Prof. Paolo Nesi.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Prof. Paolo Nesi. http://www.disit.dinfo.unifi.it/"

Transcript

1 Sistemi Distribuiti Corsi di Laurea in Ingegneria de Informatica, Teecomunicazioni, ed in Informatica di Scienze Prof. Paoo Nesi Parte: 0 Overview de corso di sistemi distribuiti Department of Systems and Informatics, University of Forence Via S. Marta 3, 50139, Firenze, Itay te: , fax: DISIT Lab, Sistemi Distribuiti e Tecnoogie Internet nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

2 Modeo de Corso Tipicamente per ogni argomento sono presentati: Requisiti e motivazioni deo sviuppo de argomento Punto di vista de utente e de gestore Stato de arte Basi teoriche e tecnoogiche Eventuai standard Prodotti di mercato (eader), pro e contro Recenti Innovazioni e tendenze Confronti fra e varie tecnoogie e nuove souzioni, pro e contro Dettagi progettuai Aspetti prestazionai e di scaabiità Seminari di atri studenti e/o esperti,. nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

3 Ricevimento ed esame Ricevimento per a didattica frontae In ufficio: Via S. Marta Tutti i Venerdi dae ore 11:00 ae 13:00 Ricevimento per eaborati Ogni giorno, dae 8:00 ae 20:00, inviate una emai Modaita per i superamento de esame Competare con successo un eaborato concordato, successo con ragionevoe impegno Sue tematiche de corso Eventuai stage e tesi nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

4 nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

5 DISIT Distributed Systems and Internet Technoogies Prof. Paoo Nesi Via S. Marta, aa destra, 2 piano nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

6 DISIT Lab, nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

7 Supporto aa didattica Formazione a aboratorio di ricerca con i Corsi: Sistemi Distribuiti, Laurea triennae in Ingegneria Informatica o Teecomunicazioni: sistemi distribuiti, mobii, grid, p2p, e-commerce, MW, Sistemi Coaborativi e di Protezione, Laurea Magistrae in Informatica o Teecomunicazioni: sistemi coaborativi, coud computing, protezione media, DRM,... atri Corsi Universitari correati a personae DISIT Stage e Tesi di Laurea a DISIT: Laurea Triennae e/o Magistrae in Ingegneria Dottorato di ricerca a DISIT, + di 15 dottori di ricerca negi utimi anni nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

8 Settori primari dei progetti attivi Smart City, BigData Knowedge Engineering, Data Mining Coud Computing, Smart Coud Segnaamento, metodi formai Socia media, coaborative work Mobie computing nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

9 Sii-Mobiity (Smart City nazionae) DISIT Lab, Distributed Data Inteigence and Technoogies Distributed Systems and Internet Technoogies Department of Information Engineering (DINFO) Titoo: Supporto di Interoperabiità Integrato per i Servizi a Cittadino e aa Pubbica Amministrazione Ambito: Trasporti e Mobiità Terrestre Obiettivi: 1. ridurre i costi sociai dea mobiità 2. sempificare uso dei sistemi di mobiità 3. Sviuppo di souzioni e appicazioni funzionanti e sperimentazione 4. Contribuire a migioramento degi standard nazionai ed internazionai Coordinatore Scientifico: Paoo Nesi, DISIT DINFO UNIFI Partner: ECM; Swarco Mizar; University of Forence (svariati gruppi+cnr); Inventi In20; Geoin; QuestIT; Softec; T.I.M.E.; LiberoLogico; MIDRA; ATAF; Tiemme; CTT Nord;BUSITALIA;A.T.A.M.;SistemiSoftwareIntegrati;CHP;EffectiveKnowedge; ewings; Argos Engineering; Efi; Caamai & Agresti; KKT; Project; Negentis. Durata:36months; Costo:circa14Meuro Link: ndisit Lab (DINFO UNIFI), Paoo Nesi, 14 Febbraio 2014 n9

10 DISIT Lab, Distributed Data Inteigence and Technoogies Distributed Systems and Internet Technoogies Department of Information Engineering (DINFO) Sperimentazioni principamente in Toscana Sperimentazioni piu compete in aree primarie ad ata integrazione dati Integrazione con i sistemi presenti ndisit Lab (DINFO UNIFI), Paoo Nesi, 14 Febbraio 2014 n10

11 DISIT Lab, Distributed Data Inteigence and Technoogies Distributed Systems and Internet Technoogies Department of Information Engineering (DINFO) Piattaforma di sviuppo (beta) ndisit Lab (DINFO UNIFI), Paoo Nesi, 14 Febbraio 2014 n11

12 ndisit Lab (DINFO UNIFI), Paoo Nesi, 14 Febbraio 2014 n12 Architettura de sistema DISIT Lab, Distributed Data Inteigence and Technoogies Distributed Systems and Internet Technoogies Department of Information Engineering (DINFO)

13 DISIT Lab, Distributed Data Inteigence and Technoogies Distributed Systems and Internet Technoogies Department of Information Engineering (DINFO) nlinked Open Graph SmartCityOntoogy ntest on ndisit Lab (DINFO UNIFI), Paoo Nesi, 14 Febbraio 2014 n13

14 Socia Media ECLAP (socia Media), Socia media toos Socia graph, raccomandazioni, etc. APREToscana, Socia media toos matchmaking Mobie Medicine: strumenti semantici e sistema di supporto aa formazione e dee decisioni per area medica Universitaria. MyStoryPayer connesso a ECLAP: Uno strumento per e annotazioni semantiche non ineari e a navigazione in mutimedia: E-Learning for Idrauica, Ebook innovativi e distribuzione di questi verso sistemi muticanae, ipad, Iphone, Android, etc. IUF: Incubatore Universitario Fiorentino nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

15 ECLAP: nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

16 Socia Graph nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

17 MyStoryPayer nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

18 n18 nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

19 DISIT Lab, Distributed Data Inteigence and Technoogies Distributed Systems and Internet Technoogies Department of Information Engineering (DINFO) Tite: Supporto coaborativo per genitori e operatori di disabii (SmartCity Socia Innovation: tecnoogie di benessere e incusione, sanità) Obiettivo: risovere i probemi di gestione e protezione dee informazioni necessarie per costruire coaborazioni efficaci e protette nei team che seguono i disabii con a famigia e per i meccanismo de secondo consuto Tecnoogie: tecnoogie di avoro coaborativo, modei di protezione per a privacy dee informazioni sensibii, di contenuti compessi e cross media souzioni di profiing e rispetto dea privacy Coordinatore: Paoo Nesi, DISIT DINFO UNIFI Partner: Modi di Dire /ASL, EffectiveKnowedge, Univ. Firenze DISIT Lab URL: Costo: 1Meuro ndisit Lab (DINFO UNIFI), Paoo Nesi, 14 Febbraio 2014 n19

20 DISIT data Center IUF data center Coud Computing ICARO: progetto regionae con Computer Gross (gruppo SESA) e LIBEROLOGICO Souzioni di Smart Coud Sviuppo di souzione di gestione de coud Automazione dea configurazione e dei processi su coud Ottimizzazione dea gestione nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

21 nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

22 Data Mining, Knowedge Reasoning, BigData OSIM open mind innovative space: Un sistema per a ricerca inteigente di competenze, ridurre i divario fra offerta e domanda. natura anguage processing, semantic computing, crawing, etc. SACVAR progetto dea regione strumenti di inteigence e big data per e competenze toscane crawing, big data, data anaytics, matchmaking Human Brain Project, HBP: (in connection with ICON foundation) modeing brain reated knowedge Modeing human brain data coming from severa different kinds of brain maps capturing nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

23 Some on Semantic Computing Semantic Reasoning on user profiers and content descriptors Symboic profiing reasoning user/content : static and dynamic aspects C1234 C323 C444 Scaabe/incrementabe math soutions For recommendations, suggestion, ads Via symboic custering On Miions of users X miions of items Semantic Indexing/Query of Mutiingua cross media content: Indexing, fuzzy ad faceted Text processing for Semantic Extractions (comments, forum, profies, doc, etc.) Ontoogy and SKOS/taxonomy toos nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

24 CoSKOSAM nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

25 Segnaamento, metodi formai TRACE-IT: progetto regionae con ECM Progettazione software con metodi formai Verifiche di proprieta, produzione di simuatori de sistema di controo a bordo ATO: Authonomous Train Operator RAISSS: progetto regionae con ECM Progettazione software con metodi formai Gestione dea stazione Souzioni di Interocking TesysRai Sistemi di Segnaamento nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

26 Mobie Computing Content Organizer: vedi Appe Store, Windows Market Mobie Emergency: vedi Appe Store, ridurre i tempi di reazione de personae in caso di Emergenze Mobie medicine: Vedi Appe Store, Emergenza sui Treni: ridurre i tempi di reazione de personae in caso di Emergenze White rabbit per user engagement imonitoring: monitoraggio camper e auto Assistenza per a comunicazione disabii. nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

27 Content Organizer on mobies Su vostro Mobie: Audio, video, doc, etc. Coezione di oggetti Ricerche Navigazione Suggerimenti Upoad di contenuti n27 nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

28 Mobie Emergency nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

29 Itaia degi Innovatori SI VEDA Video e descrizioni su 1. Cross Media Learning Management System. ECLAP porta and EC CIP PsP project ECLAP Best Practice Network and e-earning support in connection with Europeana. 2. Content Processing Media Grid, AXCP. core technoogy for semantic computing and media grid the so caed AXCP Media Grid computing toos. It is going to appear on IEEE Mutimedia in the 2011 and it has been deveoped starting from one of the resuts of AXMEDIS 3. Mobie Medicine 4. Mobie Emergency. A too to manage emergency in the hospita area. Deveoped in coaboration with the Maxi Emergency group nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

30 Passati Progetti di Ricerca (una seezione) AXMEDIS: Automated production of cross media content for mutichanne distribution: cross media content for i-tv, PC, mobies, PDAs, etc., MPEG-21, MPEG-4, fingerprinting, DRM/CAS, etc. Souzioni grid per i media computing, contro a Pirateria!! Coordinatore, 40 partner, 8.4 meuro I-MAESTRO: coaborative toos for music education mutimoda interfaces, MPEG SMR Symboic Music Representation, 2.5 meuro WEDELMUSIC,.Musicnetwork,.Moods, IMUTUS,.. nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

31 Atri progetti passati Itaia degi Innovatori: 4 innovazioni Winner of Piano Context at MIREX, agoritmi di trascodifica Logica Temporae TILCO, teorie e strumenti per a specifica formae ed esecuzione diretta dei sistemi di tempo reae MPEG SMR standard ISO per a modeazione simboica di musica, MPEG-4 parte 23. Contributi in MPEG-21, M3W Paamede: Open Access Journa, OAI, sistema Mutipress per a distribuzione di riviste in Open Access per a Forence University Press. nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

32 Souzioni ed attivita recenti e vicine Regionai Distretto ICT Robotica, Poo di Innovazione ICT-Robotica Conferenze Internazionai 2014 ACM MM 2014 ICSOFT2014 IEEE ICECCS2014 DMS2014, chair MobiWIS2014 ICSOFT2014 nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

33 nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

34 DISIT Lab: Infrastruttura nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

35 Laboratorio INEA-LAB Laboratorio Integrato universita -industria Dipartimento di Meccanica e Tecnoogie Industriai, Università degi Studi di Firenze Dipartimento di Sistemi e Informatica, Università degi Studi di Firenze Dipartimento di Eettronica e Teecomunicazioni, Università degi Studi di Firenze PowerSoft S.r.. B&C Speakers SpA HPSound Equipment S.r.. Audiomatica S.r. nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

36 Sistemi Distribuiti Corsi di Laurea in Ingegneria de Informatica, Teecomunicazioni, ed in Informatica di Scienze Prof. Paoo Nesi Parte: 0 Overview de corso di sistemi distribuiti Department of Systems and Informatics, University of Forence Via S. Marta 3, 50139, Firenze, Itay te: , fax: DISIT Lab, Sistemi Distribuiti e Tecnoogie Internet nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

37 Argomenti: Sistemi Distribuiti Introduzione ai Sistemi Distribuiti Sistemi Mobii XML introduzione RDF, Web Services Coud computing e Virtuaizzazione HTML overview Semantic and Media Computing Web Services e chiamate REST Reti Sociai PHP a programmazione Open Data, LOD CMS Drupa Big Data Modei, architetture Middeware Sistemi Cooperativi, CSCW CORBA Distance Learning, e-earning Sistemi P2P Cock e Ordinamenti Commercio Eettronico e sistemi di Protezione, overview Sistemi GRID e architetture paraee Vautazione dee prestazioni sistemi WEB nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

38 Introduzione ai sistemi distribuiti 2. XML, WebServices 3. PHP, CMS Drupa 4. Middeware, Cock, Corba 5. Souzioni P2P 6. Architetture paraee e distribuite 7. Sistemi Mobii, mobie computing 8. Coud Computing e Virtuaization 9. Socia Media 10. Smart City e Big Data nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

39 (1) Introduzione ai Sistemi Distribuiti Cosa sono i sistemi distribuiti Tecnoogie dei sistemi distribuiti Internet e sua Evouzione, Intranet Sistemi Mobii Probemi dei sistemi distribuiti Web Server e servizi Architetture n-tier nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

40 (2) XML introduzione XML definizione, struttura formaizzazione XSLT Parser XML DTD e XML Schema XML e Tipi di dati compessi Appicazioni Web Services, SOAP, WSDL SMIL Xm document Chid node Chid node Chid node Root node Chid node Chid node Chid node nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi nested node ist 41

41 (3) PHP e souzioni correate PHP, cient server WEB Server Programmazione in PHP Tipi di dati in PHP Operatori in PHP Costrutti, funzioni, etc. Form Esercitazioni nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

42 (3) CMS Drupa Content Management Systems DRUPAL Principi Concetti di base Hook, modui Espressioni regoari Cookies Sessioni Integrazione con DB nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

43 (4) Modei ed Architetture, Middeware 1/2 Modei e Architetture Distribuite: Evouzione dee architetture, Cient Server, Comunicazione fra processi, Proxy, peer process, WEB appets, Thin cients Modei di Sistemi Mobii Probemi di progettazione di Sistemi Distribuiti Modei di Interazione sincroni ed asincroni, sinc. di eventi Modei di Sicurezza e distribuzione contenuti Middeware: Comunicazione fra processi, Livei OSI Perché i Middeware Sockets and ports UDP e TCP, RPC e RMI Data representation and coding for transmission MIME, Mutipurpose Internet Mai Extensions nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

44 (4) Middeware 2/2: Ca Remote Invocazioni Remote Interfacce, IDL Remote Procedure Ca CORBA IDL Modeo ad oggetti di sistemi distribuiti Oggetti remoti ed interfacce Comunicazione fra oggetti, RMI Appications RMI, RPC and events Request repy protoco Middewa ayers Externa data representation Operating System nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

45 (4) CORBA, a middeware CORBA Architecture Genera Concepts ORB Structure Cient and Server in CORBA Object Adapter CORBA for WEB appications Usage of CORBA Singe and Mutithread CORBA Appication Objects Object Request Broker CORBAf aciities CORBAs ervices nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

46 (4) Cock e Ordinamenti Motivazioni Probemi di sincronizzazione fra nodi Agoritmi di sincronizzazione Sincronizzazione di tempo assouto fra nodi Ordinamento di eventi sui nodi Network nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

47 (5) Sistemi P2P Aspetti Generai, Appicazioni Evouzione Storica Motivazioni per i P2P Requirements Architecture P2P e caratteristiche Ricerche e downoad mutisorgente, BTorrent Reti P2P in Overay Controo e supervisione reti P2P Esempi: Skype, JXTA, DiMOB Esempi: Souzione P2P per i B2B, basata su BTorrent Esempi: P2PTV, P2P webtv, progressive Downoad of audio/visua content nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

48 Criteri per a stima dea distanza CHORD come distanza usa a differenza fra i GUID de nodo presente e di queo che si cerca. Distanza in un modeo Hash uniforme Nodi geograficamente distanti potrebbero trovarsi vicini neo spazio dea tabea, questo non e positivo per ottimizzare i tempi di comunicazione visto che nodi vicini si devono parare spesso Si basa su un match esatto dea stringa di ricerca nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

49 (6) Sistemi GRID e architetture paraee Contesto tecnoogico Architetture Paraee The GRID, definizione e motivazioni Concetti estesi dei GRID, microgrid Appicazioni e probemi dei GRID Souzioni GRID..Gobus, Condor Souzioni MicroGRID: AXCP grid, IEEE Mutimedia Confronto fra GRID Appicazioni per microgrid Parae Computing GRID Computing Distributed Computing nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

50 (7) Sistemi Mobii Probematiche dei sistemi mobii Confronti fra SO e modei di sviuppo Distribuzione di contenuti per sistemi mobii Lavoro Coaborativo fra sistemi mobii P2P e sistemi Mobii Modei di programmazione, per esempio iphone/ipad, Android, Windows Phone, Windows Mobie Appicazioni reai: mobie medicine, ECLAP, idrauica, etc. nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

51 Modeo di programmazione per iphone SDK: Deveopment kit soo per Appe MAC Accesso a tutte e features: acceerometri, GPS, mutitouch, etc.. Visione ristretta dee risorse. Una soa appicazione running Cocoa Foundation #import <UIKit/UIKit.h> int main(int argc, char *argv[]) { NSAutoreeasePoo * poo = [[NSAutoreeasePoo aoc] init]; int retva = UIAppicationMain(argc, argv, ni, ni); [poo reease]; return retva; } nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

52 Architettura iphone Appication Loca Fies o coezione ocae SQLite DB o informazioni semantiche e statistiche di utiizzo GUI o interfaccia grafica per accesso ai servizi offerti dagi strati sottostanti Web Browser o navigazione tra i contenuti web e di Mobie Medicine Downoad Manager o trasferimento dei contenuti ne dispositivo ocae Objects Manager o o o navigazione e gestione dea coezione ocae ordinamento dea coezione visuaizzazione dei contenuti Taxonomy Exporer o navigazione a interno dea coezione cassificata sua base di tassonomie mediche Search Engine o query sua coezione ocae sua base di informazioni di carattere semantico Content Indexer, semantic ingestion processing o indicizzazione e cassificazione semantica dei contenuti acquisiti nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

53 Content Manager 2/2 Context getcontentresover ContentResover facade AxmedisDataBaseProvider ContentProvider DataBaseHeper SQLiteOpenHeper TabActivity Activity ExpandabeListActivity 1 ExpandabeListView 1 TabHost BrowserActivity ListActivity 1 ListView 1 MainActivity 1 TaxonomyActivity 1 SimpeExpandabeListAdapter 1 WebView ObjectsActivity manage <<access>> 1 ObjectAdapter 1 TaxonomyBusiness <<update>> WebViewCient 1 DownoadWebViewCient content uri query resut Cursor ResourceCursorAdapter <<interface>> ContentObserver <<ca>> content observer for update expandabe ist adapter XmParserContent InsertContentAsync ncontent provider appicazione 1 AXMXmParser adddownoad <<thread>> AsyncTask DownoadHashMap<ID,DownoadContentAsync> DownoadContentAsync 0..* nactivity per ista contenuti scaricati nasynctask downoad contenuti nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

54 (8) Coud computing e Virtuaizzazione Motivations for Coud computing and Virtuaization Virtua Machine concepts: emuation, para-virtuaization, snapshots Coud Computing, coud vs grid, goas of coud computing High Avaiabiity, Workoad Baancing vsphere Infrastructure, Vmotion, Power Management, Resource Scheduing, Faut Toerance Security on the Coud Conversions among VM and physica machines Covnersions: P2V, V2V vcenter, datacenters and custer management Performance anaysis for the coud Comparison among Coud computing soutions nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

55 Modeo Generae nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

56 High Avaiabiity: Hot spare, hw Three separate networks cards Front end Heartbeat Database NAS/SAN UPS/APC soutions with 2 UPS, each of which with network card NAS/SAN Raid 5 or 6, 60 Fiber connection nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

57 (9) Overview of Socia Network Socia Networks Cassification of Socia Networks User Generated Content, UGC Measures of Socia Networks Recommendations and compexity Comparison e Interoperabiity Mobie Medicine A view inside a socia network ECLAP Best Practice Network A view inside a socia network nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

58 La vaidazione ,4 contenuti fruiti 0,1 categorie di interesse 3,2 Incidenza su voto 1,6 1,3 0,3 età ingua ocaità gruppi Statistica dea regressione R mutipo 0, 9624 F - Vaue 131,7795 Significatività di F 2,3389E-33 Voto < 3 30% Voto < 3 9% Voto 3 70% Voto 3 91% ntipoogia Serendipity Competenze Gruppi di appartenza ntipoogia Strategici Popoarità nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

59 (10) Smart City and Big Data Probemi computazioni de Semantic and Media Computing Review dei probemi dee smart city/big data Cacoo dee simiarità simboiche, custering Match making, finding and booking Open data, Linked Open Data, LOG Web Crawing Monitoring Bogs Sii-Mobiity project project nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

60 ?????? ?????? 1. Introduzione ai sistemi distribuiti 2. XML, WebServices 3. PHP, CMS Drupa 4. Middeware, Cock, Corba 5. Souzioni P2P 6. Architetture paraee e distribuite 7. Sistemi Mobii, mobie computing 8. Coud Computing e Virtuaization 9. Socia Media 10. Smart City e Big Data nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

61 Distributed Systems Cououris, Doimore and Kindberg Edition 4, Addison-Wesey 2006 Computer Supported Cooperative Work, Introduction to Distributed Appications, U. M. Borghoff, J. H. Schinchter, Springer The GRID: Bue Print for a new Computing Structure, I. Foster, C. Kesseman, Morgan Kaufmann. A Methodoogy for Cient/Server and WEB Appication Deveopment, Ro. Fournier, Yourdon Press. Advanced CORBA, Programming C++, M. Henning, S. Vinoski, Addison Wesey. Cient/Server Programming with Java and CORBA, R. Orfai, D. Harkey, Wiey. Appied Microsoft.NET Framework Programming, J. Richter, Microsoft.net press nsistemi Distribuiti, Univ. Firenze, Paoo Nesi

Prof. Paolo Nesi. http://www.disit.dsi.unifi.it/

Prof. Paolo Nesi. http://www.disit.dsi.unifi.it/ Sistemi Distribuiti Corsi di Laurea in Ingegneria dell Informatica, Telecomunicazioni, ed in Informatica di Scienze Prof. Paolo Nesi Parte: 0 Overview del corso di sistemi distribuiti Department of Systems

Dettagli

Prof. Paolo Nesi. DISIT Lab, Sistemi Distribuiti e Tecnologie Internet. http://www.disit.dinfo.unifi.it/

Prof. Paolo Nesi. DISIT Lab, Sistemi Distribuiti e Tecnologie Internet. http://www.disit.dinfo.unifi.it/ Parte: 1 Introduzione ai Sistemi Distribuiti Corso di: Sistemi Distribuiti Lauree in: Ingegneria Informatica, dee Teecomunicazioni ed Informatica di Scienze Prof. Paoo Nesi Department of Systems and Informatics,

Dettagli

Sistemi Collaborativi e di Protezione (SCP) Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria

Sistemi Collaborativi e di Protezione (SCP) Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Sistemi Collaborativi e di Protezione (SCP) Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Prof. Paolo Nesi Department of Systems and Informatics University of Florence Via S. Marta 3, 50139, Firenze, Italy

Dettagli

Prof. Paolo Nesi. http://www.disit.dinfo.unifi.it alias http://www.disit.org paolo.nesi@unifi.it, http://www.disit.org/nesi

Prof. Paolo Nesi. http://www.disit.dinfo.unifi.it alias http://www.disit.org paolo.nesi@unifi.it, http://www.disit.org/nesi «Il punto di vista della ricerca» Smart Specialisation in Toscana Incontri tematici per la nuova programmazione dei fondi europei 2014 2020, laboratorio 34 Smart Cities Prof. Paolo Nesi Dipartimento di

Dettagli

Cloud Simulator and Smart Cloud based on Knowledge Base

Cloud Simulator and Smart Cloud based on Knowledge Base Cloud Simulator and Smart Cloud based on Knowledge Base Pierfrancesco Bellini, Daniele Cenni, Paolo Nesi DISIT Lab, Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione, DINFO Università degli Studi di Firenze

Dettagli

Sistemi Collaborativi e di Protezione (SCP) Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria

Sistemi Collaborativi e di Protezione (SCP) Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Sistemi Collaborativi e di Protezione (SCP) Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Prof. Paolo Nesi Department of Information Engineering University of Florence Via S. Marta 3, 50139, Firenze, Italy

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Paolo Nesi Indirizzo(i) 6, Via Romagnosi, I-50139, Firenze, Italy Telefono(i) +39-335-5668674 (cell) +39-055-4796523 (ufficio) Fax

Dettagli

Prof. Paolo Nesi. http://www.disit.dsi.unifi.it/ nesi@dsi.unifi.it paolo.nesi@unifi.it http://www.dsi.unifi.it/~nesi, http://www.axmedis.

Prof. Paolo Nesi. http://www.disit.dsi.unifi.it/ nesi@dsi.unifi.it paolo.nesi@unifi.it http://www.dsi.unifi.it/~nesi, http://www.axmedis. 1 Sistemi Distribuiti Corso di Laurea in Ingegneria Prof. Paolo Nesi Parte: 1 Department of Systems and Informatics University of Florence Via S. Marta 3, 50139, Firenze, Italy tel: +39-055-4796523, fax:

Dettagli

L evoluzione e l impatto della ricerca sulla protezione del dato

L evoluzione e l impatto della ricerca sulla protezione del dato L evoluzione e l impatto della ricerca sulla protezione del dato INTELLIGENCE E INTERESSE NAZIONALE 19 Marzo 2014, Villa Ruspoli Piazza Indipendenza, 9 Firenze Prof. Paolo Nesi DISIT Lab Dipartimento di

Dettagli

White paper. APRE TOSCANA (http://www.apretoscana.org)

White paper. APRE TOSCANA (http://www.apretoscana.org) White paper APRE TOSCANA (http://www.apretoscana.org) APRE è un ente privato di ricerca non profit sostenuto da oltre cento Soci Sostenitori e Ordinari provenienti da Università e Organizzazioni private

Dettagli

Le basi tecnologiche della Mobile Medicine: http://mobmed.axmedis.org

Le basi tecnologiche della Mobile Medicine: http://mobmed.axmedis.org Le basi tecnologiche della Mobile Medicine: http://mobmed.axmedis.org Paolo Nesi DISIT Lab: Sistemi Distribuiti e Tecnologie Internet Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze

Dettagli

Success Story. ECLAP Biblioteca Europea delle Arti dello Spettacolo (http://www.eclap.eu)

Success Story. ECLAP Biblioteca Europea delle Arti dello Spettacolo (http://www.eclap.eu) Success Story ECLAP Biblioteca Europea delle Arti dello Spettacolo (http://www.eclap.eu) BEST PRACTICE NETWORK e PORTALE DI SERVIZIO ECLAP fornisce alle istituzioni un set di strumenti e servizi ad alto

Dettagli

icaro x PMI ICT Paolo Nesi (UNIFI, DISIT Lab) Feb 2015

icaro x PMI ICT Paolo Nesi (UNIFI, DISIT Lab) Feb 2015 icaro x PMI ICT Paolo Nesi (UNIFI, DISIT Lab) Feb 2015 IaaS, Infrastructure as a Service: Business: vendita di host a consumo Contesto IaaS/PaaS Gestione: limitata al parco degli Host vari Gestori Monitoraggio

Dettagli

Success story. FIRST CLASS Formazione Medica Continua (http://fad.fclass.it)

Success story. FIRST CLASS Formazione Medica Continua (http://fad.fclass.it) FORMAZIONE A DISTANZA ebrain, è una soluzione scalabile, personalizzabile, modulare che permette di coprire una vasta gamma di applicazioni diverse: Best Practice Network, knowledge management e business

Dettagli

Nuovo Corso di laurea magistrale in Ingegneria Informatica AA14-15. http://www.dis.uniroma1.it/~ccl_ii/site/

Nuovo Corso di laurea magistrale in Ingegneria Informatica AA14-15. http://www.dis.uniroma1.it/~ccl_ii/site/ Nuovo Corso di laurea magistrale in Ingegneria Informatica AA14-15 http://www.dis.uniroma1.it/~ccl_ii/site/ Laurea Magistrale L obiettivo della laurea magistrale in Ingegneria informatica (Master of Science

Dettagli

Aggregatore di Open Data del territorio fiorentino e toscano

Aggregatore di Open Data del territorio fiorentino e toscano Aggregatore di Open Data del territorio fiorentino e toscano FODD Firenze Open Data Day, 21 Febbraio Prof. Paolo Nesi DISIT Lab Lab Distributed Data Intelligence and Technologies Lab Dipartimento di Ingegneria

Dettagli

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE ECONOMIA CULTURA SOLIDARIETÀ TERRITORIO SPORT PLEIADI N 62 - Semestrae - Aprie 2013 CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL Un mondo di vantaggi TECNOLOGIA PER IL CLIENTE Un offerta personaizzata CASTELLI ROMANI

Dettagli

Guida alle applicazioni ESF Lexmark

Guida alle applicazioni ESF Lexmark Guida ae appicazioni ESF Lexmark Aiutate i vostri cienti a sfruttare a massimo e stampanti e e mutifunzione Lexmark abiitate per e souzioni Le appicazioni Lexmark sono state progettate per consentire ae

Dettagli

Sistemi Distribuiti Corso di Laurea in Ingegneria

Sistemi Distribuiti Corso di Laurea in Ingegneria Sistemi Distribuiti Corso di Laurea in Ingegneria Prof. Paolo Nesi Parte: 1 -- Introduzione Department of Systems and Informatics University of Florence Via S. Marta 3, 50139, Firenze, Italy tel: +39-055-4796523,

Dettagli

Lexmark Solutions Platform: soluzioni software

Lexmark Solutions Platform: soluzioni software Lexmark Soutions Patform Lexmark Soutions Patform: souzioni software Lexmark Soutions Patform è i framework d appicazione creato e sviuppato da Lexmark per fornire efficienti e accessibii souzioni software

Dettagli

8. Sistemi Distribuiti e Middleware

8. Sistemi Distribuiti e Middleware 8. Sistemi Distribuiti e Middleware Andrea Polini Ingegneria del Software Corso di Laurea in Informatica (Ingegneria del Software) 8. Sistemi distribuiti e Middleware 1 / 32 Sommario 1 Sistemi distribuiti

Dettagli

ICT: nuove tecnologie

ICT: nuove tecnologie ICT: nuove tecnologie Internet of things Oggetti intelligenti in grado di ricevere dati da altri oggetti e comunicare i propri Hanno un ruolo attivo grazie al collegamento alla Rete Campi di applicabilità:

Dettagli

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO CHI SIAMO Workablecom è una Software House nata a Lugano con sede in Chiasso ed operante in tutto il Canton Ticino. E un System Integrator che crea e gestisce soluzioni

Dettagli

www.alldigitalexpo.it Con il patrocinio di In collaborazione con COMITATO ELETTROTECNICO ITALIANO

www.alldigitalexpo.it Con il patrocinio di In collaborazione con COMITATO ELETTROTECNICO ITALIANO www.adigitaexpo.it In coaborazione con Con i patrocinio di COMITATO ELETTROTECNICO ITALIANO ALL DIGITAL da vent anni è evento fieristico itaiano di riferimento per instaazione professionae - tv digitae

Dettagli

Progetto ICARO. Paolo Nesi. Università degli Studi di Firenze, DISIT LAB paolo.nesi@unifi.it

Progetto ICARO. Paolo Nesi. Università degli Studi di Firenze, DISIT LAB paolo.nesi@unifi.it Progetto ICARO Progetto: Regione Toscana, POR CReO 2007 2013, LINEA DI INTERVENTO 1.5.a - 1.6, BANDO UNICO R&S ANNO 2012: Direzione Generale Competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze;

Dettagli

Lexmark Print Management

Lexmark Print Management Lexmark Print Management Ottimizzate a stampa in rete e create un vantaggio informativo con una souzione di gestione dee stampe che potrete impementare in sede o attraverso coud. Riascio stampe sicuro

Dettagli

Progetto di Applicazioni Software

Progetto di Applicazioni Software Progetto di Applicazioni Software Antonella Poggi Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti SAPIENZA Università di Roma Anno Accademico 2010/2011 Questi lucidi sono stati prodotti sulla

Dettagli

icaro x Cloud Service Provider Paolo Nesi (UNIFI, DISIT Lab) Feb 2015

icaro x Cloud Service Provider Paolo Nesi (UNIFI, DISIT Lab) Feb 2015 icaro x Cloud Service Provider Paolo Nesi (UNIFI, DISIT Lab) Feb 2015 IaaS, Infrastructure as a Service: Contesto IaaS 2 Business: vendita di host a consumo Gestione: limitata al parco degli Host vari

Dettagli

Le Smart Cities. Prof. Paolo Nesi

Le Smart Cities. Prof. Paolo Nesi Le Smart Cities Prof. Paolo Nesi DISIT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Firenze Via S. Marta 3, 50139, Firenze, Italia tel: +39-055-4796523, fax: +39-055-4796363

Dettagli

The project. http://www.interdatanet.org

The project. http://www.interdatanet.org Università degli Studi di Firenze Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni (DET) Laboratorio di Tecnologie della Telematica (LTT) The project http://www.interdatanet.org WORK

Dettagli

ANALISI E PROGETTAZIONE DI UN SISTEMA DI MONITORAGGIO PER INFRASTRUTTURE CLOUD

ANALISI E PROGETTAZIONE DI UN SISTEMA DI MONITORAGGIO PER INFRASTRUTTURE CLOUD UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE Scuola di Ingegneria Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica DISIT Lab A.A. 2013-2014 ANALISI E PROGETTAZIONE DI UN SISTEMA DI MONITORAGGIO PER INFRASTRUTTURE

Dettagli

Servizi IUF Datacenter

Servizi IUF Datacenter Servizi IUF Datacenter Paolo Nesi CSAVRI & DISIT LAB, Distributed Systems and Internet Technology Lab, DINFO paolo.nesi@unifi.it 11 Dicembre 2013 Centri di Innovazione e Nuovi Servizi ICT 1 IUF servizi

Dettagli

CORSO DI WEB MINING E RETRIEVAL - INTRODUZIONE AL CORSO -

CORSO DI WEB MINING E RETRIEVAL - INTRODUZIONE AL CORSO - 1 CORSO DI WEB MINING E RETRIEVAL - INTRODUZIONE AL CORSO - Corsi di Laurea in Informatica, Ing. Informatica, Ing. di Internet (a.a. 2015-2016) Roberto Basili 2 Overview WM&R: Motivazioni e prospettive

Dettagli

Progetto di Applicazioni Software

Progetto di Applicazioni Software Progetto di Applicazioni Software Antonella Poggi Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti SAPIENZA Università di Roma Anno Accademico 2008/2009 Questi lucidi sono stati prodotti sulla

Dettagli

trasmissione/distribuzione?

trasmissione/distribuzione? Come rendere smart una rete di trasmissione/distribuzione? Il contributo degli specialisti software nell implementazione di smart grid. Giuseppe Menin - COPA-DATA GmbH giuseppe.menin@copadata.it 11.2010

Dettagli

CORSO DI WEB MINING E RETRIEVAL - INTRODUZIONE AL CORSO -

CORSO DI WEB MINING E RETRIEVAL - INTRODUZIONE AL CORSO - 1 CORSO DI WEB MINING E RETRIEVAL - INTRODUZIONE AL CORSO - Corsi di Laurea in Informatica, Ing. Informatica, Ing. di Internet (a.a. 2013-2014) Roberto Basili 2 Overview WM&R: Motivazioni e prospettive

Dettagli

Adozione del Cloud: Le Domande Inevitabili

Adozione del Cloud: Le Domande Inevitabili Adozione del Cloud: Le Domande Inevitabili All IT Aziendale Quali sono i rischi che non esistevano negli ambienti fisici o virtualmente statici? Ho bisogno di separare ruoli di amministratore dei server

Dettagli

www.zetaqlab.com C-Light Web-based Management Software

www.zetaqlab.com C-Light Web-based Management Software www.zetaqlab.com C-Light Web-based Management Software WEB-BASED MANAGEMENT SOFTWARE C-Light è l applicazione per la gestione locale (intranet) e remota (internet) di ogni impianto d automazione integrabile

Dettagli

Corso ufficiale Installing, Configuring and Manage VMWare 6

Corso ufficiale Installing, Configuring and Manage VMWare 6 Percorso di Certificazione VMWare (VCP 6) ITCore Group in esclusiva, ha ideato un percorso formativo rivolto a coloro che desiderano ottenere la certificazione VMware Certified Professional 6-Data Center

Dettagli

CdL MAGISTRALE in INFORMATICA A.A. 2014-15 corso di Sistemi Distribuiti. 8. Le architetture (prima parte) Prof. S.Pizzutilo

CdL MAGISTRALE in INFORMATICA A.A. 2014-15 corso di Sistemi Distribuiti. 8. Le architetture (prima parte) Prof. S.Pizzutilo CdL MAGISTRALE in INFORMATICA A.A. 2014-15 corso di Sistemi Distribuiti 8. Le architetture (prima parte) Prof. S.Pizzutilo I Sistemi Distribuiti Un Sistema Distribuito è un insieme di processori indipendenti

Dettagli

Wireless Grids e Pervasive Grids. Pervasive Grids

Wireless Grids e Pervasive Grids. Pervasive Grids Griglie e Sistemi di Elaborazione Ubiqui Wireless Grids e Pervasive Grids Griglie e Sistemi Ubiqui - D. Talia - UNICAL 1 Wireless Grids e Pervasive Grids Wireless Grids Caratteristiche Sistemi Applicazioni

Dettagli

Il cloud per l accelerazione del business delle PMI: progetto ICARO. http://www.cloudicaro.it/ http://www.disit.org/6436

Il cloud per l accelerazione del business delle PMI: progetto ICARO. http://www.cloudicaro.it/ http://www.disit.org/6436 Il cloud per l accelerazione del business delle PMI: il progetto Icaro http://www.cloudicaro.it/. Paolo Nesi, Università degli Studi di Firenze Paolo.nesi@unifi.it DISIT Lab, http://www.disit.dinfo.unifi.it

Dettagli

Architetture a oggetti distribuiti

Architetture a oggetti distribuiti Luca Cabibbo Architetture Software Architetture a oggetti distribuiti Dispensa ASW 420 ottobre 2014 Tutti sanno che una certa cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo

Dettagli

Architetture di sistema

Architetture di sistema Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria Applicazioni Internet B Paolo Salvaneschi B1_1 V1.6 Architetture di sistema Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per studio

Dettagli

Km4City: Accesso Semplice a

Km4City: Accesso Semplice a Km4City Km4City km4city status and progress, July 2015 Km4City: Accesso Semplice a Open Data e Dati Aggregati per le Pubbliche Amministrazioni e le Imprese Distributed Data Intelligence and Technologies

Dettagli

Per la gestione automatica. delle forniture telematiche. Tante forniture un unica soluzione

Per la gestione automatica. delle forniture telematiche. Tante forniture un unica soluzione TuttoTe Per a gestione automatica Tante forniture un unica souzione dee forniture teematiche. La souzione competa per e forniture teematiche di dichiarazioni e deeghe. Per gestire in maniera automatica

Dettagli

Architetture di sistema

Architetture di sistema Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria Applicazioni Internet B Paolo Salvaneschi B1_1 V1.7 Architetture di sistema Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per studio

Dettagli

Presentazione del Corso di Progettazione di Sistemi Embedded

Presentazione del Corso di Progettazione di Sistemi Embedded Presentazione del Corso di Progettazione di Sistemi Embedded Franco Fummi University of Verona Department of Computer Science Italy Laurea Magistrale in Ingegneria e Scienze Informatiche Embedded Systems

Dettagli

Monitoring Attention with Twitter Vigilance

Monitoring Attention with Twitter Vigilance Monitoring Attention with Twitter Vigilance http://www.disit.org/tv Esempi Accessibili Paolo Nesi DISIT Lab, Distributed [Systems and internet Data Intelligence and] Technologies Lab Dep. of Information

Dettagli

Web Content Management and E- Learning

Web Content Management and E- Learning Web Content Management and E- Learning Dott. Fabio Fioravanti fioravanti@sci.unich.it http://www.sci.unich.it/~fioravan Corso di Laurea in Economia e Management Facoltà di Scienze Manageriali UNICH - AA

Dettagli

La solarità nelle varie zone italiane per il fotovoltaico

La solarità nelle varie zone italiane per il fotovoltaico Energia e Ambiente La soarità nee varie zone itaiane per i fotovotaico Modena 5 marzo 2008 Gianni Leanza Energia e Ambiente QUANTA ENERGIA ARRIVA DAL SOLE? Da Soe, si iberano enormi quantità di energia

Dettagli

STRUTTURA DEL PERCORSO DIDATTICO

STRUTTURA DEL PERCORSO DIDATTICO STRUTTURA DEL PERCORSO DIDATTICO MODULO NUMERO DI CORSI CFU ATTIVITÀ FORMATIVA ORE DIDATTICA FRONTALE ORE DI STUDIO INDIVIDUALE, DI GRUPPO, TIROCINIO CORE 12 corsi 18 CFU 108 342 TOOLS 4 corsi 14 CFU 84

Dettagli

Elementi di modellazione e programmazione di contenuti digitali

Elementi di modellazione e programmazione di contenuti digitali Eementi di modeazione e programmazione di contenuti digitai Corso di Laurea Magistrae in Metodoogie informatiche per e discipine umanistiche Ing. Michea Paoucci Department of Systems and Informatics University

Dettagli

N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools )

N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools ) N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools ) SCOPO : Ambiente per lo sviluppo di applicazioni WEB multimediali basate su Data Base Relazionale e strutturate secondo il modello a tre livelli: Presentazione

Dettagli

Corso di Applicazioni Telematiche

Corso di Applicazioni Telematiche Corso di Applicazioni Telematiche Lezione n.1 Prof. Roberto Canonico Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Obiettivi del corso Supporti didattici Modalità d esame Panoramica

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Milano

Iniziativa : Sessione di Studio a Milano Iniziativa : "Sessione di Studio" a Milano Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE INFORMATICA

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE INFORMATICA CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE INFORMATICA La Dialuma propone a catalogo 22 corsi di Informatica che spaziano tra vari argomenti e livelli. TITOLI E ARGOMENTI I001 - Informatica generale Concetti generali

Dettagli

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Esperienza professionale

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Esperienza professionale Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome e nome Gatti Paolo Indirizzo Via Ischia, 4 64018 Tortoreto Teramo Telefono +39 085.8061724 +39 349.7920672 E-mail paolo.gatti@gmail.com, info@webedintorni.net

Dettagli

EUCIP4U Certificazioni professionali informatiche nei curricula universitari Progetto nazionale AICA-CINI-CRUI per l inserimento nel mondo

EUCIP4U Certificazioni professionali informatiche nei curricula universitari Progetto nazionale AICA-CINI-CRUI per l inserimento nel mondo EUCIP4U Certificazioni professionali informatiche nei curricula universitari Progetto nazionale AICA-CINI-CRUI per l inserimento nel mondo universitario delle certificazioni europee nel settore ICT 1 Programmi

Dettagli

NUANCE The experience speaks for itself

NUANCE The experience speaks for itself NUANCE The experience speaks for itsef Confronto dee souzioni PDF - Riepiogo sintetico FUNZIONI DI COMPATIBILITÀ Compatibiità con Microsoft Windows XP (a 32 bit), Vista (a 32 e 64 bit), Windows 7 (a 32

Dettagli

Sistemi Collaborativi e di Protezione (SCP) Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria

Sistemi Collaborativi e di Protezione (SCP) Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Sistemi Collaborativi e di Protezione (SCP) Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Prof. Paolo Nesi Department of Information Engineering, DINFO University of Florence Via S. Marta 3, 50139, Firenze,

Dettagli

Paolo Perlasca. Istruzione e formazione. Esperienza professionale. Attività di ricerca. Attività didattica

Paolo Perlasca. Istruzione e formazione. Esperienza professionale. Attività di ricerca. Attività didattica Paolo Perlasca Dipartimento di Informatica, Indirizzo: via Comelico 39/41, 20135 Milano Telefono: 02-503-16322 Email: paolo.perlasca@unimi.it Paolo Perlasca è ricercatore universitario confermato presso

Dettagli

SCUOLA POLITECNICA. 1 semestre Facoltativa Voto in trentesimi

SCUOLA POLITECNICA. 1 semestre Facoltativa Voto in trentesimi SCUOLA ANNO ACCADEMICO OFFERTA 2015/2016 ANNO ACCADEMICO EROGAZIONE 2017/2018 CORSO DILAUREA INSEGNAMENTO TIPO DI ATTIVITA' AMBITO CODICE INSEGNAMENTO 18033 SETTORI SCIENTIFICO-DISCIPLINARI SCUOLA POLITECNICA

Dettagli

Organizzazioni nel Grid Computing

Organizzazioni nel Grid Computing Il ruolo delle Organizzazioni nel Grid Computing Un primo sguardo a Globus - Parte 5 Organizzazioni di Grid Computing Panoramica sui prodotti software Primo sguardo a Globus Dott. Marcello CASTELLANO La

Dettagli

Sommario. Introduzione Architettura Client-Server. Server Web Browser Web. Architettura a Due Livelli Architettura a Tre Livelli

Sommario. Introduzione Architettura Client-Server. Server Web Browser Web. Architettura a Due Livelli Architettura a Tre Livelli Sommario Introduzione Architettura Client-Server Architettura a Due Livelli Architettura a Tre Livelli Server Web Browser Web Introduzione La storia inizia nel 1989 Tim Berners-Lee al CERN, progetto WWW

Dettagli

Programmazione Android

Programmazione Android Programmazione Android Giovanni Perbellini, Stefano Cordibella Università di Verona EDALab S.r.l. Agenda Introduzione Android Overview Ambiente di sviluppo Esempi Helloworld Weather 2 1 Cos è Android?

Dettagli

CFU ATTIVITÀ FORMATIV A. ORE DI STUDIO INDIVIDUALE, DI GRUPPO, TIROCINIO CORE 12 corsi 18 CFU 108 342 TOOLS 4 corsi 14 CFU 84 266

CFU ATTIVITÀ FORMATIV A. ORE DI STUDIO INDIVIDUALE, DI GRUPPO, TIROCINIO CORE 12 corsi 18 CFU 108 342 TOOLS 4 corsi 14 CFU 84 266 3.2 STRUTTURA DEL CORSO MODULO NUMERO DI CORSI CFU ATTIVITÀ FORMATIV A ORE DIDATTICA FRONTALE ORE DI STUDIO INDIVIDUALE, DI GRUPPO, TIROCINIO CORE 12 corsi 18 CFU 108 342 TOOLS 4 corsi 14 CFU 84 266 Mobile

Dettagli

Una piattaforma per le risorse educative in rete

Una piattaforma per le risorse educative in rete Osservatorio Astrofisico di torino Una piattaforma per le risorse educative in rete Alberto Cora INAF Osservatorio Astrofisico di Torino Congresso SAIt- Bologna 9 Maggio 2013 INTRODUZIONE + SOMMARIO CONTENITORE

Dettagli

Km4City: stato e progressione & Sii Mobility

Km4City: stato e progressione & Sii Mobility DISIT Lab, Distributed Data Intelligence and Technologies Km4City: stato e progressione & Sii Mobility http://www.disit.org/km4city http://www.sii mobility.org Distributed Data Intelligence and Technologies

Dettagli

CIG 6223997CCB COD. ALICE G00292

CIG 6223997CCB COD. ALICE G00292 APPENDICE 2 Descrizione dei profili professionali richiesti Sommario APPENDICE 2 Descrizione dei profili professionali richiesti... 1 1. PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI... 2 1.1 Capo progetto... 2 1.2

Dettagli

Elementi di modellazione e programmazione di contenuti digitali

Elementi di modellazione e programmazione di contenuti digitali Eementi di modeazione e programmazione di contenuti digitai Corso di Laurea Magistrae in Metodoogie informatiche per e discipine umanistiche Ing. Michea Paoucci Department of Systems and Informatics University

Dettagli

Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi

Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi Michele Ruta Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell Informazione Politecnico di Bari 1di 29 Indice Introduzione ai Port Community

Dettagli

Web Systems. Progettare e amministrare sistemi in ambiente Web. 2004 { Dr. M. Carta, Ing. M. Ennas, Ing. S. Piras, Ing. F. Saba }

Web Systems. Progettare e amministrare sistemi in ambiente Web. 2004 { Dr. M. Carta, Ing. M. Ennas, Ing. S. Piras, Ing. F. Saba } Web Systems Progettare e amministrare sistemi in ambiente Web Note di Copyright Queste trasparenze (slide) sono coperte dalle leggi sul copyright. Testi grafica e immagini in essa contenuti sono di proprietà

Dettagli

ht://miner Un sistema open-source di data mining e data warehousing per lo studio dei comportamenti degli utenti su Internet

ht://miner Un sistema open-source di data mining e data warehousing per lo studio dei comportamenti degli utenti su Internet ht://miner Un sistema open-source di data mining e data warehousing per lo studio dei comportamenti degli utenti su Internet Gabriele Bartolini Comune di Prato Sistema Informativo Servizi di E-government

Dettagli

verso le città Si assiste ad una migrazione verso le città, Si aprono scenari di competizione fra città «fra pubbliche amministrazioni, PA»

verso le città Si assiste ad una migrazione verso le città, Si aprono scenari di competizione fra città «fra pubbliche amministrazioni, PA» 1 verso le città Si assiste ad una migrazione verso le città, nel 2050 arriveranno ad ospitare oltre il 75% della popolazione mondiale dovuto principalmente alle maggiori opportunità lavorative ma anche

Dettagli

Stefano Bucci Technology Director Sales Consulting. Roma, 23 Maggio 2007

Stefano Bucci Technology Director Sales Consulting. Roma, 23 Maggio 2007 L Information Technology a supporto delle ALI: Come coniugare un modello di crescita sostenibile con le irrinuciabili caratteristiche di integrazione, sicurezza ed elevata disponibilità di un Centro Servizi

Dettagli

MANUALE UTENTE INTERNET - ISTRUZIONI TECNICHE PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO

MANUALE UTENTE INTERNET - ISTRUZIONI TECNICHE PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO Rev. n 02 Pag. 1 di 25 SERVIZIO DI CERTIFICAZIONE TERNA L UTILIZZO DEL SERVIZIO Storia delle revisioni Rev. n Data Descrizione 01 23/08/2010 Prima emissione del documento. 02 24/09/2010 Aggiornamento printscreen

Dettagli

Silk Learning Content Management. Collaboration, content, people, innovation.

Silk Learning Content Management. Collaboration, content, people, innovation. Collaboration, content, people, innovation. The Need for a Learning Content Management System In un mercato in continua evoluzione, dominato da un crescente bisogno di efficienza, il capitale intellettuale

Dettagli

Presentazione. Gennaio 2013. Corylus S.p.A. (Gruppo IVU S.p.A.)

Presentazione. Gennaio 2013. Corylus S.p.A. (Gruppo IVU S.p.A.) Presentazione Gennaio 2013 Corylus S.p.A. (Gruppo IVU S.p.A.) Sede Legale: Via La Spezia, 6 00182 Roma Sede Operativa: Via Tre Cannelle, 5 00040 Pomezia (RM) - Tel. +39.06.91997.1 - Fax +39.06.91997.241

Dettagli

MatchMaking MultiPlace

MatchMaking MultiPlace MatchMaking MultiPlace Versione 2.0, data 12/3/2013 Paolo Nesi paolo.nesi@apretoscana.org http://www.apretoscana.org 1 Comitato Regionale ApreToscana Confindustria Toscana Consiglio Nazionale delle Ricerche

Dettagli

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura... 3 2 Composizione della Fornitura... 3 2.1 Piattaforma

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI RITROVATO PIERLUIGI ESPERIENZA LAVORATIVA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI RITROVATO PIERLUIGI ESPERIENZA LAVORATIVA CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo di lavoro Residenza Cellulare Telefono Abitazione Telefono Lavoro Nazionalità Data di nascita Titolo di Studio RITROVATO PIERLUIGI E-mail ; Italiana

Dettagli

ReMuNa: un esperienza di Information Grid

ReMuNa: un esperienza di Information Grid ReMuNa: un esperienza di Information Grid Mario Mango Furnari Istituto di Cibernetica E. Caianiello Consiglio Nazionale delle Ricerche Pozzuoli 1 Obiettivi del progetto Nel rispetto delle reciproche differenze,

Dettagli

Rapporto dei test della KB, sottosistema validato Deliverable 3.22.2. Versione 0.3 Data 06/06/2014

Rapporto dei test della KB, sottosistema validato Deliverable 3.22.2. Versione 0.3 Data 06/06/2014 Rapporto dei test della KB, sottosistema validato Deliverable 3.22.2 Versione 0.3 Data 06/06/2014 Informazioni sul documento ID Deliverable 3.22.2 Titolo Deliverable Rapporto dei test della KB, sottosistema

Dettagli

Sistemi Distribuiti AA 2005/2006. durante il corso: dopo lezione dopo il corso: mercoledì dalle 16,00 alle 18,00 per chi lavora: spedire una mail

Sistemi Distribuiti AA 2005/2006. durante il corso: dopo lezione dopo il corso: mercoledì dalle 16,00 alle 18,00 per chi lavora: spedire una mail Sistemi Distribuiti AA 2005/2006 Laurea Specialistica-Telecomunicazioni Docente: Dott.Ing. Sara Tucci Piergiovanni Il corso: informazioni utili Riferimenti del docente: sito web: www.dis.uniroma1.it/tucci

Dettagli

Progetto di Sistemi Web-based

Progetto di Sistemi Web-based Progetto di Sistemi Web-based Introduzione al corso Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Ovvero, una breve rassegna di quello che vedremo e faremo nel corso! (Con un dettaglio particolare

Dettagli

Introduzione al corso

Introduzione al corso Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni Corso di Reti di Applicazioni Telematiche a.a. 2010-2011 Introduzione al corso

Dettagli

La progettazione dell Urban Control Center di una Smart City per il monitoraggio e la gestione energetico-ambientale della città

La progettazione dell Urban Control Center di una Smart City per il monitoraggio e la gestione energetico-ambientale della città La progettazione dell Urban Control Center di una Smart City per il monitoraggio e la gestione energetico-ambientale della città Prof. Ing. Mariagrazia DOTOLI (email: mariagrazia.dotoli@poliba.it) Dipartimento

Dettagli

Interstudio L INGEGNERE NELLE NUVOLE. App, WEB App e Cloud. ing. Sauro Agostini. Architectural & Engineering Software. venerdì 11 ottobre 13

Interstudio L INGEGNERE NELLE NUVOLE. App, WEB App e Cloud. ing. Sauro Agostini. Architectural & Engineering Software. venerdì 11 ottobre 13 Architectural & Engineering Software L INGEGNERE NELLE NUVOLE App, WEB App e Cloud ing. Sauro Agostini Mitterand 1981 Reagan Battaglin Alice IBM PC 5150 Alonso C ERA UNA VOLTA IL DOS Non è una rivoluzione,

Dettagli

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE INFORMATICA

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE INFORMATICA CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE INFORMATICA La Dialuma propone a catalogo 28 corsi di Informatica che spaziano tra vari argomenti e livelli. TITOLI E ARGOMENTI I001 - Informatica generale Concetti generali

Dettagli

NeoNevis Srl FORMAZIONE

NeoNevis Srl FORMAZIONE FORMAZIONE Il nostro metodo di insegnamento si basa sull imparare facendo integrato con la giusta dose di teoria, fornendo così ai corsisti il modo di affrontare la materia in maniera critica, cioè creando

Dettagli

Perché e cosa significa una strategia mobile?

Perché e cosa significa una strategia mobile? Perché e cosa significa una strategia mobile? Ezio Viola Co-Founder & Direttore Generale The Innovation Group Due immagini simbolo/1 2 Due immagini simbolo /2 3 Mercato pc/device mobili e apps, mobile

Dettagli

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET)

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Ipotesi di partenza: concetti di base del networking Le ipotesi di partenza indispensabili per poter parlare di tecniche di accesso

Dettagli

Lexmark M1140, M1145 e M3150

Lexmark M1140, M1145 e M3150 Lexmark M1140, M1145 e M3150 Stampanti aser monocromatiche Prestazioni impressionanti. Monocromatico Stampa fronte/retro Sino a 47 pagine minuto Protezione LCD da 2,4 poici o schermo touch screen da 4,3

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Sistemi Distribuiti e Cloud Computing A.A. 2013/14

Sistemi Distribuiti e Cloud Computing A.A. 2013/14 Università degli Studi di Roma Tor Vergata Dipartimento di Ingegneria Civile e Ingegneria Informatica Sistemi Distribuiti e Cloud Computing A.A. 2013/14 Valeria Cardellini E-mail: cardellini@ing.uniroma2.it

Dettagli

Sistemi Distribuiti Introduzione al corso

Sistemi Distribuiti Introduzione al corso Altri testi di consultazione Sistemi Distribuiti Introduzione al corso Testo di riferimento G.Coulouris, J.Dollimore and T.Kindberg Distributed Systems: Concepts and Design IV Ed., Addison-Wesley 2005

Dettagli

Sistemi Distribuiti. Il corso: informazioni utili AA 2006/2007. Riferimenti del docente: Ricevimento: Materiale Didattico:

Sistemi Distribuiti. Il corso: informazioni utili AA 2006/2007. Riferimenti del docente: Ricevimento: Materiale Didattico: Sistemi Distribuiti Corso di Laurea Specialistica in Telecomunicazioni AA 2006/2007 Slides del corso Sara Tucci Piergiovanni Il corso: informazioni utili Riferimenti del docente: - sito web: www.dis.uniroma1.it/

Dettagli