Al Dirigente Scolastico dell Istituto Comprensivo di Pietra Ligure Prof.ssa Renata Lubatti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Al Dirigente Scolastico dell Istituto Comprensivo di Pietra Ligure Prof.ssa Renata Lubatti"

Transcript

1 Al Dirigente Scolastico dell Istituto Comprensivo di Pietra Ligure Prof.ssa Renata Lubatti Relazione finale Funzione Strumentale Area 2 insegnante Laura Zocco a.s I progetti per richiedere i fondi

2 Relazione finale a Gent. ma Dirigente, con questa mia relazione finale desidero informare Lei e il Collegio riguardo al mio operato svolto nel corrente anno scolastico. Un ringraziamento all Istituzione per la disponibilità, la collaborazione, il supporto dato alle tecnologie e al loro mantenimento dai laboratori informatici alle Lim. Mi sono impegnata quotidianamente per trovare, con alunni e colleghi, le migliori strategie per introdurre l informatica nella didattica in tutti gli ambiti disciplinari per tutte le classi. Mi sono occupata 1. della situazione Wifi e LIM delle scuole primarie. La situazione attuale delle LIM nella scuola primaria è la seguente: Pietra Ligure dott. Sordo 10 LIM su 10 classi, Pietra Viale Europa 6 su 6, Borgio Verezzi 5 su 5, Tovo 5 su 5, Giustenice 1 su 2 e Magliolo 3 su 3. Ad oggi abbiamo: - in tutti i laboratori di informatica pc interconnessi - nelle aule postazioni Lim complete di pc, proiettore, lavagna e monitor sulla cattedra con collegamento ad internet tramite Wi Fi funzionante e veloce. Tutti i colleghi possono accedere al registro elettronico senza problemi in classe utilizzando i dispositivi della scuola, recandosi nei laboratori o utilizzando i propri strumenti. Il plesso dott. Sordo è stato inoltre interconnesso con le 10 classi anche al fotocopiatore in leasing che, svolgendo anche il ruolo di stampante da ogni classe, sta ottimizzando tempi, risorse e costi, veramente un ottima soluzione. L ho proposta anche in Viale Europa. Forte la speranza che a breve, anche il Ministero, ci dia una mano sbloccando qualche finanziamento per aggiornare e mantenere ciò che abbiamo, e p e r c om p l e ta r e l i n s e r i m e n to d e l l e L I M n e l l a s e c o n d a r i a d i 1 g r a d o. Ringrazio il tecnico Fabio della Vnet di Pietra e la Ponente Informatica di Savona per i tempestivi interventi di sempre, la competenza e la disponibilità. Tutti ci auspichiamo che per il prossimo anno facciano ancora parte della nostra scuola, per darci una mano. Sono inoltre molto contenta di non essere più da sola in questo importante momento di cambiamenti e di poter condividere con: il professor Alluto Giulio che cura la scuola secondaria di Borgio Verezzi e il professor Gagliolo Nicola che cura la scuola secondaria di Pietra Ligure che ringrazio anche per gli scambi nella formazione e nella gestione del registro elettronico con tutti i colleghi dei due ordini di scuola.

3 Mi sono occupata anche 2. della riorganizzazione del software didattico da utilizzare nei laboratori informatici e sulle LIM con la ricerca delle tecnologie più avanzate con file più recenti, compatibili e innovativi 3. della ricerca di nuovi link selezionati dal Web per attività e verifiche online per le varie discipline e per gli INVALSI 4. della ricerca di files NOTEBOOK (utilizzabili con le LIM Smart) organizzati per discipline in una grande cartella online visibile da tutti in DROPBOX chiamata Formazione di Istituto con due cartelle principali: scuola primaria e scuola secondaria di 1 grado. (Abbiamo imparato ad usare meglio DROPBOX, un Cloud per la condivisione delle attività inserite da chi tra di noi, trovandole sul WEB o realizzandole personalmente, le abbia ritenute valide e utili per tutti) 5. della formazione sul Registro elettronico SPAGGIARI - scrutini organizzata nella stessa giornata in due incontri separati, uno per la scuola primaria nel plesso dott. Sordo e uno per la secondaria di 1 grado nella scuola di via Oberdan. Abbiamo imparato ad usare meglio il registro elettronico e conosciuto la funzione Scrutini apprezzandone funzionalità e vantaggi. Abbiamo discusso insieme sui punti di criticità e ne abbiamo parlato con gli esperti. L esperienza dell utilizzo del registro elettronico si è rivelata molto positiva 6. della gestione del sito della scuola impostato nuovamente per cambio gestore, più economico e più funzionale. Nelle novità del sito la parte riservata ai docenti alla quale si può già accedere solo con password personale. Creati tutti gli account, circa 125. Il prossimo anno si potrebbe utilizzare questa piattaforma per comunicazioni veloci in contemporanea a tutti gli insegnanti con avviso automatico tramite /sms 7. del supporto nei laboratori d informatica o in classe con la LIM ai colleghi che ne hanno fatto richiesta per problematiche varie: conoscenza nuovi software, strategie di lavoro, supporto al registro elettronico. Ho sempre cercato di intervenire tempestivamente su difficoltà prevalentemente tecniche risolvendo dove possibile di persona (all interno del mio plesso) o telefonicamente nelle altre scuole, programmando eventuali interventi urgenti nell arco delle 24/48 ore compatibilmente con il mio lavoro in classe e, dove non riuscivo io, con i tecnici di Pietra, V-net e di Savona, Ponente informatica.

