Eco-Design e RAEE: buone pratiche e prospettive. Workshop Eco-Design per Piccole e Medie Imprese del Settore Elettronico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Eco-Design e RAEE: buone pratiche e prospettive. Workshop Eco-Design per Piccole e Medie Imprese del Settore Elettronico"

Transcript

1 Eco-Design e RAEE: buone pratiche e prospettive Workshop Eco-Design per Piccole e Medie Imprese del Settore Elettronico Milano, 18 maggio 2005

2 Amiat TBD: chi siamo Amiat TBD è una società del gruppo AMIAT specializzata esclusivamente in gestione e trattamento dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE)

3 Esempi di RAEE Grandi e piccoli Elettrodomestici Apparecchiature Informatiche e per Telecomunicazioni Utensileria Elettronica di consumo Distributori automatici e strumenti di monitoraggio Dispositivi medicali

4 Amiat TBD: gli impianti L IMPIANTO PER IL TRATTAMENTO DEI RIFIUTI CONTENENTI GAS LESIVI DELL OZONO STRATOSFERICO

5 Amiat TBD: gli impianti GLI IMPIANTI PER IL TRATTAMENTO DELL ELETTRONICA (pericolosa e non)

6 Perché l Eco-Design?

7 Le ragioni dell Eco- Design: La mondializzazione Le aziende sempre più spesso realizzano i prodotti nelle realtà territoriali più convenienti direttamente o tramite accordi commerciali Vantaggi economici: maggiore competitività tramite co-produzioni o produzioni offshore maggiore numero di acquirenti sparsi in tutto il mondo

8 Le ragioni dell Eco- Design: la mondializzazione Ricadute progettuali: i prodotti, anche se non estremamente complessi, vengono smembrati concettualmente già a livello progettuale vengono realizzati per componenti in varie parti del mondo e l azienda committente li completa e/o assembla

9 Le ragioni dell Eco- Design: le esigenze dei consumatori Parallelamente il moderno consumatore avverte sempre più l esigenza di perseguire lo SVILUPPO SOSTENIBILE e premia le aziende che tengono conto di questa necessità

10 Le ragioni dell Eco- Design: la legislazione europea Infine la progettazione eco-compatibile è espressamente richiesta dalle Direttive RAEE e RoHS (2002/96/CE e 2002/95/CE): 1) attraverso il divieto di utilizzo di sostanze quali: -Piombo - Mercurio - Cadmio - Cromo esavalente - Bifenili polibromurati (PBB) - Etere di bifenile polibromurato(pbde)

11 Le ragioni dell Eco- Design: la legislazione europea 2) Attraverso la richiesta di progettazione e produzione che facilitino il recupero e il riciclaggio dei RAEE, dei loro componenti e dei loro materiali 3) Attraverso la richiesta di favorire il riuso delle Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

12 L Eco- Design può offrire prospettive alle Piccole e Medie Imprese del settore elettronico?

13 Prospettive per le Piccole e Medie Imprese del settore elettronico Progettare nuovi prodotti Progettazione senza sostanze pericolose Nuovo impulso alla produzione di componenti eco-compatibili

14 Prospettive per le Piccole e Medie Imprese del settore elettronico Progettare il fine vita del prodotto Vantaggi: 1) Prevedere sin dall inizio gli impatti di tutto il ciclo di vita del prodotto rende più agile, e quindi più economica per il produttore che la finanzia, la gestione del corrispondente RAEE L eco-design può essere finalizzato ad aumentare il grado di automatizzazione delle operazioni di recupero di materia

15 Prospettive per le Piccole e Medie Imprese del settore elettronico Progettare il fine vita del prodotto Esempio: Al posto di avere tante tipologie di materie plastiche impiegate nello stesso prodotto minimizzare il loro numero e renderle facilmente riconoscibili Aumento efficienza nel recupero Minori costi di trattamento finale

16 Prospettive per le Piccole e Medie Imprese del settore elettronico Progettare il fine vita del prodotto Vantaggi: 2) Se valutiamo il costo complessivo di approvvigionamento dei materiali si scopre che ad esempio negli hardware ci sono fino a 16 grammi di oro per tonnellata, contro i 2-4 che rendono redditizio lo scavo tradizionale nelle miniere In un paese come l Italia povero di risorse minerarie ed energetiche, l immissione sul mercato di materie prime seconde agisce sulla stabilizzazione dei prezzi e riduce la dipendenza dalle importazioni

17 Prospettive per le Piccole e Medie Imprese del settore elettronico Il Riuso Mentre le produzioni globalizzate spostano la produzione nei Paesi in Via di Sviluppo per ragioni economiche, il ripristino e la sostituzione dei componenti nella fase di vita utile del prodotto non possono che avvenire in loco, dove l oggetto viene effettivamente usato

18 Prospettive per le Piccole e Medie Imprese del settore elettronico Il Riuso Solo chi, come le imprese del settore elettronico, possiede il Know-how può fornire al mercato una risposta adeguata in termini di capacità ed efficienza nella riparazione Collaborazione con i gestori di RAEE

19 Grazie per la Vostra cortese attenzione!

20 Amiat TBD S.r.l. Società Unipersonale Via Brandizzo Volpiano (TO) Tel Fax website:

sulla restrizione dell uso di determinate sostanze elettroniche

sulla restrizione dell uso di determinate sostanze elettroniche La Nuova Direttiva RoHS (Direttiva 2011/65/UE) sulla restrizione dell uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche Mercoledì 11 aprile 2013 Evento organizzato

Dettagli

CERTIFICAZIONE ROHS. aggiunta nella sezione tipi di certificazione

CERTIFICAZIONE ROHS. aggiunta nella sezione tipi di certificazione LaCertificazione CERTIFICAZIONE ROHS aggiunta nella sezione tipi di certificazione In un contesto dove l'evoluzione delle apparecchiature elettriche ed elettroniche presenta una crescita esponenziale,

Dettagli

PRICE LIST FEBBRAIO 2008 FEBRUARY 2008

PRICE LIST FEBBRAIO 2008 FEBRUARY 2008 LISTINO PRICE LIST PREZZI FEBBRAIO 2008 FEBRUARY 2008 ESEDRA S.p.A Via Faentina,171 - Caldine - 50010 Fiesole (FI) - Tel. +39 055 5416001 - Fax +39 055 5040492 e-mail: esedra@esedralight.it - Capitale

Dettagli

Il sistema di recupero dei rifiuti elettrici ed elettronici Criticità e soluzioni. Milano, 28 giugno 2005

Il sistema di recupero dei rifiuti elettrici ed elettronici Criticità e soluzioni. Milano, 28 giugno 2005 Il sistema di recupero dei rifiuti elettrici ed elettronici Criticità e soluzioni Milano, 28 giugno 2005 IL RUOLO DEI PRODUTTORI E LE PROBLEMATICHE ANCORA APERTE Dr.ssa Daniela Capaccioli Responsabile

Dettagli

LISTINO PREZZI 2014 INFORMAZIONI SULLA RACCOLTA E SMALTIMENTO DEGLI APPARECCHI DI ILLUMINAZIONE E DELLE SORGENTI LUMINOSE A SCARICA

LISTINO PREZZI 2014 INFORMAZIONI SULLA RACCOLTA E SMALTIMENTO DEGLI APPARECCHI DI ILLUMINAZIONE E DELLE SORGENTI LUMINOSE A SCARICA ListinoPrezzi 2014 LISTINO PREZZI 2014 INFORMAZIONI SULLA RACCOLTA E SMALTIMENTO DEGLI APPARECCHI DI ILLUMINAZIONE E DELLE SORGENTI LUMINOSE A SCARICA Il contributo RAEE nella misura indicata dal consorzio,

Dettagli

Il decreto legislativo di recepimento delle direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE. Rosanna Laraia SERVIZIO RIFIUTI

Il decreto legislativo di recepimento delle direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE. Rosanna Laraia SERVIZIO RIFIUTI Il decreto legislativo di recepimento delle direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE Rosanna Laraia Il Consiglio dei Ministri n. 14 del 22 luglio 2005 ha approvato il D.Lgs. di recepimento delle

Dettagli

VALUTAZIONE DEI FLUSSI DI RIFIUTI IN PLASTICA IN ITALIA DERIVANTI DALLA DAL RICICLO DI ELETTRODOMESTICI

VALUTAZIONE DEI FLUSSI DI RIFIUTI IN PLASTICA IN ITALIA DERIVANTI DALLA DAL RICICLO DI ELETTRODOMESTICI Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclaggio, il Recupero dei Rifiuti di imballaggi in plastica PROGETTO: VALUTAZIONE DEI FLUSSI DI RIFIUTI IN PLASTICA IN ITALIA DERIVANTI DALLA DAL RICICLO DI ELETTRODOMESTICI

Dettagli

Direttive Europee. Direttive Europee

Direttive Europee. Direttive Europee Direttive Europee Direttive Europee CAMPO DI APPLICAZIONE IN ACCORDO CON LE DIRETTIVE EUROPEE APPLICAZIONE DIRETTIVA 2011/65/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO SULLA RESTRIZIONE D USO DI DETERMINATE SOSTANZE PERICOLOSE

Dettagli

NORMATIVA RoHS. LA DIRETTIVA RoHS

NORMATIVA RoHS. LA DIRETTIVA RoHS Articolo in esclusiva per CQ Elettronica IW2BSF 2007 NORMATIVA RoHS Cerchiamo di capire la nuova normativa che interessera sia i produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche e I centri di assistenza

Dettagli

COME SMALTIRE I RIFIUTI URBANI, RAEE E PNEUMATICI

COME SMALTIRE I RIFIUTI URBANI, RAEE E PNEUMATICI COME SMALTIRE I RIFIUTI URBANI, RAEE E PNEUMATICI SOMMARIO Introduzione Scarti elettrici e pneumatici, ecco le regole per smaltirli 5 Progettazione e trattamenti: c è la nuova direttiva Ue di Marco Fabrizio

Dettagli

Copyright Esselibri S.p.A.

Copyright Esselibri S.p.A. CAPITOLO TERZO I RIFIUTI Sommario: 1. Quadro normativo di riferimento. - 2. La definizione di rifiuto. - 3. Classificazione dei rifiuti. - 4. Limiti al campo di applicazione della disciplina del D.Lgs.

Dettagli

ESPERIENZA DI RECUPERO RAEE R.A.E.E. ( Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) BRENNO PINOTTI (Presidente TRED CARPI) COMUNI RICICLONI Emilia-Romagna Bologna 5 Febbraio 2010 DI COSA PARLIAMO

Dettagli

LE DIRETTIVE R.A.E.E. E V.F.U. E LORO MODALITA DI ATTUAZIONE

LE DIRETTIVE R.A.E.E. E V.F.U. E LORO MODALITA DI ATTUAZIONE Tecnologie di Recupero e Riciclo dei Materiali Alberto Simboli - a.a. 2013/14 7. LE DIRETTIVE R.A.E.E. E V.F.U. E LORO MODALITA DI ATTUAZIONE I VEICOLI FUORI USO 2 LA DIRETTIVA E.O.L- VEHICLES E LA SUA

Dettagli

RoHS Cina AGGIORNAMENTO Marcia 2011. www.element14.com

RoHS Cina AGGIORNAMENTO Marcia 2011. www.element14.com RoHS Cina AGGIORNAMENTO Marcia 2011 Dichiarazione Restrizione Ambito Imballaggio Differenze dalla direttiva RoHS Europea Primo catalogo RoHS2 Cina 1 RoHS in Cina Misure per l'amministrazione del controllo

Dettagli

Stato dell arte e considerazioni propositive sul GPP

Stato dell arte e considerazioni propositive sul GPP Stato dell arte e considerazioni propositive sul GPP PORDENONE 23.11.2006 Riccardo Rifici Ministero dell ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale Salvaguardia Ambientale Divisione

Dettagli

Attrezzature informatiche: Criteri Chiave Procura + Versione Estesa

Attrezzature informatiche: Criteri Chiave Procura + Versione Estesa Attrezzature informatiche: Criteri Chiave Procura + Versione Estesa 1 INTRODUZIONE 1 2 CRITERI CHIAVE PROCURA + ATTREZZATURE INFORMATICHE 3 3 ULTERIORI SUGGERIMENTI 4 4 PRINCIPALI ETICHETTE PRODOTTO 8

Dettagli

Strumenti di eco-innovazione. Il processo di eco-innovazione nelle imprese. Gli strumenti ENEA per l eco-innovazione nelle PMI.

Strumenti di eco-innovazione. Il processo di eco-innovazione nelle imprese. Gli strumenti ENEA per l eco-innovazione nelle PMI. Strumenti di eco-innovazione Il processo di eco-innovazione nelle imprese. Gli strumenti ENEA per l eco-innovazione nelle PMI. Francesca Cappellaro Laboratorio LCA&Ecodesign Bologna, 28 aprile 2010 Contesto

Dettagli

Le problematiche del trattamento adeguato dei RAEE

Le problematiche del trattamento adeguato dei RAEE Le problematiche del trattamento adeguato dei RAEE Fabrizio D Amico Presidente CdC RAEE Forum RAEE 2014 ACCORDO TRATTAMENTO L Accordo per la qualità del trattamento dei RAEE è stato siglato nell aprile

Dettagli

Area Comunicazione R.A.E.E. cosa SONO. come SI RAccOLgONO. cosa diventano

Area Comunicazione R.A.E.E. cosa SONO. come SI RAccOLgONO. cosa diventano Area Comunicazione R.A.E.E cosa SONO come SI RAccOLgONO cosa diventano I R.A.E.E. QUALI SONO? I R.A.E.E. sono apparecchiature non funzionanti o di cui ci si vuole disfare, alimentate elettricamente o con

Dettagli

L attuazione in Italia della Direttiva Pile e Accumulatori Quali oneri, scadenze e adempimenti a carico delle aziende

L attuazione in Italia della Direttiva Pile e Accumulatori Quali oneri, scadenze e adempimenti a carico delle aziende L attuazione in Italia della Direttiva Pile e Accumulatori Quali oneri, scadenze e adempimenti a carico delle aziende Inquadramento generale della normativa Evento URGC Remedia, 25 novembre 2010 Maurizio

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA I RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE (RAEE) ASPETTI TECNICO-GESTIONALI E AMBIENTALI

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA I RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE (RAEE) ASPETTI TECNICO-GESTIONALI E AMBIENTALI ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e dei Materiali TESI DI LAUREA In Valorizzazione

Dettagli

F.A.R.O. S.r.l. Oggetto: D. M. 25/11/2007 n 187, norma attuativa del D. Lgs. 151/05 sulla disciplina dei Rifiuti di

F.A.R.O. S.r.l. Oggetto: D. M. 25/11/2007 n 187, norma attuativa del D. Lgs. 151/05 sulla disciplina dei Rifiuti di F.A.R.O. S.r.l. Formazione - Antinfortunistica - Ricerche - Orientamenti Via Lavoratori Autobianchi, 1-20033 Desio (MI) Cod. Fisc. e P. IVA 02502170968 C.C.I.A.A. n.1482084 Telefono (0362) 306216 - Fax

Dettagli

D.Lgs. Governo n 151 del 25/07/2005

D.Lgs. Governo n 151 del 25/07/2005 D.Lgs. Governo n 151 del 25/07/2005 Attuazione delle direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE, relative alla riduzione dell'uso di sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche,

Dettagli

MANUALE OPERATIVO DI GESTIONE APPARECCHIATURE E RIFIUTI ELETTRICI ED ELETTRONICI PROFESSIONALI

MANUALE OPERATIVO DI GESTIONE APPARECCHIATURE E RIFIUTI ELETTRICI ED ELETTRONICI PROFESSIONALI MANUALE OPERATIVO DI GESTIONE APPARECCHIATURE E RIFIUTI ELETTRICI ED ELETTRONICI PROFESSIONALI 2 IL PROGETTO propone agli operatori del settore, su tutto il territorio nazionale, un modello di gestione

Dettagli

OSSERVATORIO CODICE AMBIENTE 2012 Unioncamere Lombardia Sala Melegari, Via Oldofredi 23, Milano

OSSERVATORIO CODICE AMBIENTE 2012 Unioncamere Lombardia Sala Melegari, Via Oldofredi 23, Milano OSSERVATORIO CODICE AMBIENTE 2012 Unioncamere Lombardia Sala Melegari, Via Oldofredi 23, Milano TERZO INCONTRO Nuove norme europee: RAEE ed emissioni industriali. Aggiornamenti sull Autorizzazione Unica

Dettagli

Clean.! Smart.! Ready.! Tecnologia. Prodotti. Soluzioni.! Dicembre 2013!

Clean.! Smart.! Ready.! Tecnologia. Prodotti. Soluzioni.! Dicembre 2013! Clean. Tecnologia. Prodotti. Soluzioni. Dicembre 2013 Smart. Ready. Il Primo Problema Globale: instabilità della rete L instabilità della rete elettrica non è un rischio remoto ma una realtà, anche nei

Dettagli

GLI OBIETTIVI R 2.864"

GLI OBIETTIVI R 2.864 CHI SIAMO 6 5 La nam nasce dalla nostra scelta di lavorare nel mondo del riciclo e del riuso unendo la passione e professionalità per sviluppare un diverso concetto di eco sostenibilità. L attività si

Dettagli

I PROMOTORI I DESTINATARI OBIETTIVI I SETTORI. Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG

I PROMOTORI I DESTINATARI OBIETTIVI I SETTORI. Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG 3 I PROMOTORI Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG I DESTINATARI - Sistema Produttivo - Pubblica Amministrazione - Cittadini OBIETTIVI Incentivare il

Dettagli

Responsabilità estesa dei produttori: il modello nella gestione degli imballaggi. Luca Piatto Responsabile Area Territorio Roma, 15 giugno 2011

Responsabilità estesa dei produttori: il modello nella gestione degli imballaggi. Luca Piatto Responsabile Area Territorio Roma, 15 giugno 2011 Responsabilità estesa dei produttori: il modello nella gestione degli imballaggi Luca Piatto Responsabile Area Territorio Roma, 15 giugno 2011 La gestione degli imballaggi è impostata su due cardini legislativi

Dettagli

RAEE - RoHS. Guida pratica operativa. A cura dell'avv. Maurizio Iorio. aggiornata al 12 luglio 2007

RAEE - RoHS. Guida pratica operativa. A cura dell'avv. Maurizio Iorio. aggiornata al 12 luglio 2007 RAEE - RoHS Guida pratica operativa A cura dell'avv. Maurizio Iorio aggiornata al 12 luglio 2007 20121 Milano - Corso Venezia 49 - Tel. 02 7750254/5 - Fax 02 76013825 segreteria@andec.it - segreteria@dismamusica.it

Dettagli

Documento di background sui criteri ambientali minimi per le apparecchiature IT

Documento di background sui criteri ambientali minimi per le apparecchiature IT Documento di background sui criteri ambientali minimi per le apparecchiature IT Indice 1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 2 2 PRODOTTI INTERESSATI... 2 3 REQUISITI DEI CAM... 2 3.1 Il quadro di riferimento dei criteri

Dettagli

Milano 11 marzo 2013 Relatore Ing. Alessio Figini

Milano 11 marzo 2013 Relatore Ing. Alessio Figini La nuova direttiva RAEE (Direttiva 2012/19/UE) Milano 11 marzo 2013 Relatore Ing. Alessio Figini Premessa la normativa attuale La normativa attuale definizione di AEE Apparecchiature elettriche ed elettroniche

Dettagli

Direttiva RoHS e DLgs 151/2005

Direttiva RoHS e DLgs 151/2005 Direttiva RoHS e DLgs 151/2005 1 - PREMESSA La Comunità Europea ha emesso già a fine 2002 due direttive (la 2002/95/CE e la 2002/96/CE) con lo scopo di normare adeguatamente il settore delle apparecchiature

Dettagli

La saldatura in elettronica

La saldatura in elettronica La saldatura in elettronica Sommario argomenti trattati La saldatura in elettronica...1 Introduzione...1 Scopo della saldatura in elettronica...1 Il processo di saldatura in elettronica...1 I flussanti...2

Dettagli

Gli impegni ambientali di BTicino

Gli impegni ambientali di BTicino i Presso la Vostra consueta Agenzia Commerciale. Sito: Questo documento si basa sulla norma ISO 14020 relativa ai principi generali delle dichiarazioni ambientali e sul rapporto tecnico ISO TR/14025 relativo

Dettagli

TVCC: Leggi e norme. Per. Ind. Massimo Lodini GE job title/1 1 / GE Security TVCC Norme e leggi

TVCC: Leggi e norme. Per. Ind. Massimo Lodini GE job title/1 1 / GE Security TVCC Norme e leggi TVCC: Leggi e norme Telecamere GENav Digital Video Recorders Day/Night Cameras Per. Ind. Massimo Lodini GE job title/1 1 / Normativa e leggi Legge finanziaria per il 2008-2010 Legge 24 dicembre 2007, n.

Dettagli

- Richiesta di Offerta Servizi di Trattamento anno 2015 -

- Richiesta di Offerta Servizi di Trattamento anno 2015 - - Richiesta di Offerta Servizi di Trattamento anno 2015-1. Premessa Remedia TSR s.r.l. (d ora in poi Remedia) è la società di servizi, interamente controllata da Consorzio ReMedia, che organizza e gestisce

Dettagli

Noi ci crediamo. Scopri con noi come riciclare i tuoi rifiuti elettronici. Campagna di informazione ReMedia e Legambiente. Con la partecipazione di:

Noi ci crediamo. Scopri con noi come riciclare i tuoi rifiuti elettronici. Campagna di informazione ReMedia e Legambiente. Con la partecipazione di: Campagna di informazione ReMedia e Legambiente Noi ci crediamo. Con la partecipazione di: Scopri con noi come riciclare i tuoi rifiuti elettronici. In collaborazione con: DIAMO VALORE AI RIFIUTI TECNOLOGICI

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CONFSERVIZI ER: AVANTI TUTTA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO RAEE

COMUNICATO STAMPA CONFSERVIZI ER: AVANTI TUTTA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO RAEE Rimini, 27/10/05 Agli organi di informazione COMUNICATO STAMPA CONFSERVIZI ER: AVANTI TUTTA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO RAEE Dopo la prima presentazione in aprile, sono proseguiti in questi mesi

Dettagli

1- I RAEE (Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche)

1- I RAEE (Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) IL SISTEMA DI GESTIONE DEI RIFIUTI DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE (RAEE) COME DELINEATO DAL D.LGS. 151/2005 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI A cura del Dott. Andrea Da Lio Se i termini

Dettagli

Decreto legislativo 25 luglio 2005, n. 151 (Supplemento ordinario n. 135 alla Gazzetta ufficiale 29 luglio 2005 n. 175)

Decreto legislativo 25 luglio 2005, n. 151 (Supplemento ordinario n. 135 alla Gazzetta ufficiale 29 luglio 2005 n. 175) Decreto legislativo 25 luglio 2005, n. 151 (Supplemento ordinario n. 135 alla Gazzetta ufficiale 29 luglio 2005 n. 175) Attuazione delle direttive 2002/95/Ce, 2002/96/Ce e 2003/108/Ce, relative alla riduzione

Dettagli

Il corretto smaltimento dei beni dell information technology Il trattamento del tubo catodico

Il corretto smaltimento dei beni dell information technology Il trattamento del tubo catodico Il corretto smaltimento dei beni dell information technology Il trattamento del tubo catodico - La natura del problema In questi anni lo sviluppo tecnologico ha portato sul mercato nuove generazioni di

Dettagli

150 ANNIVERSARIO UNITÁ D ITALIA GUIDA ALL APPLICAZIONE DEL REGIME DI NEW WASTE PER I RAEE PROFESSIONALI. Bilancio

150 ANNIVERSARIO UNITÁ D ITALIA GUIDA ALL APPLICAZIONE DEL REGIME DI NEW WASTE PER I RAEE PROFESSIONALI. Bilancio 150 ANNIVERSARIO UNITÁ D ITALIA GUIDA ALL APPLICAZIONE DEL REGIME DI NEW WASTE PER I RAEE PROFESSIONALI Bilancio al Dicembre 31.12.2010 2011 Copyright Dicembre 2011 FEDERAZIONE ANIE TUTTI I DIRITTI RISERVATI

Dettagli

Consorzio per lo smaltimento dei RAEE domestici e professionali. COME VENGONO SMALTITI I RAEE.

