1. Estremi della proposta. Cod. Organismo: 283 ID Proposta: Imprenditorialità. 2. Identificazione sede

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1. Estremi della proposta. Cod. Organismo: 283 ID Proposta: 100244 Imprenditorialità. 2. Identificazione sede"

Transcript

1 Allegato 3 - Schede di pubblicizzazione delle azioni in riferimento a ciascuna sede di erogazione di cui alla deliberazione di Giunta regionale n. 502/2012: APPROVAZIONE DELL'AVVISO PER LA SELEZIONE DI SOGGETTI ATTUATORI E DELLE RELATIVE AZIONI PER L'AUTOIMPIEGO E LA CREAZIONE DI IMPRESA AD ACCESSO INDIVIDUALE DA INSERIRE NEL CATALOGO REGIONALE IN ATTUAZIONE DELLA DGR N. 413/ Estremi della proposta Cod. Organismo: 283 ID Proposta: Ambito: Imprenditorialità Proposta: Fare Impresa 2. Identificazione sede Sede(denominazione) ISCOM ER FORLI Sede (indirizzo) Piazzale della Vittoria, 19 Sede (Comune) Forlì Sede (CAP) Nome del referente Alberto Zattini Tel Scheda informativa per gli utenti Descrizione delle modalità di intervento Le azioni oggetto dell Avviso sono rivolte a giovani tra i 18 e i 34 anni e prevedono due momenti distinti. Offriremo un primo servizio di Sensibilizzazione, orientamento all imprenditorialità, preanalisi di fattibilità. Se hai un idea per aprire una tua impresa ti offriamo il supporto per un primo orientamento all imprenditoria, in particolare la possibilità di una consulenza che ti fornisca elementi utili e indispensabili alla costruzione di un Business Plan o Piano di impresa. In esito alla fase di Sensibilizzazione, orientamento all imprenditorialità e preanalisi di fattibilità sarà predisposta per ciascuna persona che intenda procedere alla richiesta di un assegno formativo per il percorso di accompagnamento una Proposta Progettuale Individuale. L azione di accompagnamento, che verrà attuata attraverso diversi strumenti, prevede le seguenti fasi: 1) Affiancamento tecnico/coaching per la traduzione dell idea di impresa in progetto di fattibilità. E la fase SEED, in cui, attraverso alcuni incontri, si pongono le basi della nuova impresa. 2) Accompagnamento all acquisizione delle competenze necessarie e servizi specialistici. E la fase di PRE-INCUBAZIONE in cui daremo tutte le competenze e capacità necessarie per fare impresa, ed in particolare competenze legate alla Gestione di impresa e all area Marketing e vendite. 3) Affiancamento alla costruzione del Business Plan. Si tratta della fase di INCUBAZIONE, dove applicheremo quanto imparato nella fase precedente al Business Plan del beneficiario, seguendolo durante tutta la stesura, che deve prevedere confronti con il mercato, con clienti e fornitori. 4) Accompagnamento allo start up d impresa. E la fase di ACCOMPAGNAMENTO, nella quale saremo coach dell'imprenditore e gli offriremo: > incontri formativi individuali di approfondimento > community per lo scambio di esperienze

2 Descrizione delle professionalità Descrizione dei soggetti coinvolti nella erogazione dei servizi di sensibilizzazione, orientamento e preanalisi di fattibilità > affiancamento negli incontri commerciali > assistenza nella stesura dei primi contratti con clienti e fornitori e collaboratori > eventuali accordi con altri imprenditori (giovani e vecchi) per condividere le risorse disponibili; ad esempio, in questo modo creeremo un INCUBATORE DIFFUSO, cioè un insieme di spazi disponibili a basso costo che gli imprenditori condividono, utilizzando principalmente gli spazi non pienamente utilizzati dalle aziende esistenti che, ridimensionandosi per la crisi, hanno bisogno di condividere i costi fissi e di affiancarsi a nuove idee. Le professionalità disponibili all erogazione del servizio sono le seguenti: Esperto di orientamento e di analisi delle competenze Si tratta di una figura che interviene a supporto dei processi decisionali nella maturazione di progetti professionali. Si propone di far emergere e potenziare le risorse della persona in termini di capacità di confrontarsi sulle esperienze, interpretare nuovi contesti, dare senso a nuove opportunità, identificare obiettivi, investire rispetto a nuove esperienze,... Esperto di organizzazione aziendale Si pone l obiettivo di analizzare e far emergere le variabili critiche nella progettazione dell'organizzazione aziendale, fornendo elementi per l analisi organizzativa, la progettazione delle posizioni/mansioni e le competenze lavorative. Esperto di area economico-finanziaria Accompagna il soggetto interessato nell analisi economico-finanziaria e di posizionamento sul mercato dell idea di impresa. Offre dunque un supporto decisivo nell analisi costi/benefici e nell elaborazione di proiezioni sulla produttività. Assiste la persona interessata nella predisposizione del Business Plan. Esperto di marketing In collaborazione con gli altri esperti, analizza la fattibilità dell idea di impresa, in relazione al mercato di riferimento ed al Business Plan, tenendo conto delle potenzialità del piano vendite del prodotto/servizio. Esperto del settore di riferimento Offre la propria consulenza per quanto riguarda gli aspetti specifici dell area di riferimento, considerando gli aspetti normativi e tecnici propri del settore. I soggetti coinvolti sono Iscom Emilia Romagna, CAT ASCOM SERVIZI e Confcommercio Imprese per l Italia ASCOM Forlì con i propri dipendenti e con gli esperti esterni con i quali collabora abitualmente. Eventuali ulteriori servizi erogati gratuitamente a supporto dello start up di impresa Punti informativi Attraverso il servizio di ricerca e selezione del personale Jobter, IscomER può fornire un supporto decisivo nel reperimento delle risorse umane necessarie per l avvio dell impresa. Iscom Emilia Romagna Via Tiarini, Bologna Tel Fax IscomER Forlì Piazzale della Vittoria, Forlì (FC) Tel

3 1. Estremi della proposta Cod. Organismo: 283 ID Proposta: Ambito: Imprenditorialità Proposta: Fare Impresa 2. Identificazione sede Sede(denominazione) ISCOM FORMAZIONE FORLI - CESENA SCARL Sede (indirizzo) Via G. Bruno, 118 Sede (Comune) Cesena Sede (CAP) Nome del referente Amati Sara Tel Scheda informativa per gli utenti Descrizione delle modalità di intervento Il percorso di accompagnamento al fare impresa si compone delle seguenti fasi attuative: 1- Affiancamento tecnico /coaching per la traduzione dell idea di impresa in progetto di fattibilità. Le persone interessate a fare impresa saranno affiancate da un coach esperto in grado di valutarne le reali motivazioni. Sarà quindi presente un momento di analisi personale delle proprie aspirazioni ed obiettivi partendo dalla scheda compilata in fase di orientamento. Inoltre questa fase comprende anche la definizione dell idea progettuale e la sua trasformazione in uno studio di fattibilità. Un'idea progettuale che parta dalla definizione delle finalità, degli obiettivi e delle motivazioni dai quali scaturisce l'ipotesi di impresa, inquadri il contesto, i processi, le attività erogabili e pianifichi le modalità di realizzazione. Attraverso il supporto dell esperto l utente sarà in grado di sviluppare i proprio progetto d impresa, di stendere una breve relazione della propria idea progettuale analizzando i vari aspetti di partenza e di sviluppo. L utente effettuerà appositi incontri con esperti in grado di concretizzare le ipotesi progettuali e di valutare anche il livello di rischio che potrebbe presentarsi. Queste azioni saranno intraprese presso appositi locali messi a disposizione dall ente (gli incontri avverranno due giorni a settimana in orario pomeridiano). La fase prevede l utilizzo di metodologie interattive per l azione di coaching e l analisi di casi e valutazione di dati reali e specifici per il progetto di fattibilità. 2- Accompagnamento all acquisizione delle competenze necessarie e servizi specialistici Questa fase vede coinvolti professionisti di diverse aree in base anche alle esigenze che potranno emergere da parte di ciascun utente. Oggi la creazione di una nuova impresa non può desumere da una conoscenza attenta del sistema fiscale e creditizio, dei rapporti che ogni imprenditore deve obbligatoriamente intrattenere con il sistema bancario, pertanto occorre che in fase di start up ogni nuovo imprenditore conosca gli strumenti creditizi. Esperti di Ascom Gest ma anche consulenti esterni forniranno assistenza specialistica per illustrare ai voucheristi l importanza di tenere sotto controllo la posizione finanziaria della propria impresa nel breve quanto nel medio-lungo periodo. Saranno illustrati i principali canali di finanziamento per le imprese, si forniranno informazioni sulle possibilità di agevolazioni a livello nazionale e regionale per avviare nuove attività in proprio, il rating ed il ranking ed i criteri adottati da Basilea 2 e Basilea 3. Inoltre la fase prevede anche un

4 supporto per quanto riguarda le competenze informatiche, l imprenditore infatti deve essere a conoscenza dell importanza delle nuove tecnologie, dei vantaggi competitivi che queste possono portare, della facilitazione della comunicazione e visibilità. Pertanto sono previsti incontri anche con esperti di siti web, e-commerce, web 2.0. A disposizione degli utenti ci saranno anche esperti di marketing che potranno essere di supporto per facilitare le relazioni e la visibilità della nuova impresa. Gli utenti, insieme agli esperti del settore analizzeranno ricerche di mercato attinenti al proprio settore d impresa. Le ricerche di mercato sono infatti uno degli elementi essenziali e più importanti necessari per sostenere la validità del business plan, rappresentano la base su cui l imprenditore decide se investire in un certo business o no. Queste analisi permetteranno di rispondere ad alcune importante domande: Come si presenta il settore? Qual è il mercato di riferimento da raggiungere? Che cosa produrre o vendere? C è un mercato che vuole il prodotto/servizio che si intende produrre o vendere? Chi sono i clienti di questo mercato? A chi vendere? Come soddisfare la clientela? La business idea risponde ai bisogni e desideri del mercato? Qual è l evoluzione del mercato di riferimento nel medio-lungo termine? C è una concorrenza? Chi sono i concorrenti? Cosa fanno? La fase prevede l utilizzo sia di metodologie interattive sia di lezioni frontali, analisi di casi di successo e saranno utilizzate apposite aule attrezzate messa a disposizione dell ente ed il laboratorio informatico. Gli incontri avranno sempre una cadenza settimanale. Inoltre previo accordo tra le parti l utente potrà avrere accesso gratuito 3- Affiancamento alla costruzione del business plan Consulenti del sistema associativo ed esperti esterni forniranno le prime essenziali indicazioni utili per la redazione del proprio piano d impresa, strumento indispensabile per accedere alle agevolazioni finanziarie, ma soprattutto per pianificare adeguatamente una nuova attività che possa nascere e crescere sana e competitiva. L utente insieme agli esperti partendo dal proprio progetto di fattibilità affronterà la parte economica e finanziaria della propria attività e costruirà concretamente il proprio business plan. Insieme individueranno la forma giuridica più appropriata: saranno analizzati i vantaggi e svantaggi delle varie tipologie giuridiche al fine di orientare l aspirante imprenditore nella scelta della forma giuridica più adatta all attività che si intende avviare. La fase prevede anche un analisi della possibile organizzazione della struttura aziendale in quanto tali aspetti contribuiscono alla costruzione del business plan. La fase prevede diversi incontri settimanali in quanto la definizione del piano finanziario richiede attenzione e precisione. Gli incontri potranno essere svolti presso gli uffici dell associazione o dell ente in base alla disponibilità dei locali. L utente visionerà anche appositi programmi per implementare il proprio business plan pertanto saranno a sua disposizione anche pc e videoproiettore. 4- Accompagnamento allo start up d impresa Consulenti di Ascom forniranno tutte le informazioni burocratiche e amministrative e sulle spese da sostenere necessarie per avviare una nuova iniziativa imprenditoriale o di lavoro autonomo, indicando tutti gli adempimenti da soddisfare per ogni tipo di attività, gli atti autorizzativi richiesti, gli enti abilitati al rilascio, i riferimenti di legge. Inoltre illustreranno tutti gli adempimenti fiscali e quelli in materia di sicurezza sul lavoro vigenti. Inoltre in base al settore economico di riferimento illustreranno i vari aspetti della normativa contrattuale vigente. Attraverso il mondo associativo gli utenti saranno messi in contatto con la categoria sindacale di riferimento per avere informazioni più specifiche sul contesto locale. gli incontri avverranno presso gli appositi uffici di Ascom con cadenza settimanale. Se necessarie saranno messe a disposizione apparecchiature informatiche (pc, videoproiettori,

5 internet). Descrizione delle professionalità Descrizione dei soggetti coinvolti nella erogazione dei servizi di sensibilizzazione, orientamento e preanalisi di fattibilità Gli esperti e consulenti che interverranno nella varie fasi del percorso di accompagnamento al fare impresa apparterranno al sistema associativo di Ascom Gest srl, di Centro di Assistenza Tecnica alle imprese riconosciuto ai sensi della normativa L. 14/99 art. 15, che vanta un esperienza ventennale nel campo dell assistenza alle imprese; consulenti esterni che collaborano con il mondo associativo e che hanno numerosi anni di esperienza nel campo. 1- Affiancamento tecnico /coaching per la traduzione dell idea di impresa in progetto di fattibilità L utente sarà affiancato a consulenti che da tempo collaborano con il sistema associativo di Confcommercio Cesena: esperti di coaching ed esperti di organizzazione aziendale. 2- Accompagnamento all acquisizione delle competenze necessarie e servizi specialistici L utente sarà affiancato a consulenti che da tempo collaborano con il sistema associativo di Confcommercio Cesena: esperti di comunicazione e marketing, esperti o di finanza aziendale e controllo di gestione, esperti delle nuove tecnologie informatiche. Inoltre esperti interni all associazione esperti di credito per le imprese. 3- Affiancamento alla costruzione del business plan L utente sarà affiancato, per la costruzione del business plan da consulenti dell associazione e da esperti esterni. 4- Accompagnamento allo start up d impresa L utente sarà affiancato a consulenti dell associazione -erogazione dei servizi di sensibilizzazione, orientamento e preanalisi di fattibilità L utente sarà seguito dal personale di Iscom Formazione Forlì-Cesena scarl I servizi, gratuiti, di sensibilizzazione, orientamento e preanalisi di fattibilità saranno erogati da personale di Iscom formazione Forlì- Cesena scarl che da sempre fornisce orientamento alle persone in cerca di occupazione o interessate a intraprendere un percorso formativo o lavorativo. L ente gestisce in collaborazione con la provincia di Forlì- Cesena dal 2003 progetti di tirocini formativi volti all inserimento nel mondo del lavoro in cui è presente una fase di orientamento, analisi della competenze, degli obiettivi di ciascun utente. Inoltre l ente gestisce costantemente percorsi volti alla creazione d impresa e a neoimprenditori, quindi conosce da vicino le problematiche e le necessità di queste persone. L ente quotidianamente fornisce supporto in fase di orientamento all imprenditorialità, sensibilizzazione e preanalisi di fattibilità anche attraverso esperti tecnici che costantemente collaborano con Iscom. Il personale, fra cui psicologi, sono pertanto in grado di fornire un valido supporto nella fase iniziale di valutazione per intraprendere con piena consapevolezza il percorso di accompagnamento al fare impresa. Saranno organizzati appositi incontri individuali con i singoli aspiranti imprenditori e sarà costruita una semplice scheda di orientamento in cui saranno inseriti i dati di ciascuna persona, le competenze in ingresso, gli obiettivi e l ipotesi di realizzazione. Attraverso una valutazione complessiva, effettuate insieme (utente, orientatore, tecnico), si arriverà alla decisione di proseguire alla richiesta del voucher per intraprendere il percorso di accompagnamento al fare impresa o meno.

6 Eventuali ulteriori servizi erogati gratuitamente a supporto dello start up di impresa Le strutture Ascom Servizi srl e Iscom Formazione Forlì-Cesena Scarl mettono al servizio delle imprese la possibilità di ricerca e selezione del personale da inserire all interno delle neoimprese; ricerca di finanziamenti e opportunità per la formazione professionale o per investimenti strutturali. Punti informativi Iscom Formazione Forlì-Cesena scarl Via G. Bruno, Cesena Tel Fax

7 1. Estremi della proposta Cod. Organismo: 283 ID Proposta: 1 Ambito: Imprenditorialità Proposta: Fare Impresa 2. Identificazione sede Sede(denominazione) ISCOM FORMAZIONE FORLI - CESENA SCARL Sede (indirizzo) Viale Trento 14/A Sede (Comune) Cesenatico Sede (CAP) Nome del referente Amati Sara Tel Scheda informativa per gli utenti Descrizione delle modalità di intervento Il percorso di accompagnamento al fare impresa si compone delle seguenti fasi attuative: 1- Affiancamento tecnico /coaching per la traduzione dell idea di impresa in progetto di fattibilità. Le persone interessate a fare impresa saranno affiancate da un coach esperto in grado di valutarne le reali motivazioni. Sarà quindi presente un momento di analisi personale delle proprie aspirazioni ed obiettivi partendo dalla scheda compilata in fase di orientamento. Inoltre questa fase comprende anche la definizione dell idea progettuale e la sua trasformazione in uno studio di fattibilità. Un'idea progettuale che parta dalla definizione delle finalità, degli obiettivi e delle motivazioni dai quali scaturisce l'ipotesi di impresa, inquadri il contesto, i processi, le attività erogabili e pianifichi le modalità di realizzazione. Attraverso il supporto dell esperto l utente sarà in grado di sviluppare i proprio progetto d impresa, di stendere una breve relazione della propria idea progettuale analizzando i vari aspetti di partenza e di sviluppo. L utente effettuerà appositi incontri con esperti in grado di concretizzare le ipotesi progettuali e di valutare anche il livello di rischio che potrebbe presentarsi. Queste azioni saranno intraprese presso appositi locali messi a disposizione dall ente (gli incontri avverranno due giorni a settimana in orario pomeridiano). La fase prevede l utilizzo di metodologie interattive per l azione di coaching e l analisi di casi e valutazione di dati reali e specifici per il progetto di fattibilità. 2- Accompagnamento all acquisizione delle competenze necessarie e servizi specialistici Questa fase vede coinvolti professionisti di diverse aree in base anche alle esigenze che potranno emergere da parte di ciascun utente. Oggi la creazione di una nuova impresa non può desumere da una conoscenza attenta del sistema fiscale e creditizio, dei rapporti che ogni imprenditore deve obbligatoriamente intrattenere con il sistema bancario, pertanto occorre che in fase di start up ogni nuovo imprenditore conosca gli strumenti creditizi. Esperti di Ascom Gest ma anche consulenti esterni forniranno assistenza specialistica per illustrare ai voucheristi l importanza di tenere sotto controllo la posizione finanziaria della propria impresa nel breve quanto nel medio-lungo periodo. Saranno illustrati i principali canali di finanziamento per le imprese, si forniranno informazioni sulle possibilità di agevolazioni a livello nazionale e regionale per avviare nuove attività in proprio, il rating ed il ranking ed i criteri adottati da Basilea 2 e Basilea 3. Inoltre la fase prevede anche un

8 supporto per quanto riguarda le competenze informatiche, l imprenditore infatti deve essere a conoscenza dell importanza delle nuove tecnologie, dei vantaggi competitivi che queste possono portare, della facilitazione della comunicazione e visibilità. Pertanto sono previsti incontri anche con esperti di siti web, e-commerce, web 2.0. A disposizione degli utenti ci saranno anche esperti di marketing che potranno essere di supporto per facilitare le relazioni e la visibilità della nuova impresa. Gli utenti, insieme agli esperti del settore analizzeranno ricerche di mercato attinenti al proprio settore d impresa. Le ricerche di mercato sono infatti uno degli elementi essenziali e più importanti necessari per sostenere la validità del business plan, rappresentano la base su cui l imprenditore decide se investire in un certo business o no. Queste analisi permetteranno di rispondere ad alcune importante domande: Come si presenta il settore? Qual è il mercato di riferimento da raggiungere? Che cosa produrre o vendere? C è un mercato che vuole il prodotto/servizio che si intende produrre o vendere? Chi sono i clienti di questo mercato? A chi vendere? Come soddisfare la clientela? La business idea risponde ai bisogni e desideri del mercato? Qual è l evoluzione del mercato di riferimento nel medio-lungo termine? C è una concorrenza? Chi sono i concorrenti? Cosa fanno? La fase prevede l utilizzo sia di metodologie interattive sia di lezioni frontali, analisi di casi di successo e saranno utilizzate apposite aule attrezzate messa a disposizione dell ente ed il laboratorio informatico. Gli incontri avranno sempre una cadenza settimanale. Inoltre previo accordo tra le parti l utente potrà avrere accesso gratuito 3- Affiancamento alla costruzione del business plan Consulenti del sistema associativo ed esperti esterni forniranno le prime essenziali indicazioni utili per la redazione del proprio piano d impresa, strumento indispensabile per accedere alle agevolazioni finanziarie, ma soprattutto per pianificare adeguatamente una nuova attività che possa nascere e crescere sana e competitiva. L utente insieme agli esperti partendo dal proprio progetto di fattibilità affronterà la parte economica e finanziaria della propria attività e costruirà concretamente il proprio business plan. Insieme individueranno la forma giuridica più appropriata: saranno analizzati i vantaggi e svantaggi delle varie tipologie giuridiche al fine di orientare l aspirante imprenditore nella scelta della forma giuridica più adatta all attività che si intende avviare. La fase prevede anche un analisi della possibile organizzazione della struttura aziendale in quanto tali aspetti contribuiscono alla costruzione del business plan. La fase prevede diversi incontri settimanali in quanto la definizione del piano finanziario richiede attenzione e precisione. Gli incontri potranno essere svolti presso gli uffici dell associazione o dell ente in base alla disponibilità dei locali. L utente visionerà anche appositi programmi per implementare il proprio business plan pertanto saranno a sua disposizione anche pc e videoproiettore. 4- Accompagnamento allo start up d impresa Consulenti di Ascom forniranno tutte le informazioni burocratiche e amministrative e sulle spese da sostenere necessarie per avviare una nuova iniziativa imprenditoriale o di lavoro autonomo, indicando tutti gli adempimenti da soddisfare per ogni tipo di attività, gli atti autorizzativi richiesti, gli enti abilitati al rilascio, i riferimenti di legge. Inoltre illustreranno tutti gli adempimenti fiscali e quelli in materia di sicurezza sul lavoro vigenti. Inoltre in base al settore economico di riferimento illustreranno i vari aspetti della normativa contrattuale vigente. Attraverso il mondo associativo gli utenti saranno messi in contatto con la categoria sindacale di riferimento per avere informazioni più specifiche sul contesto locale. gli incontri avverranno presso gli appositi uffici di Ascom con cadenza settimanale. Se necessarie saranno messe a disposizione apparecchiature informatiche (pc, videoproiettori,

9 internet). Descrizione delle professionalità Descrizione dei soggetti coinvolti nella erogazione dei servizi di sensibilizzazione, orientamento e preanalisi di fattibilità Gli esperti e consulenti che interverranno nella varie fasi del percorso di accompagnamento al fare impresa apparterranno al sistema associativo di Ascom Gest srl, di Centro di Assistenza Tecnica alle imprese riconosciuto ai sensi della normativa L. 14/99 art. 15, che vanta un esperienza ventennale nel campo dell assistenza alle imprese; consulenti esterni che collaborano con il mondo associativo e che hanno numerosi anni di esperienza nel campo. 5- Affiancamento tecnico /coaching per la traduzione dell idea di impresa in progetto di fattibilità L utente sarà affiancato a consulenti che da tempo collaborano con il sistema associativo di Confcommercio Cesena: esperti di coaching ed esperti di organizzazione aziendale. 6- Accompagnamento all acquisizione delle competenze necessarie e servizi specialistici L utente sarà affiancato a consulenti che da tempo collaborano con il sistema associativo di Confcommercio Cesena: esperti di comunicazione e marketing, esperti o di finanza aziendale e controllo di gestione, esperti delle nuove tecnologie informatiche. Inoltre esperti interni all associazione esperti di credito per le imprese. 7- Affiancamento alla costruzione del business plan L utente sarà affiancato, per la costruzione del business plan da consulenti dell associazione e da esperti esterni. 8- Accompagnamento allo start up d impresa L utente sarà affiancato a consulenti dell associazione -erogazione dei servizi di sensibilizzazione, orientamento e preanalisi di fattibilità L utente sarà seguito dal personale di Iscom Formazione Forlì-Cesena scarl I servizi, gratuiti, di sensibilizzazione, orientamento e preanalisi di fattibilità saranno erogati da personale di Iscom formazione Forlì- Cesena scarl che da sempre fornisce orientamento alle persone in cerca di occupazione o interessate a intraprendere un percorso formativo o lavorativo. L ente gestisce in collaborazione con la provincia di Forlì- Cesena dal 2003 progetti di tirocini formativi volti all inserimento nel mondo del lavoro in cui è presente una fase di orientamento, analisi della competenze, degli obiettivi di ciascun utente. Inoltre l ente gestisce costantemente percorsi volti alla creazione d impresa e a neoimprenditori, quindi conosce da vicino le problematiche e le necessità di queste persone. L ente quotidianamente fornisce supporto in fase di orientamento all imprenditorialità, sensibilizzazione e preanalisi di fattibilità anche attraverso esperti tecnici che costantemente collaborano con Iscom. Il personale, fra cui psicologi, sono pertanto in grado di fornire un valido supporto nella fase iniziale di valutazione per intraprendere con piena consapevolezza il percorso di accompagnamento al fare impresa. Saranno organizzati appositi incontri individuali con i singoli aspiranti imprenditori e sarà costruita una semplice scheda di orientamento in cui saranno inseriti i dati di ciascuna persona, le competenze in ingresso, gli obiettivi e l ipotesi di realizzazione. Attraverso una valutazione complessiva, effettuate insieme (utente, orientatore, tecnico), si arriverà alla decisione di proseguire alla richiesta del voucher per intraprendere il percorso di accompagnamento al fare impresa o meno.

10 Eventuali ulteriori servizi erogati gratuitamente a supporto dello start up di impresa Punti informativi Le strutture Ascom Servizi srl e Iscom Formazione Forlì-Cesena Scarl mettono al servizio delle imprese la possibilità di ricerca e selezione del personale da inserire all interno delle neoimprese; ricerca di finanziamenti e opportunità per la formazione professionale o per investimenti strutturali. Iscom Formazione Forlì-Cesena scarl Via G. Bruno, Cesena Tel Fax

1. Estremi della proposta. Cod. Organismo: 283 ID Proposta: Imprenditorialità. 2. Identificazione sede

1. Estremi della proposta. Cod. Organismo: 283 ID Proposta: Imprenditorialità. 2. Identificazione sede Allegato 3 - Schede di pubblicizzazione delle azioni in riferimento a ciascuna sede di erogazione di cui alla deliberazione di Giunta regionale n. 502/2012: APPROVAZIONE DELL'AVVISO PER LA SELEZIONE DI

Dettagli

Aster - Consorzio tra Regione Emilia Romagna Università. Enti di Ricerca e Imprese Bando di selezione imprese We Tech Off

Aster - Consorzio tra Regione Emilia Romagna Università. Enti di Ricerca e Imprese Bando di selezione imprese We Tech Off Scadenza 31 dicembre 2011 Scadenza intermedia: 30.04.2010 per servizi pre-incubazione Scadenza intermedia: 16.07.2010 per servizi incubazione Aster - Consorzio tra Regione Emilia Romagna Università. Enti

Dettagli

La sede operativa è a Modena ed il bacino d utenza ricomprende, oltre all Emilia-Romagna, le regioni limitrofe (Veneto, Lombardia, Marche).

La sede operativa è a Modena ed il bacino d utenza ricomprende, oltre all Emilia-Romagna, le regioni limitrofe (Veneto, Lombardia, Marche). NUOVA TESI SRL è una società che opera dal 2001 nei seguenti campi: Agevolazioni per l Innovazione (contributi a fondo perduto, benefici fiscali, ecc.); Ricerca e Selezione (Autorizzazione Ministeriale

Dettagli

Microcredito Under 35

Microcredito Under 35 Microcredito Under 35 Modello Operativo Mission La Fondazione Welfare Ambrosiano ha sottoscritto una Convenzione con il Comune di Milano per la costituzione di un apposito Fondo di Garanzia per consentire

Dettagli

BANDO COOPSTARTUP PUGLIA 2014 Incubatore diffuso di impresa cooperativa

BANDO COOPSTARTUP PUGLIA 2014 Incubatore diffuso di impresa cooperativa BANDO COOPSTARTUP PUGLIA 2014 Incubatore diffuso di impresa cooperativa 1. DESCRIZIONE E OBIETTIVO Coopstartup Puglia è un progetto di Legacoop Puglia per la nascita di nuove idee di impresa improntate

Dettagli

Gli obiettivi del progetto sono dunque molteplici: favorire la diffusione della cultura imprenditoriale dei ricercatori, in modo che la

Gli obiettivi del progetto sono dunque molteplici: favorire la diffusione della cultura imprenditoriale dei ricercatori, in modo che la REGIONE PIEMONTE BOLLETTINO UFFICALE N. 40 DEL 8/10/2009 Finpiemonte S.p.A. - Torino Avviso ad evidenza pubblica - Progetto Sovvenzione Globale "Percorsi integrati per la creazione di imprese innovative

Dettagli

DIFFUSIONE DELLA CULTURA IMPRENDITORIALE E SOSTEGNO ALLO START-UP

DIFFUSIONE DELLA CULTURA IMPRENDITORIALE E SOSTEGNO ALLO START-UP AVVISO START MILANO DIFFUSIONE DELLA CULTURA IMPRENDITORIALE E SOSTEGNO ALLO START-UP 1 INDICE 1. FINALITA DELL INTERVENTO 2. AMBITI DI INTERVENTO 3 DOTAZIONE FINANZIARIA 4. MISURA : SUPPORTO ALLA CREAZIONE

Dettagli

Creazione e Start-up di NUOVEIMPRESE

Creazione e Start-up di NUOVEIMPRESE Creazione e Start-up di NUOVEIMPRESE I servizi del sistema camerale emiliano romagnolo per il sostegno alla creazione e allo start up di impresa» Bologna, 14 dicembre 2015 L iniziativa Creazione e start-up

Dettagli

PERCORSI INTEGRATI: DALLA CREATIVITÀ ALL IMPRESA

PERCORSI INTEGRATI: DALLA CREATIVITÀ ALL IMPRESA PERCORSI INTEGRATI: DALLA CREATIVITÀ ALL IMPRESA Indice Premessa Le idee da cui si parte Il percorso Il calendario Premessa Perché fare impresa? Creare impresa significa avere delle idee, un sogno nel

Dettagli

BIC_CCIAA_broch2:BIC_CCIAA_broch2 09/07/10 16:57 Pagina 1 AVEVO UN SOGNO E L HO REALIZZATO CON BIC LAZIO E LA CAMERA DI COMMERCIO DI ROMA

BIC_CCIAA_broch2:BIC_CCIAA_broch2 09/07/10 16:57 Pagina 1 AVEVO UN SOGNO E L HO REALIZZATO CON BIC LAZIO E LA CAMERA DI COMMERCIO DI ROMA BIC_CCIAA_broch2:BIC_CCIAA_broch2 09/07/10 16:57 Pagina 1 AVEVO UN SOGNO E L HO REALIZZATO CON BIC LAZIO E LA CAMERA DI COMMERCIO DI ROMA BIC_CCIAA_broch2:BIC_CCIAA_broch2 09/07/10 16:57 Pagina 2 Nuove

Dettagli

DIREZIONE LAVORO SVILUPPO FONDI EUROPEI SMART CITY. PROGETTO FACILITO GIOVANI E INNOVAZIONE SOCIALE ( la struttura progettuale)

DIREZIONE LAVORO SVILUPPO FONDI EUROPEI SMART CITY. PROGETTO FACILITO GIOVANI E INNOVAZIONE SOCIALE ( la struttura progettuale) 5 DIREZIONE LAVORO SVILUPPO FONDI EUROPEI SMART CITY PROGETTO FACILITO GIOVANI E INNOVAZIONE SOCIALE ( la struttura progettuale) 1. FINALITA Torino Social Innovation (di seguito TSI) è un programma che

Dettagli

Programma di Recupero Rilancio Riposizionamento commerciale delle Piccole Imprese del Commercio Turismo e Servizi della Provincia di Ravenna

Programma di Recupero Rilancio Riposizionamento commerciale delle Piccole Imprese del Commercio Turismo e Servizi della Provincia di Ravenna Programma di Recupero Rilancio Riposizionamento commerciale delle Piccole Imprese del Commercio Turismo e Servizi della Provincia di Ravenna Da un idea e progettazione del CAT (Centro di Assistenza Tecnica)

Dettagli

INDICE. p. 3 AZIENDA. p. 4. FORMAZIONE - Formazione Finanziata - Formazione Obbligatoria - Formazione Continua. p. 6 RICERCA E SELEZIONE DEL PERSONALE

INDICE. p. 3 AZIENDA. p. 4. FORMAZIONE - Formazione Finanziata - Formazione Obbligatoria - Formazione Continua. p. 6 RICERCA E SELEZIONE DEL PERSONALE Indice INDICE AZIENDA FORMAZIONE - Formazione Finanziata - Formazione Obbligatoria - Formazione Continua RICERCA E SELEZIONE DEL PERSONALE CONSULENZA - Risorse Umane - Sviluppo Organizzativo - Commerciale

Dettagli

concretizza le potenzialità dei tuoi progetti

concretizza le potenzialità dei tuoi progetti concretizza le potenzialità dei tuoi progetti BusinessPlanCenter è un centro di servizi specializzato, che assiste e supporta professionalmente manager, imprenditori e aspiranti imprenditori nella pianificazione/valutazione

Dettagli

Business Plan Legacoop Modena. Dati forniti da Marcello Cappi Ufficio studi LEGACOOP MODENA

Business Plan Legacoop Modena. Dati forniti da Marcello Cappi Ufficio studi LEGACOOP MODENA Business Plan Legacoop Modena Dati forniti da Marcello Cappi Ufficio studi LEGACOOP MODENA Il Business Plan è un mezzo di presentazione, analisi e apprendimento che consente all impresa nascente di pianificare

Dettagli

Chi Siamo. Il nostro obiettivo. www.obiettivamente.eu Obiettivamente S. C. StradaCancelloRotto, 3 70125 Bari

Chi Siamo. Il nostro obiettivo. www.obiettivamente.eu Obiettivamente S. C. StradaCancelloRotto, 3 70125 Bari Chi Siamo Il progetto Obiettivamente nasce con lo scopo di offrire una pronta risposta alle mutevoli richieste di credito da parte delle imprese, garantendo un servizio di consulenza sempre attento, innovativo

Dettagli

Servizi di - Informazione e orientamento. sul mettersi in proprio e sullo sviluppo delle imprese. - Formazione - Credito

Servizi di - Informazione e orientamento. sul mettersi in proprio e sullo sviluppo delle imprese. - Formazione - Credito 2009 per immigrati di Milano e provincia Servizi di - Informazione e orientamento sul mettersi in proprio e sullo sviluppo delle imprese - Formazione - Credito ASIIM - Associazione per lo Sviluppo dell

Dettagli

BUSINESS PLAN CESSIONI FUSIONI ACQUISIZIONI RISTRUTTURAZIONI FINANZIARIE REPERIMENTO RISORSE FINANZIARIE PERCHÈ MARCAP

BUSINESS PLAN CESSIONI FUSIONI ACQUISIZIONI RISTRUTTURAZIONI FINANZIARIE REPERIMENTO RISORSE FINANZIARIE PERCHÈ MARCAP BUSINESS PLAN CESSIONI FUSIONI ACQUISIZIONI RISTRUTTURAZIONI FINANZIARIE PERCHÈ MARCAP Concentrato nella complessa gestione della normale attività aziendale, l Imprenditore non sempre riesce a valutare

Dettagli

CREAZIONE e GESTIONE d IMPRESA. FAI - Fare Impresa.... diamo forma alle Tue idee

CREAZIONE e GESTIONE d IMPRESA. FAI - Fare Impresa.... diamo forma alle Tue idee CREAZIONE e GESTIONE d IMPRESA FAI - Fare Impresa... diamo forma alle Tue idee FAI - Fare Impresa Vuoi creare una nuova impresa? All interno dell ambiente di apprendimento FA, scoprirai che FARE IMPRESA

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE: COME ACCEDERE AL MERCATO DEI CAPITALI PER LE IMPRESE

CORSO DI FORMAZIONE: COME ACCEDERE AL MERCATO DEI CAPITALI PER LE IMPRESE CORSO DI FORMAZIONE: COME ACCEDERE AL MERCATO DEI CAPITALI PER LE IMPRESE CORSO COME ACCEDERE AL MERCATO DEI CAPITALI PER LE IMPRESE I DESTINATARI Il percorso formativo è stato specificamente modulato

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA CREAZIONE E LO SVILUPPO DI START UP INNOVATIVE

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA CREAZIONE E LO SVILUPPO DI START UP INNOVATIVE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA CREAZIONE E LO SVILUPPO DI START UP INNOVATIVE Innovation Factory, incubatore certificato di AREA Science Park (di seguito IF ), nel quadro degli interventi volti a

Dettagli

SCENARIO DI RIFERIMENTO

SCENARIO DI RIFERIMENTO Confindustria Verona e Cim&Form S.r.l., in collaborazione con CO.MARK S.p.A., propongono una nuova opportunità rivolta alle aziende veronesi che vogliono potenziare, con una specifica attività formativa

Dettagli

linee guida per la compilazione del Business Plan 1/11 Linee Guida per la compilazione del Business Plan

linee guida per la compilazione del Business Plan 1/11 Linee Guida per la compilazione del Business Plan linee guida per la compilazione del Business Plan / Linee Guida per la compilazione del Business Plan Business Plan / La presente guida illustra le modalità di compilazione del Business Plan da parte dell

Dettagli

IL PUNTO NUOVA IMPRESA

IL PUNTO NUOVA IMPRESA 1 IL PUNTO NUOVA IMPRESA Aree di competenza Lo Sportello Punto Nuova Impresa offre informazione sulla costituzione di nuove imprese; eroga informazioni sulle procedure burocratiche, amministrative e legislative

Dettagli

OPEN DAY IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE A VENEZIA. MARTEDI 7 OTTOBRE 2014 dalle ore 9.00 alle ore 18.00

OPEN DAY IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE A VENEZIA. MARTEDI 7 OTTOBRE 2014 dalle ore 9.00 alle ore 18.00 OPEN DAY IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE A VENEZIA INCONTRI E CONSULENZE GRATUITE PER ASPIRANTI E NEO IMPRENDITORI MARTEDI 7 OTTOBRE 2014 dalle ore 9.00 alle ore 18.00 presso Albergo Novotel Via Ceccherini,

Dettagli

Creazione e Start-up di NUOVEIMPRESE

Creazione e Start-up di NUOVEIMPRESE Creazione e Start-up di NUOVEIMPRESE I servizi del sistema camerale emiliano romagnolo per il sostegno alla creazione e allo start up di impresa» Bologna, 18 gennaio 2016 L iniziativa Creazione e start-up

Dettagli

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE Assessorato Attività Produttive D.G. Presidenza

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE Assessorato Attività Produttive D.G. Presidenza REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE Assessorato Attività Produttive D.G. Presidenza Settore Tutela dei Consumatori e degli Utenti Politiche di Genere e di Promozione delle Pari Opportunità INIZIATIVE REGIONALI

Dettagli

CORSO A CATALOGO - 2009 - Corso ID: 6084 - Project management con specializzazione in project financing

CORSO A CATALOGO - 2009 - Corso ID: 6084 - Project management con specializzazione in project financing CORSO A CATALOGO - 2009 - Corso ID: 6084 - Project management con specializzazione in project financing Regione di Presentazione: ID Corso: Organismo di formazione: Tipo organismo: Data invio telematico:

Dettagli

Lo sviluppo e la redazione di un Business Plan. Dr.ssa Michela Floris

Lo sviluppo e la redazione di un Business Plan. Dr.ssa Michela Floris Lo sviluppo e la redazione di un Business Plan Dr.ssa Michela Floris All impresa dall idea Dr.ssa Michela Floris 2 Il Business Plan Che cos è? Quale è la sua funzione? Chi sono i soggetti interessati?

Dettagli

AVVISO PER LA SELEZIONE DI 10 IDEE IMPRENDITORIALI

AVVISO PER LA SELEZIONE DI 10 IDEE IMPRENDITORIALI CITTÀ DI RAGUSA CENTRO RISORSE PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE INCUBATORE D IMPRESA 2011 AVVISO PER LA SELEZIONE DI 10 IDEE IMPRENDITORIALI RIVOLTO AD ASPIRANTI IMPRENDITORI/IMPRENDITRICI PER ESSERE AMMESSI

Dettagli

Imprenditori si Diventa

Imprenditori si Diventa Imprenditori si Diventa Sportello INTRAPRENDO, Imprenditoria giovanile e femminile, Contributi e Agevolazioni, Crea la tua impresa, Comitato per l imprenditoria femminile, Incubatore d impresa La Fornace

Dettagli

SCADENZA 7 DICEMBRE 2015. Art. 1 Finalità

SCADENZA 7 DICEMBRE 2015. Art. 1 Finalità AVVISO DI SELEZIONE PER INDIVIDUARE N. 20 ASPIRANTI IMPRENDITORI DA AMMETTERE AL PERCORSO GRATUITO DI ACCOMPAGNAMENTO ALL IMPRENDITORIALITA TALENT DRESSAGE SCADENZA 7 DICEMBRE 2015 Art. 1 Finalità La Camera

Dettagli

Voucher per la costituzione di startup. Formazione di base. Incontri con venture capitalist. Formazione specialistica

Voucher per la costituzione di startup. Formazione di base. Incontri con venture capitalist. Formazione specialistica Formazione di base Voucher per la costituzione di startup Formazione specialistica Incontri con venture capitalist 1. FINALITÀ DELL INTERVENTO L Asips, nell intento di stimolare l autoimprenditorialità,

Dettagli

BUDGET FINANZA E CONTROLLO

BUDGET FINANZA E CONTROLLO CONTROLLO DI GESTIONE AVANZATO IL BILANCIO: APPROFONDIMENTI E STRUMENTI PRATICI PER NON SPECIALISTI IL CREDITO COMMERCIALE: GESTIONE, SOLLECITO, RECUPERO COME AVVIARE LA CONTABILITÀ INDUSTRIALE CALCOLARE

Dettagli

FORMULARIO E GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PIANI DI POTENZIAMENTO

FORMULARIO E GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PIANI DI POTENZIAMENTO ALLEGATO 3 POR SARDEGNA 2000-2006 MISURA 4.2 P.A. PER L IMPRESA: ANIMAZIONE, SERVIZI REALI, SEMPLIFICAZIONE, INFRASTRUTTURAZIONE SELETTIVA AZIONE 4.2.B SERVIZI REALI ALLE PMI PROGRAMMA SERVIZI PER IL POTENZIAMENTO

Dettagli

Centro Servizi del Distretto

Centro Servizi del Distretto Centro Servizi del Distretto Idea progettuale Progetto integrato per il rilancio e lo sviluppo del Distretto dell Abbigliamento Valle del Liri Il Centro Servizi del Distretto Idea progettuale 1 Premessa

Dettagli

OPEN DAY IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE A VERONA. MERCOLEDI 8 OTTOBRE 2014 Dalle ore 9,00 alle ore 19,00

OPEN DAY IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE A VERONA. MERCOLEDI 8 OTTOBRE 2014 Dalle ore 9,00 alle ore 19,00 OPEN DAY IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE A VERONA INCONTRI E CONSULENZE GRATUITE PER ASPIRANTI E NEO IMPRENDITORI MERCOLEDI 8 OTTOBRE 2014 Dalle ore 9,00 alle ore 19,00 presso la Camera di Commercio

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO In conformità alle Disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari

FOGLIO INFORMATIVO In conformità alle Disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari FOGLIO INFORMATIVO In conformità alle Disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari PROGETTO FACILITO GIOVANI E INNOVAZIONE SOCIALE Finalità Gli obiettivi specifici

Dettagli

Export Development Export Development

Export Development Export Development SERVICE PROFILE 2014 Chi siamo L attuale scenario economico nazionale impone alle imprese la necessità di valutare le opportunità di mercato offerte dai mercati internazionali. Sebbene una strategia commerciale

Dettagli

AVVISO AD EVIDENZA PUBBLICA PROGETTO SOVVENZIONE GLOBALE. sociale. Periodo 2014/2015

AVVISO AD EVIDENZA PUBBLICA PROGETTO SOVVENZIONE GLOBALE. sociale. Periodo 2014/2015 AVVISO AD EVIDENZA PUBBLICA PROGETTO SOVVENZIONE GLOBALE Percorsi integrati per la creazione d imprese innovative spin off della ricerca pubblica estesi anche alle imprese innovative che intendono avviare

Dettagli

Progetto di Formazione per l Internazionalizzazione delle Imprese Cooperative

Progetto di Formazione per l Internazionalizzazione delle Imprese Cooperative l Internazionalizzazione delle Imprese Cooperative Fornire alle imprese gli strumenti e le conoscenze che permettano loro di affacciarsi sui mercati esteri per internazionalizzare la loro attività Gli

Dettagli

Bando di idee per la creazione d Impresa

Bando di idee per la creazione d Impresa Bando di idee per la creazione d Impresa VISTA la delibera di Giunta Provinciale n. 575 del 04/01/2010 prot. 162 che ha approvato il progetto Faimpresa. PREMESSO che -il progetto Faimpresa è un'occasione

Dettagli

(traccia di business plan da allegare alla domanda in duplice copia e possibilmente senza spillature)

(traccia di business plan da allegare alla domanda in duplice copia e possibilmente senza spillature) Modello A (traccia di business plan da allegare alla domanda in duplice copia e possibilmente senza spillature) Ragione sociale dell impresa o Titolo del progetto imprenditoriale BUSINESS PLAN per l accesso

Dettagli

Regolamento IMPRENDOCOOP - IDEE COOPERATIVE DI NUOVA GENERAZIONE

Regolamento IMPRENDOCOOP - IDEE COOPERATIVE DI NUOVA GENERAZIONE Regolamento IMPRENDOCOOP - IDEE COOPERATIVE DI NUOVA GENERAZIONE ARTICOLO 1 - Il progetto Imprendocoop IMPRENDOCOOP Idee cooperative di nuova generazione è un progetto che nasce dalla collaborazione tra

Dettagli

GUIDA AL BUSINESS PLAN*

GUIDA AL BUSINESS PLAN* GUIDA AL BUSINESS PLAN* *La guida può essere utilizzata dai partecipanti al Concorso che non richiedono assistenza per la compilazione del businnes plan INDICE Introduzione 1. Quando e perché un business

Dettagli

COGENIAapprofondimenti. Il progetto di quotazione in borsa. Pagina 1 di 7

COGENIAapprofondimenti. Il progetto di quotazione in borsa. Pagina 1 di 7 Il progetto di quotazione in borsa Pagina 1 di 7 PREMESSA Il documento che segue è stato realizzato avendo quali destinatari privilegiati la Direzione Generale o il responsabile Amministrazione e Finanza.

Dettagli

OPEN DAY IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE A VENEZIA. MARTEDI 7 OTTOBRE 2014 dalle ore 9.00 alle ore 18.00

OPEN DAY IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE A VENEZIA. MARTEDI 7 OTTOBRE 2014 dalle ore 9.00 alle ore 18.00 OPEN DAY IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE A VENEZIA INCONTRI E CONSULENZE GRATUITE PER ASPIRANTI E NEO IMPRENDITORI MARTEDI 7 OTTOBRE 2014 dalle ore 9.00 alle ore 18.00 presso Albergo Novotel Via Ceccherini,

Dettagli

Koinè Consulting. Profilo aziendale

Koinè Consulting. Profilo aziendale Koinè Consulting Profilo aziendale Koinè Consulting è una società cooperativa a responsabilità limitata che svolge attività di consulenza e servizi alle imprese, avvalendosi di competenze interne in materia

Dettagli

È finanziato con risorse del Fondo sociale europeo pari a 74 milioni di euro. Ha avvio il I maggio 2014.

È finanziato con risorse del Fondo sociale europeo pari a 74 milioni di euro. Ha avvio il I maggio 2014. La Garanzia Giovani è un progetto che intende assicurare ai ragazzi e alle ragazze tra i 15 e i 29 anni che non studiano e non lavorano opportunità per acquisire nuove competenze e per entrare nel mercato

Dettagli

IL BUSINESS PLAN UNO STRUMENTO PER PIANIFICARE LA PROPRIA IDEA IMPRENDITORIALE

IL BUSINESS PLAN UNO STRUMENTO PER PIANIFICARE LA PROPRIA IDEA IMPRENDITORIALE Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA IL BUSINESS PLAN UNO STRUMENTO PER PIANIFICARE LA PROPRIA IDEA IMPRENDITORIALE Autoimpiego: le misure agevolative e i territori

Dettagli

START: PERCORSO PER LA CREAZIONE DI IMPRESA BANDO

START: PERCORSO PER LA CREAZIONE DI IMPRESA BANDO Regione del Veneto Dipartimento Formazione, Istruzione e Lavoro Sezione Formazione POR FSE 2007-2013 Fondo Sociale Europeo in sinergia con il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Avviso pubblico Imprendiamo?

Dettagli

www.assobusiness.com info@assobusiness.com

www.assobusiness.com info@assobusiness.com www.assobusiness.com info@assobusiness.com Gestione Business Finanziamento a breve termine, con piano di rientro, pensato per soddisfare le esigenze finanziarie di breve periodo e consente di soddisfare

Dettagli

Business plan. (schema di riferimento ) DENOMINAZIONE IMPRESA:

Business plan. (schema di riferimento ) DENOMINAZIONE IMPRESA: Business plan (schema di riferimento ) DENOMINAZIONE IMPRESA: 1 Dati progettuali di sintesi Nome impresa Indirizzo (sede legale) Forma giuridica Data di costituzione Numero soci Capitale sociale Attività

Dettagli

PROGRAMMA REGIONALE DI PROMOZIONE DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE E FEMMINILE IN VENETO

PROGRAMMA REGIONALE DI PROMOZIONE DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE E FEMMINILE IN VENETO giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 2888 del 28 dicembre 2012 pag. 1/11 PROGRAMMA REGIONALE DI PROMOZIONE DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE E FEMMINILE IN VENETO 2012-2013 ALLEGATOA alla Dgr

Dettagli

INCONTRI OBBIETTIVO INNOVATION MANAGEMENT Il 9 giugno presso la Fornace di Asolo, il gruppo di ricerca YEAM (Young European Avantgarde Minds), con la produzione di Giulia Multimedia ed in collaborazione

Dettagli

Regolamento di ammissione e di funzionamento dell Incubatore Universitario d Impresa di Sassari

Regolamento di ammissione e di funzionamento dell Incubatore Universitario d Impresa di Sassari Allegato al punto E3) Regolamento di ammissione e di funzionamento dell Incubatore Universitario d Impresa di Sassari REGOLAMENTO Art. 1 Premesse L Università degli Studi di Sassari (di seguito l Università

Dettagli

LABORATORI DI CREAZIONE D IMPRESA E ACCOMPAGNAMENTO ALLA NASCITA DI NUOVE IMPRESE

LABORATORI DI CREAZIONE D IMPRESA E ACCOMPAGNAMENTO ALLA NASCITA DI NUOVE IMPRESE Servizio / Progetto Finalità / Obiettivi Destinatari LABORATORI DI CREAZIONE D IMPRESA E ACCOMPAGNAMENTO ALLA NASCITA DI NUOVE IMPRESE Il presente progetto ha due obiettivi generali: 1) Radicare nei giovani

Dettagli

TREAGIO S.R.L. consulenza finanziaria & mediazione creditizia

TREAGIO S.R.L. consulenza finanziaria & mediazione creditizia consulenza finanziaria & mediazione creditizia Società autorizzata alla mediazione creditizia con iscrizione all Albo N.114805 Fiducia Serietà Consulenza finanziaria Persona Mutuo CQS Mediazione creditizia

Dettagli

SERVIZI ALL INTERNAZIONALIZZAZIONE

SERVIZI ALL INTERNAZIONALIZZAZIONE SERVIZI ALL INTERNAZIONALIZZAZIONE Per rispondere in modo mirato ed efficace alle esigenze ed agli interrogativi delle imprese interessate ad intraprendere iniziative di varia natura sui mercati esteri,

Dettagli

LOCAL BUSINESS MANAGER

LOCAL BUSINESS MANAGER Da venti anni promozione e sviluppo d impresa LOCAL BUSINESS MANAGER IL BUSINESS DEL PROMUOVERE BUSINESS E SVILUPPO LOCALE Aiutare gli aspiranti imprenditori a creare una nuova attività, supportare gli

Dettagli

E un impresa essere giovani

E un impresa essere giovani SERVIZIO SCUOLA DI MUSICA, GIOVANI E POLITICHE INTERSETTORIALI Orario al pubblico: Lunedì e Giovedì 9.00-13.00 / 15.00-17.00 Martedì e Venerdì 9.00-13.00 Mercoledì chiuso Via Migliorati 1-59100 Prato Tel.

Dettagli

1. Estremi della proposta. Cod. Organismo: 245 ID Proposta: 100253 Imprenditorialità. 2. Identificazione sede

1. Estremi della proposta. Cod. Organismo: 245 ID Proposta: 100253 Imprenditorialità. 2. Identificazione sede Allegato 3 - Schede di pubblicizzazione delle azioni in riferimento a ciascuna sede di erogazione di cui alla deliberazione di Giunta regionale n. 502/2012: APPROVAZIONE DELL'AVVISO PER LA SELEZIONE DI

Dettagli

IL CONSORZIO ZEROCENTO

IL CONSORZIO ZEROCENTO IL CONSORZIO ZEROCENTO 1 PREMESSA Il Consorzio ZeroCento nasce come evoluzione di Pratika s.r.l. al fine di portare sostegni concreti alle Aziende clienti di Pratika s.r.l.. Le Aziende hanno sempre più

Dettagli

Bando regionale Servizi innovativi e strategici per la crescita delle imprese giovanili innovative e creative DGR 9/2013. Bologna, 25 febbraio 2013

Bando regionale Servizi innovativi e strategici per la crescita delle imprese giovanili innovative e creative DGR 9/2013. Bologna, 25 febbraio 2013 Bando regionale Servizi innovativi e strategici per la crescita delle imprese giovanili innovative e creative DGR 9/2013 Bologna, 25 febbraio 2013 caratteristiche dei progetti Obiettivi: sostegno a giovani

Dettagli

DALLA BUSINESS IDEA AL BUSINESS PLAN

DALLA BUSINESS IDEA AL BUSINESS PLAN DALLA BUSINESS IDEA AL BUSINESS PLAN LA BUSINESS IDEA È il primo capitolo del business plan rappresentato dall idea imprenditoriale in cui è sintetizzato il settore in cui il progetto di impresa si inserisce,

Dettagli

L A FOR MAZIONE A PAR MA, DA L 1987

L A FOR MAZIONE A PAR MA, DA L 1987 CO M PA N Y P R O F I L E L A FOR MAZIONE A PAR MA, DA L 1987 2 3 CISITA PARMA. La formazione a Parma, dal 1987 Cisita I NUMERI DI CISITA PARMA AZIENDE CLIENTI - 1.061 ORE DI FORMAZIONE EROGATE - 38.132

Dettagli

GUIDA PER LA CANDIDATURA ALLA EROGAZIONE DI SERVIZI DI CONSULENZA AD ALTA SPECIALIZZAZIONE

GUIDA PER LA CANDIDATURA ALLA EROGAZIONE DI SERVIZI DI CONSULENZA AD ALTA SPECIALIZZAZIONE GUIDA PER LA CANDIDATURA ALLA EROGAZIONE DI SERVIZI DI CONSULENZA AD ALTA SPECIALIZZAZIONE 1. PREMESSA Spinner 2013 è il programma per la qualificazione delle risorse umane nel settore della ricerca e

Dettagli

Ricerca scientifica e assistenza tecnica per affrontare con successo i processi di cambiamento

Ricerca scientifica e assistenza tecnica per affrontare con successo i processi di cambiamento Ricerca scientifica e assistenza tecnica per affrontare con successo i processi di cambiamento Edizione 2015 40 anni di analisi e ricerca sulle trasformazioni economiche e sociali in Italia e in Europa:

Dettagli

PROGETTO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE COOPERATIVE

PROGETTO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE COOPERATIVE PROGETTO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE COOPERATIVE 1. Descrizione e obiettivo Il Progetto CoopLiguria Startup è una iniziativa di Coop Liguria, svolta in collaborazione con Legacoop Liguria e Coopfond,

Dettagli

INTESA SANPAOLO E LE RETI D IMPRESA. L approccio e l offerta del nostro Gruppo

INTESA SANPAOLO E LE RETI D IMPRESA. L approccio e l offerta del nostro Gruppo INTESA SANPAOLO E LE RETI D IMPRESA L approccio e l offerta del nostro Gruppo Gli accordi con Confindustria Confindustria Piccola Industria L accordo, rinnovato lo scorso 1 marzo, richiama la rilevanza

Dettagli

Riaccendiamo la luce : le iniziative di CNA a sostegno delle nuove imprese, presentate in conferenza stampa

Riaccendiamo la luce : le iniziative di CNA a sostegno delle nuove imprese, presentate in conferenza stampa RASSEGNA STAMPA Riaccendiamo la luce : le iniziative di CNA a sostegno delle nuove imprese, presentate in conferenza stampa 2 luglio 2014 A cura dell Ufficio Comunicazione di CNA Forlì-Cesena COMUNICATO

Dettagli

Incubatore d impresa. Per sostenere le nuove idee imprenditoriali

Incubatore d impresa. Per sostenere le nuove idee imprenditoriali Incubatore d impresa Per sostenere le nuove idee imprenditoriali PRESENTAZIONE DELLA BUONA PRATICA L alta mortalità delle imprese nei primi anni di vita è spesso dovuta a una scarsa programmazione prospettica

Dettagli

Programma di Export Temporary Management

Programma di Export Temporary Management Programma di Export Temporary Management Aree di intervento Business Strategies, grazie ad una solida esperienza acquisita negli anni, eroga servizi nell ambito dell Export Temporary Management finalizzati

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI PER L ORIENTAMENTO E AL LAVORO

CARTA DEI SERVIZI PER L ORIENTAMENTO E AL LAVORO CARTA DEI SERVIZI PER L ORIENTAMENTO E AL LAVORO Edizione 01 settembre 2013 1 Sommario Premessa...3 Api formazione s.c.r.l...3 Struttura della Carta dei Servizi...4 1. Principi fondamentali e valori...4

Dettagli

Regolamento del Concorso INTRAPRENDERE A MODENA L IDEA SI FA IMPRESA VII a EDIZIONE 2013-2014

Regolamento del Concorso INTRAPRENDERE A MODENA L IDEA SI FA IMPRESA VII a EDIZIONE 2013-2014 Regolamento del Concorso INTRAPRENDERE A MODENA L IDEA SI FA IMPRESA VII a EDIZIONE 2013-2014 ARTICOLO 1 Definizione iniziativa Il Concorso Intraprendere a Modena, ha l obiettivo di premiare e sostenere

Dettagli

Company Profile. Ideare Progettare Crescere

Company Profile. Ideare Progettare Crescere Company Profile Ideare Progettare Crescere La tua guida per l'accesso al mercato globale e per la gestione di modelli orientati al business internazionale P&F Technology nasce nel 2003 dall esperienza

Dettagli

Scegliere l abito. Laboratori gratuiti formativi ed informativi per la creazione d impresa 4 ORE

Scegliere l abito. Laboratori gratuiti formativi ed informativi per la creazione d impresa 4 ORE Scegliere l abito Distinguere le forme giuridiche per svolgere l attività imprenditoriale e individuare la forma più idonea in funzione dell idea d impresa Spesso le persone che intendono orientarsi all

Dettagli

la realizzazione dell idea sia in grado di produrre guadagni. Diventa utile, allo scopo, redigere un piano d impresa business plan.

la realizzazione dell idea sia in grado di produrre guadagni. Diventa utile, allo scopo, redigere un piano d impresa business plan. IL BUSINESS PLAN Preliminarmente è indispensabile possedere un idea chiaradi ciò che si intende fare. Dopo aver focalizzato l idea bisogna verificarne la validità e le eventuali prospettive. E necessario,

Dettagli

S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE FINANZA AGEVOLATA. Gabriele Brioschi Franco Carlo Formenti

S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE FINANZA AGEVOLATA. Gabriele Brioschi Franco Carlo Formenti S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE FINANZA AGEVOLATA Gabriele Brioschi Franco Carlo Formenti Milano, 10 novembre 2009 TEMATICHE ED OBIETTIVI Obiettivi del Convegno: INQUADRARE LO SCENARIO GENERALE: identificazione

Dettagli

CARTA DI QUALITA' DELL'OFFERTA FORMATIVA

CARTA DI QUALITA' DELL'OFFERTA FORMATIVA CARTA DI QUALITA' DELL'OFFERTA FORMATIVA Destinazione DOCUMENTAZIONE ACCREDITAMENTO ISTITUTO SITO WEB ISTITUTO 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 POLITICA DELLA QUALITA La scelta di dotarsi di un sistema di gestione

Dettagli

DALL IDEA AL PITCH: COME DARE VITA AD UNA STARTUP - PROGETTO PER SUPPORTARE LA CREAZIONE DI NUOVE STARTUP E LO SVILUPPO DELLE NUOVE AZIENDE MANTOVANE

DALL IDEA AL PITCH: COME DARE VITA AD UNA STARTUP - PROGETTO PER SUPPORTARE LA CREAZIONE DI NUOVE STARTUP E LO SVILUPPO DELLE NUOVE AZIENDE MANTOVANE DALL IDEA AL PITCH: COME DARE VITA AD UNA STARTUP - PROGETTO PER SUPPORTARE LA CREAZIONE DI NUOVE STARTUP E LO SVILUPPO DELLE NUOVE AZIENDE MANTOVANE Obiettivi del progetto Un percorso per chi decide di

Dettagli

AVVISO DI ATTIVAZIONE DEL FONDO COMUNALE PER LA CREAZIONE DI IMPRESE GIOVANILI RIAPERTURA TERMINI

AVVISO DI ATTIVAZIONE DEL FONDO COMUNALE PER LA CREAZIONE DI IMPRESE GIOVANILI RIAPERTURA TERMINI Comune di Portici GiovInArt - Un percorso giovanile attraverso l arte, l innovazione e l artigianato AVVISO DI ATTIVAZIONE DEL FONDO COMUNALE PER LA CREAZIONE DI IMPRESE GIOVANILI RIAPERTURA TERMINI Il

Dettagli

Titolo Alternanza Scuola&Lavoro

Titolo Alternanza Scuola&Lavoro Anno scolastico 0 0 PROgettoFormativo n Offerta formativa integrata Titolo Alternanza Scuola&Lavoro Referenti del progetto Benati Anna, Ballabeni Silvia Obiettivi. Sviluppare la cultura del lavoro ed acquisire

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA GESTIONE DEI CLIENTI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA GESTIONE DEI CLIENTI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA GESTIONE DEI CLIENTI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 ORIENTAMENTO ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE... 3 ASPETTATIVE E SODDISFAZIONE DEL CLIENTE... 3 MISURARE

Dettagli

Gestione Finanziaria delle Imprese. private equity e venture capital

Gestione Finanziaria delle Imprese. private equity e venture capital GESTIONE FINANZIARIA DELLE IMPRESE Private Equity e Venture Capital Il private equity e il venture capital Anni 80 Con venture capital si definiva l apporto di capitale azionario, da parte di operatori

Dettagli

PARTNER PER IL FUTURO

PARTNER PER IL FUTURO CHI SIAMO Dal 1995 forniamo servizi di consulenza strategica, con l obiettivo di accompagnare le aziende nel proprio percorso di crescita, attraverso modelli di project financing. Offriamo competenza e

Dettagli

Imparare è un esperienza, tutto il resto è solo informazione Albert Einstein

Imparare è un esperienza, tutto il resto è solo informazione Albert Einstein Imparare è un esperienza, tutto il resto è solo informazione Albert Einstein! CAPITAL GROUP CAPITAL INSURANCE AGENCY CAPITAL BROKER kartilia Engineering Systems and Solutions LA REALE MISSIONE E VISIONE

Dettagli

Bando per il finanziamento di imprese. Incubatore diffuso del Basso Piemonte

Bando per il finanziamento di imprese. Incubatore diffuso del Basso Piemonte Bando per il finanziamento di imprese Incubatore diffuso del Basso Piemonte 1. Promotori e finalità del Bando Langhe Monferrato Roero, Agenzia di Sviluppo del Territorio, opera sull area del Basso Piemonte

Dettagli

ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE DELLO SPETTACOLO. Prof. Alberto Pasquale

ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE DELLO SPETTACOLO. Prof. Alberto Pasquale ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE DELLO SPETTACOLO Prof. Alberto Pasquale Programma 1. Elementi di economia e organizzazione aziendale 2. Contabilità e bilancio 3. Finanza aziendale 4. Sistemi di programmazione

Dettagli

LO START UP D IMPRESA INNOVATIVA Vantaggi, agevolazioni fiscali, finanziamenti e incentivi della Regione Toscana. Giovedì 26 novembre 2015

LO START UP D IMPRESA INNOVATIVA Vantaggi, agevolazioni fiscali, finanziamenti e incentivi della Regione Toscana. Giovedì 26 novembre 2015 LO START UP D IMPRESA INNOVATIVA Vantaggi, agevolazioni fiscali, finanziamenti e incentivi della Regione Toscana Giovedì 26 novembre 2015 9:45 Polo Tecnologico e startup innovative Nico Cerri 10:00 Dall

Dettagli

SPERIMENTAZIONI. SIMULAZIONE: il business plan di una impresa legata ai rifiuti. Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti»

SPERIMENTAZIONI. SIMULAZIONE: il business plan di una impresa legata ai rifiuti. Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti» Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti» SPERIMENTAZIONI SIMULAZIONE: il business plan di una impresa legata ai rifiuti GREEN JOBS Formazione e Orientamento L idea In questo modulo sono

Dettagli

CEII TRENTINO. Giardinaggio aziendale

CEII TRENTINO. Giardinaggio aziendale CEII TRENTINO Giardinaggio aziendale 6 maggio 2010 Fondo per gli interventi diretti a qualificare l attività artigiana i cui obiettivi sono divulgazione dell attività artigiana e del suo radicamento con

Dettagli

La Formazione finanziata INGENIA Group

La Formazione finanziata INGENIA Group La Formazione finanziata INGENIA Group Come funziona la Formazione finanziata? Manuale commerciale 11/2013 Per informazioni: coordinamento@ingeniagroup.it LA FORMAZIONE FINANZIATA FORMAZIONE FINANZIATA:

Dettagli

(INDICARE ASSE, Obiettivo Specifico e Azione, come declinati in allegato all avviso)

(INDICARE ASSE, Obiettivo Specifico e Azione, come declinati in allegato all avviso) SEZIONE 0 - DATI IDENTIFICATIVI DEL PROGETTO 01 Titolo: Accompagnamento Operatori Reti d aiuto 02 Acronimo: AgORA 03 Soggetto proponente capofila e partenariato operativo 03.1. Denominazione soggetto proponente

Dettagli

Soluzioni. per le Imprese CHINA

Soluzioni. per le Imprese CHINA Soluzioni per le Imprese CHINA Il nostro team Fondazione Italia Cina e Camera di Commercio Italo Cinese hanno raggiunto un accordo di integrazione e hanno dato vita ad un unica sezione per l erogazione

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO Sommario

ISTRUZIONI PER L USO Sommario ISTRUZIONI PER L USO Sommario PRESENTAZIONE... 2 DESCRIZIONE... 3 PROFILO UTENTE... 5 PAGINA AZIENDA... 6 PAGINA ASSOCIAZIONE... 9 DISCUSSIONI...12 GESTIONE AZIENDALE...13 DOMANDE...14 MERCATO DEL LAVORO...15

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA PARTECIPAZIONE AL CORSO TECNOLOGIE PER IL BUSINESS a cura di Didael KTS

AVVISO PUBBLICO PER LA PARTECIPAZIONE AL CORSO TECNOLOGIE PER IL BUSINESS a cura di Didael KTS PROFESSARE @L FEMMINILE tavolo di coordinamento degli Ordini Professionali della Provincia di Reggio Emilia con futuro@lfemminile progetto di responsabilità sociale di Microsoft Italia, Acer e Cluster

Dettagli

START CUP LAZIO 2011

START CUP LAZIO 2011 START CUP LAZIO 2011 COMPETIZIONE LOCALE CONNESSA AL WORKING CAPITAL - PNI 2011 PREMIO NAZIONALE PER L INNOVAZIONE AVVISO Articolo 1 Definizione dell'iniziativa Il Concorso è una competizione tra progetti

Dettagli

L esperienza del Centro sperimentale di nuova imprenditorialità di Spoleto. Aosta 11 Marzo 2005 Corrado Diotallevi

L esperienza del Centro sperimentale di nuova imprenditorialità di Spoleto. Aosta 11 Marzo 2005 Corrado Diotallevi L esperienza del Centro sperimentale di nuova imprenditorialità di Spoleto Aosta 11 Marzo 2005 Corrado Diotallevi Indice Premessa chi siamo Gli incubatori d impresa modalità di accesso Il Centro sperimentale

Dettagli

Specializzati in micro, piccole e medie imprese

Specializzati in micro, piccole e medie imprese Specializzati in micro, piccole e medie imprese PRESENTAZIONE Chi siamo Siamo una società di consulenza con una consolidata esperienza in ambito finanziario e gestionale. Siamo professionisti qualificati

Dettagli