Rete Europea Migrazioni (EMN)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rete Europea Migrazioni (EMN)"

Transcript

1 Rete Europea Migrazioni (EMN) Cosa è la rete EMN? L EMN è una rete europea il cui obiettivo consiste nel fornire informazioni aggiornate, obiettive, attendibili e confrontabili sul tema dell immigrazione e dell asilo, al fine di sostenere lo sviluppo delle politiche nell Unione Europea in questi ambiti. La Rete Europea sulle Migrazioni (EMN) è, inoltre, chiamata a fornire tali informazioni anche all opinione pubblica. Come si compone la rete EMN? La Commissione Europea (sotto la diretta responsabilità della Direzione Generale per gli Affari Interni - contatto: gestisce la rete EMN assistita da due fornitori di servizio (GHK-COWI: e iliconn: in cooperazione con i Punti di Contatto Nazionali (National Contact Points EMN NCPs), designati in ciascun Stato Membro e in Norvegia. Questi, a loro volta, sviluppano una rete nazionale che consiste in una vasta gamma di entità che rappresentano gli interessi di tutti i soggetti rilevanti. Gli EMN NCPs sono designati dal Governo dello Stato Membro e ne fanno parte diverse tipologie di enti: i Ministeri dell Interno e della Giustizia in primis, Istituti di Ricerca, Organizzazioni Non Governative e, in alcuni casi, l ufficio nazionale di un Organizzazione Internazionale. Un Comitato Direttivo (Steering Board), presieduto dalla Commissione Europea e composto da un rappresentante di ciascuno Stato Membro e in aggiunta da rappresentanti del Parlamento europeo e della Norvegia nella veste di Osservatori, provvede all indirizzo politico dell attività curata dalla rete EMN. Di che cosa si occupa la rete EMN? La rete EMN risponde alla necessità di informazioni attraverso specifici Rapporti, Studi, Richieste Ad Hoc, Policy Brief (l EMN Inform) e EMN Bulletin. La rete EMN di regola non si impegna in studi di prima mano, ma la sua attività di ricerca consiste nel ricomporre, documentare e facilitare l accesso, in maniera immediata e comparativa, a dati e informazioni già disponibili, raccolti a livello nazionale e comunitario. La rete EMN, inoltre, si occupa di analizzare e sintetizzare le informazioni nonché di migliorarne la comparabilità e l armonizzazione a livello comunitario. In tal modo, l EMN apporta un prezioso contributo alla implementazione di politiche fondate su dati reali ed obiettivi. L attività di disseminazione delle informazioni ha luogo principalmente attraverso il sito istituzionale e le pubblicazioni EMN. La rete EMN ha l obiettivo, per facilitare la propria attività, di dar vita ad una rete multi-livello. A livello europeo, gli EMN NCPs si incontrano regolarmente, lavorano in rete e collaborano con altri livelli di istituzioni e organizzazioni europee, quali le Direzioni Generali della Commissione competenti per Eurostat e per la Ricerca, i Punti di contatto nazionali sull Integrazione, l Agenzia per i Diritti Fondamentali (FRA) e l Ufficio Europeo di Sostegno per l Asilo (EASO). Inoltre, l EMN fornisce un supporto costante al Portale Immigrazione UE, recentemente lanciato in via ufficiale. A livello nazionale, ogni EMN NCP mira allo sviluppo di una rete di partner di lavoro, all interno dello Stato Membro, con esperienza in ambito di asilo e di migrazione, che coinvolga gli interessi di tutte le parti in causa, in modo da avere una rappresentazione dei diversi punti di vista e informazioni provenienti, per esempio, dai governi degli Stati Membri, dalla comunità scientifica, dalle ONG. Il network nazionale ha lo scopo di assicurare uno stretto scambio di informazioni con i policy maker a livello nazionale, per meglio comprendere il loro bisogno di informazione e per rafforzare la capacità dell EMN di rispondere tempestivamente a tale necessità attraverso i format più appropriati.

2 Cosa produce la rete EMN? Rapporti La rete EMN redige ogni anno Rapporti annuali sulle politiche, (Annual Policy Report) che delineano i principali sviluppi in campo politico e legislativo (anche in ambito comunitario) degli Stati Membri, come anche i dibattiti politici in tema di migrazione e asilo - a partire dal 2009 questi contributi sono utilizzati anche per la stesura dei Rapporti annuali in materia di immigrazione e asilo della Commissione Europea, che fanno il punto sulla messa a regime delle previsioni in materia di immigrazione e asilo. Studi La rete EMN elabora anche Studi (Studies) su temi ritenuti rilevanti per i responsabili politici (si veda l elenco riportato più avanti), al fine di soddisfarne il bisogno di conoscenza a breve e lungo termine. Come sono selezionati i temi oggetto di studio? Gli argomenti di studio sono selezionati sulla base delle proposte avanzate da uno o più EMN NCPs e/o dalla Commissione Europea e sono scelti avendo riguardo alla loro importanza per lo sviluppo delle politiche per gli Stati Membri e per la Commissione e le sue agenzie. Gli argomenti possono essere proposti per studi di carattere più approfondito e strategico, con una rilevanza a lungo termine, o per elaborati più brevi, detti anche studi di focus, finalizzati a rispondere a un bisogno di conoscenza immediato. È compito del Comitato Direttivo approvare formalmente la selezione degli argomenti di studio da inserire nel Programma annuale di lavoro EMN. Come sono prodotti gli studi della rete EMN? Inizialmente, per facilitare la comparabilità tra i Paesi, vengono individuate specifiche comuni per gli studi principali e modelli comuni per gli studi di focus e, quindi, ciascun EMN NCP produce un Rapporto/Contributo Nazionale (National Report), seguendo le indicazioni comuni previamente specificate e spesso con il coinvolgimento e il contributo dei membri della rete nazionale. Successivamente, viene prodotto un Rapporto di Sintesi (Synthesis Report) comparativo che riunisce i principali risultati dei contributi nazionali e li inserisce in un ottica europea (per es. mettendoli in relazione con le iniziative politiche più recenti). Quali sono gli studi che la rete EMN ha eseguito fino ad oggi? Gli studi più recenti sono qui riportati e attraverso il link è possibile scaricare sia il Rapporto di Sintesi che il Rapporto Nazionale corrispondente: 1. La mobilità intra-ue dei cittadini di Paesi terzi (Rapporto di Sintesi in fase di pubblicazione); 2. L immigrazione degli studenti internazionali negli Stati membri dell UE (2012); 3. L accertamento dell identità nella protezione internazionale: sfide e prassi (2012); 4. Uso improprio del diritto al ricongiungimento familiare (2012); 5. Risposte pratiche per ridurre l immigrazione irregolare (2012); 6. La politica dei visti come canale migratorio (2012); 7. La migrazione temporanea e circolare: evidenze empiriche, prassi politiche attuali e opzioni per il futuro negli Stati Membri dell UE (2011); 8. Soddisfare la domanda di manodopera attraverso l immigrazione negli Stati Membri dell UE (2011); 9. Le differenti prassi nazionali per la garanzia dello status di protezione non armonizzato a livello dell UE (2010); 10. Programmi e strategie negli Stati Membri dell UE per il sostegno al rimpatrio assistito e la reintegrazione nei Paesi Terzi (2010); 11. Politiche di accoglienza, rimpatrio, strumenti di integrazione e numero di minori non accompagnati studio comparativo a livello comunitario (2010). Per il 2013, l EMN produrrà studi incentrati sui seguenti argomenti: 1. Attrarre cittadini di Paesi terzi qualificati e altamente qualificati: buone prassi e lezioni imparate; 2. Organizzazione delle strutture di accoglienza per richiedenti asilo negli Stati membri dell UE 3. Identificazione delle vittime di tratta nelle procedure per la protezione internazionale; 4. Accesso dei migranti alla sicurezza sociale: politiche e prassi. Richieste Ad Hoc Le Richieste ad hoc (Ad-Hoc Queries) costituiscono uno strumento attraverso il quale gli EMN NCPs e la Commissione europea possono ottenere informazioni dagli Stati Membri, in un lasso di tempo relativamente breve, su un ampia gamma di questioni relative all asilo e alla migrazione, quali la migrazione autorizzata, la migrazione irregolare, le frontiere, i ritorni, i visti, ecc. La rete produce, poi, raccolte compilative delle risposte ricevute a seguito del lancio delle richieste ad hoc, mediante cui è possibile valutare con immediatezza le risposte fornite agli Stati membri su questioni specifiche. Policy Brief: l EMN Inform Questo strumento permette di fornire sinteticamente ai policy maker i principali risultati e le raccomandazioni relative ad argomenti specifici, sulla base dei risultati ottenuti dalla raccolta e dall analisi di informazioni curata dalla rete EMN, derivante, ad esempio, dai Rapporti, dagli Studi o dalle Richieste ad hoc. L EMN Bulletin L EMN Bulletin permette di fornire con cadenza trimestrale informazioni aggiornate e attuali, richieste dai policy maker o di particolare rilevanza per questo specifico target. Il Bulletin mette in luce gli ultimi sviluppi registrati a livello comunitario e nazionale, le informazioni più significative tratte dal bagaglio conoscitivo dell EMN e le pubblicazioni statistiche recenti, provenienti principalmente da Eurostat. Il Glossario e il Thesaurus EMN Il Glossario EMN facilità la comparabilità permettendo una comprensione e un utilizzo condiviso dei termini e delle relative definizioni riguardanti l asilo e la migrazione. Il Glossario della rete EMN utilizza termini e definizioni provenienti da numerose fonti, innanzitutto

3 quelle contenute nell acquis dell UE in materia di asilo e migrazione, e li rende disponibili nella maggior parte delle lingue degli Stati membri. Il Glossario è, inoltre, stato utilizzato per sviluppare un Thesaurus EMN che permetterà di raccogliere la documentazione disponibile in una maniera strutturata e facilitarne la ricerca. Rapporti sullo stato di avanzamento delle attività EMN La rete produce Rapporti annuali sullo stato di avanzamento dell EMN, contenenti attività e obiettivi raggiunti. Tali Rapporti sono adottati come Documento di lavoro da parte della Commissione europea e vengono formalmente trasmessi al Parlamento europeo, al Consiglio, alla Commissione, al Comitato economico e sociale e al Comitato delle Regioni. Dove posso trovare maggiori informazioni? Tutti gli studi svolti dalla rete EMN, inclusi i Rapporti Nazionali e i Rapporti di Sintesi, le raccolte compilative delle risposte ricevute a seguito del lancio delle Richieste Ad Hoc, gli EMN Bulletin e gli EMN Inform sono pubblicati sul sito web dell European Migration Network. Ulteriori informazioni, incluse le varie pubblicazioni curate dalla rete EMN, sono consultabili su: Quali sono gli attuali Punti di Contatto Nazionali della Rete EMN? In ogni Stato Membro, un EMN NCP è composto da almeno tre esperti provenienti da una stessa istituzione o da istituzioni diverse. In quest ultimo caso, una delle istituzioni agisce da coordinatore nazionale, ed i relativi dettagli vengono forniti in questa stessa sezione. Potete contattare l NCP dell EMN relativo al vostro Stato Membro tramite i contatti forniti di seguito:

