I WANT A WIFE, NOT A COMPETITOR

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I WANT A WIFE, NOT A COMPETITOR"

Transcript

1 I WANT A WIFE, NOT A COMPETITOR Il cinema americano come manuale d istruzioni per il comportamento delle donne Jlenia Vertemara matricola Relatore Luigi Bellavita Laurea in Design della Comunicazione A.A Politecnico di Milano

2

3 INDICE Introduzione 1. Un tuffo nella storia Donna primitiva e borghese: l origine del declino La donna nella religione cristiana Il punto di vista delle donne: matrimonio e sesso La storia del femminismo americano I primi passi Il diritto di voto Oltre il suffragio Il contributo della letteratura Diritto (o dovere) di maternità Femminismo oggi 2. La condizione femminile dagli anni Trenta agli anni Cinquanta Gli anni Trenta Crisi del 29 ed effetto sulle donne Le donne non hanno paura Il caso della General Motors Il femminismo: una vittoria a metà Gli anni Quaranta della Seconda Guerra Mondiale L economia nelle mani delle donne Lavoro in fabbrica e lavoro domestico L altra faccia della medaglia Gli anni Quaranta: una conquista interiore Il dopoguerra e gli anni Cinquanta La donna americana come oggetto di studio del Ventesimo secolo»»»»»»»»»»»»»»»»»»»

4 Il dopoguerra e il lavoro femminile Il ritorno a casa I rapporti di coppia La nuova concezione di famiglia Le casalinghe depresse Casa coniugale: regno e prigione della sposa Il nuovo scopo del college: trovare un marito I mass media come strumento di propaganda Le riviste e la nuova donna anni Cinquanta L influenza mediatica sui comportamenti della società Hollywood e l opinione pubblica»»»»»»»»»» Il cinema come specchio della condizione femminile Gli anni Trenta La forza delle donne L ambizione professionale La complicità femminile Gli anni Quaranta della Seconda Guerra Mondiale Film di guerra al femminile La varietà cinematografica dei primi anni Quaranta Sulla via del ritorno Il dopoguerra e gli anni Cinquanta Il matrimonio: una carriera più proficua di quella professionale Casa e figli: gli obiettivi della nuova famiglia americana Una moglie emancipata? No grazie L evoluzione cinematografica dagli anni Trenta agli anni Cinquanta attraverso le star Bette Davis: regina degli anni Trenta Katharine Hepburn: l indipendenza sul grande schermo Doris Day: l icona della verginità»»»»»»»»»»»»

5 Dagli anni Trenta agli anni Cinquanta: una fitta corrispondenza tra contenuti cinematografici ed evoluzione della società» Gli anni Settanta e la vera svolta nella storia della donna La resurrezione dei movimenti femministi Il contesto sociale Tra conquiste e libertà Il contributo della saggistica alla causa femminile Il cinema americano degli anni Settanta La Nuova Hollywood Il grande schermo nelle mani delle donne»»»»» La condizione odierna della donna americana Ventun Paesi sono meglio degli Stati Uniti Le donne di oggi sono davvero felici? Molto felice, abbastanza felice o poco felice? Presenze femminili nel mercato del lavoro Da cameriere ad avvocati: la discriminazione salariale non ammette eccezioni Le donne, il bersaglio preferito della crisi economica del 2008 Diritto di maternità? Sì, ma non retribuito Licenziamenti in rosa Da Kinsey ad oggi: le abitudini sessuali degli americani Uno sguardo alla politica americana In caso di stupro le donne sanno come non rimanere incinte Abbandonare la carriera in nome della famiglia: succede anche alla Casa Bianca La donna più influente d America: la First Lady Qual è il ruolo di una First Lady? Hillary Clinton. È difficile diventare una surrogata a tempo pieno»»»»»»»»»»»»

6 Laura Bush. Signore e signori, sono una casalinga disperata Michelle Obama. Sarà la prima volta che mi alzerò e non andrò a lavorare La voce del popolo L anticonformismo di Linda Hirshman Pam Sims tra servizio e sottomissione Siate casalinghe felici, imitate Darla Shine La donna sarà mai emancipata?»»»»»» La donna nel cinema del nuovo millennio Flashback negli anni Cinquanta e Sessanta Remake e nuove produzioni Mildred Pierce: la serie Mad Men Il tema dell amore Amore e carriera nel nuovo millennio si possono conciliare? Il Diavolo Veste Prada e Un Ottima Annata Storie d amore, i film per le donne Donne sempre in seconda linea L azione nelle mani dell uomo La donna come oggetto del desiderio. Il caso de Il Cavaliere Oscuro. Il ritorno Eroine, ma sempre madri: Erin Brockovich, Changeling e Kill Bill I film sulla crisi: niente spazio per le donne Evasione erotica Il successo di Cinquanta Sfumature di Grigio La grande attesa per Magic Mike Il femminismo portato sul grande schermo Sex and the City: parlare di sesso come gli uomini è sinonimo di emancipazione? Desperate Housewives e la sindrome delle casalinghe disperate Titanic: Rose la vera emancipata»»»»»»»»»»»»»»

7 7. Conclusioni Ringraziamenti Bibliografia Appendici Appendici dei grafici»»»»»

8 INDICE DELLE IMMAGINI 1. Estasi di santa Teresa Repressione 4. Suffragista 5. Manifestazione Manifestazione suffragista 7. Illustrazione Votes for working women 8. Illustrazione One man one suffragette 9. Abigail Adams 10. Mary Wollstonecraft 11. Isabella Baumfree 12. Elizabeth Cady Stanton 13. Amelia Bloomer 14. Lucy Stone 15. Susan Brownell Anthony 16. Alice Paul 17. Elizabeth Blackwell 18. Carrie Chapman 19. Henrik Ibsen 20. Kate Chopin 21. Charlotte Perkins Gilman 22. Virginia Woolf 23. Margaret Sanger 24. Simone de Beauvoir 25. Betty Friedan 26. Sciopero General Motors 27. Operai General Motors 28. Donne nelle fabbriche di confetti 29. Victory is Ours 30. Donne in fabbrica 31. Donne in fabbrica 32. Donne in cerca di lavoro 33. Donne in cerca di lavoro 34. Illustrazione 35. Illustrazione 36. Illustrazione

9 37. Illustrazione 38. The Man in the Grey Flannel Suit, di Nunnally Johnson (USA 1956) 39. Poverman, Freda Maria, Alumnae On Parade, Barnard Alumnae Magazine, luglio Immagine rivista femminile anni Cinquanta Why doesn t mommy stay home anymore? 41. Immagine rivista femminile anni Cinquanta Your baby or your job 42. Fog Over Frisco, William Dieterle (USA 1934) 43. Dark Victory, di Edmund Goulding (USA 1939) 44. Platinum Blonde, di Frank Capra (USA 1931) 45. Little Women, di George Cukor (USA 1933) 46. The Women, di George Cukor (USA 1939) 47. Holiday, di George Cukor (USA 1938) 48. So Proudly We Hail, di Mark Sandrich (USA 1943) 49. Mildred Pierce, di Michael Curtiz (USA 1945) 50. Old Acquaintance, di Vincent Sherman (USA 1943) 51. Mrs. Miniver, di William Wyler (USA 1942) 52. Watch on the Rhine, di Herman Shumlin (1943) 53. Since You Went Away, di John Cromwell (USA 1944) 54. Without Love, di Harold Bucquet (USA 1945) 55. Woman of the Year, di George Stevens (USA 1942) 56. The Best Years of Our Lives, di William Wyler (USA 1946) 57. It s a Great Feeling, di David Butler (USA 1949) 58. Adam s Rib, di George Cukor (USA 1948) 59. Adam s Rib, di George Cukor (USA 1948) 60. By the Light of the Silvery Moon, David Butler (USA 1953) 61. Bette Davis 62. Katharine Hepburn 63. Doris Day 64. Manifestazione anni Settanta 65. Manifestazione anni Settanta 66. Manifestazione anni Settanta 67. Dorothy Dinnerstein 68. Adrienne Rich 69. Kate Millett 70. Gayle Rubin 71. Shulamith Fireston 72. Illustrazione di Robert Crumb

10 73. Manifestazione anni Settanta 74. Manifestazione anni Settanta 75. An Unmarried Woman, di Paul Mazursky (USA 1978) 76. Non Torno a Casa Stasera, di Francis Ford Coppola (USA 1969) 77. Alice Non Abita Più Qui, di Martin Scorsese (USA 1974) 78. In Cerca di Mr. Goodbar, di Richard Brooks (USA 1977) 79. Martha Washington 80. Dolley Madison 81. Edith Wilson 82. Lady Bird Johnson 83. Betty Ford 84. Rosalynn Carter 85. Hillary Clinton 86. Laura Bush 87. Michelle Obama 88. The Inevitable Candidate, Darla Shine The Stepford Wives, di Frank Oz (USA 2004) 93. Betty Draper - Mad Men - la serie, di Matthew Weiner 94. Peggy Olson - Mad Men - la serie, di Matthew Weiner 95. oan Holloway - Mad Men - la serie, di Matthew Weiner 96. Il Diavolo Veste Prada, di David Frankell (USA 2006) 97. Un Ottima Annata, di Ridley Scott (USA 2006) 98. Transformers, di Michael Bay (USA 2007) 99. Il Cavaliere Oscuro - Il Ritorno, di Christopher Nolan (USA 2012) 100. Spot Premium Cinema dicembre Erin Brockovich, di Steven Soderbergh (USA 2000) 102. Erin Brockovich, di Steven Soderbergh (USA 2000) 103. Kill Bill vol. 2, di Quentin Tarantino (USA 2004) 104. Sex and the City - la serie, di Darren Star (USA ) 105. Desperate Housewives - la serie, di Marc Cherry (USA ) 106. Titanic, di James Cameron (USA 1997)

11 INDICE DEI GRAFICI 1. Tipologia degli impieghi svolti dalle donne Tipologia degli impieghi svolti dalle donne Stato occupazionale e stato civile Casalinghe divise per età Numero lavoratori per famiglia Popolazione totale 1930, 1940, 1950, Stato civile femminile Bambini iscritti all asilo dai 5 ai 6 anni Donne dai 20 ai 24 anni che frequentano/hanno frequentato il college Donne dai 20 ai 24 anni che frequentano/hanno frequentato il college, zone urbani e rurali a confronto Donne iscritte a scuola dai 17 ai 25 anni Anni di scuola completati dalle donne dai 14 anni in su Donne iscritte a scuola La felicità negli Stati Uniti dal 1972 al Media dello stato di benessere dal 1976 al Media dello stato di benessere dal 1976 al Matrimoni e divorzi negli Stati Uniti dal 1860 al Forza lavoro maschile e femminile 19. Contributo delle mogli al reddito famigliare 20. Uomini e donne disoccupati 21. Lavoratori per famiglia dal 1970 al Mogli che guadagnano più dei propri mariti 23. Salario avvocati 24. Salario gestori aziendali 25. Salario di gestori di servizi medici e sanitari 26. Salario manager della ristorazione 27. Salario agenti pubblicitari 28. Salario psicologi 29. Salario addetti mensa 30. Salario camerieri 31. Salario maestri d asilo 32. Salario metalmeccanici 33. Salario parrucchieri 34. Salario segretari

12 35. Disoccupazione maschile 36. Povertà maschile e femminile 37. Diritto di maternità 38. Stato occupazionale femminile in base all età dei figli 39. Tempi e personaggi de Il Cavaliere Oscuro. Il Ritorno

13 INDICE DELLE TABELLE 1. Salari Salari Salari camerieri Salari avvocati

14

15 15 INTRODUZIONE L insegnamento scolastico della storia è sempre stato oggetto di discussione anche tra gli stessi studenti: perché studiare la preistoria alle scuole elementari, riprenderla alle medie e studiarla di nuovo alle superiori? Perché non dare spazio ai fatti storici dell immediato passato? Tuttavia il discorso non si limita ad un solo fattore temporale: prendiamo per esempio la Seconda Guerra Mondiale, evento discretamente recente e studiato nel dettaglio. Sappiamo il preciso susseguirsi degli eventi, sappiamo gli stati coinvolti e le loro date di ingresso nel conflitto; ancora, sappiamo che è servita a liberare il mondo dal Nazismo e che è terminata con lo scoppio della bomba atomica a Hiroshima e Nagasaki. Viene studiata nel dettaglio, ma non ne vengono analizzate le conseguenze se non quelle di tipo geo-politico. Ogni conflitto porta però con sé effetti sociali su cui i libri di storia nemmeno si soffermano, fatta eccezione per quelli più ovvi. Ogni guerra è seguita da un boom demografico, lo sappiamo. Ma che effetto ha sull interiorità della popolazione? Unico è il caso delle conseguenze della Seconda Guerra Mondiale sul popolo femminile americano, la cui condizione sociale è stata catapultata nel passato di secoli. Ma nessuno lo sa: la guerra è finita e a scuola, nelle lezioni di storia, si volta pagina. La completa indifferenza nei confronti di questo fatto è dovuta inoltre al totale silenzio che cala sulla storia della donna; il sesso femminile è stato cancellato dagli avvenimenti storici e il termine donna sembra non trovare posto nel vocabolario dei libri scolastici. Tutto ciò nonostante nessun gruppo, come quello femminile, sia stato per così a lungo e così duramente oltraggiato. In America il diritto di voto femminile era stato ottenuto (con non poche battaglie) nel 1920 e le donne potevano finalmente assaporare quei diritti per così tanto tempo negati: l emancipazione era raggiunta O meglio, sembrava raggiunta. Con la Seconda Guerra Mondiale gli uomini furono chiamati al fronte per difendere il proprio Paese. Tuttavia l industria e il mercato americano dovevano pur andare avanti nonostante tutti i loro lavoratori fossero stati arruolati nel servizio militare; ma chi poteva farlo se gli operai erano a combattere, lontani da casa? Le donne: gli Stati Uniti erano nelle mani delle donne. Il popolo femminile, rimasto

16 16 I WANT A WIFE, NOT A COMPETITOR a casa, era l unico a poter sopperire alla mancanza di lavoratori. Le donne divennero così operaie, saldatrici, meccaniche, giornaliste, caporedattrici Avevano le porte finalmente spalancate all intero universo del lavoro. Provarono l ebbrezza di essere partecipi di un gruppo, provarono finalmente l emozione di possedere un vero ruolo all interno della società e, soprattutto, risorgendo dalle mura di casa in cui prima erano relegate, godevano della compagnia di altre persone che non fossero mariti e figli, beneficio ritenuto consueta abitudine per gli uomini, ma raro privilegio per le donne. Sembrava questa la vera conquista del mondo femminile, ancor più del diritto di voto. Tuttavia, il sogno, era destinato a durare ben poco. Al termine della guerra gli uomini tornarono felicemente nelle loro case; ma dopo aver riabbracciato l adorata famiglia, dopo aver dormito in un letto comodo e dopo esser tornati a divorare calde torte di mele, quello che volevano era riprendersi il loro posto di lavoro. E seppur le donne si fossero dimostrate all altezza, se non di più, dei colleghi uomini, dovevano abbandonare il loro impiego per lasciare spazio ai mariti rientrati dal fronte. Nessuno volle sentire le loro ragioni; al contrario politici, scienziati e lo stesso War Department le incoraggiarono a rientrare nelle loro case poiché quello era il posto per loro designato. Le conseguenze furono, a livello psicologico, devastanti. Prima lavoratrici e finalmente libere, le donne americane dovettero tornare indietro di anni, alla consueta posizione che la società maschilista e patriarcale gli aveva riservato: quella di madri, mogli e perfette casalinghe. Le riviste e le pubblicità, come ci dicono numerosi studi, hanno influito non poco nel riportare le donne nelle quattro mura domestiche. Ma che ruolo ha avuto il cinema, il mass media in assoluto più influente? Come ha rappresentato il passaggio dalla donna dinamica e lavoratrice degli anni Quaranta alla donna-soprammobile degli anni Cinquanta, niente più che generatrice e allevatrice di bambini? E soprattutto, ha anche lui contribuito ad incoraggiare il popolo femminile a rintanarsi nuovamente in casa sommerso da piatti da lavare e calzini da rammendare? Il riscatto delle donne alla situazione in cui la società maschilista le costringeva sembrò arrivare negli anni Settanta quando i movimenti femministi tornarono a riprendere le fila della rivoluzione intrapresa cinquanta anni prima per il diritto di voto. Anche la Nuova Hollywood si è occupata di mettere in scena la vendetta in rosa? E oggi la situazione come è? La donna americana moderna è senza dubbio cambiata: decisamente più emancipata, può godere di un lavoro che le permette indipendenza e autonomia, ha raggiunto un controllo sul proprio corpo prima impensabile. Ma siamo sicuri che la discriminazione sessuale sia ormai acqua passata e, soprat-

17 tutto, superata? Oppure la donna indossa ancora la veste di quegli stereotipi che non riesce a levarsi di dosso? Differenze salariali in tutte le professioni, diritto di maternità non riconosciuto sono solo delle anticipazioni del contesto sociale che andremo ad analizzare, lo sfondo paradossale di un Paese avanzato come gli Stati Uniti. E se il cinema degli anni Cinquanta ha avuto un peso cruciale nel riportare le americane nelle loro case, come agisce invece ora nei loro confronti? Sex and the City sembra essere la nuova frontiera del femminismo perché finalmente le donne parlano di sesso come gli uomini. Ma questo significa che l emancipazione è stata raggiunta? Parlare di sesso come gli uomini vuol dire che il lavoro intrapreso dalle femministe è stato portato a compimento? Al contrario vedremo come anche le opere apparentemente dedicate alle donne siano ancora impregnate di quegli stereotipi che, finchè regneranno rassegnazione e indifferenza, annienteranno la dignità e il valore del popolo femminile. 17

18 1. UN TUFFO NELLA STORIA

19 1. UN TUFFO NELLA STORIA 19 DONNA PRIMITIVA E BORGHESE: L ORIGINE DEL DECLINO La figura femminile si è spesso trovata, nel corso della storia, in una posizione di subordinazione rispetto all uomo e anche nei momenti in cui la sua emancipazione sembrava ormai affermata, la società ha sempre dimostrato di avere le radici ben ancorate al sottosuolo degli stereotipi. Tuttavia, paradossalmente, nelle forme primordiali e più rudimentali di civiltà la donna non era considerata un essere inferiore. Al contrario, in queste primitive strutture sociali essa occupava una posizione di assoluto dominio in quanto generatrice di vita e mantenitrice della continuità umana. Questo periodo, roseo per il sesso femminile, ebbe però vita breve: come sottolinea il sociologo Lester Ward, questa gerarchia sociale durò solo finchè l uomo non conobbe il suo contributo nel processo di procreazione. Non appena scoprì di avere un ruolo sessuale sequestrò il potere alla donna e se ne impossessò. Il maschio si fece quindi carico esclusivo della prole e della continuità umana, sbarazzandosi definitivamente dell egemonia femminile fino a prima in vigore. Limitata così ad un ruolo secondario nella procreazione, priva di importanza pratica e arginata alla sola esecuzione di compiti secondari, la donna fu tramutata in schiava. Da lì in poi, occupò sempre, in misura maggiore o minore, un ruolo secondario. Il filosofo Friedrich Engels fu uno dei massimi esponenti ad aver scavato a fondo cercando di ricostruire il percorso evolutivo della donna al fine di comprendere il motivo della sua sottomissione: nell Origine della Famiglia, della Proprietà Privata e dello Stato (opera pubblicata nel 1884) affermava come la subordinazione femminile fosse legata all evoluzione della tecnologia. All età della pietra si assisteva già a una suddivisione del lavoro di tipo sessuale: mentre l uomo andava a caccia e a pesca, le donne rimanevano al focolare svolgendo lavori domestici che erano però di estrema utilità. Tali operazioni spaziavano dalla fabbricazione di stoviglie, alla tessitura e al giardinaggio. Oltre ad essere indispensabili, queste mansioni erano soprattutto produttive, fattore che conferiva alla donna un ruolo

20 20 I WANT A WIFE, NOT A COMPETITOR essenziale nella vita economica. Con la scoperta di rame, ferro e bronzo e con l apparizione dei primi macchinari agricoli tra cui l aratro, l agricoltura estese il suo campo d azione. Fu qui che l uomo ricorse all aiuto di altri uomini convertendoli in schiavi e, ancora, fu qui che apparve la proprietà privata: l uomo era ora padrone delle terre, della schiavitù e della donna. Engels sostiene che questa fu la grande disfatta storica del sesso femminile. Fu proprio l avvento di nuovi strumenti a rendere il ruolo della donna pari al nulla: le sue mani operose non avevano più alcuna utilità se non quella di lavare i vestiti dei mariti. Immediata conseguenza fu la sostituzione del diritto paterno a quello materno; la famiglia divenne patriarcale, l uomo sovrano e la donna oppressa. Non bisogna inoltre trascurare i frequenti capricci sessuali che l uomo soddisfaceva con le schiave, atti ai quali la donna rispose con l infedeltà, unica difesa contro la tirannia a cui era sottoposta. Se già nella storia primitiva ci fu un principio di schiacciamento del ruolo della donna, la sua definitiva sottomissione avvenne con l affermazione della borghesia (avvenuta in Europa tra il Dodicesimo e il Tredicesimo secolo). Questa struttura sociale fu benvista da molti storici e filosofi, tra cui Karl Marx che nel suo Manifesto del Partito Comunista ne tesseva le lodi: «Essa per prima ha mostrato che cosa possa l attività umana. Essa ha creato ben altre meraviglie che le piramidi d Egitto, gli acquedotti romani e le cattedrali gotiche; essa ha fatto ben altre spedizioni che le migrazioni dei popoli e le Crociate. La borghesia sopprime sempre più il frazionamento dei mezzi di produzione, della proprietà e della popolazione». Peccato che, come d altra parte è solito, veniva completamente ignorata la posizione della donna borghese. Non c era più spazio per lei in un impresa famigliare che aveva un crescente carattere industriale, se non nell ambito del contratto matrimoniale, quando la sposa portava in dote capitali o alleanze economiche. l maschio si dedicava completamente al lavoro e alla vita pubblica, ma era necessaria al suo fianco la presenza di una donna che stesse a casa ad occuparsi della prosperità della famiglia. Era quindi previsto che la sposa borghese si dedicasse a curare la casa, i figli e la propria bellezza. Una signora borghese non aveva mai meno di tre donne di servizio, non usciva mai senza cappello, passava le ore del mattino a cucire, ricamare, suonare il pianoforte e quelle del pomeriggio a ricevere o a rendere visite. L avvento della borghesia rafforzò perciò la concezione tradizionale della femmina come essere inferiore, irrazionale, incapace di altro destino che non fosse una vita subordinata alla tutela di un uomo. Molti libri di storia, tra cui il volume Storia Universale della Feltrinelli, parlano di una borghesia che «commetteva errori in società e conservava una certa rusticità di modi». La giustificazione era che la classe sociale «non aveva ricevuto una

21 1. UN TUFFO NELLA STORIA 21 buona educazione» 1. Ma era questa la scusante per aver relegato la donna in una prigione dalla quale non riuscirà mai più a uscire? Ancora una volta, il problema femminile non veniva nemmeno preso in considerazione e chi si preoccupava di analizzarlo lo liquidava pigramente incolpando l intera società; ovviamente, donna compresa. 1. Palmade, Guy, Storia Universale Feltrinelli: L Età della Borghesia, Feltrinelli, 1975.

22 22 I WANT A WIFE, NOT A COMPETITOR LA DONNA NELLA RELIGIONE CRISTIANA Numerosi e a tutti noti sono i miti e le leggende che conferiscono alla donna un ruolo perfido e malefico (basti pensare a Pandora, colpevole di aver riservato sull uomo tutti i mali del mondo). Ma oltre a queste storie che decantano la neutralizzazione della donna, tra le maggiori promotrici della condizione di schiavitù femminile domina l ideologia cristiana, la quale non si è mai dimostrata una particolare amatrice della donna. La teologa Mary Daly ha riportato una frase tanto semplice quanto profonda e veritiera: «Se Dio è maschio, allora il maschio è Dio. Il fatto che Dio non si sia incarnato in una femmina ma in uomo conferma la superiorità maschile» 2. La subordinazione femminile in questo campo si riscontra fin dalla condizione famigliare della donna. Il suo posto era la casa, nella quale viveva in funzione dello sposo: «Tutte le donne renderanno onore ai loro mariti dal più grande al più piccolo (Est 1,20). Il suo apporto è valutato principalmente in termini produttivi: è colei che è esperta nel filare (Es 35,25), che sa macinare il grano e impastare la farina (Ger 7,18), che, se del caso, lavora fuori a pagamento versando al marito i guadagni (Tb 2,11-12)». Questi passi della Bibbia bastano a fare comprendere come la donna non avesse un utilità, se non quella di servire l uomo in termini esclusivamente pratici, dal fargli da mangiare al filare i suoi vestiti. Il marito, al contrario, era un signore che poteva godere della possibilità di ripudiare la moglie, o comunque di disfarsi di lei, quando la sua presenza diventava non più conveniente. Il Vangelo di Tommaso si conclude con un dialogo che la dice lunga sulla concezione del sesso femminile: «Maria si allontani di mezzo a noi, perché le donne non sono degne della Vita!». Gesù disse: «Ecco, io la trarrò a me in modo da fare anche di lei un maschio, affinchè anch essa possa diventare uno spirito vivo simile a voi maschi. Perché ogni donna che diventerà maschio entrerà nel Regno 2. Daly, Mary, Al Di Là di Dio padre. Verso una Filosofia della Liberazione delle Donne, Editori Riuniti, 1990.

23 1. UN TUFFO NELLA STORIA 23 Immagine 1 - Estasti di Santa Teresa dei Cieli» (Vangelo di Tommaso II, 51, 19-26). Spesso si è parlato nella storia e nella filosofia di come la donna fosse un uomo mancato; tra i pensieri maggiori di Freud vi è la profonda invidia che la donna nutre per il pene maschile, ma dal Vangelo di Tommaso comprendiamo come anche la religione appoggiasse questo concetto. Una volta imposto ai preti il celibato, il carattere pericoloso della donna venne sottolineato ancor più. Sempre San Tommaso la considerava come un essere occasionale e incompleto: «È chiaro che la donna è destinata a vivere sotto il dominio dell uomo e non ha nessuna autorità in proprio». Il senatore romano Tacito scrisse: «In guerra, in pace la donna divide la sua sorte (del marito); con lui vive, con lui muore». E San Giovanni Crisostomo: «Tra tutte le belve non se ne trova una più nociva della donna». Molti sostengono che l uomo abbia paura della femmina, che sia timoroso delle potenzialità che in essa si nascondono. È per questo che a tale timore la Chiesa rispose con un odio profondo. Tra le opere che più fermamente azzeravano i diritti femminili, spicca L Eleganza delle Donne (De Cultu Feminarum) redatta dallo scrittore romano e apologeta cristiano Tertulliano, probabilmente tra il 202 e il 212 d.c. All interno della pubblicazione scrisse: «Donna, tu sei la porta del diavolo. Tu hai persuaso colui che il diavolo non osava affrontare. Per colpa tua il figlio di Dio ha dovuto morire; dovrai andartene sempre vestita di stracci luttuosi». Il fulcro del De Cultu Feminarum consisteva però nell analisi dell abbigliamento, del trucco, degli accessori e del contegno che le donne dovevano adottare. Tertulliano accusava il lavoro in miniera per aver dato alle donne i mezzi con cui raggiungere la loro vanità: pietre preziose, cerchietti d oro alle braccia, materie coloranti e polvere nera per truccarsi gli occhi. «Le donne non potrebbero piacere agli uomini senza le accortezze del trucco?» si chiedeva Tertulliano. Peccavano contro Dio coloro che tormentavano la propria pelle con i cosmetici, che tingevano le labbra di rosso, che si allungavano gli occhi di nero, poiché correggendo il loro aspetto non approvavano l arte modellatrice dell Onnipotente. I cosmetici, aggiungeva Tertulliano, erano inoltre all origine di danni irrevocabili: «La tintura per capelli corrode il cervello; vi torturate con mille acconciature, vi annodate capelli finti spesso presi da cadaveri. Ah! Potessi risorgere tra i vostri piedi per vedere quante di voi risorgeranno con quei capelli finti Fate cicatrici sul vostro corpo per mettervi delle pietre». Il disprezzo per gli ornamenti e gli accessori non era però condannato perché

24 24 I WANT A WIFE, NOT A COMPETITOR oltraggio a Dio; rimandava, ovviamente, al solito concetto di sottomissione della donna al proprio marito. La bellezza femminile poteva infatti destare gli sguardi degli altri uomini e, di conseguenza, mettere in crisi la relazione coniugale: «La donna deve piacere solo a suo marito, per cui non serve curarsi. Se c è la continenza e la castità, la bellezza non serve», diceva Tertulliano. Finora abbiamo spaziato nell ampio panorama delle teorie espresse da personaggi cristiani, ma, essendo pareri di singoli esponenti, si potrebbe controbattere che non fossero universali e condivisi da tutti. Analizziamo allora i testi sacri, la cui veridicità non può venire messa in discussione e notiamo come già il passo più celebre, il primo ad essere raccontato ai bambini, sia sinonimo di assoggettamento della donna: il mito di Adamo ed Eva. Tale leggenda ha proiettato un immagine maligna del rapporto uomo-donna e della natura femminile, immagine tuttora saldamente impressa nella psiche moderna. Eva disobbediente mangiò il frutto proibito ed Eva tentatrice lo fece poi mangiare al compagno Adamo: fu lei a disobbedire, il serpente non si rivolse all uomo, buono e fedele, che (è sottointeso) lo avrebbe invece respinto. Le conseguenze furono disastrose: entrambi vennero cacciati dal Paradiso terrestre, Eva con la pena di essere dominata dall uomo e di partorire figli con sofferenza, Adamo con la condanna di lavorare duramente e, soprattutto, di divenire mortale. Per colpa della donna tutto divenne catastrofico. Il risultato di questo mito fu quello di consolidare l oppressione sessuale nella società, cosicchè la posizione di inferiorità della donna nell universo venisse doppiamente giustificata. Mangiare la mela e successivamente farla mangiare anche ad Adamo, significò far ricadere la colpa interamente su di Eva, ovvero sulla donna. La società ha da sempre un perverso bisogno di creare l Altro come oggetto di condanna, affinchè coloro che condannano possano ritenersi virtuosi: Eva fu il risultato di tale esigenza. La donna non si riprese mai da questa leggenda che fece di lei la causa di tutti i mali. La femminista americana Elizabeth Cady Stanton disse: «Togliete dal quadro il serpente, l albero e la donna e non c è più caduta, né Giudice corrucciato, niente inferno, niente pena eterna. E quindi, nessun bisogno di un Salvatore. Così crolla l essenza dell intera teologia cristiana. Ecco la ragione per cui in tutte le ricerche bibliche e nella critica accademica gli studiosi non toccano mai la posizione della donna» 3. Di pari passo, per popolarità, con il mito di Adamo ed Eva va quello della nascita della donna, evento raccontato nella Genesi in due differenti versioni: la 3. Daly, Mary, Al Di Là di Dio padre. Verso una Filosofia della Liberazione delle Donne, Editori Riuniti, 1990.

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO-

Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO- DOV'È TUO FRATELLO? Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO- RE». Poi partorì ancora Abele, fratello di lui. Abele fu pastore

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27

Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27 Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27 filemame: 42-18-18.evang.odt 3636 parole di Marco defelice, RO, mercoledì, 6 giugno, 2007 -- cmd -- La Bibbia è la Parola di Dio. È più attuale di quanto lo sia il giornale

Dettagli

Incontrare il Signore in famiglia.

Incontrare il Signore in famiglia. temi pastorali Incontrare il Signore in famiglia. GIAMPAOLO DIANIN* Padova Se la fede è la storia di un grande amore, è nella famiglia - in cui oggi si vive una sorta di indifferenza - che essa deve essere

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE Assemblea Nazionale Missio Giovani Roma, 10 aprile 2011 SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE 1. STORIE DI UOMINI L immagine da cui partiamo è esplicitamente riferita all esperienza di Paolo: 15 Ma quando

Dettagli

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia Gli ebrei nel medioevo L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia I rapporti tra ebrei e cristiani Gli ebrei entrarono nel turbine della storia, dopo la dissoluzione del loro stato, con

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo:

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo: universale viva in ogni popolo. Ogni giorno, da soli, in famiglia o in comunità, insieme con Maria, la Madre di Dio e dell umanità, percorriamo i continenti per seminarvi la preghiera e il sacrificio,

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 2 L Siamo alla domanda fondamentale, alla provocazione più forte perché va diritta al cuore della mia vita, della tua, di ogni uomo che,

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

1. TESTO 2. PER RIFLETTERE

1. TESTO 2. PER RIFLETTERE UNO DEI SOLDATI GLI COLPÌ IL FIANCO CON LA LANCIA E SUBITO NE USCÌ SANGUE ED ACQUA NASCITA DEL SACRAMENTO CHIESA NELLA MOLTEPLICITA DEI SUOI DONI DI SALVEZZA. 1. TESTO

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

POSIZIONE MATRIMONIALE

POSIZIONE MATRIMONIALE Mod. I Prot. n. DIOCESI DI PARROCCHIA Via Comune Cap Provincia POSIZIONE MATRIMONIALE GENERALITÀ Fidanzato Fidanzata Cognome e nome 1 Luogo e data di nascita Luogo e data di battesimo Religione Stato civile

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

Giovedì 13/11/2014. Un ora con Dio. Dov'è tuo fratello?

Giovedì 13/11/2014. Un ora con Dio. Dov'è tuo fratello? Giovedì 13/11/2014 Un ora con Dio Dov'è tuo fratello? Canto d inizio: Invochiamo la tua presenza Invochiamo la tua presenza, vieni Signor Invochiamo la tua presenza, scendi su di noi. Vieni luce dei cuori,

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

MA FU PROPRIO UNA MELA?

MA FU PROPRIO UNA MELA? MA FU PROPRIO UNA MELA? Per molti anni ci è stato insegnato che nel Giardino dell Eden c era un albero di mele. Al primo uomo, Adamo, e a sua moglie Eva, Dio comandò di non mangiare il frutto di questo

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO San Bernardo (1090-1153) Jean Gerson (1363-1429) S. Bernardo (1090-1153) Bernardo ha formato la sua saggezza basandosi principalmente sulla Bibbia e alla scuola della Liturgia.

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

I N T R O D U Z I O N E

I N T R O D U Z I O N E I N T R O D U Z I O N E L'imperatore turco Ulugh Bey ( 1393-1449), eminente scienziato, fece scolpire sulle facciate delle università da lui fondate a Bukhara e a Samarkanda il detto del Profeta Maometto:

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA?

QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA? QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA? Che cos'è il matrimonio? È quella speciale comunione di vita e d'amore tra un uomo e una donna, in cui si attuano particolari

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

CARNE DI MAIALE: PERCHÉ NO?

CARNE DI MAIALE: PERCHÉ NO? CARNE DI MAIALE: PERCHÉ NO? Ma lo Spirito dice esplicitamente che nei tempi futuri alcuni apostateranno dalla fede, dando retta a spiriti seduttori e a dottrine di demoni, sviati dall'ipocrisia di uomini

Dettagli

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità,

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità, CANTATE AL SIGNORE (Sal 96) Fa Cantate al Signore un canto nuovo, cantate al Signore da tutta la terra. Fa Benedite il suo nome perché è buono, annunziate ogni giorno la sua salvezza. Si- Narrate la sua

Dettagli

"In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi" (I Tessalonicesi 5:18)

In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi (I Tessalonicesi 5:18) "In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi" (I Tessalonicesi 5:18) Rendere grazie a Dio, sempre, in ogni circostanza, in qualsiasi momento, in qualunque

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Distribuito da : Precept Minstry Italia. Traduzione a cura di Luigi Incarnato e Jonathan Sproloquio

Distribuito da : Precept Minstry Italia. Traduzione a cura di Luigi Incarnato e Jonathan Sproloquio 4 Minuti Cosa Uno studio biblico di sei settimane ci riserva il Futuro Precept Ministry International Kay Arthur George Huber Distribuito da : Precept Minstry Italia Traduzione a cura di Luigi Incarnato

Dettagli