Programma Dolomiti in Scienza 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Programma Dolomiti in Scienza 2015"

Transcript

1 Sabato 10 gennaio ore 17:00 Programma Dolomiti in Scienza 2015 Piante geneticamente modificate: i primi vent anni tra realtà e leggende Prof. Livio Trainotti (Univ. Padova) La prima pianta geneticamente modificata (GM) è stata prodotta in laboratorio nel 1982, mentre la loro coltivazione è iniziata nel Da allora il loro utilizzo è in continua ascesa e nel 2013 piante GM sono state coltivate in 27 paesi per più di 175 milioni di ettari (circa 476 Province di Belluno!). Nonostante le potenzialità e la sicurezza nel suo utilizzo, questa tecnologia è avversata da fasce consistenti dell opinione pubblica. Con un viaggio a ritroso scopriremo l origine di quello che mangiamo, per svelare quanto poco naturali siano le piante oggi coltivate e che in fondo l uomo gioca con i loro geni dall inizio dell agricoltura. I funghi: ecologia dei boschi di conifere Dott. Fabio Padovan (Associazione micologica Bresadola) Vengono presi in esame i boschi di conifere del territorio italiano, con cenni ai principali caratteri morfologici che identificano le varie essenze arboree. Per ciascun tipo di bosco vengono poi elencate e descritte in forma sintetica le specie fungine più rappresentative e delle stesse vengono date informazioni sul ruolo ecologico che hanno in quel tipo di ambiente. Sabato 24 gennaio ore 17:00 Carboidrati, lipidi, proteine e... corri! La chimica dell ultratrailer Dott. Fabiano Nart (GDS) Il corpo umano può essere paragonato ad un automobile, difatti anch esso ha un motore che funziona grazie ad un carburante, un albero motore e dei gas di scarico; con la differenza che non siamo fatti di pezzi meccanici, ma di molecole. Ed abbiamo un vantaggio rispetto al mezzo meccanico: un alta resa e bassi consumi. L ultratrail corsa in montagna su distanze superiori a quella classica dei 42 km della maratona e con molto dislivello è uno sport che richiede dedizione, accettazione della fatica e della frustrazione, preparazione mentale e capacità di gestione delle risorse energetiche. Il dott. Nart, ultratrailer per passione, vi accompagnerà nel mondo delle reazioni chimiche che sviluppano energia durante l attività fisica. Un viaggio nella chimica dei complessi ed affascinanti processi metabolici che partendo da carboidrati, lipidi e proteine producono l energia necessaria per il lavoro meccanico del movimento. Si scoprirà l incredibile ed eccezionale efficienza della macchina umana. L arcobaleno secondo Feynman, la QED Prof. Alex Casanova (GDS) Richard Feynman è stato sicuramente uno dei più brillanti e geniali fisici del La sua personalità, la sua intelligenza e le sue brillanti doti come insegnante e divulgatore gli hanno permesso non solo di vincere il premio Nobel, ma anche di catalizzare l attenzione del grande pubblico e degli studenti. Il suo nome si lega in particolar modo alla fisica delle particelle e a quella teoria nota con il nome di elettrodinamica quantistica, o più brevemente QED. Questa teoria descrive la luce e la sua interazione con la materia con risultati sorprendenti; a 50 anni dal premio Nobel attribuito a Feynman, il dott. Casanova ripercorrerà alcune tappe dello sviluppo di questa teoria reinterpretando proprio i contributi divulgativi del grande Feynman.

