Piano performance organizzativa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Piano performance organizzativa"

Transcript

1 PIANO PERFORMANCE TRIENNIO Obiettivi per l'anno 2014 PROGRAMMA nr. 6 "Servizi Tecnici" SETTORE "SERVIZI TECNICI" / Responsabile Rossano Consoli Piano performance Punteggio max a) Obiettivi di Performance individuale (scheda di valutazione) 30 b) Obiettivi di Performance organizzativa 100 di cui: Performance Strategica del Settore Performance dell'ente PUNTEGGIO Obiettivo Descrizione-Finalità Soggetti coinvolti e Portatori di interesse (STAKEHOLDERS) Indicatore di performance (descrizione) Performance attesa Performance realizzata Note Report Performance strategica del settore Piano performance organizzativa Appalto per la realizzazione del centro di raccolta rifiuti comunale di via Stezzano; Predisposizione degli elaborati ed allegati necessari per l'espletamento delle procedure di gara per la realizzazione del nuovo centro di raccolta rifiuti; Cittadini - Comune - Responsabile Settore Servizi Tecnici - società di gestione GE.S.IDR.A. S.p.A. Redazione della documentazione di gara (Disciplinarfe, Bando, Moduluistica) Approvazione della documentazione ed indizione bando 3,00 Appalto per la manutenzione ordinaria e Predisposizione degli elaborati di gara; predisposizione del straordinaria degli immobili del Comune - Bando; Servizio di Pulizia Cittadini - Comune - Responsabile Settore Servizi Tecnici - Cittadini - utenti Approvazione della cocumentazione a corredo dell'appalto; Approvazione della documentazione ed aggiudicazione definitiva; 3,00 Aggiudicazione appalto per la manutenzione ordinaria e straordinaria dell'impianto di Illuminazione Pubblica comunale; tenuta delle fasi di gara per dell'appalto l'aggiudicazione definitva Cittadini - Comune - Responsabile Settore Servizi Tecnici - Cittadini - utenti Aggiudicazione dell'appalto Approvazione progettazione esecutiva 3,00 Appalto per la manutenzione ordinaria e straordinaria dei presidi antincendio; Predisposizione degli elaborati di progetto, compreso capitolati, ed allegati obbligatori alla presidposizione del bando; predisposizione del Bando; Cittadini - Comune - Responsabile Settore Servizi Tecnici - Cittadini - utenti Approvazione della cocumentazione a corredo dell'appalto; Approvazione della documentazione ed aggiudicazione definitiva; Alienazione Terreno agricolo in Zanica Bando per l'alienazione di terreno agricolo in comune di Zanica Comune - Aquirente Predisposione bando per la vendita e tenuta procedure di gara Espletamento di tutti gli atti formali fino al'individuazione dell''aquirente 6,00 Messa anorma casa comunale (Sede Municipale di Piazza IV Novembre, 23 Messa in sicurezza del Municipio, definizione progetto di spostamento temporaneo uffici comunali e pianificazione interenti di recupero edilizio Cittadini - Comune - Responsabile Settore Servizi Tecnici - Cittadini - utenti Rilievi, sopralluoghi, deposito progetto - Redazione progetto, suo deposito e fasi attuative (cronoprogramma) Approvazione progetto di spsotamento uffici Riqualificazione Centro Servizi A. Marchesi - Opere di adeguamneto biblioteca comunale Cittadini - Settore Servizi Tecnici - Settore Istruzione Approvazione progetto manutenzione Consegna opere e messa a disposizione nuovi spazi alla biblioteca comunale

2 Opere di adeguamento scuola Media Comunale e Scuola Formazione Sale Associative e Sala Consiliare Elmentare per formazione sale associative in sostituzione di Cittadini - Amministrazione c.le - quelle utilizzate presso il Centro Servizi A. Marchesi e Servizi Tecnici - Responsabili Settore trasferimento attività del Consiglio Comunale presso Aula Magna Scuola Media Settore Rilievi, sopralluoghi, deposito progetto - Redazione progetto, suo deposito e fasi attuative (cronoprogramma) Approvazione progetto Fognatura Comunale - rete acque bianche - Rilievo delle reti comunali e dei corsi d'acqua superficiali in Cittadini - Amministrazione c.le - Uniacque - Rilievi, sopralluoghi, deposito progetto - Analisi delle criticità delle reti e progettazione coordinamento con Consorzio di Bonifica e Uniacque. - Consorzio di Bonifica - Settore Servizi Redazione progetto, suo deposito e fasi delle modalità di intervento Problematiche di Via Roma e zoan Sud. Via Murere Tecnici attuative (cronoprogramma) Approvazione progetto Procedura Addendum al regolamento di esercizio parallelo con reti BT di Enel Adegaumento normativo a nuova direttiva su impianti di Distribuzione per l'aggornamento alle direttive Comune - ENEL Distribuzione produzione energia elettrica AEEG 243/2013 ed iscrizione al portale ENEL. - Scuola Media Predisposizone documentazione per sottsocrizione nuovi contratti con ENEL Distribuzione Sottoscrizione ed invio documenti Procedura Addendum al regolamento di esercizio parallelo con reti BT di Enel Adegaumento normativo a nuova direttiva su impianti di Distribuzione per l'aggornamento alle direttive Comune - ENEL Distribuzione produzione energia elettrica AEEG 243/2013 ed iscrizione al portale ENEL. - Centro Servizi Predisposizone documentazione per sottsocrizione nuovi contratti con ENEL Distribuzione Sottoscrizione ed invio documenti 60 Procedura Addendum al regolamento di esercizio parallelo con reti BT di Enel Adegaumento normativo a nuova direttiva su impianti di Distribuzione per l'aggornamento alle direttive Comune - ENEL Distribuzione produzione energia elettrica AEEG 243/2013 ed iscrizione al portale ENEL. - RSA Predisposizone documentazione per sottsocrizione nuovi contratti con ENEL Distribuzione Sottoscrizione ed invio documenti Adesione al programma regionale- Mobilità Sviluppo metodi di trasporto con mezzi a trazione ecocompatibile - Contratto di comodato d'uso alternativa ai combustibili a base di petrolio ed ovvero a gratutio auto elettrica - "Nissan Leaf" bassa emissione Comune - Regione Lombardia - Nissan Italia SPA - Settore Servizi Sociali Adesione al progetto Utilizzo mezzo per il perido della campagna promozionale Adesione alla proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri sulle iniziative in materia recupero edifici scolastici scolastica Comune - Presidenza Consiglio dei Ministri - Amministrazione Comunale Predisposizione studi di fattibilità inerenti l'edilizia scolastica Presentazione istanza Accatastamento edifici comunali - Rilevazione Regolarizzazione della situazione catastale degli immobili dello stato di accatastamento degli stabili Comune - Settore Servizi tecnici - UTE comunali comunali Rilievi e raccolta documentale archiviata, visure e verifica stato consistenza immobili Definizione dell'incarico per la richiesta di accatastamento - Da definire per lotti Certificazioni energetiche Regolarizzazione degli immobili di proprietà comunale tramite la redazione delle certificazioni energetiche degli Comune edifici comunali Rilievi e raccolta documentale archiviata, visure e verifica stato consistenza immobili Redazione delle certificazioni energetiche - Da definire per lotti Redazione nuovo piano comunale di protezione civile Aggiornamento piano sulla base della struttura redatta in accordo con l'ambito di Dalmine Settore Servizi Tecnici - Protezione Civile di Azzano - Ambito protezione Civile di Attuazione accordi convenzionali Dalmine Redazione ed approvazione nuovo piano comunale di protezione civile 4,00 Consorzi stradali Opere di urbanizzazione finalizzate alla formazione di consrozi stradali di Via Stelvio, Carso. Settore Servizi Tecnici - Cittadini - Commercialisti - Consiglio Direttivo del Convocazione assembleee degli utenti Consorzio - Revisori Formazione della proposta preliminare all'amministrazione Comunale. Parrchi Pubblici Avvio progetto di revisione dei parchi pubblici e delle attrezzature inserite all'interno dei parchi stessi Cittadini - Comune - Responsabile Settore Servizi Tecnici - Cittadini - utenti Sopralluoghi per verifica stato di conservazione Redazione di una relazione di dettaglio delle attrezzature Aggiornamentio PAES - Patto Sindaci - Attuazione dei PAES agiornamento del documenyto relativamente alla banca dati Fondazione Cariplo Compilazione aggiornamento on line ed Settore Servizi Tecnici - utenza - Tecnici - nvio a mezzo telematico a : Invio annuale degli aggiornamenti Fondazione Cariplo fondazionbecariplo.it 3,00 Suap Corti Marmi - Rilascio Permesso di Costruire Variante Urbanistica per ampliamento aziendale Settore Servizi Tecnici - utenza - Tecnici - Verifica correttezza tutta documentazione Rilascio Permesso di Costruire Corti Marmi e Graniti - Amm.ne comunale SUAP

3 8,00 Avvio Procedimento per redazione variante PGT, con inserimento Piano di Rischio Aeroportuale - Regolamento Edilizio Ci si prefigge l'obiettivo di avviare il procedimento inerente la Pianificazione Urbanistica che recepisca alcune scelte Cittadini - Settore Servizi Tecnici - Amm.ne amministrative tra cui: 1) Recupero edilziio centro stroico - Affidamento incarico comunale 2) Recupero aree dismesse - 3) Rredaazione regoalmento edilizio 4) Inserimento vincoli da rischio aeroportuale Predisposizone preliminari documenti 60

4 Performance dell'ente 40,00 20,00 Soddisfazione utenti Comunicazione all'esterno: Verifica soddisfazione del cittadino - utente rispetto ai servizi erogati dal Comune 10,00 Organi Istituzionali Trasmissione Istruttorie di CC e GC al Sindaco 10,00 Bilancio 2014 e pluriennale Verifica dei dati, secondo direttive e obiettivi dettati con apposito atto dalla Giunta Comunale Sindaco-Assessori/Segretario comunale - Personale dipendente/ Cittadini - utenti/ Imprese / Altre Amministrazioni Responsabili di Settore / Segretario Comunale / Sindaco /Assessori Amministratori/Segretario comunale - Personale dipendente/ Cittadini - utenti/ Imprese / Altre Amministrazioni Questionario on-line sul sito comunale - Consegna questionario all'utente nel momento di richiesta informazioni e/o attivazione del singolo servizio A) Le Istruttorie di Giunta debbono essere trasmesse/anticipate al Sindaco, a cura del Responsabile dell'istruttoria medesima, entro il termine di nr. 2 giorni antecedenti la seduta di GC -indipendentemente dalla formalizzazione dell'atto-. B) Le Rilevare, in ordine a ciascun Settore, la percentuale di scostamento tra i dati previsionali "INIZIALI " e quelli "FINALI", così da raggiungere una sempre crescente ottimizzazione degli stessi dati previsionali "Questionario di Rilevazione Soddisfazione": a) Attivazione questionario on line sul sito comunale; b) Consegna del questionario cartaceo a tutti gli utenti in tempo reale - Raccolta Verifica del rispetto dei termini assegnati per la consegna dell'istruttoria al Sindaco. Ciascun Responsabile dovrà provvedere alla tenuta del relativo report circa i tempi di consegna delle istruttorie Verifica SCOSTAMENTO tra dato previsionale INIZIALE e dato IMPEGNATO al 31 dicembre - spese correnti-. SONO FATTE SALVE EVENTUALI SITUAZIONI ECCEZIONALI 100

5 Obiettivi di Mantenimento Per una "pesatura iniziale"complessiva di 100 PUNTEGGIO Obiettivo Descrizione-Finalità Soggetti coinvolti e Portatori di interesse (STAKEHOLDERS) Indicatore di performance (descrizione) Performance attesa Performance realizzata Note Report "Obiettivi di mantenimento" 1 Macro-obiettivo "Servizio Lavori Pubblici - Progettazione" Programmazione Opere Pubbliche - Rilevazione dei fabbisogni - Redazione Piano Triennale Programmazione Opere Pubbliche e loro realizzazione e sua adozione da parte della Giunta Comunale Settore Servizi Tecnici - Giunta comunale Rilevazione del fabisogno e arovazione delibera di adozione Adozione del programma Piano Triennale Programmazione Opere Pubbliche - Approvazione in C.C. del documento Triennio e Trasmissione del Programmazione Opere Pubbliche e loro realizzazione Programma Triennale all'osservatorio ai LL.PP. della Regione Lombardia Settore Servizi Tecnici - Cosiglio Comunale Approvazione definitiva del documento con deliberazione di Consiglio Comunale Approvazione del programma Comunicazioni ad Osservatorio Regionale LL.PP. Trasmissione degli atti costitutivi di opere pubbliche suddivisi per entità economica Settore Servizi Tecnici - Osservatori Regionale Redazione degli atti rispetto all'attività edilizia pubblica dell'ente Rispetto delle procedure per la realizzazione di opere pubbliche; La finalità è quella di redigere degli studi progettuali finalizzati all'inserimento delle opere nel programma Redazione ed approvazione studi di fattibilità triennale. La scelta di attuare progetti da parte dell'ufficio è Settore Servizi Tecnici - Uffici Comunali - Numero studi di fattibilità e/o progetti Progetti Preliminari, definiitivie ed esecutivi di giustificata dall'obiettivo di rilevazione dei fabbisogni di cui Territorio - Cittadini - Soggetti economici approvati Opere Pubbliche al primo obiettivo del servizio lavori pubblici che legittima la conoscenza della problematica in modo compiuto e qundi permette un'analisi più attenta dei fabbisogni infrastrutturali Redazione ed istruttori di progetti di opere pubbliche Validazione Fasi Progettuali opere pubbliche L'ufficio garanisce la validazione dei progetti tramite la inserite in P.O.P. - Progetto Preliminare / redazione di specifiche schede di controllo suddivise per Definitivo / Esecutivo tipologia di progetto (Preliminare - Definitivo - Esecutivo) Settore Servizi Tecnici - Uffici Comunali - Numero di schede redatte sul totale dei Territorio - Cittadini - Soggetti economici - progetti istruiti per l'approvazione da parte Liberi degli orgnai competenti Validazione del progetto al fine della sua presentazione alla Giunta Comunale 17,00 Indizione bandi pubblici e/o altre forme di affidamento opere pubbliche in esecuzione P.O.P. e/o interventi di Manutenzione con L'ufficio garantisce la tenuta di tutto il procedimento di conseguente tenuta delle procedure di gara - affidamento di lavori pubblici per giungere alla realizzazione Presa Visione - Gara - Stesura Verbali - degli interventi finiti e colaudati Aggiudicazioni provvisorie e definitive - Trasmissione ad uffico URP Documentazione e bozza di contratto Settore Servizi Tecnici - Tecnici - Operatori economici - ecc Numero di bandi e/o procedure di gara gestite in relazione ai progetti approvati Aggiudicazione lavori Comunicazioni obbligatorie ad Autorità Vigilanza Lavori Pubblici / Osservatorio Opere Trasmissione degli atti costitutivi di opere pubbliche Pubbliche / Comitato Interministeriale per la Settore Servizi Tecnici - Autorità di Vigilanza suddivisi per entità economica Programmazione Economica (Generazione codici CUP) Redazione degli atti rispetto all'attività edilizia pubblica dell'ente Rispetto dele procedure per la realizzazione di opere pubbliche Drezione Lavori e Collaudo - CRE Approvazione degli Stati di Avanzamento Lavori / Contabilità Finali e Certificati di Regolare Esecuzione / Collaudi relativamente ad Opere inserite in POP e/o Manutenzioni Ordinarie e Straordinarie - Liquidazione Stati di Avanzamento Lavori e ritenute di collaudo e/ CRE Settore Servizi Tecnici - Imprese - Approvaszione documenti contabili di cantiere Rilascio del Certificato di Regolare Esecuzione e/o di collaudo delll'opera prima della sua presa in carico

6 Subappalto Autorizzazione al subappalto su opere pubbliche Settore Servizi Tecnici - Imprese - Approvazione al subappalto Verifica dei requisiti necssari al sub appalto di opere pubbliche Contributi Previdenziali 3,00 Attività di progettazione Verifica presso gli Enti previdenziali della correttezza contributiva delle ditte appaltatrici di Opere Pubbliche. Settore Servizi Tecnici - Imprese - Invio denuncie di inizio lavori - Notifica preliminare Attuazione del regolamento per la ripartizione del fondo di L'ufficio si prefigge la finalità di affidare progettazione - Art. 18 Legge 109/1994. Gestione incarichi Settore Servizi Tecnici - Dipendenti - Liberi al proprio interno e/o in esterno la di progettazione di Opere Pubbliche e/o interventi di redazione di studi progettuali Manutenzione Ordinaria e Straordinaria dalle procedure di affidamento sino alla puntuale consegna degli elaborati Verifica della regolarita contributiva dell'appaltatore Redazione ed aprovazione di progetti ed affidamento delle procedure di appalto 3,00 Avvio progettazione per percorso ciclo-pedonale Realizzazione di percorsi ciclo-pedonali di collegamento tra Settore Servizi Tecnici - Amministratori e deposito agli atti dello studio progettuale deposito agli atti dello studio il centro del paese e il polo sportivo in via Stezzano associazioni sportive di fattibilità progettuale di fattibilità

7 2 Macro-obiettivo "Servizio Manutenzioni" Gestione dei contratti di manutenzione Infrastrutture, immobili e servizi comunali Indizione bandi per affidamento servizi manutentivi ai sensi d.lgs 163/ Redazione Capitolati e Bandi d'appalto, avvio procedure di gara sino alla definizione dell'atto di aggiudicazione definitiva e la sottoscrizione del relativo contratto. I contratti avranno una durata triennale. - I contratti che si intende stipulare sono i seguenti: Illuminazione Pubblica / Verde Pubblico / Manutenzione estintori Ditta Appaltatrice, Uffici Comunali Numero bandi indetti Aggiudicazione appalti e sottoscrizione contratto 0,50 Servizio Manutenzioni - Personale Interno - Ditte Appaltatrici Garantire la manutenzione degli immobili e delle infrastrutture comunali - Raccolta delle domande di interventi manutentivi e verifica della tipologia di gestione ovvero se è possibile una esecuzione interna tramite Operatori Ecologici Comunali e/o ricorrendo a ditte titoalri dei contratti d'appalto Ditta Appaltatrice, Uffici Comunali, Utenza (cittadini), Infrastrutture Comunali (Personale Scuole, Locatari, Dipendenti, Associazioni) Piano di lavoro settimanale degli operatori ecologici - Avvenuta liquidazione degli interventi manutentivii a favore delle ditte manutentrici Esecuzione degli interventi segnalati entro i termini stabiliti di volta in volta in relazione all'urgenza 1,50 Contabilità interventi di manutenzione Al termine dell' esecuzione degli interventi si riceve la contabilizzazione degli stessi da parte delle ditte titolari dei contratti d' appalto e si esegue la verifica in relazione alle quantità computate ed alla scontistica offerta in fase d'appalto Ditta Appaltatrice, Uffici Comunali Numero di contabilità pervenute Liquidazione delle contabilità Interventi straordinari su infrastrutture ed immobili comunali Adeguamenti funzionali di strutture, immobili, e/o proprietà comunali, tramite interventi di manutenzione straordinaria sostanziali - Es. Adeguamento igienico sanitari, Centrali termiche, ecc. Ditta Appaltatrice, Uffici Comunali, Utenza (cittadini), Infrastrutture Comunali (Personale Scuole, Locatari, Dipendenti, Associazioni) Numero di interventi eseguiti su numeno interventi richiesti - Interventi richiesti presunti n. 3 Realizzazione della totalità degli interventi se prevsisti a bilancio Interventi su strade e piazze comunali - Riparazioni fondo stradale - abbattimento barriere architettoniche Esecuzione di interventi manutentivi su strade e piazze di proprietà Comunale che necessitano di riparazioni al manto, ai chiusini, alle barriere di protezione ecc., nonché i marciapiedi e interventi di eliminazione di BB.AA. Ditta Appaltatrice, Uffici Comunali, Utenza (cittadini) Numero di interventi contabilizzati depositati agli atti dell'ufficio unitamente ai consuntivi di intervento Garantire la piena funzionalità della rete viabilistica Comunale 2

8 2 1,50 Manutenzione aree verdi Esecuzione della gestione del verde Pubblico Comunale tramite il monitoraggio delle aree che necessitano di interventi ed esecuzione di quanto necessario ovvero potature, sfalci, messa a dimora o eliminazione di essenze Ditta Appaltatrice, Uffici Comunali Piano di lavoro settimanale degli operatori ecologici - Avvenuta liquidazione degli interventi manutentivii a favore della ditta manutentrice Garantire lo sfalcio costante delle aree verdi e il loro mantenimento 0,50 Aquisto attrezzature da dare in dotazione a squadra operatori ecologici Esecuzione degli acquisto D.P.I. (Dispositivi Protezione Individuale) ed attrerzzature per gli operatori ecologici, inoltre acquisto di minuteria e elementi di ferramenta nonché per piccoli lavori elettrici ecc. per poter svolgere con prontezza le incombenze della quotidianità Ditta fornitrice, Uffici Comunali, operatori ecologici Impegno di spesa e fornitura a favore di Ferramenta e colorifici sul territorio qauli ditta "Forma e Colore" e Rossini Trading, ecc. Acquisto DPI per Operatori Ecologici - Aquisto materiale di ferramenta, ecc. 2,50 Assistenza e supporto a manifestazioni organizzate dall'amministrazione Comunale - Montaggio Palco - ecc. Esecuzione di interventi di assistenza e supporto all' organizzzaione delle manifestazioni promosse dall' Amministrazione Comunale (- Feste e sagre paesane (Avis Aido / Alpini ) - Festa Oratorio - Zio Party - Bibliofestival - Feste Giovani - Ludoparco - Concerti Centro Sportivo - festa fine anno scuole primaria e secondaria più scuola materna) - Crico Ditta Appaltatrice, Uffici Comunali, Ambito ASL di Dalmine Utenza (cittadini), Associazioni Numero manifetazione da coordinare Assistenza tecnica all'organizzazione delle manifestazioni Manomissioni di Suolo Il Settore raccoglie le richeste di manomissione suolo pubblico per allacciamenti ai sottoservizi e/o di qualsiasi natura, si esegue l' istruttoria e si determina l'importo del deposito cauzionale da versare a garanzia della corretta esecuzione del ripristino del manto stradale Uffici Comunali, progettista, utenza, impresa esecutrice delle opere n autorizzazioni rilascciate su totale istanze istruibili rilascio entro 30 giorni dalla presentazione dell'istanza dell'autrizzazione 0,50 Occupazione suolo pubblico - rilascio pareri Il Settore viene interpellato per fornire un parere per le occupazioni di suolo pubblico COSAP, in relazione ad interventi programmati e di logistica Uffici Comunali, utenza, eventuale impresa esecutrice delle opere Numero autorizzazioni rilasciate Rilascio parere su tutte le autorizzazioni rilasciate dal settore entrate 4,00 Commissione paritetica RSA Monitoraggio attività RSA e mantenimento struttura tenuta e partecipazione alla convocazione Cittadini - Settore Servizi Tecnici - Settore delle sedute della commissione - Verifica Partecipazione alle sedute della Servizi Sociali - Amm.ne comunale - Gestore attuazione dei contenuti contrattuali e commissione RSA - ASL convenzionali dell'operatore econmico che gestisce la RSA 3,00 Contributi a privati legge 13/89 Il settore provvede alla raccolta delle domande di contributo per lavori di abbattimento barriere architettoniche in edifici privati ed invia quelle relative all'anno precedente entro il ed alla loro verifica ed invio tramite procedura Regionale - Applicativo Barch Uffici Comunali, Utenza, Regione Lombardia Numero domande istruite su numero di domande presentate Istruttoria di tutti i procedimenti avviati 3,00 Assicurazioni - Gestione risarcimento danni arrecati da terzi al patrimonio Comunale e richiesta risarcimento danni da parte di privati nei confronti dell'ente Garantire la gestione dei sinistri, dall' accolglimento della richiesta alla trasmissione della pratica al Broker Assicurativo fino alle verifiche peritali ed alla conclusione della pratica in entrambe le casistiche Uffici Comunali, utenza, Broker assicurativo, Compagnia di assicurazione, patrimonio Comunale Numero pratiche istruite in relazione al numero di procedimenti avvaiti - Rapprto 1/1 Avviare tutti i procedimenti che vengono depositati agli atti

9 3 Macro-obiettivo "Servizio Sicurezza D.lgs 81-9 aprile 2008" Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione Il Settore procede alla nomina del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione in attuazione del Dlgs 81/2006 Sindaco - Datore di Lavoro - Dipendenti - ASL - Ispettorato del Lavoro - RSPP - Medico del Lavoro Nomina del responsabile e sua comunicazione agli enti competenti Affidamento del servizio di responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione Medico competente - Medicina del Lavoro Il Settiore provvede alla nomina del Medico competente per l'esecuzione degli accertamenti e delle visite sanitarie sui dipendenti del Comune Sindaco - Datore di Lavoro - Dipendenti - ASL - Ispettorato del Lavoro - Medico del Lavoro - RSPP Nomina del medico e sua comunicazione agli enti competenti Affidamento del servizio di medicina del lavoro 1,50 Visite mediche Il settore organizza le visite mediche del personale Sindaco - Datore di Lavoro - Dipendenti - dipendente e la sua esecuzione alle scadenze prefissate dalla ASL - Ispettorato del Lavoro - Medico del Numero visite mediche eseguite normativa di riferimento Lavoro - RSPP Garantire l'esecuzione di tutte le visite mediche sul personale in scadenza dalla coprtura sanitaria per l'anno ,50 Documenti di valutazioni dei rischi Il settore provvede alla redazione degli aggiornamenti annuali dei documenti di valutazioni dei rischi Sindaco - Datore di Lavoro - Dipendenti - ASL - Ispettorato del Lavoro - Medico del Lavoro - RSPP Deposito formale dei documenti aggiornati e loro discussione in sede di Aggiornamento dei documenti riunione periodica. 1,50 Aggiornamento dei piani di emergenza e loro il Settore provvede all' aggiornamento dei piani di applicazione negli edifici ove vi sia la presenza emergenza e loro applicazione negli edifici ove vi sia la Sindaco - Datore di Lavoro - Dipendenti - Deposito formale dei documenti di personale interno dell'amministrazione presenza di personale interno dell'amministrazione ASL - Ispettorato del Lavoro - Medico del aggiornati e loro discussione in sede di Aggiornamento dei documenti Comunale - Municipio di Piazza IV Novembre Comunale - Municipio di Piazza IV Novembre e Centro Lavoro - RSPP riunione periodica. e Centro Servizi. Servizi. 13,00 1,50 Sopralluoghi presso gli edifici comunali tra Datore di Lavoro, Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, Medico Competente e Responsabile dei Lavoratori e delle prove di evacuazione. Il settore provvede all'organizzazione ed all'esecuzione con la ditta incaricata del Servizio dell espletamento dei sopralluoghi presso gli edifici comunali tra Datore di Lavoro, Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, Medico Competente e Responsabile dei Lavoratori e delle prove di evacuazione. Sindaco - Datore di Lavoro - Dipendenti - ASL - Ispettorato del Lavoro - Medico del Lavoro - RSPP Esecuzione di numero 5 sopralluoghi sugli edifici interessati dalla presenza di personale dipendente. Tenuta dei sopralluoghi e loro verbalizzazione da riscontrare nei documenti aggiornati Riunione periodica Il settore provvede all'organizzazione ed all'esecuzione con la ditta incaricata della Riunione periodica tra Datore di Sindaco - Datore di Lavoro - Dipendenti - Lavoro, Responsabile del Servizio di Prevenzione e ASL - Ispettorato del Lavoro - Medico del Verbalizzazione della riunione periodica Protezione, Medico Competente e Responsabile dei Lavoro - RSPP Lavoratori. Coordinamento tra i soggetti in questione del servizio prevenzione e protezione. Condivisione dei documenti di valutazione rischio e dei pian di emerrgenza - valutazione della situazione sanitaria del personale Corsi di formazione Il settore provvede all'organizzazione ed all'esecuzione dei corsi di formazione per i dipendenti in materia di sicurezza Sindaco - Datore di Lavoro - Dipendenti - sul luogo di lavoro e distribuzione ed eventuale nuova ASL - Ispettorato del Lavoro - Medico del redazione di materiale informativo ai dipendenti in materia Lavoro - RSPP di sicurezza sui luoghi di lavoro. Tenuta di una seduta formativa in materia di sicurezza sul lavoro Formare i personale e/o sensibiizzaro all'argomento della sicurezza seppur operante in un contesto ripetitivo ed apparentemente privo di criticità Registro Infortuni Il settore provvede all'aggiornamento ed alla tenuta del registo infortuni dei dipendenti Sindaco - Datore di Lavoro - Dipendenti - Compilazione e vidimazione annuale del Registrare tutte le denuncie di ASL - Ispettorato del Lavoro - Medico del registro infortunio rilevate Lavoro - RSPP Polizze assicurative Il Settore provvede in concerto con gli altri Settori a definire tutti gli adempimenti necessari al rinnovo delle polizze Uffici Comunali - Società ssicurazioni assicurative Edifici Comunali - Mezzi affidati al Settoe - Sede Alpini, ecc. Numero assicurazioni rinovate su di un umero totale di polizze pari a 7 Rinnovo di trutte le polizze entro la (Patrimonio comunale - Incendio e furto - scadenza prefissata Automezzi (4) - Casa alpini

10 4 Macro-obiettivo "Servizio Protezione Civile" Servizio di reperibilità degli operatori ecologici Il Settore provvede allo sviluppo del servizio di reperibilità degli operatori ecologici Rispetto del Piano e del Servizio Settore Servizi Tecnici - operatori ecologici - Stesura Programma Mensile di da parte degli Operatori Ecologici Cittadini Reperibilità interessati Convezione con Ambito di Dalmine Il Settore provvede a richiedere il coordinamento con il gruppo sovraccomunale di protezione civile in ambito di sicurezza e tutela del territorio (Manifestazioni di interesse locale e sovraccomunale, eventi sportivi, ludici, ecc.) Sindaco - Uffici Polizia Locale - Ambito Protezione Civile di Dalmine - Settore Servizi Numero procedure attivate Tecnici - Cittadini Garantire sicurezza ed ordine pubblico

11 5 Macro-obiettivo "Servizi Ambientali - Ecologia" 0,50 Garantire la collaborazione a Società GE.S.IDR.A. per l' attività Collaborazione a Società GE.S.IDR.A. attività di elaborazione documenti a Il Settore collabora con la società GE.S.IDR.A. nell' attività di elaborazione documenti a contenuto Il Settore esegue la collaborazione con la contenuto economico finanziario e di elaborazione della documentazione relativa alla tassa Uffici Comunali - GESIDRA - Ditta incaricata economico finanziario e regolamentare - società incaricata del servizio igiene regolamentare, nonché fornire le rifiuti ed al servizio di igiene urbana - Il Settore provvede ad alla raccolta - Utenza Segnalazione Interventi Urgenti - urbana nel suo complesso segnalazioni su eventuali disservizi eseguire le segnalazioni edi disservizi relativi alla raccolta Partecipazione Tavoli Tecnici nella raccolta e la partecipazione a tavolo tecnici di carattere tecnico e politico 0,50 Derattizzazione aree comunali Garantire la derattizzazione delle aree pubbliche Comunali Settore Servizi Tecnici - Cittadinanza - Ditta incaricata all' esecuzione Il Settore garantisce la derattizzazione delle aree pubbliche Comunali mediante la ditta incaricata dell' esecuzione del servizio con cadenza mensile (Report di intervento) Garantire l'igiene del territorio tramite la derattizzazione mrnsile delle aree pubbliche Comunali 0,50 Disinfestazione aree comunali (Scarafaggi, ecc.) Garantire la disinfestazione (Scarafaggi, ecc.) delle aree pubbliche Comunali Settore Servizi Tecnici - Cittadinanza - Ditta incaricata all' esecuzione - Infrasttrutture Pubbliche Comunali Il Settore garantisce la disinfestazione delle aree pubbliche Comunali mediante la ditta incaricata dell' esecuzione del servizio (Report di intervento) Garantire l'igiene del territorio tramite la disinfestazione mirata delle aree pubbliche Comunali 0,50 Supporto elaborazione e predisposizione calendari raccolta rifiuti Garantire il supporto all' elaborazione e alla predisposizione dei calendari per la raccolta dei rifiuti Settore Servizi Tecnici - Cittadinanza - GESIDRA Il Settore garantisce il supporto all' elaborazione e alla predisposizione dei calendari per la raccolta dei rifiuti ceh devono essere consegnati entro il alla cittadinanza Consegna calendario per organizzazione servizio porta a porta 1,50 Gestione operatore per la pulizia del territorio Garantire la gestione dell' operatore per la pulizia del territorio Settore Servizi Tecnici - Cittadinanza - GESIDRA - Operatore incaricato al servizio Monitoraggio costantedel territorio garantisce la gestione dell' con eliminazione problematiche contingenti impreviste ed imprevedibili Il Settore operatore per la pulizia del territorio tramite report giornalieri di intervento. 0,50 Canoni idraulici Garantire il monitoraggio e la liquidazione dei canoni idraulici Settore Servizi Tecnici - Uenti Gestori Corsi d'acqua (Consorzi - ecc.) Il Settore Garantisce il monitoraggio e la liquidazione dei canoni idraulici agli enti Liquidazione dei canoni idraulici competenti territorialmente entro le scadenze stabilite nelle cartele esattoriali Dichiarazione Inizio Attività Produttive (D.I.A.P.) Garantire la raccolta e istruttoria delle Dichiarazioni di Inizio Attività Produttive (D.I.A.P.) Settore Servizi Tecnici - Ditte/Attività - Tecnici Numero istruttoria delle Dichiarazione Inizio Attività Produttive (D.I.A.P.) ed esecuzione di tutto l'iter procedurale per il rilascio degli atti amministrativi Garantire il corretto insediamento delle attività produttive sul territorio 11,50 0,50 Disturbo quiete pubblica Garantire la gestione e l'istruttoria delle pratiche di denuncia e/o esposti di disturbo quiete pubblica Numero istanze istruite su istanze Settore Servizi Tecnici - Utenza - ARPA - presentate - Allo stato attuel Vi sono due Altri organi di controllo istanze (Tana Bradipo - Lombardini Discount) Rilevare dati oggettivi (ARPA) ed imporre il rientro nei parametri di immissione 0,50 Ascensori - verifica documentazione ed assegnazione numero di matricola Garantire l' espletamento delle pratiche relativa agli ascensori - verifica documentazione ed assegnazione numero di matricola Settore Servizi Tecnici - Cittadinanza - Nuemri di matricola assegnati Tecnici Monitoraggio deglim impianti di elavazone privati e pubblici Commissione Ecologia - Convocazione e gestione Garantire l' organizzazione e la convocazione della Commissione Ecologia e la gestione della stessa Garantire l' organizzazione di tutti Organizzazione di tutti gli adempimenti Settore Servizi Tecnici - Commissione - gli adempimenti per garantire l' per garantire l' organizzazione e la Assessore preposto - Cittadinanza convocazione organizzazione e la convocazione della Commissione Ecologia

12 Qualità Aria Garantire la qualità del territorio e dell'ambiente tramite il Garantire il controllo sui dati di qualità dell' aria, il Settore Servizi Tecnici - Utenza - Enti Verifica dei dati di monitoraggio imissioni monitoraggio del territorio ed monitoraggio tramite dati forniti da ARPA - Emissione preposti redatti da ARPA e trasmessi al Comune. l'organizzazione di manifestazioni pareri istruttorie di autorizzazioni all'emissione in atmosfera e/o attività rivolte al contenimento dell'inquinamento dell'aria Verifica aree non metanizzate per agevolazioni fiscali privati Garantire la verifica delle aree del territorio Comunale non metanizzate per agevolazioni fiscali privati Settore Servizi Tecnici - Utenza - Enti preposti Raccolta di tutte le richieste di aree non metanizzate Rilascio attestati di aree non metanizzate e consegunete sgravio fiscale a carico del contribuente VAS - Valutazione Ambientale Strategica Garantire la partecipazione per la redazione di V.A.S. ovvero partecipazione a procedure di valutazione ambientale strategica di piani e programmi e/o di esclusione Partecipazione a conferenze per Settore Servizi Tecnici -Conferenza - Tecnici -presentazione procedure VAS che eventuale parte politica - altri enti possano avere rilevanza sul territorio comunale (es. Comune di Orio) Partecipazione incontri e emissione i pareri nel merito a tutela del territorio di Azzano San Paolo 0,50 Targhe - Insegne - ecc. Rilascio autorizzazione posa impianti pubblicitari, targhe ed insegne Settore Servizi Tecnici - Cittadini Numero di autorizzazioni rilasciate e/o di istanze istruite sul numero Istrutoria procedimenti complessivamente depositato al protocollo generale 0,50 Orti comunali Garantire la gestione e le assegnazioni nonché il monitoraggio delle attività degli orti comunali Settore Servizi Tecnici - Assegnatari orti Numero soggetti rinuciatari e/o destituiti dall'assegnazione dell'orto. Monitoraggio dello stato di utilizzo degli orti comunali e loro eventuale ridestinazione 0,50 Regolamento rifiuti Avvio delle procedure di revisione del Regolamento Comuna e per il conferimento dei Rifiuti Settore Servizi Tecnici - Amministratori Comunali Deposito del documento di revisione Deposito del documento di revisione

13 6 Macro-obiettivo "Servizi Cimiteriali" 1,50 Concessioni cimiteriali Il Settore provvede alla raccolta delle istanze di richiesta di concessioni cimiteriale Settore Servizi Tecnici Pompe Funebri - Utenza - Società Numero contratti stipulati in relazione alle istanze depositate Redazione nuovi contratti, rinnovo ed eventuale dismissione aree cimiteriali a favore di altri assegnatari 3,00 1,50 Funerali - esumazioni - estumulazioni, ecc. Garantire il coordinamento con Settore Servizi Tecnici ed Anagrafici nella gestione delle procedure cimiteriali, quali funerali e/o esumazioni, estumulazioni, ecc. Settore Servizi Tecnici - Uffici Comunali - Utenza Assistenza al cittadino ed alle imprese di pompe funebri nell'eslpetamento del servizio nel rispetto dei tempi previsti sia per la tenuta dei funerali in relazione a data ed ora di decesso oltre che di accesso alle aree cimiteriali. Si ipotizzano 60 procedimenti annui Esecuzione del servizio nei termini regolamentari e sua definizione nel rispetto della sensibilità del cittadino che deve fronteggiare l'evento luttuoso.

14 7 Macro-obiettivo "Servizio Urbanistica - Edilizia Privata" 1,50 Piani Attuativi - Piani di Recupero - Sportello Unico attività produttive Monitoraggio procedimenti in corso, conclusi ed in fase propositiva Amministrazione Comunale - Operatori Numero dei procedimenti attivi e/o in fase Economici del territorio e non - Tecnici - di attivazione Cittadini Lavoratori Chiusura procedimenti non più attuati. Promozione nuovi interventi e loro presentazione alle commissioni comunali 1,50 Programi Integrati di Intervento - A.d.P. Finser Proposizione ed avvio delle fasi esecutive relative alla Amministrazione Comunale - Operatori s.pa. - Santini / Maddalena / Cinquestelle - progettazione di P.I.I., SUAP - ECC. rientranti nella Economici del territorio e non - Tecnici - Rilascio permessi di costruire S.U.A.P. programmazione ammministrativa dell'ente Cittadini Lavoratori Rilascio dei Permessi di Costruire e/o approvazione dei Piani da parte degli Organi Competenti (Giunta e/o Consiglio Comunale 1,50 Certificati idoneità alloggi Verifica idoneità alloggiativa edifici privati in ambito di Settore Servizi Tecnici - Cittadini Stranieri e rilascio permesso di soggiorno per ricongiungimento non - Prefettura - questura familiare, contratto di lavoro Numero di istanze istruite sul totale pervenuto - Si ipotizzano 50 istanze annue Verifica dello stato di agibilità dei locali e dei relativi impianti accessori. Messa in sicurezza del territorio comunale Verifica correttezza applcazione TIA (Tassa Igiene Urbana) Trasmissione a Gesidra SpA di copia dei certificati idoneità Settore Servizi Tecnici - Cittadini Stranieri e Invio comunicazioni mensili alloggio al fine verifica TIA (Tassa Igiene Urbana) non - GE.S.IDR.A. Monitoraggio dell'invio Certificati di destinazione urbanistica Numero di istanze istruite sul totale Verifica della consistenza Rilascio certificati di destinazione urbanistica finalizzati alla Settore Servizi Tecnici - Cittadini - Lberi pervenuto - Si ipotizzano 20 istanze urbanistica dei terreni in relazione sottoscrizione di atti notarili, stime, ecc. ecc. annue al P.G.T. approvato Frazionamenti Notifica frazionamenti art.30 DPR 380/01 Settore Servizi Tecnici - Cittadini - Lberi Numero di istanze istruite sul totale pervenuto Rilascio del Frazonameto verificato e vidimato per la sua presentazione all'ute provinciale di Bergamo 0,50 Costo di Costruzione Aggiornamento annuale dell'importo del costo di costruzione base Settore Servizi Tecnici - Cittadini - Lberi Delibera di aggiornameto del Costo di Costruzione Aggiornamento del costo di costruzione sulla base dell'indice ISTAT 1,50 Permessi di costruire Redazione istruttorie finalizzate al rilascio Permessi di costruire - istanze presentate e istruite Settore Servizi Tecnici - Cittadini - Lberi Numero istruttorie su istanze presentate Conclusione delle istruttorie nei 30 giorni succesivi all'avvio del procedimento 1,50 Autorizzazioni Paesistiche Redazione Istruttorie Autorizzazioni Paesistiche o Settore Servizi Tecnici - Cittadini - Lberi Certificati di assenza di danno ambientale istruite e/o Numero istruttorie su istanze presentate rilasciate Conclusione delle istruttorie nei 30 giorni succesivi all'avvio del procedimento 1,50 Dichiarazioni Inizio Attività - Attività Edilizia Verifica correttezza e legiittimità delle denuncie e/o Settore Servizi Tecnici - Cittadini - Lberi Numero istruttorie su istanze presentate Libera comunicazioni Conclusione delle istruttorie nei 30 giorni succesivi all'avvio del procedimento 2 Anagrafe Tributaria 0,50 ISTAT Comunicazione anagrafe tributaria dei permessi di costruire e simili rilasciati Trasmissione mensile all'istat "Rilevazione statistica dell'attività Edilizia" Ministero delle Entrate - Settore Servizi Tecnici Invio annuale delle comunicazioni all'anagrafe tributaria Certificazione di avvenuto invio Trasmissione mensile all'istat ISTAT - Settore Servizi Tecnici - Cittadini - "Rilevazione statistica dell'attività Comunicazione mensile Liberi Pprofessionisti Edilizia" Agibilità Agibilità rilasciate con certificato di silenzio assenso e/o con procedura ordinaria Settore Servizi Tecnici - Cittadini - Lberi - soggetti economici Numero di agibilità rilasciate in relazione alle istanze presentate Istruttoria e/o rilascio dell'agibilità e/o attestazione di silenzio assenso