4 HO 8. proposto progetti e iniziative per acquistare le LIM e steso relazioni per la richiesta di fondi alla Sagra pietrese, La sagra del nostralino, al Comune di Pietra Ligure e alla Fondazione De Mari per la quale ho realizzato anche un documento di ringraziamento per il contributo di euro ricevuto che, sommato ai soldi della sagra e alla donazione dal comune di Tovo e un po di fondi della scuola, sono state istallate 10 nuove LIM nelle scuola primarie e secondarie di 1 grado di Borgio Verezzi, Pietra Ligure e Tovo S.G. 9. cercato di portare avanti con impegno anche il ruolo assegnatomi come referente alla multimedialità e alle LIM intervenendo più velocemente possibile sia telefonicamente che personalmente da sola o con i tecnici nei vari plessi di scuola primaria per istallare nuovi software, caricare nuove attività o provare a risolvere problemi su strumenti informatici e connessioni Wifi 10. cercato, in collaborazione con i tecnici, di rendere sempre più funzionali, aggiornati e sicuri i laboratori insistendo anche con i Comuni affinché la connessione all interno dei laboratori, in classe con le LIM e sui pc personali/tablet dei docenti, diventasse attiva e veloce il prima possibile il mio ringraziamento, molto sentito, va all Istituzione per l appoggio che continua a dare a questa importante crescita. 11. svolto come e - tutor un laboratorio sulle tecnologie dal titolo Nuove tecnologie e loro impatto sulla didattica nella formazione ministeriale docenti Neoassunti 2014/15 presso l Iis Ferraris-Pancaldo di Savona rivolta a docenti di tutti i gradi di scuola. 12. relazionato per ringraziare per i fondi ricevuti e per richiederne altri: Progetto della Fondazione De Mari intitolato Le nuove tecnologie e l apprendimento per competenze - seconda parte come continuazione del progetto dello scorso anno, destinato, questa volta, solo alla scuola secondaria. Articolo per ringraziare il Circolo giovane Ranzi.

5 Il ringraziamento al Circolo giovane Ranzi La LIM: il ringraziamento della donazione alla nostra scuola al Circolo Giovane Ranzi nella persona del presidente Paolo Rembado. Grazie Sagra del Nostralino! Una nuova LIM per la scuola N. Martini di Pietra Ligure. È stata inaugurata il 3 maggio 2015 una nuova Lavagna Interattiva Multimediale (LIM) donata dalla Sagra del Nostralino di Ranzi con un due contributi di 1000 euro ciascuno, uno nel 2014 e l altro nel L inaugurazione è avvenuta nella classe 1B con alunni e professori alla presenza del Dirigente Scolastico prof. Renata Lubatti, del Presidente del Circolo giovane Ranzi Paolo Rembado e della vice-preside prof. Carla Mattea. Grande entusiasmo dei ragazzi che hanno visto entrare nella propria aula uno strumento multimediale straordinario, una preziosa tecnologia che, portando il mondo in classe, renderà le lezioni più accattivanti e contribuirà ad aumentare i livelli di cooperazione e partecipazione per il raggiungimento del successo scolastico anche per gli alunni disabili e in difficoltà. È oggi importante modificare gli ambienti di apprendimento attraverso l integrazione delle tecnologie nella didattica di classe: non più la classe in laboratorio, ma il laboratorio in classe! Grazie Presidente! Grazie Circolo giovane Ranzi! Una parte del ringraziamento alla Fondazione De Mari 20/10/2014 continua

6 Il ringraziamento alle ASSOCIAZIONI sul territorio pietrese Spett. le Associazione Facciamo Centro, desideriamo ringraziarvi per l aiuto che avete dato alla nostra scuola in questi anni. Il contributo, piccolo ma continuativo, ci ha consentito di andare avanti e di rimanere al passo con i tempi. Ci avete sempre accompagnato in queste iniziative nelle quali, un paio di giornate l anno, la scuola scende in piazza come parte integrante del territorio e vive momenti giocosi e piacevoli e di questo, siamo grati a tutti. Un ringraziamento al Comune di Pietra Ligure che da anni ci accompagna e alle Associazioni APA e AssoMare. Abbiamo acquistato nel tempo postazioni LIM complete e sostituito strumenti malfunzionanti e mantenuto in vita, con piccole riparazioni, i nostri laboratori. Entusiasti tutti, bambini ed insegnanti di poter partecipare a feste di piazza. Purtroppo il periodo del carnevale non sempre consente giornate belle e con il clima mite tipico della riviera e, anche quest anno, è andata così e così. Una proposta: perché non far mascherare tutti i bambini a giugno in una grande festa della scuola dal titolo Riprendiamoci il carnevale perduto? Grande stima e apprezzamento da parte di tutti noi, Dirigente Scolastico, docenti, alunni e famiglie. Con grande piacere inseriamo alcune immagini con tanti Grazie, grazie, grazie della festa appena trascorsa tra una goccia di pioggia e una folata di vento

7

8 13. condiviso: anche quest anno abbiamo approfondito le conoscenze e utilizzato strumenti per lavorare anche offline con le LIM CATCHER per il download di file audio e video dal WEB con eventuale conversione in tutti i formati utili e a realizzare semplici Menù personalizzati per gestire velocemente le attività che si desiderano affrontare con la classe nel laboratorio di informatica o alla LIM Dropbox, una grande cartella online, un grande contenitore virtuale sempre disponibile organizzato per discipline, tipologia di file dove ciascun docente potrà prelevare e inserire attività e verifiche realizzate personalmente o scaricate dal Web e condividerle con tutti. DROPBOX CARTELLE SCUOLA PRIMARIA e SECONDARIA di 1 GRADO INTERNO CARTELLA SCUOLA PRIMARIA 8

9 INTERNO CARTELLA ITALIANO INTERNO CARTELLA ITALIANO FILE NOTEBOOK PER LIM 9

10 INTERNO CARTELLA ITALIANO FILE WORD PER LIM e PC INTERNO CARTELLA ITALIANO FILE PDF PER LIM e PC 10

11 14. Le due grandi cartelle con tutti i file realizzate, una per la scuola primaria e una per la scuola secondaria di 1 grado, contengono le attività per le discipline suddivise per tipologia di file: Riepilogo: WORD POWER POINT NOTEBOOK PDF AUDIO e VIDEO. Alcuni documenti word contengono LINKS per attività online organizzate per discipline. È stato un lavoro molto impegnativo che ha richiesto un numero di ore di lavoro che non è quantificabile, ma gratificante in quanto consente a tutti di avere a disposizione sulla LIM o sui pc un infinità di materiale utile sempre pronto, aggiornabile e condivisibile. - Dropbox Notebook Catcher condividere e salvare file online il sito per i download LA NOSTRA SCUOLA HA CHIESTO DI PARTECIPARE A 2.0 a.s. 2015/ riproposto a giugno le tracce scritte tre anni fa durante la conferenza del 2012 della Polizia Postale di Genova alla quale avevo partecipato. Tale materiale era stato utile anche nel 2013 quando il Consiglio d Istituto aveva deciso di consegnarlo a tutti gli alunni della scuola secondaria di 1 grado dell Istituto. Sempre molto attuale, è stato utile anche quest anno in occasione della riunione su Bullismo e Cyberbullismo. 11

12 SAFETY INTERNET DAY GIORNATA DELLA SICUREZZA SU INTERNET Il SAFETY INTERNATIONAL DAY si svolgerà il 5 febbraio 2013 in oltre 90 paesi con l obiettivo di richiamare l attenzione di tutti ad avere comportamenti rispettosi dell altro nel nostro essere online, di utilizzare i social network avendo chiari i diritti e i limiti oltre i quali non possiamo e non dobbiamo andare, come purtroppo ci hanno evidenziato anche in Italia i recenti casi di cyberbullismo e le loro tragiche conseguenze su studenti giovanissimi. Il MIUR, Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca in qualità di membro istituzionale del Comitato del centro giovani Online invita tutte le scuole di ogni ordine e grado alla celebrazione di questa giornata e a promuovere iniziative centrate sul tema coinvolgendo studenti, docenti e genitori. L'evoluzione tecnologica degli ultimi anni ha reso indispensabile l'uso di Internet quale strumento di crescita, di scambio di informazioni e di creazione di nuove attività professionali. La sua rapida diffusione ha ben presto messo in evidenza i punti di debolezza della Rete stessa, in particolar modo con riferimento alla sicurezza informatica. Viene evidenziata la necessità di promuovere nei ragazzi un alfabetizzazione non solo sull uso degli strumenti informatici, ma in particolar modo sui rischi di Internet e sull uso consapevole delle nuove tecnologie in termini di sicurezza e privacy. Anche per Internet è opportuno sviluppare una cultura di base per un uso corretto (sicurezza e privacy) che insegni l insieme delle regole comportamentali che consentano di individuare situazioni pericolose da evitare o anche solo dubbie da gestire con senso critico. La Polizia delle Comunicazioni promuove progetti per sensibilizzare i giovani nei confronti di un cattivo uso della rete; solo una buona informazione potrà aiutare e tutelare i minori e non solo. Corretto approccio alla rete quindi e ai contenuti su Internet. Il minore va instradato sulle regole e informato riguardo a quale pena potrebbe andare incontro. Punti salienti piccoli flash! 1. L adulto diffida da ciò che non conosce (anche dalle tecnologie), mentre i giovani sono molto abili. È importante stare con i ragazzi quando navigano; meglio posizionare il pc in sala o in cucina e non in camera dove possono rimanere da soli se Internet è attivo. In ogni caso, a 9 anni, i bambini, non devono chattare Fanno domande strane? Su le antenne!!! GROOMING adescamento on line; spesso gli adescamenti vengono fuori perché i genitori se ne accorgono in modo accidentale. È importante segnalare eventuali sospetti, dobbiamo puntare a fare del bene. Fondamentale, per affrontare il problema, che i ragazzi parlino con gli adulti. Far capire loro che le persone che si conoscono in rete non sempre sono quelle che crediamo. Spot Polizia Postale: Fermiamo Mangiafuoco 12

13 2. I genitori dovranno avere più potere ispettivo; se il bambino/ragazzo cambia password o pin, insospettirsi, eventualmente togliere il pc/cellulare in mancanza di risposte. Lavorare su problematicità non mi dai il pin, perché parliamone Stessa cosa se il minore non consente l accesso alla sua cameretta molto probabilmente o c è qualcosa che non va o ha dei segreti da proteggere. Non attivare Internet non serve, è molto utile per lo studio e per la vita degli studenti. Il ragazzo che, non avendo la connessione vorrà navigare, lo farà ugualmente e maggiormente con gli amici e noi non potremo più avere quel minimo, prezioso controllo. 3. Grande problematica su minori oggi: pedopornografia black list - (legge gestori telefonici). I provider devono oscurare siti in black list per evitare che qualcuno vi capiti. n linea di massima vengono filtrati siti di pedopornografia e scommesse online (non legali). Maggiori rischi in Chat e giochi online. Dipendenza quando negano il tempo trascorso su Internet/socialnetwork. 4. Procurato allarme è reato. Perseguibilità già dai 14 ai 18 anni. In caso di offesa o dolo sarà eventualmente il genitore che dovrà risarcire anche il danno psicologico. A 14 anni, incapacità di valutare l azione. 5. Sarebbe opportuna una vasta campagna informativa, riunioni, conferenze, ampia platea, ma spesso i più interessati, come sempre, non partecipano, non si sentono coinvolti. Pedofilo: psicologo molto attento che cercherà di isolare il bambino, gli chiederà dove ha il pc, se ha una webcam, parlerà dei genitori per capire se il bambino comunica con loro, se hanno un dialogo. Il minore non si rende conto, poi subentra il ricatto. Queste persone danno finta sicurezza, coltivano il dialogo per mesi. Criminali che si nascondono ovunque. Criminali verso indifesi. Dobbiamo invitare i bambini a ragionare prima di pubblicare qualcosa su Internet e soprattutto non consentire loro di esporre foto e dati sensibili. Ragazzi timidi prediligono Facebook-Twitter senza sapere che i socialnetwork li espongono. Quando cominciano a girare le foto, ci troviamo in guai seri Purtroppo le foto e i video vanno in giro facilmente, anche con i cellulari. Nell intervento mirato, la Polizia si inserisce e chatta on line con il pedofilo a sua insaputa. Fondamentale l intervento tempestivo. Attività sotto copertura. La Polizia si frappone tra i diversi utenti. Controlli incrociati. Eccezionale spot della Polizia Postale contro la pedofilia: Cyberbullismo: grande effetto sui giovani. Filmati di prepotenza per dispetto, violenza, ricatto. Obiettivo: dare percezione di cosa si possa o no fare su Internet. A volte i ragazzi non sanno che possono essere perseguiti al di sotto dei 14 anni. È fondamentale lavorare sui genitori. Ogni pc che si affaccia ad Internet ha un numero DNS per la rintracciabilità; falsa certezza anonimato. Il bullo deve sapere che è controllato. Si può causare anche danno da risarcire. 13