2 Sabato 07 febbraio ore 17:00 Aerobiologia, ovvero pollini, spore fungine, allergie in provincia di Belluno. - Dott.ssa Damaris Selle (Arpav Belluno) L aerobiologia studia le particelle sospese presenti in atmosfera, le fonti che le producono, le modalità con cui queste vengono trasportate dall aria e i loro effetti sia in ambienti chiusi che all aperto. La dispersione di particelle quali granuli pollinici, spore fungine, actinomiceti, protozoi, ecc., costituisce l aerosol biologico che può essere causa etiologica di malattia. Per tale motivo l aerobiologia è utilizzata da tempo in campo allergologico come utile strumento di valutazione per le allergie respiratorie. In provincia di Belluno sono attivi tre siti di monitoraggio (Belluno, Feltre, Agordo) e ogni settimana il Dipartimento Provinciale, oltre al bollettino presente nel sito ARPAV e in quello nazionale POLLNET, invia a medici e farmacisti e agli utenti che ne facciano richiesta il bollettino pollinico, contenente i livelli di concentrazione delle famiglie botaniche più significative del periodo campionato, la loro tendenza nella settimana successiva, il commento ai dati, il commento medico fornito dall Unità di Pneumologia delle ULSS 1 e 2 e la situazione meteorologica della settimana seguente trasmessa dal Dipartimento Sicurezza del Territorio di ARPAV. La matematica nel pallone Ing. Paolo Alessandrini (GDS) In base a quali criteri vengono stilati i calendari dei campionati di calcio? Esistono campi di gioco dalla forma aurea? Si può tentare di prevedere scientificamente l esito di una partita, o la classifica finale di un torneo calcistico? Perché non è vero che la palla è rotonda? E cosa c entrano con tutto questo il filosofo greco Platone e il grande matematico Archimede? Tra lo sport più popolare del mondo e la scienza dei numeri esistono alcune connessioni sorprendenti, che chiamano in causa alcuni dei capitoli più affascinanti della matematica. Paolo Alessandrini accompagnerà il pubblico in un insolito viaggio alla scoperta della matematica del pallone. Sabato 21 febbraio ore 17:00 La biologia è dinamica (e bagnata) Dott. Marco Polin (University of Warwick, UK) Dai bambini che giocano al parco alle grandi migrazioni animali tra continenti, il movimento è una delle caratteristiche più evidenti della vita che ci circonda. Ma precluso all esperienza quotidiana, c è un intero universo in moto continuo. Una miriade di microorganismi invisibili ad occhio nudo: batteri, alghe, protozoi, dinoflagellati... si spostano senza tregua per cercare cibo, luce, sfuggire a predatori, allontanarsi da condizioni fisico-chimiche dannose e verso quelle favorevoli. E all interno di queste cellule (così come nelle nostre!), singole molecole vengono assemblate, manipolate, indirizzate, spostate con una precisione ed una riproducibilità incredibili. Tutto questo avviene in una realtà con caratteristiche fisiche molto diverse da quelle a cui siamo abituati noi (tutto tende a diffondere con moto browniano, e l acqua appare più viscosa della melassa). In questo seminario seguiremo il tema generale del moto cellulare per fare un viaggio in questo mondo, vicino e allo stesso tempo alieno, ma in ogni caso fondamentale per la sopravvivenza dell uomo sulla terra. Cucinando con la scienza Dott.ssa Valentina Saitta (biologa freelance) Cucinando con la scienza, un viaggio in cucina alla scoperta delle reazioni chimico-fisiche che accadono durante la preparazione e la cottura degli alimenti. Azioni quotidiane e banali in cucina non avranno più segreti... uova, spinaci, gelato, mousse e tanto altro per un menù tutto a base di scienza in una cucina molecolare.

