e-competence Framework nuove competenze nel settore ICT

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "e-competence Framework nuove competenze nel settore ICT"

Transcript

1 Sezione AICA Puglia ecf - nuove competenze nel settore ICT e relative certificazioni e-competence Framework nuove competenze nel settore ICT Roberto Bellini - AICA Bari, 6 Giugno

2 indice 1. e-cf e il nuovo sistema normativo per le certificazioni 2. l esperienza di AICA permette di sfruttare a fondo le caratteristiche dell e-cf 3. i Servizi di Gestione delle competenze ICT basati su e-cf 1

3 Un Framework Europeo condiviso per i Professionisti ICT di tutti i settori industriali L European e-competence Framework (e-cf) fornisce un riferimento composto da 40 competenze richieste ed applicate nel mondo lavorativo dell Information and Communication Technology (ICT); e-cf utilizza, per descrivere competenze, skill e livelli di capacità, un linguaggio comune che possa essere compreso in tutta Europa. Nato come prima applicazione dell European Qualifications Framework (EQF) per un settore specifico, e-cf è stato progettato e sviluppato per essere utilizzato da: servizi ICT, aziende della domanda e dell offerta ICT, manager e dipartimenti delle risorse umane (HR), istituzioni per l istruzione ed enti di formazione, ed altre organizzazioni dei settori pubblico e privato. Altri materiali disponibili: Linee guida per l utente orientate all applicazione dell European e-competence Framework 3.0 (CWA Parte II) Costruire l e-cf la combinazione di una solida metodologia e del contributo di esperti. Documentazione della metodologia (CWA Parte III) 15 casi di studio che illustrano l uso pratico di e-cf da diverse prospettive del settore ICT (CWA Parte IV) 2

4 Le quattro dimensioni dell architettura dell e-competence Framework Articolazione in 4 dimensioni, che riflettono differenti livelli di requisiti di Business e di Pianificazione delle Risorse Umane e si integrano nelle linee guida per la definizione dei livelli di abilità lavorative. Contenuti e struttura delle 4 dimensioni Dimensione 1: 5 aree di e-competence, derivate dai processi business dell ICT PLAN (PIANIFICARE) - BUILD (REALIZZARE) OPERATE (OPERARE) ENABLE (ABILITARE) Dimensione 2: Un insieme di e-competences di riferimento per ciascuna area, con una descrizione generica per ciascuna competenza. Le 40 competenze identificate in totale forniscono le definizioni di riferimento dell e-cf 3.0. Dimensione 3: Livelli di Capacità per ciascuna e-competence: sono articolati in Livelli da e-1 a e-5, e messi in relazione con i livelli EQF da 3 a 8. Dimensione 4: Esempi di knowledge e skills: sono in relazione alla dimensione 2 del e-competence Framework. Tali esempi, descrivono il contesto aggiungendo valore al framework e comunque non devono ritenersi esaustivi. Mentre le definizioni delle competenze sono esplicitamente assegnate alle dimensioni 2 e 3 e gli esempi di knowledge e skills sono presenti nella dimensione 4 del framework, le attitudini 3 sono inserite in tutte e tre le dimensioni.

5 European e-competence Framework versione 3.0 visione di insieme Dimensione 1 5 aree e-cf areas (A E) Dimensione 2 40 e-competences identificate A. PLAN A.1. Allineamento Strategie IS e di Business A.2. Gestione dei Livelli di Servizio A.3. Sviluppo del Business A.4. Pianificazione di Prodotto o di Servizio A.5. Progettazione di Architetture A.6. Progettazione di Applicazioni A.7. Monitoraggio delle Tendenze Tecnologiche A.8. Sviluppo Sostenibile A.9. Innovazione B. BUILD B.1. Sviluppo di Applicazioni B.2. Integrazione dei Componenti B.3. Testing B.4. Diffusione della Soluzione B.5. Produzione della Documentazione B.6. Ingegneria dei Sistemi C. RUN C.1. Supporto dell utente C.2. Supporto al Cambiamento C.3. Erogazione del Servizio C.4. Gestione del Problema D. ENABLE D.1. Sviluppo della Strategia della Sicurezza Informatica D.2. Sviluppo della Strategia della Qualità ICT D.3. Fornitura di Istruzione e Formazione D.4. Acquisti D.5. Sviluppo dell Offerta D.6. Gestione del Canale di Vendita D.7. Gestione delle Vendite D.8. Gestione del Contratto D.9. Sviluppo del Personale D.10. Gestione dell Informazione e della Conoscenza D.11. Identificazione dei Fabbisogni D.12. Marketing Digitale E. MANAGE E.1. Formulazione delle Previsioni E.2. Gestione del Progetto e del Portfolio E.3. Gestione del Rischio E.4. Gestione della Relazione E.5. Miglioramento del Processo E.6. Gestione della Qualità ICT E.7. Gestione del Cambiamento del Business E.8. Gestione della Sicurezza dell Informazione E.9. IS Governance Livelli identificati per ciascuna competenza e-cf Dimensione 3 Livelli di Capacità - livelli da e-1 a e-5, collegati ai livelli EQF 3-8 e-1 e-2 e-3 e-4 e-5 European e- Competence Framework 3.0 visione di insieme

6 Dimensione 1 A. PLAN e-comp. area Dimensione 2 e- competence : Titolo + descrizione generale Dimensione 3 Livelli di capacità Livelli e-1 a e-5, collegati ai livelli EQF da 3 a 8 A.2. Gestione dei Livelli di Servizio (Service Level Management) Definisce, valida e rende applicabile il service level agreement (SLA) e i contratti su cui si fonda per i servizi offerti. Negozia i livelli di performance del servizio tenendo conto delle necessità e delle capacità degli stakeholder clienti e del business. Livello 1 Livello 2 Livello 3 Livello 4 Livello Garantisce il contenuto dello SLA. Negozia la revisione degli SLA, in conformità con gli obiettivi generali. Assicura il conseguimento dei risultati programmati. -- Dimensione 4 Knowledge examples Conosce / E informato su / Ha familiarità con; Skills examples E capace di K1 la documentazione dello SLA K2 come comparare e interpretare i dati di gestione K3 gli elementi che formano le metriche dei service level agreement K4 come operano le infrastrutture dedicate alla service delivery K5 l impatto della non conformità dei livelli di servizio nella performance del business K6 gli standards della sicurezza ICT K7 gli standards di qualità ICT S1 analizzare i dati relativi all erogazione di un servizio S2 valutare l erogazione di un servizio rispetto al relativo service level agreement S3 negoziare obiettivi realistici per i livelli di servizio S4 usare tecniche rilevanti di gestione delle qualità S5 anticipare e mitigare potenziali guasti/interruzioni nel servizio 5

7 CWA l albero delle famiglie dei Profili ICT Europei

8 CWA 16458

9 1. AICA e le novità intervenute sul piano normativo il Dlgs 13/13 istituisce il Sistema Nazionale delle Certificazioni, centrato su ACCREDIA, per l accreditamento di enti e schemi di certificazione UNI per la normazione di sistemi di competenze (per e-cf, Norma 11506) Associazioni professionali accreditate presso il MEF per svolgere attività di qualificazione AICA si è allineata alle novità normative ed ha aggiornato la sua offerta di servizi e certificazioni Ha ricevuto l accreditamento di ACCREDIA come ente di certificazione Ha lanciato la Nuova ECDL ed ha ricevuto l accreditamento per questo schema di certificazione (Nuova ECDL) Ha definito il nuovo portafoglio di servizi per la gestione delle competenze e le professionalità ICT basate su e-cf e Norma UNI Sta richiedendo l accreditamento per lo schema di certificazione e-cf 8

10 indice 1. e-cf e il nuovo sistema normativo per le certificazioni 2. l esperienza di AICA permette di sfruttare a fondo le caratteristiche dell e-cf 3. i Servizi di Gestione delle competenze ICT basati su e-cf 9

11 2- L esperienza EUCIP Esperienza AICA dal 2006 nel campo delle competenze e dei profili professionali ICT: applicazione del sistema EUCIP (European Certification of Informatics Professionals) dello stesso CEPIS in decine di casi aziendali in medie e grandi organizzazioni per alcune migliaia di specialisti, pubbliche e private, dell offerta e della domanda Evidenza della necessità di un diverso livello di granularità delle competenze per soddisfare i bisogni di gestione delle competenze ICT abbinata alla gestione delle risorse Bassa granularità: adeguata per l Orientamento Alta granularità: necessaria per tutte le altre applicazioni aziendali Evidenza della possibilità di misurare con sufficiente precisione il livello di competenza del singolo addetto e, per le imprese ed enti, dell insieme degli addetti, per ottenere piani di formazione dettagliati per lo sviluppo delle competenze carenti le certificazioni e le qualificazioni richieste dal mercato del lavoro Altri servizi di gestione delle competenze 10

12 3. I risultati della ricerca FPM (*) per conto di AICA su la gestione delle competenze ICT Analisi qualitativa su 11 aziende, di cui 4 dell offerta ICT (Reply, Lombardia Informatica, Engineering, SIA) 7 della domanda ICT (ENI, Miroglio, ENEL, A2A, Banca Intesa, TNT Post, Caterpillar) Scarsi livelli di informatizzazione dei processi: richiedono un impegno elevato per la gestione e la manutenzione di profili e competenze e come conseguenza Discontinuità delle iniziative Iniziative circoscritte e focalizzate Altre barriere su cui operare per facilitare l adozione Personalizzazione del framework delle competenze Allineamento tra framework delle competenze e sistemi di supporto Set up del sistema per avviarne l utilizzo concreto e costi di gestione in esercizio Co-esistenza di molteplici tipologie di profilo per singolo dipendente Trend emergente legato alle competenze di innovazione digitale Scenario di evoluzione Gestione coerente e consapevole del percorso del dipendente all interno dell azienda Maggiore efficienza rispetto ad acquisizioni aziendali e rapporti con fornitori Benchmark esteso inter e intra-aziendale anche in ambito internazionale Spinta e supporto all internazionalizzazione (*)FPM-Fondazione Politecnico di Milano 11

13 La convergenza di esperienza, nuovo sistema normativo e conoscenza della situazione reale nelle imprese/enti ha suggerito ad AICA un sistema e-cf potenziato Dimensione 1 Dimensione 2 5 aree e-cf 40 e-competences identificate areas (A E) A. PLAN A.1. Allineamento Strategie IS e di Business A.2. Gestione dei Livelli di Servizio A.3. Sviluppo del Business A.4. Pianificazione di Prodotto o di Servizio A.5. Progettazione di Architetture A.6. Progettazione di Applicazioni A.7. Monitoraggio delle Tendenze Tecnologiche A.8. Sviluppo Sostenibile A.9. Innovazione B. BUILD B.1. Sviluppo di Applicazioni B.2. Integrazione dei Componenti B.3. Testing B.4. Diffusione della Soluzione B.5. Produzione della Documentazione B.6. Ingegneria dei Sistemi C. RUN C.1. Supporto dell utente C.2. Supporto al Cambiamento C.3. Erogazione del Servizio C.4. Gestione del Problema D. ENABLE D.1. Sviluppo della Strategia della Sicurezza Informatica D.2. Sviluppo della Strategia della Qualità ICT D.3. Fornitura di Istruzione e Formazione D.4. Acquisti D.5. Sviluppo dell Offerta D.6. Gestione del Canale di Vendita D.7. Gestione delle Vendite D.8. Gestione del Contratto D.9. Sviluppo del Personale D.10. Gestione dell Informazione e della Conoscenza D.11. Identificazione dei Fabbisogni D.12. Marketing Digitale E. MANAGE E.1. Formulazione delle Previsioni E.2. Gestione del Progetto e del Portfolio E.3. Gestione del Rischio E.4. Gestione della Relazione E.5. Miglioramento del Processo E.6. Gestione della Qualità ICT E.7. Gestione del Cambiamento del Business E.8. Gestione della Sicurezza dell Informazione E.9. IS Governance Livelli identificati per ciascuna competenza e-cf Dimensione 3 Livelli di Capacità - livelli da e-1 a e-5, collegati ai livelli EQF 3-8 e-1 e-2 e-3 e-4 e-5 2-Esperienza EUCIP Metodologie e strumenti proposti da AICA e-cs a imprese/enti European e-competence Framework versione 3.0 visione di insieme 1- Dls 13/13 e Norma UNI e- CF 3- ricerca FPM su gestione competenze 12

