Eco-Design e RAEE: buone pratiche e prospettive. Workshop Eco-Design per Piccole e Medie Imprese del Settore Elettronico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Eco-Design e RAEE: buone pratiche e prospettive. Workshop Eco-Design per Piccole e Medie Imprese del Settore Elettronico"

Transcript

1 Eco-Design e RAEE: buone pratiche e prospettive Workshop Eco-Design per Piccole e Medie Imprese del Settore Elettronico Milano, 18 maggio 2005

2 Amiat TBD: chi siamo Amiat TBD è una società del gruppo AMIAT specializzata esclusivamente in gestione e trattamento dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE)

3 Esempi di RAEE Grandi e piccoli Elettrodomestici Apparecchiature Informatiche e per Telecomunicazioni Utensileria Elettronica di consumo Distributori automatici e strumenti di monitoraggio Dispositivi medicali

4 Amiat TBD: gli impianti L IMPIANTO PER IL TRATTAMENTO DEI RIFIUTI CONTENENTI GAS LESIVI DELL OZONO STRATOSFERICO

5 Amiat TBD: gli impianti GLI IMPIANTI PER IL TRATTAMENTO DELL ELETTRONICA (pericolosa e non)

6 Perché l Eco-Design?

7 Le ragioni dell Eco- Design: La mondializzazione Le aziende sempre più spesso realizzano i prodotti nelle realtà territoriali più convenienti direttamente o tramite accordi commerciali Vantaggi economici: maggiore competitività tramite co-produzioni o produzioni offshore maggiore numero di acquirenti sparsi in tutto il mondo

8 Le ragioni dell Eco- Design: la mondializzazione Ricadute progettuali: i prodotti, anche se non estremamente complessi, vengono smembrati concettualmente già a livello progettuale vengono realizzati per componenti in varie parti del mondo e l azienda committente li completa e/o assembla

9 Le ragioni dell Eco- Design: le esigenze dei consumatori Parallelamente il moderno consumatore avverte sempre più l esigenza di perseguire lo SVILUPPO SOSTENIBILE e premia le aziende che tengono conto di questa necessità

10 Le ragioni dell Eco- Design: la legislazione europea Infine la progettazione eco-compatibile è espressamente richiesta dalle Direttive RAEE e RoHS (2002/96/CE e 2002/95/CE): 1) attraverso il divieto di utilizzo di sostanze quali: -Piombo - Mercurio - Cadmio - Cromo esavalente - Bifenili polibromurati (PBB) - Etere di bifenile polibromurato(pbde)

11 Le ragioni dell Eco- Design: la legislazione europea 2) Attraverso la richiesta di progettazione e produzione che facilitino il recupero e il riciclaggio dei RAEE, dei loro componenti e dei loro materiali 3) Attraverso la richiesta di favorire il riuso delle Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

12 L Eco- Design può offrire prospettive alle Piccole e Medie Imprese del settore elettronico?

13 Prospettive per le Piccole e Medie Imprese del settore elettronico Progettare nuovi prodotti Progettazione senza sostanze pericolose Nuovo impulso alla produzione di componenti eco-compatibili

14 Prospettive per le Piccole e Medie Imprese del settore elettronico Progettare il fine vita del prodotto Vantaggi: 1) Prevedere sin dall inizio gli impatti di tutto il ciclo di vita del prodotto rende più agile, e quindi più economica per il produttore che la finanzia, la gestione del corrispondente RAEE L eco-design può essere finalizzato ad aumentare il grado di automatizzazione delle operazioni di recupero di materia

15 Prospettive per le Piccole e Medie Imprese del settore elettronico Progettare il fine vita del prodotto Esempio: Al posto di avere tante tipologie di materie plastiche impiegate nello stesso prodotto minimizzare il loro numero e renderle facilmente riconoscibili Aumento efficienza nel recupero Minori costi di trattamento finale

16 Prospettive per le Piccole e Medie Imprese del settore elettronico Progettare il fine vita del prodotto Vantaggi: 2) Se valutiamo il costo complessivo di approvvigionamento dei materiali si scopre che ad esempio negli hardware ci sono fino a 16 grammi di oro per tonnellata, contro i 2-4 che rendono redditizio lo scavo tradizionale nelle miniere In un paese come l Italia povero di risorse minerarie ed energetiche, l immissione sul mercato di materie prime seconde agisce sulla stabilizzazione dei prezzi e riduce la dipendenza dalle importazioni

17 Prospettive per le Piccole e Medie Imprese del settore elettronico Il Riuso Mentre le produzioni globalizzate spostano la produzione nei Paesi in Via di Sviluppo per ragioni economiche, il ripristino e la sostituzione dei componenti nella fase di vita utile del prodotto non possono che avvenire in loco, dove l oggetto viene effettivamente usato

18 Prospettive per le Piccole e Medie Imprese del settore elettronico Il Riuso Solo chi, come le imprese del settore elettronico, possiede il Know-how può fornire al mercato una risposta adeguata in termini di capacità ed efficienza nella riparazione Collaborazione con i gestori di RAEE

19 Grazie per la Vostra cortese attenzione!

20 Amiat TBD S.r.l. Società Unipersonale Via Brandizzo Volpiano (TO) Tel Fax website:

LA DIRETTIVA COMUNITARIA 2002/96 E LE NORME APPLICATIVE. Roberto Caggiano Federambiente Carpi, 27 maggio 2005

LA DIRETTIVA COMUNITARIA 2002/96 E LE NORME APPLICATIVE. Roberto Caggiano Federambiente Carpi, 27 maggio 2005 LA DIRETTIVA COMUNITARIA 2002/96 E LE NORME APPLICATIVE Roberto Caggiano Federambiente Carpi, 27 maggio 2005 Il Consiglio dei Ministri ha licenziato lo schema di Decreto legislativo di recepimento delle

Dettagli

Domande e risposte sulle politiche comunitarie nel settore dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche

Domande e risposte sulle politiche comunitarie nel settore dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche MEMO/05/248 Bruxelles, 11 agosto 2005 Domande e risposte sulle politiche comunitarie nel settore dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche 1) Quali sono i problemi causati dai rifiuti di

Dettagli

sulla restrizione dell uso di determinate sostanze elettroniche

sulla restrizione dell uso di determinate sostanze elettroniche La Nuova Direttiva RoHS (Direttiva 2011/65/UE) sulla restrizione dell uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche Mercoledì 11 aprile 2013 Evento organizzato

Dettagli

La normativa sui rifiuti di apparecchiature elettriche

La normativa sui rifiuti di apparecchiature elettriche La normativa sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) AIRI TUTORIAL MEETING TECNOLOGIE MODERNE ED EMERGENTI PER LE PMI Perché una regolamentazione La politica ambientale dell'unione

Dettagli

Lampade Compatte integrate Forma Compact Globo 10000 15. per luci soffuse e ombre meno marcate E27 2700 K 4000 K 6500 K

Lampade Compatte integrate Forma Compact Globo 10000 15. per luci soffuse e ombre meno marcate E27 2700 K 4000 K 6500 K Lampade Compatte integrate Forma Compact Globo 10000 15 Forma Compact Globo 10000 Lampade fluorescenti compatte ad amalgama con alimentatore Integrato. Compact Globo 10000 è disponibile nelle potenze 25

Dettagli

CERTIFICAZIONE ROHS. aggiunta nella sezione tipi di certificazione

CERTIFICAZIONE ROHS. aggiunta nella sezione tipi di certificazione LaCertificazione CERTIFICAZIONE ROHS aggiunta nella sezione tipi di certificazione In un contesto dove l'evoluzione delle apparecchiature elettriche ed elettroniche presenta una crescita esponenziale,

Dettagli

MANUALE PER LE AZIENDE DI TRATTAMENTO DEL CDC RAEE CONDIZIONATORI

MANUALE PER LE AZIENDE DI TRATTAMENTO DEL CDC RAEE CONDIZIONATORI MANUALE PER LE AZIENDE DI TRATTAMENTO DEL CDC RAEE CONDIZIONATORI Cenni storici Il climatizzatore nasce all inizio del secolo scorso, negli USA dagli studi dell ingegnere americano Willis Carrier il quale,

Dettagli

PRICE LIST FEBBRAIO 2008 FEBRUARY 2008

PRICE LIST FEBBRAIO 2008 FEBRUARY 2008 LISTINO PRICE LIST PREZZI FEBBRAIO 2008 FEBRUARY 2008 ESEDRA S.p.A Via Faentina,171 - Caldine - 50010 Fiesole (FI) - Tel. +39 055 5416001 - Fax +39 055 5040492 e-mail: esedra@esedralight.it - Capitale

Dettagli

Vecchi elettrodomestici, computer,

Vecchi elettrodomestici, computer, L aumento dei rifiuti elettronici nella società moderna Il massiccio uso della tecnologia moderna ha aperto nuove problematiche in materia di smaltimento dei rifiuti. Il quantitativo di RAEE complessivamente

Dettagli

Il sistema di recupero dei rifiuti elettrici ed elettronici Criticità e soluzioni. Milano, 28 giugno 2005

Il sistema di recupero dei rifiuti elettrici ed elettronici Criticità e soluzioni. Milano, 28 giugno 2005 Il sistema di recupero dei rifiuti elettrici ed elettronici Criticità e soluzioni Milano, 28 giugno 2005 IL RUOLO DEI PRODUTTORI E LE PROBLEMATICHE ANCORA APERTE Dr.ssa Daniela Capaccioli Responsabile

Dettagli

Gazzetta ufficiale dell'unione europea

Gazzetta ufficiale dell'unione europea L 37/19 DIRETTIVA 2002/95/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 27 gennaio 2003 sulla restrizione dell'uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche IL

Dettagli

Istruzioni d'uso. A.D.J. Supply Europe B.V. Junostraat 2 6468 EW Kerkrade Paesi Bassi www.americandj.eu

Istruzioni d'uso. A.D.J. Supply Europe B.V. Junostraat 2 6468 EW Kerkrade Paesi Bassi www.americandj.eu Istruzioni d'uso A.D.J. Supply Europe B.V. Junostraat 2 6468 EW Kerkrade Paesi Bassi www.americandj.eu Indice INTRODUZIONE... 3 STATO DELLA BATTERIA... 3 RICARICA DELLA BATTERIA... 3 SPECIFICHE... 4 ROHS

Dettagli

LE NUOVE DIRETTIVE WEEE E ROHS: Confronto tra le vecchie e nuove norme, recepimenti nazionali

LE NUOVE DIRETTIVE WEEE E ROHS: Confronto tra le vecchie e nuove norme, recepimenti nazionali LE NUOVE DIRETTIVE WEEE E ROHS: Confronto tra le vecchie e nuove norme, recepimenti nazionali Ing. Gabriele MUZIO (Responsabile Servizio Tecnico API Torino Contenuti La nuova Direttiva WEEE La nuova Direttiva

Dettagli

FRIGORIFERI E CONGELATORI

FRIGORIFERI E CONGELATORI MANUALE PER LE AZIENDE DI TRATTAMENTO DEL CDC RAEE FRIGORIFERI E CONGELATORI Cenni storici Frigoriferi e congelatori sono costituiti da una struttura in ferro e plastica, con pareti e porte. La carcassa

Dettagli

STAMPANTI E MULTIFUNZIONI

STAMPANTI E MULTIFUNZIONI manuale per le aziende di trattamento del CdC RAEE STAMPANTI E MULTIFUNZIONI Cenni storici Le stampanti, ancor prima dei monitor, hanno rappresentato nell informatica l output dei dati elaborati da un

Dettagli

Direttive Europee. Direttive Europee

Direttive Europee. Direttive Europee Direttive Europee Direttive Europee CAMPO DI APPLICAZIONE IN ACCORDO CON LE DIRETTIVE EUROPEE APPLICAZIONE DIRETTIVA 2011/65/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO SULLA RESTRIZIONE D USO DI DETERMINATE SOSTANZE PERICOLOSE

Dettagli

Il decreto legislativo di recepimento delle direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE. Rosanna Laraia SERVIZIO RIFIUTI

Il decreto legislativo di recepimento delle direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE. Rosanna Laraia SERVIZIO RIFIUTI Il decreto legislativo di recepimento delle direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE Rosanna Laraia Il Consiglio dei Ministri n. 14 del 22 luglio 2005 ha approvato il D.Lgs. di recepimento delle

Dettagli

Comunità Europea (CE): Direttiva Comunità Europea 27/01/2003 N. 95/2002

Comunità Europea (CE): Direttiva Comunità Europea 27/01/2003 N. 95/2002 Legge Comunità Europea (CE): Direttiva Comunità Europea 27/01/2003 N. 95/2002 Direttiva 2002/95/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 27 gennaio 2003 sulla restrizione dell'uso di determinate sostanze

Dettagli

LISTINO PREZZI 2014 INFORMAZIONI SULLA RACCOLTA E SMALTIMENTO DEGLI APPARECCHI DI ILLUMINAZIONE E DELLE SORGENTI LUMINOSE A SCARICA

LISTINO PREZZI 2014 INFORMAZIONI SULLA RACCOLTA E SMALTIMENTO DEGLI APPARECCHI DI ILLUMINAZIONE E DELLE SORGENTI LUMINOSE A SCARICA ListinoPrezzi 2014 LISTINO PREZZI 2014 INFORMAZIONI SULLA RACCOLTA E SMALTIMENTO DEGLI APPARECCHI DI ILLUMINAZIONE E DELLE SORGENTI LUMINOSE A SCARICA Il contributo RAEE nella misura indicata dal consorzio,

Dettagli

MANUALE DELL UTENTE. www.nodis.it

MANUALE DELL UTENTE. www.nodis.it SLIM Senior Phone www.nodis.it Nodis e il logo Nodis sono marchi commerciali registrati di Nodis srl Tutti gli altri marchi e diritti d autore sono proprietà dei rispettivi proprietari. 32 MANUALE-SN-07.indd

Dettagli

I rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE): risorsa e pericolo

I rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE): risorsa e pericolo Alessandra Bonoli I rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE): risorsa e pericolo RAEE-DAY La gestione dei rifiuti informatici: l esperienza dell Ateneo di Bologna Bologna, 31 gennaio

Dettagli

VALUTAZIONE DEI FLUSSI DI RIFIUTI IN PLASTICA IN ITALIA DERIVANTI DALLA DAL RICICLO DI ELETTRODOMESTICI

VALUTAZIONE DEI FLUSSI DI RIFIUTI IN PLASTICA IN ITALIA DERIVANTI DALLA DAL RICICLO DI ELETTRODOMESTICI Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclaggio, il Recupero dei Rifiuti di imballaggi in plastica PROGETTO: VALUTAZIONE DEI FLUSSI DI RIFIUTI IN PLASTICA IN ITALIA DERIVANTI DALLA DAL RICICLO DI ELETTRODOMESTICI

Dettagli

Impianti RAEE: quali autorizzazioni e quali adempimenti? Edoardo Saronni NICA Srl

Impianti RAEE: quali autorizzazioni e quali adempimenti? Edoardo Saronni NICA Srl Impianti RAEE: quali autorizzazioni e quali adempimenti? Edoardo Saronni NICA Srl D.Lgs. 25 luglio 2005 n.151 Il 13 agosto 2005 è entrato in vigore il D.Lgs. 25 luglio 2005 n.151, recante nuove regole

Dettagli

Cerco di seguire un filo logico.

Cerco di seguire un filo logico. Cerco di seguire un filo logico. Decreto Legislativo 194/2007 riguardante l attuazione della direttiva 2004/108/CE che riguarda la compatibilità elettromagnetica e che abroga la direttiva 89/336/CEE. Questo

Dettagli

Trasformiamo le vostre sfide in vantaggi. Produzione intelligente, sicura e sostenibile

Trasformiamo le vostre sfide in vantaggi. Produzione intelligente, sicura e sostenibile Trasformiamo le vostre sfide in vantaggi Produzione intelligente, sicura e sostenibile Trasformiamo la vostra azienda Pensate di poter continuare a lavorare nel solito modo? Le cose sono cambiate. Le aziende

Dettagli

Le problematiche del trattamento adeguato dei RAEE

Le problematiche del trattamento adeguato dei RAEE Le problematiche del trattamento adeguato dei RAEE Fabrizio D Amico Presidente CdC RAEE Forum RAEE 2014 ACCORDO TRATTAMENTO L Accordo per la qualità del trattamento dei RAEE è stato siglato nell aprile

Dettagli

Viale Europa 135 Lammari. All' interno delle scuole medie Nottolini

Viale Europa 135 Lammari. All' interno delle scuole medie Nottolini Viale Europa 135 Lammari All' interno delle scuole medie Nottolini La nostra sede è tecnologicamente avanzata con attrezzatura ricondizionata nella politica del riuso Chi siamo e cosa facciamo? Associazione

Dettagli

COME SMALTIRE I RIFIUTI URBANI, RAEE E PNEUMATICI

COME SMALTIRE I RIFIUTI URBANI, RAEE E PNEUMATICI COME SMALTIRE I RIFIUTI URBANI, RAEE E PNEUMATICI SOMMARIO Introduzione Scarti elettrici e pneumatici, ecco le regole per smaltirli 5 Progettazione e trattamenti: c è la nuova direttiva Ue di Marco Fabrizio

Dettagli

Un modello territoriale per lo smaltimento e recupero dei RAEE

Un modello territoriale per lo smaltimento e recupero dei RAEE Un modello territoriale per lo smaltimento e recupero dei RAEE AMBIENTE Anna Sara Sabatini 1, Claudio Pattara 2, Federica Murmura 3, Antonio Di Nunzio 4 Schema normativo Rifiuto domestico Raccolta LEGGE

Dettagli

RAEE. Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

RAEE. Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche RAEE Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche Questionario risultati Nella tua famiglia e' stato acquistato un grande elettrodomestico negli ultimi due anni? Si = 52 No= 7 Negli ultimi due

Dettagli

Area Comunicazione R.A.E.E. cosa SONO. come SI RAccOLgONO. cosa diventano

Area Comunicazione R.A.E.E. cosa SONO. come SI RAccOLgONO. cosa diventano Area Comunicazione R.A.E.E cosa SONO come SI RAccOLgONO cosa diventano I R.A.E.E. QUALI SONO? I R.A.E.E. sono apparecchiature non funzionanti o di cui ci si vuole disfare, alimentate elettricamente o con

Dettagli

Copyright Esselibri S.p.A.

Copyright Esselibri S.p.A. CAPITOLO TERZO I RIFIUTI Sommario: 1. Quadro normativo di riferimento. - 2. La definizione di rifiuto. - 3. Classificazione dei rifiuti. - 4. Limiti al campo di applicazione della disciplina del D.Lgs.

Dettagli

Attrezzature informatiche: Criteri Chiave Procura + Versione Estesa

Attrezzature informatiche: Criteri Chiave Procura + Versione Estesa Attrezzature informatiche: Criteri Chiave Procura + Versione Estesa 1 INTRODUZIONE 1 2 CRITERI CHIAVE PROCURA + ATTREZZATURE INFORMATICHE 3 3 ULTERIORI SUGGERIMENTI 4 4 PRINCIPALI ETICHETTE PRODOTTO 8

Dettagli

NORMATIVA RoHS. LA DIRETTIVA RoHS

NORMATIVA RoHS. LA DIRETTIVA RoHS Articolo in esclusiva per CQ Elettronica IW2BSF 2007 NORMATIVA RoHS Cerchiamo di capire la nuova normativa che interessera sia i produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche e I centri di assistenza

Dettagli

Progetto LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA. Azione 3 - Attività 3.1

Progetto LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA. Azione 3 - Attività 3.1 GENERALITÀ Azione 3 Attività 3.1 Organizzazione delle attività di mappatura Denominazione della buona pratica: Free Pack Net. Realizzazione e commercializzazione di un imballo ritornabile e riutilizzabile

Dettagli

LA NUOVA DIRETTIVA RAEE

LA NUOVA DIRETTIVA RAEE LA NUOVA DIRETTIVA RAEE E stata pubblicata, sulla Gazzetta Ufficiale dell'unione europea, la nuova Direttiva 2012/19/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 4 luglio 2012, sui rifiuti di apparecchiature

Dettagli

ESPERIENZA DI RECUPERO RAEE R.A.E.E. ( Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) BRENNO PINOTTI (Presidente TRED CARPI) COMUNI RICICLONI Emilia-Romagna Bologna 5 Febbraio 2010 DI COSA PARLIAMO

Dettagli

Regolamento n. 517/2014 sui gas fluorurati effetto serra (F-gas), che abroga il regolamento n. 842/2006

Regolamento n. 517/2014 sui gas fluorurati effetto serra (F-gas), che abroga il regolamento n. 842/2006 Regolamento n. 517/2014 sui gas fluorurati effetto serra (F-gas), che abroga il regolamento n. 842/2006 AIB Area Regolamento n. 517/2014 pubblicato su GUCE L150 del 20 maggio 2014 entra in vigore il 20

Dettagli

CONOSCERE IN UN MERCATO SEMPRE PIÙ COMPETITIVO

CONOSCERE IN UN MERCATO SEMPRE PIÙ COMPETITIVO CONOSCERE GLI ATTI GIURIDICI DELL UNIONE EUROPEA NONCHÉ LE NORME E REGOLE TECNICHE DI PRODOTTO, PROCESSO E SISTEMA PER MIGLIORARE LA GESTIONE DELL IMPRESA IN UN MERCATO SEMPRE PIÙ COMPETITIVO Dott. Ing.

Dettagli

RoHS Cina AGGIORNAMENTO Marcia 2011. www.element14.com

RoHS Cina AGGIORNAMENTO Marcia 2011. www.element14.com RoHS Cina AGGIORNAMENTO Marcia 2011 Dichiarazione Restrizione Ambito Imballaggio Differenze dalla direttiva RoHS Europea Primo catalogo RoHS2 Cina 1 RoHS in Cina Misure per l'amministrazione del controllo

Dettagli

EcoDesigne Sistemi di Gestione dell Energia Gian Piero Zattoni

EcoDesigne Sistemi di Gestione dell Energia Gian Piero Zattoni EcoDesigne Sistemi di Gestione dell Energia Gian Piero Zattoni Workshop Chi Siamo EQO S.r.l. da oltre 10 anni riunisce professionisti provenenti da diversi settori e con differenti esperienze professionali,

Dettagli

LE DIRETTIVE R.A.E.E. E V.F.U. E LORO MODALITA DI ATTUAZIONE

LE DIRETTIVE R.A.E.E. E V.F.U. E LORO MODALITA DI ATTUAZIONE Tecnologie di Recupero e Riciclo dei Materiali Alberto Simboli - a.a. 2013/14 7. LE DIRETTIVE R.A.E.E. E V.F.U. E LORO MODALITA DI ATTUAZIONE I VEICOLI FUORI USO 2 LA DIRETTIVA E.O.L- VEHICLES E LA SUA

Dettagli

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(Testo rilevante ai fini del SEE) L 174/88 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 1.7.2011 DIRETTIVA 2011/65/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO dell 8 giugno 2011 sulla restrizione dell uso di determinate sostanze pericolose nelle

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA I RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE (RAEE) ASPETTI TECNICO-GESTIONALI E AMBIENTALI

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA I RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE (RAEE) ASPETTI TECNICO-GESTIONALI E AMBIENTALI ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e dei Materiali TESI DI LAUREA In Valorizzazione

Dettagli

Il computer sostenibile

Il computer sostenibile Il computer sostenibile I computer sono ovunque; La magica e prefissa ai vari settori ci ha illuso che ogni attività possa diventare più efficiente, economica, immateriale, leggera, virtuale, in una parola:

Dettagli

MANUALE OPERATIVO DI GESTIONE APPARECCHIATURE E RIFIUTI ELETTRICI ED ELETTRONICI PROFESSIONALI

MANUALE OPERATIVO DI GESTIONE APPARECCHIATURE E RIFIUTI ELETTRICI ED ELETTRONICI PROFESSIONALI MANUALE OPERATIVO DI GESTIONE APPARECCHIATURE E RIFIUTI ELETTRICI ED ELETTRONICI PROFESSIONALI 2 IL PROGETTO propone agli operatori del settore, su tutto il territorio nazionale, un modello di gestione

Dettagli

Istruzioni d'uso 11/08. A.D.J. Supply Europe B.V. Junostraat 2 6468 EW Kerkrade Paesi Bassi www.americandj.eu

Istruzioni d'uso 11/08. A.D.J. Supply Europe B.V. Junostraat 2 6468 EW Kerkrade Paesi Bassi www.americandj.eu Istruzioni d'uso 11/08 A.D.J. Supply Europe B.V. Junostraat 2 6468 EW Kerkrade Paesi Bassi www.americandj.eu Indice INTRODUZIONE... 3 ISTRUZIONI GENERALI... 3 CARATTERISTICHE... 3 FUNZIONAMENTO... 3 SOSTITUZIONE

Dettagli

Stato dell arte e considerazioni propositive sul GPP

Stato dell arte e considerazioni propositive sul GPP Stato dell arte e considerazioni propositive sul GPP PORDENONE 23.11.2006 Riccardo Rifici Ministero dell ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale Salvaguardia Ambientale Divisione

Dettagli

GLI OBIETTIVI R 2.864"

GLI OBIETTIVI R 2.864 CHI SIAMO 6 5 La nam nasce dalla nostra scelta di lavorare nel mondo del riciclo e del riuso unendo la passione e professionalità per sviluppare un diverso concetto di eco sostenibilità. L attività si

Dettagli

La filiera del fine vita nel nuovo scenario dei RAEE: problematiche, correttezza e competività. Come la vedono gli Operatori che vi lavorano

La filiera del fine vita nel nuovo scenario dei RAEE: problematiche, correttezza e competività. Come la vedono gli Operatori che vi lavorano Consorzio Nazionale Operatori Eco-trattamento Rifiuto Tecnologico WORKSHOP Milano / 6 dicembre 2006 La filiera del fine vita nel nuovo scenario dei RAEE: problematiche, correttezza e competività. Come

Dettagli

Strumenti di eco-innovazione. Il processo di eco-innovazione nelle imprese. Gli strumenti ENEA per l eco-innovazione nelle PMI.

Strumenti di eco-innovazione. Il processo di eco-innovazione nelle imprese. Gli strumenti ENEA per l eco-innovazione nelle PMI. Strumenti di eco-innovazione Il processo di eco-innovazione nelle imprese. Gli strumenti ENEA per l eco-innovazione nelle PMI. Francesca Cappellaro Laboratorio LCA&Ecodesign Bologna, 28 aprile 2010 Contesto

Dettagli

Prendi Nota, anche l entry level è cambiato.

Prendi Nota, anche l entry level è cambiato. Nota. Guida rapida. Indice Informazioni importanti sulla sicurezza e sulla salute... pag 2 Contenuto della confezione... pag 4 Collegamenti... pag 5 Apertura dello sportello vano carta... pag 6 Tasti...

Dettagli

Milano 11 marzo 2013 Relatore Ing. Alessio Figini

Milano 11 marzo 2013 Relatore Ing. Alessio Figini La nuova direttiva RAEE (Direttiva 2012/19/UE) Milano 11 marzo 2013 Relatore Ing. Alessio Figini Premessa la normativa attuale La normativa attuale definizione di AEE Apparecchiature elettriche ed elettroniche

Dettagli

F.A.R.O. S.r.l. Oggetto: D. M. 25/11/2007 n 187, norma attuativa del D. Lgs. 151/05 sulla disciplina dei Rifiuti di

F.A.R.O. S.r.l. Oggetto: D. M. 25/11/2007 n 187, norma attuativa del D. Lgs. 151/05 sulla disciplina dei Rifiuti di F.A.R.O. S.r.l. Formazione - Antinfortunistica - Ricerche - Orientamenti Via Lavoratori Autobianchi, 1-20033 Desio (MI) Cod. Fisc. e P. IVA 02502170968 C.C.I.A.A. n.1482084 Telefono (0362) 306216 - Fax

Dettagli

DECISIONE DELLA COMMISSIONE. dell'11 aprile 2005. [notificata con il numero C(2005) 1027] (2005/343/CE)

DECISIONE DELLA COMMISSIONE. dell'11 aprile 2005. [notificata con il numero C(2005) 1027] (2005/343/CE) 4.5.2005 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 115/35 DECISIONE DELLA COMMISSIONE dell'11 aprile 2005 che stabilisce i criteri ecologici e i connessi requisiti di valutazione e di verifica per l'assegnazione

Dettagli

Raccolta dei Rifiuti elettrici ed elettronici (Raee): nuovi obblighi

Raccolta dei Rifiuti elettrici ed elettronici (Raee): nuovi obblighi PERIODICO INFORMATIVO N. 32/2010 Raccolta dei Rifiuti elettrici ed elettronici (Raee): nuovi obblighi Con il Decreto n. 65 dell 8 marzo 2010 pubblicato nella G.U. del 4 maggio 2010, sono state definite

Dettagli

Le opportunità economiche del riciclo

Le opportunità economiche del riciclo Le opportunità economiche del riciclo Duccio Bianchi Presidente ASM Pavia coordinatore ricerca End Waste della Fondazione Symbola L Italia, leader europeo nell economia del riciclo L Italia è uno dei leader

Dettagli

Consulenza di Direzione Ambiente & Innovazione Sistemi di Gestione Aziendale. Clicca qui per l avvio

Consulenza di Direzione Ambiente & Innovazione Sistemi di Gestione Aziendale. Clicca qui per l avvio Titolo intervento Ambiente e sostenibilità per la tua Azienda sono un costo?.noi lo trasformiamo in ricchezza. Relatore: : Gian Piero Zattoni Consulenza di Direzione Ambiente & Innovazione Sistemi di Gestione

Dettagli

REGIONE MARCHE LEGGE 598/94 ART. 11 INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

REGIONE MARCHE LEGGE 598/94 ART. 11 INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI REGIONE MARCHE LEGGE 598/94 ART. 11 INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI SOGGETTI BENEFICIARI Piccole e medie imprese con unità produttiva ubicata nella Regione Marche PROGETTI AGEVOLABILI 1) Progetti relativi

Dettagli

dove finiscono i 42 % in discarica 20 % negli inceneritori utile suggerimento per la riduzione dei rifiuti

dove finiscono i 42 % in discarica 20 % negli inceneritori utile suggerimento per la riduzione dei rifiuti 60x90_IT 20/11/09 15:33 Pagina 1 1 Troppi rifiuti La produzione di rifiuti urbani è quasi raddoppiata in 30 anni ed è pari ad una media di 522 kg per abitante all anno che significa 10 kg alla settimana.

Dettagli

L attuazione in Italia della Direttiva Pile e Accumulatori Quali oneri, scadenze e adempimenti a carico delle aziende

L attuazione in Italia della Direttiva Pile e Accumulatori Quali oneri, scadenze e adempimenti a carico delle aziende L attuazione in Italia della Direttiva Pile e Accumulatori Quali oneri, scadenze e adempimenti a carico delle aziende Inquadramento generale della normativa Evento URGC Remedia, 25 novembre 2010 Maurizio

Dettagli

SOLUZIONI PER LA GESTIONE ENERGETICA NEGLI EDIFICI

SOLUZIONI PER LA GESTIONE ENERGETICA NEGLI EDIFICI Promotori di efficienza energetica SOLUZIONI PER LA GESTIONE ENERGETICA NEGLI EDIFICI Il nostro futuro energetico inizia adesso AMAECO s.r.l. 41043 Formigine (MO) Tel. 059.5961360 Fax 059.5961779 info@bht-amaeco.it

Dettagli

Gli impegni ambientali di BTicino

Gli impegni ambientali di BTicino i Presso la Vostra consueta Agenzia Commerciale. Sito: Questo documento si basa sulla norma ISO 14020 relativa ai principi generali delle dichiarazioni ambientali e sul rapporto tecnico ISO TR/14025 relativo

Dettagli

CIRCOLARE CLIENTI - N 01/2008

CIRCOLARE CLIENTI - N 01/2008 CIRCOLARE CLIENTI - N 01/2008 DATA: 7/01/2008 A/TO CA: Titolare dell attività / Responsabile Ambiente / Manutenzioni / Acquisti e Vendite DA/FROM: TECNOLARIO S.r.l. TEL/FAX N : 0341.49.42.10 # 0341.25.00.07

Dettagli

SUSTAINABLE BUILDING DESIGN

SUSTAINABLE BUILDING DESIGN SUSTAINABLE BUILDING DESIGN UN NUOVO MODO DI PROGETTARE: - CONCETTO DI SOSTENIBILITA - ALTA EFFICIENZA ENERGETICA - INNOVAZIONE: (B.I.M.) Building Information Modeling IL CONCETTO DI EDIFICIO SOSTENIBILE

Dettagli

Consorzio per lo smaltimento dei RAEE domestici e professionali. COME VENGONO SMALTITI I RAEE.

Consorzio per lo smaltimento dei RAEE domestici e professionali. COME VENGONO SMALTITI I RAEE. Consorzio per lo smaltimento dei RAEE domestici e professionali.. . 1) INTRODUZIONE 2) SOSTANZE NOCIVE CONTENUTE NEI RIFIUTI ELETTRICI ED ELETTRONICI a) CFC/HCFC b) Piombo c) Cadmio d) Mercurio e) Cromo

Dettagli

L ECO CONTRIBUTO RAEE

L ECO CONTRIBUTO RAEE Circolare N. 86 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 7 dicembre 2007 L ECO CONTRIBUTO RAEE Come previsto dal D.Lgs 151/2005, in capo ai produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche sono

Dettagli

GUIDA ECO LABELLING & ECO DESIGN

GUIDA ECO LABELLING & ECO DESIGN GUIDA ECO LABELLING & ECO DESIGN Direttiva 2009/125/CE Direttiva 2010/30/CE Cosa dicono DIRETTIVA 2009/125/CE REGOLAMENTI DELEGATI n. 813/2013 e n. 814/2013 PROGETTAZIONE ECOCOMPATIBILE DIRETTIVA 2010/30/CE

Dettagli

- Richiesta di Offerta Servizi di Trattamento anno 2015 -

- Richiesta di Offerta Servizi di Trattamento anno 2015 - - Richiesta di Offerta Servizi di Trattamento anno 2015-1. Premessa Remedia TSR s.r.l. (d ora in poi Remedia) è la società di servizi, interamente controllata da Consorzio ReMedia, che organizza e gestisce

Dettagli

D.Lgs. Governo n 151 del 25/07/2005

D.Lgs. Governo n 151 del 25/07/2005 D.Lgs. Governo n 151 del 25/07/2005 Attuazione delle direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE, relative alla riduzione dell'uso di sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche,

Dettagli

Direttiva 2002/96/CE (RAEE) - Obiettivi

Direttiva 2002/96/CE (RAEE) - Obiettivi Direttiva 2002/96/CE (RAEE) - Obiettivi PROMUOVERE LA PREVENZIONE DELLA PRODUZIONE DI RAEE, IL REIMPIEGO, IL RICICLAGGIO E ALTRE FORME DI RECUPERO IN MODO DA RIDURRE I RIFIUTI DA SMALTIRE; MIGLIORARE,

Dettagli

Clean.! Smart.! Ready.! Tecnologia. Prodotti. Soluzioni.! Dicembre 2013!

Clean.! Smart.! Ready.! Tecnologia. Prodotti. Soluzioni.! Dicembre 2013! Clean. Tecnologia. Prodotti. Soluzioni. Dicembre 2013 Smart. Ready. Il Primo Problema Globale: instabilità della rete L instabilità della rete elettrica non è un rischio remoto ma una realtà, anche nei

Dettagli

Operatore elettrico. Standard della Figura nazionale

Operatore elettrico. Standard della Figura nazionale Operatore elettrico Standard della Figura nazionale 27 Denominazione della figura Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate OPERATORE ELETTRICO 6 Artigiani e operai specializzati e agricoltori

Dettagli

Esperienze di gestione RAEE sulla base del rapporto costi/benefici

Esperienze di gestione RAEE sulla base del rapporto costi/benefici Esperienze di gestione RAEE sulla base del rapporto costi/benefici -Esempio di classificazione delle apparecchiature da smaltire - Esempio di organizzazione del servizio di smaltimento - Costi del servizio

Dettagli

LA GESTIONE DEI RAEE E L ATTIVITA DEL CONSORZIO. Torino 15/11/2007 - La gestione dei RAEE e l attività del consorzio

LA GESTIONE DEI RAEE E L ATTIVITA DEL CONSORZIO. Torino 15/11/2007 - La gestione dei RAEE e l attività del consorzio LA GESTIONE DEI RAEE E L ATTIVITA DEL CONSORZIO Indice Inquadramento normativo Campo di applicazione e principali definizioni Obblighi dei produttori, distributori e utilizzatori FAQ e principali criticità

Dettagli

ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE (A.I.R.) (all. A alla Direttiva P.C.M. 16 gennaio 2013)

ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE (A.I.R.) (all. A alla Direttiva P.C.M. 16 gennaio 2013) ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE (A.I.R.) (all. A alla Direttiva P.C.M. 16 gennaio 2013) Titolo: schema di decreto legislativo di recepimento della direttiva 2013/56/UE del Parlamento Europeo

Dettagli

PRODOTTI PER IMPIANTI FRIGORIFERI INFORMAZIONI GENERALI

PRODOTTI PER IMPIANTI FRIGORIFERI INFORMAZIONI GENERALI PRODOTTI PER IMPIANTI FRIGORIFERI INFORMAZIONI GENERALI DALLA QUALITÀ, IL NATURALE SVILUPPO. Giunta al traguardo di cinquant anni di attività nel settore della componentistica per la refrigerazione e il

Dettagli

R.A.E.E. Produzione e recupero delle apparecchiature elettriche ed elettroniche Ultime evoluzioni, indicazioni operative e di gestione

R.A.E.E. Produzione e recupero delle apparecchiature elettriche ed elettroniche Ultime evoluzioni, indicazioni operative e di gestione Seminario operativo R.A.E.E. Produzione e recupero delle apparecchiature elettriche ed elettroniche Ultime evoluzioni, indicazioni operative e di gestione Giovedì 14 giugno 2007 dalle ore 14,00 alle ore

Dettagli

Jet Stream1300W MANUALE UTENTE

Jet Stream1300W MANUALE UTENTE Jet Stream1300W MANUALE UTENTE Si prega di leggere attentamente le istruzioni contenute nel presente manuale prima di utilizzare l'apparecchiatura A.D.J. Supply Europe B.V. Junostraat 2 6468 EW Kerkrade

Dettagli

La nuova Direttiva RAEE II: campo di applicazione

La nuova Direttiva RAEE II: campo di applicazione RECUPERO E RICICLO DEI MODULI FOTOVOLTAICI A FINE VITA: IL PRINCIPIO DELLA RESPONSABILITÀ ESTESA DEI PRODUTTORI Fiera Milano 7 maggio 2014 Il D.Lgs 49/2014: analisi del campo di applicazione, esclusioni

Dettagli

CRITERI VALUTAZIONE QUALITÀ DELLA MERCE

CRITERI VALUTAZIONE QUALITÀ DELLA MERCE CRITERI VALUTAZIONE QUALITÀ DELLA MERCE Nella valutazione dei criteri di qualità per la merce posta in vendita nella Festa della Befana in Piazza Navona, i punteggi, genericamente indicati nell avviso

Dettagli

Responsabilità estesa dei produttori: il modello nella gestione degli imballaggi. Luca Piatto Responsabile Area Territorio Roma, 15 giugno 2011

Responsabilità estesa dei produttori: il modello nella gestione degli imballaggi. Luca Piatto Responsabile Area Territorio Roma, 15 giugno 2011 Responsabilità estesa dei produttori: il modello nella gestione degli imballaggi Luca Piatto Responsabile Area Territorio Roma, 15 giugno 2011 La gestione degli imballaggi è impostata su due cardini legislativi

Dettagli

I Raee come scorta di materiali pregiati a basso costo. Gian Franco Saetti gfsaetti@gmail.com

I Raee come scorta di materiali pregiati a basso costo. Gian Franco Saetti gfsaetti@gmail.com I Raee come scorta di materiali pregiati a basso costo Gian Franco Saetti gfsaetti@gmail.com Vice presidente sez. reg.le ER albo gestori ambientali, Bologna Riassunto Recuperare le Terre Rare dai RAEE,

Dettagli

I PROMOTORI I DESTINATARI OBIETTIVI I SETTORI. Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG

I PROMOTORI I DESTINATARI OBIETTIVI I SETTORI. Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG 3 I PROMOTORI Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG I DESTINATARI - Sistema Produttivo - Pubblica Amministrazione - Cittadini OBIETTIVI Incentivare il

Dettagli

info@ea.ancitel.it - ea.ancitel@pec.it Tel. 06 95948402 www.ea.ancitel.it

info@ea.ancitel.it - ea.ancitel@pec.it Tel. 06 95948402 www.ea.ancitel.it - ea.ancitel@pec.it Tel. 06 95948402 CHI SIAMO Ancitel Energia e Ambiente è la società del Gruppo ANCI, controllata da Ancitel S.p.A., nata nel 2007 per realizzare progetti e servizi per i Comuni italiani

Dettagli

GUIDA ECO LABELLING & ECO DESIGN

GUIDA ECO LABELLING & ECO DESIGN GUIDA ECO LABELLING & ECO DESIGN Direttiva 2009/125/CE Direttiva 2010/30/CE Cosa dicono le direttive? Direttiva 2009/125/CE REGOLAMENTI DELEGATI n. 813/2013 e n. 814/2013 PROGETTAZIONE ECOCOMPATIBILE Direttiva

Dettagli

R-32. Il refrigerante di nuova generazione per climatizzatori e pompe di calore

R-32. Il refrigerante di nuova generazione per climatizzatori e pompe di calore R-32 Il refrigerante di nuova generazione per climatizzatori e pompe di calore Daikin è la prima azienda al mondo ad aver introdotto sul mercato pompe di calore e climatizzatori a R-32. Questo tipo di

Dettagli

Ilaria Malerba Area Sicurezza Prodotti. 11 Marzo 2013

Ilaria Malerba Area Sicurezza Prodotti. 11 Marzo 2013 RoHS e REACH Ilaria Malerba Area Sicurezza Prodotti 11 Marzo 2013 REACH: Principi generali (1) Registration, Evaluation, Authorization of Chemicals - REACH (Regolamento CE 1907/2006) MIRA A Mappare e accrescere

Dettagli

Oggetto: RAEE - emanata la nuova disciplina che abroga il decreto 151/2005

Oggetto: RAEE - emanata la nuova disciplina che abroga il decreto 151/2005 23 Aprile 2014 Responsabili Filiali CNA Addetti Affari Generali Sedi Soc. collegate e.p.c.vice-direttore Generale Area Risorse e Servizi per la Gestione Servizio Sicurezza e Ambiente prot. 25/14 Oggetto:

Dettagli

ACCORDO QUADRO PRINT & COPY MANAGEMENT Criteri di sostenibilità

ACCORDO QUADRO PRINT & COPY MANAGEMENT Criteri di sostenibilità ACCORDO QUADRO PRINT & COPY MANAGEMENT Criteri di sostenibilità 1. Oggetto dell iniziativa Il presente Accordo Quadro ha per oggetto un lotto unico merceologico relativo all affidamento di servizi principali

Dettagli

CONSUMABILI DI STAMPA

CONSUMABILI DI STAMPA CONSUMABILI DI STAMPA #2012 L AZIENDA 39 35 37.00-16 11 17.07 Fin dal 1995, Sanzo Srl, è un azienda leader nel settore della produzione di consumabili di stampa che fornisce servizi e soluzioni integrate

Dettagli

Essere parte della soluzione

Essere parte della soluzione www.electrolux.com Electrolux è un leader globale nel settore degli elettrodomestici e delle apparecchiature per uso professionale. I consumatori di 150 paesi di tutto il mondo acquistano ogni anno oltre

Dettagli

Gli impegni ambientali di BTicino

Gli impegni ambientali di BTicino i Presso la Vostra consueta Agenzia Commerciale. Sito: Questo documento si basa sulla norma ISO 14020 relativa ai principi generali delle dichiarazioni ambientali e sul rapporto tecnico ISO TR/14025 relativo

Dettagli

Gli impegni ambientali di BTicino

Gli impegni ambientali di BTicino i Presso la Vostra consueta Agenzia Commerciale. Sito: Questo documento si basa sulla norma ISO 14020 relativa ai principi generali delle dichiarazioni ambientali e sul rapporto tecnico ISO TR/14025 relativo

Dettagli

L ECONOMIA CIRCOLARE NELLA PIANIFICAZIONE REGIONALE

L ECONOMIA CIRCOLARE NELLA PIANIFICAZIONE REGIONALE L ECONOMIA CIRCOLARE NELLA PIANIFICAZIONE REGIONALE Renata Caselli, Regione Toscana in collaborazione con ARRR - Agenzia Regionale Recupero Risorse spa L economia circolare in pillole La transizione verso

Dettagli

Progettare oggetti di ecodesign

Progettare oggetti di ecodesign Intervento dal titolo Progettare oggetti di ecodesign A cura di Arch.Marco Capellini Ecodesigner dello studio Capellini design e consulting 77 78 Eco-biodesign nell edilizia 10 Ottobre 2008- Fiera Energy

Dettagli

31 DICEMBRE OBBLIGHI, ADEMPIMENTI, SCADENZE SCADENZARIO. acuradimarcofabrizio,avvocatoinroma

31 DICEMBRE OBBLIGHI, ADEMPIMENTI, SCADENZE SCADENZARIO. acuradimarcofabrizio,avvocatoinroma OBBLIGHI, ADEMPIMENTI, SCADENZE acuradimarcofabrizio,avvocatoinroma Grandi impianti di combustione: rata trimestrale carbon tax Gli esercenti dei grandi impianti di combustione(gic) ex direttiva 88/609/CEE

Dettagli

Noi ci crediamo. Scopri con noi come riciclare i tuoi rifiuti elettronici. Campagna di informazione ReMedia e Legambiente. Con la partecipazione di:

Noi ci crediamo. Scopri con noi come riciclare i tuoi rifiuti elettronici. Campagna di informazione ReMedia e Legambiente. Con la partecipazione di: Campagna di informazione ReMedia e Legambiente Noi ci crediamo. Con la partecipazione di: Scopri con noi come riciclare i tuoi rifiuti elettronici. In collaborazione con: DIAMO VALORE AI RIFIUTI TECNOLOGICI

Dettagli

Economia e Ambiente Articoli 1 4

Economia e Ambiente Articoli 1 4 14 LA POLITICA AMBIENTALE DELLA NIKON Attività produttive e tutela dell ambiente L evoluzione della politica ambientale del gruppo Nikon Le linee guida: prodotti eco-compatibili, riduzione degli sprechi

Dettagli

Progetto in inchiesta pubblica PROGETTO C. 1111 31-01-2013 111-51

Progetto in inchiesta pubblica PROGETTO C. 1111 31-01-2013 111-51 N O R M A I T A L I A N A C E I 1 Data Scadenza Inchiesta C. 1111 31-01-2013 Data Pubblicazione 2012- Classificazione 111-51 Titolo Guida tecnica all applicazione della Direttiva RoHs II Aspetti tecnici

Dettagli