Camera di Commercio Italo-Araba

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Camera di Commercio Italo-Araba"

Transcript

1

2 Camera di Commercio Italo-Araba Creata nel 1972 per iniziativa congiunta dell Unione Generale delle Camere di commercio e industria dei paesi arabi e del mondo economico italiano, la Camera di Commercio Italo-Araba è una associazione senza scopo di lucro che si fonda sulla completa parità tra le due parti e ha la finalità principale di promuovere la cooperazione economica e le relazioni commerciali con i paesi arabi. La Camera è l unico organismo italiano ufficialmente riconosciuto e partecipato dalla Lega degli Stati Arabi e da tutti i paesi ad essa aderenti: ALGERIA, ARABIA SAUDITA, BAHREIN, COMORE, EGITTO, EMIRATI ARABI UNITI, GIBUTI, GIORDANIA, IRAQ, KUWAIT, LIBANO, LIBIA, MAROCCO, MAURITANIA, OMAN, PALESTINA, QATAR, SIRIA, SOMALIA, SUDAN, TUNISIA, YEMEN. Il Consiglio dei ministri economici degli stati arabi ha conferito alla Camera una delega esclusiva per la vidimazione dei documenti di accompagnamento delle esportazioni italiane in tutti i paesi ove essa è richiesta. L Unione generale e le Federazioni delle Camere di commercio dei paesi arabi partecipano al Consiglio di Amministrazione e intrattengono rapporti di collaborazione istituzionale con la Camera. In Italia, la Camera collabora con i Ministeri degli Affari Esteri e dello Sviluppo Economico, con ICE, Simest, Invitalia, Confindustria (e le altre associazioni di categoria) e con il sistema delle Camere di commercio. Alla Camera sono associate grandi imprese, del settore pubblico e privato, medie e piccole aziende, banche, Camere di commercio, enti e associazioni. Il sito web offre informazioni e banche dati, soprattutto orientate a favorire i contatti e lo sviluppo dell interscambio e della cooperazione economica tra l Italia e i Paesi arabi. Le attività della Camera e i servizi ai soci si fondano su un ampio quadro informativo gestito dal centro di documentazione e sulle relazioni con il mondo economico dei paesi arabi, curate attraverso le loro Camere di commercio ed istituzioni, oltre che mediante referenti diretti. CENTRO DI DOCUMENTAZIONE Per ogni paese arabo vengono costantemente aggiornate ed elaborate informazioni relative a: Ordinamento dello Stato, quadro politico e sociale Politica economica, bilancio dello Stato, bilancia dei pagamenti, privatizzazioni Struttura produttiva: risorse minerarie, agricoltura, industria manifatturiera e suoi principali comparti, costruzioni, elettricità, acqua, commercio, turismo, telecomunicazioni e trasporti, settore finanziario Commercio con l estero (composizione, destinazione e provenienza delle merci) Interscambio con l Italia Rischio paese, assicurazione del credito, finanziamenti Disciplina del commercio estero e interno (rapporti di agenzia e distribuzione, sponsorship, normative tecniche, dazi, dogane, imposte, proprietà intellettuale, marchi, brevetti) Normativa sugli investimenti, normativa societaria, normativa tributaria, normativa del lavoro. RELAZIONI NEI PAESI ARABI La presenza della Camera nei paesi arabi si basa sulla rete di rapporti istituzionali con l Unioncamere araba e con le Camere di commercio e industria di ciascuno di essi, cui si affianca l attività dei 22 consiglieri di amministrazione di parte araba e dei consulenti in loco, che collaborano alle diverse attività di promozione dell esportazione di prodotti, lavori e servizi e alla creazione di società miste. ACCORDI DI COLLABORAZIONE Oltre a quelli con le Camere di commercio arabe, al Forum d affari italo-algerino (gestito dalla Camera per incarico del Governo italiano) e ai joint business council costituiti, si segnalano gli accordi con SIMEST e INVITALIA. L accordo con Simest si propone di diffondere presso la realtà imprenditoriale italiana e dei paesi arabi sia le opportunità derivanti dall attività di Simest che i servizi di assistenza e orientamento sui mercati arabi offerti dalla Camera, fondandosi su un metodo di lavoro condiviso per l individuazione di iniziative progettuali di aziende italiane che possono avvalersi della comune assistenza e dei finanziamenti erogati da Simest. L accordo con Invitalia prevede una cooperazione per la promozione dello sviluppo industriale, in particolare delle regioni del Mezzogiorno, attivando finanziamenti dai paesi arabi.

3 SERVIZI AI SOCI Orientamento ai mercati arabi Analisi dei mercati e valutazione delle opportunità di export dei diversi prodotti/servizi Approccio al singolo mercato Assistenza alla strategia di internazionalizzazione dell azienda Informazione su finanziamenti e agevolazioni, italiane e locali, relative all export, alla promozione commerciale e agli investimenti diretti Incontri tematici e aggiornamenti su evoluzione dei mercati, congiuntura, previsioni economiche, piani di sviluppo, opportunità, criticità, normative, usi del commercio. Promozione commerciale Missioni nei paesi arabi Organizzate con il concorso delle Camere di commercio arabe e con consulenti del paese, esse prevedono contatti con le Amministrazioni e con gli imprenditori locali, realizzati mediante incontri B to B e visite aziendali, definiti preventivamente in base alle richieste delle aziende italiane partecipanti. Le missioni sono normalmente multisettoriali. Missioni di settore o area sono organizzate su richiesta di associazioni imprenditoriali, Camere di commercio, consorzi, distretti industriali o nell ambito di programmi regionali di internazionalizzazione. La Camera può organizzare incontri programmati con operatori esteri preventivamente selezionati anche per singole imprese. Delegazioni di operatori economici arabi Sono organizzate dalla Camera su richiesta delle Camere di commercio arabe o di organizzazioni italiane, in questo secondo caso, con accurata selezione degli operatori arabi. Per le delegazioni sono normalmente previsti incontri diretti tra operatori, visite alle aziende italiane e a fiere specializzate. Fiere Organizzazione della partecipazione alle fiere arabe, con agevolazioni sui costi e programmazione di workshop e di eventi collaterali. Organizzazione della partecipazione di imprenditori arabi alle fiere italiane con modalità analoghe. Assistenza operativa Segnalazione di esportatori italiani mediante il Portale delle aziende italiane che esportano nei paesi arabi ( nominativi) pubblicato nel sito web della Camera e diffuso attraverso i siti delle CCI arabe. Il Portale, consultabile in quattro lingue, permette un agevole ricerca dei prodotti e dei produttori italiani, di cui può ospitare pubblicità e cataloghi. corrispondendo alle molteplici richieste che le pervengono da società arabe, la Camera fornisce elenchi di produttori italiani. Segnalazione di importatori arabi e creazione di contatti Mediante la propria banca dati (oltre aziende classificate per settore di attività) e i repertori delle CCI arabe, la Camera fornisce elenchi ragionati di importatori e provvede a stabilire contatti tra le due parti. Segnalazione di richieste merci Richieste commerciali dei paesi arabi sono inviate settimanalmente ai soci. Servizi commerciali Ricerche di mercato, campagne promozionali, organizzazione di convegni e fiere sono effettuate al costo in relazione alle disponibilità operative. Pubblicazioni periodiche Paesi arabi, notizie economiche e commerciali mensile di aggiornamento sull evoluzione dell economia, della legislazione, dei programmi di investimento e dei progetti. Mercati arabi settimanale con annunci di aste, appalti e richieste di merci e collaborazioni. Al Dalil bimestrale in lingua araba. Altre pubblicazioni Profili paese monografie di ciascun paese arabo ( pagg.), con organica trattazione degli aspetti rilevanti per gli esportatori e gli investitori italiani. Guida agli investimenti esteri Guida all esportazione Banca e finanza islamica Annuario Vidimazione documenti I Soci beneficiano di una tariffa preferenziale per la vidimazione dei documenti di accompagnamento delle esportazioni nei paesi arabi. Tale attività viene svolta in Italia, per delega della Lega degli Stati Arabi, unicamente dalla Camera di commercio Italo- Araba che vi provvede con due sportelli aperti dal lunedì al venerdì: Roma, via Monti Parioli 48, ore Milano, via F. De Lemene 24, ore 9-13 e

4 Il mercato dei Paesi arabi I Paesi arabi sono il primo partner extracomunitario dell Italia. Negli ultimi dieci anni il commercio e, in particolare, le esportazioni italiane segnano un aumento forte e progressivo, molto superiore a quello ottenuto nelle altre aree del mondo. L indice di specializzazione dell Italia verso i Paesi arabi è in assoluto il più elevato; a titolo d esempio, esso è quadruplo di quello della Germania, primo esportatore mondiale. Le ragioni dello sviluppo dell interscambio sono molteplici, ma certamente interdipendenza, caratteristiche del mercato e prossimità geografica sono alla base del successo raggiunto da molte PMI italiane. L analisi comparata delle importazioni per prodotto dei diversi paesi arabi e delle prestazioni della concorrenza estera dimostra tuttavia l esistenza di ampi spazi scoperti e, dunque, di crescita, ottenibile attraverso un azione di marketing meno casuale, fondata su una migliore conoscenza della domanda, delle regole interne e degli operatori locali. A questo scopo la Camera ha messo a punto Un nuovo strumento per i soci Esso affianca a una banca dati sulle importazioni dei paesi arabi un programma di gestione utile a individuare le opportunità di sviluppo dell export di ciascun prodotto in ciascun paese arabo e, quindi, utile ad orientare correttamente le scelte di marketing dell impresa. La banca dati, ripartita in 99 capitoli e in sottocapitoli, considera per ciascuno di essi e per un periodo di 5 anni, le importazioni in valore effettuate da ogni paese arabo indicando le quote dei primi 15 fornitori internazionali. Il programma di gestione, attraverso un complesso di elaborazioni (serie storiche, medie mobili, serie relative ad aggregazioni geografiche, confronti e scostamenti di flussi e provenienze delle importazioni, forme, tendenza e dinamica del mercato, tipologia dei fornitori, specializzazione e concorrenzialità), definisce alcuni indicatori sintetici in base ai quali orientare più correttamente le scelte da parte dell imprenditore. Evoluzione del mercato La creazione di nuovi flussi, ma anche il mantenimento e rafforzamento degli attuali, richiede un attento e reale adeguamento all evoluzione dei singoli mercati arabi, dove molte opportunità derivano dalla progressiva sostituzione delle importazioni con produzioni locali. Partecipare a questo processo mediante investimenti diretti rappresenta la prospettiva più interessante, non solo in termini di acquisizione di maggiori quote di mercato, ma anche di parallelo sviluppo delle esportazioni dall Italia (marchi, brevetti, design, tecnologia e suo rinnovo, management, servizi, semilavorati, etc.). Non cogliere questa opportunità, che i paesi concorrenti perseguono attivamente, comporterebbe in una prospettiva non lontana una nostra inevitabile marginalizzazione. E peraltro evidente come la piccola impresa incontri al riguardo una difficoltà rilevante, in particolare per quanto attiene a finanziamento e garanzie correlate. Per superare il problema la Camera ha predisposto uno schema di Incrocio di partecipazioni Il modello, schematicamente illustrato nell immagine è stato presentato con successo in alcuni paesi arabi. E stato inserito nel verbale dell ultima Commissione mista Italo-Saudita. Con Simest è in corso la promozione di un fondo di investimento arabo ad hoc. nuovi strumenti nuove opportunità

5 Camera di Commercio Italo-Araba Estratto dallo Statuto ART. 1 (costituzione) E costituita una associazione senza fini di lucro, retta dal presente Statuto e dalle norme vigenti in Italia. ART. 3 (finalità) La CAMERA DI COMMERCIO ITALO ARABA ha per fine di consolidare ed accrescere la conoscenza e l amicizia e di favorire e sviluppare le relazioni economiche tra l Italia e i Paesi Arabi. Per conseguire tale obiettivo la Camera può: a) Intraprendere, organizzare, patrocinare e favorire ogni attività di carattere culturale, sociale e scientifico, volta ad approfondire la conoscenza reciproca e a stabilire legami di amicizia tra l Italia e i Paesi Arabi. b) Organizzare riunioni, conferenze e altre manifestazioni; promuovere studi e ricerche di mercato; stimolare la partecipazione degli operatori economici a fiere ed esposizioni; organizzare missioni di operatori da e per i Paesi Arabi; e sviluppare ogni altra azione tesa a incrementare le relazioni economiche italo arabe, a diffondere la conoscenza reciproca delle caratteristiche dei settori industriale, agricolo, commerciale e turistico, a favorire il trasferimento di tecnologie e lo scambio di beni e servizi, a promuovere la costituzione di società miste. c) Sottoporre alle autorità competenti e, in particolare, alle Autorità diplomatiche e consolari dei paesi interessati iniziative che possano favorire lo sviluppo delle relazioni economiche tra l Italia e ciascun Paese Arabo. d) Estendere ogni possibile assistenza per la definizione di controversie tra soggetti italiani ed arabi, in particolare nell ambito del Sistema di Conciliazione, Arbitrato e Perizia delle Camere di Commercio Euro Arabe. e) Partecipare all attività comune delle Camere di Commercio Euro Arabe, predisponendo, in particolare, il servizio di verifica sui documenti relativi all interscambio italo-arabo in base alla delega espressa dalle Autorità Arabe competenti. f) Creare un centro di documentazione che possa rilevare e diffondere le leggi e i regolamenti in vigore in Italia e nei Paesi Arabi e tutti i dati e le notizie, in particolare di carattere economico, finanziario e commerciale, che abbiano riferimento con lo scopo della Camera. g) Promuovere iniziative editoriali per la pubblicazione di periodici, monografie, annuari della Camera o relativi alle relazioni italo arabe. h) Compiere ogni altra attività che gli Organi sociali considerino utile ed opportuna ovvero strumentale al perseguimento delle finalità e allo sviluppo dell Associazione. ART. 6 (soci ordinari) Può essere socio della Camera ogni società, istituzione e persona fisica o giuridica che abbia sede o residenza in Italia o in un Paese Arabo. La qualità di socio si acquisisce con l accettazione della domanda di ammissione da parte del Consiglio, che decide insindacabilmente e senza obbligo di motivazione. Il Presidente ed il Segretario Generale, congiuntamente ed in via provvisoria, possono ammettere a partecipare alla Camera e così a fruire delle attività e dei servizi di questa, nonché ad esercitare tutti i diritti degli associati, chi ne abbia fatto richiesta ed abbia nazionalità italiana o araba. Tale ammissione è soggetta a ratifica del Consiglio da deliberare nella prima riunione successiva. ART. 10 (organi sociali) Sono organi dell Associazione: l Assemblea dei Soci, il Consiglio di Amministrazione, l Ufficio di Presidenza, il Presidente, il Segretario Generale, il Comitato di Controllo amministrativo. ART. 19 (formazione del consiglio di amministrazione) La Camera di Commercio è amministrata da un Consiglio di Amministrazione paritetico che è composto da componenti metà di nazionalità italiana e metà di nazionalità araba, in numero compreso fra trenta e cinquanta, determinato dall Assemblea su proposta del Consiglio uscente. Il Consiglio dura in carica quattro anni. I componenti del Consiglio possono essere rieletti. Essi decadono automaticamente dalla carica ove non partecipino, direttamente o per delega, a tre riunioni consecutive del Consiglio. I componenti del Consiglio sono persone fisiche anche non socie, proposte dagli associati ed elette dall Assemblea per l intera durata del Consiglio. Per associarsi alla Camera Il modulo di domanda è ottenibile attraverso il sito web o richiedendolo alla Camera Camera di Commercio Italo-Araba Via dei Monti Parioli Roma Tel Fax Sito web:

6

7 Promozione di prodotti, servizi, tecnologie Individuazione/selezione dei mercati Analisi e ricerche di mercato, fattibilità tecnico-economica Strutturazione del servizio export Funzione commerciale estera (outsourcing) Individuazione clienti e partner, selezione agenti e sponsor Accordi commerciali, reti di vendita, franchising Società di servizi della Camera di Commercio Italo-Araba North Africa and Middle East consulting s.r.l. è stata costituita dalla Camera di Commercio Italo-Araba per affiancare alle proprie attività d istituto una capacità operativa, specializzata e individualizzata per la singola impresa che intende esportare e investire nei Paesi Arabi. Alla funzionalità ed efficacia di NAME consulting, che si avvale di un ampia rete commerciale e di consulenti specializzati, concorre l estesa rete di relazioni della Camera di Commercio Italo- Araba, unitamente a specifici accordi di collaborazione con SIMEST, INVITALIA, banche ed organizzazioni arabe e italiane. La struttura di NAME, articolata nelle Regioni italiane e nei principali mercati arabi, corrisponde a una pluralità di esigenze della piccola, media e grande impresa: Investimenti diretti esteri, joint venture Contratti, schemi BOT, BOO, BOOT Valutazione e copertura del rischio Strutturazione e ottimizzazione della finanza di progetto Cessione di aziende, o di quote di aziende, italiane a investitori arabi Consulenza amministrativa e legale nei paesi arabi Dalla selezione dei mercati più ricettivi alla definizione di una strategia di marketing che ottimizzi il rapporto costi/benefici, dalla programmazione alla realizzazione dell azione imprenditoriale, dal reperimento di clienti e partner alla creazione di accordi, reti di vendita, joint-venture, dalla consulenza e assistenza legale, amministrativa e contrattuale all accesso alle facilitazioni e al montaggio finanziario, NAME consulting, attraverso la propria rete commerciale e i propri esperti e consulenti nei paesi arabi e in Italia, mette a disposizione delle imprese un servizio personalizzato per le diverse esigenze.

8 SERVIZI ALLE IMPRESE Orientamento all export Valutazione del potenziale di esportazione dei prodotti / servizi dell impresa e definizione di un primo orientamento dell attività di export in relazione a obiettivi e potenzialità aziendali. Individuazione dei mercati di esportazione più ricettivi in base a un analisi comparata delle importazioni del/i prodotto/i da parte di ciascun paese arabo, alla specializzazione dell Italia, alla tipologia della concorrenza e alla forma del mercato. Analisi di mercato e di settore più specifiche e approfondite per il lancio di prodotti su larga scala e per progetti che prevedano investimenti consistenti. Commercio Identificazione e segnalazione di opportunità di affari di interesse delle aziende da parte della rete commerciale di NAME consulting nei paesi arabi attraverso il collegamento con i buyer e tramite il servizio aste, appalti e richieste merci. Promozione di prodotti/servizi, tecnologie dell azienda, mediante eventi, campagne pubblicitarie, presentazione a organizzazioni e gruppi di clienti potenziali, presenza sui media, partecipazione a fiere specializzate. Ricerca di agenti e partner locali selezionati in base ad affidabilità, capacità, specializzazione settoriale. Creazione di reti vendita sia dirette che attraverso mandati di agenzia, accordi con operatori e reti esistenti, contratti di franchising. Reperimento di clienti pubblici e privati attraverso l attivazione della rete commerciale di NAME consulting e mediante azioni promozionali specifiche. Reperimento di fornitori dei paesi arabi di materie prime, semilavorati, prodotti di interesse dell azienda italiana. Servizio integrale per le PMI Assistenza completa alla piccola impresa con outsourcing di tutte o parte delle funzioni di Ufficio estero (prospezione, promozione commerciale, negoziazione, ordini, contratti, facilitazioni, finanziamenti, assicurazione, certificazioni, pratiche doganali, trasporti, etc.) o affiancamento temporaneo e formazione di quadri. Lavori Individuazione di richieste e di opportunità attraverso la rete commerciale, i partner di NAME consulting, il monitoraggio dei programmi pubblici e degli avvisi di prequalificazione e di gara. Assistenza nella partecipazione ad appalti con supporti informativi, tecnici, normativi, procedurali. Reperimento di partner per la partecipazione a tender aperti alla concorrenza internazionale. Definizione di accordi con imprese locali per appalti ad esse riservati e per contratti di subappalto. Investimenti diretti e joint venture Analisi comparata per la scelta del mercato di destinazione ricerche di mercato e di settore, costo dei fattori di produzione, business plan, fattibilità tecnico-economica. Segnalazione di richieste e opportunità rilevate dalle reti commerciali della Camera e di Name nei 22 paesi arabi. Ricerca e selezione di partner locali e di investitori interessati ad acquisire quote di partecipazione nell impresa italiana. Ricerca di investitori di paesi arabi per investimenti diretti, acquisizione di aziende, partnership. Negoziazione e contrattualistica Assistenza alla trattativa commerciale con apporto dei necessari supporti informativi e di esperti qualificati. Predisposizione di contratti per fornitura di beni e servizi, mandati di agenzia, cessione di know-how, marchi e licenze, accordi di franchising, formazione di società miste, crossinvestment, schemi BOO, BOT, BOOT, etc., con professionisti di elevata qualificazione e specifica conoscenza ed esperienza sia tematica che della normativa locale.

9 NAME consulting Risk assessment Analisi del rischio paese e del rischio connesso allo specifico progetto. Informazioni commerciali relative all affidabilità di partner, clienti, agenti, sponsor. Agevolazioni, finanziamenti, assicurazioni Individuazione e accesso alle agevolazioni disponibili in Italia (partecipazione al capitale in imprese italiane all estero, fondi di venture capital, finanziamento di studi di fattibilità, programmi di penetrazione commerciale, partecipazione a gare internazionali), nei singoli paesi arabi e presso organizzazioni arabe ed internazionali. Montaggio finanziario strutturazione e ottimizzazione della finanza di progetto, del finanziamento di investimenti diretti esteri, del credito all export. Assicurazioni consulenza e assistenza per l individuazione e l ottenimento della copertura assicurativa più vantaggiosa delle diverse attività internazionali. ALTRE ATTIVITA NAME consulting svolge inoltre una serie di attività e servizi destinati ad enti, organizzazioni, agenzie pubbliche italiane e dei paesi arabi. Camera di Commercio Italo-Araba Via dei Monti Parioli, Roma Tel.: Fax: Sito web: NAME consulting Via dei Monti Parioli, Roma Tel.: Sito web:

10

SERVIZI ALL INTERNAZIONALIZZAZIONE

SERVIZI ALL INTERNAZIONALIZZAZIONE SERVIZI ALL INTERNAZIONALIZZAZIONE Per rispondere in modo mirato ed efficace alle esigenze ed agli interrogativi delle imprese interessate ad intraprendere iniziative di varia natura sui mercati esteri,

Dettagli

COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE

COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE Ce COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE 06 Ce commercio estero e internazionalizzazione 1 01 Commercio estero e internazionalizzazione L Ufficio commercio estero e internazionalizzazione svolge attività

Dettagli

Ministero del Commercio Internazionale

Ministero del Commercio Internazionale Ministero del Commercio Internazionale La missione SPRINT Puglia è lo sportello operativo a livello regionale, per promuovere e favorire l accesso delle PMI e degli operatori economici pugliesi ad iniziative,

Dettagli

...il tuo partner negli UAE

...il tuo partner negli UAE ...il tuo partner negli UAE THOMAS CONSULTING è una società con sede a Dubai (UAE) che promuove, agevola e sviluppa gli scambi commerciali delle aziende italiane con i paesi del Golfo e i paesi del nord-est

Dettagli

STRATEGIE DI APPROCCIO AL MERCATO CINESE CON:

STRATEGIE DI APPROCCIO AL MERCATO CINESE CON: CHI SIAMO Nessun altro Paese al mondo rappresenta oggi una combinazione di fattori produttivi altrettanto favorevoli e prospettive commerciali cosi importanti come la Cina. Nell area della globalizzazione,

Dettagli

Contesto generale. Economia

Contesto generale. Economia BOZZA v.20120401 Contesto generale Unione del Grande Maghreb, cioè Libia, Tunisia, Algeria, Marocco e Mauritania. Le lingue ufficiali dell'unione sono il francese e l'arabo La comunanza di lingua (francese)

Dettagli

Programma 2013 della Rete Estera Camerale per la promozione all estero. Fondo InterCamerale d Intervento di Unioncamere

Programma 2013 della Rete Estera Camerale per la promozione all estero. Fondo InterCamerale d Intervento di Unioncamere Programma 2013 della Rete Estera Camerale per la promozione all estero Fondo InterCamerale d Intervento di Unioncamere Linea progettuale: World Pass collaborazione con la rete degli sportelli di informazione

Dettagli

IL CONTRATTO DI RETE E ALTRE FATTISPECIE CONTRATTUALI NEL PROCESSO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELL IMPRESA

IL CONTRATTO DI RETE E ALTRE FATTISPECIE CONTRATTUALI NEL PROCESSO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELL IMPRESA IL CONTRATTO DI RETE E ALTRE FATTISPECIE CONTRATTUALI NEL PROCESSO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELL IMPRESA AVV. ALESSANDRO ALBICINI Avv. Alessandro Albicini Studio Legale Albicini Via Marconi,, 3 40122

Dettagli

Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura delle Marche STATUTO. (Anno 2011)

Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura delle Marche STATUTO. (Anno 2011) Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura delle Marche STATUTO (Anno 2011) INDICE: Art. 1 Costituzione, natura e sede Art. 2 Competenze e funzioni Art. 3 Rapporti

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Regolamento del Centro di Servizi Sistema di Supporto alla Ricerca, Innovazione e Trasferimento Tecnologico Articolo 1. Costituzione e scopi 1. Il Centro di Servizi Sistema di Supporto alla Ricerca, Innovazione

Dettagli

SERVIZI FINANZIARI 1. Orientamento ai finanziamenti per l internazionalizzazione 2. Consulenza finanziaria Simest 3. Consulenza Assicurativa SACE

SERVIZI FINANZIARI 1. Orientamento ai finanziamenti per l internazionalizzazione 2. Consulenza finanziaria Simest 3. Consulenza Assicurativa SACE CARTA SERVIZI 1 INDICE SERVIZI COMMERCIALI 1. Dati sui mercati esteri 2. Ricerca operatori e partner produttivi e assistenza per l organizzazione di incontri commerciali 3. Supporto operativo 4. Informazioni

Dettagli

CHI SIAMO. Viale Assunta 37 20063 Cernusco s/n Milano 02-92107970 info@cimscarl.it

CHI SIAMO. Viale Assunta 37 20063 Cernusco s/n Milano 02-92107970 info@cimscarl.it CHI SIAMO C.I.M. non è un comune consorzio ma una società consortile creata dopo approfonditi studi ed esperienze maturate da un gruppo di specialisti in grado di operare in molte aree geografiche del

Dettagli

Promos. Servizi e strumenti per l internazionalizzazione delle imprese. 19 Giugno 2013. Internazionalizzazione e marketing territoriale

Promos. Servizi e strumenti per l internazionalizzazione delle imprese. 19 Giugno 2013. Internazionalizzazione e marketing territoriale Internazionalizzazione e marketing territoriale Promos CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA MILANO Dal 1786 l istituzione al servizio del sistema produttivo di Milano. Servizi e strumenti

Dettagli

STATUTO DELLA CAMERA DI COMMERCIO ITALO-LIBICA

STATUTO DELLA CAMERA DI COMMERCIO ITALO-LIBICA Art. 1 STATUTO DELLA CAMERA DI COMMERCIO ITALO-LIBICA COSTITUZIONE TITOLO I Costituzione sede-finalità-durata È costituita una Camera di Commercio mista denominata Camera di Commercio italo-libica, avente

Dettagli

P R O M O S BANDO PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE MILANESI. 5 Maggio 2015. Internazionalizzazione e marketing territoriale

P R O M O S BANDO PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE MILANESI. 5 Maggio 2015. Internazionalizzazione e marketing territoriale Internazionalizzazione e marketing territoriale CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA MILANO P R O M O S DELLE IMPRESE MILANESI Dal 1786 l istituzione al servizio del sistema produttivo

Dettagli

ITALAFRICA TRAIT D UNION TRA MERCATI: l economia africana presenta all Italia nuove potenzialità

ITALAFRICA TRAIT D UNION TRA MERCATI: l economia africana presenta all Italia nuove potenzialità ITALAFRICA TRAIT D UNION TRA MERCATI: l economia africana presenta all Italia nuove potenzialità Spett.le Azienda, Il seguente questionario ha lo scopo di ottenere informazioni utili per capire quali siano

Dettagli

Reti d impresa: opportunità e prime esperienze nel settore turistico

Reti d impresa: opportunità e prime esperienze nel settore turistico Reti d impresa: opportunità e prime esperienze nel settore turistico Udine, 10 ottobre 2013 Sommario Introduzione alle Reti di Impresa Prime esperienze nel settore turistico-alberghiero L approccio alle

Dettagli

UN SERVIZIO A MISURA D IMPRESA

UN SERVIZIO A MISURA D IMPRESA UN SERVIZIO A MISURA D IMPRESA Nasce Trentino International, lo Sportello integrato per l internazionalizzazione. Uno strumento pensato per le aziende trentine che vogliono aprirsi ai mercati esteri con

Dettagli

Questionario sui fabbisogni. di servizi per l internazionalizzazione delle aziende

Questionario sui fabbisogni. di servizi per l internazionalizzazione delle aziende Via Valentini, 14-59100 Prato tel. 0574 4551 - fax 0574 604595 www.ui.prato.it e-mail: uip@ui.prato.it Questionario sui fabbisogni di servizi per l internazionalizzazione delle aziende L IMPRESA E I MERCATI

Dettagli

Libia : opportunità settore industriale per le Imprese Italiane. Consulenza strategica all impresa

Libia : opportunità settore industriale per le Imprese Italiane. Consulenza strategica all impresa Libia : opportunità settore industriale per le Imprese Italiane PREMESSA L economia italiana attraversa una fase di acuta recessione. Conseguentemente, le attività industriali produttive, eccetto quelle

Dettagli

Un valido sostegno alle imprese toscane

Un valido sostegno alle imprese toscane Un valido sostegno alle imprese toscane Toscana Promozione ha come obiettivo quello di favorire la crescita sostenibile dell economia regionale attraverso il miglioramento della competitività del sistema

Dettagli

P R O M O S. Ruolo, servizi ed attività di supporto all operatività internazionale delle imprese. Maria Pulsana Bisceglia

P R O M O S. Ruolo, servizi ed attività di supporto all operatività internazionale delle imprese. Maria Pulsana Bisceglia Internazionalizzazione e marketing territoriale P R O M O S CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA MILANO Dal 1786 l istituzione al servizio del sistema produttivo di Milano. Ruolo, servizi

Dettagli

Associazione Industriale Bresciana. Presentazione Area Internazionalizzazione

Associazione Industriale Bresciana. Presentazione Area Internazionalizzazione Associazione Industriale Bresciana Presentazione Area Internazionalizzazione 1 Chi è AIB Organi imprenditoriali PRESIDENTE GGI Federico Ghidini PRESIDENTE Marco Bonometti PRESIDENTE P.I. Giancarlo Turati

Dettagli

www.centroestero.org

www.centroestero.org COMPETERE NEL MONDO Le attività del sistema Piemonte all estero Camere di commercio Province Comuni Regione Piemonte Centro Estero Associazioni di categoria Banche PROGETTI D AREA, D SERVIZI, INIZIATIVE

Dettagli

STATUTO Art. 1 - Costituzione e denominazione. Art. 2 - Sede legale. Art. 3 - Oggetto. Art. 4 - Entrate. Art. 5 - Patrimonio.

STATUTO Art. 1 - Costituzione e denominazione. Art. 2 - Sede legale. Art. 3 - Oggetto. Art. 4 - Entrate. Art. 5 - Patrimonio. STATUTO Art. 1 - Costituzione e denominazione. A norma degli articoli 4 e ss. del Codice Civile è costituita la Fondazione denominata Fondazione Studi Oreste Bertucci Art. 2 - Sede legale. La Fondazione

Dettagli

IBS ITALIA i n t e r n a t i o n a l b u s i n e s s s t r a t e g y

IBS ITALIA i n t e r n a t i o n a l b u s i n e s s s t r a t e g y i n t e r n a t i o n a l b u s i n e s s s t r a t e g y 1 La Società E una società di consulenza strategica, partner dello Studio Gambino specializzata nell offerta di servizi all Internazionalizzazione

Dettagli

Un patto per promuovere l export Accordo Sistema Moda Italia Intesa Sanpaolo

Un patto per promuovere l export Accordo Sistema Moda Italia Intesa Sanpaolo Un patto per promuovere l export Accordo Sistema Moda Italia Intesa Sanpaolo Maggio 2012 I punti chiave dell Accordo Creare valore e competitività per le imprese del settore tessile e moda attraverso un

Dettagli

categoria) e successive modificazioni e del Reg. (CE) n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 (Regolamento de minimis ).

categoria) e successive modificazioni e del Reg. (CE) n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 (Regolamento de minimis ). Sostegno dei processi di internazionalizzazione delle Piccole e medie imprese del Lazio in forma aggregata Bando: L.R. n. 5 del 2008 Disciplina degli interventi regionali a sostegno Dell internazionalizzazione

Dettagli

Le Camere di Commercio Italiane all Estero (CCIE) e Assocamerestero (1a parte) Assocamerestero

Le Camere di Commercio Italiane all Estero (CCIE) e Assocamerestero (1a parte) Assocamerestero Le Camere di Commercio Italiane (CCIE) e Assocamerestero (1a parte) Sergio Sgambato Responsabile Area Comunicazione e prodotti informativi Assocamerestero Firenze, venerdì 11 novembre 2005 Le Camere di

Dettagli

COOPERAZIONE FINANZIARIA NEL MEDITERRANEO E NEI BALCANI

COOPERAZIONE FINANZIARIA NEL MEDITERRANEO E NEI BALCANI COOPERAZIONE FINANZIARIA NEL MEDITERRANEO E NEI BALCANI Linee di credito agevolato a sostegno delle PMI della Serbia, dell Albania, della Tunisia e della Siria (Sintesi) stefano.formenti@esteri.it 1 COOPERAZIONE

Dettagli

Forum Nord Africa. Approcci e metodi per intrattenere rapporti d affari in maniera strutturata. Stella Occhialini Baveno.

Forum Nord Africa. Approcci e metodi per intrattenere rapporti d affari in maniera strutturata. Stella Occhialini Baveno. Forum Nord Africa Approcci e metodi per intrattenere rapporti d affari in maniera strutturata Stella Occhialini Baveno 11 Novembre 2013 Roncucci&Partners è una business consulting che si occupa da oltre

Dettagli

IBS ITALIA www.bonucchi.com www.ibsitalia.biz www.icpartners.it www.octagona.com

IBS ITALIA www.bonucchi.com www.ibsitalia.biz www.icpartners.it www.octagona.com IBS ITALIA www.bonucchi.com www.ibsitalia.biz www.icpartners.it www.octagona.com Il percorso formativo Corso di alta formazione teorico-pratica grazie alla consolidata esperienza dei migliori docenti,

Dettagli

UNA NUOVA VISIONE, UN NUOVO FUTURO CON epower

UNA NUOVA VISIONE, UN NUOVO FUTURO CON epower UNA NUOVA VISIONE, UN NUOVO FUTURO CON epower Made In Italy INTERNAZIONALIZZAZIONE epower Business Solutions & International Consulting Contatto: epower Synergies Europe, Srl Riccardo P. Coles Corso di

Dettagli

Il tuo partner innovativo per l estero

Il tuo partner innovativo per l estero Il tuo partner innovativo per l estero Chi siamo Export Trade Solutions Srl è una società di consulenza che opera in ambito nazionale ed internazionale assistendo le aziende nella loro fase di inserimento

Dettagli

Aster - Consorzio tra Regione Emilia Romagna Università. Enti di Ricerca e Imprese Bando di selezione imprese We Tech Off

Aster - Consorzio tra Regione Emilia Romagna Università. Enti di Ricerca e Imprese Bando di selezione imprese We Tech Off Scadenza 31 dicembre 2011 Scadenza intermedia: 30.04.2010 per servizi pre-incubazione Scadenza intermedia: 16.07.2010 per servizi incubazione Aster - Consorzio tra Regione Emilia Romagna Università. Enti

Dettagli

Lo Sviluppo delle PMI nel Bacino del Mediterraneo. Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Lo Sviluppo delle PMI nel Bacino del Mediterraneo. Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Lo Sviluppo delle PMI nel Bacino del Mediterraneo Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Antonio Ventresca a.ventresca@ice.it ICE - Agenzia per la promozione

Dettagli

STATUTO. Testo approvato dall Assemblea Straordinaria del 4 giugno 1999

STATUTO. Testo approvato dall Assemblea Straordinaria del 4 giugno 1999 STATUTO Testo approvato dall Assemblea Straordinaria del 4 giugno 1999 Atto registrato dal Notaio Cavandoli in Mantova in data 11.06.1999 con il n.2209 Art.1 È costituito in Mantova il COLLEGIO COSTRUTTORI

Dettagli

Chi Siamo. Il nostro obiettivo. www.obiettivamente.eu Obiettivamente S. C. StradaCancelloRotto, 3 70125 Bari

Chi Siamo. Il nostro obiettivo. www.obiettivamente.eu Obiettivamente S. C. StradaCancelloRotto, 3 70125 Bari Chi Siamo Il progetto Obiettivamente nasce con lo scopo di offrire una pronta risposta alle mutevoli richieste di credito da parte delle imprese, garantendo un servizio di consulenza sempre attento, innovativo

Dettagli

Progetto il Ponte srl si occupa di progettazione e sviluppo di progetti per l internazionalizzazione delle aziende

Progetto il Ponte srl si occupa di progettazione e sviluppo di progetti per l internazionalizzazione delle aziende Company Profile Progetto il Ponte srl si occupa di progettazione e sviluppo di progetti per l internazionalizzazione delle aziende Assistenza alle aziende italiane nel pianificare e attuare un percorso

Dettagli

CATALOGO SERVIZI. CAMERA di COMMERCIO ITALIANA Melbourne, Australia. sintesi dei principali servizi e modalità di erogazione

CATALOGO SERVIZI. CAMERA di COMMERCIO ITALIANA Melbourne, Australia. sintesi dei principali servizi e modalità di erogazione Honorary President H.E. The Ambassador of Italy Honorary Councillor The Consul General of Italy for Victoria and Tasmania CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA Melbourne, Australia sintesi dei

Dettagli

Uniamo i punti per disegnare imprese di successo FEDERAZIONE ITALIANA FRANCHISING

Uniamo i punti per disegnare imprese di successo FEDERAZIONE ITALIANA FRANCHISING Uniamo i punti per disegnare imprese di successo FEDERAZIONE ITALIANA FRANCHISING ASSOCIARSI CHI SIAMO STRUMENTI SERVIZI Federazione Italiana Franchising Confesercenti Via Nazionale, 60 00184 Roma T +

Dettagli

GECA GLOBAL CONSULTING suarl 76, Avenue Habib Bourghiba App. A1-1 2080 Ariana - TUNISIA MF: 1260762R/A/M/000

GECA GLOBAL CONSULTING suarl 76, Avenue Habib Bourghiba App. A1-1 2080 Ariana - TUNISIA MF: 1260762R/A/M/000 GECA GLOBAL CONSULTING suarl 76, Avenue Habib Bourghiba App. A1-1 2080 Ariana - TUNISIA MF: 1260762R/A/M/000 Chi siamo La GECA Global Consulting è una società di consulenza internazionale, costituita a

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 43/7 DEL 1.9.2015

DELIBERAZIONE N. 43/7 DEL 1.9.2015 Oggetto: Strategia per l internazionalizzazione del sistema produttivo regionale. Programma regionale triennale per l internazionalizzazione 2015-2018. L Assessore dell industria evidenzia alla Giunta

Dettagli

Strumenti finanziari all internazionalizzazione. Gloria Targetti Responsabile Simest Milano

Strumenti finanziari all internazionalizzazione. Gloria Targetti Responsabile Simest Milano 34 INTERNATIONAL EXPODENTAL Tavola Rotonda Asia ed Europa dell Est: Opportunità e criticità Strumenti finanziari all internazionalizzazione Gloria Targetti Responsabile Simest Milano SIMEST promuove l

Dettagli

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE VALTELLINA VALCHIAVENNA. Un partner per crescere

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE VALTELLINA VALCHIAVENNA. Un partner per crescere ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE VALTELLINA VALCHIAVENNA Un partner per crescere API SONDRIO L Associazione Piccole e Medie Industrie di Valtellina e Valchiavenna è una realtà fortemente voluta dagli

Dettagli

Soluzioni. per le Imprese CHINA

Soluzioni. per le Imprese CHINA Soluzioni per le Imprese CHINA Il nostro team Fondazione Italia Cina e Camera di Commercio Italo Cinese hanno raggiunto un accordo di integrazione e hanno dato vita ad un unica sezione per l erogazione

Dettagli

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO. Un partner per crescere

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO. Un partner per crescere ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO Un partner per crescere API LECCO Dal 1949 l Associazione Piccole e Medie Industrie della Provincia di Lecco è stata voluta dagli imprenditori

Dettagli

Statuto TEXCLUBTEC. Art. 1. E costituita in Milano l Associazione denominata TEXCLUBTEC. Art. 2

Statuto TEXCLUBTEC. Art. 1. E costituita in Milano l Associazione denominata TEXCLUBTEC. Art. 2 Statuto TEXCLUBTEC Art. 1 E costituita in Milano l Associazione denominata TEXCLUBTEC Art. 2 L Associazione ha sede in Milano, in Viale Sarca n. 223. è dotata di adeguata struttura tecnica e amministrativa

Dettagli

STATUTO FeBAF Articolo 1 (Natura, soci e sede) Articolo 2 (Scopo) Articolo 3 (Competenze)

STATUTO FeBAF Articolo 1 (Natura, soci e sede) Articolo 2 (Scopo) Articolo 3 (Competenze) STATUTO FeBAF Articolo 1 (Natura, soci e sede) É costituita una Federazione tra l Associazione bancaria italiana (ABI), l Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici (ANIA) e le Associazioni rappresentative

Dettagli

Assonautica Provinciale di Imperia. S t a t u t o

Assonautica Provinciale di Imperia. S t a t u t o Assonautica Provinciale di Imperia S t a t u t o Art. 1 Denominazione e natura giuridica L Associazione provinciale per la nautica da diporto di Imperia, denominata Assonautica provinciale di Imperia,

Dettagli

CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT

CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT Allegato 5 CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT Legge Regionale 24 febbraio 2006, n. 1 art. 6 comma 4 lett. d) 1 Indice Introduzione...3....3 Piano di marketing strategico per l estero... 4 Organizzazione funzione

Dettagli

STATUTO DELLA FONDAZIONE R.E TE. IMPRESE ITALIA

STATUTO DELLA FONDAZIONE R.E TE. IMPRESE ITALIA STATUTO DELLA FONDAZIONE R.E TE. IMPRESE ITALIA Articolo 1. Denominazione e sede. Su iniziativa dell Associazione R.E TE. Imprese Italia è costituita la Fondazione R.E TE. Imprese Italia, con sede in Roma.

Dettagli

INTERVENTI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE PROGRAMMA ATTIVITÀ 2012

INTERVENTI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE PROGRAMMA ATTIVITÀ 2012 INTERVENTI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE PROGRAMMA ATTIVITÀ 2012 Area Commercio e Promozione Estero Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Treviso www.tv.camcom.it promozione@tv.camcom.it

Dettagli

I CONTRATTI DI RETE COME PASSAGGIO PER AFFRONTARE LA COMPETIZIONE NEL MERCATO GLOBALE

I CONTRATTI DI RETE COME PASSAGGIO PER AFFRONTARE LA COMPETIZIONE NEL MERCATO GLOBALE 1 Assoconsult incontro di settore risorse umane Milano Palazzo delle Stelline 18 novembre 2013 I CONTRATTI DI RETE COME PASSAGGIO PER AFFRONTARE LA COMPETIZIONE NEL MERCATO GLOBALE A cura di Lucetta Milani

Dettagli

COMITATO DI DISTRETTO DEL DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO

COMITATO DI DISTRETTO DEL DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO del LINEA D AZIONE 6 SCHEDA PROGETTO n. 6.3 PROGRAMMA DI SVILUPPO del TITOLO DEL PROGETTO PROGRAMMA DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO. Pagina 1 di 7 del

Dettagli

CATALOGO SERVIZI. CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di BARCELONA. sintesi dei principali servizi e modalità di erogazione NTRODUZIONE

CATALOGO SERVIZI. CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di BARCELONA. sintesi dei principali servizi e modalità di erogazione NTRODUZIONE CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di BARCELONA sintesi dei principali servizi e NTRODUZIONE 1 CHE COSA E Il Catalogo Servizi della Camera di Commercio Italiana di Barcelona favorisce lo stabilirsi

Dettagli

Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia

Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia http://poloinnovazione.cc-ict-sud.it Luciano Mallamaci, ICT-SUD Direttore Tecnico ICT Sud Program Manager Polo

Dettagli

Internazionalizzare l impresa

Internazionalizzare l impresa Internazionalizzare l impresa Identificazione e analisi di comparazione Paese/area/location Questa è la prima risorsa necessaria a strutturare un valido studio di fattibilità sulla localizzazione prescelta

Dettagli

REGIONE CAMPANIA Misura Internazionalizzazione Finanziamento a tasso agevolato per processi di internazionalizzazione.

REGIONE CAMPANIA Misura Internazionalizzazione Finanziamento a tasso agevolato per processi di internazionalizzazione. REGIONE CAMPANIA Misura Internazionalizzazione Finanziamento a tasso agevolato per processi di internazionalizzazione. BENEFICIARI Il programma d investimento, oggetto delle agevolazioni qui previste,

Dettagli

Associazione Industriale Bresciana Area Internazionalizzazione

Associazione Industriale Bresciana Area Internazionalizzazione Associazione Industriale Bresciana Area Internazionalizzazione - 1 - Chi è AIB Organi imprenditoriali PRESIDENTE GGI Francesco Franceschetti PRESIDENTE Franco Tamburini PRESIDENTE P.I. Alberta Marniga

Dettagli

COLLETTIVA ITALIANA alla FIERA INTERNAZIONALE di BAGHDAD. INCONTRI D AFFARI in IRAQ (Erbil e Baghdad)

COLLETTIVA ITALIANA alla FIERA INTERNAZIONALE di BAGHDAD. INCONTRI D AFFARI in IRAQ (Erbil e Baghdad) COLLETTIVA ITALIANA alla FIERA INTERNAZIONALE di BAGHDAD INCONTRI D AFFARI in IRAQ (Erbil e Baghdad) 30 ottobre 5 novembre 2015 ( Adesione entro il 9 ottobre 2015 ) La Camera di Commercio Italo-Araba C.C.I.A.

Dettagli

FRI: Fondo di rotazione per l'internazionalizzazione

FRI: Fondo di rotazione per l'internazionalizzazione FRI: Fondo di rotazione per l'internazionalizzazione Il FRI sostiene investimenti realizzati da imprese lombarde in forma diretta o in joint-venture con altre imprese, finalizzati alla creazione di insediamenti

Dettagli

Vuole rappresentare un punto di riferimento affidabile in quei delicati momenti di cambiamento e di sviluppo del nuovo.

Vuole rappresentare un punto di riferimento affidabile in quei delicati momenti di cambiamento e di sviluppo del nuovo. MASTER si propone come facilitatore nella costruzione e pianificazione di strategie di medio e lungo termine necessarie ad interagire con gli scenari economici e sociali ad elevato dinamismo. Vuole rappresentare

Dettagli

Spese ammissibili: spese per acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali, hardware, software e tecnologie digitali

Spese ammissibili: spese per acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali, hardware, software e tecnologie digitali Bando/Agevolazione: Beni strumentali ("Nuova Sabatini") Obiettivo: incrementare la competitività e migliorare l accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese, attraverso l acquisto di nuovi macchinari,

Dettagli

HC DUBAI LA SOLUZIONE PER APRIRE E SVILUPPARE I L TUO BUSINESS NEGLI EMIRATI ARABI

HC DUBAI LA SOLUZIONE PER APRIRE E SVILUPPARE I L TUO BUSINESS NEGLI EMIRATI ARABI LA SOLUZIONE PER APRIRE E SVILUPPARE I L TUO BUSINESS NEGLI EMIRATI ARABI SELEZIONA E SVILUPPA OCCASIONI PER ENTRARE NEI MIGLIORI DEPARTEMENT STORE E RETAILS CHI SIAMO CREIAMO OPPORTUNITÀ DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

Il ruolo di Invitalia come Agenzia nazionale per l attrazione di IDE

Il ruolo di Invitalia come Agenzia nazionale per l attrazione di IDE Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Il ruolo di Invitalia come Agenzia nazionale per l attrazione di IDE Giuseppe Arcucci Torino, 24 Febbraio 2011 Il quadro

Dettagli

PROFILO SOCIETARIO - Giugno 2014

PROFILO SOCIETARIO - Giugno 2014 PROFILO SOCIETARIO - Giugno 2014 ADVISORY Pafinberg Srl predispone e fornisce soluzioni finanziarie personalizzate su specifiche esigenze del cliente, che richiedono il concorso di molteplici competenze

Dettagli

UNIONE REGIONALE DELLE CAMERE DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DEL MOLISE (costituita, con atto pubblico, in data 21/09/1983)

UNIONE REGIONALE DELLE CAMERE DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DEL MOLISE (costituita, con atto pubblico, in data 21/09/1983) Pag. 1 UNIONE REGIONALE DELLE CAMERE DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DEL MOLISE (costituita, con atto pubblico, in data 21/09/1983) STATUTO Redatto, in data 03/08/2012, con Atto Pubblico

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE CENTRO STUDI AMERICANI DENOMINAZIONE, SEDE E SCOPO

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE CENTRO STUDI AMERICANI DENOMINAZIONE, SEDE E SCOPO STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE CENTRO STUDI AMERICANI DENOMINAZIONE, SEDE E SCOPO Art. 1) 1.1 È costituita una Associazione denominata Centro Studi Americani (di seguito il Centro ). L Associazione non ha scopi

Dettagli

DARE VALORE ALLE IMPRESE

DARE VALORE ALLE IMPRESE DARE VALORE ALLE IMPRESE Estero, crescita, nuova imprenditoria Accordo Intesa Sanpaolo - Confindustria Piccola Industria indice 2 UN IMPEGNO COMUNE PER LA CRESCITA 3 I PUNTI CHIAVE DEL NUOVO ACCORDO 4

Dettagli

INTERVENTI PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DELLA COOPERAZIONE (BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA n. 16 del 9 dicembre 2010)

INTERVENTI PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DELLA COOPERAZIONE (BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA n. 16 del 9 dicembre 2010) REGIONE LIGURIA LEGGE REGIONALE 7 DICEMBRE 2010 N. 19 INTERVENTI PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DELLA COOPERAZIONE (BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA n. 16 del 9 dicembre 2010) Il Consiglio regionale

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 6293 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI NESI, BARRAL, CARLI, CHIAPPORI, SERGIO FUMAGALLI, FANTOZZI, GASTALDI, MANZINI, MASIERO, MAZZOCCHI,

Dettagli

Verona, 26 Settembre 2012. Atto costitutivo Verona World Made

Verona, 26 Settembre 2012. Atto costitutivo Verona World Made Verona, 26 Settembre 2012 Atto costitutivo Verona World Made ART.1 COSTITUZIONE, SEDE, DENOMINAZIONE E DURATA 1. Tra Associazioni Imprenditoriali, Ordini e Collegi Professionali, Enti Pubblici e Privati

Dettagli

P R O M O S. Il tuo partner per l internazionalizzazione. 4 Marzo 2015. Internazionalizzazione e marketing territoriale

P R O M O S. Il tuo partner per l internazionalizzazione. 4 Marzo 2015. Internazionalizzazione e marketing territoriale Internazionalizzazione e marketing territoriale P R O M O S CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA MILANO Il tuo partner per l internazionalizzazione Dal 1786 l istituzione al servizio

Dettagli

STATUTO DELL ISTITUTO INTERNAZIONALE JACQUES MARITAIN *

STATUTO DELL ISTITUTO INTERNAZIONALE JACQUES MARITAIN * STATUTO DELL ISTITUTO INTERNAZIONALE JACQUES MARITAIN * Art. 1 È costituita l associazione culturale denominata Istituto Internazionale Jacques Maritain, con sede sociale a Roma. Art. 2 L Istituto non

Dettagli

CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT

CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT Legge Regionale 2007, n. 2, articolo 24, comma 13 1/18 Indice Introduzione 3 Piano di marketing strategico per l estero.4 Organizzazione funzione commerciale/ufficio export..5

Dettagli

DELIBERA n. 66 del 30.5.14. VISTA la legge 26 febbraio 1987, n. 49, ed in particolare l articolo 7;

DELIBERA n. 66 del 30.5.14. VISTA la legge 26 febbraio 1987, n. 49, ed in particolare l articolo 7; COMITATO DIREZIONALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO DELIBERA n. 66 del 30.5.14 Il Comitato Direzionale per la Cooperazione allo Sviluppo VISTA la legge 26 febbraio 1987, n. 49, ed in particolare l articolo

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE MAD EVENTI. ARTICOLO 1 - E costituita l associazione di promozione sociale di

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE MAD EVENTI. ARTICOLO 1 - E costituita l associazione di promozione sociale di STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE MAD EVENTI ARTICOLO 1 - E costituita l associazione di promozione sociale di tipo culturale denominata MAD EVENTI con sede in Lucca, frazione Monte San Quirico, Via

Dettagli

Statuto dell Azienda Speciale PromoFirenze

Statuto dell Azienda Speciale PromoFirenze Statuto dell Azienda Speciale PromoFirenze ART. 1 Denominazione E' costituita, ai sensi dell art. 2, comma 5, Legge 29 dicembre 1993, n. 580 PromoFirenze Azienda speciale della Camera di Commercio Industria

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SISTEMA MUSEALE NATURALISTICO DEL LAZIO - RESINA

REGOLAMENTO DEL SISTEMA MUSEALE NATURALISTICO DEL LAZIO - RESINA REGOLAMENTO DEL SISTEMA MUSEALE NATURALISTICO DEL LAZIO - RESINA Art. 1 - Istituzione del Sistema 1. Il Sistema Museale Naturalistico del Lazio RESINA è istituito ai sensi dell art. 22 della L.R. 42/97

Dettagli

Giugno 2008 Novembre 2008 Aster S.cons.p.a., Via Gobetti 101, 40129, Bologna

Giugno 2008 Novembre 2008 Aster S.cons.p.a., Via Gobetti 101, 40129, Bologna Principali mansioni e responsabilità - Progettazione, implementazione e monitoraggio di progetti promozionali per l internazionalizzazione delle PMI della Regione, in collaborazione con il sistema camerale,

Dettagli

Bando regionale Servizi innovativi e strategici per la crescita delle imprese giovanili innovative e creative DGR 9/2013. Bologna, 25 febbraio 2013

Bando regionale Servizi innovativi e strategici per la crescita delle imprese giovanili innovative e creative DGR 9/2013. Bologna, 25 febbraio 2013 Bando regionale Servizi innovativi e strategici per la crescita delle imprese giovanili innovative e creative DGR 9/2013 Bologna, 25 febbraio 2013 caratteristiche dei progetti Obiettivi: sostegno a giovani

Dettagli

Curitiba Parana Brasile

Curitiba Parana Brasile CATALOGO SERVIZI sintesi dei principali servizi per le Imprese e le Amministrazioni e Curitiba Parana Brasile Curitiba Parana Brasile INTRODUZIONE CHE COSA E Il Catalogo Servizi della Camera di Commercio

Dettagli

STATUTO TITOLO 1. Costituzione e denominazione Sede Scopi ed attività - Durata ART. 1. Costituzione e denominazione

STATUTO TITOLO 1. Costituzione e denominazione Sede Scopi ed attività - Durata ART. 1. Costituzione e denominazione STATUTO TITOLO 1 Costituzione e denominazione Sede Scopi ed attività - Durata ART. 1 Costituzione e denominazione E costituita ai sensi dell art.14 e seguenti del Codice Civile tra aziende produttrici

Dettagli

COMUNE DI MENAGGIO Provincia di Como

COMUNE DI MENAGGIO Provincia di Como COMUNE DI MENAGGIO Provincia di Como ASSESSORATO ALLE POLITICHE GIOVANILI ASSESSORATO ALLA PARTECIPAZIONE STATUTO DELLA CONSULTA COMUNALE DEI GIOVANI CAPO I - NORME ISTITUTIVE E ATTRIBUZIONI Art. 1 - Istituzione...

Dettagli

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di PERTH. sintesi dei principali servizi per le Imprese e le Amministrazioni e modalità di erogazione

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di PERTH. sintesi dei principali servizi per le Imprese e le Amministrazioni e modalità di erogazione CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di PERTH sintesi dei principali servizi per le Imprese e le Amministrazioni e INTRODUZIONE CHE COSA E Il Catalogo Servizi della Camera di Commercio & Industria

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Allegato sub A Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per le politiche di internazionalizzazione e la promozione degli scambi Div. I Affari Generali, Personale, Gestione Amministrativa PROCEDURA

Dettagli

Prot. n. 120.066 Siena, 28 marzo 2012. MISSIONE IMPRENDITORIALE IN COLOMBIA - MESSICO Bogotà e Città del Messico, 02-09 Giugno 2012 Multisettoriale

Prot. n. 120.066 Siena, 28 marzo 2012. MISSIONE IMPRENDITORIALE IN COLOMBIA - MESSICO Bogotà e Città del Messico, 02-09 Giugno 2012 Multisettoriale Prot. n. 120.066 Siena, 28 marzo 2012 MISSIONE IMPRENDITORIALE IN COLOMBIA - MESSICO Bogotà e Città del Messico, 02-09 Giugno 2012 Multisettoriale La Colombia con un PIL nominale di circa US$ 312,5 miliardi

Dettagli

Strumenti a sostegno dell internazionalizzazione delle imprese. Andrea Fiori Ufficio Internazionalizzazione Imprese

Strumenti a sostegno dell internazionalizzazione delle imprese. Andrea Fiori Ufficio Internazionalizzazione Imprese Strumenti a sostegno dell internazionalizzazione delle imprese Andrea Fiori Ufficio Internazionalizzazione Imprese Milano, 3 giugno 2014 Interscambio commerciale, settore Manifatturiero Italia 5 partner

Dettagli

PROFESSIONISTI e IMPRESE VERSO NUOVI MERCATI Focus Emirati Arabi Uniti. Carlo de Simone Responsabile Funzione Relazioni Istituzionali e Studi

PROFESSIONISTI e IMPRESE VERSO NUOVI MERCATI Focus Emirati Arabi Uniti. Carlo de Simone Responsabile Funzione Relazioni Istituzionali e Studi PROFESSIONISTI e IMPRESE VERSO NUOVI MERCATI Focus Emirati Arabi Uniti Carlo de Simone Responsabile Funzione Relazioni Istituzionali e Studi Roma, 14 ottobre 2015 SIMEST Partner d impresa per la competizione

Dettagli

America Latina protagonista del XXI secolo: incontri e opportunità

America Latina protagonista del XXI secolo: incontri e opportunità America Latina protagonista del XXI secolo: incontri e opportunità Brasile, Colombia, El Salvador, Nicaragua Min. Plen. Inigo Lambertini Direttore Centrale per l Internazionalizzazione e le Autonomie Territoriali

Dettagli

MISSIONE ECONOMICA VENETA IN ALBANIA Tirana, 18-20 novembre 2015

MISSIONE ECONOMICA VENETA IN ALBANIA Tirana, 18-20 novembre 2015 Prot. 3796 Tot. pag. 6 Venezia, 7 settembre 2015 MISSIONE ECONOMICA VENETA IN ALBANIA Tirana, 18-20 novembre 2015 L iniziativa., in collaborazione con Padova Promex, CCIAA di Treviso, CCIAA di Verona e

Dettagli

Luigi Antonelli Dipartimento Sviluppo e Advisory

Luigi Antonelli Dipartimento Sviluppo e Advisory Impresa e finanza insieme per le energie sostenibili Luigi Antonelli Dipartimento Sviluppo e Advisory Roma 11 febbraio 2009 Chi è SIMEST E la finanziaria del Ministero dello Sviluppo Economico, partecipata

Dettagli

Gloria Targetti Responsabile Sportello Internazionalizzazione Lombardia

Gloria Targetti Responsabile Sportello Internazionalizzazione Lombardia Verso il V vertice Unione Europea America Latina e Caraibi: come partecipare nello sviluppo territoriale del Centro America? Gloria Targetti Responsabile Sportello Internazionalizzazione Lombardia Milano,

Dettagli

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di ASUNCION PARAGUAY

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di ASUNCION PARAGUAY CÁMARA DE COMERCIO ITALO-PARAGUAYA CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di ASUNCION PARAGUAY sintesi dei principali servizi e INTRODUZIONE CHE COSA E Il Catalogo Servizi della Camera di Commercio

Dettagli

AESA. Associazione Esperti in Scienze Amministrative STATUTO

AESA. Associazione Esperti in Scienze Amministrative STATUTO AESA Associazione Esperti in Scienze Amministrative STATUTO COSTITUZIONE - SEDE - DURATA Art. 1 E costituita l Associazione fra i diplomati della Scuola di Specializzazione in Studi sulla Amministrazione

Dettagli

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA IN MESSICO. sintesi dei principali servizi e modalità di erogazione

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA IN MESSICO. sintesi dei principali servizi e modalità di erogazione CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA IN MESSICO sintesi dei principali servizi e 1 INTRODUZIONE CHE COSA E Il Catalogo Servizi della Camera di Commercio Italiana in Messico (CCIM) favorisce lo

Dettagli

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA Dell ONTARIO. sintesi dei principali servizi e modalità di erogazione

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA Dell ONTARIO. sintesi dei principali servizi e modalità di erogazione CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA Dell ONTARIO sintesi dei principali servizi e 1 INTRODUZIONE CHE COSA E Il Catalogo Servizi della Camera di Commercio Italiana di (CCIE.) favorisce lo stabilirsi

Dettagli

Un valido sostegno alle imprese toscane

Un valido sostegno alle imprese toscane Un valido sostegno alle imprese toscane Toscana Promozione ha come obiettivo quello di favorire la crescita sostenibile dell economia regionale attraverso il miglioramento della competitività del sistema

Dettagli

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze 110 BUSINESS & IMPRESE Maurizio Bottaro Maurizio Bottaro è family business consultant di Weissman Italia RETI D IMPRESA Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo

Dettagli