14 Esempio di Competenza arricchita: D7- Sales Management Tipo Dimensione 4 K Market and technology trends K Market and customer needs K Company's product and services portfolio and the match of it with customer's needs K Legal, financial, contractual rules and related company's policies K Current market imperatives (e.g. risks, business changes, innovation) S Coordinate he development and get company's approval of the Sales and Marketing Plan S Outline and control the application of a sistematic sales process integrated with the bid managemet process S Define the sales and sales suport organization S Define the company's sales budget and assign targets to sales organization S Define the incentive plan S Allocate sales resources and promotional costs S Monitor sales results and approve forecast S Keep abreast of market news (e.g. risks, business changes, innovations) and communicate to internal business units, to improve service and product portfolio K Impact on sales processes of different jurisdictions and tax systems, including specific laws on contracts, IT suppliers and labour regulations wherever applicable. K Basic marketing principles and methodologies K Product/service lifecycle models S Apply business-to-business marketing and sales strategies for IT products and services to different market sectors (e.g. construction industry, manufacturing financial services) S Promote collection of customer feedback using tools like social media, online surveys. S Promote the employing organisation, its IT products and services through a proactive collaboration with the marketing department S Contribute to developement corporate image, public relation and communication S Contribute to market researches and product marketing S Contribute to identification of business drivers S Contribute to competitive positioning S Contribute to development of short and long term objectives S Play an active role in defining and deploying marketing campaigns S Play an active role in defining prices and discounts and standard quotations S Play an active role in defining classification and management of business opportunities S Play an active role in elaborating sales analysis, forecasting and resource planning S Analyse target markets, also using Business Intelligence tools to classify, segment and evaluate potential targets S Analyse competitors, their offering and market presence S Use SWOT Analysis to position IT products and services offered to the market S Appreciate the importance of an integrated view of customers and trading partners 98 through Data Warehouse and Data Marts Item! S Manage customers databases and qualify specific potential clients, opportunities and required actions in the ideal sales process K Pagina Basic marketing 13 principles and methodologies K Product/service lifecycle models

15 Esempio di Profilo arricchito: Account Manager Profile Title e- competen ces (from e- CS v.0) D.5. Sales Proposal Development ACCOUNT MANAGER (1) Level 3 Set 1, 2, 3 D.7. Sales Management Level 5 Set 1, 2, 5 E.1. Forecast Development Level 3 Set 1 E.4. Relationship Management Level 4 Set 1 D.5. Channel Management Level 4 Set 1, 2 A.1. IS and Business Strategy Alignment A.3. Business Plan Development E.7. Business Change Management Level 4 Set 1, 3 Level 3 Set 1 Level 3 Set 1, 2 E.9. IS Governance Level 4 Set 2 A.7. Technology Trend Level 4 Set 1 Monitoring E.2. Project and Portfolio Management Level 2 Set 1 Pagina 14

16 indice 1. e-cf e il nuovo sistema normativo per le certificazioni 2. l esperienza di AICA permette di sfruttare a fondo le caratteristiche dell e-cf 3. i Servizi di Gestione delle competenze ICT basati su e-cf 15

17 Le 4 tipologie di competenze proposte nel documento Linee Guida di AgID e la copertura di Certificazioni e progetti AICA in scuola e lavoro (*) 1-Competenze di Cittadinanza Digitale e-citizen ECDL Base 4-Competenze studenti e Professionisti ICT AICA e-cs ITA/ITAF, Eucip Core Olimpiadi e-cf+ 3-Competenze di e-leadership Progetto DIL ICT4Job 2-Competenze digitali per coloro che studiano e lavorano ECDL Standard ECDL Avanced / Specialized (CAD, Health, PM, Sec, Soc. Net) (*) l ampiezza delle aree riflette le dimensioni dei vari universi di destinatari)

18 Obiettivi Il Sistema AICA e-cs, ecf compliant Specificare un insieme di competenze e profili di professionalità arricchite, di interesse del settore ICT che soddisfi i tre seguenti requisiti sia conforme alle indicazioni della Norma Tecnica UNI sul e-competence Framework e al CWA sui Profili di Professionalità Europei Sostenga la convergenza di scuole e università verso un sistema di competenze e profili di professionalità validi sia per la disciplina che per il mercato del lavoro (ecf compliant con EQF) permetta di realizzare ed erogare servizi di certificazione, riconoscimento e gestione di tali competenze e profili da parte di AICA e del CEPIS, concepiti per migliorare sia la prestazione dei professional e manager che la occupabilità dei profili stessi e il contributo alla innovazione Gli stakeholder interessati Il Sistema Professionale ICT associato alla Norma Tecnica UNI e-cf comprende la maggioranza degli schemi esistenti nati per esigenze diverse e relativi ad ambiti applicativi molto specifici: a titolo di esempio consideriamo gli schemi concettuali generati dalle multinazionali della offerta ICT (Microsoft, CISCO, HP, IBM, ecc.) dalle multinazionali della consulenza (Accenture, IBM, Capgemini, ecc.) per la gestione dei propri professional e manager dalle multinazionali e grandi imprese della domanda ICT (EuroCIO, CIONet, ecc.), dalle altre parti sociali, dal sistema accademico e dalla scuola dei vari paesi europei, ecc. 17

19 e-cf: un linguaggio Europeo condiviso per chiudere lo e-skills gap European e-competence Framework versione 3.0 visione di insieme Domanda ICT Offerta ICT multinazionali PMI Istituzioni educative alta formazione certificaz. private assoc. professionali partner sociali curricula di alta formazione ricerca e selezione nuovi jobs analisi degli skills gap frameworks nazionali.. Dimensione 1 5 aree e-cf areas (A E) Dimensione 2 40 e-competences identificate A. PLAN A.1. Allineamento Strategie IS e di Business A.2. Gestione dei Livelli di Servizio A.3. Sviluppo del Business A.4. Pianificazione di Prodotto o di Servizio A.5. Progettazione di Architetture A.6. Progettazione di Applicazioni A.7. Monitoraggio delle Tendenze Tecnologiche A.8. Sviluppo Sostenibile A.9. Innovazione B. BUILD B.1. Sviluppo di Applicazioni B.2. Integrazione dei Componenti B.3. Testing B.4. Diffusione della Soluzione B.5. Produzione della Documentazione B.6. Ingegneria dei Sistemi C. RUN C.1. Supporto dell utente C.2. Supporto al Cambiamento C.3. Erogazione del Servizio C.4. Gestione del Problema D. ENABLE D.1. Sviluppo della Strategia della Sicurezza Informatica D.2. Sviluppo della Strategia della Qualità ICT D.3. Fornitura di Istruzione e Formazione D.4. Acquisti D.5. Sviluppo dell Offerta D.6. Gestione del Canale di Vendita D.7. Gestione delle Vendite D.8. Gestione del Contratto D.9. Sviluppo del Personale D.10. Gestione dell Informazione e della Conoscenza D.11. Identificazione dei Fabbisogni D.12. Marketing Digitale E. MANAGE E.1. Formulazione delle Previsioni E.2. Gestione del Progetto e del Portfolio E.3. Gestione del Rischio E.4. Gestione della Relazione E.5. Miglioramento del Processo E.6. Gestione della Qualità ICT E.7. Gestione del Cambiamento del Business E.8. Gestione della Sicurezza dell Informazione E.9. IS Governance Livelli identificati per ciascuna competenza e-cf Dimensione 3 Livelli di Capacità - livelli da e-1 a e-5, collegati ai livelli EQF 3-8 e-1 e-2 e-3 e-4 e-5 usi di e-cf nel settore ICT Scenari di mercato programmi di certificazione pianificazione delle risorse umane politiche di make o buy assessment delle competenze frameworks aziendali costruzione dei team di progetto individui uso dei contenuti e-cf creazione links con e-cf Comunità di utilizzatori multi stakeholder da ogni angolazione del mercato

20 La strumentazione AICA per la gestione delle competenze e delle professionalità ICT AICA e-cs (Eucip e e-cf+) Profili/figure professionali Profili EUCIP (21+1) Figure Europee (23) Profili e-cs (arricchiti) (23 di riferimento+) Competenze gestionali Competenze tecniche indipendenti Competenze EUCIP Elective + IT Administrator (2500 in 155 cat) Competenze e-cf/uni (40 comp, 5 livelli di proficiency) Competenze e-cf/uni arricchiti Competenze di prodotto Considerate per punteggi&certificazioni Considerate per punteggi&qualificazioni Core Body of knowledge EUCIP Core (500) AICA BoK, coerente a strut. e-cf Strumenti di lavoro ECCO EUCIP CEPIS e-cb (e-competence Benchmark) (www.cepis.org-www.aicanet.it) Tools e-cs

21 Nuovi servizi Sezioni AICA per specialisti Area e-competence & ICT Professionalism Segmenti Target/ Servizi Sez. Territoriale Istruzione Lavoro Istituzioni Territoriali ITE e I&T (doc) Università (doc) Professionisti auton e aziend Imprese Self Assessment CEPIS Pers Rep Pers Rep Pers Rep Orientamento (1) Costruisci Ri-progetta Riviste Briks Mondo Digitale GdL Professionali (1) Formazione e Certificazione, rinnovi Vetrina Certificati IT System Arch,. Sicurezza Market & Vend Report Cepis Italia Olimpiadi italiane Convenzioni Presidio locale Premiazioni (1) Servizi supportati da Sezione Lombardia

22 alcune riflessioni Standardizzazione: condivisione di regole e contenuti di base Orizzonte temporale per applicazioni di gestione delle competenze: lungo ma da subito, a partire dalla scuola Concretezza: prova, sbaglia, impara e riprova Innovazione: competenze da inserire con cautela a rischio di validità marginale il valore sociale della competenza: la competenza è anche del lavoratore

23 Grazie per l attenzione 22

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

European ICT Professional Profiles

European ICT Professional Profiles CEN Workshop ICT Skills CWA European ICT Professional Profiles Il presente CEN Workshop Agreement (CWA) definisce un set di profili europei nel settore dell ICT; Usando lo European e-competence Framework

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

European e-competence Framework 3.0

European e-competence Framework 3.0 3.0 A Un shared European Europeo condiviso for per i ICT Professionisti Professionals ICT di in tutti all industry i settori sectors industriali Prefazione Questo documento CWA pubblica l (e-cf) versione

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence Lo Stard UCIP e le competenze per la Business Intelligence Competenze per l innovazione digitale Roberto Ferreri r.ferreri@aicanet.it Genova, 20 maggio 2008 0 AICA per lo sviluppo delle competenze digitali

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing La best practice ITILv3 nell IT Sourcing Novembre 2009 Indice 1. Introduzione... 4 1.1. Il contesto dell outsourcing... 4 1.2. Le fasi di processo e le strutture di sourcing... 7 1.3. L esigenza di governance...

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto sistemi informativi e networking Specialista ITIL Certificate of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e'

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il continuous improvement ed e' ITIL v3 ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e' giusto che lo applichi anche a se' stessa... Naturalmente una

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Il modello EUCIP. Un approccio standard alla definizione e alla misurazione delle competenze ICT

Il modello EUCIP. Un approccio standard alla definizione e alla misurazione delle competenze ICT Il modello EUCIP Un approccio standard alla definizione e alla misurazione delle competenze ICT Novembre 2008 Il presente documento (in particolare i capitoli 2, 3 e 4) contiene estratti, tradotti in lingua

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Il Data Quality, un problema di Business!

Il Data Quality, un problema di Business! Knowledge Intelligence: metodologia, modelli gestionali e strumenti tecnologici per la governance e lo sviluppo del business Il Data Quality, un problema di Business! Pietro Berrettoni, IT Manager Acraf

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. All.1 al Disciplinare di Gara

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. All.1 al Disciplinare di Gara ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI All.1 al Disciplinare di Gara CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta di carattere comunitario, ai sensi dell

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA benchmark ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking ACQUISTO DI SERVIZI DI TRASPORTO MERCI E DI LOGISTICA DI MAGAZZINO In collaborazione con Acquisto di

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT Executive Master in Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT OBIETTIVI Il Master ha l obiettivo di formare executive e professional nella governance dei progetti e dei servizi IT, integrando quelle

Dettagli

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS Una società certificata di qualità UNI EN ISO 9001-2000 per: Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza per l accesso ai programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali. FIT Consulting

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA IN INFORMATICA Prova Finale GESTIONE DELLA TRANSIZIONE SECONDO LO STANDARD ITIL ITIL SERVICE TRANSITION

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management BEST PRACTICES WHITE PAPER ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management Sharon Taylor, Presidente di Aspect Group, Chief Architect e Chief Examiner per ITIL Ken

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Ricognizione di alcune Best Practice

Ricognizione di alcune Best Practice Linee guida sulla qualità dei beni e dei servizi ICT per la definizione ed il governo dei contratti della Pubblica Amministrazione Manuale di riferimento Ricognizione di alcune Best Practice applicabili

Dettagli

IBM UrbanCode Deploy Live Demo

IBM UrbanCode Deploy Live Demo Dal 1986, ogni giorno qualcosa di nuovo Marco Casu IBM UrbanCode Deploy Live Demo La soluzione IBM Rational per il Deployment Automatizzato del software 2014 www.gruppoconsoft.com Azienda Nata a Torino

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

CATALOGO FORMAZIONE 2015

CATALOGO FORMAZIONE 2015 CATALOGO FORMAZIONE 2015 www.cogitek.it Sommario Introduzione... 4 Area Tematica: Information & Communication Technology... 5 ITIL (ITIL is a registered trade mark of AXELOS Limited)... 6 Percorso Formativo

Dettagli

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Agata Landi Convegno ANIMP 11 Aprile 2014 IL GRUPPO ALSTOM Project management in IS&T L esperienza Alstom 11/4/2014 P 2 Il gruppo Alstom Alstom Thermal

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni

Sistemi di supporto alle decisioni Sistemi di supporto alle decisioni Introduzione I sistemi di supporto alle decisioni, DSS (decision support system), sono strumenti informatici che utilizzano dati e modelli matematici a supporto del decision

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali

ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali Cos è un progetto? Un iniziativa temporanea intrapresa per creare un prodotto o un servizio univoco (PMI - Project Management

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

Il contributo di EUCIP per una scuola delle competenze

Il contributo di EUCIP per una scuola delle competenze Il contributo di EUCIP per una scuola delle competenze Roberto Bellini 1, Pierfranco Ravotto 2 AICA Piazzale Rodolfo Morandi 2, 20121 Milano 1 r.bellini@aicanet.it 2 p.ravotto@aicanet.it EUCIP è uno standard

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology SALARY SURVEY 2015 Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2015. Michael

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION digitale La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso

Dettagli