ACCORDO REGIONALE TRA SISTEMA BANCARIO REGIONALE E CONFIDI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ACCORDO REGIONALE TRA SISTEMA BANCARIO REGIONALE E CONFIDI"

Transcript

1 ACCORDO REGIONALE TRA SISTEMA BANCARIO REGIONALE E CONFIDI In data 4/12/2012 è stato aggiornato l addendum all accordo sottoscritto in data 14/6/2011 tra il sistema bancario regionale ed i confidi agricoli della Regione Emilia- Romagna per migliorare le condizioni di accesso al credito delle imprese agricole. L addendum del 4/12/2012, in considerazione dell allentamento delle tensioni finanziarie dei mercati, prevede una diminuzione dello 0,3% per le fasce di rischio basso, dello 0,10% per le fasce di rischio medio e lascia inalterati gli spread relativi alle fasce di rischio rilevante. L accordo prevede gli spread massimi applicabili dalle banche convenzionate sull operatività garantita dal confidi, fatte salve eventuali condizioni migliorative siglate nei singoli accordi tra banca e confidi. Le nuove condizioni si applicano con decorrenza 15/1/2013 sui finanziamenti per investimenti a medio e lungo termine (max 10 anni) e sui prestiti di conduzione (max 1 anno). Di seguito riportiamo l elenco delle banche convenzionate firmatarie dell accordo: - Banca Popolare dell Emilia-Romagna - Banche di Credito Cooperativo dell Emilia Romagna - Banco Popolare - Cariparma - Cassa di Risparmio di Bologna - Cassa di Risparmio di Cento - Cassa di Risparmio di Ferrara - San Felice 1893 Banca Popolare - Unicredit

2

3 Accordo tra il Sistema Bancario regionale ed i Confidi agricoli della Regione Emilia-Romagna per migliorare le condizioni di accesso al credito delle imprese agricole Premesso che - l attuale crisi economico-finanziaria ha inciso fortemente sugli assetti produttivi determinando elementi di criticità e di incertezza anche sul settore agricolo che vive un momento di difficoltà per la crisi/volatilità dei prezzi di mercato e la continua erosione dei redditi aziendali; - tra gli effetti più preoccupanti determinati da tale crisi è da registrare una contrazione dei capitali liquidi che possono essere resi disponibili per il tessuto produttivo; - le imprese agricole sono fortemente impegnate nei processi di ristrutturazione produttiva e di riposizionamento sui mercati; - la Regione ultimamente è intervenuta: - per contrastare le difficoltà di accesso al credito necessario per la conduzione con un pacchetto di azioni finanziarie facenti leva sulla riduzione del costo del denaro (abbattimento 1,8 punti) e sulle garanzie dei Confidi; - per favorire gli investimenti riguardanti l ammodernamento delle imprese attraverso le diverse misure del Programma di sviluppo rurale e dell OCM ortofrutta e vino; - per sostenere l'attività dei Confidi agricoli (agevolazioni sui tassi di interesse sui finanziamenti per investimenti e concessione di garanzie alle aziende socie) con un Programma recante 2,100 milioni di euro. - il sistema dei Confidi rilascia le proprie garanzie alle Banche sulla base delle singole convenzioni in essere con le stesse; Considerato che - la Regione è fortemente impegnata a favorire l effettuazione degli investimenti aziendali anche attraverso la definizione di accordi, tra il Sistema Bancario ed i Confidi, volti a garantire migliori condizioni di accesso al credito rispetto al mercato ordinario anche per supportare quelle imprese che risultano ammissibili ad alcuni programmi (PSR, ristrutturazione settore bieticolo-saccarifero e OCM ortofrutta e vino); 1

4 - che in tale contesto le Banche ed i Confidi possono svolgere un importante ruolo verso i produttori agricoli; - la disponibilità di credito agrario rappresenta, nella attuale fase congiunturale, uno degli elementi essenziali per garantire da un lato il mantenimento di un tessuto produttivo incentrato su un grande numero di piccole imprese e dall altro consentirne il necessario ammodernamento; - è interesse di tutti gli attori che a diverso titolo intervengono nella filiera produttiva mettere in atto azioni congiunte in grado di andare incontro agli aumentati bisogni di liquidità che presentano oggi le imprese; Considerato inoltre che Il precedente Accordo sottoscritto nel marzo del 2010 tra le Banche ed i Confidi è scaduto alla fine dell anno 2010; Ritenuta pertanto la necessità, da parte delle Banche e dei Confidi sottoscrittori nonché dall'assessorato Agricoltura della Regione Emilia-Romagna, di raggiungere un nuovo Accordo volto a contenere i costi della provvista di danaro e attraverso il quale definire i valori massimi degli spred da applicare sui finanziamenti agrari a breve e medio lungo termine, destinati rispettivamente alla necessità di conduzione e agli investimenti aziendali. Tutto ciò premesso e considerato si conviene quanto segue Art. 1 Il presente Accordo definisce gli impegni che le parti sottoscrittrici assumono per favorire e migliorare le condizioni di accesso al credito a breve e medio-lungo termine da parte delle imprese agricole. Art Le Banche firmatarie mettono a disposizione delle richiamate imprese, per il periodo di validità dell Accordo e per le diverse tipologie di credito, le somme indicate nell'allegato 1 alla presente Scrittura; 2. Le Banche si impegnano, ad avvenuto completamento dell utilizzazione del plafond messo a disposizione, di rinnovare la somma resa disponibile al precedente comma. 2

5 Art. 3 Le risorse indicate al precedente art. 2 sono destinate: a) ai prestiti di conduzione accesi dagli imprenditori agricoli di cui all'art del codice civile a valere sui programmi attivati dalla Regione e da altri Enti pubblici sul Regolamento de minimis n.1535/2007; b) agli investimenti effettuati dagli Imprenditori agricoli di cui all art del codice civile. Art Le condizioni massime di accesso al credito per le diverse tipologie di intervento sono definite, per ciascuna delle tre fasce di rating individuate sulla base classe di rischio aziendale, aggiungendo allo spread individuato alla lett. a) il parametro di riferimento per il tasso individuato alla lett. b): a) Spread massimi per tipologia di intervento e fasce di rating: Tipologia intervento Fascia 1 Rischio BASSO Fascia 2 Rischio MEDIO Fascia 3 Rischio RILEVANTE Conduzione de minimis Investimenti (fino 60 mesi) Investimenti (oltre 60 mesi e fino a 300 mesi) b) Parametro di riferimento per il tasso: - tasso variabile investimenti: indice Euribor 6 mesi (365/360), media mese precedente e/o puntuale; - tasso fisso investimenti: indice IRS di periodo. Per durate eccedenti i 5 anni il tasso fisso potrà essere applicato in forma rivedibile di quinquennio in quinquennio; - tasso fisso conduzione: indice Euribor 6 mesi e/o 12 mesi (365/360) media mese precedente; 3

6 2. Per i finanziamenti ascrivibili a fasce di maggiore rischiosità rispetto a quelle individuate al comma precedente le condizioni sono contrattate direttamente dalle imprese con le Banche; 3. Le spese di istruttoria sono definite all interno delle singole convenzioni che i Confidi hanno con le diverse Banche; 4. Il costo della fidejussione rilasciata dalle Banche a favore degli operatori agricoli e agroindustriali a garanzia dell anticipo dei contributi in conto capitale sul Piano di Sviluppo Rurale è stabilito in 1,25% annuo. Art. 5 E facoltà degli Istituti di credito applicare le condizioni convenute con il presente Accordo anche in assenza della garanzia del sistema dei Confidi. Art. 6 Le parti si impegnano a fornire trimestralmente alla Regione gli elementi conoscitivi riguardanti l'applicazione del presente Accordo (numero, volume e tipologia delle operazioni effettuate). Art. 7 Al variare delle condizioni del mercato creditizio ed in presenza della formale richiesta da parte di almeno quattro soggetti sottoscrittori del presente Accordo, la Regione si impegna a convocare le Banche ed i Confidi per riesaminare ed adeguare le condizioni di accesso indicate al precedente art. 4. Art Il presente Accordo ha validità dalla data di sua sottoscrizione fino al 31 dicembre 2011; 2. In assenza di esplicita disdetta delle parti interessate, da effettuarsi entro il 30 novembre di ogni anno, lo stesso è rinnovato annualmente in maniera tacita fino al 31 dicembre Letto, approvato e sottoscritto. Bologna, 14 giugno

7 Le parti sottoscrittrici Per le Banche Firma Unicredit Banca Spa - Bologna Il Responsabile Centro Alleanze Direzione Commerciale Emila Est Romagna - Vincenzo Boldrini Consorzio Banche Popolari dell'emilia-romagna Marche - Bologna (1) Il Direttore - Marco Accarisi. Federazione Banche di Credito Cooperativo - Bologna (2) Il Vice Presidente - Secondo Ricci Cassa di Risparmio in Bologna Spa - Bologna Il Dirigente Enti e Relazioni Territoriali - Claudio Ciavarella Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna Spa - Forlì Il Funzionario - Marco Foroni Cassa di Risparmio di Ferrara Spa - Ferrara (3) Il Vice Direttore - Luca Ricchieri (1) - per le Banche elencate nell'allegato 2 (2) - per le Banche elencate nell'allegato 3 (3) - fermi restando i valori degli spread max indicati all'art. 4 del presente Accordo, la Banca può eventualmente utilizzare i parametri euribor riferiti anche ai 3 mesi o alla media 3/6 mesi sulla base delle convenzioni in essere con i Confidi. 5

8 Le parti sottoscrittrici Per le Banche Firma Cassa di Risparmio di Cento Spa - Cento Il Responsabile dell'unità Imprese - Gian Luca Cazzola Cariparma e Piacenza Spa - Parma Il Capo Area Bologna - Roberto Tognetti Lo Specialista Agrario di Regione - Giorgio Biscaldi Banca Carim - Cassa di Risparmio di Rimini Spa Il Quadro Direttivo - Davide Martini Per i Confidi Firma Agrifidi Uno Emilia Romagna Società Cooperativa con sede in Bologna Il Presidente - Alberto Rodeghiero Consorzio Agricolo Ferrarese di Garanzia - Agrifidi Soc. Coop. con sede in Ferrara Il Presidente Giorgio Paolini Agrofidi Società Cooperativa con sede in Modena Il Presidente - Claudio Losi 6

9 Per i Confidi Firma Agrifidi Emilia Società Cooperativa con sede in Parma Il Presidente - Lodovico Bertoli Agrifidi Società Cooperativa con sede in Reggio Emilia Il Presidente - Per presa visione L'Assessore Regionale Agricoltura Tiberio Rabboni 7

10 Allegato 1 Somme messe a disposizione dalle Banche per il periodo di validità dell'accordo Breve termine Medio-lungo Totale termine Euro Euro Euro Unicredit Banca Spa - Bologna Consorzio Banche Popolari dell'emilia-romagna Marche (1) - Bologna Federazione Banche di Credito (2) Cooperativo - Bologna Cassa di Risparmio in Bologna Spa - Bologna Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna Spa - Forlì Cassa di Risparmio di Ferrara Spa - Ferrara (3) Cassa di Risparmio di Cento Spa - Cento Cariparma e Piacenza Spa - Parma Banca Carim - Cassa di Risparmio di Rimini Spa (1) - per le Banche elencate nell'allegato 2 (2) - per le Banche elencate nell'allegato 3 (3) - fermi restando i valori degli spread max indicati all'art. 4 del presente Accordo, la Banca può eventualmente utilizzare i parametri euribor riferiti anche ai 3 mesi o alla media 3/6 mesi sulla base delle convenzioni in essere con i Confidi. 8

11 Allegato 2 (1) Consorzio Banche Popolari dell'emilia-romagna Marche - Bologna - In rappresentanza delle seguenti Banche, plafond (Euro 50 milioni complessivi) così suddiviso fra le stesse: Breve Medio-lungo termine termine Euro Euro Banca Etruria - Arezzo Banca di Piacenza - Piacenza Banca Popolare dell'emilia-romagna-modena Cassa di Risparmio di Vignola Banca Popolare di Lodi - Lodi Banca Popolare di Milano - Milano Banca Popolare di Ravenna - Ravenna Sanfelice 1893 Banca Popolare - San Felice sul Panaro (MO) Banca Popolare di Verona - San Geminiano San Prospero Spa - Modena Banca Popolare Valconca - Morciano di Romagna (FC) 9

12 Allegato 3 (2) Federazione Banche di Credito Cooperativo - Bologna - In rappresentanza delle seguenti Banche di Credito Cooperativo: Banca Credito Cooperativo Alto Reno - Lizzano in Belvedere (BO) Banca Credito Cooperativo Castenaso - Villanova (Castenaso - BO) Emil Banca Credito Cooperativo - Bologna Banca Credito Cooperativo Monterenzio - San Benedetto del Querceto (BO) Banca Credito Cooperativo Vergato - Vergato (BO) Banca di Cesena Credito Cooperativo Cesena e Ronta - Cesena (FC) Banca di Forlì Credito Cooperativo - Forlì Banca Credito Cooperativo Gatteo - Gatteo (FC) Banca Romagna Cooperativa - Forlimpopoli (FC) Banca Credito Cooperativo Romagna Est - Savignano sul Rubicone (FC) Banca Credito Cooperativo Sala di Cesenatico - Sala (Cesenatico - FC) Banca Credito Cooperativo Sarsina Sarsina (FC ) Banca Malatestiana Credito Cooperativo - Rimini Banca di Rimini Credito Cooperativo - Rimini Banca Credito Cooperativo Valmarecchia - Corpolò (Rimini) Banca Centro Emilia Credito Cooperativo - Corpo Reno (Cento - FE) Banca Credito Cooperativo Creta Credito Cooperativo Piacentino - Castel San Giovanni (PC ) Credito Cooperativo Reggiano - San Giovanni Querciola (Viano - RE ) Banca Reggiana Credito Cooperativo - Reggio Emilia Banca di Cavola e Sassuolo Credito Cooperativo - Cavola (Toano - RE ) Credito Cooperativo Ravennate e Imolese - Faenza (RA) Banca Credito Cooperativo della Romagna Occidentale - Castel Bolognese (RA) 10

Premesso che. Dato atto che

Premesso che. Dato atto che Accordo di indirizzo tra i Consorzi fidi e Cooperative di garanzie (di cui all'art.2 della L.R. n.43/97 e s.m.i.), il Sistema Bancario regionale, Agrea, la Regione Emilia-Romagna, per migliorare le condizioni

Dettagli

Accordo Investiagricoltura Periodo 2014-2020 (aggiornamento del maggio 2015)

Accordo Investiagricoltura Periodo 2014-2020 (aggiornamento del maggio 2015) Accordo Investiagricoltura Periodo 2014-2020 (aggiornamento del maggio 2015) Premesso che - il mercato, soprattutto estero, mostra significativi segnali di ripresa economica, che possono rappresentare

Dettagli

Accordo Investiagricoltura Periodo 2014-2020 (aggiornamento del maggio 2015)

Accordo Investiagricoltura Periodo 2014-2020 (aggiornamento del maggio 2015) Accordo Investiagricoltura Periodo 2014-2020 (aggiornamento del maggio 2015) Premesso che - il mercato, soprattutto estero, mostra significativi segnali di ripresa economica, che possono rappresentare

Dettagli

IMPORTO: fino ad Euro 500.000 per tutti gli investimenti, compresi gli acquisti di terreni.

IMPORTO: fino ad Euro 500.000 per tutti gli investimenti, compresi gli acquisti di terreni. INVESTIMENTI AZIENDALI A MEDIO-LUNGO TERMINE BENEFICIARI: imprese agricole di produzione FINALITA : investimenti di dotazione e miglioramento tra cui costruzione, ristrutturazione fabbricati strumentali,

Dettagli

Convenzione Comunita Montana Istituto Sviluppo Economico Appennino per piccolo credito turistico (estratto) Art. 1

Convenzione Comunita Montana Istituto Sviluppo Economico Appennino per piccolo credito turistico (estratto) Art. 1 INTERVENTI CREDITIZI A TASSO DI INTERESSE AGEVOLATO AL FINE DI PROMUOVERE L'ECONOMIA LOCALE COMUNITA' MONTANA ALTA E MEDIA VALLE DEL RENO Piazza della Pace, 4 40038 Vergato Bologna Tel. 051/911056 Fax.

Dettagli

Finanziamenti in crescita. Un settore in controtendenza. Un trend, quello del credito in agricoltura, che contrasta, come evidenziato, con la dinamica

Finanziamenti in crescita. Un settore in controtendenza. Un trend, quello del credito in agricoltura, che contrasta, come evidenziato, con la dinamica Garau Finanziamenti in crescita grazie ai prestiti a breve Nei primi sette mesi del 2015 è aumentato, in controtendenza rispetto alla dinamica complessiva del credito alle imprese, lo stock dei finanziamenti

Dettagli

5,87% Variabile EURIBOR + 1,50% "LIQUIDITA'' = 6,12% Variabile

5,87% Variabile EURIBOR + 1,50% LIQUIDITA'' = 6,12% Variabile TASSI MESE DI APRILE 2008 EURIBOR 3 MESI 360 ULTIMO GIORNO L. IRS 2 ANNI lettera TASSO DI RIFERIMENTO 5,19% IRS 3 ANNI IRS 4 ANNI IRS 5 ANNI IRS 6 ANNI BANCA POPOLARE DELL'EMILIA ROMAGNA - BANCA POPOLARE

Dettagli

GILDA-UNAMS FERRARA C.so Giovecca 47 tel/fax 0532 206281 e-mail: gilda.ferrara@libero.it www.gildaferrara.it

GILDA-UNAMS FERRARA C.so Giovecca 47 tel/fax 0532 206281 e-mail: gilda.ferrara@libero.it www.gildaferrara.it Ipotesi contingenti per nomine sui posti vacanti e disponibili in O.D. 2015/16 Emilia Romagna GRADO ISTRUZIONE posti comunicati in titolari O.D. 2015/16 esubero provinciale ipotesi 2015/16 al 16 vacanze

Dettagli

Protocollo di Intesa Sostegno al reddito dei lavoratori di aziende in difficoltà

Protocollo di Intesa Sostegno al reddito dei lavoratori di aziende in difficoltà Protocollo di Intesa Sostegno al reddito dei lavoratori di aziende in difficoltà RELAZIONE DI MONITORAGGIO Aggiornata al 30 Aprile 2014 U.O. Sostegno al Sistema Economico Il Protocollo per il sostegno

Dettagli

Protocollo di Intesa Sostegno al reddito dei lavoratori di aziende in difficoltà

Protocollo di Intesa Sostegno al reddito dei lavoratori di aziende in difficoltà Protocollo di Intesa Sostegno al reddito dei lavoratori di aziende in difficoltà RELAZIONE DI MONITORAGGIO Aggiornata a Aprile 2011 U.O. Sostegno al Sistema Economico Il Protocollo per il sostegno al reddito

Dettagli

INDAGINE CONOSCITIVA SUL SISTEMA DI FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE AGRICOLE: LA POSIZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME

INDAGINE CONOSCITIVA SUL SISTEMA DI FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE AGRICOLE: LA POSIZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 09/035/CR/C10 INDAGINE CONOSCITIVA SUL SISTEMA DI FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE AGRICOLE: LA POSIZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 1. Le ripercussioni

Dettagli

IMPOSTE, TASSE E TREDICESIMA MENSILITA

IMPOSTE, TASSE E TREDICESIMA MENSILITA IMPOSTE, TASSE E TREDICESIMA MENSILITA Con l avvicinarsi della fine d anno, il Cofim, in collaborazione con le Banche convenzionate, mette come sempre a disposizione delle imprese linee di credito a breve

Dettagli

CONVENZIONE AGRIFIDI UNO EMILIA ROMAGNA e il COMUNE DI CASTENASO

CONVENZIONE AGRIFIDI UNO EMILIA ROMAGNA e il COMUNE DI CASTENASO CONVENZIONE AGRIFIDI UNO EMILIA ROMAGNA e il COMUNE DI CASTENASO CONVENZIONE PER IL TRIENNIO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI AL MIGLIORAMENTO E ALL'AMMODERNAMENTO DELLE ATTIVITA' DI SERVIZIO

Dettagli

Circolo UAAR di Bologna 1 marzo 2012

Circolo UAAR di Bologna 1 marzo 2012 REGIONE EMILIA ROMAGNA: ESTRATTO DELL'ALBO DEI BENEFICIARI DI PROVVIDENZE DI NATURA ECONOMICA EROGATE NEL 2010 RELATIVO A BENEFICIARI RICONDUCIBILI AD ENTI DI CARATTERE RELIGIOSO TOTALE EROGATO: 2.333.340,17

Dettagli

Data CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE. Attesto che la presente determinazione è conforme al suo originale.

Data CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE. Attesto che la presente determinazione è conforme al suo originale. COMUNE DI FRASSINORO PROVINCIA DI MODENA C O P I A DETERMI NAZI ONE DEL S ETTORE: Servizio Finanziario AGGIUDICAZIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL QUINQUENNIO 01.01.2013 / 31.12.2017. Nr.

Dettagli

Protocollo di Intesa Sostegno al reddito dei lavoratori di aziende in difficoltà Rinnovo 2014

Protocollo di Intesa Sostegno al reddito dei lavoratori di aziende in difficoltà Rinnovo 2014 Protocollo di Intesa Sostegno al reddito dei lavoratori di aziende in difficoltà Rinnovo 2014 Premesso che: - La crisi globale manifestatasi nel corso del 2009 continua a perdurare e le ricadute sul tessuto

Dettagli

BANCA POPOLARE DI ANCONA

BANCA POPOLARE DI ANCONA TASSI MESE DI MAGGIO 2012 DI RIFERIMENTO 2,67% BANCA POPOLARE DI ANCONA LINEA SVILUPPO COMPETITIVO, RIEQUILIBRIO FINANZIARIO E NECESSITA' AZIENDALI 200% RAFFORZAMENTO DELLA STRUTTURA PATRIMONIALE (36/84

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2013/31 del 26 novembre 2013 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Servizio Gestione Rifiuti: criterio quantitativo per l assimilazione

Dettagli

I Giovani Imprenditori in cifre

I Giovani Imprenditori in cifre II Semestre 2014 I Giovani Imprenditori in cifre CNA GIOVANI IMPRENDITORI DELL EMILIA ROMAGNA 1 I giovani imprenditori associati alla CNA dell Emilia Romagna considerando titolari, soci e legali rappresentanti

Dettagli

------------------------------------------------------------- LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

------------------------------------------------------------- LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Delibera Giunta Regionale n. 101 del 28 gennaio 2008. Oggetto: REG. (CE) 1698/2005 E DECISIONE C (2007) 4161 - PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013. MODIFICHE PIANIFICAZIONE FINANZIARIA PER MISURA, AGGIORNAMENTO

Dettagli

BANCA POPOLARE DI ANCONA

BANCA POPOLARE DI ANCONA TASSI MESE DI MARZO 2012 DI RIFERIMENTO 3,07% BANCA POPOLARE DI ANCONA LINEA SVILUPPO COMPETITIVO, RIEQUILIBRIO FINANZIARIO E NECESSITA' AZIENDALI 200% RAFFORZAMENTO DELLA STRUTTURA PATRIMONIALE (36/84

Dettagli

TASSI MESE DI GENNAIO 2011

TASSI MESE DI GENNAIO 2011 TASSI MESE DI GENNAIO 2011 TASSO DI RIFERIMENTO 2,49% EURIBOR 3 MESI 365 BANCA POPOLARE DI ANCONA ULTIMO GIORNO L. LIQUIDITA' Min. Max IRS 3 ANNI EURIBOR + 0,90 a 1,30% x Clienti di classe I II 1,92% 2,32%

Dettagli

FONDAZIONE CARIPARMA. Espr.it. la comunità genera nuovo welfare. Alcuni dati sulla provincia di Parma EDUCAZIONE E ISTRUZIONE

FONDAZIONE CARIPARMA. Espr.it. la comunità genera nuovo welfare. Alcuni dati sulla provincia di Parma EDUCAZIONE E ISTRUZIONE FONDAZIONE CARIPARMA Espr.it la comunità genera nuovo welfare Alcuni dati sulla provincia di Parma EDUCAZIONE E ISTRUZIONE 1 Scuole per l infanzia Servizi educativi per la prima infanzia Indice di copertura

Dettagli

SVILUPPO DELLA NUOVA IMPRESA FEMMINILE

SVILUPPO DELLA NUOVA IMPRESA FEMMINILE SVILUPPO DELLA NUOVA IMPRESA FEMMINILE Fra le nuove linee di prodotto proposte dal Cofim per il 2003, sono ancora disponibili i finanziamenti per lo sviluppo della nuova impresa femminile: un iniziativa

Dettagli

COD ABI DENOMINAZIONE 14 lug 14 1 01005 BNL GRUPPO BNP PARIBAS 2 01010 BANCO DI NAPOLI 3 01015 BANCO DI SARDEGNA 4 01030 BANCA MONTE DEI PASCHI DI

COD ABI DENOMINAZIONE 14 lug 14 1 01005 BNL GRUPPO BNP PARIBAS 2 01010 BANCO DI NAPOLI 3 01015 BANCO DI SARDEGNA 4 01030 BANCA MONTE DEI PASCHI DI COD ABI DENOMINAZIONE 14 lug 14 1 01005 BNL GRUPPO BNP PARIBAS 2 01010 BANCO DI NAPOLI 3 01015 BANCO DI SARDEGNA 4 01030 BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA 5 02008 UNICREDIT BANCA 6 03019 CREDITO SICILIANO

Dettagli

Accordo per l anticipazione, la cessione pro-soluto e pro-solvendo dei crediti verso Enti Pubblici

Accordo per l anticipazione, la cessione pro-soluto e pro-solvendo dei crediti verso Enti Pubblici PROTOCOLLO D INTESA PER ASSICURARE LA LIQUIDITÀ ALLE IMPRESE CREDITRICI DEGLI ENTI LOCALI ATTRAVERSO L ANTICIPAZIONE DEI CREDITI PRESSO BANCHE OD INTERMEDIARI FINANZIARI O LA CESSIONE PRO-SOLUTO O PRO-SOLVENDO

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 2181/2012 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno venerdì 28 del mese di dicembre dell' anno 2012 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori:

Dettagli

Sono ammissibili gli investimenti realizzati successivamente all 1.1.2004.

Sono ammissibili gli investimenti realizzati successivamente all 1.1.2004. Con decorrenza dal 1 giugno 2005 sono operativi i sottodescritti due Fondi, costituiti dalla Comunità Montana con il concorso finanziario della Provincia e della Camera di Commercio di Reggio Emilia, per

Dettagli

Protocollo d Intesa. per la costituzione di un Fondo di garanzia di finanza sociale e per l attivazione di convenzioni e strumenti di finanza solidale

Protocollo d Intesa. per la costituzione di un Fondo di garanzia di finanza sociale e per l attivazione di convenzioni e strumenti di finanza solidale Protocollo d Intesa per la costituzione di un Fondo di garanzia di finanza sociale e per l attivazione di convenzioni e strumenti di finanza solidale Il Comune di Reggio Emilia il Consiglio Notarile di

Dettagli

C O M U N E D I N O N A N T O L A PROVINCIA DI MODENA

C O M U N E D I N O N A N T O L A PROVINCIA DI MODENA ESTRATTO COMUNE DI NONANTOLA Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale N. 226 del 13/12/2013 OGGETTO: CONTRIBUTI ALLE COOPERATIVE DI GARANZIA E AI CONSORZI FIDI - ANNO 2013. L anno duemilatredici addì

Dettagli

Assessorato Mobilità e Trasporti. regionale a mobilità e trasporti Alfredo Peri - e di coinvolgere il traffico Intercity nella programmazione

Assessorato Mobilità e Trasporti. regionale a mobilità e trasporti Alfredo Peri - e di coinvolgere il traffico Intercity nella programmazione settimanale della regione emilia-romagna - assessorato mobilità e trasporti - direttore: roberto franchini 18 novembre 2005 Speciale NUOVO ORARIO MILANO - BOLOGNA - ANCONA FIRMATO L ACCORDO TRA REGIONE

Dettagli

TASSI MESE DI FEBBRAIO 2011

TASSI MESE DI FEBBRAIO 2011 TASSI MESE DI FEBBRAIO 2011 TASSO DI RIFERIMENTO 2,49% EURIBOR 3 MESI 365 BANCA POPOLARE DI ANCONA LINEA INTERVENTI SPECIALI E/O AGEVOLATI NECESSITA' AZIENDALI (19-60 mesi) Min. Max IRS 3 ANNI EURIBOR

Dettagli

TASSI MESE DI MARZO 2011

TASSI MESE DI MARZO 2011 TASSI MESE DI MARZO 2011 TASSO DI RIFERIMENTO 2,49% EURIBOR 3 MESI 365 BANCA POPOLARE DI ANCONA LINEA INTERVENTI SPECIALI E/O AGEVOLATI NECESSITA' AZIENDALI (19-60 mesi) Min. Max IRS 3 ANNI EURIBOR + 1,80

Dettagli

Protocollo di Intesa Sostegno al reddito dei lavoratori di aziende in difficoltà Rinnovo 2013

Protocollo di Intesa Sostegno al reddito dei lavoratori di aziende in difficoltà Rinnovo 2013 Protocollo di Intesa Sostegno al reddito dei lavoratori di aziende in difficoltà Rinnovo 2013 Premesso che: - La crisi globale manifestatasi nel corso del 2009 continua a perdurare e le ricadute sul tessuto

Dettagli

COMUNE DI COMUNE DI COMUNE DI REGGIO EMILIA PARMA MODENA PROVINCIA DI COMUNE DI COMUNE DI MODENA CARPI FAENZA COMUNE DI COMUNE DI COMUE DI

COMUNE DI COMUNE DI COMUNE DI REGGIO EMILIA PARMA MODENA PROVINCIA DI COMUNE DI COMUNE DI MODENA CARPI FAENZA COMUNE DI COMUNE DI COMUE DI COMUNE DI COMUNE DI COMUNE DI REGGIO EMILIA PARMA MODENA PROVINCIA DI COMUNE DI COMUNE DI MODENA CARPI FAENZA COMUNE DI COMUNE DI COMUE DI PIACENZA RAVENNA FORLI COMUNE DI PROVINCIA DI IMOLA RAVENNA CAPITOLATO

Dettagli

ao_re Protocollo n. 2013/0018705 del 12/07/2013 (Allegato) Pagina 1 di 10

ao_re Protocollo n. 2013/0018705 del 12/07/2013 (Allegato) Pagina 1 di 10 ao_re Protocollo n. 2013/0018705 del 12/07/2013 (Allegato) Pagina 1 di 10 Progr.Num. 766/2013 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 10 del mese di giugno dell' anno 2013 si è riunita

Dettagli

Protocollo di Intesa Sostegno al reddito dei lavoratori di aziende in difficoltà

Protocollo di Intesa Sostegno al reddito dei lavoratori di aziende in difficoltà Protocollo di Intesa Sostegno al reddito dei lavoratori di aziende in difficoltà Premesso che: - Le ricadute sul tessuto produttivo provinciale della crisi economica globale si stanno manifestando con

Dettagli

23.11.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 47 DELIBERAZIONE 14 novembre 2011, n. 983

23.11.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 47 DELIBERAZIONE 14 novembre 2011, n. 983 23.11.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 47 DELIBERAZIONE 14 novembre 2011, n. 983 Approvazione dell Accordo di Progetto tra la Regione Toscana ed il sistema bancario finalizzato alla

Dettagli

4 RAPPORTO SULLA COESIONE SOCIALE NELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Anno 2015

4 RAPPORTO SULLA COESIONE SOCIALE NELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Anno 2015 Osservatorio economico, coesione sociale, legalità 4 RAPPORTO SULLA COESIONE SOCIALE NELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Anno 2015 Provincia di Reggio Emilia 1 4. IL SISTEMA FORMATIVO 2 Gli studenti iscritti

Dettagli

Filiali di Unifidi Piacenza Parma Reggio Emilia Modena Bologna Ferrara Forlì Cesena Ravenna Rimini Unifidi Emilia Romagna

Filiali di Unifidi Piacenza Parma Reggio Emilia Modena Bologna Ferrara Forlì Cesena Ravenna Rimini Unifidi Emilia Romagna Filiali di Unifidi Piacenza Parma Reggio Emilia Modena Bologna Ferrara Forlì Cesena Ravenna Rimini Unifidi Emilia Romagna Chi può finanziare Unifidi? Tutte le PMI imprese iscritte alla CCIAA Artigianato

Dettagli

Un patto per attraversare la crisi. Accordi e interventi a favore di imprese, lavoratori e famiglie.

Un patto per attraversare la crisi. Accordi e interventi a favore di imprese, lavoratori e famiglie. Un patto per attraversare la crisi. Accordi e interventi a favore di imprese, lavoratori e famiglie. nell anno della crisi la Regione ha: promosso un patto da 520 milioni per tutelare i lavoratori e la

Dettagli

ELENCO OPERATORI ASSEGNATARI DEI FINANZIAMENTI DI CUI AL PROGRAMMA 3000 CASE PER AFFITTO E LA PRIMA CASA DI PROPRIETA'

ELENCO OPERATORI ASSEGNATARI DEI FINANZIAMENTI DI CUI AL PROGRAMMA 3000 CASE PER AFFITTO E LA PRIMA CASA DI PROPRIETA' cat. nto PROVINCIA BOLOGNA COMUNE DI BENTIVOGLIO BO BENTIVOGLIO LOTTO B8.2 LP NC 12 1.440.000,00 720.000,00 Piazza Pace, 1 BENTIVOGLIO 40010 BO 051/6643511 COPALC BO BUDRIO COMPARTO C 2.3 CRETI MARTELLA

Dettagli

PR RE MO BO FC RN. l Area Centro Nord

PR RE MO BO FC RN. l Area Centro Nord PC PR RE MO MO La Commissione BO Tecnica incontra FE l Area Centro Nord FC RN PU AN MC AP LA STRUTTURA TERRITORIALE IL TERRITORIO PC PR RE MO BO FE RA EMILIA ROMAGNA MARCHE ALT CENTRO NORD FC RN DIMENSIONI

Dettagli

PACCHETTO RIEQUILIBRIO FINANZIARIO

PACCHETTO RIEQUILIBRIO FINANZIARIO AGGIORNATO AL 16 NOVEMBRE 2010 PACCHETTO RIEQUILIBRIO FINANZIARIO Prodotti e servizi per il consolidamento delle passività a breve Pag. 1. Credimpresa BNL per associati Assolombarda Finanziamento per aziende

Dettagli

La presenza femminile nelle Fondazioni ed Associazioni in Emilia-Romagna

La presenza femminile nelle Fondazioni ed Associazioni in Emilia-Romagna DIREZIONE GENERALE AFFARI ISTITUZIONALI E LEGISLATIVI Servizio Innovazione e Semplificazione Amministrativa La presenza femminile nelle ed in Emilia-Romagna Quarto Rapporto sugli Enti con personalità giuridica

