... Bologna, 15 maggio 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "... Bologna, 15 maggio 2015"

Transcript

1 ... Bologna, 15 maggio 2015

2 Le Poli(che della Regione Puglia in tema di Alta Formazione! Ritorno al Futuro! Do6ora7 di Ricerca! Borse di Ricerca

3 Ritorno al Futuro Ritorno al Futuro è l'inizia)va a+raverso cui la Regione Puglia interviene a sostegno dei giovani pugliesi laurea) e disoccupa), valorizzandone le capacità e le potenzialità crea)ve, professionali ed occupazionali La finalità generale è sostenere finanziariamente e tecnicamente la crescita della qualificazione professionale del segmento più scolarizzato dei giovani pugliesi, al fine di accrescerne la dotazione di competenze e conoscenze Con questa azione si concedono borse di studio per la frequenza di: " master post lauream eroga7 da Università italiane e straniere, pubbliche e private riconosciute dall'ordinamento nazionale; " master post lauream accredita7 ASFOR o EQUIS o AACSB o riconosciu7 da Associa7on of MBAS (AMBA), eroga7 da Is7tu7 di formazione avanzata sia priva7 sia pubblici; " master post lauream eroga7 da Is7tu7 di formazione avanzata, sia priva7 sia pubblici, che abbiano svolto, con7nua7vamente, negli ul7mi dieci anni, apvità documentabile di formazione post lauream.

4 Ritorno al Futuro Tramite Ritorno al Futuro la Regione Puglia riconosce una borsa di studio, al lordo delle ritenute fiscali, a sostegno dell iscrizione e della frequenza, di importo diverso a seconda della sede di svolgimento della parte di formazione in aula del corso. SEDE DI SVOLGIMENTO DEL PERCORSO FORMATIVO Corsi di studio da svolgere in Puglia o nei territori delle province limitrofe di: Avellino - Benevento - Potenza - Matera Campobasso Corsi di studio da svolgere in altre regioni del territorio nazionale o nei territori della Repubblica di San Marino e nella Ci+à del Va)cano Corsi di studio da svolgere all estero IMPORTO COMPLESSIVO BORSA DI STUDIO 7.500, , ,00

5 Ritorno al Futuro Des)natari dell intervento sono giovani laurea) che risul)no: " di età inferiore ai 35 anni; " inoccupa7 o disoccupa7; " residen7 in Puglia da almeno 2 anni oppure, purché na7 in Puglia, non aver trasferito la propria residenza altrove da più di 5 anni; " non aver già ricevuto, a qualunque 7tolo, borse di studio post lauream erogate dalla Regione Puglia a valere sulle misure 3.7 e 3.12 del POR Puglia e non essere sta7 già assegnatari di borse di studio a vario 7tolo a valere sull Asse IV Capitale Umano P.O. Puglia ; " avere un reddito familiare ISEE non superiore a ,00

6 Ritorno al Futuro Intervento Borse di studio assegnate Impegno di spesa complessivo Ritorno al Futuro Avviso pubblico 1/ ,00 Ritorno al Futuro Avviso Pubblico 4/ ,00 Ritorno al Futuro Avviso Pubblico 18/ ,00 Ritorno al Futuro Avviso Pubblico 3/ ,00 Ritorno al Futuro Avviso Pubblico 1/ ,00 ContraLo E(co - Bollen( Spiri( Avviso Pubblico 5/ ,00 TOTALE ,00

7 Ricaduta sul territorio Contra6o E7co - Bollen7 Spiri7 (Avviso Pubblico 5/2006) Ritorno al Futuro (Avviso pubblico 1/2008) E possibile confrontare gli impaz occupazionali lordi, cioè i risulta) consegui) dai beneficiari delle borse di studio, con gli impaz nez, cioè con i risulta) occupazionali di coloro che non hanno beneficiato della borsa di studio, pur avendo presentato domanda.

8 Ricaduta sul territorio Indicatori di Sintesi Contratto Etico valori (%) Ritorno al Futuro valori (%) Tasso di Placement (percentuale di individui occupati sui non occupati al momento di iscrizione al master) Tasso di continuità negli studi (percentuale di beneficiari che dopo l attività formativa ha ripreso o continuato a studiare) Tasso di successo (somma degli studenti e degli occupati rapportandoli al totale dei beneficiari non occupati degli interventi ) Indice di soddisfazione (percentuale di soddisfatti sui partecipanti) Tasso di coerenza (coerenza del lavoro svolto rispetto ai contenuti professionali dell offerta di formazione Tasso di utilità (utilità dei contenuti appresi durante l attività formativa per trovare lavoro) Tasso di adeguatezza del titolo di studio (adeguatezza del titolo di studio rispetto alle mansioni lavorative svolte) 58,9 58,5 6,8 7,4 65,7 65,9 70,6 69,2 81,8 76,0 57,7 48,9 80,0 61,3

9 Ricaduta sul territorio Situazione occupazionale a 12 mesi dalla fine del Master 100% 90% 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% 59,60% Ritorno al Futuro 57,80% 59,70% Contratto etico 58,40% Maschi Femmine

10 Ricaduta sul territorio Sul fronte del genere si evidenzia: # Un differenziale nega(vo delle donne in termini di inserimento nel mercato del lavoro. Le donne sembrano, comunque, beneficiare più degli uomini della frequenza del percorso forma)vo; # Differenze nelle cara+eris)che dell occupazione, che evidenziano per la componente femminile del mercato del lavoro condizioni meno posi(ve sia dal punto della stabilità lavora)va, che di quello retribu)vo, oltre ad avere previsioni sulla durata del proprio lavoro più pessimis)che degli uomini; # Un elemento posi)vo per il genere femminile è legato alla realizzazione di un lavoro che si connota per crea(vità e innova(vità, mentre per gli uomini il lavoro svolto si configura per lo più come esecu)vo di amministrazione, seppure rispondente ai propri interessi.

11 Ricaduta sul territorio Situazione occupazionale a 12 mesi dalla fine del Master 100% 90% 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% 50,40% Ritorno al Futuro 66,40% 66,70% 50,80% Contratto etico 63,70% 56,30% Puglia Italia Estero

12 Ricaduta sul territorio Sul fronte del luogo di realizzazione del master, si registra come:! La variabile territoriale legata al luogo di realizzazione del master sembra incidere sugli esi) occupazionali dei forma): chi ha realizzato un master fuori dalla Regione Puglia ha trovato lavoro in percentuale maggiore rispe+o a chi ha realizzato il master in Puglia. Ciò è probabilmente legato alla rete di relazioni sviluppata, nonché alla capacità di reperire informazioni, siano esse legate alla propria scelta di formazione che all occupazione;! Coloro che hanno svolto un master fuori dalla Regione hanno retribuzioni maggiori e prefigurano una crescita professionale più di quanto non facciano i frequentan) dei master svol) nella Regione Puglia. L occupazione trovata sembra, tu+avia, aver minori cara+eris)che di durabilità, con un rientro nella Regione più difficoltoso tant è che, per coloro che lavorano fuori il territorio pugliese, questa si configura come scelta per la maggior parte obbligata, dovuta al fa+o di non aver trovato lavoro in Puglia.

13 Ricaduta sul territorio CONSIDERAZIONI DI SINTESI! Rilevanza del Master nell orientare i processi di ricerca del lavoro (contenuto numero di NEET tra corsis)) con prevalenza dei processi di ricerca del lavoro basa) sull auto promozione o su canali, formali e informali, di ricerca autonoma e bassa rilevanza delle stru+ure pubbliche di intermediazione;! I tassi di placement a 12 mesi dalla fine delle azvità forma)ve risultano posi7vi anche in considerazione degli andamen) occupazionali del mercato del lavoro regionale e nazionale, fortemente penalizza) dalla crisi economica in a+o;! Le analisi sulle condizioni di lavoro hanno evidenziato, d altra parte, la presenza di una quota di beneficiari che hanno trovato un inserimento occupazionale segnato da diverse fragilità. Risulta, infaz, significa)va la quota di lavoratori a)pici, con contraz a tempo determinato in alcuni casi con durata anche molto breve a rischio di precarietà occupazionale;! L ulteriore rilevazione al , presso il campione già intervistato in precedenza, ha permesso di verificare l assoluta efficacia nel tempo del disposi7vo Bollen) Spiri) (Occ. 85%). Per Ritorno al Futuro (Occ. 62%), nel lungo periodo non si registra la crescita che si è osservata per Bollen) Spiri), per ragioni riconducibili alle maggiori difficoltà che i partecipan) ai master hanno trovato, in un periodo in cui gli effez della crisi economica erano maggiormente manifes), a trovare un occupazione.

14 DoLora( di Ricerca Al fine di potenziare il sistema regionale della ricerca, la Regione Puglia negli anni ha messo in campo n. 4 azioni a sostegno di laurea), che intendono sviluppare le competenze necessarie per intraprendere l azvità di ricerca a+raverso la frequenza di corsi al termine dei quali si consegua il )tolo di do#ore di ricerca, presso le cinque Università pugliesi. Sommando i 4 interven7, il numero di borse assegnate è pari a 954 per un totale di risorse impegnate pari ad ,40 Fonte di finanziamento P.O. FSE 2007/2013 Asse IV Capitale Umano Risorse liberate di cui al P.O.R. Puglia P.O. FSE 2007/2013 Asse IV Capitale Umano P.O. FSE 2007/2013 Asse IV Capitale Umano Modalità Avviso Pubblico Avviso Pubblico D.G.R. 2183/2011 n. 17/2009 n. 7/2011 Avviso Pubblico n. 4/2012 Risorse impegnate , , , ,74 Numero destinatari 358 laureati frequentanti corsi al termine dei quali si consegua il titolo di dottore di ricerca 348 laureati frequentanti corsi al termine dei quali si consegua il titolo di dottore di ricerca 127 laureati frequentanti corsi al termine dei quali si consegua il titolo di dottore di ricerca 121 laureati frequentanti corsi al termine dei quali si consegua il titolo di dottore di ricerca

15 Borse di Ricerca Con l Avviso Pubblico n. 19/2009 la Regione Puglia ha inteso finanziare la realizzazione di progez di ricerca nell area dell innovazione tecnologica e del trasferimento tecnologico alle imprese, in raccordo con i sistemi dell Università e della Ricerca. Si è mirato, quindi, ad incrementare i profili di innova)vità ed effezvità della ricerca e a favorire un proficuo inserimento di professionalità elevate e risponden) alle esigenze del sistema produzvo del territorio. Fonte di finanziamento P.O. FSE 2007/2013 Asse IV Capitale Umano Modalità Avviso Pubblico n. 19/2009 Risorse impegnate ,00 Numero destinatari 261 laureati che hanno realizzato progetti di ricerca in raccordo con i sistemi dell Università e della Ricerca oltre che con aziende con sede operativa in Puglia

16 Grazie per l alenzione

BOLLENTI SPIRITI / RITORNO AL FUTURO

BOLLENTI SPIRITI / RITORNO AL FUTURO REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l Innovazione Servizio Formazione Professionale BOLLENTI SPIRITI / RITORNO AL FUTURO SINTESI DEGLI INTERVENTI SVOLTI PER FAVORIRE LA FORMAZIONE

Dettagli

REGIONE PUGLIA ASSESSORATO AL LAVORO, COOPERAZIONE E FORMAZIONE PRROFESSIONALE

REGIONE PUGLIA ASSESSORATO AL LAVORO, COOPERAZIONE E FORMAZIONE PRROFESSIONALE REGIONE PUGLIA ASSESSORATO AL LAVORO, COOPERAZIONE E FORMAZIONE PRROFESSIONALE DISEGNO DI LEGGE Misure in tema di borse di studio a sostegno della qualificazione delle laureate e dei laureati pugliesi

Dettagli

AVVISO PUBBLICO n. 18/2009

AVVISO PUBBLICO n. 18/2009 A Regione Puglia AVVISO PUBBLICO n. 18/2009 POR PUGLIA 2007 2013 Fondo Sociale Europeo 2007IT051PO005 approvato con Decisione C(2007)5767 del 21/11/2007 ASSE IV CAPITALE UMANO RITORNO AL FUTURO 1 Indice

Dettagli

AVVISO PUBBLICO n. 1/2013

AVVISO PUBBLICO n. 1/2013 24553 A Area politiche per lo Sviluppo Economico, il Lavoro e l Innovazione Servizio Formazione Professionale AVVISO PUBBLICO n. 1/2013 P.O. PUGLIA 2007 2013 Fondo Sociale Europeo 2007IT051PO005 approvato

Dettagli

AVVISO PUBBLICO n. 18/2009

AVVISO PUBBLICO n. 18/2009 32 A Regione Puglia AVVISO PUBBLICO n. 18/2009 POR PUGLIA 2007 2013 Fondo Sociale Europeo 2007IT051PO005 approvato con Decisione C(2007)5767 del 21/11/2007 ASSE IV CAPITALE UMANO RITORNO AL FUTURO 33 34

Dettagli

Comune di Matrice Provincia di Campobasso

Comune di Matrice Provincia di Campobasso Albo n.211 del 05.12.2014 Comune di Matrice Provincia di Campobasso AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DEI DESTINATARI DI N. 2 BORSE LAVORO COFINANZIATE DALL UNIONE EUROPEA Titolo del progetto: TUTELA DELL

Dettagli

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 19 gennaio 2015, n. 1

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 19 gennaio 2015, n. 1 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 11 suppl. del 23 01 2015 PARTE PRIMA Leggi e regolamenti regionali REGOLAMENTO REGIONALE 19 gennaio 2015, n. 1 Apprendistato per la qualifica professionale

Dettagli

Avviso Pubblico n. 06-2006 MASTER REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO FORMAZIONE LAVORO CULTURA E SPORT

Avviso Pubblico n. 06-2006 MASTER REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO FORMAZIONE LAVORO CULTURA E SPORT Avviso Pubblico n. 06-2006 MASTER REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO FORMAZIONE LAVORO CULTURA E SPORT Regione Basilicata - Dipartimento Formazione, Lavoro, Cultura e Sport Complemento di Programmazione POR

Dettagli

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI PER AFFRONTARE LA CRISI OCCUPAZIONALE DEI GIOVANI

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI PER AFFRONTARE LA CRISI OCCUPAZIONALE DEI GIOVANI PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI PER AFFRONTARE LA CRISI OCCUPAZIONALE DEI GIOVANI AGENZIA DEL LAVORO COMMISSIONE PROVINCIALE PER L IMPIEGO 1. LA CONDIZIONE GIOVANILE SUL MERCATO DEL LAVORO IN PROVINCIA DI TRENTO

Dettagli

Disciplina fiscale delle borse di studio

Disciplina fiscale delle borse di studio Avviso n. 1/2008 RITORNO AL FUTURO approvato con D.D. n. 376 del 09/04/2008 pubblicato sul BURP n. 58 str. del 10/04/2008 Disciplina fiscale delle borse di studio Con Decisione C(2007)5767 del 21/11/2007

Dettagli

POR FSE 2007-2013. L alta formazione finanziata dal POR FSE Sardegna 2007-2013

POR FSE 2007-2013. L alta formazione finanziata dal POR FSE Sardegna 2007-2013 POR FSE 2007-2013 L alta formazione finanziata dal POR FSE Sardegna 2007-2013 Cagliari, 14 Novembre 2013 Lo sviluppo del capitale umano nel PO Con gli interventi finanziati dal POR assi IV e V - la Regione

Dettagli

Composizione per genere (%) Maschio 42.1 Femmina 57.9 Totale 100.0. Età alla laurea (%) <23 26.3 23-25 36.8 26-30 26.3 >30 10.5 Totale 100.

Composizione per genere (%) Maschio 42.1 Femmina 57.9 Totale 100.0. Età alla laurea (%) <23 26.3 23-25 36.8 26-30 26.3 >30 10.5 Totale 100. POPOLAZIONE OBIETTIVO Numero di laureati Numero di intervistati 21 19 Composizione per genere (%) Maschio 42.1 Femmina 57.9 Età alla laurea (%) 30 10.5 Voto di laurea (%)

Dettagli

Con l'interpello specificato in oggetto, concernente l'interpretazione del DPR n. 917 del 1986, è stato esposto il seguente

Con l'interpello specificato in oggetto, concernente l'interpretazione del DPR n. 917 del 1986, è stato esposto il seguente Direzione Regionale della Puglia Settore Servizi e Consulenza Bari, 09/07/2010 Ufficio Fiscalita' generale REGIONE PUGLIA C/O REGIONE PUGLIA LUNGOMARE N. SAURO 31 70121 BARI (BA) Prot. n. 917-27935/2010

Dettagli

PROVINCIA DI PISA. Avviso per la concessione di finanziamenti a valere sul POR Toscana ob.2 Competitività regionale e occupazione 2007-2013

PROVINCIA DI PISA. Avviso per la concessione di finanziamenti a valere sul POR Toscana ob.2 Competitività regionale e occupazione 2007-2013 PROVINCIA DI PISA Avviso per la concessione di finanziamenti a valere sul POR Toscana ob.2 Competitività regionale e occupazione 2007-2013 Carte prepagate ILA (Individual Learning Account) per percorsi

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RITORNO AL FUTURO SUD AUSTRALIA

AVVISO PUBBLICO RITORNO AL FUTURO SUD AUSTRALIA 15801 Allegato A.1 Regione Puglia AVVISO PUBBLICO RITORNO AL FUTURO SUD AUSTRALIA 15802 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 83 del 26-05-2011 A) Obiettivi generali La Regione Puglia, nel rispetto

Dettagli

GIOVANI INNOVATORI IN AZIENDA

GIOVANI INNOVATORI IN AZIENDA GIOVANI INNOVATORI IN AZIENDA 1. CONTESTO E OBIETTIVI GENERALI DELL INIZIATIVA L inserimento in azienda di giovani ad alta qualificazione appare sempre più come una risorsa strategica per permettere alle

Dettagli

Composizione per genere (%) Maschio 40.0 Femmina 60.0 Totale 100.0. Età alla laurea (%) <25 10.0 25-27 70.0 28-32 20.0 Totale 100.

Composizione per genere (%) Maschio 40.0 Femmina 60.0 Totale 100.0. Età alla laurea (%) <25 10.0 25-27 70.0 28-32 20.0 Totale 100. POPOLAZIONE OBIETTIVO Numero di laureati Numero di intervistati 19 10 Composizione per genere (%) Maschio 40.0 Femmina 60.0 Età alla laurea (%)

Dettagli

Una ricerca sul lavoro a termine, autonomo, discon2nuo, precario nelle radio e TV

Una ricerca sul lavoro a termine, autonomo, discon2nuo, precario nelle radio e TV Una ricerca sul lavoro a termine, autonomo, discon2nuo, precario nelle radio e TV 11 Novembre 2014 CGIL Nazionale Sala San8 Daniele Di Nunzio Emanuele Toscano Obie%vi e metodologia Focus dell indagine:

Dettagli

La laurea giusta per trovare un lavoro stabile e soddisfacente

La laurea giusta per trovare un lavoro stabile e soddisfacente La laurea giusta per trovare un lavoro stabile e soddisfacente le prospettive lavorative dei laureati Laureati in corsi lunghi e di durata triennale: quanti trovano lavoro? Nel 2007 il 73,2% dei laureati

Dettagli

Settore VII Politiche del Lavoro e Formazione Professionale. PO FSE Abruzzo 2007-2013 Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione

Settore VII Politiche del Lavoro e Formazione Professionale. PO FSE Abruzzo 2007-2013 Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione Settore VII Politiche del Lavoro e Formazione Professionale PO FSE Abruzzo 2007-2013 Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione PIANO OPERATIVO 2009-2010-2011 Progetto Speciale Multiasse ad attuazione

Dettagli

La formazione tecnica per il lavoro Come cambia e quanto è efficace

La formazione tecnica per il lavoro Come cambia e quanto è efficace La formazione tecnica per il lavoro Come cambia e quanto è efficace Istituito nel 1999 con la legge n. 144/99, il canale della formazione tecnica superiore ha vissuto un articolato processo di adeguamento

Dettagli

I destinatari del programma Youth Guarantee in Abruzzo

I destinatari del programma Youth Guarantee in Abruzzo I destinatari del programma Youth Guarantee in Abruzzo Aggiornamento dei dati al 2013 (16 aprile 2014, ver. 0.3) APRILE 2014 Azione di Sistema Welfare to Work per le politiche di reimpiego 2012-2014 Area

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE. M a s t e r i n E n v i r o n m e n t a l M a n a g e m e n t

BANDO DI SELEZIONE. M a s t e r i n E n v i r o n m e n t a l M a n a g e m e n t Programma Operativo Nazionale per le Regioni Obiettivo 1 Ricerca Scientifica, Sviluppo Tecnologico, Alta Formazione 2000-2006 Asse III Misura III.4 Formazione superiore e universitaria UNIONE EUROPEA Fondo

Dettagli

DONNE, ECONOMIA, CRESCITA: LA VIA PUGLIESE ALLO SVILUPPO SOCIALE

DONNE, ECONOMIA, CRESCITA: LA VIA PUGLIESE ALLO SVILUPPO SOCIALE DONNE, ECONOMIA, CRESCITA: LA VIA PUGLIESE ALLO SVILUPPO SOCIALE ARTI, Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione della Puglia Annamaria Monterisi, Responsabile Relazioni Esterne; Giuliana Trisorio

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 43/25 DEL 28.10.2014. Flexicurity politiche attive per i lavoratori in uscita dagli ammortizzatori sociali.

DELIBERAZIONE N. 43/25 DEL 28.10.2014. Flexicurity politiche attive per i lavoratori in uscita dagli ammortizzatori sociali. Oggetto: Flexicurity politiche attive per i lavoratori in uscita dagli ammortizzatori sociali. L Assessore del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale rappresenta che, a seguito

Dettagli

REGIONE PUGLIA. Programma Operativo Regionale 2007-2013 Fondo Sociale Europeo 2007IT051PO005

REGIONE PUGLIA. Programma Operativo Regionale 2007-2013 Fondo Sociale Europeo 2007IT051PO005 REGIONE PUGLIA Programma Operativo Regionale 2007-2013 Fondo Sociale Europeo 2007IT051PO005 Approvato con Deliberazione n. 2282 del 29 dicembre 2007 pubblicata nel Bollettino Ufficiale n. 19 del 1 Febbraio

Dettagli

4I LAUREATI E IL LAVORO

4I LAUREATI E IL LAVORO 4I LAUREATI E IL LAVORO 4 I LAUREATI E IL LAVORO La laurea riduce la probabilità di rimanere disoccupati dopo i 35 anni L istruzione si rivela sempre un buon investimento a tutela della disoccupazione.

Dettagli

AsSaP Azione di Sistema per lo sviluppo di sistemi integrati di Servizi alla Persona

AsSaP Azione di Sistema per lo sviluppo di sistemi integrati di Servizi alla Persona CONVEGNO Servizi alla persona e occupazione nel welfare che cambia AsSaP Azione di Sistema per lo sviluppo di sistemi integrati di Servizi alla Persona REALIZZAZIONI E PROSPETTIVE Mario Conclave Roma,

Dettagli

Come i sistemi di performance management possono contribuire al rafforzamento delle capacità di ges7one dei fondi europei

Come i sistemi di performance management possono contribuire al rafforzamento delle capacità di ges7one dei fondi europei Il Rafforzamento della Capacità amministra5va nella Programmazione 2014-2020 Come i sistemi di performance management possono contribuire al rafforzamento delle capacità di ges7one dei fondi europei Laura

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 19/ 8 DEL 9.5.2007

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 19/ 8 DEL 9.5.2007 19/ 8 9.5.2007 Oggetto: POR 2000-2006. Programma Master and Back. Linee di indirizzo per i nuovi bandi annualità 2006 e 2007. L Assessore della Programmazione, Bilancio, Credito e Assetto del Territorio,

Dettagli

la restante parte, pari a euro 1.275.670,86, graverà sulle risorse del Por Fse 2014/2020.

la restante parte, pari a euro 1.275.670,86, graverà sulle risorse del Por Fse 2014/2020. Oggetto: Programmazione e finanziamento percorsi formativi per il rilascio della qualifica di Operatori Socio Sanitari (OSS). Revoca parziale delle Delib.G.R. n. 47/43 del 14.11.2013 e n. 5/37 dell'11.2.2014.

Dettagli

L efficacia degli interventi di FSE

L efficacia degli interventi di FSE L efficacia degli interventi di FSE Ancona 30 ottobre 2012 Luca Lanciaprima Politiche Comunitarie e Adg Fesr e Fse LA MISURAZIONE DI EFFICACIA DEGLI INTERVENTI DEL POR FSE Esistono più dimensioni della

Dettagli

4I LAUREATI E IL LAVORO

4I LAUREATI E IL LAVORO 4I LAUREATI E IL LAVORO 4 I LAUREATI E IL LAVORO Meno disoccupati tra i laureati oltre i 35 anni La formazione universitaria resta un buon investimento e riduce il rischio di disoccupazione: la percentuale

Dettagli

Giovanisì è il progetto regionale della Toscana per l autonomia dei giovani. Sei sono le aree d intervento adottate da giovani sì:

Giovanisì è il progetto regionale della Toscana per l autonomia dei giovani. Sei sono le aree d intervento adottate da giovani sì: Giovanisì è il progetto regionale della Toscana per l autonomia dei giovani. Comprende azioni di sistema e strumenti per la valorizzazione del merito, garantendo un diritto allo studio reale, una formazione

Dettagli

Allegato A DESCRIZIONE DELLE AZIONI AMMISSIBILI

Allegato A DESCRIZIONE DELLE AZIONI AMMISSIBILI Allegato A DESCRIZIONE DELLE AZIONI AMMISSIBILI Gli Assi, le Misure, le Linee di Intervento, le Azioni e i Destinatari fanno esplicito riferimento al Complemento di Programmazione del Programma Operativo

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO CONVERGENZA 2007-2013 FONDO SOCIALE EUROPEO Asse IV obiettivo specifico L) e obiettivo operativo L)1

PROGRAMMA OPERATIVO CONVERGENZA 2007-2013 FONDO SOCIALE EUROPEO Asse IV obiettivo specifico L) e obiettivo operativo L)1 REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA REGIONE SICILIANA Assessorato Regionale dell Istruzione e della Formazione Professionale Dipartimento Regionale dell Istruzione e della Formazione Professionale PROGRAMMA

Dettagli

Gli sbocchi professionali dei laureati dell Università della Svizzera italiana. Indagine 2011

Gli sbocchi professionali dei laureati dell Università della Svizzera italiana. Indagine 2011 Gli sbocchi professionali dei laureati dell Università della Svizzera italiana Indagine 2011 Metodologia del sondaggio 8 indagine, svolta nell aprile del 2011 dal Career Service dell sui laureati 2009-2010

Dettagli

DOCUMENTAZIONE EVIDENZA +00 COMUNICAZIONI POLITICHE DEL LAVORO. AVVISI e BANDI FORMAZIONE ISTRUZIONE - FORMAZIONE - LAVORO NORMATIVA

DOCUMENTAZIONE EVIDENZA +00 COMUNICAZIONI POLITICHE DEL LAVORO. AVVISI e BANDI FORMAZIONE ISTRUZIONE - FORMAZIONE - LAVORO NORMATIVA +00 www.provincia.foggia.it newsletter n. 11 AGOSTO 2013 EVIDENZA SETTORI POLITICHE DEL LAVORO E FORMAZIONE PROFESSIONALE www.politichedellavoro.provincia.foggia.it www.formazione.provincia.foggia.it DOCUMENTAZIONE

Dettagli

Laureati 2013 interviste a 12 mesi dalla laurea. Composizione per genere (%) Maschio 33.3 Femmina 66.7 Totale 100.0

Laureati 2013 interviste a 12 mesi dalla laurea. Composizione per genere (%) Maschio 33.3 Femmina 66.7 Totale 100.0 POPOLAZIONE OBIETTIVO Numero di laureati Numero di intervistati 6 3 Composizione per genere (%) Maschio 33.3 Femmina 66.7 Età alla laurea (%) 25-27 33.3 28-32 66.7 Voto di laurea (%) 91-100 33.3 101-105

Dettagli

DISOCCUPATI ed INOCCUPATI

DISOCCUPATI ed INOCCUPATI PROVINCIA DI CUNEO DIREZIONE SERVIZI AI CITTADINI E IMPRESE SETTORE FORMAZIONE E ISTRUZIONE AVVISO ai LAVORATORI OCCUPATI, DISOCCUPATI ed INOCCUPATI FORMAZIONE CONTINUA INDIVIDUALE PER LAVORATORI Anno

Dettagli

La situazione occupazionale giovanile

La situazione occupazionale giovanile La situazione occupazionale giovanile Nota aggiornata del 11 Ottobre 2013 I giovani costituiscono la categoria demografica più colpita dalla crisi economica e quella in generale più penalizzata dai cambiamenti

Dettagli

Le competenze degli adulti (16-65 anni) in Italia. Primi risultati nazionali dall Indagine PIAAC

Le competenze degli adulti (16-65 anni) in Italia. Primi risultati nazionali dall Indagine PIAAC Le competenze degli adulti (16-65 anni) in Italia. Primi risultati nazionali dall Indagine PIAAC Le competenze degli adulti (16-65 anni): l Italia nello scenario internazionale I risultati dell indagine

Dettagli

Iniziativa Garanzia Giovani

Iniziativa Garanzia Giovani Le opportunità da cogliere al volo Evento annuale POR FSE della Regione Toscana Iniziativa Garanzia Giovani Paolo Baldi Direttore Istruzione e Formazione Firenze, 20 Novembre 2015 Quadro comunitario di

Dettagli

Inserimento professionale dei diplomati universitari

Inserimento professionale dei diplomati universitari 22 luglio 2003 Inserimento professionale dei diplomati universitari Indagine 2002 Nel corso degli ultimi anni l Istat ha rivisitato e notevolmente ampliato il patrimonio informativo sull istruzione e la

Dettagli

POR Obiettivo CRO FSE 2007/13

POR Obiettivo CRO FSE 2007/13 ALLEGATO 1 FORMULARIO Regione Lazio Assessorato Istruzione, Diritto allo Studio e Formazione POR Obiettivo CRO FSE 2007/13 Asse Inclusione Sociale Obiettivo specifico g) Sviluppare percorsi di integrazione

Dettagli

CONSORZIO Spinner - Bologna

CONSORZIO Spinner - Bologna CONSORZIO Spinner - Bologna Selezione pubblica per l assegnazione di n. 14 borse di studio per la partecipazione ad un percorso di accrescimento e qualificazione delle competenze sui temi oggetto della

Dettagli

LE LINEE GUIDA PER LA FORMAZIONE NEL 2010 E IL RILANCIO DEI CONTRATTI A CONTENUTO FORMATIVO.

LE LINEE GUIDA PER LA FORMAZIONE NEL 2010 E IL RILANCIO DEI CONTRATTI A CONTENUTO FORMATIVO. LE LINEE GUIDA PER LA FORMAZIONE NEL 2010 E IL RILANCIO DEI CONTRATTI A CONTENUTO FORMATIVO. CONVEGNO UIL ADAPT Roma, 6 maggio 2010 L apprendistato di alta formazione: L esperienza FIXO di Italia Lavoro

Dettagli

LA STRATEGIA REGIONALE PER

LA STRATEGIA REGIONALE PER LA STRATEGIA REGIONALE PER L INCLUSIONE SOCIALE ATTIVA I CANTIERI DI CITTADINANZA IN PUGLIA LA STRATEGIA REGIONALE PER IL CONTRASTO DEGLI EFFETTI DELLA CRISI ECONOMICA Promuovere poli5che integrate che,

Dettagli

I SERVIZI DI INTEMEDIAZIONE PUBBLICI

I SERVIZI DI INTEMEDIAZIONE PUBBLICI N.57 MARZO 2014 I SERVIZI DI INTEMEDIAZIONE PUBBLICI E PRIVATI AUTORIZZATI OVERVIEW Analizzare i canali attraverso cui i lavoratori trovano un, costituisce un esercizio di grande interesse per la conoscenza

Dettagli

Coordinamento: Vincenzo Santandrea

Coordinamento: Vincenzo Santandrea Coordinamento: Vincenzo Santandrea Team di ricerca: Sabrina Maggio (Università del Salento) Patrizia Margani (ISAE) Nunzio Mastrorocco (IPRES) Raffaella Patimo (Università degli Studi di Bari Aldo Moro

Dettagli

Politiche attive del lavoro e formazione: dalla sperimentazione dei progetti pilota alla programmazione regionale:

Politiche attive del lavoro e formazione: dalla sperimentazione dei progetti pilota alla programmazione regionale: Politiche attive del lavoro e formazione: dalla sperimentazione dei progetti pilota alla programmazione regionale: L esperienza della Regione Marche Mauro Terzoni Dirigente Servizio Istruzione, Formazione

Dettagli

DOTE LAVORO PERSONE CON DISABILITA

DOTE LAVORO PERSONE CON DISABILITA Area Delle Risorse Settore Lavoro Formazione Professionale e Pubblica Istruzione PIANO PROVINCIALE DISABILI Annualità 2015 AVVISO PUBBLICO DOTE LAVORO PERSONE CON DISABILITA 1 Indice 1. FINALITA DELL AVVISO...3

Dettagli

AREA RICERCA SCIENTIFICA E RAPPORTI INTERNAZIONALI UNIVERSITA DELLA CALABRIA VADEMECUM CORSI E SCUOLE DI DOTTORATO DI RICERCA XXVII CICLO

AREA RICERCA SCIENTIFICA E RAPPORTI INTERNAZIONALI UNIVERSITA DELLA CALABRIA VADEMECUM CORSI E SCUOLE DI DOTTORATO DI RICERCA XXVII CICLO UNIONE EUROPEA Fondo Sociale Europeo REPUBBLICA ITALIANA REGIONE CALABRIA AREA RICERCA SCIENTIFICA E RAPPORTI INTERNAZIONALI UNIVERSITA DELLA CALABRIA VADEMECUM CORSI E SCUOLE DI DOTTORATO DI RICERCA XXVII

Dettagli

Apprendistato di alta formazione e ricerca. Guida informativa

Apprendistato di alta formazione e ricerca. Guida informativa Apprendistato di alta formazione e ricerca Guida informativa Cos è l apprendistato di alta formazione e di ricerca Il contratto di apprendistato per il conseguimento di un diploma di istruzione secondaria

Dettagli

CARTA ILA CHE COS'È PERCHE

CARTA ILA CHE COS'È PERCHE CARTA ILA CHE COS'È La Carta ILA, la carta di credito formativa individuale La carta ILA è uno strumento sperimentale per la formazione individuale; consiste in una carta di credito prepagata che offre

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI BORSE DI STUDIO PER ATTIVITA DI ALTA FORMAZIONE

BANDO PER LA CONCESSIONE DI BORSE DI STUDIO PER ATTIVITA DI ALTA FORMAZIONE BANDO PER LA CONCESSIONE DI BORSE DI STUDIO PER ATTIVITA DI ALTA FORMAZIONE OGGETTO Il Consorzio dei Comuni del Bacino Imbrifero Montano del Piave appartenenti alla provincia di Belluno emana il bando

Dettagli

Provincia dell Aquila

Provincia dell Aquila Provincia dell Aquila POR ABRUZZO OB. 3 2000 2006 PIANO DEGLI INTERVENTI 2006 Allegato A ASSE C MISURA C3 INTERVENTO ITI1I Voucher individuali per la creazione di competenze utili all inserimento lavorativo

Dettagli

INDICE. 4 IL PROGRAMMA DI ALTA FORMAZIONE 10 4.1 Lo stato di attuazione del 1 bando del Programma Alta Formazione 11

INDICE. 4 IL PROGRAMMA DI ALTA FORMAZIONE 10 4.1 Lo stato di attuazione del 1 bando del Programma Alta Formazione 11 Istituto di Studi sulle Relazioni Industriali IL PROGRAMMA ALTA FORMAZIONE NELL AMBITO DEL MASTER AND BACK V. 1.1 Cagliari 30 Ottobre 2008 INDICE 1 I PRINCIPALI RISULTATI 3 2 IL CONTESTO DEI LAUREATI IN

Dettagli

RAPPORTO SULL OCCUPAZIONE DEI LAUREATI E DOTTORI DEL POLITECNICO DI MILANO

RAPPORTO SULL OCCUPAZIONE DEI LAUREATI E DOTTORI DEL POLITECNICO DI MILANO RAPPORTO SULL OCCUPAZIONE DEI LAUREATI E DOTTORI DEL POLITECNICO DI MILANO dicembre 2010 Il Presidente Prof. Bruno Dente Indice Rapporto 1. I laureati del Politecnico di Milano nel 2005-2008 e i dottori

Dettagli

Allegato A. Regione Marche Giunta Regionale DGR n. 1144 del 5/10/2004. Obiettivo 3 FSE 2000-2006

Allegato A. Regione Marche Giunta Regionale DGR n. 1144 del 5/10/2004. Obiettivo 3 FSE 2000-2006 Allegato A Regione Marche Giunta Regionale DGR n. 1144 del 5/10/2004 Obiettivo 3 FSE 2000-2006 Decima integrazione alle linee guida per la gestione del POR 1 Intervento sperimentale: voucher per attività

Dettagli

Il differenziale retributivo in Europa

Il differenziale retributivo in Europa Il differenziale retributivo in Europa Il differenziale retributivo di genere gender pay gap, misura la differenza relativa alle retribuzioni delle donne e degli uomini, ovvero il risultato delle discriminazioni

Dettagli

TORNO SUBITO 2015. Il soggetto attuatore dell iniziativa è LAZIODISU Ente per il Diritto agli Studi Universitari nel Lazio

TORNO SUBITO 2015. Il soggetto attuatore dell iniziativa è LAZIODISU Ente per il Diritto agli Studi Universitari nel Lazio TORNO SUBITO 2015 Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università Lanciata in via sperimentale nel 2014 con fondi del POR FSE Nella cornice strategica

Dettagli

Fondo MICROCREDITO FSE

Fondo MICROCREDITO FSE Napoli 29 maggio 2012 Fondo MICROCREDITO FSE P.O. Campania FSE 2007-2013 Asse I Adattabilità Ob. Spec. c) Ob. Op. c.2 Asse II Occupabilità Ob. Spec. e) Ob. Op. e.3, e.4 Asse III Inclusione sociale Ob.

Dettagli

REGIONE MOLISE Assessorato alle Politiche Sociali. Programma Operativo Regionale 2007-2013 Ob. 2 Competitività Regionale e Occupazione

REGIONE MOLISE Assessorato alle Politiche Sociali. Programma Operativo Regionale 2007-2013 Ob. 2 Competitività Regionale e Occupazione UNIONE EUROPEA Fondo Sociale Europeo REGIONE MOLISE Assessorato alle Politiche Sociali Programma Operativo Regionale 2007-2013 Ob. 2 Competitività Regionale e Occupazione Asse III Inclusione Sociale. Obiettivo

Dettagli

Ultimi dati sulla popolazione giovanile in Lombardia e Italia.

Ultimi dati sulla popolazione giovanile in Lombardia e Italia. La Dote di Regione Lombardia: un opportunità per sostenere l occupazione giovanile Paola Gabaldi Agenzia Regionale Istruzione, Formazione Lavoro, ARIFL Milano, 1 marzo 2012 Ultimi dati sulla popolazione

Dettagli

International Master in Digital Marketing and Social Media Communication

International Master in Digital Marketing and Social Media Communication 1 International Master in Digital Marketing and Social Media Communication Master Universitario di Primo Livello 60 C.F.U. (Crediti Formativi Universitari) LONDRA 2013-2014 Timing 1500 ore di cui 360 ore

Dettagli

https://www2.almalaurea.it/cgi-php/universita/statistiche/trasparenza.php?annoprofilo...

https://www2.almalaurea.it/cgi-php/universita/statistiche/trasparenza.php?annoprofilo... Pagina 1 di 5 Trasparenza - versione S.U.A. Questa versione della scheda per la trasparenza è stata predisposta per il supporto alla compilazione della Scheda Unica Annuale Opzioni: I dati includono i

Dettagli

DOCUMENTI EUROPEI. Raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 giugno 2009

DOCUMENTI EUROPEI. Raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 giugno 2009 LA QUALITA DEI SISTEMI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALI DOCUMENTI EUROPEI Raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 giugno 2009 OGGETTO: istituzione di un Quadro Europeo di

Dettagli

INDAGINE E VALUTAZIONE DEGLI ESITI OCCUPAZIONALI DELLE ATTIVITA REALIZZATE CON IL FSE (PLACEMENT) NEL TRIENNIO 2001-2003

INDAGINE E VALUTAZIONE DEGLI ESITI OCCUPAZIONALI DELLE ATTIVITA REALIZZATE CON IL FSE (PLACEMENT) NEL TRIENNIO 2001-2003 REGIONE MARCHE INDAGINE E VALUTAZIONE DEGLI ESITI OCCUPAZIONALI DELLE ATTIVITA REALIZZATE CON IL FSE (PLACEMENT) NEL TRIENNIO 2001-2003 RAPPORTO FINALE Roma, marzo 2005 R.T.I. CLES S.r.l./GRANDI NUMERI

Dettagli

INDAGINE ALMADIPLOMA SULLE SCELTE FORMATIVE E OCCUPAZIONALI DEI DIPLOMATI 2014

INDAGINE ALMADIPLOMA SULLE SCELTE FORMATIVE E OCCUPAZIONALI DEI DIPLOMATI 2014 INDAGINE ALMADIPLOMA SULLE SCELTE FORMATIVE E OCCUPAZIONALI DEI DIPLOMATI 2014 Cosa avviene dopo il diploma? Il nuovo Rapporto sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria

Dettagli

Modelli di monitoraggio e valutazione delle. sociale, economico ed occupazionale della Regione Autonoma Valle d'aosta.

Modelli di monitoraggio e valutazione delle. sociale, economico ed occupazionale della Regione Autonoma Valle d'aosta. Modelli di monitoraggio e valutazione delle politiche del lavoro contestualizzati al quadro sociale, economico ed occupazionale della Regione Autonoma Valle d'aosta. Coordinatore: Prof. Massimo Zanetti

Dettagli

Criteri di selezione Programmazione FSE 2014-2020

Criteri di selezione Programmazione FSE 2014-2020 Comitato di Sorveglianza Programma Operativo 2014-2020 Regione Emilia-Romagna Criteri di selezione Programmazione FSE 2014-2020 Bologna, 05 giugno 2015 Fonti di riferimento Regolamento generale n. 1083/2013

Dettagli

Livello di soddisfazione dei laureandi

Livello di soddisfazione dei laureandi Trasparenza versione S.U.A. Questa versione della scheda per la trasparenza è stata predisposta per il supporto alla compilazione della Scheda Unica Annuale Opzioni: I dati includono i laureati di corsi

Dettagli

L inserimento professionale dei dottori di ricerca

L inserimento professionale dei dottori di ricerca 14 dicembre 2010 L inserimento professionale dei dottori di ricerca Anno 2009-2010 Tra dicembre 2009 e febbraio 2010 l Istat ha svolto per la prima volta l indagine sull inserimento professionale dei dottori

Dettagli

Dal MASTER dei TALENTI al CORSO di ALTA FORMAZIONE per: Manager d'impresa Locale per lo Sviluppo Globale

Dal MASTER dei TALENTI al CORSO di ALTA FORMAZIONE per: Manager d'impresa Locale per lo Sviluppo Globale Dal MASTER dei TALENTI al CORSO di ALTA FORMAZIONE per: Manager d'impresa Locale per lo Sviluppo Globale Edizione 2015/2016 Bando per l'assegnazione di borse per tirocini di 6 mesi presso aziende del territorio

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO 2014-2020 DEL FONDO SOCIALE EUROPEO DELLA TOSCANA INVESTIMENTI A FAVORE DELLA CRESCITA, DELL OCCUPAZIONE E DEL FUTURO DEI GIOVANI

PROGRAMMA OPERATIVO 2014-2020 DEL FONDO SOCIALE EUROPEO DELLA TOSCANA INVESTIMENTI A FAVORE DELLA CRESCITA, DELL OCCUPAZIONE E DEL FUTURO DEI GIOVANI PROGRAMMA OPERATIVO 2014-2020 DEL FONDO SOCIALE EUROPEO DELLA TOSCANA INVESTIMENTI A FAVORE DELLA CRESCITA, DELL OCCUPAZIONE E DEL FUTURO DEI GIOVANI PROGRAMMA OPERATIVO 2014-2020 DEL FONDO SOCIALE EUROPEO

Dettagli

4. INGRESSO NEL MERCATO DEL LAVORO

4. INGRESSO NEL MERCATO DEL LAVORO 1. COLLETTIVO INDAGATO Anno di indagine: 2011 - Anni dalla Laurea: 3 - Tipo di Corso: Laurea Specialistica - Facoltà: Economia Tra parentesi è indicato il codice MIUR della classe di laurea Numero di laureati

Dettagli

Reddito di autonomia: determinazioni in merito a misure a sostegno della famiglia per favorire il benessere e l'inclusione sociale.

Reddito di autonomia: determinazioni in merito a misure a sostegno della famiglia per favorire il benessere e l'inclusione sociale. Deliberazione Giunta Regionale 8 ottobre 2015 n. 10/4152 Reddito di autonomia: determinazioni in merito a misure a sostegno della famiglia per favorire il benessere e l'inclusione sociale. (Lombardia,

Dettagli

ESPERIENZE, OPINIONI E ATTESE

ESPERIENZE, OPINIONI E ATTESE ESPERIENZE, OPINIONI E ATTESE DEI BENEFICIARI DELLE ATTIVITÀ DI FORMAZIONE CONTINUA NELLE MARCHE (Report di ricerca) Progetto approvato dalla Regione Marche con Decreto del Dirigente del Servizio Istruzione,

Dettagli

DOTE UNICA LAVORO 2013-2015

DOTE UNICA LAVORO 2013-2015 DOTE UNICA LAVORO 2013-2015 DGR 748 del 04/10/2013 Regione Lombardia Segretaria Dip. MdL, Formazione, Ricerca e Scuola - Fulvia Colombini Dip. MdL, Formazione, Ricerca e Scuola Annalisa Radice Paolo Vieri

Dettagli

Provincia di Pisa PROVINCIA DI PISA

Provincia di Pisa PROVINCIA DI PISA PROVINCIA DI PISA Avviso con procedura a sportello per la concessione di finanziamenti a valere sul P.O.R. Toscana Ob. 2 Competitività regionale e occupazione 2007-2013 Assegnazione di carte di credito

Dettagli

I destinatari del programma Youth Guarantee nelle Marche

I destinatari del programma Youth Guarantee nelle Marche I destinatari del programma Youth Guarantee nelle Marche Le caratteristiche dei giovani Neet e le politiche per i target più critici (20 gennaio 2014, ver. 0.2) DICEMBRE 2013 Azione di Sistema Welfare

Dettagli

DOCUMENTO DEGLI INTERVENTI DI POLITICA DEL LAVORO

DOCUMENTO DEGLI INTERVENTI DI POLITICA DEL LAVORO DOCUMENTO DEGLI INTERVENTI DI POLITICA DEL LAVORO 2011 2013 II parte INTERVENTI testo approvato dalla Commissione provinciale per l impiego con deliberazione n. 373 del 26 luglio 2011 ed adottato dalla

Dettagli

Smart Training for Smarter Development

Smart Training for Smarter Development FREQUENTLY ASKED QUESTIONS AGGIORNATE AL 15/01/2014 LIFELONG LEARNING PROGRAMME PROGRAMMA SETTORIALE LEONARDO DA VINCI MOBILITÀ PLM - CALL 2013 Smart Training for Smarter Development Bando per l attribuzione

Dettagli

Programma Operativo 2014-2020 del Fondo Sociale Europeo della Toscana. investimenti a favore della crescita, dell occupazione e del futuro dei giovani

Programma Operativo 2014-2020 del Fondo Sociale Europeo della Toscana. investimenti a favore della crescita, dell occupazione e del futuro dei giovani Programma Operativo 2014-2020 del Fondo Sociale Europeo della Toscana investimenti a favore della crescita, dell occupazione e del futuro dei giovani Programma Operativo 2014-2020 del Fondo Sociale Europeo

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 50/24 DEL 21.12.2012

DELIBERAZIONE N. 50/24 DEL 21.12.2012 Oggetto: Interventi a favore del sistema cooperativistico regionale. - Modifica parziale della Delib.G.R. n. 23/2 del 29.5.2012. POR FSE 2007-2013. L Assessore del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione

Dettagli

Seminario conclusivo del Progetto Conciliare si può Pescara, 21 novembre 2008

Seminario conclusivo del Progetto Conciliare si può Pescara, 21 novembre 2008 Seminario conclusivo del Progetto Conciliare si può Pescara, 21 novembre 2008 La Priorità Donna nel PO FSE Abruzzo 2007/2013 e nel Piano 2007/08: il tema della Conciliazione Presentazione a cura di Antonio

Dettagli

Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania

Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania È stata attivata una ricerca per misurare la conoscenza e la percezione dell efficacia del Programma attraverso

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO n. 2

PROGETTO FORMATIVO n. 2 COMUNE DI TARANTO Direzione Risanamento Città Vecchia e Borgo PIC URBAN IIItalia Città di Taranto PIC URBAN II TARANTO. Misura 1.4 Legge 24/6/1997, n. 196, art. 18 D.M. (Min. Lavoro e Previdenza Sociale)

Dettagli

STATO DI AVANZAMENTO DELLA GARANZIA GIOVANI IN VENETO 23 OTTOBRE 2014. - Santo Romano - Direttore Dipartimento Formazione, Istruzione e Lavoro

STATO DI AVANZAMENTO DELLA GARANZIA GIOVANI IN VENETO 23 OTTOBRE 2014. - Santo Romano - Direttore Dipartimento Formazione, Istruzione e Lavoro STATO DI AVANZAMENTO DELLA GARANZIA GIOVANI IN VENETO 23 OTTOBRE 2014 - Santo Romano - Direttore Dipartimento Formazione, Istruzione e Lavoro La Garanzia Giovani - YEI L iniziativa Europea per l Occupazione

Dettagli

Relazione dell Assessore Paolo Magnanensi. Seminario Il Bilancio di Genere nella Provincia di Pistoia. Martedì 7 dicembre 2010

Relazione dell Assessore Paolo Magnanensi. Seminario Il Bilancio di Genere nella Provincia di Pistoia. Martedì 7 dicembre 2010 Assessorato politiche inerenti lo sviluppo sostenibile, l industria, l artigianato, l innovazione produttiva, l università, la scuola, l istruzione, la formazione professionale, coordinamento politiche

Dettagli

I destinatari del programma Youth Guarantee in Campania

I destinatari del programma Youth Guarantee in Campania I destinatari del programma Youth Guarantee in Campania Le caratteristiche dei giovani Neet e le politiche per i target più critici (27 marzo 2014, ver. 0.1) MARZO 2014 Azione di Sistema Welfare to Work

Dettagli

Livello di soddisfazione dei laureandi

Livello di soddisfazione dei laureandi Trasparenza versione S.U.A. Questa versione della scheda per la trasparenza è stata predisposta per il supporto alla compilazione della Scheda Unica Annuale Opzioni: I dati includono i laureati di corsi

Dettagli

I destinatari del programma Youth Guarantee nel Lazio

I destinatari del programma Youth Guarantee nel Lazio I destinatari del programma Youth Guarantee nel Lazio Le caratteristiche dei giovani Neet e le politiche per i target più critici (30 dicembre 2013, ver. 0.4) DICEMBRE 2013 Azione di Sistema Welfare to

Dettagli

Laureati 2013 interviste a 12 mesi dalla laurea. Composizione per genere (%) Maschio 30.0 Femmina 70.0 Totale 100.0

Laureati 2013 interviste a 12 mesi dalla laurea. Composizione per genere (%) Maschio 30.0 Femmina 70.0 Totale 100.0 POPOLAZIONE OBIETTIVO Numero di laureati Numero di intervistati 14 10 Composizione per genere (%) Maschio 30.0 Femmina 70.0 Età alla laurea (%) 23-25 90.0 >30 10.0 Voto di laurea (%) 66-90 20.0 91-100

Dettagli

PROVINCIA DI FROSINONE

PROVINCIA DI FROSINONE Allegato A PROVINCIA DI FROSINONE Attuazione Piano Esecutivo Triennale 2008/2010 del Programma Operativo del FSE della Regione Lazio Ob. 2 Competitività Regionale e Occupazione risorse 2008-2010 AVVISO

Dettagli

ACCESSO AL LAVORO. LE POTENZIALITÀ DEI COLLEGI

ACCESSO AL LAVORO. LE POTENZIALITÀ DEI COLLEGI ACCESSO AL LAVORO. LE POTENZIALITÀ DEI COLLEGI Lo scenario Qual è la condizione occupazionale di coloro che sono stati studenti nei Collegi universitari italiani? Quale tipo di percorso formativo hanno

Dettagli

Allegato 3_Analisi Questionari CNVSU per la valutazione della didattica_ A.A. 2011-12_per Riesame 2013

Allegato 3_Analisi Questionari CNVSU per la valutazione della didattica_ A.A. 2011-12_per Riesame 2013 Allegato 3_Analisi Questionari CNVSU per la valutazione della didattica_ A.A. 2011-12_per Riesame 2013 Questionari CNVSU di valutazione della didattica (forniti al CdS dal NVA) - Sito web del CdS---Valutazione

Dettagli

La previdenza per le donne. Donne in pensione Donne pensionande Donne giovani. Problemi comuni. Cristina Bolzani dipartimento previdenza SPI-CGIL

La previdenza per le donne. Donne in pensione Donne pensionande Donne giovani. Problemi comuni. Cristina Bolzani dipartimento previdenza SPI-CGIL La previdenza per le donne Donne in pensione Donne pensionande Donne giovani Problemi comuni Cristina Bolzani dipartimento previdenza SPI-CGIL 1 Un po di numeri PER RIFLETTEERE 2 Le donne in pensione 3

Dettagli