IL TEMA DEL MESE: Rassegna delle più attuali opportunità commerciali e formative per banche grandi e piccole ROMITI BUSINESS OPPORTUNITIES

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL TEMA DEL MESE: Rassegna delle più attuali opportunità commerciali e formative per banche grandi e piccole ROMITI BUSINESS OPPORTUNITIES"

Transcript

1 NUMERO 3/ MARZO 2014 ROMITI BUSINESS OPPORTUNITIES ERRE come ROMITI BI come BUSINESS O come OPPORTUNITIES LA NUOVA NEWSLETTER ON-LINE DI STUDIO ROMITI Rassegna delle più attuali opportunità commerciali e formative per banche grandi e piccole IL TEMA DEL MESE: Tener corsi a colleghi by Romiti Sembra facile fare il docente... 1

2 L intervista al polemista: I N D I C E Turista FAI-DA-TE? Ahi, ahi, ahi... Il tema del mese: Tener corsi a colleghi Rubrica: Lo sviluppo in estensione (acquisizione di nuova clientela): aspetti organizzativi e formativi (2 puntata) Rubrica: Ricordi di un viaggiatore di Roberto Romiti Rubrica: Non ci posso credere! Rubrica: La voce degli altri: questo mese diamo la parola a M&IT Consulting pag. 3 pag. 7 pag. 11 pag. 12 pag. 13 pag. 14 Non perdetevi i numeri precedenti di Se non vi sono pervenuti, o non li avete più, richiedeteli scrivendo a oppure telefonate allo 055/ oppure allo 055/

3 RUBRICA L INTERVISTA AL POLEMISTA La parola a Roberto Romiti sul tema: TURISTA FAI-DA-TE? AHI, AHI, AHI... (Legenda: D=Domanda dell'intervistatore; R=Risposta di R. Romiti) D: Se il Suo scopo questo mese era quello di sorprendere il lettore in misura ancora maggiore del solito, già dal titolo penso che ci sia riuscito perfettamente... Cosa c'entra, scusi, il turismo con le opportunità commerciali per banche che costituiscono sin dalla sua nascita l'oggetto di questa newsletter, non a caso chiamata ERRE.BI.O. (Romiti Business Opportunities)? R: Spero che Lei ricorderà la campagna promozionale, sicuramente di grosso effetto, scatenata anni fa da uno dei maggiori tour operators italiani a favore dei viaggi organizzati (ovviamente i propri) la quale metteva simpaticamente in guardia l'aspirante turista dai tanti inconvenienti e problemi che potevano capitargli in giro per il mondo in mancanza di adeguata copertura ed assistenza da parte di qualificati specialisti del settore... D: Certo che La ricordo, ma non riesco a capire cosa ci "azzecchi" con i nostri temi... R: Beh, se al posto della parola TURISTA ci mette DOCENTE il mistero subito si risolve! D: Vediamo allora se ho capito: Lei vuol sostenere che fare formazione senza ricorrere ad appositi specialisti esterni, evidentemente facendo ricorso a proprie risorse interne, e' un errore? R: Proprio un errore direi di no, ma almeno in certi casi un rischio concreto sicuramente sì! D: Si spieghi meglio... R: Molto volentieri. Cominciamo subito col dire che, tra i tanti criteri con cui possiamo classificare i vari tipi di interventi formativi erogabili in banca (come peraltro altrove), uno dei più rilevanti è sicuramente quello inerente la sua specifica finalità. In chiaro, al termine del corso il discente deve semplicemente padroneggiare una certa tecnicalita' (l'analisi di un bilancio aziendale, una nuova legge sull'antiriciclaggio, una nuova procedura operativa, etc etc.) ovvero deve avere appreso certe modalità di comportamento e di interrelazione umana che la scuola non gli ha sicuramente insegnato? D: In altre parole Lei sta distinguendo la formazione tecnica da quella comportamentale... R: Certamente, nella prima può bastare il semplice "sapere", nella seconda bisogna arrivare al "saper fare", cosa assai più lunga e complessa... E' come in cucina: una cosa è leggere, od al limite conoscere a memoria, una ricetta, altra cosa è il saperla trasformare in un manicaretto! D: Beh, concettualmente è tutto chiaro ed anche condivisibile, ma in concreto quali sono i pericoli della formazione interna cui Lei accennava? R: La risposta è semplicissima: mentre la formazione tecnica (spesso in realtà un puro e semplice addestramento) può essere anche affidata al classico giovane collega specializzatosi e quindi ben preparato in materia, quella comportamentale (e segnatamente quella commerciale, con i tempi che corrono sempre più necessaria per raggiungere obiettivi di vendita sempre più ambiziosi e difficili) tutt'al contrario richiede tutto quel bagaglio di lunga e variegata esperienza in una pluralità di ambienti e circostanze che solo la consulenza esterna più qualificata (esempio: Studio Romiti per la formazione commerciale per banca e finanza) può garantire. 3

4 D: Mi pareva strano che mancasse il passaggio promozionale... R: Lo chiami come vuole ma si tratta semplicemente della pura verità! E guardi bene che è proprio in base a questa lunga esperienza sul campo che possiamo oggi proporre al mercato interventi formativi non solo sempre strettamente collegati alle problematiche più attuali, come del resto un assiduo lettore di ERRE.BI.O. può ben testimoniare, ma anche facilmente distinguibili ed individuabili nel mare magnum dei prodotti della concorrenza in quanto caratterizzati da esercitazioni pratiche molto realistiche, dall'efficacia didattica assolutamente impareggiabile. D: Un esempio pratico, scusi? R: Le citerò soltanto il nostro fiore all'occhiello, i seminari PHONE CUSTOMER SEARCH e PHONE CU- STOMER CARE sull'utilizzo commerciale del telefono in banca... D: Beh, non si offenda se osservo che i corsi di telemarketing esistono dagli anni sessanta ed ormai li propongono tutti! R: Premesso che i nostri interventi formativi sullo strumento telefonico sono distanti anni luce da quelli ove i partecipanti vengono addestrati, proprio come 50 anni fa, a recitare tipo pater-ave-gloria due o tre strofette standardizzate ed imparate a memoria (noi di Studio Romiti insegniamo invece a far domande ed ascoltare piuttosto che leggere più o meno a pappagallo i soliti script preconfezionati), mi permetta di dichiararmi professionalmente inorridito quando leggo programmi formativi sull'utilizzo del telefono che ancor oggi propongono come esercitazione pratica soltanto la semplice telefonata "finta" da una stanza all'altra tra due colleghi, anziché chiamate reali a vera clientela potenziale od effettiva come facciamo invece noi da oltre vent'anni! D: OK, ma dove vuole arrivare, scusi? R: Molto semplice, mi limito a constatare come stia accadendo sempre più frequentemente che, con l'aria che tira attualmente in Italia e sui bilanci bancari italiani in particolare, la caccia ai costi superflui, di per se' operazione assolutamente condivisibile, sia divenuta eccessiva, esagerata, quasi maniacale, sino ad arrivare a non distinguere più i costi veri e propri (leggasi: esborsi senza contropartita diretta in termini di ricavi), chiaramente da eliminare o quanto meno da contenere, dai veri e propri investimenti (costi che generano ritorni economici) che altrettanto chiaramente andrebbero piuttosto incentivati anziché compressi... D: Prosegua pure, la sto seguendo... R: Bene, nell'ottica del contenimento dei costi non potevano non finire nel mirino dei tagli feroci ed indiscriminati anche gli oneri inerenti la formazione del personale, ragion per cui i relativi budget si sono sempre più ristretti, oltretutto spesso saturati da numerosi interventi obbligatori, dall'ivass all'antiriciclaggio e chi più ne ha più ne metta... D: Ma sostanzialmente cosa è stato tagliato, scusi... R: Mi sembra scontato: la formazione non imposta da leggi e disposizioni normative, ed in particolare 4

5 quella affidata alla consulenza esterna, costo variabile dalla visibilità più marcata rispetto ai costi interni, ergo facilmente individuabile ed eliminabile... D: Lei naturalmente, come parte in causa, non è d'accordo, immagino... R: Guardi che qui non si tratta di essere o non essere d'accordo, ma solo di osservare che le cose non stanno esattamente nei termini suesposti ed al riguardo vorrei riprendere, per convincere sia Lei che i nostri lettori, la distinzione dianzi effettuata tra formazione tecnica e formazione comportamentalecommerciale. Sulla prima, fatte salve due specifiche riserve che Le formulerò, posso anche concordare, soprattutto quando essa si riduce, come spesso accade, ad un semplice addestramento su procedure da seguire e rispettare: in tal modo si finisce infatti per valorizzare risorse interne, che oltretutto meglio conoscono la realtà aziendale, creandone i presupposti per un sempre maggiore sviluppo professionale, per di più (apparentemente...) a costo zero; sulla seconda vorrei semplicemente osservare come ben raramente un soggetto che ha sempre operato nella stessa banca (al massimo due o tre) può avere (e quindi trasferire a terzi) quel bagaglio di esperienze, di ambienti, di fatti vissuti in prima persona (e non letti sui libri...) quale quello che può vantare un docente senior altamente qualificato e dal grigio capello... D: Quindi Lei in linea di principio non ha particolari obiezioni da avanzare sulla docenza interna in materie strettamente tecniche, però anche in questo caso accennava a due specifiche riserve, ce le vuol illustrare? R: Ben volentieri. La prima concerne quella che io chiamo l'illusione ottica della gratuità: come accennavo all'interno della mia parentesi di poco fa, solo in apparenza (manca la fattura del consulente esterno da pagare) la docenza interna non costa nulla... Diciamo pure che potrà costare di meno, ma non certo che trattasi di un intervento a costo zero! D: Ma perché mi dice così? R: Semplicemente per una ragione inoppugnabile che è la seguente: il giorno in cui il docente interno fa il suo intervento in aula e quindi non svolge evidentemente le sue funzioni quotidiane il suo stipendio corre ugualmente (ci mancherebbe altro!) e questo non è forse un costo? D: E l'altra riserva? R: Posso farle un paragone calcistico, di universale comprensione, anche se a me personalmente il mondo dei pedatori miliardari, semianalfabeti e mentalmente spesso in disordine, non mi attrae per niente? D: Prego, faccia pure... R: Mi spiega perché un Maradona, grande giocatore ma infimo uomo, ha fallito clamorosamente come allenatore mentre un modesto calciatore come Mourinho è arrivato da allenatore dov'è arrivato? D: Beh, evidentemente una cosa è conoscere le cose, una cosa è saperle insegnare... R: Bravo, ottima risposta, e se al posto del campo di calcio ci mette l'aula di formazione non cambia niente: nella mia ultracinquantennale esperienza sia da bancario sia di consulente per banche ne ho trovati in quantità industriale di colleghi tecnicamente assai più preparati del sottoscritto che quando però si trattava di comunicare (leggi correttamente: riuscire a mettere in comune) agli altri la propria sapienza e conoscenza naufragavano penosamente in monologhi semi-incomprensibili mentre gli 5

6 ascoltatori ingaggiavano una lotta mortale con se' stessi al solo scopo di non addormentarsi! D: Lei è davvero convincente quando diagnostica la malattia, ma la cura? R: Per la formazione commerciale, mi permetta di non ripeterlo più d'ora in avanti, c'è una sola cura: affidarsi a consulenti esterni di comprovata esperienza nello specifico ramo! Per quella tecnica, invece, soprattutto se di livello non particolarmente elevato, può andar bene anche il collega interno, purché in grado di tenere bene l'aula, da vero professionista e non da velleitario dilettante: parlare senza bisbigliare o mangiarsi le parole, usare termini comprensibili a tutti gli astanti, evitare toni soporiferi, sorridere almeno ogni tanto, coinvolgere l'aula in stimolanti dibattiti senza perdere il filo ed i tempi dell'esposizione, individuare e porre rimedio con prontezza a tutti gli elementi di disturbo che possono distrarre i discenti, dal telefonino con un messaggio in arrivo ogni minuto alle belle gambe scoperte della collega accanto, e mi fermo qui anche se, da vecchia volpe dell'aula, ne avrei ancora da dire... D: Ho capito, ma se il collega interno più preparato nella specifica materia non ha queste doti che si fa? Si rinuncia o lo si manda ad uno dei tanti corsi in commercio sulla formazione ai formatori? R: Certamente la seconda soluzione è quella preferibile, ma visto che qui non si tratta di tener corsi a sconosciuti come potrebbe essere il caso del professionista chiamato a far docenze a destra ed a manca, bensì nella fattispecie avere in aula propri colleghi, con tutte le specifiche peculiarità del caso, noi di Studio Romiti preferiamo proporre un corso assai più mirato, meno generico, dall'inequivocabile titolo TENER CORSI AI COLLEGHI. D: Beh, dovrebbe però trattarsi di un caso più facile rispetto a colui che deve tener corsi a perfetti sconosciuti... R: E' vero solo in parte: certo che con i colleghi il problema di rompere il ghiaccio iniziale è molto minore, direi pressoché inesistente, ma in compenso sussiste spesso il classico rischio del "nemo propheta in patria": soprattutto quando il docente ha (può capitare!) anni di meno di alcuni colleghidiscenti non è facile porsi nei loro confronti con tutta la necessaria autorevolezza del caso, problema che invece non si pone, o quanto meno si pone in misura assai minore, per il consulente esterno che, come si diceva una volta, " non si è mai avuto occasione di vedere in pantaloni corti " e che quindi, inevitabilmente, si trova quanto meno a partire da una posizione iniziale di maggior prestigio e credibilità professionale. D: Ma questo nuovo corso com'è articolato? R: Guardi, siamo al time-over: volentieri La rimando al dettagliato programma accluso a questo stesso numero di ER- RE.BI.O. e le do senz'altro appuntamento per la prossima puntata. A presto! Roberto Romiti 6

7 Studio Romiti presenta un nuovo seminario "MONODAY" di grande attualità: TENER CORSI A COLLEGHI (by Romiti) (Tecniche, consigli e suggerimenti pratici ad uso di giovani formatori) 7

8 PRESENTAZIONE In pieno clima di "spending review", o taglio dei costi che dir si voglia, si è ormai generalizzata anche in banche di dimensioni più contenute la tendenza ad affidare a giovani bancari già esperti di un certo servizio o più genericamente di una certa materia il compito di intrattenere colleghi su argomenti di propria competenza, venendo così a risparmiare gli oneri connessi con il ricorso alla consulenza esterna. Trattasi di una pratica assolutamente condivisibile quando tali interventi, spesso più a livello di semplice addestramento su nuove procedure o nuove disposizioni normative che non di vera e propria formazione, restano circoscritti ad aree squisitamente tecnicooperative. Molto meno indicato questo "fai-da-te" quando invece si tratta di aree comportamentali, commerciali, manageriali, eccetera, nelle quali chiaramente la maggiore professionalità ed esperienza di un consulente esterno ripaga ampiamente, in termini di efficienza ed efficacia didattica, il più elevato onere economico della scelta. Ciò detto ecco scattare, nel caso in cui si sia comunque preferito far ricorso alla docenza interna disponendo di risorse tecnicamente in grado di farlo, un notevole problema talvolta piuttosto sottovalutato: il docente alle prime armi (ma spesso direi anche alle seconde e terze armi...) non sempre - anzi, piuttosto raramente - riesce a trasmettere all'aula in termini emozionalmente adeguati la sua magari indiscussa preparazione tecnica. Troppo spesso la scarsa esperienza nel campo strettamente didattico fa sì che il docente, giovane o meno giovane, parli a voce troppo bassa e/o monotona, che si "mangi" le parole, che usi troppe espressioni specialistiche che non tutti i presenti sono in grado di afferrare compiutamente, che mantenga costantemente il proprio sguardo sul materiale didattico detenuto sotto il proprio naso anziché guardare in faccia i propri interlocutori, che non sappia cogliere prontamente i sintomi di distrazione o addirittura di rigetto da parte dei discenti, che si limiti ad un arido monologo tecnico magari condito di ghirigori senza coinvolgere adeguatamente l'uditorio, che non sappia gestire da professionista il terribile fenomeno del calo inarrestabile dell'attenzione con lo scorrere dei minuti, e fermiamoci qui per non affondare troppo il coltello nella piaga... Si consideri poi un altro fenomeno, anche questo spesso sottostimato. Parlare ad un gruppo di colleghi può sicuramente costituire, sotto un certo aspetto, un compito meno impegnativo rispetto al dover parlare ad un uditorio di estranei: nella grande maggioranza dei casi ci si conosce già, quindi non sussiste il problema, almeno iniziale, di rompere il ghiaccio e si è in grado, in virtù di tale conoscenza, di evitare gaffes o comunque affermazioni che possano involontariamente suscitare il non gradimento o addirittura l'ostilità dei presenti, od almeno di alcuni di essi. Questo è il lato positivo della faccenda, ma esiste anche un pericolo, quello del "nemo propheta in patria": soprattutto quando il docente è di estrazione interna e magari molti dei suoi discenti sono più anziani di lui, talora di parecchi anni, è assai più difficile imporsi dal punto di vista professionale e vedersi riconosciuta autorevolezza malgrado la giovane età ("ma cosa pretende di insegnarci questo ragazzino?). 8

9 Sintetizzando, se il docente non riesce a comunicare bene (leggi: mettere in comune con i discenti) i contenuti della sua "lezione" ecco che tutti i vantaggi economici più o meno attribuibili alla docenza interna vengono ad essere vanificati: il tassametro dello stipendio corre ugualmente nei confronti di tutti gli intervenuti, docente e discenti, mentre i ricavi in termini didattici restano assai bassi, se non addirittura a quota zero! Da qui l'intervento formativo, di una sola giornata, che Studio Romiti propone nell'ambito della sua collana "MONODAYS": i dettagli sono meglio specificati nell'allegato programma, ma in sintesi potremmo definire l'obiettivo del corso in questi termini: FARSI SEGUIRE, FARSI CAPIRE, COINVOLGERE! E se poi come interlocutore, al posto del collega-discente del corso di formazione, ci mettiamo il cliente cui vendere qualcosa, non è che la fondamentale importanza di questi tre punti cardine del nostro intervento venga a decadere. Si può quindi tranquillamente affermare che, al di là del fatto di dover tenere oppure no dei corsi ai colleghi, chiunque abbia rapporti interpersonali con la clientela può usufruire di questo breve seminario con assoluto profitto. 9

10 PROGRAMMA GIORNATA UNICA Comunicare non è parlare, bensì mettere in comune con il destinatario un certo messaggio Le tre "V" della comunicazione: verbale, vocale e visiva Come il volo di un aereo due sono i momenti delicati di un processo comunicativo: a) il decollo (il messaggio esce dalla bocca dell'emittente) b) l'atterraggio (il messaggio arriva all'orecchio del destinatario) Problemi in partenza (ovvero, come tener sgombra la pista di decollo): a) Parlare in modo chiaro, sia nel senso di usare espressioni comprensibili sia in quello di pronunciare correttamente le parole senza "mangiarsele" b) Attenzione al volume della propria voce: troppo alto può infastidire chi è più vicino, troppo basso può rendere difficile l'ascolto a chi è più lontano c) Attenzione al tono: evitare soporifere tonalità monocordi e modulare adeguatamente la propria voce anche in funzione del tipo di messaggio da trasmettere d) Attenzione alla velocità dell'eloquio: troppo veloci si rischia di non essere compresi, troppo lenti si rischia di far addormentare l'uditorio e) Evitare quanto più possibile ogni genere di monologo, cercando di far intervenire i discenti con le domande più opportune Problemi in arrivo (ovvero, come tener sgombra la pista di atterraggio): a) Individuare sollecitamente ogni fattore di disturbo nella comunicazione osservando bene volto e postura dei partecipanti b) Come gestire chi sbadiglia, chi armeggia con il telefonino, chi guarda fuori dalla finestra, chi legge durante la lezione, chi ci guarda in modo assente, disinteressato o addirittura ostile c) Come provocare un maggior coinvolgimento dell'aula facendo ricorso a domande ben mirate e possibilmente aperte d) Gestire positivamente le obiezioni esplicite, far tirar fuori quelle inespresse e) Rispettare quanto più possibile i tempi prestabiliti: non insistere quando l'uditorio "non ne può più" Esercitazioni pratiche: role playings video-assistiti in cui ciascun partecipante a turno illustra, a sua scelta, aspetti tecnici inerenti la propria attività, mentre tutti gli altri, docente compreso, rivestono il ruolo di discenti. Successiva rivisitazione e commento guidato del filmato. Numero partecipanti ideale: 6/8 unità Numero partecipanti massimo: 10 unità 10

11 LO SVILUPPO IN ESTENSIONE RUBRICA (ACQUISIZIONE DI NUOVA CLIENTELA): ASPETTI ORGANIZZATIVI E FORMATIVI SECONDA PUNTATA La prima puntata è apparsa in ERRE.BI.O. n. 2/2014 del Febbraio 2014 Nelle due giornate standard del corso per sviluppatori imprese viene data particolare enfasi a due fasi assai importanti della trattativa: - primo, l'esplorazione del cliente: far parlare con opportune domande il cliente circa le sue effettive esigenze, i suoi progetti ed aspirazioni ed il suo grado di soddisfazione nei confronti dei rapporti bancari preesistenti è cosa assolutamente fondamentale, mentre invece la tendenza naturale del bancario è, salvo eccezioni, quella di esibire subito la propria cultura tecnica addentrandosi nella descrizione, spesso inutilmente scolastica, del prodotto senza prima aver accertato, con una opportuna opera di preventiva diagnosi, le reali necessità del cliente; - secondo, la gestione delle obiezioni: facendo salve le sempre esistenti eccezioni alla regola, si può dire che si tende spesso a vedere l'obiezione del cliente alle nostre proposte come un fastidio che sarebbe auspicabile poter evitare e non come una preziosa occasione per capirne meglio le reali esigenze e preferenze, finendo non di rado per non ascoltare bene ed insistere quindi troppo (soprattutto in occasione di specifiche campagne) sul prodotto nella fattispecie "sbagliato". Per combattere questa negativa tendenza a non far domande e a non ascoltare in profondità l'interlocutore si propongono nei seminari di vendita di Studio Romiti, oltre alle consuete concettualità sulla materia, due esercitazioni fondamentali: - role playings videoassistiti in alcuni dei quali lo stesso docente riveste il ruolo del clienteimprenditore: la registrazione video viene successivamente rivisionata "alla moviola" per cogliere ai fini didattici tutti i punti di forza e di debolezza insiti nella specifica performance del bancariosviluppatore; - lo svolgimento di telefonate reali dall'aula di formazione guidate dal docente mediante l'utilizzo della "suggestions table", indirizzate ad aziende-prospect debitamente censite dai partecipanti anteriormente al corso e precedute dall'ascolto guidato e commentato di materiale sonoro preregistrato ed anonimizzato inerente altre telefonate reali della medesima fattispecie. (CONTINUA NEL PROSSIMO NUMERO DI ERRE.BI.O. ) 11

12 RUBRICA RICORDI DI UN VIAGGIATORE di Roberto Romiti Esattamente 30 anni fa, nell ormai lontano 1984, partecipai ad un viaggio in bus nell allora Cecoslovacchia, ancora unita ed ancora popolata di sciami di stelle & bandiere rosse. A quell epoca era impensabile in tutto l oltre-cortina il turismo fai-da-te: l unico modo realistico di visitare quei paesi era accodarsi ad un viaggio organizzato, costantemente guardati a vista da un vera e propria trojka, nella fattispecie costituita da: L accompagnatore italiano; La guida cecoslovacca (dal confine di entrata nel paradiso socialista fino al confine di uscita); La guida locale (prevista in tutte le località da visitare). In quest ultima veste ci capitò a Praga un personaggio unico, mitico, assolutamente indimenticabile: Alena. Dal mio reportage di tanto tempo fa, ecco riprodotto il capitoletto a lei affettuosamente dedicato... Alena BENVENUTI A PRAGA 12

13 RUBRICA NON CI POSSO CREDERE! Per la rubrica NON CI POSSO CREDERE questo mese usciamo dall ambiente strettamente bancario e proponiamo una recente intervista ad un ex-ministro che oggi sagacemente propone (TENETEVI FORTE ED ALLACCIATE LE CINTURE!): > USCIRE DALL UNIONE EUROPEA!! (forse per entrare in quella africana ) > SENZA PAGARE IL DEBITO!! (ditelo a tutti i clienti che hanno BOT, BTP, ecc...ecc!!) > NAZIONALIZZARE LE BANCHE E (OVVIAMENTE) LA FIAT! (se intende espropriarle, diciamolo ai piccoli azionisti così possono regolarsi, se intende pagarle, con QUALI SOLDI?) Pensate che questo signore è stato anche al governo (NON CI POSSO CREDERE MA E LA VERITA!) 13

14 RUBRICA LA VOCE DEGLI ALTRI Questo mese diamo la parola a M&IT CONSULTING Cari amici, Sempre sotto forma di intervista diamo questo mese la parola a una dinamica società di Consulenza di Direzione, che ha sviluppato una serie di esperienze interessanti: M&IT Consulting. Abbiamo chiesto a Carlo Alberto Campi, Partner dell area Istituzioni Finanziarie, di illustrarci i loro servizi di punta. I: Ci illustri sinteticamente, Dr. Campi, la Vostra attività... CC: Ringrazio Studio Romiti per questa opportunità e senza perdere tempo presento sinteticamente M&IT Consulting. Nasciamo nel giugno del 2000 da una costola di una primaria società di Consulenza di Direzione, che aveva come priorità lo sviluppo delle risorse umane e l attenzione ai miglioramenti di processo e di organizzazione, fondata su metodologie e standard all avanguardia. In questi quasi 14 anni si sono avvalsi dei nostri servizi circa 450 clienti, in più di progetti. Copriamo vari settori economici e abbiamo sviluppato qualificate esperienze in aree anche molto diverse tra loro. I: Per esempio? CC: Nelle Istituzioni finanziarie ci occupiamo dagli aspetti di vendita al credito e recupero crediti, dal marketing alla compliance, dall area organizzazione e personale ai sistemi di gestione. Infine una caratteristica distintiva di M&IT comune a tutte le expertise è data dal nostro approccio: estremamente pragmatico e orientato al risultato. Proprio per essere concreti, ho il piacere di parlarvi di un prodotto che ritengo veramente interessante, strategico e tattico allo stesso tempo: il Mystery Shopping. Ho conosciuto questa particolare tipologia d indagine quando ero dall altra parte della barricata, ovvero quando lavoravo in banca. Ho commissionato molte ricerche di questo tipo e ne sono sempre rimasto conquistato. Proprio sulla base di questa esperienza e grazie ad importanti collaboratori già esperti sul tema, quando sono tornato alla Consulenza di Direzione non ho esitato un attimo ad offrire questo servizio. I: E quindi che cos è il Mystery Shopping? CC: E l altro lato della medaglia della soddisfazione dei clienti (un cliente soddisfatto non significa che sia stato servito rispettando le linee guida commerciali aziendali o la normativa). Ha come fine la rilevazione di tutti gli aspetti, quantitativi e qualitativi, del processo d offerta di un prodotto o di un servizio. La valutazione fatta da esperti professionisti si propone d approfondire sia aspetti quantitativi (prodotti e servizi presentati, condizioni offerte, materiale informativo di supporto, prezzi, obblighi informativi e procedurali), sia aspetti qualitativi (modalità di contatto e accoglienza, capacità relazionale e consulenziale). Di quelli qualitativi in particolare vengono indagati aspetti quali quello fisico (del punto vendita, del luogo dell intervista/vendita), l aspetto organizzativo (tempi di attesa, rapidità di risposta, ) e relazionale. E poi è uno strumento estremamente flessibile: può essere costruito per monitorare come avviene il processo di vendita / relazione con il cliente prendendo a campione alcune filiali del nostro committente, può servire per comprendere come svolgono l attività i suoi concorrenti oppure, soluzione che prediligo, per confrontare i processi interni al committente con quelli esterni dei concorrenti. 14

15 I: Concretamente perché dovrebbe interessare questo tipo di ricerca ai nostri lettori? CC: A differenza delle ricerche sulla soddisfazione dei clienti i cui i risultati sviluppano azioni di miglioramento di lungo periodo, il Mystery shopping è uno strumento sia tattico che strategico. Tattico perché evidenzia immediatamente le aree di miglioramento e gli elementi forti, consentendo azioni di recupero immediate (sulla formazione, sulla revisione di procedure, sul materiale informativo, documentazione ecc), strategico per la verifica dell allineamento tra le linee guida della banca e la sua realizzazione oltre che per un costante monitoraggio della concorrenza. I: E un progetto difficile da realizzare? CC: Per niente. Intanto perché ha spesso più sponsor interni che possono fruire dei risultati dell indagine: Commerciale, Marketing, Compliance e Audit, Risorse Umane per la formazione. In secondo luogo perché il processo è da noi ingegnerizzato in fasi molto semplici ed è facilmente estendibile e replicabile su scala nazionale. I: Allora costa molto! CC: Non proprio: è un progetto che si può costruire sulla base dei fabbisogni e del budget del committente. Infatti, oltre alla fase di avvio del progetto con la definizione del contenuto informativo ed a quella finale di analisi e presentazione dei risultati, una parte importante dell investimento è variabile perché dipende dal numero di visite mystery che si intende realizzare sui propri punti vendita e/o su quelli dei concorrenti. I: Ma perché si dovrebbe acquistare l indagine da M&IT? CC: Perché conosciamo molto bene il settore degli intermediari finanziari per averci lavorato come consulenti e come manager; perché i nostri report non si limitano a fotografare e riportare quanto osservato, ma suggeriscono ulteriori ambiti di analisi ed interventi di miglioramento concreti, da implementare per favorire la risoluzione delle tematiche emerse. I: I nostri lettori come possono approfondire l argomento? CC: Chiamando al telefono al 347/ oppure alla mia personale oppure lasciando un messaggio alla segreteria di Studio Romiti all indirizzo I: Grazie, alla prossima! CC: Grazie a Voi... 15

Casi pratici di comunicazione per il farmacista

Casi pratici di comunicazione per il farmacista Casi pratici di comunicazione per il farmacista 1 Premessa e Punti di vista Un futuro farmacista viene addestrato, ma vuol dire la sua opinione La storia Farmacia lunedì mattina ore 8.15 Buon giorno. Si

Dettagli

La qualità. Di Stefano Azzini

La qualità. Di Stefano Azzini . La qualità Di Stefano Azzini Nel settore turisticoalberghiero e nella ristorazione, la parola qualità è molto di moda. E' vero che la maggior parte delle aziende che hanno superato la crisi sono quelle

Dettagli

GUADAGNARE AL TELEFONO

GUADAGNARE AL TELEFONO FORZA VENDITA & CUSTOMER CENTER OUTBOUND Rev. 8 2009 Focus Premessa Perché creare uno script perfetto può non essere sufficiente Perché la voce è così importante La telefonata di vendita si decide nei

Dettagli

YxwxÜ vt ftät @ Il Consulente Finanziario Perfetto! INTRODUZIONE

YxwxÜ vt ftät @ Il Consulente Finanziario Perfetto! INTRODUZIONE INTRODUZIONE Questo libro è stata la mia tesi di laurea in Econmia Finanziaria. Nasce dall esperienza che ho avuto nel settore bancario come dipendente, e in quello della Consulenza Finanziaria come Promotore

Dettagli

WEB MARKETING MIX BROCHURE TECNICA

WEB MARKETING MIX BROCHURE TECNICA WEB MARKETING MIX BROCHURE TECNICA ZIMMERMANNUNDKOLL.IT PAG. 1 DI 8 INDICE INTRODUZIONE AL WEB MARKETING MIX PAG. 03 LE FASI CHIAVE PAG. 04 RISCHIO DI INVESTIMENTO PAG. 05 DETTAGLIO SERVIZI PAG. 07 BUDGET

Dettagli

Formazione base sul network marketing rivolta ai distributori Fm group.

Formazione base sul network marketing rivolta ai distributori Fm group. Formazione base sul network marketing rivolta ai distributori Fm group. A cura di Massimo Luisetti Sito Internet: http://www.1freecom.com email: m.luisetti@tiscali.it Tel. 339 2597666 id Skype: giomax50

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 6. Eccoci arrivate alla fine di questo percorso con il sesto ed ultimo modulo.

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 6. Eccoci arrivate alla fine di questo percorso con il sesto ed ultimo modulo. PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... pazza! MODULO 6 Eccoci arrivate alla fine di questo percorso con il sesto ed ultimo modulo. Dopo aver ragionato su quanto una spiccata consapevolezza

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

RELAZIONE SUL PERCORSO ESPERIENZIALE (prof. Trinchero)

RELAZIONE SUL PERCORSO ESPERIENZIALE (prof. Trinchero) RELAZIONE SUL PERCORSO ESPERIENZIALE (prof. Trinchero) Ins. Margherio Guglielmina. Scuola Primaria di Mazzè. Classe Seconda. Anno scolastico 2013-2014 Gli incontri con il prof. Trinchero sono stati molto

Dettagli

IL WEB WRITING. di Vincenzo Rodolfo Dusconi, Esperto in Marketing e Comunicazione Legale PARTE PRIMA. 15 0ttobre 2009

IL WEB WRITING. di Vincenzo Rodolfo Dusconi, Esperto in Marketing e Comunicazione Legale PARTE PRIMA. 15 0ttobre 2009 IL WEB WRITING di Vincenzo Rodolfo Dusconi, Esperto in Marketing e Comunicazione Legale 15 0ttobre 2009 PARTE PRIMA Perché gli studi professionali sottovalutano ciò che viene riportato nei testi del loro

Dettagli

CONVEGNO NAZIONALE Infanzia - Diritti - Istruzione

CONVEGNO NAZIONALE Infanzia - Diritti - Istruzione CONVEGNO NAZIONALE Infanzia - Diritti - Istruzione Le nostre proposte per un percorso educativo di qualità Roma, 10 Aprile 2015 sala Da Feltre Intervento Claudia Lichene, insegnante di scuola dell infanzia

Dettagli

IL MARKETING DELLA RISTORAZIONE. La promozione di un ristorante

IL MARKETING DELLA RISTORAZIONE. La promozione di un ristorante IL MARKETING DELLA RISTORAZIONE La promozione di un ristorante La promozione interna Si tratta delle strategie di vendita rivolte al cliente che è già «entrato» nel locale: Elaborazione di nuove proposte

Dettagli

TECNICHE DI VENDITA. ESIGENZE GENERALI: diminuire lo sforzo impiegato nella vendita interpersonale e aumentare la propria capacità di persuasione.

TECNICHE DI VENDITA. ESIGENZE GENERALI: diminuire lo sforzo impiegato nella vendita interpersonale e aumentare la propria capacità di persuasione. TECNICHE DI VENDITA Essere in grado di affrontare con successo le diverse tipologie di clienti realizzando proficue vendite dipende, soprattutto, da come viene affrontato il colloquio interpersonale con

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

La dispersione scolastica in Liguria

La dispersione scolastica in Liguria La dispersione scolastica in Liguria Ricerca quali-quantitativa sulla dimensione del rischio e l esperienza della dispersione Presentazione dei risultati Genova 8 novembre 2012 1 Metodologie dell indagine

Dettagli

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Karin Wüthrich, pedagoga sociale, Esercito della salvezza Quando, nell autunno 2008, il signor K. è stato messo in malattia, il responsabile dell Esercito della

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro. Corso a cura di Agape Consulting

La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro. Corso a cura di Agape Consulting La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro Corso a cura di Agape Consulting La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro La capacità di comunicare e di negoziare è il principale

Dettagli

il tuo servizio di web marketing costa troppo

il tuo servizio di web marketing costa troppo il tuo servizio di web marketing costa troppo LE 20 TECNICHE PIù POTENTI per demolire QUESTA obiezione > Nota del Curatore della collana Prima di tutto voglio ringraziarti. So che ha inserito la tua mail

Dettagli

I SEGRETI DEL PUBLIC SPEAKING

I SEGRETI DEL PUBLIC SPEAKING IL TUO PARTNER STRATEGICO SERVIZI - CONSULENZE FORMAZIONE PROFESSIONALE ORGANIZZAZIONE AZIENDALE ORGANIZZAZIONE EVENTI COMUNICAZIONE EFFICACE CAMPAGNE PUBBLICITARIE WWW.INCOMMUNICATIONS.IT info@incommunications.it

Dettagli

Intanto buon giorno a tutti. Cercherò di essere breve perché mi hanno chiesto di concludere entro le 13:30.

Intanto buon giorno a tutti. Cercherò di essere breve perché mi hanno chiesto di concludere entro le 13:30. Proto Tilocca Intanto buon giorno a tutti. Cercherò di essere breve perché mi hanno chiesto di concludere entro le 13:30. Intanto permettetemi di ringraziare, a nome del CTM, la Regione non solo per averci

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo)

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Dott.ssa GIULIA CANDIANI (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Innanzitutto due parole di presentazione: Altroconsumo è una associazione indipendente di consumatori, in cui io lavoro

Dettagli

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE La comunicazione efficace - cioè quella qualità nella comunicazione che produce il risultato desiderato nell interlocutore prescelto - è il prodotto di un perfetto ed equilibrato mix di scientificità,

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Sono sempre di più i liberi professionisti e le imprese che vogliono avviare o espandere la propria attività e hanno compreso

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

Gestire le Risorse Umane - Costruire Fiducia Sospiro (Cremona) 19 giugno 2009

Gestire le Risorse Umane - Costruire Fiducia Sospiro (Cremona) 19 giugno 2009 Bologna - Tel. & fax 051 543101 e-mail: e.communication@fastwebnet.it www.excellencecommunication.it Gestire le Risorse Umane - Costruire Fiducia Sospiro (Cremona) 19 giugno 2009 Docente: Antonella Ferrari

Dettagli

ROMANZO «DI» O «CON» IMMAGINI?

ROMANZO «DI» O «CON» IMMAGINI? ROMANZO «DI» O «CON» IMMAGINI? Lui. Tempo fa ho scritto un libro tutto parole niente immagini. Lei. Bravo. Ma non mi sembra una grande impresa. Lui. Adesso vedrai: ho appena finito un libro tutto immagini

Dettagli

Corso di formazione: Telemarketing

Corso di formazione: Telemarketing Corso di formazione: Telemarketing - durata: 1 giorno - Il valore di un idea sta nel metterla in pratica OLYMPOS Group srl - Via XXV aprile, 40 Brembate di Sopra (BG) Tel. +39 035333738 Fax 1786054267

Dettagli

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita Come Guadagnare Molto Denaro Lavorando Poco Tempo Presentato da Paolo Ruberto Prima di iniziare ti chiedo di assicurarti di

Dettagli

Da dove nasce l idea dei video

Da dove nasce l idea dei video Da dove nasce l idea dei video Per anni abbiamo incontrato i potenziali clienti presso le loro sedi, come la tradizione commerciale vuole. L incontro nasce con una telefonata che il consulente fa a chi

Dettagli

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO SO Office Solutions Con la Office Solutions da oggi. La realizzazione di qualsiasi progetto parte da un attenta analisi svolta con il Cliente per studiare insieme le esigenze al fine di individuare le

Dettagli

IDEE PER LA DOCUMENTAZIONE (estratto dalle precedenti edizioni)

IDEE PER LA DOCUMENTAZIONE (estratto dalle precedenti edizioni) Per prepararci all evento finale IDEE PER LA DOCUMENTAZIONE (estratto dalle precedenti edizioni) Mentre le attività scolastiche e quelle delle ACS stanno svolgendosi ancora a pieno ritmo, cominciamo a

Dettagli

COMUNICARE A COLORI: IN PUBBLICO E IN AZIENDA. Milano 10 e 11 dicembre 2009 USARE LA VOCE PER CREARE CLIMA, RAFFORZARE IL TEAM, FIDELIZZARE

COMUNICARE A COLORI: IN PUBBLICO E IN AZIENDA. Milano 10 e 11 dicembre 2009 USARE LA VOCE PER CREARE CLIMA, RAFFORZARE IL TEAM, FIDELIZZARE USARE LA VOCE PER CREARE CLIMA, RAFFORZARE IL TEAM, FIDELIZZARE I CLIENTI E PARLARE IN PUBBLICO CON IL METODO FOURVOICECOLORS Milano 10 e 11 dicembre 2009 Rev. 04 2009 Focus La nostra Mission è: Generare

Dettagli

IL PRIMO PASSO PER NON FARTI SCHIACCIARE DALLA CONCORRENZA

IL PRIMO PASSO PER NON FARTI SCHIACCIARE DALLA CONCORRENZA Con questo special report vogliamo essere d aiuto e di supporto a tutte quelle aziende e professionisti che cercano nuovi spunti e idee illuminanti per incrementare il numero di clienti e di conseguenza

Dettagli

Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola. Pagine di diario di chi ci crede ancora. Erickson

Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola. Pagine di diario di chi ci crede ancora. Erickson Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola Pagine di diario di chi ci crede ancora Erickson Lo sguardo dei bambini 39 Capitolo quinto Lo sguardo dei bambini di Camillo Bortolato Quando

Dettagli

10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi. Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti

10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi. Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti 10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti Nel 2013 hanno chiuso in Italia oltre 50.000 aziende, con un aumento di oltre

Dettagli

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO Danilo Toneguzzi Psichiatra, psicoterapeuta direttore dell Istituto Gestalt di Pordenone "INformazione Psicologia Psicoterapia Psichiatria", n 41-42, settembre - dicembre

Dettagli

Il telefono in Pediatria:

Il telefono in Pediatria: Il telefono in Pediatria: criteri di efficacia nella comunicazione e nella relazione Mario Maresca mario.maresca@nexolution.it www.nexolution.it Relazione e Comunicazione La comunicazione è un processo

Dettagli

Come creare una CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE in solo 10 minuti e dal sicuro successo, attraverso un OGGETTO personalizzato!

Come creare una CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE in solo 10 minuti e dal sicuro successo, attraverso un OGGETTO personalizzato! Come creare una CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE in solo 10 minuti e dal sicuro successo, attraverso un OGGETTO personalizzato! Realizzato da Luca Giovannetti, responsabile marketing di Europromo La società Europromo

Dettagli

Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali

Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali Autore: Fabio Bocci Insegnamento di Pedagogia Speciale, Università degli Studi Roma Tre 1. Quando l insegnante parla alla classe, di solito io :

Dettagli

Voglio concentrare il mio intervento sul ruolo delle cooperative nell economia moderna, riassumendo alcuni dei punti centrali trattati nel libro.

Voglio concentrare il mio intervento sul ruolo delle cooperative nell economia moderna, riassumendo alcuni dei punti centrali trattati nel libro. Henry Hansmann Voglio concentrare il mio intervento sul ruolo delle cooperative nell economia moderna, riassumendo alcuni dei punti centrali trattati nel libro. Prima di tutto è bene iniziare da una distinzione

Dettagli

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE EPOCH BUSINESS ANALYSIS Azienda: Indirizzo: Nome Persona: Mansione: Telefono: E Mail: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE ISTRUZIONI: Questa è un analisi del potenziale

Dettagli

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Classi 3-5 II Livello SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Motivazione: una buona capacità comunicativa interpersonale trova il suo punto di partenza nel semplice parlare e ascoltare

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

L ipnosi come comunicazione

L ipnosi come comunicazione 1 Corso di Ipnosi Online - Lezione 2 L ipnosi come comunicazione La cosa più giusta che possiamo dire è che l'ipnosi è comunicazione, e che la comunicazione è ipnosi. La misura della comunicazione è l'effetto

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet!

I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet! I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet! Analisi delle problematiche più comuni di un investimento sul web con evidenziazione dei principali fattori di fallimento

Dettagli

qui Deutschland Via Piave, 41-o - 24068 Seriate (Bergamo) Tel. 035 19969 163 Cell. 331 741 8242 www.qui-deutschland.com info@qui-deutschland.

qui Deutschland Via Piave, 41-o - 24068 Seriate (Bergamo) Tel. 035 19969 163 Cell. 331 741 8242 www.qui-deutschland.com info@qui-deutschland. Chi siamo La vostra forza nei mercati di lingua tedesca Ogni mercato deve essere gestito in modo diverso, per questo Vi aiutiamo a vendere con successo i Vostri prodotti nel mercato tedesco, curando tutti

Dettagli

La Fantasia è più importante del sapere Vuoi migliorare il tuo business, migliora il tuo sito!

La Fantasia è più importante del sapere Vuoi migliorare il tuo business, migliora il tuo sito! Vuoi migliorare il tuo business, migliora il tuo sito! Migliora il tuo sito e migliorerai il tuo business Ti sei mai domandato se il tuo sito aziendale è professionale? È pronto a fare quello che ti aspetti

Dettagli

5^ Green Globe Banking Conference. 14 giugno 2011. Touring Club Italiano Palazzo Bertarelli

5^ Green Globe Banking Conference. 14 giugno 2011. Touring Club Italiano Palazzo Bertarelli Since 2006 Approved by 5^ Green Globe Banking Conference 14 giugno 2011 Touring Club Italiano Palazzo Bertarelli Il ruolo del sistema bancario italiano nell era della Green Economy: cosa chiedono Famiglie,

Dettagli

Cosa Vedrai, Udrai, Sentirai, Percepirai quando li avrai Raggiunti?

Cosa Vedrai, Udrai, Sentirai, Percepirai quando li avrai Raggiunti? - Fermati un Momento a Riflettere sulla Direzione in cui stai Procedendo e Chiediti se proprio in quella Vuoi Andare. Se la tua Risposta è Negativa, Ti Propongo di Cambiare. - Se Fossi Sicuro di non poter

Dettagli

GEPRIM Snc. Consulenza, Formazione e Coaching per il Settore Creditizio. www.geprim.it

GEPRIM Snc. Consulenza, Formazione e Coaching per il Settore Creditizio. www.geprim.it GEPRIM Snc Consulenza, Formazione e Coaching per il Settore Creditizio Geprim per il Settore Creditizio Il settore del credito e la figura del mediatore creditizio hanno subito notevoli cambiamenti nel

Dettagli

Intervento Raffaella Crinelli Liberare la fantasia e dare accesso al futuro

Intervento Raffaella Crinelli Liberare la fantasia e dare accesso al futuro Intervento Raffaella Crinelli Liberare la fantasia e dare accesso al futuro Grazie mille. sono io la violenza, scusatemi tanto, spero che sia una bella violenza in realtà. Mi piaceva molto il titolo della

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 20 Come scegliere il gestore telefonico CHIAVI In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni sulla scelta del gestore telefonico parole relative alla scelta del gestore telefonico

Dettagli

LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci

LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci FUORI CAMPO Luca Richelli insegna informatica musicale al conservatorio di Verona. E siccome di informatica ci capisce, quando a fine corso ha dovuto fare la

Dettagli

Esperienza possibile Progettare un intervento pastorale su Social Network

Esperienza possibile Progettare un intervento pastorale su Social Network Esperienza possibile Progettare un intervento pastorale su Social Network Elaborazione di un esperienza pastorale utilizzando come mezzo di comunicazione un Social Network. I punti di partenza sono: Proposta

Dettagli

Comunicazione di massa

Comunicazione di massa Persuadere per prevenire: tecniche di comunicazione nelle campagne di prevenzione. Fiorenzo Ranieri 1 Le campagne di prevenzione in Italia sono fortemente condizionate dalla impostazione legislativa. Le

Dettagli

Eleven Marketing di Castellana Elio www.11marketing.it ; info@11marketing.it

Eleven Marketing di Castellana Elio www.11marketing.it ; info@11marketing.it 1 EFFICACE PER LE AZIENDE DI SERVIZI Saper comunicare efficacemente al telefono è fondamentale, soprattutto per i Collaboratori dei settori Marketing, Commerciale e Front Office delle Aziende di Servizi.

Dettagli

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO Obiettivi: Conoscere le peculiarità del counseling nelle professioni d aiuto Individuare le abilità del counseling necessarie per svolgere la relazione d aiuto Analizzare

Dettagli

Roberto Ciompi VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE FINANZIARIA DELLA TUA IMPRESA?

Roberto Ciompi VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE FINANZIARIA DELLA TUA IMPRESA? Roberto Ciompi VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE FINANZIARIA DELLA TUA IMPRESA? 7+1 suggerimenti per preparare una richiesta di ristrutturazione finanziaria dell impresa. 1 CIOMPI ROBERTO VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

I social network. Intanto sfatiamo subito un po di miti: La sola pubblicità sui social non porta a grandi risultati. Non esiste il miracolo

I social network. Intanto sfatiamo subito un po di miti: La sola pubblicità sui social non porta a grandi risultati. Non esiste il miracolo I social network Intanto sfatiamo subito un po di miti: La sola pubblicità sui social non porta a grandi risultati Non esiste il miracolo Si deve lavorare e lavorare duro per ottenere risultati Le informazioni

Dettagli

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Tempo di lettura: 5 minuti Marco Zamboni 1 Chi sono e cos è questo Report Mi presento, mi chiamo Marco Zamboni e sono un imprenditore di Verona, nel mio lavoro principale

Dettagli

Strategie e indicazioni per favorire l apprendimento. Dott.ssa Francesca Valori Pontedera, 15 maggio 2010

Strategie e indicazioni per favorire l apprendimento. Dott.ssa Francesca Valori Pontedera, 15 maggio 2010 Strategie e indicazioni per favorire l apprendimento Dott.ssa Francesca Valori Pontedera, 15 maggio 2010 Obiettivo: Fornire conoscenze relative alla comunicazione tra istruttore e allievo e strategie funzionali

Dettagli

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Non aspettare, il tempo non potrà mai essere " quello giusto". Inizia da dove ti trovi, e lavora con qualsiasi strumento di cui disponi, troverai

Dettagli

volontario e lo puoi fare bene».

volontario e lo puoi fare bene». «Ho imparato che puoi fare il volontario e lo puoi fare bene». Int. 8 grandi eventi e partecipazione attiva Una fotografia dei volontari a EXPO 2015 Dott.sa Antonella MORGANO Dip. di Filosofia, Pedagogia,

Dettagli

L ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE

L ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE L ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE 8 minuti per fare un buon acquisto INTRODUZIONE Questo e-book è stato ideato dagli specialisti nella progettazione, produzione ed ambientazione di mobili per ufficio. Perché

Dettagli

2014 : Fondi o Etf? Mono o multimarca?

2014 : Fondi o Etf? Mono o multimarca? 2014 : Fondi o Etf? Mono o multimarca? Venerdì 29 novembre 2013 In questo Diario di Bordo parliamo in sintesi: MERCATO OBBLIGAZIONARIO. MEGLIO FONDI O ETF? MEGLIO OPERARE CON UNA SOLA SOCIETA DI GESTIONE

Dettagli

Comunicare la RSI in tempi di crisi: criticità e opportunità

Comunicare la RSI in tempi di crisi: criticità e opportunità Comunicare la RSI in tempi di crisi: criticità e opportunità di Rossella Sobrero presidente di Koinètica Come cambia la comunicazione in tempo di crisi Le imprese socialmente responsabili sanno affrontare

Dettagli

REPORT DEI QUESTIONARI

REPORT DEI QUESTIONARI IN-FORM-AZIONE Mostra interattiva organizzata dall AO San Gerardo di Monza - Dipartimento di Salute Mentale 20-24 febbraio 2006 Liceo Casiraghi Parco Nord Cinisello B. REPORT DEI QUESTIONARI Durante lo

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

Progetto costo I. O. I.A. A 5 9 4 B 8 15 9 C 4 3 3 D 9 7 1

Progetto costo I. O. I.A. A 5 9 4 B 8 15 9 C 4 3 3 D 9 7 1 Tecniche di Valutazione Economica Processo di aiuto alla decisione lezione 13.04.2005 Modello di valutazione Dobbiamo riuscire a mettere insieme valutazioni che sono espresse con dimensioni diverse. Abbiamo

Dettagli

COLLOQUIO DI SELEZIONE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI

COLLOQUIO DI SELEZIONE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI COLLOQUIO DI SELEZIONE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI 1. Qual è lo scopo del colloquio di selezione? Lo scopo del colloquio di selezione è: CAPIRE L INVESTIMENTO CHE DOVREMO FARE SULLA PERSONA IN

Dettagli

OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI

OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI www.previsioniborsa.net di Simone Fanton (trader indipendente) Disclaimer LE PAGINE DI QUESTO REPORT NON COSTITUISCONO SOLLECITAZIONE AL

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 20 Come scegliere il gestore telefonico In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni sulla scelta del gestore telefonico parole relative alla scelta del gestore telefonico la

Dettagli

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione OLIVIERO TOSCANI SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione D. Quando si nasce e si cresce in una famiglia dove si respira fotografia, diventare fotografo è un atto dovuto o può rappresentare, in ogni

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

UN PARAGONE TRA MODELLI ABA E RDI

UN PARAGONE TRA MODELLI ABA E RDI curiousmindsbc.com/assets/2/.../therapy_comparison and_.pdf UN PARAGONE TRA MODELLI E Terapia contro Stile di vita In genere con l i genitori assumono uno staff che lavori con il proprio bambino. Questi

Dettagli

Scegliere l abito. Laboratori gratuiti formativi ed informativi per la creazione d impresa 4 ORE

Scegliere l abito. Laboratori gratuiti formativi ed informativi per la creazione d impresa 4 ORE Scegliere l abito Distinguere le forme giuridiche per svolgere l attività imprenditoriale e individuare la forma più idonea in funzione dell idea d impresa Spesso le persone che intendono orientarsi all

Dettagli

EBOOK COME CERCARE CLIENTI: STRATEGIE E STRUMENTI CONCRETI PER ACQUISIRE NUOVI CLIENTI. ComeCercareClienti.com. Autore: Matteo Pasqualini

EBOOK COME CERCARE CLIENTI: STRATEGIE E STRUMENTI CONCRETI PER ACQUISIRE NUOVI CLIENTI. ComeCercareClienti.com. Autore: Matteo Pasqualini EBOOK COME CERCARE CLIENTI: STRATEGIE E STRUMENTI CONCRETI PER ACQUISIRE NUOVI CLIENTI ComeCercareClienti.com ComeCercareClienti.com Copyright Matteo Pasqualini Vietata la Autore: Matteo Pasqualini 1 ComeCercareClienti.com

Dettagli

PROGRAMMA CORSI 1. LA QUALITÀ DEL FRONT OFFICE NELLE STRUTTURE ALBERGHIERE E RISTORATIVE

PROGRAMMA CORSI 1. LA QUALITÀ DEL FRONT OFFICE NELLE STRUTTURE ALBERGHIERE E RISTORATIVE CORSI 1. LA QUALITÀ DEL FRONT OFFICE NELLE STRUTTURE ALBERGHIERE E RISTORATIVE In un mondo del lavoro altamente competitivo, nel quale l offerta turistica è molto vasta e i clienti possono scegliere tra

Dettagli

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Cognome : Nome : Data : Istruzioni Non si tratta di una valutazione. Si tratta di individuare le proprie competenze

Dettagli

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II.

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II. Lezione 10 Intervista con la professoressa Elisabetta Pavan, docente di lingua inglese, traduzione e comunicazione interculturale dell Università Ca Foscari Venezia e dell Università di Padova. Tema: La

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 12 AL NEGOZIO A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 AL NEGOZIO DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Posso aiutarla? B- Ma,

Dettagli

LOVE MARKETING MARKETING ANALITICO

LOVE MARKETING MARKETING ANALITICO LOVE MARKETING Love Marketing è un contributo italiano che rivela un lapalissiano dato di fatto: il marketing è una tecnica che ciascuno di noi mette in atto quotidianamente nei rapporti interpersonali.

Dettagli

LEZIONE 3 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 3 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI Nella lezione scorsa, Gabriella Stellutti ci ha parlato delle difficoltà di uno studente brasiliano, dal punto di vista dell apprendente. In questa lezione abbiamo ricevuto la Prof.ssa Roberta Ferroni

Dettagli

FAQ AVVOCATO. Circa 6.000 partner.

FAQ AVVOCATO. Circa 6.000 partner. FAQ AVVOCATO DOMANDE Come faccio per aderire? Devo superare qualche esame o selezione? Devo spendere soldi per far parte del Vostro network? Posso abbellire il mio studio con Vs quadri, con le vostre grafiche,

Dettagli

Un imprenditore capisce il marketing? (un problema nascosto) di Marco De Veglia

Un imprenditore capisce il marketing? (un problema nascosto) di Marco De Veglia Un imprenditore capisce il marketing? (un problema nascosto) di Marco De Veglia Un imprenditore capisce il marketing? Pensare che un imprenditore non capisca il marketing e' come pensare che una madre

Dettagli

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002 . Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno 5 marzo 2002 Ho comunicato ai bambini che avremo

Dettagli

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Tempo di lettura: 5 minuti Marco Zamboni 1 Chi sono e cos è questo Report Mi presento, mi chiamo Marco Zamboni e sono un imprenditore di Verona, nel mio lavoro principale

Dettagli

1. Presentazione del programma. 3. Metodologia didattica e contenuti. 4. L organizzazione della lezione in aula sincrona

1. Presentazione del programma. 3. Metodologia didattica e contenuti. 4. L organizzazione della lezione in aula sincrona Guida didattica Programma di. Epatente 1. Presentazione del programma 2. Struttura del programma 3. Metodologia didattica e contenuti 4. L organizzazione della lezione in aula sincrona 5. Raccomandazioni

Dettagli