Consorzio per lo smaltimento dei RAEE domestici e professionali. COME VENGONO SMALTITI I RAEE. Consorzio per lo smaltimento dei RAEE domestici e professionali.. . 1) INTRODUZIONE 2) SOSTANZE NOCIVE CONTENUTE NEI RIFIUTI ELETTRICI ED ELETTRONICI a) CFC/HCFC b) Piombo c) Cadmio d) Mercurio e) Cromo

Dettagli

CONSUMABILI DI STAMPA

CONSUMABILI DI STAMPA CONSUMABILI DI STAMPA #2012 L AZIENDA 39 35 37.00-16 11 17.07 Fin dal 1995, Sanzo Srl, è un azienda leader nel settore della produzione di consumabili di stampa che fornisce servizi e soluzioni integrate

Dettagli

con Linux Marica Landini Ferrara Linux User Group

con Linux Marica Landini Ferrara Linux User Group con Linux Marica Landini Ferrara Linux User Group RAEE in pillole e impatto ambientale Definizione di RAEE: acronimo di rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche. Alcuni dati Nell'Unione europea

Dettagli

MANUALE DELL UTENTE. V.le Fulvio Testi 126 20092 Cinisello Balsamo (MI) - ITALY. www.nodis.it

MANUALE DELL UTENTE. V.le Fulvio Testi 126 20092 Cinisello Balsamo (MI) - ITALY. www.nodis.it V.le Fulvio Testi 126 20092 Cinisello Balsamo (MI) - ITALY Copyright 2014 Nodis. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo manuale dell utente può essere riprodotto, distribuito, tradotto

Dettagli

Momodesign MD Droid. Guida rapida all'uso

Momodesign MD Droid. Guida rapida all'uso Manuale Utente Momodesign MD Droid Guida rapida all'uso Informazioni di sicurezza del prodotto Si consiglia di leggere attentamente le informazioni di sicurezza prima di utilizzare il telefono. Non utilizzare

Dettagli

Il campo di applicazione della Direttiva RoHS II. Ing. Filomena d Arcangelo Responsabile Area Ambiente Tecnico Normativa

Il campo di applicazione della Direttiva RoHS II. Ing. Filomena d Arcangelo Responsabile Area Ambiente Tecnico Normativa Il campo di applicazione della Direttiva RoHS II Ing. Filomena d Arcangelo Responsabile Area Ambiente Tecnico Normativa Mercoledì 16 gennaio 2013 Campo di applicazione Art. 2.1: La presente direttiva si

Dettagli

Gli impegni ambientali di BTicino

Gli impegni ambientali di BTicino i Presso la Vostra consueta Agenzia Commerciale. Sito: Questo documento si basa sulla norma ISO 14020 relativa ai principi generali delle dichiarazioni ambientali e sul rapporto tecnico ISO TR/14025 relativo

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DEI SISTEMI COSMEC secondo le norme CEI EN 61386. 4 CIFRA Temperatura massima di utilizzo. 5 CIFRA Resistenza alla curvatura

CLASSIFICAZIONE DEI SISTEMI COSMEC secondo le norme CEI EN 61386. 4 CIFRA Temperatura massima di utilizzo. 5 CIFRA Resistenza alla curvatura CLASSIFICAZIONE DEI SISTEMI COSMEC secondo le norme CEI EN 61386 1 CIFRA alla compressione 2 CIFRA all urto 3 CIFRA Temperatura minima di utilizzo 4 CIFRA Temperatura massima di utilizzo 5 CIFRA alla curvatura

Dettagli

CIRCOLARE CLIENTI - N 01/2008

CIRCOLARE CLIENTI - N 01/2008 CIRCOLARE CLIENTI - N 01/2008 DATA: 7/01/2008 A/TO CA: Titolare dell attività / Responsabile Ambiente / Manutenzioni / Acquisti e Vendite DA/FROM: TECNOLARIO S.r.l. TEL/FAX N : 0341.49.42.10 # 0341.25.00.07

Dettagli

RITIRARE. www.easyraee.it I RAEE DIVENTA PIU FACILE. Gestione Completa dell Uno Contro Uno

RITIRARE. www.easyraee.it I RAEE DIVENTA PIU FACILE. Gestione Completa dell Uno Contro Uno RITIRARE I RAEE www.easyraee.it DIVENTA PIU FACILE Gestione Completa dell Uno Contro Uno Il Decreto Uno contro Uno (D.M. 65/2010) obbliga distributori, centri di assistenza ed installatori al ritiro gratuito

Dettagli

AGRO DRISA GmbH ELEKTRONIKSCHROTT & BILDRÖHREN-RECYCLING

AGRO DRISA GmbH ELEKTRONIKSCHROTT & BILDRÖHREN-RECYCLING Riciclaggio di tubi catodici dismessi e di rifiu ele ronici, con separazione nei componen pannello e cono. AGRO DRISA GmbH ELEKTRONIKSCHROTT & BILDRÖHREN-RECYCLING PROFILO AZIENDALE La Agro-Drisa GmbH

Dettagli

LA GESTIONE DEI RAEE E L ATTIVITA DEL CONSORZIO. Torino 15/11/2007 - La gestione dei RAEE e l attività del consorzio

LA GESTIONE DEI RAEE E L ATTIVITA DEL CONSORZIO. Torino 15/11/2007 - La gestione dei RAEE e l attività del consorzio LA GESTIONE DEI RAEE E L ATTIVITA DEL CONSORZIO Indice Inquadramento normativo Campo di applicazione e principali definizioni Obblighi dei produttori, distributori e utilizzatori FAQ e principali criticità

Dettagli

INTRODUZIONE IL NOSTRO IMPEGNO VERSO I CLIENTI

INTRODUZIONE IL NOSTRO IMPEGNO VERSO I CLIENTI OTTOBRE 2005 RoHS GUIDA ALLA LEGISLAZIONE E ALLA VERIFICA DELLA CONFORMITÀ>> Pag. 3 DIRETTIVA RoHS Pag. 6 IMPATTO DELLA DIRETTIVA RoHS CONTROLLA LA CONFORMITÀ SU RS ONLINE Pag. 7 COME CONSEGUIRE LA CONFORMITÀ

Dettagli

I rifiuti speciali 47

I rifiuti speciali 47 47 Il quadro conoscitivo relativo alla produzione e alle modalità di gestione dei rifiuti speciali nel 26, si basa sulle dichiarazioni MUD (Modello Unico di Dichiarazione ambientale), presentate nell anno

Dettagli

American DJ Supply. Guida utente. Generatore di nebbia professionale ad elevata erogazione

American DJ Supply. Guida utente. Generatore di nebbia professionale ad elevata erogazione American DJ Supply Introduzione Generatore di nebbia professionale ad elevata erogazione con ETS TM Introduzione: Congratulazioni, avete appena acquistato uno dei generatori di effetto nebbia più affidabili

Dettagli

Indice. pagina 2 di 8

Indice. pagina 2 di 8 LEZIONE SOURCING, PROCUREMENT E METODOLOGIE PER L'OTTIMIZZAZIONE DELLA CATENA DEL VALORE DOTT.SSA ROSAMARIA D AMORE Indice 1 Catena del valore e creazione del valore --------------------------------------------------------------

Dettagli

L Ecolabel dell Unione Europea per la Rubinetteria Sanitaria

L Ecolabel dell Unione Europea per la Rubinetteria Sanitaria L Ecolabel dell Unione Europea per la Rubinetteria Sanitaria Il Contesto legislativo europeo e italiano: Criticità e prospettive Novara, 08 novembre 2013 Federata Associazione italiana costruttori valvole

Dettagli

Newsletter Marzo 2014

Newsletter Marzo 2014 Newsletter Marzo 2014 www.raeeincarcere.org NEWS DAI LABORATORI RAEEINCARCERE BOLOGNA Nel mese di dicembre è terminato il tirocinio formativo finanziato dal Progetto Acero per un detenuto uscito in semi-libertà

Dettagli

ONR Osservatorio Nazionale sui Rifiuti. ANPA Agenzia Nazionale per la Protezione dell Ambiente

ONR Osservatorio Nazionale sui Rifiuti. ANPA Agenzia Nazionale per la Protezione dell Ambiente ANPA Agenzia Nazionale per la Protezione dell Ambiente ONR Osservatorio Nazionale sui Rifiuti Interventi e politiche di gestione per la prevenzione e minimizzazione degli imballaggi Il quadro di riferimento

Dettagli

2 Rapporto annuale per uno sviluppo eco-sostenibile

2 Rapporto annuale per uno sviluppo eco-sostenibile 2 Rapporto annuale per uno sviluppo eco-sostenibile Lo sviluppo eco-sostenibile è uno sviluppo che garantisce i bisogni delle generazioni attuali senza compromettere la possibilità che le generazioni

Dettagli

La nuova Direttiva RAEE II: campo di applicazione

La nuova Direttiva RAEE II: campo di applicazione RECUPERO E RICICLO DEI MODULI FOTOVOLTAICI A FINE VITA: IL PRINCIPIO DELLA RESPONSABILITÀ ESTESA DEI PRODUTTORI Fiera Milano 7 maggio 2014 Il D.Lgs 49/2014: analisi del campo di applicazione, esclusioni

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XVI LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XVI LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XVI LEGISLATURA Doc. XVIII n. 98 RISOLUZIONE DELLA 13ª COMMISSIONE PERMANENTE (Territorio, ambiente, beni ambientali) (Estensore FLUTTERO) approvata nella seduta del 22 giugno 2011

Dettagli

Raccolta dei Rifiuti elettrici ed elettronici (Raee): nuovi obblighi

Raccolta dei Rifiuti elettrici ed elettronici (Raee): nuovi obblighi PERIODICO INFORMATIVO N. 32/2010 Raccolta dei Rifiuti elettrici ed elettronici (Raee): nuovi obblighi Con il Decreto n. 65 dell 8 marzo 2010 pubblicato nella G.U. del 4 maggio 2010, sono state definite

Dettagli

Strumenti di eco-innovazione. Introduzione all ecodesign. Bologna, 28 aprile 2010. Francesca Cappellaro

Strumenti di eco-innovazione. Introduzione all ecodesign. Bologna, 28 aprile 2010. Francesca Cappellaro Strumenti di eco-innovazione Introduzione all ecodesign Francesca Cappellaro Bologna, 28 aprile 2010 Programma Perchè l eco design Che cos è l eco design Strategie di eco design Uno strumento di supporto

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA SCUOLA DI INGEGNERIA E ARCHITETTURA

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA SCUOLA DI INGEGNERIA E ARCHITETTURA ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA SCUOLA DI INGEGNERIA E ARCHITETTURA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE LM TESI : RECUPERO DI METALLI E TERRE RARE

Dettagli

Riduzione dei costi per l elettricità solare Soluzioni a film sottile per impianti fotovoltaici a alta efficienza

Riduzione dei costi per l elettricità solare Soluzioni a film sottile per impianti fotovoltaici a alta efficienza Riduzione dei costi per l elettricità solare Soluzioni a film sottile per impianti fotovoltaici a alta efficienza MD-5-401 IT Profilo aziendale First Solar produce pannelli fotovoltaici utilizzando un

Dettagli

I materiali riciclati driver dell edilizia sostenibile

I materiali riciclati driver dell edilizia sostenibile I materiali riciclati driver dell edilizia sostenibile Alessandra Bonoli DICAM, Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e Materiali, Università degli Studi di Bologna Per contrastare il

Dettagli

REGIONE MARCHE LEGGE 598/94 ART. 11 INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

REGIONE MARCHE LEGGE 598/94 ART. 11 INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI REGIONE MARCHE LEGGE 598/94 ART. 11 INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI SOGGETTI BENEFICIARI Piccole e medie imprese con unità produttiva ubicata nella Regione Marche PROGETTI AGEVOLABILI 1) Progetti relativi

Dettagli

Esperienze di gestione RAEE sulla base del rapporto costi/benefici

Esperienze di gestione RAEE sulla base del rapporto costi/benefici Esperienze di gestione RAEE sulla base del rapporto costi/benefici -Esempio di classificazione delle apparecchiature da smaltire - Esempio di organizzazione del servizio di smaltimento - Costi del servizio

Dettagli

Medium voltage service. Servizi al ciclo di vita del gas SF 6 Professionalità e sostenibilità ambientale

Medium voltage service. Servizi al ciclo di vita del gas SF 6 Professionalità e sostenibilità ambientale Medium voltage service Servizi al ciclo di vita del gas SF 6 Professionalità e sostenibilità ambientale Cos è l SF 6? L esafluoruro di zolfo è un gas impiegato fin dal 1960 nelle apparecchiature di trasmissione

Dettagli

DECRETO RAEE OBBLIGHI E

DECRETO RAEE OBBLIGHI E DECRETO RAEE OBBLIGHI E DISPOSIZIONI Ing. Riccardo Corridori Servizio Centrale Ambiente ANIE RECEPIMENTO Le Direttive RAEE e RoHS sono state recepite nell ordinamento italiano con il Decreto Legislativo

Dettagli

Ciclo di Gestione dei RIFIUTI

Ciclo di Gestione dei RIFIUTI 15 Aprile 2008 RICICLANDO ALL ITI Ciclo di Gestione dei RIFIUTI Ferrara Mario Sunseri LE STRATEGIE DI RIFERIMENTO STRATEGIE EUROPEE RIDUZIONE RICICLO (di materia) RECUPERO (di energia) Minimizzazione

Dettagli

Exhibit-Design Criteri e metodi per la sostenibilità ambientale

Exhibit-Design Criteri e metodi per la sostenibilità ambientale Linee Guida della Regione Toscana per il settore degli allestimenti temporanei Eco-Design per gli allestimenti Temporanei Exhibit-Design Criteri e metodi per la sostenibilità ambientale Cordinamento del

Dettagli

Il tuo laboratorio è più smart. quando le tue capacità d'analisi soddisfano gli standard internazionali WEEE/RoHS/ELV

Il tuo laboratorio è più smart. quando le tue capacità d'analisi soddisfano gli standard internazionali WEEE/RoHS/ELV Il tuo laboratorio è più smart quando le tue capacità d'analisi soddisfano gli standard internazionali WEEE/RoHS/ELV Un mondo sempre più attento all'ambiente In molti paesi, vengono promulgate nuove leggi

Dettagli

del programma Life+ della Commissione Europea

del programma Life+ della Commissione Europea del programma Life+ della Commissione Europea R.A.E.E. RIFIUTI da APPARECCHIATURE ELETTRICHE ed ELETTRONICHE Cosa sono i RAEE I RAEE sono i Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, ossia

Dettagli

SOLUZIONI PER LA GESTIONE ENERGETICA NEGLI EDIFICI

SOLUZIONI PER LA GESTIONE ENERGETICA NEGLI EDIFICI Promotori di efficienza energetica SOLUZIONI PER LA GESTIONE ENERGETICA NEGLI EDIFICI Il nostro futuro energetico inizia adesso AMAECO s.r.l. 41043 Formigine (MO) Tel. 059.5961360 Fax 059.5961779 info@bht-amaeco.it

Dettagli

IL CICLO INTEGRATO DELLA GESTIONE DEI RIFIUTI (raccolta, riciclo, recupero e smaltimento): SITUAZIONE E PROSPETTIVE

IL CICLO INTEGRATO DELLA GESTIONE DEI RIFIUTI (raccolta, riciclo, recupero e smaltimento): SITUAZIONE E PROSPETTIVE IL CICLO INTEGRATO DELLA GESTIONE DEI RIFIUTI (raccolta, riciclo, recupero e smaltimento): SITUAZIONE E PROSPETTIVE Sassari, 1 luglio 2010 MODULO 2.3 LA GESTIONE DEI RAEE 1/31 I - PREMESSA: I RAEE (1/3)

Dettagli

Presentazione aziendale

Presentazione aziendale Presentazione aziendale Sede unica C.so G.Garibaldi, 55 76015 Trinitapoli (BT) website: www.emaservice.it Contacts E-mail: info@emaservices.it Fax: 0883.635423 E M A P r o j e c t E.M.A. ( Energy Management

Dettagli

Gas Fluorurati. contribuiscono al cd. «effetto serra»

Gas Fluorurati. contribuiscono al cd. «effetto serra» Samantha Sapienza Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale per lo Sviluppo Sostenibile, il Clima e l Energia www.minambiente.it Gas Fluorurati impatto zero sullo

Dettagli

ESPERIENZE E PROGETTI

ESPERIENZE E PROGETTI Spazio a perto ESPERIENZE E PROGETTI Rifi uti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE): la gestione del fi ne vita e la valorizzazione dei materiali Le nuove tipologie di apparecchiature immesse

Dettagli

Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (R.A.E.E.)

Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (R.A.E.E.) Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (R.A.E.E.) A cura della Dott.ssa Sara Di Lucia Premessa: Indiscutibilmente la nostra è l era della tecnologia. Tutto è in rapida evoluzione, nuovi

Dettagli

MiRifiuto! Pratiche quotidiane di Riduzione, Riuso, Riciclo e Recupero

MiRifiuto! Pratiche quotidiane di Riduzione, Riuso, Riciclo e Recupero MiRifiuto! Pratiche quotidiane di Riduzione, Riuso, Riciclo e Recupero 2 incontro teorico Rovereto 17 febbraio 2014 dott.sa Giulia Pizzini La soluzione del problema NON E COSI SEMPLICE! MULTINAZIONALI

Dettagli

ATTUAZIONE DIRETTIVA 2012/19/UE SUI RAEE

ATTUAZIONE DIRETTIVA 2012/19/UE SUI RAEE D. Lgs. 49/2014 ATTUAZIONE DIRETTIVA 2012/19/UE SUI RAEE Torino, 14 aprile 2014 GIANLUCA CENCIA Direttore Federambiente RECEPIMENTO DIRETTIVA EUROPEA SUI RAEE D. Lgs. 14 marzo 2014, n. 49 Attuazione della

Dettagli

Centrali di produzione di energia elettrica

Centrali di produzione di energia elettrica Centrali di produzione di energia elettrica l interazione processo-sistema elettrico (Cenni) La normativa del dispacciamento ing. Guido Bortoni v.direttore, Area Elettricità Autorità per l energia elettrica

Dettagli

Inquadramento normativo

Inquadramento normativo Provincia di Vercelli Programma Provinciale per la Gestione dei Rifiuti Urbani Inquadramento normativo Con il recepimento della Direttiva 98/2008 sui rifiuti, è stata introdotta nell ordimento interno

Dettagli

L ECO CONTRIBUTO RAEE

L ECO CONTRIBUTO RAEE Circolare N. 86 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 7 dicembre 2007 L ECO CONTRIBUTO RAEE Come previsto dal D.Lgs 151/2005, in capo ai produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche sono

Dettagli

Pagina 1 di 7. Corrispettivi annui servizio misura energia elettrica

Pagina 1 di 7. Corrispettivi annui servizio misura energia elettrica Pagina 1 di 7 Corrispettivi annui servizio misura energia elettrica 1 Pagina 2 di 7 Corrispettivi servizio misura energia elettrica anno 2010* I corrispettivi definiti da Hera S.p.A per la misura dell'energia

Dettagli

PROCEDURE OPERATIVE PER LA GESTIONE DELLE INFORMAZIONI E DEI DATI NELL AMBITO DEL SISTEMA DI MISURA

PROCEDURE OPERATIVE PER LA GESTIONE DELLE INFORMAZIONI E DEI DATI NELL AMBITO DEL SISTEMA DI MISURA N COSPX05 Rev.01 SISTEMA DI MISURA DI ENERGIA ELETTRICA Data 10/05/06 DELLE INFORMAZIONI E DEI DATI NELL AMBITO DEL SISTEMA DI MISURA DELLE INFORMAZIONI E DEI DATI DI MISURA Pag. 2 di 44 INDICE SEZIONE

Dettagli

LETTERE per insegne. Versione Beta 2.1

LETTERE per insegne. Versione Beta 2.1 LETTERE per insegne Versione Beta 2.1 2 INDICE - Condizioni di vendita... pag. 3 - Lettere per insegne... pag. 4 (caratteristiche generali, descrizione optional) - Listino lettere in forex non illuminata...

Dettagli

Attuazione della direttiva 2012/19/UE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche

Attuazione della direttiva 2012/19/UE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 73 del 28 marzo 2014 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale -

Dettagli

SINTESI D.M. 8 Marzo 2010, n 65 RAEE Domestici

SINTESI D.M. 8 Marzo 2010, n 65 RAEE Domestici SINTESI D.M. 8 Marzo 2010, n 65 RAEE Domestici Codice Europeo Rifiuti (C.E.R.) Descrizione 200121* Tubi fluorescenti ed altri rifiuti contenenti mercurio 200123* Apparecchiature fuori uso contenenti clorofluorocarburi

Dettagli

Rapporto sull'ambiente Canon Italia 2009. you can

Rapporto sull'ambiente Canon Italia 2009. you can Rapporto sull'ambiente Canon Italia 2009 you can Editoriale È il momento della responsabilità È il mio terzo bilancio ambientale, forse il più importante: non perché ultimo, ma per la prova che deve offrire

Dettagli

Introduzione le operazioni di trasporto dai punti vendita ai centri di raccolta comunali sono in determinati casi - a carico dei distributori

Introduzione le operazioni di trasporto dai punti vendita ai centri di raccolta comunali sono in determinati casi - a carico dei distributori Introduzione Dal 18 giugno gli acquirenti di elettrodomestici e materiale elettrico ed elettronico (dalla tv al phon, dal frigo al forno, dal telefonino al computer) potranno consegnare gratuitamente le

Dettagli

ZTE Blade Apex2 Guida d uso rapida

ZTE Blade Apex2 Guida d uso rapida ZTE Blade Apex2 Guida d uso rapida 1 INFORMAZIONI LEGALI Copyright 2014 ZTE CORPORATION. Tutti i diritti riservati. Nessuna sezione di questa pubblicazione può essere citata, riprodotta, tradotta o utilizzata

Dettagli

L attuazione in Italia della Direttiva Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche ( RAEE )

L attuazione in Italia della Direttiva Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche ( RAEE ) Studio L attuazione in Italia della Direttiva Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche ( RAEE ) Inquadramento generale della normativa 25 novembre 2010 Maurizio Iorio, avvocato in Milano,

Dettagli

Informativa per la Dichiarazione F-gas 2014 (ex D.P.R. 27 gennaio 2012, n. 43) INTRODUZIONE

Informativa per la Dichiarazione F-gas 2014 (ex D.P.R. 27 gennaio 2012, n. 43) INTRODUZIONE Informativa per la Dichiarazione F-gas 2014 (ex D.P.R. 27 gennaio 2012, n. 43) INTRODUZIONE I gas fluorurati (F-gas) sono composti principalmente dai seguenti gruppi di sostanze: idrofluorocarburi (HFC),

Dettagli