AESVI. Rassegna Stampa del 17/03/2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AESVI. Rassegna Stampa del 17/03/2010"

Transcript

1 AESVI Rassegna Stampa del 17/03/2010 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto per fini che esulano da un utilizzo di Rassegna Stampa è compiuta sotto la responsabilità di chi la esegue; MIMESI s.r.l. declina ogni responsabilità derivante da un uso improprio dello strumento o comunque non conforme a quanto specificato nei contratti di adesione al servizio.

2 INDICE AESVI 16/03/2010 ZeroUno È ora di criteri e best practice di adozione 4 VIDEOGIOCHI 17/03/2010 Il Sole 24 Ore Per la Sony Jacko vale 250 milioni 17/03/2010 Il Giornale - Nazionale Jacko continua a far soldi Dalla Sony altri 200 milioni 17/03/2010 Il Secolo XIX - Nazionale Jacko UN FANTASMA DA 250 MILIONI DI DOLLARI 16/03/2010 Affari Italiani 15:34 Comunicazione/ A Milano il videogioco più grande del mondo per il lancio del nuovo Nissan Qashqai 17/03/2010 DailyNet Gamesnation con Thq per il lancio di Metro /03/2010 DNews - Bergamo La famiglia di Jacko si accorda con la Sony per oltre 250 milioni 17/03/2010 Pubblicita Today - BRAINSTORMING Nissan Qashqai sfida i milanesi ai videogames da strada 17/03/2010 Autosprint SUPERSTAR V8 NEXT CHALLENGE

3 AESVI 1 articolo

4 16/03/2010 ZeroUno Pag. 22 N MARZO 2010 STORIA DI COPERTINA OPEN SOURCE È ora di criteri e best practice di adozione LA PROPOSTA DI VALORE DELLE COMPONENTI OSS ORMAI MATURATA ATTRAVERSO VARIE FASI. E GIUNTO IL MOMENTO, PER GLI UTENTI, DI DEFINIRE UNA CONSAPEVOLE ECONOMIA DI APPROVVIGIONAMENTO TRA SOFTWARE PROPRIETARIO E SOFTWARE OPEN.SERVE DARSI CRITERI E BEST PRACTICE DI ADOZIONE DIFFERENZIATA E CONTROLLATA, PREVEDENDO DI ACQUISIRE ANCHE CODICE OPEN SOURCE, PIUTTOSTO CHE SUBIRNE UNA INCONSAPEVOLE QUANTO INESORABILE "INFILTRAZIONE", EVITANDO SORPRESE E INFORTUNI RINALDO MARCANDALLI I Gnu, il libero sistema Unix "Gnu is Not Unix", è nato nel Il progetto Java è partito nel Dai tempi di Richard Stallman e James Gosling, i due rispettivi "padri", le Comunità Open Source Software (Oss) si sono moltiplicate; nel "radar" delle tecnologie nascenti ne appaiono costantemente di nuove; schiere di "artigiani" e di "fornitori" si radunano attorno ai Common asset. Ricerche Forrester e Gartner alla mano, viene definito ormai maturo il tempo per l'utenza aziendale di guardare seriamente al trend da parte dell'offerta (l'ecosistema fornitore Comunità, vendor, Isv, Service Provider) di progressivo "unhundling dal software" dei servizi indotti dal software stesso. La proposta di valore delle componenti Oss è ormai maturata attraverso varie fasi. Non tutta la domanda (l'ecosistema fruitore) ha preso coscienza di un equilibrio dinamico di mercato in cui il software open guadagna terreno su quello proprietario, quantomeno nelle aree più basse dello stack software, in particolare laddove risuona più frequentemente la parola "commoditizzazione". Quando parliamo di open ci riferiamo all'intero sviluppo software, requirement compresi, non al solo sorgente, implicando che la produzione è un "perpetuo beta" cui si aggiungono nuove funzionalità quando richieste e testate. Vero tutto questo, è giunto il momento, per gli utenti, di definire una consapevole economia di approvvigionamento fra i due modelli di business per il software, quello basato su licenze e servizi (software proprietario) e quello basato sui soli servizi (software operi). Serve darsi criteri e best practice di adozione differenziata e controllata, prevedendo di acquisire anche codice open source. piuttosto che subirne una inconsapevole quanto inesorabile "infiltrazione", evitando sorprese e infortuni. Vedremo una vittima illustre, su tutti: Cisco, anno LE FASI DI MATURAZIONE DELL'ECOSISTEMA FORNITORE Ci sembra utile partire con una retrospettiva sul fronte dell'offerta. Una carrellata che articoliamo in quattro fasi ponendoci, in questo inizio a un certo punto della terza fase. La prima fase è stata di contrapposizione radicale fra le libere Comunità, fatte esclusivamente di "artigiani" che si venivano raccogliendo intorno ai primi Common e i vendor schierati a difesa della proprietà intellettuale e del modello di business commerciale. La seconda fase parte a metà anni '90 con la comunità Java: Sun apre la strada ai vendor che si associano alle Comunità per collaborare ai Common. La tendenza si rafforza agli inizi del 2000 con sponsorizzazioni sempre più importanti alla comunità Linux. Si crea una contrapposizione fra vendor di sole licenze proprietarie (Microsoft) e vendor alleati con Comunità che puntano a un business ibrido fra i due modelli "dose" e open source (Sun in testa, Ibm. Novell). Chi più chi meno, i vendor sono spinti verso l'attuale terza fase in cui l'ambiente It diventa sempre più un ambiente misto. L'obiettivo è "esserci nelle sfide": Cloud Computing e Dynamic Data Centre (tutti), interoperabilita (Microsoft), stack integrato (Oracle). Per non essere tagliati fuori dall'ambiente misto, i vendor "non possono non avere una proposizione Oss", magari solo opportunistica. Gartner (vedi figura 1) prevede una quarta fase (nel 2015) in cui i Megavendor (Ibm, Oracle/Sun, Microsoft/Hp, Sap) alzeranno il tiro strategicamente su uno sviluppo congiunto con le Comunità, integrazione e interoperabilita, componenti Oss in portafoglio, commercializzazione diretta. IL VALORE DI UN COMPONENTE OPEN SOURCE Sul versante della domanda, quali possono essere allora i criteri di valutazione di un componente Oss? Flessibilità, qualità, innovazione, economicità, comunicazione: Forrester snocciola questi cinque fattori cruciali, ciascuno col suo "controargomento" in termini di limiti e rischi indotti da controllare. Certo "davanti ai fornitori di software e di servizi indotti da Oss c'è tuttora una grossa sfida di comunicazione del valore del modello di business open AESVI - Rassegna Stampa 17/03/2010 4

5 16/03/2010 ZeroUno Pag. 22 N MARZO 2010 source". ^ La flessibilità: un componente Oss è subito disponibile, zero è il tempo per negoziarne l'acquisizione. Contento lo sviluppo, che mette velocemente in linea un prototipo, contento il business per il time to market. Partita la produzione non c'è che l'imbarazzo della scelta fra service provider che competono fra loro per "adattare il supporto ai bisogni" (l'unbundling dell'oss affranca dal comprare servizi che non servono). E la maggior parte delle componenti Oss è costruita su paradigmi mainstream come Java e Sql, conformi a standard. Controargomento: la "business continuity" dei service provider, che deve reggersi su un fatturato secondario (servizi indotti) e non sul primario (licenze). Ci sono i margini rispetto agli investimenti per fornire le risorse ad alto skill per supporto e manutenzione al cliente e per finanziare un R&D che garantisca la sopravvivenza a lungo termine? Tutte domande per i service provider Oss, che in più devono offrire adeguata formazione e presentarsi con partner locali. La qualità: per un componente Oss la qualità non dipende dal livello di ingegnerizzazione che si mette nelle risorse di un prodotto software (nelle Comunità Oss non c'è organizzazione commerciale che trae valore dal lavoro di ingegnerizzazione e di distribuzione di servizi; c'è il rischio di affidarsi alla "buona volontà" della Comunità). Ma è pur vero che dipende dalla popolarità: prodotti Oss con grandi numeri di utenti e contributori godono di una comunità open source attiva e sono sostenuti da un vendor affidabile. Negli Application Server, per esempio, il supporto convenzionale non è necessariamente migliore di quello Oss: gli utenti delle produet line di Jboss (ormai di Redhat) hanno livelli di soddisfazione del tutto simili a quelli di piattaforme commerciali come Websphere e Weblogic (Forrester). Semmai è un'idea puntare alla "seconda ondata" di un componente Oss, quando la "popolarità" è affermata; anche in licenze commerciali l'affidabilità del supporto di un vendor è legata al raggiungimento di una sufficiente economia di scala. In più, i componenti Oss hanno rilasci legati alle funzionalità (soddisfacente livello di test), senza pressioni commerciali tipiche in un software a licenza, esposto a obiettivi trimestrali, che a volte ne "drogano" il release management. IBH L'innovazione: più che essere motore di innovazione, l'oss tende a produrre soluzioni in segmenti in via di conimoditizzazione, tipicamente nei livelli più bassi dello stack, quale alternativa (vincente) alle soluzioni commerciali di grandi fornitori. Eppure l'innovazione basata sull'oss fiorisce proprio là dove i progetti Oss dominano: nell'integrated development environment (Ide) open di Eclipse. preferito dal 60% degli sviluppatori, proprio la market share dominante ha favorito una seconda ondata di innovazione, ben oltre lo scopo originario di un Open Ide. E la maggioranza delle università realizza le idee in forma di Oss. Spunta in conclusione l'ambiente It misto che si fonda su un ibrido di modelli commerciali e licenze open source: ''vendor di suite di prodotti scopriranno che, a seconda della maturità della suite, alcune parti sono commoditizzabili, mentre altre restano in ambiente commerciale competitivo" (Forrester). È quasi una profezia: il 27 gennaio 2010 Larry Ellison, Ceo di Oracle, scandisce dal palco che "c'è un database molto popolare, non in competizione alla superfortezza Oracle Db, ma ad esso complementare: MySql". ^ H L'economicità: a prima vista si direbbe che non c'è partita, Forrester invece è cauta: "L'economia di un componente Oss deve essere provata caso per caso". Il Capex inizialmente nullo, lo stesso Capex e il Tco certamente bassi sull'arco della vita del prodotto, manutenzione e supporto simili una volta in produzione, assenza di lock-in con il fornitore non sono però tutto. Tra i controargomenti, Forrester segnala: il costo delle operazioni It, su cui pesano le risorse umane al 47%; casi frequenti di insufficienti skill per gestire infrastnitture open, con costi operativi più alti con prodotti Oss che con prodotti commerciali; non ultimo, il lock-in, evitato col fornitore, rispunta col service provider per infrastnitture oltre una data soglia di complessità. Insomma, non c'è che prendere bene le misure prima di scegliere: "il diavolo è nel dettaglio". ^m La comunicazione: alla fine va esorcizzato l'incubo del Ciò di mettersi alla mercé di una sconosciuta Comunità Oss. Come influenzarla coi propri requirement per la prossima release? Quale incentivo hanno gli "artigiani" a lavorare per un dato cliente? Un approccio legittimo può essere, per esempio, reinvestire parte di quanto risparmiato sui costi di licenza, nell'assumere un bravo "artigiano" della Comunità. Si influenza così una Comunità con una leva anche più efficace di quanto si riesca a condizionare un megavendor con grossi contratti di manutenzione. In ogni caso è cruciale la comunicazione chiara e convincente da parte del vendor di com'è fatto il suo modello e come gli utenti possono influenzarlo. UN'ADOZIONE SOLO TATTICA? Il 2009, AESVI - Rassegna Stampa 17/03/2010 5

6 16/03/2010 ZeroUno Pag. 22 N MARZO 2010 anno di recessione globale, ha imposto ai Ciò di esplorare a fondo ogni strategia che tagli i costi e migliori la capacità di integrazione senza sacrificare la capacità di innovare. Lo dice un'indagine Forrester, conclusasi a febbraio 2009 (1.147 decisori sullo sviluppo software in aziende Usa ed Uè, grandi e Pmi fino a due o più dipendenti It). Il peso complessivo, da critico ad importante, che le risposte danno a questi tre obiettivi (costo, integrazione, innovazione) è del 94%. LIn peso superiore a tutti gli altri, compreso l'obiettivo dichiarato di espandere l'uso dell'open Source software che è solo all'8 posto, con un 63%. Ma se allo stesso gruppo si chiedono le tecnologie software su cui si punta (a questo punto "si è puntato") nel 2009, l'open source software è primo: il 46% ha almeno un pilota, oppure l'ha implementato o lo sta espandendo, vedi figura 2. Che cosa significa questo disallineamento tra obiettivi e scelte tecnologiche, insieme al fatto che ben il 33% dei rispondenti "non ha una policy formale di adozione dell'oss"? Forrester lo legge come un segnale di un approccio pragmatico all'oss: un componente Oss viene adottato non per sua validità intrinseca, ma se ritenuto utile ai fini di uno dei tre obiettivi dominanti (costo, integrazione, innovazione). La maggioranza delle aziende sembra più interessata alla "gratuità" che alla "libertà" dell'opzione Open source. L'Oss è insomma una scelta tattica di basso livello, non una decisione strategica presa da executive informati e consapevoli. Il che preoccupa, perché se a una decisione tattica non sfuggono i vantaggi in termini di minor Capex, rischiano invece di sfuggire altri benefici meno immediati, ma soprattutto i rischi potenziali e i cambi strutturali richiesti per sfruttare l'oss appieno. Serve dunque definire una "concisa" policy open source, e di conseguenza reingegnerizzare il processo di acquisizione del software per la parte Oss. ADOZIONE TATTICA E I RISCHI DELLA NON CONSAPEVOLEZZA Ma da dove si infiltra, senza policy, nei team di sviluppo questo Oss adottato tatticamente e forse distrattamente? Primo, gli stessi Isv incorporano nei loro prodotti componenti Oss licenziate da Open source initiative (Osi). Jbuilder e Ibm Rational Application Developer usano Eclipse; Adobe LiveCycle Enterprise Suite incorpora Alfresco per l'enterprise content management. Secondo, vari systems integrator, Accentare, Bull, CapGemini, Engineering Italia, Unisys, nell'ambito di una loro dichiarata strategia di go-to-market, importano e supportano componenti Oss nei progetti on premise. Sicché il dipartimento It con un nuovo progetto si trova a mantenere una molteplicità di componenti Oss. Ma in terzo luogo, gli stessi sviluppatori scaricano dal vveb. Ed è una valanga di componenti Oss, da cui alla fine nasce il lego di molti team di sviluppo. Fra gli strumenti di sviluppo: Apache Ant, NetBean di Sun, Eclipse, Hudson, CruiseControl, Subversion. E ai toolkit o piattaforme di sviluppo Oss che si possono scegliere (Hibernate, Protoype, Zend Framework) si accoda perfino Microsoft con Silverlight 2.0 e una "Microsoft Permissive License (Mspl). Un'adozione solo tattica dell'oss va corretta. Se non governata da policy e best practice mirate all'oss, "porterà prima o poi a scoprire di ignorare l'estensione dell'uso di componenti Oss e di non riuscire di conseguenza a valutare il rischio potenziale cui si è esposti". Forrester cita l'odissea in cui si trova tuttora (dal 2003) Cisco Systems col suo router Linksys Wrtg54: a rilascio avvenuto, Cisco scopre che componenti Linux sono stati inavvertitamente incorporati da un fornitore; si vede costretta a rilasciare l'intero firmware del router come Oss; il prodotto è molto popolare in rete, ma Cisco è ancor oggi in ballo con una causa di violazione della General Public Licence (Gpl) intentatale dalla Free Software Foundation. ADOZIONE STRATEGICA: CAPISALDI DI UNA POLICY "CONCISA" II primo passo è allora identificare le condizioni alle quali l'uso dei componenti Oss è consentito nella propria azienda (siano esse considerate desiderabili o inevitabili) e specificarle in un Documento di Open Source Software Policy. Ecco le caratteristiche raccomandate da Forrester per la Policy: che copra le necessità di tutti gli attori coinvolti nei cambiamenti (tecnici o di business) indotti dall'oss in un ambiente di sviluppo; ma che si fecalizzi sugli sviluppatori, i più probabili importatori di componenti Oss; che dia loro direttive chiare e di base (per esempio tipi di licenze consentite, processi di approvazione, e in caso di violazioni come riportarle): che sia concisa e pratica. In particolare serve classificare i componenti Oss per tipo di licenza open (non certo tutte le 72 licenze open source approvate dall'osi, bastano tre-quattro tra le più frequenti, vedi figura 3) e per uso previsto. Per esempio, includere licenze tipo Gpl in un'applicazione potrebbe essere accettabile durante i test, ma rischioso in produzione. Perché? Perché Gpl è una licenza "virale": si può distribuire se il software che la AESVI - Rassegna Stampa 17/03/2010 6

7 16/03/2010 ZeroUno Pag. 22 N MARZO 2010 incorpora è reso disponibile sotto la stessa licenza. Per cui "rende Gpl" anche eventuali applicazioni inavvertitamente collegate, che magari sono proprietà intellettuale aziendale (e con effetti a scoppio ritardato, per esempio se l'applicazione era pensata per processi interni, ma tre anni dopo viene riciclata su un servizio esterno), che è poi l'infortunio capitato a Cisco. L'importante dunque è che la Policy trasmetta la consapevolezza dei rischi potenziali che si corrono con componenti Oss. REINGEGNERIZZAZIONE DEL PROCESSO DI ACQUISIZIONE DEL SOFTWARE II secondo passo è reingegnerizzare il processo di acquisizione del software prevedendo un percorso "differenziato" per l'acquisizione di componenti Oss o di prodotti commerciali. Beninteso serve anzitutto partire da una "casella n. 1" in cui il documento di Policy avrà sancito che il team di progetto valuti sia soluzioni basate su componenti Oss sia equivalenti opzioni commerciali. Primo elemento di valutazione il Tco in entrambi i casi, ovviamente su un periodo di più anni, idealmente sul ciclo di vita previsto, includendo tutti i costi annuali fissi o eventualmente variabili, obbligatori od opzionali, di licenza, supporto, training, e upgrade, comprendendo tutte le opzioni o i corequisiti. Sempre alla casella n.l converrà in secondo luogo confrontare il grado di copertura di scalabilità, accessibilità, affidabilità, mantenibilità, estensibilità, portabilità e sicurezza. Ogni copertura a 360 ha un prezzo, e per una data applicazione, se per esempio non è mission criticai, può convenire una componente Oss che sia "good enough". Ma per il resto della valutazione, tra soluzione commerciale e soluzione basata su componenti Oss, bisogna riconciliare tempi tra loro diversi di definizione dei requirement, verifica e validazione della soluzione acquisita (l'acquisition requirement management o Arm). Per la soluzione commerciale, dati i tempi (settimane o anche mesi) di una licenza di valutazione serve un tipico "waterfall", con l'agreement management che parte alla fine del processo, vedi figura 4. Per la soluzione Oss serve invece che il processo di acquisizione sia subito affiancato da un Arni, vedi figura 5. Investire in questo processo di acquisizione differenziato è anche una mossa vincente nei confronti dei fornitori. I quali sanno quanto sia difficile per un ambiente di sviluppo abituato a negoziare solo software commerciale svincolarsene per convenirsi a Oss. Ma una volta organizzato un processo di acquisizione differenziato, ci si può attendere che diventino molto più flessibili gli accordi di pricing, specie se si è in grado di quantificare "quanto un'alternativa Oss è 'good enough' in termini di performance e time-to-market". Chi più chi meno, i vendor sono spinti verso l'attuale terza fase in cui l'ambiente It diventa sempre più un ambiente misto. L'obiettivo è "esserci nelle sfide": Cloud Computing e Dynamic Data Centre (tutti), interoperabilita (Microsoft), stack integrato (Oracle)ORACLE MICROSOFT IBM SAPEclipse Public License 1.0 Common Development and Distribution License New and Simplified BSD licenses Apache License, 2.0 MIT License Mozilla Public License 1.1 (MPL) Common Public License 1.0 GNU General Public License (GPL) GNU Library or "Lesser" Generai Public License (LGPL) License Red Hat presenta in versione beta la release 5.5 di Red Hat Enterprise Linux 5, la cui principale novità è rappresentata dalla capacità dì supportare un maggior numero di guest, il che significa che più macchine virtuali possono essere gestite da ogni singolo server fisico. Intel e Nokia uniranno le rispettive piattaforme software, Moblin e Maemo, in una piattaforma software basata su Linux, denominata ufficialmente MeeGo, compatibile con diverse soluzioni hardware e applicabile a un'ampia varietà di "computing device", dai computer tascabili ai netbook, i tablet, i mediaphone, le televisioni in rete e i sistemi di car-infotainment. Foto: Bmc Software fornisce a Dada, società che opera nel settore dell'entertainment, Bmc BladeLogic, soluzione per la gestione del ciclo di vita dei server e delle applicazioni. Da sempre sostenitore dell'open source, Dada ha visto nella piattaforma Business service management di Bmc Software l'elemento in grado dì integrarsi perfettamente con soluzioni sia proprietarie sia aperte. ' Foto: Grazie a un tenace lavoro d'indagine durato oitre due anni ribattezzato operazione "Uncino" -, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Brescia ha smantellato un traffico di opere multimediali illegali smerciate in tutta Italia. Oltre 23 milioni di euro di sanzioni per i 4 denunciati. Al successo AESVI - Rassegna Stampa 17/03/2010 7

8 16/03/2010 ZeroUno Pag. 22 N MARZO 2010 dell'operazione hanno collaborato Bsa, Federazione contro la pirateria musicale, Federazione anti pirateria audiovisiva, Associazione editori software videoludico italiana. AESVI - Rassegna Stampa 17/03/2010 8

9 VIDEOGIOCHI 8 articoli

10 17/03/2010 Il Sole 24 Ore Pag. 41 L'eredità del re del pop. Accordo tra la famiglia del cantante morto l'estate scorsa e la casa discografica per 10 album in sette anni Per la Sony Jacko vale 250 milioni L'INTESA Il contratto rappresenta il record assoluto per il settore: battuto di oltre 100 milioni il rapper Jay-Z Daniela Roveda LOS ANGELES Michael Jackson batte di misura Jay-Z, Beyonce, Madonna e gli Areosmith. A nove mesi dalla sua scomparsa il re del pop ha strappato alla Sony Music il più grosso contratto discografico della storia, 250 milioni di dollari per dieci cd nell'arco di sette anni, un record assoluto che supera di almeno 100 milioni di dollari quello ottenuto due anni fa dal cantante vivente più famoso del momento, il rapper Jay-Z. Nemmeno Michael Jackson smentisce quindi la regola aurea del mondo discografico: da morti si vale di più che da vivi. A firmare il più grosso contratto discografico della storia a nome di Michael Jackson è stato l'avvocato che aveva fatto la sua fortuna, John Branca. In veste di esecutore testamentario Branca ha strappato condizioni senza precedenti, ottenendo in garanzia un minimo di 200 milioni di dollari per dieci cd contenenti un mix di registrazioni inedite e di vecchie canzoni; altri 50 milioni potrebbero essere generati dalle royalties provenienti dall'uso delle sue canzoni in film, rappresentazioni teatrali o in videogiochi. A differenza dei megacontratti firmati da Jay-Z o da Madonna, inoltre, quello di Michael Jackson non divide con la Sony gli introiti provenienti dal merchandising o dall'uso del marchio Michael Jackson. Il megadeal potrebbe costituire un affare d'oro anche per la Sony, almeno a giudicare dall'andamento postmortem delle vendite di cd del cantante scomparso. Dal giorno del suo decesso per overdose di potenti analgesici il 25 giugno scorso all'età di 50 anni, la Sony ha venduto 31 milioni di cd in tutto il mondo. Michael Jackson ha chiuso il 2009 con il titolo di cantante best seller dell'anno, con 8,3 milioni di cd venduti negli Stati Uniti; il suo "Thriller" è a un soffio dal diventare il cd più venduto della storia, un record detenuto fino ad oggi da "The Greatest Hits " degli Eagles. I soldi ottenuti dalla Sony serviranno agli esecutori testamentari per iniziare a ripagare il mastodontico debito del cantante, che aveva impegnato le sue più importanti proprietà (il ranch Neverland vicino a Santa Barbara e l'archivio di 251 canzoni dei Beatles) per finanziare il suo eccentrico e costoso lifestyle. Una porzione di 125 milioni di dollari estinguerà diversi debiti, tra cui 35 milioni destinati alla Aeg, orgranizzatore della tournee prevista per l'estate scorsa; il resto andrà a rinegoziare un prestito da 325 milioni concesso dalla Barclays Plc in scadenza a fine anno. Per ripagare tutti i debiti, gli esecutori testamentari avranno bisogno quindi di altre fonti di reddito. Qualche decina di milioni di dollari entrerà grazie al film "This is it", un insieme di clip delle prove fatte a Los Angeles da Michael Jackson in preparazione per la tournee; il film, anch'esso prodotto dalla Sony, ha incassato 260 milioni di dollari. Nel frattempo si è iniziato a parlare della trasformazione del ranch di Neverland in un mausoleo dedicato a Michael Jackson, una versione californiana di Graceland, la villa di Elvis Presley in Tennessee da 30 anni meta di pellegrinaggio dei fan di Elvis. Circola da qualche tempo anche l'idea di realizzare un musical a Broadway oppure uno spettacolo del Cirque de Soleil a Las Vegas sulla falsariga di "Love", basato sulle canzoni dei Beatles; meno quotata ma non impossibile l'ipotesi si costruire un intero casinò "Thriller" a Las Vegas. RIPRODUZIONE RISERVATA I NUMERI 250 milioni $ Il contratto VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

11 17/03/2010 Il Sole 24 Ore Pag. 41 John Branca, esecutore testamentario di Michael Jackson, ha strappato alla Sony il più ricco contratto discografico della storia: 250 milioni di dollari per 10 cd contenenti un mix di vecchie canzoni e di inediti, più i diritti per l'utilizzo delle musiche in film e videogiochi. 31 milioni I dischi venduti dopo la morte Dalla morte di Michael Jackson, avvenuta la scorsa estate, sono stati venduti 31 milioni di cd dell'artista in tutto il mondo: negli Stati Uniti nel solo 2009 ha venduto 8,3 milioni di cd, diventando il cantante «best seller» dell'anno. Foto: Icona pop. Michael Jackson nel corso di uno spettacolo VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

12 17/03/2010 Il Giornale Pag. 32 ED. NAZIONALE IL CARO ESTINTO FUNZIONA SEMPRE Jacko continua a far soldi Dalla Sony altri 200 milioni Accordo fra la casa discografica e gli eredi della popstar: da novembre album con inediti e rarità, dvd e videogame Paolo Giordano Milano Scusate, si erano sbagliati. Non è vero, come hanno scritto per mesi quasi tutti i giornali del mondo, che Michael Jackson sia praticamente morto sul lastrico e ingozzato di debiti. Magari lui e i suoi non erano oculati e parsimoniosi come Rockefeller. Forse qualcuna delle società a lui riconducibili non era proprio in attivo. E molti furbetti del quartierino si sono abbeverati oltremodo alla sua corte dei miracoli. Però, vivo o morto, Michael Jackson è un impero sul quale continua asplendere il sole anche in tempi grami come questi. Lo dimostra l'accordo che i suoi esecutori testamentari John Branca e John McClain, hanno firmato coni capoccioni della SonyMusic. Duecentocinquanta milioni di dollari per sette anni di pubblicazioni inedite, dischi, film e persino videogiochi. Durata complessiva: sette anni. In poche parole, ai suoi eredi finiranno duecento milioni di dollari tondi tondi,salvo (favorevoli) imprevisti. Se il patrimonio di Jacko fosse alla canna del gas, non sarebbe stato possibile stipulare un contratto che i soliti esagerati hanno definito «il più lucroso della storia della musica». Non è vero perché, pur variando durata e contenuti, altri artisti come Madonna oppure U2 hanno guadagnato di più. Dettagli. In ogni caso, se la Sony ha detto sì vuol dire che in archivio c'è ancoratanto materiale inedito e che sul repertorio edito resistono margini enormi di guadagno. Perciò quelle sul crac economico della popstar erano le solite voci allarmiste, una tiritera che fa comodo ai più svogliati ma che i fatti smentiscono appena si analizzano con più attenzione. Quando è morto, era formalmente indebitato per quattrocento milioni di dollari. Ma, tra proprietà e diritti d'autore, il suo patrimonio arrivava a quasi seicento milioni. Fate voi. Intanto i dettagli. Già a novembre uscirà il primo cd di canzoni inedite, poi seguiranno a valanga ripubblicazioni di vecchi dischi intasate di rarità (si comincia con Off the wall, disco del 1979 che già Michael Jackson voleva masterizzare), dvd di concerti o di dietro le quinte e persino un videogame del quale il cantante, ahilui, dovrebbe essere il protagonista. Insomma, un'industria sullo stile di quella dell'elvis post mortem e di tutti gli altri eroi della musica leggera che spesso hanno paradossalmente prodotto più nuove canzoni da morti che da vivi. Già che ci siamo, un pensierino deve andare alla famiglia di Michael Jackson, specialmente papà e fratelli, che con tutto questo bendidio andranno a nozze, spendendo un'adeguata dose di retorica ogniqualvolta celebreranno il caro estinto. E chissà quanto a lui piacerebbe. Zero, probabilmente. A otto mesi dalla sua scomparsa, il fatturato dell'azienda è stato di novanta milioni di dollari, spicciolo più spicciolo meno. In tre settimane a luglio, sono state vendute oltre nove milioni di copie dei suoi dischi, roba che nessuno è ormai più in grado di superare neanche da vivo. In totale le copie sono diventate finora quasi quaranta milioni, di cui oltre otto solo negli Stati Uniti e oltre ventinove nel resto del mondo. Perciò Michael Jackson si è rivelato l'artista più venduto del E, a occhio e croce, il suo catalogo sarà tra i più comprati per i prossimi venti anni, esattamente come è accaduto ai Beatles e a Elvis. Oltre a questo punto fermo, che già da solo legittimerebbe un accordo faraonico tra la Michael Jackson Family Trust e la Sony, c'è tutto il materiale inedito. Poco prima di morire, lui aveva chiamato Andrea Bocelli (che non rispose alla telefonata) per chiedergli la collaborazione su di un disco di arie liriche che sarà quindi pubblicato prima o poi in qualche forma. E poi ci sono - almeno a dar retta alle indiscrezioni - circa un centinaio di brani inediti accatastati nell'archivio. Nessun artista, oggi, gode di un patrimonio così goloso per i fans e per le case discografiche. Inizierà quindi lo sgocciolìo di brani inediti. Qualcuno dignitoso. Molti inascoltabili o inutili. Si discute sempre dell'opportunità di questo mercimonio che, oltre a fare soldi, serve solo, se va bene, a riempire i chiaroscuri di un artista, quelli che di solito sono i più misteriosi e quindi più affascinanti. Michael Jackson ha trascorso anni nell'ombra artistica, concentrato più su magagne processuali o psicopatologiche. Ma ha continuato a lavorare, a registrare, a fare progetti come se fosse stato ancora un ragazzino sconosciuto. E forse questo entusiasmo così candido e commovente sarebbe da solo il testamento migliore, altro che diluvio di VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

13 17/03/2010 Il Giornale Pag. 32 ED. NAZIONALE pubblicazioni un tanto al chilo. IL BILANCIO Le società legate a Michael Jackson hanno sempre garantito forti utili IL TESORO Ci sarebbero almeno cento brani del cantante da pubblicare in sette anni LE CIFRE È la cifra contabilizzata dal Michael Jackson Family Trust dalla morte del cantante. È stata raccolta in circa nove mesi grazie a vendite di cd, diritti d'autore e accordi contrattuali Sono le copie (arrotondate) dei dischi di Michael Jackson venduti dopo la sua morte. Circa otto milioni negli Usa, 29 milioni nel resto del mondo Sono le copie di dischi venduti da Michael Jackson nel corso della sua carriera. Il dato è stato certificato nel 2006 dal Guinness dei primati. Risulta quindi essere il più quotato di tutti, superiore anche a Beatles ed Elvis Presley. Nel corso della sua lunga cavalcata artistica, ha anche ricevuto ben 13 Grammy Awards, 8 dei quali solo per il disco «Thriller» È l'ammontare complessivo dell'accordo realizzato tra i curatori fallimentari della popstar e la Sony Music. Circa 200 milioni saranno destinati al Michael Jackson Family Trust, che gestisce il patrimonio della star. E cinquanta milioni spettano alla casa discografica Quando è morto, Michael Jackson avrebbe avuto un passivo di quattrocento milioni di dollari. Compensato però da un patrimonio pari a 500 milioni di dollari e a diritti d'autore per 75 milioni 90 milioni 40 milioni 750 milioni 250 milioni 575 milioni Foto: UN IMPERO SUL QUALE SPLENDE IL SOLE Foto: Michael Jackson non è morto in povertà o sull'orlo del fallimento. Il suo patrimonio è sempre stato vivo e vitale, pur oberato dai debiti. E lo dimostra l'accordo che gli esecutori testamentari hanno appena realizzato con la casa discografica Sony VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

14 17/03/2010 Il Secolo XIX Pag. 43 ED. NAZIONALE CONTRATTO RECORD Jacko UN FANTASMA DA 250 MILIONI DI DOLLARI Dieci album entro il 2017 e l'utilizzo totale della sua musica salva la famiglia dal crac RENATO TORTAROLO IL RE è vivo. Michael Jackson continua a generare ricchezza. Un valore enorme: 250 milioni di dollari è quanto riceveranno gli eredi del cantante, morto nel giugno dell'anno scorso, per il contratto più vantaggioso mai stipulato nel mondo della musica. La Sony garantirà un fiume impetuoso di denaro, ma sarebbe meglio definirlo una boccata d'ossigeno per la società che cura gli interessi della famiglia, assillata da debiti vertiginosi, 400 milioni di dollari sparsi su più fronti, alcuni vacillanti sotto il peso delle scadenze. Ma se esiste uno spirito benefico che non abbandona mai gli artisti, per Jackson si tratta piuttosto di una rivincita che ha il sapore della beffa: messo in croce durante gli ultimi vent'anni della sua esistenza, deriso per le abitudini un po' stravaganti e accusato di molestie, fra processi e transazioni costosissime, la popstar può finalmente sorridere, ammesso che uno creda nell'aldilà. Il contratto prevede la pubblicazione di dieci album entro il 2017, comprese le riedizioni dei classici e la sorpresa di un disco zeppo di inediti atteso per il prossimo novembre. Non solo, la musica di Jackson sarà utilizzata in colonne sonore per il cinema, alla televisione e in show dal vivo, e tutto l'immaginario che ruota intorno al re del pop, un titolo ancora meritato, produrrà altra ricchezza, con il solo limite alla fantasia creativa della società che tiene nelle sue mani una fortuna traballante sino a nove mesi fa, ora in recupero verticale. Un esempio per tutti, la possibilità tutt'altro che remota che Le Cirque du Soleil, una macchina da soldi impressionante con diramazioni su tutto il pianeta, metta in scena uno dei suoi spettacoli proprio su Jackson come ha fatto con i Beatles per "Love". C'è solo una differenza, per i baronetti è già stato spremuto tutto, mentre Jackson è all'alba di un fenomeno commerciale dai risvolti impressionanti. Dal giorno della sua morte, il 25 giugno 2009, sono state venduti 31 milioni di dischi della popstar, cinque milioni dei quali aggiudicati da "This Is It", una antologia con qualche inedito, ma soprattutto lo spirito degli show che avrebbe dovuto interpretare alla O2 Arena di Londra. Con una ironia sottile, John Branca, uno degli amministratori della società che cura il patrimonio di Jackson, osserva che «i contratti stipulati da Michael durante la sua esistenza sono sempre diventati un punto di partenza per l'industria discografica, ma questo li batte tutti». Più scontati quelli della Sony, con l'orgoglio di «poter offrire la sua musica al mondo nel prossimo futuro». Il vero punto di questo contratto è che mette in bilico quelli siglati in precedenza con altre rockstar: i 110 milioni strappati da Bruce Springsteen cinque anni fa ancora alla Soni, i 120 milioni di dollari assicurati da Live Nation Entertainment a Madonna per concerti e dischi, e gli oltre 150 al rapper Jay Z per diffondere sul pianeta un verbo rap che lo ha già fatto diventare l'uomo di spettacolo più ricco al mondo. Ma il super contratto su Jackson apre un capitolo molto più affascinante: la possibilità di vendere all'infinito un prodotto artistico, di qualsiasi tipo, con una diffusione a livello globale. Solo che ora non sarà più lui a gestire la propria immagine, ma un team che deve assicurare la numerosa e famelica famiglia del cantante prima ancora di pagare i debiti. E qui si scopre qualcosa che il povero Jackson non poteva nemmeno prevedere quando si riempiva di farmaci per sopravvivere all'ansia e alle proprie fragilità: «Jacko è l'unico artista che sia sempre stato accettato in Cina» dicono soddisfatti a Los Angeles i manager che stanno già riprendendosi dalla firma con la Sony «e questo la dice lunga sui mercati che può ancora conquistare». Quando è uscito il film "This Is It", che ha incassato 252 milioni do dollari, ci si è subito interrogati su un fatto curioso: la maggior parte del pubblico era costituito da intere famiglie. Non da adolescenti in lacrime, ma da padri e madri con figli, tutti solidali sotto le insegne del fiabesco Jackson. Comprese, ovviamente, le famiglie cinesi che ormai sono il miraggio del nuovo contratto. Un altro punto di forza dell'accordo, che dev'essere costato notti insonni e lunghe riunioni ai legali delle due parti, è il catalogo della Sony Atv Music Publishing Company, valutato 2 miliardi di dollari, metà di Jackson. Ma cosa ci dobbiamo aspettare in futuro? Un vera invasione di bambolotti e dvd del povero Jacko? Inediti che non avrebbe mai pubblicato? Videogame e pubblicità con la sua voce? Chissà, in nome del dollaro si può tutto. VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

15 17/03/2010 Il Secolo XIX Pag. 43 ED. NAZIONALE Foto: I NUMERI DEL RE SCOMPARSO Foto: 5 milioni Foto: di copie vendute dell'album "This Is It" pubblicato postumo il 26 ottobre 2009 Foto: 31 milioni Foto: di copie vendute degli altri album dopo la sua morte il 25 giugno 2009 Foto: 60 milioni Foto: di dollari Foto: i diritti di distribuzione del film "This Is It" venduti alla Sony Foto: 252 milioni Foto: di dollari Foto: l'incasso di "This Is It" nelle sale, il record per un film concerto Foto: 400 milioni Foto: di dollari l'entità dei debiti di Jackson quando morì, circa 300 milioni di euro Foto: [+] Foto: CARI ESTINTI DA CLASSIFICA Foto: Jimi Hendrix è il simbolo più forte del rock e la pubblicazione del suo album "Valleys of Neptune" ha rilanciato le sue azioni Foto: Elvis Presley è la star che ha venduto più dischi, 600 milioni: oggi l'impero produce ricchezza per 30 milioni di dollari all'anno Foto: Kurt Cobain, leader dei Nirvana, suicida nel 1994, non genera solo un seguito di fan ma un business come il videogame "Guitar Hero 5" VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

16 16/03/ :34 Affari Italiani Sito Web Comunicazione/ A Milano il videogioco più grande del mondo per il lancio del nuovo Nissan Qashqai Venerdi 19 e sabato 20 marzo, dalle 19 alle 24 a Milano si potrà giocare con il più grande videogioco del mondo: due serate che si inseriscono nella campagna di lancio del nuovo Nissan Qashqai e che rappresentano una vera novità per il mercato italiano, dando al pubblico la possibilità di diventare protagonisti per la prima volta di un gioco davvero innovativo. Il videogioco Nissan QashqaiIl giocoimmaginiamo la facciata di un grande edificio. Visualizziamo i colori, i suoni, le emozioni del più grande gioco che la nostra fantasia riesca a concepire.ora fondiamo le due immagini. Quello che si materializza davanti ai nostri occhi è il gioco che vede protagonista Nissan Qashqai appena lanciato sul mercato italiano.new Nissan Qashqai Urbanvertigo sarà una grande proiezione tridimensionale e interattiva con la quale il pubblico potrà giocare. Le regolela struttura del fabbricato scelto per l'evento sarà il campo di gioco. Qashqai attraverserà la facciata seguendone le linee verticali e orizzontali come se si muovesse in un labirinto. Le finestre, con effetti tridimensionali, si alzeranno e si abbasseranno cambiando continuamente la forma del percorso mentre, sempre dalle finestre, usciranno bolle di colore che inseguiranno l'automobile. Per riuscire a completare ogni livello di gioco Qashqai dovrà raggiungere alcuni loghi Nissan che gli consentiranno di far esplodere le bolle inseguitrici. A terra alcune hostess inviteranno il pubblico a giocare in una postazione appositamente realizzata. Gli effetti visuali del gioco daranno l'impressione di trovarci di fronte a un palazzo che si anima e partecipa attivamente all'evento.la prima serata, il 19 marzo, sarà animata da Ketty e Alteria, che da anni lavorano in radio (Radio Reporter, Rock'n'roll Radio, Match Music, Mtv, Rai 4 e Popolare Network) formando un duo molto affiatato.la seconda serata sarà invece condotta da Jam (Le Iene, Radio Svizzera Italiana, Popolare Network) e Ketty. Visual e programmazione sono curate da Manuel Ehrenfeld mentre Giampaolo Galenda è l'ideatore del progetto e ne cura la direzione artistica. VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

17 17/03/2010 DailyNet Pag. 12 tag advertising ha realizzato un progetto ad hoc per il nuovo titolo Gamesnation con Thq per il lancio di Metro 2033 online footer fullscreen, personalizzazione della hp e contenuti editoriali in anteprima Un footer fullscreen carico di suspance e mistero accoglie gli utenti di GamesNation ( ) all'accesso in home page: questo il primo impatto col progetto realizzato ad hoc sul sito di Gruppo Html dalla concessionaria digitale Tag Advertising in occasione del lancio del videogioco Metro Pubblicato da Thq e sviluppato da 4A Games, il gioco è ambientato nel 2033 a Mosca dove, in seguito a una catastrofe nucleare, i civili si sono rifugiati negli intricati cunicoli della ex metropolitana. Il footer creato per GamesNation dalla web agency H Lab si apre a tutto schermo mostrando in anteprima l'avvincente trailer e, una volta terminato, si riduce ad una barra fissa semitrasparente: qui un bottone consente a hardcore gamer e appassionati di sparatutto in prima persona di rivedere in ogni momento il filmato. Le stesse atmosfere di Metro 2033 sono riprese nella customizzazione del top e del background della home page, mentre uno speciale realizzato dalla redazione presenta recensione, news aggiornate e una galleria multimediale. «Grazie alla sinergia tra la creatività di H Lab e il lavoro redazionale dell'editore, abbiamo oerto a Thq una soluzione articolata e completa - dichiara Giusy Cappiello, direttore vendite di Tag Advertising -. Il risultato è un progetto che attira l'utente con formati impattanti e allo stesso tempo lo informa sulle caratteristiche e i punti forza del gioco. GamesNation si dimostra ancora una volta un prodotto editoriale ideale per comunicare al target entertainment, grazie alle migliaia di titoli recensiti, al lancio di nuove sezioni, come le recenti Giochionline e Forum, e alla sua vivace community di utenti unici. A completamento del progetto speciale su GamesNation, la campagna di visibilità ruota anche su tutto il circuito entertainment di Tag Advertising». Foto: Il progetto speciale per il videogame VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

18 17/03/2010 DNews Pag. 17 BERGAMO Musica & Soldi La famiglia di Jacko si accorda con la Sony per oltre 250 milioni Michael Jackson era una macchina da soldi in vita e lo è rimasto ora cheè scomparso.a fare tesoro saranno i suoi eredi, protagonisti di un contratto milionario senza precedenti. È la Sony Music Entertainment che si è accaparrata i diritti in un un accordo da oltre 250 milioni di dollari che prevede l'uscita di 10 album nei prossimi sette annie mette nero su bianco coni Jacksons una collaborazione che copre una serie di progetti, come l'utilizzo della musica di Jacko per film, televisione e rappresentazioni teatrali, videogiochi e linee di oggetti. La famiglia graziea questa intesa (la prima parte di soldi subito, il resto dalle royalty fuori e dentro gli Usa) potrà intanto pagare parte del debito contratto dal Re del pop negli ultimi anni, di cui 125 milioni di dollari in scadenza quest'anno, compresi i 35 milioni che doveva ad Aeg. Da quando Jackson è deceduto (25 giugno 2009) Sony ha venduto circa 31 milioni di suoi dischi, di cui due terzi fuori dagli Stati Uniti. Ed entro il primo anniversario dalla morte, la società stima di incassare 250 milioni di dollari dalla vendita di musica, oggettistica e dai biglietti del film 'This is It' (postumo). «Non è solo un accordo musicale ba sato su quante copie di cd si vendonoo su quante canzoni vengono scaricate online. L'inte sa comprende anche i diritti audio per teatro, cinema e videogiochi» spiega Rob Stringer, presidente di Columbia/Epic Label Group, divisione della Sony. Come ogni buon accordo, punta anche sulla lungimiranza: «Nuove generazioni di bambini stanno scoprendo Michale Jackson - osserva John Branca, uno degli esecutori del testamento di jackson - 'This is It' è stato uno dei pochi film ammessi in C ina». VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

19 17/03/2010 Pubblicita Today Pag. 14 BRAINSTORMING [ Street mktg ] Nissan Qashqai sfida i milanesi ai videogames da strada Con nissan qashqai si potrà giocare con il più grande videogioco interattivo del mondo. In largo La Foppa a Milano venerdì 19 e sabato 20 marzo dalle 19 alle 24, tutti avranno infatti la possibilità di diventare protagonisti per la prima volta di un gioco davvero innovativo. " new nissan qashqai urbanvertigo " sarà una grande proiezione tridimensionale e interattiva con la quale il pubblico potrà giocare. La struttura del fabbricato scelto per l'evento sarà il campo di gioco. Qashqai attraverserà la facciata di un grande edificio seguendone le linee verticali e orizzontali come se si muovesse in un labirinto. Le finestre, con eetti tridimensionali, si alzeranno e si abbasseranno cambiando continuamente la forma del percorso mentre, sempre dalle finestre, usciranno bolle di colore che inseguiranno l'automobile. Per riuscire a completare ogni livello di gioco Qashqai dovrà raggiungere alcuni loghi Nissan che gli consentiranno di far esplodere le bolle inseguitrici. A terra alcune hostess inviteranno il pubblico a giocare in una postazione appositamente realizzata. Gli eetti visuali del gioco daranno l'impressione di trovarsi di fronte a un palazzo che si anima e partecipa attivamente all'evento. La prima serata, il 19 marzo, sarà animata da Ketty e Alteria, che da anni lavorano in radio formando un duo molto aatato. La seconda serata sarà invece condotta da Jam e Ketty. Visual e programmazione sono curate da Manuel Ehrenfeld, mentre Giampaolo Galenda è l'ideatore del progetto e ne cura la direzione artistica. VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

20 17/03/2010 Autosprint Pag. 53 N MARZO 2010 INFORMAZIONE PUBBLICITARIA SUPERSTAR V8 NEXT CHALLENGE Divertimento su quattro ruote alla massima velocità, ambientazioni in 3D iper-realistiche, simulazione di guida accurata ma allo stesso tempo godibile da tutti gli appassionati di guida: queste sono solo alcune delle enormi potenzialità di Superstars* V8 Next Challenge! Dopo essere tornata al mondo delle 4 ruote nel 2009 con la realizzazione del primo Superstars V8 Racing, Milestone torna a cavalcare i potenti motori V8 protagonisti del Campionato Superstars, organizzato dalla Superstars International Development. Superstars* V8 Next Challenge è concepito con l'obiettivo di ottenere la totale fedeltà nella ricostruzione del Campionato: dal design delle auto, alle caratteristiche tecniche dei motori, dagli ambienti di gara, alle singole curve dei circuiti, tutto è stato studiato fino nel minimo dettaglio per ricreare il fascino e la velocità del Campionato a cui partecipano le più prestigiose case costruttrici del mondo, come BMW, Audi, Jaguar e Maserati, grazie alle quali le corse raggiungono livelli di spettacolarità mozzafiato. Ben diciannove auto si affrontano in competizione lungo i dodici circuiti che ospitano i weekend di gara, garantendo emozioni e corse fino all'ultimo respiro nei panni dei piloti del Campionato come Gianni Morbidelli "Ho colto fin da subito e con molto entusiasmo la possibilità di collaborare concretamente allo sviluppo del videogioco. Da pilota professionista e appassionato di videogiochi, gli spunti e i suggerimenti forniti ai team di Black Bean Games e Milestone hanno contribuito in maniera evidente a rendere l'esperienza di guida ancora più realistica che in passato, e allo stesso tempo divertente e gratificante tanto per i neofiti quanto per i veterani", ha dichiarato Gianni Morbidelli. "Un ulteriore motivo di orgoglio è determinato dal fatto che Superstars V8 Next Challenge sia un prodotto 100% made in Italy, frutto del lavoro dì tantissime persone estremamente competenti e soprattut- to appassionate. Mi auguro davvero che la collaborazione con loro possa continuare anche in futuro." Ha concluso minimi dettagli: curve, chicane, duelli sviluppano attraverso ambienti pubblico animato assetti delle il Campione.. Realismo estremo in pista e fuori, replicato nei serrati per raggiungere per primi la bandiera a scacchi si ultrarealistici, migliorati grazie alla grafica HD e la corsa non si ferma all'asfalto! Regolazione degli condizioni meteo variabili e realistiche, guida al limite dell'autovettura e delle capacità del pilota, e soprattutto nario Evolving Track, un sistema con cui l'intelligenza Artificiale calcola in tempo reale le modifiche che subisce il tracciato durante le gare (gommatura, eventi atmosferici, temperatura etc) e che influenzano l'aderenza delle vetture, grazie al quale la pista non è più un semplice elemento di gioco ma una variabile fondamentale per vincere. Ecco gli ingredienti che renderanno imperdibile Superstars* V8 Next Challenge, il titolo che unisce simulazione, per chi vuole un'autentica esperienza di guida sportiva, e arcade, per chi cerca un divertimento più immediato. Menzione speciale infine per l'innovativo sistema multiplayer presente in Superstars* V8 Next Challenge: fino a 16 giocatori possono sfidarsi online contemporaneamente senza perdersi un solo decimo di secondo del pathos che accompagnerà i Campionati tuali. Ci penserà infatti l'avanzata tecnologia P2P, con cui i dati vengono scambiati in tempo reale tra le consoles connesse, a garantire lo svolgimento della sessione di gioco annullando qualsìasi problematica legata al lag che spesso attanaglia le partite online. Superstars* V8 Next Challenge: adrenalina e divertimento puro a portata di pad! MILESTONE BLACK BEAN GAMES LEADER SPA VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma Indirizzo: Via dell'automobilismo, 109 00142 Roma (RM) Sito Web : http://www.andreasacca.com Telefono: 3776855061 Email : sacca.andrea@gmail.com PEC : andrea.sacca@pec.ording.roma.it Ing. Andrea Saccà

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Vince un Golden Globe per la canzone "BEN" e viene nominato agli Oscar.

Vince un Golden Globe per la canzone BEN e viene nominato agli Oscar. L'artista più premiato nella storia (405 premi, di cui 18 Grammy Awards). Secondo il Guinness World Records, è l'artista di maggior successo di tutti i tempi, avendo venduto, nel corso della sua carriera,

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Web Solution 2011 EUR

Web Solution 2011 EUR Via Macaggi, 17 int.14 16121 Genova - Italy - Tel. +39 010 591926 /010 4074703 Fax +39 010 4206799 Cod. fisc. e Partita IVA 03365050107 Cap. soc. 10.400,00 C.C.I.A.A. 338455 Iscr. Trib. 58109 www.libertyline.com

Dettagli

GUIDA ELETTRONICA ALLA VITA DIGITALE. 5 motivi per cui gli stratagemmi del social engineering funzionano

GUIDA ELETTRONICA ALLA VITA DIGITALE. 5 motivi per cui gli stratagemmi del social engineering funzionano GUIDA ELETTRONICA ALLA VITA DIGITALE 5 motivi per cui gli stratagemmi del social engineering funzionano Che cos è il social engineering? Il social engineering è l arte di raggirare le persone. Si tratta

Dettagli

Le Dashboard di cui non si può fare a meno

Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le aziende più sensibili ai cambiamenti stanno facendo di tutto per cogliere qualsiasi opportunità che consenta loro di incrementare il business e di battere

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY Con Kaspersky, adesso è possibile. www.kaspersky.it/business Be Ready for What's Next SOMMARIO Pagina 1. APERTI 24 ORE SU 24...2

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Cosa significa Open Source? Cos'è il software libero? Applicazioni ai GIS

Cosa significa Open Source? Cos'è il software libero? Applicazioni ai GIS MondoGIS_59 29-03-2007 10:31 Pagina 62 Cosa significa Open Source? Cos'è il software libero? Applicazioni ai GIS OPEN SOURCE È UN TERMINE ORMAI DI MODA, ANCHE IN AMBITO GEOGRAFICO. I VANTAGGI DEL SOFTWARE

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris.

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. Sin dal lancio, avvenuto dieci anni fa, il marchio ghd è diventato sinonimo di prodotti di hair styling di fascia

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp.

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. Symbolic Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. La nostra mission è di rendere disponibili soluzioni avanzate per la sicurezza

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Introduzione Questa guida è stata realizzata per aiutare la vostra azienda a garantire l utilizzo legale del software di Siemens. Il documento tratta

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Resellers Kit 2003/01

Resellers Kit 2003/01 Resellers Kit 2003/01 Copyright 2002 2003 Mother Technologies Mother Technologies Via Manzoni, 18 95123 Catania 095 25000.24 p. 1 Perché SMS Kit? Sebbene la maggior parte degli utenti siano convinti che

Dettagli

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Come gestire la scontistica per massimizzare la marginalità di Danilo Zatta www.simon-kucher.com 1 Il profitto aziendale è dato da tre leve: prezzo per

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli 01 Nei secoli, ci siamo abituati a leggere in molti modi (pietra, pergamena, libri). I cambiamenti continueranno e noi

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO

DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO L Autopresentazione dell organizzazione e il Modello di report sono stati sviluppati da PICUM con il sostegno di due

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

La legislazione italiana ed europea sul diritto d'autore. Avv. Pierluigi Perri Cirsfid - Università di Bologna

La legislazione italiana ed europea sul diritto d'autore. Avv. Pierluigi Perri Cirsfid - Università di Bologna La legislazione italiana ed europea sul diritto d'autore Avv. Pierluigi Perri Cirsfid - Università di Bologna Un pò di storia - Il diritto naturale d'autore nasce nei primi anni del 1700 in Inghilterra;

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE REGOLAMENTO 2015 ART. 1. IL CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE 2015 A CARATTERE INTERNAZIONALE SI SVOLGERA ATTRAVERSO VARIE TAPPE IN TUTTA ITALIA DA AGOSTO A NOVEMBRE. LE TAPPE

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

TECNICHE. H. Sei Cappelli per Pensare. 1. Che cos è la tecnica dei sei cappelli per pensare?

TECNICHE. H. Sei Cappelli per Pensare. 1. Che cos è la tecnica dei sei cappelli per pensare? TECNICHE H. Sei Cappelli per Pensare 1. Che cos è la tecnica dei sei cappelli per pensare? Il metodo dei sei cappelli per pensare è stato inventato da Edward de Bono nel 1980. I cappelli rappresentano

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

Guida all'uso di StarOffice 5.2

Guida all'uso di StarOffice 5.2 Eraldo Bonavitacola Guida all'uso di StarOffice 5.2 Introduzione Dicembre 2001 Copyright 2001 Eraldo Bonavitacola-CODINF CODINF COordinamento Docenti INFormati(ci) Introduzione Pag. 1 INTRODUZIONE COS'È

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli