6. Visualizzazione orario

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "6. Visualizzazione orario"

Transcript

1 6. Visualizzazione orario Il livello Visualizzazione dell orario rappresenta la scheda che permette all utente amministratore dell orario di consultare le griglie delle lezioni prodotte da EasyCourse. L orario delle lezioni può essere consultato per le simulazioni il cui stato risulta essere completata, provvisoria oppure definitiva. La visualizzazione dell orario avviene grazie alla ricerca dell orario delle lezioni attraverso un filtro con i parametri di selezione e la successiva visione dell orario selezionato su una griglia settimanale. 6.1 Tipologie di visualizzazioni Parametri di selezione Visualizzazione orario... 4 Colori e contenuto delle celle... 4 Informazioni della cella di lezione... 6 Aule libere... 7 Tipologie di modifiche dell orario Report violazioni prodotte Modifiche bloccanti dell orario Mossa migliore Opzione Vai all orario Aggiungi ed elimina lezione Abilita e disabilita insegnamento Blocca e sblocca lezioni dell insegnamento Ricalcola l orario delle lezioni Elimina vincolo Note sulla griglia dell orario EasyCourse Calendar Pag. 1

2 6.1 Tipologie di visualizzazioni L utente accede alla scheda del menù denominata Visualizzazione orario dalla quale può prendere visione delle seguenti griglie dell orario delle lezioni: SEDE Permette di visualizzare tutte le lezioni del giorno che si svolgono nelle aule di una medesima sede. In questo caso la griglia di visualizzazione presenta sulle colonne le aule della sede e sulle righe i time-slot della giornata. Un link permette di visualizzare le aule della sede nelle altre giornate della settimana. Tipologia di visualizzazione: AULE sulle colonne e SLOT sulle righe (con possibilità di cambiare il giorno di visualizzazione). AULA Permette di visualizzare tutte le lezioni settimanali svolte in una specifica aula. E possibile visualizzare l orario anche dell aula dummy ( aula virtuale ). La visualizzazione dell aula dummy presenta solamente insegnamenti non impostati all aula dummy (con etichetta). Tipologia di visualizzazione: GIORNI sulle colonne e SLOT sulle righe. CURRICULUM Permette di visualizzare tutte le lezioni settimanali di uno stesso curriculum o di un sotto-curriculum. Gli insegnamenti proposti in questo orario sono le lezioni degli insegnamenti obbligatori, a scelta e consigliati contenuti all interno del curriculum selezionato. Tipologia di visualizzazione: GIORNI sulle colonne e SLOT sulle righe. DOCENTE Permette di visualizzare tutte le lezioni settimanali di un docente selezionato. Tipologia di visualizzazione: GIORNI sulle colonne e SLOT sulle righe. Nel paragrafo 6.3 saranno descritte gli strumenti di gestione e revisione degli orari che aiutano nel corretto funzionamento della griglia degli orari delle lezioni; le funzionalità descritte, a meno di casi particolari segnalati nei diversi paragrafi, sono presenti in tutte le visualizzazioni di orari sopra indicati. Pag. 2

3 6.2 Parametri di selezione Una volta scelta la visualizzazione dell orario delle lezioni di interesse, rispetto alle alternative indicate nel paragrafo precedente, EasyCourse propone un filtro con i parametri di selezione dal quale identificare l orario da visualizzare. SEDE E necessario selezionare l istanza di calcolo, la sede e il giorno della settimana che si desidera visualizzare. Ricordiamo che l istanza di calcolo che compare inizialmente nel filtro è sempre l istanza corrente oppure, nel caso in cui non esista un istanza corrente, comparirà sempre la simulazione più recente. E inoltre possibile selezionare la tipologia di griglia che consigliamo di mantenere sull opzione nuova versione. AULA E necessario selezionare l istanza di calcolo e l aula da visualizzare. Ricordiamo che l istanza di calcolo che compare inizialmente nel filtro è sempre l istanza corrente oppure, nel caso in cui non esista un istanza corrente, comparirà sempre la simulazione più recente. E inoltre possibile selezionare la tipologia di griglia che consigliamo di mantenere sull opzione nuova versione. CURRICULUM E necessario selezionare l istanza di calcolo, il corso di laurea e il curriculum (anno ed eventuale percorso) da visualizzare; per i curricula costituiti da più sottocurricula è possibile stabilire se visualizzare tutti gli orari oppure solo quelli di uno specifico sottocurriculum. Ricordiamo che l istanza di calcolo che compare inizialmente nel filtro è sempre l istanza corrente oppure, nel caso in cui non esista un istanza corrente, comparirà sempre la simulazione più recente. E inoltre possibile selezionare la tipologia di griglia che consigliamo di mantenere sull opzione nuova versione. DOCENTE E necessario selezionare l istanza di calcolo e il docente per il quale visualizzare l orario. Ricordiamo che l istanza di calcolo che compare inizialmente è sempre l istanza corrente oppure, nel caso in cui non esista un istanza corrente, comparirà sempre la simulazione più recente. E inoltre possibile selezionare la tipologia di griglia che consigliamo di mantenere sull opzione nuova versione. Pag. 3

