SOLUZIONI PER LE IMPRESE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SOLUZIONI PER LE IMPRESE"

Transcript

1 CNR in PUGLIA 100% RICERCA Scienze bio-agroalimentari Ingegneria, ICT e tecnologie per l energia e i trasporti Scienze fisiche e tecnologie della materia Scienze umane e sociali, patrimonio culturale Dr. Francesca De Leo, PhD Istituto di Biomembrane e BioenergeticaCNR Bari-I Tel ! . Scienze chimiche e tecnologie dei materiali Scienze biomediche SOLUZIONI PER LE IMPRESE Scienze del sistema Terra e tecnologie per l ambiente

2 Il proge*o ILO2 nel CNR Cronogramma proge+o ILO2: Fase 1: Se*embre > Marzo 2012 Fase 2: Maggio > Novembre 2013 I vincitori del bando (Fase 2): CNR Enea Politecnico di Bari Università di Bari Università di Lecce Obbie:vi per il CNR: Dare una significakva evidenza delle competenze e delle stru*ure CNR, colmando un deficit storico in termini di immagine e conoscenza sul territorio. Promuovere la cooperazione bilaterale tra la ricerca pubblica realizzata nel CNR della Regione Puglia ed il sistema industriale; Potenziare in ambito regionale il ruolo di raccordo tra gli intermediari della conoscenza e dell innovazione; Rafforzare le capacità professionali del team ILO; Diffondere i risultak raggiunk sul territorio

3 Il CNR nella Regione Puglia Chi siamo: puglia.cnr.it 6 IsKtuK Nazionali, 19 Unità operakve Potenziale umano: Circa 600 addex (personale di ruolo e a contra*o) Il nostro potenziale innovabvo: A seguito della mappatura della ricerca abbiamo censito: 18 Famiglie di domande di BreveX (4 Scienze Bio- Agroalimentare, 1 Scienze Biomediche, 9 Scienze fisiche e tecnologie della materia, 4 Ingegneria, ICT e tecnologie per l energia e i traspork) 6 spin- off cosktuik Know- how e tecnologie disponibili nei principali se*ori merceologici, afferenk a tux i 7 DiparKmenK del CNR Innescato meccanismi di dialogo e cooperazione tra stru*ure CNR, Confindustria e Aziende

4 Lo scenario prima del proge*o ILO

5 AXvità di formazione e servizi tecnologici offerk dall ILO del CNR al personale CNR Formazione ai ricercatori sulle temabche di trasferimento tecnologico; GIORNATA FORMATIVA SULLA BREVETTAZIONE 5 Dicembre 2011 ore RELATORE Do*. Eugenio Archontopoulos Il sistema di protezione europea e la protezione delle invenzioni so2ware Servizi alla proprietà intelle+uale (ricerche di anteriorità con accesso alla banca dak Orbit/QPAT), primo deposito con convenzioni ad- hoc con studi breve*uali e mandatari abilitak, banca dak brevex CNR; backoffice Ipfolio. A:vità di supporto alle varie azioni, sia di proge*o che degli IsKtuK/Sezioni, e messa a disposizione di strumenk tecnologici quali, ad esempio, l uklizzo delle pia*aforme Business Insight e Market Line (expired dic. 2012) relakve a studi e documenk per le analisi di mercato; Catalogazione ed aggiornamento costante delle informazioni relakve a know- how, brevex, spin- off, diffuse sia a livello regionale (Sistema Puglia/ArK) che di Ente (sito puglia.cnr.it )

6 AZIONE 2 - VALORIZZAZIONE DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE A*raverso il Bando voucher breve*uale a sportello per azione di sostegno alle Università ed EnK Pubblici di ricerca pugliesi nell'ambito del Proge*o ILO2 - Fase 1, sono state accolte 5 domande, di cui 2 a piena Ktolarità CNR e 3 in conktolarità con UNI e UNISALENTO che hanno agevolato il deposito di brevex per axvità sviluppate negli isktuk ITB, ICCOM (2 domande), IMIP, NANO. In quest ulkmo caso l azione ha consenkto all IsKtuto NANO un primo deposito europeo. A*raverso l'azione di sostegno alle Università ed EnK Pubblici di Ricerca pugliesi per incenkvare la protezione della proprietà intelle*uale (Erogazione di servizi per il trasferimento dei brevex al mercato) nell ambito del Proge*o ILO2 Fase 2, sono state accolte 8 domande di cui 6 a piena Ktolarità CNR e 2 in conktolarità con UNI e UNISALENTO che hanno agevolato i brevex sviluppak negli isktuk ITB (x 2 domande), ISPA (x 3 domande), IFN, ICCOM, ITIA. Nel caso di ITIA si è tra*ato di un primo deposito europeo.

7 AZIONE 3 VALORIZZAZIONE E CREAZIONE DI IMPRESA Organizzazione delle Sessioni di accompagnamento e mentoring nel 2012 e nel 2013 per la Start Cup Puglia RisultaK raggiunk da stru*ure CNR in ambito regionale: IL CNR ha vinto nel 2011 la Start Cup Puglia con SM&T (Spin- off del CNR- NANO) nei cui confronk è stato erogato un voucher spin- off nel 2011 IL CNR ha vinto il Premio Nazionale per l Innovazione nel 2010 con Amolab (Spin- off del CNR- IFC) e nel 2012 con Taggalo (Spin- off del CNR- INO) che ha usufruito del voucher spin- off nel 2012 e nel 2013 Nel 2013, il CNR ha ospitato una Pitch Session con Atlante Ventures - San Paolo IMI, Firminia srl e IN (Italian Business Angels Network)

8 . Gli evenb del CNR ILO Il CNR ha partecipato al FesKval dell Innovazione 2010 con uno spazio complessivo di 150 mq suddivisi tra: InnovenBon Area: riservata alle filiere della meccanica e della meccatronica, dell aerospazio, della logiskca, dei nuovi materiali e nanotecnologie, dell ICT. Land Area: dedicata a tu*o ciò che riguarda la terra, la natura e l ambiente dalle biotecnologie e scienze della vita all agroalimentare, all energia e all ambiente. ImaginaBon Area: dedicata ai beni culturali, la comunicazione, la formazione Nell ambito della manifestazione si è svolto l Investment Forum a cui ha partecipato lo spin off SM&T (CNR- NNL, vincitore della Start Cup CNR). Tredici workshop con ricercatori degli IsKtuK del CNR

9 Gli evenb del CNR ILO (2) In occasione delle celebrazioni dei 150 anni dell Unità di Italia a Bari abbiamo organizzato una manifestazione dal Ktolo MADE IN ITALY AGROALIMENTARE Programma: 1 mostra con 20 exhibit per 5 temakche 7 workshop ( visitatori per evento) 4 caffè scienkfici (20 persone per evento) numerosi laboratori per visitatori da 3 a 14 anni vari evenk collaterali. Partner & Sponsor: RisultaB Bari: 4000 visitatori 700 studenk 250 docenk Copertura su carta stampata, Internet e media radiotelevisivi Sedi Bari: Sala Murat, ForKno, Camera di Commercio, Ateneo, Luoghi ritrovo Foggia: Università di Foggia, Parco San Felice Genova: Porto AnKco, FesKval della Scienza CNR, Associazione FesKval della Scienza, Regione Puglia, Provincia Bari, Provincia Foggia, Comune Bari, Comune Foggia, Camera di Commercio di Bari, ARTI, Università di Bari, Università di Foggia, ENEA, Ci*adella della Scienza, Distre*o Agroalimentare Regionale, Confindustria BT, IsKtuto Agronomico Mediterraneo di, Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura, IsKtuto Nazionale di Economia Agraria, ColdireX Puglia, Società Italiana Scienze dell Alimentazione, Gruppo Italiano di Entomologia Forense, Centro di Proge*azione, Design e Tecnologie dei Materiali, Lega Italiana per la Lo*a contro i Tumori, Federazione Italiana Cuochi, AvvocaK dei Consumatori, Masserie DidaXche di Puglia.

10 ILO del CNR- Azioni in corso PREMESSE In base alla DGR Regione Puglia - n del è stata avviata una nuova fase dell Azione "Rete Regionale per il Trasferimento di Conoscenza" prevista nel PPA, Asse 1 del PO- FESR Puglia, in data 30 O*obre 2013 è stato siglato il protocollo d'intesa con ARTI nel ruolo di coordinatore nella filiera regionale dell innovazione, con il CNR ed altri partner, per l'a*uazione di un coordinamento regionale fra gli Uffici (nodi) ILO; AZIONI previste dal CNR per il 2014: il raccordo tra domanda e offerta di innovazione VALBIOR a5raverso sia la promozione delle competenze presen8 nel Sistema Scien8fico, sia la rilevazione dei fabbisogni specifici del sistema produ?vo pugliese; l accompagnamento delle Re8 di Laboratori Pubblici nelle a?vità di raccordo con le PMI pugliesi; la disseminazione dei risulta8 della ricerca verso il sistema socio- economico regionale a5raverso even8 e/o modalità comuni di promozione per massimizzare l impa5o delle a?vità di R&I sulla realtà economica e industriale; la ges8one congiunta della pia5aforma tecnologica cos8tuita dalla rete telema8ca regionale (portale ILO Puglia) per l'uso di strumen8 finalizza8 a rilevazioni, mappature, disseminazione, comunicazione e promozione delle a?vità svolte e dei servizi eroga8 la predisposizione di un catalogo comune dei servizi offer8 nell ambito della valorizzazione della ricerca e del trasferimento tecnologico.

11 Le Azioni in corso Raccordo Ricerca- Impresa L ILO CNR ha individuato in Confindustria Bari- T un partner importante per la valorizzazione dei risultak della ricerca dell Ente: Perché: Confindustria rappresenta un associazione datoriale ben stru*urata, anche sul piano della capacità di supportare i processi di valorizzazione della ricerca, ed è organizzata in sezioni, organizzata in ambik temakci Come: a*raverso l affinamento di un metodo basato sulla domanda tecnologica e lo scoukng tra le competenze all interno dell Ente A*ori: l ufficio ILO del CNR, i rappresentank di Confindustria, i ricercatori e tecnologi dell Ente Contesto: inizialmente all interno di una axvità spontanea e successivamente inquadrato nell ambito di una convenzione operakva a margine dell accordo quadro nazionale Pa*o per l innovazione siglato da CNR e Confindustria

12

13 Le Azioni in corso L ILO CNR ha esteso il rapporto anche a Confindustria Puglia: Perché: Confindustria Puglia, tra i propri obiexvi isktuzionali, ha quello di promuovere lo sviluppo e la crescita del sistema imprenditoriale pugliese imprese a*raverso l uso della ricerca e dell innovazione e agevolare l uso oxmale degli strumenk pubblici e dei fondi a sostegno della R&I delle imprese; Cosa: Supporto tecnico nella definizione di posikon paper relakvi alla Programmazione dei Fondi stru*urali sui temi della Ricera e Innovazione Diffusione e azioni di supporto alla promozione per la partecipazione ai bandi di Horizon 2020 Divulgazione e valorizzazione nell ambito del sistema imprenditoriale pugliese dei risultak della ricerca prodox nel CNR con maggiore enfasi per le axvità svolte negli IsKtuK/Sezioni del CNR della Regione Puglia; Definizione di axvità formakve/informakve finalizzate ad una più efficace conoscenza degli obiexvi della ricerca e delle competenze professionali sviluppate nel CNR con maggiore enfasi alle competenze sviluppate negli IsKtuK/Sezioni del CNR della Regione Puglia;

14 ILO del CNR- Azioni in corso Organizzata dall ARTI su incarico dell Assessorato allo Sviluppo Economico - Area PoliKche per lo Sviluppo Economico, il Lavoro, l Innovazione della Regione Puglia e in collaborazione con le Università pugliesi, il CNR e l'enea, la gara ha l obiexvo di contribuire allo sviluppo regionale di una nuova cultura imprenditoriale basata sull'innovazione, promuovere la nascita sul territorio di imprese innovakve e favorire la crescita economica del sistema produxvo regionale. A parkre dal 17 aprile e fino al 10 luglio sarà possibile candidarsi per Start Cup Puglia 2014 che per questa nuova edizione presenta numerose novità. Si potrà concorrere per una delle 4 in gara (Agrifood- Cleantech, ICT, Industriale e Life science). Anche quest anno il Concorso sarà arkcolato in due fasi, Dall idea al Business Plan e Gara tra Business Plan, ma con nuove opportunità per i partecipank. Nella prima fase (con scadenza 13 giugno 2014) i partecipank potranno registrare la propria idea di business sul sito della manifestazione e potranno essere selezionak per usufruire gratuitamente di uno specifico percorso formakvo per la redazione del business plan. 30 MAGGIO- LABORATORIO c/o il CNR- RI con ATLANTE VENTURES

15 ILO del CNR- Azioni in corso L ARTI (Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione), su impulso del Servizio Ricerca Industriale e Innovazione della Regione Puglia (nota prot. n del 9 aprile 2014), ha recentemente avviato un azione di integrazione delle ReK di Laboratori con la Rete degli ILO (Industrial Liaison Office) pugliesi al fine di potenziare le axvità di promozione e valorizzazione delle stesse ReK di Laboratori presso le imprese pugliesi e svilupparne le interazioni. E stato isktuito un Tavolo Tecnico che dovrà curare la riclassificazione del catalogo delle a*rezzature dei Laboratori, sulla base di informazioni che dovranno risultare facilmente comprensibili, efficaci e ukli per le PMI pugliesi. Al tavolo partecipano i rappresentank di ogni ILO e rappresentank del tessuto imprenditoriale.

16 L intervento regionale ReK di Laboratori ObieXvo strumentale potenziamento infrastru+urale dei centri di ricerca ObieXvo intermedio axvità per con il coinvolgimento dei se+ori produ:vi regionali ObieXvo finale favorire il riposizionamento dei se+ori tradizionali e lo sviluppo dei se+ori innovabvi strategici Fonte- Annamaria FIORE ARTI - Coordinatore AT Re8 di laboratori pubblici di ricerca

17 Gli EPR coinvolk nelle rek: de*agli N. ReB capofila N. ReB capofila 12 4 N. ReB capofila 18 5 N. ReB capofila 6 1 N. ReB capofila 16 6 Fonte- Annamaria FIORE ARTI - Coordinatore AT Re8 di laboratori pubblici di ricerca N. ReB capofila 4 0

18 Interazione ReK- uffici ILO Rete WAFITECH - Laboratorio regionale per le nuove nano e biotecnologie per la filtrazione dell'acqua: design e costruzione di membrane biomimekche per applicazioni industriali, commerciali e ambientali MITT - Materiali innovakvi nanocomposik e tecnologie di trasformazione per applicazioni stru*urali e funzionali AITECH - Tecnologie applicate alla diagnoskca e conservazione del patrimonio costruito: innovazione di strumenk prodox e procedure Uffici ILO conta+ato (n. conta7) ILO CNR (1) ILO ENEA (2) ILO CNR (1) ILO CNR (1) Fonte- Annamaria FIORE ARTI - Coordinatore AT Re8 di laboratori pubblici di ricerca

19 ILO del CNR- Azioni in corso Rilevazione delle Key enabling technologies (KET) nel CNR in Regione Puglia su richiesta di ARTI Solo l IRPI- CNR non ha aderito in assenza di tecnologie sviluppate nell ambito delle KET IsKtuto Beni Archeologici e Monumentali IsKtuto Biomembrane e BioenergeKca IsKtuto Bioscenze E Biorisorse IsKtuto Chimica e ComposK Organometallici IsKtuto Cristallografia IsKtuto Fisiologia Clinica IsKtuto Fotonica e Nanotecnologie IsKtuto Metodologie Inorganiche E Plasmi IsKtuto Microele*ronica e Microsistemi IsKtuto Nanoscienze IsKtuto Nazionale di OXca IsKtuto VALBIOR per Ambiente Marino CosKero IsKtuto per le Applicazioni del Calcolo IsKtuto per le Tecnologie della Costruzione IsKtuto Processi Chimico Fisici IsKtuto Protezione sulle piante IsKtuto Ricerca Acque IsKtuto Scienze delle Produzioni Alimentari IsKtuto Scienze Marine IsKtuto Sistemi IntelligenK per Automazione IsKtuto Tecnologie Biomediche IsKtuto Tecnologie Industriali E Automazione IsKtuto Virologia Vegetale LE LE LE LE LE TA FG

20 ILO del CNR- Azioni in corso Partecipazione per KET degli IsKtuK del CNR- Regione Puglia CNR KET6 - Tecn. Produz. Avanzata KET5 - Mat. AvanzaK KET4 - Fotonica KET3- Biotecn. Industriali KET2 - Nanotecnologie KET 1- Micro e Nanoele*ronica

21 ILO del CNR- Azioni in corso Rilevazione delle Key enabling technologies (KET) nel CNR in Regione Puglia Da8 raccol8 e disponibili in fase di elaborazione: Potenziale umano Competenze tecnologiche acquisite Competenze scien8fiche (pubblicazioni, IF, citazioni) Proge5ualità e risorse economiche disponibili

22 ContaX: h*p://www.ilo- puglia.cnr.it/cnr/ h*p://www.ilopuglia.it/portal/page/portal/ilo2puglia/cnr Via Amendola 122 D O, Bari, Italy Telefono: Mail: puglia.cnr.it

Iniziative e strumenti a supporto della creazione di imprese spin-off nel contesto regionale

Iniziative e strumenti a supporto della creazione di imprese spin-off nel contesto regionale Iniziative e strumenti a supporto della creazione di imprese spin-off nel contesto regionale numeri e considerazioni sull'esperienza pugliese Paolo D Addabbo Le imprese spin-off della ricerca pubblica:

Dettagli

REGIONE PUGLIA. Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione. Premio per l Innovazione Tecnologica. START CUP PUGLIA Edizione 2014

REGIONE PUGLIA. Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione. Premio per l Innovazione Tecnologica. START CUP PUGLIA Edizione 2014 1 REGIONE PUGLIA Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione Premio per l Innovazione Tecnologica START CUP PUGLIA Edizione 2014 Regolamento del concorso Nel quadro delle iniziative programmate

Dettagli

COMUNICATO STAMPA STORIE DI (STRA)ORDINARIA INNOVAZIONE

COMUNICATO STAMPA STORIE DI (STRA)ORDINARIA INNOVAZIONE STORIE DI (STRA)ORDINARIA INNOVAZIONE Domani a Bari in Sala Murat ricercatori, inventori di brevetti e imprenditori di giovani aziende innovative dell agroalimentare pugliese raccontano la propria storia

Dettagli

Creare impresa e diffondere tecnologia a partire dalla ricerca Programma Operativo per la fase 2 del Progetto ILO2

Creare impresa e diffondere tecnologia a partire dalla ricerca Programma Operativo per la fase 2 del Progetto ILO2 FESR - FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO IL LAVORO E L INNOVAZIONE Creare impresa e diffondere tecnologia a partire dalla ricerca Programma Operativo per

Dettagli

Rafforzare il sistema innovativo regionale e le sue filiere: il ruolo dell ARTI. Dott.ssa Adriana Agrimi ARTI 16 Giugno 2008, Bari

Rafforzare il sistema innovativo regionale e le sue filiere: il ruolo dell ARTI. Dott.ssa Adriana Agrimi ARTI 16 Giugno 2008, Bari Rafforzare il sistema innovativo regionale e le sue filiere: il ruolo dell ARTI Dott.ssa Adriana Agrimi ARTI 16 Giugno 2008, Bari Competizione tra territori Vi è una relazione positiva fra dimensione di

Dettagli

Obiettivi operativi Progetti Indicatori di risultato

Obiettivi operativi Progetti Indicatori di risultato Aree Strategiche operativi Progetti Indicatori di risultato 1.1.1 Promuovere la nascita e lo sviluppo di nuove imprese innovative Progetto ILO2- Azione 4: Realizzazione Gara Start Cup Puglia Realizzare

Dettagli

Industrial Liaison Office Università di Sassari. Organizzazione dei servizi di Trasferimento Tecnologico e collegamento Università-Imprese

Industrial Liaison Office Università di Sassari. Organizzazione dei servizi di Trasferimento Tecnologico e collegamento Università-Imprese Industrial Liaison Office Università di Sassari Organizzazione dei servizi di Trasferimento Tecnologico e collegamento Università-Imprese In un'economia basata sulla conoscenza l Università, è chiamata

Dettagli

REGIONE PUGLIA. Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione. Premio per l Innovazione Tecnologica. START CUP PUGLIA Edizione 2015

REGIONE PUGLIA. Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione. Premio per l Innovazione Tecnologica. START CUP PUGLIA Edizione 2015 1 REGIONE PUGLIA Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione Premio per l Innovazione Tecnologica START CUP PUGLIA Edizione 2015 Regolamento del concorso Il Presidente dell Agenzia Regionale per

Dettagli

Le azioni dell ARTI per il TT in Puglia

Le azioni dell ARTI per il TT in Puglia Le azioni dell ARTI per il TT in Puglia Dott.ssa Adriana Agrimi Coordinatore Tecnico ARTI Bari, 18 Febbraio 2009 - Expolavoro ARTI È l Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione l della Puglia

Dettagli

GIOCO DI SQUADRA. Tre Enti: - Assessorato allo Sviluppo Economico della Regione Puglia - Puglia Sviluppo SpA - ARTI Puglia e una sola SQUADRA

GIOCO DI SQUADRA. Tre Enti: - Assessorato allo Sviluppo Economico della Regione Puglia - Puglia Sviluppo SpA - ARTI Puglia e una sola SQUADRA La Puglia per le nuove imprese innovative Il Voucher Spin Off di ILO2 Dott. Stefano Marastoni Resp. Prog. ILO2, ARTI Puglia Copyright 2010 ARTI Puglia - Tutti i diritti riservati. Bari, 23 marzo 2010 Politecnico

Dettagli

Start Cup Sardegna 2013

Start Cup Sardegna 2013 Sardegna 2013 È una competizione promossa dalle Università di Sassari e Cagliari, che premia le migliori idee d impresa innovative e ad alto contenuto di conoscenza espresse in forma di business plan Nasce

Dettagli

Presentazione della Società. Maggio 2014

Presentazione della Società. Maggio 2014 Presentazione della Società Maggio 2014 La Società La Struttura Produttiva Il Sistema di Competenze Il Posizionamento I Dati Economico - Finanziari 2 La Società La Storia 2004 Costituzione della StraDe

Dettagli

Premio Nazionale per l Innovazione 2009

Premio Nazionale per l Innovazione 2009 Premio Nazionale per l Innovazione 2009 Il 4 dicembre Novembre si è tenuto a Perugia l atto conclusivo del Premio Nazionale per l Innovazione, la competizione che ogni anno riunisce i vincitori delle Start

Dettagli

PRAI PROGRAMMA REGIONALE DI AZIONI INNOVATIVE

PRAI PROGRAMMA REGIONALE DI AZIONI INNOVATIVE PRAI PROGRAMMA REGIONALE DI AZIONI INNOVATIVE CHI CON CHI FA CHE COSA COME DOCUMENTAZIONE Denominazione soggetto CHI PRAI - Programma per l innovazione e il miglioramento del rapporto industria-ricerca

Dettagli

RETI DI LABORATORI PUBBLICI DELLA REGIONE PUGLIA

RETI DI LABORATORI PUBBLICI DELLA REGIONE PUGLIA RETI DI LABORATORI PUBBLICI DELLA REGIONE PUGLIA Statistiche A cura di Annamaria Fiore Editing a cura di Annamaria Monterisi ARTI Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione Copyright 2011 ARTI

Dettagli

CApitolo 7 la ricerca nel CAmpo delle scienze della vita

CApitolo 7 la ricerca nel CAmpo delle scienze della vita Capitolo 7 La ricerca nel campo delle scienze della vita 7. la ricerca nel campo delle scienze della vita Promozione e valorizzazione della ricerca per il Sistema sanitario regionale In ambito di promozione

Dettagli

Curriculum Vitae Europeo

Curriculum Vitae Europeo Curriculum Vitae Europeo Informazioni personali Cognome Nome Indirizzo Via Lepanto n 37 70043 Monopoli (BA) (Italia) Telefono + 39 80 777660 FAX + 39 80 9301591 Cellulare E-mail PEC Cittadinanza 39 338

Dettagli

RETI T I DI D LAB A O B R O AT A O T R O I I P U P BB B L B IC I I I D E D LLA

RETI T I DI D LAB A O B R O AT A O T R O I I P U P BB B L B IC I I I D E D LLA RETI DILABORATORI PUBBLICI DELLA REGIONE PUGLIA PACCHETTO INNOVAZIONE Bari, 6 dicembre 2011 Reti per il rafforzamento del potenziale tecnologico regionale L azione (II Atto Integrativo dell APQ Ricerca

Dettagli

Regione Puglia. Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione DECRETO PRESIDENZIALE

Regione Puglia. Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione DECRETO PRESIDENZIALE Regione Puglia Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione DECRETO PRESIDENZIALE N. 133 di repertorio OGGETTO: Progetto Seconda fase del Progetto ILO2 - Creare impresa e diffondere tecnologia a

Dettagli

Regione Puglia. Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione DECRETO PRESIDENZIALE

Regione Puglia. Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione DECRETO PRESIDENZIALE Regione Puglia Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione DECRETO PRESIDENZIALE N. 041 di repertorio OGGETTO: Progetto Seconda fase del Progetto ILO2 - Creare impresa e diffondere tecnologia a

Dettagli

BANDO COOPSTARTUP PUGLIA 2014 Incubatore diffuso di impresa cooperativa

BANDO COOPSTARTUP PUGLIA 2014 Incubatore diffuso di impresa cooperativa BANDO COOPSTARTUP PUGLIA 2014 Incubatore diffuso di impresa cooperativa 1. DESCRIZIONE E OBIETTIVO Coopstartup Puglia è un progetto di Legacoop Puglia per la nascita di nuove idee di impresa improntate

Dettagli

IL SOSTEGNO DELLA REGIONE TOSCANA ALLA CREAZIONE DI IMPRESE INNOVATIVE. Prato, 16 novembre 2015

IL SOSTEGNO DELLA REGIONE TOSCANA ALLA CREAZIONE DI IMPRESE INNOVATIVE. Prato, 16 novembre 2015 IL SOSTEGNO DELLA REGIONE TOSCANA ALLA CREAZIONE DI IMPRESE INNOVATIVE Prato, 16 novembre 2015 Decreto di indizione n. 4123 del 10.08.2015 Finalità del bando rafforzare l innovazione del sistema imprenditoriale

Dettagli

START CUP CALABRIA 2015 REGOLAMENTO. Articolo 1. Definizione dell iniziativa

START CUP CALABRIA 2015 REGOLAMENTO. Articolo 1. Definizione dell iniziativa START CUP CALABRIA 2015 REGOLAMENTO Articolo 1 Definizione dell iniziativa La Start Cup Calabria 2015 (in breve: SCC) è una competizione tra persone quali studenti, laureati, ricercatori, docenti, neo-imprenditori

Dettagli

Start Cup Sardegna 2013. Da un idea innovativa all impresa vincente. Prof. Donatella Spano Dott. Francesco Meloni

Start Cup Sardegna 2013. Da un idea innovativa all impresa vincente. Prof. Donatella Spano Dott. Francesco Meloni Start Cup Sardegna 2013 Da un idea innovativa all impresa vincente Prof. Donatella Spano Dott. Francesco Meloni 11 aprile 2013 Start Cup Sardegna 2013 È una competizione promossa dalle Università di Sassari

Dettagli

Regione Puglia. Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione DECRETO PRESIDENZIALE

Regione Puglia. Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione DECRETO PRESIDENZIALE Regione Puglia Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione N. 096 di repertorio DECRETO PRESIDENZIALE OGGETTO: Progetto Seconda fase del Progetto ILO2 - Creare impresa e diffondere tecnologia a

Dettagli

Le Strategie di Specializzazione Intelligente: il ruolo dei cluster e dei distre5 tecnologici

Le Strategie di Specializzazione Intelligente: il ruolo dei cluster e dei distre5 tecnologici Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Le Strategie di Specializzazione Intelligente: il ruolo dei cluster e dei distre5 tecnologici Rovereto, Marzo 2015 Indice

Dettagli

Rete regionale Bellacoopia

Rete regionale Bellacoopia Rete regionale Bellacoopia Il proge)o Bellacoopia è uno degli interven4 strategici di diffusione della cultura coopera4va del sistema Legacoop Emilia Romagna. Si rivolge al mondo della scuola e ha l obie@vo

Dettagli

INDICE. Criteri di ammissione. Modalità di partecipazione Validità del regolamento Trattamento e tutela dei dati personali

INDICE. Criteri di ammissione. Modalità di partecipazione Validità del regolamento Trattamento e tutela dei dati personali Regolamento Molise Start Cup 2015 INDICE Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 Art. 10 Art. 11 Art. 12 Definizione dell iniziativa e promotori Obiettivi e principi Rapporti con

Dettagli

Opportunità finanziarie e. e Brevetti. Possibili canali di finanziamento ed registrazione e lo sviluppo di marchi e brevetti

Opportunità finanziarie e. e Brevetti. Possibili canali di finanziamento ed registrazione e lo sviluppo di marchi e brevetti Opportunità finanziarie e agevolazioni per la registrazione ione el industrializzazione di Marchi e Brevetti Possibili canali di finanziamento ed incentivo disponibili per la registrazione e lo sviluppo

Dettagli

La grande transizione del sistema Puglia

La grande transizione del sistema Puglia Puglia, terra di opportunità Assessorato allo Sviluppo Economico Milano, 3 luglio 2008 Puglia: dati rilevanti Puglia Italia % Popolazione (2005) PIL 2004 ( mln.) di cui: agricoltura industria servizi 4.070.000

Dettagli

Regione Puglia. Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione DECRETO PRESIDENZIALE

Regione Puglia. Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione DECRETO PRESIDENZIALE Regione Puglia Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione DECRETO PRESIDENZIALE N. 135 di repertorio OGGETTO: Progetto Seconda fase del Progetto ILO2 - Creare impresa e diffondere tecnologia a

Dettagli

POR FESR FVG 2014-2020

POR FESR FVG 2014-2020 { POR FESR FVG 2014-2020 Investimenti a favore { della crescita e dell occupazione 5 assi tematici (231 meuro) Asse 1 Rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l innovazione: 77 meuro Asse 2 Promuovere

Dettagli

Protocollo d 'Intesa

Protocollo d 'Intesa . l l ' P~. tjrtj. ~'f /.Ao RQ{>. e+j R.~\~ N..286~ ja,o Protocollo d 'Intesa Tra Regione Puglia e Consiglio nazionale delle Ricerche La Regione Puglia (C.F. 80017210727), di seguito Regione, nella persona

Dettagli

Presentazione della Società. Novembre 2015

Presentazione della Società. Novembre 2015 Presentazione della Società La Storia La Società La Struttura Produttiva Il Sistema di Competenze Il Posizionamento 2 2004 Costituzione della StraDe s.r.l. ad opera di Massimo Dell Erba e Veronica Montanaro

Dettagli

Regione Puglia. Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione DECRETO PRESIDENZIALE

Regione Puglia. Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione DECRETO PRESIDENZIALE Regione Puglia Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione DECRETO PRESIDENZIALE N. 011 di repertorio OGGETTO: Progetto Seconda fase del Progetto ILO2 - Creare impresa e diffondere tecnologia a

Dettagli

La cooperazione tra PMI e Centri di Ricerca per l innovazione.

La cooperazione tra PMI e Centri di Ricerca per l innovazione. La cooperazione tra PMI e Centri di Ricerca per l innovazione. Treviso, 24 febbraio 2015 Smart Specialisation Strategy Rappresenta il rafforzamento delle specializzazioni del territorio e la promozione

Dettagli

1^ edizione regionale REGOLAMENTO INDICE

1^ edizione regionale REGOLAMENTO INDICE 1^ edizione regionale REGOLAMENTO INDICE 1. Definizione del progetto e obiettivi 2. Destinatari 3. Progetti ammissibili 4. Servizi offerti e premi 5. Termini e modalità di presentazione della domanda 6.

Dettagli

COMITATO TECNICO LAZIO PER EXPO 2015

COMITATO TECNICO LAZIO PER EXPO 2015 Gianfranco Castelli COMITATO TECNICO LAZIO PER EXPO 2015 Linee di indirizzo 8 febbraio 2013 «Nutrire il pianeta. Energia per la vita» è il tema dell Esposizione Universale - Expo 2015 che sarà inaugurata

Dettagli

ARTIREPORT I BREVETTI IN PUGLIA REGIONE PUGLIA. Agenzia regionale per la tecnologia e l innovazione. Unione Europea

ARTIREPORT I BREVETTI IN PUGLIA REGIONE PUGLIA. Agenzia regionale per la tecnologia e l innovazione. Unione Europea ARTIREPORT I BREVETTI IN PUGLIA Unione Europea REGIONE PUGLIA Agenzia regionale per la tecnologia e l innovazione ARTIREPORT I BREVETTI IN PUGLIA Settembre 2015 A cura di: Tommaso Savino, Stefania Losurdo

Dettagli

Un esperienza pilota in Italia: la Rete ILO Puglia

Un esperienza pilota in Italia: la Rete ILO Puglia Un esperienza pilota in Italia: la Rete ILO Puglia 18 Adriana Agrimi, Paolo D Addabbo e Stefano Marastoni Punti chiave > Promuovere e consolidare il sistema di innovazione regionale > Coordinamento inter-universitario

Dettagli

I Distretti di Alta Tecnologia e le aggregazioni territoriali di ricerca: Il Distretto H-BIO

I Distretti di Alta Tecnologia e le aggregazioni territoriali di ricerca: Il Distretto H-BIO RICERCA, INNOVAZIONE E COMPETITIVITÀ: QUALI VANTAGGI PER IL PAESE E PER I PAZIENTI? 3 dicembre, Palazzo Marini, Roma I Distretti di Alta Tecnologia e le aggregazioni territoriali di ricerca: Il Distretto

Dettagli

Fiera di Bologna 29-30- 31 O4obre 2012. Con il patrocinio di

Fiera di Bologna 29-30- 31 O4obre 2012. Con il patrocinio di Fiera di Bologna 29-30- 31 O4obre 2012 Con il patrocinio di Un obiettivo ambizioso: raccogliere a Bologna le soluzioni più intelligenti per le città intelligenti IMG CC by Perry French Smart City Exhibition:

Dettagli

Regolamento del Concorso INTRAPRENDERE A MODENA L IDEA SI FA IMPRESA VII a EDIZIONE 2013-2014

Regolamento del Concorso INTRAPRENDERE A MODENA L IDEA SI FA IMPRESA VII a EDIZIONE 2013-2014 Regolamento del Concorso INTRAPRENDERE A MODENA L IDEA SI FA IMPRESA VII a EDIZIONE 2013-2014 ARTICOLO 1 Definizione iniziativa Il Concorso Intraprendere a Modena, ha l obiettivo di premiare e sostenere

Dettagli

Agenda Digitale del Veneto: le infrastru3ure digitali e non solo

Agenda Digitale del Veneto: le infrastru3ure digitali e non solo Agenda Digitale del Veneto: le infrastru3ure digitali e non solo Tasso Elvio Regione del Veneto Sezione Sistemi Informa5vi Agenda Digitale del Polesione Rovigo 25 se

Dettagli

Incubatore d impresa. Per sostenere le nuove idee imprenditoriali

Incubatore d impresa. Per sostenere le nuove idee imprenditoriali Incubatore d impresa Per sostenere le nuove idee imprenditoriali PRESENTAZIONE DELLA BUONA PRATICA L alta mortalità delle imprese nei primi anni di vita è spesso dovuta a una scarsa programmazione prospettica

Dettagli

Ministero del Commercio Internazionale

Ministero del Commercio Internazionale Ministero del Commercio Internazionale La missione SPRINT Puglia è lo sportello operativo a livello regionale, per promuovere e favorire l accesso delle PMI e degli operatori economici pugliesi ad iniziative,

Dettagli

Una nuova generazione di politiche della domanda.

Una nuova generazione di politiche della domanda. Una nuova generazione di politiche della domanda. Prof. Mario Calderini School of Management Politecnico di Milano Consigliere del Ministro per le politiche di Ricerca Le politiche della domanda nella

Dettagli

VI CHINA-ITALY INNOVATION FORUM - CIIF IX SINO ITALIAN EXCHANGE EVENT SIEE

VI CHINA-ITALY INNOVATION FORUM - CIIF IX SINO ITALIAN EXCHANGE EVENT SIEE VI CHINA-ITALY INNOVATION FORUM - CIIF IX SINO ITALIAN EXCHANGE EVENT SIEE Call per la partecipazione alla China Italy Science, Technology & Innovation Week 2015 per promuovere la collaborazione italo-cinese

Dettagli

Il Percorso partecipativo per la Smart Specialization Strategy pugliese

Il Percorso partecipativo per la Smart Specialization Strategy pugliese 4 luglio 2013 Il Percorso partecipativo per la Smart Specialization Strategy pugliese Regione Puglia Area Politiche per lo Sviluppo economico, il Lavoro e l Innovazione Servizio Ricerca industriale e Innovazione

Dettagli

Start up e innovazione: novità è opportunità per il 2015

Start up e innovazione: novità è opportunità per il 2015 Start up e innovazione: novità è opportunità per il 2015 Mercoledì 11 febbraio Dott. Matteo Farina Progetti di Sviluppo Banco Popolare Confindustria Firenze Banco Popolare e innovazione tecnologica: un

Dettagli

Società per la Gestione dell Incubatore di Imprese e per il Trasferimento Tecnologico dell Università degli Studi di Torino Scarl 2i3T

Società per la Gestione dell Incubatore di Imprese e per il Trasferimento Tecnologico dell Università degli Studi di Torino Scarl 2i3T Società per la Gestione dell Incubatore di Imprese e per il Trasferimento Tecnologico dell Università degli Studi di Torino Scarl 2i3T 1. L Incubatore 2i3T SOCIETÀ PER LA GESTIONE DELL INCUBATORE DI IMPRESE

Dettagli

UNICREDIT START LAB. Country Development Plans Territorial & Sectorial Development Plans

UNICREDIT START LAB. Country Development Plans Territorial & Sectorial Development Plans UNICREDIT START LAB Country Development Plans Territorial & Sectorial Development Plans UNICREDIT e L'INNOVAZIONE: UN APPROCCIO STRUTTURATO VERSO LE STARTUP 6 Exit 1 Concepimento Idee STARTUP 2 Sviluppo

Dettagli

Smart&Start Italia D.M. 24 settembre 2014. NETVAL Winter School 27 marzo 2015

Smart&Start Italia D.M. 24 settembre 2014. NETVAL Winter School 27 marzo 2015 Smart&Start Italia D.M. 24 settembre 2014 NETVAL Winter School 27 marzo 2015 Smart&Start Italia Per favorire la diffusione di nuova imprenditorialità legata all economia digitale, per sostenere le poli3che

Dettagli

Cod.52_14 SERVIZI DI CONSULENZA IN MATERIA DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE PER IPS INNOVA.RE SCHEDA TECNICA LOTTO 1 E LOTTO 2

Cod.52_14 SERVIZI DI CONSULENZA IN MATERIA DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE PER IPS INNOVA.RE SCHEDA TECNICA LOTTO 1 E LOTTO 2 Cod.52_14 SERVIZI DI CONSULENZA IN MATERIA DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE PER IPS INNOVA.RE SCHEDA TECNICA LOTTO 1 E LOTTO 2 Premessa Il Progetto INNOVA.Re - P.O.R. Sardegna 2007/2013 è un modello di cooperazione

Dettagli

L esperienza della Rete Alta Tecnologia e la Strategia Regionale di Smart Specialisation RIS3ER. ASTER all rights reserved

L esperienza della Rete Alta Tecnologia e la Strategia Regionale di Smart Specialisation RIS3ER. ASTER all rights reserved L esperienza della Rete Alta Tecnologia e la Strategia Regionale di Smart Specialisation RIS3ER ASTER all rights reserved Priorità A. Rafforzare la capacità innovativa dei sistemi industriali consolidati

Dettagli

POR 2014 2020 ASSE I SERVIZI INNOVATIVI

POR 2014 2020 ASSE I SERVIZI INNOVATIVI POR 2014 2020 ASSE I SERVIZI INNOVATIVI REGIONE TOSCANA - INCENTIVI ALLE PMI PER L ACQUISIZIONE DI SERVIZI INNOVATIVI BENEFICIARI PMI in forma singola o associata, aventi sede o unità locale destinataria

Dettagli

La programmazione UE 2014-2020 per una crescita sostenibile e solidale

La programmazione UE 2014-2020 per una crescita sostenibile e solidale La programmazione UE 2014-2020 per una crescita sostenibile e solidale Il Consiglio dell Unione europea ha adottato a dicembre 2013 il Regolamento relativo al Quadro Finanziario Pluriennale per il periodo

Dettagli

Il Made in Italy in India PROGRAMMA STRAORDINARIO DI PROMOZIONE

Il Made in Italy in India PROGRAMMA STRAORDINARIO DI PROMOZIONE Il Made in Italy in India PROGRAMMA STRAORDINARIO DI PROMOZIONE promosso e finanziato dal IL MERCATO Il sistema economico indiano sta progressivamente cambiando forma: da economia rigidamente pianificata,

Dettagli

Alcune sfide europee dell innovazione energetica italiana

Alcune sfide europee dell innovazione energetica italiana Alcune sfide europee dell innovazione energetica italiana Prof. Ing. Massimo La Scala Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell Informazione Politecnico di Bari Roma, 22 maggio 2014 Key Enabling Technologies

Dettagli

A Biomed Kind of Island. Giuseppe Serra Sardegna Ricerche

A Biomed Kind of Island. Giuseppe Serra Sardegna Ricerche A Biomed Kind of Island Giuseppe Serra Sardegna Ricerche MISSION SARDEGNA RICERCHE L Agenzia del Governo Regionale per l innovazione e la R&S Supportare il Governo Regionale nell attuazione delle politiche

Dettagli

Ricerca e Innovazione: Le sinergie tra la Smart Specialisation Strategy e Horizon 2020

Ricerca e Innovazione: Le sinergie tra la Smart Specialisation Strategy e Horizon 2020 Ricerca e Innovazione: Le sinergie tra la Smart Specialisation Strategy e Horizon 2020 Esempio di programmazione Regionale Roma, 09 luglio 2014 Armando De Crinito Direttore Vicario DG Attività Produttive

Dettagli

START CUP LAZIO 2011

START CUP LAZIO 2011 START CUP LAZIO 2011 COMPETIZIONE LOCALE CONNESSA AL WORKING CAPITAL - PNI 2011 PREMIO NAZIONALE PER L INNOVAZIONE AVVISO Articolo 1 Definizione dell'iniziativa Il Concorso è una competizione tra progetti

Dettagli

5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO

5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO 5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO RAT - Linea d indirizzo Rapporti con il territorio Missione, visione e valori dell Ateneo: La Linea d indirizzo Rapporti con il territorio

Dettagli

workshop: GSE Corrente incontra le imprese italiane

workshop: GSE Corrente incontra le imprese italiane Milan, 9 May 2014 workshop: GSE Corrente incontra le imprese italiane il GSE con Corrente aggrega e promuove la filiera italiana delle tecnologie sostenibili Il Supporto alla filiera Alla luce degli impegni

Dettagli

Università degli Studi di Cagliari Direzione per le Relazioni con il territorio, l innovazione e lo sviluppo.

Università degli Studi di Cagliari Direzione per le Relazioni con il territorio, l innovazione e lo sviluppo. Università degli Studi di Cagliari Direzione per le Relazioni con il territorio, l innovazione e lo sviluppo. L Università di Cagliari, al pari delle altre Università italiane, è chiamata ad un rinnovato

Dettagli

Nuove prospettive nell impostazione della formazione per l impresa: L esperienza di ComoNExT

Nuove prospettive nell impostazione della formazione per l impresa: L esperienza di ComoNExT Nuove prospettive nell impostazione della formazione per l impresa: L esperienza di ComoNExT 26 novembre 2014 Come è cambiato il mondo del lavoro Mio padre ha iniziato a lavorare alla Roche nel 1948 ed

Dettagli

START CUP CALABRIA 2016 REGOLAMENTO

START CUP CALABRIA 2016 REGOLAMENTO START CUP CALABRIA 2016 REGOLAMENTO Articolo 1 Definizione dell iniziativa La Start Cup Calabria 2016 (in breve: SCC) è una competizione tra studenti, laureati, ricercatori, docenti, neoimprenditori che

Dettagli

INDICE. Definizione dell iniziativa Obiettivi e Principi Rapporti con il territorio e con la comunità economica e finanziaria Organi e responsabilità

INDICE. Definizione dell iniziativa Obiettivi e Principi Rapporti con il territorio e con la comunità economica e finanziaria Organi e responsabilità Regolamento Molise Start Cup 2014 INDICE Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 Art. 10 Art. 11 Definizione dell iniziativa Obiettivi e Principi Rapporti con il territorio e con

Dettagli

Smart Specialisation Strategy: valorizzare le aree di specializzazione territoriale

Smart Specialisation Strategy: valorizzare le aree di specializzazione territoriale Smart Specialisation Strategy: valorizzare le aree di specializzazione territoriale Bernardino D Auria, Invitalia 27 novembre 2014 Il Progetto S3 a supporto delle politiche di ricerca e innovazione Il

Dettagli

Il supporto alle imprese in ambito REACH

Il supporto alle imprese in ambito REACH Il supporto alle imprese in ambito REACH Milano, 5 Dicembre 2014 Francesca Carfì ENEA UTTAMB ESP Ministero dello Sviluppo Economico I compif del Ministero Sviluppo Economico! creazione e ges,one dell Helpdesk

Dettagli

Polo formativo per l IFTS Economia del Mare FORMARE. Azione di sistema numero 2. Piano di promozione comunicazione e sensibilizzazione.

Polo formativo per l IFTS Economia del Mare FORMARE. Azione di sistema numero 2. Piano di promozione comunicazione e sensibilizzazione. Polo formativo per l IFTS Economia del Mare FORMARE Azione di sistema numero 2 Piano di promozione comunicazione e sensibilizzazione dell utenza 1 INDICE 1. Premessa...3 2. Obiettivi comunicativi...4 3.

Dettagli

Toscana Life Sciences è una Fondazione senza scopo di lucro costituita nel 2005

Toscana Life Sciences è una Fondazione senza scopo di lucro costituita nel 2005 Ente: TLS - TOSCANA LIFE SCIENCES Rappresentante nell Organo Gestionale: Carla Ghelardini Periodo di competenza: anno 2013 A - IDENTITÀ Toscana Life Sciences è una Fondazione senza scopo di lucro costituita

Dettagli

La Camera di commercio di Torino e la Proprietà industriale 1

La Camera di commercio di Torino e la Proprietà industriale 1 La Camera di commercio di Torino e la Proprietà industriale 1 Settore Proprietà industriale Centro PATLIB Camera di commercio di Torino Via San Francesco da Paola, 24 10123 Torino e-mail brevetti.marchi@to.camcom.it

Dettagli

SMARTcup Liguria 2015 Regolamento

SMARTcup Liguria 2015 Regolamento SMARTcup Liguria 2015 Regolamento Art. 1 - Oggetto e Finalità dell'iniziativa SMARTcup Liguria, edizione 2015, è promossa dalla Regione Liguria e gestita da FI.L.S.E. S.p.a.. L iniziativa intende favorire

Dettagli

CALL FOR THE ENTREPRENEURS OF THE FUTURE REGOLAMENTO

CALL FOR THE ENTREPRENEURS OF THE FUTURE REGOLAMENTO CALL FOR THE ENTREPRENEURS OF THE FUTURE IN THE AGROFOOD AND LIFE SCIENCES SECTOR 2014 REGOLAMENTO Art. 1 Definizione e obiettivi Con il progetto Alimenta 2 Talent 2014 l Incubatore d impresa Alimenta

Dettagli

REGIONE PUGLIA. Azione di sostegno alle Università e Centri di Ricerca pubblici pugliesi

REGIONE PUGLIA. Azione di sostegno alle Università e Centri di Ricerca pubblici pugliesi REGIONE PUGLIA Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione Azione di sostegno alle Università e Centri di Ricerca pubblici pugliesi per incentivare la protezione della proprietà intellettuale (cd.

Dettagli

I s er e vi v zi z a s up u p p o p rto d e d l e la p a p rtec e ipa p zi z one n e d e d l e le

I s er e vi v zi z a s up u p p o p rto d e d l e la p a p rtec e ipa p zi z one n e d e d l e le I servizi a supporto della partecipazione delle imprese in Emilia-Romagna 24 gennaio 2014 ASTER ASTER Scienza Tecnologia Impresa Consorzio tra la Regione Emilia-Romagna, le Università, gli Enti di ricerca

Dettagli

Fi.La.S. Finanziaria Laziale di Sviluppo S.p.a. Stefano Turi. Il supporto regionale alle PMI in linea con le strategie di Europa 2020.

Fi.La.S. Finanziaria Laziale di Sviluppo S.p.a. Stefano Turi. Il supporto regionale alle PMI in linea con le strategie di Europa 2020. Fi.La.S. Finanziaria Laziale di Sviluppo S.p.a. Stefano Turi Il supporto regionale alle PMI in linea con le strategie di Europa 2020 Roma, 27 V 2011 Europa 2020 Nuovo contesto ed orientamenti sull innovazione

Dettagli

BIC 2.0 - Innovazione d impresa. Genova, 6 giugno 2014

BIC 2.0 - Innovazione d impresa. Genova, 6 giugno 2014 BIC 2.0 - Innovazione d impresa Genova, 6 giugno 2014 La rete regionale degli Incubatori innovativi d impresa di FILSE Gli Incubatori liguri sono stati avviati fin dal 1987 con l apertura del primo centro

Dettagli

EXPO E TERRITORI. Viaggio alla scoperta dei tesori nascos2 e delle eccellenze agroalimentari d Italia (inizia&va n. 24 di Agenda Italia 2015)

EXPO E TERRITORI. Viaggio alla scoperta dei tesori nascos2 e delle eccellenze agroalimentari d Italia (inizia&va n. 24 di Agenda Italia 2015) 1. EXPO E TERRITORI In vista di EXPO Milano 2015, l Esposizione Universale che l Italia ospiterà tra maggio e o

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA FESR 2007-2013 CCI N 2007 IT 161 PO 008 (Aprile 2013) 1/373 Sperimentale secondo le modalità previste dalla Comunicazione

Dettagli

ISTRUZIONE FORMAZIONE LAVORO UN INTEGRAZIONE POSSIBILE. Filiera Agroalimentare

ISTRUZIONE FORMAZIONE LAVORO UN INTEGRAZIONE POSSIBILE. Filiera Agroalimentare ISTRUZIONE FORMAZIONE LAVORO UN INTEGRAZIONE POSSIBILE Filiera Agroalimentare Dr.ssa Grazia E. PEDICINI - Dirigente Scolastico I.I.S. Galilei Vetrone di BN - Coordinatore Polo Formativo Regionale IFTS

Dettagli

Flavio Corradini Università di Camerino, rettore@unicam.it

Flavio Corradini Università di Camerino, rettore@unicam.it START UP & SPIN OFF: dalla ricerca, al prodotto, al mercato Flavio Corradini Università di Camerino, rettore@unicam.it START UP & SPIN OFF UNIVERSITARI Quando i risultati della ricerca diventano prodotti

Dettagli

ESPERIENZE DI POLITICHE DI CLUSTERING IN REGIONE PIEMONTE

ESPERIENZE DI POLITICHE DI CLUSTERING IN REGIONE PIEMONTE 1 ESPERIENZE DI POLITICHE DI CLUSTERING IN REGIONE PIEMONTE Torino, 5 Giugno 2013 Innovation Day Erica Gay Regione Piemonte - Dirigente Settore Innovazione, Ricerca e Competitività 1 I Clusters nelle politiche

Dettagli

Piano di Azione 2015. Rita Alù Settore Pubblico e Sviluppo del Territorio UniCredit-Region Sicilia

Piano di Azione 2015. Rita Alù Settore Pubblico e Sviluppo del Territorio UniCredit-Region Sicilia Piano di Azione 2015 Rita Alù Settore Pubblico e Sviluppo del Territorio UniCredit-Region Sicilia Catania, 31 marzo 2015 INDICE INNOVAZIONE E STARTUP: UniCredit Start Lab 2015 e Growth for Sicily Innovation

Dettagli

Piattaforma di servizi per operatori del food e del turismo di qualità italiano.

Piattaforma di servizi per operatori del food e del turismo di qualità italiano. Piattaforma di servizi per operatori del food e del turismo di qualità italiano. Gli operatori del Food e del turismo da oggi possono. gestire la loro impresa pensando solo alla qualità, allo sviluppo

Dettagli

Giuseppe Martini Ricerca scientifica nel campo della salute umana come leva per lo sviluppo del territorio

Giuseppe Martini Ricerca scientifica nel campo della salute umana come leva per lo sviluppo del territorio i La Città della Salute e della Ricerca Sesto San Giovanni 27 novembre 2015 Giuseppe Martini Ricerca scientifica nel campo della salute umana come leva per lo sviluppo del territorio i distretti industriali

Dettagli

Interventi a sostegno della nascita e lo sviluppo di nuove imprese innovative

Interventi a sostegno della nascita e lo sviluppo di nuove imprese innovative POR FESR SARDEGNA 2007 2013 Asse VI Competitività Interventi a sostegno della nascita e lo sviluppo di nuove imprese innovative Le opportunità localizzative offerte dal Parco scientifico e tecnologico

Dettagli

Il Dottorato di Ricerca in Campania per il settore chimico e biotecnologico

Il Dottorato di Ricerca in Campania per il settore chimico e biotecnologico La formazione post lauream in Italia e le interrelazioni con le Imprese Università di Salerno, Aula Magna Campus di Fisciano, 4 Luglio 2014 Il Dottorato di Ricerca in Campania per il settore chimico e

Dettagli

WAI - Women Ambassadors in Italy

WAI - Women Ambassadors in Italy WAI - Women Ambassadors in Italy Pianificazione nazionale delle attività rev8 Seminari WAI regionali Partner WAI Titolo Argomenti Data Periodo - Luogo P01 Unioncamere Toscana P02 CCIAA Chieti 1) 2) -3)

Dettagli

POR FESR 2007-2013 Accordo Sardegna Veneto

POR FESR 2007-2013 Accordo Sardegna Veneto POR FESR 2007-2013 Accordo Sardegna Veneto Progetto di Cooperazione interregionale Sardegna - Veneto 2 PECULIARITA DELL AZIONE Prima esperienza in Italia di sperimentazione del principio di integrazione

Dettagli

Puglia: il POR FESR 2007-2013

Puglia: il POR FESR 2007-2013 Agevolazioni Finanziarie 25 di Bruno Pagamici - Dottore commercialista, Revisore contabile, Pubblicista - Studio Pagamici - Macerata Finanziamenti regionali Puglia: il POR FESR 2007-2013 Per il programma

Dettagli

Bando per la selezione di nuove attività imprenditoriali da insediare presso

Bando per la selezione di nuove attività imprenditoriali da insediare presso Bando per la selezione di nuove attività imprenditoriali da insediare presso l Incubatore Knowbel del Tecnopolo di Modena presso l Unione Terre di Castelli. Articolo 1 Obiettivi La Fondazione Democenter-Sipe

Dettagli

dicembre 2014 - ver.1.0 Indice

dicembre 2014 - ver.1.0 Indice Linee guida strategiche e policy operativa in tema di valorizzazione della ricerca e di diritti di proprietà intellettuale all Università degli Studi di Brescia dicembre 2014 - ver.1.0 Indice 1. Premessa

Dettagli

I progetti sperimentali della Provincia di Torino. Brevetti to Business e In-Formabando

I progetti sperimentali della Provincia di Torino. Brevetti to Business e In-Formabando I progetti sperimentali della Provincia di Torino Brevetti to Business e In-Formabando I progetti sperimentali Il progetto Brevetti to Business Il progetto In-Formabando Fondazione Torino Wireless 2012

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Regolamento del Centro di Servizi Sistema di Supporto alla Ricerca, Innovazione e Trasferimento Tecnologico Articolo 1. Costituzione e scopi 1. Il Centro di Servizi Sistema di Supporto alla Ricerca, Innovazione

Dettagli

Fondazione ITS. Aderisci anche tu alla. Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Fondazione ITS. Aderisci anche tu alla. Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Regione Puglia Assessorato al Diritto allo Studio e alla Formazione Aderisci anche tu alla Fondazione ITS Agroalimentare Puglia ATTUALI SOCI DELLA

Dettagli

Bando start up Concorso di idee per la promozione di nuove imprese femminili PREMESSO CHE

Bando start up Concorso di idee per la promozione di nuove imprese femminili PREMESSO CHE FIDAPA- BPW ITALY FEDERAZIONE ITALIANA DONNE -ARTI - PROFESSIONI-AFFARI DISTRETTO SICILIA SEZIONE DI PARTANNA Distretto Sicilia Presidente Dott.ssa Eleonora Caserta Sezione di Partanna Presidente Dott.ssa

Dettagli