DECLINAZIONI DELLO SPAZIO PUBBLICO: I LUOGHI DELLO SPORT. Valentina Orioli Alma Mater Studiorum Università di Bologna Dipartimento di Architettura

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DECLINAZIONI DELLO SPAZIO PUBBLICO: I LUOGHI DELLO SPORT. Valentina Orioli Alma Mater Studiorum Università di Bologna Dipartimento di Architettura"

Transcript

1 DECLINAZIONI DELLO SPAZIO PUBBLICO: I LUOGHI DELLO SPORT Valentina Orioli Alma Mater Studiorum Università di Bologna Dipartimento di Architettura SAIE Built Academy - Landscape sportivo in aree urbane Bologna, 23 ottobre 2014

2 GLI IMPIANTI SPORTIVI NELLA TECNICA URBANISTICA: UN NECESSARIO COMPLEMENTO DELLE AREE VERDI «questo complesso sistema di costruzioni, di iniziative, di sistemazioni, è da noi compreso nelle aree destinate al verde con la generica denominazione di impianti sportivi che da piccoli nuclei isolati, da brevi spiazzi pianeggianti senza alcuna esigenza speciale passano a raggruppamenti di più ampia portata fino a identificare vere e proprie zone, molte volte denominate persino «città degli sport», ricoprenti estesissime superfici» Giorgio Rigotti, Urbanistica. La Tecnica, Utet, Torino 1956, p. 652

3 GLI IMPIANTI SPORTIVI E LE AREE VERDI NELLA TECNICA URBANISTICA: «GIOCHI ATTIVI» E «RICREAZIONE PASSIVA» Giorgio Rigotti, Urbanistica. La Composizione, Utet, Torino 1952, p. 246

4 GLI IMPIANTI SPORTIVI NELLA TECNICA URBANISTICA: QUESTIONI DI SCALA PLAYLOTS raggio di azione 250 m NEIGHBORHOOD PLAYGROUNDS raggio di azione 500 m PLAYFIELDS raggio di azione 1000 m Classificazione degli impianti sportivi proposta nel manuale di Cesare Chiodi in riferimento al lavoro di Henry Vincent Hubbard, Parks and playgrounds: American experience, Amsterdam 1924 Giorgio Rigotti, Urbanistica. La Composizione, Utet, Torino 1952, p. 296 Cesare Chiodi, La città moderna, Hoepli, Milano 1935, pp

5 GLI IMPIANTI SPORTIVI NELLA TECNICA URBANISTICA: LO STANDARD E IL RAGGIO D INFLUENZA Luigi Dodi, Elementi di Urbanistica, Ed. Politecnica Cesare Tamburini, Milano 1953, pp Giorgio Rigotti, Urbanistica. La Tecnica, Utet, Torino 1956, p. 661; Id, Urbanistica. La Composizione, Utet, Torino 1952, p. 302

6 GLI IMPIANTI SPORTIVI NELLA TECNICA URBANISTICA: DIMENSIONI OTTIMALI E PRINCIPI DI AGGREGAZIONE Giorgio Rigotti, Urbanistica. La Tecnica, Utet, Torino 1956

7 L IDEOLOGIA DELLA DISTRIBUZIONE UNIFORME E LA CITTA RAREFATTA Le Corbusier, La maison des hommes, 1942

8 «FORME APERTE» NELLE PERIFERIE DEL SECONDO DOPOGUERRA Cerutti, Lingeri et al., Quartiere Vialba a Milano P. Rossi De Paoli et al., Complesso residenziale Santa Rosa a Lecce Pollini et al., Quartiere via Feltre a Milano L. Piccinato, G. Samonà et al., CEP San Giuliano a Mestre

9 Roma. Tessuti urbani storici, moderni e contemporanei a confronto C. Mattogno, Dalle forme della città compatta agli spazi vuoti della metropoli: una verifica su Roma, in «Rassegna», n. 126, 2008

10 Bologna. Il tessuto urbano del centro storico e quello del quartiere Pilastro nella periferia nord

11 L eredità del passato recente è una città «dilatata», in cui gli spazi aperti (pubblici/collettivi) sono numerosi, vasti, spesso privi di una precisa funzione, oppure uno uguale all altro, «separati» per tipo di attività, talvolta scarsamente fruibili e non identitari... RIGENERARE LA CITTA ESISTENTE significa intervenire su questa città, sui suoi spazi pubblici, cercando di superare l approccio puramente «quantitativo» che ha contrassegnato in molti casi la loro concezione originaria

12 QUALE SIGNIFICATO PER GLI SPAZI PUBBLICI CONTEMPORANEI? Lo spazio pubblico nella città contemporanea ha cambiato significato: da spazio pubblico rappresentativo della comunità, è divenuto spazio condiviso, «espressione rovesciata di una società individualistica nella quale si sono dissolte le forme di convivenza ereditate dal Novecento. E frequente quanto lo sono il conflitto, la separazione, la presa di distanza. Forme alle quali si affianca, contribuendo a volte a generarle. E spesso una condizione temporanea, fragile, a volte opaca. Non è qualcosa che dura» (Cristina Bianchetti nel blog Territori della condivisione).

13 I LUOGHI DELLO SPORT COME SPAZI PUBBLICI 1. Recuperare allo sport e alla fruizione libera aree urbane scarsamente utilizzate Jeroen Hoorn, Skatepark Westblaak, Rotterdam

14 Parque del rio Turia, Valencia (Masterplan di Ricardo Bofill, 1981)

15 2. Individuare collocazioni inedite per impianti sportivi NL Architects, Basketbar, De Uithof, Utrecht,

16 Impianti sportivi nel parco del Kalemegdan, Belgrado

17 Basket nella fortezza, Dubrovnik

18 Pallanuoto sul lungomare, Zara

19 3. Trasformare e differenziare i materiali tradizionali delle aree destinate al gioco e allo sport Bernard Tschumi, Parc de la Villette, Parigi, 1982-

20 Carve, Ristrutturazione del Bijlmerpark: Sports-and-play esplanade, Amsterdam 2011

21 Carve, Ristrutturazione del Bijlmerpark: Sports-and-play esplanade, Amsterdam 2011

22 ASPECT Studios, Box Hill garden, Melbourne 2013

23 ASPECT Studios, Box Hill garden, Melbourne 2013

24 Helen & Hard, Geopark, Stavanger, Norway, 2008

25 4. Accentuare il mix funzionale Kragh&Berglund, Plug N Play Park, Orestad Syd, 2009

26 Kragh&Berglund, Plug N Play Park, Orestad Syd, 2009

27 Kragh&Berglund, Plug N Play Park, Orestad Syd, 2009

28 BETTER CITY SPACE, MORE CITY LIFE Jan Gehl, Cities for people, Washington 2010

29 L UOMO AL CENTRO 5 principi di pianificazione ASSEMBLARE INTEGRARE INVITARE APRIRE Jan Gehl, Life between buildings, New York 1987 (ed. or. 1971) INCREMENTARE

30 5. «Riattivare» gli spazi pubblici attraverso il gioco e lo sport Gravalosdimonte Arquitectos, Estonoesunsolar, Zaragoza

31 ASPECT Studios, Temporary activation strategy, Victoria Harbour, 2014

32 ASPECT Studios, Temporary activation strategy, Victoria Harbour, 2014

33 Giochi di strada, Venezia 2012, Roma 2013

34 vi ringrazio per l attenzione

Lez. 3 da Buchanan a Jan Gehl : riprendersi lo spazio urbano

Lez. 3 da Buchanan a Jan Gehl : riprendersi lo spazio urbano Tecnica e pianificazione urbanistica AA 2012-13 Prof. Maria Rosa Vittadini mariaros@iuav.it Lez. 3 da Buchanan a Jan Gehl : riprendersi lo spazio urbano Fonte delle immagini e bibliografia: C. Buchanan,

Dettagli

LIFE BETWEEN BUILDINGS La dimensione Giuseppe Caldarola

LIFE BETWEEN BUILDINGS La dimensione Giuseppe Caldarola Università IUAV di Venezia LIFE BETWEEN BUILDINGS La dimensione Giuseppe Caldarola sociale dei luoghi Jan Gehl pubblica per la prima volta il testo Life Between Buildings nel 1971. In esso suggerisce un

Dettagli

Offerta didattica per riconoscimento cfu a.a. 2015-2016 - 2 semestre Piano Progetto e Comunicazione per la città e il territorio. Verso un modello di

Offerta didattica per riconoscimento cfu a.a. 2015-2016 - 2 semestre Piano Progetto e Comunicazione per la città e il territorio. Verso un modello di Dipartimento Scienze Architettura della Scuola Politecnica di Genova Offerta didattica per riconoscimento cfu a.a. 2015-2016 - 2 semestre Piano Progetto e Comunicazione per la città e il territorio. Verso

Dettagli

Lezione: L avanguardia Olandese

Lezione: L avanguardia Olandese Lezione: L avanguardia Olandese Politecnico di Milano - Facoltà di Architettura La scuola contemporanea olandese Autori citati Office Metropolitan Architecture Mecanoo MVRDV Nox West 8 De Architecten Cie

Dettagli

La sostenibilità incontra i paesaggi italiani PTCP di Prato e di Lecce. Chiara Barattucci

La sostenibilità incontra i paesaggi italiani PTCP di Prato e di Lecce. Chiara Barattucci Università IUAV di Venezia Facoltà di Architettura Clasa - AA 2010-2011 Progettazione urbanistica 1G La sostenibilità incontra i paesaggi italiani PTCP di Prato e di Lecce Chiara Barattucci (Sintesi per

Dettagli

DIPARTIMENTO DI ARCHITETTURA

DIPARTIMENTO DI ARCHITETTURA VALENTINO PARMIANI Paesaggi/Architetture Chiesa dello Spirito Santo, via Milani Cesena 5-29 maggio 2016 Venerdì, 16.30 19.30 Sabato e Domenica, 10.00 13.00 / 16.30 19.30 Inaugurazione Giovedì, 5 maggio

Dettagli

facoltà di architettura luigi vanvitelli corso di analisi e tecniche di pianificazione urbanistica docente enrico formato

facoltà di architettura luigi vanvitelli corso di analisi e tecniche di pianificazione urbanistica docente enrico formato facoltà di architettura luigi vanvitelli docente Fondamenti, modelli, tendenze. Lezione n.4 Utopie + landscape movement. La città-giardino > Howard e la codifica della città giardino Ebenezer Howard (1850-1928)

Dettagli

UNA COMETA SU MILANO

UNA COMETA SU MILANO UNA COMETA SU MILANO Domani, mercoledì 5 dicembre vede la luce la cometa progettata dall architetto Mario Bellini, che così ha voluto definire la sua creazione per il MiCo, il nuovo Centro congressi di

Dettagli

COMMITTENTE OGGETTO INCARICO RUOLO INCARICO ESITO PRESTAZIONE

COMMITTENTE OGGETTO INCARICO RUOLO INCARICO ESITO PRESTAZIONE CURRICULUM VITAE (come da Allegato N al d.p.r. n. 207 del 2010) DATI GENERALI PROFESSIONISTA FRANCO RESNATI ISCRIZIONE ORDINE degli ARCHITETTI P.P.C. Provincia di MILANO numero: 10462 anno: 03/06/1998

Dettagli

I L C U R R I C U L U M INFORMAZIONI PERSONALI MASSIMO MAGNANI. Data di nascita 05/07/1967

I L C U R R I C U L U M INFORMAZIONI PERSONALI MASSIMO MAGNANI. Data di nascita 05/07/1967 I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI NOME MASSIMO MAGNANI Data di nascita 05/07/1967 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Dirigente Comune di Reggio Emilia Dirigente dell Unità

Dettagli

La città invisibile. L archeologia urbana in Lombardia per un paesaggio culturale. Tutela, valorizzazione ed edutainment

La città invisibile. L archeologia urbana in Lombardia per un paesaggio culturale. Tutela, valorizzazione ed edutainment 1 La città invisibile. L archeologia urbana in Lombardia per un paesaggio culturale. Tutela, valorizzazione ed edutainment Workshop, 21-22 aprile 2016, Soprintendenza Archeologia della Lombardia, Milano

Dettagli

Programma del corso di Urbanistica D Facoltà di Architettura, Università IUAV di Venezia prof. Ruben Baiocco, coll. Matteo Ballarin, Luca Velo

Programma del corso di Urbanistica D Facoltà di Architettura, Università IUAV di Venezia prof. Ruben Baiocco, coll. Matteo Ballarin, Luca Velo Programma del corso di Urbanistica D Facoltà di Architettura, Università IUAV di Venezia prof. Ruben Baiocco, coll. Matteo Ballarin, Luca Velo Lezione 1 Presentazione del corso. Offerta formativa e senso

Dettagli

Tecnica e Pianificazione Urbanistica

Tecnica e Pianificazione Urbanistica Università di Palermo - Scuola Politecnica Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile Anno accademico 2014-2015 Tecnica e Pianificazione Urbanistica Prof. Ignazio Vinci Lezioni frontali La dimensione

Dettagli

Criticità/stress. rischio idraulico. accessibilità/mobilità. carenza di servizi /luoghi aggregazione. mancata valorizzazione patrimonio

Criticità/stress. rischio idraulico. accessibilità/mobilità. carenza di servizi /luoghi aggregazione. mancata valorizzazione patrimonio Criticità/stress rischio idraulico accessibilità/mobilità carenza di servizi /luoghi aggregazione mancata valorizzazione patrimonio Attuazione PRG 2008 Rischi consumo/impermeabilizzazione suolo aumento

Dettagli

LA NUOVA ITALIA DEI NODI E DELLE STAZIONI

LA NUOVA ITALIA DEI NODI E DELLE STAZIONI PROGETTI STAZIONI ITALIANE LA NUOVA ITALIA DEI NODI E DELLE STAZIONI Dalla politica di valorizzazione del patrimonio immobiliare delle Ferrovie dello Stato nasce una strategia di riassetto globale delle

Dettagli

NASCE MILANO SANTA GIULIA LA CITTA NELLA CITTA CHE SORGERA SULLE AREE DI MONTECITY E ROGOREDO

NASCE MILANO SANTA GIULIA LA CITTA NELLA CITTA CHE SORGERA SULLE AREE DI MONTECITY E ROGOREDO Comunicato stampa. NASCE MILANO SANTA GIULIA LA CITTA NELLA CITTA CHE SORGERA SULLE AREE DI MONTECITY E ROGOREDO L area dismessa più grande d Europa. Il più importante intervento di riqualificazione urbana

Dettagli

LINEE GUIDA ZONE 30. Linea guida 11. La rete del trasporto pubblico

LINEE GUIDA ZONE 30. Linea guida 11. La rete del trasporto pubblico LINEE GUIDA ZONE 30 Linea guida 11. La rete del trasporto pubblico Giugno 2007 INDICE 1. PREMESSA... 3 2. CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE E DIMENSIONALI... 3 BIBLIOGRAFIA... 6 Le linee guida sulle zone 30

Dettagli

Al Centro Studi Urbanistici della Provincia di Catania Via Vincenzo Giuffrida, 202 95128 Catania (CT)

Al Centro Studi Urbanistici della Provincia di Catania Via Vincenzo Giuffrida, 202 95128 Catania (CT) Al Centro Studi Urbanistici della Provincia di Catania Via Vincenzo Giuffrida, 202 95128 Catania (CT) Oggetto: AciREwrite - dicembre-gennaio/2013. Laboratorio di sperimentazione architettonica e culturale,

Dettagli

CASA.IT RETAIL MARKET REPORT gennaio 2014

CASA.IT RETAIL MARKET REPORT gennaio 2014 CASA.IT RETAIL MARKET REPORT gennaio 2014 COMPRAVENDITE NEGOZI: anche nel 2013 il calo non si arresta Dal 2005 le compravendite di negozi in Italia non hanno fatto altro che calare, ad esclusione di due

Dettagli

Lezione: Elementi di morfologia

Lezione: Elementi di morfologia Lezione: Elementi di morfologia Politecnico di Milano - Facoltà di Architettura Contaminazione: casi esemplificativi Criteri di scelta dei casi esemplificativi Preesistenze di volumi recuperati Interazione

Dettagli

presso SEDE AZIENDALE FI.MA Via M.llo Tito 65/A Montecavolo (RE) tel 0522 880920 info@ fima-arredo.it ORE 10-17

presso SEDE AZIENDALE FI.MA Via M.llo Tito 65/A Montecavolo (RE) tel 0522 880920 info@ fima-arredo.it ORE 10-17 presso SEDE AZIENDALE FI.MA Via M.llo Tito 65/A Montecavolo (RE) tel 0522 880920 info@ fima-arredo.it 11 DICEMBRE 2015 ORE 10-17 CONVEGNO CITTA & DESIGN PROGETTO E COSTRUZIONE DELL ARREDO URBANO NELLA

Dettagli

a) Città a scacchiera: intreccio ortogonale di strade che delimitano isolatri di forma quadrata. Si sono sviluppate su terreno pianeggiante.

a) Città a scacchiera: intreccio ortogonale di strade che delimitano isolatri di forma quadrata. Si sono sviluppate su terreno pianeggiante. La città a) Città a scacchiera: intreccio ortogonale di strade che delimitano isolatri di forma quadrata. Si sono sviluppate su terreno pianeggiante. Le direttrici di traffico sono due, perpendicolari

Dettagli

EVENTI E TERRITORIO. Eventi e territorio. turismo e turismo di nicchia

EVENTI E TERRITORIO. Eventi e territorio. turismo e turismo di nicchia 1 EVENTI E TERRITORIO turismo e turismo di nicchia 2 Turismo come settore economico importante e con margini di sviluppo a livello mondiale, nazionale e locale Nicchie e turismi maturi I turismi maturi:

Dettagli

integrati nella città della trasformazione. Progetti urbani per le nuove Centralità urbane/metropolitane)

integrati nella città della trasformazione. Progetti urbani per le nuove Centralità urbane/metropolitane) integrati nella città della trasformazione. Progetti urbani per le nuove Centralità urbane/metropolitane) Standard Urbanistici: si introduce il metodo della perequazione e della cessione compensativa per

Dettagli

I NUOVI PROGETTI DEL XXI sec.

I NUOVI PROGETTI DEL XXI sec. MARTA MATTIOLO CHIARA ROTA MARIA CRIPPA -PROGETTO 21- I NUOVI PROGETTI DEL XXI sec. Negli ultimi anni numerosi sono stati gli interventi architettonici all' interno della città di Lecco. Alcuni di questi

Dettagli

Con la partecipazione del

Con la partecipazione del Con la partecipazione del Siete pronti per un inedito viaggio in una vera e propria smart city su rotaie? Benvenuti a bordo del Treno Verde 2013, una speciale mostra che ci conduce, carrozza dopo carrozza,

Dettagli

Strategie innovative di rigenerazione degli spazi pubblici

Strategie innovative di rigenerazione degli spazi pubblici Strategie innovative di rigenerazione degli spazi pubblici Fabio Bronzini Università Politecnica delle Marche Dipartimento SIMAU Email: lutacurb@univpm.it Tel. 071.2204593 Giovanni Marinelli Università

Dettagli

Presentazione e obiettivi

Presentazione e obiettivi I determinanti ambientali di salute: promuovere la salute con gli strumenti di pianificazione territoriale e della valutazione ambientale strategica Roberto Ferri Venezia 22 giugno 2012 Presentazione e

Dettagli

1a giornata_20 NOVEMBRE 2014_WORKSHOP_INTERA GIORNATA

1a giornata_20 NOVEMBRE 2014_WORKSHOP_INTERA GIORNATA 1a giornata_20 NOVEMBRE 2014_WORKSHOP_INTERA GIORNATA PugliArchmeetsApulian Urban Landscape Luogo: Maglia 22 e Waterfront San Giorgio h. 9.30 13.30 Titolo: M_Argini Tipologia di evento: workshop di progettazione

Dettagli

Da Milano all Aquila: i Centri Storici tra boom e rinascita di Saverio DI ROLLO (*)

Da Milano all Aquila: i Centri Storici tra boom e rinascita di Saverio DI ROLLO (*) Da Milano all Aquila: i Centri Storici tra boom e rinascita di Saverio DI ROLLO (*) Quanti di noi avranno avuto un senso di leggero straniamento percorrendo le strade di numerosi centri storici italiani?

Dettagli

Paesaggi contemporanei della fuga Verso, settimana di arte e architettura contemporanea Museo del Santa Maria della Scala, Siena ottobre 2015

Paesaggi contemporanei della fuga Verso, settimana di arte e architettura contemporanea Museo del Santa Maria della Scala, Siena ottobre 2015 Paesaggi contemporanei della fuga Verso, settimana di arte e architettura contemporanea Museo del Santa Maria della Scala, Siena ottobre 2015 "Ognuno di noi ha dei paesaggi in cui fuggire anche solo metaforicamente,

Dettagli

Gruppo di lavoro Italia-Israele su startup e trasferimento tecnologico

Gruppo di lavoro Italia-Israele su startup e trasferimento tecnologico Gruppo di lavoro Italia-Israele su startup e trasferimento tecnologico 1 In occasione del vertice bilaterale con Israele tenutosi a Gerusalemme e Tel Aviv il 24 e 25 ottobre 2012, i due governi hanno firmato

Dettagli

CITTA MOTORE DELLO SVILUPPO VENEZIA e PADOVA AZIONI PER UN RAFFORZAMENTO DELL ASSE VENEZIA -PADOVA COME FATTORE COMPETITIVO DEL NORD EST

CITTA MOTORE DELLO SVILUPPO VENEZIA e PADOVA AZIONI PER UN RAFFORZAMENTO DELL ASSE VENEZIA -PADOVA COME FATTORE COMPETITIVO DEL NORD EST Città di Venezia Comune di Padova con la collaborazione della Regione Veneto CITTA MOTORE DELLO SVILUPPO VENEZIA e PADOVA AZIONI PER UN RAFFORZAMENTO DELL ASSE VENEZIA -PADOVA COME FATTORE COMPETITIVO

Dettagli

Dal rischio idraulico alle opportunità dell acqua

Dal rischio idraulico alle opportunità dell acqua Iuav, 20.04.2012 Dal rischio idraulico alle opportunità dell acqua Arch. Andrea Ferialdi Studio di Architettura, Ingegneria e Territorio Università IUAV di Venezia - Dipartimento di Urbanistica archiferialdi@gmail.com

Dettagli

LA NUOVA DEUTSCHE BANK DI MARIO BELLINI

LA NUOVA DEUTSCHE BANK DI MARIO BELLINI LA NUOVA DEUTSCHE BANK DI MARIO BELLINI La Deutsche Bank ha un nuovo quartier generale nella sua sede storica di Francoforte. A firmarlo è l architetto milanese Mario Bellini che ha radicalmente rinnovato

Dettagli

Titolo del paper: Font Arial Dimensione carattere: 16 punti Formato: Centrato

Titolo del paper: Font Arial Dimensione carattere: 16 punti Formato: Centrato Titolo del paper: Font Arial Dimensione carattere: 16 punti Formato: Centrato Nome Autore 1: 12 punti Istituzione (es: Politecnico di Milano) Dipartimento, Ente o Settore di Appartenenza (es: DAStU - Dipartimento

Dettagli

ALBERTO CECCHETTO. in Europe and America. It a Visiting Professor at the

ALBERTO CECCHETTO. in Europe and America. It a Visiting Professor at the ALBERTO CECCHETTO Venetian architect, has been teaching and research at the Faculty of Architecture of Venice IUAV, where he is Professor of Urban Design. Is teacher at the International Laboratory of

Dettagli

CRITICITA NELLA VALUTAZIONE DI ZERO ENERGY BUILDINGS

CRITICITA NELLA VALUTAZIONE DI ZERO ENERGY BUILDINGS ECOMONDO 2010 Valutazione di sostenibilità di tecnologie: quale ruolo per l LCA? CRITICITA NELLA VALUTAZIONE LIFE CYCLE SUSTAINABILITY ASSESSMENT DI ZERO ENERGY BUILDINGS Michele Paleari Politecnico di

Dettagli

Candidato_ dott. SUMA Stefania

Candidato_ dott. SUMA Stefania DATI GENERALI Luogo e data di nascita:ostuni,06.08.1974 Laurea:architettura,110/110 lode Candidato_ dott. SUMA Stefania *** Sono presi in considerazione tutti i titoli e tutte le pubblicazioni presentate

Dettagli

Ringraziamenti. Alberto Seassaro Preside della Facoltà del Design Politecnico di Milano. Giuliano Simonelli Presidente del Consorzio Poli.

Ringraziamenti. Alberto Seassaro Preside della Facoltà del Design Politecnico di Milano. Giuliano Simonelli Presidente del Consorzio Poli. Ringraziamenti Alberto Seassaro Preside della Facoltà del Design Politecnico di Milano Giuliano Simonelli Presidente del Consorzio Poli.design Francesco Zurlo Direttore del Consorzio Poli.design Partner

Dettagli

Ambiente e sviluppo urbano una prospettiva da arricchire

Ambiente e sviluppo urbano una prospettiva da arricchire Smart City Exhibition, Bologna 16 18 ottobre 2013 Quando il Bes approda sul territorio diventa urbes Ambiente e sviluppo urbano una prospettiva da arricchire Alessandra Ferrara, Istat Alberto Fiorillo,

Dettagli

STUDI E AZIONI DI SUPPORTO ALLE POLITICHE DI SOSTENIBILITA

STUDI E AZIONI DI SUPPORTO ALLE POLITICHE DI SOSTENIBILITA Convenzione tra Comune Spinea e Università IUAV STUDI E AZIONI DI SUPPORTO ALLE POLITICHE DI SOSTENIBILITA PRIMO RAPPORTO Responsabilità scientifica : Professoressa Maria Rosa Vittadini PREMESSA Il Comune

Dettagli

L Emilia ins. Urbanistica

L Emilia ins. Urbanistica Archivio Osvaldo Piacentini Regione Emilia-Romagna ARCHIVIO OSVALDO S E M I N A R I O Bologna, 28 marzo 2011 Costruire conoscenza, diffondere esperienza Indirizzi e linee guida per azioni di pianificazione:

Dettagli

1.1 DESCRIZIONI E INTERPRETAZIONI. 1.1 Struttura insediativa territoriale

1.1 DESCRIZIONI E INTERPRETAZIONI. 1.1 Struttura insediativa territoriale DESCRIZIONI E INTERPRETAZIONI 1.1 Struttura insediativa territoriale ANALISI E DATI La struttura insediativa è ciò che costituisce i punti fermi del territorio, che ha più lunga durata nel tempo e che

Dettagli

L urbanistica sostenibile e la ristrutturazione dell esistente

L urbanistica sostenibile e la ristrutturazione dell esistente Università IUAV di Venezia - Facoltà di Architettura Clasa AA 2010-2011 Progettazione urbanistica 1G - Prof.ssa Chiara Barattucci (Sintesi per gli studenti della lezione del 21/10/2010) L urbanistica sostenibile

Dettagli

Il multiplex Forme, strategie e rapporto con il territorio

Il multiplex Forme, strategie e rapporto con il territorio Commercio e territorio Alberto Bassani Paolo Gariboldi Giorgio Limonta Il multiplex Forme, strategie e rapporto con il territorio presentazione di Corinna Morandi IL MULTIPLEX Forme, strategie e rapporto

Dettagli

Scheda 5 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO ED EROSIONE URBANA. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 5 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO ED EROSIONE URBANA. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 5 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO TERRITORIO ED EROSIONE URBANA GREEN JOBS Formazione e Orientamento NUMERI UTILI Oggi più della metà della popolazione vive in città; un secolo

Dettagli

PROGRAMMA: TUTTE LE LEZIONI SI SVOLGERANNO DALLE ORE 15.00 ALLE ORE 17.00

PROGRAMMA: TUTTE LE LEZIONI SI SVOLGERANNO DALLE ORE 15.00 ALLE ORE 17.00 PROGRAMMA: TUTTE LE LEZIONI SI SVOLGERANNO DALLE ORE 15.00 ALLE ORE 17.00 PRESSO L AULA 2.8 DELLA FACOLTÀ DI INGEGNERIA DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA PROLUSIONE: Mercoledì 24 Settembre, Architettura

Dettagli

Storia dell architettura italiana 1985-2015

Storia dell architettura italiana 1985-2015 Storia dell architettura italiana 1985-2015 Presentazione del libro Data il 02.10 Luogo libreria nb:notabene, via Bellezia 12c, Torino Orario dalle 18:30 alle 20:30 Intervengono Marco Biraghi Politecnico

Dettagli

Modelli 2: città giardino

Modelli 2: città giardino Modelli 2: città giardino La Garden City di Howard Riferimenti bibliografici: Benevolo Leonardo Storia dell architetturra moderna Laterza ed Bari 1985 - Benevolo Leonardo, Storia dell architetturra moderna,

Dettagli

URBAN LIGHTSCAPE PAESAGGI DELLA CITTA CONTEMPORANEA: LA LUCE COME ELEMENTO DI CONNESSIONE TRA PASSATO, PRESENTE E FUTURO

URBAN LIGHTSCAPE PAESAGGI DELLA CITTA CONTEMPORANEA: LA LUCE COME ELEMENTO DI CONNESSIONE TRA PASSATO, PRESENTE E FUTURO URBAN LIGHTSCAPE PAESAGGI DELLA CITTA CONTEMPORANEA: LA LUCE COME ELEMENTO DI CONNESSIONE TRA PASSATO, PRESENTE E FUTURO concorso internazionale di idee maggio ottobre 2015 promosso da organizzato da DIPARTIMENTO

Dettagli

Osservatorio del paesaggio dei parchi del Po e della Collina Torinese WORKING PAPER 09/2007

Osservatorio del paesaggio dei parchi del Po e della Collina Torinese WORKING PAPER 09/2007 OSSERVATORIO DEL PAESAGGIO DEI PARCHI DEL PO E DELLA COLLINA TORINESE WORKING PAPER 09/2007 Il bordo della città Dipartimento Interateneo Territorio Politecnico e Università di Torino INDICE 1. Il tema

Dettagli

RUOLO E RIVITALIZZAZIONE DEI CENTRI STORICI Iginio Rossi Docente di Analisi economica urbana - Politecnico di Milano

RUOLO E RIVITALIZZAZIONE DEI CENTRI STORICI Iginio Rossi Docente di Analisi economica urbana - Politecnico di Milano INDUSTRIA E DISTRIBUZIONE: TESTIMONIANZE PER LO SVILUPPO DELLA PROFUMERIA SELETTIVA Milano, 19 novembre 2007 RUOLO E RIVITALIZZAZIONE DEI CENTRI STORICI Iginio Rossi Docente di Analisi economica urbana

Dettagli

Progettazione urbanistica 1 A.A. 2010/11 Prof.ssa Chiara Barattucci Collaboratrice: Valentina Antoniucci Il nuovo Piano di Governo del Territorio

Progettazione urbanistica 1 A.A. 2010/11 Prof.ssa Chiara Barattucci Collaboratrice: Valentina Antoniucci Il nuovo Piano di Governo del Territorio Progettazione urbanistica 1 A.A. 2010/11 Prof.ssa Chiara Barattucci Collaboratrice: Valentina Antoniucci Il nuovo Piano di Governo del Territorio (PGT) di Milano La città di Milano come paradigma La città

Dettagli

Piano Strategico Aree Gioco Urbane RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Piano Strategico Aree Gioco Urbane RELAZIONE ILLUSTRATIVA Piano Strategico Aree Gioco Urbane RELAZIONE ILLUSTRATIVA PROGETTO DEFINITIVO Ottobre 2009 Coordinamento progettuale Laboratorio Città Sostenibile Pier Giorgio Turi Responsabile Settore Gestione Verde

Dettagli

COMUNE DI BRESCIA. Percorsi ciclabili

COMUNE DI BRESCIA. Percorsi ciclabili Percorsi ciclabili Il presente documento inquadra la rete ciclabile comunale. E indicativo nelle linee guida ma non prescrittivo nelle modalità di esecuzione per consentire in tal modo una compartecipazione

Dettagli

PROCESSI E PROGETTI DI RIGENERAZIONE DEI LUNGOMARI DI RIMINI

PROCESSI E PROGETTI DI RIGENERAZIONE DEI LUNGOMARI DI RIMINI LA RIQUALIFICAZIONE DEL PATRIMONIO EDILIZIO COME VOLANO PER LA RIPRESA PROCESSI E PROGETTI DI RIGENERAZIONE DEI LUNGOMARI DI RIMINI il piano strategico, cambia la tua città Arch. Filippo Boschi Bellaria,

Dettagli

PROGETTAZIONE ARCHITETTURA E AMBIENTE 3 LICEO

PROGETTAZIONE ARCHITETTURA E AMBIENTE 3 LICEO PROGETTAZIONE ARCHITETTURA E AMBIENTE 3 LICEO Libro testo: 1) Elementi di disegno tecnico Piante, sezioni, prospetti, quote, convenzioni UNI di rappresentazione dell architettura; 2) Il rilievo a vista,

Dettagli

Le tecnologie per il social housing. giuseppe.fusco@isti.cnr.it

Le tecnologie per il social housing. giuseppe.fusco@isti.cnr.it Le tecnologie per il social housing giuseppe.fusco@isti.cnr.it La progettazione integrata: Approccio che mediante metodologie e strumenti ha come obiettivo la realizzazione di strutture con elevato livello

Dettagli

Spazi e Attrezzature Pubbliche

Spazi e Attrezzature Pubbliche Prof. Arch. Paolo Fusero Corso di Fondamenti di Urbanistica Facoltà di Architettura di Pescara Spazi e Attrezzature Pubbliche Alcune categorie parchi nazionali e aree protette parchi urbani giardini attrezzati

Dettagli

Invito alla creatività P7_ LIBERTY OSPITALITA E SCAMBIO 1 Dicembre-10 Marzo 2015 Viale Molise 62, Milano

Invito alla creatività P7_ LIBERTY OSPITALITA E SCAMBIO 1 Dicembre-10 Marzo 2015 Viale Molise 62, Milano Invito alla creatività P7_ LIBERTY OSPITALITA E SCAMBIO 1 Dicembre-10 Marzo 2015 Viale Molise 62, Milano 1 SPAZI0 di 18 mq per PICCOLI ATELIER, LABORATORI, CO-WORKING (1 + 1 anno rinnovo) Progetto di riuso

Dettagli

Assemblea Ordinaria 2014 Quarantennale d iscrizione 1973-2014

Assemblea Ordinaria 2014 Quarantennale d iscrizione 1973-2014 Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Brescia Assemblea Ordinaria 2014 Quarantennale d iscrizione 1973-2014 Claudio GASPAROTTI Laureato a Venezia nel 1972

Dettagli

Progetto SNAC Elementi per l elaborazione della Strategia Nazionale di Adattamento ai Cambiamenti Climatici

Progetto SNAC Elementi per l elaborazione della Strategia Nazionale di Adattamento ai Cambiamenti Climatici Progetto SNAC Elementi per l elaborazione della Strategia Nazionale di Adattamento ai Cambiamenti Climatici Settore: Zone Costiere Coordinatore: Marco Zavatarelli Alma Mater Studiorum Università di Bologna.

Dettagli

PROGETTO SAPERE. tel. +39 055 582401. fax www.and-architettura.it. info@and-architettura.it. www.progettosapere.it info@progettosapere.

PROGETTO SAPERE. tel. +39 055 582401. fax www.and-architettura.it. info@and-architettura.it. www.progettosapere.it info@progettosapere. AND Rivista di di architettura, architetture, città città e architetti e architetti PROGETTO SAPERE SAPERE Via degli Artisti, 18R via 50132 degli Firenze Artisti, -18R Italia 50132 T. +39 Firenze 055 582401

Dettagli

Messa in onda: programma settimanale di RAINEWS. In onda dal 9 agosto alle 23, tutti i giovedì per otto settimane con repliche nei fine settimana.

Messa in onda: programma settimanale di RAINEWS. In onda dal 9 agosto alle 23, tutti i giovedì per otto settimane con repliche nei fine settimana. RAINEWS MI CHIAMO CITTA edizione 2012 un programma di Marta Francocci in collaborazione con Ordine degli Architetti di Roma INU Istituto Nazionale di Urbanistica Compagnia di San Paolo, Torino Ance Genova

Dettagli

Quartiere San Donato

Quartiere San Donato Quartiere San Donato Oggetto: CONCLUSIONE DEL PROGETTO BOXTUTTI PERCORSI PARTECIPATI SULLA FRUIZIONE CONDIVISA DEGLI SPAZI URBANI NEL QUARTIERE SAN DONATO AREA RICOMPRESA TRA VIA PEZZANA E VIA ZAGO IL

Dettagli

LABORATORIO FORMA MENTIS

LABORATORIO FORMA MENTIS LABORATORIO FORMA MENTIS Presentazione del Laboratorio Forma Mentis Il Laboratorio Forma Mentis del Polo Universitario Città di Prato 1 offre attività di ricerca, intervento, formazione, e diffusione di

Dettagli

IL PATTO DEI SINDACI E L EDILIZIA SOSTENIBILE: il ruolo strategico dei Regolamenti Edilizi

IL PATTO DEI SINDACI E L EDILIZIA SOSTENIBILE: il ruolo strategico dei Regolamenti Edilizi INIZIATIVA ITALIANA PER LA VALORIZZAZIONE E LA CERTIFICAZIONE DEGLI EDIFICI SOSTENIBILI IL PATTO DEI SINDACI E L EDILIZIA SOSTENIBILE: il ruolo strategico dei Regolamenti Edilizi Il Protocollo ITACA e

Dettagli

NUOVA COLLEZIONE 2013

NUOVA COLLEZIONE 2013 , NUOVA COLLEZIONE 2013 Da oltre 30 anni Boscolo propone ai propri clienti idee originali ed esclusive con un qualcosa in più: la passione innata di chi ama offrire sempre una nuova, sorprendente emozione.

Dettagli

ROMA AL 2015: UNA STRUTTURA METROPOLITANA POLICENTRICA Francesca Rossi

ROMA AL 2015: UNA STRUTTURA METROPOLITANA POLICENTRICA Francesca Rossi ROMA AL 2015: UNA STRUTTURA METROPOLITANA POLICENTRICA Francesca Rossi Credo che intervenire per ultima, anche solo per l ordine alfabetico, in questa giornata di riflessione sul futuro della città di

Dettagli

Contenimento del Consumo di Suolo: la tutela del suolo agricolo, risorsa non rinnovabile

Contenimento del Consumo di Suolo: la tutela del suolo agricolo, risorsa non rinnovabile Dipartimento Paesaggio, pianificazione territoriale e protezione civile Contenimento del Consumo di Suolo: la tutela del suolo agricolo, risorsa non rinnovabile Gianpietro Bara Presidente FODAF Lombardia

Dettagli

Lezione: Elementi di morfologia

Lezione: Elementi di morfologia Lezione: Elementi di morfologia Politecnico di Milano - Facoltà di Architettura Contaminazione: casi esemplificativi Criteri di scelta dei casi esemplificativi Preesistenze di volumi recuperati Interazione

Dettagli

ATTUARE I 5 REFERENDUM PER CAMBIARE MILANO A CHE PUNTO SIAMO? RADDOPPIARE ALBERI E VERDE PUBBLICO

ATTUARE I 5 REFERENDUM PER CAMBIARE MILANO A CHE PUNTO SIAMO? RADDOPPIARE ALBERI E VERDE PUBBLICO ATTUARE I 5 REFERENDUM PER CAMBIARE MILANO A CHE PUNTO SIAMO? RADDOPPIARE ALBERI E VERDE PUBBLICO Andreas Kipar 03 dicembre 2011 LA FORESTAZIONE URBANA A MILANO_Boscoinci=à PORTE DELLA CITTÀ DI MILANO:

Dettagli

Storia dell architettura italiana 1985-2015

Storia dell architettura italiana 1985-2015 Storia dell architettura italiana 1985-2015 Presentazione del libro Data il 02.10 Luogo libreria nb:notabene, via Bellezia 12c, Torino Orario dalle 18:30 alle 20:30 Intervengono Marco Biraghi Politecnico

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. Franck Nolesini ISTRUZIONE E FORMAZIONE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. Franck Nolesini ISTRUZIONE E FORMAZIONE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Nazionalità Franck Nolesini italiana ISTRUZIONE E FORMAZIONE Nome e tipo di istituto di istruzione Dal 2002 Iscritto all Ordine degli

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARZETTI ARDIA Indirizzo VIA FRANCESCO NEGRI 22, 48121, RAVENNA, RA, ITALIA Nazionalità Italiana ATTIVITÀ

Dettagli

CONNESSIONI. Ridistribuire spazi domestici e collettivi

CONNESSIONI. Ridistribuire spazi domestici e collettivi Riqualificazione Quartiere Gretta, Trieste (2008) CONNESSIONI. Ridistribuire spazi domestici e collettivi Realizzato negli anni Cinquanta, il quartiere è composto da file di edifici in linea che ricalcano

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE: ESPERIENZE E OPPORTUNITÀ PER I COMUNI

RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE: ESPERIENZE E OPPORTUNITÀ PER I COMUNI RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE: ESPERIENZE E OPPORTUNITÀ PER I COMUNI Forlì, 15 giugno 2009 Premessa Nel 1800 meno del 3% della popolazione mondiale viveva nelle città. Nel 1900 erano 150 milioni le persone

Dettagli

UniCredit: piani città e trasformazione degli spazi

UniCredit: piani città e trasformazione degli spazi UniCredit: piani città e trasformazione degli spazi Milano, Ottobre 2013 REAL ESTATE: UN OPPORTUNITA' DI EFFICIENZA Real Estate strumentale 10.000 immobili per 6,6 M di Driver di efficienza Consolidamento

Dettagli

Federico Gambi A R C H I T E T T O & C O N S U L E N T E E N E R G E T I C O

Federico Gambi A R C H I T E T T O & C O N S U L E N T E E N E R G E T I C O C Federico Gambi V & P O R T F O L A R C H I T E T T O & C O N S U L E N T E E N E R G E T I C O I O CURRICULUM VITAE ESPERIENZE LAVORATIVE 2013 Collaborazione con Studio Castro, Milano - Italia. Progetto

Dettagli

Urbanistica Sostenibile e ristrutturazioni dell esistente

Urbanistica Sostenibile e ristrutturazioni dell esistente IUAV CLASA A.A. 2011-2012 PROGETTAZIONE URBANISTICA 1 D Urbanistica Sostenibile e ristrutturazioni dell esistente Chiara Barattucci Punti trattati nella lezione Del 20/10/2011 Urbanizzazioni disperse del

Dettagli

4.3. Il monitoraggio dell inquinamento atmosferico

4.3. Il monitoraggio dell inquinamento atmosferico 300 250 200 media min max 150 100 50 0 Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre (mm) Dicembre Fig. 4.9. Episodi di nebbia nel Porto di Venezia (anni 1985-1991).

Dettagli

OPEREAPERTE. la sfida del recupero attraverso RETI e SINERGIE VIRTUOSE

OPEREAPERTE. la sfida del recupero attraverso RETI e SINERGIE VIRTUOSE OPEREAPERTE la sfida del recupero attraverso RETI e SINERGIE VIRTUOSE Per molto tempo la nostra società è stata abituata al consumo bulimico di beni e risorse rincorrendo feticci e stereotipi di benessere

Dettagli

Dipartimento Riqualificazione Urbana Settore Piani e Progetti Urbanistici U.I. Progettazione Urbanistica. POC rigenerazione di patrimoni pubblici

Dipartimento Riqualificazione Urbana Settore Piani e Progetti Urbanistici U.I. Progettazione Urbanistica. POC rigenerazione di patrimoni pubblici Dipartimento Riqualificazione Urbana Settore Piani e Progetti Urbanistici U.I. Progettazione Urbanistica POC rigenerazione di patrimoni pubblici 3 9 2015 NATURA, FORMAZIONE E OBIETTIVI DEL POC_RPP elaborati

Dettagli

Milano che cambia: il programma per l Edilizia residenziale pubblica

Milano che cambia: il programma per l Edilizia residenziale pubblica Venezia, 10-20 novembre 2004 Catalogo della Mostra Comune di Milano Milano che cambia: il programma per l Edilizia residenziale pubblica Il tema della residenza temporanea si impone nella totalità delle

Dettagli

Tavolo di partenariato dei programmi CTE 2014-2020

Tavolo di partenariato dei programmi CTE 2014-2020 Tavolo di partenariato dei programmi CTE 2014-2020 Primo incontro dedicato ai programmi Cooperazione transfrontaliera Italia - Austria Cooperazione transnazionale Spazio Alpino Cooperazione transnazionale

Dettagli

Invito alla creatività IO C ENTRO! A Chiari VETRINE PER NATALE. Progetti pilota di riuso temporaneo per la rigenerazione del centro storico

Invito alla creatività IO C ENTRO! A Chiari VETRINE PER NATALE. Progetti pilota di riuso temporaneo per la rigenerazione del centro storico 18 novembre - 27 novembre 2015 Invito alla creatività IO C ENTRO! A Chiari VETRINE PER NATALE Progetti pilota di riuso temporaneo per la rigenerazione del centro storico Cesare Battisti 7 Matteotti 4 Carmagnola

Dettagli

Contenimento del Consumo di Suolo: la tutela del suolo agricolo, risorsa non rinnovabile

Contenimento del Consumo di Suolo: la tutela del suolo agricolo, risorsa non rinnovabile Dipartimento Paesaggio, pianificazione territoriale e protezione civile Contenimento del Consumo di Suolo: la tutela del suolo agricolo, risorsa non rinnovabile Gianpietro Bara Presidente FODAF Lombardia

Dettagli

7. LA STRUTTURA URBANA CONSOLIDATA

7. LA STRUTTURA URBANA CONSOLIDATA 7. LA STRUTTURA URBANA CONSOLIDATA 7.1. Premessa La qualità dell ambiente e lo stile di vita sono strettamente correlati alle caratteristiche specifiche della struttura urbana locale. In una fase in cui

Dettagli

A cura di: Giovanni Azzone, Politecnico di Milano Tommaso Palermo, Politecnico di Milano. Focus: area ambiente. Luglio 2010

A cura di: Giovanni Azzone, Politecnico di Milano Tommaso Palermo, Politecnico di Milano. Focus: area ambiente. Luglio 2010 A cura di: Giovanni Azzone, Politecnico di Milano Tommaso Palermo, Politecnico di Milano Focus: area ambiente Luglio 2010 Indice Introduzione pag. 3 Gli indicatori pag. 7 Policy Estensione Qualità Fonti

Dettagli

137/137. _Ferracuti A. (2013),, Giulio Einaudi Editore. _Indovina F. (a cura di, 1990),, DAEST, Venezia.

137/137. _Ferracuti A. (2013),, Giulio Einaudi Editore. _Indovina F. (a cura di, 1990),, DAEST, Venezia. _Emery N. (2007),, C. Marinotti. _Ferracuti A. (2013),, Giulio Einaudi Editore. _Indovina F. (a cura di, 1990),, DAEST, Venezia. _Koolhaas R. (2006),, Quodlibet. _Lanzani A., Pasqui G. (2011),, FrancoAngeli.

Dettagli

2008 MOLTITUDINE di EVENTI

2008 MOLTITUDINE di EVENTI 2008 MOLTITUDINE di EVENTI dall 8 dicembre 2007 al 5 febbraio Piazza Venerio GHIACCIO SOTTO LE STELLE Pista di pattinaggio sul ghiaccio dal 31 gennaio al 5 febbraio CARNEVALE UDINESE Spettacoli, sfilate

Dettagli

LECCE CITTA PUBBLICA Concorso di idee. bando

LECCE CITTA PUBBLICA Concorso di idee. bando bando Che cos è oggi la città per noi? Penso d aver scritto qualcosa come un ultimo poema d amore alle città, nel momento in cui diventa sempre più difficile viverle come città. Italo Calvino PRESENTAZIONE

Dettagli

Urbanistica dei superluoghi

Urbanistica dei superluoghi Urbanistica dei superluoghi Esternalità territoriali, economiche e sociali dei luoghi del consumo della società post-moderna di Mario Paris Indice Indice... 7 Presentazione... 9 Introduzione... 13 1. I

Dettagli

Candidato_ dott. PAGLIARULO Rosa

Candidato_ dott. PAGLIARULO Rosa DATI GENERALI Luogo e data di nascita: Bari, 27.04.1971 Laurea: architettura, 110/110 lode Candidato_ dott. PAGLIARULO Rosa *** Sono presi in considerazione tutti i titoli e tutte le pubblicazioni presentate

Dettagli

Il Progetto MUSA per un nuovo modello di sviluppo locale sostenibile: il bilancio, le prospettive. Bari, 28 gennaio 2014

Il Progetto MUSA per un nuovo modello di sviluppo locale sostenibile: il bilancio, le prospettive. Bari, 28 gennaio 2014 Il Progetto MUSA per un nuovo modello di sviluppo locale sostenibile: il bilancio, le prospettive Bari, 28 gennaio 2014 La «famosa» carta di identità del Progetto MUSA Nome: MUSA - Mobilità Urbana Sostenibile

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GIULIA MONDOLFI Indirizzo Via A. del Castagno 38, 50132, Firenze, Italia Telefono 328-8875403 Fax E-mail giuliamondolfi@gmail.com Nazionalità Italiana Data di nascita 8, FEBBRAIO,

Dettagli

9/10 GIUGNO 2015 TOSCANA LIVORNO. TEATRO GOLDONI BUILD WORKSHOP. Ricerca e sviluppo per le costruzioni

9/10 GIUGNO 2015 TOSCANA LIVORNO. TEATRO GOLDONI BUILD WORKSHOP. Ricerca e sviluppo per le costruzioni GIUGNO LIVORNO. TEATRO GOLDONI BUILD Ricerca e sviluppo per le costruzioni WORKSHOP Con il Patrocinio di Media Partner WORKSHOP BUILD Ricerca e sviluppo per le costruzioni PROMOTORI E ORGANIZZATORI -----------------------

Dettagli

Curriculum vitae e professionale 2015. arch. Francesca Achiropita PISANO

Curriculum vitae e professionale 2015. arch. Francesca Achiropita PISANO Curriculum vitae e professionale 2015 arch. Francesca Achiropita PISANO Pisanò Francesca Achiropita ARCHITETTO iscritta nel 2000 all Ordine degli architetti pianificatori paesaggisti e conservatori della

Dettagli

Università degli Studi di Sassari Sede di Alghero. Facoltà di Architettura. http://www.uniss.it/facolta/architettura

Università degli Studi di Sassari Sede di Alghero. Facoltà di Architettura. http://www.uniss.it/facolta/architettura http://www.uniss.it/facolta/architettura IL PROGETTO FORMATIVO Tutti i Corsi di Laurea della di ALGHERO sono organizzati con una concezione innovativa che si basa sostanzialmente sui seguenti aspetti:

Dettagli