REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI ASSICURATIVI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI ASSICURATIVI"

Transcript

1 Allegato 4 REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI ASSICURATIVI ARTICOLO 1: ISTITUZIONE E DENOMINAZIONE DEI FONDI INTERNI ASSICURATIVI La Società ha istituito tre fondi interni denominati Aurora Prudente Aurora Equilibrato e Aurora Dinamico. Ai fondi partecipano esclusivamente i Contraenti delle polizze emesse dalla Società e collegate alle prestazioni dei fondi stessi sulla base delle condizioni contrattuali. ARTICOLO 2: SCOPO E CARATTERISTICHE DEI FONDI L obiettivo dei fondi è l accrescimento dei capitali investiti dai Contraenti le polizze attraverso una gestione professionale del patrimonio. Il patrimonio dei fondi, suddiviso in quote, è separato da quello della Società e da quello di ogni altro fondo da Essa gestito. I fondi sono ad accumulazione e l incremento nel valore delle loro quote non viene quindi distribuito. ARTICOLO 3: CRITERI DEGLI INVESTIMENTI La gestione dei fondi spetta alla Società che vi provvede definendo la composizione di portafoglio dei fondi stessi nell interesse dei partecipanti. Le attività oggetto di investimento del patrimonio del fondo sono individuate: a. in conformità al profilo di rischio dei fondi stessi, sintetizzato nella tavola 1 e più compiutamente descritto nel seguito del presente articolo; b. in maniera da effettuare le operazioni alle migliori condizioni possibili in riferimento al momento, alla dimensione e alla natura delle operazioni stesse; c. escludendo strumenti finanziari emessi, promossi o gestiti da imprese facenti parte del gruppo cui appartiene la Società e utilizzando in via esclusiva fondi di diritto lussemburghese valutati in euro, realizzati e gestiti da Credit Suisse Fund Management S.A.; d. nel rispetto di quanto previsto dal d.lgs. 17 marzo 1995 n. 174, dai provvedimenti ISVAP n. 297/96 e n. 981G/98 e dalle circolari ISVAP n. 474/D del 21 febbraio 2002 e n. 551/D del 1 marzo 2005 e successive ed eventuali modifiche e integrazioni. tavola 1 profilo di rischio dei fondi interni Volatilità grado di rischio fondo inferiore o uguale al 3,0% basso maggiore del 3,0% ma inferiore o uguale all 8,0% medio basso Aurora Prudente maggiore dell 8,0% ma inferiore o uguale al 15,0% medio alto Aurora Equilibrato maggiore del 15,0% ma inferiore o uguale al 25,0% alto Aurora Dinamico maggiore del 25,0% molto alto Aurora Prudente: il fondo è denominato in euro e viene gestito orientandosi prevalentemente verso valori mobiliari di tipo obbligazionario come titoli di stato, strumenti del mercato monetario e in genere quote di OICR di tipo obbligazionario e monetario. Gli investimenti in valori mobiliari rappresentativi del capitale di rischio, quindi, per esempio, azioni o quote di OICR di tipo azionario non potranno essere presenti nel portafoglio del

2 fondo per un valore superiore al 30%, qualificando il fondo stesso, secondo la classificazione pubblicata da ANIA, come obbligazionario misto. Di seguito è indicata la ripartizione per tipologia delle attività finanziarie che potranno comporre il fondo: liquidità: minimo 0% massimo 5% monetario e obbligazionario minimo 30% massimo 70% azionario minimo 0% massimo 30%. Qualora l andamento dei mercati e l attività di gestione comportassero il superamento dei limiti indicati, la Società avrà cura di riequilibrare il portafoglio nel minor tempo possibile. L allocazione degli attivi viene effettuata: per quanto concerne i valori azionari nell ambito di una diversificazione globale; per quanto concerne i valori obbligazionari prevalentemente nell ambito dell area europea; viene quindi adottata come parametro oggettivo di riferimento (benchmark) la combinazione dei seguenti indici: 10% Citigroup EMU EUR 3M 75% JPM EMU Traded 15% MSCI World; La Società si pone l obiettivo di superare l andamento del benchmark associato al fondo. La tipologia di gestione è orientata verso il medio periodo, consigliando un orizzonte temporale minimo dell investimento di 4-5 anni. Aurora Equilibrato: il fondo è denominato in euro e viene gestito in maniera equilibrata fra: valori di natura azionaria rappresentati principalmente da parti/quote di OICR/SICAV di tipo azionario; valori di natura obbligazionaria rappresentati principalmente da parti/quote di OICR/SICAV di tipo obbligazionario/monetario. In coerenza con tale politica di investimento è fissato un limite ai valori di natura azionaria che non potranno mai essere presenti nel patrimonio del fondo in misura: superiore al 70% inferiore al 30% del valore del fondo qualificandolo quindi, secondo la classificazione pubblicata da ANIA, come bilanciato. Di seguito è indicata la ripartizione per tipologia delle attività finanziarie che potranno comporre il fondo: liquidità: minimo 0% massimo 5% monetario e obbligazionario minimo 30% massimo 50% azionario superiore al 50% Qualora l andamento dei mercati e l attività di gestione comportassero il superamento dei limiti indicati, la Società avrà cura di riequilibrare il portafoglio nel minor tempo possibile. L allocazione degli attivi viene effettuata: per quanto concerne i valori azionari nell ambito di una diversificazione globale; per quanto concerne i valori obbligazionari prevalentemente nell ambito dell area europea; viene quindi adottata come parametro oggettivo di riferimento (benchmark) la combinazione dei seguenti indici: 2

3 10% Citigroup EMU EUR 3M 50% JPM EMU Traded 40% MSCI World; La Società si pone l obiettivo di superare l andamento del benchmark associato al fondo. La tipologia di gestione è orientata verso il medio-lungo periodo, consigliando un orizzonte temporale minimo dell investimento di 5-6 anni. Aurora Dinamico: il fondo è denominato in euro e viene gestito perseguendo una composizione di portafoglio prevalentemente orientata verso valori di natura azionaria, rappresentati in maggior parte da parti/quote di OICR/SICAV di tipo azionario. In coerenza con tale politica di investimento viene fissato un limite ai valori di natura azionaria che non potranno mai essere presenti nel patrimonio del fondo in misura inferiore al 70% del valore del fondo, qualificandolo quindi, secondo la classificazione pubblicata da ANIA, come azionario. Di seguito è indicata la ripartizione per tipologia delle attività finanziarie che potranno comporre il fondo: liquidità: minimo 0% massimo 5% monetario e obbligazionario minimo 0% massimo 30% azionario minimo 70% massimo 100%. Qualora l andamento dei mercati e l attività di gestione comportassero il superamento del limite indicato, la Società avrà cura di ripristinarlo nel minor tempo possibile. L allocazione degli attivi viene effettuata nell ambito di una diversificazione globale per aree geografiche principalmente, ma non in via esclusiva, Europa, Stati Uniti e Giappone, mentre i valori obbligazionari (rappresentati da azioni di ETF di tipo obbligazionario e da obbligazioni o parti/quote di OICR/SICAV di tipo obbligazionario/monetario a gestione passiva), presenti nel portafoglio in via residuale, saranno scelti esclusivamente nell ambito dell area europea. Viene quindi adottato come parametro oggettivo di riferimento (benchmark) la combinazione dei seguenti indici: 20% Citigroup EMU EUR 3M; 80% MSCI World; la Società si pone l obiettivo di superare l andamento del benchmark associato al fondo. La tipologia di gestione è orientata verso il lungo periodo consigliando un orizzonte temporale minimo dell investimento di 7-8 anni. La SOCIETÀ non garantisce né un rendimento minimo né il capitale investito. ARTICOLO 4: SPESE Le spese a carico del fondo sono rappresentate da: a. commissioni di gestione a favore della Società, pari a: 1,10% su base annua per il fondo Aurora Prudente, 1,30% su base annua per il fondo Aurora Equilibrato, 1,60% su base annua per il fondo Aurora Dinamico, calcolate settimanalmente sulla base del valore netto del fondo e prelevate dalle disponibilità dello stesso 3

