La crisi i n c r e m e n t a la polarizzazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La crisi i n c r e m e n t a la polarizzazione"

Transcript

1 RAPPORTO SPECIALE 2014 La crisi i n c r e m e n t a la polarizzazione Da una parte la quota delia consulenza rezionale sul PiL stanzia ulteriormente l'italia dal resto d'europa. Dall'altra all'interno del Paese aumentano il vario tra gran società consulting ( reggono alla crisi) e piccole (sempre più in fficoltà). In un mercato an nel 2014 dovrebbe chiudere col segno meno ma manda comunque i portanti segnali riorganizzazione, e lancia una parola d'orne: "Disruption"! FrancescoBogliarieRosamariaSarno Chi sperava il 2014 segnasse la ripresa d o p o un 2013 col segno meno, si dovrà p u r t r o p p o ricredere. Secondo le stime chiusura, an l'anno sta finendo avrà un saldo negativo, seppure - forse - leggermente m e n o negativo rispetto al -0,3% del 2013 sul Poco più 3 miliar euro (3.138) giro d'affari (lo 0, 2 % sul Pil rispetto alla m e d i a europea dello 0, 5 %, m a Germania e Gran Bretagna superano l'1%) realizzati da oltre aziende, cui l'85% h a meno tre pendenti. Gli occupati sono , d i cui l'84% professionisti (su questo fronte si legga l'intervento del presidente A p c o Giuseppe Bruni nelle pagine successive). Il dato macro più evidente è la crescente concentrazione del settore: le "gran" imprese (50 addetti e oltre), nel 2009 coprivano il 35% del mercato, nel 2013 sono salite al 47%, a fronte m e d i e (da 10 a 4 9 addetti) e piccole scendono dal 65 al 53%. Un chiaro segnale della polarizzazione crescente tra i big (quasi tutti branch italiane multinazionali) e i player minori. An a livello fatturati si conferma questa varicazione: le gran società dal 2012 al 2013 hanno aumentato il fatturato del 2,7%, quelle piccole hanno perso l'8,2%. C'è comunque an un altro problema, non tecnico ma non per questo meno sostanziale, cui parla nel suo intervento il presidente Confindustria Assoconsult, Carlo Maria Capè: la percezione q u e s t a professione nel Paese. L'opinione pubblica poco o niente sa della consulenza rezionale, e i mea non aiutano, d a una parte i g n o r a n d o l a, dall'altra, quelle po volte se ne o c c u p a n o, a s s o c i a n d o l a a m b i g u a - mente ai guasti della Pubblica amministrazione. Senza sapere proprio la Pubblica amministrazione, affidata alle cure serie realtà consulenziali (non alla miriade microcontratti stipulati per la quasi totalità con persone fisi spesso nascondono rapporti clientelari) ne t r a r r e b b e un g r a n d e beneficio. Una vera spenng review, non la pantomima cui abbiamo assistito con tre successivi commissari velocement e espulsi dal sistema, avrebbe bisogno una robusta iniezione business consulting. Ma questo non si fa perché la politica non vuole e la maggior parte dei mea pensa ad altri argomenti più "popolari". Che poi, v o l e n d o, un a r g o m e n t o " p o p o l a r e " ci sarebbe: il settore assume, crea lavoro. Per il 2015 sono previste assunzioni nelle aziende associate ad Assoconsult, p r i n c i p a l m e n te neolaureati in ingegneria, economia e informatica, giovani cui si offre un'opportunità professionale qualità evitando i loro cervelli fuggano all'estero. Ma an in questo caso, non è gente si mette in corteo etro a qual striscione, quin non fa "notizia". Come t u t t i gli a n n i d a l , Harvard Business Review Italia parte dall'ultimo Osservatorio Assoconsult - l'associazione aderente a Confindustria riunisce circa 400 aziende del settore del management consulting - per fare il punto del settore, sentendo l'opinione alcuni dei player più significativi: sia realtà affermate da tempo sia strutture più recente costituzione, sia multinazionali sia società a capitale italiano. Il format giornalistico del Rapporto è sem- 90 Harvard Business Review Dicembre 2014

2 pre lo stesso, per consentire a chi ne avesse voglia raffrontare i vari anni con lo stesso uniforme criterio d i analisi. L a p r i m a c o n f e r m a d e l l a d i v a r i c a z i o n e d e l m e r - cato arriva da Mile Parisatto, m a n a g i n g partner K P M G Advisory, branch i t a l i a n a d e l l a multinazionale a m e r i - cana presente in 155 Paesi: "È vero nel 2013 i n termini complessivi il fatturato del settore si è l e g g e r m e n t e r i d o t t o, m a a ben g u a r d a r e la riduzione interessa prevalentemente le realtà più piccole, mentr e per quelle più gran il fatturato ha continuato a crescere. Quello sta succedendo è un processo progressiva polarizzazione. La quota mercato delle gran advisory firms in Italia tra il 2009 e il 2013 è aumentata del 12% passando dal 35 al 47%, mentre le micro società hanno visto una contrazione significativa della loro quota mercato circa il 14% (passando dal 38 a l 24%). Evidentemente la crisi ha innescato un processo selezione e concentrazione del settore i o vedo in modo positivo perché accelera l'evoluzione della professione in termini competenze, processi, modelli o p e r a t i v i e r a p p r e s e n t a c o m p l e s s i v a - mente un momento crescita per l'intero comparto". E comunque per q u a n t o riguarda la propria azienda, Parisatto sottoline a c o m e "in questi ultimi anni abbiamo registrat o tassi crescita a n n u a l e nell'orne d e l l ' 8 % in termini ricavi (del 10% nell'ultimo anno fiscale). Lo considero un risultato straornario rispetto allo scenario m a c r o e c o n o m i c o recessivo dell'ultimo triennio. È chiaro essere s e m p r e anticiclici non è banale, s o p r a t t u t t o nel m e d i o lungo periodo. La nostra capacità tenuta si basa essenzialmente sulla sponibilità un portafoglio servizi con un coverage m o l t o a m p i o sull'intera catena del valore, dalle strategie ai processi fino all'it, ci permette reagire in modo equilibrato rispetto alle variazioni della domanda". E, a livello sistema, Parisatto riprende e rilancia le considerazioni del presidente A s s o c o n s u l t Capè sopra citate in relazione allo "sforzo culturale" andrebbe fatto per "posizionare la consulenza c o m e uno dei poli del terziario avanzato nel nostro Paese. Su questo, esiste ancora un ritardo rispetto ai Paesi anglosassoni si può colmare solo affermando le ricadute positive questi 'mestieri' sull'economia reale. In tale prospettiva serve an uno sforzo comunicazione e storytelling, in queste professioni è sempre stato piuttosto debole". L'analisi dal punto vista mensionale è confermata da A l e s s a n d r o Vietri, ceo D e m e t & Company, boutique consulenza rezionale nata pochi anni fa (crescita 2014 su 2013 del 70%) e presente nei settori Oil & Energy, IT, Financial Le d o m a n d e alle s o c i e t à c o n s u l e n za 1. D a l l ' u l t i m o Rapporto Assoconsult risulta il fatturato 2013 dell'intero settore è minuito dello 0,3%, confermando il trend negativo del Come sono andate le cose nel 2014? Che bilancio potete fare dell'anno si sta concludendo? Come avete vissuto l'evoluzione della crisi? E quali previsioni potete fare per il 2015? in generale (sua percezione dell'andamento complessivo del mercato) per aree merceologi nami verse tra PA e privato? in relazione alla sua società consulenza 2. C o m e sono mutate le modalità del rapporto con i clienti? mofi nel pricing? mofi nelle modalità compenso (fisso, success fee ecc.)? incremento nel ritardo dei pagamenti? approccio, relazione con il cliente nella operatività 3. C o m ' è cambiata - se è cambiata - l'organizzazione interna alla sua società consulenza (risorse umane e modalità d i loro utilizzo) e come in generale vede l'esigenza cambiamento organizzativo interno alle società consulenza? 4. Eventuali considerazioni specifi sul proprio settore e sulla propria società Dicembre 2014 Harvard Business Review 91

