COMUNE DI NOVENTA DI PIAVE Provincia di Venezia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI NOVENTA DI PIAVE Provincia di Venezia"

Transcript

1 COMUNE DI NOVENTA DI PIAVE Provincia di Venezia Protocollo Nr. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Originale Nr. 15 del 26/05/2011 OGGETTO: ACQUISIZIONE DI AZIONI DI VERITAS S.P.A. L'anno duemilaundici, addì ventisei del mese di maggio alle ore 21.00, nella Residenza Comunale, previo esaurimento delle formalità prescritte dalla Legge e dallo Statuto Comunale, si è riunito sotto la presidenza del Sindaco, Alessandro Nardese, il Consiglio Comunale. Nr. Cognome e Nome P. A. Nr. Cognome e Nome P. A. 1 NARDESE Alessandro SI 10 BENETTA Augusto SI 2 VOLTAREL Graziano SI 11 PERISSINOTTO Graziano SI 3 MERLI dr. Gaetano Loris SI 12 MAGNOLATO Loris SI 4 PALMISANO Angelo SI 13 ZORZETTO Franco SI 5 BUFFOLO Stefano Maria SI 14 PILLA Italo SI 6 DE LORENZI Remigio SI 15 NARDESE Claudio SI 7 CONCETTI Fabio Luigino SI 16 SFERA Simone SI 8 MARIAN Claudio SI 17 BARBIERI Nevio SI 9 FREGONESE Gualtiero SI PRESENTI: 11 ASSENTI: 6 Partecipa all adunanza ed è incaricato della redazione del presente verbale Il Segretario Comunale, dr. Alessandro Rupil. Il Sindaco, riconosciuta legale l'adunanza, dichiara aperta la seduta ed invita il Consiglio a trattare l'argomento di cui in oggetto. Il Sindaco nomina a scrutatori i seguenti Consiglieri:

2 OGGETTO: ACQUISIZIONE DI AZIONI DI VERITAS S.P.A. IL CONSIGLIO COMUNALE Udita la relazione dell Ass. Dr. Merli; Ricordato che: Nell ambito dell AATO Venezia Ambiente, corrispondente al territorio della Provincia di Venezia, le Società a capitale pubblico Alisea S.p.A., Veritas S.p.A. e ASVO S.p.A., svolgono in house il servizio di igiene ambientale per conto dei Comuni soci; Con deliberazione di CC n. 35 del il Comune di Noventa di Piave ha deciso quanto segue: - acquisire dal Comune di Jesolo un pacchetto di n. 100 azioni di Alisea S.p.A. al prezzo complessivo di euro 6.025,00, a condizione che le disposizioni pattizie circa l esercizio del controllo analogo sulla società Alisea S.p.A., in relazione ai servizi a questa affidati da parte degli enti locali soci, vengano estese, con gli eventuali opportuni adattamenti conseguenti all aumentato numero dei Comuni convenzionati, anche al Comune di Noventa di Piave ; - individuare la Società Alisea S.p.A. quale soggetto idoneo per la gestione in house del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti solidi urbani, a far data dal sino all espletamento, da parte dell AATO Venezia Ambiente (o del soggetto competente, Provincia, che all AATO subentrerà in basse alla normativa recentemente mutata), delle procedure stabilite per l individuazione del soggetto gestore del servizio a regime a livello di Ambito Ottimale e di richiedere quindi ad ASI (società a capitale interamente pubblico che in precedenza gestiva anche il servizio in parola su affidamento del Comune) di procedere direttamente alla cessione del corrispondente ramo d azienda ad Alisea S.p.A.; con deliberazione di GC n. 133 del il Comune di Noventa di Piave, tra l altro, dava atto che l operazione di cessione di ramo d azienda da ASI spa ad ALISEA spa, relativamente al servizio di raccolta e smaltimento rifiuti solidi urbani di interesse del Comune medesimo, era da considerarsi assentita in esecuzione della citata deliberazione consiliare n. 35/2009 e che, a seguito del predetto trasferimento del ramo d azienda ASI concernente l esercizio del servizio di igiene ambientale, detto servizio sarebbe stato esercitato, nel Comune di Noventa di Piave, da ALISEA spa, (con subentro della medesima società in tale esercizio) a partire dal e sino all individuazione del soggetto gestore del servizio a regime, da parte del soggetto sovra comunale competente (allora, e sino al , l AATO Venezia Ambiente); con deliberazione di GC n. 149 del il Comune approvava il testo aggiornato dei patti parasociali tra soci di ALISEA finalizzati all esercizio del controllo analogo sulla società medesima, in relazione allo svolgimento, da parte di quest ultima, di servizi in house per conto dei Comuni; tra le considerazioni che giustificavano le scelte operate, si evidenziava (con la deliberazione di CC n. 35/2009) che all interno del territorio dell A.A.T.O. Venezia Ambiente operano tre società pubbliche in house, le già citate Alisea, ASVO e Veritas S.p.A.. Tra le medesime, in data , è stato stipulato un protocollo d intesa, con il quale le tre Società si impegnano a sviluppare azioni comuni nei settori dell impiantistica, dei servizi, della pianificazione strategica. In particolare, le società firmatarie si impegnano a presentarsi congiuntamente ad eventuali gare indette per il servizio di spezzamento, raccolta, trattamento e smaltimento rifiuti nell Ambito Territoriale Ottimale (Provincia di Venezia). Le sinergie proposte, vanno nella direzione di consolidare e salvaguardare il patrimonio aziendale esistente e le risorse investite nel miglioramento dei servizi, di uniformare (verso il basso) i costi dei servizi e di uniformare (verso l alto) i servizi offerti all utenza. In specifico, le tre Società, nel corso di recenti incontri con gli amministratori comunali, hanno dichiarato che, in caso di affidamento in house del servizio ad una qualunque di loro, da parte di uno o più Comuni che attualmente svolgono il servizio mediante A.S.I. S.p.A., le modalità di prestazione del servizio ed i relativi costi sarebbero sostanzialmente non dissimili ; Ritenuto opportuno, in questa fase di transizione, operare per un rafforzamento delle sinergie tra le tre società operanti in house nell ambito della Provincia di Venezia entrando, con una quota pur simbolica,

3 nella compagine societaria di Veritas spa (la maggiore delle tre società), tenuto conto che, con l estensione dei patti parasociali, il Comune di Noventa di Piave, nonostante l esiguità della sua partecipazione al capitale sociale, avrà egualmente la possibilità di influire sulle strategie societarie; Considerato ancora che, con l acquisto della qualifica di socio di Veritas, il Comune di Noventa di Piave, quando dovesse presentarsi la necessità, potrà altresì contare sui trattamenti agevolati riservati da questa Società ai suoi associati, in materia, in particolare, di conferimento di rifiuto secco residuo da raccolta rifiuti urbani presso l impianto di Fusina (come da nota di Veritas prot /AR del ); Richiamata la deliberazione di CC n. 65 del Ricognizione delle partecipazioni societarie dell ente e autorizzazione al loro mantenimento (art. 3, commi della L. 244/2007 e ss.mm.ii.) ; Precisato che, nel caso in esame, si tratta non di partecipazioni in società strumentali (cioè che producono beni o servizi per il Comune), ma in società operanti nel campo dei servizi pubblici locali di rilevanza economica (art 113 del DLgs 267/2000 e art. 23 bis del DL 112/2008 e ss.mm.ii.) e che l opportunità di partecipare alla compagine di Veritas consegue alle considerazioni sopra riportate; Visto lo Statuto di Veritas spa, nel testo allegato sub A al presente atto; Visto l art. 42, comma 2, lett. e) del DLgs 267/2000; Visto il verbale della Commissione Consiliare Bilancio e attività produttive del Acquisito il parere di regolarità tecnica del Responsabile del settore competente; Visto il parere di regolarità contabile espresso dal responsabile di Ragioneria; Visto il parere di conformità alle norme legislative, statutarie e regolamentari reso dal Segretario Comunale A mezzo di votazione palese che dà i seguenti risultati: presenti 11 votanti 11 favorevoli 11 DELIBERA 1) Di formulare il seguente atto di indirizzo: di aderire al modello organizzativo adottato dagli Enti Locali azionisti di Veritas S.p.A. e da Veritas medesima, per la gestione coordinata e congiunta dei servizi pubblici locali, (si vedano, in particolare, lo Statuto della Società, allegato A, di cui sopra, e i patti parasociali e la convenzione, allegati C e D, di cui in appresso), ferma restando la prosecuzione degli affidamenti in essere, di approvare l acquisto di n. 10 azioni della Società Veritas S.p.A., con sede legale in Venezia, S., Croce 489, del valore nominale di euro 50,00 cadauna dalla Società medesima, al prezzo di euro 80,00 cadauna e dunque per complessivi euro 800,00 e di approvare, conseguentemente la sottoscrizione di apposito contratto secondo lo schema allegato sub B al presente atto, di approvare, per quanto riguarda questo Comune, i patti parasociali e la convenzione ex art. 30 DLgs 267/2000 tra gli enti locali soci di Veritas S.p.A. (allegati sub C e D), fermo restando, peraltro, che allo stato attuale, il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti continuerà ad essere svolto, per il comune di Noventa di piave, da ALISEA Spa, pur nel quadro delle opportune sinergie e collaborazioni con Veritas spa; 2) di dare atto che la Giunta Comunale provvederà a quanto necessario a dare attuazione al presente atto di indirizzo ed in particolare: reperire le risorse necessarie per l acquisizione della predetta quota azionari, consentire alle modifiche ed integrazioni, di carattere non sostanziale, che si rendessero necessarie od opportune, dei testi contrattuali/convenzionali di cui al punto 1) del deliberato.

4

5 All. B Esente da imposta di bollo e soggetto ad imposta di registro in misura fissa ai sensi dell'art. 11 tariffa parte prima allegata al D.P.R. 26 aprile 1986, n CESSIONE DI AZIONI Esente da imposta di bollo e soggetto ad imposta di registro in misura fissa ai sensi dell'art. 11 tariffa parte prima allegata al D.P.R. 26 aprile 1986, n Con la presente scrittura privata, tra i sottoscritti: "Veneziana Energia Risorse Idriche Territorio Ambiente Servizi - V.E.R.I.T.A.S. S.p.A.", con sede in Venezia, Santa Croce, 489, Codice Fiscale e Partita Iva e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Venezia , n. REA , capitale sociale deliberato, sottoscritto, versato, pari ad ,00, in persona dell Amministratore Delegato, dott. Andrea Giovanni Razzini, nato a Milano l'8 gennaio 1966, munito dei necessari poteri giusta delibera del Consiglio di Amministrazione di data, previa autorizzazione assembleare in data (nel prosieguo del presente atto denominata per brevità Veritas e/o Parte Venditrice ) E COMUNE DI NOVENTA DI PIAVE, con sede in via n., codice fiscale rappresentato da, nato a il, domiciliata per la carica ove sopra, che interviene al presente atto nella sua qualità di, giusta delibera del Consiglio Comunale n. del ; (nel prosieguo del presente atto denominato per brevità Comune e/o Parte Acquirente ) PREMESSO 1. che in data 4 dicembre 2001 con atto pubblico del dott. Massimo Luigi Sandi notaio in Venezia suo rep sua racc. 3664, è stata costituita la società Vesta S.p.A. derivante dalla fusione delle società Aspiv S.p.A. ed Amav S.p.A. la quale è subentrata in tutti i diritti, le ragioni, le azioni, gli obblighi gli impegni delle società partecipanti alla fusione, ivi inclusi i rapporti di servizio pubblico che pertanto sono proseguiti senza soluzione di continuità; 2. che Veritas S.p.A., con sede in Venezia, S. Croce, n. 489, è società che deriva dalla fusione di Acm S.p.A., Vesta

6 S.p.A. e del compendio scisso di Asp S.p.A., tutte già società a capitale interamente pubblico così come da delibera assunta dagli Azionisti in data 20 giugno 2007 e correlate deliberazioni dei Consigli Comunali e di cui all atto pubblico n. rep e n. racc del notaio dott. Massimo Luigi Sandi sottoscritto in data 20 giugno 2007; 3. che Veritas S.p.A. prosegue ad oggi, senza soluzione di continuità, nei rapporti di servizio pubblico in passato già facenti capo alle società dalla cui fusione e scissione essa deriva ed inoltre gestisce, sempre senza soluzione di continuità, il servizio idrico integrato già espletato da Spim S.p.A.; 4. che Veritas S.p.A. è società a totale capitale pubblico locale costituita ai sensi dell art. 113, 5 comma, lett. c) del D. Lgs. 18/08/2000 n. 267, e detenuto interamente da Enti pubblici locali, ed in particolare allo stato dagli Azionisti e nelle percentuali di cui all elenco allegato al presente atto sub. A); 5. che Veritas S.p.A. possiede le condizioni dell in house providing ai sensi e per gli effetti di cui all art. 113, comma 5, lett. c) e comma 15-bis, secondo periodo del d.lgs. 18 agosto 2000, n. 267 (t.u. enti locali) e s.m.i.; 6. che ALISEA S.p.A.. è Società a capitale pubblico locale detenuto dai seguenti azionisti: ; 7. che ALISEA S.p.A.. svolge servizi pubblici locali per i Comuni azionisti ed in particolare il servizio di igiene ambientale; 8. che in data 14 marzo 2006 con delibera n. 382, l AATO Laguna di Venezia ha deliberato che la forma di gestione del servizio idrico integrato sia quella prevista dall articolo 113 del D. L.vo 267 del 2000, comma 5 lettera c), anche in relazione a quanto prevede il successivo comma 15 bis, secondo periodo; 9. che in data 30 luglio 2008 con delibera dell Assemblea d Ambito n. 806 l AATO ha deliberato ai sensi dell art. 113 comma 5 lett. c del D.lgs 267/2000 la gestione del servizio idrico integrato per l Autorità Territoriale Ottimale Laguna di Venezia con la società VERITAS S.p.A. in relazione anche al comma 15 bis dell art. 113 citato; 10. che in data 29 maggio 2009 con delibera dell Assemblea d Ambito n. 646 l AATO ha deliberato, tra l altro, di confermare che è affidata a Veritas S.p.A. la gestione del Servizio Idrico Integrato nell AATO Laguna di Venezia senza soluzione di continuità con l affidamento in essere ; 11. che con DGR 22 novembre 2004 n. 59, che approvava il piano regionale per la Gestione dei Rifiuti Urbani, la Regione Veneto ha suddiviso il territorio della Regione in ambiti territoriali ottimali per la gestione dei rifiuti urbani,

7 coincidenti con il territorio di ciascuna provincia; 12. che pertanto con l atto di cui al punto che precede la Regione Veneto ha individuato, tra gli altri, l Ambito Territoriale Ottimale Venezia (di seguito denominato anche per brevità ATO Venezia) cui appartengono la quasi totalità degli Enti Locali soci di Veritas S.p.A. ed il Comune di Noventa di Piave; 13. che allo scopo di garantire la gestione dei rifiuti urbani secondo criteri di efficacia, efficienza, economicità e trasparenza, in data 10 maggio 2006 gli Enti locali appartenenti all ATO Venezia hanno costituito l Autorità d Ambito denominata Venezia Ambiente, così come previsto dall art. 14 della L.R. 21 gennaio 2000 n. 3 e s.m.i.; 14. che l AATO Ambiente, con delibera n. 6 del 30 giugno 2008, ha assunto le proprie determinazioni in merito alla prosecuzione delle gestioni esistenti e che, in particolare, ha stabilito che le gestioni di Veritas S.p.A. e di ALISEA S.p.A., di cui il Comune è socio, proseguono fino all individuazione da parte dell AATO del soggetto affidatario del servizio integrato; 15. che Veritas S.p.A. svolge attività di gestione di servizi pubblici locali ed in particolare, anche in forza dei provvedimenti richiamati, del servizio idrico integrato e del servizio di gestione integrata dei rifiuti a favore della quasi totalità degli enti locali soci appartenenti all Autorità d Ambito Territoriale Ottimale di riferimento; 16. che Veritas S.p.A. è retta e disciplinata dallo statuto noto alle parti; 17. che tra gli azionisti di Veritas S.p.A. sono vigenti patti parasociali nonché convenzione ex art 30 del D.lgs 267/2000 noti alle Parti, cui i Comuni intendono aderire con la sottoscrizione del presente atto; 18. che Veritas S.p.A., si è dotata di azioni di proprie, allo scopo di una più rapida attuazione degli obiettivi di integrazione e di sviluppo dei servizi negli Ambiti Territoriali Ottimali di riferimento mediante la cessione da parte di Veritas S.p.A. medesima delle azioni proprie agli enti locali interessati, tra il quale è sono compreso per l appunto il Comune, senza alterare l attuale equilibrio di governance degli attuali enti locali soci di Veritas S.p.A.; 19. che l art. 5 comma 5 dello statuto stabilisce che il diritto di prelazione da parte dei soci non possa essere esercitato in caso di vendita delle azioni a favore di enti locali non soci appartenenti al medesimo Ambito Territoriale Ottimale previa deliberazione assembleare; 20. che l Assemblea dei soci di Veritas S.p.A. in data 27 giugno 2008, ha autorizzato Veritas S.p.A. all acquisto di

8 azioni proprie ex art c.c., in funzione della successiva vendita di azioni agli enti locali non soci appartenenti alle AATO di riferimento; 21. che con delibera del Consiglio di Amministrazione del 30 ottobre 2008, è stato dato mandato al Presidente e/o Amministratore Delegato, per l appunto previa compravendita di azioni di Veritas S.p.A. dal Comune di Chioggia, finalizzata alla cessione di azioni di Veritas S.p.A. a enti locali non soci appartenenti al medesimo ambito Territoriale Ottimale di riferimento e quindi anche ai Comuni azionisti di ALISEA S.p.A. ed appartenenti all Autorità d Ambito di riferimento; 22. che a seguito di delibera del Comune di Chioggia n. 153 del 27 novembre 2008, con la quale si autorizzava il Sindaco di Chioggia alla stipula del contratto di vendita a Veritas S.p.A. di n azioni della Società Veritas S.p.A. del valore nominale di 50,00 ciascuna, finalizzato alla cessione ad Enti Locali appartenenti all AATO, è stato sottoscritto in data 23 dicembre 2008, con scrittura privata autenticata avanti il notaio Dott. Massimo - Luigi Sandi n suo rep. contratto di compravendita delle azioni di cui sopra; 23. che con atti in data 21 dicembre 2008 e 15 gennaio 2009 i Comuni rispettivamente di Cavarzere e di Meolo hanno acquistato il primo n. 20 azioni ed il secondo n. 10 azioni di Veritas S.p.A.; 24. che con atto del notaio Sandi in data 22/09/2009 rep Veritas S.p.A. ha ceduto al Comune di Cavallino - Treporti n. 10 azioni da nominali 50,00 cadauna, del valore di 80,00 cadauna e quindi per complessivi 800,00 della società "Veneziana Energia Risorse Idriche Territorio Ambiente Servizi V.E.R.I.T.A.S. S.p.A. - in breve Veritas" aderendo al relativo modello organizzativo descritto; 25. che con scrittura privata autenticata dal notaio Sandi in data 13 dicembre 2009 Rep Veritas S.p.A. ha ceduto al Comune di San Donà di Piave n. 100 azioni da nominali 50,00 cadauna, del valore di 80,00 cadauna e quindi per complessivi 8.000,00 della società "Veneziana Energia Risorse Idriche Territorio Ambiente Servizi V.E.R.I.T.A.S. S.p.A. - in breve Veritas" aderendo al relativo modello organizzativo descritto; 26. che con scrittura privata autenticata dal notaio Sandi in data 4 maggio 2010 Rep Veritas S.p.A. ha ceduto azioni proprie ai Comuni di Annone Veneto, Caorle, Cinto Di Caomaggiore, Concordia Sagittaria, Fossalta di Portogruaro, Gruaro, Portogruaro, Pramaggiore, San Michele al Tagliamento, San Stino di Livenza, Teglio Veneto;

9 27. che nell Assemblea dei soci di Veritas S.p.A. in data 28 settembre 2010, ha autorizzato, altresì, Veritas S.p.A. all acquisto di azioni proprie ex art c.c., in funzione della successiva vendita di azioni agli enti locali soci e non soci appartenenti e non alle AATO di riferimento; 28. che con delibera del Consiglio di Amministrazione del 25 novembre 2010, è stato dato mandato al Presidente e/o Amministratore Delegato, per procedere, previa compravendita di azioni di Veritas S.p.A., ex art c.c., da Comuni interessati, alla cessione di azioni di Veritas S.p.A. a enti locali soci e non soci appartenenti e non agli Ambiti Territoriali Ottimali di riferimento ; 29. che a seguito di delibera del Comune di Campolongo Maggiore n. 69 del 24 settembre 2010, del Comune di Salzano n. 56 del 29 ottobre 2010, del Comune di Quarto d Altino n del 29 novembre 2010, del Comune di Stra n. 37 del 13 novembre 2010, del Comune di Spinea n. 117 del 29 ottobre 2010, del Comune di Scorzè n. 97 del 9 novembre 2010, del Comune di Dolo n. 46 del 29 giugno 2010 che autorizzavano alla stipula del contratto di vendita a Veritas S.p.A., finalizzato alla cessione ad Enti Locali appartenenti all AATO, in data 9 dicembre 2010, con scrittura privata autenticata il Comune di Campolongo M. ha venduto a Veritas S.p.A., atto rep. n , n azioni, del valore nominale di 50,00 ciascuna, il Comune di Salzano ha venduto a Veritas S.p.A., atto rep. n , n azioni, del valore nominale di 50,00 ciascuna, il Comune di Quarto d Altino ha venduto a Veritas S.p.A., atto rep. n , n azioni, del valore nominale di 50,00 ciascuna, il Comune di Stra ha venduto a Veritas S.p.A., atto rep. n , n azioni, del valore nominale di 50,00 ciascuna, il Comune di Spinea ha venduto a Veritas S.p.A., atto rep. n , n azioni, del valore nominale di 50,00 ciascuna; in data 15 febbraio 2011 con scrittura privata autenticata il Comune di Scorzè ha venduto a Veritas S.p.A., atto rep. n , n azioni, del valore nominale di 50,00 ciascuna, il Comune di Dolo ha venduto a Veritas S.p.A., atto rep. n , n azioni, del valore nominale di 50,00 ciascuna, cessione in esito alla quale Veritas S.p.A. risulta avere acquisito n azioni proprie; 30. che è intenzione di Veritas S.p.A. vendere ed è intenzione del Comune acquistare, almeno n. dieci azioni da nominali 50,00 cadauna, per un corrispettivo di 80,00 per azione e così per complessivi 800,00, della società "Veneziana Energia Risorse Idriche Territorio Ambiente Servizi V.E.R.I.T.A.S. S.p.A. - in breve Veritas" aderendo al

10 relativo modello organizzativo ed altresì al fine di perseguire gli obiettivi di integrazione di cui alle deliberazioni indicate al punto 32 che segue; 31. che Parte Acquirente ai fini sopra illustrati intende aderire altresì allo Statuto, ai Patti Parasociali nonché alla convezione ex art. 30 del D.lgs 267/2000 vigenti tra gli enti locali soci di Veritas S.p.A. e noti alle stesse Parti Acquirenti; 32. che il Comune di Noventa di Piave, con la deliberazione n. del ha approvato quanto sopra; 33. che dopo la stipula del presente accordo il capitale sociale di Veritas S.p.A. risulterà suddiviso tra gli Enti Locali Azionisti nelle percentuali di cui all elenco allegato al presente atto sub. B); Ciò premesso e costituente parte integrante ed essenziale del presente atto, si conviene e si stipula quanto segue ART. 1 Premesse ed allegati Le premesse e gli allegati costituiscono parte integrante ed essenziale e presupposto del presente atto ed hanno efficacia negoziale tra le parti. ART. 2 Oggetto del contratto Veritas S.p.A., come sopra rappresentata, cede e vende al Comune di che, come sopra rappresentato, acquista almeno n. azioni della società "Veneziana Energia Risorse Idriche Territorio Ambiente Servizi V.E.R.I.T.A.S. S.p.A. - in breve Veritas" - da nominali 50,00 cadauna. VERITAS S.p.A. provvederà a consegnare a Parte Acquirente il relativo certificato azionario entro giorni 30 dalla sottoscrizione del presente atto. ART. 3 Corrispettivo e pagamenti Il corrispettivo della compravendita delle azioni di cui all art. 2 che precede è convenuto in 80,00 (ottanta virgola zero zero) ciascuna, per complessivi ( / ). Il prezzo della compravendita di cui sopra è stato corrisposto integralmente da Parte Acquirente a Parte Venditrice; Parte Venditrice pertanto dà atto di ricevere da Parte Acquirente la relativa somma rilasciando a tal fine ogni più ampia quietanza.

11 ART. 4 Obblighi e garanzie Parte Venditrice garantisce la proprietà e la piena disponibilità dei diritti ceduti. Le parti si obbligano ad effettuare ogni necessario adempimento conseguente ed ogni comunicazione ai fini anche delle necessarie annotazioni a libro soci. Il Comune parte del presente atto chiede fin d ora l annotazione della presente cessione a libro soci di Veritas S.p.A.. Il Comune, con la sottoscrizione del presente atto di compravendita di azioni, dichiara di aderire, accettandone integralmente il contenuto, allo Statuto, ai Patti Parasociali nonché alla Convezione ex art. 30 del D.lgs 267/2000 vigenti tra gli enti locali azionisti di VERITAS S.p.A. e di cui in premesse, e noti a Parte Acquirente. ART. 5 Controversie Ogni controversia tra le parti relativa al presente atto sarà di competenza esclusiva del Foro di Venezia. ART. 6 Spese Le spese e tasse del presente atto sono a carico di ciascuna Parte Acquirente pro quota. ART. 7 Privacy Le parti di questo atto consentono il trattamento dei loro dati personali ai sensi del D.Lgs n. 196/2003; gli stessi potranno essere inseriti in banche dati, archivi informatici e sistemi telematici solo per fini connessi al presente atto, dipendenti formalità ed effetti fiscali connessi. F.TO per VERITAS SPA per il Comune di Noventa di Piave

12

13 OGGETTO: ACQUISIZIONE DI AZIONI DI VERITAS S.P.A. PARERE DI REGOLARITA' TECNICA Si esprime parere favorevole di regolarità tecnica espresso ai sensi dell'art. 49 del T.U. approvato con D.Lgs. 18 Agosto 2000 n. 267, in quanto la proposta che precede è conforme alle norme legislative e tecniche che regolamentano la materia. Noventa di Piave, 19/05/2011 IL SEGRETARIO COMUNALE dr. Alessandro Rupil PARERE DI REGOLARITA' CONTABILE E COPERTURA FINANZIARIA Si esprime parere favorevole in riguardo alla regolarità contabile di cui sopra, parere espresso ai sensi dell'art. 49, del T.U. approvato con D.Lgs. 18 Agosto 2000 n Noventa di Piave, 24/05/2011 Il Responsabile di P.O. Economico Finanziaria rag. Ivo Biancotto PARERE DI CONFORMITÀ Si esprime parere di conformità alle norme legislative, statutarie e regolamentari, ai sensi dell art. 97, del T.U. approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000 n Noventa di Piave, 26/05/2011 Il Segretario Comunale dr. Alessandro Rupil

14 Letto, confermato e sottoscritto Il Sindaco Alessandro Nardese Il Il Segretario Comunale dr. Alessandro Rupil ADEMPIMENTI RELATIVI ALLA PUBBLICAZIONE Si attesta: [ ] che copia della presente deliberazione viene pubblicata all'albo Pretorio del Comune il ed ivi rimarrà per 15 giorni consecutivi. Il Segretario Comunale dr. Alessandro Rupil ESECUTIVITA' La presente deliberazione è divenuta esecutiva il [ ] Ai sensi dell'art. 134, comma 3, del T.U. approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000 n [ ] Ai sensi dell art. 134, comma 1, del T.U. approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000 n Il Segretario Comunale dr. Alessandro Rupil

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 140 del 25.09.2013 OGGETTO:Accordo tra Comune di Sarzana e Consorzio Sviluppo Sarzana per la realizzazione dell'edizione 2013 del L anno duemilatredici,

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Nr. 263 di Mercoledi 7 Dicembre 2011 Oggetto: Determinazione dei valori minimi delle aree edificabili ai fini dell'imposta

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L.

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L. INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N. 11971 RELATIVE AL PATTO PARASOCIALE FRA EQUILYBRA CAPITAL PARTNERS S.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA Codice ente Protocollo n. 10388 DELIBERAZIONE N. 33 in data: 28.10.2014 Soggetta invio capigruppo Trasmessa al C.R.C. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MARUGGIO (Provincia di Taranto) N. 231 del Reg. delib. REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE Oggetto: Riqualificazione dell area comunale in Campomarino denominata Parco Comunale Via

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 217 del 14/11/2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO CESSIONE IN PROPRIETÀ DI AREA GIÀ CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE NELL AMBITO DEL

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI MODULO S3 Scioglimento, liquidazione, cancellazione dal Registro Imprese AVVERTENZE GENERALI Finalità del modulo Il modulo va utilizzato per l iscrizione nel Registro Imprese dei seguenti atti: scioglimento

Dettagli

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE di FORMIA Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.77 del 17.04.2015 OGGETTO: DELIBERA G.M. 68 DEL 10.04.2015 - APPROVAZIONE PROPOSTA RENDICONTO 2014 E RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n.

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n. PROTOCOLLO D INTESA PER LO SMOBILIZZO DEI CREDITI DEI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE NEI CONFRONTI DEGLI ENTI LOCALI E DEL SERVIZIO SANITARIO DELLA TOSCANA TRA REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA Mid Industry Capital S.p.A Sede Legale Galleria Sala dei Longobardi 2, 20121 Milano Cod. Fisc. e P.IVA R.I. Milano 05244910963, R.E.A. Mi 1806317, Capitale Sociale Euro 5.000.225 i.v. CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA

Dettagli

VERBALE DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE

VERBALE DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE COPIA Determinazione n. 812 del 28/11/2013 N. registro di area 139 VERBALE DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE Assunta nel giorno 28/11/2013 da Laura Dordi Responsabile del Settore AFFARI GENERALI

Dettagli

Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi.

Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 1 2 OGGETTO: Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi. L anno 2012 (Duemiladodici) addì 27 (Ventisette) del mese

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

Deliberazione di Giunta Comunale

Deliberazione di Giunta Comunale Comune di Selargius Numero Data Prot. 155 25/05/99 Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: LAVORI DI ADEGUAMENTO E MESSA A NORMA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DEGLI EDIFICI SCOLASTICI. APPROVAZIONE PROGETTO

Dettagli

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 26 DEL 27.10.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 26 DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

Repertorio n. CONVENZIONE PER LA CESSIONE IN PROPRIETA DI AREA P.E.E.P. GIA CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) L anno duemila il giorno

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011 COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011 ================================================================= OGGETTO: CORREZIONE ERRORE MATERIALE

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO COMUNE di SAN COLOMBANO AL LAMBRO BORGO INSIGNE (Titolo Araldico) Provincia di MILANO REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO (Approvato con delibera del Consiglio

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Partecipa il SEGRETARIO GENERALE Dr.ssa Adriana Morittu PAG. 1

Partecipa il SEGRETARIO GENERALE Dr.ssa Adriana Morittu PAG. 1 LA PRESENTE COPIA NON SOSTITUISCE L ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE N 133 DEL 08/10/2009 OGGETTO: ATTO D'INDIRIZZO PER PERFEZIONAMENTO AZIONI CONCLUSIVE PROGETTO ''LAVOR@BILE''. INSERIMENTO

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N 26 del 30/09/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) - ANNO 2014 L'anno 2014, addì trenta

Dettagli

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 697 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 266 NUMERAZIONE GENERALE N. 29/10/2013.

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 697 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 266 NUMERAZIONE GENERALE N. 29/10/2013. COMUNE DI SUELLI SETTORE : Responsabile: Settore Tecnico Cirina Sergio NUMERAZIONE GENERALE N. 697 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 266 in data 29/10/2013 OGGETTO: CIG: Z660B2D707 LIQUIDAZIONE ACCONTO FATTURA

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR)

COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR) COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR) Tel. 0564 861111 Fax 0564 860648 C.F. 82001470531 P.I. 00105110530 DETERMINAZIONE N 722 DEL 27/10/2011 U.O. Politiche

Dettagli

COMUNE DI ABBIATEGRASSO

COMUNE DI ABBIATEGRASSO Delibera N. 35 del 14/02/2013 COMUNE DI ABBIATEGRASSO Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: PROMOZIONE APPROFONDIMENTI SULL'EDILIZIA SOCIALE AI FINI DELL' AGGIORNAMENTO DEL P.G.T.. L'anno

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg.

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg. COMUNE DI PALMANOVA Provincia di Udine Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Copia N. 120 Reg. OGGETTO: Integrazione del G.C. 34 dd. 11.04.2012 "Servizi pubblici a domanda individuale 2012 - determinazione

Dettagli

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina della concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l attribuzione di vantaggi economici 1 CAPO

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Reg. pubbl. N. lì CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 569 DEL 28-08-2013 - CORPO DI POLIZIA LOCALE - OGGETTO: Canone per utilizzo Pos gsm della Cassa di Risparmio del

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

ATTO SOGGETTO A REGISTRAZIONE IN CASO D USO AI SENSI DELL ART. 6 DEL D.P.R. 26 APRILE 1986, N. 131, E DELL ART. 2,

ATTO SOGGETTO A REGISTRAZIONE IN CASO D USO AI SENSI DELL ART. 6 DEL D.P.R. 26 APRILE 1986, N. 131, E DELL ART. 2, COMUNE DI GAVARDO (Provincia di Brescia) ATTO SOGGETTO A REGISTRAZIONE IN CASO D USO AI SENSI DELL ART. 6 DEL D.P.R. 26 APRILE 1986, N. 131, E DELL ART. 2, PARTE SECONDA, PUNTO 1, DELLA TARIFFA ALLEGATA.

Dettagli

VERBALE DI DETERMINA

VERBALE DI DETERMINA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA SARDEGNA "G. Pegreffi" SASSARI VERBALE DI DETERMINA N. 116 del 20/02/2013 OGGETTO: Autorizzazione preventivo per il trasloco dell'oevr - CIG Z49089DEFB L'anno

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 C OMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO PROVINCIA DI TREVISO Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE ISTRUZIONI PER L ISCRIZIONE E IL DEPOSITO DEGLI ATTI AL REGISTRO DELLE IMPRESE - MODULISTICA FEDRA E PROGRAMMI COMPATIBILI - MAGGIO 2014 INDICE E SOMMARIO P r e s e n t a z i o n e 9 N O T E G E N E R

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013 LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA REGIONE CAMPANIA DEL POLO SVILUPPO, RICERCA E I.C.T. IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

genzia ntrate RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili

genzia ntrate RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili genzia ntrate MOD. RLI RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESVI Contratti di locazione e affitto di immobili (art. 11 del D.P.R. 26 aprile 1986 n.131) Informativa sul trattamento dei dati personali

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI MEDIOLANUM S.P.A. IN BANCA MEDIOLANUM S.P.A. *** *** *** REDATTO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL ARTICOLO 2501-TER DEL CODICE CIVILE PREMESSA A norma dell articolo

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/60 del 12 novembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Servizio Idrico Integrato - Approvazione della revisione tariffaria

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia/169/2015/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott.ssa Simonetta Rosa dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone

Dettagli

N. 68/11 del 19 ottobre 2011

N. 68/11 del 19 ottobre 2011 COPIA EDUCATORIO DELLA PROVVIDENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE OGGETTO: N. 68/11 del 19 ottobre 2011 ADEGU DEGUAMENTO ALLA NORMATIVA A DI PREVENZIONE INCENDI ENDI: : IMPIANTO

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 -

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Versione 10/04/15 SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Rifiuti dei Beni a base di Polietilene, Piazza di S. Chiara, 49 00186 ROMA) e (facoltativamente) anticipata mezzo fax Il richiedente... In persona del

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI S e z i o n e R e g i o n a l e d i C o n t r o l l o p e r l a L i g u r i a

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI S e z i o n e R e g i o n a l e d i C o n t r o l l o p e r l a L i g u r i a Deliberazione n. 52 /2014 REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI S e z i o n e R e g i o n a l e d i C o n t r o l l o p e r l a L i g u r i a composta dai seguenti magistrati: Ennio COLASANTI Angela PRIA

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO E DURATA

TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO E DURATA TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO E DURATA ARTICOLO 1 - DENOMINAZIONE Ai sensi dell Art. 113 del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267, come modificato dal comma 1 dell art. 35 delle legge 28/12/2001

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

Emittente: Exprivia S.p.A Sito Web: www.exprivia.it AL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. E S.M.I.

Emittente: Exprivia S.p.A Sito Web: www.exprivia.it AL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. E S.M.I. Statuto sociale con evidenza delle modifiche approvate (AI SENSI DELL ART. IA.2.3.1, CO. 2 DELLE ISTRUZIONI AL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. E S.M.I.) Emittente:

Dettagli

Partecipanza Agraria di Cento

Partecipanza Agraria di Cento Prot. Num. Fasc. Delibera della Magistratura N. 46 del 14/04/2014 Oggetto: LIQUIDAZIONE SPESE VARIE. L, addì 14 del mese di aprile alle ore 19:15 a seguito di invito Prot. Num. 896 Fasc. 11 del 12/04/2014

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

Decreto del Commissario Straordinario

Decreto del Commissario Straordinario Decreto del Commissario Straordinario N. 8 del Reg. Data 30/07/2014 OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO PER INTERVENTI DI PREVENZIONE ANTICENDIO NELLA FORESTA DEMANIALE REGIONALE DEL MONTE CARPEGNA - PSR MARCHE

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO)

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) Al Comune di BRUINO SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) OGGETTO: SCIA di subingresso nell'esercizio dell'attività di commercio su aree pubbliche ai sensi dell art. 28, comma 12, del D.Lgs. n. 114/1998

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile.

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. Signori Azionisti, come illustrato nella Relazione sulla

Dettagli

GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE

GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE di Claudio Venturi Sommario: - 1. Premessa. 2. La cancellazione della società senza apertura

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

C O M U N E DI M O L I T E R N O

C O M U N E DI M O L I T E R N O C O M U N E DI M O L I T E R N O (Provincia di Potenza) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con delibera consiliare n.05 del 6/02/2013 modificato con delibera consiliare n. 54 del 30/11/2013 Indice

Dettagli

COMUNE DI NE Provincia di Genova

COMUNE DI NE Provincia di Genova COMUNE DI NE Provincia di Genova COPIA Deliberazione del Consiglio Comunale Adunanza del 28.04.2014 Reg. Verb. N. 5 OGGETTO: GESTIONE COMPONENTE TASI (TRIBUTO SERVIZI INDIVISIBILI) ANNO 2014. L anno duemilaquattordici

Dettagli

COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia

COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia COPIA DETERMINAZIONE DEL SEGRETARIO N. 66 DEL 02/08/2014 L anno DUEMILAQUATTORDICI addì DUE del mese di AGOSTO Oggetto: Aggiudicazione provvisoria del 1 Lotto per

Dettagli

Consiglio nazionale del notariato, Studio 98-2013/I; Codice civile, art. 2363; D.lgs. 17 gennaio 2003, n. 6 (Riforma societaria).

Consiglio nazionale del notariato, Studio 98-2013/I; Codice civile, art. 2363; D.lgs. 17 gennaio 2003, n. 6 (Riforma societaria). Luogo di convocazione dell assemblea nelle società di capitali della Dott.ssa Roberta De Pirro L ADEMPIMENTO Il Consiglio nazionale del notariato, nello Studio n. 98-2013/I ha fatto il punto sul luogo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI. APPROVATO CON DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 244 IN DATA 28 OTTOBRE 1997. MODIFICATO CON DELIBERAZIONI

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Provincia di Bologna COPIA n. 28 del 30.04.2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Il giorno 30 aprile 2014 alle ore 20.30 nella sala consiliare del Municipio, previa l'osservanza di tutte le formalità

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI (CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA PROCEDURA TELEMATICA) Versione 1.3 del 26/11/2012 Sommario Premessa... 3 1 Introduzione... 4 1.1 Il contesto normativo...

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO. N 336 del 12 GIUGNO 2015

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO. N 336 del 12 GIUGNO 2015 DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N 336 del 12 GIUGNO 2015 Struttura proponente: Servizio Provveditorato ed Economato Oggetto: Fornitura, articolata in lotti, di dispositivi dedicati ai Reni

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli