Documento programmatico sulla sicurezza

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Documento programmatico sulla sicurezza"

Transcript

1 Documento programmatico sulla sicurezza 1.1 Elenco dei trattamenti (regola 19.1 allegato B D.Lgs 196/2003) Tabella trattamenti Identificativo Servizio/ufficio Denominazione del Strumenti utilizzati trattamento trattamento 1 Ragioneria Gestione del rapporto di lavoro del personale impiegato a vario titolo presso il Comune 2 Ragioneria Gestione del rapporto di lavoro del personale impiegato a vario titolo presso il comune - attività relativa al riconoscimento di benefici connessi all'invalidità civile per il personale. 3 Servizi Gestione dell'anagrafe della demografici/anagrafe popolazione residente e dell'anagrafe della popolazione residente all'estero (AIRE) 4 Servizi demografici/stato Attività di gestione dei registri Civile di stato civile 5 Servizi demografici/elettorale Attività relativa all'elettorato attivo e passivo 6 Servizi Attività relativa alla tenuta demografici/elettorale degli albi degli scrutatori e dei presidenti di seggio 7 Servizi Attività relativa alla tenuta demografici/elettorale dell'elenco dei giudici popolari 8 Servizi demografici/leva Attività relativa alla tenuta del registro degli obiettori di coscienza 9 Servizi demografici/leva Attività relativa alla tenuta delle liste di leva e dei registri matricolari 10 Servizi sociale Attività relativa all'assistenza domiciliare 11 Servizi sociali Attività relativa all'assistenza scolastica ai portatori di handicap o con disagio psicosociale 12 Servizi sociali Attività relativa alla richiesta di ricovero in Istituti, Case di cura, Case di riposo, ecc. 13 Servizi sociali Attività ricreative per la promozione del benessere della persona e della comunità, per il sostegno dei progetti di vita delle persone e delle famiglie e per la rimozione del disagio sociale 1 14 Servizi sociali Attività relativa alla valutazione

2 dei requisiti necessari per la concessione di contributi, ricoveri in istituti convenzionali o soggiorno estivo (per soggetti audiolesi, non vedenti, pluriminorati o gravi disabili o con disagio psico-sociali) 15 Servizi sociali Attività relativa all'integrazione sociale ed all'istruzione del portatore di handicap e di altri soggetti che versano in condizioni di disagio sociale (centro diurno, centro socio educativo, ludoteca, ecc.) 16 Servizi sociali Attività di sostegno delle persone bisognose o non autosufficienti in materia di servizio pubblico trasporto 17 Servizi sociali Attività relativa ai sevizi di sostegno e sostituzione al nucleo familiare alle pratiche di affido e di adozione dei minori 18 Servizi sociali Attività relativa alla concessione di benefici economici, ivi comprese le assegnazioni di alloggi di edilizia residenziale pubblica 19 Istruzione e cultura Attività relativa alla gestione dei servizi per l'infanzia e delle scuole materne 20 Istruzione e cultura Attività di formazione ed in favore del diritto allo studio 21 Istruzione e cultura Gestione delle biblioteche e dei centri di documentazione 22 Polizia municipale Attività relativa all'infortunistica stradale 23 Polizia municipale Gestione delle procedure sanzionatorie 24 Polizia municipale Attività di polizia annonaria, commerciale e amministrativa 25 Polizia municipale Attività di vigilanza edilizia, in materia di ambiente e sanità nonché di polizia mortuaria 26 Polizia municipale Attività relativa al rilascio di permessi per invalidi 27 Direzione generale/segreteria Attività relativa alla consulenza giuridica, nonché al patrocinio ed alla difesa in giudizio dell'amministrazione 28 Tecnico Gestione urbanistica ed edilizia privata Descrizione degli strumenti utilizzati Per i trattamenti da 1 a 30 le banche dati risiedono nelle sedi municipali. La tipologia di accesso alle banche dati è mediante personal computer anche con accesso mediante lan interna al server. 2

3 Il backup dei dati della ragioneria, dei tributi e dell anagrafe avviene su server mediante cassette magnetiche. Il backup dei dati dell ufficio tecnico avviene su server ma non su cassetta magnetica. La tipologia di interconnessione per tutte le banche dati è mediante rete interna. L accesso alla rete esterna avviene mediante modem isdn con collegamento dial-up (solo su richiesta), ovvero la rete non è sempre collegata ad internet o alla RUPAR. Il collegamento avviene comunque con screening router. 1.2 Distribuzione dei compiti e delle responsabilità Strutture preposte ai trattamenti (Regola 19.2) Per tutti i trattamenti indicati al punto del presente documento programmatico il trattamento dei dati viene effettuato direttamente dagli uffici indicati in tabella. In tutti i casi i trattamenti operati sono: acquisizione e caricamento dei dati consultazione comunicazione a terzi manutenzione tecnica dei programmi adottati gestione tecnica dei salvataggi dei dati Gli strumenti utilizzati sono personal computer per l acquisizione, modifica e caricamento dei dati. Il backup dei dati viene effettuato su server e in taluni casi su nastro magnetico. Per l individuazione degli incaricati del trattamento dei dati tipo (o condivisione del trattamento con altri uffici) verrà utilizzata la seguente tabella: Identificativo Incaricato del trattamento trattamento 1 Gianni Vergendo Emanuela Cappellesso 2 Gianni Vergendo Emanuela Cappellesso 3 Giorgio Titton 4 Giorgio Titton 5 Giorgio Titton 6 Giorgio Titton 7 Giorgio Titton 8 Giorgio Titton 9 Giorgio Titton 10 Raffaella Ciol Denominazione del Strumenti utilizzati trattamento Gestione del rapporto di lavoro del personale impiegato a vario titolo presso il Comune Gestione del rapporto di lavoro del personale impiegato a vario titolo presso il comune - attività relativa al riconoscimento di benefici connessi all'invalidità civile per il personale. Gestione dell'anagrafe della popolazione residente e dell'anagrafe della popolazione residente all'estero (AIRE) Attività di gestione dei registri di stato civile Attività relativa all'elettorato attivo e passivo Attività relativa alla tenuta degli albi degli scrutatori e dei presidenti di seggio Attività relativa alla tenuta dell'elenco dei giudici popolari Attività relativa alla tenuta del registro degli obiettori di coscienza Attività relativa alla tenuta delle liste di leva e dei registri matricolari Attività relativa all'assistenza domiciliare 3

4 11 Raffaella Ciol 12 Raffaella Ciol 13 Raffaella Ciol 14 Raffaella Ciol 15 Raffaella Ciol 16 Raffaella Ciol 17 Raffaella Ciol 18 Raffaella Ciol 19 Raffaella Ciol 20 Raffaella Ciol Marina Marina 21 Giovanna Schirra Giorgetta Ferrara Attività relativa all'assistenza scolastica ai portatori di handicap o con disagio psicosociale Attività relativa alla richiesta di ricovero in Istituti, Case di cura, Case di riposo, ecc. Attività ricreative per la promozione del benessere della persona e della comunità, per il sostegno dei progetti di vita delle persone e delle famiglie e per la rimozione del disagio sociale Attività relativa alla valutazione dei requisiti necessari per la concessione di contributi, ricoveri in istituti convenzionali o soggiorno estivo (per soggetti audiolesi, non vedenti, pluriminorati o gravi disabili o con disagio psico-sociali) Attività relativa all'integrazione sociale ed all'istruzione del portatore di handicap e di altri soggetti che versano in condizioni di disagio sociale (centro diurno, centro socio educativo, ludoteca, ecc.) Attività di sostegno delle persone bisognose o non autosufficienti in materia di servizio pubblico trasporto Attività relativa alla prevenzione ed al sostegno alle persone tossicodipendenti ed alle loro famiglie tramite centri di ascolto (per sostegno) e centri documentali (per prevenzione) Attività relativa ai sevizi di sostegno e sostituzione al nucleo familiare alle pratiche di affido e di adozione dei minori Attività relativa ai trattamenti sanitari obbligatori (T.S.O.) ed all'assistenza sanitaria obbligatoria (A.S.O.) Attività relativa alla concessione di benefici economici, ivi comprese le assegnazioni di alloggi di edilizia residenziale pubblica Attività relativa alla gestione dei servizi per l'infanzia e delle scuole materne 4 22 Giovanna Schirra Attività di formazione ed in Daniela Baldassi favore del diritto allo studio 23 Gestione della biblioteca e dei centri di documentazione 24 Nicola Carpin Attività relativa all'infortunistica

5 Eleonora Seffin stradale 25 Nicola Carpin Gestione delle procedure Eleonora Seffin sanzionatorie 26 Nicola Carpin Attività di polizia annonaria, Eleonora Seffin commerciale e amministrativa 27 Nicola Carpin Attività di vigilanza edilizia, in Eleonora Seffin materia di ambiente e sanità nonché di polizia mortuaria 28 Nicola Carpin Attività relativa al rilascio di Eleonora Seffin permessi per invalidi 29 Maria Rosa Girardello Attività relativa alla consulenza giuridica, nonché al patrocinio ed alla difesa in giudizio dell'amministrazione 30 Flavio Filippi Gestione urbanistica ed edilizia Gianpietro Clementi Federica Maule privata 5

6 1.2.2 Analisi dei rischi (Regola 19.3) Evento Impatto sulla sicurezza dei dati Rif. Misure d azione Comportamento Descrizione Gravità stimata egli operatori furto di credenziali Una persona Bassa: furto da di autenticazione carpisce il login e rete esterna è la password di un difficile in utente del sistema quanto la rete è dial-up Eventi relativi agli strumenti comportamenti sleali o fraudolenti errore materiale azione di virus informatici spamming o altre tecniche di sabotaggio malfunzionamento, indisponibilità o degrado degli strumenti accessi esterni non autorizzati Errore nell inserimento, modifica, cancellazione dei dati Alta: impossibilità di recuperare tutti i backup su server Bassa Alta Bassa: perdita di tempo dovuto a lettura di posta non richiesta Alta Bassa: rete in dial up Si deve procedere all installazione di un server per la centralizzazione dei documenti con possibilità di effettuare backup su cassetta magnetica Si deve procedere all installazione e aggiornamento degli Antivirus sui personal computer e di software antispyware Servizio antispamming regionale Aggiornamento dei software Eventi relativi al contesto intercettazione di informazioni in rete guasto ai sistemi elettrici Media: rete in dial up Bassa: esiste climatizzatore e la stanza risulta ben aerata. Si deve procedere all installazione di software antispyware Presente Gruppo di continuità sul server Incendi, furti, danneggiamenti ai Alta: manca possibilità di Si deve procedere alla installazione 6

7 server ripristino documenti sui singoli personal computer di un server centralizzato Misure di sicurezza da adottare per garantire integrità dei dati (Regola 19.4) In sintesi gli aspetti relativi alla sicurezza da migliorare sono elencati di seguito: Ulteriore server di backup per la gestione centralizzata dei documenti.; Miglioramento delle politiche di backup interne all ente; Piano di ripristino dei dati; Stabilire una strategia di protezione delle reti interne con firewall in previsione dell accesso con linee dedicate alla rete internet (CDN, ADSL, XDSL, ); Migliorare la custodia e l accesso degli archivi cartacei (per es.: chiavi armadi, chiavi uffici, servizi di pulizia uffici, ecc.); Criteri e modalità di ripristino della disponibilità dei dati (regola 19.5 e 23) Viene effettuato backup dei dati su cassetta DAT per i dati della ragioneria e dell anagrafe. Come indicato al punto si deve migliorare le politiche di backup (per es.: aumentare il numero di cassette per effettuare dei backup mensili e settimanali, effettuare in automatico il salvataggio dei dati sul server principale, ecc.). Si deve procedere alla centralizzazione dei documenti su server e alla registrazione mediante cassetta magnetica degli stessi Formazione personale (Regola 19.6) Con cadenza annuale sono previsti degli interventi formativi sulla gestione della sicurezza dei dati, in previsione della revisione del documento programmatico da effettuarsi entro il 31 marzo di ogni anno Criteri da adottare nel caso di trattamento di dati personali affidati all esterno (regola 19.7) Nel caso di trattamento dei dati affidati all esterno, dovranno essere adottati i medesimi criteri adottati all interno della struttura comunale. Nel caso le strutture esterne si avvalgano di collegamenti alla rete internet dovranno essere provviste di firewall e di servizi di protezione allo stato dell arte (per es.: servizi di certificazione, collegamenti sicuri mediante comunicazioni criptate tipo ssh, https, software antispamming e antivirus). 1.3 Ulteriori misure di sicurezza in caso di trattamento di dati sensibili e giudiziari Accesso ai dati sensibili e giudiziari(regola 20) I dati sensibili e giudiziari sono protetti da sistema di autenticazione Supporti rimovibili (regole 21 e 22) I supporti rimovibili su cui sono trattati i dati sono custoditi con cura e limitando l accesso alle persone autorizzate. I supporti rimovibili su cui non avviene più trattamento dei dati sono formattati. 1.4 Misure di tutela e garanzia (regola 25 e 26) 7

8 Il titolare riferisce, nella relazione accompagnatoria del bilancio d'esercizio, se dovuta, dell'avvenuta redazione o aggiornamento del documento programmatico sulla sicurezza. 1.5 Trattamenti senza l'ausilio di strumenti elettronici Modalità tecniche da adottare a cura del titolare, del responsabile, ove designato, e dell'incaricato, in caso di trattamento con strumenti diversi da quelli elettronici: (Regola 27) Agli incaricati sono impartite istruzioni scritte finalizzate al controllo ed alla custodia, per l'intero ciclo necessario allo svolgimento delle operazioni di trattamento, degli atti e dei documenti contenenti dati personali. Ogni anno si provvedere all'individuazione dell'ambito del trattamento consentito ai singoli incaricati. La lista degli incaricati può essere redatta anche per classi omogenee di incarico (servizi, settori, uffici, ecc.) e dei relativi profili di autorizzazione ovvero tutti gli appartenenti ad un ufficio, settore, servizio possono trattare i dati di pertinenza dell ufficio, settore, servizio. (Regola 28) Quando gli atti e i documenti contenenti dati personali sensibili o giudiziari sono affidati agli incaricati del trattamento per lo svolgimento dei relativi compiti, i medesimi atti e documenti sono controllati e custoditi dagli incaricati fino alla restituzione in maniera che ad essi non accedano persone prive di autorizzazione, e sono restituiti al termine delle operazioni affidate. (Regola 29) L'accesso agli archivi contenenti dati sensibili o giudiziari è controllato. Le persone ammesse, a qualunque titolo, dopo l'orario di chiusura, sono identificate e registrate. Quando gli archivi non sono dotati di strumenti elettronici per il controllo degli accessi o di incaricati della vigilanza, le persone che vi accedono sono preventivamente autorizzate. 8

REGOLAMENTO TIPO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DEI COMUNI

REGOLAMENTO TIPO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DEI COMUNI REGOLAMENTO TIPO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DEI COMUNI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 20 del 24.11.2005 modificato con deliberazioni del Consiglio Comunale

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI. (approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 376 del 21.12.

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI. (approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 376 del 21.12. REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI. (approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 376 del 21.12.2005) ARTICOLO 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento in attuazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI Pagina 1 di 6 COMUNE DI SAN GIOVANNI A PIRO 84070 SAN GIOVANNI A PIRO REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI Allegato alla deliberazione C.C. n. 9 del 21 marzo 2006 ARTICOLO 1 Oggetto

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DEL COMUNE DI AVIGLIANA AI SENSI ARTT. 20 E 21 DEL D. LGS. 30.6.2003 N. 196.

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DEL COMUNE DI AVIGLIANA AI SENSI ARTT. 20 E 21 DEL D. LGS. 30.6.2003 N. 196. REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DEL COMUNE DI AVIGLIANA AI SENSI ARTT. 20 E 21 DEL D. LGS. 30.6.2003 N. 196. Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 185 del

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI AI SENSI DEL D.LGS. 30 GIUGNO 2003, N. 196

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI AI SENSI DEL D.LGS. 30 GIUGNO 2003, N. 196 REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI AI SENSI DEL D.LGS. 30 GIUGNO 2003, N. 196 Adottato con deliberazione del Consiglio comunale n. 82 del 19 dicembre 2005 ARTICOLO 1 Oggetto

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI ODG: 248 PG: 250388/2005 Data Seduta: 19/12/2005 Data inizio vigore: 1/01/2006 Il provvedimento è stato modificato dalle seguenti delibere: ODG 106 PG: 97119/2006 Data Seduta: 30/06/2006 Data inizio vigore:

Dettagli

COMUNE DI RIVA DEL GARDA (Provincia di Trento)

COMUNE DI RIVA DEL GARDA (Provincia di Trento) COMUNE DI RIVA DEL GARDA (Provincia di Trento) REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI IN APPLICAZIONE DELL ART. 20 COMMI 2 E 3 DEL D.LGS. 30.06.2003 N. 196 testo coordinato di cui

Dettagli

REGOLAMENTO. per il TRATTAMENTO. dei DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI

REGOLAMENTO. per il TRATTAMENTO. dei DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI COMUNE di RUDIANO (Provincia di Brescia) REGOLAMENTO per il TRATTAMENTO dei DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI 1 Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente regolamento in attuazione del D.Lgs. 30 giugno 2003,

Dettagli

VISTO il Decreto Legislativo n. 196/2003 e ritenuto di dover adeguare il regolamento secondo le disposizioni del Garante;

VISTO il Decreto Legislativo n. 196/2003 e ritenuto di dover adeguare il regolamento secondo le disposizioni del Garante; Verbale delib. C.C. n. 053 del 29.11.2005 pag. 2 OGGETTO: Approvazione regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari (SCHEMA TIPO APPROVATO DAL GARANTE IL 21.09.2005). SENTITO il Sindaco

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE COMUNE DI FONTANETTO PO PROVINCIA DI VERCELLI REGOLAMENTO COMUNALE PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI I N D I C E Art. 1 2 3 4 5 6 7 D E S C R I Z I O N E Oggetto del regolamento Individuazione

Dettagli

COMUNE DI FAETO. Provincia di Foggia. Via Cappella, 1 - Tel. 0881974511 - Fax 0881974516 - Email: info@comune.faeto.fg.it - www.comune.faeto.fg.

COMUNE DI FAETO. Provincia di Foggia. Via Cappella, 1 - Tel. 0881974511 - Fax 0881974516 - Email: info@comune.faeto.fg.it - www.comune.faeto.fg. Provincia di Foggia Via Cappella, 1 - Tel. 0881974511 - Fax 0881974516 - Email: info@comune.faeto.fg.it - www.comune.faeto.fg.it COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Deliberazione N. 31

Dettagli

PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI

PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI T.T.20/3 COMUNE DI CAPO D ORLANDO REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI Il presente regolamento, composto da n. 13 articoli, è stato approvato dal Commissario Straordinario con

Dettagli

REGOLAMENTO RELATIVO ALLA IDENTIFICAZIONE DELLE ATTIVITÀ CHE

REGOLAMENTO RELATIVO ALLA IDENTIFICAZIONE DELLE ATTIVITÀ CHE (Provincia di Roma) REGOLAMENTO RELATIVO ALLA IDENTIFICAZIONE DELLE ATTIVITÀ CHE PERSEGUONO RILEVANTI FINALITÀ DI INTERESSE PUBBLICO AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 30 GIUGNO 2003/196 Approvato con deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DAI SENSIBILI E GIUDIZIARI (D.Lgs. 30 giugno 2003, n.196)

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DAI SENSIBILI E GIUDIZIARI (D.Lgs. 30 giugno 2003, n.196) 1 C O M U N E D I S A L U D E C I O Commento: PROVINCIA DI RIMINI REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DAI SENSIBILI E GIUDIZIARI (D.Lgs. 30 giugno 2003, n.196) 2 ARTICOLO 1 Oggetto del Regolamento Il presente

Dettagli

COMUNE DI BRUSASCO (Provincia di Torino) CAP. 10020 Tel. (011) 91.51.101 Fax (011) 91.56.150

COMUNE DI BRUSASCO (Provincia di Torino) CAP. 10020 Tel. (011) 91.51.101 Fax (011) 91.56.150 REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI BRUSASCO (Provincia di Torino) CAP. 10020 Tel. (011) 91.51.101 Fax (011) 91.56.150 REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI Approvato

Dettagli

TABELLA A - Elenco dei trattamenti: informazioni di base e strumenti utilizzati. codice Descrizione

TABELLA A - Elenco dei trattamenti: informazioni di base e strumenti utilizzati. codice Descrizione Identificativo trattamento Descrizione sintetica del trattamento TABELLA A - Elenco dei trattamenti: informazioni di base e strumenti utilizzati Natura dei dati trattati: P=personali, S=sensibili, G=giudiziari

Dettagli

C O M U N E DI P O R T O S C U S O ARTICOLO 1. Oggetto del Regolamento. Attuazione delle disposizioni del D.Lgs. 30 giugno 2003, n.

C O M U N E DI P O R T O S C U S O ARTICOLO 1. Oggetto del Regolamento. Attuazione delle disposizioni del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. Regolamento Comunale per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari -- C O M U N E DI P O R T O S C U S O REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI AI SENSI DEL D.LGS. 30.6.2003

Dettagli

C O M U N E D I M O N D A V I O. Provincia di Pesaro e Urbino

C O M U N E D I M O N D A V I O. Provincia di Pesaro e Urbino C O M U N E D I M O N D A V I O Provincia di Pesaro e Urbino REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 67 del 30.11.2005 ARTICOLO

Dettagli

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DATI A.S. 2014/2015

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DATI A.S. 2014/2015 DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DATI A.S. 2014/2015 Scuola Ipsia Dalmazio Birago Sede legale e operativa Corso Novara 65 10154 Torino Data redazione: 2.10.2012 Versione 1 Rev. 05 anno 2014/2015

Dettagli

PER IL ARTICOLOO 3. Oggetto. nei singoli casi ed. nel rispetto. degli altri. indicazione

PER IL ARTICOLOO 3. Oggetto. nei singoli casi ed. nel rispetto. degli altri. indicazione Comune di Marta----Provincia di Viterbo Piazza Umberto I n.1 010100 Marta (VT) Tel. 0769187381 Fax 0761873828 Sito web www..comune.marta.vt.it REGOLAMENTO COMUNALE PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI

Dettagli

COMUNE DI CHIOGGIA PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI

COMUNE DI CHIOGGIA PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI COMUNE DI CHIOGGIA PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI Approvato con deliberazione consiliare n. 127 del 21.12.2005 Integrato con deliberazione consiliare

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI Approvato con deliberazione n. 100/CC del 28.12.2005 Aggiornato con deliberazione n. 86/CC del 30.11.2006 ARTICOLO 1 Oggetto del Regolamento

Dettagli

COMUNE DI LOMBRIASCO Provincia di Torino. REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DEI COMUNI (D.Lgs.

COMUNE DI LOMBRIASCO Provincia di Torino. REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DEI COMUNI (D.Lgs. COMUNE DI LOMBRIASCO Provincia di Torino REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DEI COMUNI (D.Lgs. 196/2003) APPROVATO CON D.C.C. N.30 del 28.10.2005 ARTICOLO 1 Oggetto del Regolamento

Dettagli

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA Redatto ai sensi e per gli effetti dell articolo 34, comma 1, lettera g del D. Lgs. 196/2003 e del disciplinare tecnico allegato sub B al medesimo decreto Finalità

Dettagli

BOZZA D.P.S. Documento Programmatico sulla Sicurezza. Intestazione documento: Ragione sociale o denominazione del titolare Indirizzo Comune P.

BOZZA D.P.S. Documento Programmatico sulla Sicurezza. Intestazione documento: Ragione sociale o denominazione del titolare Indirizzo Comune P. BOZZA D.P.S. Intestazione documento: Ragione sociale o denominazione del titolare Indirizzo Comune P.iva Documento Programmatico sulla Sicurezza Indice finalità del documento inventario dei beni in dotazione

Dettagli

Documento Programmatico sulla sicurezza

Documento Programmatico sulla sicurezza SNAMI Sindacato Nazionale Autonomo Medici Italiani Documento Programmatico sulla sicurezza Redatto ai sensi dell articolo 34, comma 1, lettera g) e Allegato B - Disciplinare Tecnico, Regola 19 del Decreto

Dettagli

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA NEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA NEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA NEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Questo documento illustra il quadro delle misure di sicurezza, organizzative, fisiche e logiche, adottate per il trattamento dei

Dettagli

Documento programmatico sulle misure di sicurezza adottate per il trattamento dei dati personali con strumenti elettronici e supporti cartacei

Documento programmatico sulle misure di sicurezza adottate per il trattamento dei dati personali con strumenti elettronici e supporti cartacei Documento programmatico sulle misure di sicurezza adottate per il trattamento dei dati personali con strumenti elettronici e supporti cartacei In base al disciplinare tecnico in materia di misure di sicurezza

Dettagli

Guida operativa per redigere il Documento programmatico sulla sicurezza (DPS)

Guida operativa per redigere il Documento programmatico sulla sicurezza (DPS) Guida operativa per redigere il Documento programmatico sulla sicurezza (DPS) (Codice in materia di protezione dei dati personali art. 34 e Allegato B, regola 19, del d.lg. 30 giugno 2003, n. 196) Premessa

Dettagli

COMUNE DI CALLIANO Provincia Autonma di Trento REGOLAMENTO DATI SENSIBILI E GUDIZIARI

COMUNE DI CALLIANO Provincia Autonma di Trento REGOLAMENTO DATI SENSIBILI E GUDIZIARI COMUNE DI CALLIANO Provincia Autonma di Trento REGOLAMENTO DATI SENSIBILI E GUDIZIARI Adottato con deliberazione del Consiglio comunale n. 51 del 19/12/2005 ARTICOLO 1 Oggetto del Regolamento Il presente

Dettagli

DIREZIONE GENERALE DIREZIONE AMMINISTRATIVA DIREZIONE SANITARIA. Dipartimento di Staff Aziendale. S.C. Centro Controllo Direzionale

DIREZIONE GENERALE DIREZIONE AMMINISTRATIVA DIREZIONE SANITARIA. Dipartimento di Staff Aziendale. S.C. Centro Controllo Direzionale DIREZIONE GENERALE DIREZIONE AMMINISTRATIVA DIREZIONE SANITARIA Dipartimento di Staff Aziendale S.C. Centro Controllo Direzionale S.C. Organizzazione dei Presidi Ospedalieri S.C. Comunicazione Sanitaria

Dettagli

COMUNE DI PALOMONTE PROVINCIA DI SALERNO

COMUNE DI PALOMONTE PROVINCIA DI SALERNO COMUNE DI PALOMONTE PROVINCIA DI SALERNO ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 36 del 02/12/2010 Oggetto: APPROVAZIONE REGOLAMENTO COMUNALE SULLA PRIVACY. L'anno duemiladieci il giorno

Dettagli

C O M U N E D I L E N D I N A R A Provincia di Rovigo

C O M U N E D I L E N D I N A R A Provincia di Rovigo C O M U N E D I L E N D I N A R A Provincia di Rovigo Regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari Indice: Art. 1 - Oggetto del Regolamento Art. 2 Definizioni Art. 3 Principi del trattamento

Dettagli

S.C. Igiene degli Alimenti di Origine Animale

S.C. Igiene degli Alimenti di Origine Animale Dipartimento di Prevenzione Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali S.C. Igiene degli Alimenti e la Nutrizione S.C. Igiene Alimenti di Origine Animale S.C. Sanità Animale e Igiene degli Allevamenti

Dettagli

Comune di Caravaggio Provincia di Bergamo Regolamento per il Trattamento dei Dati Sensibili e Giudiziari

Comune di Caravaggio Provincia di Bergamo Regolamento per il Trattamento dei Dati Sensibili e Giudiziari ARTICOLO 1 Motivazione del Regolamento Il presente Regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari del Comune di Caravaggio (nel seguito per brevità denominato semplicemente Regolamento)

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO IN MATERIA DI MISURE MINIME DI SICUREZZA ANNO 2015

DISCIPLINARE TECNICO IN MATERIA DI MISURE MINIME DI SICUREZZA ANNO 2015 DISCIPLINARE TECNICO IN MATERIA DI MISURE MINIME DI SICUREZZA ANNO 2015 Approvato dall Amministratore Unico di Metro con determina n. 5 del 9 marzo 2015 1 Disciplinare tecnico 2015 in materia di misure

Dettagli

Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Seduta pubblica

Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Seduta pubblica Comune Deliberazione di n. 62 Argenta del 31-07-2007 PROVINCIA DI FERRARA Pubblicata il 07-08-2007 Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Seduta pubblica OGGETTO: Regolamento per il trattamento

Dettagli

DIREZIONE GENERALE DIREZIONE AMMINISTRATIVA DIREZIONE SANITARIA. Dipartimento di Staff Aziendale. S.C. Organizzazione dei Presidi Ospedalieri

DIREZIONE GENERALE DIREZIONE AMMINISTRATIVA DIREZIONE SANITARIA. Dipartimento di Staff Aziendale. S.C. Organizzazione dei Presidi Ospedalieri DIREZIONE GENERALE DIREZIONE AMMINISTRATIVA DIREZIONE SANITARIA Dipartimento di Staff Aziendale S.C. Centro Controllo Direzionale S.C. Organizzazione dei Presidi Ospedalieri S.S.D. Controllo di Gestione

Dettagli

DIREZIONE GENERALE DIREZIONE SANITARIA DIREZIONE AMMINISTRATIVA. Servizio Prevenzione e Protezione. Dipartimento di Staff Aziendale

DIREZIONE GENERALE DIREZIONE SANITARIA DIREZIONE AMMINISTRATIVA. Servizio Prevenzione e Protezione. Dipartimento di Staff Aziendale DIREZIONE GENERALE DIREZIONE AMMINISTRATIVA DIREZIONE SANITARIA Servizio Prevenzione e Protezione Dipartimento di Staff Aziendale S.C. Centro Controllo Direzionale S.C. Sistemi Informativi S.S.D. Controllo

Dettagli

COMUNE DI BAZZANO Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI AI SENSI DEL D.LGS. 30.6.2003 N.

COMUNE DI BAZZANO Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI AI SENSI DEL D.LGS. 30.6.2003 N. COMUNE DI BAZZANO Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI AI SENSI DEL D.LGS. 30.6.2003 N.196 Approvato con deliberazione Consiglio comunale n.94 in data 20.12.2005

Dettagli

Elementi per la stesura del Documento Programmatico sulla Sicurezza 2009 RILEVAZIONE DEGLI ELEMENTI UTILI AI FINI DELL AGGIORNAMENTO DEL DPS 2009

Elementi per la stesura del Documento Programmatico sulla Sicurezza 2009 RILEVAZIONE DEGLI ELEMENTI UTILI AI FINI DELL AGGIORNAMENTO DEL DPS 2009 RILEVAZIONE DEGLI ELEMENTI UTILI AI FINI DELL AGGIORNAMENTO DEL DPS 2009 Premessa Le informazioni di seguito riportate sono riferite a tutto ciò che attiene (dal punto di vista logistico, organizzativo

Dettagli

A.1.1 Elenco dei trattamenti dei dati personali (Regola 19.1) Struttura di riferimento. 2 Repertorio decreti informatico Area Affari Generali SI 3

A.1.1 Elenco dei trattamenti dei dati personali (Regola 19.1) Struttura di riferimento. 2 Repertorio decreti informatico Area Affari Generali SI 3 Sezione A Dipartimento regionale del, dei Servizi Generali, di Quiescenza, Previdenza ed Assistenza del e uffici di diretta collaborazione dell Assessore ubicati in viale della Regione Siciliana n. 2226

Dettagli

Documento unico. composto da numero di pagine. Si richiede l apposizione del timbro postale per la data certa. Data. Firma del Presidente

Documento unico. composto da numero di pagine. Si richiede l apposizione del timbro postale per la data certa. Data. Firma del Presidente Documento unico composto da numero di pagine Si richiede l apposizione del timbro postale per la data certa. Data Firma del Presidente PROCEDURA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E DOCUMENTO PROGRAMMATICO

Dettagli

Dipartimento di Emergenza Levante Strutture Complesse

Dipartimento di Emergenza Levante Strutture Complesse Dipartimento di Emergenza Levante Strutture Complesse S.C. 118 S.C. Anestesia e Rianimazione Savona S.C. Cardiologia Savona S.C. Pronto Soccorso Savona 101 102 S.C. 118 - Savona Soccorso Ubicazione: Centrale

Dettagli

Documento Programmatico sulla Sicurezza Parte generale

Documento Programmatico sulla Sicurezza Parte generale Documento Programmatico sulla Sicurezza Parte generale SEZIONE A TRATTAMENTO DI DATI CON L AUSILIO DI STRUMENTI INFORMATICI Al fine di garantire la riservatezza e l integrità dei dati personali, sensibili

Dettagli

S.C. Dermatologia Albenga

S.C. Dermatologia Albenga Dipartimento di Specialità Mediche Strutture Complesse S.C. Dermatologia Albenga S.C. Dermatologia Savona S.C. Malattie Infettive Pietra Ligure S.C. Malattie Infettive Savona S.C. Nefrologia e Dialisi

Dettagli

COMUNE DI TERNI DIREZIONE SICUREZZA E POLIZIA LOCALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE GRUPPO OPERATIVO AFFARI GENERALI

COMUNE DI TERNI DIREZIONE SICUREZZA E POLIZIA LOCALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE GRUPPO OPERATIVO AFFARI GENERALI COMUNE DI TERNI DIREZIONE SICUREZZA E POLIZIA LOCALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE GRUPPO OPERATIVO AFFARI GENERALI Ufficio di Segreteria Cod. Fisc./Part. I.V.A. 00175660554 DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA

Dettagli

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA Prot. N. 1226 A/23 Santeramo, 30/03/2007 DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA Redatto ai sensi e per gli effetti dell articolo 34, comma 1, lettera g del D. Lgs. 196/2003 e del disciplinare tecnico

Dettagli

COMUNE DI MONTEROSSO ALMO PROVINCIA DI RAGUSA "AREA AFFARI GENERALI"

COMUNE DI MONTEROSSO ALMO PROVINCIA DI RAGUSA AREA AFFARI GENERALI -------- COMUNE DI MONTEROSSO ALMO PROVINCIA DI RAGUSA } "AREA AFFARI GENERALI" Regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari del comune di Monterosso Almo ARTICOLO 1 Oggetto del Regolamento

Dettagli

COMUNE DI MONTE DI PROCIDA

COMUNE DI MONTE DI PROCIDA Letto, approvato e sottoscritto. IL SINDACO f.to Dott. Francesco Paolo Iannuzzi IL SEGRETARIO GENERALE f.to D.ssa Giulia Di Matteo COMUNE DI MONTE DI PROCIDA ========================================================

Dettagli

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INDICE 1 OGGETTO... 2 2 DEFINIZIONI... 2 3 ORGANIZZAZIONE, COMPITI E RESPONSABILITA... 3 4 TRATTAMENTI EFFETTUATI... 4 4.1 TRATTAMENTI INTERNI... 4 4.2

Dettagli

GESTIONE DELLA RETE INFORMATICA

GESTIONE DELLA RETE INFORMATICA Documento Sistema di Gestione Qualità ISO 9001:2000 Area Settore/ Servizio Processo Rev. Data STA EDP P01 02 Novembre 10 GESTIONE DELLA RETE INFORMATICA TIPO DI PROCEDURA: di supporto AREA DI RIFERIMENTO:

Dettagli

CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE

CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEGLI STUDI LEGALI (DPS) Redatto ai sensi e per gli effetti dell art. 34, c. 1, lett. g) del D.Lgs 196/2003 e del

Dettagli

MISURE MINIME DI SICUREZZA NEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

MISURE MINIME DI SICUREZZA NEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI MISURE MINIME DI SICUREZZA NEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI D.Lgs. 196/03 artt.31-36 Allegato B Art. 31 (Obblighi di sicurezza) 1. I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati,

Dettagli

La tutela della Privacy. Annoiatore: Stefano Pelacchi

La tutela della Privacy. Annoiatore: Stefano Pelacchi La tutela della Privacy Annoiatore: Stefano Pelacchi 1 Appunti Le organizzazioni del volontariato possono assumere qualsiasi forma giuridica prevista dal Libro I del Codice Civile compatibile con il proprio

Dettagli

Fac-simile documento programmatico sulla sicurezza nel trattamento dei dati personali

Fac-simile documento programmatico sulla sicurezza nel trattamento dei dati personali Fac-simile documento programmatico sulla sicurezza nel trattamento dei dati personali Scopo di questo documento è di delineare il quadro delle misure di sicurezza, organizzative, fisiche e logiche, da

Dettagli

UNINDUSTRIA SERVIZI s.r.l. REGOLAMENTO PER LA PROTEZIONE DEI DATI

UNINDUSTRIA SERVIZI s.r.l. REGOLAMENTO PER LA PROTEZIONE DEI DATI UNINDUSTRIA SERVIZI s.r.l. REGOLAMENTO PER LA PROTEZIONE DEI DATI REDATTO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL ARTICOLO 34, COMMA 1, LETTERA G) DEL D.LGS 196/2003 e successive modifiche, E DEL DISCIPLINARE

Dettagli

CARTA SERVIZI E REGOLAMENTO CTRP MOTTA

CARTA SERVIZI E REGOLAMENTO CTRP MOTTA CARTA SERVIZI E REGOLAMENTO CTRP MOTTA In questa struttura può essere ospitato il seguente nr. di utenti 8 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO COORDINATORE Ros Loretta TEL. 0422 867373 Caratteristiche generali della

Dettagli

APPLICAZIONE DEL D.lgs 196/03 CODICE DELLA PRIVACY TABELLE DI RILEVAZIONE DATI

APPLICAZIONE DEL D.lgs 196/03 CODICE DELLA PRIVACY TABELLE DI RILEVAZIONE DATI APPLICAZIONE DEL D.lgs 196/03 CODICE DELLA PRIVACY TABELLE DI RILEVAZIONE DATI Tab. 1 - Categorie degli interessati descrizione descrizione 1 Aderenti ad associazioni politiche, religiose o 32 Ente pubblico

Dettagli

Denominazione del trattamento Personale - Gestione del rapporto di lavoro del personale impiegato a vario titolo presso il Comune

Denominazione del trattamento Personale - Gestione del rapporto di lavoro del personale impiegato a vario titolo presso il Comune Scheda n. 1 Personale - Gestione del rapporto di lavoro del personale impiegato a vario titolo presso il Comune Codice civile (artt. 2094-2134); d.p.r. 30.06.1965, n. 1124; l. 20.05.1970, n. 300; l. 7.02.1990,

Dettagli

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA INDICE DEI DOCUMENTI PRESENTI

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA INDICE DEI DOCUMENTI PRESENTI DPSS DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA Documento riassuntivo delle misure di sicurezza per la Privacy attuate dal Titolare, in conformità agli artt. da 33 a 36 ed all'allegato B del D.Lgs. 30 giugno

Dettagli

Documento Programmatico sulla Sicurezza delle Informazioni. Ver. 1.00

Documento Programmatico sulla Sicurezza delle Informazioni. Ver. 1.00 Documento Programmatico sulla Sicurezza delle Informazioni Ver. 1.00 20 Ottobre 1998 InfoCamere S.C.p.A. Documento Programmatico sulla Sicurezza delle Informazioni Indice 1. Introduzione...3 2. Principi

Dettagli

REGOLAMENTO. Approvato dal Consiglio comunitario nella seduta del 1 febbraio 2006 con atto n. 11

REGOLAMENTO. Approvato dal Consiglio comunitario nella seduta del 1 febbraio 2006 con atto n. 11 REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI AI SENSI DEL CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO 30 GIUGNO 2003 N. 196 Approvato dal Consiglio

Dettagli

G E N O V A -- P A R C H E G G I Documento di sintesi sulla protezione dei dati personali

G E N O V A -- P A R C H E G G I Documento di sintesi sulla protezione dei dati personali TITOLARE DEL TRATTAMENTO: Dott. Giovan Battista Seccacini RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO: Sig. Persico Ermanno G E N O V A -- P A R C H E G G I Documento di sintesi sulla protezione dei dati personali Scopo

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI

COMUNE DI ROSSANO VENETO DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI COMUNE DI ROSSANO VENETO SERVIZI INFORMATICI DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI Allegato A) INDICE 1 INTRODUZIONE 2 ASPETTI GENERALI 2.1 Contenuti 2.2 Responsabilità 2.3 Applicabilità

Dettagli

ELENCO DEI PROCEDIMENTI DI COMPETENZA DEL SERVZIO AMMINISTRATIVO

ELENCO DEI PROCEDIMENTI DI COMPETENZA DEL SERVZIO AMMINISTRATIVO ELENCO DEI PROCEDIMENTI DI COMPETENZA DEL SERVZIO AMMINISTRATIVO Responsabile del Procedimento: Responsabile dell Area Amministrativa. Istruttore Direttivo Dott. Placido Bonifacio Responsabile del Procedimento

Dettagli

Normativa sulla privacy negli. USA: http://aspe.hhs.gov/admnsimp/pl104191.htm Italia: http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?

Normativa sulla privacy negli. USA: http://aspe.hhs.gov/admnsimp/pl104191.htm Italia: http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp? Normativa sulla privacy negli USA e in Italia USA: http://aspe.hhs.gov/admnsimp/pl104191.htm Italia: http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?id=1042761 Complementi di Informatica Medica 1. Anno Accademico

Dettagli

Regolamento al trattamento dati per la piattaforma "Sofia" e Misure di Sicurezza adottate

Regolamento al trattamento dati per la piattaforma Sofia e Misure di Sicurezza adottate Regolamento al trattamento dati per la piattaforma "Sofia" e Pagina 1 di 10 INDICE 1. Definizioni 3 2. Individuazione dei tipi di dati e di operazioni eseguibili 4 3. Titolare del trattamento, oneri informativi

Dettagli

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI PERSONALI

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI PERSONALI Modello 4.2.6 Rev. 0 del 26 marzo 2014 DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI PERSONALI TITOLARE DEL TRATTAMENTO: Venturini Chris DELEGATI AL TRATTAMENTO: Giulia Cobelli Sara Lucchini - Anita

Dettagli

T.U. d.lgs. 30 giugno 2003 n. 196 (già legge 31 dicembre 1996 n. 675)

T.U. d.lgs. 30 giugno 2003 n. 196 (già legge 31 dicembre 1996 n. 675) T.U. d.lgs. 30 giugno 2003 n. 196 (già legge 31 dicembre 1996 n. 675) La Legge disciplina il trattamento di dati con o senza l'ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati proponiamo uno schema

Dettagli

Infostar S.r.l. S.S.13 Pontebbana 54/e - 33017 - TARCENTO (UD) Tel: 0432783940 - Fax: 0432794695 p.iva 02125890307

Infostar S.r.l. S.S.13 Pontebbana 54/e - 33017 - TARCENTO (UD) Tel: 0432783940 - Fax: 0432794695 p.iva 02125890307 Data ultima modifica : 14/06/2006 10:49 DPSS Cod.Doc. 2140.20.0.168818 DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA Valido fino al 31 Marzo 2007. Documento riassuntivo delle misure di sicurezza per la Privacy

Dettagli

Comune di Ballao (Provincia di Cagliari) PIANO DI CONTINUITA OPERATIVA ICT E DISASTER RECOVERY

Comune di Ballao (Provincia di Cagliari) PIANO DI CONTINUITA OPERATIVA ICT E DISASTER RECOVERY Comune di Ballao (Provincia di Cagliari) PIANO DI CONTINUITA OPERATIVA ICT E DISASTER RECOVERY 26/02/2015 ATTO DI APPROVAZIONE DATA ELENCO DI DISTRIBUZIONE SOMMARIO MODIFICHE FIRME UNITA / RUOLO NOMINATIVO

Dettagli

PRIVACY. Federica Savio M2 Informatica

PRIVACY. Federica Savio M2 Informatica PRIVACY Federica Savio M2 Informatica Adempimenti tecnici obbligatori e corretta salvaguardia dei dati e dei sistemi Normativa di riferimento - oggi D.LGS 196/2003 Codice in materia di protezione dei dati

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI COMUNE DI PIEVE DI CENTO P r o v i n c i a d i B o l o g n a REGOLAMENTO IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Testo coordinato Approvato con deliberazione consiliare n. 90 del 21 dicembre 2005 Modificato

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE T. CROCI Via Chopin 9 20037 - PADERNO DUGNANO cod. fisc. 97667170159 cod. mecc. MIIC8FJ00V

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE T. CROCI Via Chopin 9 20037 - PADERNO DUGNANO cod. fisc. 97667170159 cod. mecc. MIIC8FJ00V ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE T. CROCI Via Chopin 9 20037 - PADERNO DUGNANO cod. fisc. 97667170159 cod. mecc. MIIC8FJ00V Documento Programmatico sulla Sicurezza PROT. N 153/A23 DEL 21/01/2015 Codice in

Dettagli

CHECK LIST PER LE VERIFICHE SULL OPERATO DEGLI AMMINISTRATORI DI SISTEMA

CHECK LIST PER LE VERIFICHE SULL OPERATO DEGLI AMMINISTRATORI DI SISTEMA CHECK LIST PER LE VERIFICHE SULL OPERATO DEGLI AMMINISTRATORI DI SISTEMA Una proposta per rispondere alla misura 4.4 (o e ) del Provvedimento del Garante del 28 novembre 2008. E' possibile dare il proprio

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

TABELLE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DEL COMUNE DI CASLINO D ERBA

TABELLE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DEL COMUNE DI CASLINO D ERBA TABELLE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DEL COMUNE DI CASLINO D ERBA Pag. 1 di 11 PROCEDURE DELL UFFICIO AFFARI GENERALI SCADENZA TEMPO MAX Esecuzione deliberazioni 45 Designazione Rappresentanti del Comune

Dettagli

C e n t o. 9 6 ti mette in regola con la Legge sulla Privacy

C e n t o. 9 6 ti mette in regola con la Legge sulla Privacy Privacy 2004 Il Nuovo Testo Unico sulla Privacy (D.L. n.196 del 30 giugno 2003) è già in vigore. Le norme prevedono vincoli rigorosi e pene severe in caso di inadempienza. Impegnarsi autonomamente per

Dettagli

ORDINE DEGLI PSICOLOGI DELLA TOSCANA DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA. (ai sensi dell allegato B, 19, d. lgs. 196/2003 e successive modifiche)

ORDINE DEGLI PSICOLOGI DELLA TOSCANA DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA. (ai sensi dell allegato B, 19, d. lgs. 196/2003 e successive modifiche) ORDINE DEGLI PSICOLOGI DELLA TOSCANA DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA (ai sensi dell allegato B, 19, d. lgs. 196/2003 e successive modifiche) approvato dal Consiglio dell Ordine degli Psicologi

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA STATALE DI CASELLE TORINESE VIA GUIBERT 3-10072 - Caselle (TO) Tel: 0119961339 - Fax: 0119914628 C.F.

DIREZIONE DIDATTICA STATALE DI CASELLE TORINESE VIA GUIBERT 3-10072 - Caselle (TO) Tel: 0119961339 - Fax: 0119914628 C.F. DIREZIONE DIDATTICA STATALE DI CASELLE TORINESE VIA GUIBERT 3-10072 - Caselle (TO) Tel: 0119961339 - Fax: 0119914628 C.F. 83003770019 ANALISI DI RISCHIO E MISURE ADOTTATE: 3 / 3 Scopo di questo documento

Dettagli

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE DI STATO ENRICO FERMI Via Luosi n. 23 41100 Modena Tel 059211092 059236398 (fax): 059226478 E-mail: info@fermi.mo.it Pagina web: www.fermi.mo.it DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA

Dettagli

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwerty uiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasd fghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzx

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwerty uiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasd fghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzx qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwerty uiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasd fghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzx DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA (DPS) cvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyui

Dettagli

Le Misure Minime di Sicurezza secondo il Testo Unico sulla Privacy

Le Misure Minime di Sicurezza secondo il Testo Unico sulla Privacy Obblighi di sicurezza e relative sanzioni Le Misure Minime di Sicurezza secondo il Testo Unico sulla Privacy L adozione delle Misure Minime di Sicurezza è obbligatorio per tutti coloro che effettuano trattamenti

Dettagli

Il Documento Programmatico sulla Sicurezza in base Normativa sulla privacy applicabile agli studi professionali (D. Lgs 196/03)

Il Documento Programmatico sulla Sicurezza in base Normativa sulla privacy applicabile agli studi professionali (D. Lgs 196/03) Il Documento Programmatico sulla Sicurezza in base Normativa sulla privacy applicabile agli studi professionali (D. Lgs 196/03) A cura di Gianfranco Gargani A seguito delle diverse richieste degli iscritti

Dettagli

Documento programmatico sulla sicurezza (ai sensi D.L.vo 196 del 30/06/03)

Documento programmatico sulla sicurezza (ai sensi D.L.vo 196 del 30/06/03) Documento programmatico sulla sicurezza (ai sensi D.L.vo 196 del 30/06/03) DISPOSIZIONI MINIME SULLA SICUREZZA E DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA Il presente documento si compone di n. 13 pagine

Dettagli

S.S.D. Gestone Riabilitativa del Paziente dalla fase acuta al reinserimento socio/ambientale Pietra Ligure

S.S.D. Gestone Riabilitativa del Paziente dalla fase acuta al reinserimento socio/ambientale Pietra Ligure Dipartimento di Riabilitazione Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali S.C. Terapie Dolore e Cure Palliative Pietra Ligure S.C. Recupero e Rieducazione Funzionale Pietra Ligure S.C. Recupero e Rieducazione

Dettagli

LINEE GUIDA E DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI

LINEE GUIDA E DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI COMUNE DI BARLETTA SEVIZIO SISTEMI, RETI ED INFRASTRUTTURE TECNOLOGICHE LINEE GUIDA E DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI Servizio Sistemi Reti e Infrastrutture Tecnologiche COMUNE DI BARLETTA

Dettagli

PROGRAMMA N. 1 AFFARI GENERALI

PROGRAMMA N. 1 AFFARI GENERALI PROGRAMMA N. 1 AFFARI GENERALI Il programma garantisce il funzionamento degli uffici e dei servizi di carattere generale: tra questi i più importanti riguardano: a) la segreteria generale dell ente per

Dettagli

ACCESSO TELEMATICO E RIUTILIZZO DEI DATI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

ACCESSO TELEMATICO E RIUTILIZZO DEI DATI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Comune di Deruta, Piazza dei Consoli, n. 15, fax 075/9728639 ACCESSO TELEMATICO E RIUTILIZZO DEI DATI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Sono di seguito indicati, in riferimento alle quattro aree funzionali

Dettagli

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA TRATTAMENTO DATI

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA TRATTAMENTO DATI DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA TRATTAMENTO DATI Il presente documento è redatto ai sensi dell art. 34 e 35 del Dlgs 30 Giugno 2003, n 196, della direttiva 11 Febbraio 2005 del Presidente del Consiglio

Dettagli

Timbro azienda. All interno della Società/Ditta, esistono collaboratori con partita IVA? Se si specificare.

Timbro azienda. All interno della Società/Ditta, esistono collaboratori con partita IVA? Se si specificare. Privacy - DLgs 196/2003 Questionario per la formulazione del preventivo per la redazione del DPS (documento programmatico sulla sicurezza) Inviare previa compilazione al fax 0532 1911288 Società/Ditta:.....

Dettagli

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca 2 Circolo Didattico Via Firenze Via Firenze, 12-70014 CONVERSANO (BA) c. f. 80028050724 Tel. 080/4954450 fax 080/4090805 e-mail baee09500c@istruzione.it

Dettagli

CONSORZIO INTERCOMUNALE DEI SERVIZI SOCIO ASSISTENZIALI 10073 C I R I E (TO)

CONSORZIO INTERCOMUNALE DEI SERVIZI SOCIO ASSISTENZIALI 10073 C I R I E (TO) CONSORZIO INTERCOMUNALE DEI SERVIZI SOCIO ASSISTENZIALI 10073 C I R I E (TO) REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI ARTICOLO 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento in

Dettagli

I^ AREA - SERVIZI AMMINISTRATIVI

I^ AREA - SERVIZI AMMINISTRATIVI I^ AREA - SERVIZI AMMINISTRATIVI SERVIZIO AFFARI GENERALI Protocollo - Notifiche Centralino telefonico - Vice Segreteria Generale Deliberazioni e Determine - URP Informazione Albo Online Presidenza del

Dettagli

Scheda Rilevazione - Sistema PRIVACY

Scheda Rilevazione - Sistema PRIVACY Questo documento e le informazioni che andrete ad inserire, verranno utilizzate a riferimento della proposta contrattuale PERSONALIZZATA che andremo a redigere per consentirvi di adeguare la struttura

Dettagli

PIANO PER LA SICUREZZA INFORMATICA, DISASTER RECOVERY E CONTINUITÀ OPERATIVA

PIANO PER LA SICUREZZA INFORMATICA, DISASTER RECOVERY E CONTINUITÀ OPERATIVA I.S.I.S. Vincenzo Manzini San Daniele Friuli CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI (D. L.vo 30 giugno 2003, n. 196 e successive modifiche) DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA REV. 1 DATA:

Dettagli

DIREZIONE SANITARIA STAFF DIREZIONE SANITARIA DIPARTIMENTI SANITARI D.P.S. 2010. Chirurgie. Cure Primarie ed Attività Distrettuali.

DIREZIONE SANITARIA STAFF DIREZIONE SANITARIA DIPARTIMENTI SANITARI D.P.S. 2010. Chirurgie. Cure Primarie ed Attività Distrettuali. DIREZIONE SANITARIA DIPARTIMENTI SANITARI STAFF DIREZIONE SANITARIA Chirurgie Cure Primarie ed Attività Distrettuali Emergenza Levante Emergenza Ponente Immagini Medicina Materno Infantile Patologia Clinica

Dettagli

INTRODUZIONE 3 1. ELENCO DEI TRATTAMENTI DI DATI 4 2. RUOLI, COMPITI E RESPONSABILITÁ 16 3. ANALISI DEI RISCHI CHE INCOMBONO SUI DATI 24

INTRODUZIONE 3 1. ELENCO DEI TRATTAMENTI DI DATI 4 2. RUOLI, COMPITI E RESPONSABILITÁ 16 3. ANALISI DEI RISCHI CHE INCOMBONO SUI DATI 24 Prot.n. 4180 del 05.12.2013 INDICE INTRODUZIONE 3 1. ELENCO DEI TRATTAMENTI DI DATI 4 1.1 Dati del personale docente 1.2 Dati del personale ATA 1.3 Dati degli allievi 1.4 Dati dei fornitori di beni e/o

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE E. FERMI Corso Vittorio Emanuele II, 50 35123 PADOVA Tel. 0498803444 fax 0498803510

LICEO SCIENTIFICO STATALE E. FERMI Corso Vittorio Emanuele II, 50 35123 PADOVA Tel. 0498803444 fax 0498803510 Prot. 1419 /a35 del 30/03/2012 LICEO SCIENTIFICO STATALE E. FERMI Corso Vittorio Emanuele II, 50 35123 PADOVA Tel. 0498803444 fax 0498803510 Il Dirigente dell istituzione Scolastica PROF. MAURIZIO GALEAZZO

Dettagli