3 Ip r o t a g o n i s t i dell'indagine Fabio B e n a s s o, amministratore delegato Accenture IGEM (Italy, Greece,Turkey, Eastern Europe and Middle East ) Luciano Boccucci, f o n d a t o r e e ceo NoStopEvolution Giuseppe Bruni, presidente Apco Carlo M a r i a C a p è, presidente Confindustria-Assoconsult LuigiC o n s i g l i o, presidente Gea-Consulenti rezione Bruno Fabiano, partner Kaizen Institute Italia Maria CristinaG a l g a n o, amministratore delegato Gruppo Galgano Ezio L a t t a n z i o, f o n d a t o r e e amministratore delegato Lattanzio Group Joseph Nierling, a m m i n i s t r a t o r e delegato Pors Consulting Italia Mile Parisatto, managing partner KPMG Advisory Alessandro Vietri, c e o Demet & Company Services e Mea: "Quello della consulenza rezione è un mercato tiene e ha visto una contrazione i m p o r t a n t e su tutto ciò era consulenza trazionale. Il rapporto Assoconsult ha c o n f e r m a t o le fficoltà maggiori sono state riscontrate dalle piccole aziende consulenza, spesso non in grado assorbire le nami del mercato e non capaci investire su nuove temati. Per Demet, invece, il 2014 è un altro anno crescita e questo a n d a m e n t o è dovuto in gran parte al grosso investimento fatto sull'innovazione e sulla crescita della relazione con i nostri clienti (gran realtà internazionali) ci stanno riconoscendo eccellenza, qualità e talento su una forte base esperienza e con un a p p r o c c i o innovativo e focalizzato possiamo definire 'sruptive'". An Luciano Boccucci, f o n d a t o r e e ceo No- StopEvolution, società consulenza specializzata nello sviluppo della leadership creativa, nell'innovazione ed evoluzione organizzativa, c o n f e r m a "la percezione il m e r c a t o viva un m o m e n t o estrema fficoltà, sia per limitatezza b u d- get sia per una costante 'paura' ad affrontare la parola ' i n v e s t i m e n t o ' ". M a an perché il sett o re t a l v o l t a " te n d e a o m o l o g a r e i clienti; siamo convinti, in u n c o n t e s t o così m u - t e vo le, pe r o t t e n e re risultati concreti occorra invece s e m p r e più partire d a un'analisi approfonta del contesto e dall'ascolto delle persone all'interno delle organizzazioni. I progetti vanno 'segnati' ogni volta sul cliente e a volte sull'esigenza del singolo manager". Luigi Consiglio, presidente Gea, società consulenza italiana f o n d a t a nel 1965, s p o s t a invece l'analisi della polarizzazione su un verso livello, non quello delle mensioni m a q u e l l o dei s e t t o r i merceologici: "Il dato Assoconsult si riferisce a settori m o l t o versi nel m o n d o d e l l a c o n - sulenza. Al suo interno i l c o m p a r t o ha f a t t o registrare d i f f e r e n z e significative tra questi segmenti. I mon legati a d atti vi t à e i n d u stry pubbli e ad attività rivolte al mercato interno hanno sofferto più". Subito d o p o Consiglio s p o s t a il focus del ragionamento sulla d i m e n s i o n e internazionale: "Chi segue storicamente l'industria privata su temi tecnologia e internazionalizzazione riscontra la domanda servizi avanzati è cresciuta m o l t i s s i m o. C'è una notevole vivacità progettuale e tantissimi imprentori vogliono capire, esplorare, trovare stributori, valutare piccole e mee acquisizioni stabilimenti o aziende vere e proprie. C o m e se il nostro i m p r e n d i - tore tipo avesse capito l'italia non può essere una p i a t t a f o r m a partenza per c o m p e t e n z e, knowhow e immagine, m a lo sviluppo è fuori da qui. Gea è da sempre in questo settore e abbiamo registrato contemporaneamente la domanda per Far East e Usa. An se con tagli e obiettivi molto versi. Abbiam o infatti risposto con una società in Far East e Cina e un'alleanza a fini development consulting negli Usa" Consiglio fa alla fine del suo r a g i o n a m e n t o una riflessione generale: "La consulenza rezione cambiando m o l t i s s i m o. Serve una specializzazione sta 92 Harvard Business Review Dicembre 2014

4 RAPPORTO SPECIALE 2014 parossistica su fronti tecnologici o commerciali. Serve una competenza settore industriale sempre più profonda e raffinata. Il tuttologo ha sempre meno spazio nel mondo industriale dei prossimi anni. Infine, avvertiamo c'è grande bisogno recuperare stu, battiti e ruolo per la gestione delle risorse umane, un ambito a mio avviso è stato sempre più trascurato dalla cultura manageriale". Il trend negativo evidenziato dall'osservatorio Assoconsult viene confermato da Maria Cristina Galgano, amministratore d e l e g a t o del Gruppo Galgano, società consulenza a capitale completamente italiano fondata nel 1962 da Alberto Galgano ( ne è tuttora presidente): "Sempre più la Consulenza Direzione tende a essere assimilata, in settori più maturi, a un prodotto c o m m o d i t y, quin venta i m p o r t a n t e puntare, an nel nostro settore, sull'innovazione della propria Value Proposition. Dall'osservatorio del Gruppo Galgano, per ciò riguarda il 2014 due sono i trend più significativi: 1) l'apertura, an nel m o n d o delle aziende dei Servizi, al tema del m i g l i o r a m e n t o dell'efficienza nella ricerca una maggiore produttività; 2) l'attenzione per la Qualità dei processi e una ripresa consapevolezza dell'importanza fondamen - tale della Qualità come elemento competitivo. Questi trend, nel mondo dei Servizi, si sono accentuati. Siamo d i fronte a una maggiore e più spinta concorrenza oggi si manifesta in settori fino a qual tempo fa Rafforzare l'identitàu n a professione importante per ilp a e s e CarloMariaC a p è, presidenteconfindustriaassoconsult L e principali società consulenza del nostro Paese si sono incontrate a Firenze il 17 e 18 ottobre scorsi per una riflessione sullo stato del settore i n Italia e all'estero. Per scutere del futuro della nostra professione e per definire i principali progetti atti a rilanciare la Consulenza Management italiana come partner fondamentale per la ripartenza del Paese. Statodellac o n s u l e n z ain Italia Il mercato della consulenza in Italia, se si escludono le micro-società con meno 3 addetti, è formato da imprese con addetti, per circa 2,5 miliar fatturato. Di queste, 500 società sopra i 10 addetti generano l ' 8 0 % del fatturato (circa 2 mld), mentre le 35 società sopra i 5 0 addetti rappresentano il 6 0 % del fatturato. Pur rispettando la classica curva Pareto, il s e t t o r e rimane molto frammentato con una quota delle prime società non supera il 5%. Il fatturato nel 2013 è minuito dello 0,3% confermando il trend negativo registrato nell'anno precedente. Lievemente migliori sono le previsioni per il Questo trend riguarda, come per gli scorsi anni, soprattutto le società inferiori ai 10 addetti, mentre le gran società (superiori ai 50 addetti) sono cresciute nel 2013 allo stesso ritmo del 2012 (+2,7%) e con l'aspettativa accelerare significativamente nel 2014 (stima: +5,9%). Cresce an il numero complessivo dei consulenti (+3,3%) in tutte le classi mensionali, trainato soprattutto dalle gran i m p r e se (+6,2%), a testimonianza della continua spinta questo settore dà all'occupazione. I n c r e m e n t a t a la presenza soprattutto dei neolaureati i n scipline t e c n i c o - e c o n o m i c h e, nonostante una generale riduzione d i redtività del settore. Si registra infatti un calo del fatturato per consulente (-3,5%), nel 2013 è pari a circa 107 mila euro, con un vario tra le piccole imprese e le gran. L e prime si attestano attorno ai 71 mila euro mentre le gran imprese attorno ai 180 mila euro fatturato per professional. A n c h e il prezzo meo della giornata consulenza, inferiore rispetto agli standard europei, ha subito un decremento circa il 5 % rispetto all'anno precedente. Il fatturato relativo al settore pubblico continua a scendere (-2,3%), con u n peso percentuale si attesta al 10,6%, molto inferiore ai benchmark europei (attorno al 18-20%). Il fatturato relativo al terziario (ban, assicurazioni, Energy e utilities e telecomunicazioni) è stabile rispetto agli anni precedenti ed è ad appannaggio delle gran società consulenza. Le meo piccole sono invece più focalizzate sul settore industria, i n particolare sulle PMI. 93 Harvard Business Review Dicembre 2014

5 avevano trazionalmente una situazione mercato competitivo meno spinto". Il 2014 A c c e n t u r e IGEM (Italy, Greece, Turkey, Eastern Europe and Middle East) ha mantenuto un trend d i crescita positivo e l'amministratore delegato Fabio Benasso chiara "un cauto ottimismo an per il futuro. Le leve alla base tali risultati sono la capacità d i segnare per i nostri clienti progetti strategia integrati con la tecnologia, con massima attenzione alle aree innovazione, gital e business transformation, internazionalizzazion e e gital c u s t o m e r management". Le maggiori o p p o r t u n i t à dovrebbero riguardare il settore della consulenza "nell'area della 'gestione delle scontinuità business', intesa come attività revisione dei modelli organizzativi e operativi, nella ristrutturazione dei costi finalizzata a investimenti in innovazione, nella gestione delle priorità e delle sempre nuove esigenze dei consumatori, e nei progetti espansione geografica". Soprattutto, prosegu e Benasso, "nei p r o g e t t i coniugano c o m p e t e n z a strategica e capacità cogliere le potenzialità del gitale. In questo ambito, i maggiori risultati li stiamo riscontrando nei settori finanziari (banking, insurance), energia (utilities), manifatturiero e beni largo consumo, retai l". Bruno Fabiano, partner Kaizen Institute Italia, la branch italiana della multinazionale giapponese presente in 50 nazioni, specialista nel m i g l i o r a m e n t o e Internazionalizzazione I dati sull'internazionalizzazione riguardano quin solo le società italiane, questo per evitare informazioni storte dall'ovvia presenza all'estero delle multinazionali. II livello internazionalizzazione del settore minuisce leggermente con un'incidenza del fatturato estero sul totale, passa dall'11% del 2012 a l 9,6% del 2013, ma con significato verso per le gran e meo piccole: per le gran imprese, rispetto a l 2012, il fatturato dovuto ad attività estere rimane invariato a fronte un aumento circa il 3% del fatturato domestico. Per le micro e piccole imprese, rispetto al 2012, si osserva un crollo delle attività estere porta a mezzare il loro fatturato estero. Questo fatto può essere legato a un approccio opportunistico e non strutturato presenza all'estero. Consulenza in E u r o p a (survey Feaco) In Italia il settore della consulenza management rappresenta un contributo al PIL nazionale pari allo 0,2%: an quest'anno l'italia è fanalino coda rispetto ai maggiori Paesi europei, con una mea dello 0,52% del benchmark FEACO. L'Italia ha tasso penetrazione comparabile solo ai Paesi BRIC e al Meo Oriente, dove la consulenza è in fase d i avvio: Turchia, Russia, Paesi Arabi, Cina, hanno tutti parametri incidenza sul PIL simili o superiori all'italia. La contrazione del mercato italiano è confermata negli altri Paesi dell'europa meterranea (Francia e Spagna in particolare), mentre i Paesi dell'europa centro settentrionale - in particolare la Germania - registrano un mercato in crescita. Assoconsult,v i s i o n e e progettip e ril Per quanto illustrato finora e per la rinnovata consapevolezza delle proprie potenzialità derivanti dalla forza associativa la contradstingue, Assoconsult nella due giorni Firenze h a gettato le basi per una visione GDP(bn$) il 0 Cina sia % r O - w ltalia Lirchia k, ampia e a lungo temine dei prossimi anni. Pronta però a partire immeatamente con progetti concreti. L'Evento,ilp r e m i o, ilp r o g e t t o "Banera" Vogliamo cominciare a istituzionalizzare un a p p u n t a m e n t o annuale per i nostri associati. Immaginare un evento tutti gli anni posizioni la consulenza management al centro della scussione politico manageriale e attualità. Come avviene già per altre realtà Confindustria, è arrivato il momento an la Consulenza si ponga dei m e d i a c o m e t e m a all'attenzione e d esca dal sentire c o m u n e F ti Uniti na G < ò i ì- Gran Br rancia 0,5.MCsuGDP G e i manra tagna pagna Other Europe an.» trasversale 1 H- 1,0 1,1 degli Dicembre 2014 Harvard Business Review 94

6 RAPPORTO SPECIALE i n n o v a z i o n e c o n t i n u i, c o n u n a l u n g a t r a d i z i o n e in a m - a r e a V e n d i t e p e r s o s t e n e r e e s v i l u p p a r e il f a t t u r a t o ". b i t o p r o d u z i o n e e s u p p l y c h a i n, c o n f e r m a c h e il 2013 O t t i m i s t i c a l a v i s i o n e d i Lattanzio G r o u p : " I n u n m e r - e 2014 s o n o stati anni c a m b i a m e n t o nel mix cato non cresce, noi registriamo an quest'anno della d o m a n d a : "I p r o g e t t i si s o n o s p o s t a t i v e r s o l ' a r e a s t r a - u n a n d a m e n t o m o l t o p o s i t i v o in t u t t e le s o c i e t à tegia e innovazione con m a g g i o re incidenza 'cantieri r a t i v e d e l g r u p p o ", d i c h i a r a Ezio Lattanzio, f o n d a t o r e e ope- m a n a g e m e n t ' in c u i d e f i n i r e e c o n d i v i d e r e la s t r a t e g i a a m m i n i s t r a t o r e delegato del g r u p p o, s e m p r e più pro- fino a un piano operativo concreto a iettato sul fronte dell'internazionalizzazione. Così a c c a n t o a l l e O p e r a t i o n s d o v e s i a m o m e n t e forti, a b b i a m o registrato nel 2014 attività sullo Sviluppo giorni. trazionalnumerose Prodotto, per generare pro- d o t t i c e n t r a t i s u i b i s o g n i m e r c a t i s p e c i f i c i, o in Questo r i s u l t a t o è a n c h e f r u t t o d i u n p o s i z i o n a m e n t o " c h e ci v e d e o p e r a r e s u l m e r c a t o in m o d o i n n o v a t i v o rispetto ai p l a y e r d e l l a c o n s u l e n z a m a n a g e m e n t. a r t i c o l a t o la n o s t r a s t r u t t u r a s o c i e t à Abbiamo specializzate a d d e t t i ai lavori. Q u e s t a i d e a v a resa t a m e n t o c h e i m e d i a ci riservano, rac- c o n c r e t a s u b i t o, c o n la c o n s a p e v o - c o n t a n d o la c o n s u l e n z a s p e s s o c o m e p u n t o d a cui r i p a r t i r e in lezza c h e ci v o r r a n n o a n n i p r i m a c h e u n m e z z o p e r a m p l i a r e le s p e s e, p e r t i v a p e r q u e l l o c h e è il v e r o l'evento venti riferimento costante giunta non sempre con chiare. tivo c o m u n e p e r t u t t i : rafforzare la C o n s u l e n z a d i M a n a g e m e n t in Italia. finalità m e d i a t o f u t u r o p o i, v u o l e e s s e r e il prospetobiet- per t u t t i. Ma m a i c o m e oggi la Consu- C'è m o l t o d a l a v o r a r e i n q u e s t o s e n s o. lenza M a n a g e m e n t vive l'esigenza D o b b i a m o essere noi Assoconsult Per f a r l o c'è b i s o g n o d i A s s o c o n s u l t raccontarsi an a un i p r i m i a f a r r i v a l u t a r e la f i g u r a d e l e per rafforzare Assoconsult stessa pubblico retail c h e si è f a t t o più e s i g e n t e so- consulente rendendo c'è b i s o g n o c h e gli a s s o c i a t i tutti prattutto d o p o questi ultimi anni a n c h e gli organi informazione circa si s e n t a n o g r u p p o, si s e n t a n o una crisi. L ' a p p u n t a m e n t o annuale pre- le p o s s i b i l i t à c h e la c o n s u l e n z a cosa sola. v e d e r à a n c h e u n p r e m i o p e r c h i si offrire. Mi rendo c o n t o, rispetto N o n è f a c i l e, a n c h e s e si p a r l a è stinto, a detta del mercato, a quanto esposto stesso in finora, consapevoli può questa può linguaggio, lo immaginarsi maniera significativa nel proprio a m - a p p a r i r e c o m e l'impresa più fficile. tutti insieme e relazionarsi bito. Una sorta certificazione col- Perché negli ultimi anni s i a m o stati se si f o s s e t u t t i u g u a l i p e r c h é u n i t i dalle stesse idee. N o n è facile per- come lettiva aiuterà i premiati a farsi spesso vittime nostro malgrado c o n o s c e r e a n c o r a più e a veicolare ingiusti parallelismi fra la nostra atti- c h é il m o n d o d e l l a C o n s u l e n z a il m e s s a g g i o c h e a n o i t u t t i i n t e r e s s a, v i t à - s p e c i a l m e n t e i n a m b i t o PA - e u n m o n d o v a s t o, p e r c h é le d i m e n - vale a re l'affidabilità e l'efficienza g l i s p r e c h i d i d e n a r o p u b b l i c o. Ci s o n o s i o n i e le s p e c i f i c i t à d i o g n i s i n g o l o della consulenza stessa. però i presupposti per cambiare que- protagonista, del gruppo L ' a p p u n t a m e n t o a n n u a l e e il p r e - sta situazione. D o v r e m o essere più magino per essere è im- Assoconsult, m i o s o n o u t i l i a l fine d i a l i m e n t a r e vigili r i s p e t t o a ciò c h e su noi v i e n e sono tante e verse. q u e l l o c h e a Firenze a b b i a m o chia- raccontato e pronti a correggere e M a è u n a sfi d a c h e d o b b i a m o m a t o progetto "Banera". Un ripo- p r e t e n d e r e lo s p a z i o c h e ci s p e t t a raccogliere quella sizionamento del brand Consulenza - sui m e d i a - per chiarire e risultare più forti e coesi c h e si s e r v a innanzi t u t t o d i u n a sin- i n e s a t t e z z e. A n c h e in q u e s t o s e n s o s i b i l e. La d o b b i a m o tesi utile a trasmettere unità e con- a n d r à i n t e n s i f i c a t o il n o s t r o a f f i a n c a - per visione intenti all'interno m e n t o al m o n d o a c c a d e m i c o. nale, del mondo Assoconsult risultino p o i c h i a r e a t u t t o il m o n d o esterno. Sarà più facil e in q u e s t o m o d o maginare un rafforzamento im- eventuali Non il n o s t r o aggregarci futuro mai come pos- raccogliere professiooggi suona esclusivamente per una questione c o m e s i n o n i m o blasone e crebilità, m a per intensi- p e r o g n u n o d i n o i. E la ficare raccogliere an per chi Con- quella preparazione e quell'im- sopravvivenza dobbiamo dell'i- meatezza nelle risposte spesso sulenza per chi d e n t i t à s t e s s a p e r la C o n s u l e n z a d i ci t r o v i a m o a gestire. Che p o s s o n o, ignora cosa sia, per chi non M a n a g e m e n t in I t a l i a. previa una rinnovata intesa con s o s p e t t a sia a n c h e grazie mondo accademico appunto, Rafforzamento del posizionamento e dell'identità tare più efficienti e risolutive. Se s i a m o i p i ù i n d i e t r o in E u r o p a lo si d e v e a n c h e al f a t t o c h e la p e n e t r a - Rafforzare la Consulenza rafforzando Assoconsult zione della consulenza sul Quanto mercato non viene quasi mai aiutata dal trat- 95 Harvard Business Review Dicembre 2014 il risul- n o n si o c c u p a, n o s t r o l a v o r o c h e le c o s e n a n o m e g l i o. Lo s t e s s o al funzio- governo, oggi, ha b i s o g n o noi c o m e un'u- fin qui scritto, n i c a f o r z a p r i n c i p a l e in g r a d o orientare lo d e l l ' a r t e p r i m a e le i d e e p e r stato l'im- la c o n s u l e n z a v e r s o i giusti obiettivi. Gli o b i e t t i v i t u t t i, n o n s o l o i nostri.

7 RAPPORTO SPECIALE s e c o n d o un d i s e g n o c h e i n t e g r a versi servizi in f u n - titivo". I n s o m m a, un Merkel&Renzi più facile d a realiz- z i o n e d e l r i s u l t a t o p e r il c l i e n t e. zare in e c o n o m i a c h e in p o l i t i c a... Noi g u a r d i a m o ai KIBS - K n o w l e d g e I n t e n s i v e B u s i n e s s S e r v i c e s - s e t t o r i e m e r g e n t i a livello i n t e r n a z i o n a l e in q u a n t o f a t t o r e La Pubblica a m m i n i s t r a z i o n e sviluppo e moltiplicatore della crescita delle imprese C o m e già accennato all'inizio, quello della e delle p u b b l i c h e amministrazioni. A b b i a m o un focus amministrazione c h i a r o sui t r e n d c h e i n t e r e s s a n o la d o m a n d a lontà politica, cioè della determinazione o meno pubblica Pubblica è un p r o b l e m a i n n a n z i t u t t o e p r i v a t a, o v v e r o la r i f o r m a e la m o d e r n i z z a z i o n e d e l l a affidare incarichi c o n s u l e n z a " v e r i " finalizzati PA, p r o g e t t i e f f e t t i v i. La s e n s a z i o n e è c h e i n v e c e l ' i n t e r n a z i o n a l i z z a z i o n e, le s t a r t - u p e lo s v i l u p p o delle PMI, l ' e - l e a r n i n g, la c o m u n i c a z i o n e gitale, l'expo c h e ci f a n n o p r e v e d e r e un u l t e r i o r e s v i l u p p o ". risulta s e m p r e più s u p e r a t a nel p r o p r i o a gli a f f i d a m e n t i siano figli altre esigenze, e r i e n t r i n o u n a s t r a t e g i a o r g a n i z z a t i v a e i n d u s t r i a l e. " N e l l a PA", a essere un polo aggregazione dei servizi a valore a g g i u n t o, i n t e g r a n d o la c o n s u l e n z a m a n a g e m e n t ad spesso più n e l l ' a m b i t o degli a m m o r t i z z a t o r i sociali "Di fatto", aggiunge Lattanzio, "ci s i a m o già candati vo- a f f e r m a Boccucci NoStopEvolution, " q u e s t i - approccio temi sono talvolta 'futuribili', perché appare ancora golata da norme possono impere re- l'attivazione t r a d i z i o n a l e - c o n l'it, l ' e - l e a r n i n g, l a c o m u n i c a z i o n e, t e m p e s t i v a d i p r o g e t t i d i c a m b i a m e n t o ". E Parisatt o c a p a c i c o m e s i a m o o p e r a r e t r a s v e r s a l m e n t e e in K p m g c o n f e r m a "il p u b b l i c o ha m o s t r a t o una logica r a l l e n t a m e n t o : la v e r a sfida s a r e b b e p o r t a r e pubblico-privato". Un'altra analisi positiva della situazione qualin è quella q u e s t ' a m b i t o processi gitalizzazione, a parità d i P o r s c h e C o n s u l t i n g Italia, c h e " v i v e d a alcuni anni una fase c r e s c i t a c o s t a n t e. In particolare, risorse sponibili, consentirebbero signi- q u e s t ' a n n o a b b i a m o la p r e v i s i o n e c h i u d e r e c o n il ficativi r e c u p e r i effi- 1 4 % in più r i s p e t t o all'anno s c o r s o. P r e v e d i a m o cienza e qualit à nel an- c h e il 2015 in c r e s c i t a, a b b i a m o a d o g g i p i a n i f i c a t o un s e r v i z i o ai c i t t a d i n i ". c a u t e l a t i v o 1 0 %. " Il m e r c a t o, a f f e r m a l ' a m m i n i s t r a t o r e Altri interlocutori d e l e g a t o J o s e p h Nierling, " c i r i c o n o s c e u n ' u n i c i t à n e l nostra v a l o r e p r o p o s t o e lo p r e m i a : i n o s t r i c o n s u l e n t i, fanno tutti d i p e n d e n t i P o r s c h e, c o n i u g a n o il k n o w - h o w e c c e l lenza della nostra casa automobilistica con approccio manageriale tipico delle aziende des. I settori i n v e s t i t o in noi della al se- rasse- constatazione è meglio non dere altro temp o per- etro a l l ' i m p o s s i b i l e e c o n c e n t r a r e le p r o p r i e r i s o r s e v e r s o obiettivi reali: l'industria, i financial services e i servizi consulenza " I T d r i v e n " ( K p m g ), l ' i n t e r n a z i o n a l i z z a z i o n e (Gea), l o quello dell'automazione d e l l a m e c c a n i c a cisione, quello dei c o n s u m o e d e l navali e i fornitori del settore forse gnata pubblico, sono quello delle te- gno non riferimento hanno maggiormente con un settore della inchiesta e pre- s v i l u p p o nuovi p r o d o t t i (Galgano) e idee inno- v a t i v e ( N o S t o p Evolution), l ' e l a b o r a z i o n e d e l l a s t r a tegy (Demet). A d e s e m p i o K p m g è c o n v i n t a "la beni t e n d e n z a a c h i e d e r e ' s o l u t i o n s ' n e l c a m p o IT r i m a r r à retail, a n c h e nei p r o s s i m i anni u n o dei t e m i c e n t r a l i, c o n i m - costruzioni automobilistico." p a t t i in t e r m i n i a l l e a n z e, m o d e l l i d e l i v e r y e p o s i z i o n a m e n t o d i d i v e r s i p l a y e r. " Per il , informa E in g e n e r a l e N i e r l i n g d i c e " s t u p i r s i per la c o n t r a - Parisatto, " c i a s p e t t i a m o u n ' a c c e l e r a z i o n e d i tema- zione d e l m e r c a t o c o n s u l e n z i a l e in Italia, in t i c h e IT i n n o v a t i v e c h e a d o g g i s o n o s o p r a t t u t t o delle percen- t u a l e d e l Pil g i à m o l t o p i ù b a s s o c h e i n a l t r i P a e s i. " La ' b u z z w o r d ' c o m e D&A, Big D a t a, C l o u d ecc.". s u a i m p r e s s i o n e è c h e le a z i e n d e n o n s i a n o p i ù alla Accenture chiara non aver riscontrato nel settore "fatichino PA " e l e m e n t i d i s i g n i f i c a t i v o c a m b i a m e n t o ". L a t t a n z io a ottenere i risultati dalle iniziative pianificate". È h a g i à i n d i c a t o l a PA c o m e a m b i t o p r i m a r i o d i a t t i v i t à. r i c e r c a nuovi m e t o d i e s t r u m e n t i e c h e p r o p r i o in b a s e a q u e s t e c a r e n z e c h e v e d e " u n poten- Però n o n v a n n o s o t t o v a l u t a t e le p r o b l e m a t i c h e legate ziale e n o r m e per la n o s t r a s o c i e t à : o l t r e a p r o p o r r e alla mensione finanziaria: "La tensione sul pricing i d e e u n i c h e, il n o s t r o m o d e l l o m a n a g e r i a l e c o n t i n u a a r a p p r e s e n t a r e u n a sfida. O l t r e t u t t o, per noi tedesco, q u a n d o si u n i s c e a l l a c r e a t i v i t à t i p i c a i t a l i a n a, g e n e r a c h e o p e r i a m o in m i s u r a c o n s i s t e n t e n e l p u b l i c s e c t o r, i per i nostri clienti un i n c o m p a r a b i l e v a n t a g g i o t e r m i n i p a g a m e n t o delle p u b b l i c h e 96 Harvard Business Review Dicembre 2014 compe- amministrazioni

8 RAPPORTO SPECIALE n o n s o n o a i u t o e le s t e s s e p r o c e d u r e pagamento d e l l a c o n s u l e n z a d i D e m e t e c i ò si t r a d u c e a n c h e in s e m p r e p i ù f a r r a g i n o s e. Q u e s t o s c e n a r i o e le c r i t i c i t à una gestione non p r o b l e m a t i c a dei pagamenti, ne d e r i v a n o s o n o o g g e t t o un lavoro c h e in q u e s t o p e r i o d o è m o l t o rara". congiunto in s e d e C o n f i n d u s t r i a I n t e l l e c t a f f i n c h é il r a p p o r t o t r a c o n s u l e n z a e PA p o s s a o r i e n t a r s i a u n ' m i g l i o r ingag- cosa An Accenture parla " p r o p o s t e value & results based, an con formule prevedono compensi gio' a v a n t a g g io tutti". f o r f e t t a r i legati al v a l o r e dei b e n e f i c i e dei U n a v i s i o n e p i ù o t t i m i s t i c a d e l s e t t o r e v i e n e d a Kaizen p o r t a t i. Il s i è p e r n o i r i v e l a t o u n a n n o p o s i t i v o s i a Institute: " L a P u b b l i c a a m m i n i s t r a z i o n e sul f r o n t e dei r i c o n o s c i m e n t i e c o n o m i c i sia su q u e l l o è in m e n t o e iniziano a esserci attività c o n c r e t e movimiglio- r a m e n t o nei processi, c o n i m p a t t o sui c i t t a d i n i e sul territorio. Interessando dei Comuni e delle infrastrut- t u r e c o m e P o r t i. Si t r a t t a s e m p r e d i p r o g e t t i specifici, risultati d e l l ' a p e r t u r a d i n u o v e r e l a z i o n i d i b u s i n e s s. Il m e r cato", a f f e r m a Benasso, "sta p r e m i a n d o un a p p r o c c i o d e l l a c o n s u l e n z a o r i e n t a t o a un m o d e l l o s h i p c o n i c l i e n t i, nel q u a l e vi è un i m p e g n o partner- congiunto m o l t o c o n c r e t i, realizzat i c o n d e i ' c a n t i e r i G e m b a Kai- nel raggiungimento dei zen' focalizzati e veloci". gerire scenari e soluzioni, c a p a c i t à i n t e r p r e t a r e i bi- risultati, p r o a t t i v i t à nel sug- sogni una clientela s e m p r e più d e m a n d i n g o f f r e n d o Il r a p p o r t o c o n il cliente percorsi t r a s f o r m a z i o n e del business e dell'organiz- Tutti gli anni nella nostra survey una delle domande c e n t r a l i è q u e l l a s u c o m e (e s e ) s o n o m u t a t e le m o d a lità d e l r a p p o r t o c o n i c l i e n t i, in relazione soprattutto al pricing e alla eventuale c o m p o n e n t e success fee. zazione, con soluzioni end to end". Luigi C o n s i g l i o d i G e a p r e m e t t e c h e " i l s u c c e s s f e e n o n ci h a m a i t r o v a t o p a r t i c o l a r m e n t e c a l d i " m a poi fa q u a l c h e p r u d e n t e a p e r t u r a : " N e l l e a t t i v i t à svi- Un po' t u t t i c o n f e r m a n o, p u r c o n t e r m i n o l o g i e verse, l u p p o c o m m e r c i a l e in Paesi l o n t a n i p o s s i a m o la c r e s c e n t e i m p o r t a n z a d e l l a c o m p o n e n t e g i n a r e c h e p a r t e d e l c o m p e n s o p o s s a v e n i r e l e g a t a al variabile d e l p r e z z o. Parisatto d i K p m g è e s p l i c i t o : " I n r a l e, s o p r a t t u t t o p e r le p r o g e t t u a l i t à p i ù gene- complesse, la r i c h i e s t a è q u e l l a risultato. Nelle altre attività", conclude, imma- "guaramo v e r a m e n t e a ipotesi success fee c o n m o l t a spezione", an perché "il nostro stile non circo- cambia m o d e l l i servizio 'end nel t e m p o. S i a m o e r e s t i a m o gli alleati to end' siano cioè tore, amiamo immergerci nella sua realtà e convi- in g r a d o c o p r i r e la fase sia quella e sia progettazione, realizzativa implementazione della soluzione. Paralle- dell'impren- d e r e c o n lui s a n g u e, s u d o r e e l a c r i m e d e l l o quotiano. Pochi grafici e t a n t i s s i m e sviluppo realizzazioni concrete". M a r i a Cristina G a l g a n o a m m e t t e c h e " i n u n s e t t o r e m e r c a t o risente s e n s i b i l m e n t e d e l la grande lamente rispetto a que- c o n t r a z i o n e t u t t o il c o n t e s t o e c o n o m i c o, s t a t e n d e n z a si il p r i c i n g ne r i s e n t e in m a n i e r a m a g g i o r e. Resta u n a affermando stanno sempre più logi 'risk ring' g o n o r a p p o r t i Partnership e f o r t e sha- presuppon- collaborazione nel meo lungo periodo, spesso possono impli- care m o d e l l i p a g a m e n t o s e m p r e più o r i e n t a t i al r a g g i u n g i m e n t o degli obiettivi s e c o n d o logi suc- certa enfasi cerca sulla progetti tuttavia non una preferita ritardo nei sodal cliente. Certamente forte ri sempre rappresentano luzione un paga- c e s s f e e s. Per q u a n t o r i g u a r d a i l p r i c i n g, i n e f f e t t i p e r m e n t i p o n e le r a g g i u n g e r e gli s t e s s i l i v e l l i d i r i c a v o, si l a v o r a m o l t o più p e r c h é la p r e s s i o n e sui prezzi r i m a n e m o l t o forte". s i t u a z i o n e g r o s s a at- C o n f e r m a a n c h e Vietri d i D e m e t : " A d o t t i a m o u n a p - tenzione proccio fferente verso i clienti, an sulle na- aziende consulenza a tutti sono in una quelli flussi Maria Cristina Galgano m i c h e prezzo, focalizzandoci sulla q u a l i t à e sulla cassa. p r o f o n d a c o n d i v i s i o n e c o n il m a n a g e m e n t o b i e t t i v i piuttosto nuova per realtà fino a qual e r i s u l t a t i, in m o d o d a g a r a n t i r e l'efficacia d e l l ' a p p r o c - f a a v e v a n o s e m p r e o p e r a t o in c o n t e s t i r i c c h i. Per c i ò cio e la r a g g i u n g i b i l i t à degli o b i e t t i v i. Creare valore c h e r i g u a r d a il r a p p o r t o c o n il c l i e n t e, il m e r c a t o o g g i p e r il c l i e n t e v u o l d i r e c o n d i v i d e r e c o n lui il r i s c h i o premia ed è sposto ad accettare an tariffe a r r i v a n d o a f o r m u l e c o m p e n s a t i o n prevedono po' più alte, laddove riconosce una forte specializza- a n c h e il s u c c e s s f e e. I c l i e n t i r i c o n o s c o n o il v a l o r e zione e una competenza riconoscibile e consolidata 98 Harvard Business Review Dicembre 2014 Una i an situazione tempo un

9 RAPPORTO SPECIALE s u l m e r c a t o. Ciò c h e il c l i e n t e o g g i t e n d e a f a r e è la p e n a l i z z a z i o n e in t e r m i n i t a r i f f e riconosciute. Dove c'è l ' a p p r o c c i o c o n s u l e n z a un p o ' d a tutto- l o g o, e c c o c h e su q u e s t o f r o n t e il c l i e n t e t e n d e a ric o n o s c e r e un valore più basso". s o p r a v v i v e n z a in u n a f a s e così d e l i c a t a e i n c e r t a. La f a s e p r o f o n d a t r a s f o r m a z i o n e e r a p i d e luzioni dell a c o n s u l e n z a s t r a t e g i c a e " impongono cambiamenti Scettico sul sistem a delle success fees è Joseph Nierling d i P o r s c h e C o n s u l t i n g : " I c l i e n t i s o n o pre più a t t e n t i a i n v e s t i r e in c o n s u l e n z a in sem- maniera ma p e r l ' u r g e n z a d e t t a t a d a l l a gitai sruption, percepibili fine anno. zione e nuove competenze. La Ac- cambiata, n o n s o l o p e r c h é s e m p r e p i ù l e g a t a ai r i s u l t a t i soprattutto immeatamente economico trazio- netta da centure: " L a d o m a n d a è p r o f o n d a m e n t e f o c a l i z z a t a, lì d o v e i r i s u l t a t i s o n o sul conto nei m o d e l l i n a l i " è c o n f e r m a t a in m a n i e r a m o l t o evo- business c h e r i c h i e d e r a p i d a a d o z i o n e La r i s p o s t a - innova- adeguata scelta della società è fatta p r e v a l e n t e m e n t e dai ver- può venire da strutture c o n s u l e n z a c h e hanno tici aziendali, p u n t a n o alla q u a l i t à e al la n e c e s s a r i a ' m a s s a critica' per f o r n i r e un ampio ritorno e c o n o m i c o p i u t t o s t o al prezzo e alle fees gior- n a l i e r e. Le s u c c e s s f e e s n o n si s o n o r e a l m e n t e af- f e r m a t e, in q u a n t o la r e l a z i o n e c o n la n o s t r a s o c i e t à d i c o n s u l e n z a si b a s a s o p r a t t u t t o s u l l a f i d u c i a il v e r t i c e a z i e n d a l e r i p o n e s u i c o n s u l e n t i, v i s t i come spettro s o l u z i o n i cross i n d u s t r y, a g i l i t à e com- petenze nei p r o g e t t i t r a s f o r m a z i o n e gitale, sione vi- globale". "Il 2014", p r o s e g u e Benasso, " h a s e g n a t o per noi un i m p o r t a n t e c a m b i o p a s s o, c o n il l a n c i o nuove c o l l e g h i m a n a g e r d i u n ' a l t r a i n d u s t r i a c h e li a f f i a n - p i a t t a f o r m e b u s i n e s s : A c c e n t u r e S t r a t e g y e Ac- c a n o per la d u r a t a d e l l a centure collaborazione". Luciano Boccucci NoStopEvolution "il prezzo oggi è una c o m p o n e n t e sottolinea importante, m a n o n è il p r i m o d r i v e r d i s c e l t a p e r i n o s t r i clienti. D i g i t a l. Le d u e a r e e o p e r a n o in s t r e t t a si- nergia realizzando un u p g r a d e d e l l a n o s t r a c a p a c i t à fare c o n s u l t i n g, i n t e g r a n d o t e m i strategia e t e c n o l o g i a in t u t t e le i n d u s t r y ". Un t r e n d d i r i d u z i o n e d e l l e t a r i f f e p r e m i a c h i h a le Luigi C o n s i g l i o s p i e g a c h e G e a è p a s s a t a " d a c o m p e t e n z e per c o s t r u i r e un o f f e r t a 'senza fronzoli' struttura m a c h e s i a in g r a d o f o r n i r e t u t t e le c o m p e t e n z e ne- zazione funzionale cessarie al s u c c e s s o del p r o g e t t o. Noi l a v o r i a m o per stella, monolitica con tanti c o m p e t e n z e. rafforzato s e m p r e aperti a m o d e l l i innovativi pricing, zionale con Search Partners International e uffici a se le s t e s s e a z i e n d e c o n t i n u a n o p r o c c i o più a preferire un ap- conservativo". e della con relazione il c l i e n t e, Bruno Abbiamo nell'ingegneria p r o d u z i o n e e nei s i s t e m i i n f o r m a t i v i. Abbiamo creato Gea International con ufficio a Shanghai e a r e a d i a z i o n e in a m b i t o i n d u s t r i a l e c o m m e r c i a l e in stitute p o n e t u t t o i l Far E a s t. A b b i a m o a n c h e u n p a r t n e r zione l'accento maggiore dei atten- clienti alla stabile negli Usa in g r a d o p o r t a r e a v a n t i p r o g e t t i e n t r y tanto quanto sviluppi industriali. Questo nuovo as- definizione dei risultati setto", i n f o r m a Consiglio, "ci p e r m e t t e una grans- attesi sosteni- s i m a flessibilità n a t u r a sia geografic a sia tecnica. e della bilità dei cambiamenti Le s t r u t t u r e societarie fferenziate consentono reali zzati. "I t e m pi d i d i v e r s e m o d a l i t à r e m u n e r a z i o n e chiusura dei m o d o da renderle s e m p r e più aderenti alle si s o n o contratti allungati s t i m o n i a r e c h e c'è m a g g i o re a teuna a t t e n zi o n e pi ù a d a t t i al percorso. Scartando chi offre soluzioni 'copia e incolla'" A un m e r c a t o c h e c a m b i a in c o n t i n u a z i o n e può rispondere cambiando la p r o p r i a zazione interna. Tutti i nostri interlocutori g o n o s u l f a t t o c h e si t r a t t a d i a d e g u a m e n t i penti esigenze dei nostri dei progetti non si organizconvenobbligati n o n s o l o per lo s v i l u p p o m a a n c h e per la s e m p l i c e in rom- clienti". K p m g punta soprattutto sulla multisciplinarietà, sulla trasversalità delle competenze: quin, come s p i e g a M i c h e l e Parisatto, " t e a m d i s p e c i a l i s t i lavorano insieme ad altri specialisti per una L'organizzazione interna 99 Harvard Business Review Dicembre 2014 con Asset interna- F a b i a n o d i Kaizen Insulla d ei p a r t n e r recruiting Parigi e n e g l i Usa, e T h e S e a r c h in I t a l i a. un'alleanza strutturata Sul fronte invece d e l l ' a p p r o c c i o alla selezione l'area del a Abbiamo c o n d i v i d e r e il s u c c e s s o c o n i n o s t r i c l i e n t i e s i a m o an molto una specializ- e settoriale, a una struttura una federazione livelli coper- t u r a a 360 delle esigenze dei clienti. Tale approccio n o n è b a n a l e, p e r c h é si t r a t t a d i t r o v a r e linguaggi e m e t o d i lavoro ' o r i z z o n t a l i ' a l l ' i n t e r n o p e t e n z e v e r t i c a l i. Per q u e s t o s t i a m o p r o g e t t i K n o w l e d g e M a n a g e m e n t e la c e n t r i e c c e l l e n z a a n c h e a livello com- intensificando creazione internazionale p e r il c o n f r o n t o e lo s c a m b i o k n o w h o w su g r a n d i

10 temati per l'efficienza e la c o m p e t i t i v i t à delle imprese". L e sinergie interne e la flessibilità sono i must della nuova organizzazione Lattanzio Group: "All'expertise per a m b i t i si associa la capacità sinergie interne tra le società del g r u p p o, sia in fase progettazione sia nell'operatività. N a t u r a l m e n t e la crescita mensionale ha comportato un aumento della complessità e delle risorse professionali d e d i c a t e, sempre con un a p p r o c c i o o r i e n t a t o alla m a s s i m a flessibilità, an grazie al gital facilita il coornamento tra gruppi lavoro su più se operative e nei versi Paesi". Resta s e m p r e essenziale per noi", c o n c l u d e Ezio Lattanzio, " u n c o n t r o l l o g e s t i o n e in t e m p o reale si traduce nella possibilità m o n i t o r a g g i o costante d e l l a r e d d i t i v i t à e c o n s e g u e n z a nella capacità i n t e r v e n t o i m m e d i a t o sulla c a t e n a del valore. Tutti i professional sono responsabilizzati in tal senso e convidono questo approccio". Maria Cristina Galgano si c o n c e n t r a invece sulla "sfida s a p e r b i l a n c i a r e f l e s s i b i l i t à c o n c o m p e - tenze. È dunque i m p o r t a n t e avere un 'pool' consulenti a l t a m e n t e q u a l i f i c a t i e specializzati, con capacità p r o f o n d e nelle varie t e m a t i c h e t r a t t a t e : progettazione, innovazione, ricerca e sviluppo, operations, q u a l i t à del servizio. Bisogna saper q u i n d i gestire una struttura in grado cogliere i picchi del mercato e nello stesso t e m p o reagire nei m o m e n t i i n cui la domanda t e n d e a essere più c o n t e n u t a. " NoStopEvolution d i c h i a r a c h e la p r o p r i a s c e l t a strategica consist e nel c a m b i a r e ogni g i o r n o : "Applichiamo al nostro interno quello p r o p o n i a m o a i nostri clienti: alimentare il cambiamento nel quotiano, per i m p a r a r e a navigare a vista e 'creare' le opportunità, senza aspettare succeda qualcosa dall'esterno. Nel n o s t r o q u o t i d i a n o l a v o r i a m o applicando quelle sono le nostre capacit à e le nostre c o m p e t e n z e, vengono allenate e a m p l i a t e d i continuo". "Cerchiamo non f e r m a r c i mai", i n f o r m a Luciano Boccucci, "analizzando continuo le nostre proposte an sulla base delle esperienze e dei risultati c o n d i v i d i a m o con i nostri clienti. V e d o il mondo d e l la c o n s u l e n z a sta velocemente fferenziando le aziende tra quelle h a n n o c a p a c i t à rimodellarsi in funzione degli e n o r m i c a m b i a m e n t i i n a t t o e quin s o n o capac i lavorare in p r o f o n - tà an sulle persone e sulla c u l t u r a management e quelle più ancorate a temati trazionali però s u b i s c o n o una progressiva r i d u z i o n e dei margini e mercato". Pors Consulting rileva "è d i v e n t a t o m o l t o più fficile il recruiting risorse con significativa esperienza lavorativa e spiccato t a l e n t o (perché crisi ha r i d o t t o la m o b i l i t à delle migliori risorse, o forse perché si sono già spostate altrove), per questo a b b i a m o a t t i n t o m a g g i o r m e n t e a risorse internazionali parlano italiano". Kaizen Institute punta "su un percorso la crescita professionale dei c o n s u l e n t i e trainer ventano via via più a u t o n o m i nel seguire t u t t o il processo c o n s u l e n z a s e m p r e con il supporto dell a struttura ' m o n d o ' cui f a c c i a m o parte. È s e m p r e più i m p o r t a n t e ", spiega Fabiano, "sviluppare d u e competenze per o t t e n e r e r i s u l t a t i v a l o r e : una sulle tecnologie business e una sulle 'tecnologie cambiamento'. Da noi non c'è il 'ventore' m a solito chi fa la proposta poi affianca o p e r a t i v a m e n t e i l cliente nelle fasi c a m b i a m e n t o più i m p o r t a n t i, costruendo un r a p p o r t o fiducia e trasparenza" Infine il punto vista una start-up c o m e Demet: "Abbiamo u n a s t r u t t u r a s n e l l a e s e m p r e c o m m i t - ted alle e s i g e n ze d e l c l i e n t e ", a f f e r m a Alessandro Vietri; "questa d i m e n s i o n e agile si basa sulla competenza d e l le persone, s u l l a loro f o r t e responsabilizzazione e sull'utilizzo d e l l ' M b o an per le figure più junior. S i a m o u n a piccola r e a l t à l i b e r a dai normali s c h e m i d e l settore, una b o u t i q u e sta c o n q u i s t a n d o anno d o p o a n n o u n a posizione i m p o r t a n t e nel p a n o r a m a italiano: non d o b b i a m o fendere posizioni pregresse o m a n - tenere s t r u t t u r e rigide e riusciamo per questo a essere flessibili e agili sul m e r c a t o e al tempo stesso sufficientemente g r a n d i e s t r u t t u r a t i per essere crebili e affidabili a n c h e per le aziende m u l t i n a - zionali". Terminiamo c i t a n d o un a g g e t t i v o utilizzato nelle risposte alle n o s t r e d o m a n d e sia d a l l a s t u r t - u p Demet sia d a uno dei big player g l o b a l i c o m e Accenture: "struptive". Entrambi s o s t e n g o n o la necessità una vision, una s t r a t e g i a e siano a p p u n t o " d i s r u p t i v e " un'execution r i s p e t t o a s c h e m i mentali e operativi o b s o l e t i. V e d i a m o c o sa succederà nel futuro p r o s s i mo v e n t u r o, se la valenza concetto " d i s r u p t i o n " da negativa s a p r à del trasformarsi in positiva, nella consulenza business e nel business in cui vive, cioè n e l l ' e c o n o m i a e nella società intese nel senso più ampio del t e r m i n e. Dicembre 2014 Harvard Business Review 100

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity Con il patrocinio di: Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity O.M.Baione, V.Conca, V. Riccardi 5 luglio 2012 Sponsor: Tipologia d indagine Interviste dirette e questionari inviati

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

TECO 13 Il Tavolo per la crescita

TECO 13 Il Tavolo per la crescita Componenti TECO 13 Il Tavolo per la crescita Assiot, Assofluid e Anie Automazione, in rappresentanza di un macro-settore che in Italia vale quasi 40 miliardi di euro, hanno deciso di fare un percorso comune

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

UNA FINESTRA SUL FUTURO. a cura. della

UNA FINESTRA SUL FUTURO. a cura. della GENOVA 2015-2030 UNA FINESTRA SUL FUTURO Ricerca tipo Delphi a cura della Sezione Terziario di Confindustria Genova Coordinamento della ricerca Sergio Di Paolo PERCHÉ IL FUTURO Immaginare il futuro aiuta

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

DISABILITY MANAGEMENT: INTEGRARE LE DIFFERENZE PER FARE LA DIFFERENZA

DISABILITY MANAGEMENT: INTEGRARE LE DIFFERENZE PER FARE LA DIFFERENZA DISABILITY MANAGEMENT: INTEGRARE LE DIFFERENZE PER FARE LA DIFFERENZA Simone Scerri INTRODUZIONE Questa proposta è rivolta alle aziende con un numero pendenti superiore a 15, le quali sono tenute ad assumere

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Come gestire la scontistica per massimizzare la marginalità di Danilo Zatta www.simon-kucher.com 1 Il profitto aziendale è dato da tre leve: prezzo per

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA?

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? La maggior parte dei Retailer effettua notevoli investimenti in attività promozionali. Non è raro che un Retailer decida di rinunciare al 5-10% dei ricavi

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

Indice dell'economia e della società digitali 1 2015 2

Indice dell'economia e della società digitali 1 2015 2 Indice dell'economia e della società digitali 1 2015 2 Profilo per paese L', con un 3 complessivo pari a 0,36, è venticinquesima nella classifica dei Stati membri dell'. Nell'ultimo anno ha fatto progressi

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Positive anche le previsioni degli imprenditori per il futuro. Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

Guida 2014 Attività & Progetti

Guida 2014 Attività & Progetti Guida 2014 Attività & Progetti Sommario pag. Premessa... 4 Obiettivo di questa GUIDA... 4 Lista Progetti... 4 Referenti Progetti... 5 I. Progetto UN FIOCCO IN AZIENDA... 6 Benefici del Programma II. Progetto

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

La bolletta dimagrisce

La bolletta dimagrisce La bolletta dimagrisce Bolletta più leggera e più equa per le Pmi La spesa energetica delle imprese Il costo dell energia è un importante fattore di competitività per le imprese; La spesa per l energia

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY 25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY Milano, ATAHOTELS Via Don Luigi Sturzo, 45 LA GESTIONE DEI PROGETTI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEL FUTURO. I SUOI RIFLESSI NEI

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Una Crescita Possibile

Una Crescita Possibile Accordo 2014/2015 Intesa Sanpaolo e Confindustria Piccola Industria Una Crescita Possibile INTESA SANPAOLO S.p.A. in seguito denominata Intesa Sanpaolo o "Banca" con sede in Torino, Piazza San Carlo 156,

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Università degli studi di Bergamo Anno accademico 2005 2006 IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Docente: Prof. Massimo Merlino Introduzione Il tema della gestione dell innovazione tecnologica è più che mai

Dettagli

Parole Chiave: Sviluppo di un nuovo prodotto, MSNP, design di prodotto, Stage-Gate

Parole Chiave: Sviluppo di un nuovo prodotto, MSNP, design di prodotto, Stage-Gate 6.1 Metodi per lo sviluppo di nuovi prodotti (MSNP) Parole Chiave: Sviluppo di un nuovo prodotto, MSNP, design di prodotto, Stage-Gate Questo capitolo presenta alcune metodologie per gestire al meglio

Dettagli

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo SOMMARIO Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Dettagli

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 PMI. Tutte le informazioni per la quotazione in borsa online Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che ABI, AIFI, ASSIREVI, ASSOGESTIONI, ASSOSIM,

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

Project Management Office per centrare tempi e costi

Project Management Office per centrare tempi e costi Project Management Office per centrare tempi e costi Il Project Management Office (PMO) rappresenta l insieme di attività e strumenti per mantenere efficacemente gli obiettivi di tempi, costi e qualità

Dettagli

Stima delle presenze irregolari. Vari anni

Stima delle presenze irregolari. Vari anni Stima delle presenze irregolari. Vari anni Diciottesimo Rapporto sulle migrazioni (FrancoAngeli). Fondazione Ismu. Dicembre 2012 Capitolo 1.1: Gli aspetti statistici Tab. 1 - La presenza straniera in Italia.

Dettagli

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012.

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. 3 Michael Page Salary Survey 2012 - Banking 4 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. Michael Page, quale leader nella ricerca e selezione

Dettagli

una forza creativa si fonda anche sulla capacit di condividere valori e traguardi.

una forza creativa si fonda anche sulla capacit di condividere valori e traguardi. la forza di un idea una forza creativa si fonda anche sulla capacit di condividere valori e traguardi. una forza creativa Comer Group, da gruppo di aziende operanti nel settore della trasmissione di potenza,

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

IL SALTO DI QUALITà DEI NUMERI UNO

IL SALTO DI QUALITà DEI NUMERI UNO MARINA CAPIZZI ULDERICO CAPUCCI IL SALTO DI QUALITà DEI NUMERI UNO Leadership degli scopi, valore e modelli di management in un indagine sul ruolo dei capi d azienda italiani all epoca della crisi Marina

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

VALORE DELLE MERCI SEQUESTRATE

VALORE DELLE MERCI SEQUESTRATE La contraffazione in cifre: NUOVA METODOLOGIA PER LA STIMA DEL VALORE DELLE MERCI SEQUESTRATE Roma, Giugno 2013 Giugno 2013-1 Il valore economico dei sequestri In questo Focus si approfondiscono alcune

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014).

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014). COMUNICATO STAMPA ADRIATIC SEA FORUM: al via oggi a Dubrovnik la seconda edizione di Adriatic Sea Forum cruise, ferry, sail & yacht, evento internazionale itinerante dedicato ai settori del turismo via

Dettagli

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO Tutte le aziende ed attività economiche hanno bisogno di nuovi clienti, sia per sviluppare il proprio business sia per integrare tutti quei clienti, che

Dettagli

Il ciclo di vita del software

Il ciclo di vita del software Il ciclo di vita del software Il ciclo di vita del software Definisce un modello per il software, dalla sua concezione iniziale fino al suo sviluppo completo, al suo rilascio, alla sua successiva evoluzione,

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko Modelli di consumo e di risparmio del futuro Nicola Ronchetti GfK Eurisko Le fonti di ricerca Multifinanziaria Retail Market: universo di riferimento famiglie italiane con capofamiglia di età compresa

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

1. Proteggere il lavoro ed esprimere il potenziale delle aziende clienti

1. Proteggere il lavoro ed esprimere il potenziale delle aziende clienti Ufficio Stampa Jacobacci & Partners DATASTAMPA Simonetta Carbone Via Tiepolo, 10-10126 Torino, Italy Tel.: (+39) 011.19706371 Fax: (+39) 011.19706372 e-mail: piemonte@datastampa.it torino milano roma madrid

Dettagli