GAB.REG.PUGLIA REGIONE PUGLIA GABINETTO DEL PRESIDENTE. In allegato. per notifica. copia della deliberazione n. 2750/2010.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GAB.REG.PUGLIA REGIONE PUGLIA GABINETTO DEL PRESIDENTE. In allegato. per notifica. copia della deliberazione n. 2750/2010."

Transcript

1 Doc. trasm. da: GAB.REG.PUGLIA 16/12/18 14:81 Pag: 1 REGIONE PUGLIA GABINETTO DEL PRESIDENTE Al direttore di Area Dott. Giuseppe Ferro AI Direttore di Area Avv. Davide Pcl1egrino AI Dirigel1tc lhlicio rapporti con le istituzioni U.E. Dott. Pa()lo Casalino Fondazione Diritti Genetici Oggetto: Istituzione ~ruppo di lavoro: R~gione Ogro-free - Sperimcntazione dcllu tecnica alternativa agli Ogm denominata "Marked assisted sclection"- Programma attlv1tà. In allegato. per notifica. copia della deliberazione n. 2750/2010. A 1~P?B.i!! GflA.,tto. Frances~~ R'/IIg1òM t'liglla - GabInetto del PresIdente L,."";!'''''',,,,, N, ~;'i\(\",.~,.:"):1.. 'Hli:.!ll>,m 'rd,; \"}f1;u :~40 tl2 7"J -l'ò,x: ()~() ~4() f.:t 1(; li:' "'''ì(; 'Ii;!';"ct'~i1.il;!!:~i-:i"/,lte;.;,ur(llIi()"':.l:>ugli,t",t

2 Doc. trasm. da: GAB.REG.PUGLIA 16/12/18 14:81 Pag: 2 REGIONE Deliberazione della Giunta Regionale PUGLIA N del 14/12/2010 del Registro delle Deliberazioni Codice CIFRA: GABlDEL/2010/00038 OGGETTO: Regione Ogm-free - sperimentazione della ttrenica alternativa agli Ogm denominata "Marked assisted seleetion" - programma di attività e Istituzione gruppo di lavoro regionale L'anno 2010 addi 14 del mese di Dicembre. in Bari, nella Sala delle adunanze 9 riunita la Giunta Regionale, previo regolare invito nelle persone dei Signori: si è Sono presenti; SODO assenti: V.Presidente ASl&essore Assesso.-e iusessore Loredana Capone Fabiano Amati Angela B8rbanente Maria Campese Tòmmaso Fiore Nicola Fratoianni Silvia Godelli Guglielmo Minervini Lorenzo Nicastro Alba Sasso Dario Stefano Presidente AssessOre Nic:bi Vend.ola Ida Maria Dentamaro Elena Gentile Michele Pelillo Assiste alla seduta il Dott. Romano Donno, Segretario redigente.

3 Doc. trasm. da: GAB.REG.PUGLIA 16/12/18 14:81 Pag: 3 J~~nte, on.le Nichi Vendola,)(1' ali. risorse agroallmentari, Dano Stclano, I sulla base dell'istruttoria espletata e confermata dal Dirigente dell'ufficio Rapporti con le Istituzioni dell'u.e. e dal Dirigente dell'ufficio Innovazione e conoscenza in agricoltura e confermata dal Capo di Gabinetto, Francesco Manna, e dal Direttore dell' Area politiche per lo Sviluppo rurale, Giuseppe Mauro Ferro, quanto segue: Premessa Tn data 26/05/2010 perveniva all'ufficio Relazioni con le Istituzioni della Ue, da parte del Gabinetto di Presidenza, una richiesta (ns. prot. 231/Brux) a firma del Presidente della Fondazione diritti genetici, organismo di ricerca e comunicazione sulle biotecnologie, con sede in Roma alla via Garigliano 61/A, finalizzata ad esplorare le possibilità di collaborazione tra Fondazione e Regione Puglia su quanto segue: - sperimentazione nella regione di un sistema basato sull'innovazione biotecnologica sostenibile, mediante l'utilizzo della tecnica MAS (Marked assisted selection), quale alternativa agli Ogro, come descritta nel dettaglio nella scheda allegata; - in quesfottica, proposta di collaborazione con la Banca del Germoplasma di Bari, che potrebbe rappresentare: sul piano scientifico, il riferimento della produzione relativa al miglioramento varietale, sia di quello tradizionale per selezione e incrocio, ma soprattutto di quello biotecnologico riferito aua MAS; sul piano politico, il giacimento di informazioni genetiche per lo sviluppo di un baricentro Sud di produzione scientifica del miglioramento varietale (grazie al controllo che la Banca esercita sull'istituto di Portici e sull'orto botanico di Palermo); sul piano internazionale, parte integrante del sistema dei giacimenti del Germoplasma presenti nel Bacino del Mediterraneo (Ankara, Aleppo, Bengasi), con l'intento di creare una Ilrete mediterranea delle banche del germoplasma". ~ inserimento di questo tema nel più ampio dibattite,), ora in corso a livello europeo, sulle politiche di ricerca ed innova~ione deua UE, nell'ambito della Strategia EU2020, quale contributo della Regione al dibattito; utilizzo del concetto di ;1 ricerca partecipata": la Mas, come tecnica di ricerca, è stata selezionata in modo democratico, dagli stakeholders (non è quindi il frutto di una decisione unilaterale dei centri di ricerca), cioè da chi dovrà utiliz:zame i risultati (es. agricoltori). La collaborazione potrebbe coinvolgere sia gli Uffici di Bari che la sede dì Bruxelles, nelle modalità indicate nella scheda allegata, che riporta - seppur sinteticamente - le azioni che la Fondazione propone di intraprendere a livello regionale, nazionale e comunitario. 2

4 Doc. trasm. da:8bb GAB.REG.PUGLIA 16/12/1B 14:Bl Pag: 4 E' stato - peraltro ~ sottoscritto un Protocollo di intesa interministeriale, di durata triennale, che impegna i seguenti Ministeri a lavorare sulla sperlmentazione della tecnica MAS e a destinare ad essa risorse nazionali: Beni e attività culturali, Istl'uzione-Università ricerca, Ambiente e hltela del territorio e del mare, Politiche agricole e forestali, Sviluppo economico, Affari esteri, Politiche europee. Stato dell'arte in Regione Al fine di verificare lo stato dell' arte in Regione, si è tenuta in Bari il giorno 3 novembre 2010, una riunione cui hanno partecipato i rappresentanti del Gabinetto di Presidenza, dell' Area politiche per lo sviluppo rurale e dell' Area politiche per lo sviluppo economico, lavoro e innovazione. Nel corso di detto incontro è emerso quanto segue: La Regione Puglia si è, da tempo, dichiarata Regione Ogm-free e i recenti sviluppi delle discussioni europee sul tema avvalorano questa scelta, lasciando facoltà agli Stati membri di disciplinare au~onomamente la materia. L'Ente si è dotato, sin dal 2003, di una norma sugli Ogm, la legge regionale 4 dicembre 2003, n. 26 "Nonne in materia di coltivazione, allevamento e commercializzazione di Organismi geneticamente modificati (OGM), ed oggi, a seguito della recente raccotnandazione della Commissione europea del 13 luglio 2010 recante "orientamenti per l'elaborazione di misure nazionali in materia di coesistenza per evitare la presenza involontaria di OGM nelle colture convenzionali e biologiche", ha avviato il procedimento che porterà alla stesura di un regolamento regionale. Nel DDL, recentemente presentato in Consiglio regionale, in tema di "tutela delle risorse genetiche autoctone di interesse agrario, forestale e zootecnico", è prevista!'istituzione della Banca Regionale del materiale genetico, nella quale confluiranno tutte le risorse genetiche di interesse della suddetta legge, e che dovrà svolgere tutte le operazioni dirette a salvaguardare il materiale in essa conservato da qualsiasi forma di contaminazione, alterazione e distruzione, ed a curarne la caratterizzazione e la valutazione; la Banca dovrà porsi quale centro di competenza per i Paesi del bacino del Mediterraneo, in piena sintorua con la proposta avanzata dalla Fondazione diritti genetici. Possibile programma di lavoro futuro e costituzione di un gruppo di lavoro ad hoc. Da quanto innanzi esposto, sì ritiene utile avviare un'azione all'interno e all'esterno dell'ente finalizzata a verificare le concrete possibilità di sperimentare la MAS in Puglia, quale tecnica alternativa all'utilizzo degli Ogm in agricoltura. A tal fine, si pr(,)pone la c~)stituzione di un Groppo ùi lavoro congiunto, che lavori sul 5eguente programma: strategie per la protezione del giacimento di informazioni genetiche contenuto nella collezione dell'istituto di Genetica Vegetale del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Bari, già Banca del Germoplasma, tra l'altro - se del èaso- tramite brevetti di proprietà della Regione Puglia, anche mediante la gestione della c05t.lt~~~dé\~nca regionale del materiale genetico;~~1);,- \\WTr, l,"'"'".. " /' \,.0.. : :. / 3 ':... -"

5 Doc. trasa. da: GAB.REG.PUGLIA 16/12/18 14:81 Pag: 5 eventuale creazione o partecipazione aq un network di regioni italia.ne ed europee che si siano dichiarate" Ogm-free e intendano impegnarsi nello sviluppo della tecruca MAS. Il lavoro" cosi svolto, dovrebbe essere ricondotto nell' ambito della Strategia EU2020 et in particolar modo, nella iniziativa faro "Innovation Uruon", nnche in vista della possibile produzione di un contributo proprio da far valere in sede di verifica dell l attuazione concreta della strategia stessa; avvio di uni attività di ricerca delle opportunità di finanziamento comunitario in materia (come da esempi nella scheda allegata)1 da integrare con le misure già esistenti nei programmi operativi regionali e nazionali ed utilizzabilì per questa finalitàì a seguito di specifica intesa da raggiungere con l'istituto di Genetica Vegetale del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Bari l avvio di un caso di studio, a scala subregionale, che affronti sia la sperimentazione Mas che il metodo della "ricerca partecipata", al fine di creare una "dimostrazione pratica" di quello che in futuro potrebbe essere realizzato nel contesto regionale. Sarà compito del gruppo di lavoro, oltre alle attività innanzi descritte: assicurare l'integrazione delle varie politiçhe regionali con }'azione che si intraprende a seguito di questa deliberazione di giunta regionale; - definire e porre le condizioni interne per l'attuazione di un piano diazione periodico, che delinei le attività da intraprendere nel periodo di tempo considerato, i possibili interlocutoril l'ambito geografico e il livello politico delle stesse. In breve, delineare una strategia di azione relativa alle tematiche di maggiore interesse per la Regione Puglia; - individuare gli ufficii servizi regionali e i soggetti esterni all' amministrazione regionale che si ritiene utile coinvolgere al fine di rendere efficace l'azione regionale in materia (a mero titolo esemplificativo: ram -Istituto agronomico mediterraneo, DARE - Distretto tecnologico agroalimentare, ARTI - Agenzia regionale per la tecnologia e rinnovazione): coinvolgerli nelle attività e assicurarne il feedback. Si propone la seguente composizione del Gruppo di lavoro ad hoc: - Francesco Manna, Capo di Gabinetto (coordinamento generale) - Giuseppe Ferro, Direttore Area Area Politiche per lo sviluppo rurale o suo delegato permanente; - Davide Pellegrino, Direttore Area Politiche per lo svilupp() economico. lavoro e innovazione o suo delegato permanente; - Paolo Casalino, Dirigente Ufficio rapporti con le istituzioru U.E. - Bruxelles; - Un membro designato dalla Fondazione diritti genetici; - Un membro designato danstituto dì Genetica Vegetale del CNR di Barii Un segretario, di volta in volta individuato tra i dipendenti del Gabinetto di Presidenza 0 1 a.ncora, tra i dipendenti degli uffici cui i componenti del Gruppo di lavoro afferiocono. 4

6 Doc. tras~. da: GAB.REG.PUGLIA 16/12/18 14:81 Pag: 6 I membri su indicati non percepiranno - per l'incarico - alcun compenso, indenrùtà, rimborso comunque denominato, fatto salvo l'ordinario trattamento di missione, nel caso le riunioni si svolgano in luogo differente dalla sede di lavoro. Il gruppo di lavoro sì riunirà su convocazione (inviata anche per posta elettronica) del Capo di Gabinetto. **************"'*** COPERTURA FINANZIARIA ai sensi della L.R. 28/2001 e s.m.i. Dal presente provvedimento, di natura progranunatoria, non deriva alcun onere a carico del bilancio regionale. ******"'***"i>******* Il P,eoi<I<:t.t. :tssessore alle risorse agroalimentari, sulla base delle risultanze istruttorie come innanzi i lustrate, propongono alla Giunta l'adozione del conseguente atto finale ai sensi dell' art. 4, comma 4, lettera a) della L-R. 4 febbraio 1997, n. 7. LA GIUNTA I udita la relazione e la conseguente proposta formulata ~'esi:'h:llh,"::.e-dall; alle risorse agroalimentari; vista la dichiarazione posta in calce al presente provvedimento da parte dei Dirigenti responsabili per ct,1mpetenza in materia che ne attesta la conformità alla legislazione vigente; a voti unanimi espressi nei modi di legge DELIBERA - di fare propria la relazione del &esithet... dell' alle risorse agroalimentari, proponenti del presente provvedimento, che qui si intende integralmente riportata; - di prendere atto del programma di lavoro in tema di sperimentazione della biou:."cnologia MAS (Marked assisted selection), come delineato in narrativa; - di costituire una Gruppo di lavoro ad hoc per il coordinamento delle relative attività da intraprendere, cosi come indicato in narrativa e qui integralmente riportato, dando mandato al Capo di Gabinetto di convocarne la prima riuiùone, a seguito di individuazione - da parte dei Direttori d'area interessati - del delegato permanente che spetta loro designare e - da parte della Fondazione diritti genetici e del CNR Bari - del propri() componente. s

7 Doc. trasm. da: GAB.REG.PUGLIA 16/12/18 14:81 Pag: 7 IL SEGRETARIO no - D IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA 6

8 Doc. tras~. da: GAB.REG.PUGLIA 16/12/18 14:81 Pag: 8 I sottoscritti attestano che il procedimento istruttorio è stato espletato nel rispetto della vigente normativa nazionale, regionale e comunitaria e che il presente schema di provvedimento, dagli stessi predisposto ai fini dell' adozione deh'atto finale da parte della Giunta è conforme alle risultanze istruttorie. IL DIRIGENTE DELL'UFFICIO RAPPORTI CON LE ISTITUZIONI DELL'UNIONE EUROPEA Dott. Paolo Casalino IL DIRIGENTE DELL' UFFICIO INNOVAZIONE E CONOSCENZA IN AGRICOLTURA Dott. Luigi Trotta IL DIRETTORE DELL'AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE Dott. Giuseppe Mauro Ferro IL CAPO DI GABINETTO Avv. Francesco Manna L'ASSESSORE ALLE RISORSE AGROALIMETARI Dott Dario Stefano IL PRESIDENTE Ono Nichi Vendola ti l'r~scntf: provvced ento è esecutivo Il Segratarlo dello Giunto. Dott. Ro 7

9 Doc. trasm. da:8a854862?5 GAB.REG.PUGLIA 16/12/18 14:81 Pag: 9 All. n. 1.. Scheda ernlicativq siflreticq Riepilogo della proposta penrenuta dalla Fondazione diritti genetici La Regione Puglia potrebbe guidare Wl network di Regioni italiane ed europee nel quale gli assessorati airinnovazione e all'agricoltura operino per produrre un sistema basato sull'innovazione biotecnologica sostenibile (sia a Bruxelles che a Roma) e forniscano il loro contributo all'implementazione della strategia della Commissione Europea "Europe 2020" in materia. Di fondamentale importanza sarebbe il rilancio della Banca del Germoplasma di Bari. che potrebbe rappresentare: sul piano scientifico, il riferimento della produzione relativa al miglioramento varietale, sia di quello tradizionale per selezione c incrocio. ma soprattutto di quello biotecnologico rhèrito alla MAS; sul piano politico, il giacimento di infonnazioni genetiche per lo sviluppo di un baricentro Sud di produzione scientifica del miglioramento varietale (grazie al controllo che la Banca esercita sull'istituto dì Portici e sull'orto botanico di Palenno); sul piano internazionale, parte integrante del sistema dei giacimenti del GeITlloplasma presenti nel Bacino del Mediterraneo (Ankara, Aleppo~ Bengasi). Sempre in relazione ajla Banca del Gennoplasma di Bari. vi è da considerare ]a necessità di proteggere il giacimento di infonnazioni genetiche tramite brevetti di proprietà esclusiva della Regione, in modo da renderlo pubblicamente utilizzato ai fuli del bene pubblico, e non a fmi Ilpeculativi. l'ufficio di Bruxelles della Regione Puglia e la Fondazione Diritti Genetici esplorerebbero le possibilità dì attrarre risorse finanziarie tramite la partecipazione a bandi istituiti dall'unione Europea (VII Programma Quadro, Programma Cultura), e tramite la stipula di partnership con altre tondazioni c istituti. Infine, la collaborazione tra la Regione Puglia e la Fondazione Diritti Genetici potrebbe costituire un importante impulso allo sviluppo di progetti dì ricerca da parte di istituti ed università del territorio pugliese (ad es. Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari).

10 Doc. tras~. da: GAB.REG.PUGLIA 16/12/18 14:81 Pag: 18 PosSibili azioni da intraprendere A livello nazionale Definire le azioni da intraprendere presso il Ministero del)' Agricoltura e il Ministero della Ric~tca, nonché presso gli altri ministeri che hanno sottoscritto il protocollo di intesa sulla Mas; Cercare di coinvolgere altre regioni italiane nell'iniziativa (sfruttando il ruolo di coordinamento del sistema regionale in materia di agricoltura). A livello comunitario Organizzare una serie di incontri preliminari al fine comprendere lo stato dell'arte e individuare i possibili alleati nella sfera comunitaria (Rappresentanza Pennanente d ~ Italia a Bruxelles, Commissione Europea - DG Agri e DG Ricerca, associazioni di regioni europee, Comitato delle Regioni. Parlamento Europeo. fondazioni o istituti di ricerca impegnati nello sviluppo di progetti riguardanti la MAS in ambito europeo); Individuare potenziali partner che intendono impegnarsi su questa tematica (regioni italiane. regioni straniere, reti comunitarie che si occupano di agricoltura, rappresentanti delle istituzioni comunitarie, fondazioni o istituti di ricerca); Verificare se alcune reti comunitarie che si occupano di agricoltura e/o ricerca (ad es. Arepo, Ogm-free regions, Errin) lavorano O sono interessate a lavorare sul tema MAS. Se del caso, valutare la possibilità di entrare a far parte di una o più di queste reti comunitarie e - se possibile - avere un ruolo guida di un costituendo sottogruppò all' interno dì queste reti comunitarie, che porti avanti iniziative sul tema MAS; Tradurre le po$i:lioni condivise in documenti da portare all'attenzione dei decisori comunitari (Strategia EU2020), con particolare attenzione alla fase di dibattito in Parlamento europeo della prima attuazione della strategia. Possibili risorse finanziarie Monitoraggio e partecipazione a programmi comunitari a gestione diretta (in particolare VII Programma Quadro. Programma Cult~ azioni pilota deirlniziativa faro "Innovalion Union") Eventuale suppono finanziario di fondazioni o' istituti di ricerca interessati allo sviluppo della tecnica MAS Integrazione dei fondi strutturali con programmi a gestione diretta Attività di ricerca delle opportunità di finanziamento da svolgersi in maniera condivisa tra rutl1cio di Bruxelles della Regione Puglia e la Fondazione Diritti Genetici.

11 Doc. tra3~. da: GAB.REG.PUGLIA 16/12/18 14:81 Pag: Il Approfondimento sulla MAS La MAS (Ma:rker Assisted Selection) è una tecnica che accelera e,semplifica i tradizionali processi di selezione dejje migliori ~aratteristiche 'delle piante attraverso iiièroci ripetuti ottenuti grazie alle conoscenze di genetica e di biologia molecolare. E' l'unica biotecnologia accreditala prelsso la FAO. Si fonda sul principio che la diversità biologica presente awintemo di una stessa specie offre la possibilità di individuare vari~tà sessualmente compatibili con quelle di interesse commerciale, in grado di esptimere caratteristiche particolari. il, ' Tale tecnica si è dimostrata panicolannente utile per selezionare varietà di diverse specie vegetali con accresciute capacità produttive, di resistenza agli attacchi parassitari (riducendo in tal modo la necessità di ricorrere a trattamenti chimici), di maggior tolleranza alla salinità o con migliorate qualità nutritive; essendo ìnoltre pulita e non brevettabile. costituisce una concreta alternativa agli OGM. La MAS puoi anche essere utile per la selezione di varietà con ridotte necessità idriche (aspetto di rilevanza centrale dal punto di vista ambientale visto che oltre il 70% dei consumi d'acqua sono attribuibili all'agricoltura; )0. selezione di varietà con queste caratteristiche risponde inoltre alle esigenze di attuare politiche di adattamento ai cambiamenti climatici) o per il recupero di varietà scomparse o assai rare (controbuendo in trai modo alla crescita delel bodiversità vegetale). Lo. selezione assistita con l"ausilio di ma.rker molecolari viene praticata con grande successo già da prima dell'avvento degli OGM e con risujtati decisamente più inooraggianti e meno controversi: basti pensare che in Il Paesi in via di sviluppo sono stati sviluppati ben 677 progetti di applicazione della MAS su coltivazioni erbacee ed arboree; inoltre sul mercato sono presenti 28 varietà selezionate con'la MAS, alle quali si aggiungono diverse nuove varietà presentate però come varietà tradizionali. Ovviamente. il ricorso alla MAS va ponderato e lo. tecnica va vista come ausiliaria alla selezione varietale classica, anche ìn considerazione dei costi; per contro l'aspetto positivo é che non presenta particojari criticità sotto il profilo ambientale o etico e presenta ìl vantagg,io di consentire il ricorso alla genetica ed alla biologia molecolare (incentivando quindi la 'ricerca e l'applicazione l~cnojogica) senza il rischio di incorrere nei problemi posti dagli OGM.

Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale

Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale R E G I O N E P U G L I A Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE SERVIZIO AGRICOLTURA CODICE CIFRA: /DEL/2008/ OGGETTO: Piano Regionale per la ristrutturazione

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 maggio 2013, n. 853

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 maggio 2013, n. 853 17644 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 maggio 2013, n. 853 Legge Regionale n. 32 del 4.12.2009 - Piano Triennale dell Immigrazione 2013/2015. Approvazione. Assente l Assessore alle Politiche giovanili

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 20 dicembre 2011, n. 2883

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 20 dicembre 2011, n. 2883 740 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 20 dicembre 2011, n. 2883 Legge regionale n. 33/2006 Norme per lo Sviluppo dello Sport per Tutti Articolo 5 - Approvazione Protocollo d intesa e Convenzione tra

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 16 luglio 2013, n. 1337

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 16 luglio 2013, n. 1337 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 109 del 07-08-2013 26339 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 16 luglio 2013, n. 1337 Approvazione LINEE GUIDA - Valutazione di congruità in Agricoltura

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30 marzo 2015, n. 622

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30 marzo 2015, n. 622 14236 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 55 del 21 04 2015 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30 marzo 2015, n. 622 Approvazione Linee guida per lo svolgimento degli esami di Qualifica in esito

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 22 dicembre 2011, n. 2934

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 22 dicembre 2011, n. 2934 864 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 22 dicembre 2011, n. 2934 Costituzione dello strumento di ingegneria finanziaria. Fondo Microcredito d Impresa della Regione Puglia - Approvazione dello schema

Dettagli

PARTE SECONDA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 4 giugno 2014, n. 1135

PARTE SECONDA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 4 giugno 2014, n. 1135 21562 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 86 del 02 07 2014 PARTE SECONDA Deliberazioni del Consiglio e della Giunta DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 4 giugno 2014, n. 1135 Programma di Cooperazione

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 2 aprile 2014, n. 577

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 2 aprile 2014, n. 577 13217 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 2 aprile 2014, n. 577 Bando per affidamento temporaneo in comodato d uso, di soggetti asinini allevati presso l Azienda «Russoli» di Crispiano e di soggetti cavallini

Dettagli

PARTE SECONDA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 4 agosto 2009, n. 1445

PARTE SECONDA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 4 agosto 2009, n. 1445 18461 PARTE SECONDA Deliberazioni del Consiglio e della Giunta DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 4 agosto 2009, n. 1445 PO 2007-2013. Asse VII. Programma Pluriennale di Asse. Approvazione. Disposizioni

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 11 febbraio 2013, n. 194

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 11 febbraio 2013, n. 194 8985 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 11 febbraio 2013, n. 194 L.R. 24/2012 - Adozione dello Schema di Carta dei servizi per lo svolgimento delle funzioni di spazzamento, raccolta e trasporto dei

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE AGRICOLTURA 16 dicembre 2015, n.728

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE AGRICOLTURA 16 dicembre 2015, n.728 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE AGRICOLTURA 16 dicembre 2015, n.728 Reg. (CE) n. 1308/2013 D.M. 23 gennaio 2006 Programma finalizzato al miglioramento della produzione e commercializzazione dei prodotti

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 1 luglio 2008, n. 1147. onere a carico del bilancio regionale.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 1 luglio 2008, n. 1147. onere a carico del bilancio regionale. Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 122 del 30-7-2008 14145 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 1 luglio 2008, n. 1147 Art. 2 Legge regionale 22 novembre 2005, n. 13. Approvazione profili

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 2 aprile 2015, n. 642

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 2 aprile 2015, n. 642 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 63 del 06 05 2015 17685 COPERTURA FINANZIARIA AI SENSI DELLA L.R. N. 28/01 E S.M. E I. La spesa relativa all annualità 2015 è posta a carico dei fondi trasferiti

Dettagli

4. di dichiarare a tutti gli effetti di legge la presente deliberazione immediatamente esecutiva.

4. di dichiarare a tutti gli effetti di legge la presente deliberazione immediatamente esecutiva. Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 80 del 10 06 2015 23175 All esito della suesposta istruttoria, si rimette alla Giunta regionale l approvazione del presente atto ricognitivo dei provvedimenti,

Dettagli

e confermata dalla dirigente del Servizio Politiche Giovanili e Cittadinanza Sociale, riferisce quanto segue:

e confermata dalla dirigente del Servizio Politiche Giovanili e Cittadinanza Sociale, riferisce quanto segue: e confermata dalla dirigente del Servizio Politiche Giovanili e Cittadinanza Sociale, riferisce quanto segue: Premesso che: Con provvedimento n. 2328 del 3/12/2013, la Giunta Regionale ha approvato il

Dettagli

della L.R. n. 28/2001 e codificato secondo quanto previsto dal D.Lgs. 118/2011;

della L.R. n. 28/2001 e codificato secondo quanto previsto dal D.Lgs. 118/2011; 14208 della L.R. n. 28/2001 e codificato secondo quanto previsto dal D.Lgs. 118/2011; di comunicare la presente deliberazione al Consiglio regionale ai sensi dell art. 42 della L.R. n. 28/2001 e successive

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 11 aprile 2012, n. 682

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 11 aprile 2012, n. 682 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 70 del 16-05-2012 15521 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 11 aprile 2012, n. 682 D.G.R n. 1390/11 - Linee guida per la corretta prescrizione dell Ossigeno

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 14 dicembre 2012, n. 2751

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 14 dicembre 2012, n. 2751 2454 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 14 dicembre 2012, n. 2751 Attuazione del sistema di formazione e di accreditamento dei soggetti abilitati al rilascio dei certificati di sostenibilità degli

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 13 maggio 2008, n. 739. Progetto nazionale Sostegno alle iniziative di

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 13 maggio 2008, n. 739. Progetto nazionale Sostegno alle iniziative di Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 87 del 4-6-2008 10529 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 13 maggio 2008, n. 739 Progetto nazionale Sostegno alle iniziative di controllo del tabagismo:

Dettagli

dott. Fabrizio Nardoni

dott. Fabrizio Nardoni L Assessore alle Risorse Agroalimentari, dott. Fabrizio Nardoni, sulla base dell istruttoria espletata dal Funzionario responsabile della P.O. Produzioni zootecniche, confermata dal Dirigente dell Ufficio

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 14 gennaio

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 14 gennaio 5428 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 19 del 12 02 2014 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 14 gennaio 2014, n. 8 Azione di sistema Welfare to Work Aggiornamento delle indicazioni operative,

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 14 dicembre 2012, n. 2747

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 14 dicembre 2012, n. 2747 2424 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 14 dicembre 2012, n. 2747 Provvedimenti attuativi per il progetto di accoglienza per lavoratori agricoli stagionali immigrati. Linee di indirizzo e disposizioni

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 6 agosto 2014, n. 1819

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 6 agosto 2014, n. 1819 35278 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 135 del 29 09 2014 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 6 agosto 2014, n. 1819 Legge 296/20006, Art. 1 comma 1079. Delimitazione dei territori danneggiati

Dettagli

L'anno 2012 addì 28 del mese di Febbraio, in Bari, nella Sala delle adunanze, si èriunita

L'anno 2012 addì 28 del mese di Febbraio, in Bari, nella Sala delle adunanze, si èriunita REGIONE Deliberazione della Giunta Regionale PUGLIA N. 377 del 28/02/2012 del Registro delle Deliberazioni Codice CIFRA: LLP/DEL/2012/00005 OGGETTO: Approvazione di direttive su procedimenti amministrativi

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 18 novembre 2008, n. 2204

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 18 novembre 2008, n. 2204 21778 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 18 novembre 2008, n. 2204 App. schema di Conv. Per attività di ric. e speriment.ne app. tra Regione Puglia e Consiglio per la Ricerca e la Spe.ne in Agr. (CRA)

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 27 novembre 2015, n. 2063

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 27 novembre 2015, n. 2063 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 159 del 15 12 2015 51165 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 27 novembre 2015, n. 2063 PO FESR 2007/2013 Asse VI. Linea di intervento 6.1 Azione 6.1.13 Fondo

Dettagli

O R I G I N A L E R E G I O N P U G L. Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale

O R I G I N A L E R E G I O N P U G L. Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale R E G I O N P U G L E IA Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale Area: POLITICHE PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE, DELLE PERSONE E DELLE PARI OPPORTUNITA Codice CIFRA: ATP / DEL / 2013 / OGGETTO:

Dettagli

AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE SERVIZIO FORESTE. Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale

AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE SERVIZIO FORESTE. Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale R E G I O N E P U G L I A AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE SERVIZIO FORESTE Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale Codice CIFRA: FOR/ DEL / 2011 /00 OGGETTO: L:R. 18/2000 L.R. 3/2010 Disposizioni

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 4 giugno 2013, n. 1082

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 4 giugno 2013, n. 1082 21908 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 90 del 02-07-2013 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 4 giugno 2013, n. 1082 L.R. n. 33/2006, così come modificata dalla legge 32/2012 - Titolo I

Dettagli

LEGGE REGIONALE 11 dicembre 2013, n. 39

LEGGE REGIONALE 11 dicembre 2013, n. 39 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 166 del 17-12-2013 41605 LEGGE REGIONALE 11 dicembre 2013, n. 39 Tutela delle risorse genetiche autoctone di interesse agrario, forestale e zootecnico. IL

Dettagli

Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale POLITICHE PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE, DELLE PERSONE E DELLE PARI OPPORTUNITA

Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale POLITICHE PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE, DELLE PERSONE E DELLE PARI OPPORTUNITA Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale Area: POLITICHE PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE, DELLE PERSONE E DELLE PARI OPPORTUNITA Servizio: PROGRAMMAZIONE ASSISTENZA TERRITORIALE E PREVENZIONE Codice

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 16 gennaio 2013, n. 3

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 16 gennaio 2013, n. 3 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 16 gennaio 2013, n. 3 Sistema di valutazione del livello di sostenibilità ambientale degli edifici in attuazione della Legge Regionale Norme per l abitare sostenibile

Dettagli

PARTE SECONDA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE - 26 giugno 2007, n. 967

PARTE SECONDA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE - 26 giugno 2007, n. 967 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 110 del 1-8-2007 13791 PARTE SECONDA Deliberazioni del Consiglio e della Giunta DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE - 26 giugno 2007, n. 967 Approvazione

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 4 agosto 2010, n. 1832. Approvazione del progetto esecutivo del Piano di Comunicazione del PSR PUGLIA 2007-2013

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 4 agosto 2010, n. 1832. Approvazione del progetto esecutivo del Piano di Comunicazione del PSR PUGLIA 2007-2013 25258 comma 2 dell articolo 7 del Decreto del Presidente della Giunta Regionale 3 marzo 201, n. 215 - il divieto di bruciare le stoppie e qualsiasi materiale vegetale su tutto il territorio regionale prima

Dettagli

- di pubblicare il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione

- di pubblicare il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione 2405 - di trasmettere, a cura del Servizio Programmazione e Politiche dei Fondi Strutturali, il presente provvedimento alle Aree vaste interessate e al Responsabile della Linea di intervento 2.5; - di

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30 dicembre 2014, n. 2792

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30 dicembre 2014, n. 2792 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30 dicembre 2014, n. 2792 D.G.R. 27 ottobre 2011, n. 2369 Disposizioni in materia vivaistica forestale regionale. Approvazione programmazione attività dei vivai forestali

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30 marzo 2015, n. 620

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30 marzo 2015, n. 620 14227 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30 marzo 2015, n. 620 Accordo ai sensi dell art. 15 della legge n. 241/90 tra il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, la Regione Puglia

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 10 febbraio 2010, n. 353

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 10 febbraio 2010, n. 353 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 35 del 23-02-2010 5943 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 10 febbraio 2010, n. 353 Adesione in qualità di Partecipanti Fondatori alla Fondazione Carnevale

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 10 dicembre 2013, n. 2408

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 10 dicembre 2013, n. 2408 580 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 10 dicembre 2013, n. 2408 P.O. FESR 2007/2013 - Linea di intervento 8.2 - Affidamento dei Servizi di Assistenza Tecnica dell Autorità di Gestione del Programma

Dettagli

L.R. 06 Novembre 2006, n. 15 Disposizioni urgenti in materia di organismi geneticamente modificati (1) SOMMARIO

L.R. 06 Novembre 2006, n. 15 Disposizioni urgenti in materia di organismi geneticamente modificati (1) SOMMARIO L.R. 06 Novembre 2006, n. 15 Disposizioni urgenti in materia di organismi geneticamente modificati (1) SOMMARIO Art. 1 Oggetto e finalità Art. 2 Divieti di coltivazione e di allevamento di OGM. Disposizioni

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 dicembre 2013, n. 2319

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 dicembre 2013, n. 2319 42803 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 dicembre 2013, n. 2319 Recepimento dell Accordo tra Governo, Regioni e Province Autonome del 22 febbraio 2012 sui corsi di formazione abilitanti per l utilizzo

Dettagli

con decreto n.1363 del 27 febbraio 2014 il Ministero DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 marzo 2015, n. 458

con decreto n.1363 del 27 febbraio 2014 il Ministero DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 marzo 2015, n. 458 12757 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 marzo 2015, n. 458 FEI 2013 Az. 9. Progetto COM.IN. 2.0 Competenze per l Integrazione. Presa d atto adesione al progetto e Convenzione di Sovvenzione tra il

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 marzo 2015, n. 544

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 marzo 2015, n. 544 13219 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 marzo 2015, n. 544 Piano regionale di controllo ufficiale sulla presenza di organismi geneticamente modificati (ogm) negli alimenti anni 2015 2018. L Assessore

Dettagli

COMUNE DI CEPRANO. Provincia di Frosinone DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Numero 32 Del 01-04-15

COMUNE DI CEPRANO. Provincia di Frosinone DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Numero 32 Del 01-04-15 COMUNE DI CEPRANO Provincia di Frosinone DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 32 Del 01-04-15 COPIA Oggetto: BILANCIO PARTECIPATIVO ANNO 2015. DETERMINAZIONI L'anno duemilaquindici il giorno uno

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 16 maggio 2011, n. 1101

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 16 maggio 2011, n. 1101 16959 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 16 maggio 2011, n. 1101 DGR 1079/2008. Linee Guida per i siti web delle Aziende ed Istituti Pubblici del SSR e per l utilizzo della posta elettronica certificata.

Dettagli

PARTE SECONDA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 28 novembre 2014, n. 2472

PARTE SECONDA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 28 novembre 2014, n. 2472 587 PARTE SECONDA Deliberazioni del Consiglio e della Giunta DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 28 novembre 2014, n. 2472 L.R. n. 3/2014 Adozione del Regolamento Regionale TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali VISTO il Reg. CE n. 834/2007 del Consiglio del 28 giugno 2007, pubblicato nella GUCE 20 luglio 2007, che detta gli obiettivi ed i principi della produzione biologica nonché le norme di produzione, di etichettatura

Dettagli

DELLA REGIONE PUGLIA

DELLA REGIONE PUGLIA REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE PUGLIA Anno XXXVIII BARI, 20 NOVEMBRE 2007 N. 165 Sede Presidenza Giunta Regionale Deliberazioni del Consiglio e della Giunta Bollettino Ufficiale

Dettagli

Deliberazione del Direttore Generale

Deliberazione del Direttore Generale Deliberazione del Direttore Generale N. 7 /2015 OGGETTO: Attuazione deliberazione della Giunta regionale n. 1695 del 7/8/2012 Sistema Informativo delle Malattie Rare della Regione Puglia Adesione al Registro

Dettagli

PARTE SECONDA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 4 agosto 2009, n. 1441

PARTE SECONDA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 4 agosto 2009, n. 1441 4 PARTE SECONDA Deliberazioni del Consiglio e della Giunta DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 4 agosto 2009, n. 1441 Piano di Tutela delle Acque della Regione Puglia - art. 121 del D. Lgs. n. 152/2006.

Dettagli

VISTO il Regolamento (CE) 882/2004 del Parlamento. Europeo e del Consiglio sull igiene dei prodotti

VISTO il Regolamento (CE) 882/2004 del Parlamento. Europeo e del Consiglio sull igiene dei prodotti elabori, in stretta collaborazione con l autorità europea per la sicurezza alimentare e gli stati membri, un piano generale per la gestione delle crisi riguardanti la sicurezza degli alimenti e dei mangimi;

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 21 ottobre 2014, n. 2166. Trattamento dell iperglicemia nella persona anziana con Diabete Mellito.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 21 ottobre 2014, n. 2166. Trattamento dell iperglicemia nella persona anziana con Diabete Mellito. 43488 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 156 dell 11 11 2014 Nell ambito di una patologia complessa e delicata da gestire come il diabete di tipo 2, esiste una categoria di pazienti che richiede

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 57 del 17-5-2016 23189

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 57 del 17-5-2016 23189 23189 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 26 aprile 2016, n.596 Gestione temporanea dell Azienda agricola di proprietà regionale Fortore. Adozione di schema di avviso di manifestazione di interesse per

Dettagli

STANZIAMENTO: Competenza: euro 18.284,46 Cassa: euro 18.284,46

STANZIAMENTO: Competenza: euro 18.284,46 Cassa: euro 18.284,46 34452 La Dirigente dell Ufficio 4 Dr.ssa Maria De Palma L Assessore relatore sulla base delle risultanze istruttorie di cui innanzi, propone alla Giunta l adozione del seguente atto finale in quanto rientrante

Dettagli

DELLA REGIONE PUGLIA

DELLA REGIONE PUGLIA REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE PUGLIA Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in Abbonamento Postale - 70% - DCB S1/PZ Anno XLII N. 87 BARI, 3 GIUGNO 2011 Sede Presidenza Giunta Regionale

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 23 luglio 2013, n. 1407

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 23 luglio 2013, n. 1407 27945 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 23 luglio 2013, n. 1407 Legge regionale n.14 del 18/12/1991 - Riconoscimento regionale della FIDAS Associazione Dauna Donatori Volontari Sangue - Riapprovazione

Dettagli

implementano i processi di realizzazione del welfare

implementano i processi di realizzazione del welfare 17749 23 - Dirigente pro tempore Regione Puglia - Servizio Sport per Tutti - Maria Grazia Donno o suo delegato Segretario non componente - Funzionario del Servizio Sport per Tutti - Mario Quaranta 4) di

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. Deliberazione della Giunta Provinciale. Registro Delibere di Giunta N. 60

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. Deliberazione della Giunta Provinciale. Registro Delibere di Giunta N. 60 REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone Deliberazione della Provinciale Registro Delibere di N. 60 OGGETTO: Piano Triennale Sperimentale della Disabilità 2011-2013. "Patto tra le parti per la realizzazione

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU9 27/02/2014

REGIONE PIEMONTE BU9 27/02/2014 REGIONE PIEMONTE BU9 27/02/2014 Codice DB1100 D.D. 29 novembre 2013, n. 1138 L.R. n. 63/78 art. 47. Contributi per studi, indagini, ricerche e programmi di sperimentazione agraria applicata. Impegno di

Dettagli

Regione Puglia AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE SERVIZIO ALIMENTAZIONE

Regione Puglia AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE SERVIZIO ALIMENTAZIONE Regione Puglia AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE SERVIZIO ALIMENTAZIONE Determinazione del Dirigente del Servizio Alimentazione N.63 /ALI di registro delle determinazioni Codice CIFRA 155/DIR/2012/000063

Dettagli

Parco Regionale del Matese

Parco Regionale del Matese Provvedimento Presidenziale n. 29 del 6 febbraio 2015 OGGETTO: Avvio delle procedure per la nomina della Giunta dell'ente Parco L anno duemilaquindici, il giorno 6 del mese di febbraio, alle ore dodici,

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE AREA POLITICHE PER LA RIQUALIFICAZIONE, LA TUTELA E LA SICUREZZA AMBIENTALE E PER L ATTUAZIONE DELLE OPERE PUBBLICHE SERVIZIO ECOLOGIA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE Codice CIFRA: ECO/DEL/2014/0000

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 aprile 2015, n. 803

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 aprile 2015, n. 803 20110 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 aprile 2015, n. 803 Indennizzi danni provocati da fauna selvatica protetta (Lupo Canis lupus). Indirizzi, criteri e autorizzazioni. L Assessore alle Risorse

Dettagli

- i requisiti e modalità di iscrizione nel Registro degli operatori del commercio equo solidale;

- i requisiti e modalità di iscrizione nel Registro degli operatori del commercio equo solidale; Deliberazione Giunta Regionale 31 ottobre 2014 n. 2277 Articolo 7 della L.R. 1 agosto 2014, n. 32 "Disposizioni per il sostegno e la diffusione del commercio equo e solidale": Regolamento attuativo. (Puglia,

Dettagli

Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio istruttore. Tipo materia. Privacy

Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio istruttore. Tipo materia. Privacy ATTO DIRIGENZIALE La presente determinazione, ai sensi del comma 3 art. 16 DPGR n. L6!/2008, è pubblicata in data odierna all'albo di questo Servizio dove resterà affissa per dieci giorni lavorativi consecutivi'

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 21 giugno 2011, n. 1381

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 21 giugno 2011, n. 1381 19273 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 21 giugno 2011, n. 1381 Modello di accreditamento della formazione continua della Regione Puglia L Assessore alle Politiche della Salute, Prof. Tommaso Fiore,

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 2 aprile 2014, n. 565

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 2 aprile 2014, n. 565 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 2 aprile 2014, n. 565 Decreto del Ministro della Sanità 15 dicembre 1990 Sistema informativo Malattie infettive, Piano regionale di sorveglianza Speciale Malattie Infettive

Dettagli

Tutela delle risorse genetiche autoctone di interesse agrario e forestale

Tutela delle risorse genetiche autoctone di interesse agrario e forestale LEGGE REGIONALE 22/04/2002, N. 11 Tutela delle risorse genetiche autoctone di interesse agrario e forestale Art. 1 (Finalita ) 1. La Regione autonoma Friuli Venezia Giulia favorisce e promuove, nell ambito

Dettagli

PARTE SECONDA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 26 febbraio 2008, n. 244

PARTE SECONDA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 26 febbraio 2008, n. 244 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 37 del 6-3-2008 5781 PARTE SECONDA Deliberazioni del Consiglio e della Giunta DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 26 febbraio 2008, n. 244 Art. 25, comma

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio 2015, n. 224

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio 2015, n. 224 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio 2015, n. 224 Servizio di monitoraggio dei corpi idrici sotterranei (P.O. FESR 2007/2013 - Asse II Linea di intervento 2.1.) - Azione 2.1.4.). Approvazione

Dettagli

Tutela delle risorse genetiche autoctone di interesse agrario e forestale. Art. 1. (Finalità)

Tutela delle risorse genetiche autoctone di interesse agrario e forestale. Art. 1. (Finalità) Legge regionale 22 aprile 2002, n. 11 Tutela delle risorse genetiche autoctone di interesse agrario e forestale Art. 1 (Finalità) 1. La Regione autonoma Friuli Venezia Giulia favorisce e promuove, nell'ambito

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA

PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE ORIGINALE Seduta del 10/11/2011 n. 425 del Registro deliberazioni Istituzione presso l Istituto di Istruzione Superiore Sen.

Dettagli

adesione da parte di Federmetano e Assogasmetano, con il quale ci si impegna rispettivamente: DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 26 febbraio

adesione da parte di Federmetano e Assogasmetano, con il quale ci si impegna rispettivamente: DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 26 febbraio 9526 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 35 del 12 03 2014 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 26 febbraio 2014, n. 209 Sviluppo della rete di distribuzione del metano per autotrazione sulla

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O M U N E D I A L A (Provincia di Trento) N. 099 Registro delibere Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: Approvazione rendiconti economici relativi alla procedura di rimborso maggiori

Dettagli

- disporre che il presente provvedimento sia pubblicato sul B.U.R.P. ai sensi dell art. 6 della L.R. n. 13/1994.

- disporre che il presente provvedimento sia pubblicato sul B.U.R.P. ai sensi dell art. 6 della L.R. n. 13/1994. Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 33 del 19-02-2010 5599 - disporre che il presente provvedimento sia pubblicato sul B.U.R.P. ai sensi dell art. 6 della L.R. n. 13/1994. Il Segretario della

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 aprile 2015, n. 798

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 aprile 2015, n. 798 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 aprile 2015, n. 798 Approvazione Piano 2015 delle attività ammesse a finanziamento nel settore dello Spettacolo (Regolamento Regionale del 13.04.2007 n. 11 e s.m.,

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio 9458 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio 2015, n. 229 PO FESR 2007 2013. Asse I Linea di Intervento: 6.1 Azione 6.1.1 Avviso D.D. n. 590 del 26.11.2008, pubblicato sul BURP n. 191 del 10.12.2008.

Dettagli

in commercio rilasciata dal Ministero della Sanità.

in commercio rilasciata dal Ministero della Sanità. 3614 quantità o la giacenza di magazzino oltre la quale si rende necessario ordinare le voci di interesse. La definizione di entrambi i parametri dovrà essere curata da farmacisti che integreranno nelle

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 26 aprile 2011, n. 789

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 26 aprile 2011, n. 789 14812 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 77 del 18-05-2011 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 26 aprile 2011, n. 789 Accordi/Intese Stato-Regioni in materia sanitaria. Anno 2010. Recepimento.

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA

PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE ORIGINALE Seduta del 10/11/2011 n.424 del Registro deliberazioni Istituzione presso il Liceo Scientifico Vittorini di Gela dell

Dettagli

9.3.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10 DELIBERAZIONE 28 febbraio 2011, n. 104

9.3.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10 DELIBERAZIONE 28 febbraio 2011, n. 104 9.3.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10 DELIBERAZIONE 28 febbraio 2011, n. 104 Indirizzi per l attività di gestione degli elenchi regionali degli operatori biologici e dei concessionari

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi GIUNTA REGIONALE Atto del Dirigente a firma unica: DETERMINAZIONE n 1031 del 27/01/2016 Proposta: DPG/2016/1111 del 26/01/2016 Struttura proponente: Oggetto:

Dettagli

Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale AREA POLITICHE PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE, DELLE PERSONE E DELLE PARI OPPORTUNITA

Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale AREA POLITICHE PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE, DELLE PERSONE E DELLE PARI OPPORTUNITA R E G I O N E P U G L I A Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale AREA POLITICHE PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE, DELLE PERSONE E DELLE PARI OPPORTUNITA Servizio Assistenza Territoriale Prevenzione

Dettagli

base dell istruttoria effettuata dal funzionario dell Ufficio Osservatorio Fitosanitario, riferisce:

base dell istruttoria effettuata dal funzionario dell Ufficio Osservatorio Fitosanitario, riferisce: base dell istruttoria effettuata dal funzionario dell Ufficio Osservatorio Fitosanitario, riferisce: Visto il D. Lgs. n 214 del 19/08/05 che dispone che i Servizi Fitosanitari Regionali istituiti dal Decreto

Dettagli

vista la Legge Regionale del 7.08.2002, n. 15 Riforma della Formazione Professionale, pubblicata sul BURP n. 104 del 09/08/2002; PARTE SECONDA

vista la Legge Regionale del 7.08.2002, n. 15 Riforma della Formazione Professionale, pubblicata sul BURP n. 104 del 09/08/2002; PARTE SECONDA 1294 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 10 del 18-1-2007 PARTE SECONDA Deliberazioni del Consiglio e della Giunta DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 11 dicembre 2006, n. 1899 Sperimentazione

Dettagli

COMUNE DI SORGONO. (Provincia di Nuoro) VERBALE ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 91

COMUNE DI SORGONO. (Provincia di Nuoro) VERBALE ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 91 COMUNE DI SORGONO (Provincia di Nuoro) VERBALE ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 91 OGGETTO: Attribuzione risorse al Responsabile dell Area Finanziaria per la copertura assicurativa annua

Dettagli

Delibera n. 3 2015. Oggetto: Definizione della controversia GU14 106/2014 XXX /BT ITALIA XXX

Delibera n. 3 2015. Oggetto: Definizione della controversia GU14 106/2014 XXX /BT ITALIA XXX Verbale n. 3 Adunanza del 3 febbraio 2015 L anno duemilaquindici il giorno tre del mese di febbraio alle ore 11,00 in Torino, presso la sede del Corecom, via Lascaris 10, nell apposita sala delle adunanze,

Dettagli

Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori. 14/10/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 82 - Supplemento n.

Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori. 14/10/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 82 - Supplemento n. Regione Lazio Atti della Giunta Regionale e degli Assessori Deliberazione 7 ottobre 2014, n. 647 Istituzione dell'osservatorio regionale per l'attuazione della legge 7 aprile 2014, n. 56 «Disposizioni

Dettagli

la Regione Marche il Provveditorato dell Amministrazione Penitenziaria per le Marche

la Regione Marche il Provveditorato dell Amministrazione Penitenziaria per le Marche ACCORDO tra la Regione Marche e il Provveditorato dell Amministrazione Penitenziaria per le Marche per favorire l inclusione socio-lavorativa di persone sottoposte a provvedimenti dell autorità giudiziaria.

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA

PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE ORIGINALE Seduta del 10/11/2011 n.419 del Registro deliberazioni Istituzione presso l Istituto d Istruzione Secondaria Superiore

Dettagli

DELIBERAZIONE N. DEL FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO FORMAZIONE, RICERCA, SCUOLA, UNIVERSITA

DELIBERAZIONE N. DEL FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO FORMAZIONE, RICERCA, SCUOLA, UNIVERSITA REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. DEL 154 14/04/2015 GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 5412 DEL 09/04/2015 STRUTTURA PROPONENTE Direzione Regionale: Area: FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO Prot.

Dettagli

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME. ORDINE DEL GIORNO IN MATERIA DI OGM Organismi Geneticamente Modificati

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME. ORDINE DEL GIORNO IN MATERIA DI OGM Organismi Geneticamente Modificati MNS2GWÀ1 O Ntt.LÀ SCRUTA DEL l..~pr.z CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 12/49/CR9b/C10 ORDINE DEL GIORNO IN MATERIA DI OGM Organismi Geneticamente Modificati La Conferenza delle Regioni

Dettagli

Area politiche per lo sviluppo rurale Servizio Agricoltura ==========

Area politiche per lo sviluppo rurale Servizio Agricoltura ========== REGIONE PUGLIA Area politiche per lo sviluppo rurale Servizio Agricoltura ========== ORIGINALE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AGRICOLTURA N. 12 del registro delle determinazioni CODICE CIFRA:

Dettagli

H giorno. ^ del mese^^^ anno 2009, presso la sede municipale in piazza Aldo Mora 2, 70010 Casamassima TRA

H giorno. ^ del mese^^^ anno 2009, presso la sede municipale in piazza Aldo Mora 2, 70010 Casamassima TRA 100 IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CENTO COMUNI D'ITALIA SCHEMA PROTOCOLLO D'INTESA Per il progetto '100 E PIÙ' IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER I CITTADINI DI CASAMASSIMA" H giorno. ^ del mese^^^ anno 2009, presso

Dettagli

COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in CLES. Verbale di deliberazione N. 85. della Giunta della Comunità della Val di Non

COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in CLES. Verbale di deliberazione N. 85. della Giunta della Comunità della Val di Non COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in CLES Verbale di deliberazione N. 85 della Giunta della Comunità della Val di Non OGGETTO: Accordo di programma tra la Comunità della Val di Non e la Provincia Autonoma

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O M U N E D I A L A (Provincia di Trento) N. 182 Registro delibere Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: Attivazione iniziativa I diciottenni incontrano le istituzioni L'anno duemilaundici,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. Deliberazione della Giunta Provinciale. Registro Delibere di Giunta N. 96

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. Deliberazione della Giunta Provinciale. Registro Delibere di Giunta N. 96 REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone Deliberazione della Provinciale Registro Delibere di N. 96 OGGETTO: Approvazione "Protocollo d'intesa per lo sviluppo dell'istruzione Tecnica-indirizzo Meccanica

Dettagli

COMUNE DI MONTEFORTE D'ALPONE PROVINCIA DI VERONA

COMUNE DI MONTEFORTE D'ALPONE PROVINCIA DI VERONA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MONTEFORTE D'ALPONE PROVINCIA DI VERONA C O P I A Affissa all'albo Pretorio il 18/06/2015 INCARICO STUDIO ARENA BROKER SRL PER CONSULENZE ASSICURATIVE Nr.

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU7 17/02/2011

REGIONE PIEMONTE BU7 17/02/2011 REGIONE PIEMONTE BU7 17/02/2011 Codice DB1107 D.D. 19 novembre 2010, n. 1316 Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2007-2013 - Ricorso alla procedura negoziata, ai sensi dell'art. 57, comma 2, lettera b)

Dettagli

UNIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA REPUBBLICA ITALIANA

UNIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA REPUBBLICA ITALIANA UNIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA REPUBBLICA ITALIANA Regione Puglia FEASR 2007 -- 2013 Programma di Sviluppo Rurale 22 00 00 77 -- 22 00 11 33 M aa rr zz oo 22 00 11 00 MISURA 114 1. Titolo della Misura Utilizzo

Dettagli