AESVI. Rassegna Stampa del 17/03/2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AESVI. Rassegna Stampa del 17/03/2010"

Transcript

1 AESVI Rassegna Stampa del 17/03/2010 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto per fini che esulano da un utilizzo di Rassegna Stampa è compiuta sotto la responsabilità di chi la esegue; MIMESI s.r.l. declina ogni responsabilità derivante da un uso improprio dello strumento o comunque non conforme a quanto specificato nei contratti di adesione al servizio.

2 INDICE AESVI 16/03/2010 ZeroUno È ora di criteri e best practice di adozione 4 VIDEOGIOCHI 17/03/2010 Il Sole 24 Ore Per la Sony Jacko vale 250 milioni 17/03/2010 Il Giornale - Nazionale Jacko continua a far soldi Dalla Sony altri 200 milioni 17/03/2010 Il Secolo XIX - Nazionale Jacko UN FANTASMA DA 250 MILIONI DI DOLLARI 16/03/2010 Affari Italiani 15:34 Comunicazione/ A Milano il videogioco più grande del mondo per il lancio del nuovo Nissan Qashqai 17/03/2010 DailyNet Gamesnation con Thq per il lancio di Metro /03/2010 DNews - Bergamo La famiglia di Jacko si accorda con la Sony per oltre 250 milioni 17/03/2010 Pubblicita Today - BRAINSTORMING Nissan Qashqai sfida i milanesi ai videogames da strada 17/03/2010 Autosprint SUPERSTAR V8 NEXT CHALLENGE

3 AESVI 1 articolo

4 16/03/2010 ZeroUno Pag. 22 N MARZO 2010 STORIA DI COPERTINA OPEN SOURCE È ora di criteri e best practice di adozione LA PROPOSTA DI VALORE DELLE COMPONENTI OSS ORMAI MATURATA ATTRAVERSO VARIE FASI. E GIUNTO IL MOMENTO, PER GLI UTENTI, DI DEFINIRE UNA CONSAPEVOLE ECONOMIA DI APPROVVIGIONAMENTO TRA SOFTWARE PROPRIETARIO E SOFTWARE OPEN.SERVE DARSI CRITERI E BEST PRACTICE DI ADOZIONE DIFFERENZIATA E CONTROLLATA, PREVEDENDO DI ACQUISIRE ANCHE CODICE OPEN SOURCE, PIUTTOSTO CHE SUBIRNE UNA INCONSAPEVOLE QUANTO INESORABILE "INFILTRAZIONE", EVITANDO SORPRESE E INFORTUNI RINALDO MARCANDALLI I Gnu, il libero sistema Unix "Gnu is Not Unix", è nato nel Il progetto Java è partito nel Dai tempi di Richard Stallman e James Gosling, i due rispettivi "padri", le Comunità Open Source Software (Oss) si sono moltiplicate; nel "radar" delle tecnologie nascenti ne appaiono costantemente di nuove; schiere di "artigiani" e di "fornitori" si radunano attorno ai Common asset. Ricerche Forrester e Gartner alla mano, viene definito ormai maturo il tempo per l'utenza aziendale di guardare seriamente al trend da parte dell'offerta (l'ecosistema fornitore Comunità, vendor, Isv, Service Provider) di progressivo "unhundling dal software" dei servizi indotti dal software stesso. La proposta di valore delle componenti Oss è ormai maturata attraverso varie fasi. Non tutta la domanda (l'ecosistema fruitore) ha preso coscienza di un equilibrio dinamico di mercato in cui il software open guadagna terreno su quello proprietario, quantomeno nelle aree più basse dello stack software, in particolare laddove risuona più frequentemente la parola "commoditizzazione". Quando parliamo di open ci riferiamo all'intero sviluppo software, requirement compresi, non al solo sorgente, implicando che la produzione è un "perpetuo beta" cui si aggiungono nuove funzionalità quando richieste e testate. Vero tutto questo, è giunto il momento, per gli utenti, di definire una consapevole economia di approvvigionamento fra i due modelli di business per il software, quello basato su licenze e servizi (software proprietario) e quello basato sui soli servizi (software operi). Serve darsi criteri e best practice di adozione differenziata e controllata, prevedendo di acquisire anche codice open source. piuttosto che subirne una inconsapevole quanto inesorabile "infiltrazione", evitando sorprese e infortuni. Vedremo una vittima illustre, su tutti: Cisco, anno LE FASI DI MATURAZIONE DELL'ECOSISTEMA FORNITORE Ci sembra utile partire con una retrospettiva sul fronte dell'offerta. Una carrellata che articoliamo in quattro fasi ponendoci, in questo inizio a un certo punto della terza fase. La prima fase è stata di contrapposizione radicale fra le libere Comunità, fatte esclusivamente di "artigiani" che si venivano raccogliendo intorno ai primi Common e i vendor schierati a difesa della proprietà intellettuale e del modello di business commerciale. La seconda fase parte a metà anni '90 con la comunità Java: Sun apre la strada ai vendor che si associano alle Comunità per collaborare ai Common. La tendenza si rafforza agli inizi del 2000 con sponsorizzazioni sempre più importanti alla comunità Linux. Si crea una contrapposizione fra vendor di sole licenze proprietarie (Microsoft) e vendor alleati con Comunità che puntano a un business ibrido fra i due modelli "dose" e open source (Sun in testa, Ibm. Novell). Chi più chi meno, i vendor sono spinti verso l'attuale terza fase in cui l'ambiente It diventa sempre più un ambiente misto. L'obiettivo è "esserci nelle sfide": Cloud Computing e Dynamic Data Centre (tutti), interoperabilita (Microsoft), stack integrato (Oracle). Per non essere tagliati fuori dall'ambiente misto, i vendor "non possono non avere una proposizione Oss", magari solo opportunistica. Gartner (vedi figura 1) prevede una quarta fase (nel 2015) in cui i Megavendor (Ibm, Oracle/Sun, Microsoft/Hp, Sap) alzeranno il tiro strategicamente su uno sviluppo congiunto con le Comunità, integrazione e interoperabilita, componenti Oss in portafoglio, commercializzazione diretta. IL VALORE DI UN COMPONENTE OPEN SOURCE Sul versante della domanda, quali possono essere allora i criteri di valutazione di un componente Oss? Flessibilità, qualità, innovazione, economicità, comunicazione: Forrester snocciola questi cinque fattori cruciali, ciascuno col suo "controargomento" in termini di limiti e rischi indotti da controllare. Certo "davanti ai fornitori di software e di servizi indotti da Oss c'è tuttora una grossa sfida di comunicazione del valore del modello di business open AESVI - Rassegna Stampa 17/03/2010 4

5 16/03/2010 ZeroUno Pag. 22 N MARZO 2010 source". ^ La flessibilità: un componente Oss è subito disponibile, zero è il tempo per negoziarne l'acquisizione. Contento lo sviluppo, che mette velocemente in linea un prototipo, contento il business per il time to market. Partita la produzione non c'è che l'imbarazzo della scelta fra service provider che competono fra loro per "adattare il supporto ai bisogni" (l'unbundling dell'oss affranca dal comprare servizi che non servono). E la maggior parte delle componenti Oss è costruita su paradigmi mainstream come Java e Sql, conformi a standard. Controargomento: la "business continuity" dei service provider, che deve reggersi su un fatturato secondario (servizi indotti) e non sul primario (licenze). Ci sono i margini rispetto agli investimenti per fornire le risorse ad alto skill per supporto e manutenzione al cliente e per finanziare un R&D che garantisca la sopravvivenza a lungo termine? Tutte domande per i service provider Oss, che in più devono offrire adeguata formazione e presentarsi con partner locali. La qualità: per un componente Oss la qualità non dipende dal livello di ingegnerizzazione che si mette nelle risorse di un prodotto software (nelle Comunità Oss non c'è organizzazione commerciale che trae valore dal lavoro di ingegnerizzazione e di distribuzione di servizi; c'è il rischio di affidarsi alla "buona volontà" della Comunità). Ma è pur vero che dipende dalla popolarità: prodotti Oss con grandi numeri di utenti e contributori godono di una comunità open source attiva e sono sostenuti da un vendor affidabile. Negli Application Server, per esempio, il supporto convenzionale non è necessariamente migliore di quello Oss: gli utenti delle produet line di Jboss (ormai di Redhat) hanno livelli di soddisfazione del tutto simili a quelli di piattaforme commerciali come Websphere e Weblogic (Forrester). Semmai è un'idea puntare alla "seconda ondata" di un componente Oss, quando la "popolarità" è affermata; anche in licenze commerciali l'affidabilità del supporto di un vendor è legata al raggiungimento di una sufficiente economia di scala. In più, i componenti Oss hanno rilasci legati alle funzionalità (soddisfacente livello di test), senza pressioni commerciali tipiche in un software a licenza, esposto a obiettivi trimestrali, che a volte ne "drogano" il release management. IBH L'innovazione: più che essere motore di innovazione, l'oss tende a produrre soluzioni in segmenti in via di conimoditizzazione, tipicamente nei livelli più bassi dello stack, quale alternativa (vincente) alle soluzioni commerciali di grandi fornitori. Eppure l'innovazione basata sull'oss fiorisce proprio là dove i progetti Oss dominano: nell'integrated development environment (Ide) open di Eclipse. preferito dal 60% degli sviluppatori, proprio la market share dominante ha favorito una seconda ondata di innovazione, ben oltre lo scopo originario di un Open Ide. E la maggioranza delle università realizza le idee in forma di Oss. Spunta in conclusione l'ambiente It misto che si fonda su un ibrido di modelli commerciali e licenze open source: ''vendor di suite di prodotti scopriranno che, a seconda della maturità della suite, alcune parti sono commoditizzabili, mentre altre restano in ambiente commerciale competitivo" (Forrester). È quasi una profezia: il 27 gennaio 2010 Larry Ellison, Ceo di Oracle, scandisce dal palco che "c'è un database molto popolare, non in competizione alla superfortezza Oracle Db, ma ad esso complementare: MySql". ^ H L'economicità: a prima vista si direbbe che non c'è partita, Forrester invece è cauta: "L'economia di un componente Oss deve essere provata caso per caso". Il Capex inizialmente nullo, lo stesso Capex e il Tco certamente bassi sull'arco della vita del prodotto, manutenzione e supporto simili una volta in produzione, assenza di lock-in con il fornitore non sono però tutto. Tra i controargomenti, Forrester segnala: il costo delle operazioni It, su cui pesano le risorse umane al 47%; casi frequenti di insufficienti skill per gestire infrastnitture open, con costi operativi più alti con prodotti Oss che con prodotti commerciali; non ultimo, il lock-in, evitato col fornitore, rispunta col service provider per infrastnitture oltre una data soglia di complessità. Insomma, non c'è che prendere bene le misure prima di scegliere: "il diavolo è nel dettaglio". ^m La comunicazione: alla fine va esorcizzato l'incubo del Ciò di mettersi alla mercé di una sconosciuta Comunità Oss. Come influenzarla coi propri requirement per la prossima release? Quale incentivo hanno gli "artigiani" a lavorare per un dato cliente? Un approccio legittimo può essere, per esempio, reinvestire parte di quanto risparmiato sui costi di licenza, nell'assumere un bravo "artigiano" della Comunità. Si influenza così una Comunità con una leva anche più efficace di quanto si riesca a condizionare un megavendor con grossi contratti di manutenzione. In ogni caso è cruciale la comunicazione chiara e convincente da parte del vendor di com'è fatto il suo modello e come gli utenti possono influenzarlo. UN'ADOZIONE SOLO TATTICA? Il 2009, AESVI - Rassegna Stampa 17/03/2010 5

