qualità e le responsabilità del Cliente e dei Fornitori nei Service Level Agreements (SLA); L economia della conoscenza presuppone che l informazione venga considerata come la risorsa strategica più importante che ogni organizzazione si trova a dover gestire. La chiave per la raccolta, l analisi,

Dettagli

Copyright SDA Bocconi Elisa Pozzoli - Gianluca Salviotti

Copyright SDA Bocconi Elisa Pozzoli - Gianluca Salviotti L adozione di COBIT come strumento di IS Governance. Stato dell arte, risultati e fattori critici di successo nelle esperienze analizzate. Elisa Pozzoli, Gianluca Salviotti Copyright SDA Bocconi Elisa

Dettagli

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Osservatorio Cloud & ICT as a Service Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Mariano Corso Stefano Mainetti 17 Dicembre 2013 Collaborative Business

Dettagli

CAPITOLO 10 Governo dei sistemi informativi nelle imprese

CAPITOLO 10 Governo dei sistemi informativi nelle imprese CAPITOLO 10 Governo dei sistemi informativi nelle imprese Lucidi di Gianmario Motta 2010 Governo dei sistemi informativi nelle imprese OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO INTRODUZIONE: RUOLO DELLA IT NELLE IMPRESE

Dettagli

Qualification Program in Information Security Management according to ISO/IEC 27002. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009

Qualification Program in Information Security Management according to ISO/IEC 27002. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 Qualification Program in Information Security Management according to ISO/IEC 27002 Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 1 Agenda Presentazione Le norme della serie ISO/IEC 27000 La sicurezza delle

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Roma

Iniziativa : Sessione di Studio a Roma Iniziativa : "Sessione di Studio" a Roma Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Catalogo Corsi. Aggiornato il 16/09/2013

Catalogo Corsi. Aggiornato il 16/09/2013 Catalogo Corsi Aggiornato il 16/09/2013 KINETIKON SRL Via Virle, n.1 10138 TORINO info@kinetikon.com http://www.kinetikon.com TEL: +39 011 4337062 FAX: +39 011 4349225 Sommario ITIL Awareness/Overview...

Dettagli

CMDBuilDAY. La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader

CMDBuilDAY. La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader CMDBuilDAY La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane Rossella Macinante Practice Leader 15 Aprile 2010 La ripresa nelle economie dei Paesi avanzati Valori % del PIL Mondo USA Giappone

Dettagli

L IT Risk Management e le strategie di business

L IT Risk Management e le strategie di business L IT Risk Management e le strategie di business Lugano, 16 Gennaio Agenda Protiviti Enterprise Risk Management IT Risk Management Case study 2 Chi siamo Protiviti è una società di consulenza indipendente

Dettagli

Introduzione ad ITIL. Information Technolgy Infrastructure Library. Che cos è ITIL. Una situazione critica. La sfida GOVERNO ICT GOVERNO ICT

Introduzione ad ITIL. Information Technolgy Infrastructure Library. Che cos è ITIL. Una situazione critica. La sfida GOVERNO ICT GOVERNO ICT Che cos è ITIL Sessione didattica su ITIL per Studenti di Ingegneria Informatica Politecnico di Torino Introduzione ad ITIL 17 Ottobre 2006 Information Technolgy Infrastructure Library COGITEK s.r.l. Via

Dettagli

Agenda. La protezione della Banca. attraverso la convergenza della Sicurezza Fisica e Logica. innovazione per nuovi progetti

Agenda. La protezione della Banca. attraverso la convergenza della Sicurezza Fisica e Logica. innovazione per nuovi progetti La protezione della Banca attraverso la convergenza della Sicurezza Fisica e Logica Roma, 21-22 Maggio 2007 Mariangela Fagnani (mfagnani@it.ibm.com) ABI Banche e Sicurezza 2007 2007 Corporation Agenda

Dettagli

Progetto AURELIA: la via verso il miglioramento dei processi IT

Progetto AURELIA: la via verso il miglioramento dei processi IT Progetto AURELIA: la via verso il miglioramento dei processi IT Maurizio Coluccia Agenda BNL - BNP Paribas: IT Convergence Projects Il programma Il progetto Aurelia Il perimetro del progetto e le interfacce

Dettagli

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000 Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 1 Agenda Presentazione Le norme della serie ISO/IEC 20000 L IT Service Management secondo

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Associazione Italiana Information Systems Auditors

Associazione Italiana Information Systems Auditors 20141 Milano Via Valla, 16 Tel. +39/02/84742365-70608405 Fax +39/02/700507644 E-mail: aiea@aiea.it P.IVA 10899720154 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Verona Gentili Associati Il Consiglio Direttivo

Dettagli

L importanza di ITIL V3

L importanza di ITIL V3 6HUYLFH'HOLYHU\DQG3URFHVV$XWRPDWLRQ L importanza di ITIL V3 IBM - IT Strategy & Architecture Claudio Valant Le Migliori Prassi (Best Practice) ITIL ƒ ƒ ƒ ƒ,7,/ VWDSHU,QIRUPDWLRQ7HFKQRORJ\,QIUDVWUXFWXUH

Dettagli

Innovare la Governance dell ICT

Innovare la Governance dell ICT Innovare la Governance dell ICT per gestire il cambiamento di PA e PMI e creare valore per cittadini ed imprese Servono i profili professionali ICT giusti Marco Gentili Area Metodologie per la qualità

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

Lista delle descrizioni dei Profili

Lista delle descrizioni dei Profili Lista delle descrizioni dei Profili La seguente lista dei Profili Professionali ICT è stata definita dal CEN Workshop on ICT Skills nell'ambito del Comitato Europeo di Standardizzazione. I profili fanno

Dettagli

Presentazione dell iniziativa ROSI

Presentazione dell iniziativa ROSI Presentazione dell iniziativa ROSI Return on Security Investment Sessione di Studio AIEA, Lugano 19 gennaio 2011 Alessandro Vallega Oracle Italia http://rosi.clusit.it 1 Agenda Il gruppo di lavoro Il metodo

Dettagli

Da Maggio a Luglio 2012

Da Maggio a Luglio 2012 Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Da Maggio a Luglio 2012 OBIETTIVI Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi fonda la propria missione aziendale

Dettagli

La Certificazione ISO/IEC 27001. Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni

La Certificazione ISO/IEC 27001. Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Introduzione alla ISO 27001 La metodologia Quality Solutions Focus on: «L analisi

Dettagli

Misura delle performance dei processi con le metriche suggerite da COBIT e ITIL

Misura delle performance dei processi con le metriche suggerite da COBIT e ITIL Al servizio dei professionisti dell IT Governance Capitolo di Milano Misura delle performance dei processi con le metriche suggerite da COBIT e ITIL Valter Tozzini - ItSMF Italia Paola Belforte - ItSMF

Dettagli

La ISA nasce nel 1994. Servizi DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994. Servizi DIGITAL SOLUTION ISA ICT Value Consulting La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti Federico Corradi Workshop SIAM Cogitek Milano, 17/2/2009 COGITEK s.r.l. Via Montecuccoli 9 10121 TORINO Tel. 0115660912 Fax. 0115132623Cod. Fisc.. E Part.

Dettagli

Il ruolo e le competenze dell IT Architect

Il ruolo e le competenze dell IT Architect Workshop sulle competenze ed il lavoro degli IT Systems Architect L impatto del Cloud Computing e di altre Tecnologie emergenti sul ruolo dell IT Systems Architect Milano, 9 novembre ore 18.00 Palazzo

Dettagli

Skills 4 security: antani? «Le dico solo tre parole... Chief Security Officer»

Skills 4 security: antani? «Le dico solo tre parole... Chief Security Officer» Skills 4 security: antani? «Le dico solo tre parole... Chief Security Officer» La security: esperienza vs conoscenza didattica Cosa può capitare avendone solo una delle due? Esperienza pregressa Conoscenza

Dettagli

IS Governance in action: l esperienza di eni

IS Governance in action: l esperienza di eni IS Governance in action: l esperienza di eni eni.com Giancarlo Cimmino Resp. ICT Compliance & Risk Management Contenuti L ICT eni: mission e principali grandezze IS Governance: il modello organizzativo

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Roma. Roma, 9 ottobre 2008. Hotel Universo. 7 ottobre p.v.

Iniziativa : Sessione di Studio a Roma. Roma, 9 ottobre 2008. Hotel Universo. 7 ottobre p.v. Iniziativa : "Sessione di Studio" a Roma Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

La certificazione delle competenze professionali nell IT Service Management. Chiara Mainolfi

La certificazione delle competenze professionali nell IT Service Management. Chiara Mainolfi La certificazione delle competenze professionali nell IT Service Management Chiara Mainolfi EXIN AGENDA Quadro delle metodologie Percorsi di certificazione Schemi di certificazione A chi rivolgersi per

Dettagli

Case Study L utilizzo dei principi di IT Governance come obiettivo e strumento per la realizzazione di un Security Operations Center (SOC)

Case Study L utilizzo dei principi di IT Governance come obiettivo e strumento per la realizzazione di un Security Operations Center (SOC) Case Study L utilizzo dei principi di IT Governance come obiettivo e strumento per la realizzazione di un Security Operations Center (SOC) Sessione di studio AIEA Torino, 17 Marzo 2007 Fabio Battelli,

Dettagli

Severino Meregalli Head MIS Unit SDA Bocconi. SDA Bocconi - Severino Meregalli 1

Severino Meregalli Head MIS Unit SDA Bocconi. SDA Bocconi - Severino Meregalli 1 L adozione dei framework di IS Governance nella prospettiva del valore dei Sistemi Informativi: Il ruolo di COBIT SDA Bocconi AIEA Milano - ICT Ticino Manno, 27 Gennaio 2010 Severino Meregalli Head MIS

Dettagli

ICT nelle medie imprese: la sfida della complessità tra efficienza e innovazione. Raffaello Balocco Politecnico di Milano

ICT nelle medie imprese: la sfida della complessità tra efficienza e innovazione. Raffaello Balocco Politecnico di Milano ICT nelle medie imprese: la sfida della complessità tra efficienza e innovazione Raffaello Balocco Politecnico di Milano Agenda Investimenti in ICT e competitività Le ICT come reale leva strategica La

Dettagli

IT governance & management. program

IT governance & management. program IT governance & management Executive program VI EDIZIONE / GENNAIO - maggio 2016 PERCHÉ QUESTO PROGRAMMA Nell odierno scenario competitivo l ICT si pone come un fattore abilitante dei servizi di business

Dettagli

A PROPOSITO DI ITIL IT SERVICE MANAGEMENT. Dove si trova ITIL...nel framework delle Best Practice?

A PROPOSITO DI ITIL IT SERVICE MANAGEMENT. Dove si trova ITIL...nel framework delle Best Practice? A PROPOSITO DI ITIL ITIL fornisce un framework di linee guida best practice per l IT Service Management. Fornisce un framework per la governance dell IT e si focalizza sulla continua misurazione e miglioramento

Dettagli

Informazioni aziendali: il punto di vista del Chief Information Security Officer ed il supporto di COBIT 5 for Information Security

Informazioni aziendali: il punto di vista del Chief Information Security Officer ed il supporto di COBIT 5 for Information Security Informazioni aziendali: il punto di vista del Chief Information Security Officer ed il supporto di COBIT 5 for Information Security Jonathan Brera Venezia Mestre, 26 Ottobre 2012 1 Agenda Introduzione

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Business Continuity e ICT Governance. La metodologia ITIL. Sergio Cipri Segretario Generale itsmf Italia

Business Continuity e ICT Governance. La metodologia ITIL. Sergio Cipri Segretario Generale itsmf Italia Business Continuity e ICT Governance. La metodologia ITIL Sergio Cipri Segretario Generale itsmf Italia Cosa è ITIL ITIL è un insieme completo di indicazioni e di linee guida per organizzare ed erogare

Dettagli

The approach to the application security in the cloud space

The approach to the application security in the cloud space Service Line The approach to the application security in the cloud space Manuel Allara CISSP CSSLP Roma 28 Ottobre 2010 Copyright 2010 Accenture All Rights Reserved. Accenture, its logo, and High Performance

Dettagli

HP e il Progetto SPC. Daniele Sacerdoti Consulting&Integration Public Sector. 12 Maggio 2008. Technology for better business outcomes

HP e il Progetto SPC. Daniele Sacerdoti Consulting&Integration Public Sector. 12 Maggio 2008. Technology for better business outcomes HP e il Progetto SPC Daniele Sacerdoti Consulting&Integration Public Sector 12 Maggio 2008 Technology for better business outcomes 2007 Hewlett-Packard Development Company, L.P. The information contained

Dettagli

Pubblicazioni COBIT 5

Pubblicazioni COBIT 5 Pubblicazioni COBIT 5 Marco Salvato CISA, CISM, CGEIT, CRISC, COBIT 5 Foundation, COBIT 5 Trainer 1 SPONSOR DELL EVENTO SPONSOR DI ISACA VENICE CHAPTER CON IL PATROCINIO DI 2 La famiglia COBIT 5 3 Aprile

Dettagli

Direzione Centrale Sistemi Informativi

Direzione Centrale Sistemi Informativi Direzione Centrale Sistemi Informativi Missione Contribuire, in coerenza con le strategie e gli obiettivi aziendali, alla definizione della strategia ICT del Gruppo, con proposta al Chief Operating Officer

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

La norma ISO/IEC 27018: protezione dei dati personali nei servizi Public Cloud

La norma ISO/IEC 27018: protezione dei dati personali nei servizi Public Cloud La norma ISO/IEC 27018: protezione dei dati personali nei servizi Public Cloud Mariangela Fagnani ICT Security & Governance Senior Advisor Sernet SpA Sessione di Studio AIEA 19 Giugno 2015 Sernet e l offerta

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Roma

Iniziativa : Sessione di Studio a Roma Iniziativa : "Sessione di Studio" a Roma Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento, di formazione

Dettagli

Esercizi per la redazione del Business Plan

Esercizi per la redazione del Business Plan Esercizi per la redazione del Business Plan Una società intende iniziare la sua attività l 1/1/2010 con un apporto in denaro di 20.000 euro. Dopo aver redatto lo Stato Patrimoniale iniziale all 1/1/2010

Dettagli

Il Comitato AICQ Qualità del SW e dei Servizi IT. Mario Cislaghi & Alfredo Avellone Roma, 2 marzo 2012

Il Comitato AICQ Qualità del SW e dei Servizi IT. Mario Cislaghi & Alfredo Avellone Roma, 2 marzo 2012 Il Comitato AICQ Qualità del SW e dei Servizi IT Mario Cislaghi & Alfredo Avellone Nasce nel novembre 1987 come Comitato Qualità del Software. Nel 2004-2006 estende la sua attività all area dei servizi

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

La governance dei Servizi IT con COBIT, ITIL e ISO/IEC 20000

La governance dei Servizi IT con COBIT, ITIL e ISO/IEC 20000 La governance dei Servizi IT con COBIT, ITIL e ISO/IEC 20000 Autore: Maxime Sottini Consigliere itsmf Italia itsmf International IQC Officer CEO icons Innovative Consulting S.r.l. COBIT è un marchio registrato

Dettagli

La governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader

La governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader La governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane Rossella Macinante Practice Leader Firenze, 30 Giugno 2010 Previsioni sull andamento del PIL nei principali Paesi nel 2010-2011 Variazioni %

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Verona. 18 Novembre 2010 presso GlaxoSmithKline SpA via Fleming, 2 (A4 - Uscita Verona Sud) 15 novembre p.v.