15 Accesso agli atti (visione e rilascio copie) Trasparenza delle procedure amministrative Rilascio degli atti in 30 gironi dall'istanza per richieste ordinarie e Settore Servizi Tecnici - Cittadini - Lberi Numero di atti di presa visione e/o di giorni 3 nel caso di esponenti - soggetti economici - soggetti duplicazione atti politici (consiglieri comunali) politici nell'espletamento delle loro funzioni Denuncie C.A. Registrazione e vidimazione denuncie cementi armati - art. 3/83 / L.R. 1/2000 Settore Servizi Tecnici - Cittadini - Lberi - soggetti economici Verifica congruità progettuale con titolo abiitativo di riferimento, sua Numero di denuncie vidimate e registrate refistrazione a corredo di pratiche edilizie per cui sia ed archiviazione. stata presentata l'istanza di inzio lavori Consegna di una copia correttamente registrata alla controparte Contributi Erogazione contributo ad enti religiosi previsto dalla Legge Regionale n. 20/92 (8% oneri di urbanizzazione) e definizione importi di contribuzione anno 2012 Settore Servizi Tecnici - Settore Finanziario - Giunta Comunale - Enti Religiosi Erogazione del contributo dell'annualità 2010 in relazione al rendiconto inviato dagli enti religiosi a dimostrazione dell'avvenuta liquidazione delle somme Erogazione Contributo richieste in contributo. Recepimento agli atti delle istanze di contributo 2012 con relativa espressione nel merito da parte della Giunta Comunale Diritto di Proprietà P.E.E.P. - PI..P: Trasformazione diritti di superficie in diritti Settore Servizi Tecnici - Settore Finanziario - Cessione diritto di proprietà per Numero di istanze presentate e relative di proprietà - Determinazione prezzo, autorizzazione alla Giunta Comunale - Pprivati Cittadini - interventi ricomprei nel piano delle istruttorie predisposte dall'ufficio trasformazione e stipula atti Imprese alienazioni comunale Trsmissione certificazioni di conformità impianti a Camera di Commercio Invio trimestrale delle certificazioni Settore Servizi Tecnici- Priovati Cittadini - Imprese - Camera di Commercio Con cadenza trimestrale si Numero 4 invii annui con cadenza definisce l'invio di copia delle trimestrale certificazioni rilasciate ai sensi ex. Legge 46/90 ora dpr 38/2008 Commissioni Convocazione e tenuta delle commissioni Urbanistica, Edilizia ed al Paesaggio Settore Servizi Tecnici - Membri Commissione - Cittadini - Tecnici - Aziende - La performace viene stabiita sulla base delle istanze depositate e sottoposte all'esame dell varie commissioni per differnti competenze Convocazione e tenuta delle commisioni e redazione dei verbali 5 Macro-obiettivo "Bilancio" 5 5 Formazione bilancio per l'anno 2015 e pluriennale in osservanza del principio del contenimento/riduzione di spesa corrente Rispetto dei termini assegnati in ordine alla consegna dei dati di bilancio per l'anno 2015 e pluriennale , perseguendo l'obiettivo di contenimento/riduzione della spesa corrente secondo le indicazioni e direttive dettate dall'amministrazione Amministratori/Segretario comunale - Personale dipendente/ Cittadini - utenti/ Imprese / Altre Amministrazioni Indicazioni politiche agli Uffici e conseguente predisposizione dei dati, da parte di quest'ultimi, in osservanza dei tempi pianificati e dettati dall'assessore al Bilancio di concerto con il Sindaco e gli altri Assessori, con il Segretario Comunale e l'ufficio Ragioneria. Il tutto con il coordinamento del Segretario Comunale e nel rispetto del princio di contenimento/riduzione della spesa. Consegna dei dati per la formazione del bilancio nel rigoroso rispetto dei tempi assegnati così da poter procedere all adozione della proposta di bilancio in Giunta e alla conseguente appprovazione in Consiglio comunale, secondo quanto programmato e nel perseguimento dell'obiettivo di contenimento/riduzione di spesa corrente 6. Macro-obiettivo "Trasparenza" 5 5 D. Lgs n. 33/2013: Pubblicità - Trasparenza - Diffusione informazioni PP.AA. Pubblicazioni nella sezione "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" del sito istituzionale di AZZANO SAN PAOLO PP.AA. / Amministrazione / Uffici / Ditte / / utenti A) Pubblicazione diretta da parte dei singoli Uffici nell'apposita sezione "Amministrazione Trasparente" degli adempimenti di cui all'art. 1 comma 32 L 190/2012 (ANTICORRUZIONE) e degli adempimenti di cui agli artt. 26 e 27 D Lgs n. 33/2013 (Amministrazione Aperta) ; B) Trasmissione al Servizio Urp dei documenti di propria competenza da pubblicarsi nella sezione AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE con indicazione della "sottosezione livello 1" e "sottosezione livello 2" in cui procedere alla pubblicazione degli stessi, così come previsto dalla CIVIT con delibera nr. 50/2013 e relativi Aggiornamento costante in applicazione del principio di trasparenza

16 100

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA INDICE Art. 1 (Oggetto) Art. 2 (Definizioni) Art. 3 (Ambito di applicazione) Art. 4 (Istituzione dello Sportello Unico

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Art. 11 Studio di Impatto Ambientale (S.I.A.) Art. 12 Definizione dei contenuti del S.I.A. (scoping)

Art. 11 Studio di Impatto Ambientale (S.I.A.) Art. 12 Definizione dei contenuti del S.I.A. (scoping) LEGGE REGIONALE 18 maggio 1999, n. 9 DISCIPLINA DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE DELL'IMPATTO AMBIENTALE Testo coordinato con le modifiche apportate da: L.R. 16 novembre 2000 n. 35 Titolo III PROCEDURA DI

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E DI FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA S U E Settore URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Febbraio 2013 TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Art. 1 Definizioni... 3

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Condono Edilizio ROMA CAPITALE

Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Condono Edilizio ROMA CAPITALE ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici Ufficio Condono Edilizio Ufficio Diritto di Accesso Agli Atti Mod. 10/E (10.06.2013 )

Dettagli

II - COMPETENZE DELLA REGIONE E DEGLI ENTI LOCALI IN MATERIA DI TUTELA DELL'AMBIENTE DALL'INQUINAMENTO ACUSTICO

II - COMPETENZE DELLA REGIONE E DEGLI ENTI LOCALI IN MATERIA DI TUTELA DELL'AMBIENTE DALL'INQUINAMENTO ACUSTICO Legge Regionale n 12 del 20/03/1998 Disposizioni in materia di inquinamento acustico emanata da: Regione Liguria e pubblicata su: Bollettino. Uff. Regione n 6 del 15/04/1998

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 (art. 6, comma 2, lettere b, c, d ed e, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380)

CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 (art. 6, comma 2, lettere b, c, d ed e, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380) 2 Al Comune di Pratica edilizia SUAP SUE Indirizzo PEC / Posta elettronica del Protocollo CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 (art. 6, comma 2, lettere b, c, d ed e, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380)

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali

Regolamento per l assegnazione dei contributi per edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi e per centri civici e sociali Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali attrezzature culturali e sanitarie." (Deliberazioni del Consiglio

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i Arezzo, 06 maggio 2011 Dott. DAVIDDI Paolo STOLZUOLI Stefania Tecnici di Prevenzione Dipartimento della Prevenzione Azienda USL 8 - Arezzo

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 Dipartimento Provveditorato e Tecnico Servizio Progettazione e Manutenzioni Via Pindemonte, 88-90129 Palermo Telefono: 091 703.3334

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

Comune di Sant'Agata sul Santerno

Comune di Sant'Agata sul Santerno CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA SERVIZI GENERALI RESPONSABILE: RAMBELLI STEFANO 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie Area Servizi Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi degli articoli 41 e 42 L.R. 11.03.2005 n.12 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina della concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l attribuzione di vantaggi economici 1 CAPO

Dettagli

Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria. Roma, 18 marzo 2015

Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria. Roma, 18 marzo 2015 Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria Audizione del Direttore dell Agenzia del Demanio Roma, 18 marzo 2015 Indice Audizione presso la Commissione Parlamentare di Vigilanza sull

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

INCENTIVI PER ATTIVITA DI PROGETTAZIONE E DI PIANIFICAZIONE

INCENTIVI PER ATTIVITA DI PROGETTAZIONE E DI PIANIFICAZIONE II Commissario delegato per la ricostruzione - Presidente della Regione Abruzzo STRUTTURA TECNICA DI MISSIONE Azioni di supporto ai Comuni colpiti dal sisma del 6 aprile 2009 INCENTIVI PER ATTIVITA DI

Dettagli

Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza)

Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza) Allegato 2 Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza) Sono molto frequenti le situazioni in cui l obbligo di effettuare valutazioni ambientali

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4 Regolamento per la ripartizione e l erogazione dell incentivo ex art. 92 D. lgs. 163/06 e s.m.i. 1 INDICE TITOLO I :PREMESSA 3 Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI Approvato con D.G. N.40 DEL 10.04.2000 Modificato con D.G. N.79 DEL 04.11.2002 Modificato con D.G. N.70 DEL 13.11.2006

Dettagli

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO Generalmente il piano dettagliato degli obiettivi (art. 108 e 197 del Tuel) coincide con la c.d. parte descrittiva del Peg, cioè quella parte che individua gli obiettivi

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA ESECUZIONE DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE DA REALIZZARSI A SCOMPUTO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE

REGOLAMENTO PER LA ESECUZIONE DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE DA REALIZZARSI A SCOMPUTO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE REGOLAMENTO PER LA ESECUZIONE DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE DA REALIZZARSI A SCOMPUTO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Adottato con deliberazione del Consiglio comunale n. 13 del 26 febbraio 2014. REGOLAMENTO

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Approvato con deliberazione di G.C. n. 232 in data 30.09.1998 Modificato con deliberazione di G.C. n. 102

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

Comune di Prato. Servizio Risorse Umane. Concorso pubblico per l assunzione di n. 1 Funzionario Progettista Impianti (cat. D1)

Comune di Prato. Servizio Risorse Umane. Concorso pubblico per l assunzione di n. 1 Funzionario Progettista Impianti (cat. D1) Comune di Prato Servizio Risorse Umane Concorso pubblico per l assunzione di n. 1 Funzionario Progettista Impianti (cat. D1) 1 Prova Scritta- Quiz con risposte esatte le risposte esatte sono sottolineate

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

di Claudio Facchini, dirigente del settore sviluppo economico del Comune di Faenza ARTICOLO PUBBLICATO NELLA RIVISTA AZIENDITALIA N.

di Claudio Facchini, dirigente del settore sviluppo economico del Comune di Faenza ARTICOLO PUBBLICATO NELLA RIVISTA AZIENDITALIA N. SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA E SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE A CONFRONTO Nell articolo vengono messe in luce le differenze radicali tra il procedimento disciplinato dal DPR 447/1998, per

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

REGOLAMENTO PER ATTIVITA DI VIGILANZA E COLLAUDO DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE

REGOLAMENTO PER ATTIVITA DI VIGILANZA E COLLAUDO DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE REGOLAMENTO PER ATTIVITA DI VIGILANZA E COLLAUDO DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE CAPO AREA INFRASTRUTTURE CIVILI ING. WALTER RICCI DIRIGENTE SERVIZIO STRADE ARCH. MARTA MAGNI CAPO AREA PIANIFICAZIONE TERRITORIALE

Dettagli

Comune di Bagnara di Romagna

Comune di Bagnara di Romagna CdC ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - CDR009 PROGETTO RPP: RESPONSABILE: RESP. SEGRETERIA GENERALE AREA AMMINISTRATIVA (URP E SERVIZI DEMOGRAFICI - UFFICIO SEGRETERIA) CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione

Dettagli

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 INDICE TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Articolo 1 Oggetto... 3 Articolo 2 Sistema

Dettagli

C O M U N E DI M O L I T E R N O

C O M U N E DI M O L I T E R N O C O M U N E DI M O L I T E R N O (Provincia di Potenza) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con delibera consiliare n.05 del 6/02/2013 modificato con delibera consiliare n. 54 del 30/11/2013 Indice

Dettagli

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it Il nuovo incentivo per la progettazione Aggiornamento e tavolo aperto di discussione Lino BELLAGAMBA Prima stesura 4 ottobre 2014 Cfr. D.L. 24 giugno 2014, n. 90, art. 13, comma 1, nella formulazione anteriore

Dettagli

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1.

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1. *** *,. * *** La tua Campania cresce in Europa Via De Turris n.16 "Palazzo S. Anna" Te/. 081 3900565 fax 081 3900592 e-mail: urbanistica@comune.castellanunare-di-stabia.napoli.it pec: urbanistica.stabia@asmepec.it

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Comune di Cotignola ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - PROGETTO RPP: RESPONSABILE: UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI

Comune di Cotignola ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - PROGETTO RPP: RESPONSABILE: UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI CdC ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - CDR005 PROGETTO RPP: RESPONSABILE: RESP. COMUNICAZIONE UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE "M. T. CICERONE" RMPC29000G Via Fontana Vecchia, 2 00044 FRASCATI tel. 06.9416530 fax 06.9417120 Cod.

Dettagli

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Contratto d Appalto : Impresa Affidataria : Importo Lavori : di cui Oneri per la Sicurezza : VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Responsabile dei Lavori : Coordinatore Sicurezza in

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA

Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA Al Dirigente Responsabile della U.O.B.S.

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA REGOLAMENTO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI ED ALTRE AGEVOLAZIONI ART. 1 FINALITA 1. Con il presente Regolamento la Comunità della Valle di Cembra, nell esercizio

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili RICHIAMO AL TESTO UNICO PER LA SICUREZZA D.lgs.vo 9 aprile 2008 n 81 Dott. Ing Luigi ABATE DPR N NN 37 3712 12 gennaio 1998 regolamento

Dettagli

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine)

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) La figura giuridica del Direttore dei Lavori compare per la prima volta nel R.D. del 25.05.1895 riguardante il Regolamento

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO REGIONALE INTERVENTI STRUTTURALI Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg.

Dettagli

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE Deliberazione del 15 luglio 2010, modificata ed integrata con deliberazione del 7 maggio 2014 (Testo consolidato) 1. Regolamento sulle procedure relative all

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali AMBITO TERRITORIALE DI AGNONE AGNONE BELMONTE DEL SANNIO CAPRACOTTA CAROVILLI CASTEL DEL GIUDICE CASTELVERRINO PESCOPENNATARO PIETRABBONDANTE POGGIO SANNITA SAN PIETRO AVELLANA SANT ANGELO DEL PESCO VASTOGIRARDI

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 404 PARTE PRIMA L E G G I - R E G O L A M E N T I DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Art. 2 (Finalità) 1. La Regione con la promozione della progettazione di qualità ed il ricorso alle procedure concorsuali,

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI rev.0 -data:pagina 1 di 10 TTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: 01 COM 1- Esercizio di vicinato: (Sup di vendita fino a 250 mq.) apertura, trasferimento di sede, ampliamento della superficie, subentro, cessazione,

Dettagli

REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI

REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI COMUNE DI TREMEZZINA REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI Approvato con deliberazione del Commissario prefettizio assunta con i poteri di Consiglio n. 19 del 02/04/2014

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli