MANSIONARIO DELL UTENTE ASSISTENTE AMMINISTRATIVO. Codice in materia di protezione dei dati personali Decreto Legislativo 196/2003

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANSIONARIO DELL UTENTE ASSISTENTE AMMINISTRATIVO. Codice in materia di protezione dei dati personali Decreto Legislativo 196/2003"

Transcript

1 Sede: via Galileo Galilei, Brugnera (PN) Tel Fax C.F C.M. PNIC82500C - Pec: Web: Plessi scolastici: Scuola Secondaria di I Grado A. Canova Scuole Primarie: Brugnera Capoluogo N. Sauro - Tamai A. Sacilotto - Maron G. Mazzini Introduzione MANSIONARIO DELL UTENTE ASSISTENTE AMMINISTRATIVO Codice in materia di protezione dei dati personali Decreto Legislativo 196/2003 Allo scopo di definire le norme di comportamento che gli incaricati devono rispettare nell utilizzo degli strumenti messi a loro disposizione dall Istituto Scolastico, il Titolare del Trattamento ha emanato il seguente Mansionario, affinché gli utenti evitino di porre in essere - anche inconsapevolmente - comportamenti incompatibili con la correttezza professionale richiesta, con il corretto svolgimento della prestazione professionale e con le regole sancite dal Decreto Legislativo 196/2003, Codice in materia di protezione dei dati personali. Mansionario ATA Assistenti Amministrativi 1

2 Utilizzo e accesso al PC e alla rete dell Istituto Regole generali per l utilizzo del pc La strumentazione intesa come insieme di hardware e software messa a disposizione degli utenti deve essere utilizzata in modo conforme ed esclusivamente per lo svolgimento delle attività professionali cui ogni incaricato è preposto: la strumentazione non deve essere utilizzata per scopi personali. L utente non deve utilizzare apparecchiature non consentite o per cui egli non è autorizzato. In particolare, l utilizzo di modem e di collegamenti wireless su postazioni di lavoro collegate alla rete di ufficio offre una porta d accesso dall esterno non solo al computer dell utente ma a tutta la rete di cui esso fa parte, con ripercussioni negative sulla sicurezza dell intera rete dell Istituto. E quindi vietato l uso di modem e di collegamenti wireless all interno della rete locale. Ugualmente è fatto divieto all utente di installare programmi non autorizzati. Oltre alla possibilità di trasferire involontariamente un virus o di introdurre un cosiddetto cavallo di troia, va ricordato che la maggior parte dei programmi sono protetti da copyright, per cui la loro installazione può essere illegale. E vietato scaricare per qualsiasi finalità, anche connesse con l attività lavorativa, programmi reperiti in rete (internet) o da qualunque altra sorgente esterna salvo espressa autorizzazione del titolare. Egli, peraltro, ricorda all utilizzatore che costituiscono illecito penale le condotte consistenti nell illecita duplicazione o riproduzione di software ai sensi della legge sul diritto d autore n. 633/41 come novellata. La dotazione hardware e software è quindi quella configurata su ciascun pc a cura del titolare: ogni modifica deve essergli preventivamente richiesta e da lui autorizzata. E consigliabile che l utente spenga il computer e le altre periferiche ad esso direttamente collegate (monitor, stampanti, scanner, diffusori acustici, ecc.) se si assenta per un periodo di tempo considerevole (per esempio riunioni, fine delle attività giornaliere, ). Lasciare le apparecchiature accese di regola non crea problemi al loro funzionamento, tuttavia un computer acceso è in linea di principio maggiormente attaccabile perché raggiungibile tramite la rete o direttamente sulla postazione di lavoro. Inoltre, più lungo è il periodo di assenza maggiore è la probabilità che un interruzione dell energia elettrica possa portare un danno (per esempio perdita di un file aperto nel pc) o che si possano verificare problemi legati al surriscaldamento delle apparecchiature (prossimità con documenti cartacei). Un documento aperto e presente sullo schermo è visibile e quindi vulnerabile (quasi) quanto uno stampato o copiato su dischetto e lasciato incustodito. E quindi importante che l incaricato si ricordi di chiudere tutti i documenti su cui sta lavorando prima di allontanarsi dal terminale. L utente deve prestare molta attenzione per evitare di infettare con virus ed altri malware i pc utilizzati. La prevenzione dalle infezioni da virus sul pc assegnato è molto più facile e comporta uno spreco di tempo molto minore rispetto alla correzione degli effetti di un virus, che tra l altro non sempre è possibile. Inoltre, non rispettando adeguate misure anti-virus, l utente può incorrere in una perdita irreparabile di dati o in un blocco anche molto prolungato della postazione di lavoro. Per questo motivo l utente deve diffidare dei dati o dei programmi la cui provenienza non è certa. E comunque possibile che il pc dell utente entri in contatto con un virus o venga infettato da un virus: nel caso di individuazione di file infetti, l utente è immediatamente avvisato dal software antivirus installato con messaggio a video che illustra le procedure da seguire per scongiurare il pericolo. L utente non deve violare le leggi in materia di sicurezza informatica. Anche solo un tentativo di ingresso non autorizzato in un sistema costituisce un illecito. Se l utente è interessato a studiare la sicurezza della postazione di lavoro o della rete di cui fa parte (intranet), può chiedere ogni chiarimento al responsabile del trattamento. E vietato utilizzare programmi che possano creare problemi di sicurezza nei dati e nei programmi o danneggiare la rete (blocco o rallentamento), quali ad esempio port scanner, security scanner, network monitor, network flooder, fabbriche di virus o di worm. Con la locuzione supporti rimovibili si intendono i dispositivi di memorizzazione (floppy disk, CD/DVD, chiavi USB, dischi esterni, unità nastro, ) che permettono l accesso temporaneo a dati non memorizzati internamente al pc ed il trasferimento di dati da e verso il pc. Mansionario ATA Assistenti Amministrativi 2

3 L uso di supporti rimovibili da parte dell utente è consentito solo ed esclusivamente per le seguenti finalità: a) supporto di memorizzazione dati: il supporto è utilizzato per contenere dati utilizzati per le attività e che non si trovano nel sistema informatico. E il caso di dati storicizzati o forniti dall esterno. L utente non deve cancellare i dati in esso contenuti dopo l uso. b) supporto di trasferimento dati: il supporto è utilizzato per trasferire dati quando non è possibile servirsi della rete aziendale. In questo caso i dati devono essere cancellati dal supporto al termine delle operazioni. Tutti i supporti rimovibili devono essere custoditi e sorvegliati affinché nessun soggetto non autorizzato ne possa prendere visione o possesso. Particolare attenzione deve essere prestata nei confronti dei supporti rimovibili contenenti dati sensibili o giudiziari: al termine delle operazioni, se non dedicati alla memorizzazione, questi devono essere distrutti o resi inutilizzabili, oppure possono essere riutilizzati da altri incaricati, non autorizzati al trattamento degli stessi dati, solo se le informazioni precedentemente in essi contenute non sono intelligibili e tecnicamente in alcun modo ricostruibili. Accesso al pc Ad ogni accensione del pc, il sistema richiede di inserire il nome utente e la password (credenziali di accesso a rete). La password deve: - avere una lunghezza pari ad almeno otto caratteri o il massimo consentito - contenere almeno una lettera maiuscola - contenere almeno una lettera minuscola - contenere almeno una cifra - essere cambiata ogni tre mesi. La password, inoltre, non deve contenere riferimenti agevolmente riconducibili all'utente, quali ad esempio date di nascita, nomi, cognomi, Corretta gestione della password La password è strettamente personale e riservata. Per questo motivo l utente: Non deve permettere l uso del proprio account ad altri colleghi d ufficio. Non comunicate la vostra password di accesso al pc a nessuno, ivi compresi i colleghi di ufficio. Un attività illecita svolta da un collega con la vostra password potrebbe essere attribuita a voi, con tutte le conseguenza giuridiche del caso. Non deve permettere l uso del pc utilizzato o del proprio account da personale esterno, a meno di non essere sicuri della loro identità. Personale esterno può avere bisogno di installare del nuovo software/hardware nel pc che utilizzate. Assicuratevi dell identità della persona e delle autorizzazioni ad operare sul pc. Nei casi dubbi chiedere conferma al Responsabile del trattamento. Deve fare attenzione a non essere spiato mentre digita una password o qualunque codice di accesso. Anche se il sistema non ripete in chiaro la password sullo schermo, quando digitate una password questa potrebbe essere letta guardando i tasti che state digitando, anche se siete veloci nella dattiloscrittura. Quando introducete una password controllate che nessuno vi stia osservando. Mansionario ATA Assistenti Amministrativi 3

4 Assenza/impedimento dell utente e necessità di accedere ai dati Il titolare del trattamento rende comunque noto che in caso di assenza dell utente per qualsiasi motivo (malattia, ferie, allontanamento dal posto di lavoro, ecc.) qualora sia indispensabile e indifferibile intervenire per esclusive necessità di operatività e di sicurezza del sistema, egli potrà accedere alla posta elettronica del singolo utente. Proprio per questo motivo, al fine di non ledere il diritto alla riservatezza e segretezza della posta elettronica utilizzata per scopi personali, gli utenti non dovranno utilizzare la caselle di posta elettronica per fini che esulano dal contesto lavorativo. L utente può comunque decidere di delegare ad un collega di fiducia la visione e la consultazione della posta elettronica inviata al proprio account, considerato il fatto che l Istituto può avere in ogni caso la necessità di accedere agli strumenti hardware e software in dotazione all utente per il normale e corretto svolgimento delle funzioni istituzionali. Posta elettronica ( ) Corretto utilizzo degli indirizzi assegnati all utente Le caselle di posta elettronica date in uso all utente sono destinate ad un utilizzo tassativamente ed esclusivamente inerente all attività lavorativa. Le assegnate dall Istituto all utente non devono essere utilizzate per scopi personali. Inoltre è fatto divieto di configurare all interno del programma su pc di gestione della posta elettronica indirizzi personali non relativi ai domini di posta lavorativi, quali ad esempio quelli forniti gratuitamente dai ). L utente non deve utilizzare l indirizzo di posta elettronica per iscriversi a newsletter, mailing list, forum, chat, ecc., salvo che questi servizi siano inerenti all attività lavorativa; in caso di dubbio, l utente deve rivolgersi al titolare del trattamento. L utente deve utilizzare la posta elettronica in modo appropriato e consapevole: Non deve rispondere a messaggi indesiderati (spam) e non deve partecipare alle cosiddette catene di Sant Antonio, per non dare conferma (implicita) della validità dell indirizzo di posta. Deve prestare attenzione al fenomeno del phishing, ossia una tecnica utilizzata per ottenere l'accesso ad informazioni personali e riservate con la finalità del furto di identità mediante l'utilizzo di messaggi di posta elettronica fasulli, opportunamente creati per apparire autentici (ad esempio e- mail artatamente contraffatte per sembrare comunicazioni ufficiali di Istituti Bancari, siti istituzionali, ecc.). Con tali messaggi viene richiesto l accesso a siti web, all interno dei quali il mittente (che tenta la truffa) impersona una azienda/ente che chiede al destinatario di inserire i suoi dati di accesso a scopo di verifica, in modo da carpirli ed utilizzarli successivamente in modo fraudolento. La pagina web a cui si è inviati dal link indicato dal mittente della è identica a quella dell'azienda ma non è realmente quella corretta. In tal modo, se non si presta attenzione all'indirizzo indicato nel browser internet, si è portati a credere, a colpo d'occhio, di essere realmente nella pagina web corretta. In realtà si sta utilizzando una pagina web costruita ad hoc per scopi fraudolenti. Grazie a questi messaggi, l'utente è ingannato e portato a rivelare dati importanti, come numero di conto corrente, nome utente e password, numero di carta di credito ecc. Ulteriori caselle di posta elettronica Qualora l Ente scolastico abbia predisposto alcuni indirizzi di posta elettronica che possono essere utilizzati da più utenti, in quanto relativi all attività non di singolo utente ma di uno o più uffici/funzioni dell Istituto (per esempio in tal caso tutti gli utenti autorizzati ad utilizzare la casella di posta comune vi accederanno con le stesse credenziali d accesso. 4 Utilizzo rete Internet Mansionario ATA Assistenti Amministrativi 4

5 E fatto divieto agli utenti di navigare in siti non attinenti l attività lavorativa, in quanto l utilizzo del collegamento ad internet deve essere funzionale ad essa e non effettuato per ragioni personali. E vietata la partecipazione a mailing list, forum, chat o altri mezzi di comunicazione telematica non attinenti l attività lavorativa, attuate mediante il pc assegnato, salvo espressa autorizzazione del Responsabile del trattamento. Utilizzo dei supporti cartacei E vietata l estrazione di originali e/o copie cartacee per uso personale di documenti, manuali, procedure, lettere, database ecc, di proprietà o in gestione dell ente, neppure se predisposte dal dipendente stesso. L utente non deve lasciare documenti, lettere, fascicoli, appunti sopra la scrivania quando si allontana dalla postazione di lavoro per un periodo di tempo significativo. In particolare non deve lasciare sul tavolo materiali che non siano inerenti alla pratica che sta trattando in quel momento. Ciò vale soprattutto nel caso in cui egli abbia mansioni di front office e di ricezione del pubblico. L utente deve maneggiare e custodire con cura le stampe di documenti che contengono dati personali, impegnandosi a non lasciarvi accedere persone non autorizzate. Se la stampante non si trova in prossimità della postazione dell utente, è necessario che egli si rechi il più in fretta possibile a ritirare le stampe. Per stampe contenenti dati sensibili o giudiziari si deve cercare di usare una stampante non condivisa oppure usare la modalità di stampa ritardata impostando un tempo sufficiente a permettervi di raggiungere la stampante prima dell inizio della stampa. L utente deve distruggere personalmente le stampe quando non servono più o se esse siano solo delle brutte copie o bozze da ristampare perché errate. E inoltre necessario che l utente presti attenzione alle fotocopie e che tali copie vengano fatte solo se ciò è strettamente necessario. L utente deve assicurarsi di non lasciare copie nella macchina e se necessario eliminare copie malriuscite utilizzando una macchina distruggi-documenti (shredder) se disponibile. L utente deve prestare molta attenzione quando getta nel cestino le stampe di documenti che possono contenere dati personali. Se tali documenti contengono dati sensibili e/o giudiziari, o dati di particolare riservatezza, è consigliabile che l utente utilizzi una macchina distruggi-documenti (shredder). In ogni caso è importante che l utente non getti mai documenti cartacei senza averli prima fatti a pezzi. UTILI REGOLE DI CONDOTTA Conservare sempre i dati del cui trattamento si è incaricati in apposito armadio assegnato, dotato di serratura; Accertarsi della corretta funzionalità dei meccanismi di chiusura dell armadio, segnalando tempestivamente al Titolare o al Responsabile eventuali anomalie; Non consentire l accesso alle aree in cui sono conservati dati personali su supporto cartaceo a estranei e a soggetti non autorizzati; Conservare i documenti ricevuti da genitori/studenti o dal personale in apposite cartelline non trasparenti; Consegnare al personale o ai genitori/studenti documentazione inserita in buste non trasparenti; Non consentire l accesso a estranei al fax e alla stampante che contengano documenti non ancora ritirati dal personale; Effettuare esclusivamente copie fotostatiche di documenti per i quali si è autorizzati; Non lasciare incustodito il registro contenente gli indirizzi e i recapiti telefonici del personale e degli studenti e non annotarne il contenuto sui fogli di lavoro; Non abbandonare la postazione di lavoro per la pausa o altro motivo senza aver provveduto a custodire in luogo sicuro i documenti trattati; Segnalare tempestivamente al Titolare o al Responsabile la presenza di documenti incustoditi, provvedendo temporaneamente alla loro custodia; Attenersi alle direttive ricevute e non effettuare operazioni per le quali non si è stati espressamente autorizzati dal Responsabile o dal Titolare. Mansionario ATA Assistenti Amministrativi 5

AZIENDA PER L ASSISTENZA SANITARIA N. 4 FRIULI CENTRALE Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE Partita IVA e Codice Fiscale 02801610300

AZIENDA PER L ASSISTENZA SANITARIA N. 4 FRIULI CENTRALE Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE Partita IVA e Codice Fiscale 02801610300 ISTRUZIONI SUL CORRETTO TRATTAMENTO DEI DATI A. TRATTAMENTI CARTACEI E COMUNICAZIONI 1. Non comunicare a nessun soggetto terzo i dati personali comuni, sensibili, giudiziari, sanitari e/o altri dati, elementi,

Dettagli

Regione del Veneto. AZIENDA SANITARIA U.L.S.S. N. 3 (istituita con L.R. n. 56 del 14.9.1994)

Regione del Veneto. AZIENDA SANITARIA U.L.S.S. N. 3 (istituita con L.R. n. 56 del 14.9.1994) Regione del Veneto AZIENDA SANITARIA U.L.S.S. N. 3 (istituita con L.R. n. 56 del 14.9.1994) sede: Bassano del Grappa via Carducci n. 2 cod. s.i.s. 050 103 N. 1640 /Reg. del D.G. Bassano del Grappa, 28/12/2004

Dettagli

COMUNICAZIONE INTERNA N. 39 Parma, 10/10/2012

COMUNICAZIONE INTERNA N. 39 Parma, 10/10/2012 DIREZIONE DIDATTICA DI VIA F.LLI BANDIERA Via F.lli Bandiera n. 4/a 43125 PARMA Tel. 0521/984604 - Fax 0521/1910846 - E-mail corazza@scuole.pr.it C.F. n.. 92144100341 - Cod. Min.: PREE020007 COMUNICAZIONE

Dettagli

Comune di Viadana (Provincia di Mantova) DISCIPLINARE SULL UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET E DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA

Comune di Viadana (Provincia di Mantova) DISCIPLINARE SULL UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET E DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA Comune di Viadana (Provincia di Mantova) DISCIPLINARE SULL UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET E DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA Approvato con deliberazione di Giunta comunale n. 170 del 07.11.2011 Indice

Dettagli

Istruzioni operative per gli Incaricati del trattamento dei dati personali

Istruzioni operative per gli Incaricati del trattamento dei dati personali Istruzioni operative per gli Incaricati del trattamento dei dati personali Pagina 1 di 5 Introduzione Il presente documento costituisce un manuale con istruzioni operative per il corretto utilizzo dei

Dettagli

REGOLAMENTO SULL UTILIZZO DELLE RISORSE INFORMATICHE, INTERNET E POSTA ELETTRONICA

REGOLAMENTO SULL UTILIZZO DELLE RISORSE INFORMATICHE, INTERNET E POSTA ELETTRONICA Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Rivanazzano Terme Via XX Settembre n. 45-27055 - Rivanazzano Terme - Pavia Tel/fax. 0383-92381 Email pvic81100g@istruzione.it

Dettagli

Regolamento informatico

Regolamento informatico Regolamento informatico Premessa La progressiva diffusione delle nuove tecnologie informatiche ed, in particolare, il libero accesso alla rete Internet dai Personal Computer, espone Ismea ai rischi di

Dettagli

Regolamento per l'utilizzo della rete informatica

Regolamento per l'utilizzo della rete informatica Regolamento per l'utilizzo della rete informatica Articolo 1 OGGETTO E AMBITO DI APPLICAZIONE Il presente regolamento disciplina le modalità di accesso e di uso della rete informatica dell Istituto, del

Dettagli

REGOLAMENTO SULL USO DELLA POSTA ELETTRONICA E DI INTERNET (POLICY AZIENDALE)

REGOLAMENTO SULL USO DELLA POSTA ELETTRONICA E DI INTERNET (POLICY AZIENDALE) REGOLAMENTO SULL USO DELLA POSTA ELETTRONICA E DI INTERNET (POLICY AZIENDALE) PREMESSA Il Garante per la protezione dei dati personali, con Provvedimento 1.03.2007 pubblicato sulla G. U. R.I. 10.03.2007,

Dettagli

M inist e ro della Pubblica Istruz io n e

M inist e ro della Pubblica Istruz io n e Linee guida per il TRATTAMENTO E GESTIONE DEI DATI PERSONALI Articolo 1 Oggetto e ambito di applicazione e principi di carattere generale 1. Il presente documento disciplina le modalità di trattamento

Dettagli

Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. / in data / /

Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. / in data / / REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E TELEMATICI Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. / in data / / INDICE CAPO I FINALITA - AMBITO DI APPLICAZIONE - PRINCIPI GENERALI

Dettagli

AI DOCENTI CIRCOLARE N. 26 AL PERSONALE ATA CIRCOLARE N. 79 AI CO.CO.CO. AGLI ALUNNI CIRCOLARE N. 6

AI DOCENTI CIRCOLARE N. 26 AL PERSONALE ATA CIRCOLARE N. 79 AI CO.CO.CO. AGLI ALUNNI CIRCOLARE N. 6 Roma, 30/09/2013 AI DOCENTI CIRCOLARE N. 26 AL PERSONALE ATA CIRCOLARE N. 79 AI CO.CO.CO. AGLI ALUNNI CIRCOLARE N. 6 Oggetto : Utilizzo delle strumentazioni informatiche, della rete internet e della posta

Dettagli

Comune di Cicciano (Provincia di Napoli) Regolamento per l utilizzo delle attrezzature informatiche comunali a disposizione dei dipendenti

Comune di Cicciano (Provincia di Napoli) Regolamento per l utilizzo delle attrezzature informatiche comunali a disposizione dei dipendenti Comune di Cicciano (Provincia di Napoli) Regolamento per l utilizzo delle attrezzature informatiche comunali a disposizione dei dipendenti Approvato con deliberazione commissariale n 38 del 11/04/2011

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE MODALITÀ DI ACCESSO E DI USO DELLA RETE INFORMATICA DELL ITIS P. LEVI E ACCESSO E DI USO ALLA RETE INTERNET INDICE

REGOLAMENTO PER LE MODALITÀ DI ACCESSO E DI USO DELLA RETE INFORMATICA DELL ITIS P. LEVI E ACCESSO E DI USO ALLA RETE INTERNET INDICE Pagina 2 di 6 INDICE Articolo 1 - OGGETTO E AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 Articolo 2- PRINCIPI GENERALI DIRITTI E RESPONSABILITÀ... 3 Articolo 3 - ABUSI E ATTIVITÀ VIETATE... 3 Articolo 4 - ATTIVITÀ CONSENTITE...

Dettagli

Mansionario del trattamento dei dati

Mansionario del trattamento dei dati Allegato 9 Mansionario del trattamento dei dati CRITERI GENERALI DI COMPORTAMENTO E NORME PROCEDURALI In questo documento si forniscono alcune regole sulle modalità più convenienti per l attuazione delle

Dettagli

REGOLAMENTO INFORMATICO INTERNO VALIDO AI SENSI DEL D.LG. 196/03

REGOLAMENTO INFORMATICO INTERNO VALIDO AI SENSI DEL D.LG. 196/03 REGOLAMENTO INFORMATICO INTERNO VALIDO AI SENSI DEL D.LG. 196/03 Utilizzo strumentazione 1. E fatto divieto installare sulla strumentazione in uso, hardware fisso o removibile (ad esempio modem) qualora

Dettagli

Biblioteca Giuseppe Dossetti

Biblioteca Giuseppe Dossetti Biblioteca Giuseppe Dossetti NORME PER L'ACCESSO IN INTERNET PER GLI STUDIOSI ESTERNI Il servizio di accesso ad Internet è parte integrante delle risorse messe a disposizione della Biblioteca. L uso di

Dettagli

Regolamento Laboratori Multimediali

Regolamento Laboratori Multimediali M i n i s t e r o d e l l I s t r u z i o n e, d e l l U n i v e r s i t à e d e l l a R i c e r c a I s t i t u t o C o m p r e n s i v o di M o n t e c o m p a t r i P a o l o B o r s e l l i n o Via

Dettagli

Università degli Studi di Udine. DLGS 196/03 Gestione posto di lavoro e accesso alla struttura

Università degli Studi di Udine. DLGS 196/03 Gestione posto di lavoro e accesso alla struttura DLGS 196/03 Gestione posto di lavoro e Sommario Scopo... 3 Accesso alle aree di trattamento di dati personali... 3 Gestione e utilizzo del posto di lavoro e dei luoghi di archiviazione... 3 Particolarità

Dettagli

Allegato delibera G.C. n. 52 del 29.5.2014

Allegato delibera G.C. n. 52 del 29.5.2014 BIBLIOTECA COMUNALE DI BUDONI Allegato delibera G.C. n. 52 del 29.5.2014 Informazioni e regole per l'utilizzo dei servizi multimediali e di Internet Art.1 Principi generali a) Il presente disciplinare

Dettagli

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO GENERALE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI AMMINISTRAZIONE E SICUREZZA DEI SISTEMI INFORMATIVI

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO GENERALE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI AMMINISTRAZIONE E SICUREZZA DEI SISTEMI INFORMATIVI 84 REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO GENERALE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI AMMINISTRAZIONE E SICUREZZA DEI SISTEMI INFORMATIVI ADOTTATO DALLA GIUNTA COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 310/215 PROP.DEL. NELLA SEDUTA

Dettagli

Regolamento relativo all'accesso, uso e gestione della Rete Informatica del Comune di CAVERNAGO

Regolamento relativo all'accesso, uso e gestione della Rete Informatica del Comune di CAVERNAGO Regolamento relativo all'accesso, uso e gestione della Rete Informatica del Comune di CAVERNAGO Deliberazione di giunta Comunale del 02-04-2015 Pagina 1 di 10 ART. 1 OGGETTO E AMBITO DI APPLICAZIONE Il

Dettagli

REGOLAMENTO AULA INFORMATICA

REGOLAMENTO AULA INFORMATICA REGOLAMENTO AULA INFORMATICA Le strumentazioni informatiche, la rete internet e la posta elettronica devono essere utilizzati dai docenti e dagli studenti unicamente come strumenti di lavoro e studio.

Dettagli

DISPOSIZIONI GENERALI

DISPOSIZIONI GENERALI Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Statale di Bosisio Parini Via A. Appiani, 10-23842 BOSISIO PARINI (LC) Tel.: 031 865644 Fax: 031 865440 e-mail: lcic81000x@istruzione.it

Dettagli

Identità e autenticazione

Identità e autenticazione Identità e autenticazione Autenticazione con nome utente e password Nel campo della sicurezza informatica, si definisce autenticazione il processo tramite il quale un computer, un software o un utente,

Dettagli

SIA Area Sistemi Informativi Aziendali

SIA Area Sistemi Informativi Aziendali SIA Area Sistemi Informativi Aziendali PROGETTAZIONE E SVILUPPO REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DELL'ESERCIZIO DELLA FACOLTÀ DI ACCESSO TELEMATICO E DI UTILIZZO DEI DATI Ottobre 2014 (Ver.2.0) 1 Sommario 1.

Dettagli

ALLEGATO N. 4. Premessa

ALLEGATO N. 4. Premessa 1 ALLEGATO N. 4 PIANO DI SICUREZZA RELATIVO ALLA FORMAZIONE, ALLA GESTIONE, ALLA TRASMISSIONE, ALL INTERSCAMBIO, ALL ACCESSO, ALLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI Premessa Il presente piano di

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE RISORSE E DEI SERVIZI INFORMATICI AZIENDALI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE RISORSE E DEI SERVIZI INFORMATICI AZIENDALI 1 REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE RISORSE E DEI SERVIZI INFORMATICI AZIENDALI PREMESSA La progressiva diffusione delle nuove tecnologie ICT ed in particolare l utilizzo della posta elettronica ed il libero

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELL AULA INFORMATICA

REGOLAMENTO PER L USO DELL AULA INFORMATICA MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ANTONINO CAPONNETTO Via Socrate, 11 90147 PALERMO 091-533124 Fax 091-6914389 - c.f.: 97164800829 cod. Min.: PAIC847003 email: paic847003@istruzione.it

Dettagli

REGOLAMENTO UTILIZZO INTERNET E POSTA ELETTRONICA

REGOLAMENTO UTILIZZO INTERNET E POSTA ELETTRONICA REGOLAMENTO UTILIZZO INTERNET E POSTA ELETTRONICA (Provvedimento del Garante per la Privacy pubblicato su G.U. n. 58 del 10/3/2007 - Circolare Presidenza Consiglio dei Ministri Dipartimento Funzione Pubblica

Dettagli

COMUNE TERTENIA DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E TELEMATICI MESSI A DISPOSIZIONE DALL AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE TERTENIA DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E TELEMATICI MESSI A DISPOSIZIONE DALL AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE TERTENIA Allegato G.C. 32/2013 DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E TELEMATICI MESSI A DISPOSIZIONE DALL AMMINISTRAZIONE COMUNALE Finalità Il presente disciplinare persegue

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE DI ACCESSO E USO DELLE DOTAZIONI INFORMATICHE

REGOLAMENTO GENERALE DI ACCESSO E USO DELLE DOTAZIONI INFORMATICHE REGOLAMENTO GENERALE DI ACCESSO E USO DELLE DOTAZIONI INFORMATICHE 1. L accesso alle attrezzature avviene solo con account, dopo aver accettato e sottoscritto un patto di corresponsabilità e sostenuto

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO IN MATERIA DI MISURE MINIME DI SICUREZZA ANNO 2015

DISCIPLINARE TECNICO IN MATERIA DI MISURE MINIME DI SICUREZZA ANNO 2015 DISCIPLINARE TECNICO IN MATERIA DI MISURE MINIME DI SICUREZZA ANNO 2015 Approvato dall Amministratore Unico di Metro con determina n. 5 del 9 marzo 2015 1 Disciplinare tecnico 2015 in materia di misure

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI MAPELLO

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI MAPELLO REGOLAMENTO DEL SERVIZIO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI MAPELLO 1. OBIETTIVO DEL SERVIZIO La Biblioteca di MAPELLO riconoscendo l utilità dell informazione elettronica per il soddisfacimento delle esigenze

Dettagli

REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA

REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Martino Longhi di VIGGIÙ Via Indipendenza 18, Loc. Baraggia 21059 VIGGIU (VA) Tel. 0332.486460 Fax 0332.488860 C.F.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI LABORATORI E L UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE INFORMATICHE

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI LABORATORI E L UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE INFORMATICHE REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI LABORATORI E L UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE INFORMATICHE Ogni laboratorio di informatica avrà un regolamento secondo le esigenze: Scuola primaria via Guspini REGOLAMENTO DI

Dettagli

Comune di Imola Provincia di Bologna Via Mazzini n. 4 40026 Imola Tel. 0542-602111-Fax 602289

Comune di Imola Provincia di Bologna Via Mazzini n. 4 40026 Imola Tel. 0542-602111-Fax 602289 Comune di Imola Provincia di Bologna Via Mazzini n. 4 40026 Imola Tel. 0542-602111-Fax 602289. DISPOSIZIONI PER L ACCESSO AI SERVIZIO INTERNET - Approvato con delibera C.C. n. 294 del 25.11.1999 CO.RE.CO.

Dettagli

PROTOCOLLO INTERNO PER LA PREVENZIONE DEI REATI INFORMATICI Approvato. Data. Rev C.d.A 02/01/2012

PROTOCOLLO INTERNO PER LA PREVENZIONE DEI REATI INFORMATICI Approvato. Data. Rev C.d.A 02/01/2012 . PROT. 8 Pag 1/7 PROTOCOLLO INTERNO PER LA PREVENZIONE DEI REATI E DEL TRATTAMENTO ILLECITO DEI DATI, PER LA PREVENZIONE DEI DELITTI IN MATERIA DI VIOLAZIONE DEL DIRITTO D AUTORE E DEI DELITTI CONTRO

Dettagli

COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PRE REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E TELEMATICI MESSA ART. 1 Caratteri generali Il presente regolamento viene emanato in base al provvedimento

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI LURATE CACCIVIO

REGOLAMENTO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI LURATE CACCIVIO REGOLAMENTO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI LURATE CACCIVIO INDICE DEI CONTENUTI: Regolamento del servizio internet della biblioteca Modulo per la richiesta di accesso alla rete internet Modulo di autorizzazione

Dettagli

2 Dipendenza da Internet 6 2.1 Tipi di dipendenza... 6 2.2 Fasi di approccio al Web... 6 2.3 Fine del corso... 7

2 Dipendenza da Internet 6 2.1 Tipi di dipendenza... 6 2.2 Fasi di approccio al Web... 6 2.3 Fine del corso... 7 Sommario Indice 1 Sicurezza informatica 1 1.1 Cause di perdite di dati....................... 1 1.2 Protezione dei dati.......................... 2 1.3 Tipi di sicurezza........................... 3 1.4

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI RISORSE TECNOLOGICHE E DI RETE

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI RISORSE TECNOLOGICHE E DI RETE MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto Comprensivo Regina Margherita Scuola dell Infanzia, Scuola Primaria, Scuola Secondaria di primo

Dettagli

BOZZA D.P.S. Documento Programmatico sulla Sicurezza. Intestazione documento: Ragione sociale o denominazione del titolare Indirizzo Comune P.

BOZZA D.P.S. Documento Programmatico sulla Sicurezza. Intestazione documento: Ragione sociale o denominazione del titolare Indirizzo Comune P. BOZZA D.P.S. Intestazione documento: Ragione sociale o denominazione del titolare Indirizzo Comune P.iva Documento Programmatico sulla Sicurezza Indice finalità del documento inventario dei beni in dotazione

Dettagli

DISCIPLINANTE IL FUNZIONAMENTO

DISCIPLINANTE IL FUNZIONAMENTO COMUNE DI UGENTO PROVINCIA DI LECCE REGOLAMENTO DISCIPLINANTE IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO INTERNET approvato con delibera di CC n. 43 del 14.10.2004 Art. 1 OBIETTIVI DEL SERVIZIO 1.1 La biblioteca di

Dettagli

COMUNE DI MINERVINO MURCE ~rovincia BAT

COMUNE DI MINERVINO MURCE ~rovincia BAT COMUNE DI MINERVINO MURCE ~rovincia BAT RECOLAMENT AZIONE DI ACCESSO A INTERNET PER L'UTENZA DEL WEBPOINT MURCIANET COMUNALE OBIETTIVI DEL SERViZIO LO scopo del Web-Point è garantire l'accesso dell'intera

Dettagli

DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DELLA RETE INFORMATICA

DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DELLA RETE INFORMATICA Carpi Campogalliano - Novi di Modena - Soliera DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DELLA RETE INFORMATICA Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n.2/9 del 23.12.2011 ASP Azienda dei Servizi

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO INTERNET DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI POZZUOLO DEL FRIULI

REGOLAMENTO SERVIZIO INTERNET DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI POZZUOLO DEL FRIULI REGOLAMENTO SERVIZIO INTERNET DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI POZZUOLO DEL FRIULI Approvato con deliberazione consigliare n. 58 del 25.11.2004 Esecutivo dal 25.11.2004 Art. 1 OBIETTIVI DEL SERVIZIO La biblioteca

Dettagli

Direzione didattica Pinerolo IV Circolo

Direzione didattica Pinerolo IV Circolo Direzione didattica Pinerolo IV Circolo (Approvato dal Consiglio di Circolo il 27/02 /2012) Presentazione Il presente documento denominato PUA (Politica d Uso Accettabile e Sicuro della Scuola) è stato

Dettagli

Vademecum per la sicurezza dei dati personali dell Università di Catania

Vademecum per la sicurezza dei dati personali dell Università di Catania UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA Vademecum per la sicurezza dei dati personali dell Università di Catania D.Lgs. 196/2003 - Codice della Privacy Introduzione La privacy e l applicazione del D.Lgs. 196/2003

Dettagli

Comune di Nola Provincia di Napoli. Disciplinare interno per l utilizzo di Internet e posta elettronica da parte dei dipendenti

Comune di Nola Provincia di Napoli. Disciplinare interno per l utilizzo di Internet e posta elettronica da parte dei dipendenti Comune di Nola Provincia di Napoli Disciplinare interno per l utilizzo di Internet e posta elettronica da parte dei dipendenti Sommario 1. Oggetto... 2 2. Modalità di utilizzo delle postazioni di lavoro...

Dettagli

Tribunale di Sorveglianza di Potenza. NORME DI COMPORTAMENTO PER L UTENTE (e per la sicurezza dei dati)

Tribunale di Sorveglianza di Potenza. NORME DI COMPORTAMENTO PER L UTENTE (e per la sicurezza dei dati) Tribunale di Sorveglianza di Potenza NORME DI COMPORTAMENTO PER L UTENTE (e per la sicurezza dei dati) 1 Premessa Anche le migliori e più sofisticate misure di sicurezza possono essere vanificate da un

Dettagli

Regolamento attuativo delle linee guida del Garante in tema di utilizzo e controllo degli strumenti elettronici

Regolamento attuativo delle linee guida del Garante in tema di utilizzo e controllo degli strumenti elettronici Azienda Pubblica Servizi alla Persona Città di Siena Regolamento attuativo delle linee guida del Garante in tema di utilizzo e controllo degli strumenti elettronici Testo adottato con delibera del Consiglio

Dettagli

Città di San Mauro Torinese

Città di San Mauro Torinese Città di San Mauro Torinese Regolamento per l utilizzo delle postazioni informatiche del Centro Informagiovani Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 4 del 26/01/2005 Art. 1 Istituzione

Dettagli

INFORMATIVA EX. ART. 13 D.LGS 196/03

INFORMATIVA EX. ART. 13 D.LGS 196/03 Privacy Policy INFORMATIVA EX. ART. 13 D.LGS 196/03 WHYNOT IMMOBILIARE in qualità di Titolare del Trattamento, rende agli utenti che consultano e/o interagiscono con il sito internet www.whynotimmobiliare.it

Dettagli

Proteggi gli account personali

Proteggi gli account personali con la collaborazione di Proteggi gli account personali Pensi che il PHISHING sia solo un tipo di pesca? Pensi che i COOKIE siano solo biscotti? Pensi che un VIRUS sia solo un raffreddore? Proteggi gli

Dettagli

GESTIONE DELLA RETE INFORMATICA

GESTIONE DELLA RETE INFORMATICA Documento Sistema di Gestione Qualità ISO 9001:2000 Area Settore/ Servizio Processo Rev. Data STA EDP P01 02 Novembre 10 GESTIONE DELLA RETE INFORMATICA TIPO DI PROCEDURA: di supporto AREA DI RIFERIMENTO:

Dettagli

Provincia Autonoma di Bolzano Disciplinare organizzativo per l utilizzo dei servizi informatici, in particolare di internet e della posta

Provincia Autonoma di Bolzano Disciplinare organizzativo per l utilizzo dei servizi informatici, in particolare di internet e della posta Provincia Autonoma di Bolzano Disciplinare organizzativo per l utilizzo dei servizi informatici, in particolare di internet e della posta elettronica, da parte degli uffici provinciali e dell amministrazione

Dettagli

DISPOSIZIONI SULL ACCESSO AL LABORATORIO E UTILIZZO DELLE APPARECCHIATURE INFORMATICHE

DISPOSIZIONI SULL ACCESSO AL LABORATORIO E UTILIZZO DELLE APPARECCHIATURE INFORMATICHE DIREZIONE DIDATTICA STATALE 2 CIRCOLO Via Matteotti, 9 12084 MONDOVI (Cn) - Tel. 0174 43144 - Fax n.0174 553935e-mail: cnee03700g@istruzione.it Sito: www.2circolomondovi.it ALLEGATO n 3 DISPOSIZIONI SULL

Dettagli

disciplinare per l utilizzo degli strumenti informatici

disciplinare per l utilizzo degli strumenti informatici Direzione Generale Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Risorse Umane Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 03/12/2012 Circolare n. 135 Ai Dirigenti centrali e periferici

Dettagli

PRIVACY E GUIDA SISTEMI INFORMATICI LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEI SISTEMI INFORMATICI AZIENDALI

PRIVACY E GUIDA SISTEMI INFORMATICI LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEI SISTEMI INFORMATICI AZIENDALI PRIVACY E GUIDA SISTEMI INFORMATICI LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEI SISTEMI INFORMATICI AZIENDALI Premessa E possibile per l azienda controllare il corretto uso da parte dei propri dipendenti del personal

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO PC E INTERNET

REGOLAMENTO SERVIZIO PC E INTERNET COMUNE DI SAN DAMIANO D ASTI PROVINCIA DI ASTI REGOLAMENTO SERVIZIO PC E INTERNET BIBLIOTECA COMUNALE DI SAN DAMIANO D ASTI APPROVATO CON DELIBERA C.C. N. 9 DEL 28/01/2013 Alfieri Comune di San Damiano

Dettagli

Video Corso per Fornitori Cedacri. Regnani Chiara Collecchio, Gennaio 2014

Video Corso per Fornitori Cedacri. Regnani Chiara Collecchio, Gennaio 2014 Video Corso per Fornitori Cedacri Regnani Chiara Collecchio, Gennaio 2014 1 Scopo Scopo del presente Corso è fornire informazioni necessarie per rapportarsi con gli standard utilizzati in Azienda 2 Standard

Dettagli

Regolamento al trattamento dati per la piattaforma "Sofia" e Misure di Sicurezza adottate

Regolamento al trattamento dati per la piattaforma Sofia e Misure di Sicurezza adottate Regolamento al trattamento dati per la piattaforma "Sofia" e Pagina 1 di 10 INDICE 1. Definizioni 3 2. Individuazione dei tipi di dati e di operazioni eseguibili 4 3. Titolare del trattamento, oneri informativi

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI LABORATORI E DELLE POSTAZIONI MULTIMEDIALI PRESENTI NEI PLESSI DELL ISTITUTO

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI LABORATORI E DELLE POSTAZIONI MULTIMEDIALI PRESENTI NEI PLESSI DELL ISTITUTO Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO G. VERGA Via della Libertà s.n.c. - 04014 PONTINIA (LT) 0773/86085 fax 0773/869296 Ltic840007@istruzione.it CF. 80006850590

Dettagli

Regolamento dei registri elettronici di classe e del docente

Regolamento dei registri elettronici di classe e del docente Istituto Comprensivo Statale di Mazzano via Matteotti, 22-25080 Ciliverghe di Mazzano (BS) tel. e fax 030 21 20 929-030 21 26 036 email: ddmazzan@provincia.brescia.it PEC: bsic852002@pec.istruzione.it

Dettagli

CORSO EDA Informatica di base. Sicurezza, protezione, aspetti legali

CORSO EDA Informatica di base. Sicurezza, protezione, aspetti legali CORSO EDA Informatica di base Sicurezza, protezione, aspetti legali Rischi informatici Le principali fonti di rischio di perdita/danneggiamento dati informatici sono: - rischi legati all ambiente: rappresentano

Dettagli

Introduzione a Internet e cenni di sicurezza. Dott. Paolo Righetto 1

Introduzione a Internet e cenni di sicurezza. Dott. Paolo Righetto 1 Introduzione a Internet e cenni di sicurezza Dott. Paolo Righetto 1 Introduzione a Internet e cenni di sicurezza Quadro generale: Internet Services Provider (ISP) Server WEB World Wide Web Rete ad alta

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA E LA FIRMA DIGITALE

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA E LA FIRMA DIGITALE COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA E LA FIRMA DIGITALE CAPO I - Firma Digitale... 3 ARTICOLO 1... 3 Soggetti abilitati... 3 ARTICOLO

Dettagli

I dati : patrimonio aziendale da proteggere

I dati : patrimonio aziendale da proteggere Premessa Per chi lavora nell informatica da circa 30 anni, il tema della sicurezza è sempre stato un punto fondamentale nella progettazione dei sistemi informativi. Negli ultimi anni il tema della sicurezza

Dettagli

LE REGOLE PER L UTILIZZO DEI SISTEMI

LE REGOLE PER L UTILIZZO DEI SISTEMI LE REGOLE PER L UTILIZZO DEI SISTEMI INFORMATICI Approvato con Deliberazione della Giunta Provinciale n. 107 del 21 maggio 2009 Indice Premessa... 2 1. Entrata in vigore del regolamento e pubblicità...

Dettagli

COMUNE DI GUSSAGO Via Peracchia, 3 25064 Gussago BS Tel 0302522919 Fax 0302520911 Email uffurp@gussago.com

COMUNE DI GUSSAGO Via Peracchia, 3 25064 Gussago BS Tel 0302522919 Fax 0302520911 Email uffurp@gussago.com COMUNE DI GUSSAGO Via Peracchia, 3 25064 Gussago BS Tel 0302522919 Fax 0302520911 Email uffurp@gussago.com Gussago, Disciplinare tecnico ad uso interno per l utilizzo degli strumenti informatici e in materia

Dettagli

PROVINCIA DI LECCE SERVIZI INFORMATICI

PROVINCIA DI LECCE SERVIZI INFORMATICI PROVINCIA DI LECCE SERVIZI INFORMATICI NORME PER L UTILIZZO DELLE RISORSE INFORMATICHE E TELEMATICHE Assessore: Cosimo Durante Responsabile del Servizio: Luigi Tundo Ottobre 2001 1 INDICE DEI CONTENUTI

Dettagli

Università degli Studi di Udine. Modalità e limiti di utilizzo della rete telematica dell Università di Udine

Università degli Studi di Udine. Modalità e limiti di utilizzo della rete telematica dell Università di Udine Università degli Studi di Udine Modalità e limiti di utilizzo della rete telematica dell Università di Udine Gruppo di lavoro istituito il 16 aprile 2004 con decreto rettorale n. 281 Pier Luca Montessoro,

Dettagli

Infostar S.r.l. S.S.13 Pontebbana 54/e - 33017 - TARCENTO (UD) Tel: 0432783940 - Fax: 0432794695 p.iva 02125890307

Infostar S.r.l. S.S.13 Pontebbana 54/e - 33017 - TARCENTO (UD) Tel: 0432783940 - Fax: 0432794695 p.iva 02125890307 Data ultima modifica : 14/06/2006 10:49 DPSS Cod.Doc. 2140.20.0.168818 DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA Valido fino al 31 Marzo 2007. Documento riassuntivo delle misure di sicurezza per la Privacy

Dettagli

COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia

COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E DI INTERNET ( Norme di sicurezza conformi alla normativa vigente in tema di trattamento dei dati personali,

Dettagli

Modulo 12 Sicurezza informatica

Modulo 12 Sicurezza informatica Modulo 12 Sicurezza informatica Il presente modulo definisce i concetti e le competenze fondamentali per comprendere l uso sicuro dell ICT nelle attività quotidiane e per utilizzare tecniche e applicazioni

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL UTILIZZO DELLE POSTAZIONI INFORMATICHE DA PARTE DEGLI UTENTI DELLA BIBLIOTECA

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL UTILIZZO DELLE POSTAZIONI INFORMATICHE DA PARTE DEGLI UTENTI DELLA BIBLIOTECA COMUNE DI CADONEGHE (Provincia di Padova) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL UTILIZZO DELLE POSTAZIONI INFORMATICHE DA PARTE DEGLI UTENTI DELLA BIBLIOTECA - Approvato con deliberazioni del Consiglio

Dettagli

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE DI LATINA

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE DI LATINA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE DI LATINA LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI AZIENDALI E I COLLEGAMENTI ALLA RETE E SERVIZI CONNESSI Sommario CAPO I... 3 PRINCIPI GENERALI... 3 ART.

Dettagli

REGOLAMENTO DEL LABORATORIO MULTIMEDIALE

REGOLAMENTO DEL LABORATORIO MULTIMEDIALE allegato n. 2 LICEO SCIENTIFICO STATALE Galileo Galilei Liceo Scientifico, Liceo Linguistico, Liceo delle Scienze Sociali, Liceo Socio-Pedagogico Trav. Galileo Galilei - 81034, Mondragone (CE) Tel. 0823

Dettagli

Scritto da Super Administrator Lunedì 08 Ottobre 2012 15:55 - Ultimo aggiornamento Martedì 23 Aprile 2013 08:27

Scritto da Super Administrator Lunedì 08 Ottobre 2012 15:55 - Ultimo aggiornamento Martedì 23 Aprile 2013 08:27 Modalità e condizioni di utilizzo del sito web istituzionale Chiunque acceda o utilizzi questo sito web accetta senza restrizioni di essere vincolato dalle condizioni qui specificate. Se non le accetta

Dettagli

Allegato 1. Le tecniche di frode on-line

Allegato 1. Le tecniche di frode on-line Allegato 1 Le tecniche di frode on-line Versione : 1.0 13 aprile 2011 Per una migliore comprensione delle tematiche affrontate nella circolare, riportiamo in questo allegato un compendio dei termini essenziali

Dettagli

INFORMATIVA GENERALE

INFORMATIVA GENERALE UNIMEC S.R.L. Via Palazzo, 36 Albano S. Alessandro Bg Informazioni rese ai sensi dell art. 13 del D. Lgs.vo 196/03 Codice in materia di protezione dei dati personali e successive modifiche ed integrazioni.

Dettagli

GESTIONE delle richieste di HELPDESK GEPROT v 3.1

GESTIONE delle richieste di HELPDESK GEPROT v 3.1 GESTIONE delle richieste di HELPDESK GEPROT v 3.1 ESPLETAMENTO DI ATTIVITÀ PER L IMPLEMENTAZIONE DELLE COMPONENTI PREVISTE NELLA FASE 3 DEL PROGETTO DI E-GOVERNMENT INTEROPERABILITÀ DEI SISTEMI DI PROTOCOLLO

Dettagli

Procedure Standard Applicazione Misure Minime Sicurezza

Procedure Standard Applicazione Misure Minime Sicurezza PROCEDURE STANDARD MISURE MINIME DI SICUREZZA DEFINIZIONE E GESTIONE DELLE USER ID Autorizzazione informatica al trattamento Gli Incaricati del trattamento sono autorizzati a livello informatico singolarmente

Dettagli

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL LABORATORIO DI INFORMATICA. Norme di accesso:

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL LABORATORIO DI INFORMATICA. Norme di accesso: REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL LABORATORIO DI INFORMATICA Norme di accesso: 1) L accesso al laboratorio di informatica è subordinato all accettazione del presente regolamento; 2) L accesso è riservato ai

Dettagli

COMUNE di ARTEGNA Provincia di Udine R E G O L A M E N T O DEL SERVIZIO INTERNET NELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI ARTEGNA

COMUNE di ARTEGNA Provincia di Udine R E G O L A M E N T O DEL SERVIZIO INTERNET NELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI ARTEGNA COMUNE di ARTEGNA Provincia di Udine R E G O L A M E N T O DEL SERVIZIO INTERNET NELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI ARTEGNA approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 63 del 12.12.2001 1 ART. 1 OBBIETTIVI

Dettagli

F-Secure Anti-Virus for Mac 2015

F-Secure Anti-Virus for Mac 2015 F-Secure Anti-Virus for Mac 2015 2 Sommario F-Secure Anti-Virus for Mac 2015 Sommario Capitolo 1: Operazioni preliminari...3 1.1 Gestione abbonamento...4 1.2 Come verificare che il computer sia protetto...4

Dettagli

Regolamento relativo all'accesso e all'uso della Rete Informatica del Comune di AZZANO SAN PAOLO

Regolamento relativo all'accesso e all'uso della Rete Informatica del Comune di AZZANO SAN PAOLO Comune di Azzano San Paolo Provincia di Bergamo Piazza IV novembre Tel. 035/53.22.80 Fax 035/530073 C.F./IVA n. 00681530168 e-mail: servizio.urp@comune.azzano.bg.it SETTORE AMMINISTRAZIONE GENERALE Regolamento

Dettagli

Sicurezza. informatica. Peschiera Digitale 2102-2013 Sicurezza

Sicurezza. informatica. Peschiera Digitale 2102-2013 Sicurezza Sicurezza informatica Peschiera Digitale 2102-2013 Sicurezza Overview 1. Nozioni generali 2. Virus e anti-virus 3. Spam e anti-spam 4. Phishing 5. Social engineering 6. Consigli Peschiera Digitale 2102-2013

Dettagli

REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA

REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore "LUDOVICO GEYMONAT" http://www.itisgeymonat.va.it - email: info@itisgeymonat.va.it Via Gramsci 1-21049 TRADATE (VA) Cod.Fisc. 95010660124 - Tel.0331/842371

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA REGOLAMENTO PER IL CORRETTO UTILIZZO DELLE RISORSE INFORMATICHE E TELEMATICHE

PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA REGOLAMENTO PER IL CORRETTO UTILIZZO DELLE RISORSE INFORMATICHE E TELEMATICHE PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA REGOLAMENTO PER IL CORRETTO UTILIZZO DELLE RISORSE INFORMATICHE E TELEMATICHE Assessore: Vincenzo Insalaco Dirigente: Angela Maria Vizzini Dicembre 2008 1 INDICE Art.

Dettagli

Comune di Monticello Brianza

Comune di Monticello Brianza REGOLAMENTO PER DISCIPLINARE L UTILIZZO DELLA RETE INTERNET TRAMITE TECNOLOGIA WIRELESS FIDELITY (WI-FI) Art. 1. Finalità del servizio Il servizio di connessione alla rete Internet mediante l utilizzo

Dettagli

LINEE GUIDA SERVIZIO INTERNET IN BIBLIOTECA

LINEE GUIDA SERVIZIO INTERNET IN BIBLIOTECA LINEE GUIDA SERVIZIO INTERNET IN BIBLIOTECA Art. 1 - Obiettivi del servizio 1.1 Il Sistema Bibliotecario Consortile A. Panizzi riconosce l importanza di Internet per il raggiungimento delle finalità della

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO INDICE

REGOLAMENTO INTERNO INDICE INDICE 1. REVISIONI... 3 2. SCOPO... 4 3. CAMPO DI APPLICAZIONE... 5 4. RIFERIMENTI NORMATIVI... 6 5. REGOLE GENERALI... 7 5.1 ACCESSO AI LOCALI DELLA SEDE DEI DIPENDENTI E DEI COLLABORATORI 7 5.2 ACCESSO

Dettagli

Istruzioni ai responsabili ed incaricati del trattamento dei dati personali comuni, sensibili e/o giudiziari

Istruzioni ai responsabili ed incaricati del trattamento dei dati personali comuni, sensibili e/o giudiziari Istruzioni ai responsabili ed incaricati del trattamento dei dati personali comuni, sensibili e/o giudiziari Indice degli argomenti 1 Introduzione... 3 1.1 Riferimenti normativi e alle disposizioni aziendali...

Dettagli

attivare/disattivare caselle di posta elettronica per gli Amministratori a seguito di comunicazione della Ripartizione Segreteria Generale.

attivare/disattivare caselle di posta elettronica per gli Amministratori a seguito di comunicazione della Ripartizione Segreteria Generale. DISCIPLINARE PER L ASSEGNAZIONE E L USO DELLE CASELLE DI POSTA ELETTRONICA ISTITUZIONALE (RECAPITO ELETTTRONICO ISTITUZIONALE) DESTINATE AI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI, COLLABORATORI, E STRUTTURE ORGANIZZATIVE

Dettagli

COMUNE DI JESI P.zza Indipendenza, 1 60035 Jesi (AN) - www.comune.jesi.an.it Tel. 07315381 Fax 0731538328 C.F. e P.I. 00135880425

COMUNE DI JESI P.zza Indipendenza, 1 60035 Jesi (AN) - www.comune.jesi.an.it Tel. 07315381 Fax 0731538328 C.F. e P.I. 00135880425 Condizioni Generali di Contratto per il Servizio di POSTA ELETTRONICA gratuita fornito dalla Rete Civica Aesinet del Comune di Jesi. 1. Oggetto Il presente contratto definisce le condizioni generali di

Dettagli

Posta elettronica. Per esercitarti su questa parte puoi consultare l Esercitazione 3 su www.self-pa.net

Posta elettronica. Per esercitarti su questa parte puoi consultare l Esercitazione 3 su www.self-pa.net Posta elettronica Per esercitarti su questa parte puoi consultare l Esercitazione 3 su www.self-pa.net Che cos è e a cosa serve È uno dei principali servizi di Internet e consente di scambiare corrispondenza

Dettagli

Il presente documento ha la finalità di descrivere un codice di comportamento nell uso degli strumenti informatici e servizi di rete.

Il presente documento ha la finalità di descrivere un codice di comportamento nell uso degli strumenti informatici e servizi di rete. Uso sistemi e servizi informatici Codice di comportamento per l utilizzazione di sistemi e servizi informatici Redatto da: Carlo Cammelli Dirigente del settore Tecnologie informatiche 0. INFORMAZIONI SUL

Dettagli

L art. 14 del REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE sancisce:

L art. 14 del REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE sancisce: UTILIZZO INTERNET L art. 14 del REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE sancisce: 1. La Biblioteca può offrire ai propri utenti l accesso a Internet, come ulteriore strumento di informazione

Dettagli