4 6.3 Visualizzazione orario L orario delle lezioni sarà visualizzato con una griglia sulla quale, in ogni casella, possono essere allocate una o più lezioni. Ricordiamo che la griglia temporale è stata definita nel livello Giorni e fasce orarie e può essere ridefinita a seconda delle necessità della Struttura Didattica. Occorre prestare estrema attenzione a questo livello, poiché esso esprime tutte le informazioni relative al calendario su cui l utente sta lavorando. In seguito presenteremo tutte le caratteristiche della griglia dell orario delle lezioni visualizzata. Colori e contenuto delle celle Una prima serie di informazioni è data dal COLORE e dal CONTENUTO visualizzato nelle celle della griglia temporale. Il colore delle celle contenenti delle lezioni è inizialmente associato ad ogni Insegnamento visibile in griglia. Nell esempio seguente, tutte le lezioni dello stesso insegnamento sono colorate con lo stesso colore nella griglia temporale; questo viene fatto per favorire la localizzazione a colpo d occhio delle attività di lezione all interno della griglia. Cambia colorazione Il colore delle celle della griglia temporale può essere modificato agendo sulla selezione in alto a destra della griglia stessa; è possibile colorare le celle di lezione anche per Aula (è possibile verificare quante volte lo stesso curriculum cambia aula durante il giorno), per docente (risulta molto utile nell orario Mostra Conflitti per evidenziare i conflitti di lezioni dello stesso docente) oppure per insegnamento obbligatorio/consigliato (molto utile per verificare la non sovrapposizione di insegnamenti obbligatori in presenza di molti insegnamenti consigliati). In seguito la stessa visualizzazione presentata precedentemente colorata a seconda delle scelte possibili. Visualizzazione per aula Visualizzazione per docente Visualizzazione per obbligatorio/consigliato Il contenuto delle celle presenta sempre tre informazioni importanti: Pag. 4

5 Nome dell insegnamento in ALTO qualora il nome dell insegnamento fosse troppo lungo, EasyCourse inserisce dei punti di sospensione per non appesantire troppo la visualizzazione. Nome e Cognome del docente al CENTRO qualora ci fossero più docenti titolari, EasyCourse scriverà tutti i docenti della lezione. Nome dell Aula in BASSO A DESTRA (a seconda della configurazione iniziale del software viene presentata anche la specifica della sede in cui si trova l aula. Tutti gli insegnamenti obbligatori e a scelta vengono identificati con il carattere NERO GRASSESSO. Tutti gli insegnamenti consigliati invece vengono identificati con un carattere GRIGIO GRASSETTO Nel caso in cui una casella sia stata disabilitata dalla pianificazione degli orari, questa verrà riempita completamente con una X. Nell esempio seguente il caso di un orario con pausa pranzo fissa. Celle disabilitate Nel caso in cui la lezione sia stata impostata (non può essere spostata su altri time slot attraverso il trascinamento), questa viene visualizzata con un triangolino azzurro in alto a destra. Dettaglieremo in seguito le modalità di imposizione di una lezione ad un periodo. Nel caso in cui, nella visualizzazione dell orario delle lezioni ci siano una o più sovrapposizioni temporali di orario, le lezioni possono essere visualizzate attraverso il triangolo rosso; nell esempio a fianco, nella stessa cella sono presenti 3 lezioni diverse. Pag. 5

6 Le lezioni sovrapposte possono essere visualizzate sia nella vista per curriculum (sovrapposizioni logiche di insegnamenti obbligatori-obbligatori, obbligatori-consigliati e consigliati-consigliati), nella vista per docente (sovrapposizioni di due lezioni diverse dello stesso docente) oppure nella vista per sede e aula (sovrapposizioni di due lezioni nella stessa aula nello stesso momento). Le lezioni posso anche essere trascinate nei periodi adibiti al pranzo oppure dichiarati impossibili dal vincolo Insegnamento-Periodo. In questo caso la cella dell insegnamento sarà presentata con lo stesso colore delle altre lezioni dello stesso insegnamento ma con un alto livello di trasparenza; il report delle violazioni segnalerà la presenza di una lezione in un Timeslot impossibile per l insegnamento. Lezione pianificata in periodo del pranzo Vogliamo infine evidenziare che i time-slot dichiarati disabilitati (non relativi alla pausa pranzo) dal livello Gestione dei dati» Periodi didattici non potranno essere occupati da alcuna lezione, neppure attraverso il trascinamento delle lezioni. Queste celle vengono identificate con la X ma con un colore grigio scuro. Informazioni della cella di lezione Per la visualizzazione completa delle informazioni relative alla lezione, è possibile utilizzare il menù contestuale della griglia. Il menù contestuale può essere visualizzato portando il cursore del mouse su una specifica casella e cliccando sul tasto destro del mouse. Informazioni slot La voce del menù Informazioni slot permette di visualizzare tutte le informazioni della lezione. Pag. 6

7 Questa funzionalità permette di accede ad una serie di informazioni relative alle attività che avranno luogo nell arco di tempo a cui si riferisce il time-slot medesimo, quali il nome dell insegnamento, i professori dell insegnamento in oggetto, il luogo in cui avrà luogo l insegnamento, che si specifica in Aula, Capienza (dell aula) e Sede ed infine i curricula all interno del quale l insegnamento in oggetto è previsto. La visualizzazione delle informazioni complete risulta molto importante soprattutto quando non è subito visibile il nome completo dell insegnamento, come nell esempio: Scorrere con lo scroll verticale per visualizzare tutte le informazioni della lezione Aule libere E molto frequente, durante gli spostamenti manuali di orario, verificare se la lezione può essere trascinata in uno slot che contiene un aula libera idonea per il suo svolgimento. La visualizzazione istantanea delle aule libere è possibile posizionando il cursore del mouse in prossimità di una cella della griglia temporale ed agendo dal menù contestuale voce Aule libere. Le informazioni sulle aule libere che vengono proposte all utente sono: Nome dell aula Capienza dell aula; Time-slot liberi a partire da quello considerato. Quest ultimo dato è importante nel momento in cui la lezione che si vuole posizionare copre più fasce temporali consecutive (e quindi, graficamente, più time-slot), al fine di individuare uno spazio idoneo ed evitare spostamenti durante la lezione stessa. Mostra conflitti Durante gli spostamenti manuali delle lezioni, oltre all aula libera, è necessario anche verificare che le lezioni non vengano sovrapposte ad altre generando conflitti logici; questa situazione è particolarmente sgradita in quanto lo studente dovrebbe svolgere nello stesso momento due lezioni obbligatorie. Pag. 7

8 Supponiamo ad esempio di voler trascinare l insegnamento di Demografia del Prof. Steven Gerrard. L insegnamento di Demografia (in verde, presente il lunedì e il martedì) è presente in due curriculum; l orario dei due curricula è quello proposto in seguito. L orario delle lezioni di Demografia risulta sempre lo stesso perché si tratta di una condivisione dello stesso insegnamento su due curricula diversi. Per poter verificare che l insegnamento di Demografia possa essere spostato in qualche altra cella temporale senza che questo spostamento provochi sovrapposizioni logiche, è necessario controllare, su entrambi gli orari delle lezioni che lo spostamento non vada in conflitto con altri insegnamenti obbligatori. Inoltre, è necessario verificare che il docente non tenga altri insegnamenti in altri slot. La funzionalità mostra conflitti, presente nel menù contestuale, permette di visualizzare in un unica schermata tutte le lezioni in conflitto con l insegnamento selezionato, ossia: Insegnamenti obbligatori e consigliati su tutti i curricula in cui esso è presente Insegnamenti dello stesso docente Inoltre, la funzionalità permette di visualizzare eventuali richieste temporali del docente (desiderata). In seguito la funzionalità mostra conflitti applicata all esempio precedente: Pag. 8

9 La visualizzazione proposta è l unione delle viste precedentemente proposte, dell orario completo del docente e dei desiderata temporali del docente. Le celle contraddistinte da un triangolo rosso o giallo, rappresentano desiderata espressi dal docente rispettivamente per l impossibilità o sgradevolezza nello svolgere la lezione in quello slot. Nell esempio precedente si evince che uno spostamento possibile per la lezione di demografia, rispetto al resto dell orario, è quello che porta una delle lezioni alle 16:00-18:00 del lunedì, in cui nessuna lezione risulta in conflitto. Nella visualizzazione del mostra conflitti ci saranno molti insegnamenti in sovrapposizione fra loro (rettangolo rosso); questo non significa che necessariamente ci sia un vincolo infranto, perché la sovrapposizione può riguardare due insegnamenti appartenenti a curricula diversi, che contemporaneamente risulterebbero in conflitto con un altro insegnamento, ovvero quello rispetto al quale abbiamo cliccato Mostra Conflitti. Nella parte superiore della griglia è possibile inoltre visualizzare il numero totale di studenti dell insegnamento; questa informazione, affiancata dal comando delle aule libere descritto in precedenza, permette di fornire all utente tutte le informazioni necessarie per lo spostamento delle lezioni. Pag. 9

10 Tipologie di modifiche dell orario L orario delle lezioni prodotto dall elaboratore automatico solitamente deve essere revisionato per poter soddisfare nuove esigenze del docente oppure per verificare nuove situazioni sulla disponibilità delle aule. EasyCourse offre attraverso il livello Visualizzazione orario gli strumenti per modificare gli orari prodotti; in particolare, le possibilità di revisione sono di tre tipi: Spostamento aula: posizionando il cursore del mouse sopra la lezione da spostare, utilizzando il menù contestuale (tasto destro), è possibile scegliere l opzione Spostamento aula. Nell esempio precedente si sceglie di spostare le lezioni di Informatica di base dall aula B all aula A di Largo Colombo. L opzione N. slot permette di scegliere se spostare tutte le lezioni attigue dell insegnamento (in questo caso due) nella nuova aula; questo è il caso maggiormente frequente ed è per questo motivo che l opzione di default è proprio tutti, ossia spostamento di tutte le lezioni nella nuova aula. In alternativa, agendo sulla select dell opzione N-slot è possibile scegliere di spostare solamente una parte della lezione. Descriveremo in seguito la valutazione preventiva della modifica che verifica le violazioni sul piano. Spostamento: posizionando il cursore del mouse sopra la lezione da spostare e tenendo premuto il tasto sinistro del mouse, è possibile trascinare la lezione in un altro time slot. Lo spostamento di lezione permette di trasferire una lezione da una cella all altra con eventuale cambio di aula; abbiamo già visto in precedenza le verifiche con le opzioni del Mostra conflitti e Aule libere che permettono di controllare gli spostamenti. Lo spostamento è possibile selezionando l opzione spostamento nella sezione Tipo mossa (opzione di default in quanto la più frequente). Descriveremo in seguito la valutazione preventiva della modifica che verifica le violazioni sul piano. Quando si spostano blocchi di lezione, come nel caso dell insegnamento dell esempio precedente, è importante fare attenzione di posizionarsi sulla prima lezione del blocco, affinché lo spostamento venga effettuato su tutto il blocco di lezioni. Scambio: allo stesso modo della modifica di spostamento, posizionando il cursore del mouse sopra la lezione da spostare e tenendo premuto il tasto sinistro del mouse, è possibile trascinare la lezione in un altro time slot che presenta un altro insegnamento. Lo scambio permette di scambiare istantaneamente due lezioni aventi lo anche numero di slot diversi, scambiando oltre al periodo temporale anche l aula utilizzata. Nella modifica di scambio è necessario far attenzione di prendere la prima cella del blocco da spostare e trascinarla sulla prima cella del blocco dell insegnamento di scambio. Quando la simulazione interessata dalle modifiche dell orario è la simulazione definitiva, le modifiche dell orario Spostamento e Scambio possono comportare anche l aggiornamento automatico delle date di inizio e fine delle lezioni; questo aggiornamento avviene solamente qualora l insegnamento interessato dalla modifica abbia impostato delle date di inizio e fine lezioni (vedi livello Interfaccia docenti» Primo Semestre» Data inizio/fine Pag. 10

11 insegnamenti). Supponiamo che la data di inizio dell insegnamento Economia Aziendale sia lunedì 7 ottobre e la lezione del lunedì, dell orario della settimana tipo, venga trascinata il martedì, allora il sistema aggiornerà automaticamente la data di inizio alla data più vicina (in questo caso appunto martedì 8 ottobre). Il sistema segnala sempre, in prossimità dell intestazione della griglia oraria, che si sta visualizzando la simulazione con stato definitiva: Report violazioni prodotte Le modifiche dell orario sopra descritte sono sempre accompagnate da importanti informazioni preventive sullo stato della mossa; in particolare vengono segnalate preventivamente tutte le violazioni che la mossa crea rispetto alle regole impostate nel livello Generazione dell'orario» Periodo didattico» Regole del calcolo. Un esempio di report delle violazioni prodotte è proposto in seguito: Elenco delle violazioni prodotte dalla modifica manuale Qualora le violazioni presentassero un numero positivo, allora queste sono veri e propri peggioramenti della modifica sul piano; più alto è il numero accanto alla violazione e più importante sarà la violazione (il numero deriva dal peso associato alla regola violata nel livello Generazione dell'orario» Periodo didattico» Regole del calcolo. Qualora invece il valore accanto alla violazione fosse negativo, questo significa che la modifica migliora la soluzione per quanto riguarda tale regola. EasyCourse verifica, attraverso la somma delle violazioni, se tale modifica complessivamente migliora, peggiora o mantiene inalterata la qualità della soluzione. Cliccando sul tasto Invia, il sistema permette di effettuare ugualmente la modifica, indipendentemente dalle violazioni prodotte; parleremo in seguito di quali sono le modifiche bloccanti, ossia quelle mai permesse dal sistema; cliccando sul tasto Annulla viceversa la modifica non sarà presa in carico. Quando EasyCourse viene utilizzato per riportare semplicemente l orario delle lezioni già prodotto sul cartaceo nella griglia di orario, allora consigliamo di togliere la spunta dal quadratino Valuta violazioni nella parte superiore sinistra della griglia temporale; questa opzione permette di non visualizzare il report delle violazioni sopra descritto velocizzando il processo di inserimento dell orario delle lezioni nella griglia di EasyCourse. Visualizza o non visualizza il report delle violazioni Pag. 11

12 Modifiche bloccanti dell orario EasyCourse permette una grande flessibilità nelle modifiche manuali dell orario delle lezioni; gran parte delle segnalazioni sulle modifiche all orario sono delle violazioni non bloccanti ma che vengono opportunamente indicate all utente tramite la schermata di Report precedentemente descritta. Anche situazioni particolarmente sgradite, come ad esempio la presenza di due lezioni pianificate contemporaneamente nella stessa aula, oppure la sovrapposizione di due lezioni di due insegnamenti diversi dello stesso docente, possono essere realizzata attraverso delle modifiche manuali accompagnate sempre da segnalazioni all utente. Questa scelta è dettata dalla grande quantità di casistiche, anche molto particolari, che si possono presentare nel sistema universitario e per le quali si è preferito poter fornire la massima libertà nella revisione degli orari. Nonostante questo, esistono delle situazioni che non consentono lo spostamento delle lezioni; queste situazioni sono descritte in seguito. Insegnamenti con imposizione Insegnamento-Periodo o Insegnamento-Aula-Periodo: lo spostamento di insegnamenti imposti in un determinato periodo (vedere Vincolo Insegnamento-Periodo, Vincolo Insegnamento-Aula-Periodo e in seguito il paragrafo Blocca e Sblocca insegnamento) non è mai permesso. Il tentativo di spostamento di una lezione impostata in un determinato periodo provoca un messaggio bloccante di questo tipo: Insegnamenti con imposizione Insegnamento-Aula: lo spostamento di aula di un insegnamento imposto in una determinata aula (vedere Vincolo Insegnamento-Aula) non è mai permesso. Il tentativo di spostamento di una lezione impostata in una determinata aula provoca un messaggio bloccante di questo tipo: Indisponibilità temporale dell aula: lo spostamento della lezioni di un insegnamento in un periodo in cui l aula risulta non disponibile in quanto è stato applicato un vincolo (vedere Vincolo Aula-Periodo impossibile) non è mai permesso. Il tentativo di spostamento di una lezione impostata in una determinata aula provoca un messaggio bloccante di questo tipo: Pag. 12

13 Qualora fosse necessario effettuare uno spostamento che risulta bloccante, per eliminare il vincolo l utente deve svolgere le seguenti operazioni: Accedere al livello di vincolo da eliminare (rispettivamente, negli esempi precedenti, Vincolo Insegnamento-Periodo, Vincolo Insegnamento- Aula-Periodo, Vincolo Insegnamento-Aula e Vincolo Aula-Periodo). Eliminare il vincolo che vieta lo spostamento (togliere l imposizione al periodo, all aula, eliminare l impossibilità temporale di aula, ecc ). Aggiornare la simulazione in considerazione dal livello Gestione del calcolo. Posizionarsi nuovamente sulla visualizzazione dell orario precedente ed eseguire nuovamente la mossa. L eliminazione delle imposizioni dell orario può essere fatto anche dalla griglia di orari, attraverso i pulsanti Sblocca nella parte inferiore della griglia temporale che descriveremo in seguito. Mossa migliore Il menù contestuale permette inoltre agire su tre funzionalità importanti: Mossa migliore per l insegnamento: valuta e propone all utente la migliore modifica di tutte le lezioni dell insegnamento selezionato; questo significa che il sistema propone la mossa che abbatte maggiormente le violazioni delle lezioni dell insegnamento selezionato. Attenzione, se si sta visualizzando un orario di aula, potrebbe capitare che non tutte le lezioni di quell insegnamento siano visibili; la mossa migliore valuta tutte le mosse associate alle lezioni dell insegnamento anche se alcune di queste non sono visualizzate da interfaccia. E possibile che non esistano modifiche migliorative per l insegnamento, quindi in questo caso il sistema proporrà quella meno invasiva ( o a costo zero). Mossa migliore per la lezione: il concetto è lo stesso descritto in precedenza, ma la valutazione viene fatta solamente per la lezione selezionata per quel insegnamento. Mossa migliore per l orario corrente: la valutazione della miglior modifica possibile è fatta su tutti gli insegnamenti dell orario che si sta visualizzando. Selezione delle tre tipologie di mossa migliore per l orario In tutti e tre i casi il sistema propone il report preventivo della miglior mossa possibile con la possibilità di eseguirlo oppure no. Pag. 13

14 La mossa migliore è piuttosto utile quando ad esempio vengono aggiunti nuovi insegnamenti all offerta didattica nel periodo didattico in considerazione. In questo caso la mossa migliore sul nuovo insegnamento consente di trovare le allocazioni migliori all insegnamento (sia in termini di periodo di lezione, sia in termini di aula). Opzione Vai all orario Il menù contestuale presenta due utili opzioni che permettono di passare molto rapidamente da una visualizzazione all altra; le due opzioni sono le seguenti: Vai all orario dell aula: permette di visualizzare la pagina dell orario riferito all aula della lezione interessata. Vai all orario del docente: permette di visualizzare la pagina dell orario riferito al docente della lezione interessata. I due tasti Vai all orario Aggiungi ed elimina lezione Il menù contestuale presenta due utili opzioni che permettono rispettivamente di aggiungere ed eliminare una lezione di un insegnamento di interesse. I due tasti Aggiungi ed Elimina una lezione La funzionalità Aggiunti una lezione permette di aggiungere sulla griglia temporale dell orario una lezione dell insegnamento a cui si riferisce il timeslot desiderato. Appare così una pop-up attraverso la quale è possibile stabilire l aula, il giorno e la fascia oraria in cui la lezione dovrà svolgersi: Pag. 14

15 Cliccando sul tasto Invia, la nuova lezione sarà inserita nella griglia temporale. L aggiunta di una nuova lezione provoca la modifica del numero di lezioni dell insegnamento relativo e la distribuzione delle lezioni di quel insegnamento viene modificata di conseguenza. La funzionalità Elimina la lezione permette di eliminare dalla griglia temporale la lezione dell insegnamento selezionata. L eliminazione della lezione di un insegnamento provoca la modifica del numero di lezioni dell insegnamento stesso, e la distribuzione delle lezioni viene successivamente modificata in modo automatico dal sistema. Queste due funzionalità sono molto utili perché permettono di modificare il numero di lezioni di un insegnamento direttamente dalla griglia temporale, senza la necessità di farlo dal livello Distribuzione lezioni ed aggiornare, in seguito, la simulazione. Abilita e disabilita insegnamento Il menù contestuale presenta un opzione che permette di disabilitare completamente un insegnamento dalla griglia, ossia di poterlo escluderlo dall orario delle lezioni. La disabilitazione apportata da questo livello è del tutto analoga a quella che viene fatta dal livello Distribuzione delle lezioni ma, a differenza di questa, l orario viene automaticamente aggiornato e le lezioni dell insegnamento vengono immediatamente eliminate dalla griglia senza la necessità di aggiornare la simulazione. Qualora venga visualizzato l orario di un curriculum, il corso disabilitato risulta presente nella legenda sotto la griglia temporale e la sua riga è colorata di grigio. Tasto Disabilita In seguito il corso disabilitato visibile dalla legenda: Pag. 15

16 Corso disabilitato Questa icona permette di riattivare le lezioni dell insegnamento in considerazione. L attivazione dell insegnamento ristabilisce l orario qualora questo in precedenza ne presentasse uno, altrimenti, qualora questa fosse la prima attivazione, assegna le lezioni in automatico sulla base della migliore collocazione possibile. Questa icona permette di disattivare le lezioni dell insegnamento in considerazione; la funzionalità è la medesima del menù contestuale descritta in precedenza. Qualora l insegnamento disattivato, non presenti già la distribuzione delle lezioni, la funzionalità abilità insegnamento permette all utente di definire rapidamente il profilo di distribuzione e pianificare automaticamente l orario in griglia: Imposta il profilo di distribuzione dell insegnamento Considerata l importanza delle due funzionalità di abilita e disabilita delle lezioni, è stata inserita anche la possibilità di selezionare in blocco gli insegnamenti presenti in legenda ed utilizzare i pulsanti Abilita e Disabilita per effettuare le operazioni con un unica operazione. Nell esempio seguente, l operazione permette di eliminare gli orari delle lezioni degli insegnamenti selezionati presenti in griglia. Multi select dei corsi da disattivare Pulsanti Abilita e Disabilita Blocca e sblocca lezioni dell insegnamento La griglia della visualizzazione orario presenta quattro pulsanti operativi molto importanti che permettono di impostare le lezioni pianificate. Pag. 16

17 Tasti per la gestione delle imposizioni delle lezioni Per lezioni imposte si intende lezioni il cui orario non può essere modificato né da modifiche manuali né tantomeno da nuove risoluzioni o miglioramenti di orario; le lezioni imposte sono congelate sulla griglia temporale con lo scopo di bloccare una porzione di orario attorno al quale verranno pianificate le altre lezioni. Le imposizioni possono essere di due tipologie: 1. Imposizione insegnamento-aula-periodo: queste imposizioni permettono di bloccare le lezioni dell insegnamento sia per quel che riguarda i time-slot pianificati, sia per quanto concerne l aula assegnata. 2. Imposizione insegnamento-periodo: questa imposizione permette di bloccare le lezioni dell insegnamento sono per quel che riguarda i timeslot pianificati; questa opzione è molto usata affinché l orario sia pianificato temporalmente dall utente attraverso dei trascinamenti manuali di lezione, lasciando all elaboratore di EasyCourse l assegnazione dell aula più adatta attraverso un miglioramento della soluzione. I pulsanti operativi Blocca insegnamento-aula-periodo e Sblocca insegnamento-aula periodo, permettono di bloccare tutte le lezioni dell insegnamento selezionato sia per time-slot che per aula; i pulsanti operativi Blocca insegnamento-periodo e Sblocca insegnamento-periodo, permettono di bloccare tutte le lezioni dell insegnamento selezionato per time-slot. Le imposizioni possono risultare molto utili quando è necessario configurare manualmente l orario di alcuni insegnamenti (con l utilizzo del trascinamento drag&drop). Questi vincoli possono essere inseriti solamente dalla visualizzazione dell orario e possono essere eliminate solamente da questo livello; i corrispettivi vincoli Insegnamento-Periodo (imposto) e vincoli Insegnamento Aula-Periodo (imposto) sono invece inseribili dai relativi livelli e non possono essere modificate dalla visualizzazione dell orario. Quando un insegnamento è stato impostato attraverso questi pulsanti, le lezioni in griglia presentano un rettangolino di colore blu in alto a destra. Inoltre nella legenda delle lezioni sotto la griglia verranno evidenziate in rosso i blocchi di lezione: Insegnamento con 5 lezioni e tutte e 5 le lezioni imposte Per verificare quali sono le imposizioni inserite per l insegnamento, portare il cursore del mouse sopra la scritta di colore rosso: Pag. 17

18 In questo caso l insegnamento è stato bloccato con il tasto Blocca insegnamento aula-periodo Qualora si tentasse a trascinare una lezione che presenta un imposizione, il sistema restituirà un messaggio di blocco: Per trascinare una lezione imposta in un altro slot, è necessario sbloccare le lezioni con i pulsanti precedentemente descritti. Ricalcola l orario delle lezioni La sezione dei pulsanti sotto la griglia temporale presenta un utile funzionalità che permette di Ricalcolare l orario delle lezioni di uno o più insegnamenti selezionati nella legenda, al fine di trovare la migliore sistemazione sulla griglia temporale. Il tasto ricalcola permette quindi di utilizzare l algoritmo di ottimizzazione per la migliore collocazione dei soli insegnamenti selezionati, utilizzando le regole del calcolo impostate in precedenza nell apposita sezione. Le lezioni imposte non subiranno mai modifica dell orario dalla funzionalità Ricalcola. Gli insegnamenti che risultano disattivi non saranno considerati dalla funzionalità Ricalcola. Tasti per la gestione delle imposizioni delle lezioni Elimina vincolo Il menù contestuale presenta un opzione che permette di eliminare un vincolo di imposizione per la lezione di un insegnamento di interesse. L opzione di eliminazione vincolo può essere effettuata solamente qualora ci sia una lezione imposta e qualora venga fatto un Mostra conflitti dell insegnamento di interesse: Pag. 18

19 Tasto Elimina vincolo Nell esempio precedente è stato effettuato un Mostra conflitti dell insegnamento di Fisica Tecnica, le cui lezioni del martedì risultano imposte. L opzione del menù contestuale Elimina vincolo permette di eliminare l imposizione della lezione per un successivo trascinamento in altri orari. La lezione può essere ora trascinata in altro slot orario Note sulla griglia dell orario Le quattro visualizzazioni di orario (per Sede, Aula, Curriculum e per Docente), possono presentare delle note nella parte inferiore della griglia oraria. Tutti gli insegnamenti interessati da una nota presentano un asterisco che accanto al nome che indica all utente di visualizzare la nota nella parte sottostante della griglia. Le note possono riguardare diversi aspetti che descriveremo in seguito. Data inizio/fine insegnamenti: se la griglia degli orari visualizzata presenta degli insegnamenti per i quali la data di inizio/fine insegnamenti è diversa dalla data di inizio/fine del periodo didattico (Vedi livello Interfaccia docenti» Periodo didattico» Data inizio/fine insegnamenti), allora questi vengono opportunamente segnalati nella parte inferiore della griglia temporale: Pag. 19

20 NOTE (*): L'insegnamento Informatica di base inizia venerdì 18 ottobre 2013 L insegnamento Disegno edile inizia giovedì 4 ottobre 2007 Lezioni annullate: se la griglia degli orari visualizzata presenta degli insegnamenti che presentano delle lezioni annullate durante il periodo didattico (Vedi livello Interfaccia docenti» Periodo didattico» Data inizio/fine insegnamenti), allora questi vengono opportunamente segnalati nella parte inferiore della griglia temporale: NOTE (*): Nei seguenti giorni le lezioni di Informatica di base NON saranno svolte: , Note insegnamento: se la griglia degli orari visualizzata presenta degli insegnamenti per i quali sono state espresse delle note testuali (Vedi livello Esportazione orario» Primo Semestre» Note insegnamenti), allora queste vengono opportunamente segnalate nella parte inferiore della griglia temporale: NOTE (*): Note per l'insegnamento Fisica Tecnica: Materiale dell'insegnamento sul sito web del docente Riportiamo infine il caso della nota per aula (vedere livello Esportazione orario» Primo Semestre» Note aula) che, a differenza delle note precedentemente descritte, viene visualizzata solamente nella visualizzazione per aula e viene presentata nel titolo della griglia di visualizzazione: Tasto Elimina vincolo Le note descritte in questo livello saranno riportate analogamente anche nelle pagine relative alla pubblicazione degli orari per gli studenti. EasyCourse Calendar Tutte le funzionalità che sono state descritte in questo documento sono utilizzate anche nel caso in cui la Struttura Didattica presenti una gestione Calendar di EasyCourse. A differenza della versione standard, in cui l intestazione della griglia temporale presentava il solo nome del giorno (lunedì, martedì, ecc ), nella versione Calendar la griglia oraria presenta anche il giorno specifico di svolgimento delle lezioni. Evidenzia giorno specifico Le due funzionalità aggiuntive della versione calendar sono descritte in seguito: Pag. 20

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

Informazioni demografiche e socio-economiche sugli Enti Locali

Informazioni demografiche e socio-economiche sugli Enti Locali Informazioni demografiche e socio-economiche sugli Enti Locali Utilizzo e funzionalità: L applicativo cerca di essere il più flessibile ed intuitivo possibile. Spetta all utente, in base alle necessità,

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

MASTERCOM. L indirizzo internet per accedere al registro elettronico è: https://82.185.224.202/mastercom/index.php.

MASTERCOM. L indirizzo internet per accedere al registro elettronico è: https://82.185.224.202/mastercom/index.php. MASTERCOM La piattaforma MASTERCOM funziona con Mozilla Firefox. L indirizzo internet per accedere al registro elettronico è: https://82.185.224.202/mastercom/index.php. Tramite l indirizzo https://82.185.224.202/registro/index.php

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

INTERMITTENTI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORM WEB

INTERMITTENTI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORM WEB INTERMITTENTI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORM WEB 1. Introduzione Attraverso la funzionalità Gestione chiamate intermittenti le aziende e i consulenti interessati potranno inviare il modulo di chiamata

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

ARGO SCUOLANEXT MANUALE UTENTE. Accesso Docente. Manuale d uso Rev. 11/07/2013. Pagina 1 di 56

ARGO SCUOLANEXT MANUALE UTENTE. Accesso Docente. Manuale d uso Rev. 11/07/2013. Pagina 1 di 56 Accesso Docente Manuale d uso Rev. 11/07/2013 Pagina 1 di 56 Sommario Premessa...5 Profili di Accesso ai servizi...5 Profilo Docente...6 Accesso...6 Area Registri...7 Registro di Classe...7 Scheda 1: Il

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

Guida all uso di. La Vita Scolastica per ipad

Guida all uso di. La Vita Scolastica per ipad Guida all uso di La Vita Scolastica per ipad Guida all uso dell app La Vita Scolastica Giunti Scuola aprire L APPlicazione Per aprire l applicazione, toccate sullo schermo del vostro ipad l icona relativa.

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

Guida ai servizi online della Provincia di Milano

Guida ai servizi online della Provincia di Milano Guida ai servizi online della Provincia di Milano - 1 - Il servizio CPI On line consente a tutti gli iscritti ai Centri per l impiego della Provincia di Milano di visualizzare, modificare e stampare alcune

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Modalità di iscrizione al TOLC Per iscriversi al TOLC è necessario compiere le seguenti operazioni: 1. Registrazione nella sezione TOLC del portale CISIA

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE Copyright 2008-2014 Lucanasoft di Vincenzo Azzone Tutti i diritti riservati. 1 Indice Generale INTRODUZIONE!...

Dettagli

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI GENERAZIONE ARCHIVI Per generazione archivi si intende il riportare nel nuovo anno scolastico tutta una serie di informazioni necessarie a preparare il lavoro

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014)

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014) GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad (v. 1.0.0 Maggio 2014) Benvenuto alla guida di configurazione della posta elettronica per dispositivi mobili tipo iphone/ipad. Prima di proseguire, assicurati

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO FARE UNA MAPPA CON OPENOFFICE IMPRESS START/PROGRAMMI APRIRE IMPRESS SCEGLIERE PRESENTAZIONE VUOTA. POI CLIC SU AVANTI E DI NUOVO SU AVANTI. QUANDO AVANTI NON COMPARE PIÙ, FARE CLIC SU CREA CHIUDERE LE

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Il programma è articolato in due parti.

Il programma è articolato in due parti. 1 Il programma è articolato in due parti. La prima parte: illustra il sistema per la gestione dell anagrafica delle persone fisiche, con particolare riferimento all inserimento a sistema di una persona

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA La Scheda Valutazione Anziano FRAgile al momento dell inserimento è abbinata al paziente. E possibile modificarla o inserirne una nuova per quest ultimo. Verrà considerata

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO Istruzioni per l accesso e il completamento dei corsi TRIO per gli utenti di un Web Learning Group 06 novembre 2013 Servizio A TRIO Versione Destinatari: referenti e utenti

Dettagli

Gestione Fascicoli Guida Utente

Gestione Fascicoli Guida Utente Gestione Fascicoli Guida Utente Versione 2.3 Guida Utente all uso di Gestione Fascicoli AVVOCATI Sommario Premessa... 4 Struttura... 5 Pagamento fascicoli... 9 Anagrafica Avvocati... 17 1.1 Inserimento

Dettagli

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0 Leg@lCom EasyM@IL Manuale Utente 1 Sommario Login... 5 Schermata Principale... 6 Posta Elettronica... 8 Componi... 8 Rispondi, Rispondi tutti, Inoltra, Cancella, Stampa... 15 Cerca... 15 Filtri... 18 Cartelle...

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A.

Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A. Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A. I passi necessari per completare la procedura sono:

Dettagli

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari Sistema Regionale ECM Pagina 1 di 7 1 Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari 1. Presentazione: L evento, destinato alle figure professionali di Tecnici

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra 2: Lo strumento di luce/ombra Scostamento Luce a «0%» e Ombra a «100%» Con lo strumento di luce/ombra possono essere fissati il punto più chiaro, il punto medio e quello più scuro dell immagine. Sotto

Dettagli

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 Premessa. In questa nuova versione è stata modificata la risoluzione (dimensione) generale delle finestre. Per gli utenti che navigano nella modalità a Finestre, la dimensione

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

ARGO SCUOLANEXT MANUALE UTENTE. Docente. Manuale d uso. Data ultima revisione 20/05/2013. Pagina 1 di 57

ARGO SCUOLANEXT MANUALE UTENTE. Docente. Manuale d uso. Data ultima revisione 20/05/2013. Pagina 1 di 57 Docente Manuale d uso Data ultima revisione 20/05/2013 Pagina 1 di 57 Sommario Scheda 1: Il Giornale... 7 Scheda 2: Assenze/Giustificazioni... 9 Pagina 2 di 57 Premessa Con ARGO-ScuolaNEXT, L innovativo

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE ONLINE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO SERVIZIO FRONT OFFICE GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE

Dettagli

Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0

Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0 - 1 - - Protocollo Informatico Pubblica Amministrazione Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0 Manuale utente - 1 - Proteus PA - 2 - - Protocollo Informatico Pubblica Amministrazione Indice 1

Dettagli

Università degli Studi Roma Tre. Prenotazione on-line

Università degli Studi Roma Tre. Prenotazione on-line Università degli Studi Roma Tre Prenotazione on-line Istruzioni per effettuare la prenotazione on-line degli appelli presenti sul Portale dello Studente Assistenza... 2 Accedi al Portale dello Studente...

Dettagli

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 Indice generale GUIDA A CALC 3.5... 3 1 Utilizzo dell'applicazione... 3 1.1 LAVORARE CON IL FOGLIO ELETTRONICO...3 1.2 MIGLIORARE LA

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli