Non è ora di cambiare le equazioni del tuo IT?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Non è ora di cambiare le equazioni del tuo IT?"

Transcript

1

2 Non è ora di cambiare le equazioni del tuo IT? Da sempre l'uomo desidera dedicarsi alle attività creative e crea macchine affinché svolgano i compiti ripetitivi al posto suo. Perché per lo sviluppo di applicazioni Web dovrebbe essere diverso? Per questo abbiamo creato WebRatio, l'ambiente che cambia le equazioni che governano il processo di sviluppo delle applicazioni Web: i nostri clienti possono dedicarsi all'analisi dei bisogni, alle attività creative e alla validazione dei risultati, perché le operazioni ripetitive le esegue WebRatio! I committenti diventano parte integrante del processo di sviluppo e vedono immediatamente una risposta alle loro richieste. Questa collaborazione efficace tra stakeholder garantisce risultati migliori e duraturi nel tempo. Stefano Butti - CEO di WebRatio Pagina 2 di 20

3 Ratio 1: INNOVAZIONE/MANUTENZIONE Quante risorse impieghi in innovazione e quante in manutenzione? Figura 1. Che percentuale di risorse impieghi solitamente nella manutenzione delle applicazioni esistenti rispetto alla creazione di nuove applicazioni? La funzione dell IT è naturalmente quella di supportare il business di un azienda. Quanto più il business è dinamico tanto più l IT deve adattarsi ed evolvere. In un mondo ideale dove i sistemi informatici esistenti vanno avanti da soli, le risorse di un dipartimento IT, sia umane sia economiche, sarebbero impiegate principalmente per realizzare applicazioni innovative in risposta ai bisogni del business, come aumentare la competitività dell azienda sul mercato, facilitare il lavoro dei dipendenti o favorire il rapporto con i clienti. In realtà gli addetti ai lavori sanno che si tratta di un utopia. I sistemi informatici non vanno avanti da soli e la maggior parte dei costi sostenuti dall IT sono dedicati alle spese di esercizio e alla manutenzione del parco applicazioni esistente. Pagina 3 di 20

4 Cosa dicono i numeri? 10% Innovazione, 90% Manutenzione! Un recente e autorevole studio di Gartner 1 ha messo a confronto i costi sostenuti per lo sviluppo e la manutenzione durante l intero ciclo di vita di un applicazione con i costi sostenuti dall inizio fino al go live. La conclusione è che in media la percentuale di costi dedicata alla manutenzione post go live surclassa la percentuale dedicata alla prima fase con uno schiacciante 90%. Tale dato è preoccupante perché è il periodo iniziale quello dove veramente si concentra l innovazione. Figura 2. In un gruppo di lavoro tradizionale solo il 10% delle risorse è impiegato nell'innovazione, mentre il 90% è impegnato costantemente nella manutenzione delle applicazioni esistenti 1 A Framework for the Lifetime Total Cost of Ownership of an Application, Andy Kyte, 30 marzo Pagina 4 di 20

5 L immagine seguente riassume i risultati dello studio. Come ulteriore dettaglio dell analisi sono state introdotte due variabili: design for live objectives: rappresenta la volontà dichiarata a priori dal team di sviluppo di voler costruire un applicazione che duri nel lungo periodo application volatility : rappresenta quanto l applicazione per sua natura o contesto è mutevole nel tempo La percentuale mostrata è calcolata dividendo i costi iniziali per raggiungere il go live dell applicazione per il suo TCO (Total Cost of Ownership = costi iniziali + costi di manutenzione). Figura 3. Anche per applicazioni stabili nel tempo i costi per raggiungere il go live arrivano solo al 16% del TCO I costi considerati per il computo del TCO tengono conto di: costo aziendale delle risorse umane coinvolte nello sviluppo e nella manutenzione: programmatori, analisti, project manager, ecc. costo delle licenze software e dei relativi canoni di manutenzione costo per l esercizio dell applicazione: infrastruttura hardware, servizi di business continuity, ecc. I dati sono sorprendenti! Anche per le applicazioni poco soggette a variazioni e realizzate per risultare stabili a lungo termine i costi per raggiungere il go live arrivano solo al 16% del TCO! La media esatta calcolata su tutti i casi analizzati da Gartner è l 8%. Facendo un approssimazione possiamo quindi concludere che mediamente solo il 10% dei costi sostenuti viene impiegato nella prima fase, quella più innovativa, dello sviluppo delle applicazioni. Pagina 5 di 20

6 WebRatio ribalta questa equazione! L'uso di WebRatio per tutto il ciclo di vita delle proprie applicazioni aumenta la percentuale di tempo che si può dedicare subito alle nuove applicazioni e riduce drasticamente i costi per la loro manutenzione ed evoluzione nel tempo. Come? Generazione automatica del codice - il codice prodotto viene generato da un processo "industrializzato" con procedure automatizzate e molto ben testate: il codice risulta così privo di tutti quegli errori "casuali" dovuti a distrazioni o sviste, difficilmente individuabili in fase di sviluppo e che costa molto andare a "scovare" e correggere in fase di manutenzione Modellazione visuale intuitiva i costi di presa in carico di interventi correttivi o evolutivi è estremamente ridotto, perché operare su un modello visuale anziché su linee di codice è più semplice e meno delicato. Toccare linee di codice può avere impatti inaspettati, specie se il codice è stato scritto da altri programmatori molto tempo prima (cosa che capita molto spesso); intervenire su un modello astratto e visuale, invece, ha impatti molto più "controllati". Lo strumento di sviluppo, inoltre, è in grado di rigenerare in maniera coerente tutta l'applicazione da zero, propagando la modifica fatta al modello in tutti i punti del codice su cui questa aveva impatto Passaggi di consegna più semplici e veloci - i passaggi di consegna dal team di sviluppo al team di manutenzione (se è diverso) sono resi molto più semplici; la facilità di comprensione e il livello di dimestichezza che si raggiungono con un modello visuale sono estremamente più alte di quelle che si possono avere con del puro codice testuale, specie in mancanza di una documentazione aggiornata (caso molto frequente) Nessun componente proprietario - le applicazioni non hanno componenti proprietari e per la loro messa in esercizio può bastare un ambiente completamente open-source, il cui costo si riduce alle spese per l'hardware Sviluppo Agile - la produttività e l'agilità del processo di sviluppo aumentano considerevolmente; in uno studio fatto dal nostro cliente Acer (http://www.slideshare.net/mbrambil/developing-ebusiness-solutions-with-amodel-driven-approach-the-case-of-acer-emea) è stata misurata una produttività (espressa in termini di FP/giorno di lavoro) di almeno 3 volte superiore rispetto al normale; in questo modo, già in fase di sviluppo, è possibile implementare funzionalità che, altrimenti, si sarebbero potute integrare solo in fase di manutenzione. Pagina 6 di 20

7 Figura 4. Indice di produttività (Function point per giornata di lavoro) 60% Innovazione / 40% Manutenzione I punti espressi in precedenza sono difficilmente quantificabili in una formula, ed ancora più complesso è esprimere quanto un modello visuale sia più semplice da comprendere e manipolare rispetto ad una progetto Java. Possiamo però arrivare a misurare il nuovo ratio attraverso un calcolo "a posteriori", basato sulla nostra esperienza e quella dei nostri clienti. Abbiamo analizzato una base statistica di oltre 50 aziende operanti in diversi settori (bancario/finanziario, energy/utility, industria, grande distribuzione e altri), prendendo in considerazione l insieme delle applicazioni sviluppate con WebRatio. Calcolando una media dei costi sostenuti per l esercizio delle applicazioni, possiamo affermare che in un gruppo di lavoro che usa WebRatio composto da 4 persone, 3 si possono dedicare allo sviluppo di nuovi progetti e solo 1 viene dedicata alla manutenzione delle applicazioni fatte. Aggiungendo i costi medi per l esercizio delle applicazioni (in molti casi pari a 0 perché si è scelto l open source) e i costi per il servizio di supporto interno, siamo arrivati al dato finale: il 60% delle risorse IT si può dedicare alla costruzione di nuove applicazioni. Pagina 7 di 20

8 Figura 5. Con WebRatio impieghi il 60% delle tue risorse nell'innovazione, ed abbassi l'effort per la manutenzione al 40% Non si tratta della promessa di un risultato ipotetico! Il ribaltamento dell equazione è un dato tangibile che abbiamo calcolato su un ampia base di aziende e su un numero elevatissimo di progetti eterogenei in diversi settori industriali. Pagina 8 di 20

9 Ratio 2: COINVOLGIMENTO / ATTESA Quante volte IT e committente si incontrano durante lo sviluppo? Ogni progetto IT ha una storia a sé; eppure esistono dei denominatori comuni, come ad esempio la data di consegna che i committenti desiderano: Ieri!. Da una parte questo è comprensibile, perché una volta individuato il bisogno è fondamentale soddisfarlo immediatamente per massimizzare il vantaggio di business. Figura 6. In un gruppo di lavoro tradizionale il committente viene coinvolto solo nella fase iniziale e nella fase finale del processo di sviluppo Dall altra parte questa fretta spesso si rivela deleteria per il progetto: il committente, anche se non ha le idee ben chiare, stila velocemente i requisiti, l IT li raccoglie e comincia a sviluppare. A quel punto il committente resta in attesa e se nel frattempo nascono nuovi bisogni o si chiariscono alcuni aspetti non può far altro che tenerli per sé, ed eventualmente segnalarli come successive evoluzioni dell applicazione. Al termine dello sviluppo l IT consegna l applicazione e il committente ne verifica il funzionamento e l allineamento con le sue aspettative. Naturalmente dipende dalle situazioni ma può capitare che l applicazione consegnata purtroppo risulti lontana dalle aspettative del committente. Crediamo che questi disallineamenti non siano tanto dovuti all IT, che non ha fatto altro che sviluppare con un approccio di per sé sicuro, ma siano dovuti alla bassa interazione tra IT e committenti. Pagina 9 di 20

10 Cosa dicono i numeri? 85% Attesa, 15% Coinvolgimento Quando nei progetti di sviluppo IT "tradizionali" si segue lo schema classico "a cascata", le fasi dello sviluppo si svolgono in sequenza: 1. analisi dei requisiti 2. progettazione/definizione delle specifiche 3. sviluppo 4. test 5. installazione Uno degli studi più autorevoli riguardo lo sviluppo a cascata è quello che ha portato alla definizione del modello COCOMO (COnstructive COst MOdel of software development activity). Secondo questo modello la distribuzione delle risorse nelle 5 fasi è la seguente: FASI DI UN PROGETTO IT CON SVILUPPO A CASCATA analisi dei requisiti 10% progettazione/definizione delle specifiche 35% sviluppo 30% test 20% installazione 5% 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% 40% Figura 7. Fasi di un progetto IT con sviluppo a cascata. (fonte: modello COCOMO II, COnstructive COst MOdel of software development activity) In un processo di sviluppo a cascata il committente viene coinvolto durante la fase di analisi, per la raccolta dei bisogni. I requisiti così determinati vengono messi "su carta". Poi inizia una lunga attesa fino all'installazione, quando il committente può finalmente vedere il risultato ed eventualmente correggere alcuni minimi dettagli. Se durante la fase dell analisi il committente viene coinvolto nelle attività al 50% e nella fase di test viene coinvolto al 50% è immediato calcolare che sulla durata totale del progetto il committente viene coinvolto solo per il 15% del tempo totale; per l 85% del tempo rimane ad aspettare. Pagina 10 di 20

11 WebRatio ribalta questa equazione! Grazie a WebRatio è possibile lasciarsi alle spalle il metodo di sviluppo a cascata e adottare pienamente un metodo di sviluppo "agile". Nell'ingegneria del software, per metodologia agile si intende un particolare metodo per lo sviluppo del software che coinvolge quanto più possibile il committente, ottenendo in tal modo una elevata reattività alle sue richieste (tratto da Wikipedia). WebRatio adotta e amplifica i benefici di una particolare metodologia agile chiamata sviluppo iterativo. Le caratteristiche dell'approccio agile che WebRatio amplifica riguardano principalmente: - la rapidità nel produrre un risultato - la produzione di prototipi "realistici" ogni volta che si vuole Figura 8. L'approccio allo sviluppo di un progetto WebRatio In questo modo il committente è in grado di "toccare con mano" lo stato di avanzamento del progetto praticamente in tempo reale. I prototipi che si producono sono "realistici", non mockup finti, sono la vera applicazione che evolve nel tempo. Nell'approccio tradizionale il committente viene coinvolto all'inizio per la raccolta dei requisiti e alla fine dopo la consegna per la verifica del risultato finale. Pagina 11 di 20

12 Figura 9. Grado di coinvolgimento del committente in un processo di sviluppo tradizionale Nell'approccio agile il committente viene continuamente coinvolto! Un tipico progetto realizzato con WebRatio può facilmente prevedere giorni di condivisione con il committente e giorni di sviluppo a fasi alterne in modo continuato per tutta la durata del progetto. Sebbene questo tipo di approccio consenta al team di decidere liberamente il grado di coinvolgimento del committente nel processo di sviluppo, possiamo affermare che mediamente nei progetti già affrontati con WebRatio dai nostri clienti, il livello di coinvolgimento dei committenti è pari al 50%, dividendo così in parti uguali il periodo in cui il committente partecipa attivamente alla creazione della soluzione ed il periodo in cui rimane in attesa. Figura 10. In un progetto WebRatio il committente partecipa attivamente al processo di sviluppo, ottenendo un'applicazione finale in linea con le sue aspettative Pagina 12 di 20

13 RATIO 3: CREATIVITA / RIPETITIVITA Quanto tempo lo sviluppatore dedica alle attività a valore aggiunto? Scrivere software è una attività altamente creativa; non esistono altri campi in cui per creare qualcosa basta scrivere su una tastiera. Per creare qualsiasi cosa si deve passare per la "materia", tranne che per il software, che viene "forgiato" nei circuiti elettronici nel momento stesso in cui lo si scrive. Figura 11. L'approccio tradizionale limita la creatività degli sviluppatori, che impiegano gran parte del proprio tempo a scrivere operazioni ripetitive senza reale valore aggiunto Tuttavia quando si affrontano progetti di sviluppo che iniziano a "pesare" già qualche decina di giorni uomo la creatività viene ben presto sopraffatta da una serie crescente di operazioni ripetitive; prendiamo ad esempio un'applicazione Web: una volta definite le specifiche, nella parte di sviluppo non vi è più nulla di veramente creativo: il codice per l'accesso ai database, per la memorizzazione dei dati in sessione, per la visualizzazione dei dati nelle pagine, per la gestione dell'autenticazione e della sicurezza, ecc. è ormai standardizzato, sempre uguale. Lo sviluppatore che lo affronta non solo dovrà svolgere attività ripetitive, ma dovrà anche prestare molta attenzione a rispettare tutti gli standard più consolidati. Pagina 13 di 20

14 Cosa dicono i numeri? Ripetitività 70%, Creatività 30% In quest'ambito è difficile arrivare ad esprimere dei numeri generalizzabili. Anche solo dire quali attività possono essere considerate creative e quali ripetitive può essere oggetto di dibattito. Ma con le opportune ipotesi e la dovuta prudenza ci proviamo lo stesso. In generale le attività creative si concentrano nella fase di analisi. Poi, man mano che si va verso lo sviluppo di dettaglio, la percentuale di attività creative diminuisce. Proviamo quindi ad esprimere, per ciascuna fase, quanta percentuale di attività creative comporta. Fase % nello sviluppo % di attività creative Analisi 10 % 100 % Progettazione/definizione delle specifiche 35 % 40 % Sviluppo 30 % 20 % Test 20 % 0 % Installazione 5 % 0 % Tirando le somme quindi, con un certo grado di approssimazione, possiamo dire che le attività creative occupano il 30% delle attività totali. Pagina 14 di 20

15 WebRatio ribalta questa equazione! Con WebRatio le fasi di sviluppo cambiano, non sono più in cascata ma cicliche. Inoltre il peso di ognuna cambia moltissimo. Sparisce lo sviluppo inteso come programmazione per lasciare spazio alla modellazione. Possiamo riprendere lo schema COCOMO e riadattarlo al ciclo di sviluppo WebRatio: FASI DI UN PROGETTO IT CON WEBRATIO Analisi iniziale + momenti di verifica e coinvolgimento del committente 40% Programmazione delle regole di generazione personalizzate 20% Modellazione 20% Test 15% Installazione 5% 0% 10% 20% 30% 40% 50% Figura 12. Fasi di un progetto IT con WebRatio ed il suo sviluppo agile A questo punto possiamo definire la percentuale di creatività presente in ciascuna fase: Pagina 15 di 20

16 Fase % nello sviluppo % di attività creative Analisi iniziale + momenti di verifica e 40 % 100 % coinvolgimento del committente durante lo sviluppo Modellazione 20 % 100 % Programmazione delle regole di 20 % 100 % generazione personalizzate Test 15 % 0 % Installazione 5 % 0 % Nelle prime tre fasi le attività sono creative al 100%. Lo sono nell analisi e nei momenti di confronto con il committente perché è quello il momento in cui si definiscono i requisiti. Lo sono nella fase di modellazione, poiché il modello è astratto e sintetico al più alto grado possibile. Lo sono anche nella fase di programmazione, perché grazie al riuso dei componenti, basta implementare solo le linee di codice strettamente necessarie e sarà l ambiente di modellazione che si occuperà di applicare quel codice in tutti i punti in cui è richiesto. Solo le attività di test e installazione, come nel ciclo tradizionale, restano non creative. Tirando le somme, ecco come WebRatio arriva a ribaltare questo "ratio", solo il 20% delle attività si può considerare "ripetitivo": l'80% è pura creatività! Figura 13. WebRatio esegue le operazioni ripetitive, lasciando che gli sviluppatori possano concentrarsi sulle attività creative ed a valore aggiunto Pagina 16 di 20

17 Ratio 4 : Analisi / Sviluppo Il team IT riesce sempre a dedicare il tempo adeguato all'analisi? Quando si vogliono realizzare applicazioni davvero innovative, non si hanno esempi di altre applicazioni simili già implementate, spesso si parte con un'idea ma si "dirotta" verso un'altra. Questo capita perché il fattore tempo grava sul team IT fin dal primissimo momento. I committenti vogliono subito vedere risultati tangibili, e il team si vede costretto ad accelerare la fase di analisi e iniziare subito la fase di sviluppo. Figura 14. Spesso il fattore tempo grava a tal punto sul team di lavoro che la fase di analisi viene trascurata Ma il cammino naturale di un idea originale è troppo tortuoso per poter essere affrontato in questo modo! E così, man mano che si procede con lo sviluppo, si incontrano dei problemi spesso insormontabili non individuati in precedenza a causa dell analisi frettolosa. Superare questi problemi richiede tempo che non è a disposizione, e questo va a discapito dell idea stessa, che finisce per essere amputata e rischia di perdere la propria originalità. Per poter capire fino in fondo i requisiti della nuova applicazione si dovrebbe dedicare molto tempo all'analisi, tutto il tempo necessario per non avere più dubbi. Pagina 17 di 20

18 Cosa dicono i numeri? 10% Analisi 90% Sviluppo Facendo riferimento agli studi già citati invece, è immediato vedere che la percentuale degli "effort" dedicati all'analisi di un progetto "tradizionale" è pari a solo il 10% del tempo totale di progetto. Non tanto perché si decida a tavolino di impiegare così poco, ma perché si è costretti a dedicare il 90% a tutto il resto, soprattutto alla fase di progettazione e codifica. Figura 15. L'analisi occupa solo il 10% del tempo impiegato in un processo di sviluppo tradizionale Pagina 18 di 20

19 WebRatio ribalta questa equazione! Se definiamo l'analisi come l'insieme di tutte le attività che contribuiscono ad identificare precisamente i requisiti (funzionali e non) dell'applicazione desiderata, possiamo allora considerare l'attività di modellazione come parte integrante dell'analisi (pensiamo ad esempio alla modellazione dei processi di business). Da questo assunto i dati ci dicono che il 60% del tempo può essere considerato "analisi" e solo il 40% "sviluppo" nel senso tradizionale del termine. Figura 16. Con WebRatio dedichi all'analisi il 60% del tuo tempo e le applicazioni realizzate sono sempre adeguate alle esigenze del business Pagina 19 di 20

20 Conclusioni Le equazioni che abbiamo analizzato esprimono il modo in cui l IT opera al servizio del business e risponde ai suoi bisogni. I ratio calcolati sono naturalmente delle medie per un ambiente di business tipico e non tengono conto di situazioni particolari o di eccellenza già in essere. In ogni caso possiamo affermare con sicurezza che WebRatio modifica in meglio i fattori che compaiono nelle equazioni, qualsiasi sia il punto di partenza, portandoli a valori ancora più soddisfacenti sia per il business sia per l IT. Cosa aspetti allora a cambiare le equazioni del tuo IT? Pagina 20 di 20

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

Il ciclo di vita del software

Il ciclo di vita del software Il ciclo di vita del software Il ciclo di vita del software Definisce un modello per il software, dalla sua concezione iniziale fino al suo sviluppo completo, al suo rilascio, alla sua successiva evoluzione,

Dettagli

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione Processi (di sviluppo del) software Fase di Analisi dei Requisiti Un processo software descrive le attività (o task) necessarie allo sviluppo di un prodotto software e come queste attività sono collegate

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma Unified Process Prof. Agostino Poggi Unified Process Unified Software Development Process (USDP), comunemente chiamato

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Text mining ed analisi di dati codificati in linguaggio naturale. Analisi esplorative di dati testualilezione

Text mining ed analisi di dati codificati in linguaggio naturale. Analisi esplorative di dati testualilezione Text mining ed analisi di dati codificati in linguaggio naturale Analisi esplorative di dati testualilezione 2 Le principali tecniche di analisi testuale Facendo riferimento alle tecniche di data mining,

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

Cos è l Ingegneria del Software?

Cos è l Ingegneria del Software? Cos è l Ingegneria del Software? Corpus di metodologie e tecniche per la produzione di sistemi software. L ingegneria del software è la disciplina tecnologica e gestionale che riguarda la produzione sistematica

Dettagli

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica A.A. 2007-08 CORSO DI INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Giulio Destri http://www.areasp.com (C) 2007 AreaSP for

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione in virgola mobile

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione in virgola mobile Problemi connessi all utilizzo di un numero di bit limitato Abbiamo visto quali sono i vantaggi dell utilizzo della rappresentazione in complemento alla base: corrispondenza biunivoca fra rappresentazione

Dettagli

(accuratezza) ovvero (esattezza)

(accuratezza) ovvero (esattezza) Capitolo n 2 2.1 - Misure ed errori In un analisi chimica si misurano dei valori chimico-fisici di svariate grandezze; tuttavia ogni misura comporta sempre una incertezza, dovuta alla presenza non eliminabile

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

white paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo

white paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo white paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo White paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo Pagina 2 Sintesi

Dettagli

IMPORTANZA DELLE PREVISIONI TECNOLOGICHE NEI PROCESSI PRODUTTIVI 1

IMPORTANZA DELLE PREVISIONI TECNOLOGICHE NEI PROCESSI PRODUTTIVI 1 1. Introduzione IMPORTANZA DELLE PREVISIONI TECNOLOGICHE NEI PROCESSI PRODUTTIVI 1 Ottobre 1970 Caratteristica saliente dell'epoca odierna sembra essere quella della transitorietà. E- spansione, andamento

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE LINEE GUIDA PER UNA EFFICACE PRESENTAZIONE DI UN BUSINESS PLAN INTRODUZIONE ALLA GUIDA Questa breve guida vuole indicare in maniera chiara ed efficiente gli elementi salienti

Dettagli

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi Analisi per tutti Considerazioni principali Soddisfare le esigenze di una vasta gamma di utenti con analisi semplici e avanzate Coinvolgere le persone giuste nei processi decisionali Consentire l'analisi

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

DAL PROBLEMA AL PROGRAMMA

DAL PROBLEMA AL PROGRAMMA 1. I PROBLEMI E LA LORO SOLUZIONE DAL PROBLEMA AL PROGRAMMA L'uomo, per affrontare gli innumerevoli problemi postigli dallo sviluppo della civiltà, si è avvalso della scienza e della tecnica, i cui destini

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e'

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il continuous improvement ed e' ITIL v3 ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e' giusto che lo applichi anche a se' stessa... Naturalmente una

Dettagli

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE DATI E INFORMAZIONI DI INTERESSE AMBIENTALE E TERRITORIALE Terza sessione: IL CONTESTO NORMATIVO, L ORGANIZZAZIONE, GLI STRUMENTI LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Business Process Redesign

Business Process Redesign Business Process Redesign I servizi offerti da Nòema 1 Riorganizzare le strutture organizzative significa cercare di conciliare l efficienza delle attività con le aspettative delle persone che costituiscono

Dettagli

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Informatica Applicata

Informatica Applicata Ing. Irina Trubitsyna Concetti Introduttivi Programma del corso Obiettivi: Il corso di illustra i principi fondamentali della programmazione con riferimento al linguaggio C. In particolare privilegia gli

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Marco Giorgi. Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012

Marco Giorgi. Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012 Marco Giorgi Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012 Post mortem (Dopo lo spegnimento del sistema) Si smonta il dispositivo e lo si collega ad un PC dedicato all'acquisizione Live forensics (Direttamente

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

Criteri per la definizione e valutazione di un nuovo prodotto Aspetti di base ed elementi di discussione a cura di Michele Tamma

Criteri per la definizione e valutazione di un nuovo prodotto Aspetti di base ed elementi di discussione a cura di Michele Tamma Criteri per la definizione e valutazione di un nuovo prodotto Aspetti di base ed elementi di discussione a cura di Michele Tamma Aprile 2005 Definire un nuovo prodotto: Metterne a fuoco il concept, ovvero

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

Stima della pensione complementare (Progetto Esemplificativo Standardizzato)

Stima della pensione complementare (Progetto Esemplificativo Standardizzato) (Progetto Esemplificativo Standardizzato) Il presente progetto esemplificativo contiene una stima della pensione complementare predisposta per consentirti una valutazione sintetica e prospettica del programma

Dettagli