Iniziativa : Sessione di Studio a Verona. 18 Novembre 2010 presso GlaxoSmithKline SpA via Fleming, 2 (A4 - Uscita Verona Sud) 15 novembre p.v. Gentili Associati, Iniziativa : "Sessione di Studio" a Verona Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione

ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione Cristina Imperi Torino, 3 Luglio 2008 Il Profilo del Gruppo Poste Italiane 1 Poste Italiane è una delle realtà di servizi al cittadino e

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

Organizzazione Informatica in Alstom Sergio Assandri Punta Ala, 27/09/2012

Organizzazione Informatica in Alstom Sergio Assandri Punta Ala, 27/09/2012 Organizzazione Informatica in Alstom Sergio Assandri Punta Ala, 27/09/2012 POWER Indice Motivazioni di questa organizzazione Alstom - Organizzazione IS&T Governance Organizzazione ITSSC ITSSC Modalità

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Analisi e gestione del rischio. ing. Daniele Perucchini Fondazione Ugo Bordoni dperucchini@fub.it

Analisi e gestione del rischio. ing. Daniele Perucchini Fondazione Ugo Bordoni dperucchini@fub.it Analisi e gestione del rischio ing. Daniele Perucchini Fondazione Ugo Bordoni dperucchini@fub.it ISCOM e infrastrutture critiche www.iscom.gov.it Premessa Prima di iniziare qualsiasi considerazione sull'analisi

Dettagli

ASSINTER ACADEMY. Programma di Formazione Edizione 2015

ASSINTER ACADEMY. Programma di Formazione Edizione 2015 ASSINTER ACADEMY Programma di Formazione Edizione 2015 Contesto In questa fase di profondi cambiamenti dei modelli di governance e degli assetti organizzativi delle IT in-house regionali e provinciali

Dettagli

05.06.2015 ORDINE DI SERVIZIO n. 19/15 SISTEMI INFORMATIVI

05.06.2015 ORDINE DI SERVIZIO n. 19/15 SISTEMI INFORMATIVI SISTEMI INFORMATIVI Nell ambito della realizzazione del Piano Industriale del Gruppo, Sistemi Informativi è uno dei principali partner di riferimento delle funzioni di business e, di concerto con il Marketing

Dettagli

Un esperienza ASP di successo in un ambito fortemente problematico a livello di compliance e qualità dei servizi

Un esperienza ASP di successo in un ambito fortemente problematico a livello di compliance e qualità dei servizi Servizi ASP Un esperienza ASP di successo in un ambito fortemente problematico a livello di compliance e qualità dei servizi Milano, 8 ottobre 2009 AIEA Sessione di Studio presso UGIS Contenuti I SERVIZI

Dettagli

SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA. Service Oriented Architecture

SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA. Service Oriented Architecture SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA Service Oriented Architecture Ormai tutti, nel mondo dell IT, conoscono i principi di SOA e i benefici che si possono ottenere

Dettagli

IL PROFILO DELL AZIENDA. Cherry Consulting S.r.l 1

IL PROFILO DELL AZIENDA. Cherry Consulting S.r.l 1 IL PROFILO DELL AZIENDA 1 Chi siamo e la nostra missione Chi siamo: un gruppo di manager che hanno maturato esperienze nella consulenza, nel marketing, nella progettazione, nella vendita di soluzioni e

Dettagli

Giovanni Belluzzo. Riepilogo. Esperienza. Head of Project & Portfolio Management Office giovanni.belluzzo@infocert.it

Giovanni Belluzzo. Riepilogo. Esperienza. Head of Project & Portfolio Management Office giovanni.belluzzo@infocert.it Giovanni Belluzzo Head of Project & Portfolio Management Office giovanni.belluzzo@infocert.it Riepilogo Ingegnere Elettronico, da circa 25 anni opero nel mondo ICT. Nel corso della mia carriera ho condotto

Dettagli

IX Convention ABI. L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo

IX Convention ABI. L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo IX Convention ABI L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo BPR e BCM: due linee di azione per uno stesso obiettivo Ing. Alessandro Pinzauti Direttore

Dettagli

ITIL cos'è e di cosa tratta

ITIL cos'è e di cosa tratta ITIL cos'è e di cosa tratta Stefania Renna Project Manager CA Sessione di Studio AIEA, Verona, 25 novembre 2005 Agenda ITIL: lo standard de facto Il framework I benefici e le difficoltà Il percorso formativo

Dettagli

Associazione Italiana Information Systems Auditors

Associazione Italiana Information Systems Auditors Associazione Italiana Information Systems Auditors Agenda AIEA - ruolo ed obiettivi ISACA - struttura e finalità La certificazione CISA La certificazione CISM La certificazione CGEIT 2 A I E A Costituita

Dettagli

Symantec / ZeroUno Executive lunch IT Security & Risk Management. Riccardo Zanchi - Partner NetConsulting

Symantec / ZeroUno Executive lunch IT Security & Risk Management. Riccardo Zanchi - Partner NetConsulting Symantec / ZeroUno Executive lunch IT Security & Risk Management Riccardo Zanchi - Partner NetConsulting 25 settembre 2008 Agenda Il contesto del mercato della security I principali risultati della survey

Dettagli

Una roadmap evolutiva verso le infrastrutture convergenti

Una roadmap evolutiva verso le infrastrutture convergenti Una roadmap evolutiva verso le infrastrutture convergenti Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it Modena, 9 Ottobre 2013 Le tendenze emergenti Quattro grandi forze che stanno contemporaneamente determinando

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Roma

Iniziativa : Sessione di Studio a Roma Iniziativa : "Sessione di Studio" a Roma Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Zerouno Executive Dinner

Zerouno Executive Dinner Zerouno Executive Dinner Business e IT per la competitività Annamaria Di Ruscio diruscio@netconsulting.it Milano,18 novembre 2010 Cambia il ruolo dell azienda e dell IT 18 novembre 2010 Slide 1 La New

Dettagli

IBM SmartCloud Le regole per la Sicurezza nel Cloud Computing: la visione di IBM

IBM SmartCloud Le regole per la Sicurezza nel Cloud Computing: la visione di IBM Raffaella D Alessandro IBM GTS Security and Compliance Consultant CISA, CRISC, LA ISO 27001, LA BS 25999, ISMS Senior Manager, ITIL v3 Roma, 16 maggio 2012 IBM SmartCloud Le regole per la Sicurezza nel

Dettagli

Portfolio-Driven Performance Driving Business Results Across The Enterprise

Portfolio-Driven Performance Driving Business Results Across The Enterprise Portfolio-Driven Performance Driving Business Results Across The Enterprise IT Governance e Portfolio Management Supportare il Business The core business of tomorrow is a "new and different" idea today

Dettagli

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale Gestione documentale Gestione documentale Dalla dematerializzazione dei documenti

Dettagli

Evento "Business Continuity Management & Auditing". Sessione di Studio Milano

Evento Business Continuity Management & Auditing. Sessione di Studio Milano Evento "Business Continuity Management & Auditing". Sessione di Studio Milano Gentili Associati, AIEA, ANSSAIF e AUSED, sono liete di invitarvi alla presentazione dei risultati del Gruppo di Ricerca avente

Dettagli

Lorenzo Simone. Roma, 5 Novembre 2013

Lorenzo Simone. Roma, 5 Novembre 2013 Presentation CloudForms title 2.0 here Architetture Subtitle e Use here Case Scarpa Manager, IKS Lorenzo Simone Roma, IT Architect, 5 Novembre IKS 2013

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli