GNP 2013 ICBPI NELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GNP 2013 ICBPI NELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE"

Transcript

1 GNP 2013 ICBPI NELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE La gestione integrata Milano, maggio 2013 Sala Telecom - Palazzo Telecom

2 Diogene Applicativo per i Controlli di Banca Depositaria per i Fondi Pensione Maggio 2013

3 Indice Titolo Pagina Contesto 3 Moduli Applicativi 5 Modulo Controllo Net Asset Value (NAV) 6 Modulo Controllo Limiti 7 Controllo Dati 8 Maschere di Riconciliazione e Reportistica 11 Integrazioni con altri sistemi 17 Net Gate applicativo di Reporting Fondi Pensione 18 Report 23 3

4 I Clienti di Banca Depositaria Fondi Pensione AGRIFONDO GOMMAPLASTICA BCA POP ANCONA CARIPARMA FRIULADRIA VOLTERRA CARIPARATO FIPREM TEATRO LA SCALA FONCER SIRIO FILCOOP ESPERO F. ICBPI FINDOMESTIC BANCO DESIO FOPEN PREVIDI ARCA PREVIDENZA SELLA FP ALIFOND TELEMACO CRAIPI PREVIBANK FONDAERO CARISMI PEGASO CATTOLICA CREVAL IBM DIRIGENTI MEDIAFOND DEUTSHE BANK FONTEDIR IBM DIPENDENTI VITTORIA ASSICURAZIONI PREVAER BANCO DI SARDGNA CENTROBANCA PREVIDENZA DIRIGENTI GIORNALI QUOTIDIANI FONCHIM MELOGRANO CARIGE Fondi Comuni Fondi Immobiliari ZENITSgr SYMPHONIA Sgr ARCA Sgr CARIGE Sgr AGORA INVESTMENT Sgr SELLA GESTIONI Sgr SORGENTE Sgr VEGAGEST IMM. Sgr Fondi di Fondi Fondi Private Equity ZENIT Sgr SELLA GESTIONI Sgr ARCADIA Sgr OPERA Sgr VER CAPITAL Sgr ARCA IMPRESA GESTIONI NEM Sgr ALCEDO Sgr 4

5 Diogene Applicativo per i controlli di Banca Depositaria RA Computer EuroFinance Finance Evolution Sintea Services Amministrativi GGEF Margini Trades Causale movimenti Prezzi Panieri Flusso FOREX EuroSys Global Custody Galileo Diogene Flussi COVIP Fondi Sintea Net Gate 5

6 Diogene Applicativo per i controlli di Banca Depositaria Diogene è l applicativo dedicato alle attività gestionali e di controllo, necessarie allo svolgimento delle principali funzioni di Banca Depositaria per i Fondi Pensione Aperti e Negoziali e Fondi Comuni di Investimento Mobiliare Aperti. Il sistema è composto da più moduli tra loro indipendenti sia a livello funzionale che applicativo. Il Modulo dedicato alla verifica della correttezza del Calcolo del Nav in base alla frequenza giornaliera di invio dei flussi dagli applicativi ICBPI e a tendere dal Service Amministrativo, mette a disposizione le seguenti funzionalità: Riconciliazioni con frequenza giornaliera e in coincidenza con il calcolo del valore della quota denominate pre-nav tra le evidenze delle procedure settoriali della Banca Depositaria e quanto inviato dal Service Amministrativo. Il controllo viene eseguito per Comparto/Gestore e ha ad oggetto i prezzi dei titoli, derivati, i cambi, le operazioni di compravendita (titoli, derivati, divisa, etc),margini di variazione e margini di garanzia, operazioni pronti contro termine. Motore di Ricalcolo del Nav utilizzando tutte le evidenze ricevute dalle procedure settoriali della Banca e dal Service Amministrativo. Il Ricalcolo viene svolto con cadenza giornaliera per Comparto/Gestore. La certificazione del patrimonio avviene entro il 5 giorno lavorativo successivo alla data Nav ufficiale, con la possibilità di anticipo in funzione del giorno di ricezione dei dati dal Service Amministrativo. Riconciliazioni con frequenza giornaliera e mensile, denominate Post-Nav tra le voci del prospetto contabile inviate dal Service Amministrativo e quanto ricalcolato dalla procedura. Il controllo viene eseguito per Comparto/Gestore. In caso di discrepanza la procedura mette a disposizione delle riconciliazioni sulle singole voci (qualora il dato del Services sia fruibile). Margini Iniziali, Margini di Variazione, Operazioni di liquidità, le posizioni di liquidità estero e divisa, Ratei Titoli, Posizioni di liquidità sui conti (saldi), Dividendi Pending, Plus/minusvalenze su Operazioni a termine di divisa e tutte le poste attive e passive che compongono il patrimonio netto del fondo, qualora comunicate dal Service Amministrativo. Per ciascuna delle funzionalità sopra descritte, la procedura mette a disposizione dei Report con l evidenza dei risultati del controllo (cfr Allegato 4). 6

7 Modulo Controllo Net Asset Value (NAV) Il modulo controllo NAV consente di adempiere all attività di controllo del patrimonio di fondi calcolato dal Services Amministrativo secondo le modalità previste dalla normativa vigente. 1 2 Controlli Pre-NAV Trasferimento in contabilità La procedura, prima di ricalcolare il Valore Complessivo Netto del Fondo per un opportuna verifica di quanto elaborato dal Services, recepisce una serie di flussi esterni puntualmente riconciliati (cfr. slide Allegato 2 ) Procedura di consolidamento definitivo dei dati che saranno utilizzati dall applicativo per eseguire il ricalcolo del Nav 3 4 Ricalcolo NAV Controlli Post-NAV Elaborazione del calcolo del NAV conduce alla determinazione del ricalcolo del Valore Complessivo Netto del patrimonio di ciascun fondo e l evidenza del valore della quota elaborata. La procedura in caso di errore può essere ripristinata per fondo o per Sgr Verifica delle singole poste contabili che costituiscono il patrimonio del fondo tramite controlli di livello tra i dati elaborati da Diogene con i dati NAV ricevuti dal Services Amministrativo 5 Controlli Risk Management Verifica coerenza sui prezzi, sul Nav calcolato dal Services, produzione statistiche sui dati controllati. 7

8 Modulo Controllo Limiti Il modulo utilizza come base di verifica e calcolo, il patrimonio e portafoglio dei fondi controllati e validati dalle strutture di controllo Nav del Servizio Banca Depositaria. Nello specifico durante il processo di Ricalcolo Nav, l applicativo produce dei prospetti ad hoc che evidenziano: Sintesi dei controlli e degli esiti sui limiti di legge Dettaglio delle informazioni utilizzate per eseguire il controllo sui limiti di legge Sintesi dei controlli e degli esiti sui limiti di regolamento Dettaglio delle informazioni utilizzate per eseguire il controllo sui limiti di regolamento 1 2 Limiti normativi previsti dal regolamento Banca d Italia vigente e D.M. 703/96, D.Lgs 124/93 e D. Lgs 252/05 Limiti di regolamento o mandato dei fondi Verifica del rispetto dei limiti previsti dalla legge mediante report e tabulati di dettaglio Verifica del rispetto dei limiti di regolamento o mandato del fondo mediante report e tabulati di dettaglio 8

9 Controllo dei dati: i moduli di spunta Controllo dati Operazioni di compravendita Prodotti Derivati Operazioni di compravendita Divise Operazioni di pronti contro termine Margini di garanzia futures Margini di variazione futures Saldi titoli per trade date (Banca vs Sgr) Saldi titoli per value date Commissioni di Banca Depositaria Commissioni di incentivo Altre Passività Rebates attvivi Plus Minusvalenze da cambio Finanziamenti ricevuti Debiti verso partecipant Ratei attivi/passivi sui c/c Classi di quote Depositi Bancari Pronti contro Termine Contratti IRS Modulo di Spunta Pre NAV Dati oggetto del controllo Anagrafica Titoli Prezzi Titoli Prezzi Derivati Cambi Operazioni di compravendita Titoli Movimenti di liquidità e contabili dalla Sgr ELABORAZIONE QUOTA Modulo di Spunta Post - NAV Dati oggetto del controllo Prospetto Giornaliero Margini Iniziali Margini di variazione Operazioni di liquidità Saldi Titoli per trade date (Diogene vs Sgr Posizione aperte in derivati Posizioni di liquidità sui conti Ratei titoli Dividendi Pending Commissioni di gestione Contratti Equity Swap Contratti CDS 9

10 10 Maschere di Riconciliazione Prezzi titoli

11 11 Esempio di report Titoli riconciliati

12 12 Esempio di Report Titoli non riconciliati

13 13 Maschere di Riconciliazione Prospetto giornaliero (1/2)

14 14 Maschere di Riconciliazione Prospetto giornaliero (2/2)

15 15 Esempi di Report Prospetto Giornaliero

16 16 Maschere di Riconciliazione Controllo Limiti Normativi per Gestore

17 17 Esempi di Report Controllo Limiti Normativi per Gestore

18 Integrazioni con altri sistemi Galileo Prezzi L Ufficio Controlli Banca Depositaria svolge l attività di monitoraggio della valorizzazione degli strumenti finanziari presenti nei portafogli dei Fondi Pensione. Nello specifico Galileo consente di: valorizzare gli strumenti secondo l algoritmo previsto dalla Pricing Policy di Banca Depositaria verificare e controllare le valorizzazioni effettuate dal sistema trasferire le informazioni al sistema deputati ai controlli di Banca Depositaria Diogene Net Gate L ufficio Controlli Banca Depositaria fornisce un servizio di reporting con il duplice obiettivo di: fornire le informazioni necessarie al Fondo Pensione per controllare la gestione del Gestore finanziario acquisire le informazioni per attuare il Sistema di controllo della gestione finanziaria previsto dalla Delibera Covip di marzo 2012 (Disposizioni sul processo di attuazione della politica di investimento). 18

19 Net Gate applicativo di reporting Fondi Pensione (1/5) A supporto della Funzione Finanza dei Clienti serviti, ICBPI mette a disposizione: La predisposizione dei flussi contenenti le informazioni sul portafoglio dei gestori compliance con la Delibera COVIP L accesso WEB ad un applicativo di reporting per la la visualizzazione e lo storico in formato xls e pdf di report contenenti le seguenti informazioni: o Analisi di Portafoglio o Indici di rotazione o Analisi commissioni pagate o Indicatori di Rischio (in sviluppo, disponibile nel terzo trimestre del 2013) I dati sono storicizzati sulla base di un calendario per fondo valorizzato a inizio anno da parte dell operatore di Banca Depositaria, con la possibilità di interrogazione fino a 2 anni di profondità. Le informazioni acquisite nel prodotto Net Gate sono sottoposte a verifica da parte dell operatore di Banca Depositaria in termini di: presenza di tutte le informazioni attese attraverso l utilizzo di un cruscotto operativo che permetta di monitorare i flussi in entrata verifica della qualità del dato attraverso apposite funzionalità on-line del prodotto la simulazione di uno o più report 19

20 Net Gate applicativo di reporting Fondi Pensione (2/5) Ripartizione per Asset Class Il portafoglio del Fondo a livello di linea e di singolo gestore comprende tutti gli strumenti finanziari compresi i derivati e viene riclassificato nelle seguenti modalità: Per tipo strumento finanziario: azioni e derivati azionari, obbligazioni e derivati obbligazionari, fondi, liquidità e derivati su liquidità Per tipologia: è una tipologia più di dettaglio rispetto alla classificazione precedente Per divisa Per tipologia azionaria e paese (escluso i derivati) Per tipologia azionaria e settore merceologico (escluso i derivati) Per tipologia obbligazionaria e paese (escluso i derivati) Per tipologia obbligazionaria e settore merceologico (escluso i derivati) Per tipologia obbligazionaria e rating: le obbligazioni vengono riclassificate per singolo valore di rating (escluso i derivati) Per tipologia obbligazionaria e vita residua: le obbligazioni vengono riclassificate per classi di maturity (escluso i derivati) Per tipologia obbligazionaria e duration: le obbligazioni vengono riclassificate per classi di maturity (escluso i derivati) xxxxx 20

21 Net Gate applicativo di reporting Fondi Pensione (3/5) Portafoglio di dettaglio A livello di linea e di singolo gestore il report mostra i singoli valori in portafoglio riclassificati per tipologia xxxxx xxxxx Portafoglio di dettaglio complessivo: Report dal contenuto simile al portafoglio di dettaglio che contiene tutti i titoli del fondo pensione, suddivisi per linea, per gestore delegato e per tipo strumento finanziario 21

22 Net Gate applicativo di reporting Fondi Pensione (4/5) Indici di Rotazione Il sistema, mediante accesso al Registro Operazioni, del sistema contabile, effettua il calcolo dell indice di rotazione del portafoglio all interno di un periodo definito. Mediante accesso al sistema sottoscrittori del Fondo il sistema effettua il calcolo dell indice netto, sterilizzando cioè le negoziazioni fatte dal Gestore per effetto di sottoscrizioni e riscatti; ill sistema acquisisce i dati per ciascun fondo delle Sottoscrizioni e Rimborsi al fine di calcolare l Indice di Rotazione Commissioni pagate Mediante un report vengono messe a disposizione delle estrazioni a periodi fissi mensili con la somma delle commissioni pagate per ciascuna controparte e per ciascun tipo titolo; viene mostrato il controvalore trattato e la % sul totale commissioni Le informazioni vengono prelevate dal Registro Operazioni del sistema contabile. Il report contiene: Controparte Numero operazioni Controvalore totale Totale commissione Dettaglio commissioni deve comprendere tutti gli strumenti: azioni, obbligazioni, OICR e derivati 22

23 Net Gate applicativo di reporting Fondi Pensione (5/5) Report specifici degli Indicatori di rischio: OVERVIEW GRAFICA SINTETICA DEL PORTAFOGLIO (Dashboard) Performance, Rischio, Asset Allocation & Performance Attribution FOTOGRAFIA DEL PORTAFOGLIO Consultazione dettagliata Portafoglio Titoli Consultazione Portafoglio aggregato vs Benchmark (con possibilità di consultazioni standard preconfezionate, disponibili sia per Gestore/Comparto che complessivo per Fondo) Consultazione Portafoglio aggregato vs Benchmark (con possibilità di consultazioni standard preconfezionate, disponibili sia per Gestore/Comparto che complessivo per Fondo) Report Top 10 / Bottom 10 Holdings/Titoli Report maggiore sovraesposizione e sottoesposizioni (vs Benchmark) STORIA DEL PORTAFOGLIO Report variazione valore quota ufficiale Comparti Performance Gestori Report grafico andamento Gestore/Comparto vs Benchmark ANALISI DEL RISCHIO Overview Performance e Risk Analisys (Portafoglio vs Benchmark) Calcolo dei principali indicatori di Rischio Ex-Post a livello di Portafoglio Aggregato Report di Value at Risk Analisi Stress test Gestori e Comparti Analisi indicatori di Rischio per gestore / Comparto: Evoluzione del VAR nel tempo Performance Attribution 23

24 24 Esempi di Report Net Gate Portafoglio di dettaglio

25 25 Esempi di Report Net Gate Indice di Rotazione

26 26 Esempi di Report Net Gate Commissioni Pagate

27 27 Esempi di Report Net Gate Report Performance Attribution - Analisi Grafica

28 28 Esempi di Report Net Gate Report Performance Attribution - Bottom Up Attribution (effetto di selezione titoli)

Società di gestione del risparmio Attività di valorizzazione fondi comuni

Società di gestione del risparmio Attività di valorizzazione fondi comuni Società di gestione del risparmio Attività di valorizzazione fondi comuni Servizio di gestione del risparmio: disciplina Primary rules Product rules Policy rules Principali riferimenti normativi: - Decreto

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO Collocatore Pagina 1 di 12 A) SCHEDA IDENTIFICATIVA funzionamento. Denominazione, tipologia e durata del

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Global Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó=

Regolamento del fondo interno A.G. Global Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó= A) Obiettivi e descrizione del fondo La gestione ha come obiettivo la crescita del capitale investito in un orizzonte temporale lungo ed è caratterizzata

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Italian Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó=

Regolamento del fondo interno A.G. Italian Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó= A) Obiettivi e descrizione del fondo Il fondo persegue l obiettivo di incrementare il suo valore nel lungo termine, attraverso l investimento in

Dettagli

Politica di pricing e Regole interne per la negoziazione/emissione dei prestiti obbligazionari Pagina 1

Politica di pricing e Regole interne per la negoziazione/emissione dei prestiti obbligazionari Pagina 1 Politica di pricing e Regole interne per la negoziazione / emissione dei prestiti obbligazionari della Banca di Credito Cooperativo di Borghetto Lodigiano s.c. (Adottate ai sensi delle Linee guida interassociative

Dettagli

Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni

Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS INCOME 360 1

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE FONDO PENSIONE APERTO CARIGE INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE I dati e le informazioni riportati sono aggiornati al 31 dicembre 2006. 1 di 8 La SGR è dotata di una funzione di Risk Management

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Euro Blue Chips Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= bìêç=_äìé=`üáéë=

Regolamento del fondo interno A.G. Euro Blue Chips Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= bìêç=_äìé=`üáéë= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= bìêç=_äìé=`üáéë= A) Obiettivi e descrizione del fondo Il fondo persegue l obiettivo di incrementare il suo valore nel lungo termine, attraverso l investimento in

Dettagli

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione per l esercizio 1.1.2008 31.12.2008

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione per l esercizio 1.1.2008 31.12.2008 COMUNICATO STAMPA First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione per l esercizio 1.1.2008 31.12.2008 Milano, 25 febbraio 2009 - Il Consiglio di Amministrazione di First Atlantic RE SGR

Dettagli

MEDIOLANUM REAL ESTATE gestito da Mediolanum Gestione Fondi SGR p.a.

MEDIOLANUM REAL ESTATE gestito da Mediolanum Gestione Fondi SGR p.a. Offerta al pubblico e ammissione alle negoziazioni di quote del fondo comune di investimento immobiliare chiuso ad accumulazione ed a distribuzione dei proventi denominato MEDIOLANUM REAL ESTATE gestito

Dettagli

La strategia finanziaria adottata in relazione al profilo di rischio/rendimento. Il sistema di controllo e valutazione della gestione finanziaria

La strategia finanziaria adottata in relazione al profilo di rischio/rendimento. Il sistema di controllo e valutazione della gestione finanziaria Controllo della gestione finanziaria e disposizioni COVIP sul processo di attuazione della politica di investimento Giampaolo Crenca Presidente del Consiglio Nazionale degli Attuari Roma, 19 giugno 2012

Dettagli

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 maggio 2012.

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 maggio 2012. Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dal 2 maggio 2012. . A)

Dettagli

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 Luglio 2012.

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 Luglio 2012. Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dal 2 Luglio 2012. . A)

Dettagli

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 1 per il primo semestre 2009

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 1 per il primo semestre 2009 COMUNICATO STAMPA First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 1 per il primo semestre 2009 Milano, 30 luglio 2009 - Il Consiglio di Amministrazione di First Atlantic

Dettagli

Skandia Unipersonal 1

Skandia Unipersonal 1 1 Skandia Unipersonal 1. Un prodotto taylor made 2. Valenze assicurative 3. Caratteristiche e modalità di apertura del contratto 4. Il fondo interno assicurativo: personalizzazione su strutture e sottostanti

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS E AZIONARIO EUROPA

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS E AZIONARIO EUROPA REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO Il presente Regolamento è composto dall'allegato al Regolamento del Fondo interno e dai seguenti articoli specifici per il Fondo interno. 1 - PROFILI DI RISCHIO DEL FONDO

Dettagli

A) Scheda identificativa

A) Scheda identificativa Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dal 01 marzo 2009 Il presente

Dettagli

SISTEMA SYMPHONIA REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI APPARTENENTI AL GESTITI DA SYMPHONIA SGR

SISTEMA SYMPHONIA REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI APPARTENENTI AL GESTITI DA SYMPHONIA SGR REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI APPARTENENTI AL SISTEMA SYMPHONIA GESTITI DA SYMPHONIA SGR validità 1 gennio 2012 TESTO A FRONTE PER CONFRONTO VARIAZIONI REGOLAMENTARI

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Sistema PRIMA. Regolamento di gestione Regolamento di gestione degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. appartenenti al Sistema PRIMA

Sistema PRIMA. Regolamento di gestione Regolamento di gestione degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. appartenenti al Sistema PRIMA Sistema PRIMA Regolamento di gestione Regolamento di gestione degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. appartenenti al Sistema PRIMA Fondi Linea Mercati OICVM: Anima Fix Euro Anima Fix Obbligazionario

Dettagli

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano strategico di investimento e di risk budgeting art. 4.3 e art. 7.4 del Regolamento per la

Dettagli

LINEA GARANTITA. Benchmark:

LINEA GARANTITA. Benchmark: LINEA GARANTITA Finalità della gestione: Risponde alle esigenze di un soggetto con bassa propensione al rischio attraverso una gestione che è volta a realizzare, con elevata probabilità, rendimenti che

Dettagli

IMMOBILIARE DINAMICO

IMMOBILIARE DINAMICO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO RELATIVO ALL OFFERTA AL PUBBLICO E AMMISSIONE ALLE NEGOZIAZIONI DI QUOTE DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE CHIUSO IMMOBILIARE DINAMICO depositato presso la Consob in

Dettagli

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro Anima Riserva Globale

Dettagli

I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP)

I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) sono forme pensionistiche complementari esclusivamente individuali rivolte a tutti

Dettagli

I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo

I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) sono forme pensionistiche complementari esclusivamente individuali rivolte a tutti

Dettagli

Politica per la Negoziazione dei prodotti finanziari emessi dalla Banca della Bergamasca Credito Cooperativo S.c.