Dettagli

CONVENZIONE. tra PROVINCIA DI TREVISO ISTITUTI DI CREDITO. A SOSTEGNO DELLE ATTIVITÀ ECONOMICHE COLPITE DALLE RECENTI AVVERSITà ATMOSFERICHE

CONVENZIONE. tra PROVINCIA DI TREVISO ISTITUTI DI CREDITO. A SOSTEGNO DELLE ATTIVITÀ ECONOMICHE COLPITE DALLE RECENTI AVVERSITà ATMOSFERICHE P I A N O S T R AT E G I C O D E L L A P R O V I N C I A D I T R E V I S O CONVENZIONE tra PROVINCIA DI TREVISO e ISTITUTI DI CREDITO A SOSTEGNO DELLE ATTIVITÀ ECONOMICHE COLPITE DALLE RECENTI AVVERSITà

Dettagli

- che il verificarsi delle crisi aziendali genera perciò effetti e ricadute negative sull occupazione e sui redditi dei lavoratori e delle famiglie;

- che il verificarsi delle crisi aziendali genera perciò effetti e ricadute negative sull occupazione e sui redditi dei lavoratori e delle famiglie; ACCORDO PER INTERVENTI DI SOSTEGNO AI REDDITI DELLE FAMIGLIE E ALLA COMPETITIVITA DEL SISTEMA IMPRENDITORIALE DEI COMUNI DELL UNIONE DELLA BASSA ROMAGNA PREMESSO - che l aggravarsi della crisi finanziaria

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/60 del 12 novembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Servizio Idrico Integrato - Approvazione della revisione tariffaria

Dettagli

Cooperative e Associazioni

Cooperative e Associazioni Cooperative e Associazioni COOPERATIVE AGCI Associazione Generale Cooperative Italiane Via Riva di Reno, 47 tel 051 229190 fax 051 268050 wwwagci-emrorg agcibologna@agci-emrorg CICA Consorzio Interprovinciale

Dettagli

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-2014-89 del 12/02/2014 Oggetto Direzione Amministrativa. Adesione

Dettagli

STUDIO VIANO DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO VIANO DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO VIANO DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI QUALITÀ E SOLUZIONI Dott. PAOLO VIANO Dott. ROMINA BELLELLI Dott. ALESSANDRO BELTRAMI Dott. UMBERTO BARBOLINI Rag. DANIELA CAVALCA Dott. DANIELA GUALTIERI

Dettagli

Il sito web www.zanzaratigreonline.it

Il sito web www.zanzaratigreonline.it Il sito web www.zanzaratigreonline.it 1 Zanzara Tigre Cosa fa la Regione Cosa fanno i Cosa fanno le Aziende USL Cosa possono fare i cittadini Linee guida per gli operatori Campagna di comunicazione Esperti

Dettagli

1. PREMESSA Piano Strutturale Comunale (PSC) Accordo Territoriale

1. PREMESSA Piano Strutturale Comunale (PSC) Accordo Territoriale PSC PIANO STRUTTURALE COMUNALE ELABORATO IN FORMA ASSOCIATA CONFERENZA DI PIANIFICAZIONE (art.14, LR 20/2000) VERBALE CONCLUSIVO (BOZZA) 29 novembre2007 Comune di Castenaso Comune di Ozzano dell Emilia

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 1872/2012 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 03 del mese di dicembre dell' anno 2012 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori: via

Dettagli

ANTICIPAZIONE SOCIALE PER IL SOSTEGNO AI LAVORATORI ED ALLE IMPRESE NELLE SITUAZIONI DI CRISI 2012 Romagna Est Banca di Credito Cooperativo Istituti di credito aderenti al 31/7/2012 Banca Infrastrutture

Dettagli

CONSIGLIO D AMBITO. Il Presidente Merola dichiara aperta la seduta ed invita il Consiglio a deliberare sul seguente ordine del giorno:

CONSIGLIO D AMBITO. Il Presidente Merola dichiara aperta la seduta ed invita il Consiglio a deliberare sul seguente ordine del giorno: DELIBERAZIONE n. 10 del 31 luglio 2012 CONSIGLIO D AMBITO In data 31 luglio 2012 presso la sala B, piano ammezzato, V.le della Fiera n.8 - Bologna, si è riunito il Consiglio d Ambito, convocato dal Presidente

Dettagli

7 ter. Protocollo di Intesa Sostegno al reddito dei lavoratori di aziende in difficoltà

7 ter. Protocollo di Intesa Sostegno al reddito dei lavoratori di aziende in difficoltà 7 ter Il 21 aprile 2009 è stato sottoscritto il protocollo per il Sostegno al reddito dei lavoratori di aziende in difficoltà. Di seguito si riporta il testo. Protocollo di intesa Sostegno al reddito dei

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Espletamento dei servizi finanziari relativi alla concessione di mutui fino al 31/12/2011

CAPITOLATO SPECIALE. Espletamento dei servizi finanziari relativi alla concessione di mutui fino al 31/12/2011 Allegato A CAPITOLATO SPECIALE Espletamento dei servizi finanziari relativi alla concessione di mutui fino al 31/12/2011 Art. 1 - Oggetto Oggetto del presente capitolato è la regolamentazione delle condizioni

Dettagli

PROGRAMMA NAZIONALE DI MICROCREDITO RIVOLTO ALLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ A SEGUITO DELLA CRISI ECONOMICA CONDIZIONI OFFERTE ALLA CLIENTELA

PROGRAMMA NAZIONALE DI MICROCREDITO RIVOLTO ALLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ A SEGUITO DELLA CRISI ECONOMICA CONDIZIONI OFFERTE ALLA CLIENTELA BANCHE ADERENTI ALLA DATA DEL 8 SETTEMBRE 2009 ALL ACCORDO QUADRO ABI CEI PROGRAMMA NAZIONALE DI MICROCREDITO RIVOLTO ALLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ A SEGUITO DELLA CRISI ECONOMICA E RELATIVE CONDIZIONI APPLICATE,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Espletamento dei servizi finanziari connessi alla emissione di prestiti obbligazionari

CAPITOLATO SPECIALE. Espletamento dei servizi finanziari connessi alla emissione di prestiti obbligazionari Allegato B CAPITOLATO SPECIALE Espletamento dei servizi finanziari connessi alla emissione di prestiti obbligazionari Art. 1 - Oggetto Oggetto del presente capitolato è la regolamentazione delle condizioni

Dettagli

BANCA POPOLARE DI MILANO Convenzione con garanzia a prima richiesta

BANCA POPOLARE DI MILANO Convenzione con garanzia a prima richiesta BANCA POPOLARE DI MILANO Convenzione con garanzia a prima richiesta Decorrenza: 05.05.2014 Linee di credito di breve termine Le linee sono temporanee garantite al 50% da Confidi, con durata massima di

Dettagli

CREDITO ALLE INDUSTRIE

CREDITO ALLE INDUSTRIE CREDITO ALLE INDUSTRIE COFIRE: CONSORZIO FIDI DELL INDUSTRIA DI REGGIO EMILIA ASSEMBLEA DI BILANCIO 2015. OLTRE 36 MILIONI DI EURO EROGATI NELL ESERCIZIO NETTA CRESCITA SU ANNO PASSATO. RIPRESI GLI INVESTIMENTI

Dettagli

Area professionale SVILUPPO E GESTIONE SISTEMI INFORMATICI

Area professionale SVILUPPO E GESTIONE SISTEMI INFORMATICI Area Offerta formativa rivolta a persone inoccupate o disoccupate Programma Operativo Regionale Fondo sociale europeo 2014/2020 Obiettivo Tematico 8 - Priorità di investimento 8.1 Approvata con Delibera

Dettagli

Il ruolo e gli aspetti operativi di Atersir

Il ruolo e gli aspetti operativi di Atersir Il ruolo e gli aspetti operativi di Atersir Vito Belladonna Direttore Atersir Indice dei temi 1. Dimensione dei servizi regolati, principali attività svolte, principali criticità, conformità delle gestioni,

Dettagli

LA GESTIONE ECONOMICO-FINANZIARIA PER IL SUCCESSO DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

LA GESTIONE ECONOMICO-FINANZIARIA PER IL SUCCESSO DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE LA GESTIONE ECONOMICO-FINANZIARIA PER IL SUCCESSO DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE Gli Strumenti, i Prodotti, le Soluzioni. a cura di Ascomfidi Adriatico soc.coop. Cremonesi Consulenze Management Services

Dettagli

PIANO DI EDILIZIA SCOLASTICA

PIANO DI EDILIZIA SCOLASTICA Direzione Affari Economici e Centro Studi PIANO DI EDILIZIA SCOLASTICA Le misure del Governo Renzi FOCUS EMILIA ROMAGNA Luglio 2014 INDICE 1. Nota di inquadramento sulle decisioni assunte dal Governo 2.

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

Le imprese a Bologna nel 2013

Le imprese a Bologna nel 2013 Le imprese a Bologna nel 2013 Aprile 2014 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione: Stefano Venuti e Paola Ventura Le elaborazioni sono

Dettagli

Marco Barbi Commissione Regionale ABI Emilia Romagna

Marco Barbi Commissione Regionale ABI Emilia Romagna CONVEGNO AGRIFIDI UNO EMILIA ROMAGNA Nuova PAC - Politica Agricola Comunitaria 2014-2020 «Il punto di vista del sistema bancario: analisi del contesto, credito all agricoltura, il rapporto con i Confidi»

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 477/2011 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno Lunedì 11 del mese di Aprile dell' anno 2011 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori: via

Dettagli

FINANZIAMENTI PER IL PAGAMENTO DELLE IMPOSTE E DELLA 13ª MENSILITÀ

FINANZIAMENTI PER IL PAGAMENTO DELLE IMPOSTE E DELLA 13ª MENSILITÀ FINANZIAMENTI PER IL PAGAMENTO DELLE IMPOSTE E DELLA 13ª MENSILITÀ BANCHE CONVENZIONATE: Banca CRV Cassa di Risparmio di Vignola Banca popolare dell'emilia Romagna Banca Popolare di S.Felice sul Panaro

Dettagli

INDAGINE STATISTICA SULL IMPRENDITORIA GIOVANILE NELLA PROVINCIA DI BOLOGNA

INDAGINE STATISTICA SULL IMPRENDITORIA GIOVANILE NELLA PROVINCIA DI BOLOGNA INDAGINE STATISTICA SULL IMPRENDITORIA GIOVANILE NELLA PROVINCIA DI BOLOGNA A cura di: Elisa Facchini Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 Bologna Tel. +39 051 6093440 Fax +39 051 6093467

Dettagli

(Elenco aggiornato al 27 agosto 2009) Abaxbank 5 agosto 2009. ABF FACTORING 21 agosto 2009

(Elenco aggiornato al 27 agosto 2009) Abaxbank 5 agosto 2009. ABF FACTORING 21 agosto 2009 Elenco delle Banche e degli Intermediari finanziari aderenti all Avviso comune per la sospensione dei debiti delle piccole e medie imprese verso il sistema creditizio sottoscritto il 3 agosto 2009 dal

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI EMILIA ROMAGNA

CAMERA DEI DEPUTATI EMILIA ROMAGNA CAMERA DEI DEPUTATI EMILIA ROMAGNA RIMINI RIMINI/SANTARCANGELO DI ROMAGNA - GAMBINI SERGIO Commissione Attività produttive, commercio e turismo DS Funzionario di partito (Laurea in filosofia) RIMINI/RICCIONE

Dettagli

SVILUPPO DELLA NUOVA IMPRESA FEMMINILE

SVILUPPO DELLA NUOVA IMPRESA FEMMINILE SVILUPPO DELLA NUOVA IMPRESA FEMMINILE Fra le nuove linee di prodotto del Cofim per il 2003 spicca questa proposta innovativa, nata dall azione del Comitato per l Imprenditoria Femminile della provincia

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA PREVENZIONE DELLA CRIMINALITÀ IN BANCA

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA PREVENZIONE DELLA CRIMINALITÀ IN BANCA PROTOCOLLO DI INTESA PER LA PREVENZIONE DELLA CRIMINALITÀ IN BANCA 1 La Prefettura, l ABI e le banche firmatarie del Protocollo d intesa per la prevenzione della criminalità in banca (di seguito Protocollo

Dettagli

Ringraziamenti. La delegazione regionale Caritas dell Emilia-Romagna ringrazia

Ringraziamenti. La delegazione regionale Caritas dell Emilia-Romagna ringrazia Ringraziamenti La delegazione regionale Caritas dell Emilia-Romagna ringrazia Presentazione 5 Capitolo 1 - Verso un nuovo umanesimo 7 7 Capitolo 2 - La situazione in Italia e in Emilia Romagna 16 16 Capitolo

Dettagli

Benchmarking della società dell informazione in Emilia-Romagna

Benchmarking della società dell informazione in Emilia-Romagna Benchmarking della società dell informazione in Emilia-Romagna Diffusione e modalità di utilizzo dello Sportello Unico per le Attività Produttive online (SUAP) Settembre 2015 Il presente documento è stato

Dettagli

Il controllo della Zanzara Tigre in Emilia Romagna: Analisi dei costi sostenuti dagli Enti Locali (2008 2011)

Il controllo della Zanzara Tigre in Emilia Romagna: Analisi dei costi sostenuti dagli Enti Locali (2008 2011) Il controllo della Zanzara Tigre in Emilia Romagna: Analisi dei costi sostenuti dagli Enti Locali (2008 2011) Studio realizzato da: Università di Bologna Polo Scientifico Didattico di Forlì Azienda U.S.L.

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA ( r_emiro ) Giunta ( AOO_EMR ) PG/2016/0474566 del 22/06/2016

REGIONE EMILIA-ROMAGNA ( r_emiro ) Giunta ( AOO_EMR ) PG/2016/0474566 del 22/06/2016 Direzione Generale Cura del Territorio e dell'ambiente Servizio, Geologico, Sismico e dei Suoli il Responsabile Gabriele Bartolini Reg. del tipo anno numero cfr. file SEGNATURA.XML cfr. file SEGNATURA.XML

Dettagli

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-2013-279 del 29/04/2013 Oggetto Direzione Amministrativa. Convenzione

Dettagli

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-2014-342 del 12/05/2014 Oggetto Servizio Sistemi Informativi. Adesione

Dettagli

L attività degli intermediari finanziari

L attività degli intermediari finanziari L economia del Friuli Venezia Giulia L attività degli intermediari finanziari Aula Magna del Dipartimento di Scienze Giuridiche, Del Linguaggio, dell Interpretazione e della Traduzione Università di Trieste

Dettagli

Comune di Castenaso (Provincia di Bologna)

Comune di Castenaso (Provincia di Bologna) Comune di Castenaso (Provincia di Bologna) CONVENZIONE PER FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE ATTIVITA COMMERCIALI L anno duemiladieci (2010) addì... del mese di..., con la presente scrittura privata da valere

Dettagli

Linee guida per la valutazione degli immobili in garanzia delle esposizioni creditizie

Linee guida per la valutazione degli immobili in garanzia delle esposizioni creditizie Linee guida per la valutazione degli immobili in garanzia delle esposizioni creditizie Banche aderenti al 13 luglio 2011 numero Banche aderenti Banca Agci Banca Agricola Popolare di Ragusa Banca Alpi Marittime

Dettagli

Offerta aggiornata Percorsi di Accompagnamento al Fare impresa Garanzia Giovani

Offerta aggiornata Percorsi di Accompagnamento al Fare impresa Garanzia Giovani Offerta aggiornata Percorsi di Accompagnamento al Garanzia Giovani Id prop. Cod. org. Ragione Sociale Ambito Proposta Denominazione Sede Indirizzo CAP Comune Prov. 100246 110 Centro Servizi P.M.I. - Società

Dettagli

Provincia di Modena. Deliberazione della Giunta Comunale

Provincia di Modena. Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI SAVIGNANO SUL PANARO Provincia di Modena Deliberazione della Giunta Comunale N. 62 del 16/05/2011 OGGETTO: INTERVENTI A SOSTEGNO DELL ECONOMIA ANNO 2011. APPROVAZIONE DI UNA CONVENZIONE CON I

Dettagli

LE ASSOCIATE ACRI FONDAZIONI DI ORIGINE BANCARIA

LE ASSOCIATE ACRI FONDAZIONI DI ORIGINE BANCARIA LE ASSOCIATE ACRI FONDAZIONI DI ORIGINE BANCARIA Abruzzo Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell Aquila Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Chieti Fondazione Pescarabruzzo Fondazione

Dettagli

FINANZIAMENTI AGRARI

FINANZIAMENTI AGRARI FINANZIAMENTI AGRARI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino) -

Dettagli

Il giorno 09 del mese di Febbraio dell anno 2010, presso la SFIRS, in Via Santa Margherita n.4, sono convenuti:

Il giorno 09 del mese di Febbraio dell anno 2010, presso la SFIRS, in Via Santa Margherita n.4, sono convenuti: Protocollo d intesa per le operazioni di ristrutturazione dei debiti delle aziende beneficiarie delle agevolazioni previste dalla legge regionale 7/6/1984, n. 28. Il giorno 09 del mese di Febbraio dell

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2015/24 del 28 maggio 2015 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Adeguamento delle convenzioni del Servizio idrico integrato per l avvio

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/63 del 28 novembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Servizio Idrico Integrato - approvazione della revisione tariffaria

Dettagli

Emilia Romagna. Dati regionali. Osservatorio dei consumi I Analisi dei mercati con focus regionali

Emilia Romagna. Dati regionali. Osservatorio dei consumi I Analisi dei mercati con focus regionali Osservatorio dei consumi I Analisi dei mercati con focus regionali Emilia Romagna Tra le regioni del Nord l economia dell Emilia Romagna ha evidenziato la più ampia fl essione nel 2012, effetto della nuova

Dettagli

Collazione dei dati anni 2009 2010-2011 RAFFRONTO

Collazione dei dati anni 2009 2010-2011 RAFFRONTO - (Delibera Giunta Regionale n. 469/2009 Approvazione linee guida per la lotta agli avvelenamenti degli animali ) Bologna, 24 febbraio 2012 Collazione dei dati anni 2009 2010-2011 RAFFRONTO Comando Regionale

Dettagli

CONVEGNO VIA EMILIA E DINTORNI PERCORSI ARCHEOLOGICI LUNGO L ANTICA CONSOLARE ROMANA RIMINI, MUSEO DELLA CITTÀ 24 NOVEMBRE 2009 - ORE 9.

CONVEGNO VIA EMILIA E DINTORNI PERCORSI ARCHEOLOGICI LUNGO L ANTICA CONSOLARE ROMANA RIMINI, MUSEO DELLA CITTÀ 24 NOVEMBRE 2009 - ORE 9. Un progetto di CONVEGNO VIA EMILIA E DINTORNI PERCORSI ARCHEOLOGICI LUNGO L ANTICA CONSOLARE ROMANA RIMINI, MUSEO DELLA CITTÀ 24 NOVEMBRE 2009 - ORE 9.30 Ieri crocevia di popoli, linea di confine e decumano

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. Tra. La Regione Toscana, codice fiscale 01386030488, rappresentata dal

PROTOCOLLO D INTESA. Tra. La Regione Toscana, codice fiscale 01386030488, rappresentata dal PROTOCOLLO D INTESA Tra La Regione Toscana, codice fiscale 01386030488, rappresentata dal Presidente della Giunta Regionale, Claudio Martini, nato a Bardo (Tunisia) il 10.01.1951 e Le seguenti banche:

Dettagli

APPROVAZIONE DEL PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI DI POTENZIAMENTO DEL SISTEMA REGIONALE DI PROTEZIONE CIVILE. ANNUALITA' 2015.

APPROVAZIONE DEL PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI DI POTENZIAMENTO DEL SISTEMA REGIONALE DI PROTEZIONE CIVILE. ANNUALITA' 2015. Progr.Num. 1926/2015 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno martedì 24 del mese di novembre dell' anno 2015 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori:

Dettagli

Fascia Merito creditizio Spread Fascia A (RT 1-3) 3,00% Fascia B (RT 4-5) 3,65% Fascia C (RT 6-7) 4,30%

Fascia Merito creditizio Spread Fascia A (RT 1-3) 3,00% Fascia B (RT 4-5) 3,65% Fascia C (RT 6-7) 4,30% Si riporta, di seguito, l offerta commerciale dedicata alle aziende associate ad Ipe Coop Confidi a valere sull operatività con la CCIAA di Roma. Le condizioni riportate nel presente documento sono valide

Dettagli

Banche: da Convenzione CDP-ABI 8 miliardi per finanziare Pmi

Banche: da Convenzione CDP-ABI 8 miliardi per finanziare Pmi COMUNICATO STAMPA Banche: da Convenzione CDP-ABI 8 miliardi per finanziare Pmi Siglato oggi da Faissola e Varazzani testo definitivo. Singole banche o gruppi potranno aderire ad iniziativa e stipulare

Dettagli

C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO n. 136 del 28/10/2010 OGGETTO: FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE IMPRESE AGRICOLE PER L ANNO 2010 -

Dettagli