4 AUSTRIA: L EMN NCP austriaco è l Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (IOM - International Organisation for Migration), che ha sede a Vienna. Lo IOM assiste il governo austriaco nell affrontare le sfide sempre più ardue che si presentano nella gestione dell immigrazione. L obiettivo dello IOM è quello di facilitare una maggiore comprensione delle problematiche legate all immigrazione, incoraggiare lo sviluppo economico e sociale attraverso l immigrazione e sostenere la dignità personale ed il benessere degli immigrati. Informazioni: Contatti: BELGIO: L EMN NCP belga è costituito da esperti dell Ufficio Immigrazione (Immigration Office) - unità di sostengo alle politiche; del Commissariato Generale per i Rifugiati e gli Apolidi (Commissioner General for Refugees and Stateless Persons) - unità internazionale e dell osservatorio sulle migrazioni del Centro per le Pari Opportunità e la Lotta al Razzismo (Centre for Equal Opportunities and Opposition to Racism). La funzione di coordinatore nazionale per l EMN è affidata all Ufficio Immigrazione. Informazioni: Contatti: BULGARIA: L EMN NCP bulgaro è il Comitato Direttivo sulle Migrazioni del Ministero dell Interno ( Migration Directorate of the Ministry of Interior). Informazioni: Contatti: CIPRO: Il Ministero dell Interno è il coordinatore dell EMN NCP cipriota, che è composto dall Ufficio del Registro Civile e Dipartimento Migrazioni (Civil Registry and Migration Department), i Servizi di Asilo Politico e il Dipartimento di Polizia delle Frontiere del Governo di Cipro (the Asylum Service and the Immigration Police Department of the Government of Cyprus). Informazioni: Contatti: REPUBBLICA CECA: L EMN NCP della Repubblica Ceca è il Dipartimento per le Politiche di Asilo e dell Immigrazione (Department for Asylum and Migration Policy) del Ministero dell Interno. Il Dipartimento funge da coordinatore degli affari relativi all immigrazione e all asilo politico, sia a livello legislativo che attuativo, ed è inoltre responsabile per il generale livello di integrazione dei cittadini stranieri. Informazioni: Contatti: DANIMARCA: Nonostante la Danimarca non abbia preso parte all adozione della Decisione che istituiva l EMN, è ugualmente partecipe in qualità di osservatore attraverso il Ministero degli Affari per i Rifugiati, l Immigrazione e l Integrazione. (Ministry of Refugees, Immigration and Integration Affairs) Informazioni: Contatti: ESTONIA: L EMN NCP estone è l Accademia Estone delle Scienze della Sicurezza (Estonian Academy of Security Sciences), un istituzione dello Stato che fornisce educazione professionale agli impiegati statali appartenenti all area governativa sotto l autorità del Ministero dell Interno estone. Informazioni: Contatti: FINLANDIA: L EMN NCP finlandese è l Unità dei Servizi Legali e delle Informazioni sui Paesi (Legal Service and Country Information Unit) del Servizio Immigrazione finlandese (Migri - Finnish Immigration Service). Il Servizio Immigrazione analizza e valuta le domande d asilo, residenza e cittadinanza. L Unità dei Servizi Legali e delle Informazioni sui Paesi fornisce informazioni sui Paesi d origine e i servizi legali, garantendo un sostegno all attività del Migri e delle altre autorità che lavorano sui temi riguardanti l immigrazione. Informazioni: Contatti: FRANCIA: L EMN NCP francese è la Segreteria Generale per l Immigrazione e l Integrazione del Ministero dell Interno, dei Territori francesi di oltremare, delle Collettività locali e dell Immigrazione (Ministry of Interior, Overseas French Territories, Local Collectivities and Immigration), rappresentato dal Capo del Dipartimento di Statistica, Studi e Documentazione (Head of the Department of Statistics, Studies and Documentation). L EMN NCP francese è composto da tre esperti impiegati a tempo pieno e da un esperto a tempo parziale ed è parte del Dipartimento di Statistica, Studi e Documentazione, il quale facilita l accesso alle statistiche e ai dati in materia di migrazione e asilo necessari all elaborazione degli studi EMN. Informazioni: Contatti: GERMANIA: L EMN NCP tedesco è l Ufficio Federale per l Immigrazione e i Rifugiati (BAMF - Federal Office for Migration and Refugees). In quanto Agenzia Centrale per l Immigrazione (Central Migration Agency), l Ufficio Federale valuta le domande d asilo e protezione sussidiaria, è responsabile per l integrazione degli immigrati ed è a capo del programma nazionale d integrazione. Il BAMF conduce ricerche scientifiche sui temi dell immigrazione e dell integrazione per ottenere conclusioni analitiche sul tema del controllo dell immigrazione. Inoltre, il BAMF osserva e valuta il settore della ricerca sia a livello nazionale che internazionale; fornisce inoltre consulenza al Governo Federale sulle politiche dell immigrazione. Informazioni:www.emn-germany.de / Contatti: GRECIA: L EMN NCP greco consiste di tre servizi del Ministero dell Interno Ellenico, e precisamente: a) il Direttorato delle Politiche Migratorie, Direttorato Generale delle Politiche Migratorie e dell Integrazione Sociale (Directorate of Migration Policy, Directorate General of Migration Policy & Social Integration) per questioni legali relative alle politiche migratorie; b) la Sezione Asilo Divisione Stranieri, Centrale di Polizia Ellenica (Asylum Section Aliens Division, Hellenic Police Headquarters) per l immigrazione irregolare, le politiche sull asilo e le relative statistiche; e c) il Direttorato di Informatica Direttorato Generale per i Progetti di Sviluppo (Directorate of Informatics Directorate General of Development Projects) per le statistiche sull immigrazione regolare. Informazioni: Contatti: UNGHERIA: L EMN NCP ungherese è il Dipartimento della Cooperazione Europea (Department of European Cooperation) del Ministero dell Interno. Il Dipartimento è responsabile per l elaborazione e il coordinamento delle politiche sull immigrazione, l asilo e l integrazione, e supervisiona il lavoro dell Ufficio Immigrazione e Nazionalità (Office of Immigration and Nationality). Il dipartimento è inoltre responsabile degli incarichi

5 professionali relativi al Fondo Europeo per l Integrazione (European Integration Fund), al Fondo Europeo per i Rifugiati (European Refugee Fund) e al Fondo Europeo per i Rimpatri (European Return Fund). Informazioni: Contatti: IRLANDA: L EMN NCP irlandese è l Istituto Ricerche Economiche e Sociali (ESRI - Economic and Social Research Institute), la principale istituzione irlandese nel settore delle ricerche economiche e sociali. Si tratta di un ente di ricerca indipendente, incaricato di effettuare ricerche di alto livello che possano sostenere le politiche sull immigrazione e favorire una migliore comprensione dei cambiamenti economici e sociali. Informazioni: Contatti: ITALIA: L EMN NCP italiano è costituito dal Ministero dell Interno, Dipartimento per le libertà Civili e l Immigrazione, Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo, che ha il ruolo di coordinatore nazionale per l EMN, e da IDOS/Dossier Statistico Immigrazione. Informazioni: Contatti: LETTONIA: L EMN NCP lettone è l Ufficio Cittadinanza e Immigrazione del Ministero dell Interno (Office of Citizenship and Migration Affairs of the Ministry of Interior). È responsabile per l attuazione di politiche statali sull immigrazione, la gestione del registro di stato civile e il rilascio di documenti di identificazione e di viaggio. Informazioni: Contatti: LITUANIA: L EMN NCP lituano è un ente congiunto che comprende istituzioni governative e non-governative. È costituito da rappresentanti del Ministero dell Interno e del Dipartimento Immigrazione, così come da rappresentanti della sede di Vilnius dell Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (IOM - International Organization for Migration). Questa collaborazione fornisce una visione più diversificata delle sfide riguardanti il tema dell immigrazione, oltre a migliorare il confronto e l integrazione dei diversi punti di vista nell implementazione delle attività dell EMN. Informazioni: Contatti: LUSSEMBURGO: L EMN NCP lussemburghese è composto da un team interdisciplinare di esperti del Ministero degli Affari Esteri, Ministero della Famiglia e dell Integrazione (Ministry of Foreign Affairs, Ministry of Family and Integration); del Centro di Studio e di Formazione Interculturale e Sociale (CEFIS - Centre d Étude et de Formation Interculturelles et Sociales); dell Istituto Nazionale di Statistica di Lussemburgo (STATEC - National Statistical Institute of Luxembourg); del Centro Studi sulle Popolazioni, la Povertà e le Politiche Socio-Economiche (CEPS/INSTEAD - Centre d'etudes de Populations, de Pauvreté et de Politiques Socioéconomiques); e dell Università di Lussemburgo, che agisce da coordinatore nazionale. Informazioni: Contatti: MALTA: L EMN NCP maltese è il Ministero della Giustizia e degli Affari Interni (Ministry for Justice and Home Affairs). Informazioni: Contatti: PAESI BASSI: L EMN NCP olandese è costituito dall INDIAC (Immigration and Naturalisation Service Information and Analysis Centre). Questa unità è parte dell IND, il Servizio per l Immigrazione e la Naturalizzazione Olandese del Ministero della Sicurezza e della Giustizia. Informazioni: Contatti: POLONIA: L EMN NCP polacco è il Ministero dell Interno (Ministry of the Interior), all interno del quale è il Dipartimento delle Politiche Migratorie (Department for Migration Policy) ad avere un ruolo di spicco. Fondato nel 2006, il Dipartimento è responsabile del coordinamento generale delle politiche migratorie polacche e della cooperazione internazionale. Nel contesto relativo all EMN, opera a stretto contatto con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (Ministry of Labour and Social Policy), l Ufficio Stranieri (Office for Foreigners), la sede centrale della Polizia di Frontiera (Border Guard s Headquarters) e l Ufficio Statistico Centrale (Main Statistical Office). Informazioni: Contatti: PORTOGALLO : L EMN NCP portoghese è il Servizio Stranieri e Frontiere (Serviço de Estrangeiros e Fronteiras SEF), un autorità del governo centrale che fa parte del Ministero degli Affari Interni e che si occupa di questioni legate all immigrazione. È responsabile dell ingresso, della permanenza, dell uscita e del rimpatrio dei cittadini stranieri, così come dell assistenza tecnica riguardante le politiche sull asilo e l immigrazione. Il SEF ha come mission l attività di studio e promuove misure e azioni inerenti alle politiche nazionali sull immigrazione, l asilo e le frontiere, oltre ad essere responsabile delle statistiche nazionali in materia di immigrazione e asilo. Informazioni: Contatti: ROMANIA: L EMN NCP romeno è il Centro Ricerche, Analisi e Pronostici (Research, Analyses and Prognosis Center) dell Ufficio Immigrazione Rumeno. Informazioni: Contatti: REPUBBLICA SLOVACCA: L EMN NCP slovacco è costituito dalla sede di Bratislava dell Organizzazione Internazionale delle Migrazioni (IOM - International Organisation for Migration), che ha la funzione di coordinatore nazionale per l EMN; dal Ministero dell Interno, e nello specifico l Ufficio di Polizia delle Frontiere e degli Stranieri (Bureau of Border and Alien Police), l Ufficio Migrazioni (Migration Office) e la Sezione per la Legislazione e le Relazioni Esterne (Section of the Legislative and External Relations); dal Ministero delle Questioni Lavorative, Sociali e Familiari (Ministry of Labour, Social and Family Affairs) e dall Ufficio Statistiche. Informazioni: Contatti: SLOVENIA: L EMN NCP sloveno è il Ministero dell Interno. Informazioni: Contatti: SPAGNA: L EMN NCP spagnolo è costituito da esperti ministeriali (Ministero del Lavoro e dell Immigrazione, Ministero dell Interno, Ministero per gli Affari Esteri e la Cooperazione e Ministero di Giustizia) e dalla Procura Generale, ed è coordinato dall Osservatorio Permanente

6 sull Immigrazione (Permanent Observatory for Immigration), un organismo collegiale facente capo al Ministero del Lavoro e dell Immigrazione. L Osservatorio ha le seguenti funzioni: raccolta dei dati; analisi e scambio di informazioni su questioni riguardanti gli stranieri, l immigrazione e l asilo; promozione e diffusione di studi e rapporti relativi all immigrazione. Informazioni:http://extranjeros.mtin.es/es/RedEuropeaMigra ciones Contatti: SVEZIA: L EMN NCP svedese è la Commissione sull Immigrazione svedese (Swedish Migration Board), agenzia amministrativa responsabile in materia di migrazione, per questioni concernenti i permessi di soggiorno, le autorizzazioni al lavoro, i visti, l accoglienza dei richiedenti asilo, il ritorno, la cittadinanza e i rimpatri. L NCP si trova presso l Unità di Pianificazione e Analisi della Commissione sull Immigrazione e riveste una funzione statistica, oltre ad essere responsabile per l analisi sistematica dei fenomeni migratori. Informazioni: Contatti: REGNO UNITO: L EMN NCP britannico è parte dell Unità di Analisi della Migrazione e delle Frontiere presso il Gruppo Scientifico del Ministero dell Interno (Migration and Border Analysis Unit of the Home Office Science Group). Consiste in un gruppo interdisciplinare di ricercatori e studiosi di statistica che supportano i decisori politici e le operazioni dell Unità di Analisi. Effettua un programma di ricerca ed analisi che comprende il lavoro sulle cause, i costi e i benefici dell immigrazione, la sicurezza alle frontiere, l applicazione delle leggi sull immigrazione, e i contesti europei ed internazionali dell immigrazione verso il Regno Unito. Inoltre, effettua valutazioni delle politiche e dei programmi, collega le ricerche in tema di migrazioni attraverso i dipartimenti governativi e gestisce i ricercatori sul tema dell immigrazione che non sono collegati al governo. Informazioni: Contatti: CROAZIA: La Croazia ha lo status di osservatore all interno dell EMN in vista della sua adesione all'unione europea nel 2013, ed è rappresentata dal Ministero degli Interni della Repubblica di Croazia. Informazioni: Contatti: NORVEGIA: La Norvegia prende parte al progetto EMN attraverso un Accordo Operativo tra la Commissione Europea e il Ministero di Giustizia e Pubblica Sicurezza norvegese. L EMN NCP norvegese è stato costituito il 1 gennaio 2011 ed è formato dal Dipartimento dell Immigrazione del Ministero, il Direttorato dell Immigrazione (http://www.udi.no/norwegian- Directorate-of-Immigration) e l Istituto di Ricerca Sociale (http://www.socialresearch.no/). Informazioni: Contatti: Versione marzo 2013

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio La cittadinanza in Europa Deborah Erminio Dicembre 2012 La normativa per l acquisizione della cittadinanza nei diversi Paesi dell Unione europea varia considerevolmente da paese a paese e richiama diversi

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Guida a principi e pratiche da applicarsi a migranti e rifugiati

Guida a principi e pratiche da applicarsi a migranti e rifugiati OMI Guida a principi e pratiche da applicarsi a migranti e rifugiati Introduzione Il fenomeno dell arrivo via mare di rifugiati e migranti non è nuovo. Fin dai tempi più antichi, molte persone in tutto

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28 Ministero d e l l i s t r u z i o n e, d e l l università e della r i c e r c a (MIUR) Di r e z i o n e Ge n e r a l e p e r g l i Affari In t e r n a z i o n a l i INDIRE Un i t à It a l i a n a d i Eu

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893)

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) N. 26 - Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) 1. IL NUMERO DEI PARLAMENTARI NELLE DIVERSE COSTITUZIONI La scelta del numero dei parlamentari è un

Dettagli

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti PRINCIPALI EVIDENZE DELL INCIDENTALITÀ STRADALE IN ITALIA I numeri dell incidentalità stradale italiana Nel 2011, in Italia si sono registrati 205.638 incidenti stradali, che hanno causato 3.860 morti

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

Nuove tecnologie per l inclusione

Nuove tecnologie per l inclusione Nuove tecnologie per l inclusione Sviluppi e opportunità per i paesi europei EUROPEAN AGENCY for S p e c ia l N e e d s a n d I n c lus i ve Ed u cati o n NUOVE TECNOLOGIE PER L INCLUSIONE Sviluppi e

Dettagli

scolastici europei dellõ istruzione in Europa2012 Sistemi scolastici europei 2012 Sistemi di valutazione ALCUNI PAESI A CONFRONTO

scolastici europei dellõ istruzione in Europa2012 Sistemi scolastici europei 2012 Sistemi di valutazione ALCUNI PAESI A CONFRONTO n n u u m e r r o m o n o g r a nf i u c m o e r o m Sistemi scolastici europei Sistemi 2012 Sistemi di valutazione scolastici europei Sistemi sc dellõ istruzione in Europa2012 ALCUNI PAESI A CONFRONTO

Dettagli

TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA,

TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA, TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA, IL REGNO DI DANIMARCA, LA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA,

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

srm materiali materiali di lavoro e rassegna stampa sull immigrazione 2011 ottobre

srm materiali materiali di lavoro e rassegna stampa sull immigrazione 2011 ottobre srm materiali materiali di lavoro e rassegna stampa sull immigrazione 2011 ottobre Proroga della durata dei permessi di soggiorno per motivi umanitari: ulteriori informazioni Introduzione Circolare dell'8

Dettagli

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini eurpei REQUISITI GENERALI Per pter sstenere un'iniziativa dei cittadini eurpei ccrre essere cittadini dell'ue (cittadini di un Stat membr) e aver raggiunt

Dettagli

GUIDA PER L UTENTE. Direttiva 2005/36/CE. Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE

GUIDA PER L UTENTE. Direttiva 2005/36/CE. Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE GUIDA PER L UTENTE Direttiva 2005/36/CE Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE Il presente documento è stato elaborato a fini informativi.

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

Un sistema europeo comune di asilo. Affari interni

Un sistema europeo comune di asilo. Affari interni Un sistema europeo comune di asilo Affari interni Europe Direct è un servizio a vostra disposizione per aiutarvi a trovare le risposte ai vostri interrogativi sull Unione europea. Numero verde unico (*):

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

Il reinsediamento è uno strumento per la protezione dei rifugiati

Il reinsediamento è uno strumento per la protezione dei rifugiati 1. Che cos è il reinsediamento dei rifugiati? Il reinsediamento è uno strumento per la protezione dei rifugiati E un processo attraverso il quale un rifugiato, fuggito dal suo paese d origine e temporaneamente

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa 03 NOV 2014 Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa Da oggi Artoni Europe, servizio internazionale di Artoni Trasporti, raggiunge ben 32 paesi Europei con

Dettagli

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI)

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) 4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Tutte le persone che abitano o esercitano un attività lucrativa in Svizzera sono per principio

Dettagli

DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO

DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO L Autopresentazione dell organizzazione e il Modello di report sono stati sviluppati da PICUM con il sostegno di due

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

Aggiornamento 2010. Assumere in Europa. una guida per i datori di lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea

Aggiornamento 2010. Assumere in Europa. una guida per i datori di lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea Aggiornamento 2010 Assumere in Europa una guida per i datori di lavoro eures.europa.eu Commissione europea Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile

Dettagli

La disciplina dello sciopero nell Europa a 27 ed in altri paesi non UE

La disciplina dello sciopero nell Europa a 27 ed in altri paesi non UE La disciplina dello sciopero nell Europa a 27 ed in altri paesi non UE Sintesi comparativa Rapporto 103 ETUI-REHS RESEARCH Department La disciplina dello sciopero nell Europa a 27 ed in altri paesi non

Dettagli

Manifesto dei diritti dell infanzia

Manifesto dei diritti dell infanzia Manifesto dei diritti dell infanzia I bambini costituiscono la metà della popolazione nei paesi in via di sviluppo. Circa 100 milioni di bambini vivono nell Unione europea. Le politiche, la legislazione

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale La biblioteca multiculturale Porta di accesso a una società di culture diverse in dialogo Tutti viviamo in una società sempre più eterogenea. Nel mondo vi

Dettagli

Quaderni dell Ufficio Pastorale Migranti 1. La libera circolazione nell Ue www.migrantitorino.it

Quaderni dell Ufficio Pastorale Migranti 1. La libera circolazione nell Ue www.migrantitorino.it 1. La libera circolazione nell Ue www.migrantitorino.it Abbiamo programmato una serie di approfondimenti dei vari temi legati ai Migranti (4 nel I anno). L obiettivo è: andare a fondo su alcuni problemi

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

Elementi di progettazione europea

Elementi di progettazione europea Elementi di progettazione europea Il partenariato internazionale Maria Gina Mussini - Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena La trasnazionalità dei progetti europei Ogni progetto

Dettagli

I DIRITTI FONDAMENTALI E LA DIRETTIVA SULL ORARIO DI LAVORO

I DIRITTI FONDAMENTALI E LA DIRETTIVA SULL ORARIO DI LAVORO SCHEDA INFORMATIVA I DIRITTI FONDAMENTALI E LA DIRETTIVA SULL ORARIO DI LAVORO EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA I DIRITTI FONDAMENTALI E LA DIRETTIVA SULL ORARIO DI LAVORO 01

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere.

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere. 18/05/2009 FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Bonifici provenienti dall

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE ITALIA Problematiche chiave Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE La performance degli italiani varia secondo le caratteristiche socio-demografiche

Dettagli

Quando può cominciare?

Quando può cominciare? Quando può cominciare? L Europa sociale Guida pratica alle assunzioni in Europa Commissione europea Quando può cominciare? Guida pratica alle assunzioni in Europa Commissione europea Direzione generale

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

1 I PRIMI PASSI DELLA COMUNITÀ E LA SUA EVOLUZIONE

1 I PRIMI PASSI DELLA COMUNITÀ E LA SUA EVOLUZIONE 1 I PRIMI PASSI DELLA COMUNITÀ E LA SUA EVOLUZIONE Per secoli l Europa è stata teatro di conflitti, tensioni e divisioni, ma dopo gli orrori della seconda Guerra Mondiale il continente ha visto risorgere

Dettagli

Assistenza agli anziani in Europa - Sfide per i lavoratori

Assistenza agli anziani in Europa - Sfide per i lavoratori Febbraio 2011 Assistenza agli anziani in Europa - Sfide per i lavoratori Sintesi e Raccomandazioni Per il testo integrale del rapporto si rimanda a: www.epsu.org/a/7431 A cura di Jane Lethbridge, PSIRU

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo.

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. Consiglio dei Ministri: 05/04/2007 Proponenti: Esteri ART. 1 (Finalità

Dettagli

21.6.2005 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 157/29 PROTOCOLLO

21.6.2005 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 157/29 PROTOCOLLO 21.6.2005 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 157/29 PROTOCOLLO Relativo alle condizioni e modalità d'ammissione della Repubblica di Bulgaria e della Romania all'unione europea LE ALTE PARTI CONTRAENTI,

Dettagli

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE Progetto SEE-ITS in breve SEE-ITS è un progetto transnazionale che mira a stimolare la cooperazione, l'armonizzazione e l'interoperabilità tra Sistemi di Trasporto Intelligenti (ITS) nel Sud-Est Europa.

Dettagli

Il contenuto di questa pubblicazione può essere riprodotto per fini non commerciali, citando chiaramente la fonte. Contatti: redazionellp@indire.

Il contenuto di questa pubblicazione può essere riprodotto per fini non commerciali, citando chiaramente la fonte. Contatti: redazionellp@indire. Elena Maddalena Agenzia nazionale LLP, Unità Comunicazione Coordinamento editoriale: Sara Pagliai, Coordinatrice Agenzia nazionale LLP Pubblicazione a cura di: Elena Maddalena Elaborazione dati: Paolo

Dettagli

GLI ATTI E DOCUMENTI STRANIERI Procedure per la legalizzazione di documenti e di firme.

GLI ATTI E DOCUMENTI STRANIERI Procedure per la legalizzazione di documenti e di firme. GLI ATTI E DOCUMENTI STRANIERI Procedure per la legalizzazione di documenti e di firme. 1. Normativa di riferimento Legge 20 dicembre 1966, n. 1253 Ratifica ed esecuzione della Convenzione firmata a l

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N.

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N. INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

Bambini e adolescenti ai margini

Bambini e adolescenti ai margini UNICEF Centro di Ricerca Innocenti Report Card 9 Bambini e adolescenti ai margini Un quadro comparativo sulla disuguaglianza nel benessere dei bambini nei paesi ricchi uniti per i bambini La Innocenti

Dettagli

Gli europei e le lingue: indagine speciale di Eurobarometro

Gli europei e le lingue: indagine speciale di Eurobarometro COMMISSIONE EUROPEA DG Istruzione e cultura Formazione professionale Politica linguistica Gli europei e le lingue: indagine speciale di Eurobarometro INDICE Introduzione...1 Conoscenze linguistiche degli

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

PROFILO DEI DOCENTI INCLUSIVI

PROFILO DEI DOCENTI INCLUSIVI La formazione docente per l inclusione PROFILO DEI DOCENTI INCLUSIVI TE I I European Agency for Development in Special Needs Education La formazione docente per l inclusione PROFILO DEI DOCENTI INCLUSIVI

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA C 17/10 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea 20.1.2015 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA INVITO A PRESENTARE PROPOSTE Linee guida EACEA 03/2015 Iniziativa Volontari dell Unione

Dettagli

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI adottata dalla Conferenza internazionale del Lavoro nella sua Ottantaseiesima

Dettagli

Guida ai finanziamenti europei per la progettazione sociale

Guida ai finanziamenti europei per la progettazione sociale Guida ai finanziamenti europei per la progettazione sociale Schede dei principali Programmi co-finanziati dall UE per la realizzazione di progetti sociali A cura di Progetti Sociali s.r.l. Impresa Sociale

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE DOCUMENTO DI LAVORO DEI SERVIZI DELLA COMMISSIONE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE DOCUMENTO DI LAVORO DEI SERVIZI DELLA COMMISSIONE IT IT IT COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 25.06.2008 SEC(2008) 2193 DOCUMENTO DI LAVORO DEI SERVIZI DELLA COMMISSIONE CODICE EUROPEO DI BUONE PRATICHE PER FACILITARE L ACCESSO DELLE PMI AGLI

Dettagli

Disposizioni UE sulla sicurezza sociale

Disposizioni UE sulla sicurezza sociale Aggiornamento 2010 Disposizioni UE sulla sicurezza sociale I diritti di coloro che si spostano nell Unione europea ANNI di coordinamento UE in materia di sicurezza sociale Commissione europea Disposizioni

Dettagli

Misurare la povertà tra i bambini e gli adolescenti

Misurare la povertà tra i bambini e gli adolescenti UNICEF Centro di Ricerca Innocenti Report Card 10 Misurare la povertà tra i bambini e gli adolescenti Un nuovo quadro comparativo della povertà infantile in alcuni paesi a reddito medio-alto La Innocenti

Dettagli

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF)

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) di A. Sveva Balduini ISFOL Agenzia Nazionale LLP Nell aprile del 2008, al termine di un lungo lavoro preparatorio e dopo un ampio processo di consultazione che

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale?

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? HELPDESK PER LE AZIENDE AZIENDE OSPITANTI 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? E un tipo di formazione sul lavoro che si realizza in aziende di un Paese diverso da quello nel quale il giovane

Dettagli

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti LG00000NEW.bmp Foglio Informativo n. CC90 Aggiornamento n. 035 Data ultimo aggiornamento 01.10.2014 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115

Dettagli

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Il modello Attraverso un modello che valorizza un insieme di dati relativi ai tassi di attività e alla popolazione prevista nel prossimo ventennio

Dettagli

Evola. Evolution in Logistics.

Evola. Evolution in Logistics. Evola. Evolution in Logistics. Viaggiamo nel tempo per farvi arrivare bene. Siamo a vostra disposizione ed operiamo per voi dal 1993, inizialmente specializzati nel mercato italiano e successivamente come

Dettagli

Nota sull integrazione dei rifugiati nell Unione Europea

Nota sull integrazione dei rifugiati nell Unione Europea Nota sull integrazione dei rifugiati nell Unione Europea Introduzione 1. Quello dell integrazione dei rifugiati è un processo bidirezionale dinamico e articolato, che richiede l impegno di tutte le parti

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

FISCALI. con il cd. decreto «salva Italia» (D.L. 6

FISCALI. con il cd. decreto «salva Italia» (D.L. 6 Guida ai NOVITÀ CIRCOLAZIONE del CONTANTE: LIMITAZIONI NAZIONALI e COMUNITARIE Analisi della circolazione del contante alla luce degli interventi chiarificatori offerti dal Mef, dall Agenzia delle Entrate,

Dettagli

Potenzialità e benefici dall impiego dei Combustibili Solidi Secondari (CSS) nell industria

Potenzialità e benefici dall impiego dei Combustibili Solidi Secondari (CSS) nell industria Potenzialità e benefici dall impiego dei Combustibili Solidi Secondari (CSS) nell industria A cura di NE Nomisma Energia Srl Responsabile di Ricerca: Davide Tabarelli (Presidente), Carlo Bevilacqua Ariosti

Dettagli

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS.

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25 casella

Dettagli

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGE 11 agosto 2014, n. 125. Disciplina generale sulla cooperazione internazionale per lo sviluppo. La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato;

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Rapporto annuale Giugno 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. scpa Committente:

Dettagli

Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità)

Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) Il nuovo fondo salva stati Testo TRATTATO CHE ISTITUISCE IL MECCANISMO EUROPEO DI STABILITÀ TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA

Dettagli

TENDENZE DEMOGRAFICHE E TRASFORMAZIONI SOCIALI NUOVE SFIDE PER IL SISTEMA DI WELFARE CAPITOLO 4

TENDENZE DEMOGRAFICHE E TRASFORMAZIONI SOCIALI NUOVE SFIDE PER IL SISTEMA DI WELFARE CAPITOLO 4 TENDENZE DEMOGRAFICHE E TRASFORMAZIONI SOCIALI NUOVE SFIDE PER IL SISTEMA DI WELFARE CAPITOLO 4 4 4. Tendenze demografiche e trasformazioni sociali: nuove sfide per il sistema di welfare QUADRO D INSIEME

Dettagli

Orientamenti sulla valutazione ex ante dei Programmi 2014-2020. Il sistema di indicatori nella programmazione 2014-2020

Orientamenti sulla valutazione ex ante dei Programmi 2014-2020. Il sistema di indicatori nella programmazione 2014-2020 Orientamenti sulla valutazione ex ante dei Programmi 2014-2020 Il sistema di indicatori nella programmazione 2014-2020 Simona De Luca, Anna Ceci UVAL DPS Roma 11 luglio 2013 Indice 1. Indicatori: un modo

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche

Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche Il/la sottoscritto/a Cognome e Nome Codice Fiscale Partita IVA Data di nascita Comune di nascita

Dettagli

Aggiornamento 2010. Trovare un lavoro in Europa: una guida per chi cerca lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea

Aggiornamento 2010. Trovare un lavoro in Europa: una guida per chi cerca lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea Aggiornamento 2010 Trovare un lavoro in Europa: una guida per chi cerca lavoro eures.europa.eu Commissione europea Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea

Dettagli

Le difficoltà cui fanno fronte i giovani italiani per trovare un lavoro rischiano di compromettere gli investimenti nell istruzione.

Le difficoltà cui fanno fronte i giovani italiani per trovare un lavoro rischiano di compromettere gli investimenti nell istruzione. Il rapporto dell OCSE intitolato Education at a Glance: OECD Indicators è una fonte autorevole d informazioni accurate e pertinenti sullo stato dell istruzione nel mondo. Il rapporto presenta dati sulla

Dettagli

LE CONDIZIONI DI POVERTÀ TRA LE MADRI IN ITALIA

LE CONDIZIONI DI POVERTÀ TRA LE MADRI IN ITALIA Save the Children è la più grande organizzazione internazionale indipendente che lavora per migliorare concretamente la vita dei bambini in Italia e nel mondo. Esiste dal 1919 e opera in oltre 120 paesi

Dettagli

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Per poter lavorare in Italia il cittadino straniero non comunitario deve essere in possesso del permesso di soggiorno rilasciato per

Dettagli

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie La Svizzera nel raffronto europeo La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie Neuchâtel, 2007 Il sistema universitario svizzero La Svizzera dispone di un sistema universitario

Dettagli

Procedura per il riconoscimento della Protezione Internazionale. La fase amministrativa

Procedura per il riconoscimento della Protezione Internazionale. La fase amministrativa Procedura per il riconoscimento della Protezione Internazionale La fase amministrativa Nella prima fase, amministrativa, le autorità competenti in materia di protezione sono la Polizia uffici di frontiera

Dettagli

COMMERCIO ELETTRONICO: ANALISI DELLA DISCIPLINA

COMMERCIO ELETTRONICO: ANALISI DELLA DISCIPLINA Periodico quindicinale FE n. 02 7 marzo 2012 COMMERCIO ELETTRONICO: ANALISI DELLA DISCIPLINA ABSTRACT Il crescente utilizzo del web ha contribuito alla diffusione dell e-commerce quale mezzo alternativo

Dettagli

ForAge Il primo Rapporto annuale

ForAge Il primo Rapporto annuale ForAge Il primo Rapporto annuale Cos'é ForAge E' una rete multilaterale europea che ha lo scopo, per contribuire ad alti livelli qualitativi nella ricerca e nella pratica, di informare su tutto quanto

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 13.5.2015 COM(2015) 240 final COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI AGENDA

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

Figli della recessione

Figli della recessione UNICEF Innocenti Report Card 12 La condizione dell'infanzia nei paesi ricchi Figli della recessione L'impatto della crisi economica sul benessere dei bambini nei paesi ricchi La Innocenti Report Card 12

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli