CATALOGO FORMATIVO AI SENSI DEL "REGOLAMENTO" DI FONDIMPRESA DEL 26/06/2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CATALOGO FORMATIVO AI SENSI DEL "REGOLAMENTO" DI FONDIMPRESA DEL 26/06/2014"

Transcript

1 AREA FORMATIV A CATALOGO FORMATIVO AI SENSI DEL "REGOLAMENTO" DI FONDIMPRESA DEL 26/06/2014 TITOLO TECNICHE DI COMUNICAZIONE E PROBLEM SOLVING - I TECNICHE DI COMUNICAZIONE E PROBLEM SOLVING - II CONTENUTI Stadio della consapevolezza Strumenti e tecniche per: conoscersi reciprocamente; conoscere le esigenze dell organizzazione; settare le aspettative reciproche. Stadio del cambiamento-miglioramento Come redigere un piano di sviluppo personale; miglioramento delle abilità con allenamento personalizzato e logica di skill lab; costruzione ed implementazione del piano di sviluppo. Consolidamento del cambiamento-miglioramento Individuazione degli indicatori di performance; come monitorare nel tempo e attraverso i risultati aziendali gli obiettivi di business raggiunti; come ricalibrare il piano di sviluppo e le strategie in funzione dei cambiamenti del contesto; come misurare in termini quantitativi il ritorno aziendale di un investimento immateriale sul capitale umano. DURATA DEL CORSO (in ore) LIVELLO DEL CORSO 8 BASE 16 AVANZATO NUMERO MASSIMO MODALITA' DI DEI VERIFICA FINALE PARTECIPAN TI PER EDIZIONE ROLE PALAYING E TEST A RISPOSTA ROLE PALAYING E TEST A RISPOSTA QUOTA DI ISCRIZIONE PER PARTECIPANTE (al netto IVA) , ,00 Abilità Personali PNL La calibrazione, il rapport e il ricalco e guida. - Instaurare un ponte di comunicazione e fiducia con le persone. - Il livello verbale, paraverbale e non verbale: saper utilizzare i tre livelli della comunicazione. - V, A, K, O, G: il funzionamento dei cinque sensi nella percezione del mondo. - Le presupposizioni di base: i principi più importanti della PNL. - Il modello di coaching Obiettivi-Azioni-Risultati: le basi del coaching per raggiungere gli obiettivi attraverso un piano concreto di azioni. - La formula della performance: capire come migliorare i tuoi risultati. - Gli obiettivi ben formati: definire gli obiettivi in modo coerente al funzionamento della mente. - Il Meta Modello (base): il potente modello linguistico della PNL per porre domande di qualità. - Il Milton Model (base): i modelli linguistici per creare un ponte di comunicazione con le persone e guidarle. - Lo stato risorsa: accedere a una condizione psico-fisica potenziante. - La linguistica e l'induzione degli stati: aiutare le altre persone a entrare in "stati mentali" utili, ad esempio la motivazione. - Le ancore risorsa: utilizzare al meglio gli stimoli che influenzano lo stato mentale. - La time-line e la visione: acquisire consapevolezza e utilizzare il modo in cui il cervello organizza il tempo per rafforzare la rappresentazione mentale del futuro, propria e altrui. - I livelli logici: la chiave per la comprensione profonda di una persona e di un'organizzazione. Contabilità - Finanaza COACHING Lavorare per obiettivi, gestire lo stress; valorizzare e allenare la potenzialità; imparare a gestire e sviluppare la propria Intelligenza Emotiva e la propria Leadership al fine di migliorare la comunicazione e le relazioni promuovendo il miglioramento delle performance e la realizzazione di obiettivi sfidanti Contabilità Generale e Bilancio L IVA negliscambi Interni Adempimenti IVA nelle Operazioni con l Estero CONTABILITA' GENERALE RegimiSpeciali IVA Gestione Regimi IVA Particolari Cespiti GestioneCespiti BilancioCEE e Nota Integrativa Gestione Delega Unica - Modello F24 Leasing ANALISI DI BILANCIO Gestione Imposte Differite/Anticipate 30 AVANZATO CorsoSTT -Servizi Telematici TeamSystem Comunicazione Unica dell Impresa Analisi di Bilancio Gecom/Gamma - Analysis for Business, Analisi di Bilancio, Basilea2 Rendiconto Finanziario, BilancioConsolidato ANALYSIS FOR BUSINESS Le Dichiarazioni Fiscali 30 SPECIALISTICO Gecom - Dichiarazione dei Redditi Dichiarazione IVA Annuale OPERATORE TRIBUTARIO ED ESATTORIALE ACCISE: CORSO TECNICO CONTABILITA' CLIENTI CONTABILITA' FORNITORI Cartelle esattoriali ed ingiunzioni fiscali origine e tributi. Strumenti di Equitalia e società di riscossione. Normativa a tutela del contribuente..normativa.accise settore energetico Parametri del TABDAS,MAGA, Emissione documento Emissione documento con calcolo accisa,documento DAS, accenni UMA, TABDAS, Registri accise, accise settore ALCOOL Giornali sezionali; conti; bilancio; analisi di saldi fine anno; le competenze. I riadcdebiti; le note di variazione; sconti e abbuoni Documenti di acquisto; L IVA negliscambi Interni Adempimenti IVA nelle Operazioni con l Estero RegimiSpeciali IVA Gestione Regimi IVA Particolari; importazioni e autofatture. Pagamenti e dchirazioni di intento 20 AVANZATO 40 SPECIALISTICO 16 BASE 16 BASE ROLE PALAYING E TEST A RISPOSTA E PROVE E PROVE E PROVE E PROVE , , , , ,00

2 GESTIONE DELLE RISORSE UMANE.sistemi e tecniche di leadership/sistemi e tecniche di selfmarketing.selezione/sistemi e tecniche di self-marketing.il comportamento organizzativo/la valutazione del personale.selezione/sistemi e tecniche di self-marketing.la comunicazione interna/il comportamento organizzativo. sistemi e tecniche di leadership/la comunicazione interna.la comunicazione interna/il comportamento organizzativo.sistemi e tecniche di leadership/la comunicazione interna.la valutazione del personale ,00 Gestione aziendale - amministrazione PIANIFICAZIONE STRATEGICA E FINANZIARIA GESTIONE ASSOCIAZIONI ORGANIZZAZIONE AZIENDALE I ORGANIZZAZIONE AZIENDALE II CONTROLLO DI GESTIONE I CONTROLLO DI GESTIONE II SAP OVERVIEW IL BUSINESS PLAN COME STRUMENTO DI PIANIFICAZIONE STRATEGICA - principi della strategia nella gestione aziendale; L'analisi delle strategie aziendali; Glli strumenti a supporto della strategia. STRUMENTI DELLA GESTIONE FINANZIARIA- LA PIANIFICAZIONE A BREVE: I flussi finanziari e il rendiconto finanziario; la previsione a breve termine nelle PMI. GLI STRUMENTI DELLA GESTIONE FINANZIARIA- LA GESTIONE DELLA TESORERIA E IL CONTROLLO DEI RAPPORTI BANCARI: L'istruttoria di affidamento da parte della Banca; La gestione della tesoreria aziendale ed il controllo dei rapporti di c7c e C/anticipi. GLI STRUMENTI DELLLA GESTIONE FINANZIARIA - La costruzione e l'analisi dei piani finanziari di medio termine per la gestione del servizio di debito. IL CONTROLLO DEL CAPITALE CIRCOLANTE: RUOLO DEL CREDIT MANAGER Gestione AnagraficheCliente e pannello riepilogativo Convenzioni Associative ConvenzioneServizi Integrazione con applicativi Gecom Gestione crediti Fatturazione manuale Incasso e stampe cassa Fatturazione massiva Elaborazioni periodiche massive Trasferimenti prima nota in Multi Export Dati Invio mail/sms/fax Comunicazioni/solleciti (singole e massive) Marketing associativo GestioneConsorzi e LibroSoci Stampe e riepiloghi (convenzioni, documenti, crediti) La struttura organizzativa: le organizzazioni oggi; importanza delle organizzazioni; organizzazione come sistema aperto; modello di MINTZBERG; Le cinque componenti base di una organizzazione; azienda: sistema socio-tecnico; La crescita e il ciclo di vita delle organizzazioni; case studies; Caratteristiche della struttura organizzativa; divisione del lavoro; la specializzazione orizzontale e verticale, grouping; gerarchia; coordinamento; delega e decentramento La macrostruttura; case studies; concetti chiave: compito; mansione, ruolo; approccio top-down; approccio bottom-up; struttura organizzatuiva a livello macro; l'organigramma; coordinamento tra unità organizzative; le 5 configurazioni organizzative; Forme di controllo manageriale e sistema di controllo di gestione; Il bilancio e gli indicatori contabili; Gli indicatori Value Based e gli altri indicatori; I budget operativi; I budget degli investimenti e i budget finanziari; Esercizi gestione Budget Operativi; Esercizi gestione Budget Finanziari Gli indicatori non finanziari; I cruscotti di indicatori e la Balance Scorecard; La misura delle prestazioni delle unità organizzative; Il sistema di contabilità analitica; Esercizi allocazione costi diretti e indiretti; La progettazione del sistema di controllo di gestione 1 Moduli sap 2 L'architettura del sistema 3 La navigazione e le impostazioni 4 I sistemi di supporto (help in linea, oss, saphelp, sdn...) 5 Data dictionary 6 Esercizi di navigazione e consultazione tabelle 7 Metodi di interfacciamento inbound e outbound 8 Report: lists, drill-downs and alv 9 Sap project implementations: definitions, rules & management 10 Dati anagrafici per il ciclo passivo: "purchase to pay" ed il ciclo attivo orders to cash 11 Processi del ciclo passivo: "purchase to pay" 12 Processi del ciclo attivo: "order to cash" 13 Processi di gestione della produzione (pp) e controllo qualità (qm) 14 Processi di amministrazione, finanza e controllo (fi/co) 20 AVANZATO 20 AVANZATO E PROVE E PROVE E PROVA , , ,00 CORSO SAP SD BASE (VENDITE E DISTRIBUZIONE) 1 SAP SD Overview e Strutture organizzative 2 Master data in SD 3 Overview dei processi di Sales And Distribution 4 Sales Documents e cenni di pricing 5 Controllo del credito e Controllo dei documenti di vendita 6 Testi e output, Reporting 7 Shipping (delivery documents) e Shipping points and routes 8 Picking e Packing 9 Good Issue and good Issue reversal 10 Proof Of delivery (POD) and Transportation 11 Pricing 12 Billing E PROVA

3 Gestione aziendale - amministrazione CORSO SAP FI BASE (CONTABILITA ) CORSO SAP MM BASE (GESTIONE MATERIALI) CORSO SAP CO BASE (CONTROLLING ) 1 Overview Modulo FI - Struttura Organizzativa - Anagrafiche di base: piano dei conti, clienti, fornitori, banche - Registrazioni elementari in FI 2 Registrazioni avanzate (1/2) - Registrazioni in valuta estera, Registrazioni IVA - CoGe Speciale: gestione Ricevuta Bancaria, Anticipi Cliente, Spese dipendenti - Incassi totali e parziali - Abbuoni, Sconti Finanziari e Note di Credito - Esercitazione a sistema Registrazioni avanzate (2/2) - Operazioni automatiche di pagamento - Ritenuta d acconto 3 Reporting - Reporting operativo: visualizzazione documenti, partitario clienti e fornitori, saldi - Reporting civilistico/fiscale: giornale bollato, registri IVA, bilancio 4 Operazioni di fine Periodo: - Rivalutazione Cambi - Ratei e Risconti - Chiusure mensili ed annuali - Esercitazione a sistema 5- Validazioni e sostituzioni - Tool di registrazione massiva LSMW - Funzionalità di predisposizione query SAP - Esercitazione a sistema 1 Introduzione, struttura logistica MM, anagrafiche 2 Acquisti parte 1 3 Acquisti parte 2 4 La gestione dei materiali 5 Integrazione contabile 1 Il calcolo costi: introduzione 2 Le componenti di costo del prodotto 3 I centri di lavoro e i centri di costo 4 Cicli di allocazione 5 Le tariffe 6 Calcolo del costo standard: singolo e massivo 7 Chiusure di periodo e rilevazione dei costi actual 8 Analisi delle varianze: standard vs actual 9 Il calcolo costi e la produzione make to order: un caso reale E PROVA E PROVA E PROVA GESTIONE DI MAGAZZINO CON UTILIZZO DI SOFTWARE APPLICATIVO I 1 LEGISLAZIONE, IMPORTANZA E CENTRALITÀ DEL RUOLO DEL MAGAZZINO 2 SUPPLY-CHAIN E ORGANIZZAZIONE DEL MAGAZZINO 3 STRUMENTI HARDWARE E SOFTWARE NECESSARI ALLA GESTIONE DI MAGAZZINO 4 CODIFICA E GESTIONE ARTICOLI DI MAGAZZINO 30 BASE E PROVE ,00 Impatto Ambientale GESTIONE DI MAGAZZINO CON UTILIZZO DI SOFTWARE APPLICATIVO II GESTIONE DELLA PRODUZIONE CON UTILIZZO DI SOFTWARE APPLICATIVO TECNICO IMPIANTI FOTOVOLTAICI - NOZIONI DI BASE TECNICO IMPIANTI FOTOVOLTAICI - TECNICHE DI RISPARMIO ENERGETICO TECNICO IMPIANTI FOTOVOLTAICI -PROGETTAZIONE TECNICO IMPIANTI FOTOVOLTAICI -NORMATIVE E MARKETING SISTRI INFORMATICA DI BASE EXCEL DI BASE 1 MOVIMENTI IN ENTRATA E USCITA, CONTROLLO DEI FLUSSI LOGISTICI 2 GESTIONE ORDINI CLIENTI E FORNITORI 3 STRUMENTI DI CONTROLLO E GESTIONE STATISTICHE 4 ANALISI DEI DATI CONSUNTIVI DI GESTIONE MAGAZZINO 1 PIANIFICAZIONE FABBISOGNI CON LOGICA MRP: MODULO MRP 2 GESTIONE CICLI DI LAVORAZIONE, PIANIFICAZIONE IMPEGNI CENTRI DI LAVORO 3 PRODUZIONE SU COMMESSA, PREVENTIVO E CONSUNTIVO MATERIALI E TEMPI Gestione Studio - Parcellazione GestioneStudio - OPRP, OPRP TOOLSe EVOLVE CON.Te -Console Telematici,Cassetto Fiscale, Gestione DatiCatastali Top Value ELEMENTI DI ELETTRONICA; ELEMENTI DI IDRAULICA; ELEMENTI DI FISICA ENERGIE RINNOVABILI E TECNICHE PER IL RISPARMIO ENERGETICO GENERATORE FOTOVOLTAICO E TIPOLOGIA DI IMPIANTI; PROGETTAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DIRITTO DELL'AMBIENTE E DELL'ENERGIA; OPPORTUNITA' FINANZIARIE E INCENTIVI; MARKETING NEL SETTORE FOTOVOLTAICO NOZIONI GIURIDICO/NORMATIVE: La gestione delle terre e rocce da scavo ( sulla normativa di Riferimento: Dal Dlgs. 152/2006 al nuovo decreto del fare Legge 98 art. 41-bis) e fornire un quadro legislativo sugli obblighi e responsabilità dell azienda in merito al NOZIONI TECNICHE: Rifiuti inerti da C&D classificazione, stoccaggio, trasporto e recupero. La compilazione dei nuovi registri informatici e la scheda di trasporto, l'uso dei dispositivi elettronici, in particolare penne USB e black box FASE OPERATIVA: Affiancamento deii partecipanti al corso nella propria attività lavorativa, simulazioni on-line, esercirtazione interattiva del sistema di tracciabilità dei rifiuti Hardware; Word; Power Point; Excel base; Internet e Posta elettronica; Access Base Panoramica Generale su Excel; i Concetti Fondamentali; Operazioni di Base con le Celle; la Formattazione; Stampa dei Fogli Elettronici 15 SPECIALISTICO 15 SPECIALISTICO 30 SPECIALISTICO 20 SPECIALISTICO 40 BASE E PROVE E PROVE GESTIONE STUDI COMMERCIALI 20 SPECIALISTICO E PROVE 10 E PROVA ,00 600, , , , , , ,00 Informatica EXCEL AVANZATO ACCESS SQL SERVER applicato 1 METODI PER SCRIVERE LE FORMULE 2 METODI PER LA GESTIONE DEI DATI 3 STRUMENTI PER LA REPORTISTICA PERSONALIZZAZIONE DI EXCEL 4 MACRO 1 CREAZIONE DI TABELLE E RELAZIONI 2 INSERIMENTO DATI EIMPORTAZIONE DI DATI 3 MASCHERE 4 QUERY Installazione e Configurazione; Amministrazione; Interrogazione di dati; Disaster recovery; Analysis Services Business Intelligence ; Reporting Services Business Intelligence; Integration Services Extract, Transform, Load; Sharepoint E PROVA

4 PROJECT MANAGER Obiettivi di progetto; ciclo di vita; fattibilità dal punto di vista tecnica, finanziario ed economico; selezione del team; gestione e motivazione del team; gestione dei conflitti; negoziazione e decisione. Organizzazione e gestione del progetto; Pianificazione, programmazione e controllo dei progetti; strumenti e tecniche di supporto (WBS, reticoli, GANTT, matrici di responsabilità);le logiche economiche del progetto; analisi del rischio. 40 SPECIALISTICO ,00 JAVA APPLICATO Introduzione a Java; Primi Concetti di Programmazione Object Oriented; Tipi di Dati e Casting;Iterazioni e strutture di controllo; Enumerazioni, Array e String; modificatori Java E PROVA LINUX Introduzione a Linux; Installazione di Linux: Dalla teoria alla pratica; Descrivere la funzione di una shell - Conoscere le peculiarità e il normale uso della bash; File e filesystem; Conoscere e configurare il proprio ambiente bash - Capire ed utilizzare i redirezionamenti - Sapere cosa sono le regular expression Informatica CMS Introduzione all XHTML e CSS; Cos'è un sistema di amministrazione di contenuti;scegliere un CMS adatto alle proprie esigenze; Installazione del CMS; Migrazione di un installazione esistente.; Amministrare il CMS; Funzionalità del CMS; Il controllo del flusso di lavoro;configurazione di un CMS; Ottimizzare il CMS; Risoluzione dei problemi;messa online. E PROVA Lavoro di ufficio e attività di segreteria CAD 2D CAD 3D WEB DESIGNER OPERATORE PAGHE E CONTRIBUTI CON UTILIZZO DI SOFTWARE APPLICATIVO ESPERTO PAGHE 1 INTERFACCIA AUTOCAD, BARRE DEGLI STRUMENTI PERSONALIZZATA. 2 PRIMITIVE GRAFICHE ELEMENTARI.COSTRUZIONE DI LINEE NELLE VARIE MODALITÀ E FORME 3 COMANDI DI INTERROGAZIONE. 4 IMPOSTAZIONE AMBIENTE DI LAVORO. 5 COMANDI DI REALIZZAZIONE TESTI E QUOTE. 6 COMANDI PER LA CREAZIONE DI BLOCCHI. Disegno 3D: Modellazione; Sistema UCS; Solidi semplici e complessi; Mesh; Luci, materiali e Rendering Introduzione al web design.area design.area comunicazione e media.area tecnologie.area fotografica.i software piu' diffusi: adobe dreamweaver.i software piu' diffusi: adobe photoshop.area diritti e copyright Instaurazione e gestione del rapporto di lavoro La retribuzione INPS e gestione previdenziale Le trattenute fiscali IRPEF Autoliquidazione INAIL La busta paga Gestione delle assenza tutelate TFR e previdenza complementare Fondamenti della procedura GECOM/PAGHE TeamSystem Gestioni ed elaborazioni mensili della procedura GECOM/PAGHE TeamSystem Gestioni ed elaborazioni particolari della procedura GECOM/PAGHE TeamSystemGestione Delega Unica - paghe e stipendi; Modello F24GECOM Paghe - collocamento e licenziamenti; gestione del personale Apprendistato; contratti di inserimento; lavoro a tempo indieterminato; lavoro part time; contratti di solidarietà; job's act; gestioni particolari: dello spettacolo; edilizia; dirigenti settore commercio- industria; prevideza complementare E PROVA E PROVA E PROVA E PROVA E PROVA ,00 Lingue ADDETTO RECEPTION Gestione della clientela e accoglienza; amministrazione della segreteria; gestione della struttura organizzativa e problem solving 30 BASE INGLESE LIVELLO BASE Si rimanda alla classificazione UE A1 25 BASE INGLESE LIVELLO INTERMEDIO Si rimanda alla classificazione UE A2 25 AVANZATO INGLESE LIVELLO AVANZATO Si rimanda alla classificazione UE B ENGLISH LANGUAGE AND STRATEGIC WEB TOOLS FOR MARKETING PURPOSES BUSINESS ENGLISH Marketing Vocabulary,Dealing with international customers,the Use of Web-tools in Marketing Communications 1 COMPANY STRUCTURES, SYSTEMS AND PROCESSES 2 BUYING AND SELLING 3 PRODUCTS AND SERVICES 4 BUSINESS ISSUES 5 RESULTS AND ACHIEVEMENTS 6 THE OFFICE, GENERAL BUSINESS ENVIRONMENT AND ROUTINE 7 ENTERTAINMENT OF CLIENTS, RELATIONSHIPS WITH COLLEAGUES AND CLIENTS 8 USING THE TELEPHONE , , , , ,00 Marketing WEB MARKETING Principi di Web Marketing, Comunicazione e Ipnosi strategica nell era del web.tecniche di affiliazione dei consumatori sul web; tecniche di web content per rendere il sito aziendale più accattivante; tecniche di utilizzo virale dei messaggi in Social Media; tecniche di miglioramento immagine aziendale attraverso videoclip.esempi e Analisi di Casi Aziendali Vincenti cui prendere lezioni per inplementare le nozioni: Lego, Netflix, Fluevog Le sei fasi di attacco: Web Analytics Ottimizzazione base sito Search Engine Marketing Marketing Social Networking Viral Marketing. L inglese come strumento per acquisire nuovi clienti e mantenere i vecchi. Diffusione dei Creative Thinker (video and content) e dei Social Media Manager in azienda e fuori. Consumer Garanted Media: brand, branding & Loyalty. Da consumer a prosumer (producer+consumer); dal prodotto al consumatore e dal consumatore al prodotto. Dal mass market alle nicchie: quando i nostri prodotti sono per pochi o sono per molti. Qualità MARKETING UNI EN ISO 9001 ISO Introduzione all'economica; il mercato; il marketing: aspetti generali; l'impatto del marketing sull'organizzazione aziendale; il marketing mix; Evoluzione del marketing nell'era di internet; commerco elettronico; il ruolo della tecnologia nella attività di marketing; aziende virtuali; partnership; competition; licensing; revenue sharing Le certificazioni di qualità - Sistema Qualità norme UNI EN ISO 9001 Progettazione, realizzazione e implementazione del Sistema di Gestione Ambientale (ISO 14001)

5 Qualità OHSAS ISO IFS- BRC ANTINCENDIO RISCHIO BASSO Progettazione, realizzazione e implementazione di Sistemi di Gestione per la Sicurezza delle OHSAS Progettazione, realizzazione e implementazione di Sistemi di Gestione per la Sicurezza alimentare e protocolli ernazionali specifici del settore alimentare (ISO IFS- BRC) L'INCENDIO E LA PREVENZIONE INCENDI PROTEZIONE ANTINCENDIO E PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO ESERCITAZIONI 80 AVANZATO 4 BASE , ,00 ANTINCENDIO RISCHIO MEDIO L'INCENDIO E LA PREVENZIONE INCENDI PROTEZIONE ANTINCENDIO E PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO ESERCITAZIONI 8 AVANZATO E PROVE ,00 PRIMO SOCCORSO AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO Attuare gli interventi di primo soccorso. Conoscere i rischi specifici dell'attività svolta. Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro. Acquisire capacità d intervento pratico. Principali tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N. Principali tecniche di primo soccorso nelle sindromi cerebrali acute. Principali tecniche di primo soccorso nella sindrome di insufficienza respiratoria acuta. Principali tecniche di rianimazione cardiopolmonare. Principali tecniche di tamponamento emorragico Principali tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato. Principali tecniche di primo soccorso in caso di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici. 16 BASE 6 AVANZATO , ,00 RLS All'interno degli argomenti del corso si tratta per la durata di 12 ore dei rischi specifici presenti in azienda e le conseguenti misure di prevenzione e protezione da adottare: a) principi giuridici comunitari e nazionali; b) la legislazione generale e speciale in materia di salute e sicurezza sul lavoro; c) i principali soggetti coinvolti ed i relativi obblighi; d) definizione e individuazione dei fattori di rischio; e) valutazione dei rischi; f) individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione; g) aspetti normativi dell'attività di rappresentanza dei ; h) nozioni di tecnica della comunicazione; 32 AVANZATO ,00 Sicurezza sul luogo di lavoro RSPP RISCHIO BASSO RSPP RISCHIO MEDIO RSPP RISCHIO ALTO MODULO 1. NORMATIVO - giuridico MODULO 2. GESTIONALE - gestione ed organizzazione della sicurezza MODULO 3. TECNICO - individuazione e valutazione dei rischi MODULO 4. RELAZIONALE - formazione e consultazione dei Formazione specifica MODULO 1. NORMATIVO - giuridico MODULO 2. GESTIONALE - gestione ed organizzazione della sicurezza MODULO 3. TECNICO - individuazione e valutazione dei rischi MODULO 4. RELAZIONALE - formazione e consultazione dei Formazione specifica MODULO 1. NORMATIVO - giuridico MODULO 2. GESTIONALE - gestione ed organizzazione della sicurezza MODULO 3. TECNICO - individuazione e valutazione dei rischi MODULO 4. RELAZIONALE - formazione e consultazione dei Formazione specifica 16 AVANZATO 32 AVANZATO 48 AVANZATO , ,00 AGGIORNAMENTO RSPP RISCHIO BASSO AGGIORNAMENTO RSPP RISCHIO MEDIO Aggiornamenti e approfondimenti giuridico - normativi aggiornamenti tecnici sui rischi ai quali sono esposti i aggiornamenti su organizzazione e gestione della sicurezza in azienda fonti di rischio e relative misure di prevenzione Aggiornamenti e approfondimenti giuridico - normativi aggiornamenti tecnici sui rischi ai quali sono esposti i aggiornamenti su organizzazione e gestione della sicurezza in azienda fonti di rischio e relative misure di prevenzione 6 AVANZATO 10 AVANZATO , ,00 AGGIORNAMENTO RSPP RISCHIO ALTO Aggiornamenti e approfondimenti giuridico - normativi aggiornamenti tecnici sui rischi ai quali sono esposti i aggiornamenti su organizzazione e gestione della sicurezza in azienda fonti di rischio e relative misure di prevenzione 14 AVANZATO ,00 ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI CARRELLI INDUSTRIALI SEMOVENTI, Modulo giuridico - normativo CARRELLI SEMOVENTI A BRACCIO TELESCOPICO E Modulo tecnico CARRELLI/SOLLEVATORI/ELEVATORI SEMOVENTI TELESCOPICI ROTATIVI Modulo pratico: carrelli industriali semoventi, carrelli CON CONDUCENTE A BORDO semoventi a braccio telescopico e carrelli/sollevatori/elevatori semoventi telescopici rotativi PREPOSTI CON FUNZIONE DI SORVEGLIANZA DEI LAVORI ADDETTI AI SISTEMI DI ACCESSO E POSIZIONAMENTO MEDIANTE FUNI Cenni sui criteri di valutazione delle condizioni operative e dei rischi presenti sui luoghi di lavoro. Cenni su criteri di scelta delle procedure e delle tecniche operative in relazione alle misure di prevenzione e protezione adottabili. Organizzazione dell attività di squadra anche in relazione a macchine e attrezzature utilizzate ordinariamente e cenni di sicurezza nell interazione con mezzi d opera o attività di elitrasporto. Modalità di scelta e di controllo degli ancoraggi, uso dei DPI e corrette tecniche operative. Modalità di verifica dell idoneità e buona conservazione (giornaliera e periodica) dei DPI e delle attrezzature e responsabilità. Ruolo dell operatore con funzione di sorveglianza dei lavori nella gestione delle emergenze. 16 SPECIALISTICO 16 AVANZATO E PROVE , ,00

6 Tecniche di produzione TECNICHE DI SALDATURA 1. ELEMENTI GENERALI 2. SALDATURA OSSIACETILENICA 3. SALDATURE ELETTRICA AD ARCO 4. PROCEDIMENTI SPECIALI DI SALDATURA 5. TECNICHE CONNESSE ALLA SALDATURA 6. CARATTERISTICHE DEI GIUNTI SALDATI 7. INFORTUNISTICA RELATIVA AI PROCEDIMENTI DI SALDATURA 8. CERTIFICAZIONI NELL'AMBITO DELLE SALDATURE 9. SIMULAZIONE DI PROVA TECNICHE DI SALDATURA 24 SPECIALISTICO E PROVE APPALTI PUBBLICI 1 IL QUADRO NORMATIVO ATTUALE NAZIONALE E COMUNITARIO, AMBITO OGGETTIVO E SOGGETTIVO 1 D. lgs. 163/2006 (Codice Contratti Pubblici) e s.m.i. E Regolamento attuativo DPR 207/ Decreto sviluppo D.L. 70/2011 convertito con L.106/ Aggiornamenti D. lgs. 163/2006 (Codice Contratti Pubblici) fino a febbraio Direttive UE 4 La gestione del procedimento 5 I principi di pubblicità, trasparenza e par condicio 6 I soggetti coinvolti 7 Amministrazioni aggiudicatrici 8 Organismo di diritto pubblico 9 Analisi di recenti pronunzie di Tar e Consiglio di Stato Il Responsabile Unico del Procedimento e la commissione giudicatrice 10 Nomina, composizione, poteri e incompatibilità 11 Problematiche relative alla valutazione dell offerta 12 Le valutazioni tecnico-discrezionali 13 L obbligo di motivazione Appalti pubblici APPALTI PUBBLICI 2 LA LEX SPECIALIS DI GARA, IL PRIVATO, PROCEDURE DI SCELTA DEL CONTRAENTE APPALTI PUBBLICI 3 I CRITERI DI AGGIUDICAZIONE DELLA GARA, GARANZIE E GESTIONE DEL CONTRATTO 1 La lettera di invito e il bando di gara 2 Programma triennale, bando indicativo, preinformazione, Disciplinare, Capitolato, Allegati, Rettifiche, Esiti di gara 3 Come si legge il bando di gara 4 Analisi di recenti bandi di gara 5 Il soggetto singolo 6 Vantaggi e opportunità delle alleanze tra concorrenti nelle gare d appalto 7 I requisiti di partecipazione 8 Procedure per l individuazione degli offerenti 9 Procedure aperte e ristrette 10 Procedura negoziata 11 Appalto integrato 12 Dialogo competitivo 13 Avvalimento 14 Le cause di esclusione 15 Gli affidamenti in house 1 criteri di aggiudicazione 2 Le modalità di presentazione dell offerta 3 Il contenuto dell offerta 4 Errori formali, errori sostanziali, errori sanabili 5 simulazione: Preparazione documentazione amministrativa e offerta 6 L aggiudicazione della gara e oneri a carico dell aggiudicatario 7 Il sistema delle garanzie nella contrattazione con la P.A. 8 I soggetti abilitati e le condizioni di polizza richieste nel bando di gara a pena di esclusione 9 Il verbale di consegna dei lavori come dies a quo per il compimento dell opera 10 Le riserve dell appaltatore e la relativa iscrizione negli atti d appalto 11La gestione del contratto e Le varianti in corso d opera, casi e limiti 12 Il certificato di collaudo e Il certificato di regolare esecuzione 13 Le riserve dell appaltatore 14 La revisione del prezzo PROGETTAZIONE EUROPEA Le istituzioni, le fonti informative e la "mappa" dei fondi europei,tecnica e metodologia di redazione dei progetti europei,diffusione e sostenibilità dei risultati di progetto,la gestione strategica di progetto,il monitoraggio e la valutazione in itinere dei progetti,gestione del budget e rendicontazione 50 AVANZATO Internazionalizzazione INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE AZIENDE TEORIE E STRATEGIE DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE Introduzione ed orientamento all internazionalizzazione ed ai mercati esteri Teorie dell'internazionalizzazione Le strategie dell'internazionalizzazione: analisi del settore; Analisi del settore; caso pratico : Polonia; le convenzioni nei rapporti con l'estero LE ISTITUZIONI FINANZIARIE E L'INTERNAZIONALIZZAZIONE le istituzioni pubbliche e le istituzioni finanziarie strumenti per il regolamento delle transazioni internazionali, agevolazioni e finanziamenti strumenti per il regolamento delle transazioni internazionali, agevolazioni e finanziamenti; studio e simulazione di un caso pratico 3) FISCALITA E INTERNAZIONALIZZAZIONE 48 AVANZATO ,00 principi tributari internazionali, disciplina delle società operazioni con l'estero, studio di un caso pratico 4)GEOGRAFIA DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE Bacino del mediterraneo, Paesi avanzati Bric e Paesi in via di sviluppo verifica attività corsuale

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO 2015 FORMAZIONE HSE - HEALTH SAFETY ENVIRONMENT Salute e Sicurezza RLS - Formazione Base S.S.1 32 RLSA S.S.2 64 RLS - Aggiornamento S.S.3

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Pacchetto verticale vitivinicolo

Pacchetto verticale vitivinicolo Pacchetto verticale vitivinicolo Descrizione della soluzione Pag. 1 La Cooperativa Seled ha realizzato una completa copertura delle procedure informatiche per Cooperative Vitivinicole in ambiente Windows,

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013 UNA SOLUZIONE INNOVATIVA Businesspass è la soluzione Cloud Computing, usufruibile anche tramite Tablet, ipad, iphone o Smartphone, per gestire l intero processo amministrativo e gestionale dello Studio,

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione Indice dei contenuti Introduzione 3 SAP Business One: le caratteristiche 4 Vantaggi per le aziende 5 Panoramica

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE PROTOCOLLO DI INTESA PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI DA CADUTA DALL ALTO PRESSO LE INDUSTRIE CERAMICHE Allegato B REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

L Azienda non è mai stata cosi vicina.

L Azienda non è mai stata cosi vicina. L Azienda non è mai stata cosi vicina. AlfaGestMed è il risultato di un processo di analisi e di sviluppo di un sistema nato per diventare il punto di incontro tra l Azienda e il Medico Competente, in

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale

L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale GAMMA EVOLUTION Caratteristiche Funzionali Con la sua impostazione modulare, GAMMA EVOLUTION fornisce gli strumenti per una completa ed efficace gestione

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

Capitolo 15 LE SCELTE DI ORGANIZZAZIONE. G. Airoldi, G. Brunetti, V. Coda Corso di economia aziendale Il Mulino, 2005

Capitolo 15 LE SCELTE DI ORGANIZZAZIONE. G. Airoldi, G. Brunetti, V. Coda Corso di economia aziendale Il Mulino, 2005 Capitolo 15 LE SCELTE DI ORGANIZZAZIONE G. Airoldi, G. Brunetti, V. Coda Corso di economia aziendale Il Mulino, 2005 1 L ASSETTO ORGANIZZATIVO, IL COMPORTAMENTO ORGANIZZATIVO In organizzazione il centro

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Ordinativo informatico locale - Revisione e normalizzazione del protocollo sulle regole tecniche ed obbligatorietà dell utilizzo nei servizi di tesoreria PREMESSA L

Dettagli

Do.Ma.Consulting S.a.s di Marianna Bertini. Consulenza 360

Do.Ma.Consulting S.a.s di Marianna Bertini. Consulenza 360 Do.Ma.Consulting S.a.s di Marianna Bertini Consulenza 360 Do.Ma.Consulting è DO.MA. Consulting s.a.s. nasce come centro elaborazione dati ed opera principalemente nel settore del lavoro; avvalendosi di

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza.

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Il punto di forza di Integra è uno staff qualificato e competente che ne fa un punto di riferimento credibile ed affidabile per

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

- - - - - - - - - - - - 1 - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AFM S.p.A. Sede Legale in Bologna, Via del Commercio Associato n. 22/28 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO

Dettagli

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013 64 Bollettino Ufficiale D) ATTI DIRIGENZIALI Giunta regionale D.G. Salute Circolare regionale 25 ottobre 2013 - n. 20 Indicazioni in ordine all applicazione dell accordo tra governo, regioni e province

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Business Intelligence

Business Intelligence aggregazione dati Business Intelligence analytic applications query d a t a w a r e h o u s e aggregazione budget sales inquiry data mining Decision Support Systems MIS ERP data management Data Modeling

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Il sistema informativo aziendale

Il sistema informativo aziendale Albez edutainment production Il sistema informativo aziendale III classe ITC 1 Alla fine di questo modulo sarai in grado di: conoscere funzioni, obiettivi e struttura del sistema informativo aziendale;

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO - PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO G.1. I reati di cui all art. 25 septies del D.Lgs. n. 231/2001 La Legge 3 agosto 2007, n. 123, ha introdotto l art. 25 septies del

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE IL MONDO CAMBIA IN FRETTA. MEGLIO ESSERE DINAMICO Siamo una società vicentina, fondata nel 1999, specializzata nella realizzazione di software gestionali

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI. Asset, Property e facility management

LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI. Asset, Property e facility management LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI Asset, Property e facility management Roma 28 febbraio 2015 Relatore: Ing. Juan Pedro Grammaldo Argomenti trattati nei precedenti incontri Principi di Due Diligence

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL)

Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) Guida operativa Ottobre 2003 1 SOMMARIO Presentazione pag. 4 Premessa (da Linee Guida UNI-INAIL) pag. 5 A. Finalità (da

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Contratto d Appalto : Impresa Affidataria : Importo Lavori : di cui Oneri per la Sicurezza : VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Responsabile dei Lavori : Coordinatore Sicurezza in

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli