Liquidazione. Liquidazione volontaria. Liquidazione volontaria. Università degli Studi di L Aquila Facoltà di Economia. Dott.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Liquidazione. Liquidazione volontaria. Liquidazione volontaria. Università degli Studi di L Aquila Facoltà di Economia. Dott."

Transcript

1 Università degli Studi di L Aquila Facoltà di Economia Corso di Tecnica professionale Dott. Paolo De Paoli A.A Liquidazione Liquidazione volontaria Modificazione dello scopo di un impresa obiettivo = realizzare il reddito già prodotto La liquidazione è la fase che precede l estinzione dell impresa Liquidazione volontaria ripartito tra i soci NO 1

2 Cause di scioglimento società di persone procedimento di liquidazione obbligatorio solo se.art c.c. decorso del termine conseguimento o impossibilità oggetto sociale volontà di tutti i soci mancanza pluralità dei soci entro 6 mesi altre cause previste nel contratto sociale dichiarazione di fallimento se la società ha per oggetto l esercizio di un attività commerciale S.n.c. S.a.s. Cause di scioglimento s.n.c. s.a.s. provvedimento dell autorità governativa nei casi stabiliti dalla legge art c.c. restano solo soci accomandatari o solo soci accomandanti consenso unanime in caso di disaccordo Cause di scioglimento società di capitali procedimento di liquidazione sempre obbligatorio decorso del termine..esclusa proroga tacita conseguimento o impossibilità..oggetto sociale impossibilità di funzionamento o continua inattività dell assemblea riduzione del capitale sociale al di sotto del minimo legale nelle ipotesi previste dagli artt quater e 2473 (recesso del socio) deliberazioni dell assemblea altre cause previste nell atto costitutivo o nello statuto altre cause previste dalle legge dichiarazione di fallimento 2

3 Procedura di liquidazione nelle imprese individuali comunicazione all Agenzia delle entrate variazione I.V.A. di messa il liquidazione cessazione Agenzia Entrate ufficio I.V.A. cancellazione dal Registro Imprese Procedura di liquidazione nelle società di persone atto di messa in liquidazione e nomina liquidatore iscrizione atto al Registro delle Imprese entro 30 gg. accettazione da parte dei liquidatori comunicazione Agenzia Entrate ufficio I.V.A. redazione rendiconto da parte degli amministratori consegna documenti e redazione inventario bilancio infrannuale bilancio finale di liquidazione e piano di riparto dopo due mesi dalla comunicazione riparto attivo cancellazione della società dal Registro Imprese chiusura partita I.V.A. Procedura di liquidazione nelle società di capitali convocazione assemblea straordinaria e nomina liquidatori iscrizione atto al Registro delle Imprese entro 30 gg. accettazione da parte dei liquidatori e deposito firme comunicazione Agenzia Entrate ufficio I.V.A. redazione rendiconto da parte degli amministratori consegna documenti e redazione inventario bilancio infrannuale bilancio finale di liquidazione e piano di riparto deposito bilancio finale e riparo al Registro Imprese dopo novanta giorni dal deposito riparto attivo cancellazione della società dal Registro Imprese e deposito libri. chiusura partita I.V.A. 3

4 fasi della liquidazione nelle società di capitali 1. delibera assembleare art c.c. 2. iscrizione liquidatori registro imprese art bis 3.. in liquidazione poteri, obblighi e responsabilità dei liquidatori 1. possono compiere tutte le operazioni necessarie allo scopo 2. chiedere proporzionalmente ai soci versamenti per rendere sufficienti i fondi 3. redazione bilanci intermedi durante la fase di liquidazione 4. redazione bilancio iniziale di liquidazione 5. redazione bilancio finale di liquidazione 6. cancellazione della società dal registro delle imprese 7. deposito libri sociali presso il registro delle imprese Momento di effetto delle scioglimento delle società di capitali decorso del termine conseguimento o impossibilità..oggetto sociale impossibilità di funzionamento o continua inattività dell assemblea riduzione del capitale sociale al di sotto del minimo legale nelle ipotesi previste dagli artt quater e 2473 (recesso del socio) deliberazioni dell assemblea Data di iscrizione presso il R.I. della dichiarazione con cui gli amm.ri ne accertano la causa Data di iscrizione presso il R.I. della delibera assembleare Liquidatori sono nominati con il consenso unanime di tutti i soci in caso di disaccordo dal Tribunale La nomina dei liquidatori non prevede un termine sono nominati dall assemblea dei soci in caso di disaccordo dal Tribunale Collegio dei liquidatori 4

5 Liquidatori i liquidatori possono compiere tutti gli atti necessari per la liquidazione e rappresentano la società anche in giudizio redazione del rendiconto verbale consegna beni e documenti sociali inventario bilancio annuale bilancio finale di liquidazione piano di riparto cancellazione società dal Registro imprese Fase preliquidatoria Con l iscrizione della delibera di nomina dei liquidatori nel registro imprese gli amministratori cessano dalla carica Libri sociali e libri contabili Libro soci delle obbligazioni Delle assemblee del CDA del Collegio sindacale del comitato Esecutivo degli obbligazionisti Libro giornale inventari mastro Prima nota registri fiscali e del Lavoro documenti amministrativi Situazione dei conti alla data di scioglimento Situazione contabile con i saldi dei conti e dei conti d ordine Situazione dei conti Non vengono rilevate le scritture di rettifica e di assestamento Operazioni poste in essere dagli amministratori dopo l acquisizione di efficacia dello scioglimento Consistenza del patrimonio sociale alla data di effetto dello scioglimento 5

6 Adempimenti e procedure contabili regole bilancio di esercizio 1/1 data pubblicazione nomina liquidatori devono essere redatte le scritture di assestamento e chiusura per determinare il reddito di periodo Rendiconto sulla gestione costruito nel rispetto dei criteri valutativi di funzionamento, seppur tenendo conto dell intervenuto scioglimento della società e, quindi, per la mancanza di prospettiva di continuità aziendale Immobilizzazioni materiali ed immateriali: non è più possibile capitalizzare gli oneri pluriennali Crediti: valore di realizzo in vista della liquidazione Rimanenze di magazzino: svalutazione del costo per beni fuori mercato e semilavorati Lavori in corso su ordinazione: eventuali penali Passività: accantonamenti per eventuali maggiori debiti divieto di distribuire l utile di periodo misurato dal rendiconto inventario e bilancio iniziale di liquidazione l inventario è costruito utilizzando il criterio del presunto realizzo per le attività e nel valori di estinzione per le passività - i conti relativi alle attività, alle passività ed al netto vengono riaperti; - successivamente si procede alla quantificazione ed alla rilevazione delle rettifiche di liquidazione, dopo aver annullato i fondi ammortamento i fondi rischi e le immobilizzazioni immateriali non monetizzabili ; - giroconto del conto rettifiche di liquidazione; - determinazione del capitale netto di liquidazione. 6

7 bilancio iniziale di liquidazione Accertare la situazione iniziale del patrimonio dell impresa Determinare il PN iniziale di liquidazione per poter determinare il risultato netto negli esercizi successivi, il capitale finale di liquidazione e le quote di riparto fra i soci Misura la situazione finanziaria della liquidazione richiesta versamenti ancora dovuti deficit richiesta di fallimento bilancio iniziale di liquidazione vengono eliminati: gli oneri pluriennali risconti attivi e passivi le perdite dell esercizio e degli esercizi precedenti i beni immateriali non commerciabili l avviamento tutte le poste rettificative dell attivo i crediti inesigibili e debiti prescritti debiti prescitti le poste del patrimonio netto confluiscono nel patrimonio netto di liquidazione bilancio iniziale di liquidazione Fondo per costi e oneri di liquidazione ammontare dei costi ed oneri che si prevede di sostenere per la liquidazione, al netto dei proventi che si prevede di conseguire -fitti passivi e utenze -retribuzioni personale dipendente - prestazioni professionali -compensi liquidatori, revisori e collegio sindacale - noleggi -oneri finanziari -spese legali -diritti e oneri liquidazione -imposte dirette - intessi attivi -dividendi - rimborso imposte - fitti attivi - noleggi attivi - proventi cessione contratti leasing - proventi cause civili 7

8 Fondo per costi e oneri di liquidazione E iscritto nel passivo è la sua contropartita è il conto Rettifiche di liquidazione prima colonna : importo lordo costi e proventi e relativo saldo seconda colonna : importo variazioni in + o in terza colonna : importi dei costi e dei proventi già sostenuti/conseguiti che vanno a ridurre l importo di quelli previsti quarta colonna: importo aggiornato del fondo durante la liquidazione nel conto economico vengono iscritti i costi e i proventi di liquidazione che poi verranno neutralizzati con due apposite voci inserite fra i componenti reddituali. La differenza fra gli importi effettivi dei costi e dei proventi e gli utilizzi del fondo influenzerà il risultato economico dell esercizio Adempimenti e procedure contabili nella liquidazione restano in vigore gli stessi obblighi contabili previsti per le società in funzionamento rilevazione operazioni contabili inerenti la liquidazione situazione data messa in liquidazione situazione primo periodo liquidazione situazione alla fine di ogni esercizio situazione finale di liquidazione Rettifiche di liquidazione Capitale netto di liquidazione minori valori di realizzo stimati per le attività maggiori valori di realizzo stima per le passività annullamento immobilizzazioni immateriali saldo= a capitale netto di liquidazione maggiori valori di realizzo stimati per le attività minori valori di realizzo stima per le passività annullamento f.di rischi e f.di ammortamento saldo= da capitale netto di liquidazione a Perdite di esercizio a Rettifiche di liquidazione a C.E. di liquidazione (perdita di liquidazione) saldo= a soci c/liquidazione da Capitale sociale da Fondi di Riserva da Utile del periodo da Rettifiche di liquidazione da C.E. di liquidazione (profitto di liquidazione) 8

9 rilevazione operazioni di liquidazione 1 le operazioni di liquidazione possono dar luogo alla rilevazione di utili o perdite di liquidazione 2 inoltre, devono essere rilevati tutti i costi che si sostengono per lo svolgimento delle operazioni di liquidazione compreso, il compenso del liquidatore 3 il conto utili e perdite di liquidazione viene girato al conto capitale netto di liquidazione conto economico di liquidazione minori ricavi realizzati minusvalenze da alienazione compensi liquidatori e sindaci costi di liquidazione maggiori costi estinzione passività maggiori ricavi realizzati plusvalenze da alienazione proventi di liquidazione minori costi estinzione passività saldo= perdita di liquidazione accantonamenti a fondo imposte saldo= utile di liquidazione bilancio annuale di liquidazione Stato patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa relazione dei liquidatori perizie tecniche, pareri e consulenze per riscossione crediti spese legali notarili imposte relative alla liquidazione proventi di natura straordinaria plusvalenze da alienazione 9

10 bilancio annuale di liquidazione devono essere presentati con le scadenze e le modalità di redazione proprie del bilancio di esercizio La relazione dei liquidatori deve illustrare l andamento, le prospettive, i principi ed i criteri adottati per realizzare la liquidazione Nella N.I. i liquidatori devono indicare e motivare i criteri di valutazione Nella N.I. al primo bilancio successivo alla nomina, i liquidatori devono indicare le variazione nei criteri di valutazione adottati rispetto all ultimo bilancio approvato bilancio annuale di liquidazione Nel bilancio intermedio di liquidazione i principi generali di cui all art bis c.c. subiscono le seguenti modifiche: a) il principio del going concern non è più valido b) il principio del divieto di rilevazione di utili non realizzati ed il principio di competenza economica non sono più applicabili c) i costi da sostenere ed i proventi da conseguire sono accantonati del fondo d) si continuano ad iscrivere gli accantonamenti al TFR ed ai fondi per rischi ed oneri che corrispondono a passività da estinguere e) i costi relativi all utilizzo dei servizi si continuano a rilevare in relazione al periodo di fruizione dei servizi f) gli oneri ed i proventi finanziari e gli oneri tributari si continuano a rilevare in base alla loro competenza economica bilancio annuale di liquidazione Nel primo bilancio intermedio di liquidazione bisogna inserire il bilancio iniziale di liquidazione ed allegare il verbale delle consegne ai liquidatori, la situazione contabile alla data di effetto dello scioglimento della società, il rendiconto della gestione degli amministratori a) Importo indicato nel precedente bilancio di esercizio; b) Importo indicato nel rendiconto degli amministratori; c) Importo indicato nel bilancio iniziale di liquidazione; d) Importo iscritto nello stato patrimoniale del primo bilancio intermedio Diviso in due parti: Primo periodo dall inizio dell esercizio alla data di pubblicazione dei liquidatori Secondo periodo..fino a chiusura dell esercizio 10

11 bilancio finale di liquidazione e piano di riparto nel bilancio di liquidazione deve indicare, oltre all eventuale saldo attivo disponibile, la parte spettante a ciascun socio o azione nella ripartizione dell attivo redazione del piano di riparto il bilancio finale di liquidazione, sottoscritto dai liquidatori, unitamente al piano di riparto, alla relazione dei sindaci e del soggetto incaricato della revisione contabile, deve essere depositato presso il Registro Imprese bilancio finale di liquidazione e piano di riparto nel bilancio di liquidazione deve indicare, oltre all eventuale saldo attivo disponibile, la parte spettante a ciascun socio nella ripartizione dell attivo due mesi il bilancio finale di liquidazione, sottoscritto dai liquidatori,unitamente al piano di riparto non deve essere depositato presso il Registro Imprese bilancio finale di liquidazione e piano di riparto Per accelerare la procedura è prevista, per tutti i tipi di società, l approvazione del bilancio finale di liquidazione da parte dei soci dai soci il bilancio finale di liquidazione deve essere approvato e sottoscritto individualmente da tutti i soci, e non mediante delibera assembleare indipendentemente dalla decorrenza del termine, la quietanza rilasciata senza riserve all atto del pagamento dell ultima quota di riparto, importa approvazione del bilancio 11

12 momento estintivo della società dopo l approvazione del bilancio finale i liquidatori hanno l obbligo di chiedere la cancellazione della società dal Registro delle Imprese I creditori sociali non soddisfatti possono rifarsi nei confronti dei soci e dei liquidatori Aspetti fiscali Art. 182 TUIR c. 1 il reddito d impresa relativo al periodo compreso tra l 1/1 e l inizio della liquidazione va determinato in base ad un apposito conto economico art c.c. c. 2 per le imprese individuali, s.n.c. e s.a.s. il reddito d impresa della liquidazione è determinato in base al bilancio finale.. c. 3 per società di capitali il reddito d impresa della liquidazione è determinato in base al bilancio finale. Se la liquidazione si protrae oltre l esercizio.il reddito..è determinato in via provvisoria in base al rispettivo bilancio, liquidando la relativa imposta salvo conguaglio in base al bilancio finale. Caso della S.r.l. in liquidazione conto degli amministratori di liquidazione Immobilizzazioni Debiti v/fornitori 300 Oneri pluriennali 30 T.F.R. 250 Scorte 500 F.do amm.to imm.ni 400 Crediti v/clienti 300 Capitale sociale 900 CARISPAQ C/C 50 Utile di periodo 30 Totale Attivo Totale passivo + netto redatto dagli amministratori 12

13 Caso della S.r.l. in liquidazione bilancio iniziale di liquidazione Immobilizzazioni 550 Debiti v/fornitori 290 Scorte 600 T.F.R. 270 Crediti v/clienti 300 Capitale netto di liquidazione 940 CARISPAQ C/C Totale Attivo Totale passivo + netto redatto dai liquidatori dopo l inventario Rilevazioni in CO.GE. Apertura conti relativi alla situazione presentata dagli amministratori Diversi a Diversi Immobilizzazioni Oneri pluriennali Scorte Crediti v/clienti CARISPAQ c/c a a a a a Debiti v/fornitori T.F.R. F.do ammortamento Capitale Sociale Utile di periodo Rilevazioni in CO.GE. rettifiche apportate dai liquidatori 1 Rettifiche di liquidazione a Oneri pluriennali 2 Fondo ammortamento 3 a Rettifiche di liquidazione Rettifiche di liquidazione a Diversi Immobilizzazioni T.F.R Annullamento oneri pluriennali non monetizzabili Annullamento fondo ammortamento Rettifica valore immobilizzazioni e fondo T.F.R. 13

14 Rilevazioni in CO.GE. 1 Diversi Scorte Debiti v/fornitori rettifiche apportate dai liquidatori a Rettifiche di liquidazione Diversi Capitale sociale Utile di periodo Rettifiche di liquidazione a Capitale netto di liquidazione Rettifica valori debiti e scorte Determinazione del capitale netto di liquidazione Operazioni poste in essere dai liquidatori intestazione del c/c presso la CARISPAQ alla società in liquidazione incasso di crediti per. 280 vendita di merci in rimanenza per. 570 vendita delle immobilizzazioni tecniche per. 580 pagamento fornitori con un abbuono di. 2 pagamento del T.F.R. Per. 270 e del compenso al liquidatore.30 nel presente caso non vengono rilevati gli aspetti fiscali e contributivi Rilevazioni in CO.GE. 1 CARISPAQ c/c liquidazione a CARISPAQ c/c 2 Diversi a Crediti v/clienti CARISPAQ c/c liquidazione C.E. di liquidazione 3 Diversi a Scorte CARISPAQ c/c liquidazione C.E. di liquidazione 4 CARISPAQ c/c liquidazione a Diversi a Immobilizzazioni a C.E. di liquidazione

15 Rilevazioni in CO.GE. 5 Debiti v/ fornitori a Diversi a CARISPAQ c/c liquidazione a C.E. di liquidazione T.F.R. a CARISPAQ c/c liquidazione C.E. di liquidazione a CARISPAQ c/c liquidazione 30 A questo punto si gira il risultato della liquidazione al capitale netto di liquidazione e si distribuisce ai soci Rilevazioni in CO.GE. Capitale netto di liquidazione a C.E. di liquidazione 48 Capitale netto di liquidazione a Soci c/liquidazione 892 Soci c/ liquidazione a CARISPAQ c/c liquidazione 892 La liquidazione si è conclusa in un solo esercizio Caso della S.r.l. in liquidazione bilancio finale di liquidazione CARISPAQ c/c liquidazione 892 Capitale netto di liquidazione 892 Minor realizzo clienti Minor realizzo scorte Oneri di liquidazione Maggior realizzo immobilizzazioni Abbuoni fornitori Perdita di liquidazione Totale costi 80 Totale ricavi 80 15

16 Caso della S.r.l. in liquidazione Prospetto di riparto Socio Rossi Socio Verdi Socio Bianchi 40% 30% 30% 356,80 267,60 267,60 Creditori sociali non soddisfatti dopo la cancellazione della società Azione nei confronti dei soci limitatamente responsabili, nei limiti delle somme da questi riscosse con il piano di riparto Azione nei confronti del liquidatore, se il mancato pagamento è dipeso da colpa di questi Le imprese soggette a liquidazione Comprese società di fatto 16

17 Le imposte dirette nella liquidazione LIQUIDAZIONE VOLONTARIA TASSAZIONE SEPARATA IMPOSTA ALTRI REDDITI TASSATI SEP. M O M E N T I RENDICONTO DEGLI AMMINISTRATORI BILANCIO INIZIALE DI LIQUIDAZIONE BILANCI INTERMEDI BILANCIO FINALE DI LIQUIDAZIONE Aspetti fiscali Art. 182 TUIR c. 1 il reddito d impresa relativo al periodo compreso tra l 1/1 e l inizio della liquidazione va determinato in base ad un apposito conto economico art c.c. c. 2 per le imprese individuali, s.n.c. e s.a.s. il reddito d impresa della liquidazione è determinato in base al bilancio finale.. c. 3 per società di capitali il reddito d impresa della liquidazione è determinato in base al bilancio finale. Se la liquidazione si protrae oltre l esercizio.il reddito..è determinato in via provvisoria in base al rispettivo bilancio, liquidando la relativa imposta salvo conguaglio in base al bilancio finale. Le imposte dirette nel rendiconto degli amministratori Inizio esercizio inizio liquidazione Data della delibera Data del provvedimento del tribunale Data di iscrizione al R.I. della dichiarazione con cui gli amministratori accertano la causa di scioglimento Data della delibera Data riportata nel modello ai sensi dell art. 35/633 17

18 Le imposte dirette nel bilancio iniziale e nei bilanci intermedi Prospetto di raccordo del conto economico: 1) 1/1 messa in liquidazione 2) messa in liquidazione 31/12 Termini ordinari Le imposte dirette secondo il tempo della liquidazione A Termine della liquidazione nello stesso esercizio di apertura B Termine della liquidazione in esercizio successivo..apertura Società di persone Inferiore tre esercizi imposte provvisorie superiore tre esercizi imposte definitive Società di capitali Inferiore cinque esercizi imposte provvisorie superiore cinque esercizi imposte definitive I periodi di imposta nella liquidazione Inizio esercizio - data inizio liquidazione data inizio liquidazione fine esercizio Bilancio finale di liquidazione 18

19 Il fisco: gli adempimenti 1 dichiarazione dei redditi 2 dichiarazione dei redditi 1/1 data della liquidazione devono essere determinati due redditi fiscali 31/12 entro i termini ordinari anche per gli esercizi intermedi entro l ultimo giorno del settimo mese successivo, per il tramite d una banca o un ufficio postale, ovvero entro l ultimo giorno del decimo mese successivo in via telematica Il fisco: gli adempimenti dichiarazione dei redditi 1/1 data della fine della liquidazione Entro la fine del settimo (banche o posta) o decimo mese (invio telematico) successivo alla chiusura della liquidazione o del deposito del bilancio finale (se prescritto) La tassazione delle plusvalenze da liquidazione LA TASSAZIONE SEPARATA SI APPLICA ALLE SEGUENTI CATEGORIE: a) imprenditore individuale e ai familiari partecipanti all impresa b) ai soci persone fisiche di società di persone c) Alle persone fisiche socie di società di capitali 1. Azienda esercitata o società costituita da più di cinque anni 2. Plusvalenza realizzata dalla cessione dell azienda 3. Al termine della liquidazione deve essere presentato il bilancio finale 4. L aliquota è determinata in corrispondenza della metà del reddito complessivo netto del contribuente nel biennio anteriore all anno in cui ha avuto inizio la liquidazione 19

20 La tassazione nelle liquidazioni del residuo attivo Imprese Individuali tassazione come reddito di impresa o > di 5 anni tassazione separata x tass. separata richiesta nella dichiarazione dei redditi > di 3 esercizi riliquidazione come reddito di Impresa - esclusa la tassazione separata Società di persone tassazione come reddito di impresa per la società e pro quota come reddito di partecipazione per i soci x tass. separata richiesta nella dichiarazione dei redditi > di 3 esercizi i redditi intermedi provvisori diventano definitivi esclusa la tassazione separata Società di capitali soci persone f. tassazione come reddito di capitale X le società = Reddito Soci persone fisiche = redditi di capitale X le società = Reddito > di 5 esercizi i redditi intermedi provvisori diventano definitivi La tassazione nelle liquidazioni Società di capitali in liquidazione Socio IRPEF non imprenditore Socio IRPEF imprenditore Partecipazioni qualificate = differenza tra ricevuto e prezzo pagato tassato al 49,72% nel rigo N1 tassazione come reddito complessivo per il 49,72% Partecipazioni non qualificate = ritenuta alla fonte del 12,50% Possono optare per la tassazione separata Socio IRES Residuo attivo escluso dal reddito d impresa per il 95% dell ammontare Il 5% è considerato dividendo imponibile La tassazione separata nelle liquidazioni Un chiarimento Nella liquidazione di società di persone o di capitali: - socio persona fisica (non imprenditore) tassazione separata facoltativa - socio persona fisica (imprenditore) tassazione separata facoltativa - socio società di persone o di capitali tassazione ordinaria 20

21 Un esempio Rossi 45% Capitale sociale = 100 S.p.A. Beta 55% Capitale netto di liquidazione = 125 di cui C.S. 100 Riserve di capitale 10 Riserve di utili 15 Capitale sociale 45 = nessuna tassazione Riserva di capitali 4,5 = esenzione al 60% Riserva di utili = esenzione al 60% Un esempio La società soddisfa i criteri dettati dall art. 87, comma 1 del T.U.I.R. Capitale sociale 55 = nessuna tassazione Riserva di capitali 5,5 = plusvalenza esente Riserva di utili = escluso imposizione per il 95% Il 5% è dividendo imponibile Ai sensi dell art. 87, comma 7 La società non soddisfa i criteri dettati dall art. 87, comma 1 del T.U.I.R. Capitale sociale 55 = nessuna tassazione Riserva di capitali 5,5 = plusvalenza soggetta a Imposta sostitutiva del 27% Riserva di utili = escluso imposizione per il 95% Il 5% è dividendo imponibile La tassazione nelle liquidazioni Società di persone in liquidazione Socio soggetto IRPEF Imputate a ciascun socio in proporzione alla quota di partecipazione agli utili Art. 48..concorrono alla formazione del reddito complessivo Socio IRES L art. 89, comma 1 del TUIR sono tassati per trasparenza Come disposto dall art. 5 del TUIR 21

22 Il fisco: il riporto delle perdite fiscali Le perdite definitive della liquidazione possono essere portate in diminuzione del reddito complessivo dell imprenditore individuale o dei soci ai sensi dell art. 8 del TUIR Per le società di capitali, le perdite di esercizio anteriori all inizio della liquidazione non compensate nel corso della liquidazione stessa, possono essere compensate in sede di conguaglio finale Il fisco: gli adempimenti presentazione all ufficio IVA, entro 30 giorni, della dichiarazione di variazione Il fisco: le imposte indirette OPERAZIONE RILEVANTE MODI ORDINARI APPLICATA IN TERMINE FISSO APPLICATE IN TERMINE FISSO IN PRESENZA DI Distribuiti ai soci 22

Venerdì 9 marzo Corrado Corsi - Università degli Studi di Verona - DEA -

Venerdì 9 marzo Corrado Corsi - Università degli Studi di Verona - DEA - Venerdì 9 marzo 2012 Corrado Corsi - Università degli Studi di Verona - DEA - 1 Riferimenti normativi principali e fasi dell operazione Liquidazione ordinaria: a) società di capitali: artt. 2484-2496 c.c.

Dettagli

Operazioni straordinarie: LIQUIDAZIONE

Operazioni straordinarie: LIQUIDAZIONE a.a. 2012/2013 Operazioni straordinarie: LIQUIDAZIONE 1 CESSAZIONE SOCIETA : FASI Consiste di tre fasi: a) scioglimento b) liquidazione c) estinzione 2 a.a. 2012/2013 La liquidazione dell impresa è quel

Dettagli

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE. La liquidazione volontaria d azienda

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE. La liquidazione volontaria d azienda LE OPERAZIONI STRAORDINARIE La liquidazione volontaria d azienda CONTESTO AZIENDALE Il Fatto Si ha liquidazione d azienda quando, per scelta dei soci o per altri motivi, la società si trova ad essere impossibilitata

Dettagli

La Liquidazione e Trasformazione di Società di Capitali

La Liquidazione e Trasformazione di Società di Capitali La Liquidazione e Trasformazione di Società di Capitali Aspetti civilistici- fiscali e contabili 1 2 Cause di scioglimento- Art. 2484 C.C. per decorso del termine; per il conseguimento sociale o per la

Dettagli

05/12/2012. Economia delle operazioni straordinarie 2012/2013

05/12/2012. Economia delle operazioni straordinarie 2012/2013 Economia delle operazioni straordinarie 2012/2013 Michela Piccarozzi Fabrizio Rossi 1 Art. 2272-2283 Società semplice Art. 2308-2312 Società in nome collettivo Art. 2323-2324 Società in accomandita s.

Dettagli

07/12/2014. Economia dei gruppi e delle operazioni straordinarie 2014/2015. Michela Piccarozzi

07/12/2014. Economia dei gruppi e delle operazioni straordinarie 2014/2015. Michela Piccarozzi Economia dei gruppi e delle operazioni straordinarie 2014/2015 Michela Piccarozzi 1 Art. 2272-2283 Società semplice Art. 2308-2312 Società in nome collettivo Art. 2323-2324 Società in accomandita s. Art.

Dettagli

Iscrizione della dichiarazione degli amministratori di accertamento di una causa di scioglimento di spa, sapa, srl, cooperative (2484 c.c.

Iscrizione della dichiarazione degli amministratori di accertamento di una causa di scioglimento di spa, sapa, srl, cooperative (2484 c.c. Iscrizione della dichiarazione degli amministratori di accertamento di una causa di scioglimento di spa, sapa, srl, cooperative (2484 c.c.) gli amministratori non previsti espressamente dalla norma OGGETTO

Dettagli

1. ASPETTI GENERALI DELLA TRASFORMAZIONE

1. ASPETTI GENERALI DELLA TRASFORMAZIONE Sommario PREMESSA 1. ASPETTI GENERALI DELLA TRASFORMAZIONE 1.1 Natura giuridica della trasformazione societaria (art. 2498 - Continuità dei rapporti giuridici) 1.2 Limiti alla trasformazione di soggetti

Dettagli

Svolgimento della liquidazione. Prof.ssa Claudia Rossi 1

Svolgimento della liquidazione. Prof.ssa Claudia Rossi 1 Svolgimento della liquidazione Prof.ssa Claudia Rossi 1 SOCIETA DI PERSONE PASSAGGIO DI CONSEGNE DAGLI AMMINISTRATORI AI LIQUIDATORI Gli amministratori devono consegnare ai liquidatori (codice civile,

Dettagli

La società Beta S.r.l. all'01/01/n, dopo le operazioni di riapertura dei conti, presenta le seguenti poste di bilancio:

La società Beta S.r.l. all'01/01/n, dopo le operazioni di riapertura dei conti, presenta le seguenti poste di bilancio: Esercitazione di contabilità generale Esercizio n. 1 La società Beta S.r.l. all'01/01/n, dopo le operazioni di riapertura dei conti, presenta le seguenti poste di bilancio: Impianti 160.000 Capitale Sociale

Dettagli

LA SCISSIONE ASPETTI FISCALI. Prof. Claudia Rossi 1

LA SCISSIONE ASPETTI FISCALI. Prof. Claudia Rossi 1 LA SCISSIONE ASPETTI FISCALI Prof. Claudia Rossi 1 DATA DI EFFETTO La scissione ha effetto dalla data dell ultima delle iscrizioni dell atto di scissione dell ufficio del registro delle imprese in cui

Dettagli

Schema di stato patrimoniale ai sensi dell art c.c.

Schema di stato patrimoniale ai sensi dell art c.c. Schema di stato patrimoniale ai sensi dell art. 2424 c.c. ATTIVO PASSIVO A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti, con separata indicazione della parte già richiamata. B) Immobilizzazioni, con

Dettagli

SCIOGLIMENTO E DELLE SOCIETA DI CAPITALE MASSIMO MASTROGIAGIACOMO ROBERTO PROTANI LATINA, 10 MAGGIO 2010

SCIOGLIMENTO E DELLE SOCIETA DI CAPITALE MASSIMO MASTROGIAGIACOMO ROBERTO PROTANI LATINA, 10 MAGGIO 2010 SCIOGLIMENTO E LIQUIDAZIONE DELLE SOCIETA DI CAPITALE MASSIMO MASTROGIAGIACOMO ROBERTO PROTANI LATINA, 10 MAGGIO 2010 DISCIPINA COMUNE PER TUTTE LE SOCIETA DI CAPITALE NON PIÙ RINVIO PER LE SRL ALLE NORME

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE BILANCIO DI ESERCIZIO AL 31/12/2014. Relazione del Collegio sindacale Pagina 1 di 7

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE BILANCIO DI ESERCIZIO AL 31/12/2014. Relazione del Collegio sindacale Pagina 1 di 7 RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE BILANCIO DI ESERCIZIO AL 31/12/2014 Relazione del Collegio sindacale 27.05.2015 Pagina 1 di 7

Dettagli

Fisco & Contabilità N. 9. Check List scritture di assestamento. La guida pratica contabile 04.03.2015. Premessa

Fisco & Contabilità N. 9. Check List scritture di assestamento. La guida pratica contabile 04.03.2015. Premessa Fisco & Contabilità La guida pratica contabile N. 9 04.03.2015 Check List scritture di assestamento Categoria: Bilancio e contabilità Sottocategoria: Chiusura conti Anche quest anno è giunto il termine

Dettagli

SISTEMA DEL REDDITO IL PRINCIPIO DELLA COMPETENZA

SISTEMA DEL REDDITO IL PRINCIPIO DELLA COMPETENZA SISTEMA DEL REDDITO IL PRINCIPIO DELLA COMPETENZA Reddito d esercizio = Ricavi - Costi Le scritture di esercizio contabili rilevano fenomeni con manifestazione numeraria nel periodo amministrativo: costi/ricavi

Dettagli

Anno 2014 N. RF238. La Nuova Redazione Fiscale UNICO/IRAP - PRESENTAZIONE IN CASO DI OPERAZIONI STRAORDINARIE

Anno 2014 N. RF238. La Nuova Redazione Fiscale UNICO/IRAP - PRESENTAZIONE IN CASO DI OPERAZIONI STRAORDINARIE Anno 2014 N. RF238 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 7 OGGETTO RIFERIMENTI CIRCOLARE DEL 16/09/2014 UNICO/IRAP - IN CASO DI OPERAZIONI STRAORDINARIE ART. 2 C. 5 DL

Dettagli

LA LIQUIDAZIONE DELLE SOCIETÀ

LA LIQUIDAZIONE DELLE SOCIETÀ LA LIQUIDAZIONE DELLE SOCIETÀ di Mario Frascarelli IMPORTANTE Il volume è disponibile anche in versione pdf Tutte le formule riportate nel Formulario essenziale sono disponibili on line e sono personalizzabili.

Dettagli

Introduzione. Gli Autori e Ringraziamenti dell Editore. Guida alla lettura. Parte prima - Logiche e metodi (di Fabrizio Cerbioni e Lino Cinquini)

Introduzione. Gli Autori e Ringraziamenti dell Editore. Guida alla lettura. Parte prima - Logiche e metodi (di Fabrizio Cerbioni e Lino Cinquini) Prefazione Introduzione Gli Autori e Ringraziamenti dell Editore Guida alla lettura XIII XV XIX XX Parte prima - Logiche e metodi (di Fabrizio Cerbioni e Lino Cinquini) Capitolo 1 La ragioneria: il mondo

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE LA DEI CONTI E LA FORMAZIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO 1 IL PROCESSO DI RILEVAZIONE CONTABILE RILEVAZIONE DELLE OPERAZIONI DI GESTIONE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO DEI CONTI

Dettagli

Indice. Parte prima - Logiche e metodi (di Fabrizio Cerbioni e Lino Cinquini) 1 XIII XVII XXI XXII. Prefazione. Introduzione

Indice. Parte prima - Logiche e metodi (di Fabrizio Cerbioni e Lino Cinquini) 1 XIII XVII XXI XXII. Prefazione. Introduzione Indice Prefazione Introduzione Gli Autori e i ringraziamenti dell'editore Guida alla lettura XIII XVII XXI XXII Parte prima - Logiche e metodi (di Fabrizio Cerbioni e Lino Cinquini) 1 Capitolo 1 La ragioneria:

Dettagli

Dal bilancio contabile al Bilancio d esercizio destinato a pubblicazione. Il caso TECNIC S.p.a.

Dal bilancio contabile al Bilancio d esercizio destinato a pubblicazione. Il caso TECNIC S.p.a. Dal bilancio contabile al Bilancio d esercizio destinato a pubblicazione Il caso TECNIC S.p.a. Bilancio d esercizio contabile o Situazione contabile (patrimoniale ed economica) finale della SpA Tecnic

Dettagli

chiusura; bilancio d esercizio ( )

chiusura; bilancio d esercizio ( ) 5. ESERCIZI DI RIEPILOGO 5.1 scritture di apertura, di esercizio, di assestamento, di epilogo e di chiusura; bilancio d esercizio ( ) 01/01 01.01 COSTI DI IMPIANTO apertura del conto 7 000, 00 01/01 02.01

Dettagli

SOCIETÀ DI CAPITALI: SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE, CANCELLAZIONE

SOCIETÀ DI CAPITALI: SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE, CANCELLAZIONE SOCIETÀ DI CAPITALI: SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE, CANCELLAZIONE Scioglimento e liquidazione L art. 2484 c.c. stabilisce che le società per azioni, in accomandita per azioni e a responsabilità limitata si

Dettagli

Andrea Molinè Dottore commercialista Revisore legale

Andrea Molinè Dottore commercialista Revisore legale Andrea Molinè Dottore commercialista Revisore legale Aspetti civilistici: Cause di scioglimento art. 2484 c.c. Effetti dello scioglimento ex art. 2484 co.3 c.c. Gli effetti dello scioglimento si determinano

Dettagli

PRIMA PROVA SCRITTA TEMA

PRIMA PROVA SCRITTA TEMA PRIMA PROVA SCRITTA TEMA 1 Una società in data 1 gennaio 2013 ha sottoscritto un contratto di leasing per un macchinario specifico in 60 rate mensili oltre ad una maxirata iniziale del 10% del valore del

Dettagli

Dalla situazione contabile allo Stato patrimoniale e al Conto economico redatti in base alla nuova normativa di bilancio

Dalla situazione contabile allo Stato patrimoniale e al Conto economico redatti in base alla nuova normativa di bilancio Nome e cognome. Classe Data Dalla situazione contabile allo Stato patrimoniale e al Conto economico redatti in base alla nuova normativa di bilancio Esercitazione di economia aziendale per la classe IV

Dettagli

Il bilancio di esercizio

Il bilancio di esercizio 1 con tale termine, si intende quel documento composto da CONTO ECONOMICO Espone i RICAVI ed i COSTI attribuiti, per competenza, ad un determinato periodo amministrativo STATO PATRIMONIALE Espone gli ELEMENTI

Dettagli

Esercizi Operazioni Straordinarie. Prof. Luca Fornaciari

Esercizi Operazioni Straordinarie. Prof. Luca Fornaciari Esercizi Operazioni Straordinarie Prof. Luca Fornaciari 1 Esercizio 1 ESERCIZIO 1 conferimento La società Alfa Spa conferisce una delle proprie aziende in Beta Spa al fine di realizzare un importante integrazione

Dettagli

INDICE. Parte prima di Luigi Scappini, Francesco Facchini, Maria Giulia Facchini

INDICE. Parte prima di Luigi Scappini, Francesco Facchini, Maria Giulia Facchini INDICE Premessa... pag. 9 Parte prima di Luigi Scappini, Francesco Facchini, Maria Giulia Facchini CAPITOLO PRIMO Aspetti generali 1. Aspetti introduttivi... pag. 13 1.1 I caratteri distintivi del contratto

Dettagli

BILANCIO CONSUNTIVO AL 31/12/2005. ancora da richiamare ) costi di impianto e di ampliamento ) costi di ricerca, sviluppo e pubblicità 0 0

BILANCIO CONSUNTIVO AL 31/12/2005. ancora da richiamare ) costi di impianto e di ampliamento ) costi di ricerca, sviluppo e pubblicità 0 0 BILANCIO CONSUNTIVO AL 31/12/2005 Anno corrente Anno precedente 2005 2004 ATTIVITA A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti ancora da richiamare 0 0 richiamati 10,00 9.000,00 B) Immobilizzazioni

Dettagli

LA CHIUSURA DEI CONTI

LA CHIUSURA DEI CONTI LA CHIUSURA DEI CONTI Allo scopo di determinare il risultato economico occorre computare tutti i componenti POSITIVI e NEGATIVI di reddito di competenza dell esercizio, riepilogandoli in un apposito conto

Dettagli

Aspetti fiscali. Prof.ssa Claudia Rossi 1

Aspetti fiscali. Prof.ssa Claudia Rossi 1 Aspetti fiscali Prof.ssa Claudia Rossi 1 SOCIETA DI PERSONE In generale il reddito di liquidazione si determina con gli stessi criteri previsti per la determinazione del reddito di impresa. Il reddito

Dettagli

Gli adempimenti per la cancellazione

Gli adempimenti per la cancellazione REGISTRO DELLE IMPRESE Gli adempimenti per la cancellazione Risposte alle domande più frequenti Rev. 2 - novembre 2012 1 PREMESSA RELATIVA AL DIRITTO ANNUALE Per non essere tenuti al pagamento del diritto

Dettagli

Le imposte sui redditi C O R S O D I R A G I O N E R I A G E N E R A L E E D A P P L I C A T A

Le imposte sui redditi C O R S O D I R A G I O N E R I A G E N E R A L E E D A P P L I C A T A Le imposte sui redditi C O R S O D I R A G I O N E R I A G E N E R A L E E D A P P L I C A T A A. A. 2 0 1 6-2017 D O T T. S S A L A U R A M U L A S Imposta sul reddito delle società (IRES) riferimenti

Dettagli

OPERAZIONI STRAORDINARIE E RIFORME SOCIETARIA E FISCALE

OPERAZIONI STRAORDINARIE E RIFORME SOCIETARIA E FISCALE Indice Introduzione Parte prima OPERAZIONI STRAORDINARIE E RIFORME SOCIETARIA E FISCALE 1 La riforma societaria 3 2 La riforma fiscale 7 2.1 I principi ispiratori della riforma dell imposta sulle società

Dettagli

crediti verso società collegate

crediti verso società collegate crediti verso società collegate B) Immobilizzazioni III - Immobilizzazioni finanziarie 1) Crediti b) Verso imprese collegate Stato Patrimoniale C) Attivo circolante II - Crediti 3) Verso imprese collegate

Dettagli

Nozione e funzione della liquidazione per le società di capitali. - Analisi e svolgimento di una traccia di esame - (caso pratico ed aspetti fiscali).

Nozione e funzione della liquidazione per le società di capitali. - Analisi e svolgimento di una traccia di esame - (caso pratico ed aspetti fiscali). Nozione e funzione della liquidazione per le società di capitali. - Analisi e svolgimento di una traccia di esame - (caso pratico ed aspetti fiscali). dott. Andrea Missori 11 novembre 2016 a.missori@emvas.it

Dettagli

UNITA DIDATTICA: IL BILANCIO D ESERCIZIO

UNITA DIDATTICA: IL BILANCIO D ESERCIZIO UNITA DIDATTICA: IL BILANCIO D ESERCIZIO PREREQUISITI: CONOSCENZA ASPETTO ECONOMICO E FINANZIARIO DELLE OPERAZIONI AZIENDALI CONOSCENZA FINALITA DELLE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO CONOSCENZA MODALITA DI CHIUSURA

Dettagli

La trasformazione societaria

La trasformazione societaria La trasformazione societaria Salvatore Sidoti Docente a contratto di Economia Aziendale, Dip. Giurisprudenza, Università di Messina Dottore Commercialista Revisore Legale DEFINIZIONE E MOTIVAZIONI Art.

Dettagli

REGIME DI CASSA PER LE IMPRESE MINORI, ACE, ASSEGNAZIONI E ALTRE NOVITA PER LE IMPRESE. Dott. Gianluca Odetto

REGIME DI CASSA PER LE IMPRESE MINORI, ACE, ASSEGNAZIONI E ALTRE NOVITA PER LE IMPRESE. Dott. Gianluca Odetto REGIME DI CASSA PER LE IMPRESE MINORI, ACE, ASSEGNAZIONI E ALTRE NOVITA PER LE IMPRESE Dott. Gianluca Odetto REGIME DI CASSA PER LE IMPRESE MINORI NUOVA TASSAZIONE DELLE IMPRESE MINORI Con apposite modifiche

Dettagli

Dalla situazione contabile finale al bilancio d esercizio e riapertura dei conti

Dalla situazione contabile finale al bilancio d esercizio e riapertura dei conti Dalla situazione contabile finale al bilancio d esercizio e riapertura dei conti di Lidia Sorrentino Destinatari: studenti della classe 3ª ITC e IPSC Obiettivi Conoscenza Natura dei conti del sistema del

Dettagli

La liquidazione societaria

La liquidazione societaria Corso di preparazione all Esame di Stato Corso di preparazione all Esame di Stato La liquidazione societaria il ruolo del Dottore Commercialista Dott. Alessandro Casadio Dott. Teresa Gottardi Dottori Commercialisti

Dettagli

Indice. La contabilità generale d impresa. Le operazioni di acquisto. (di Stefano Azzali e Paolo Zalera) 1. (di Pier Luigi Marchini) 29. pag.

Indice. La contabilità generale d impresa. Le operazioni di acquisto. (di Stefano Azzali e Paolo Zalera) 1. (di Pier Luigi Marchini) 29. pag. Prefazione XIII Capitolo Primo La contabilità generale d impresa (di Stefano Azzali e Paolo Zalera) 1 1. Il sistema di contabilità generale 1 2. Il sistema dei valori e lo scambio monetario 3 3. Il conto

Dettagli

FISM Federazione Italiana Scuole Materne

FISM Federazione Italiana Scuole Materne Federazione Italiana Scuole Materne Corso di Elementi di Contabilità per la Gestione delle Scuole 1 Riferimenti Normativi Scuole Paritarie obblighi contabili - L. 62/2000; - circ. Direzione Generale per

Dettagli

Gli adempimenti per la cancellazione

Gli adempimenti per la cancellazione REGISTRO DELLE IMPRESE Gli adempimenti per la cancellazione Risposte alle domande più frequenti Rev. 6 - novembre 2014 1 PREMESSA RELATIVA AL DIRITTO ANNUALE Per non essere tenuti al pagamento del diritto

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata. Il bilancio quale modello economico-finanziario della gestione d impresa

Ragioneria Generale e Applicata. Il bilancio quale modello economico-finanziario della gestione d impresa Il bilancio quale modello economico-finanziario della gestione d impresa 1 Il bilancio di esercizio Sistema di valori esprimente reddito d esercizio capitale di funzionamento formalmente costituito stato

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE BILANCIO DI ESERCIZIO AL 31/12/2013. Pagina 1 di 7

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE BILANCIO DI ESERCIZIO AL 31/12/2013. Pagina 1 di 7 RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE BILANCIO DI ESERCIZIO AL 31/12/2013 Pagina 1 di 7

Dettagli

SOMMARIO PRESENTAZIONE...

SOMMARIO PRESENTAZIONE... SOMMARIO PRESENTAZIONE... XI CAPITOLO I INTRODUZIONE ALLA CONTABILITA E AL BILANCIO DI ESERCIZIO (di Renato Camodeca) 1. L azienda e la sua attività economica: considerazioni introduttive... 3 1.1 L attività

Dettagli

La liquidazione delle società di capitali. - dallo scioglimento al bilancio finale di liquidazione - (aspetti contabili e fiscali) DR.

La liquidazione delle società di capitali. - dallo scioglimento al bilancio finale di liquidazione - (aspetti contabili e fiscali) DR. La liquidazione delle società di capitali. - dallo scioglimento al bilancio finale di liquidazione - (aspetti contabili e fiscali) DR. ANDREA MISSORI Svolgimento 1)Disciplina di riferimento 2)Bilanci della

Dettagli

Bilancio al 31/12/2015 STATO PATRIMONIALE

Bilancio al 31/12/2015 STATO PATRIMONIALE Sede legale: Palermo (PA) Piazza Marina, 61 Capitale sociale: 10.000,00 C.C.I.A.A. Palermo n R.E.A. 299506 - codice fiscale e p. IVA 06123820828 Bilancio al 31/12/2015 STATO PATRIMONIALE ATTIVO 31/12/2015

Dettagli

Società a responsabilità limitata

Società a responsabilità limitata Esercitazioni svolte 2013 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 7 Società a responsabilità limitata Laura Mottini SCELTA MULTIPLA Individuare la risposta esatta tra quelle proposte, riferita a una società

Dettagli

Principali operazioni di una s.n.c.

Principali operazioni di una s.n.c. Esercitazioni svolte 2011 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 12 Principali operazioni di una s.n.c. Risultati attesi Saper fare: effettuare le procedure di calcolo relative alle operazioni tipiche di una

Dettagli

DEBITI 19/11/2014 SOMMARIO. Suddivisione della lettera D) Debiti. Criteri di iscrizione. Analisi Debiti v/fornitori. Analisi Debiti tributari

DEBITI 19/11/2014 SOMMARIO. Suddivisione della lettera D) Debiti. Criteri di iscrizione. Analisi Debiti v/fornitori. Analisi Debiti tributari DEBITI 1 SOMMARIO Suddivisione della lettera D) Debiti Criteri di iscrizione Analisi Debiti v/fornitori Analisi Debiti tributari 2 STATO PATRIMONIALE Schema di sintesi ATTIVO A) CREDITI VERSO SOCI PER

Dettagli

CANCELLAZIONE DAL REGISTRO IMPRESE ISTRUZIONI OPERATIVE

CANCELLAZIONE DAL REGISTRO IMPRESE ISTRUZIONI OPERATIVE CANCELLAZIONE DAL REGISTRO IMPRESE ISTRUZIONI OPERATIVE Novembre 2011 Società di capitali e Società Cooperative Modalità operative per: 1) deposito bilancio finale di liquidazione 2) richiesta di cancellazione

Dettagli

BILANCIO D'ESERCIZIO DAL PUNTO DI VISTA FISCALE. Valori contabili ,00. Totale componenti positivi , ,65

BILANCIO D'ESERCIZIO DAL PUNTO DI VISTA FISCALE. Valori contabili ,00. Totale componenti positivi , ,65 ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI GENOVA - 29/05/2017 CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER PRATICANTI DOTTORI COMMERCIALISTI BILANCIO D'ESERCIZIO DAL PUNTO DI VISTA FISCALE

Dettagli

S.R.R.CATANIA AREA METROPOLITANA S.C.P.A

S.R.R.CATANIA AREA METROPOLITANA S.C.P.A S.R.R.CATANIA AREA METROPOLITANA S.C.P.A Sede in PIAZZA DUOMO, 3 CATANIA (CT) Codice Fiscale 05103780879 - Numero Rea CT 343495 P.I.: 05103780879 Capitale Sociale Euro 120000.00 Forma giuridica: SOCIETA'

Dettagli

Bilancio finale e piano di riparto. Prof.ssa Claudia Rossi 1

Bilancio finale e piano di riparto. Prof.ssa Claudia Rossi 1 Bilancio finale e piano di riparto Prof.ssa Claudia Rossi 1 Il bilancio finale di liquidazione ed il piano di riparto a favore dei soci sono predisposti dopo aver terminato le operazioni di liquidazione.

Dettagli

Il bilancio aziendale. Ferdinando Vassallo

Il bilancio aziendale. Ferdinando Vassallo Il bilancio aziendale Ferdinando Vassallo Introduzione Impresa=Generatore di beni e servizi Altre imprese Mercato Obiettivi: creare valore ottenere un soddisfacente livello di profitto F.Vassallo 2 Schematizzazione

Dettagli

LA RIAPERTURA DEI CONTI

LA RIAPERTURA DEI CONTI LA RIAPERTURA DEI CONTI 1 SOMMARIO La riapertura dei conti fasi La riapertura generale dei conti L epilogo delle rimanenze iniziali di magazzino L epilogo dei risconti attivi e passivi La chiusura dei

Dettagli

STATO PATRIMONIALE E CONTO ECONOMICO DELLE SOCIETA COLLEGATE

STATO PATRIMONIALE E CONTO ECONOMICO DELLE SOCIETA COLLEGATE STATO PATRIMONIALE E CONTO ECONOMICO DELLE SOCIETA COLLEGATE BANCAPERTA S.P.A. 134 STATO PATRIMONIALE (in lire) VOCI DELL ATTIVO 31/12/1999 31/12/1998 10. Cassa e disponibilità presso banche centrali e

Dettagli

INDICE. 1.2 I principi generali pag Il contenuto del bilancio pag. 14

INDICE. 1.2 I principi generali pag Il contenuto del bilancio pag. 14 INDICE Capitolo 1 I principi generali di redazione del bilancio pag. 1 1.1 Premessa pag. 1 1.1.1 Quadro normativo pag. 1 1.2 I principi generali pag. 2 1.2.1 La clausola generale pag. 3 1.2.2 I principi

Dettagli

Il bilancio di esercizio

Il bilancio di esercizio 1 con tale termine, si intende quel documento composto da CONTO ECONOMICO Espone i RICAVI ed i COSTI attribuiti, per competenza, ad un determinato periodo amministrativo STATO PATRIMONIALE Espone gli ELEMENTI

Dettagli

Situazione Patrimoniale al 31 dicembre 2012 redatta ai sensi e per gli effetti dagli artt comma 1 e 2447 c.c.

Situazione Patrimoniale al 31 dicembre 2012 redatta ai sensi e per gli effetti dagli artt comma 1 e 2447 c.c. Situazione Patrimoniale al 31 dicembre 2012 redatta ai sensi e per gli effetti dagli artt. 2446 comma 1 e 2447 c.c. Approvata dal Consiglio di Amministrazione di EEMS Italia S.p.A. in data 5 aprile 2013

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Presentazione Parte I I «MODELLI DI BILANCIO»

INDICE-SOMMARIO. Presentazione Parte I I «MODELLI DI BILANCIO» INDICE-SOMMARIO Presentazione...15 Parte I I «MODELLI DI BILANCIO» Capitolo Primo IL BILANCIO SECONDO IL CODICE CIVILE...19 1.1 I principi generali...19 1.1.1 Le finalità del bilancio d esercizio...19

Dettagli

PROGRAMMA DI ECONOMIA AZIENDALE ANNO SCOLASTICO CLASSE 1 A TUR PROF.SSA GUAGNANO ELISABETTA. UNITA 1: L azienda

PROGRAMMA DI ECONOMIA AZIENDALE ANNO SCOLASTICO CLASSE 1 A TUR PROF.SSA GUAGNANO ELISABETTA. UNITA 1: L azienda ANNO SCOLASTICO 2016-2017 CLASSE 1 A TUR PROF.SSA GUAGNANO ELISABETTA UNITA 1: L azienda 1- L azienda e i suoi elementi costitutivi 2- Classificazioni 3- I soggetti aziendali 4- La produzione 5- L organizzazione

Dettagli

FERRARA IMMOBILIARE SPA SOCIETA' DI TRASFORMAZ.URBANA

FERRARA IMMOBILIARE SPA SOCIETA' DI TRASFORMAZ.URBANA FERRARA IMMOBILIARE SPA SOCIETA' DI TRASFORMAZ.URBANA Sede legale: PIAZZETTA MUNICIPALE N.2 FERRARA (FE) Iscritta al Registro Imprese di FERRARA C.F. e numero iscrizione: 01736260389 Iscritta al R.E.A.

Dettagli

Siena, da novembre WEEKEND

Siena, da novembre WEEKEND Siena, da novembre 2013 5 WEEKEND OBIETTIVI Il Master consente al professionista di ripercorrere, con la guida autorevole degli Esperti del Sole 24 ORE, la disciplina del bilancio d esercizio e della tassazione

Dettagli

RELAZIONE al BILANCIO al (ai sensi dell art C.C.)

RELAZIONE al BILANCIO al (ai sensi dell art C.C.) RELAZIONE al BILANCIO al 31.12.2002 (ai sensi dell art. 2429 C.C.) Signori Soci, il progetto di bilancio relativo all'esercizio 2002 che il Consiglio di Amministrazione sottopone alla Vostra approvazione,

Dettagli

Operazione 1: fase della liquidazione 01-dic DARE AVERE Crediti verso clienti D 18.000,00 Prodotti c/vendite A 15.000,00 IVA a debito A 3.

Operazione 1: fase della liquidazione 01-dic DARE AVERE Crediti verso clienti D 18.000,00 Prodotti c/vendite A 15.000,00 IVA a debito A 3. Operazione 1: fase della liquidazione DARE AVERE Crediti verso clienti D 18.000,00 Prodotti c/vendite A 15.000,00 IVA a debito A 3.000,00 Operazione 1: fase del regolamento Cambiali attive D 18.000,00

Dettagli

Prospetti di Nota integrativa

Prospetti di Nota integrativa Esercitazioni svolte 2014 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 8 Prospetti di Nota integrativa Gian Carlo Bondi COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Individuare e accedere alla normativa pubblicistica, civilistica

Dettagli

Situazione Patrimoniale al 30 Giugno 2004 ATTIVO TOTALE ATTIVO Fusione per incorporazione di Data Centro S.p.A.

Situazione Patrimoniale al 30 Giugno 2004 ATTIVO TOTALE ATTIVO Fusione per incorporazione di Data Centro S.p.A. Situazione Patrimoniale al 30 Giugno 2004 ATTIVO Cassa e disponibilità presso banche ed uffici postali 61.373.362 Titoli del tesoro e valori assimilabili al rifinanziamento presso banche centrali 90.784.975

Dettagli

Esercizio TITOLI, PARTECIPAZIONI E CREDITI

Esercizio TITOLI, PARTECIPAZIONI E CREDITI Esercizio TITOLI, PARTECIPAZIONI E CREDITI Oggetto ed obiettivi: oggetto del caso sono le operazioni gestionali legate alla compravendita di titoli obbligazionari, all acquisto di partecipazioni strategiche

Dettagli

INDICE PARTE I IL BILANCIO SECONDO IL CODICE CIVILE: PRINCIPI E DOCUMENTI

INDICE PARTE I IL BILANCIO SECONDO IL CODICE CIVILE: PRINCIPI E DOCUMENTI INDICE PREMESSA... 15 PARTE I IL BILANCIO SECONDO IL CODICE CIVILE: PRINCIPI E DOCUMENTI 1. IL BILANCIO SECONDO IL CODICE CIVILE... 19 1. I principi generali... 19 1.1 Le finalità del bilancio d esercizio...

Dettagli

13.30 analisi di bilancio per indici e per flussi ( )

13.30 analisi di bilancio per indici e per flussi ( ) 13.30 analisi di bilancio per indici e per flussi ( ) Stato patrimoniale (riclassificato senza tener conto della delibera di riparto utili) Disponibilità liquide 653 000 181 900 Mutui in scadenza 420 000

Dettagli

dell'ingegno 5) Avviamento ) Immobilizzazioni in corso e acconti ) Altre

dell'ingegno 5) Avviamento ) Immobilizzazioni in corso e acconti ) Altre SOCIETA' TRASPORTI PUBBLICI DI TERRA D'OTRANTO SPA Sede in SAN CESARIO DI LECCE - 73016 VIA LECCE N.99 (LE) Capitale sociale Euro 1.898.949,88 I.V. Reg. Imp. 00396610750, Rea 103429 Bilancio al 31/12/2011

Dettagli

R&A. Mettersi in proprio: un impresa possibile! Vantaggi e svantaggi delle tipologie societarie alla luce del nuovo diritto R&A

R&A. Mettersi in proprio: un impresa possibile! Vantaggi e svantaggi delle tipologie societarie alla luce del nuovo diritto R&A Mettersi in proprio: un impresa possibile! Vantaggi e svantaggi delle tipologie societarie alla luce del nuovo diritto R&A STUDIO TRIBUTARIO ASSOCIATO Torino, 24 novembre 2005 Le società: tratti comuni

Dettagli

Workshop Il Rendiconto Finanziario in Excel Fiumicino 6 maggio 2017

Workshop Il Rendiconto Finanziario in Excel Fiumicino 6 maggio 2017 Workshop Il in Excel Fiumicino 6 maggio 2017 Relatore Dott. Gianluca Imperiale La prima domanda che ci poniamo è che cosa è il? Il è un documento in cui una società riassume tutti i flussi di cassa, che

Dettagli

I BENI STRUMENTALI E IL BILANCIO D ESERCIZIO

I BENI STRUMENTALI E IL BILANCIO D ESERCIZIO Prova semistrutturata I BENI STRUMENTALI E IL BILANCIO D ESERCIZIO di Emanuele Perucci Conoscenze distinguere le varie modalità di acquisizione di un bene strumentale individuare le voci dello S.P., del

Dettagli

MUNICIPALIZZATA SABINA S.R.L. IN LIQUIDAZIONE

MUNICIPALIZZATA SABINA S.R.L. IN LIQUIDAZIONE MUNICIPALIZZATA SABINA S.R.L. IN LIQUIDAZIONE Sede in PALOMBARA SABINA - VIALE XXIV MAGGIO, 7 Capitale Sociale: Euro 10.000,00 int. Vers. Registro delle Imprese di Roma Numero di iscrizione: 08986361007

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata I. Il modello economico-finanziario dell impresa

Ragioneria Generale e Applicata I. Il modello economico-finanziario dell impresa Il modello economico-finanziario dell impresa Aspetti Aree gestione CARATTERISTICA SCHEMA DI ANALISI DELLA GESTIONE ECONOMICO FINANZIARIO PATRIMO- NIALE Acquisto - Produzione - Vendita PATRIMONIALE Investimenti

Dettagli

ALFA SpA. Bilancio al DATI ANAGRAFICI

ALFA SpA. Bilancio al DATI ANAGRAFICI Bilancio al 31-12-2015 DATI ANAGRAFICI Sede in Via Giacomo Leopardi n. 15 - MILANO Codice Fiscale 11537330158 Numero Rea MI 113085 P.I. 11537330158 Capitale Sociale Euro 46.000 i.v. Forma giuridica SPA

Dettagli

Dalla situazione contabile a Stato patrimoniale e Conto economico

Dalla situazione contabile a Stato patrimoniale e Conto economico Dalla situazione contabile a Stato patrimoniale e Conto economico di Laura Mottini Destinatari: alunni della classe quarta IGEA e Programmatori Conoscenza Natura dei conti e relativa classificazione Obiettivi

Dettagli

Procedimento diretto. Flusso di risorse finanziarie generato dalla gestione reddituale Procedimento indiretto

Procedimento diretto. Flusso di risorse finanziarie generato dalla gestione reddituale Procedimento indiretto TOMO 1-6. ANALISI PER FLUSSI 6.1 calcolo del flusso di risorse finanziarie generato dalla gestione reddituale ( ) Flusso di risorse finanziarie generato dalla gestione reddituale Ricavi monetari Prodotti

Dettagli

LE SCRITTURE DI RETTIFICA DEL BILANCIO

LE SCRITTURE DI RETTIFICA DEL BILANCIO Antonio Cavaliere LE SCRITTURE DI RETTIFICA DEL BILANCIO ASSESTAMENTO, EPILOGO, CHIUSURA E RIAPERTURA Antonio Cavaliere Le scritture di rettifica del bilancio assestamento, epilogo, chiusura e riapertura

Dettagli

Art. 2423 Redazione del bilancio

Art. 2423 Redazione del bilancio Art. 2423 Redazione del bilancio Gli amministratori devono redigere il bilancio di esercizio, costituito dallo stato patrimoniale, dal conto economico e dalla nota integrativa. Il bilancio deve essere

Dettagli

Traccia di soluzione - prospetti

Traccia di soluzione - prospetti Traccia di soluzione - prospetti 1. Cessione infragruppo di merci e di servizi: riconciliazioni strumentali all eliminazione delle partite infragruppo e rettifiche dei valori reciproci Hp 1: entrambe le

Dettagli

L IRAP. Relatore: dott. Francesco Barone

L IRAP. Relatore: dott. Francesco Barone L IRAP Relatore: dott. Francesco Barone IRAP PER I SOGGETTI IRES La base imponibile è data dalla differenza tra il valore e i costi della produzione di cui alle lettere A) e B) dell art. 2425 c.c. con

Dettagli

AZIENDA SPECIALE RETESALUTE BILANCIO AL 31/12/2012 STATO PATRIMONIALE ATTIVO 31/12/ /12/2011

AZIENDA SPECIALE RETESALUTE BILANCIO AL 31/12/2012 STATO PATRIMONIALE ATTIVO 31/12/ /12/2011 AZIENDA SPECIALE RETESALUTE P. IVA 02932150135 PIAZZA VITTORIO VENETO 2/3 23807 MERATE LC Iscritta alla C.C.I.A.A di LECCO R.E.A. n. 301742 Iscritta al Registro Imprese di LECCO Codice Fiscale 94024400130

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 I PRINCIPI PER LA FORMAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 I PRINCIPI PER LA FORMAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO INDICE SOMMARIO Presentazione della seconda edizione... pag. V Capitolo 1 I PRINCIPI PER LA FORMAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO 1.1. Unità della gestione aziendale e natura dei valori del bilancio d esercizio...

Dettagli

Periodico informativo n. 41/2015

Periodico informativo n. 41/2015 Periodico informativo n. 41/2015 Ceck list scritture di assestamento Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo fornirle un utile strumento per la redazione del bilancio

Dettagli

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE. La fusione d azienda

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE. La fusione d azienda LE OPERAZIONI STRAORDINARIE La fusione d azienda FUSIONE AZIENDALE La fusione è regolata da diciannove articoli del Codice Civile L art. 2501 c.c. sancisce: dall art. 2501 all art. 2505 quater La fusione

Dettagli

Esercitazione: la determinazione della base imponibile e delle imposte corrente, anticipate e differite

Esercitazione: la determinazione della base imponibile e delle imposte corrente, anticipate e differite Esercitazione: la determinazione della base imponibile e delle imposte corrente, anticipate e differite Al 31/12/2008 la Alfa S.p.A., società che opera nel settore industriale, presenta, tra gli altri,

Dettagli

MARGHERITA SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE A R.L.

MARGHERITA SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE A R.L. MARGHERITA SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE A R.L. Sede in SAN GAETANO, 14 - SANDRIGO (VI) 36066 Codice Fiscale 01939680243 - Numero Rea VI 195417 P.I.: 01939680243 Capitale Sociale Euro 0 Forma giuridica:

Dettagli

IL BILANCIO D ESERCIZIO: REDAZIONE, IMPOSTE ED INDICI SIMULAZIONE ESAME DI STATO

IL BILANCIO D ESERCIZIO: REDAZIONE, IMPOSTE ED INDICI SIMULAZIONE ESAME DI STATO IL BILANCIO D ESERCIZIO: REDAZIONE, IMPOSTE ED INDICI SIMULAZIONE ESAME DI STATO 1 Dott. Alfonso Trignano Dott. Angelo Massara ARGOMENTI DA SVILUPPARE 1. IL BILANCIO D ESERCIZIO: FORMA E CONTENUTO 2. PRINCIPI

Dettagli

La valutazione delle partecipazioni immobilizzate al costo

La valutazione delle partecipazioni immobilizzate al costo La valutazione delle partecipazioni immobilizzate al costo Il 2 gennaio dell esercizio 2004, la società Alfa acquista per euro 1.580.000 la totalità delle azioni ordinarie costituenti il capitale sociale

Dettagli

SEA s.p.a. Sede: via G. Unterveger nr Trento. Capitale sociale Euro = int.versato

SEA s.p.a. Sede: via G. Unterveger nr Trento. Capitale sociale Euro = int.versato SEA s.p.a. Sede: via G. Unterveger nr. 52 38121 Trento Capitale sociale Euro 1.000.000.= int.versato C.F. e iscrizione R.I. C.C.I.A.A. Trento 01268980222 R.E.A. 127744 Società per azioni a socio unico

Dettagli

Esercitazioni svolte 2004 Scuola Duemila 107. Esercitazione n. 19. Maria Cristina Ercoli

Esercitazioni svolte 2004 Scuola Duemila 107. Esercitazione n. 19. Maria Cristina Ercoli Esercitazioni svolte 2004 Scuola Duemila 107 Esercitazione n. 19 Dalla situazione contabile finale al bilancio civilistico = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = =

Dettagli

Esperto Contabile anno Prima Sessione

Esperto Contabile anno Prima Sessione Esperto Contabile anno 2014 Prima Sessione PRIMA PROVA SCRITTA Una Srl con capitale sociale di Euro 50.000,00 con fondo di riserva legale di euro 2.400,00 e con un fondo di riserva straordinaria di EUro

Dettagli

ESERCITAZIONE N 3 RAGIONERIA

ESERCITAZIONE N 3 RAGIONERIA Corso di studi in Economia e Commercio ESERCITAZINE N 3 RAGINERIA Lunedì 05.12.2016 1. Per il mese di Aprile i contributi sociali formalmente a carico dell impresa, calcolati tenendo conto delle varie

Dettagli