14 Famiglie chiamate in causa se genitori di minori. La pena, in casi di reati legati al cyberbullismo va dai 6 ai 12 anni di reclusione mentre la multa per la famiglia va dai ai euro (poi eventuali attenuanti). Riprendere qualcuno senza consenso e/o pubblicarne foto e video sul web a insaputa dell interessato, potrebbe portare a spiacevoli conseguenze. Il Cyberbullismo coinvolge minori di età compresa tra i 10 e i 16 anni, un'immagine di bravi studenti, una competenza informatica superiore alla media, incapacità a valutare la gravità delle azioni compiute on-line: questo l'identikit del cyberbullo che usa internet per realizzare quello che magari non riesce a vendicare nella vita reale, quello che non ha il coraggio di fare nel cortile della scuola. Si conoscono tra i banchi di scuola o nella palestra del pomeriggio. Tramite il click del mouse, si sostituiscono ai compagni di classe più timidi sui social network e a nome di altri diffondono immagini e informazioni riservate tramite MMS sui telefonini, raccontano particolari personali o dichiarano disponibilità sessuali a nome delle compagne; questi i comportamenti devianti più spesso arrivati all'attenzione degli agenti della Polizia delle Comunicazioni. Numerosi i casi negli ultimi anni, ma nulla vieta di ritenere che i giovani tengano sotto silenzio molte delle prepotenze on-line perché non sanno che esistono leggi per tutelarli e perché, in fond, la sofferenza di "leggersi" insultato sul web è motivo di vergogna, è testimonianza di debolezza che non si vuole confessare nemmeno alla Polizia. Spot Polizia Postale: Il cyberbullismo è un reato SOCIALNETWORK (facebook/twitter) Non dovrebbero accedervi minori al di sotto dei 13 anni; chat con rischio adescamento, pericoli, bassa percezione di stabilire amicizie. I ragazzi dovrebbero sapere che dietro alle immagini ci sono persone e che tra di loro potrebbero nascondersi malintenzionati, criminali che sono ovunque, anche per strada. Spiegare ai bambini i pericoli del web con materiale e linguaggio diversificati, adatti ad un target di minori. Nessuno può ignorare il cambiamento, fondamentale il ruolo di genitori ed insegnanti nell educare e guidare i minori verso un uso consapevole degli strumenti tecnologici e di internet valorizzandone le enormi potenzialità affinché diventino strumento di condivisione e crescita utili per lo studio oggi, indispensabili per la vita domani. 14 Laura Zocco Consiglio di Istituto del 16 gennaio 2013

15 16. Collaborato all impostazione del Diario d Istituto, anche se in minima parte, visti i problemi di salute di mio padre che vive in Toscana a causa dei quali non ho potuto essere sempre presente agli incontri. 17. Organizzato il CARNEVALE PIETRESE e LA FESTA DI FINE ANNO in collaborazione con le funzioni strumentali Bertone Manuela per la scuola dell infanzia e Malatesta Antonio per la scuola secondaria di 1 grado. Il giorno sabato 14 febbraio 2015 ha avuto luogo il CARNEVALE pietrese finanziato dalle Associazioni FACCIAMO CENTRO, ASSOMARE e APA. Hanno partecipato le scuole dell infanzia e primarie dell Istituto Comprensivo. Sono stati organizzati banchetti a libera offerta del comprensivo dalla mattina alle otto fino alla sera alle per la vendita di bugie, fiori e gadgets per il mantenimento dei laboratori e delle LIM per la scuola primaria e materiale di consumo per l infanzia. Quest anno, finalmente, dopo 14 anni di carnevali in piazza, c è stata la vera sinergia tra le risorse del territorio e le scuole. Purtroppo il maltempo non ha consentito lo svolgimento di una bella festa che è stata riproposta a giugno come FESTA DELLA SCUOLA DI FINE ANNO e ha avuto grande successo: bambini tutti in maschera in una bellissima giornata di sole 15

16 Venerdì 5 giugno 2015 Un ringraziamento a tutti, grandi e piccoli, per aver condiviso una giornata piacevolissima, piena di gioia, musica e colori! Un grazie speciale all'associazione FACCIAMO CENTRO che ha offerto ai bambini buoni per fantastici gelati, caldissime "focaccine" e ottimi dolcetti :) Grazie anche al Comune di Pietra per il piccolo contributo, i dj e il trenino. Le insegnanti di scuola dell infanzia e primaria che hanno collaborato nelle due giornate: Arnaldi, Bertone, Bianchi, Bocchiola, Buzzurro, Camurri, Cassullo, Civano, Colantuoni, Crosta, De Luca, Desalvo, Fasulo, Furini, Gallantina, Gambaro, Giannattasio, Migliaccio, Montagna, Rebella, Scebba, Silvano, Solari, Tonelli, Vassallo, Venturino, Viola, Zocco, Zuffo. Secondaria: Malatesta e Mattea. Organizzare il carnevale è stato impegnativo, abbiamo dovuto prendere contatti con tutti, effettuare incontri anche in Comune con Associazioni, animatori, preparare cestini accattivanti con cose da vendere, regali a sorpresa, impacchettare bugie, preparare cartelloni e lavoretti dei bambini. Ma la fatica passa, quando vediamo tanta sinergia con le risorse del territorio, anche in momenti di crisi. Tutti, e dico proprio tutti, si sono stretti ancora una volta intorno alla nostra scuola con affetto e collaborazione vera. Alla prossima!!! Funzione strumentale area 2 Pietra Ligure 18 giugno Laura Zocco

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

La privacy a scuola DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE

La privacy a scuola DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE La privacy DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE Temi in classe Non lede la privacy l insegnante che assegna ai propri alunni lo svolgimento di temi in classe riguardanti il loro

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL.

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CESIOMAGGIORE sc. dell Infanzia di Pez, sc. primarie di Cesio, Soranzen, San Gregorio nelle Alpi, sc. sec. di I gr. di Cesiomaggiore VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. e

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO TEMA Il concorso Un mondo tutto mio è dedicato all ambiente in cui vivono i bambini, come è e come lo vorrebbero. L idea è far descrivere agli alunni il posto ideale

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

QUALE SIGNIFICATO HA LA FIRMA DEL PDP DA PARTE DELLO STUDENTE / GENITORE E DEI DOCENTI?

QUALE SIGNIFICATO HA LA FIRMA DEL PDP DA PARTE DELLO STUDENTE / GENITORE E DEI DOCENTI? FAQ: AREA DELLA PROGRAMMAZIONE (PDP) QUAL È LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO SUI DSA NELLA SCUOLA? Al momento è in vigore la Legge 170 che regola in modo generale i diritti delle persone con DSA non soltanto

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

Proteggi la tua faccia

Proteggi la tua faccia Proteggi la tua faccia Tutorial per i minori sull uso sicuro e consapevole di Facebook a cura di Clementina Crocco e Diana Caccavale È come se ogni giorno intingessimo una penna nell inchiostro indelebile

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUSIONE DSA/BES/HANDICAP

GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUSIONE DSA/BES/HANDICAP SCUOLA PRIMARIA PARITARIA SCUOLA PRIMARIA PARITARIA via Camillo de Lellis, 4 35128 Padova tel. 049/8021667 fax 049/850617 e-mail: primaria@donboscopadova.it website: www.donboscopadova.it GRUPPO DI LAVORO

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Il Ministro della Pubblica Istruzione

Il Ministro della Pubblica Istruzione Prot. n. 30/dip./segr. Roma, 15 marzo 2007 Ai Direttori Generali Regionali Loro Sedi Ai Dirigenti degli Uffici scolastici provinciali Loro Sedi Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Bolzano

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Prot. N. 3156/B33 Crema, 24 Novembre 2014

Prot. N. 3156/B33 Crema, 24 Novembre 2014 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Comprensivo Crema Uno Via Borgo S.Pietro 8-26013 Crema (CR) Tel. 0373-256238 Fax 0373-250556 E-mail ufficio: segreteriacircolo1@libero.it

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

RELAZIONE a.s. 2009-10

RELAZIONE a.s. 2009-10 per l'innovazione scolastica e l'handicap "Mario Tortello RELAZIONE a.s. 2009-10 a.s. 2009-10 Ampliamento patrimonio librario Aggiornamento sito Seminario Alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado. SCHEDA DI MONITORAGGIO PROGETTO P.O.F. a.s.

ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado. SCHEDA DI MONITORAGGIO PROGETTO P.O.F. a.s. ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado Sede Centrale: Scuola Media Statale "San Francesco d'assisi" Via Jonghi, 3-28877 ORNAVASSO (VB) - cod. fiscale 84009240031

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it Indirizzi di studio 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia 2. Elettronica ed Elettrotecnica 3. Informatica e Telecomunicazioni

Dettagli

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Indicazioni ai fini della stesura del PDP 1. Informazioni

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Progetto Nazionale di Educazione al Patrimonio 2011-2012 Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Presentazione Sul presupposto che si conserva

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza!

Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza! Scheda corso ipad edition Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza! E' pronto il nuovo corso Il tablet a Scuola, un corso rivoluzionario per due motivi: primo perchè

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Senato della Repubblica. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Senato della Repubblica. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Vorrei una legge che... Anno scolastico 2014-2015 1. Oggetto e finalità Il Senato della Repubblica,

Dettagli

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime -

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Progetto Continuità" Scuola dell Infanzia - Scuola Primaria 2010-11 11 Anno Scolastico 2010 Funzioni Strumentali A. Rubino Scuola Infanzia P. Stramonio Scuola

Dettagli

FACEBOOK & CO SOCIAL NETWORK: ATTENZIONE AGLI EFFETTI COLLATERALI AVVISO AI NAVIGANTI

FACEBOOK & CO SOCIAL NETWORK: ATTENZIONE AGLI EFFETTI COLLATERALI AVVISO AI NAVIGANTI SOCIAL NETWORK: ATTENZIONE AGLI EFFETTI COLLATERALI FACEBOOK & CO AVVISO AI NAVIGANTI TI SEI MAI CHIESTO? CONSIGLI PER UN USO CONSAPEVOLE DEI SOCIAL NETWORK IL GERGO DELLA RETE SOCIAL NETWORK: ATTENZIONE

Dettagli

Regolamento di disciplina alunne/i

Regolamento di disciplina alunne/i Regolamento di disciplina alunne/i Premessa: La scuola, quale luogo di crescita civile e culturale della persona, rappresenta, insieme alla famiglia, la risorsa più idonea ad arginare il rischio del dilagare

Dettagli

Cybermobbing: tutto ciò prevede la legge

Cybermobbing: tutto ciò prevede la legge Cybermobbing: tutto ciò prevede la legge Informazioni sul tema del cybermobbing e relativo quadro giuridico Una pubblicazione della polizia e della Prevenzione Svizzera della Criminalità (PSC) un centro

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale!

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET consente la piena digitalizzazione della scuola: completa

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli

Scuole di ogni ordine e grado

Scuole di ogni ordine e grado Scuole di ogni ordine e grado PERCHÉ LA SCUOLA MERITA IL MEGLIO Le sue prestazioni di calcolo e la ricchezza delle sue funzionalità, lo eleggono il miglior software per la gestione dell orario nelle scuole

Dettagli

RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci

RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci di Sorbolo-Mezzani a.s. 2013-2014 PREMESSA Essere alfabetizzati nella nostra lingua costituisce un buon indicatore,

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE IT Security Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Standard IT Security. Il syllabus descrive, attraverso i risultati del processo di apprendimento,

Dettagli

RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1

RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ISTITUTO COMPRENSIVO C. LEVI MANIACE RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1 AUTOANALISI D ISTITUTO Anno scolastico 2012/2013 RELAZIONE In data

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali L Istituto Leopoldo Pirelli si propone di potenziare la cultura dell inclusione per rispondere in modo efficace alle necessità di

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching

Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching Premessa Aiutare i figli a orientarsi alla fine del quinquennio della scuola superiore, o sostenerli nella scelta di

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 DOMANDA DI ISCRIZIONE Al Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 _l_ sottoscritt in qualità di padre

Dettagli

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l.

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. TERMINI E CONDIZIONI Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. ha predisposto le seguenti Condizioni generali per l utilizzo del Servizio

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Guida alle attività. Tutto sulle cellule staminali

Guida alle attività. Tutto sulle cellule staminali Guida alle attività è un attività da usare con studenti dagli 11 ai 14 anni o con più di 16 anni. Consiste in un set di carte riguardanti le conoscenze basilari sulle cellule staminali e sulle loro applicazioni

Dettagli

Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 -

Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 - Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 - L esposizione universale è, per eccellenza, il luogo delle visioni del futuro. Nutrire il pianeta, Energia per la vita è l invito

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008 A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana LA LETTURA COME BISOGNO CULTURALE PER CRESCERE Il desiderio

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per lo Studente, l Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione Concorso nazionale La mia

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri In caso di rapina in un pubblico esercizio Mantieni la massima calma ed esegui prontamente ciò che viene chiesto dai rapinatori. Non prendere

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

E se ci facessimo aiutare dai ragazzi? Il laboratorio adulto Cantieri diffusi per piccole opere La madre dello yogourt

E se ci facessimo aiutare dai ragazzi? Il laboratorio adulto Cantieri diffusi per piccole opere La madre dello yogourt E se ci facessimo aiutare dai ragazzi? Qualche ipotesi sulla relazione tra sperimentazioni e comunicazione dopo l incontro tra il CSN e gli staff regionali del 14 novembre di Franco Lorenzoni Il 14 novembre

Dettagli

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Che cos è il Bisogno Educativo Speciale? Il Bisogno Educativo Speciale rappresenta

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Vademecum per il sostegno. Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe

Vademecum per il sostegno. Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe Vademecum per il sostegno Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe Gli strumenti della programmazione DIAGNOSI FUNZIONALE: descrive la situazione clinicofunzionale dello stato

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr AUTOVALUTAZIONE D ISTITUTO Report Progetto ERGO VALUTO SUM PON Valutazione e miglioramento (Codice 1-3-FSE-2009-3) Anno Scolastico 2012-2013 Relatore

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

L ESAME DI STATO E GLI ALUNNI CON DISABILITA. I.S.I.S. "COSSAR -da VINCI" GORIZIA - prof.ssa Giancarla Giani

L ESAME DI STATO E GLI ALUNNI CON DISABILITA. I.S.I.S. COSSAR -da VINCI GORIZIA - prof.ssa Giancarla Giani L ESAME DI STATO E GLI ALUNNI CON DISABILITA I.S.I.S. "COSSAR -da VINCI" GORIZIA - prof.ssa Giancarla Giani Esso pertanto, anche per gli alunni con disabilità deve costituire l occasione per un oggettivo

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ALCUNI DATI L Istituto Trento 5 comprende 3 scuole primarie e 2 scuole secondarie di I grado. Il numero totale di alunni

Dettagli

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni A.S. 2011/2012 Giulia Tavellin Via Palesella 3/a 37053 Cerea (Verona) giulia.tavellin@tiscali.it cell. 349/2845085

Dettagli

Didattiche con la LIM

Didattiche con la LIM Didattiche con la LIM Modelli e prospettive Luca Ferrari Dipartimento di Scienze dell Educazione, Università di Bologna Index 1. Scenario 2. Definizione e caratteristiche 3. Un modello didattico problematico

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 -

Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 - Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 - Dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 Milano ospiterà l Esposizione Universale dal tema Nutrire il Pianeta, Energia per

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

Prot. N. 4089-15/6/2010 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi

Prot. N. 4089-15/6/2010 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi Prot. N. 4089-15/6/2010 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi Oggetto: Disturbo di deficit di attenzione ed iperattività Premessa In considerazione della sempre maggiore e segnalata

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli