COMUN FONDI. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Valore Aggiunto, al Sistema Etico ed al Sistema Profili & Soluzioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUN FONDI. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Valore Aggiunto, al Sistema Etico ed al Sistema Profili & Soluzioni"

Transcript

1 Eurizon Capital SGR S.p.A. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Valore Aggiunto, al Sistema Etico ed al Sistema Profili & Soluzioni FONDI COMUN INVEST MOBIL COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI DELLE MODIFICHE REGOLAMENTARI ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 14 aprile 2005 e valida per l aggiornamento del Prospetto Informativo ai sensi dell art. 23 bis del Regolamento Emittenti della Consob (delibera 11971/99 e successive modifiche).

2 Gentile Cliente, Le comunichiamo che la nostra Società ha avviato un processo di riqualificazione dell'offerta dei fondi comuni di investimento appartenenti al "Sistema Valore Aggiunto", al "Sistema Etico" ed al "Sistema Profili & Soluzioni". Tale processo si inserisce nell ambito della riorganizzazione del settore del risparmio gestito del Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo finalizzata ad accentrare nella nostra Società la gestione dei fondi comuni originariamente istituiti da Eurizon Investimenti SGR S.p.A. (già denominata CAAM SGR S.p.A.). La riqualificazione dell offerta dei fondi si realizzerà mediante alcune operazioni di fusione, volte a razionalizzare la gamma dei prodotti, nonché attraverso le modifiche apportate al Regolamento Unico di gestione dei fondi (di seguito, il Regolamento Unico Eurizon ). Le operazioni di fusione e le ulteriori modifiche regolamentari - approvate dalla Banca d Italia sono di seguito illustrate nel dettaglio ed acquisiranno efficacia con decorrenza 28 aprile di 22

3 Le operazioni di fusione Sono riepilogate nella seguente tabella le operazioni di fusione per incorporazione che interesseranno i fondi appartenenti al Sistema Valore Aggiunto, al Sistema Etico ed al Sistema Profili & Soluzioni. La tabella riporta inoltre la pagina della presente Comunicazione ove sono illustrate le differenze tra le politiche di investimento dei Fondi coinvolti nella fusione. FONDO INCORPORATO Sanpaolo Obbligazionario Euro Breve Sanpaolo Reddito Sanpaolo Soluzione Cash Sanpaolo Obbligazionario Euro Medio Sanpaolo Obbligazionario Euro Lungo Sanpaolo Tasso Variabile Sanpaolo Obbligazionario Internazionale Sanpaolo Global Bond Risk Sanpaolo Pacific Sanpaolo Emergenti Sanpaolo Azioni Internazionali Sanpaolo Global Equity Risk Sanpaolo Global High Yield Sanpaolo Opportunità Italia Sanpaolo Trend FONDO INCORPORANTE Eurizon Focus Obbligazioni Euro Breve (già Nextra Euro Monetario) Eurizon Focus Obbligazioni Euro Breve (già Nextra Euro Monetario) Eurizon Focus Obbligazioni Euro Breve (già Nextra Euro Monetario) Eurizon Focus Obbligazioni Euro (già Sanpaolo Obbligazionario Euro Dinamico) Eurizon Focus Obbligazioni Euro (già Sanpaolo Obbligazionario Euro Dinamico) Eurizon Obbligazioni Euro Corporate Breve (già Nextra Corporate Breve ) Eurizon Obbligazioni Internazionali (già Nextra Bond Internazionali) Eurizon Obbligazioni Internazionali (già Nextra Bond Internazionali) Eurizon Focus Azioni Pacifico (già Nextra Azioni Pacifico Dinamico) Eurizon Focus Azioni Paesi Emergenti (già Nextra Azioni Paesi Emergenti) Eurizon Focus Azioni Internazionali (già Sanpaolo Soluzione 7) Eurizon Focus Azioni Internazionali (già Sanpaolo Soluzione 7) Eurizon Focus Obbligazioni Euro High Yield (già Nextra Bond High Yield Euro) Eurizon Azioni Italia 130/30 (già Nextra Azioni Italia Dinamico) Eurizon Soluzione 40 (già Sanpaolo Soluzione 4) ATTUALE REGOLAMENTO DI APPARTENENZA DEL FONDO INCORPORANTE Nextra Sistema Nextra Sistema Nextra Sistema Eurizon Sistema Valore Aggiunto, Sistema Etico, Sistema Profili & Soluzioni Eurizon Sistema Valore Aggiunto, Sistema Etico, Sistema Profili & Soluzioni Nextra Sistema Nextra Sistema Nextra Sistema Nextra Sistema Nextra Sistema Eurizon Sistema Valore Aggiunto, Sistema Etico, Sistema Profili & Soluzioni Eurizon Sistema Valore Aggiunto, Sistema Etico, Sistema Profili & Soluzioni Nextra Sistema Nextra Sistema Eurizon Sistema Valore Aggiunto, Sistema Etico, Sistema Profili & Soluzioni NUOVO REGOLAMENTO DI APPARTENENZA DEL FONDO INCORPORANTE Strategie di Investimento DIFFERENZE TRA LE POLITICHE DI INVESTIMENTO Pag. 5 Pag. 5 Pag. 5 Pag. 6 Pag. 6 Pag. 6 Pag. 7 Pag. 7 Pag. 8 Pag. 8 Pag. 8 Pag. 8 Pag. 9 Pag. 10 Pag di 22

4 Sanpaolo Etico Venezia Serenissima Sanpaolo Soluzione 3 Sanpaolo Soluzione 6 Eurizon Diversificato Etico (già Nextra Equilibrio SR) Eurizon Soluzione 10 (già Sanpaolo Soluzione 2) Eurizon Soluzione 60 (già Sanpaolo Soluzione 5) Nextra Sistema Obiettivi Eurizon Sistema Valore Aggiunto, Sistema Etico, Sistema Profili & Soluzioni Eurizon Sistema Valore Aggiunto, Sistema Etico, Sistema Profili & Soluzioni Etico Strategie di Investimento Strategie di Investimento Pag. 11 Pag. 12 Pag. 12 Le operazioni di fusione si realizzeranno mediante il trasferimento delle attività e delle passività detenute dal Fondo incorporato al Fondo incorporante. Le quote del Fondo incorporato saranno automaticamente convertite in quote del Fondo incorporante sulla base del rapporto tra i valori quota dei due Fondi al 25 aprile 2008, ultimo giorno di valorizzazione immediatamente precedente la data di efficacia della fusione. Il passaggio dal Fondo incorporato al Fondo incorporante avverrà automaticamente e senza oneri o spese di alcun genere per i partecipanti. Ad operazione conclusa la Società di Gestione del Risparmio (di seguito, la SGR ) comunicherà a ciascun partecipante ai Fondi incorporati il numero delle quote attribuite per effetto della fusione stessa. Le sottoscrizioni dei Fondi incorporati, anche effettuate nell ambito di Piani Pluriennali di Investimento già stipulati, saranno accettate solo se pervenute alla SGR entro il 4 aprile I versamenti successivi dei Piani Pluriennali di Investimento riprenderanno automaticamente a valere sulle quote del Fondo incorporante successivamente all efficacia della fusione. A decorrere dal 29 aprile 2008, i partecipanti ai Fondi incorporati in possesso di certificati fisici rappresentativi delle quote dei medesimi, potranno presentarli per l annullamento e la sostituzione, senza oneri a loro carico, alla Banca Depositaria per il tramite dei Soggetti Collocatori. Le variazioni alla dei fondi non incorporati La degli altri fondi appartenenti al Sistema Valore Aggiunto, al Sistema Etico ed al Sistema Profili & Soluzioni non incorporati verrà modificata come indicato nella seguente tabella. La tabella riporta inoltre la pagina della presente Comunicazione ove sono illustrate le variazioni apportate alla politica di investimento di tali Fondi. FONDO NUOVA DENOMINAZIONE NUOVO REGOLAMENTO DI APPARTENENZA VARIAZIONI DELLE POLITICHE DI INVESTIMENTO Sanpaolo Liquidità Eurizon Liquidità Pag. 13 Sanpaolo Obbligazionario Euro Dinamico Eurizon Focus Obbligazioni Euro Pag. 13 Sanpaolo Vega Coupon Eurizon Focus Obbligazioni Cedola Pag. 13 Sanpaolo Obbligazionario Euro Eurizon Focus Obbligazioni Euro Corporate Corporate Pag. 14 Sanpaolo Azioni Italia Eurizon Azioni Alto Dividendo Euro Pag. 14 Sanpaolo Euro Eurizon Focus Azioni Euro Pag. 14 Sanpaolo Europe Eurizon Focus Azioni Europa Pag. 14 Sanpaolo America Eurizon Focus Azioni America Pag. 14 Sanpaolo Salute e Ambiente Eurizon Azioni Salute e Ambiente Pag. 14 Sanpaolo Finance Eurizon Azioni Finanza Pag. 15 Sanpaolo High Tech Eurizon Azioni Tecnologie Avanzate Pag. 15 Sanpaolo Italian Equity Risk Eurizon Focus Azioni Italia Pag. 15 Sanpaolo Obbligazionario Etico Eurizon Obbligazionario Etico Etico Pag. 15 Sanpaolo Azionario Eurizon Azionario Internazionale Internazionale Etico Etico Etico Pag. 15 Sanpaolo Soluzione 2 Eurizon Soluzione 10 Strategie di Investimento Pag. 16 Sanpaolo Soluzione 4 Eurizon Soluzione 40 Strategie di Investimento Pag. 16 Sanpaolo Soluzione 5 Eurizon Soluzione 60 Strategie di Investimento Pag. 16 Sanpaolo Soluzione 7 Eurizon Focus Azioni Internazionali Pag di 22

5 Le differenze tra le politiche di investimento dei Fondi coinvolti nelle operazioni di fusione Per effetto delle operazioni di fusione e delle modifiche contestualmente apportate ai Fondi incorporanti, si determineranno alcune variazioni rispetto alla politica di investimento attualmente perseguita dai Fondi incorporati. I Fondi incorporati e quelli incorporanti presentano comunque un elevato grado di compatibilità con riguardo al profilo di rischio/rendimento, all orizzonte temporale ed alla tipologia degli strumenti finanziari oggetto di investimento. Le differenze maggiormente significative tra le politiche di investimento dei Fondi interessati dalle operazioni di fusione sono di seguito illustrate. FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI SANPAOLO OBBLIGAZIONARIO EURO BREVE TERMINE IN NEXTRA EURO MONETARIO, RIDENOMINATO EURIZON FOCUS OBBLIGAZIONI EURO BREVE TERMINE OBBLIGAZIONARIO EURO BREVE TERMINE fino al 27 aprile 2008 Obbligazionari Euro Governativi Breve IT moderata rivalutazione del capitale investito breve periodo (1-3 anni) basso sovranazionali; peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. FOCUS OBBLIGAZIONI EURO BREVE TERMINE dal 28 aprile 2008 Obbligazionari Euro Governativi Breve IT conservazione del valore del capitale investito breve- periodo (1-3 anni) basso sovranazionali/agenzie; peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI SANPAOLO REDDITO IN NEXTRA EURO MONETARIO, RIDENOMINATO EURIZON FOCUS OBBLIGAZIONI EURO BREVE TERMINE Tipologie degli strumenti finanziari e valuta di Benchmark REDDITO fino al 27 aprile 2008 Obbligazionari Altre Specializzazioni IT brevissimo periodo (inferiore a 12 mesi) - basso esclusivamente di natura monetaria e/o obbligazionaria, prevalentemente a tasso variabile e/o a tasso fisso, questi ultimi con vita residua inferiore ai 12 mesi; investimento contenuto in strumenti finanziari a tasso fisso con vita residua superiore a 12 mesi. Gli strumenti finanziari sono principalmente denominati in euro. governativi, organismi sovranazionali e società 70% MTS ex Banca d Italia BOT lordo; 20% Lehman Brothers Euro Floating Rate Corporate 500 m Index; 10% JP Morgan Emu Government Bond Index FOCUS OBBLIGAZIONI EURO BREVE TERMINE dal 28 aprile 2008 Obbligazionari Euro Governativi Breve IT breve- periodo (1-3 anni) basso esclusivamente di natura monetaria e/o obbligazionaria, principalmente denominati in euro. sovranazionali/agenzie; peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. 60% JP Morgan Emu Government Bond Index 1-3 anni; 40% MTS ex Banca d Italia BOT lordo FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI SANPAOLO SOLUZIONE CASH IN NEXTRA EURO MONETARIO, RIDENOMINATO EURIZON FOCUS OBBLIGAZIONI EURO BREVE TERMINE SOLUZIONE CASH fino al 27 aprile 2008 Obbligazionari Euro Governativi Breve IT moderata rivalutazione del capitale investito breve periodo (1-3 anni) basso sovranazionali; peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. FOCUS OBBLIGAZIONI EURO BREVE TERMINE dal 28 aprile 2008 Obbligazionari Euro Governativi Breve IT conservazione del valore del capitale investito breve- periodo (1-3 anni) basso sovranazionali/agenzie; peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. 5 di 22

6 FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI SANPAOLO OBBLIGAZIONARIO EURO MEDIO TERMINE IN SANPAOLO OBBLIGAZIONARIO EURO DINAMICO, RIDENOMINATO EURIZON FOCUS OBBLIGAZIONI EURO OBBLIGAZIONARIO EURO MEDIO TERMINE fino al 27 aprile 2008 Obbligazionari Euro Governativi Medio/Lungo IT moderata rivalutazione del capitale investito -basso sovranazionali; peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. tendenzialmente compresa tra 2 e 5 anni. Benchmark 100 % JP Morgan Emu Government Bond Index 3-5 anni FOCUS OBBLIGAZIONI EURO dal 28 aprile 2008 Obbligazionari Euro Governativi Medio/Lungo IT moderata sovranazionali/agenzie; peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. tendenzialmente compresa tra 2 e 8 anni. 80% JP Morgan Emu Government Bond Index; 20% MTS ex Banca d Italia BOT lordo FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI SANPAOLO OBBLIGAZIONARIO EURO LUNGO TERMINE IN SANPAOLO OBBLIGAZIONARIO EURO DINAMICO, RIDENOMINATO EURIZON FOCUS OBBLIGAZIONI EURO OBBLIGAZIONARIO EURO LUNGO TERMINE fino al 27 aprile 2008 Obbligazionari Euro Governativi Medio/Lungo IT moderata rivalutazione del capitale investito lungo periodo (oltre 7 anni) sovranazionali; peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. tendenzialmente compresa tra 4 e 9 anni. Benchmark 85% JP Morgan Emu Government Bond Index >3 anni; 15% MTS ex Banca d Italia BOT lordo FOCUS OBBLIGAZIONI EURO dal 28 aprile 2008 Obbligazionari Euro Governativi Medio/Lungo IT moderata periodo (3-5 anni) sovranazionali/agenzie; peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. tendenzialmente compresa tra 2 e 8 anni. 80% JP Morgan Emu Government Bond Index; 20% MTS ex Banca d Italia BOT lordo FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI SANPAOLO TASSO VARIABILE IN NEXTRA CORPORATE BREVE TERMINE, RIDENOMINATO EURIZON OBBLIGAZIONI EURO CORPORATE BREVE TERMINE Tipologie degli strumenti finanziari e valuta di Benchmark TASSO VARIABILE fino al 27 aprile 2008 Obbligazionari Euro Corporate Investment Grade IT moderata breve periodo (1-3 anni) -basso esclusivamente di natura obbligazionaria e/o monetaria, prevalentemente a tasso variabile. Gli strumenti finanziari sono principalmente denominati in euro. Investimento contenuto in depositi bancari denominati in qualsiasi valuta. tendenzialmente inferiore a 18 mesi. 80% Lehman Brothers Euro Floating Rate Corporate 500 m Index; 20% Lehman Brothers Euro Aggregate Corporate 500 m Index OBBLIGAZIONI EURO CORPORATE BREVE TERMINE dal 28 aprile 2008 Obbligazionari Euro Corporate Investment Grade IT crescita contenuta del capitale investito breve- periodo (1-3 anni) -basso esclusivamente di natura obbligazionaria e/o monetaria, principalmente denominati in euro. Investimento contenuto in depositi bancari denominati in valute europee. tendenzialmente inferiore a 2 anni. 35% Lehman Brothers Euro Corporate Large Cap 1/5 anni; 45% Lehman Brothers Euro Floating Rate Corporate 500 m Index 20% MTS ex Banca d Italia BOT lordo 6 di 22

7 FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI SANPAOLO OBBLIGAZIONARIO INTERNAZIONALE IN NEXTRA BOND INTERNAZIONALI, RIDENOMINATO EURIZON OBBLIGAZIONI INTERNAZIONALI Benchmark OBBLIGAZIONARIO INTERNAZIONALE fino al 27 aprile 2008 Obbligazionari Internazionali Governativi IT moderata -lungo periodo (5-7 anni) - sovranazionali; peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. tendenzialmente compresa tra 3 e 9 anni. 90% JP Morgan World Government Bond Index in euro; 10% MTS ex Banca d Italia BOT lordo OBBLIGAZIONI INTERNAZIONALI dal 28 aprile 2008 Obbligazionari Internazionali Governativi IT periodo (3-5 anni) - sovranazionali/agenzie; peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. tendenzialmente compresa tra 3 e 7 anni. 80% JP Morgan World Governement Bond Index in Euro; 20% MTS ex Banca d Italia BOT lordo FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI SANPAOLO GLOBAL BOND RISK IN NEXTRA BOND INTERNAZIONALI, RIDENOMINATO EURIZON OBBLIGAZIONI INTERNAZIONALI Stile di gestione Benchmark/Misura di rischio GLOBAL BOND RISK fino al 27 aprile 2008 Obbligazionari Flessibili IT perseguimento di obiettivi di rendimento assoluto attraverso una gestione flessibile del portafoglio nell ambito della misura di rischio di seguito indicata. Adatto ad investitori con un portafoglio già diversificato breve - periodo (2-3 anni) governativi, organismi sovranazionali e società tendenzialmente compresa tra 1 e 9 anni. Paesi Emergenti: peso degli investimenti in strumenti finanziari di emittenti dei Paesi emergenti inferiore al 20%. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: la selezione degli strumenti finanziari viene effettuata sulla base di una politica gestionale flessibile orientata al rendimento assoluto, senza particolari vincoli all esposizione ai fattori di rischio tipici dell investimento in strumenti obbligazionari. La composizione del portafoglio può subire frequenti e significative variazioni con riguardo alle diverse tipologie di emittenti (governativi o societari), alla durata media finanziaria (duration) nonché con riferimento alla ripartizione geografica e valutaria. Relazione con il benchmark: non è possibile individuare un benchmark idoneo a rappresentare gli obiettivi ed il profilo di rischio del Fondo. In luogo del benchmark viene di seguito fornita una misura di rischio alternativa. Value at Risk (VaR), orizzonte temporale un mese, intervallo di confidenza 99%: 5% OBBLIGAZIONI INTERNAZIONALI dal 28 aprile 2008 Obbligazionari Internazionali Governativi IT periodo (3-5 anni) - sovranazionali/agenzie; peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari tendenzialmente compresa tra 3 e 7 anni. Paesi Emergenti: investimento residuale in strumenti finanziari di emittenti dei Paesi emergenti. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: la selezione viene effettuata sulla base delle previsioni circa l evoluzione dei tassi di interesse considerando le opportunità di posizionamento, anche tramite arbitraggi, sui diversi tratti della curva dei rendimenti, sulla base delle previsioni circa l andamento dei tassi di cambio tra le diverse valute e sull analisi dell affidabilità degli emittenti. Relazione con il benchmark: la SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark ed adotta uno stile di gestione attivo, sovra o sottopesando i diversi tratti della curva dei rendimenti, variando la ripartizione del portafoglio tra le diverse categorie di emittenti e le componenti valutarie, investendo in titoli non presenti nell indice di riferimento o presenti in proporzioni diverse. Gli scostamenti dell andamento del Fondo rispetto al proprio benchmark sono generalmente contenuti. 80% JP Morgan World Governement Bond Index in Euro; 20% MTS ex Banca d Italia BOT lordo 7 di 22

8 FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI SANPAOLO PACIFIC IN NEXTRA AZIONI PACIFICO DINAMICO, RIDENOMINATO EURIZON FOCUS AZIONI PACIFICO PACIFIC fino al 27 aprile 2008 Azionari Pacifico IT Paesi Emergenti: investimento contenuto in strumenti finanziari di emittenti dei Paesi emergenti. FOCUS AZIONI PACIFICO dal 28 aprile 2008O Azionari Pacifico IT Paesi Emergenti: investimento significativo in strumenti finanziari di emittenti dei Paesi emergenti. FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI SANPAOLO MERCATI EMERGENTI IN NEXTRA AZIONI PAESI EMERGENTI, RIDENOMINATO EURIZON FOCUS AZIONI PAESI EMERGENTI MERCATI EMERGENTI fino al 27 aprile 2008 Azionari Paesi Emergenti FOCUS AZIONI PAESI EMERGENTI dal 28 aprile 2008 Azionari Paesi Emergenti IT IT Aree geografiche principalmente Paesi Emergenti e Nord America principalmente Paesi Emergenti FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI SANPAOLO AZIONI INTERNAZIONALI IN SANPAOLO SOLUZIONE 7, RIDENOMINATO EURIZON FOCUS AZIONI INTERNAZIONALI Stile di gestione AZIONI INTERNAZIONALI fino al 27 aprile 2008 Azionari Internazionali IT Criteri di selezione degli strumenti finanziari: la selezione viene effettuata sulla base dell analisi delle principali variabili macroeconomiche e dei tassi di interesse nonché sulla base dell analisi fondamentale e strategica delle singole società (dati finanziari, quota di mercato, piani di sviluppo, qualità del management) con l obiettivo di identificare quei titoli che, rispetto al mercato od al settore di appartenenza, forniscono le migliori prospettive di apprezzamento. FOCUS AZIONI INTERNAZIONALI dal 28 aprile 2008 Azionari Internazionali IT Criteri di selezione degli strumenti finanziari: il processo di investimento integra il contributo discrezionale dei gestori con l apporto di modelli quantitativi. A tale scopo viene utilizzato un set di modelli ciclici, valutativi e di momentum. I modelli ciclici analizzano l impatto atteso sulle attività finanziarie della dinamica delle principali variabili macroeconomiche. L analisi del ciclo economico è integrata da considerazioni sul grado di sopra/sottovalutazione del mercato azionario ed obbligazionario ed, all interno di questi, di aree geografiche e settori, rispetto a valori di equilibrio stimati (modelli valutativi). Le analisi cicliche e valutative, integrate dalle indicazioni provenienti dall osservazione della dinamica dei prezzi e del sentiment di mercato (modelli di momentum), sono alla base delle decisioni concernenti l allocazione complessiva del portafoglio. La selezione dei singoli titoli viene effettuata sia mediante l utilizzo di appositi modelli quantitativi che attraverso l analisi fondamentale e strategica delle singole società. FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI SANPAOLO GLOBAL EQUITY RISK IN SANPAOLO SOLUZIONE 7, RIDENOMINATO EURIZON FOCUS AZIONI INTERNAZIONALI GLOBAL EQUITY RISK fino al 27 aprile 2008 Azionari Internazionali IT Paesi Emergenti: peso degli investimenti in strumenti finanziari di emittenti dei Paesi emergenti inferiore al 20%. FOCUS AZIONI INTERNAZIONALI dal 28 aprile 2008 Azionari Internazionali IT Paesi Emergenti: investimento residuale in strumenti finanziari di emittenti dei Paesi emergenti 8 di 22

9 Stile di gestione Criteri di selezione degli strumenti finanziari: la selezione viene effettuata sulla base dell analisi fondamentale e strategica delle singole società (dati finanziari, quota di mercato, piani di sviluppo, qualità del management), privilegiando titoli azionari sottovalutati, con l obiettivo di definire un portafoglio di titoli diversificato. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: il processo di investimento integra il contributo discrezionale dei gestori con l apporto di modelli quantitativi. A tale scopo viene utilizzato un set di modelli ciclici, valutativi e di momentum. I modelli ciclici analizzano l impatto atteso sulle attività finanziarie della dinamica delle principali variabili macroeconomiche. L analisi del ciclo economico è integrata da considerazioni sul grado di sopra/sottovalutazione del mercato azionario ed obbligazionario ed, all interno di questi, di aree geografiche e settori, rispetto a valori di equilibrio stimati (modelli valutativi). Le analisi cicliche e valutative, integrate dalle indicazioni provenienti dall osservazione della dinamica dei prezzi e del sentiment di mercato (modelli di momentum), sono alla base delle decisioni concernenti l allocazione complessiva del portafoglio. La selezione dei singoli titoli viene effettuata sia mediante l utilizzo di appositi modelli quantitativi che attraverso l analisi fondamentale e strategica delle singole società. FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI SANPAOLO GLOBAL HIGH YIELD IN NEXTRA BOND HIGH YIELD EURO, RIDENOMINATO EURIZON FOCUS OBBLIGAZIONI EURO HIGH YIELD Tipologie degli strumenti finanziari e valuta di Aree geografiche Stile di gestione Benchmark GLOBAL HIGH YIELD fino al 27 aprile 2008 Obbligazionari Altre Specializzazioni IT esclusivamente di natura obbligazionaria e/o monetaria, principalmente denominati in dollari USA, yen, euro e sterline, caratterizzati da elevati rendimenti a fronte di maggiori rischi per quanto concerne la solvibilità degli emittenti. Investimento contenuto in depositi bancari denominati in qualsiasi valuta. governativi, organismi internazionali e società principalmente Nord America, Pacifico ed Unione Europea Paesi Emergenti: investimento significativo in strumenti finanziari di emittenti dei Paesi emergenti. Rischio di cambio: la copertura del rischio di cambio potrà risultare anche integrale. Relazione con il benchmark: la SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark; l obiettivo della gestione è quello di aggiungere valore rispetto al benchmark mediante uno stile di gestione particolarmente attivo, unitamente ad un attento controllo del rischio. Il diverso bilanciamento delle aree geografiche, dei settori economici e delle componenti valutarie, l investimento in titoli non presenti nel parametro di riferimento o presenti in proporzioni diverse potranno comportare uno scostamento dell andamento del Fondo rispetto al benchmark che, pur costantemente monitorato, potrà risultare significativo. 45% Merrill Lynch Global High Yield European Issuers, rating BB-B, 3% constrained, hedged (coperto) in euro; 45% JP Morgan EMBI Global Diversified ex-paesi con rating CCC, hedged (coperto) in euro; 10% MTS ex Banca d Italia BOT lordo FOCUS OBBLIGAZIONI EURO HIGH YIELD dal 28 aprile 2008 Obbligazionari Euro High Yield IT esclusivamente di natura obbligazionaria e/o monetaria, principalmente denominati in euro, caratterizzati da elevati rendimenti a fronte di maggiori rischi per quanto concerne la solvibilità degli emittenti. Investimento contenuto in depositi bancari denominati in valute europee. governativi, organismi sovranazionali/agenzie e società principalmente Unione Europea Paesi Emergenti: investimento residuale in strumenti finanziari di emittenti dei Paesi emergenti. Relazione con il benchmark: La SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark ed adotta uno stile di gestione attivo, investendo in titoli non presenti nel parametro di riferimento o presenti in proporzioni diverse. Gli scostamenti dell andamento del Fondo rispetto al proprio benchmark possono risultare significativi. 80% Lehman Brothers Euro High Yield Ba/B 3% Issuer Constraint; 20% MTS ex Banca d Italia BOT lordo 9 di 22

10 FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI SANPAOLO OPPORTUNITÀ ITALIA IN NEXTRA AZIONI ITALIA DINAMICO, RIDENOMINATO EURIZON AZIONI ITALIA 130/30 Stile di gestione Benchmark OPPORTUNITÀ ITALIA fino al 27 aprile 2008 Azionari Italia IT società a bassa, media ed elevata capitalizzazione. Tipologia del Fondo: il Fondo rientra tra gli organismi non armonizzati, in quanto può investire in strumenti finanziari di uno stesso emittente fino ad un massimo del 15% del totale delle proprie attività, a differenza dei fondi armonizzati per i quali tale limite è pari al 10%. L innalzamento al 15% del limite agli investimenti in strumenti finanziari di uno stesso emittente può determinare una più accentuata rischiosità dell investimento. Rimane ferma la condizione che l ammontare totale degli investimenti superiori al 5% non può superare il 40% delle attività del fondo. Categoria emittenti: investimento significativo in azioni emesse da società italiane a media e bassa capitalizzazione. 60% S&P/MIB 35% Midex 5% MTS ex Banca d Italia BOT lordo AZIONI ITALIA 130/30 dal 28 aprile 2008 Azionari Italia IT principalmente società a capitalizzazione /elevata. Tipologia del Fondo: il Fondo rientra tra gli organismi non armonizzati e può investire, in particolare, in strumenti finanziari di uno stesso emittente fino ad un massimo del 15% del totale delle proprie attività, a differenza dei fondi armonizzati per i quali tale limite è pari al 10%. L innalzamento al 15% del limite agli investimenti in strumenti finanziari di uno stesso emittente può determinare una più accentuata rischiosità dell investimento. Il Fondo può inoltre investire, in misura residuale, in fondi chiusi quotati e non quotati. L investimento in fondi chiusi può comportare rischi ulteriori connessi alla minore liquidabilità degli investimenti ed alla possibile maggiore volatilità del valore della quota. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: il Fondo può assumere un'esposizone direzionale al rialzo anche in relazione a singoli titoli utilizzando strumenti finanziari derivati per un peso complessivo generalmente non superiore al 30% del valore complessivo netto del Fondo. Specularmente il Fondo può assumere un'esposizione direzionale al ribasso anche in relazione a singoli titoli utilizzando strumenti finanziari derivati per un peso complessivo generalmente non superiore al 30% del valore complessivo netto del Fondo. 95% Comit Performance R; 5% MTS ex Banca d Italia BOT lordo FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI SANPAOLO TREND IN SANPAOLO SOLUZIONE 4, RIDENOMINATO EURIZON SOLUZIONE 40 Tipologie degli strumenti finanziari e valuta di TREND fino al 27 aprile 2008 Flessibili IT perseguimento di obiettivi di rendimento assoluto senza vincoli predeterminati relativamente alle classi di strumenti finanziari (azioni/obbligazioni) in cui investire nell ambito della misura di rischio di seguito indicata. Adatto ad investitori con un portafoglio già diversificato. breve - periodo (2-3 anni) di natura azionaria, obbligazionaria e/o monetaria, principalmente denominati in dollari USA, yen, euro e sterline. Investimento contenuto in OICR compatibili con la politica di investimento. Investimento contenuto in depositi bancari denominati in qualsiasi valuta. SOLUZIONE 40 dal 28 aprile 2008 Bilanciati IT lungo periodo (5-7 anni) strumenti finanziari di natura obbligazionaria e/o monetaria ed azionaria; quest ultimi sono compresi tra il 30% ed il 55% del totale delle attività. Gli strumenti finanziari denominati in euro oscillano tendenzialmente tra il 60% e l 80% del totale delle attività. Investimento contenuto in OICR compatibili con la politica di investimento. Investimento contenuto in depositi bancari denominati in qualsiasi valuta. 10 di 22

11 Aree geografiche Stile di gestione Benchmark/Misura di rischio Per la componente obbligazionaria governativi, organismi sovranazionali e società. Per la componente azionaria emittenti a qualsiasi capitalizzazione. principalmente Unione Europea, Nord America e Pacifico. Paesi Emergenti: peso degli investimenti in strumenti finanziari di emittenti dei Paesi emergenti inferiore al 20%. Altri fattori di rischio: possibilità di investire il patrimonio del Fondo al 100% in una sola tipologia di strumenti finanziari, in una sola valuta ed in un singolo Paese. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: la selezione viene effettuata sulla base della dinamica delle principali variabili macroeconomiche e del loro impatto atteso sull andamento delle attività finanziarie. L analisi del ciclo economico è integrata da considerazioni sul grado di sopra/sottovalutazione del mercato azionario ed obbligazionario ed, all interno di questi, di aree geografiche, settori e valute, rispetto a valori di equilibrio stimati. In considerazione della finalità del Fondo - volta al perseguimento di obiettivi di rendimento senza vincoli predeterminati - la composizione del portafoglio può subire frequenti variazioni sia nel rapporto tra la componente azionaria, obbligazionaria e monetaria, sia nella ripartizione geografica, settoriale e valutaria. Nell ambito della componente azionaria la selezione viene effettuata sulla base dell analisi fondamentale e strategica delle singole società (dati finanziari, quota di mercato, piani di sviluppo, qualità del management) con l obiettivo di identificare quei titoli che, rispetto al mercato od al settore di appartenenza, forniscono le migliori prospettive di apprezzamento. Nell ambito della componente obbligazionaria la selezione viene effettuata sulla base delle previsioni circa l andamento dei tassi di cambio tra le diverse valute e l evoluzione dei tassi di interesse, considerando le opportunità di posizionamento - anche tramite arbitraggi - sui diversi tratti delle curve dei rendimenti nonché sulla base dell analisi dell affidabilità degli emittenti. Relazione con il benchmark: non è possibile individuare un benchmark idoneo a rappresentare gli obiettivi ed il profilo di rischio del Fondo. In luogo del benchmark viene fornita, nel paragrafo 7, una misura di rischio alternativa. Value at Risk (VaR), orizzonte temporale un mese, intervallo di confidenza 99%: 10% governativi od organismi sovranazionali/agenzie. Peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. Per la componente azionaria principalmente società a capitalizzazione /elevata; diversificazione degli investimenti in tutti i settori economici. Area Euro. Per la componente azionaria principalmente Nord America, Unione Europea e Pacifico. tendenzialmente compresa tra 1 e 5 anni. Paesi Emergenti: investimento residuale in strumenti finanziari di emittenti dei Paesi emergenti. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: il processo di investimento integra il contributo discrezionale dei gestori con l apporto di modelli quantitativi. A tale scopo viene utilizzato un set di modelli ciclici, valutativi e di momentum. I modelli ciclici analizzano l impatto atteso sulle attività finanziarie della dinamica delle principali variabili macroeconomiche. L analisi del ciclo economico è integrata da considerazioni sul grado di sopra/sottovalutazione del mercato azionario ed obbligazionario ed, all interno di questi, di aree geografiche e settori, rispetto a valori di equilibrio stimati (modelli valutativi). Le analisi cicliche e valutative, integrate dalle indicazioni provenienti dall osservazione della dinamica dei prezzi e del sentiment di mercato (modelli di momentum), sono alla base delle decisioni concernenti l allocazione complessiva del portafoglio. La selezione dei singoli titoli viene effettuata sia mediante l utilizzo di appositi modelli quantitativi che attraverso l analisi fondamentale e strategica delle singole società. Relazione con il benchmark: la SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark ed adotta uno stile di gestione attivo; l obiettivo della gestione è quello di aggiungere valore rispetto al benchmark con un attento controllo del rischio. Il processo di investimento individua le classi di attività finanziarie (azioni, obbligazioni e liquidità) le aree geografiche, i settori, le valute ed i titoli da sovra o sottopesare rispetto al benchmark. Gli scostamenti dell andamento del Fondo rispetto al proprio benchmark sono generalmente contenuti. 15% MTS ex Banca d Italia BOT lordo; 45% JP Morgan Emu Government Bond Index; 20% MSCI Europe in euro; 20% MSCI World ex Europe in euro FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI SANPAOLO ETICO VENEZIA SERENISSIMA IN NEXTRA EQUILIBRIO SR, RIDENOMINATO EURIZON DIVERSIFICATO ETICO ETICO VENEZIA SERENISSIMA fino al 27 aprile 2008 Obbligazionari Misti IT moderata rivalutazione del capitale investito nel rispetto di principi etici DIVERSIFICATO ETICO dal 28 aprile 2008 Obbligazionari misti IT moderata nel rispetto di principi etici 11 di 22

12 -basso Benchmark governativi od organismi sovranazionali. Peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. Per la componente azionaria principalmente società a capitalizzazione /elevata; diversificazione degli investimenti in tutti i settori economici. tendenzialmente compresa tra 2 e 4 anni. 45% MTS ex Banca d Italia CCT; 45% Ethical Index Euro Government Bond; 10% Ethical Index Euro in euro per la componente obbligazionaria governativi, organismi sovranazionali/agenzie e società. Per la componente azionaria principalmente società a capitalizzazione /elevata; diversificazione degli investimenti in tutti i settori economici. tendenzialmente compresa tra 1 e 4 anni. 55% Ethical Index Euro Government Bond 1-3 anni; 20% Ethical Index Euro Agency & Supranational Bond; 10% Ethical Index Euro Corporate Bond; 15% E Capital Ethical Index Global in euro La politica di investimento del fondo Eurizon Diversificato Etico sarà ispirata ai medesimi principi etici per la selezione degli emittenti già previsti per il fondo Sanpaolo Etico Venezia Serenissima. FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI SANPAOLO SOLUZIONE 3 IN SANPAOLO SOLUZIONE 2, RIDENOMINATO EURIZON SOLUZIONE 10 Tipologie degli strumenti finanziari e valuta di Aree geografiche Benchmark SOLUZIONE 3 fino al 27 aprile 2008 Bilanciati Obbligazionari IT moderata periodo (3-5 anni) principalmente di natura monetaria e/o obbligazionaria; investimento contenuto in strumenti finanziari di natura azionaria. Gli strumenti finanziari sono principalmente denominati in euro. governativi od organismi sovranazionali. Peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. Area Euro. Per la componente azionaria principalmente Nord America, Unione Europea e Pacifico. tendenzialmente compresa tra 1 e 5 anni. Rischio di cambio: il Fondo risulta esposto al rischio di cambio. 30% MTS ex Banca d Italia BOT lordo; 40% JP Morgan Emu Government Bond Index; 10% JP Morgan World Government Bond Index ex Emu hedged (coperto) in euro; 10% MSCI Europe in euro; 10% MSCI World ex Europe in euro SOLUZIONE 10 dal 28 aprile 2008 Obbligazionari Misti IT crescita contenuta del capitale investito breve- periodo (1-3 anni) -basso principalmente di natura monetaria e/o obbligazionaria e strumenti finanziari derivati aventi ad oggetto tassi di interesse (es. swap su tassi di interesse, future su depositi, ecc.); investimento contenuto in strumenti finanziari di natura azionaria. Gli strumenti finanziari sono principalmente denominati in euro. governativi od organismi sovranazionali/agenzie. Peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. principalmente Area Euro tendenzialmente inferiore a 4 anni. 65% MTS ex Banca d Italia BOT lordo; 25% JP Morgan Emu Government Bond Index; 10% MSCI Emu FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI SANPAOLO SOLUZIONE 6 IN SANPAOLO SOLUZIONE 5, RIDENOMINATO EURIZON SOLUZIONE 60 Tipologie degli strumenti finanziari e valuta di SOLUZIONE 6 fino al 27 aprile 2008 Bilanciati Azionari IT lungo periodo (oltre 7 anni) - strumenti finanziari di natura obbligazionaria ed azionaria; quest ultimi sono compresi tra il 50% e l 80% del totale delle attività. Gli strumenti finanziari sono principalmente denominati in euro, dollari USA, yen e sterline. governativi od organismi sovranazionali. Peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. SOLUZIONE 60 dal 28 aprile 2008 Bilanciati IT lungo periodo (5-7 anni) - strumenti finanziari di natura obbligazionaria e/o monetaria ed azionaria; quest ultimi sono compresi tra il 45% ed il 70% del totale delle attività. Gli strumenti finanziari denominati in euro oscillano tendenzialmente tra il 40% ed il 70% del totale delle attività. governativi od organismi sovranazionali/agenzie. Peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. 12 di 22

13 Benchmark 30% JP Morgan Emu Government Bond Index; 35% MSCI Europe in euro; 35% MSCI World ex Europe in euro 15% MTS ex Banca d Italia BOT lordo; 25% JP Morgan Emu Government Bond Index; 30% MSCI Europe in euro; 30% MSCI World ex Europe in euro Le variazioni apportate alla politica di investimento dei Fondi non incorporati La politica di investimento degli altri Fondi disciplinati dal Regolamento Unico Eurizon subirà alcune modifiche come di seguito indicato: SANPAOLO LIQUIDITÀ RIDENOMINATO EURIZON LIQUIDITÀ LIQUIDITÀ fino al 27 aprile 2008 LIQUIDITÀ dal 28 aprile 2008 Liquidità Area Euro Liquidità Area Euro brevissimo periodo (inferiore a 12 mesi) basso breve periodo (inferiore a 12 mesi) basso Tipologie degli strumenti finanziari e valuta di esclusivamente di natura monetaria e/o obbligazionaria denominati in euro. esclusivamente di natura monetaria e/o obbligazionaria denominati in euro e strumenti finanziari derivati aventi ad oggetto tassi di interesse (es. swap su tassi di sovranazionali; peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. interesse, future su depositi, ecc.). sovranazionali/agenzie; peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. SANPAOLO OBBLIGAZIONARIO EURO DINAMICO RIDENOMINATO EURIZON FOCUS OBBLIGAZIONI EURO OBBLIGAZIONARIO EURO DINAMICO fino al 27 aprile 2008 Obbligazionari Euro Governativi Medio/Lungo moderata rivalutazione del capitale investito -lungo periodo (5-7 anni) sovranazionali; peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. FOCUS OBBLIGAZIONI EURO dal 28 aprile 2008 Obbligazionari Euro Governativi Medio/Lungo moderata periodo (3-5 anni) sovranazionali/agenzie; peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. SANPAOLO VEGA COUPON RIDENOMINATO EURIZON FOCUS OBBLIGAZIONI CEDOLA VEGA COUPON fino al 27 aprile 2008 FOCUS OBBLIGAZIONI CEDOLA dal 28 aprile 2008 Obbligazionari Altre Specializzazioni Obbligazionari Altre Specializzazioni moderata rivalutazione del capitale investito -basso moderata Tipologie degli strumenti finanziari e valuta di esclusivamente di natura obbligazionaria e/o monetaria, principalmente denominati in euro. Benchmark sovranazionali; peso residuale degli investimenti in titoli di emittenti societari. tendenzialmente compresa tra 2 e 4 anni. Rating: merito di credito principalmente pari all investment grade; peso residuale degli investimenti in strumenti finanziari aventi rating inferiore ad investment grade o privi di rating. 50% MTS ex Banca d Italia BOT lordo; 50% JP Morgan Emu Government Bond Index esclusivamente di natura obbligazionaria e/o monetaria, principalmente denominati in euro e strumenti finanziari derivati aventi ad oggetto tassi di interesse (es. swap su tassi di interesse, future su depositi, ecc.). principalmente governativi, organismi sovranazionali/agenzie e società. tendenzialmente compresa tra 1 e 4 anni. Rating: merito di credito principalmente pari all investment grade; investimento in strumenti finanziari aventi rating inferiore ad investment grade o privi di rating fino al 20% del totale delle attività. 40% MTS ex Banca d Italia BOT lordo; 30% JP Morgan Emu Government Bond Index 1-3 anni; 20% Lehman Brothers Euro Aggregate Corporate 500 m Index; 10% Lehman Brothers Euro High Yield Ba/B 3% Issuer Constraint 13 di 22

14 SANPAOLO OBBLIGAZIONARIO EURO CORPORATE RIDENOMINATO EURIZON FOCUS OBBLIGAZIONI EURO CORPORATE OBBLIGAZIONARIO EURO CORPORATE fino al 27 aprile 2008 FOCUS OBBLIGAZIONI EURO CORPORATE dal 28 aprile 2008 Obbligazionari Euro Corporate Investment Grade Obbligazionari Euro Corporate Investment Grade -lungo periodo (5-7 anni) periodo (3-5 anni) Tipologie degli strumenti finanziari e valuta di - Investimento contenuto in depositi bancari denominati in euro. Investimento contenuto in depositi bancari denominati in valute europee. Aree geografiche principalmente Unione Europea e Nord America principalmente Unione Europea tendenzialmente compresa tra 3 e 6 anni. tendenzialmente compresa tra 2 e 6 anni. Benchmark 90% Lehman Brothers Euro Aggregate Corporate 500 m Index; 10% MTS ex Banca d Italia BOT lordo 80% Lehman Brothers Euro Aggregate Corporate 500 m Index; 20% MTS ex Banca d Italia BOT lordo SANPAOLO AZIONI ITALIA RIDENOMINATO EURIZON AZIONI ALTO DIVIDENDO EURO AZIONI ITALIA fino al 27 aprile 2008 AZIONI ALTO DIVIDENDO EURO dal 28 aprile 2008 Azionari Italia Azionari Area Euro Aree geografiche principalmente Italia. principalmente Area Euro. Paesi Emergenti: non è previsto l investimento in strumenti finanziari di emittenti dei Paesi emergenti. Paesi Emergenti: investimento residuale in strumenti finanziari di emittenti dei Paesi emergenti. Stile di gestione Criteri di selezione degli strumenti finanziari: nella selezione degli investimenti la SGR rivolge particolare attenzione agli emittenti che presentino prospettive di forte generazione di flussi di cassa abbinati ad una politica di distribuzione agli azionisti. Benchmark 95% Comit Performance R; 5% MTS ex Banca d Italia BOT lordo SANPAOLO EURO RIDENOMINATO EURIZON FOCUS AZIONI EURO 95% MSCI Emu Value; 5% MTS ex Banca d Italia BOT lordo EURO fino al 27 aprile 2008 Azionari Area Euro Azionari Area Euro SANPAOLO EUROPE RIDENOMINATO EURIZON FOCUS AZIONI EUROPA EUROPE fino al 27 aprile 2008 Azionari Europa Azionari Europa SANPAOLO AMERICA RIDENOMINATO EURIZON FOCUS AZIONI AMERICA AMERICA fino al 27 aprile 2008 Azionari America Azionari America FOCUS AZIONI EURO dal 28 aprile 2008 FOCUS AZIONI EUROPA dal 28 aprile 2008 FOCUS AZIONI AMERICA dal 28 aprile 2008 SANPAOLO SALUTE E AMBIENTE RIDENOMINATO EURIZON AZIONI SALUTE E AMBIENTE SALUTE E AMBIENTE fino al 27 aprile 2008 Azionari Salute Azionari Salute AZIONI SALUTE E AMBIENTE dal 28 aprile di 22

15 SANPAOLO FINANCE RIDENOMINATO EURIZON AZIONI FINANZA FINANCE fino al 27 aprile 2008 Azionari Finanza Azionari Finanza AZIONI FINANZA dal 28 aprile 2008 SANPAOLO HIGH TECH RIDENOMINATO EURIZON AZIONI TECNOLOGIE AVANZATE HIGH TECH fino al 27 aprile 2008 AZIONI TECNOLOGIE AVANZATE dal 28 aprile 2008 Azionari Informatica Azionari Informatica principalmente emittenti operanti nei settori ad elevato contenuto tecnologico (ad es. produzione di semiconduttori, componenti elettronici, personal computer, applicazioni Internet, software). principalmente emittenti operanti nei settori ad elevato contenuto tecnologico (ad es. produzione di semiconduttori, componenti elettronici, personal computer, applicazioni Internet, hardware, software e servizi collegati). SANPAOLO ITALIAN EQUITY RISK RIDENOMINATO EURIZON FOCUS AZIONI ITALIA ITALIAN EQUITY RISK fino al 27 aprile 2008 FOCUS AZIONI ITALIA dal 28 aprile 2008 Azionari Italia Azionari Italia Tipologia del Fondo: il Fondo rientra tra gli organismi non armonizzati, in quanto può investire in strumenti finanziari di uno stesso emittente fino ad un massimo del 15% del totale delle proprie attività, a differenza dei fondi armonizzati per i quali tale limite è pari al 10%. L innalzamento al 15% del limite agli investimenti in strumenti finanziari di uno stesso emittente può determinare una più accentuata rischiosità dell investimento. Rimane ferma la condizione che l ammontare totale degli investimenti superiori al 5% non può superare il 40% delle attività del fondo. Tipologia del Fondo: il Fondo rientra tra gli organismi non armonizzati e può investire, in particolare, in strumenti finanziari di uno stesso emittente fino ad un massimo del 15% del totale delle proprie attività, a differenza dei fondi armonizzati per i quali tale limite è pari al 10%. L innalzamento al 15% del limite agli investimenti in strumenti finanziari di uno stesso emittente può determinare una più accentuata rischiosità dell investimento. Il Fondo può inoltre investire, in misura residuale, in fondi chiusi quotati e non quotati. L investimento in fondi chiusi può comportare rischi ulteriori connessi alla minore liquidabilità degli investimenti ed alla possibile maggiore volatilità del valore della quota. SANPAOLO OBBLIGAZIONARIO ETICO RIDENOMINATO EURIZON OBBLIGAZIONARIO ETICO OBBLIGAZIONARIO ETICO fino al 27 aprile 2008 Obbligazionari Altre Specializzazioni Obbligazionari Altre Specializzazioni moderata rivalutazione del capitale investito nel rispetto di principi etici. -lungo periodo (5-7 anni) governativi, organismi sovranazionali e società. OBBLIGAZIONARIO ETICO dal 28 aprile 2008 moderata nel rispetto di principi etici. periodo (3-5 anni) governativi, organismi sovranazionali/agenzie e società. SANPAOLO AZIONARIO INTERNAZIONALE ETICO RIDENOMINATO EURIZON AZIONARIO INTERNAZIONALE ETICO AZIONARIO INTERNAZIONALE ETICO fino al 27 aprile 2008 AZIONARIO INTERNAZIONALE ETICO dal 28 aprile 2008 Azionari Altre Specializzazioni Azionari Altre Specializzazioni nel rispetto di principi etici nel rispetto di principi etici 15 di 22

16 SANPAOLO SOLUZIONE 2 RIDENOMINATO EURIZON SOLUZIONE 10 SOLUZIONE 2 fino al 27 aprile 2008 Obbligazionari Misti Obbligazionari Misti moderata rivalutazione del capitale investito breve periodo (1-3 anni) -basso -basso Tipologie degli strumenti finanziari e valuta di principalmente di natura monetaria e/o obbligazionaria; investimento contenuto in strumenti finanziari di natura azionaria. governativi od organismi sovranazionali. SANPAOLO SOLUZIONE 4 RIDENOMINATO EURIZON SOLUZIONE 40 SOLUZIONE 10 dal 28 aprile 2008 crescita contenuta del capitale investito breve- periodo (1-3 anni) principalmente di natura monetaria e/o obbligazionaria e strumenti finanziari derivati aventi ad oggetto tassi di interesse (es. swap su tassi di interesse, future su depositi, ecc.); investimento contenuto in strumenti finanziari di natura azionaria. governativi od organismi sovranazionali/agenzie. SOLUZIONE 4 fino al 27 aprile 2008 SOLUZIONE 40 dal 28 aprile 2008 Bilanciati Bilanciati moderata Tipologie degli strumenti finanziari e valuta di Benchmark prevalentemente strumenti finanziari di natura obbligazionaria e/o monetaria; investimento significativo in strumenti finanziari di natura azionaria. Gli strumenti finanziari denominati in euro oscillano tra il 60% e l 80% del totale delle attività. governativi od organismi sovranazionali. tendenzialmente compresa tra 2 e 6 anni. 60% JP Morgan Emu Government Bond Index; 20% MSCI Europe in euro; 20% MSCI World ex Europe in euro SANPAOLO SOLUZIONE 5 RIDENOMINATO EURIZON SOLUZIONE 60 strumenti finanziari di natura obbligazionaria e/o monetaria ed azionaria; quest ultimi sono compresi tra il 30% ed il 55% del totale delle attività. Gli strumenti finanziari denominati in euro oscillano tendenzialmente tra il 60% e l 80% del totale delle attività. governativi od organismi sovranazionali/agenzie. tendenzialmente compresa tra 1 e 5 anni. 15% MTS ex Banca d Italia BOT lordo; 45% JP Morgan Emu Government Bond Index; 20% MSCI Europe in euro 20% MSCI World ex Europe in euro SOLUZIONE 5 fino al 27 aprile 2008 SOLUZIONE 60 dal 28 aprile 2008 Bilanciati Bilanciati - - Tipologie degli strumenti finanziari e valuta di Benchmark strumenti finanziari di natura obbligazionaria e/o monetaria ed azionaria; quest ultimi sono compresi tra il 40% ed il 60% del totale delle attività. Gli strumenti finanziari sono prevalentemente denominati in euro. governativi od organismi sovranazionali. tendenzialmente compresa tra 1 e 5 anni. 50% JP Morgan Emu Government Bond Index; 25% MSCI Europe in euro; 25% MSCI World ex Europe in euro strumenti finanziari di natura obbligazionaria e/o monetaria ed azionaria; quest ultimi sono compresi tra il 45% ed il 70% del totale delle attività. Gli strumenti finanziari denominati in euro oscillano tendenzialmente tra il 40% ed il 70% del totale delle attività. governativi od organismi sovranazionali/agenzie. tendenzialmente inferiore a 4 anni. 15% MTS ex Banca d Italia BOT lordo 25% JP Morgan Emu Government Bond Index; 30% MSCI Europe in euro 30% MSCI World ex Europe in euro SANPAOLO SOLUZIONE 7 RIDENOMINATO EURIZON FOCUS AZIONI INTERNAZIONALI SOLUZIONE 7 fino al 27 aprile 2008 Azionari Internazionali Azionari Internazionali Tipologie degli strumenti Investimento contenuto in OICR compatibili con la finanziari e valuta di politica di investimento. Benchmark 5% JP Morgan Emu Government Bond Index; 47,5% MSCI Europe in euro; 47,5% MSCI World ex Europe in euro FOCUS AZIONI INTERNAZIONALI dal 28 aprile % MSCI World in euro 5% MTS ex Banca d Italia BOT lordo 16 di 22

17 La variazione degli oneri a carico dei partecipanti La SGR ha apportato alcune semplificazioni alla struttura delle commissioni a carico dei partecipanti. Con riferimento alla commissione di sottoscrizione, si segnala che i Fondi load non prevederanno più un regime commissionale a scaglioni con aliquote decrescenti in base all importo sottoscritto. Tali Fondi prevederanno una commissione di sottoscrizione, prelevata sull ammontare delle somme investite, fissata nella misura dell 1,5%. In caso di investimento effettuato attraverso un Piano Pluriennale di Investimento, la commissione di sottoscrizione verrà applicata su ciascun versamento del Piano nonché sui versamenti integrativi effettuati sul Piano concluso; per i Piani Multipli la commissione di sottoscrizione, per ogni Fondo prescelto, verrà determinata con riferimento al valore nominale del Piano complessivamente destinato ai fondi del regime load. Per i Fondi appartenenti al regime no load continuerà a non essere applicata alcuna commissione di sottoscrizione. In caso di operazioni di spostamento tra Fondi gestiti dalla SGR, la commissione di sottoscrizione verrà applicata solo in caso di spostamento da un Fondo appartenente al regime no load verso un Fondo appartenente al regime load. I fondi appartenenti al Sistema Profili & Soluzioni, ad eccezione di Soluzione Cash, modificheranno il regime commissionale di appartenenza da no load a load ; per tali Fondi sarà pertanto prevista l applicazione della commissione di sottoscrizione. Per tutti gli altri fondi disciplinati dal Regolamento Unico Eurizon non verrà modificato il regime commissionale di appartenenza. A seguito della modifica della struttura commissionale, verrà meno l applicazione del Beneficio di accumulo. Nel caso in cui le variazioni apportate alla commissione di sottoscrizione siano più favorevoli rispetto al regime previgente, ne beneficeranno anche i partecipanti ai Piani Pluriennali di Investimento in essere al 28 aprile 2008, relativamente ai versamenti effettuati successivamente alla data di efficacia delle modifiche. Nel caso in cui le variazioni apportate alla commissione di sottoscrizione siano sfavorevoli rispetto al regime previgente, i Piani Pluriennali di Investimento in essere al 28 aprile 2008 saranno assoggettati al previgente regime commissionale. Non si procederà in ogni caso a rimborsi di commissioni, ferma restando, naturalmente, la facoltà del sottoscrittore di sospendere o interrompere i versamenti del Piano senza che ciò comporti alcun onere aggiuntivo a suo carico. I diritti fissi e le altre spese a carico dei partecipanti varieranno come di seguito indicato: Versamento in unica soluzione: i diritti fissi applicati ad ogni versamento in unica soluzione verranno ridotti da 15 euro a 5 euro; Spostamento tra Fondi: verranno introdotti diritti fissi pari a 2 euro per ogni operazione di spostamento tra Fondi. Verranno eliminate le spese relative agli spostamenti in unica soluzione tra Fondi pari a 50 euro per ogni operazione di tale tipologia effettuata su uno stesso deposito amministrato o posizione contabile oltre il numero di 12 nell arco dell anno solare; Piani Pluriennali di Investimento: verranno eliminati i diritti fissi pari a 15 euro applicati sul primo versamento dei Piani Pluriennali di Investimento; per ogni versamento nell ambito dei Piani, compreso il primo, verranno applicati diritti fissi pari ad 1 euro. Inoltre saranno eliminate le spese postali ed amministrative trattenute in occasione del primo investimento effettuato nel trimestre solare pari a 1 euro, relative alle conferme dei versamenti successivi al primo; Piano Sistematico di Rimborso: verranno introdotte spese postali ed amministrative pari ad 1 euro, relative alle conferme degli investimenti effettuati nell ambito del Piano Sistematico di Rimborso, trattenute in occasione della prima operazione effettuata nel trimestre solare; Spostamento Programmato (ridenominato Servizio Clessidra ): verranno introdotte spese postali ed amministrative pari ad 1 euro, relative alle conferme delle operazioni effettuate nell ambito del Servizio, trattenute in occasione della prima operazione effettuata nel trimestre solare; Certificati: il rimborso spese a favore della Banca Depositaria per l emissione, la conversione, il frazionamento o il raggruppamento dei certificati verrà ridotto da 50 euro a 25 euro; l emissione dei certificati sarà prevista esclusivamente per un controvalore minimo di 100 quote. E stato inoltre precisato che, in caso di utilizzo della procedura RID, al sottoscrittore saranno applicati gli oneri conseguenti alle operazioni effettuate mediante i conti correnti di corrispondenza. Con riferimento ai Piani Pluriennali di Investimento in essere al 28 aprile 2008, si segnala che non sarà applicato il diritto fisso pari a 1 euro su ogni versamento effettuato nell ambito del Piano, mentre continuerà a essere applicato il rimborso forfetario pari a 1 euro per le spese postali e amministrative sostenute per la predisposizione e l invio della lettera di conferma dei versamenti successivi al primo, inviata con cadenza trimestrale. Con riferimento ai Piani Sistematici di Rimborso ed agli Spostamenti Programmati in essere al 28 aprile 2008, non si applicheranno le spese postali ed amministrative pari ad 1 euro. 17 di 22

18 La variazione degli oneri a carico dei Fondi Provvigione di gestione La provvigione di gestione a carico di ciascun Fondo non subirà alcun aggravio. In particolare, per i fondi indicati nella seguente tabella l aliquota annua applicata a titolo di provvigione di gestione verrà ridotta, per gli altri Fondi tale aliquota rimarrà invariata. FONDO Sanpaolo Obbligazionario Euro Breve Sanpaolo Reddito Sanpaolo Soluzione Cash Sanpaolo Obbligazionario Euro Medio Sanpaolo Obbligazionario Euro Lungo Sanpaolo Tasso Variabile MODIFICA FONDO INCORPORANTE/NUOVA DENOMINAZIONE Eurizon Focus Obbligazioni Euro Breve Eurizon Focus Obbligazioni Euro Breve Eurizon Focus Obbligazioni Euro Breve VARIAZIONE DELL ALIQUOTA ANNUA DELLA PROVVIGIONE DI GESTIONE ridotta da 1,00% a 0,80% ridotta da 1,00% a 0,80% ridotta da 1,00% a 0,80% Eurizon Focus Obbligazioni Euro ridotta da 1,10% a 0,95% Eurizon Focus Obbligazioni Euro ridotta da 1,10% a 0,95% Eurizon Obbligazioni Euro Corporate Breve ridotta da 1,00% a 0,90% Sanpaolo Obbligazionario Eurizon Obbligazioni Internazionali ridotta da 1,30% a 1,10% Internazionale viene incorporato in Sanpaolo Global Bond Risk Eurizon Obbligazioni Internazionali ridotta da 1,30% a 1,10% Sanpaolo Pacific Eurizon Focus Azioni Pacifico invariata a 1,90% Sanpaolo Emergenti Eurizon Focus Azioni Paesi Emergenti invariata a 1,90% Sanpaolo Azioni Internazionali Eurizon Focus Azioni Internazionali invariata a 1,90% Sanpaolo Global Equity Risk Eurizon Focus Azioni Internazionali invariata a 1,90% Sanpaolo Global High Yield Eurizon Focus Obbligazioni Euro High Yield invariata a 1,30% Sanpaolo Opportunità Italia Eurizon Azioni Italia 130/30 invariata a 1,90% Sanpaolo Trend Eurizon Soluzione 40 ridotta da 2,00% a 1,75% Sanpaolo Etico Venezia Serenissima Eurizon Diversificato Etico ridotta da 1,30% a 1,00% Sanpaolo Soluzione 3 Eurizon Soluzione 10 ridotta da 1,50% a 1,30% Sanpaolo Soluzione 6 Eurizon Soluzione 60 invariata a 2,00% Sanpaolo Liquidità Classe A Eurizon Liquidità Classe A invariata a 0,80% Sanpaolo Liquidità Classe B Eurizon Liquidità Classe B invariata a 0,50% Sanpaolo Obbligazionario Euro Dinamico Eurizon Focus Obbligazioni Euro ridotta da 1,10% a 0,95% Sanpaolo Vega Coupon Eurizon Focus Obbligazioni Cedola invariata a 1,20% Sanpaolo Obbligazionario Euro Eurizon Focus Obbligazioni Euro Corporate Corporate ridotta da 1,30% a 1,15% Sanpaolo Azioni Italia Eurizon Azioni Alto Dividendo Euro invariata a 1,90% Sanpaolo Euro Eurizon Focus Azioni Euro invariata a 1,90% Sanpaolo Europe Eurizon Focus Azioni Europa invariata a 1,90% cambia Sanpaolo America Eurizon Focus Azioni America invariata a 1,90% Sanpaolo Salute e Ambiente Eurizon Azioni Salute e Ambiente invariata a 1,90% in Sanpaolo Finance Eurizon Azioni Finanza invariata a 1,90% Sanpaolo High Tech Eurizon Azioni Tecnologie Avanzate invariata a 1,90% Sanpaolo Italian Equity Risk Eurizon Focus Azioni Italia invariata a 1,90% Sanpaolo Obbligazionario Etico Eurizon Obbligazionario Etico ridotta da 1,30% a 0,90% Sanpaolo Azionario Eurizon Azionario Internazionale Etico ridotta da 2,00% a 1,90% Internazionale Etico Sanpaolo Soluzione 2 Eurizon Soluzione 10 invariata a 1,30% Sanpaolo Soluzione 4 Eurizon Soluzione 40 invariata a 1,75% Sanpaolo Soluzione 5 Eurizon Soluzione 60 invariata a 2,00% Sanpaolo Soluzione 7 Eurizon Focus Azioni Internazionali ridotta da 2,00% a 1,90% Provvigione di incentivo Per i fondi Sanpaolo Obbligazionario Euro Corporate e Sanpaolo Soluzione 2 verrà introdotta una provvigione di incentivo applicata secondo le modalità già previste nel Regolamento Unico Eurizon. Per il fondo Sanpaolo Trend verrà modificata la metodologia di calcolo della provvigione di incentivo; in particolare da una metodologia basata sul c.d. "High Watermark Assoluto" si passerà ad una metodologia basata sul confronto tra la 18 di 22

19 performance del fondo e quella di un parametro di riferimento (benchmark), secondo le modalità già previste nel Regolamento Unico Eurizon. Tale Regolamento prevede che la provvigione di incentivo sia pari al 20% della differenza maturata nell'anno solare tra l'incremento percentuale del valore della quota e l'incremento percentuale del valore del parametro di riferimento relativi al medesimo periodo. La provvigione di incentivo sarà calcolata quotidianamente sul minor ammontare tra il valore complessivo netto del Fondo nell anno solare ed il valore complessivo netto del Fondo disponibile nel giorno di calcolo e sarà prelevata annualmente dalle disponibilità di ciascun Fondo, il primo giorno lavorativo successivo alla chiusura dell anno solare. La metodologia di calcolo prevede la compensazione tra le performance positive e negative registrate rispetto al parametro di riferimento. Il parametro di riferimento per i fondi Sanpaolo Obbligazionario Euro Corporate, Sanpaolo Soluzione 2 e Sanpaolo Trend è indicato nella sottostante tabella: FONDO Sanpaolo Obbligazionario Euro Corporate Sanpaolo Soluzione 2 Sanpaolo Trend MODIFICA cambia in Viene incorporato in FONDO INCORPORANTE/NUOVA DENOMINAZIONE Eurizon Focus Obbligazioni Euro Corporate Eurizon Soluzione 10 Eurizon Soluzione 40 PARAMETRO DI RIFERIMENTO 80% Lehman Brothers Euro Aggregate Corporate 500 m Index 20% MTS ex Banca d Italia BOT lordo 65% MTS ex Banca d Italia BOT lordo 25% JP Morgan Emu Government Bond Index 10% MSCI Emu 15% MTS ex Banca d Italia BOT lordo 45% JP Morgan Emu Government Bond Index 20% MSCI Europe in euro 20% MSCI World ex Europe in euro Per i fondi di seguito indicati, verrà modificato il parametro di riferimento adottato ai fini del calcolo della provvigione di incentivo, così come riportato nella sottostante tabella. FONDO Sanpaolo Global High Yield Sanpaolo Opportunità Italia MODIFICA FONDO INCORPORANTE/NUOVA DENOMINAZIONE Eurizon Focus Obbligazioni Euro High Yield Eurizon Azioni Italia 130/30 viene Sanpaolo Soluzione 3 Eurizon Soluzione 10 incorporato in Sanpaolo Soluzione 6 Sanpaolo Azioni Italia Eurizon Soluzione 60 Eurizon Azioni Alto Dividendo Euro Sanpaolo Soluzione 4 Eurizon Soluzione 40 Sanpaolo Soluzione 5 Eurizon Soluzione 60 Sanpaolo Soluzione 7 cambia in Eurizon Focus Azioni Internazionali PARAMETRO DI RIFERIMENTO 80% Lehman Brothers Euro High Yield Ba/B 3% Issuer Constraint 20% MTS ex Banca d Italia BOT lordo 95% Comit Globale R 5% MTS ex Banca d Italia BOT lordo 65% MTS ex Banca d Italia BOT lordo 25% JP Morgan Emu Government Bond Index 10% MSCI Emu 15% MTS ex Banca d Italia BOT lordo 25% JP Morgan Emu Government Bond Index 30% MSCI Europe in euro 30% MSCI World ex Europe in euro 95 % MSCI Emu Value 5% MTS ex Banca d Italia BOT lordo 15% MTS ex Banca d Italia BOT lordo 45% JP Morgan Emu Government Bond Index 20% MSCI Europe in euro 20% MSCI World ex Europe in euro 15% MTS ex Banca d Italia BOT lordo 25% JP Morgan Emu Government Bond Index 30% MSCI Europe in euro 30% MSCI World ex Europe in euro 95 % MSCI World in euro 5% MTS ex Banca d Italia BOT lordo A seguito dell operazione di fusione che interesserà il fondo Sanpaolo Global Bond Risk, verrà meno l applicazione della provvigione di incentivo. 19 di 22

20 Verrà inoltre ridotta la misura massima prelevabile dalla SGR, per ciascun Fondo, a titolo di provvigione di incentivo. Tale misura sarà pari al 100% (anziché al 150%) della provvigione di gestione fissa. Compenso riconosciuto alla Banca Depositaria Il compenso riconosciuto alla Banca Depositaria non subirà alcun aggravio. In particolare, per i fondi indicati nella seguente tabella l aliquota annua applicata a titolo di compenso alla Banca Depositaria verrà ridotta, per gli altri Fondi tale aliquota rimarrà invariata a 0,10%. FONDO Sanpaolo Obbligazionario Euro Breve Sanpaolo Reddito Sanpaolo Soluzione Cash Sanpaolo Obbligazionario Euro Medio Sanpaolo Obbligazionario Euro Lungo Sanpaolo Tasso Variabile Sanpaolo Obbligazionario Internazionale Sanpaolo Global Bond Risk Sanpaolo Obbligazionario Euro Dinamico Sanpaolo Obbligazionario Etico MODIFICA viene incorporato in FONDO INCORPORANTE/NUOVA DENOMINAZIONE Eurizon Focus Obbligazioni Euro Breve Eurizon Focus Obbligazioni Euro Breve Eurizon Focus Obbligazioni Euro Breve Eurizon Focus Obbligazioni Euro Eurizon Focus Obbligazioni Euro Eurizon Obbligazioni Euro Corporate Breve Eurizon Obbligazioni Internazionali Eurizon Obbligazioni Internazionali VARIAZIONE DELL ALIQUOTA ANNUA APPLICATA A TITOLO DI COMPENSO ALLA BANCA DEPOSITARIA da 0,10% a 0,085% da 0,10% a 0,09% da 0,10% a 0,085% da 0,10% a 0,08% cambia Eurizon Focus Obbligazioni Euro da 0,10% a 0,09% in Eurizon Obbligazionario Etico da 0,10% a 0,04% Altri oneri a carico del Fondo Tra le spese a carico dei Fondi è stato ricompreso l eventuale contributo di vigilanza dovuto alle Autorità estere competenti per lo svolgimento dell attività di controllo e di vigilanza. La variazione della politica di destinazione dei proventi A seguito della fusione di Sanpaolo Soluzione Cash nel fondo Eurizon Focus Obbligazioni Euro Breve, varierà la politica di destinazione dei proventi. I ricavi conseguiti nella gestione del Fondo incorporante saranno infatti distribuiti ai partecipanti con periodicità trimestrale con riferimento a ciascun trimestre solare, secondo le modalità previste dal Regolamento del Fondo incorporante. Per gli attuali partecipanti al fondo Sanpaolo Soluzione Cash la distribuzione dei ricavi, fino a diversa indicazione successiva da parte dei medesimi partecipanti, avverrà mediante assegnazione di quote di partecipazione al Fondo, in esenzione dal pagamento di diritti o spese. Inoltre, a seguito della fusione di Sanpaolo Reddito nel fondo Eurizon Focus Obbligazioni Euro Breve, ferme restando le modalità di distribuzione dei proventi, varierà la periodicità con cui tali proventi verranno distribuiti. In particolare, i ricavi conseguiti nella gestione del Fondo incorporante verranno distribuiti con periodicità trimestrale (con riferimento a ciascun trimestre solare). La variazione della chiusura dell esercizio annuale La data di chiusura dell esercizio annuale verrà uniformata, per tutti i Fondi, al 31 dicembre. La variazione delle modalità di partecipazione ai Fondi Servizio Benefit Investimento Automatico A seguito della fusione di Sanpaolo Soluzione Cash nel fondo Eurizon Focus Obbligazioni Euro Breve, verrà eliminata la possibilità di sottoscrivere quote del fondo in abbinamento ad un conto corrente bancario (Servizio Benefit Investimento Automatico ). I partecipanti che abbiano attivato tale Servizio antecedentemente al 28 aprile 2008 potranno continuare ad usufruire dello stesso sulla base delle modalità attualmente previste dal Regolamento Unico Eurizon. Su tali Servizi continueranno essere applicate le spese postali pari ad 1 euro per le conferme dei movimenti automatici relativi al Servizio, trattenute in occasione del primo investimento effettuato nel trimestre solare, già previste dal vigente Regolamento Unico Eurizon. 20 di 22

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti.

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. LINEA INVESTIMENTO GUIDA AI PRODOTTI Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti!

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Chiara Vita T Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni contrattuali

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta.

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. PARTE III DEL PROSPETTO COMPLETO ALTRE INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Linea Investimento NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Contratto di Assicurazione caso morte a vita intera a premio unico Il presente Fascicolo Informativo contenente: Scheda Sintetica, Nota Informativa,

Dettagli

Le due facce dell investimento

Le due facce dell investimento Schroders Educational Rischio & Rendimento Le due facce dell investimento Per essere buoni investitori non basta essere buoni risparmiatori. La sfida del rendimento è tutta un altra storia. È un cammino

Dettagli

Tassi a pronti ed a termine (bozza)

Tassi a pronti ed a termine (bozza) Tassi a pronti ed a termine (bozza) Mario A. Maggi a.a. 2006/2007 Indice 1 Introduzione 1 2 Valutazione dei titoli a reddito fisso 2 2.1 Titoli di puro sconto (zero coupon)................ 3 2.2 Obbligazioni

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Indagine conoscitiva sulla gestione del risparmio da parte dei Fondi pensione e Casse professionali, con riferimento agli investimenti mobiliari e immobiliari,

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 IL RISCHIO 1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 2.1 La volatilità storica... 4 2.2 Altri metodi di calcolo... 5 3 LA CORRELAZIONE..6 4 IL VALUE AT RISK....8 4.1 I metodi analitici... 9 4.2 La

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Corso di Matematica finanziaria

Corso di Matematica finanziaria Corso di Matematica finanziaria modulo "Fondamenti della valutazione finanziaria" Eserciziario di Matematica finanziaria Università degli studi Roma Tre 2 Esercizi dal corso di Matematica finanziaria,

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris Uno Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Lungavita) Iris PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. **** Comunicazione periodica agli iscritti

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario 13 maggio 2009 Agenda Criteri di classificazione dei mercati Efficienza dei mercati finanziari Assetto dei mercati mobiliari

Dettagli

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 Iscritta all Albo delle Banche al n. 6175.4 Capogruppo del Gruppo CARIGE iscritto all albo dei

Dettagli

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Mod. T915 Ed. 07/2014 BNL Risparmio Prodotto EVPH Il presente

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo (PIP) Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 5003 Nota Informativa per i potenziali Aderenti (depositata

Dettagli

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n.

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. Bologna, 25 maggio 2006 Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. 11971/1999 Gli organi amministrativi di Lopam Fin S.p.A.

Dettagli

Tipologie di strumenti finanziari

Tipologie di strumenti finanziari Tipologie di strumenti finanziari PRINCIPALI TIPOLOGIE DI STRUMENTI FINANZIARI: Azioni Obbligazioni ETF Opzioni 1 Azioni: definizione L azione è un titolo nominativo rappresentativo di una quota della

Dettagli

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore Le reverse convertible Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice Introduzione 3 Le reverse convertible 4 Cos è una reverse convertible

Dettagli

La valutazione implicita dei titoli azionari

La valutazione implicita dei titoli azionari La valutazione implicita dei titoli azionari Ma quanto vale un azione??? La domanda per chi si occupa di mercati finanziari è un interrogativo consueto, a cui cercano di rispondere i vari reports degli

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Il presente Fascicolo Informativo contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Titoli di debito Giugno 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

INA ASSITALIA S.p.A. CRESCIAMO INSIEME. deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione della proposta di assicurazione.

INA ASSITALIA S.p.A. CRESCIAMO INSIEME. deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione della proposta di assicurazione. INA ASSITALIA S.p.A. Impresa autorizzata all esercizio delle Assicurazioni e della Riassicurazione nei rami Vita, Capitalizzazione e Danni con decreto del Ministero dell Industria del Commercio e dell

Dettagli

Il nostro processo d investimento

Il nostro processo d investimento Il nostro processo d investimento www.moneyfarm.com Sommario Le convinzioni alla base della nostra strategia d investimento 2 Asset Allocation 3 La scelta di strumenti a basso costo gestionale 3 L approccio

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

DOCUMENTI INFORMATIVI

DOCUMENTI INFORMATIVI Sede sociale: Cortona, Via Guelfa, 4 Iscritta all albo delle Banche al n. matr. 506.6.0 Capitale sociale e riserve al 31/12/2013 32.044.372,37 i.v. Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di AREZZO

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina Società appartenente al gruppo Allianz SE A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI GLOBAL FUTURO PIU

Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina Società appartenente al gruppo Allianz SE A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI GLOBAL FUTURO PIU Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina Società appartenente al gruppo Allianz SE CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI GLOBAL FUTURO PIU IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione A) Informazioni generali 1. L Impresa di assicurazione Parte I del Prospetto d Offerta - Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative Parte I del Prospetto d Offerta Informazioni sull

Dettagli