Politica per la Negoziazione dei prodotti finanziari emessi dalla Banca della Bergamasca Credito Cooperativo S.c. Politica per la Negoziazione dei prodotti finanziari emessi dalla Banca della Bergamasca Credito Cooperativo S.c. (Adottata ai sensi delle Linee guida interassociative per l applicazione delle misure Consob

Dettagli

GRUPPO CREDEM GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO

GRUPPO CREDEM GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO GRUPPO CREDEM GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO Agenzie di Rating: società indipendenti che esprimono giudizi (rating) relativi al merito creditizio degli strumenti finanziari di natura

Dettagli

DOCUMENTO SUL MULTICOMPARTO

DOCUMENTO SUL MULTICOMPARTO FONTEDIR Fondo Pensione Complementare Dirigenti Gruppo Telecom Italia FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE DIRIGENTI GRUPPO TELECOM ITALIA in forma abbreviata FONTEDIR DOCUMENTO SUL MULTICOMPARTO Iscrizione all

Dettagli

MondoHedge Risk Management

MondoHedge Risk Management MondoHedge Risk Management Il primo software italiano sul risk management per i fondi di fondi hedge Un prodotto di MondoHedge S.p.A. Che cosa è? Un software finanziario finalizzato al monitoraggio del

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Politica di pricing e regole interne per la negoziazione/emissione dei prestiti obbligazionari della Banca

Politica di pricing e regole interne per la negoziazione/emissione dei prestiti obbligazionari della Banca Banca di Credito Cooperativo Dell Alta Brianza Alzate Brianza Società Cooperativa Politica di pricing e regole interne per la negoziazione/emissione dei prestiti obbligazionari della Banca (Adottata ai

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Politica per la Negoziazione di prodotti finanziari

Politica per la Negoziazione di prodotti finanziari Politica per la Negoziazione di prodotti finanziari (Adottata ai sensi delle Linee guida interassociative per l applicazione delle misure Consob di livello 3 in tema di prodotti finanziari illiquidi del

Dettagli

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 - Berenice al 30 settembre 2009

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 - Berenice al 30 settembre 2009 COMUNICATO STAMPA First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 Berenice al 30 settembre 2009 Milano, 28 ottobre 2009 Il Consiglio di Amministrazione di First Atlantic

Dettagli

Richiesta di offerta per il servizio di Banca Depositaria

Richiesta di offerta per il servizio di Banca Depositaria Richiesta di offerta per il servizio di Banca Depositaria La Cassa di Previdenza Integrativa per il Personale dell Istituto Bancario San Paolo di Torino e il Fondo Pensioni del Gruppo Sanpaolo-IMI (in

Dettagli

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DELLA BANCA DEPOSITARIA DEL FONDO PENSIONE FONDOPOSTE

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DELLA BANCA DEPOSITARIA DEL FONDO PENSIONE FONDOPOSTE QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DELLA BANCA DEPOSITARIA DEL FONDO PENSIONE FONDOPOSTE Il presente questionario costituisce parte integrante della richiesta pubblica di offerta per il servizio di banca depositaria

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro

Dettagli

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI Allegato A PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI A1. Schema di prospetto del valore della quota dei fondi aperti FONDO... PROSPETTO DEL VALORE DELLA QUOTA AL.../.../... A. Strumenti

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Fideuram Risparmio. Fondo ad accumulazione dei proventi della categoria Assogestioni "Obbligazionari Euro governativi breve termine"

Fideuram Risparmio. Fondo ad accumulazione dei proventi della categoria Assogestioni Obbligazionari Euro governativi breve termine Fideuram Risparmio Fondo ad accumulazione dei proventi della categoria Assogestioni "Obbligazionari Euro governativi breve termine" Relazione di gestione al 30 dicembre 2015 Parte specifica Società di

Dettagli

Regolamento del Fondo Interno LVA Euro Index Azionario Previdenza

Regolamento del Fondo Interno LVA Euro Index Azionario Previdenza Regolamento del Fondo Interno LVA Euro Index Azionario Previdenza Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti dell Aderente in base alle Condizioni di Polizza, la

Dettagli

IMMOBILIARE DINAMICO

IMMOBILIARE DINAMICO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO RELATIVO ALL OFFERTA AL PUBBLICO E AMMISSIONE ALLE NEGOZIAZIONI DI QUOTE DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE CHIUSO IMMOBILIARE DINAMICO depositato presso la Consob in

Dettagli

POLICY DI VALUTAZIONE E PRICING

POLICY DI VALUTAZIONE E PRICING POLICY DI VALUTAZIONE E PRICING Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 11/03/2014 Premessa La presente policy viene redatta sulla base di quanto disposto dalla comunicazione

Dettagli

Politica di pricing e Regole interne per l emissione /negoziazione dei prestiti obbligazionari emessi dalla

Politica di pricing e Regole interne per l emissione /negoziazione dei prestiti obbligazionari emessi dalla Politica di pricing e Regole interne per l emissione /negoziazione dei prestiti obbligazionari emessi dalla Banca di Credito Cooperativo BERGAMASCA e OROBICA S.c. Deliberata dal C.d.A. del 9 settembre

Dettagli

Flussi e Processi di una SGR mobiliare

Flussi e Processi di una SGR mobiliare STUDIO BERETTA DOTTTARELLI TTARELLI DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI Sergio Beretta Carlo Dottarelli Flussi e Processi di una SGR mobiliare SGR: riferimenti normativi (1/2) Il Provvedimento della Banca

Dettagli

Prospetto tradotto fedelmente dall ultimo prospetto ricevuto dalla Commissione di Vigilanza del Settore Finanziario del Lussemburgo.

Prospetto tradotto fedelmente dall ultimo prospetto ricevuto dalla Commissione di Vigilanza del Settore Finanziario del Lussemburgo. EXTRA FUND SICAV TOTAL RETURN OPPORTUNITY Prospetto Informativo Semplificato Luglio 2009 Prospetto tradotto fedelmente dall ultimo prospetto ricevuto dalla Commissione di Vigilanza del Settore Finanziario

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

FONDO SOCRATE: APPROVATO IL RENDICONTO DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2010

FONDO SOCRATE: APPROVATO IL RENDICONTO DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2010 FONDO SOCRATE: APPROVATO IL RENDICONTO DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2010 VALORE UNITARIO DELLA QUOTA: 523,481 EURO UTILE DELLA GESTIONE PARI A 3,72 MILIONI DI EURO DELIBERATA LA DISTRIBUZIONE DI UN PROVENTO

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017)

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017) REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017) 1 - ISTITUZIONE, DENOMINAZIONE E CARATTERISTICHE DEL FONDO INTERNO CREDITRAS VITA S.p.A. (di seguito Società) ha istituito e gestisce,

Dettagli

MANUALE DELLE SEGNALAZIONI STATISTICHE E DI VIGILANZA DEI FONDI PENSIONE Principali variazioni apportate agli schemi

MANUALE DELLE SEGNALAZIONI STATISTICHE E DI VIGILANZA DEI FONDI PENSIONE Principali variazioni apportate agli schemi MANUALE DELLE SEGNALAZIONI STATISTICHE E DI VIGILANZA DEI FONDI PENSIONE Principali variazioni apportate agli schemi (Allegato alla Circolare 5879 del 18 settembre 2014) Variazioni formalmente sottoposte

Dettagli

Politica di Pricing per la Emissione e Negoziazione dei Prestiti Obbligazionari emessi dalla Banca di Credito Cooperativo di Carate Brianza

Politica di Pricing per la Emissione e Negoziazione dei Prestiti Obbligazionari emessi dalla Banca di Credito Cooperativo di Carate Brianza Politica di Pricing per la Emissione e Negoziazione dei Prestiti Obbligazionari emessi dalla Banca di Credito Cooperativo di Carate Brianza (Adottata ai sensi delle Linee guida interassociative per l applicazione

Dettagli

Politica di Valutazione Pricing per le obbligazioni emesse dalla Banca di Credito Cooperativo di Cernusco Sul Naviglio s.c.

Politica di Valutazione Pricing per le obbligazioni emesse dalla Banca di Credito Cooperativo di Cernusco Sul Naviglio s.c. Politica di Valutazione Pricing per le obbligazioni emesse dalla Banca di Credito Cooperativo di Cernusco Sul Naviglio s.c. (Adottata ai sensi delle Linee guida interassociative per l applicazione delle

Dettagli

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI ALLEGATO 2 QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI AVVERTENZE PER LA COMPILAZIONE I punti 1 e 2 riguardano i prerequisiti e sono relativi al gruppo di appartenenza del candidato. Gli altri

Dettagli

Gli investimenti istituzionali nel mercato immobiliare in Italia Hotel Ambasciatori Palace Via Veneto 62, Roma

Gli investimenti istituzionali nel mercato immobiliare in Italia Hotel Ambasciatori Palace Via Veneto 62, Roma Roma, 18 Ottobre 2013 Gli investimenti istituzionali nel mercato immobiliare in Italia Hotel Ambasciatori Palace Via Veneto 62, Roma Fondi pensione negoziali Iscritti e ANDP al 30/06/2013 ANDP Iscritti

Dettagli

FeeOnly4You per i Consulenti

FeeOnly4You per i Consulenti La prima piattaforma online di Consulenza MiFID compliant FeeOnly4You per i Consulenti Introduzione Il recepimento della Direttiva MIFID ha ufficializzato e valorizzato il ruolo della attività del Consulente

Dettagli

Nota integrativa consolidata Parte E Informazioni sui rischi e sulle relative politiche di copertura

Nota integrativa consolidata Parte E Informazioni sui rischi e sulle relative politiche di copertura SEZIONE 2 RISCHI DELLE IMPRESE DI ASSICURAZIONE 2.1 RISCHI ASSICURATIVI INFORMAZIONI DI NATURA QUALITATIVA Ramo Vita I rischi tipici del portafoglio assicurativo Vita (gestito attraverso EurizonVita, EurizonLife,

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO FONDO VALOREAZIONE

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO FONDO VALOREAZIONE Generali Italia S.p.A. - Impresa autorizzata all esercizio delle Assicurazioni e della Riassicurazione nei rami Vita, Capitalizzazione e Danni con decreto del Ministero dell Industria del Commercio e dell

Dettagli

Dettaglio riserve matematiche pure del segmento vita: scadenza matematica

Dettaglio riserve matematiche pure del segmento vita: scadenza matematica SEZIONE 2 RISCHI DELLE IMPRESE DI ASSICURAZIONE 2.1 RISCHI ASSICURATIVI INFORMAZIONI DI NATURA QUALITATIVA E QUANTITATIVA Ramo Vita I rischi tipici del portafoglio assicurativo Vita (gestito attraverso

Dettagli

I Fondi pensione aperti

I Fondi pensione aperti 50 I Fondi pensione aperti sono forme pensionistiche complementari alle quali, come suggerisce il termine aperti, possono iscriversi tutti coloro che, indipendentemente dalla situazione lavorativa (lavoratore

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE dei Fondi Comuni d Investimento Mobiliare Aperti Armonizzati, denominati BancoPosta Obbligazionario Euro Breve Termine BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

I Fondi pensione negoziali

I Fondi pensione negoziali I Fondi pensione negoziali 45 I Fondi pensione negoziali sono forme pensionistiche complementari la cui origine, come suggerisce il termine negoziali, è di natura contrattuale. Essi sono destinati a specifiche

Dettagli

CARATTERISTICHE E STRUTTURA DELLA GESTIONE DEL PATRIMONIO DI PREVEDI

CARATTERISTICHE E STRUTTURA DELLA GESTIONE DEL PATRIMONIO DI PREVEDI CARATTERISTICHE E STRUTTURA DELLA GESTIONE DEL PATRIMONIO DI PREVEDI C O M P A R T O S I C U R E Z Z A Finalità della gestione: la gestione è volta a realizzare con elevata probabilità rendimenti che siano

Dettagli

Chi è Cassa Forense?

Chi è Cassa Forense? Chi è Cassa Forense? Una fondazione di diritto privato che cura la previdenza e l assistenza degli Avvocati 10 0 % altri investimenti 415 e che gestisce un patrimonio a valori di mercato al 31.12.2011

Dettagli

REGOLAMENTO FONDI INTERNI APTUS

REGOLAMENTO FONDI INTERNI APTUS REGOLAMENTO FONDI INTERNI APTUS Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia ha costituito tre Fondi

Dettagli

BILANCIO D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2012

BILANCIO D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2012 FONDO PENSIONE PER I DIRIGENTI DI AXA ASSICURAZIONI S.p.A. Iscritto al N. 1066 dell Albo dei Fondi Pensione Sezione Speciale I BILANCIO D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2012 Via Leopardi, 15 - Milano Organi

Dettagli

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2009 - COMPARTO "LINEA CONSERVATIVA" ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2009

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO PREVILINK

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO PREVILINK Allegato 4 REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO PREVILINK Art. 1 - Denominazione del Fondo Interno La Società gestisce, con le modalità stabilite dal presente Regolamento, un portafoglio di valori

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART 1 Denominazione CNP UniCredit Vita al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti degli Aderenti, in base a quanto stabilito dal Regolamento e dalle

Dettagli

Metodologia di pricing e Regole interne per la emissione/negoziazione dei prestiti obbligazionari emessi dalla BCC

Metodologia di pricing e Regole interne per la emissione/negoziazione dei prestiti obbligazionari emessi dalla BCC Metodologia di pricing e Regole interne per la emissione/negoziazione dei prestiti obbligazionari emessi dalla BCC (assunte in attesa delle definitive Linee Guida Interassociative per l applicazione delle

Dettagli

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2011 - COMPARTO "LINEA CONSERVATIVA" ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2011

Dettagli

S TATISTICO OLLETTINO. In questo numero. pagina 1. pagina 2-4. pagina 5-6. pagina 6. pagina 7-8. pagina 9

S TATISTICO OLLETTINO. In questo numero. pagina 1. pagina 2-4. pagina 5-6. pagina 6. pagina 7-8. pagina 9 B OLLETTINO TATITICO In questo numero pagina 1 pagina 2-4 pagina 5-6 pagina 6 pagina 7-8 pagina 9 IN NUMERO La situazione della previdenza complementare in Italia al 31.12.2011 La situazione dei fondi

Dettagli

Politica per la Negoziazione di prodotti finanziari emessi dalla Cassa Rurale BCC di Treviglio S.C.

Politica per la Negoziazione di prodotti finanziari emessi dalla Cassa Rurale BCC di Treviglio S.C. _ Politica per la Negoziazione di prodotti finanziari emessi dalla Cassa Rurale BCC di Treviglio S.C. (Adottata ai sensi delle "Linee guida interassociative per l applicazione delle misure Consob di livello

Dettagli

FONDO IMMOBILIARE ANTIRION CORE. Fondo Comune di investimento immobiliare di tipo chiuso riservato ad investitori qualificati

FONDO IMMOBILIARE ANTIRION CORE. Fondo Comune di investimento immobiliare di tipo chiuso riservato ad investitori qualificati FONDO IMMOBILIARE ANTIRION CORE Fondo Comune di investimento immobiliare di tipo chiuso riservato ad investitori qualificati RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2014 Il Relazione Semestrale di Gestione al

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

I Fondi pensione aperti

I Fondi pensione aperti I Fondi pensione aperti I scheda Fondi pensione aperti sono forme pensionistiche complementari alle quali, come suggerisce il termine aperti, possono iscriversi tutti coloro che, indipendentemente dalla

Dettagli

Nota integrativa consolidata Parte E Informazioni sui rischi e sulle relative politiche di copertura

Nota integrativa consolidata Parte E Informazioni sui rischi e sulle relative politiche di copertura SEZIONE 2 RISCHI DELLE IMPRESE DI ASSICURAZIONE 2.1 RISCHI ASSICURATIVI Ramo Vita I rischi tipici del portafoglio assicurativo Vita (gestito attraverso EurizonVita, EurizonLife, SudPoloVita e CentroVita)

Dettagli

Allianz Global Investors Italia SGR S.p.A.

Allianz Global Investors Italia SGR S.p.A. Oggetto: Rendiconto dal 31/03/2009 al 30/04/2009 relativo al patrimonio in gestione Gentile Cliente, in allegato le trasmettiamo il rendiconto di gestione per il periodo dal 31/03/2009 al 30/04/2009 L

Dettagli

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI VERGATO (BO) S.c.

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI VERGATO (BO) S.c. BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI VERGATO (BO) S.c. Metodologia di pricing e Regole Interne per la negoziazione dei prestiti obbligazionari emessi dalla BCC Adottata ai sensi delle Linee Guida interassociative

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO "ZED OMNIFUND" Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998

FONDO PENSIONE APERTO ZED OMNIFUND Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998 FONDO PENSIONE APERTO "ZED OMNIFUND" Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2006 - LINEA GARANTITA ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2006

Dettagli

PRELIOS SGR: APPROVATI I RENDICONTI DI GESTIONE AL 30 GIUGNO 2012 DEI FONDI QUOTATI

PRELIOS SGR: APPROVATI I RENDICONTI DI GESTIONE AL 30 GIUGNO 2012 DEI FONDI QUOTATI COMUNICATO STAMPA PRELIOS SGR: APPROVATI I RENDICONTI DI GESTIONE AL 30 GIUGNO 2012 DEI FONDI QUOTATI TECLA FONDO UFFICI RENDIMENTO MEDIO ANNUO DAL COLLOCAMENTO PARI A 11,3% RISPETTO AL TARGET DEL 5,5%

Dettagli

Il Contributo della Previdenza alla Crescita Economica del Paese

Il Contributo della Previdenza alla Crescita Economica del Paese Il Contributo della Previdenza alla Crescita Economica del Paese Michele Boccia Responsabile Istituzionali Italia Eurizon Capital Sgr Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset

Dettagli

Sistema Mediolanum Fondi Italia

Sistema Mediolanum Fondi Italia Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Sistema Mediolanum Fondi Italia Società di Gestione del Risparmio Collocatore Unico retro di copertina Informazioni chiave per gli investitori (KIID) Il presente

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA

IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria, di seguito testo unico ); Visto l'articolo

Dettagli

Fondi aperti Caratteri

Fondi aperti Caratteri Fondi aperti Caratteri Patrimonio variabile Quota valorizzata giornalmente in base al net asset value (Nav) Investimento in valori mobiliari prevalentemente quotati Divieti e limiti all attività d investimento

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO "ZED OMNIFUND" Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998

FONDO PENSIONE APERTO ZED OMNIFUND Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998 FONDO PENSIONE APERTO "ZED OMNIFUND" Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2009 - COMPARTO AZIONARIA ESERCIZIO IN CORSO

Dettagli

PIP - ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO INTEGRATIVO PER L ANNO 2008

PIP - ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO INTEGRATIVO PER L ANNO 2008 PIP - ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO INTEGRATIVO PER L ANNO 2008 Definizioni - PIP: piani individuali pensionistici di tipo assicurativo attuati mediante contratti di assicurazione sulla vita;

Dettagli

LINEA BILANCIATA. Grado di rischio: medio

LINEA BILANCIATA. Grado di rischio: medio LINEA BILANCIATA Finalità della gestione: rivalutazione del capitale investito rispondendo alle esigenze di un soggetto che privilegia la continuità dei risultati nei singoli esercizi e accetta un esposizione

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo OICVM. Non si tratta di un documento promozionale.

Dettagli

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA CON GARANZIA CONTRATTUALE DI RENDIMENTO MINIMO

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA CON GARANZIA CONTRATTUALE DI RENDIMENTO MINIMO FONDO PENSIONE COMETA Fondo Pensione Nazionale Complementare per i lavoratori dell industria metalmeccanica della installazione di impianti e dei settori affini SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PRELIOS SGR: APPROVATI I RENDICONTI DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2013 DEI FONDI QUOTATI TECLA FONDO UFFICI

COMUNICATO STAMPA PRELIOS SGR: APPROVATI I RENDICONTI DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2013 DEI FONDI QUOTATI TECLA FONDO UFFICI COMUNICATO STAMPA PRELIOS SGR: APPROVATI I RENDICONTI DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2013 DEI FONDI QUOTATI TECLA FONDO UFFICI RENDIMENTO MEDIO ANNUO DAL COLLOCAMENTO PARI AL 10% NAV PRO QUOTA PARI A 317,9

Dettagli

Offerta al pubblico di UNIBONUS STRATEGY prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL15RP) Regolamento dei Fondi interni

Offerta al pubblico di UNIBONUS STRATEGY prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL15RP) Regolamento dei Fondi interni Offerta al pubblico di UNIBONUS STRATEGY prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL15RP) Regolamento dei Fondi interni REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO CREDITRAS

Dettagli

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2006 - LINEA GARANTITA ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2006 ESERCIZIO PRECEDENTE

Dettagli

POLICY DI PRICING E REGOLE INTERNE PER LA NEGOZIAZIONE DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI

POLICY DI PRICING E REGOLE INTERNE PER LA NEGOZIAZIONE DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI Banca di Credito Cooperativo di Triuggio e della Valle del Lambro POLICY DI PRICING E REGOLE INTERNE PER LA NEGOZIAZIONE DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI (emesse in relazione alla Linee Guida Federcasse per

Dettagli

Il ruolo della Banca Depositaria per i fondi immobiliari italiani

Il ruolo della Banca Depositaria per i fondi immobiliari italiani Il ruolo della Banca Depositaria per i fondi immobiliari italiani INSTITUTIONAL & FUND SERVICES Indice Gli OICR I fondi immobiliari italiani Il funzionamento di un fondo immobiliare Il ruolo della Banca

Dettagli

La riforma Previdenziale: scenari e offerta

La riforma Previdenziale: scenari e offerta La riforma Previdenziale: scenari e offerta Gian Carlo Biagini Direttore Ras Sviluppo Previdenza e Convenzioni Milano,1 Marzo 2007 I lavoratori iscritti Tipologia di occupazione Potenziali aderenti Aderenti

Dettagli