3 Sabato 28 febbraio ore 17: : 146 anni di ricerche, dalla scoperta del DNA alla Precision Medicine Dott.ssa Laura Vidalino (CIBIO- Univ Trento) Era il 1869 quando fu isolata per la prima volta la molecola nota oggi con il nome di DNA. Da allora, le scienze applicate hanno conosciuto uno sviluppo senza eguali. La ricerca scientifica, dopo la mappatura e il sequenziamento dell intero genoma umano, si è concentrata sul significato funzionale di tutte le differenze che definiscono i caratteri genetici di ciascuno di noi, della nostra unicità (genomica funzionale). La Precision Medicine è il connubio tra le biotecnologie avanzate e la medicina e rappresenta una vera e propria rivoluzione nel modo di affrontare i problemi aperti della diagnosi e terapia, con una nuova prospettiva, quella che parte dalla specificità dell individuo. Come passa il tempo...! Storia della Terra in un anno Dott. Manolo Piat (GDS) Stabilire l età del nostro pianeta è stata una delle sfide più combattute della geologia, frenata spesso da dogmi religiosi e dagli ipse dixit scientifici. Solo nel XX secolo, studiando il decadimento radioattivo di alcuni elementi chimici, si è finalmente compreso quale fosse la reale ed enorme entità del tempo geologico: non più pochi secoli, come alcune interpretazioni bibliche suggerivano, ma miliardi di anni. Ma come possiamo accettare un intervallo di tempo tanto vasto da sfuggire alla nostra capacità di comprensione? Come possiamo paragonarlo alla nostra scala temporale, basata su giorni e mesi? Dopo una breve introduzione di carattere storico sulle principali tappe che hanno portato a determinare l età della Terra, il dott. Piat sfoglierà le pagine di un calendario virtuale, dal 1 gennaio alla mezzanotte del 31 dicembre, che ha avuto inizio oltre 4 miliardi e mezzo di anni fa. Tutti gli appuntamenti si terranno presso la sala E. Dal Pont Bianchi V.le Fantuzzi Belluno in collaborazione con la BIBLIOTECA CIVICA DI BELLUNO con il patrocinio del COMUNE DI BELLUNO

4 CV Livio Trainotti Livio Trainotti si è diplomato alla fine degli anni 80, gli anni in cui si imposero sulla scena Bruce Springsteen e gli U2, ma anche la possibilità di modificare geneticamente le piante. Con questo desiderio nella testa, nel 1992, dopo essersi laureato in Scienze Biologiche a Padova, parte per la Germania (IPK, Gatersleben) dove finalmente prepara le sue prime piante transgeniche. Ora continua le sue ricerche sullo sviluppo e maturazione dei frutti presso l Università di Padova, dove, tra varie cose, insegna Biotecnologie Vegetali dal È autore di varie pubblicazioni scientifiche e di capitoli di testi universitari. Fabio Padovan Dopo la maturità Classica si laurea in Scienze Biologiche presso l Università di Bologna nel 1986, conseguendo successivamente il Diploma di Specializzazione in Fitopatologia presso la medesima università. Dal 1988 al 1999 si è occupato di ricerca micologica presso l Istituto di Patologia Vegetale dell Università di Bologna. In questi anni ha coordinato il programma di censimento e mappatura dei macromiceti dell Emilia Romagna. È stato coordinatore nazionale e referente regionale per il Veneto, del gruppo di lavoro per la compilazione della Check-list della micoflora Italiana. Ha collaborato con indagini micologiche e corsi di formazione con il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, con il Parco Naturale Paneveggio, Pale di S. Martino, con il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e Monte Falterona e con altri Parchi e Riserve Regionali in varie regioni italiane. Docente in numerosi Corsi Regionali di Formazione e di Aggiornamento per Micologi nelle regioni Sardegna, Lombardia, Toscana, Veneto, Valle d Aosta, Emilia Romagna e Trentino. Dal 2002 al 2010 è stato Direttore del Museo di Storia Naturale dell Alpago, dal 2006 cura le puntate autunnali di Conoscere i Funghi su Telebelluno Dolomiti e dal 1997 è Presidente del Gruppo di Belluno dell Associazione Micologica Bresadola. Attualmente insegna Scienze e Matematica nella Scuola Media. Fabiano Nart Fondatore e Presidente del GDS, il dott. Fabiano Nart, nato a Belluno nel 1981, si è laureato in Chimica (indirizzo teorico) e successivamente in Fisica ed Astrofisica presso l Università degli Studi di Ferrara. Iscritto all Ordine dei Chimici e membro della Società Italiana di Fisica, dopo aver lavorato in collaborazione con centri di ricerca austriaci nel campo dei trattamenti superficiali PECVD e LASER (in questo campo ha all attivo una pubblicazione su una nuova tecnica di deposizione di metalli preziosi), è ora responsabile di gruppo delle materie prime presso un importante multinazionale chimica svedese. Per il GDS ha all attivo numerose conferenze di divulgazione scientifica, ha collaborato con Radio Belluno ed è il curatore dei laboratori di chimica. Grande appassionato di ultramaratona, specialità ultratail, nel tempo libero si dedica anche all alpinismo in Dolomiti e sulle Alpi e alla costante ricerca scientifica, in particolare di minerali. È stato correlatore di una tesi di laurea presso l Università degli Studi di Venezia, con tema l analisi isotopica dei minerali di piombo del Bellunese, Trentino ed Alto Adige. Alex Casanova Il dott. Alex Casanova, nato a Belluno nel 1979, si è laureato in Fisica Teorica presso l Università degli Studi di Trieste con lode, discutendo una tesi dal titolo: Gravità al TeV: decadimento di minibuchi neri prodotti ai futuri colliders. Dopo un anno di ricerca svolto presso l ateneo triestino, dove ha approfondito gli argomenti trattati nella tesi, ha conseguito l abilitazione per l insegnamento della matematica e della fisica nelle scuole secondarie di secondo grado. Attualmente insegna fisica presso un

5 istituto tecnico di Trieste. Ha anche lavorato come analista per una società informatica di sviluppo software. Appassionato di storia della fisica, i suoi studi sono mirati alla chiarificazione concettuale delle teorie, con particolare attenzione rivolta alla nascita e allo sviluppo della Relatività Generale, allo sviluppo del concetto di extra dimensione e allo sviluppo delle teorie elettrogravitazionali di unificazione. Si interessa anche di problemi di didattica e divulgazione della fisica moderna. Damaris Selle Laureata in Scienze Biologiche presso L Università degli Studi di Padova nel 1989, ha in seguito ottenuto l abilitazione alla professione di Biologo e l iscrizione al relativo Albo professionale. Ha frequentato presso il Politecnico di Torino il corso di perfezionamento Tutela dell Ambiente. Ha prestato servizio in qualità di biologo presso la ULSS n. 1 Belluno e, dal 2002, presso il Dipartimento ARPAV di Belluno; dal 2012 è responsabile dell Ufficio Biologia Laghi Alpini. Ha partecipato a numerosi corsi di aggiornamento in varie materie: microbiologia, sicurezza, aerobiologia (Corso internazionale all Università di Perugia Facoltà di Agraria), tematiche ambientali (Corsi Università degli studi Bicocca di Milano e Università Statale degli Studi di Milano, CNR di Verbania-Pallanza), in particolare per la biologia lacustre. Ha partecipato a vari congressi nazionali in aerobiologia e tematiche ambientali, anche in qualità di relatore. Relatrice e correlatrice di tesi di laurea, è docente presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università degli Studi di Padova (laurea Triennale in Tecniche della Prevenzione nell Ambiente e nei Luoghi di lavoro). Autrice di varie pubblicazioni in campo ambientale. La sua attività presso ARPAV ha riguardato l indagine microbiologica in acque e alimenti, il sistema gestione qualità e i monitoraggi ambientali con l applicazione degli elementi di qualità biologica per la classificazione delle acque superficiali (fiumi e laghi) e il monitoraggio aerobiologico di pollini e spore fungine. Paolo Alessandrini Paolo Alessandrini, nato a Verona nel 1971, si è laureato in Ingegneria Informatica presso l Università di Padova discutendo una tesi sperimentale su un algoritmo euristico, che ha vinto nel 1999 il premio nazionale Camerini-Carraresi. Presso lo stesso Ateneo ha vinto nel 2004 un posto di dottorato in Matematica Computazionale, e ha collaborato a progetti di ricerca sugli algoritmi di ottimizzazione; nel 2010 è stato correlatore di una tesi di laurea specialistica in Ingegneria Gestionale. Ha lavorato per anni nel Centro Ricerche GlaxoSmithKline di Verona, partecipando a progetti informatici internazionali. Attualmente lavora in una importante società trevigiana di informatica. Si occupa di divulgazione scientifica soprattutto nell ambito della matematica e dell informatica. È l autore dell e-book La matematica dei Pink Floyd, edito dalla casa editrice 40K e presentato anche al Salone Internazionale del Libro di Torino. Autore anche dell apprezzato blog di matematica "Mr. Palomar", è intervenuto alle trasmissioni scientifiche Radio3 Scienza su Rai Radio3 e Moebius su Radio 24. Da luglio 2013 cura una rubrica di matematica ricreativa sulla nota rivista mensile di astronomia Coelum. Marco Polin Marco Polin ha frequentato Fisica a Padova dal 1995 al 1999, anno in cui si laurea con una tesi in fisica teorica (110 e lode). Entra alla New York University per il corso di dottorato nel 2000 nel gruppo di David Grier presso il Center for Soft Matter Research. Con David ha studiato interazioni colloidali usando pinzette ottiche olografiche (una tecnica inventata da David!) sancendo il suo passaggio alla fisica sperimentale. Nel 2007 ha iniziato a lavorare nel gruppo di Raymond Goldstein al Dipartimento di Matematica applicata dell Università di Cambridge, su biofisica a livello cellulare. Ha ottenuto fondi di ricerca prima dalla Comunità Europea (Marie-Curie Fellowship) e poi dall Engineering and Physical Sciences Research Council britannico (Postdoctoral Fellowship). Da Settembre 2013 lavora come

6 Assistant Professor al Dipartimento di Fisica dell Università di Warwick (UK), tema delle sue ricerche è la biofisica di microorganismi. Valentina Saitta La dott.ssa Valentina Saitta, nata a Gallarate (VA) nel 1984, si è laureata in Scienze Biologiche magistrali presso l Università degli Studi dell Insubria di Varese, discutendo una tesi dal titolo: Caratterizzazione di effluenti da industria chimica attraverso test acuto su Daphnia magna e monitoraggio dei parametri COD, BOD5 e ratio. Ha lavorato come analista di laboratorio biologico in ambito sanitario e in laboratorio chimico-ecotossicologico sia come stagista che come dipendente. Dopo un esperienza di 4 anni maturata come educatrice ambientale già durante il periodo universitario, lavora attualmente come Biologa libera professionista, opera in consulenza ambientale e sviluppo prodotti, cura per diversi soggetti del territorio trentino e bellunese attività di formazione ed educazione ambientale. Da 5 anni si occupa delle tematiche di autoproduzione, sostenibilità ambientale e tecniche eco-sostenibili integrate. Ad oggi collabora come biologa freelance con Istituti d istruzione, Ecomusei e Parchi, Consorzi e associazioni in Veneto e Trentino Alto Adige. Si interessa anche di lavoro manuale (telaio, intrecci di vario genere) che divulga nelle scuole. Laura Vidalino Laura Vidalino, bellunese di anni 36, felicemente coniugata. Nel 2003 si laurea in Scienze Biologiche presso l Università degli Studi di Padova e nello stesso anno ottiene l abilitazione alla professione di Biologo. Nel 2008 consegue il Dottorato di ricerca in Medical, Clinical and Experimental Sciences presso il medesimo Ateneo. La sua carriera accademica inizia in Italia, dove si focalizza in ambito biomedico, dapprima presso l ateneo patavino per proseguire, durante il dottorato di ricerca, presso l University College London (UCL) in Gran Bretagna. Nel 2009 vince una posizione come Assegnista di Ricerca presso il CIBIO (Centre for Integrative Biology) dell Università degli Studi di Trento dove svolge anche le docenze in qualità di assistente al corso di Biologia Molecolare (Laurea in Scienze e Tecnologie Biomolecolari). Dal 2014 è responsabile del laboratorio di Cell Analysis and Separation Core Facility del CIBIO. Nel corso della sua carriera, ha approfondito diversi aspetti di meccanismi molecolari in ambito oncologico e immunologico oltre allo studio di meccanismi molecolari d interazione tra proteine e acidi nucleici. Appassionata e dedita alla scienza, si interessa anche di letteratura, filosofia e pratica regolarmente Yoga. Manolo Piat Il dott. Manolo Piat, nato a Belluno nel 1976, si è laureato con lode in Scienze Geologiche presso l Università degli Studi di Milano, con una tesi sui cicli orbitali della Terra registrati nelle rocce sedimentarie. Nel corso dei suoi studi ha svolto campagne di rilevamento in Liguria, Piemonte, Veneto (Dolomiti). Dopo la laurea ha prestato servizio presso uno studio di geotecnica ed è stato docente di materie scientifiche. Ricopre il ruolo di Segretario del GDS DOLOMITI E. Fermi fin dalla nascita del Gruppo, prendendo parte a tutte le attività del sodalizio; è consigliere nel Gruppo Agordino Mineralogico e Paleontologico (GAMP) e del Gruppo Natura Bellunese (GNB). Scrive articoli scientifici di stampo divulgativo, ha al proprio attivo numerose conferenze e lezioni, attraverso le quali si propone di far conoscere aspetti meno noti della geologia, in particolare legati alla storia di questa disciplina e alle peculiarità del territorio bellunese. Realizza laboratori e lezioni interattive per i ragazzi delle scuole sul tema dei minerali, dei fossili e della geologia in genere. Nell ambito di queste attività collabora con numerose altre associazioni (Università degli Adulti-Anziani di Feltre, Circolo Ricreativo San Giorgio, Movimento Agordo Domani, ecc.), musei (Bolzano, Selva di Cadore, Auronzo) e istituzioni.

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Il Progetto Orient@mente

Il Progetto Orient@mente Il Progetto Orient@mente Presentazione, 25 marzo 2015 Marina Marchisio Dipartimento di Matematica G. Peano Orient@mente Progetto di UNITO che ha come scopo la realizzazione di un orientamento in ingresso

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT ARPAT: cos è ARPAT, l Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana, è attiva dal 1996. Attraverso una rete di Dipartimenti provinciali presenti sul territorio

Dettagli

1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI

1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI 1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI L analisi dettagliata del rapporto tra importazione ed esportazione di rifiuti speciali in Veneto è utile per comprendere quali tipologie di rifiuti non

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

English as a Second Language

English as a Second Language 1. sviluppo della capacità di usare l inglese per comunicare 2. fornire le competenze di base richieste per gli studi successivi 3. sviluppo della consapevolezza della natura del linguaggio e dei mezzi

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840 Assessorat des Ouvrages Publics de la protection des sols et du logement public Assessorato Opere Pubbliche, Difesa del Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica Premessa Le fondamentali indicazioni riportate

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

Diversità tra i viventi

Diversità tra i viventi Diversità tra i viventi PROPRIETÀ della VITA La CELLULA CLASSIFICAZIONE dei VIVENTI Presentazione sintetica Alunni OIRM Torino Tutti i viventi possiedono delle caratteristiche comuni Ciascun vivente nasce,

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano Le piante producono alimenti, legno, carburante, tessuti, carta, fiori e l ossigeno che respiriamo! La vita

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Come si diventa insegnanti

Come si diventa insegnanti Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Ufficio Scolastico Provinciale di Padova Area della comunicazione e web Come si diventa insegnanti Il reclutamento del personale

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

CONOSCERE la VALLE DEL LANZA UOMO E NATURA

CONOSCERE la VALLE DEL LANZA UOMO E NATURA CONOSCERE la VALLE DEL LANZA UOMO E NATURA Escursioni di Educazione Ambientale per la Scuola Media Proposte per l A.S. 2014-2015 Itinerari escursionistici disponibili (eco)sistema della Diga di Gurone.

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Il giardino nella macchina

Il giardino nella macchina Idee per una rilettura Il giardino nella macchina La nuova scienza della vita artificiale Claus Emmeche Bollati Boringhieri, 1996 È possibile la vita artificiale? In che modo gli strumenti offerti dalla

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA STUDI DI MICROZONAZIONE SISMICA: TEORIA ED APPLICAZIONI AOSTA, Loc. Amérique Quart (AO), 18-19 Ottobre 2011 Assessorato OO.PP., Difesa Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica - Servizio Geologico ATTIVITA

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Introduzione ai Microarray

Introduzione ai Microarray Introduzione ai Microarray Anastasios Koutsos Alexandra Manaia Julia Willingale-Theune Versione 2.3 Versione italiana ELLS European Learning Laboratory for the Life Sciences Anastasios Koutsos, Alexandra

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

CATALOGO ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO A.A. 2014-15 Aggiornato al 09/04/2015

CATALOGO ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO A.A. 2014-15 Aggiornato al 09/04/2015 CATALOGO ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO A.A. 2014-15 Aggiornato al 09/04/2015 Il presente documento riporta l elenco delle iniziative di orientamento dedicate alle future matricole e agli insegnanti delle scuole

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore 1 di 20 Insegnamenti di Informatica nelle scuole superiori: la situazione attuale Prof. Minerva Augusto (Membro del Consiglio

Dettagli

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva de Biasio S. Croce 1299-30135 VENEZIA Ufficio IV - Ordinamenti scolastici -

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI Ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi: nei bandi che fanno riferimento all ordinamento previgente

Dettagli

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015)

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) Si ricorda che le attività di orientamento predisposte per l'anno scolastico 2014/2015 sono state

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso tabella A 1/A Aerotecnica e costruzioni aeronautiche 2/A Anatomia, fisiopatologia oculare e laboratorio di misure oftalmiche 3/A Arte del

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Università degli Studi della Tuscia Regolamento per l iscrizione degli studenti a tempo parziale ai corsi di studio dell Università degli Studi della Tuscia (D.R. n. 637/07 del 01.08.2007) REGOLAMENTO

Dettagli

Ordinanza Ministeriale 21 febbraio 2014 n. 144. Esami di Stato di abilitazione professionale anno 2014. Professioni regolamentate dal D.P.R. 328/2001.

Ordinanza Ministeriale 21 febbraio 2014 n. 144. Esami di Stato di abilitazione professionale anno 2014. Professioni regolamentate dal D.P.R. 328/2001. Ordinanza Ministeriale 21 febbraio 2014 n. 144 Esami di Stato di abilitazione professionale anno 2014. Professioni regolamentate dal D.P.R. 328/2001. VISTA la legge 9 maggio 1989, n.168, con la quale è

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Esploro le fonti energetiche di tutto il mondo. Proteggo l ambiente. Sono il futuro. Sono un ingegnere petrolifero.

Esploro le fonti energetiche di tutto il mondo. Proteggo l ambiente. Sono il futuro. Sono un ingegnere petrolifero. Esploro le fonti energetiche di tutto il mondo. Proteggo l ambiente. Sono il futuro. Sono un ingegnere petrolifero. Cosa fa un ingegnere petrolifero? Gli ingegneri petroliferi individuano, estraggono e

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico istituto tecnico SETTORE TECNOLOGICO chimica e materiali elettronica e telecomunicazioni informatica meccanica e meccatronica

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

attività motorie per i senior euro 22,00

attività motorie per i senior euro 22,00 Le attività motorie Chi è il senior? Quali elementi di specificità deve contenere la programmazione delle attività motorie destinate a questa tipologia di utenti? Quali sono le capacità motorie che necessitano

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

Lista dei Settori Concorsuali con i relativi settori scientifico disciplinari

Lista dei Settori Concorsuali con i relativi settori scientifico disciplinari Lista dei Settri Cncrsuali cn i relativi settri scientific disciplinari 01/A1 - LOGICA MATEMATICA E MATEMATICHE COMPLEMENTARI MAT/01 MAT/04 01/A2 - GEOMETRIA E ALGEBRA MAT/02 MAT/03 01/A3 - ANALISI MATEMATICA,

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli