ALLEGATO GPL - Gestione e Manutenzione delle Postazioni di Lavoro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLEGATO GPL - Gestione e Manutenzione delle Postazioni di Lavoro"

Transcript

1 AZIENDA OSPEDALIERA SAN CARLO Via Potito Petrone Potenza - Tel Codice Fiscale e Partita IVA ALLEGATO GPL - delle Postazioni di Lavoro PROCEDURA APERTA PER LA GESTIONE E MANUTENZIONE DEL SISTEMA INFORMATICO DELL AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN CARLO

2 INDICE 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OBIETTIVI UTENZA VINCOLI E REQUISITI DEL SERVIZIO CONSISTENZA DEI PDL COLLAUDO REALIZZAZIONE DEL SERVIZIO GESTIONE OPERATIVA MANUTENZIONE INDICATORI/MISURE DI QUALITÀ AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN CARLO - POTENZA E PESCOPAGANO Pagina 2/15

3 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO I servizi di gestione e manutenzione delle postazioni di lavoro (GPL) costituiscono l insieme delle attività che vengono effettuate al fine di garantire costantemente l efficienza e l operatività dell utente, indipendentemente dalla locazione. Il servizio oggetto della fornitura opera a prescindere dal fatto che la postazione di lavoro sia di proprietà dell Azienda o meno (concessa in noleggio, prova, locazione operativa, in leasing, ecc..). La gestione e la manutenzione delle postazioni di lavoro è scomponibile per elementi: installazione/disinstallazione di un posto di lavoro; movimentazione di un posto di lavoro; aggiunta ad un posto di lavoro; cambiamenti del posto di lavoro. Tali elementi sono noti come IMAC (installazione, movimentazione, aggiunte e cambiamenti). Oltre agli elementi sopra indicati, è da considerare anche la manutenzione del posto di lavoro, preventiva e correttiva. Il servizio, ad esclusione della fornitura in quanto tale, include logicamente, anche le attività connesse (installazione di nuove postazioni di lavoro, installazioni di upgrade hardware e/o software, ecc.). Il servizio prevede anche la sostituzione delle postazioni che diventano tecnicamente obsolete o non soddisfano più le esigenze degli utenti, fermo restando che le postazioni sostituite possono essere riutilizzate su altri utenti. Per l attivazione dei servizi sopra descritti, il Contact Center, opportunamente attivato, si farà carico di recepire le necessità degli utenti, pianificare le attività, gestire l intervento ed emettere la reportistica. L utilizzo del Contact Center è garanzia per l Azienda per: il corretto indirizzamento della richiesta; la puntuale pianificazione degli interventi, in aderenza alle necessità progettuali e/o dell utenza (orari e giorni particolari di servizio, postazioni critiche, SLA, ecc.); il puntuale aggiornamento del data-base del ticketing e configurazioni; il monitoraggio di tutte le fasi di gestione degli interventi e l identificazione della responsabilità del risultato; l ottimizzazione delle risorse tecnico/organizzative; il tracciamento e la reportistica delle attività. 2. OBIETTIVI Gli obiettivi del servizio (GPL) sono i seguenti: mantenere in efficienza la postazione di lavoro dell utente; AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN CARLO - POTENZA E PESCOPAGANO Pagina 3/15

4 mantenere l allineamento delle postazioni di lavoro degli utenti alla piattaforma Hardware e Software definita dall Azienda; garantire all utente l operatività seguendone la mobilità nell ambito lavorativo. I servizi di gestione delle postazioni di lavoro comprendono quindi le attività di aggiornamento hardware e software necessarie, presso l utente, per realizzare e mantenere la configurazione funzionale del singolo utente oltre ad adeguare le postazioni in seguito a modifiche (logistiche, tecniche etc) dell utente. Il servizio di manutenzione consiste nel garantire la funzionalità delle postazioni di lavoro. 3. UTENZA L erogazione dei servizi rappresenta la naturale conseguenza della politica di aggiornamento tecnologico decisa dall Azienda (IMAC) come anche delle richieste di intervento dovute a malfunzioni. L utente finale, la mano sulla tastiera, cioè colui che utilizza normalmente la postazione di lavoro risulta sempre coinvolto nelle operazioni. L utenza di riferimento per gli aspetti contrattuali è il personale afferente alla U.O. S.I.O. con le diverse figure interne ed esterne a vario titolo coinvolte nella esecuzione contrattuale e/o operativa. 4. VINCOLI E REQUISITI DEL SERVIZIO L Azienda intende gestire il servizio con elevati standard di qualità. A tal fine il Fornitore dovrà istituire apposito servizio di Contact Center integrando il personale interno adibito a tale attività dedicato alla: ricezione delle chiamate di assistenza tecnica provenienti dagli utenti dell Azienda Ospedaliera: acquisizione dall utente delle informazioni di base necessarie a determinare il tipo e l entità del problema; suggerimento all utente delle attività necessarie per tentare una risoluzione immediata del medesimo; Se il problema non è risolubile immediatamente: apertura intervento con registrazione nel sistema di ticketing ; passaggio in carico dell intervento al servizio esecutore; L intervento sarà ritenuto chiuso solo dopo la firma di accettazione del richiedente. Le attività di IMAC sono in genere pianificate ed eseguite secondo piani prestabiliti e quindi erogati secondo la schedulazione stabilita, mentre per le attività su chiamata per malfunzionamento, si individuano 2 tipologie di intervento: la prima individuata dalla lettera A, ad alto impatto è relativa a P.D.L. con funzioni di frontend verso cittadini/pazienti (p.e. casse, accettazione amministrativa, dimissioni) o a P.D.L. con operatività H24 (p.e. pronto soccorso, farmacia, radiologia, laboratorio); AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN CARLO - POTENZA E PESCOPAGANO Pagina 4/15

5 la seconda, individuata dalla lettera B, ha medio impatto ed è relativa a tutte le altre P.D.L. (p.e. uffici amministrativi). Nell ambito degli orari di servizio del Contact Center il Fornitore è tenuto a ripristinare l operatività del P.D.L. entro il tempo normale di 6 ore dall apertura del ticket ed un tempo limite di 24 ore dall apertura del ticket; naturalmente gli interventi di tipo A hanno la priorità. Il servizio dovrà includere la mano d opera e le parti di ricambio, considerando la configurazione del P.D.L. completa dei vari dispositivi (video, stampante, scanner, etc.). Nel caso di irreperibilità del ricambio per macchina obsoleta o non riparabilità del prodotto, esso dovrà essere sostituito con uno di caratteristiche analoghe o superiori e dovrà essere gestito sia il fuori uso che il relativo smaltimento. Il servizio dovrà includere anche la sostituzione di tutti quei materiali considerati consumabili perché soggetti ad usura, come: gruppi fusori, gruppi di sviluppo per laser, testine, tubi catodici, etc). Il Fornitore in caso di sostituzione apparecchiatura e rottura dischi dovrà provvedere, inoltre: al travaso dei dati esistenti al momento del guasto quando questi tecnicamente siano trasferibili nella nuova apparecchiatura data in sostituzione provvisoriamente o permanentemente; al ripristino di tutte le funzionalità relative ai programmi applicativi ed ai collegamenti in precedenza garantiti dall apparecchiatura sostituita. Ogni operazione che comporti una qualsiasi variazione (ubicazione, configurazione, utilizzatore, etc) deve essere riportata sul sistema della manutenzione e ticketing. Per lo svolgimento del servizio dovrà essere assicurata la presenza delle figure professionali che il Fornitore riterrà necessarie e sufficienti per assicurare i livelli di servizio richiesti. L Azienda Ospedaliera metterà a disposizione idonei locali che potranno essere utilizzati come magazzino sia per le apparecchiature in transito che per gli altri materiali. Per la qualità del servizio erogato si raccomandano i seguenti standard di riferimento: UNI EN ISO 9001:2000 Sistema di gestione per la qualità Requisiti UNI EN ISO 9004:2000 Sistemi di gestione per la qualità Linee guida per il miglioramento delle prestazioni. 5. CONSISTENZA DEI PDL Nel seguito vengono indicati i P.D.L. attualmente in Azienda con indicazione: della dislocazione; della configurazione hardware e software; delle principali periferiche. AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN CARLO - POTENZA E PESCOPAGANO Pagina 5/15

6 UNITA CENTRALI DISLOCAZIONE WINDOWS XP WINDOWS 2000 WINDOWS 98/ME TOTALI < 1.00Ghz > 1.00 Ghz < 1.00Ghz > 1.00 Ghz < 1.00Ghz > 1.00 Ghz < 128 > 128 < 128 > 128 < 128 > 128 < 128 > 128 < 128 > 128 < 128 > 128 AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN CARLO POTENZA AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN CARLO PRESIDIO DI PESCOPAGANO MONITOR DISLOCAZIONE MONITOR CRT LCD Oltre Oltre 17 AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN CARLO POTENZA AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN CARLO PRESIDIO DI PESCOPAGANO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN CARLO - POTENZA E PESCOPAGANO Pagina 6/15

7 STAMPANTI SEDE DI POTENZA MODELLO LASER INKJET ALTRO TOTALI Color B/N Color B/N BROTHER CANON HL-1040 HL LBP-660 LBP-800 EPSON EPL-N2700 STYLUS C 4X STYLUS C 6X STYLUS C 8X STYLUS C 1520 STYLUS C 3000 STYLUS C 1200 GENERAL CODE ALFA 2000 HP ZEBRA 1XXX 2XXX 3XXX 4XXX 5XXX 6XXX 7XXX 7XX 9XX 6L G55 DESIGNJET 800 LP 2844-Z A 300 DYMO LABEL LW 400 LEXMARK ZXX E352 DN OLIVETTI PG L8L NOMADJET MINOLTA RICOH 2300 DL SAMSUNG SP C411 DN AP 1XXX AP 2XXX GX 3050N ML-12XX ML-22XX TOTALE 558 AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN CARLO - POTENZA E PESCOPAGANO Pagina 7/15

8 STAMPANTI SEDE DI PESCOPAGANO MODELLO LASER INKJET TOTALI Color B/N Color B/N BROTHER CANON LEXMARK OKI HL-1240 HL-1430 HL-2030 HL-2040 HL Z22 Z54 E352 DN B4350 OL-410EX SAMSUNG 1 1 HP 3050 ML TOTALI 52 Al momento della stesura del presente capitolato sono in corso le procedure di affidamento di ulteriori 200 PDL parte dei quali andrà a sostituire i computer di vecchia generazione non più aggiornabili. 6. COLLAUDO Il processo di gestione e manutenzione delle postazioni di lavoro è soggetto a collaudo. In sede di precollaudo il Fornitore dovrà prevedere una specifica attività mirata alla preparazione delle Specifiche di Test e della Specifica di Collaudo (basata sulle scelte effettuate in sede di offerta - progettazione tecnica), che dovrà riportare le indicazioni delle prove per la verifica del corretto funzionamento dell attività di manutenzione e l aderenza ai requisiti. La fase di collaudo, preceduta dall invio della documentazione di test, prevederà la simulazione completa di casi reali con evidenziazione delle diverse fasi di attività dall attivazione alla chiusura. Nell attività di collaudo vero e proprio viene prevista la verifica della soluzione in accordo alla Specifica di Test prima indicata. Questa fase prevede l esecuzione di prove volte a verificare anche la rispondenza del sistema sviluppato alle specifiche ed ai requisiti. La Commissione di Collaudo, nominata dall Azienda, effettuerà le attività di collaudo con autonoma responsabilità e con il compito di verificare che quanto realizzato dal Fornitore sia conforme ai AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN CARLO - POTENZA E PESCOPAGANO Pagina 8/15

9 requisiti indicati nel contratto. Sono oggetto di collaudo anche l infrastruttura degli strumenti di supporto alla gestione e la documentazione. Il Fornitore supporta la Commissione nell esecuzione delle prove, nel rilevamento dei risultati, nella stesura del rapporto finale. Come base per svolgere le prove di collaudo, la Commissione utilizza la Specifica di Collaudo concordata con il fornitore. La documentazione di esecuzione delle prove e delle non-conformità rilevate viene formalizzata nel Verbale di collaudo (emesso dalla Commissione di Collaudo) il quale costituisce riferimento per il riciclo delle attività di progettazione finalizzate alla rimozione delle non conformità rilevate. 7. REALIZZAZIONE DEL SERVIZIO Questa fase si sostanzia nei seguenti punti: approntamento di eventuali risorse HW e/o SW necessarie alla gestione e proposte in sede di offerta; esecuzione e registrazione degli esiti delle prove pianificate relative all HW ed al SW di cui sopra; attività di gestione parallela: assessment dei processi esistenti o richiesti; analisi dei gap, sulla base dei dati rilevati, tra lo stato di fatto ed i requisiti da soddisfare; risurrezione dei gap rilevati, con la relativa definizione dei livelli di servizio/indicatori; definizione delle correlazioni tra processi, strumenti a supporto dei processi, responsabilità coinvolte ed interazioni con altri servizi; revisione processi di gestione rivenienti dal precedente gestore; presa in carico di elementi pre-esistenti (preceduta da una verifica relativa alla completezza, adeguatezza, funzionalità, usabilità e fidatezza). 8. GESTIONE OPERATIVA Nel seguito del paragrafo vengono ulteriormente specificate le attività con cui si articolano gli elementi del processo che comprendono tutti i passi necessari alla realizzazione dei servizi di mantenimento ed adeguamento dell infrastruttura tecnologica. INSTALLAZIONE DI UN NUOVO POSTO DI LAVORO Il servizio di installazione normalmente include almeno le seguenti attività, riportate a titolo esemplificativo, anche se non esaustivo: consegna dell apparecchiatura all'utente finale; assemblaggio dei singoli componenti; sistemazione delle apparecchiature sugli appositi arredi; collegamento dei singoli componenti alla rete elettrica e alla rete dati; configurazione in rete locale e geografica, utilizzando le politiche Aziendali per gli indirizzi IP e gli indirizzi di posta elettronica; ripristino, secondo le procedure concordate con l Azienda, di eventuali componenti software non standard e/o di archivi; test di funzionalità per l'accettazione dell'apparecchiatura da parte dell'utente o del responsabile della stessa; AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN CARLO - POTENZA E PESCOPAGANO Pagina 9/15

10 ritiro (eventuale) delle apparecchiature preesistenti; recupero degli imballi e smaltimento secondo le norme vigenti o, se concordato, trasporto dell imballo nel luogo indicato dall Azienda. L attività di installazione, principalmente nel caso di nuova installazione, dovrà essere preceduta da quella di site preparation, che comprende varie azioni tra cui, per esempio, la verifica della corretta predisposizione dell impianto dati e di quello elettrico. Se l installazione avviene in sostituzione di un sistema preesistente, sarà preceduta dalla disinstallazione dello stesso. DISINSTALLAZIONE DI UN POSTO DI LAVORO Le attività di disinstallazione potranno essere effettuate, sia contestualmente alle attività di installazione, che separatamente. Normalmente sono incluse le attività di: disattivazione delle funzionalità HW e SW del sistema da disinstallare; eventuale disconnessione dalla rete; disassemblaggio delle apparecchiature; bonifica del sito : raccolta ordinata dei cavi delle apparecchiature disinstallate e posizionamento degli stessi all interno dell unità da trasferire a magazzino; predisposizione al trasporto. MOVIMENTAZIONE DI UN POSTO DI LAVORO Il servizio include normalmente le seguenti attività: disinstallazione dell apparecchiatura e dei dispositivi aggiuntivi; imballaggio dei diversi componenti; trasporto delle apparecchiature nella locazione di nuova destinazione (sede, ufficio, stanza); installazione dell apparecchiatura e dei dispositivi aggiuntivi e riconfigurazione secondo i parametri relativi alla nuova locazione. MODIFICHE AD UN POSTO DI LAVORO Il servizio include normalmente le seguenti attività: installazione ed aggiornamento del software: nuovi pacchetti, versioni aggiornate, patch; installazione e configurazione di dispositivi aggiuntivi e del relativo software; verifiche su richiesta. Nel caso di modifiche di tipo massivo il Fornitore dovrà sviluppare un piano specifico, che va concordato con l Azienda. Il prodotto di questa particolare attività è il Piano delle attività di sostituzione che va redatto dal Fornitore e sottoposto all Azienda per approvazione. Tutte le attività elencate prevedono la stesura di un Rapporto di intervento, controfirmato dall utente e da una delle interfacce designate dalla U.O. S.I.O., e l aggiornamento dei dati inventariali nel data-base delle configurazione del ticketing. La rendicontazione delle attività di IMAC è contenuta in un documento detto Rapporto IMAC che descrive gli elementi delle attività di gestione svolte nel periodo di riferimento. La rendicontazione delle attività di IMAC deve riportare al minimo i seguenti elementi: numero di interventi effettuati; AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN CARLO - POTENZA E PESCOPAGANO Pagina 10/15

11 tipo degli interventi (installazione, disinstallazione, movimentazione, modifica); dettaglio di ogni singolo intervento: orario di ricezione della richiesta; orario di inizio e fine intervento; SLA contrattuale; SLA erogato; esito dell intervento; identificazione (numerazione) dell intervento. 9. MANUTENZIONE Sono qui incluse tutte le attività di prevenzione delle malfunzioni e di ripristino della funzionalità delle postazioni di lavoro. Manutenzione preventiva: si intende l insieme delle attività che si effettuano, in via preventiva, al fine di garantire la disponibilità dei sistemi e degli apparati anticipando, per quanto possibile, malfunzioni di natura Hardware e Software. Rientrano in questa categoria, per esempio, la verifica generale delle apparecchiature; la pulizia delle ventole e dei filtri; la pulizia e lubrificazione delle parti soggette a movimento, ecc. Il Fornitore è tenuto alla redazione del Piano di manutenzione preventiva che va sottoposto all Azienda per approvazione e controllo. Manutenzione correttiva: è l insieme delle attività che sono intraprese in occasione delle segnalazioni di malfunzione parziale o totale delle apparecchiature. La rendicontazione delle attività di manutenzione è contenuta in un documento che descrive gli elementi significativi delle attività svolte nel periodo di riferimento. Nella rendicontazione delle attività di manutenzione sono presenti al minimo i seguenti elementi: numero interventi effettuati; tipo degli interventi; dettaglio di ogni singolo intervento: componente sostituito o riparato; orario di ricezione della richiesta; orario di inizio e fine intervento; SLA contrattuale; SLA erogato; esito dell intervento; identificazione (numerazione) dell intervento. Le attività di manutenzione prevedono la stesura periodica di un Rapporto di intervento gestito nell ambito del sistema di ticketing controfirmato dall utente e, se necessario, l aggiornamento dei dati inventariali e di configurazione. AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN CARLO - POTENZA E PESCOPAGANO Pagina 11/15

12 10. INDICATORI/MISURE DI QUALITÀ Nel seguito viene riportata per ogni caratteristica/accuratezza soggetta a rilevazione l insieme dei parametri anche finalizzati a determinare la qualità del servizio erogato. Sono altresì indicati i parametri atti a determinare le eventuali penali dovute per il mancato raggiungimento dei valori di soglia. Classe di fornitura Caratteristica /Sottocaratteristica Indicatore/Misura Sistema di gestione delle misure Unità di misura Dati elementari da rilevare GESTIONE E MANUTENZIONE DELLE POSTAZIONI DI LAVORO Efficienza/Efficienza temporale Rispetto dei tempi di intervento RTI Viene misurato il rispetto dei tempi di intervento per attività di tipo IMAC (installazione, movimentazione, aggiunte e cambiamenti). Il sistema di gestione delle misure fa riferimento all apertura di un ticket di intervento. La data di chiusura dell intervento è desunta dal Rapporto di intervento. Il sistema di rilevazione tiene conto di eventuali sospensive dei tempi di intervento per cause non imputabili al fornitore e di pianificazione per interventi massivi. Percentuale Numero degli interventi effettuati Tempo di inizio intervento Tempo di chiusura intervento Periodo di riferimento 3 mesi Frequenza esecuzione misure Regole di campionamento 4 volte l anno Vanno considerati le attività erogate nel periodo di osservazione aperte e chiuse nel periodo di osservazione corrente aperte nel periodo di osservazione precedente e chiuse in quello corrente Dati necessari tempo di inizio intervento (Ti), al minuto tempo di chiusura intervento (Tc), al minuto numero degli interventi effettuati nel periodo di osservazione RTI = Tc Ti Formula di calcolo Si calcola quindi la frequenza delle durate inferiori al valore normale al valore soglia. FN RTI Ninterventi(durata valore normale) = 100 Ntotale interventi e la frequenza delle durate inferiori al valore limite FL RTI = Ninterventi(durata valore limite) 100 Ntotale interventi Regole di arrotondamento La durata dell attività va arrotondata ai 30 minuti - inferiori se la frazione di ora è compresa tra 0 e 14 minuti - superiore se la frazione di ora è compresa tra 15 e 29 minuti Il valore della frequenza va arrotondato al punto percentuale sulla base del primo decimale - al punto % per difetto se la parte decimale è 0,5 - al punto % per eccesso se la parte decimale è > 0,5 AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN CARLO - POTENZA E PESCOPAGANO Pagina 12/15

13 Obiettivi (valori soglia) Azioni contrattuali Eccezioni GESTIONE E MANUTENZIONE POSTAZIONI DI LAVORO Obiettivi RTI valore normale con FN RTI frequenza normale RTI valore limite con FL RTI frequenza limite Valori soglia valore normale = NBD (next business day) 12 ore lavorative frequenza normale = 95% valore limite = 30 ore lavorative frequenza limite = 99% Per ogni 1% di FN RTI inferiore alla frequenza normale si applica una penale di importo pari all 1% del corrispettivo relativo al periodo di riferimento. Per ogni 1% di FL RTI inferiore alla frequenza limite si applica una penale aggiuntiva con importo pari all 1% del corrispettivo relativo al periodo di riferimento. L applicazione delle regole contrattuali iniziano dalla consegna. AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN CARLO - POTENZA E PESCOPAGANO Pagina 13/15

14 Classe di fornitura Caratteristica /Sottocaratteristica Indicatore/Misura Sistema di gestione delle misure Unità di misura Dati elementari da rilevare GESTIONE E MANUTENZIONE DELLE POSTAZIONI DI LAVORO Efficienza/Efficienza temporale Tempestività di ripristino per la risoluzione dei problemi TRSP Viene misurato il rispetto dei tempi di intervento per attività di manutenzione correttiva. Verrà utilizzato il sistema di gestione degli interventi di manutenzione correttiva, che dovrà essere in grado di raccogliere ed elaborare i dati elementari per fornire la misura degli indicatori. Il sistema di gestione delle misure fa riferimento all apertura di un ticket di intervento. La data di chiusura dell intervento è desunta dal Rapporto di intervento. La correttezza dei dati rilevati è garantita dalla possibilità di verifica dei Rapporti di intervento che sono controfirmati sia dall utente che dal responsabile dell Azienda a conclusione di ogni attività di manutenzione HW o SW. Il sistema di rilevazione tiene conto di eventuali sospensive dei tempi di intervento per cause non imputabili al fornitore. A completamento dell attività sono comunicati i dati per la chiusura del ticket. Percentuale Conteggio degli interventi Tempo di inizio intervento Tempo di chiusura intervento Periodo di riferimento 3 mesi Frequenza esecuzione misure Regole di campionamento 4 volte l anno Vanno considerati gli interventi di manutenzione chiusi nel periodo di osservazione: aperti e chiusi nel periodo di osservazione corrente aperti nel periodo di osservazione precedente e chiusi in quello corrente Dati necessari tempo di inizio intervento (Ti), al minuto tempo di chiusura intervento (Tc), al minuto numero degli interventi di manutenzione nel periodo di osservazione TRSP= Tc Ti Si calcola quindi la frequenza delle durate inferiori al valore normale Formula di calcolo FN TRSP = Ninterventi(durata valore normale) 100 Ntotale interventi e la frequenza delle durate inferiori al valore limite FL TRSP = Ninterventi(durata valore limite) 100 Ntotale interventi Regole di arrotondamento La durata dell intervento va arrotondata ai 30 minuti La frequenza normale va arrotondata al punto percentuale sulla base del primo decimale - al punto % per difetto se la parte decimale è 0,5 - al punto % per eccesso se la parte decimale è > 0,5 AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN CARLO - POTENZA E PESCOPAGANO Pagina 14/15

15 Obiettivi (valori soglia) Azioni contrattuali Eccezioni GESTIONE E MANUTENZIONE POSTAZIONI DI LAVORO Obiettivi TRSP valore normale con FN TRSP frequenza normale TRSP valore limite con FL TRSP frequenza limite Valori soglia valore normale = 6 ore lavorative frequenza normale = 96% valore limite = 24 ore lavorative frequenza limite = 99% Per ogni 1% di FN TRSP inferiore alla frequenza normale si applica una penale di importo pari all 1% del corrispettivo relativo al periodo di riferimento. Per ogni 1% di FL TRSP inferiore alla frequenza limite si applica una penale aggiuntiva di importo pari all 1% del corrispettivo relativo al periodo di riferimento. L applicazione delle regole contrattuali iniziano dalla consegna. AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN CARLO - POTENZA E PESCOPAGANO Pagina 15/15

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Termini del servizio La funzione dell Help Desk è quella di assicurare il mantenimento delle caratteristiche ottimali di funzionamento della

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI FACCHINAGGIO CON GESTIONE DEL CICLO LOGISTICO COMPRENSIVA DEL MONITORAGGIO INFORMATIZZATO E TRASPORTO COSE ALL INTERNO E TRA LE VARIE SEDI ISTAT DI ROMA CAPITOLATO TECNICO 1 INDICE 1. OGGETTO

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA ED ALTRI SERVIZI, TESI AL MANTENIMENTO DEL DECORO E DELLA FUNZIONALITA DEGLI IMMOBILI, PER GLI ISTITUTI SCOLASTICI DI

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione Luca Bilancini (Commercialista, Pubblicista, coordinatore scientifico MAP) OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione 1 OIC 23 - Principali novità Non ci sono più i paragrafi relativi alle commesse in valuta

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 Dipartimento Provveditorato e Tecnico Servizio Progettazione e Manutenzioni Via Pindemonte, 88-90129 Palermo Telefono: 091 703.3334

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

CONSIP PULIZIA SCUOLE: Servizi di pulizia ed altri servizi per le scuole ed i centri di formazione

CONSIP PULIZIA SCUOLE: Servizi di pulizia ed altri servizi per le scuole ed i centri di formazione Oggetto dell'iniziativa La Convenzione prevede la fornitura del servizio di pulizia ed altri servizi tesi al mantenimento del decoro e della funzionalità degli immobili delle Scuole e dei Centri di Formazione

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Pag. 1 di 20 LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Funzione Responsabile Supporto Tecnico Descrizione delle revisioni 0: Prima emissione FI 00 SU 0002 0 1: Revisione Generale IN 01 SU 0002 1 2:

Dettagli

LISTINO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI

LISTINO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI LISTI INO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI APRILE 2012 APICE Listino Prezzi 04/2012 Indice dei contenuti ARMADI GESTIONE CHIAVI... 3 1. KMS... 4 1.1. ARMADI KMS COMPLETI DI CENTRALINA ELETTRONICA E TOUCH

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

Pacchetto verticale vitivinicolo

Pacchetto verticale vitivinicolo Pacchetto verticale vitivinicolo Descrizione della soluzione Pag. 1 La Cooperativa Seled ha realizzato una completa copertura delle procedure informatiche per Cooperative Vitivinicole in ambiente Windows,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 Terni Codice Fiscale e Partita IVA 01499590550 DETERMINAZIONE

Dettagli

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI IMPORTANTE: il presente documento è un contratto ("CONTRATTO") tra l'utente (persona fisica o giuridica) e DATOS DI Marin de la Cruz Rafael

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana 1. Definizioni 1.1 I termini con la lettera iniziale maiuscola impiegati nelle presenti Condizioni Generali Parte II si intendono usati salvo diversa

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

ADVANCED MES SOLUTIONS

ADVANCED MES SOLUTIONS ADVANCED MES SOLUTIONS PRODUZIONE MATERIALI QUALITA MANUTENZIONE HR IIIIIIIIIaaa Open Data S.r.l. all rights reserved About OPERA OPERA MES è il software proprietario di Open Data. È un prodotto completo,

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria INGEGNERIA DEL SOFTWARE. Paolo Salvaneschi A2_3 V2.0. Processi. Scelta dei processi adeguati

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria INGEGNERIA DEL SOFTWARE. Paolo Salvaneschi A2_3 V2.0. Processi. Scelta dei processi adeguati Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria INGEGNERIA DEL SOFTWARE Paolo Salvaneschi A2_3 V2.0 Processi Scelta dei processi adeguati Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti,

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

Dizionario delle Forniture ICT

Dizionario delle Forniture ICT Linee guida sulla qualità dei beni e dei servizi ICT per la definizione ed il governo dei contratti della Pubblica Amministrazione Manuale operativo Dizionario delle Forniture ICT Classe di Fornitura Gestione

Dettagli

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post AGENZIA SANITARIA E SOCIALE REGIONALE ACCREDITAMENTO IL RESPONSABILE PIERLUIGI LA PORTA Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post D.Lgs. 229/99 I principi introdotti dal DLgs 502/92 art. 8

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. All.1 al Disciplinare di Gara

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. All.1 al Disciplinare di Gara ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI All.1 al Disciplinare di Gara CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta di carattere comunitario, ai sensi dell

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Informazione agli impianti di trattamento

Informazione agli impianti di trattamento dell'articolo 11, comma 1, o di conferimento gratuito senza alcun obbligo di acquisto per i RAEE di piccolissime dimensioni ai sensi dell'articolo 11, comma 3; c) gli effetti potenziali sull'ambiente e

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria -

Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria - Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria - ART. 1 - Oggetto: Il presente Regolamento disciplina i casi e

Dettagli

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento s intendono per: a) "Autorità",

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung

Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung Samsung Electronics Italia S.p.A., con sede legale in Cernusco sul Naviglio (MI), Via C. Donat Cattin n. 5, P.IVA 11325690151

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEI TICKET REV. 1. guida_gestione_tck_rev1.doc - 1 di 9

GUIDA ALLA GESTIONE DEI TICKET REV. 1. guida_gestione_tck_rev1.doc - 1 di 9 GUIDA ALLA GESTIONE DEI TICKET REV. 1 guida_gestione_tck_rev1.doc - 1 di 9 INTRODUZIONE Dopo aver utilizzato internamente per alcuni anni il nostro software di Ticketing, abbiamo deciso di metterlo a disposizione

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Indice Indice... 1 Oggetto... 1 Referenti regionali del progetto... 1 Scopo... 2 Il progetto Rete CUP regionale... 2 Premessa... 2 La situazione regionale... 2 Azienda Ospedaliera di Cosenza... 2 ASP di

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI INFORMATIVA N. 204 14 SETTEMBRE 2011 IVA LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI Artt. 7-ter, 7-quater e 7-sexies, DPR n. 633/72 Regolamento UE 15.3.2011, n. 282 Circolare Agenzia Entrate

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni contabili

La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni contabili S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE La centrale rischi interbancaria e le centrali rischi private: istruzioni per l uso La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO - PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO G.1. I reati di cui all art. 25 septies del D.Lgs. n. 231/2001 La Legge 3 agosto 2007, n. 123, ha introdotto l art. 25 septies del

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Lavori in corso su ordinazione

Lavori in corso su ordinazione OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Lavori in corso su ordinazione Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 OGGETTO: Approvazione atti di gara Aggiudicazione

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

IL TUO CLIENTE È SEMPRE PIÙ VICINO. internet & trading. 70125 BARI V.le Borsellino e Falcone, 17 Tel. 080 5015538 Fax 080 5019726 info@initweb.

IL TUO CLIENTE È SEMPRE PIÙ VICINO. internet & trading. 70125 BARI V.le Borsellino e Falcone, 17 Tel. 080 5015538 Fax 080 5019726 info@initweb. IL TUO CLIENTE È SEMPRE PIÙ VICINO W W W. W E B C L I E N T. I T 0 2. P R I M A N O T A : I N F O & O P E R A T I V I T À 0 4. P R I M A N O T A : L E S T A M P E 0 5. F A T T U R A Z I O N E : I N F O

Dettagli