4 nell ultimo giorno lavorativo di ogni mese; b. oneri inerenti alla compravendita delle attività costituenti il patrimonio del fondo e ulteriori oneri di pertinenza diretta; c. spese sostenute per l attività svolta dalla società di revisione del fondo in relazione al giudizio sul rendiconto annuale del fondo stesso; d. spese di amministrazione e custodia degli strumenti finanziari costituenti il patrimonio del fondo; e. spese e commissioni bancarie relative agli investimenti del fondo; f. spese di pubblicazione del valore unitario della quota del fondo; g. eventuali spese legali e giudiziarie relative alla tutela degli interessi di esclusiva pertinenza del fondo; h. le commissioni di gestione gravanti sugli OICR in cui sono investite le disponibilità del fondo nella misura massima del 2,00%; Qualora tali commissioni in tutto o in parte o qualsiasi altro tipo di retrocessione venisse a qualsiasi titolo riconosciuta alla Società esse saranno interamente riconosciute al fondo. La Società si impegna a contenere i costi di cui ai punti b, c, d, e, f, g nella misura percentuale indicata di seguito: allo 0,02% per Aurora Prudente, allo 0,04% per Aurora Equilibrato, allo 0,06% per Aurora Dinamico. Sono a carico della Società le spese di amministrazione e di commercializzazione, le eventuali spese derivanti dall affidamento a intermediari abilitati del servizio di gestione e tutti gli altri oneri non esplicitamente indicati come a carico del fondo. Fino al 30/06/2007 le spese di cui ai punti c., d., e., f. e g. saranno a carico della Società. ARTICOLO 5: CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DEL VALORE COMPLESSIVO NETTO DEL FONDO Il valore complessivo netto del fondo è la risultante della valorizzazione delle attività del fondo stesso, al netto delle eventuali passività. Ai fini del calcolo del valore della quota la Società calcola il valore complessivo netto del fondo settimanalmente, il terzo giorno lavorativo in Italia di ogni settimana. Qualora il terzo giorno della settimana non coincida con un giorno lavorativo il valore complessivo netto del fondo verrà calcolato il primo giorno lavorativo immediatamente successivo. I criteri e i principi contabili utilizzati per il calcolo del valore complessivo netto del fondo sono i seguenti: il valore è riferito sempre al primo giorno lavorativo precedente quello del calcolo; il valore è riferito sempre al primo giorno lavorativo precedente quello del calcolo; per l individuazione quantitativa delle attività si considera la posizione netta in valori mobiliari quale si ricava dalle consistenze effettive, emergenti dalle evidenze patrimoniali, del giorno cui si riferisce il calcolo; tali consistenze sono rettificate dalle partite relative ai contratti conclusi alla stessa data anche se non ancora regolati, che trovano contropartita di segno opposto nelle disponibilità liquide del fondo, contribuendo a determinare la posizione netta di liquidità. le negoziazioni su titoli e altre attività finanziarie sono contabilizzate nel portafoglio del fondo sulla base della data di conclusione dei relativi contratti, anche se non regolati; gli interessi e gli altri proventi ed oneri di natura operativa sono registrati secondo il principio della 4

5 competenza temporale, anche mediante rilevazione di ratei attivi e passivi; gli interessi e gli altri proventi attivi vengono registrati al lordo delle eventuali ritenute d acconto; i dividendi maturati sui titoli azionari in portafoglio vengono registrati alla data del pagamento; l immissione e il prelievo delle quote sono registrati in base a quanto previsto nelle condizioni di polizza e secondo il principio della competenza temporale; i valori mobiliari quotati sono valutati al prezzo di chiusura rilevato il giorno di riferimento del calcolo; i valori mobiliari non quotati vengono valutati al presumibile valore di realizzo determinato sulla base del valore corrente dei titoli negoziati in mercati regolamentati aventi analoghe caratteristiche; la conversione in euro dei valori mobiliari espressi in valuta diversa dall euro, avviene applicando i cambi indicativi rilevati dalla Banca Centrale Europea il giorno di riferimento del calcolo; il numerario è computato al nominale. Nel caso di chiusura delle Borse Valori Nazionali, verrà preso come riferimento il valore del primo giorno antecedente ai fini della valutazione dei valori mobiliari quotati. Gli eventuali crediti d imposta riconosciuti sui proventi derivanti dalla gestione delle quote di dalla gestione delle quote di OICR presenti nel fondo interno concorrono a incrementare il valore del fondo stesso a partire dalla data in cui vengono maturati. ARTICOLO 6: NUMERO DELLE QUOTE, VALORE UNITARIO DELLE QUOTE E SUA PUBBLICAZIONE Il numero delle quote in cui è suddiviso il fondo sarà uguale al numero delle quote componenti le riserve matematiche costituite per le assicurazioni dei corrispondenti contratti. L immissione ed il prelievo di quote avvengono mediante accredito/addebito al fondo del loro valore in euro, alle condizioni e alle date previste dalle Condizioni di Assicurazione. La Società provvede a determinare il numero delle quote e frazioni millesimali di esse da attribuire ad ogni Contraente, dividendo l importo netto versato per il valore unitario della quota relativo al giorno di riferimento e arrotondando il risultato al terzo decimale. Il valore unitario della quota viene calcolato settimanalmente, il terzo giorno lavorativo in Italia di ogni settimana, dividendo il valore complessivo netto del fondo, determinato secondo il disposto dell articolo 5, per il numero complessivo di quote costituenti il patrimonio, entrambi relativi al giorno di riferimento. Il valore unitario della quota viene arrotondato al terzo decimale. Il valore unitario della quota al netto di qualsiasi onere a carico del fondo è pubblicato giornalmente su Il Sole 24 ORE e sul sito internet della Società. ARTICOLO 7: SCRITTURE CONTABILI E REVISIONE CONTABILE DEL FONDO INTERNO La contabilità dei fondi è tenuta dalla Società che redige: - il libro mastro, nel quale sono annotate, giorno per giorno, tutte le operazioni relative alla gestione dei fondo; - un prospetto settimanale recante l indicazione del valore unitario delle quote e del valore complessivo netto del fondo; - entro 60 giorni dalla chiusura di ogni esercizio solare, il rendiconto della gestione dei fondi accompagnato da una relazione e composto da note illustrative, dal prospetto di sintesi del patrimonio dei fondi alla data di chiusura dell anno solare e dal prospetto di sintesi della sezione reddituale dei fondi nel periodo di riferimento. Il Fondo è annualmente sottoposto a verifica contabile da parte di una Società di Revisione iscritta nel Registro 5

6 dei Revisori Legali che attesta la rispondenza del Fondo al presente Regolamento nonché la corretta valorizzazione delle quote. Il rendiconto del fondo e il giudizio espresso dalla società di revisione saranno messi a disposizione dei Contraenti presso la sede della Società e presso le sedi di vendita entro 30 giorni dalla loro redazione. ARTICOLO 8: CHIUSURA-ISTITUZIONE DI FONDI Nel caso di liquidazione di un fondo, tutti gli investimenti sottostanti verranno liquidati al prezzo di mercato e i controvalori saranno depositati all'interno di un fondo monetario che ne garantisca la liquidità. I Contraenti delle polizze collegate al fondo verranno informati con almeno 90 giorni di anticipo. Qualora la Società provvedesse a istituire nuovi fondi ai quali sia possibile collegare la polizza ne verrà data comunicazione ai Contraenti le polizze precedentemente sottoscritte e ancora in vigore. ARTICOLO 9: FUSIONE TRA FONDI E possibile la fusione di un fondo interno con altri fondi istituiti dalla Società aventi caratteristiche simili soprattutto in relazione al profilo di rischio e al regime delle spese. La fusione non comporterà comunque oneri aggiuntivi a carico dei Contraenti e verrà eseguita al solo scopo di perseguire gli obiettivi di redditività del fondo in caso di: rilevanti variazioni degli scenari finanziari; particolari vicende del fondo stesso; mutamenti della normativa di riferimento. Con almeno 90 giorni di anticipo verrà data comunicazione a tutti i Contraenti specificando: le cause, le modalità pratiche di realizzazione, gli effetti relativi all operazione di fusione. ARTICOLO 10: MODIFICHE AL PRESENTE REGOLAMENTO La Società si riserva di apportare al presente Regolamento quelle modifiche che si rendessero necessarie a seguito dei cambiamenti della normativa primaria e secondaria vigente o a fronte di mutati criteri gestionali escludendo le variazioni che risultano di peggior favore per i Contraenti. Tali modifiche saranno trasmesse tempestivamente all ISVAP e comunicate ai Contraenti. Il rappresentante legale della società 6

INFORMAZIONI SU COSTI, SCONTI, REGIME FISCALE

INFORMAZIONI SU COSTI, SCONTI, REGIME FISCALE INA ASSITALIA S.p.A. Impresa autorizzata all esercizio delle Assicurazioni e della Riassicurazione nei rami Vita, Capitalizzazione e Danni con decreto del Ministero dell Industria del Commercio e dell

Dettagli

Schema di rendiconto dei fondi interni assicurativi Allegato 1 RENDICONTO DEL FONDO INTERNO (comparto) SINFONIA_1 SEZIONE PATRIMONIALE AL 31-12-2015

Schema di rendiconto dei fondi interni assicurativi Allegato 1 RENDICONTO DEL FONDO INTERNO (comparto) SINFONIA_1 SEZIONE PATRIMONIALE AL 31-12-2015 Schema di rendiconto dei fondi interni assicurativi Allegato 1 RENDICONTO DEL FONDO INTERNO (comparto) SINFONIA_1 SEZIONE PATRIMONIALE AL 31-12-2015 ATTIVITA' % sul totale Valore complessivo % sul totale

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO - REALE LINEA OBBLIGAZIONARIA

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO - REALE LINEA OBBLIGAZIONARIA REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO - REALE LINEA OBBLIGAZIONARIA Aspetti generali Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti, separata e autonoma dalle altre attività della Società Reale

Dettagli

ATTIVITA' % sul totale

ATTIVITA' % sul totale Schema di rendiconto dei fondi interni assicurativi Allegato 1 RENDICONTO DEL FONDO INTERNO (comparto) CONSERVATIVO SEZIONE PATRIMONIALE AL 31-12-2013 ATTIVITA' attività attività A. STRUMENTI FINANZIARI

Dettagli

ATTIVITA' % sul totale Valore complessivo

ATTIVITA' % sul totale Valore complessivo Schema di rendiconto dei fondi interni assicurativi Allegato 1 RENDICONTO DEL FONDO INTERNO (comparto) CONSERVATIVO SEZIONE PATRIMONIALE AL 31-12-2012 ATTIVITA' attività attività A. STRUMENTI FINANZIARI

Dettagli

ATTIVITA' % sul totale

ATTIVITA' % sul totale Schema di rendiconto dei fondi interni assicurativi Allegato 1 RENDICONTO DEL FONDO INTERNO (comparto) CONSERVATIVO SEZIONE PATRIMONIALE AL 31-12-2013 ATTIVITA' attività attività A. STRUMENTI FINANZIARI

Dettagli

REGOLAMENTO GESTIONE INTERNA SEPARATA BCC VITA GARANTITA PIP

REGOLAMENTO GESTIONE INTERNA SEPARATA BCC VITA GARANTITA PIP REGOLAMENTO GESTIONE INTERNA SEPARATA BCC VITA GARANTITA PIP Art. 1 - Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti, separata da quella delle altre attività di BCC Vita S.p.A., che viene

Dettagli

Regolamento dei Fondi Interni

Regolamento dei Fondi Interni Regolamento dei Fondi Interni Art. 1 Istituzione e denominazione dei Fondi Interni Intesa Sanpaolo Vita S.p.A., di seguito denominata Compagnia, ha istituito e gestisce, secondo le modalità previste dal

Dettagli

AZ ORIZZONTE MONETARIO SEZIONE PATRIMONIALE AL

AZ ORIZZONTE MONETARIO SEZIONE PATRIMONIALE AL Schema di rendiconto dei fondi interni assicurativi Allegato 1 RENDICONTO DEL FONDO INTERNO (comparto) 011M0P AZ ORIZZONTE MONETARIO SEZIONE PATRIMONIALE AL 31-12-2012 ATTIVITA' % sul totale Valore complessivo

Dettagli

Oggetto: Fusione Gestioni separate - Comunicazione ai sensi dell articolo 34, comma 4, lett.e) del Regolamento Isvap n. 14 del 18.02.

Oggetto: Fusione Gestioni separate - Comunicazione ai sensi dell articolo 34, comma 4, lett.e) del Regolamento Isvap n. 14 del 18.02. Bologna, 18 aprile 2016 Gentile Sig.ra / Egregio Sig. PIP contratto: UnipolSai PiùPensione Gestione separata attualmente collegata al contratto: Pensione UnipolSai Oggetto: Fusione Gestioni separate -

Dettagli

Offerta al pubblico di TRIPLO ASSIMOCO. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Triplo Fondo Prudente a premio unico

Offerta al pubblico di TRIPLO ASSIMOCO. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Triplo Fondo Prudente a premio unico Offerta al pubblico di TRIPLO ASSIMOCO Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Triplo Fondo Prudente a premio unico (Mod. VU4SSISFP137A-0716) SCHEDA

Dettagli

AZ ORIZZONTE BILANCIATO SEZIONE PATRIMONIALE AL

AZ ORIZZONTE BILANCIATO SEZIONE PATRIMONIALE AL Schema di rendiconto dei fondi interni assicurativi Allegato 1 RENDICONTO DEL FONDO INTERNO (comparto) 011M4P AZ ORIZZONTE BILANCIATO SEZIONE PATRIMONIALE AL 31-12-2012 ATTIVITA' % sul totale Valore complessivo

Dettagli

Offerta al pubblico di TRIPLO ASSIMOCO. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI.

Offerta al pubblico di TRIPLO ASSIMOCO. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI. Offerta al pubblico di TRIPLO ASSIMOCO Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI Fondo Dinamico Pagina 1 di 6 REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO FONDO

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore-contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

Scheda Sintetica - Informazioni Specifiche

Scheda Sintetica - Informazioni Specifiche Scheda Sintetica - Informazioni Specifiche La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

ATTIVITA' % sul totale Valore complessivo

ATTIVITA' % sul totale Valore complessivo Schema di rendiconto dei fondi interni assicurativi Allegato 1 RENDICONTO DEL FONDO INTERNO (comparto) CONSERVATIVO SEZIONE PATRIMONIALE AL 31-12-2012 ATTIVITA' attività attività A. STRUMENTI FINANZIARI

Dettagli

FULL OPTION Ed. 2009

FULL OPTION Ed. 2009 Offerta al pubblico di FULL OPTION Ed. 2009 Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Euroquota Aggressiva a premio unico (Mod. VM2SSISEA137-0311 ed.

Dettagli

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Raiffplanet Aggressiva a premio unico

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Raiffplanet Aggressiva a premio unico Offerta al pubblico di RAIFFPLANET Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Raiffplanet Aggressiva a premio unico (Mod. V70SSISRA137-0414 ed. 04/2014)

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore-contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

Schema di rendiconto dei fondi interni assicurativi Allegato 1 RENDICONTO DEL FONDO INTERNO (comparto) CONTROL SEZIONE PATRIMONIALE AL

Schema di rendiconto dei fondi interni assicurativi Allegato 1 RENDICONTO DEL FONDO INTERNO (comparto) CONTROL SEZIONE PATRIMONIALE AL Schema di rendiconto dei fondi interni assicurativi Allegato 1 RENDICONTO DEL FONDO INTERNO (comparto) CONTROL SEZIONE PATRIMONIALE AL 31-12-2015 ATTIVITA' % sul totale Valore complessivo Valore complessivo

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO MEDIOLANUM PIU 2016/4 FUND

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO MEDIOLANUM PIU 2016/4 FUND REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO MEDIOLANUM PIU 2016/4 FUND ART. 1) ISTITUZIONE E DENOMINAZIONE DEL FONDO Mediolanum International Life dac, Compagnia di Assicurazioni di diritto irlandese (di seguito la

Dettagli

SMART REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Il presente Regolamento costituisce parte integrante delle condizioni di assicurazione

SMART REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Il presente Regolamento costituisce parte integrante delle condizioni di assicurazione SMART REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Il presente Regolamento costituisce parte integrante delle condizioni di assicurazione 1. Denominazione Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti,

Dettagli

AZ ORIZZONTE 20 SEZIONE PATRIMONIALE AL

AZ ORIZZONTE 20 SEZIONE PATRIMONIALE AL Schema di rendiconto dei fondi interni assicurativi Allegato 1 RENDICONTO DEL FONDO INTERNO (comparto) 011M3P AZ ORIZZONTE 20 SEZIONE PATRIMONIALE AL 31-12-2012 ATTIVITA' % sul totale Valore complessivo

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita Previdenza

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita Previdenza REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita Previdenza 1. Denominazione Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti, distinta dagli altri attivi detenuti dall impresa di

Dettagli

SISTEMA FONDI CARIGE

SISTEMA FONDI CARIGE SISTEMA FONDI CARIGE PARTE II ILLUSTRAZIONE DEI DATI STORICI DI RISCHIO RENDIMENTO, COSTI E TURNOVER DI PORTAFOGLIO DEI FONDI FONDI APPARTENENTI AL SISTEMA FONDI CARIGE CARIGE AZIONARIO ITALIA CARIGE AZIONARIO

Dettagli

Regolamento del Fondo Interno BG Dinamico

Regolamento del Fondo Interno BG Dinamico Regolamento del Fondo Interno BG Dinamico Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia ha costituito

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO OPPORTUNITA CRESCITA

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO OPPORTUNITA CRESCITA REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO OPPORTUNITA CRESCITA 1. ISTITUZIONE E DENOMINAZIONE DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO Eurovita Assicurazioni S.p.A. ha istituito, secondo le modalità previste dal presente regolamento,

Dettagli

Offerta al pubblico di. ING ClearFuture. prodotto finanziario assicurativo di tipo unit linked

Offerta al pubblico di. ING ClearFuture. prodotto finanziario assicurativo di tipo unit linked Offerta al pubblico di ING ClearFuture prodotto finanziario assicurativo di tipo unit linked Parte II Illustrazione dei dati periodici di rischio rendimento e costi dell investimento finanziario La Parte

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNISMART 08 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto ULM8USP)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNISMART 08 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto ULM8USP) Società del gruppo ALLIANZ S.p.A. Offerta pubblica di sottoscrizione di UNISMART 08 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto ULM8USP) Regolamento del Fondo Interno REGOLAMENTO

Dettagli

Sanpaolo Previdenza Linea Monetaria

Sanpaolo Previdenza Linea Monetaria Sanpaolo Previdenza Linea Monetaria Stato Patrimoniale Fase di Accumulo Sanpaolo Previdenza Linea Monetaria 2013 2012 10 Investimenti 19.669.534 18.462.272 a) Depositi bancari 227.978 279.818 b) Crediti

Dettagli

ANTELAO PARTE A - SCHEDA IDENTIFICATIVA PARTE A - SCHEDA IDENTIFICATIVA PARTE B CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

ANTELAO PARTE A - SCHEDA IDENTIFICATIVA PARTE A - SCHEDA IDENTIFICATIVA PARTE B CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO Modifiche al Regolamento Unico degli OICVM non riservati gestiti da SOFIA SGR S.p.A. (ex ADVAM) Le parti oggetto di modifica sono evidenziate in giallo. TESTO PRECEDENTE NUOVA FORMULAZIONE PARTE A - SCHEDA

Dettagli

Offerta al pubblico di: RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Raiffplanet Equilibrata a premio periodico limitato

Offerta al pubblico di: RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Raiffplanet Equilibrata a premio periodico limitato Offerta al pubblico di: RAIFFPLANET Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Raiffplanet Equilibrata a premio periodico limitato (Mod. V70SSISRE138-0415)

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO GLOBAL100

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO GLOBAL100 REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO GLOBAL100 1. ISTITUZIONE E DENOMINAZIONE DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO Eurovita Assicurazioni S.p.A. ha istituito e gestisce un Fondo Interno Assicurativo (di seguito Fondo)

Dettagli

ETICA OBBLIGAZIONARIO BREVE TERMINE SISTEMA VALORI RESPONSABILI

ETICA OBBLIGAZIONARIO BREVE TERMINE SISTEMA VALORI RESPONSABILI Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Società di Gestione del Risparmio appartenente al Gruppo Banca Popolare Etica Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO CREDITRAS E STRATEGIA 70

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO CREDITRAS E STRATEGIA 70 REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO Il presente Regolamento è composto dall'allegato al Regolamento del Fondo interno e dai seguenti articoli specifici per il Fondo interno. 1 - PROFILI DI RISCHIO

Dettagli

Open Fund Nuova Tirrena Fondo pensione aperto a contribuzione definita

Open Fund Nuova Tirrena Fondo pensione aperto a contribuzione definita Open Fund Nuova Tirrena Fondo pensione aperto a contribuzione definita INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE I dati storici sono aggiornati al 31/12/2006 Ramo 65 (senza rivalutazione annua ) Ramo

Dettagli

Fideuram Vita S.p.A. Rendiconto annuale della gestione del Fondo interno assicurativo CORE BETA 15 EM dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015

Fideuram Vita S.p.A. Rendiconto annuale della gestione del Fondo interno assicurativo CORE BETA 15 EM dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015 ABCD Fideuram Vita S.p.A. Rendiconto annuale della gestione del Fondo interno assicurativo CORE BETA 15 EM dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015 (con relativa relazione della società di revisione) KPMG

Dettagli

COMETA - FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DELL'INDUSTRIA METALMECCANICA, DELLA INSTALLAZIONE DI IMPIANTI E DEI SETTORI AFFINI

COMETA - FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DELL'INDUSTRIA METALMECCANICA, DELLA INSTALLAZIONE DI IMPIANTI E DEI SETTORI AFFINI COMETA - FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DELL'INDUSTRIA METALMECCANICA, DELLA INSTALLAZIONE DI IMPIANTI E DEI SETTORI AFFINI INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE dati aggiornati

Dettagli

Sanpaolo Previdenza Aziende Linea Obbligazionaria

Sanpaolo Previdenza Aziende Linea Obbligazionaria Sanpaolo Previdenza Aziende Linea Obbligazionaria Stato Patrimoniale Fase di Accumulo Sanpaolo Previdenza Aziende Linea Obbligazionaria 2013 2012 10 Investimenti 7.531.656 6.850.936 a) Depositi bancari

Dettagli

BCC VitA S.p.A. Gruppo Cattolica Assicurazioni

BCC VitA S.p.A. Gruppo Cattolica Assicurazioni BCC VitA S.p.A. Gruppo Cattolica Assicurazioni PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 5047 (art. 13 del decreto legislativo

Dettagli

POPOLARE VITA PREVIDENZA

POPOLARE VITA PREVIDENZA POPOLARE VITA S.p.A. Gruppo Assicurativo Unipol POPOLARE VITA PREVIDENZA PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO (PIP) DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE (Tariffa n 537) Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con

Dettagli

Sara Multistrategy PIP

Sara Multistrategy PIP Società del Gruppo Sara Sara Multistrategy PIP Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n.5072 (art. 13 del decreto legislativo n.

Dettagli

Fideuram Vita S.p.A. Rendiconto annuale della gestione del Fondo interno assicurativo CORE BETA 30 PRIME dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015

Fideuram Vita S.p.A. Rendiconto annuale della gestione del Fondo interno assicurativo CORE BETA 30 PRIME dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015 ABCD Fideuram Vita S.p.A. Rendiconto annuale della gestione del Fondo interno assicurativo CORE BETA 30 PRIME dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015 (con relativa relazione della società di revisione)

Dettagli

Fideuram Vita S.p.A. Rendiconto annuale della gestione del Fondo interno assicurativo F.U.L dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015

Fideuram Vita S.p.A. Rendiconto annuale della gestione del Fondo interno assicurativo F.U.L dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015 ABCD Fideuram Vita S.p.A. Rendiconto annuale della gestione del Fondo interno assicurativo F.U.L. 2002-2021 dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015 (con relativa relazione della società di revisione) KPMG

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

PreviNext Piano Individuale Pensionistico di tipo assicurativo - Fondo Pensione

PreviNext Piano Individuale Pensionistico di tipo assicurativo - Fondo Pensione Lombarda Vita S.p.A. Gruppo Cattolica Assicurazioni PreviNext Piano Individuale Pensionistico di tipo assicurativo - Fondo Pensione (ai sensi dell art. 13 del decreto legislativo n. 252 del 5 dicembre

Dettagli

GESTIONE PATRIMONIALE. Banca Centropadana

GESTIONE PATRIMONIALE. Banca Centropadana GESTIONE PATRIMONIALE Banca Centropadana I sassi sono le nostre radici, la nostra identità, la nostra storia e i nostri valori. Sono utili a segnare il cammino e a costruire le strade. In molti anni di

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS E AZIONARIO EUROPA

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS E AZIONARIO EUROPA Si comunica che, come anticipato nella nostra lettera di rendicontazione annuale, con decorrenza 1 aprile 2016 CreditRas Vita ha apportato alcune modifiche al Regolamento del Fondo Interno. Qui di seguito

Dettagli

CENTRA SOGE-PARTNERS REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PRIMA CLASSE II

CENTRA SOGE-PARTNERS REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PRIMA CLASSE II Regolamento del fondo interno Prima Classe II A) OBIETTIVI E DESCRIZIONE DEL FONDO Il fondo Prima Classe II è un fondo interno di tipo N (vale a dire accessibile a una pluralità di investitori ai sensi

Dettagli

Data di avvio dell operatività del comparto: 01.01.2000. Patrimonio netto (in euro): 4.292.290.574

Data di avvio dell operatività del comparto: 01.01.2000. Patrimonio netto (in euro): 4.292.290.574 Reddito Data di avvio dell operatività del comparto: 01.01.2000 Patrimonio netto (in euro): 4.292.290.574 Soggetti gestori: Alllianz Global Investors Europe GmbH AMUNDI State Street Global Advisors Limited

Dettagli

SAI MULTI FUND Comparti: LINEA PRUDENTE LINEA DINAMICA LINEA AGGRESSIVA

SAI MULTI FUND Comparti: LINEA PRUDENTE LINEA DINAMICA LINEA AGGRESSIVA SAI A.M. SGR S.p.A. appartenente al gruppo FONDIARIA SAI PARTE II DEL PROSPETTO INFORMATIVO Illustrazione dei dati storici di rischio/rendimento, costi e Turnover di portafoglio dei Fondi/Comparti SAI

Dettagli

Regolamento del Fondo Interno Assicurativo

Regolamento del Fondo Interno Assicurativo Regolamento del Fondo Interno Assicurativo Art. 1 - Istituzione e denominazione del Fondo Interno Assicurativo Poste Vita S.p.A. (la Compagnia ) ha istituito, secondo le modalità indicate nel presente

Dettagli

BNP PARIBAS REIM SGR APPROVA LA RELAZIONE DI GESTIONE 2015 DEL FONDO BNL PORTFOLIO IMMOBILIARE

BNP PARIBAS REIM SGR APPROVA LA RELAZIONE DI GESTIONE 2015 DEL FONDO BNL PORTFOLIO IMMOBILIARE Milano, 26-02-2016 COMUNICATO STAMPA BNP PARIBAS REIM SGR APPROVA LA RELAZIONE DI GESTIONE 2015 DEL FONDO BNL PORTFOLIO IMMOBILIARE Il Consiglio di Amministrazione di BNP Paribas REIM SGR p.a. ha approvato

Dettagli

BNP PARIBAS REIM SGR APPROVA LA RELAZIONE DI GESTIONE 2015 DEL FONDO ESTENSE GRANDE DISTRIBUZIONE

BNP PARIBAS REIM SGR APPROVA LA RELAZIONE DI GESTIONE 2015 DEL FONDO ESTENSE GRANDE DISTRIBUZIONE Milano, 26-02-2016 COMUNICATO STAMPA BNP PARIBAS REIM SGR APPROVA LA RELAZIONE DI GESTIONE 2015 DEL FONDO ESTENSE GRANDE DISTRIBUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di BNP Paribas REIM SGR p.a. ha approvato

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE Pagina 1 di 8 PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche del fondo. Informazioni generali sul fondo NOME GESTORE ALTRE

Dettagli

Berica Doppia Formula: la nuova polizza vita multiramo

Berica Doppia Formula: la nuova polizza vita multiramo Berica Doppia Formula: la nuova polizza vita multiramo Un prodotto al passo con il trend di mercato Uno strumento per un investimento personalizzato, diversificato e flessibile Una polizza innovativa che

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE. Profilo Best Funds

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE. Profilo Best Funds PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE Profilo Best Funds La parte "Informazioni Specifiche" del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all'investitore prima della sottoscrizione,

Dettagli

SPECIALE FONDI INTERNI - EUROQUOTA DICEMBRE 13

SPECIALE FONDI INTERNI - EUROQUOTA DICEMBRE 13 dic-12 gen-13 feb-13 apr-13 mag-13 lug-13 ago-13 ott-13 nov-13 dic-10 mar-11 giu-11 set-11 dic-11 mar-12 giu-12 set-12 dic-12 Categoria Fondo Prodotti assicurativi legati al Fondo Obiettivo Asset Allocation

Dettagli

Condizioni Economiche del servizio di gestione individuale di portafogli prestato da Banca Mediolanum S.p.A. Mediolanum

Condizioni Economiche del servizio di gestione individuale di portafogli prestato da Banca Mediolanum S.p.A. Mediolanum Condizioni Economiche del servizio di gestione individuale di portafogli prestato da Banca Mediolanum S.p.A. Mediolanum My Style 1 COMMISSIONI DI INVESTIMENTO INIZIALI Le commissioni di investimento iniziali

Dettagli

Offerta al pubblico di UNIBONUS IMPRESA PLUS prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL9RI)

Offerta al pubblico di UNIBONUS IMPRESA PLUS prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL9RI) Società del gruppo ALLIANZ S.p.A. Offerta al pubblico di UNIBONUS IMPRESA PLUS prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL9RI) Regolamento dei Fondi interni REGOLAMENTO DEL

Dettagli

Parte II del Prospetto

Parte II del Prospetto Parte II del Prospetto Illustrazione dei dati periodici di rischio/rendimento e costi dei Fondi Data di deposito in Consob della Parte II: 16 febbraio 2016 Data di validità della Parte II: dal 17 febbraio

Dettagli

ALLEGATO N. 3 CONDIZIONI E MODALITÀ DI EROGAZIONE DELLE RENDITE

ALLEGATO N. 3 CONDIZIONI E MODALITÀ DI EROGAZIONE DELLE RENDITE ALLEGATO N. 3 CONDIZIONI E MODALITÀ DI EROGAZIONE DELLE RENDITE Art. 1. Prestazione in forma di rendita 1. Ai sensi dell Art. 12 del Regolamento, la compagnia garantisce all aderente la corresponsione

Dettagli

Fondi Immobiliari. Relazione Semestrale al 30 giugno BNL Portfolio Immobiliare. Gruppo. Gruppo Gruppo. Gruppo Gruppo.

Fondi Immobiliari. Relazione Semestrale al 30 giugno BNL Portfolio Immobiliare. Gruppo. Gruppo Gruppo. Gruppo Gruppo. ppo o Fondi Immobiliari Società di Gestione del Risparmio BNL Relazione Semestrale al 30 giugno 2001 BNL Portfolio Immobiliare NOTA ILLUSTRATIVA DELLA RELAZIONE SEMESTRALE Il valore della quota di partecipazione

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CONSULTINVEST INVESTIMENTO REDDITO

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CONSULTINVEST INVESTIMENTO REDDITO REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CONSULTINVEST INVESTIMENTO REDDITO 1. ISTITUZIONE E DENOMINAZIONE DEL FONDO INTERNO Eurovita Assicurazioni S.p.A. ha istituito e gestisce, secondo le modalità previste dal

Dettagli

PARTE II del Prospetto Illustrazione dei dati periodici di rischio-rendimento e costi dei Fondi

PARTE II del Prospetto Illustrazione dei dati periodici di rischio-rendimento e costi dei Fondi FONDI AMUNDI PARTE II del Prospetto Illustrazione dei dati periodici di rischio-rendimento e costi dei Fondi Data di deposito in Consob della Parte II: 8 luglio 2014 Data di validità della Parte II: dal

Dettagli

Fondi comuni aperti armonizzati Arca Arca Rendimento Assoluto t5 (PIC)

Fondi comuni aperti armonizzati Arca Arca Rendimento Assoluto t5 (PIC) Fondi comuni aperti armonizzati Arca Arca Rendimento Assoluto t5 (PIC) PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente

Dettagli

Obiettivi e politica d investimento. Profilo di rischio e di rendimento

Obiettivi e politica d investimento. Profilo di rischio e di rendimento INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI (KIID) Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo fondo. Non si tratta di un documento

Dettagli

Regolamento della Gestione Separata ERGO Previdenza Nuovo Secolo

Regolamento della Gestione Separata ERGO Previdenza Nuovo Secolo Regolamento della Gestione Separata ERGO Previdenza Nuovo Secolo Art. 1 Denominazione Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti, separata da quella delle altre attività di ERGO Previdenza

Dettagli

Informazioni sull andamento della gestione (Informazioni aggiornate al 31 dicembre 2013)

Informazioni sull andamento della gestione (Informazioni aggiornate al 31 dicembre 2013) Sicurezza Informazioni sull andamento della gestione (Informazioni aggiornate al 31 dicembre 2013) Data di avvio dell operatività del comparto: 02/08/2005 Patrimonio netto al 31.12.2013 (in euro): 149.893.039,460

Dettagli

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Rendimento Assoluto versamento in unica soluzione

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Rendimento Assoluto versamento in unica soluzione Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Rendimento Assoluto versamento in unica soluzione Informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato,

Dettagli

Scheda Sintetica - Informazioni Specifiche

Scheda Sintetica - Informazioni Specifiche Scheda Sintetica - Informazioni Specifiche La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

EMISSIONE OBBLIGAZIONE BANCA FINNAT EURAMERICA S.P.A. T.V. APRILE 2011- APRILE 2016 REGOLAMENTO DEL PRESTITO

EMISSIONE OBBLIGAZIONE BANCA FINNAT EURAMERICA S.P.A. T.V. APRILE 2011- APRILE 2016 REGOLAMENTO DEL PRESTITO EMISSIONE OBBLIGAZIONE BANCA FINNAT EURAMERICA S.P.A. T.V. APRILE 2011- APRILE 2016 REGOLAMENTO DEL PRESTITO REGOLAMENTO Prestito obbligazionario Banca Finnat Euramerica S.p.A. T.V. APR. 2011 APR. 2016

Dettagli

NOTA INTEGRATIVA al Rendiconto 2015

NOTA INTEGRATIVA al Rendiconto 2015 NOTA INTEGRATIVA al Rendiconto 2015 PREMESSA La Nota Integrativa ha la funzione di fornire l'illustrazione e l'analisi dei dati di bilancio; vengono inoltre fornite tutte le informazioni complementari

Dettagli

CREDEMVITA UNIT FLESSIBILE (ex DI PIU UNIT) (Tariffa 60037)

CREDEMVITA UNIT FLESSIBILE (ex DI PIU UNIT) (Tariffa 60037) CREDEMVITA UNIT FLESSIBILE (ex DI PIU UNIT) (Tariffa 60037) Reggio Emilia, 24 febbraio 2012 Oggetto: aggiornamento dati storici Gentile Cliente, nel presente documento potrà trovare l aggiornamento annuale

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO Comparto 2 Bilanciato

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO Comparto 2 Bilanciato Allegato 4 REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO Comparto 2 Bilanciato ARTICOLO 1 - ISTITUZIONE E DENOMINAZIONE DEL FONDO INTERNO La Società ha istituito in data 2 dicembre 2010, e gestisce secondo le modalità

Dettagli

STAR SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE PROPOSTA DI INVESTIMENTO FINANZIARIO RELATIVA AL FONDO INTERNO STAR MONEY MARKET

STAR SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE PROPOSTA DI INVESTIMENTO FINANZIARIO RELATIVA AL FONDO INTERNO STAR MONEY MARKET STAR SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE PROPOSTA DI FINANZIARIO RELATIVA AL FONDO INTERNO STAR MONEY MARKET La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore-contraente

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI (KIID)

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI (KIID) RMJ SOCIETA di GESTIONE del RISPARMIO per azioni Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli Investitori devono disporre in relazione a questo Fondo. Non si tratta di un documento

Dettagli

OLINDA - FONDO SHOPS PRELIOS SGR APPROVA IL RENDICONTO FINALE DI LIQUIDAZIONE DEL FONDO DELIBERATO UN ULTERIORE RIMBORSO DI EURO 18,58 PER QUOTA

OLINDA - FONDO SHOPS PRELIOS SGR APPROVA IL RENDICONTO FINALE DI LIQUIDAZIONE DEL FONDO DELIBERATO UN ULTERIORE RIMBORSO DI EURO 18,58 PER QUOTA COMUNICATO STAMPA OLINDA - FONDO SHOPS PRELIOS SGR APPROVA IL RENDICONTO FINALE DI LIQUIDAZIONE DEL FONDO DELIBERATO UN ULTERIORE RIMBORSO DI EURO 18,58 PER QUOTA NAV TOTALE PARI A 19,7 /MLN NAV PRO QUOTA

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL CDA DI CAMFIN S.P.A. APPROVA I RISULTATI AL 31 MARZO 2013

COMUNICATO STAMPA IL CDA DI CAMFIN S.P.A. APPROVA I RISULTATI AL 31 MARZO 2013 COMUNICATO STAMPA IL CDA DI CAMFIN S.P.A. APPROVA I RISULTATI AL 31 MARZO 2013 RISULTATO NETTO CONSOLIDATO POSITIVO PER 12,1 MILIONI DI EURO (22,1 MILIONI DI EURO AL 31 MARZO 2012) PROVENTI NETTI DA PARTECIPAZIONI

Dettagli

GECT EUREGIO SENZA CONFINI A R L

GECT EUREGIO SENZA CONFINI A R L GECT EUREGIO SENZA CONFINI A R L Sede legale: VIA GENOVA 9 TRIESTE (TS) C.F 90139730320 Nota Integrativa Bilancio al 31/12/2015 Introduzione alla Nota integrativa Introduzione Premessa Il GECT Euregio

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO EUROVITA ARCA TOP SELECTION

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO EUROVITA ARCA TOP SELECTION REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO EUROVITA ARCA TOP SELECTION 1. ISTITUZIONE E DENOMINAZIONE DEL FONDO INTERNO Eurovita Assicurazioni S.p.A. ha istituito, secondo le modalità previste dal presente regolamento,

Dettagli

A) Scheda identificativa

A) Scheda identificativa Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dal 29 marzo 2008 A) Scheda

Dettagli

New Life Borsa. Investire nei mercati finanziari con semplicità e sicurezza. New Life Borsa 9. decorrenza 20 Novembre 2001

New Life Borsa. Investire nei mercati finanziari con semplicità e sicurezza. New Life Borsa 9. decorrenza 20 Novembre 2001 New Life Borsa Investire nei mercati finanziari con semplicità e sicurezza New Life Borsa 9 decorrenza 20 Novembre 2001 Condizioni di Polizza e Nota Informativa New Life Borsa 9 è un prodotto assicurativo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA I TRE FONDI QUOTATI SUPERANO ANCHE NEL 2005 IL TARGET DI DIVIDENDO INDICATO AL COLLOCAMENTO

COMUNICATO STAMPA I TRE FONDI QUOTATI SUPERANO ANCHE NEL 2005 IL TARGET DI DIVIDENDO INDICATO AL COLLOCAMENTO COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I RENDICONTI DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2005 I TRE FONDI QUOTATI SUPERANO ANCHE NEL 2005 IL TARGET DI DIVIDENDO INDICATO AL COLLOCAMENTO - BERENICE FONDO UFFICI: 6,3%

Dettagli

Modifiche al Regolamento di gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare appartenenti al Sistema Anima, gestiti da ANIMA SGR S.p.A.

Modifiche al Regolamento di gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare appartenenti al Sistema Anima, gestiti da ANIMA SGR S.p.A. COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI Modifiche al Regolamento di gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare appartenenti al Sistema Anima, gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Gentile Cliente, La informiamo che,

Dettagli

BNP PARIBAS REIM SGR APPROVA LA RELAZIONE DI GESTIONE 2016 DEL FONDO BNL PORTFOLIO IMMOBILIARE

BNP PARIBAS REIM SGR APPROVA LA RELAZIONE DI GESTIONE 2016 DEL FONDO BNL PORTFOLIO IMMOBILIARE Milano, 28-02-2017 COMUNICATO STAMPA BNP PARIBAS REIM SGR APPROVA LA RELAZIONE DI GESTIONE 2016 DEL FONDO BNL PORTFOLIO IMMOBILIARE Il Consiglio di Amministrazione di BNP Paribas REIM SGR p.a. ha approvato

Dettagli

Gestione Assicurativa

Gestione Assicurativa Fondo Pensione Findomestic Banca Fondo Pensione Complementare per i Dipendenti della Findomestic Banca S.p.A. e Società Controllate NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI ESERCIZIO 2015 Gestione Assicurativa

Dettagli

CENTRA SOGE-PARTNERS REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PRIMA CLASSE 5

CENTRA SOGE-PARTNERS REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PRIMA CLASSE 5 Regolamento del fondo interno Prima Classe 5 A) OBIETTIVI E DESCRIZIONE DEL FONDO Il fondo Prima Classe 5 è un fondo interno di tipo N (vale a dire accessibile a una pluralità di investitori ai sensi della

Dettagli

ALLEGATO N In alternativa alla rendita di cui al comma 1, su esplicita richiesta dell aderente, la compagnia garantisce:

ALLEGATO N In alternativa alla rendita di cui al comma 1, su esplicita richiesta dell aderente, la compagnia garantisce: ALLEGATO N. 3 CONDIZIONI E MODALITÀ DI EROGAZIONE DELLE RENDITE (AGGIORNATO AL 23/12/2015) Art. 1. Prestazione in forma di rendita 1. Ai sensi dell Art. 12 del Regolamento, la compagnia garantisce all

Dettagli

CASSA UFFICIALI DELLA GUARDIA DI FINANZA

CASSA UFFICIALI DELLA GUARDIA DI FINANZA CASSA UFFICIALI DELLA GUARDIA DI FINANZA ESERCIZIO 2014 RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULL'ANDAMENTO DELLA GESTIONE 1 Nell'esercizio finanziario 1 gennaio - 31 dicembre 2014 la Cassa ufficiali,

Dettagli

AZIMUT SGR SpA FORMULA 1 LOW RISK FORMULA 1 CONSERVATIVE FORMULA 1 BALANCED FORMULA 1 RISK FORMULA 1 HIGH RISK PARTE II DEL PROSPETTO INFORMATIVO

AZIMUT SGR SpA FORMULA 1 LOW RISK FORMULA 1 CONSERVATIVE FORMULA 1 BALANCED FORMULA 1 RISK FORMULA 1 HIGH RISK PARTE II DEL PROSPETTO INFORMATIVO AZIMUT SGR SpA SISTEMA FORMULA 1 FORMULA 1 LOW RISK FORMULA 1 CONSERVATIVE FORMULA 1 BALANCED FORMULA 1 RISK FORMULA 1 HIGH RISK PARTE II DEL PROSPETTO INFORMATIVO ILLUSTRAZIONE DEI DATI STORICI DI RISCHIO/RENDIMENTO,

Dettagli

Prestito Obbligazionario (Codice ISIN )

Prestito Obbligazionario (Codice ISIN ) MODELLO DI CONDIZIONI DEFINITIVE relative alla Nota Informativa sul Programma di Offerta di Prestiti Obbligazionari denominati Obbligazioni Cassa di Risparmio di Ravenna SPA a Tasso Variabile Il seguente

Dettagli

Prestito Obbligazionario 20/09/07 20/09/12 191^ emissione TV Media Mensile Codice ISIN IT

Prestito Obbligazionario 20/09/07 20/09/12 191^ emissione TV Media Mensile Codice ISIN IT MODELLO DI CONDIZIONI DEFINITIVE relative alla Nota Informativa sul Programma di Offerta di Prestiti Obbligazionari denominati Obbligazioni Banca di Imola SPA a Tasso Variabile Media Mensile Il seguente

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Parte II del Prospetto Completo. Illustrazione dei dati periodici di rischio-rendimento e costi dei Fondi

Parte II del Prospetto Completo. Illustrazione dei dati periodici di rischio-rendimento e costi dei Fondi Fondi fondi di diritto italiano armonizzati Cash Obbligazioni Euro BT Obbligazioni Euro M/LT Obbligazioni Dollaro M/LT Obbligazioni Emergenti Azioni Europa Dividendo Azioni Italia Azioni Italia PMI Azioni

Dettagli

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI STEP AZIONARIO STEP BILANCIATO STEP OBBLIGAZIONARIO

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI STEP AZIONARIO STEP BILANCIATO STEP OBBLIGAZIONARIO REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI STEP AZIONARIO STEP BILANCIATO STEP OBBLIGAZIONARIO ART. 1) ISTITUZIONE E DENOMINAZIONE DEL FONDO MEDIOLANUM VITA, Compagnia di Assicurazioni sulla vita appartenente al GRUPPO

Dettagli

Documento di Informazione

Documento di Informazione Milano, 19 dicembre 2013 Documento di Informazione relativo alla operazione di fusione per incorporazione del fondo comune di investimento armonizzato di tipo aperto di diritto italiano AcomeA Obbligazionario

Dettagli

Caratteristiche principali del contratto di assicurazione sulla vita CA Vita Valore

Caratteristiche principali del contratto di assicurazione sulla vita CA Vita Valore Caratteristiche principali del contratto di assicurazione sulla vita CA Vita Valore Denominazione Tipo Contratto Compagnia di assicurazione Durata Periodo di collocamento CA Vita Valore Contratto di assicurazione

Dettagli

GRUPPO ZIGNAGO VETRO:

GRUPPO ZIGNAGO VETRO: Zignago Vetro S.p.A. COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Zignago Vetro S.p.A. approva la Relazione Trimestrale al 31 marzo 2008 GRUPPO ZIGNAGO VETRO: RICAVI IN CRESCITA (+ 7,3%) RISULTATO

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO INVESTIMENTO PROTETTO

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO INVESTIMENTO PROTETTO Impresa autorizzata ad esercitare in Italia le assicurazioni e la riassicurazione nel ramo vita nonhé le operazioni di capitalizzazione con Decreto del Ministro dell Industria, del Commercio e dell Artigianato

Dettagli