6 16/03/2010 ZeroUno Pag. 22 N MARZO 2010 anno di recessione globale, ha imposto ai Ciò di esplorare a fondo ogni strategia che tagli i costi e migliori la capacità di integrazione senza sacrificare la capacità di innovare. Lo dice un'indagine Forrester, conclusasi a febbraio 2009 (1.147 decisori sullo sviluppo software in aziende Usa ed Uè, grandi e Pmi fino a due o più dipendenti It). Il peso complessivo, da critico ad importante, che le risposte danno a questi tre obiettivi (costo, integrazione, innovazione) è del 94%. LIn peso superiore a tutti gli altri, compreso l'obiettivo dichiarato di espandere l'uso dell'open Source software che è solo all'8 posto, con un 63%. Ma se allo stesso gruppo si chiedono le tecnologie software su cui si punta (a questo punto "si è puntato") nel 2009, l'open source software è primo: il 46% ha almeno un pilota, oppure l'ha implementato o lo sta espandendo, vedi figura 2. Che cosa significa questo disallineamento tra obiettivi e scelte tecnologiche, insieme al fatto che ben il 33% dei rispondenti "non ha una policy formale di adozione dell'oss"? Forrester lo legge come un segnale di un approccio pragmatico all'oss: un componente Oss viene adottato non per sua validità intrinseca, ma se ritenuto utile ai fini di uno dei tre obiettivi dominanti (costo, integrazione, innovazione). La maggioranza delle aziende sembra più interessata alla "gratuità" che alla "libertà" dell'opzione Open source. L'Oss è insomma una scelta tattica di basso livello, non una decisione strategica presa da executive informati e consapevoli. Il che preoccupa, perché se a una decisione tattica non sfuggono i vantaggi in termini di minor Capex, rischiano invece di sfuggire altri benefici meno immediati, ma soprattutto i rischi potenziali e i cambi strutturali richiesti per sfruttare l'oss appieno. Serve dunque definire una "concisa" policy open source, e di conseguenza reingegnerizzare il processo di acquisizione del software per la parte Oss. ADOZIONE TATTICA E I RISCHI DELLA NON CONSAPEVOLEZZA Ma da dove si infiltra, senza policy, nei team di sviluppo questo Oss adottato tatticamente e forse distrattamente? Primo, gli stessi Isv incorporano nei loro prodotti componenti Oss licenziate da Open source initiative (Osi). Jbuilder e Ibm Rational Application Developer usano Eclipse; Adobe LiveCycle Enterprise Suite incorpora Alfresco per l'enterprise content management. Secondo, vari systems integrator, Accentare, Bull, CapGemini, Engineering Italia, Unisys, nell'ambito di una loro dichiarata strategia di go-to-market, importano e supportano componenti Oss nei progetti on premise. Sicché il dipartimento It con un nuovo progetto si trova a mantenere una molteplicità di componenti Oss. Ma in terzo luogo, gli stessi sviluppatori scaricano dal vveb. Ed è una valanga di componenti Oss, da cui alla fine nasce il lego di molti team di sviluppo. Fra gli strumenti di sviluppo: Apache Ant, NetBean di Sun, Eclipse, Hudson, CruiseControl, Subversion. E ai toolkit o piattaforme di sviluppo Oss che si possono scegliere (Hibernate, Protoype, Zend Framework) si accoda perfino Microsoft con Silverlight 2.0 e una "Microsoft Permissive License (Mspl). Un'adozione solo tattica dell'oss va corretta. Se non governata da policy e best practice mirate all'oss, "porterà prima o poi a scoprire di ignorare l'estensione dell'uso di componenti Oss e di non riuscire di conseguenza a valutare il rischio potenziale cui si è esposti". Forrester cita l'odissea in cui si trova tuttora (dal 2003) Cisco Systems col suo router Linksys Wrtg54: a rilascio avvenuto, Cisco scopre che componenti Linux sono stati inavvertitamente incorporati da un fornitore; si vede costretta a rilasciare l'intero firmware del router come Oss; il prodotto è molto popolare in rete, ma Cisco è ancor oggi in ballo con una causa di violazione della General Public Licence (Gpl) intentatale dalla Free Software Foundation. ADOZIONE STRATEGICA: CAPISALDI DI UNA POLICY "CONCISA" II primo passo è allora identificare le condizioni alle quali l'uso dei componenti Oss è consentito nella propria azienda (siano esse considerate desiderabili o inevitabili) e specificarle in un Documento di Open Source Software Policy. Ecco le caratteristiche raccomandate da Forrester per la Policy: che copra le necessità di tutti gli attori coinvolti nei cambiamenti (tecnici o di business) indotti dall'oss in un ambiente di sviluppo; ma che si fecalizzi sugli sviluppatori, i più probabili importatori di componenti Oss; che dia loro direttive chiare e di base (per esempio tipi di licenze consentite, processi di approvazione, e in caso di violazioni come riportarle): che sia concisa e pratica. In particolare serve classificare i componenti Oss per tipo di licenza open (non certo tutte le 72 licenze open source approvate dall'osi, bastano tre-quattro tra le più frequenti, vedi figura 3) e per uso previsto. Per esempio, includere licenze tipo Gpl in un'applicazione potrebbe essere accettabile durante i test, ma rischioso in produzione. Perché? Perché Gpl è una licenza "virale": si può distribuire se il software che la AESVI - Rassegna Stampa 17/03/2010 6

7 16/03/2010 ZeroUno Pag. 22 N MARZO 2010 incorpora è reso disponibile sotto la stessa licenza. Per cui "rende Gpl" anche eventuali applicazioni inavvertitamente collegate, che magari sono proprietà intellettuale aziendale (e con effetti a scoppio ritardato, per esempio se l'applicazione era pensata per processi interni, ma tre anni dopo viene riciclata su un servizio esterno), che è poi l'infortunio capitato a Cisco. L'importante dunque è che la Policy trasmetta la consapevolezza dei rischi potenziali che si corrono con componenti Oss. REINGEGNERIZZAZIONE DEL PROCESSO DI ACQUISIZIONE DEL SOFTWARE II secondo passo è reingegnerizzare il processo di acquisizione del software prevedendo un percorso "differenziato" per l'acquisizione di componenti Oss o di prodotti commerciali. Beninteso serve anzitutto partire da una "casella n. 1" in cui il documento di Policy avrà sancito che il team di progetto valuti sia soluzioni basate su componenti Oss sia equivalenti opzioni commerciali. Primo elemento di valutazione il Tco in entrambi i casi, ovviamente su un periodo di più anni, idealmente sul ciclo di vita previsto, includendo tutti i costi annuali fissi o eventualmente variabili, obbligatori od opzionali, di licenza, supporto, training, e upgrade, comprendendo tutte le opzioni o i corequisiti. Sempre alla casella n.l converrà in secondo luogo confrontare il grado di copertura di scalabilità, accessibilità, affidabilità, mantenibilità, estensibilità, portabilità e sicurezza. Ogni copertura a 360 ha un prezzo, e per una data applicazione, se per esempio non è mission criticai, può convenire una componente Oss che sia "good enough". Ma per il resto della valutazione, tra soluzione commerciale e soluzione basata su componenti Oss, bisogna riconciliare tempi tra loro diversi di definizione dei requirement, verifica e validazione della soluzione acquisita (l'acquisition requirement management o Arm). Per la soluzione commerciale, dati i tempi (settimane o anche mesi) di una licenza di valutazione serve un tipico "waterfall", con l'agreement management che parte alla fine del processo, vedi figura 4. Per la soluzione Oss serve invece che il processo di acquisizione sia subito affiancato da un Arni, vedi figura 5. Investire in questo processo di acquisizione differenziato è anche una mossa vincente nei confronti dei fornitori. I quali sanno quanto sia difficile per un ambiente di sviluppo abituato a negoziare solo software commerciale svincolarsene per convenirsi a Oss. Ma una volta organizzato un processo di acquisizione differenziato, ci si può attendere che diventino molto più flessibili gli accordi di pricing, specie se si è in grado di quantificare "quanto un'alternativa Oss è 'good enough' in termini di performance e time-to-market". Chi più chi meno, i vendor sono spinti verso l'attuale terza fase in cui l'ambiente It diventa sempre più un ambiente misto. L'obiettivo è "esserci nelle sfide": Cloud Computing e Dynamic Data Centre (tutti), interoperabilita (Microsoft), stack integrato (Oracle)ORACLE MICROSOFT IBM SAPEclipse Public License 1.0 Common Development and Distribution License New and Simplified BSD licenses Apache License, 2.0 MIT License Mozilla Public License 1.1 (MPL) Common Public License 1.0 GNU General Public License (GPL) GNU Library or "Lesser" Generai Public License (LGPL) License Red Hat presenta in versione beta la release 5.5 di Red Hat Enterprise Linux 5, la cui principale novità è rappresentata dalla capacità dì supportare un maggior numero di guest, il che significa che più macchine virtuali possono essere gestite da ogni singolo server fisico. Intel e Nokia uniranno le rispettive piattaforme software, Moblin e Maemo, in una piattaforma software basata su Linux, denominata ufficialmente MeeGo, compatibile con diverse soluzioni hardware e applicabile a un'ampia varietà di "computing device", dai computer tascabili ai netbook, i tablet, i mediaphone, le televisioni in rete e i sistemi di car-infotainment. Foto: Bmc Software fornisce a Dada, società che opera nel settore dell'entertainment, Bmc BladeLogic, soluzione per la gestione del ciclo di vita dei server e delle applicazioni. Da sempre sostenitore dell'open source, Dada ha visto nella piattaforma Business service management di Bmc Software l'elemento in grado dì integrarsi perfettamente con soluzioni sia proprietarie sia aperte. ' Foto: Grazie a un tenace lavoro d'indagine durato oitre due anni ribattezzato operazione "Uncino" -, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Brescia ha smantellato un traffico di opere multimediali illegali smerciate in tutta Italia. Oltre 23 milioni di euro di sanzioni per i 4 denunciati. Al successo AESVI - Rassegna Stampa 17/03/2010 7

8 16/03/2010 ZeroUno Pag. 22 N MARZO 2010 dell'operazione hanno collaborato Bsa, Federazione contro la pirateria musicale, Federazione anti pirateria audiovisiva, Associazione editori software videoludico italiana. AESVI - Rassegna Stampa 17/03/2010 8

9 VIDEOGIOCHI 8 articoli

10 17/03/2010 Il Sole 24 Ore Pag. 41 L'eredità del re del pop. Accordo tra la famiglia del cantante morto l'estate scorsa e la casa discografica per 10 album in sette anni Per la Sony Jacko vale 250 milioni L'INTESA Il contratto rappresenta il record assoluto per il settore: battuto di oltre 100 milioni il rapper Jay-Z Daniela Roveda LOS ANGELES Michael Jackson batte di misura Jay-Z, Beyonce, Madonna e gli Areosmith. A nove mesi dalla sua scomparsa il re del pop ha strappato alla Sony Music il più grosso contratto discografico della storia, 250 milioni di dollari per dieci cd nell'arco di sette anni, un record assoluto che supera di almeno 100 milioni di dollari quello ottenuto due anni fa dal cantante vivente più famoso del momento, il rapper Jay-Z. Nemmeno Michael Jackson smentisce quindi la regola aurea del mondo discografico: da morti si vale di più che da vivi. A firmare il più grosso contratto discografico della storia a nome di Michael Jackson è stato l'avvocato che aveva fatto la sua fortuna, John Branca. In veste di esecutore testamentario Branca ha strappato condizioni senza precedenti, ottenendo in garanzia un minimo di 200 milioni di dollari per dieci cd contenenti un mix di registrazioni inedite e di vecchie canzoni; altri 50 milioni potrebbero essere generati dalle royalties provenienti dall'uso delle sue canzoni in film, rappresentazioni teatrali o in videogiochi. A differenza dei megacontratti firmati da Jay-Z o da Madonna, inoltre, quello di Michael Jackson non divide con la Sony gli introiti provenienti dal merchandising o dall'uso del marchio Michael Jackson. Il megadeal potrebbe costituire un affare d'oro anche per la Sony, almeno a giudicare dall'andamento postmortem delle vendite di cd del cantante scomparso. Dal giorno del suo decesso per overdose di potenti analgesici il 25 giugno scorso all'età di 50 anni, la Sony ha venduto 31 milioni di cd in tutto il mondo. Michael Jackson ha chiuso il 2009 con il titolo di cantante best seller dell'anno, con 8,3 milioni di cd venduti negli Stati Uniti; il suo "Thriller" è a un soffio dal diventare il cd più venduto della storia, un record detenuto fino ad oggi da "The Greatest Hits " degli Eagles. I soldi ottenuti dalla Sony serviranno agli esecutori testamentari per iniziare a ripagare il mastodontico debito del cantante, che aveva impegnato le sue più importanti proprietà (il ranch Neverland vicino a Santa Barbara e l'archivio di 251 canzoni dei Beatles) per finanziare il suo eccentrico e costoso lifestyle. Una porzione di 125 milioni di dollari estinguerà diversi debiti, tra cui 35 milioni destinati alla Aeg, orgranizzatore della tournee prevista per l'estate scorsa; il resto andrà a rinegoziare un prestito da 325 milioni concesso dalla Barclays Plc in scadenza a fine anno. Per ripagare tutti i debiti, gli esecutori testamentari avranno bisogno quindi di altre fonti di reddito. Qualche decina di milioni di dollari entrerà grazie al film "This is it", un insieme di clip delle prove fatte a Los Angeles da Michael Jackson in preparazione per la tournee; il film, anch'esso prodotto dalla Sony, ha incassato 260 milioni di dollari. Nel frattempo si è iniziato a parlare della trasformazione del ranch di Neverland in un mausoleo dedicato a Michael Jackson, una versione californiana di Graceland, la villa di Elvis Presley in Tennessee da 30 anni meta di pellegrinaggio dei fan di Elvis. Circola da qualche tempo anche l'idea di realizzare un musical a Broadway oppure uno spettacolo del Cirque de Soleil a Las Vegas sulla falsariga di "Love", basato sulle canzoni dei Beatles; meno quotata ma non impossibile l'ipotesi si costruire un intero casinò "Thriller" a Las Vegas. RIPRODUZIONE RISERVATA I NUMERI 250 milioni $ Il contratto VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

11 17/03/2010 Il Sole 24 Ore Pag. 41 John Branca, esecutore testamentario di Michael Jackson, ha strappato alla Sony il più ricco contratto discografico della storia: 250 milioni di dollari per 10 cd contenenti un mix di vecchie canzoni e di inediti, più i diritti per l'utilizzo delle musiche in film e videogiochi. 31 milioni I dischi venduti dopo la morte Dalla morte di Michael Jackson, avvenuta la scorsa estate, sono stati venduti 31 milioni di cd dell'artista in tutto il mondo: negli Stati Uniti nel solo 2009 ha venduto 8,3 milioni di cd, diventando il cantante «best seller» dell'anno. Foto: Icona pop. Michael Jackson nel corso di uno spettacolo VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

12 17/03/2010 Il Giornale Pag. 32 ED. NAZIONALE IL CARO ESTINTO FUNZIONA SEMPRE Jacko continua a far soldi Dalla Sony altri 200 milioni Accordo fra la casa discografica e gli eredi della popstar: da novembre album con inediti e rarità, dvd e videogame Paolo Giordano Milano Scusate, si erano sbagliati. Non è vero, come hanno scritto per mesi quasi tutti i giornali del mondo, che Michael Jackson sia praticamente morto sul lastrico e ingozzato di debiti. Magari lui e i suoi non erano oculati e parsimoniosi come Rockefeller. Forse qualcuna delle società a lui riconducibili non era proprio in attivo. E molti furbetti del quartierino si sono abbeverati oltremodo alla sua corte dei miracoli. Però, vivo o morto, Michael Jackson è un impero sul quale continua asplendere il sole anche in tempi grami come questi. Lo dimostra l'accordo che i suoi esecutori testamentari John Branca e John McClain, hanno firmato coni capoccioni della SonyMusic. Duecentocinquanta milioni di dollari per sette anni di pubblicazioni inedite, dischi, film e persino videogiochi. Durata complessiva: sette anni. In poche parole, ai suoi eredi finiranno duecento milioni di dollari tondi tondi,salvo (favorevoli) imprevisti. Se il patrimonio di Jacko fosse alla canna del gas, non sarebbe stato possibile stipulare un contratto che i soliti esagerati hanno definito «il più lucroso della storia della musica». Non è vero perché, pur variando durata e contenuti, altri artisti come Madonna oppure U2 hanno guadagnato di più. Dettagli. In ogni caso, se la Sony ha detto sì vuol dire che in archivio c'è ancoratanto materiale inedito e che sul repertorio edito resistono margini enormi di guadagno. Perciò quelle sul crac economico della popstar erano le solite voci allarmiste, una tiritera che fa comodo ai più svogliati ma che i fatti smentiscono appena si analizzano con più attenzione. Quando è morto, era formalmente indebitato per quattrocento milioni di dollari. Ma, tra proprietà e diritti d'autore, il suo patrimonio arrivava a quasi seicento milioni. Fate voi. Intanto i dettagli. Già a novembre uscirà il primo cd di canzoni inedite, poi seguiranno a valanga ripubblicazioni di vecchi dischi intasate di rarità (si comincia con Off the wall, disco del 1979 che già Michael Jackson voleva masterizzare), dvd di concerti o di dietro le quinte e persino un videogame del quale il cantante, ahilui, dovrebbe essere il protagonista. Insomma, un'industria sullo stile di quella dell'elvis post mortem e di tutti gli altri eroi della musica leggera che spesso hanno paradossalmente prodotto più nuove canzoni da morti che da vivi. Già che ci siamo, un pensierino deve andare alla famiglia di Michael Jackson, specialmente papà e fratelli, che con tutto questo bendidio andranno a nozze, spendendo un'adeguata dose di retorica ogniqualvolta celebreranno il caro estinto. E chissà quanto a lui piacerebbe. Zero, probabilmente. A otto mesi dalla sua scomparsa, il fatturato dell'azienda è stato di novanta milioni di dollari, spicciolo più spicciolo meno. In tre settimane a luglio, sono state vendute oltre nove milioni di copie dei suoi dischi, roba che nessuno è ormai più in grado di superare neanche da vivo. In totale le copie sono diventate finora quasi quaranta milioni, di cui oltre otto solo negli Stati Uniti e oltre ventinove nel resto del mondo. Perciò Michael Jackson si è rivelato l'artista più venduto del E, a occhio e croce, il suo catalogo sarà tra i più comprati per i prossimi venti anni, esattamente come è accaduto ai Beatles e a Elvis. Oltre a questo punto fermo, che già da solo legittimerebbe un accordo faraonico tra la Michael Jackson Family Trust e la Sony, c'è tutto il materiale inedito. Poco prima di morire, lui aveva chiamato Andrea Bocelli (che non rispose alla telefonata) per chiedergli la collaborazione su di un disco di arie liriche che sarà quindi pubblicato prima o poi in qualche forma. E poi ci sono - almeno a dar retta alle indiscrezioni - circa un centinaio di brani inediti accatastati nell'archivio. Nessun artista, oggi, gode di un patrimonio così goloso per i fans e per le case discografiche. Inizierà quindi lo sgocciolìo di brani inediti. Qualcuno dignitoso. Molti inascoltabili o inutili. Si discute sempre dell'opportunità di questo mercimonio che, oltre a fare soldi, serve solo, se va bene, a riempire i chiaroscuri di un artista, quelli che di solito sono i più misteriosi e quindi più affascinanti. Michael Jackson ha trascorso anni nell'ombra artistica, concentrato più su magagne processuali o psicopatologiche. Ma ha continuato a lavorare, a registrare, a fare progetti come se fosse stato ancora un ragazzino sconosciuto. E forse questo entusiasmo così candido e commovente sarebbe da solo il testamento migliore, altro che diluvio di VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

13 17/03/2010 Il Giornale Pag. 32 ED. NAZIONALE pubblicazioni un tanto al chilo. IL BILANCIO Le società legate a Michael Jackson hanno sempre garantito forti utili IL TESORO Ci sarebbero almeno cento brani del cantante da pubblicare in sette anni LE CIFRE È la cifra contabilizzata dal Michael Jackson Family Trust dalla morte del cantante. È stata raccolta in circa nove mesi grazie a vendite di cd, diritti d'autore e accordi contrattuali Sono le copie (arrotondate) dei dischi di Michael Jackson venduti dopo la sua morte. Circa otto milioni negli Usa, 29 milioni nel resto del mondo Sono le copie di dischi venduti da Michael Jackson nel corso della sua carriera. Il dato è stato certificato nel 2006 dal Guinness dei primati. Risulta quindi essere il più quotato di tutti, superiore anche a Beatles ed Elvis Presley. Nel corso della sua lunga cavalcata artistica, ha anche ricevuto ben 13 Grammy Awards, 8 dei quali solo per il disco «Thriller» È l'ammontare complessivo dell'accordo realizzato tra i curatori fallimentari della popstar e la Sony Music. Circa 200 milioni saranno destinati al Michael Jackson Family Trust, che gestisce il patrimonio della star. E cinquanta milioni spettano alla casa discografica Quando è morto, Michael Jackson avrebbe avuto un passivo di quattrocento milioni di dollari. Compensato però da un patrimonio pari a 500 milioni di dollari e a diritti d'autore per 75 milioni 90 milioni 40 milioni 750 milioni 250 milioni 575 milioni Foto: UN IMPERO SUL QUALE SPLENDE IL SOLE Foto: Michael Jackson non è morto in povertà o sull'orlo del fallimento. Il suo patrimonio è sempre stato vivo e vitale, pur oberato dai debiti. E lo dimostra l'accordo che gli esecutori testamentari hanno appena realizzato con la casa discografica Sony VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

14 17/03/2010 Il Secolo XIX Pag. 43 ED. NAZIONALE CONTRATTO RECORD Jacko UN FANTASMA DA 250 MILIONI DI DOLLARI Dieci album entro il 2017 e l'utilizzo totale della sua musica salva la famiglia dal crac RENATO TORTAROLO IL RE è vivo. Michael Jackson continua a generare ricchezza. Un valore enorme: 250 milioni di dollari è quanto riceveranno gli eredi del cantante, morto nel giugno dell'anno scorso, per il contratto più vantaggioso mai stipulato nel mondo della musica. La Sony garantirà un fiume impetuoso di denaro, ma sarebbe meglio definirlo una boccata d'ossigeno per la società che cura gli interessi della famiglia, assillata da debiti vertiginosi, 400 milioni di dollari sparsi su più fronti, alcuni vacillanti sotto il peso delle scadenze. Ma se esiste uno spirito benefico che non abbandona mai gli artisti, per Jackson si tratta piuttosto di una rivincita che ha il sapore della beffa: messo in croce durante gli ultimi vent'anni della sua esistenza, deriso per le abitudini un po' stravaganti e accusato di molestie, fra processi e transazioni costosissime, la popstar può finalmente sorridere, ammesso che uno creda nell'aldilà. Il contratto prevede la pubblicazione di dieci album entro il 2017, comprese le riedizioni dei classici e la sorpresa di un disco zeppo di inediti atteso per il prossimo novembre. Non solo, la musica di Jackson sarà utilizzata in colonne sonore per il cinema, alla televisione e in show dal vivo, e tutto l'immaginario che ruota intorno al re del pop, un titolo ancora meritato, produrrà altra ricchezza, con il solo limite alla fantasia creativa della società che tiene nelle sue mani una fortuna traballante sino a nove mesi fa, ora in recupero verticale. Un esempio per tutti, la possibilità tutt'altro che remota che Le Cirque du Soleil, una macchina da soldi impressionante con diramazioni su tutto il pianeta, metta in scena uno dei suoi spettacoli proprio su Jackson come ha fatto con i Beatles per "Love". C'è solo una differenza, per i baronetti è già stato spremuto tutto, mentre Jackson è all'alba di un fenomeno commerciale dai risvolti impressionanti. Dal giorno della sua morte, il 25 giugno 2009, sono state venduti 31 milioni di dischi della popstar, cinque milioni dei quali aggiudicati da "This Is It", una antologia con qualche inedito, ma soprattutto lo spirito degli show che avrebbe dovuto interpretare alla O2 Arena di Londra. Con una ironia sottile, John Branca, uno degli amministratori della società che cura il patrimonio di Jackson, osserva che «i contratti stipulati da Michael durante la sua esistenza sono sempre diventati un punto di partenza per l'industria discografica, ma questo li batte tutti». Più scontati quelli della Sony, con l'orgoglio di «poter offrire la sua musica al mondo nel prossimo futuro». Il vero punto di questo contratto è che mette in bilico quelli siglati in precedenza con altre rockstar: i 110 milioni strappati da Bruce Springsteen cinque anni fa ancora alla Soni, i 120 milioni di dollari assicurati da Live Nation Entertainment a Madonna per concerti e dischi, e gli oltre 150 al rapper Jay Z per diffondere sul pianeta un verbo rap che lo ha già fatto diventare l'uomo di spettacolo più ricco al mondo. Ma il super contratto su Jackson apre un capitolo molto più affascinante: la possibilità di vendere all'infinito un prodotto artistico, di qualsiasi tipo, con una diffusione a livello globale. Solo che ora non sarà più lui a gestire la propria immagine, ma un team che deve assicurare la numerosa e famelica famiglia del cantante prima ancora di pagare i debiti. E qui si scopre qualcosa che il povero Jackson non poteva nemmeno prevedere quando si riempiva di farmaci per sopravvivere all'ansia e alle proprie fragilità: «Jacko è l'unico artista che sia sempre stato accettato in Cina» dicono soddisfatti a Los Angeles i manager che stanno già riprendendosi dalla firma con la Sony «e questo la dice lunga sui mercati che può ancora conquistare». Quando è uscito il film "This Is It", che ha incassato 252 milioni do dollari, ci si è subito interrogati su un fatto curioso: la maggior parte del pubblico era costituito da intere famiglie. Non da adolescenti in lacrime, ma da padri e madri con figli, tutti solidali sotto le insegne del fiabesco Jackson. Comprese, ovviamente, le famiglie cinesi che ormai sono il miraggio del nuovo contratto. Un altro punto di forza dell'accordo, che dev'essere costato notti insonni e lunghe riunioni ai legali delle due parti, è il catalogo della Sony Atv Music Publishing Company, valutato 2 miliardi di dollari, metà di Jackson. Ma cosa ci dobbiamo aspettare in futuro? Un vera invasione di bambolotti e dvd del povero Jacko? Inediti che non avrebbe mai pubblicato? Videogame e pubblicità con la sua voce? Chissà, in nome del dollaro si può tutto. VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

15 17/03/2010 Il Secolo XIX Pag. 43 ED. NAZIONALE Foto: I NUMERI DEL RE SCOMPARSO Foto: 5 milioni Foto: di copie vendute dell'album "This Is It" pubblicato postumo il 26 ottobre 2009 Foto: 31 milioni Foto: di copie vendute degli altri album dopo la sua morte il 25 giugno 2009 Foto: 60 milioni Foto: di dollari Foto: i diritti di distribuzione del film "This Is It" venduti alla Sony Foto: 252 milioni Foto: di dollari Foto: l'incasso di "This Is It" nelle sale, il record per un film concerto Foto: 400 milioni Foto: di dollari l'entità dei debiti di Jackson quando morì, circa 300 milioni di euro Foto: [+] Foto: CARI ESTINTI DA CLASSIFICA Foto: Jimi Hendrix è il simbolo più forte del rock e la pubblicazione del suo album "Valleys of Neptune" ha rilanciato le sue azioni Foto: Elvis Presley è la star che ha venduto più dischi, 600 milioni: oggi l'impero produce ricchezza per 30 milioni di dollari all'anno Foto: Kurt Cobain, leader dei Nirvana, suicida nel 1994, non genera solo un seguito di fan ma un business come il videogame "Guitar Hero 5" VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

16 16/03/ :34 Affari Italiani Sito Web Comunicazione/ A Milano il videogioco più grande del mondo per il lancio del nuovo Nissan Qashqai Venerdi 19 e sabato 20 marzo, dalle 19 alle 24 a Milano si potrà giocare con il più grande videogioco del mondo: due serate che si inseriscono nella campagna di lancio del nuovo Nissan Qashqai e che rappresentano una vera novità per il mercato italiano, dando al pubblico la possibilità di diventare protagonisti per la prima volta di un gioco davvero innovativo. Il videogioco Nissan QashqaiIl giocoimmaginiamo la facciata di un grande edificio. Visualizziamo i colori, i suoni, le emozioni del più grande gioco che la nostra fantasia riesca a concepire.ora fondiamo le due immagini. Quello che si materializza davanti ai nostri occhi è il gioco che vede protagonista Nissan Qashqai appena lanciato sul mercato italiano.new Nissan Qashqai Urbanvertigo sarà una grande proiezione tridimensionale e interattiva con la quale il pubblico potrà giocare. Le regolela struttura del fabbricato scelto per l'evento sarà il campo di gioco. Qashqai attraverserà la facciata seguendone le linee verticali e orizzontali come se si muovesse in un labirinto. Le finestre, con effetti tridimensionali, si alzeranno e si abbasseranno cambiando continuamente la forma del percorso mentre, sempre dalle finestre, usciranno bolle di colore che inseguiranno l'automobile. Per riuscire a completare ogni livello di gioco Qashqai dovrà raggiungere alcuni loghi Nissan che gli consentiranno di far esplodere le bolle inseguitrici. A terra alcune hostess inviteranno il pubblico a giocare in una postazione appositamente realizzata. Gli effetti visuali del gioco daranno l'impressione di trovarci di fronte a un palazzo che si anima e partecipa attivamente all'evento.la prima serata, il 19 marzo, sarà animata da Ketty e Alteria, che da anni lavorano in radio (Radio Reporter, Rock'n'roll Radio, Match Music, Mtv, Rai 4 e Popolare Network) formando un duo molto affiatato.la seconda serata sarà invece condotta da Jam (Le Iene, Radio Svizzera Italiana, Popolare Network) e Ketty. Visual e programmazione sono curate da Manuel Ehrenfeld mentre Giampaolo Galenda è l'ideatore del progetto e ne cura la direzione artistica. VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

17 17/03/2010 DailyNet Pag. 12 tag advertising ha realizzato un progetto ad hoc per il nuovo titolo Gamesnation con Thq per il lancio di Metro 2033 online footer fullscreen, personalizzazione della hp e contenuti editoriali in anteprima Un footer fullscreen carico di suspance e mistero accoglie gli utenti di GamesNation ( ) all'accesso in home page: questo il primo impatto col progetto realizzato ad hoc sul sito di Gruppo Html dalla concessionaria digitale Tag Advertising in occasione del lancio del videogioco Metro Pubblicato da Thq e sviluppato da 4A Games, il gioco è ambientato nel 2033 a Mosca dove, in seguito a una catastrofe nucleare, i civili si sono rifugiati negli intricati cunicoli della ex metropolitana. Il footer creato per GamesNation dalla web agency H Lab si apre a tutto schermo mostrando in anteprima l'avvincente trailer e, una volta terminato, si riduce ad una barra fissa semitrasparente: qui un bottone consente a hardcore gamer e appassionati di sparatutto in prima persona di rivedere in ogni momento il filmato. Le stesse atmosfere di Metro 2033 sono riprese nella customizzazione del top e del background della home page, mentre uno speciale realizzato dalla redazione presenta recensione, news aggiornate e una galleria multimediale. «Grazie alla sinergia tra la creatività di H Lab e il lavoro redazionale dell'editore, abbiamo oerto a Thq una soluzione articolata e completa - dichiara Giusy Cappiello, direttore vendite di Tag Advertising -. Il risultato è un progetto che attira l'utente con formati impattanti e allo stesso tempo lo informa sulle caratteristiche e i punti forza del gioco. GamesNation si dimostra ancora una volta un prodotto editoriale ideale per comunicare al target entertainment, grazie alle migliaia di titoli recensiti, al lancio di nuove sezioni, come le recenti Giochionline e Forum, e alla sua vivace community di utenti unici. A completamento del progetto speciale su GamesNation, la campagna di visibilità ruota anche su tutto il circuito entertainment di Tag Advertising». Foto: Il progetto speciale per il videogame VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

18 17/03/2010 DNews Pag. 17 BERGAMO Musica & Soldi La famiglia di Jacko si accorda con la Sony per oltre 250 milioni Michael Jackson era una macchina da soldi in vita e lo è rimasto ora cheè scomparso.a fare tesoro saranno i suoi eredi, protagonisti di un contratto milionario senza precedenti. È la Sony Music Entertainment che si è accaparrata i diritti in un un accordo da oltre 250 milioni di dollari che prevede l'uscita di 10 album nei prossimi sette annie mette nero su bianco coni Jacksons una collaborazione che copre una serie di progetti, come l'utilizzo della musica di Jacko per film, televisione e rappresentazioni teatrali, videogiochi e linee di oggetti. La famiglia graziea questa intesa (la prima parte di soldi subito, il resto dalle royalty fuori e dentro gli Usa) potrà intanto pagare parte del debito contratto dal Re del pop negli ultimi anni, di cui 125 milioni di dollari in scadenza quest'anno, compresi i 35 milioni che doveva ad Aeg. Da quando Jackson è deceduto (25 giugno 2009) Sony ha venduto circa 31 milioni di suoi dischi, di cui due terzi fuori dagli Stati Uniti. Ed entro il primo anniversario dalla morte, la società stima di incassare 250 milioni di dollari dalla vendita di musica, oggettistica e dai biglietti del film 'This is It' (postumo). «Non è solo un accordo musicale ba sato su quante copie di cd si vendonoo su quante canzoni vengono scaricate online. L'inte sa comprende anche i diritti audio per teatro, cinema e videogiochi» spiega Rob Stringer, presidente di Columbia/Epic Label Group, divisione della Sony. Come ogni buon accordo, punta anche sulla lungimiranza: «Nuove generazioni di bambini stanno scoprendo Michale Jackson - osserva John Branca, uno degli esecutori del testamento di jackson - 'This is It' è stato uno dei pochi film ammessi in C ina». VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

19 17/03/2010 Pubblicita Today Pag. 14 BRAINSTORMING [ Street mktg ] Nissan Qashqai sfida i milanesi ai videogames da strada Con nissan qashqai si potrà giocare con il più grande videogioco interattivo del mondo. In largo La Foppa a Milano venerdì 19 e sabato 20 marzo dalle 19 alle 24, tutti avranno infatti la possibilità di diventare protagonisti per la prima volta di un gioco davvero innovativo. " new nissan qashqai urbanvertigo " sarà una grande proiezione tridimensionale e interattiva con la quale il pubblico potrà giocare. La struttura del fabbricato scelto per l'evento sarà il campo di gioco. Qashqai attraverserà la facciata di un grande edificio seguendone le linee verticali e orizzontali come se si muovesse in un labirinto. Le finestre, con eetti tridimensionali, si alzeranno e si abbasseranno cambiando continuamente la forma del percorso mentre, sempre dalle finestre, usciranno bolle di colore che inseguiranno l'automobile. Per riuscire a completare ogni livello di gioco Qashqai dovrà raggiungere alcuni loghi Nissan che gli consentiranno di far esplodere le bolle inseguitrici. A terra alcune hostess inviteranno il pubblico a giocare in una postazione appositamente realizzata. Gli eetti visuali del gioco daranno l'impressione di trovarsi di fronte a un palazzo che si anima e partecipa attivamente all'evento. La prima serata, il 19 marzo, sarà animata da Ketty e Alteria, che da anni lavorano in radio formando un duo molto aatato. La seconda serata sarà invece condotta da Jam e Ketty. Visual e programmazione sono curate da Manuel Ehrenfeld, mentre Giampaolo Galenda è l'ideatore del progetto e ne cura la direzione artistica. VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

20 17/03/2010 Autosprint Pag. 53 N MARZO 2010 INFORMAZIONE PUBBLICITARIA SUPERSTAR V8 NEXT CHALLENGE Divertimento su quattro ruote alla massima velocità, ambientazioni in 3D iper-realistiche, simulazione di guida accurata ma allo stesso tempo godibile da tutti gli appassionati di guida: queste sono solo alcune delle enormi potenzialità di Superstars* V8 Next Challenge! Dopo essere tornata al mondo delle 4 ruote nel 2009 con la realizzazione del primo Superstars V8 Racing, Milestone torna a cavalcare i potenti motori V8 protagonisti del Campionato Superstars, organizzato dalla Superstars International Development. Superstars* V8 Next Challenge è concepito con l'obiettivo di ottenere la totale fedeltà nella ricostruzione del Campionato: dal design delle auto, alle caratteristiche tecniche dei motori, dagli ambienti di gara, alle singole curve dei circuiti, tutto è stato studiato fino nel minimo dettaglio per ricreare il fascino e la velocità del Campionato a cui partecipano le più prestigiose case costruttrici del mondo, come BMW, Audi, Jaguar e Maserati, grazie alle quali le corse raggiungono livelli di spettacolarità mozzafiato. Ben diciannove auto si affrontano in competizione lungo i dodici circuiti che ospitano i weekend di gara, garantendo emozioni e corse fino all'ultimo respiro nei panni dei piloti del Campionato come Gianni Morbidelli "Ho colto fin da subito e con molto entusiasmo la possibilità di collaborare concretamente allo sviluppo del videogioco. Da pilota professionista e appassionato di videogiochi, gli spunti e i suggerimenti forniti ai team di Black Bean Games e Milestone hanno contribuito in maniera evidente a rendere l'esperienza di guida ancora più realistica che in passato, e allo stesso tempo divertente e gratificante tanto per i neofiti quanto per i veterani", ha dichiarato Gianni Morbidelli. "Un ulteriore motivo di orgoglio è determinato dal fatto che Superstars V8 Next Challenge sia un prodotto 100% made in Italy, frutto del lavoro dì tantissime persone estremamente competenti e soprattut- to appassionate. Mi auguro davvero che la collaborazione con loro possa continuare anche in futuro." Ha concluso minimi dettagli: curve, chicane, duelli sviluppano attraverso ambienti pubblico animato assetti delle il Campione.. Realismo estremo in pista e fuori, replicato nei serrati per raggiungere per primi la bandiera a scacchi si ultrarealistici, migliorati grazie alla grafica HD e la corsa non si ferma all'asfalto! Regolazione degli condizioni meteo variabili e realistiche, guida al limite dell'autovettura e delle capacità del pilota, e soprattutto nario Evolving Track, un sistema con cui l'intelligenza Artificiale calcola in tempo reale le modifiche che subisce il tracciato durante le gare (gommatura, eventi atmosferici, temperatura etc) e che influenzano l'aderenza delle vetture, grazie al quale la pista non è più un semplice elemento di gioco ma una variabile fondamentale per vincere. Ecco gli ingredienti che renderanno imperdibile Superstars* V8 Next Challenge, il titolo che unisce simulazione, per chi vuole un'autentica esperienza di guida sportiva, e arcade, per chi cerca un divertimento più immediato. Menzione speciale infine per l'innovativo sistema multiplayer presente in Superstars* V8 Next Challenge: fino a 16 giocatori possono sfidarsi online contemporaneamente senza perdersi un solo decimo di secondo del pathos che accompagnerà i Campionati tuali. Ci penserà infatti l'avanzata tecnologia P2P, con cui i dati vengono scambiati in tempo reale tra le consoles connesse, a garantire lo svolgimento della sessione di gioco annullando qualsìasi problematica legata al lag che spesso attanaglia le partite online. Superstars* V8 Next Challenge: adrenalina e divertimento puro a portata di pad! MILESTONE BLACK BEAN GAMES LEADER SPA VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 17/03/

I social network. Intanto sfatiamo subito un po di miti: La sola pubblicità sui social non porta a grandi risultati. Non esiste il miracolo

I social network. Intanto sfatiamo subito un po di miti: La sola pubblicità sui social non porta a grandi risultati. Non esiste il miracolo I social network Intanto sfatiamo subito un po di miti: La sola pubblicità sui social non porta a grandi risultati Non esiste il miracolo Si deve lavorare e lavorare duro per ottenere risultati Le informazioni

Dettagli

Taminco: incremento della produttività della forza vendite grazie all app Sales Anywhere

Taminco: incremento della produttività della forza vendite grazie all app Sales Anywhere 2013 SAP AG o una sua affiliata. Tutti i diritti riservati.. Taminco: incremento della produttività della forza vendite grazie all app Sales Anywhere Partner Taminco Settore di mercato Industria chimica

Dettagli

ESB perché? Dare una svolta all'azienda grazie all'integrazione Dati.

ESB perché? Dare una svolta all'azienda grazie all'integrazione Dati. 1 ESB perché? Dare una svolta all'azienda grazie all'integrazione Dati. 2 Indice generale Abstract...3 Integrare: perché?...3 Le soluzioni attuali...4 Cos'è un ESB...5 GreenVulcano ESB...6 3 Abstract L'integrazione

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 3 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web MISURAZIONE ED OBIETTIVI INDEX 3 7 13 Strumenti di controllo e analisi Perché faccio un sito web? Definisci

Dettagli

Vitaminic: : Il software libero e la new economy. Vittorio Bertola VP, Technology

Vitaminic: : Il software libero e la new economy. Vittorio Bertola VP, Technology Vitaminic: : Il software libero e la new economy Vittorio Bertola VP, Technology Pluto Meeting Terni, 9 Dicembre 2001 La prima domanda Perché una presentazione in Powerpoint su Windows 98 e con un template

Dettagli

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication G&P communication srl - Milano Dal web 1.0 al web 2.0 la grande rivoluzione web 1.0 Statico

Dettagli

Il vero cloud computing italiano

Il vero cloud computing italiano Il vero cloud computing italiano Elatos srl ha sponsorizzato la ricerca e l edizione del libro edito da Franco Angeli sul cloud computing in italia (Esperienze di successo in italia: aspettative, problemi,

Dettagli

Il funzionamento di prezzipazzi, registrazione e meccanismi

Il funzionamento di prezzipazzi, registrazione e meccanismi Prima di spiegare prezzipazzi come funziona, facciamo il punto per chi non lo conoscesse. Nell ultimo periodo si fa un gran parlare di prezzipazzi ( questo il sito ), sito che offre a prezzi veramente

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Commercio in Rete. tra il reale e il virtuale di Giuseppe Castiglia. giuseppe.castiglia@serviceupgrade.it

Commercio in Rete. tra il reale e il virtuale di Giuseppe Castiglia. giuseppe.castiglia@serviceupgrade.it Commercio in Rete tra il reale e il virtuale di Giuseppe Castiglia 1 Giuseppe Castiglia Titolare della Upgrade Electronic Service (www.serviceupgrade.net ) (servizi e hardware in tutta Italia grazie all

Dettagli

TeamSystem rinnova la propria strategia per il canale

TeamSystem rinnova la propria strategia per il canale TeamSystem rinnova la propria strategia per il canale Si è tenuta nella cornice del Palacongressi di Rimini la 36esima edizione della convention annuale dedicata ai partner di TeamSystem, principale software

Dettagli

Crescita della produttività e delle economie

Crescita della produttività e delle economie Lezione 21 1 Crescita della produttività e delle economie Il più spettacolare effetto della sviluppo economico è stata la crescita della produttività, ossia la quantità di prodotto per unità di lavoro.

Dettagli

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE La comunicazione efficace - cioè quella qualità nella comunicazione che produce il risultato desiderato nell interlocutore prescelto - è il prodotto di un perfetto ed equilibrato mix di scientificità,

Dettagli

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO SO Office Solutions Con la Office Solutions da oggi. La realizzazione di qualsiasi progetto parte da un attenta analisi svolta con il Cliente per studiare insieme le esigenze al fine di individuare le

Dettagli

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration COSA FACCIAMO SEMPLIFICHIAMO I PROCESSI DEL TUO BUSINESS CON SOLUZIONI SU MISURA EXTRA supporta lo sviluppo

Dettagli

Offerta Commerciale 2015

Offerta Commerciale 2015 Offerta Commerciale 2015 PREGIART SRL VIALE SIRIS MARINA DI NOVA SIRI 75020(MT) P.IVA 01100860772 CONTATTI TEL.: 0835536672 FAX: 0835877966-CELL3355865770 E-MAIL SERGIOPREGIART@GMAIL.COM Showhere start

Dettagli

Cloud Computing e Mobility:

Cloud Computing e Mobility: S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Cloud Computing e Mobility: Lo studio professionale agile e sicuro Davide Grassano Membro della Commissione Informatica 4 dicembre 2013 - Milano Agenda 1

Dettagli

Ferrovie dello Stato Italiane Garantisce l Efficienza dei Servizi IT in Outsourcing con CA Business Service Insight

Ferrovie dello Stato Italiane Garantisce l Efficienza dei Servizi IT in Outsourcing con CA Business Service Insight CUSTOMER SUCCESS STORY April 2014 Garantisce l Efficienza dei Servizi IT in Outsourcing con CA Business Service Insight PROFILO DEL CLIENTE: Azienda: S.p.A. Settore: logistica e trasporti Fatturato: 8,2

Dettagli

Le caratteristiche must have del software gestionale ideale

Le caratteristiche must have del software gestionale ideale Le caratteristiche must have del software gestionale ideale ww.microsa Quali sono i principali elementi da tenere in considerazione per la scelta del Quali software sono i ottimale? principali elementi

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance CUSTOMER SUCCESS STORY Febbraio 2014 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Società: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet

Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet Informazione ICT, prima di tutto Webnews è il giornale on line che racconta quotidianamente l attualità tecnologica. Originale. Credibile. Puntuale.

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

IL WEB WRITING. di Vincenzo Rodolfo Dusconi, Esperto in Marketing e Comunicazione Legale PARTE PRIMA. 15 0ttobre 2009

IL WEB WRITING. di Vincenzo Rodolfo Dusconi, Esperto in Marketing e Comunicazione Legale PARTE PRIMA. 15 0ttobre 2009 IL WEB WRITING di Vincenzo Rodolfo Dusconi, Esperto in Marketing e Comunicazione Legale 15 0ttobre 2009 PARTE PRIMA Perché gli studi professionali sottovalutano ciò che viene riportato nei testi del loro

Dettagli

L'editor di nuova generazione per il vostro negozio di stampa online

L'editor di nuova generazione per il vostro negozio di stampa online il mercato del design L'editor di nuova generazione per il vostro negozio di stampa online Un catalogo di modelli e un editor di grafica online Che cos'è TemplateCloud? TemplateCloud è un editor di design

Dettagli

GEFRAN: riduzione dei tempi di inattività con Business Continuity

GEFRAN: riduzione dei tempi di inattività con Business Continuity GEFRAN S.p.a. Utilizzata con concessione dell autore. GEFRAN: riduzione dei tempi di inattività con Business Continuity Partner Nome dell azienda GEFRAN S.p.a Settore Industria-Elettronica Servizi e/o

Dettagli

In meno di dieci anni i social. Social Learning, la formazione 2.0

In meno di dieci anni i social. Social Learning, la formazione 2.0 Social Learning, la formazione 2.0 È IL MODO PIÙ NUOVO DI EROGARE CONTENUTI E INFORMAZIONI A DIPENDENTI, CLIENTI E FORNITORI, MA È ANCHE LA FORMA PIÙ ANTICA DI APPRENDIMENTO, CHE PASSA DALLE RELAZIONI,

Dettagli

SATYRNET È Satyrnet Satyrnet Satyrnet Satyrnet Satyrnet

SATYRNET È Satyrnet Satyrnet Satyrnet Satyrnet Satyrnet UN MONDO FATTO DI FUMETTO, COSPLAY, MUSICA, GRV, CINEMA ED EVENTI: SATYRNET DA DIECI ANNI ORAMAI SIGNIFICA UN SITO INTERNET E UN'ASSOCIAZIONE CULTURALE DIVENTATI UN PUNTO DI RIFERIMENTO PER TANTI GIOVANI

Dettagli

Modula. Perchè ogni impresa è diversa

Modula. Perchè ogni impresa è diversa Modula Perchè ogni impresa è diversa Troveremo la risposta giusta alle vostre esigenze Indipendentemente dalla natura e dalle dimensioni della vostra attività, sicuramente c è una cosa su cui sarete d

Dettagli

La Top Ten dei suggerimenti per la progettazione Web

La Top Ten dei suggerimenti per la progettazione Web In questo capitolo Impostare l obiettivo Mantenere le pagine libere e pulite Non travolgere i visitatori con i colori Usare meno di quattro tipi di carattere Essere coerenti Semplificare Essere rapidi

Dettagli

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita Come Guadagnare Molto Denaro Lavorando Poco Tempo Presentato da Paolo Ruberto Prima di iniziare ti chiedo di assicurarti di

Dettagli

Progettare un sito web

Progettare un sito web Progettare un sito web Fasi della progettazione La progettazione di un sito web dovrebbe passare attraverso 4 fasi differenti: 1. Raccolta e realizzazione dei contenuti e delle informazioni da pubblicare

Dettagli

NUOVI CLIENTI È... TENERSELI CARI

NUOVI CLIENTI È... TENERSELI CARI 16 CEMIT interactive media Spe c i a l i s t i n e l d i r e c t. O m e g l i o s p e c i a l i s t i n e l l a c r e a z i o n e e g e s t i o n e d i b a n c h e d a t i. Ma n o n s o l o : «il m a r

Dettagli

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Sono sempre di più i liberi professionisti e le imprese che vogliono avviare o espandere la propria attività e hanno compreso

Dettagli

Sei pronto ad essere tele trasportato/a?

Sei pronto ad essere tele trasportato/a? Sei pronto ad accedere nella rete sociale del futuro : YOUNIVERSE WORLD!! Diventa un cittadino proprietario autonomo nella rete 3D più grande del pianeta!! E puoi scoprire in esclusività, il negozio basato

Dettagli

I brevetti software. Una minaccia per il Software Libero. Simo Sorce. http://softwarelibero.it

I brevetti software. Una minaccia per il Software Libero. Simo Sorce. <simo@softwarelibero.it> http://softwarelibero.it I brevetti software Una minaccia per il Software Libero Simo Sorce http://softwarelibero.it Perchè i brevetti sulle idee sono dannosi per lo sviluppo e la libera impresa Coypright

Dettagli

Installare un nuovo programma

Installare un nuovo programma Installare un nuovo programma ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale Diapositiva Introduzione Installare un nuovo programma sul computer installazione Quando acquistiamo

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

Company Prof.ile. Il chi. Il come. Il perché.

Company Prof.ile. Il chi. Il come. Il perché. Company Prof.ile Il chi. Il come. Il perché. Sommario Introduzione Presentazione Approccio I plus La rete di progetti Servizi Perché scegliere Toast? Clienti Contatti Introduzione Il ruolo delle agenzie

Dettagli

Il nostro approccio differenziato al mercato dell'intelligent Workload Management

Il nostro approccio differenziato al mercato dell'intelligent Workload Management Il nostro approccio differenziato al mercato dell'intelligent Workload Management Il mercato 1 Il panorama IT è in costante evoluzione È necessario tenere sotto controllo i rischi e le sfide della gestione

Dettagli

PICCOLA? MEDIA? GRANDE!

PICCOLA? MEDIA? GRANDE! PICCOLA? MEDIA? GRANDE! UNA NUOVA REALTÀ PER LE IMPRESE Il mondo odierno è sempre più guidato dall innovazione, dall importanza delle nuove idee e dallo spirito di iniziativa richiesti dalla moltitudine

Dettagli

Come gestire i Social Network

Come gestire i Social Network marketing highlights Come gestire i Social Network A cura di: Dario Valentino I Social Network sono ritenuti strumenti di Marketing imprescindibili per tutte le aziende che svolgono attività sul Web. Questo

Dettagli

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 2014 Cloud Computing 2014: mercato, adozione, scenario competitivo Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 INDICE INDICE DELLE FIGURE 2 INDICE DELLE TABELLE

Dettagli

PRESENTANO. La prima proposta di promozione Ticket Around. Per Music Festival, in Italia.

PRESENTANO. La prima proposta di promozione Ticket Around. Per Music Festival, in Italia. PRESENTANO La prima proposta di promozione Ticket Around. Per Music Festival, in Italia. ticket around significa ufficio stampa che pensa a come vendere biglietti. ticket around significa social network

Dettagli

Il web marketing non è solo per i web guru

Il web marketing non è solo per i web guru Introduzione Il web marketing non è solo per i web guru Niente trucchi da quattro soldi È necessario avere competenze informatiche approfondite per gestire in autonomia un sito web e guadagnare prima decine,

Dettagli

Il ROI del consolidamento dei Server

Il ROI del consolidamento dei Server Il ROI del consolidamento dei Server Sul lungo periodo, un attività di consolidamento dei server è in grado di far scendere i costi IT in modo significativo. Con meno server, le aziende saranno in grado

Dettagli

Introduzione a Wordpress

Introduzione a Wordpress Introduzione a Wordpress 1. Wordpress, cos'è?? 2. Cosa possiamo fare con Wordpress 3. La lista della spesa 1. Wordpress, cos'è?? Wordpress è un cms cioè un sistema, un software che fa da manager di contenuti.

Dettagli

DPD Defence Point Distribution

DPD Defence Point Distribution Pubblicazioni PlayOptions DPD Defence Point Distribution Strategist Cagalli Tiziano Disclaimer I pensieri e le analisi qui esposte non sono un servizio di consulenza o sollecitazione al pubblico risparmio.

Dettagli

Rivoluzione HR. human resource revolution

Rivoluzione HR. human resource revolution Rivoluzione HR human resource revolution L a tecnologia sta modificando le abitudini e lo stile di vita delle persone ma, nel nuovo mondo che verrà sarà il loro modo di pensare che dovrà cambiare. Ogni

Dettagli

La tv digitale: innovazione ed economia

La tv digitale: innovazione ed economia La tv digitale: innovazione ed economia Giuseppe Richeri Università della Svizzera Italiana, Lugano Il processo d innovazione in atto L applicazione delle tecniche digitali ai mezzi di comunicazione oggi

Dettagli

Piattaforma Client-Server per un provider di servizi mobile computing

Piattaforma Client-Server per un provider di servizi mobile computing Piattaforma Client-Server per un provider di servizi mobile computing Ricerca applicata, intesa quale ricerca industriale e sviluppo sperimentale, inerente la materia delle I.C.T 1. DESCRIZIONE SINTETICA

Dettagli

Conoscere Dittaweb per:

Conoscere Dittaweb per: IL GESTIONALE DI OGGI E DEL FUTURO Conoscere Dittaweb per: migliorare la gestione della tua azienda ottimizzare le risorse risparmiare denaro vivere meglio il proprio tempo IL MERCATO TRA OGGI E DOMANI

Dettagli

Aiutiamo le aziende a comprendere l innovazione, interpretare i segnali di mercato, adottare modelli vincenti di business e competere attraverso la

Aiutiamo le aziende a comprendere l innovazione, interpretare i segnali di mercato, adottare modelli vincenti di business e competere attraverso la Aiutiamo le aziende a comprendere l innovazione, interpretare i segnali di mercato, adottare modelli vincenti di business e competere attraverso la comunicazione. ADV srl - edizione dicembre 2010 Siamo

Dettagli

Management Game 2011

Management Game 2011 Management Game 2011 La Mobilé Inc 1 Introduzione 1.1 La Mobilé Inc in breve Mobilé Inc è un azienda produttrice di telefonini che ha sede negli Stati Uniti che si è concentrata sulla produzione di telefonini

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations CUSTOMER SUCCESS STORY LUGLIO 2015 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Azienda: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

Risorsa Uomo S.r.l. via F. Melzi d Eril 26 20154 Milano tel. 02 3452661 fax 02 3452662 e-mail info@risorsauomo.it www.risorsauomo.

Risorsa Uomo S.r.l. via F. Melzi d Eril 26 20154 Milano tel. 02 3452661 fax 02 3452662 e-mail info@risorsauomo.it www.risorsauomo. Risorsa Uomo S.r.l. via F. Melzi d Eril 26 20154 Milano tel. 02 3452661 fax 02 3452662 e-mail info@risorsauomo.it www.risorsauomo.it IL GRUPPO RISORSA UOMO Risorsa Uomo nasce a Milano nel 1985 dall idea

Dettagli

01 ABOUT 02 MISSION 03 DIRECT EMAIL MARKETING 04 DISPLAY ADVERTISING 05 SOCIAL MEDIA MARKETING 06 WEB DESIGN 07 SEO 08 IT CONSULTING 09 CONCLUSIONI

01 ABOUT 02 MISSION 03 DIRECT EMAIL MARKETING 04 DISPLAY ADVERTISING 05 SOCIAL MEDIA MARKETING 06 WEB DESIGN 07 SEO 08 IT CONSULTING 09 CONCLUSIONI 01 ABOUT 02 MISSION 03 DIRECT EMAIL MARKETING 04 DISPLAY ADVERTISING 05 SOCIAL MEDIA MARKETING 06 WEB DESIGN 07 SEO 08 IT CONSULTING 09 CONCLUSIONI 10 CONTATTI 01 ABOUT Il Network di GruppoFacile GruppoFacile

Dettagli

Vacanze studio, tutto quello che c è da sapere

Vacanze studio, tutto quello che c è da sapere RASSEGNA WEB giornalettismo.com Data Pubblicazione: 07/06/2013 giornalettismo.com http://www.giornalettismo.com/archives/967721/vacanze-studio-tutto-quello-che-ce-da-sapere/comment-page1/#comment-972985

Dettagli

CAPMI CRUSCOTTO AZIENDALE PER LE PMI IL CONTROLLO AVANZATO DELLE VENDITE

CAPMI CRUSCOTTO AZIENDALE PER LE PMI IL CONTROLLO AVANZATO DELLE VENDITE CAPMI CRUSCOTTO AZIENDALE PER LE PMI IL CONTROLLO AVANZATO DELLE VENDITE Studio 3E CApmi - Cruscotto Aziendale per le PMI 1 Il punto di partenza L azienda che oggi vuol rimanere competitiva deve 1) Reagire

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

Efficienza operativa nel settore pubblico. 10 suggerimenti per ridurre i costi

Efficienza operativa nel settore pubblico. 10 suggerimenti per ridurre i costi Efficienza operativa nel settore pubblico 10 suggerimenti per ridurre i costi 2 di 8 Presentazione La necessità impellente di ridurre i costi e la crescente pressione esercitata dalle normative di conformità,

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

La dura realtà del guadagno online.

La dura realtà del guadagno online. La dura realtà del guadagno online. www.come-fare-soldi-online.info guadagnare con Internet Introduzione base sul guadagno Online 1 Distribuito da: da: Alessandro Cuoghi come-fare-soldi-online.info.info

Dettagli

Compagnia delle Ombre. www.compagniadelleombre.it

Compagnia delle Ombre. www.compagniadelleombre.it Compagnia delle Ombre www.compagniadelleombre.it Chi Siamo La Compagnia delle Ombre nasce dal fortunato incontro di professionisti con diversi ruoli e competenze: registi, attori, sceneggiatori, formatori

Dettagli

Calcola la tua Libertà Finanziaria. Guida all utilizzo del software di analisi del conto economico.

Calcola la tua Libertà Finanziaria. Guida all utilizzo del software di analisi del conto economico. Calcola la tua Libertà Finanziaria Guida all utilizzo del software di analisi del conto economico. 1 Prima ci presentiamo. Siamo Antonella Lamanna - Business Coach e Trainer e Amedeo Marinelli Networker

Dettagli

[Tips & Tricks] 8 settembre 2011

[Tips & Tricks] 8 settembre 2011 10 punti da non sottovalutare per aggiornare con WebSite X5 Evolution 9 i siti realizzati con WebSite X5 Evolution 8 Introduzione Uno dei dubbi che nascono quando viene rilasciata la nuova versione di

Dettagli

Si appoggia a Internet come canale per veicolare le informazioni. Un LMS permette di:

Si appoggia a Internet come canale per veicolare le informazioni. Un LMS permette di: Compito I settimana del II modulo Fagnani Lorena classe E13 1. La sezione del modulo dedicata ai Learning Management System elenca diverse funzioni di gestione, comunicazione e valutazione che possono

Dettagli

Èuna situazione complessa e per

Èuna situazione complessa e per LE RISORSE PER IL VOLONTARIATO NELLA CRISI: COME QUADRARE IL CERCHIO? Investire nella qualità della progettazione, ricerca di nuovi potenziali finanziatori, ricorso a campagne di sottoscrizione popolare.

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Cosa vi ricordate di quello che abbiamo visto la volta scorsa? LA VALUTAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA DEL PROGETTO.

Cosa vi ricordate di quello che abbiamo visto la volta scorsa? LA VALUTAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA DEL PROGETTO. LA VALUTAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA DEL PROGETTO Docente: Roberto M. Brioli Collaboratore: dott. Mirko Bisulli Alcune considerazioni sul finanziamento del progetto Cosa vi ricordate di quello che abbiamo

Dettagli

Digital Signage Made in Italy. Ech(o) Vision

Digital Signage Made in Italy. Ech(o) Vision Ech(o) Solution il nuovo modo di comunicare! Digital Signage Made in Italy Ech(o) Vision 1 Che cosa è Ech(o) Vision Informazione e Comunicazione sono diventate parte integrante della nostra società moderna.

Dettagli

MigliorShop e-commerce

MigliorShop e-commerce www.migliorshop.it Impara dal passato, vivi il presente, crea il tuo futuro MigliorShop e-commerce Il futuro della tua farmacia MigliorShop È il momento giusto per prendere una decisione strategica per

Dettagli

Migrazione delle soluzioni SAP. a Linux? I tre passaggi per una strategia di successo. Indice dei contenuti

Migrazione delle soluzioni SAP. a Linux? I tre passaggi per una strategia di successo. Indice dei contenuti Migrazione delle soluzioni SAP a Linux? I tre passaggi per una strategia di successo Indice dei contenuti 1. Comprendere a fondo le opzioni Linux a disposizione.................... 2 2. Creare un business

Dettagli

Definizione di Open Source

Definizione di Open Source L Open Source Definizione di Open Source In informatica, open source (termine inglese che significa sorgente aperta) indica un software i cui autori (più precisamente i detentori dei diritti) ne permettono,

Dettagli

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Non aspettare, il tempo non potrà mai essere " quello giusto". Inizia da dove ti trovi, e lavora con qualsiasi strumento di cui disponi, troverai

Dettagli

Tecnico Superiore per la filiera delle nuove produzioni vegetali e florovivaistiche

Tecnico Superiore per la filiera delle nuove produzioni vegetali e florovivaistiche Fondazione Minoprio - corso ITS Tecnico Superiore per la filiera delle nuove produzioni vegetali e florovivaistiche I social media Facebook La maggior parte dei proprietari di piccole aziende hanno dichiarato

Dettagli

Azienda 2.0. Le imprese e i social networks, opportunità e gestione dei rischi. Stefano Ventura

Azienda 2.0. Le imprese e i social networks, opportunità e gestione dei rischi. Stefano Ventura Azienda 2.0 Le imprese e i social networks, opportunità e gestione dei rischi Stefano Ventura 1. Il nuovo scenario social 2. Necessaria strategia 2.0 3. La nostra esperienza 4. La gestione dei rischi 1.

Dettagli

Milano, via Savona 15. Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè

Milano, via Savona 15. Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè EVENTO OLIVETTI Milano, via Savona 15 Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè Buon giorno a tutti, è per me un piacere oggi partecipare a questo evento organizzato per la presentazione della nuova

Dettagli

07 Approfondimento On-line, la vita è sharing

07 Approfondimento On-line, la vita è sharing 07 Approfondimento On-line, la vita è sharing On line, la vita è sharing 1 Internet esalta il bisogno di condividere e relazionarsi con gli altri. Ciò ha fatto la fortuna dei social media come Facebook,

Dettagli

Vodafone Case Study UnoPiù. Utilizziamo Vodafone da quando in azienda ci sono i cellulari. E da allora abbiamo sempre avuto un unico operatore.

Vodafone Case Study UnoPiù. Utilizziamo Vodafone da quando in azienda ci sono i cellulari. E da allora abbiamo sempre avuto un unico operatore. Utilizziamo Vodafone da quando in azienda ci sono i cellulari. E da allora abbiamo sempre avuto un unico operatore. L esperienza di Vodafone ci è utile anche per comprendere meglio quali tra le tante tecnologie

Dettagli

in un contesto di ricerca Perché usare il modello del software libero Alessandro Rubini

in un contesto di ricerca Perché usare il modello del software libero Alessandro Rubini Perché usare il modello del software libero in un contesto di ricerca Alessandro Rubini http://www.fsfeurope.org http://ar.linux.it La specificità del software

Dettagli

SCOPRI G2 AUTOMOTIVE. L ESCLUSIVO SISTEMA PERSONALIZZATO CHE GESTISCE IL TUO PARCO CLIENTI. E GENERA NUOVO BUSINESS.

SCOPRI G2 AUTOMOTIVE. L ESCLUSIVO SISTEMA PERSONALIZZATO CHE GESTISCE IL TUO PARCO CLIENTI. E GENERA NUOVO BUSINESS. SCOPRI G2 AUTOMOTIVE. L ESCLUSIVO SISTEMA PERSONALIZZATO CHE GESTISCE IL TUO PARCO CLIENTI. E GENERA NUOVO BUSINESS. Efficiente, rapido, su misura. G2 Automotive è l innovativo sistema di gestione specifico

Dettagli

Cosa significa misurare una strategia Riflessioni e pratiche dal mondo dell impresa. Andrea Manfredi Roma, 25 Novembre 2013

Cosa significa misurare una strategia Riflessioni e pratiche dal mondo dell impresa. Andrea Manfredi Roma, 25 Novembre 2013 Cosa significa misurare una strategia Riflessioni e pratiche dal mondo dell impresa Andrea Manfredi Roma, 25 Novembre 2013 Contenuti del documento SuperMoney Media Group Blasting News Cosa significa misurare

Dettagli

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra BG Ingénieurs Conseil, Ginevra Diego Salamon, datore di lavoro Su incarico dell AI la Cadschool, istituto di formazione per la pianificazione e l illustrazione informatica, ci ha chiesto se potevamo assumere

Dettagli

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati 1 Lo Sport come strumento educativo Lo sport per i bambini e ragazzi rappresenta una straordinaria opportunità di crescita. Grazie all attività motoria,

Dettagli

Sports Open Data. The Sports Statistic Website you re looking for...

Sports Open Data. The Sports Statistic Website you re looking for... Sports Open Data The Sports Statistic Website you re looking for... Cosa è Sports Open Data? Sports Open Data è un progetto nato nel giugno 2015 da Paolo Riva e Riccardo Quatra. Il progetto nasce dall

Dettagli

dal millenovecentonovantacinque

dal millenovecentonovantacinque E D I Z I O N I Dott. Nicola Borsetti Cav. Cesare Borsetti dal millenovecentonovantacinque Studio Borsetti s.r.l. Corso della Giovecca, 80-44121 Ferrara (Italia) Tel. (+39) 0532 210444 - Fax (+39) 0532

Dettagli

develon web d.social il potere della conversazione develon.com

develon web d.social il potere della conversazione develon.com develon web d.social il potere della conversazione develon.com Facebook, Twitter, Flickr, YouTube, forum tematici, blog, community... Qualcuno dice che il Web 2.0 ha cambiato il mondo. Qualcun altro, meno

Dettagli

Mentore. Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario

Mentore. Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario Mentore Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario Vision Creare un futuro migliore per le Nuove Generazioni Come? Mission Rendere quante più persone possibili Libere Finanziariamente Con

Dettagli

In caso di catastrofe AiTecc è con voi!

In caso di catastrofe AiTecc è con voi! In caso di catastrofe AiTecc è con voi! In questo documento teniamo a mettere in evidenza i fattori di maggior importanza per una prevenzione ottimale. 1. Prevenzione Prevenire una situazione catastrofica

Dettagli

Il controllo dell azienda nelle tue mani

Il controllo dell azienda nelle tue mani Il controllo dell azienda nelle tue mani Consulenza direzionale, organizzazione aziendale, information technology per reti in franchising e gestione diretta. PASSEPARTOUT Dal 2011 partner Passepartout,

Dettagli

Architetture Applicative

Architetture Applicative Alessandro Martinelli alessandro.martinelli@unipv.it 6 Marzo 2012 Architetture Architetture Applicative Introduzione Alcuni esempi di Architetture Applicative Architetture con più Applicazioni Architetture

Dettagli

Le piccole e medie imprese danno la giusta importanza al disaster recovery?

Le piccole e medie imprese danno la giusta importanza al disaster recovery? Studio Technology Adoption Profile personalizzato commissionato da Colt Settembre 2014 Le piccole e medie imprese danno la giusta importanza al disaster recovery? Introduzione Le piccole e medie imprese

Dettagli

Augure Influencers Ranking Tutto sulla metodologia AIR

Augure Influencers Ranking Tutto sulla metodologia AIR Augure Influencers Ranking Tutto sulla metodologia AIR V1.0 Ottobre 2014 Oualid Abderrazek Product Marketing Augure Influencers Ranking 2 Contents 1. Contesto...4 2. L algoritmo...4 a. Esposizione...5

Dettagli

Missione e Company Profile

Missione e Company Profile Missione e Company Profile Aritech Consulting è una Agenzia di Rappresentanza che si propone come Internet Company pura, attiva nella fornitura di servizi e soluzioni ad alto valore aggiunto nella rete

Dettagli

Le licenze The cathedral and the bazaar Il mercato Open Source l'open Source come soluzione aziendale

Le licenze The cathedral and the bazaar Il mercato Open Source l'open Source come soluzione aziendale L'OPEN SOURCE COME MODELLO AZIENDALE Le licenze The cathedral and the bazaar Il mercato Open Source l'open Source come soluzione aziendale LE LICENZE La licenza Libera più conosciuta è la GNU General Public

Dettagli

Marketing Multimedia Innovative Communication Technology

Marketing Multimedia Innovative Communication Technology Marketing Multimedia Innovative Communication Technology Chi siamo Marketing Multimedia nasce nel 1993, dall idea e dall entusiasmo di Roberto Silva Coronel. Roberto Silva Coronel, classe 1969, ha fatto

Dettagli

Sfrutta appieno le potenzialità del software SAP in modo semplice e rapido

Sfrutta appieno le potenzialità del software SAP in modo semplice e rapido Starter Package è una versione realizzata su misura per le Piccole Imprese, che garantisce una implementazione più rapida ad un prezzo ridotto. E ideale per le aziende che cercano ben più di un semplice

Dettagli