date.issued (year) contributor: cognome contributor: nome description.allpeople title wos: impact factor Submitter: nome Submitter: cognome

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "date.issued (year) contributor: cognome contributor: nome description.allpeople title wos: impact factor Submitter: nome Submitter: cognome"

Transcript

1 2000 CACIAGLI P; N. Modelli organizzativi dipartimentali nelle Aziende Sanitarie 2000 DE MARCO M; GROTH N; N N; BALZI D; ADDARI P; BUIATTI E 2000 G; ADDARI P; GIUSTI E; MACCHI C; N MORGAGNI S; N. ; SILIQUINI R; MOIRANO F; RENGA G 2000 N. ; SILIQUINI R; MORGAGNI S; MOIRANO F; RENGA G 2000 NGOYI NGONGO K; MCKEE M; RICCIARDI G; CHENET L; N G; ADDARI P; CICCHETTI A; MACCHI C; BASILE N; N 2000 ANTINOZZI R; COLOMBO.R; FORMENTI L; N. ; NAVONE.F; OLIVERI L 2000 SILIQUINI R; MORGAGNI S; MORRA A; SAGLIONE G.L; N. ; RENGA G 2000 SILIQUINI R; N. ; MORGAGNI S; MORRA A; SAGLIONE G.L; RENGA G 2000 N. ; MAZZOLAI L; FORTI M; BURGASSI S; NGOYI NGONGO K; SANCASCIANI S 2000 VINCI V; ANGELILLO I; RICCIARDI G; BROGI M; AUTIERI G; BASILE N; N. Mortalità e anni potenziali di vita persi (YPLL) per tumore nella Toscana Meridionale nei trienni e Prediction of mortality for congestive heart failure patients: results from different wards of an italian teaching hospital Hospital policy in Italy and its effect on patient migration Hospital mortality DRG related In-hospital mortality DRG related in Piemonte (Italy) Regional differences in italian life expetancy at birth: do life style and socio-economic factors have an influence? Effetti della programmazione ospedaliera sulle migrazioni dei pazienti: esperienza senese Project financing e nuovo ospedale Sant Anna di Como Valutazioni sulla qualità della scheda di dimissione (ospedali piemontesi Anni ) Quality assesment of discharge data in Italy Ricerca mirata di diserbanti nell'acquifero della Piana di Rosia, Siena Epidemiologia delle infezioni ospedaliere nel Policlinico Senese 0,918

2 2000 ANGELILLO I.F; RICCIARDI G; N. ; BOCCIA A; BIANCO A; LA TORRE G; VINCI V; DE GIUSTI M Appropriateness of hospital utilization in Italy 0, MITOLA B; LEO G; RIPA F; GIACOMETTI F; SCARMOZZINO A; SILIQUINI R; MORGAGNI S; N. ; RENGA G Proposta di uno strumento per valutare l'appropriato utilizzo del day hospital 2000 GROTH N; APOLONE G; MOSCONI P; DONZELLI A; ROSSI C; ARPINELLI F; GROSSI E; RUFFO P; KODRALIU G; N GROTH N; APOLONE G; MOSCONI P; DONZELLI A; ROSSI C; ARPINELLI F; GROSSI E; RUFFO P; KODRALIU G; N RICCIARDI G; GREGORIO P; FARINARO; N. ; DERRICO M.M; DAMIANI G; SILIQUINI R; SANTÈ P; BOCCIA A; BOWLING A 2000 DE MARCO M.F; GIUSTI E; CALVELLI P; COCCHI C; VIVIANI D; BARTOLUCCI S; GHEZZI P; MORI F; ALGERI R; RONDANELLI E; VINDIGNI C; N DE MARCO M.F; GIUSTI E; CALVELLI P; COCCHI C; VIVIANI D; BARTOLUCCI S; GHEZZI P; MORI F; ALGERI R; RONDANELLI E; VINDIGNI C; BASILE N; N GASPARINI R; SIGARI G; AREZZINI M; N N. ; BONO A; ICARDI G.C; SCAPINI L 1980 SIGARI G; N. ; CACIAGLI P Evaluation of the SF-12 health surveys in Italy - results from the MIOS project Valutazione dell'sf-12 come strumento di rilevazione dello stato di salute percepito in Italia Progetto - MIOS Analisi comparata dell erogazione dei servizi cardiologici in Italia ed in Inghilterra: primi risultati Use of different informative sources for assessing a breast cancer secondary prevention programme Integrazione di più fonti informative per la valutaione di attività di prevenzione secondaria: il carcinoma della mammella Immunizzazione di giovani suini con virus influenzale inattivato A/New Jersey/76 (Hsw N1) Epidemiologia dell'influenza in allevamenti di suini del basso Piemonte nell'inverno 1978/79 Su un episodio di salmonellosi in un reparto neonatale ospedaliero 2

3 1980 GASPARINI R; BONO A; CROCÈ F; N COPPOLA R; ICARDI G.C; N. ; GASPARINI R 1980 CUNEO-CROVARI P; GASPARINI R; BONO A; N CUNEO-CROVARI P; N. ; SIGARI G; GASPARINI R Epidemiologia dell'influenza in allevamenti di suini dell'italia Settentrionale nell'inverno 1979/80 Impiego della proteina A stafilococcica per la ricerca di IgM specifiche verso il virus dell'epatite virale tipo A Ricerche sull'efficacia della vaccinazione influenzale: controllo in una comunità geriatrica durante l'inverno 1979/80 Epidemiologia dell'influenza in Genova nel 1979/ PETRILLI F.L; N. Attuali aspetti sanitari connessi con la produzione di energia elettrica 1981 BONO A; ICARDI G.C; N. ; SCARVAGLIERI R 1981 CUNEO-CROVARI P; BONO A; N. ; COPPOLA R 1981 N. ; PERUGIN BERNARDI E; CANEPA L; CROCÈ F 1981 COPPOLA R.C; GASPARINI R; CHIARI E; ICARDI G.C; N GASPARINI R; BONO A; FANTASIA A.R; N D'ASTE E; CORONELLA M.L; SCAPINI V; N CUNEO-CROVARI P; GASPARINI R; N. ; CROVARI P Uso della proteina A dello stafilococco per la ricerca di IgM specifiche verso il Mycoplasma pneumoniae Epidemiologia dell'influenza in Genova nel 1980/81 Epidemiologia dell'influenza in allevamenti di suini dell'italia Settentrionale nell'inverno 1980/81 L'epatite virale. Studio su un campione di 633 pazienti genovesi ospedalizzati Stato immunitario di 2 coorti di popolazioni femminili genovese in rapporto all'introduzione della vaccinazione volontaria contro la rosolia Le malattie da virus respiratori in un campione di bambini ospedalizzati nell'inverno 1980/81 Ricerche sull'efficacia della vaccinazione influenzale: risultati in una comunità controllata 3

4 1982 DASTE E; PERUGIN BERNARDI E; CACIAGLI P; N CROVARI P; GUSMANO R; COPPOLA R.C; GASPARINI R; PERFUMO F; GUERRERI G; GRIFFANTI-BARTOLI F; ICARDI G.C; N ZERBO G; FRANCO Y; N GASPARINI R; N. ; BONO A; SIGARI G 1983 GASPARINI R; BONO A; FANTASIA A.R; N N. ; BONO A; FANTASIA A.R; LAMBRUSCHINI P 1983 GASPARINI R; SIGARI G; AVOLA F; BONO A; N GASPARINI R; BONO A; COPPOLA R.C; ICARDI G.C; N PETRILLI F.L; ORLANDO P; PERDELLI F; FRANCO Y; N CUNEO-CROVARI P; BONO A; COPPOLA R.C; ICARDI G.C; N. ; GASPARINI R 1984 COPPOLA R.C; GASPARINI R; ICARDI G.C; N. Prevalenza degli anticorpi nei confronti del Toxoplasma gondii nella popolazione genovese nel 1981 Prime esperienze di vaccinazioni contro l'epatite B a Genova: risultati al nono mese di follow up Inquinamento ambientale da piombo e conseguenze sulla salute umana Epidemiologia dell'influenza in Genova nell'anno 1981/82 Le virosi respiratorie acute: studio su un gruppo di pazienti in eta' pediatrica ospedalizzati nell'inverno 1981/82 Epidemiologia dell'influenza in allevamenti di suini della Lombardia nell'inverno 1981/82 La vaccinazione contro l'influenza: esperienze di vaccinazione durante l'inverno 1981/82 Sorveglianza epidemiologica dell'influenza in suini di allevamenti dell'italia Settentrionale nell'inverno 1982/83 Exposition to heavy metals of an industrial area resident population Epidemiologia dell'influenza in Genova nell'anno 1982/83 Titolazione "in vitro" dell'hbsag nel vaccino contro l'epatite B. Nota preliminare 4

5 1984 COPPOLA R.C; ICARDI G.C; N. ; LOSI E; GASPARINI R 1984 GASPARINI R; BONO A; GHIGLIONE P; N. ; ICARDI G.C; COPPOLA R.C 1984 CUNEO-CROVARI P; BONO A; COPPOLA R.C; GASPARINI R; ICARDI G.C; N CROVARI P; GASPARINI R; COPPOLA R.C; ICARDI G.C; N. ; CHIARI E; DARDANO G; MALACHINA G 1984 CAVALLARO G; CHIARI E; DARDANO G; MALACHINA G; COPPOLA R.C; ICARDI G.C; N. ; GASPARINI R 1984 N. ; BONO A; SCAPINI L; FREGONESE B; CIPOLLINA F; FANTASIA A.R; COPPOLA R.C; MIOTTI B; MAGGI S Confronto tra due metodi radioimmunologici ed uno immunoenzimatico per la ricerca del'antigene di superficie del virus dell'epatite B Sindromi respiratorie da Mycoplasma pneumoniae in un campione di pazienti adulti ospedalizzati Epidemiologia dell'influenza a Genova dal 1979 al 1983 Influenza di alcuni fattori di rischio sulla prevalenza delle infezioni ospedaliere riscontrata nel periodo 1-15 maggio 1983 nell'ospedale Regionale della Liguria Prevalenza delle infezioni nosocomiali nell'ospedale Generale Regionale della Liguria Infezioni da Mycoplasma pneumoniae in pazienti pediatrici a Genova dal 1979 al CROVARI P; N. Sorveglianza e prevenzione dell'influenza 1985 N. ; BONO A; BLANCHI I; MIOTTI B; MAGGI S 1985 CROVARI P; CUNEO CROVARI P; GASPARINI R; SIGARI G; N. Infezioni respiratorie da virus in pazienti pediatrici ospedalizzati nell'anno 1982/83 Immunizzazione antiinfluenzale con vaccino a subunita'. Risultati in bambini ed anziani 1986 N. Epidemiologia delle affezioni respiratorie acute 1986 CROVARI P; COPPOLA R.C; ICARDI G.C; N. Immunogenicita' ed effetti collaterali della vaccinazione contro l'epatite B in soggetti a rischio 5

6 1986 N. ; CANIFFI A; DEL BUONO S; NOCETO F; D'ASTE E 1986 GASPARINI R; BONO A; TRAVERSO P; N. ; ROBOTTI A; POZZI T; CROVARI P 1986 GASPARINI R; N. ; MIOTTI B; NOCETO F; CANIFFI A; BIASIO L; CROVARI P 1987 CROVARI P; CUNEO- CROVARI P; GASPARINI R; N CUNEO-CROVARI P; IMBERCIADORI G; DI PONZIO A; LAI F; PENCO G; ROUSSOM T; N. ; ICARDI G.C; CROVARI P 1987 GASPARINI R; SATTA G; RUSSI M; FONZI L; ZANDA M; N. ; POZZI T; POZZI G; QUARTESAN E; ROSSOLINI G.M; MANCINI R; GASPARONI A; MAZZINI M; PELAGALLI A; RUGGIERO C; MANCINI C; MUGNAINI L; TAGLIABUE A; NENCIONI L; SILVESTRI S; BOSCO G 1987 GASPARINI R., SATTA G., RUSSI M., FONZI L., ZANDA M., N., POZZI T., POZZI G., QUARTESAN E., ROSSOLINI G. M., MANCINI R., GASPARONI A., MAZZINI M., PELAGALLI A., RUGGIERO C., MANCINI C., MUGNAINI L., TAGLIABUE A. NENCIONI L; SILVESTRI S; BOSCO G Impiego di un vaccino influenzale a subunità in soggetti di diversa età Prevalenza dell'antitossina difterica nella popolazione ligure Sperimentazione di un vaccino anti-influenzale split in soggetti anziani ed in adulti sani Rapporto sull'influenza. Dai virus alla vaccinazione. Epidemiologia e profilassi negli anni '80 Seroepidemiology of human retrovirus infections (HIV-I, HIV-2, HTLV-I) in rural regions of Kenya and Tanzania Indagine epidemiologica sullo stato di igiene orale e sulla prevalenza dello Streptococcus mutans nella placca dentaria in bambini di eta' scolare nella provincia di Siena (nota preliminare) Indagine epidemiologica sullo stato di igiene orale e sulla prevalenza dello Streptococcus mutans nella placca dentaria in bambini di età scolare nella Provincia di Siena (nota preliminare) 1988 N. Il diabete: aspetti epidemiologici e sociali TERESA POZZI 6

7 1988 N. L'approvvigionamento idrico della citta' di Siena 1988 GASPARINI R; N; T. POZZI 1988 ZANDA M; N; QUARTESAN E; POZZI T 1988 CAPPELLI G; N. ; NOCETO F; CROVARI P 1988 N. ; COLLAVINO P; RUSSOM T; CANIFFI A 1988 GASPARINI R; N. ; PORRETTO S; CROVARI P 1988 N; BALDACCINI P; T. POZZI; GASPARINI R 1988 CRIMI P; GIANIORIO P; CRIMI E; N. ; CROVARI P 1988 N. ; SCARVAGLIERI R; MIOTTI B; NOCETO F; CUNEO-CROVARI P 1988 N. ; COMELLI A; VISCOLI C; PIOMBO M; CANIFFI A; CROVARI P 1988 N. ; CRIMI P; CANIFFI A; NOCETO F; CAPPELLI G; CUNEO- CROVARI P 1988 POZZI T.; ZANDA M.; QUARTESAN E.; ROSSOLINI G.M.; CAVALLUCCI F.; BIAGIOLI C.; BAGNOLI A.; D'ERRICO A.; N. L'influenza: effetti di danno sulla societa' Nuove indagini microbiologiche sulle acque ad uso potabile della provincia di Siena Esperienze di vaccinazione anti-influenzale tra soggetti emodializzati Stato immunitario della popolazione genovese nei confronti dei virus influenzali nell'estate 1987 Mortality rate in Genoa regarding influenza epidemics Indagine su diffusione, effetti collaterali ed efficacia della vaccinazione antiinfluenzale nella popolazione anziana di un Distretto Socio-Sanitario toscano Tollerabilita' respiratoria alla vaccinazione antinfluenzale con vaccino a subunita' negli asmatici Influenza viruses isolated in Genoa during Esperienze di immunizzazione antiinfluenzale in bambini leucemici. Tollerabilità e risposta sierologica ad un vaccino a sub-unità Prevenzione dell'influenza con vaccino a subunita' in nefropatici sottoposti a trattamento emodialitico Influenza Epidemiology in Siena from 1 October 1986 to 31 May 1987 TERESA POZZI 7

8 1988 GASPARINI R; SATTA G; RUSSI M; FONZI L; ZANDA M; N. ; POZZI T; POZZI G; QUARTESAN E; ROSSOLINI G.M; MANCINI R; GASPARONI A; MAZZINI M; PELAGALLI A; RUGGIERO C; MANCINI C; MUGNAINI L; TAGLIABUE A; NENCIONI L; SILVESTRI S; BOSCO G Prevalenza della carie dentale e condizioni di igiene orale in scolari senesi. Rapporti tra isolamento di Streptococcus mutans dalla placca e stato di salute dentale 1989 N. Anziani, Malattie e Sistema Sanitario 1989 N. Problemi di Medicina di Comunità: il fenomeno "invecchiamento della popolazione" 1989 BERNASCONI E; TERZAGHI E; N RAFFAELLI G; DEL MINISTRO V. SANCASCIANI S; N N. ; CAVALLUCCI F.M; FANETTI G; CAMPOCCIA G; GASPARINI R 1989 SANCASCIANI S; ZANDA M; GASPARINI R; DEL MINISTRO V; CAPPELLI L; N N. ; BANDINELLI C; BETTINI R; GANGHINI S; CORZANI M; BERNASCONI E; BOSCO G 1989 N. ; DEL MINISTRO V; SANCASCIANI S; CAPPELLI L; JACONA E; TURRINI P; BOSCO G 1989 N. ; DEL MINISTRO V; FRANCHI A; CAPITANI M; SANCASCIANI S; RAFFAELLI G; SEVERI A Attivita' di un servizio di guardia medica con particolare riferimento all'utenza in eta' senile Impiego di fitofarmaci nell'area senese Prevalenza dei marcatori del virus dell'epatite B in un gruppo di studenti e specializzandi in Odontoiatria Indici di potabilita' nell'acqua che approvvigiona la citta' di Siena Patologia dell'anziano ospedalizzato Tutela e gestione della risorsa idrica nella storia di Siena Studio della diffusione di diserbanti nell'area senese: attivazione di un sistema informativo 8

9 1989 N.; DEL MINISTRO V.; FRANCHI A.; CAPITANI M.; SANCASCIANI S.; RAFFAELLI G.; SEVERI A FANETTI G; MASELLO L; CONTI T; CAMPOCCIA G; GIACCHI M; CANNAVÀ M.G; CAVALLUCCI F.M; N. ; GASPARINI R Studio della diffusione dei diserbanti nell'area senese: attivazone di un sistema informativo HBV markers prevalence in blood donors at transfusion service of Siena in N. Rischi/benefici della vaccinazione antiinfluenzale tra gli anziani 1990 N. Incidenza e prevalenza di infezioni nosocomiali nel Policlinico di Siena 1990 GASPARINI R.; POZZI T.; N TIEZZI G; BIANCO F; BALDACCINI P; N BALDACCINI P; PIERETTI V.M; TIEZZI G; N BALDACCINI P; TIEZZI G; PIERETTI V.M; N N. ; BALDACCINI P; TIEZZI G; PIERETTI V.M 1990 N. ; MICHELINI E.; TOMASI A.; GASPARINI R TIEZZI G; BALDACCINI P; PIERINI M; FELTRI G.C; N GASPARINI R; POZZI T; N; CUNEO- CROVARI P; CROVARI P Alcune precisazioni sulla vaccinazione antipertossica Coordinamento dei servizi di Prevenzione sul territorio di una U.S.L. Toscana. Valutazioni sull'efficacia di interventi volti a contenere il fenomeno dell'evasione dall'obbligo vaccinale Profilassi anti-influenzale tra gli anziani di una U.S.L. toscana (1989/90) Rischio/beneficio della vaccinazione antiinfluenzale tra gli anziani. Studio retrospettivo condotto nella stagione 1988/89 Diffusion and effects of anti-influenza vaccination in a aged population group of Tuscany (Italy) Stato dei Servizi di Igiene Pubblica e del Territorio della Regione Toscana Presenza di nitrati in acqua di falda: accertamenti sulla loro provenienza e proposta di interventi Esperienze di vaccinazione - Influenza TERESA TERESA POZZI POZZI 9

10 1990 ADDARI P; GIOMARELLI P; BROGI M; BIANCIARDI L; GIACCHI M; N N. ; ADDARI P; GANGHINI S; MAGNELLI R; BROGI M; BIANCIARDI L; BOSCO G 1990 ADDARI P; BROGI M; BIANCIARDI L; BARI M; BRANDANI S; N. ; PENZA B; TANGANELLI P 1990 GASPARINI R.; POZZI T.; GIOTTI M.; FATIGHENTI D.; CORZANI M.; BOFFI B.; N.; D'ERRICO A GASPARINI R.; N.; POZZI T.; CAVALLUCCI F.M.; BEONI A.; BONANNI P.; GIOVANNETTI F.; BOSCO G BALDISSARA S.M; BALDACCINI P; TIEZZI G; FRANCALANCI C; QUADRI U; MICOZZI G; PIERETTI V.M; N FANETTI G; MASELLO L; CONTI T; CAMPOCCIA G; GIACCHI M; CANNAVÀ M.G; CAVALLUCCI F.M; N. ; GASPARINI R Infezioni postoperatorie in cardiochirurgia: studio longitudinale prospettivo Studio di prevalenza sulle infezioni tra i ricoverati nel Policlinico di Siena - Luglio 1990 Indagine di incidenza sulle infezioni ospedaliere in una Rianimazione Studio epidemiologico sull'influenza a Siena nell'inverno Esperienza di vaccinazione contro l'epatite B in un gruppo di studenti in Odontoiatria Provvedimenti in merito a casi di salmonellosi insorti in un contesto rurale Indagine sui marcatori dell'hbv in un campione di donatori 1991 N; BANDINELLI C Aspetti demografici ed epidemiologici dell'invecchiamento della popolazione 1991 BALDACCINI P; TIEZZI G; RUGGIU G; GIANNUZZI P; N N. ; BALDACCINI P; MAZZONI G; GIANNUZZI P; TIEZZI G 1991 CRIMI P; GIANIORIO P; CRIMI E; CANIFFI; N. ; CUNEO- CROVARI P Inchiesta sul livello di formazione igienica di un campione di alimentaristi in Valdichiana Considerazioni in merito all'applicazione di nuove procedure di controllo dell'idoneità sanitaria degli operatori del settore alimentare Safety and immunogenic efficacy of subunit influenza vaccine in patients with moderate bronchial asthma TERESA POZZI 10

11 1991 BALDACCINI P; BALDISSARA S.M; PECCETTI V; RUGGIU G; TIEZZI G; N. ; DI GENNARO M 1991 GASPARINI R.; POZZI T.; N.; VANZI A.; FATIGHENTI D.; SANCASCIANI S.; GIOTTI M. Guida alla prevenzione delle malattie trasmesse con gli alimenti - U.S.L.24 "Valdichiana est - Università di Siena" Effetto delle epidemie influenzali sulla mortalità a Siena dal 1970 al N. Contributo allo studio sui rapporti tra caratteristiche naturali dell'acqua e salute degli utilizzatori 1992 N. ; BIALE I; FERRARI F 1992 N. ; MOSCHINI P; DONNINI R; ICARDI G.C 1992 MUGNAINI E; GIANNUZZI P; BATTAGLIANI M; N BATTAGLINI M; GRILLI CICILIONI A; GIANNUZZI P; N BARAZZUOLI P; IZZO S; MENICORI P; N. ; SALLEOLINI M 1992 N. ; TIEZZI G; BALDACCINI P; GIANNUZZI P; BALDISSARA S 1992 BARAZZUOLI P.; IZZO S.; MENICORI P.; N.; SALLEOLINI M. Il logotipo del 35 Congresso Nazionale della Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica. Dal concetto al progetto Indagine sul livello di informazione in tema di AIDS tra studenti universitari a Viterbo Sorveglianza delle infezioni ospedaliere mediante indagini di prevalenza nell U.S.L. 25 "Val di Cornia". Nota preliminare Indagine sul trattamento domestico di acqua destinata al consumo umano con sistemi di addolcimento a scambio ionico L'acquifero del Monte Amiata: criteri di valutazione della risorsa idrica rinnovabile e sua qualità Programma di sensibilizzazione alle norme igieniche per addetti al settore alimentare: intervento e valutazione L'acquifero del Monte Amiata: criteri di valutazione della risorsa idrica rinnovabile e sua qualità TERESA MASSIMO POZZI SALLEOLINI 11

12 1992 BARAZZUOLI P; SALLEOLINI M; GIANNUZZI P; RAPPUOLI D; N BARAZZUOLI P.; GIANNUZZI P.; N.; RAPPUOLI D.; SALLEOLINI M POZZI T; FATIGHENTI D; GIOTTI M; N. ; GALLI M; LA CAVA C; FANETTI G 1992 TADDEI L; CASTELLANI F; BELLI P; CAPPELLETTI R; MAROTTA G; ERRICO S; DE BEDIN C; N POZZI T.; FATIGHENTI D.; GIOTTI M.; N.; GALLI M.; LA CAVA C.; FANETTI G.; GASPARINI R. Disponibilità e qualità della risorsa idrica dell'acquifero del Monte Amiata (Toscana Meridionale) Disponibilità e qualità della risorsa idrica dell'acquifero del Monte Amiata (Toscana meridionale) Stato immunitario della popolazione senese nei confronti dei virus influenzali nel 1990 Ospedalizzazione degli anziani a Siena nel triennio Stato immunitario della popolazione senese nei confronti dei virus influenzali nel N. Studio di qualità su dati ricavati da schede nosologiche di dimissione e loro impiego a fini epidemiologici 1993 ERRICO S; MANGANELLI S; ICARDI G; N MUGNAINI E; RAZZOLINI I; GIANNUZZI P; GALLI I; N DEL MINISTRO V; SANCASCIANI S; N. ; GIUNTOLI R; BOSCO G Indagine sul livello di informazione in tema di A.I.D.S. tra studenti in medicina dell'università di Siena Indagini sulla prevalenza di infezioni nell'ospedale della U.S.L. 25 "Val di Cornia" Fitofarmaci utilizzati nell'area senese nel corso del N. Indicatori di qualità del servizio ospedaliero senese 1994 BOSCO G; N. Rapporti tra grado di mineralizzazione dell'acqua distribuita e mortalità cardiovascolare: indagini condotte nell'area senese MASSIMO TERESA TERESA SALLEOLINI POZZI POZZI 12

13 1994 N. ; NGOYI NGONGO K; BOSCO G 1994 TRICARD D; CRATHORNE B; N. ; HARTEMANN P 1994 N. ; NGOYI NGONGO K; ERRICO S; GIUNTOLI R; BOSCO G 1994 BARAZZUOLI P; BOSCO G; N; RAPPUOLI D; SALLEOLINI M 1994 N. ; DE BEDIN C; GIANNUZZI P; NGOYI NGONGO K; BROGI M; ADDARI P 1994 POZZI T.; MANCINI R.; NENCIONI L.; N.; BONANNI P.; GASPARINI R N. ; DE BEDIN C; DEL COLOMBO C; GIANNUZZI P; NGOYI NGONGO K; ADDARI P 1994 N. ; DE BEDIN C; DEL COLOMBO C; GIANNUZZI P; NGOYI NGONGO K; ADDARI P 1994 BROGI M; N. ; GIANNUZZI P; COTOLONI C; ROSI R; STANCA A; GABALLO G; ADDARI P 1994 GASPARINI R; BONANNI P; N. ; LA CAVA C; LORENZONI L; MUGNAINI L; MAZZINI M; MAGNELLI R; PRATELLI M; FRANGOS D; POZZI T Contribution à l'étude sur les rapports entre la composition minérale naturelle de l'eau à boire et la santé des utilisateurs Rapport Introductif et Synthese de l'atelier "La qualité des eaux et la santé" Rapporti tra mineralizzazione dell'acqua distribuita e salute: studi senesi The aquifer of Mount Amiata (Southern Tuscany): evaluation of the perennial yield and its quality Studio sulla qualità dei dati ricavati da schede di dimissione ospedaliera a Siena nel 1992 Evaluation of serum and salivary IgA against pertussis toxin in volunteers immunized with the genetically inactivated mutant PT-9K/129G pertussis toxin Analisi della domanda e dell'offerta di assistenza ospedaliera a Siena nel 1992 Analisi dell'attività assistenziale offerta dalle strutture nosocomiali senesi nel 1992 Studio prospettivo sulle infezioni insorte in pazienti ricoverati in un reparto di rianimazione A longitudinal study on the effects of dental health education on oral hygiene and tooth decay in primary school children TERESA POZZI 13

14 1994 MONTEMERANI M; COCCO R; FIORAVANTI A; RONCONI S; SCOLA C; VERONESI M; COVIELLO G; DE LEO V; D'ERRICO E; N. ; MARCOLONGO R Indagine epidemiologica sulle condizioni di pre e post-menopausa come fattore di rischio per l'esordio e l'evoluzione dell'osteoartrosi 1995 N. Accessibilità e qualità formale delle cartelle cliniche del Policlinico Senese 1995 N. Qualità del dato e flusso informativo sanitario: effetti sulla remunerazione del prodotto ospedaliero 1995 MAFFEI U; VINCI M.V; DEL COLOMBO C; CHIANTINI S; N LATTANZI M; BROGI M; TERROSI VAGNOLI P; RAVENNI G; N MUGNAINI E; GIULIANO G; GALLI I; NARDULLI C; LATTANZI M; N GIULIANO G; MUGNAINI E; GALLI I; MANFREDINI L; VINCI V.M; N ADDARI P; N. ; GIANNUZZI P; NGOYI NGONGO K; DE BEDIN C; MARA E 1995 N. ; NGOY NGONGO K; DEL MINISTRO V; SANCASCIANI S; ERRICO S; BOSCO G 1995 MONTEMERANI M; FIORAVANTI A; SCOLA C; COVIELLO G; DE LEO V; ERRICO S; N. ; MARCOLONGO R 1996 BARAZZUOLI P.; BOSCO G.; N.; NGOIY NGONGO K.; SALLEOLINI M. Andamento dell'incidenza età e sesso specifica di alcuni tipi di fratture nella popolazione senese in base all'analisi dei dati di attività ospedaliera Studio sull'efficienza dei servizi diagnostici del policlinico senese nel 1992 Qualità del dato informativo e suoi effetti sulla remunerazione del prodotto di reparti chirurgici Valutazione dell'attività di due reparti chirurgici in rapporto alle risorse loro assegnate Studio della mobilità sanitaria relativa al bacino di utenza del policlinico senese Durezza dell'acqua e mortalità cardiovascolare in provincia di Siena Menopause oophorectomy, hysterectomy and the risk of osteoarthritis Longitudinal study on features of a watersupply electively exploited for human use MASSIMO SALLEOLINI 14

15 1996 N. ; VINDIGNI C; SAPIA A.M; BARTALI S; CHIANTINI S; D'ANIELLO C; CARLI A 1996 N. ; LATTANZI M; BROGI M; BRANDINI S; GIANNUZZI P; NGOYI NGONGO K; ADDARI P 1996 N. ; VINCI V.M; BRANDINI S; SACCARDI A; LISI G; DE BEDIN C; DEL COLOMBO C; SANI G 1996 N. ; SAPIA A.M; VINCI V.M; FRANCESCHINI G.P; LATTANZI M; NGOYI NGONGO K; FINESCHI V; ADDARI P 1996 RICCIARDI G; ANGELLILO I; N. ; GASPARINI R; DE GIUSTI M; DE VITO E; PAVIA M; RENZINI V; VILLARI P Studio epidemiologico sulla patologia mammaria a Siena condotto con l'analisi dei dati di attività ospedaliera Studio sull'appropriatezza dei ricoveri nel Policlinico Senese nel 1994 Controllo di qualità sul dato informativo sanitario prodotto da un reparto di cardiochirurgia Accessibilità e qualità formale delle cartelle cliniche del Policlinico Senese Management in Sanità: conoscenze, attitudini e bisogni formativi dei medici italiani 1997 N. Studio sul'appropriatezza dei ricoveri nel Policlinico senese nel N. Vulnerabilità e rischi igienici delle risorse idriche sotterranee a Siena 1997 N. Controllo di qualità sul dato informativo sanitario prodotto da un reparto di cardiochirurgia 1997 N. ; VINCI V.M; SAPIA A.M; LISI G; SANI G; BRANDINI S; BALDACCINI P; ADDARI P 1997 N. ; LATTANZI M; BROGI M; TERROSI VAGNOLI P; RAVENNI G; NGOY NGONGO K; ADDARI P Flusso informativo e tariffazione del prodotto cardiochirurgico nel policlinico senese (anno 1995) Tempi di risposta dei servizi diagnostici del Policlinico senese 1998 STELLA A; N. Programmazione ed adozione delle scelte in sanità 15

16 1998 N; NGOYI NGONGO K; CHENET L; MCKEE M Causes of life expectancy's trends in Italian regions 1998 GROTH N; NGOY NGONGO K; SAPIA M.A; N N. ; BROGI M; SAPIA A; VINCI V.M; FORTI M; ADDARI P 1998 NGOY NGONGO K; GROTH N; SCIPIONE R; CAPOCACCIA R; N N. ; SAPIA A; AGOSTINO N; AIROLDI C; FURFARO V; ADDARI P 1998 COSTANTINI M; SANCASCIANI S; DE MARCO M.F; NGOY NGONGO K; N GROTH N; LATTANZI M; POGGI G; FATTORINI A; NGOY NGONGO K; N N. ; NGOY NGONGO K; CHENET L; RICCIARDI G; COSTANTINI M; MCKEE M 1998 N. ; GIANNUZZI P; SAPIA A; PELLEGRINO P; ISOARDI M.A; MELLI F; GIUSTI E 1998 N. ; VINCI V.M; BARTALI S; ISOARDI M.A; PIAZZA A; FURFARO V; PANELLA M; DI STANISLAO F Comparison of diagnostic turnaround times in Italian and Germans hospitals Evoluzione dell'appropriatezza dei ricoveri nel Policlinico Senese dal 1994 al anni di Servizio Sanitario Nazionale: valutazione di risultato attraverso l'analisi della mortalità evitabile Appropriatezza dei ricoveri in ospedali italiani del centro-nord Qualità formale delle schede di morte a Siena Tempi di risposta dei servizi diagnostici in alcuni ospedali italiani Changes in life expectancy at birth in Italy ( ):bridging the North- South divide? Mortalità intraospedaliera DRG specifica: performances di alcuni nosocomi dell'italia centrosettentrionale Qualità formale delle cartelle cliniche in diverse realtà ospedaliere 1999 N. ; SILIQUINI R Qualità e appropriatezza delle cure: strumenti per il monitoraggio del processo assistenziale ospedaliero 1999 DE MARCO M.F; GROTH N; N. Cancer mortality and YPLL for women in southern Tuscany 16

17 1999 N. ; BAGAGGIOLO G; OLIVERI L 1999 N. ; GROTH N; NGOYI NGONGO K 1999 PEGORARO M.T; N. ; OLIVERI L 1999 NGOYI NGONGO K; CHENET L; N. ; MCKEE M 1999 NGOYI NGONGO K; N. ; CHENET L; MCKEE M 1999 ANTINOZZI R; OLIVERI L; POLASTRI P; N N. ; MAZZOLAI L; FORTI M; SANCASCIANI S 1999 N. ; GROTH N; GALEAZZI M; GAUDIO R; GUERRINI M 1999 N.; DE MARCO M.F.; BALZI D.; ADDARI P.; BUIATTI E N.; GROTH N.; M. GUERRINI; GALEAZZI M.; KODRALIU G.; APOLONE G GROTH N; MOIRANO F; FATTORINI A; FURFARO V; POGGI G; GRABENSEE B; ADDARI P; N N. ; MOIRANO F; GIUSTI E; GALANTI C; GIULIANO G; TADDEI M; MARENCO C; SAVIOLI V; ISOARDI M.A; LA FERLITA G; AUTIERI G; ADDARI P La funzione di triage infermieristico nel pronto soccorso ospedaliero Efficacia delle Regioni Italiane nel prevenire le morti ( ) La Carta dei Servizi Sanitari come strumento di valorizzazione del ruolo dell utente Impact of AIDS related mortality on Italian Life Expectancy What has contributed to the change in life expectancy in Italy between 1980 and 1992? 0,578 L'organizzazione dipartimentale dell'a.o. Sant'Anna di Como Impiego di fitofarmaci nel Senese Qualità della vita e disabilità fisica e mentale di una popolazione anziana in una località rurale Evaluating hospital outcome:30 day mortality in patients with congestive heart failure Using the SF-36 in a rural population of elderly in Italy. A pilot study Diagnostic turnaround times as a tool for assessing hospital performance: a pilot study in Italy and Germany Mortalità intraospedaliera DRG specifica in alcuni nosocomi italiani 17

18 2001 MAZZOLAI L; NGOYI NGONGO K; AUTERI G; ADDARI P; N GARRAMONE L; AL FARRAJ O; G; NGOYI NGONGO K; N 2001 MINNITI D; IPPOLITO R; MORRA A; MORGAGNI S; N. ; RENGA G 2001 SILIQUINI R; IPPOLITO R; MINNITI D; MORRA A; MORGAGNI S; N SILIQUINI R; MORGAGNI S; MORRA A; SAGLIONE G.L; N. ; RENGA G 2001 AL FARRAJ O; NGOYI NGONGO K; G; GARRAMONE L; MARA E; N 2001 AUTERI G; MAZZOLAI L; NGOYI NGONGO K; GARRAMONE L; ADDARI P; N G.G; AL FARRAJ O; NGOYI NGONGO K; CICCHETTI A; ADDARI P; N 2001 AL FARRAJ O; G; NGOYI NGONGO K; GARRAMONE L; CICCHETTI A; N 2001 N. ; SILIQUINI R; MORGAGNI S; SAGLIONE G; MORRA A; MOIRANO F; RENGA G 2001 N. ; SILIQUINI R; MORGAGNI S; MORRA A; SAGLIONE GL; MOIRANO F; RENGA G Confronto tra prevalenza delle infezioni ospedaliere ed altri indicatori di processo per la Valutazione della qualità assistenziale Life expectancy gain: a global regional performance indicator? Appropiatezza dell utilizzo delle risorse ospedaliere nella regione piemonte Appropiatness of hospital utilisation in Region Piemonte: a comprehensive assessment Qualità della scheda di dimissione ospedaliera in Piemonte L aumento della durata media della vita nelle regioni italiane: un valutatore di performance sanitaria e politica? Qualità in ospedale: requisiti qualitativi della cartella clinica come strumento di Valutazione dell assistenza sanitaria. Analysis of the determinants of hospital patient mobility: a prediction model Analisi di flussi dei pazienti ospedalieri basata su modelli discrete choice 30 days post hospital admission risk adjusted mortality: a quality of care indicator? Il rischio di morte a 30 giorni dal ricovero, pesato per la gravità della patologia, un Indicatore della qualità dell assistenza? 18

19 2001 MITOLA B; GIACOMETTI G; SILIQUINI R; MINNITI D; CAVALLO F; N. ; RENGA G 2001 N.; SAGLIONE G; NGOYI NGONGO K; GARRAMONE L; MOIRANO F; SILIQUINI R; MORGAGNI S How to evaluate the appropiate use of day hospital Basi epidemiologiche per la programmazione sanitaria regionale 2001 N. ; BRANDINI S; AUTIERI G; ISOARDI M.A; PIAZZA A; FURFARO V; PANELLA M; DI STANISLAO F 2002 G; AL FARRAJ O; MARA E; N 2002 AL FARRAJ O; NGONGO K; CALAMAI M; N N; AL FARRAJ O; G; MORGAGNI S 2002 AL FARRAJ O; G; SILIQUINI R; N 2002 DE MARCO MF; LORENZONI L; ADDARI P; N G; LOFIEGO F; MARA E; DEL PRATO M; N 2002 SILIQUINI R; GARRAMONE L; MORRA A; SAGLIONE G; N MORGAGNI S; SILIQUINI R; SAGLIONE G; GARRAMONE L; N ERRICO SV; BURGASSI S; BASILE N; LOFIEGO F; G; N Uno strumento per la valutazione del processo assistenziale ospedaliero: la qualità redazionale della cartella clinica Investigation of hospital mortality in three districts (province) of Tuscany from the 1997 to 1999 Evaluation of clinical charts quality using factorial analysis Application of the Utility Index to the Study of hospital Patient Migration Can we interpret the Patient Migrations using the Game Theory? Valutazione della capacità del sistema di classificazione APR DRG di predire la mortalità ospedaliera Studio sulla mortalità in tre province della Toscana dal 1997 al 1999 Valutazione della capacità del sistema di classificazione APR DRG di predire la mortalità intraospedaliera e a 30 e 60 giorni dal ricovero Valutazione dell efficacia e dell efficienza attraverso una griglia di quattro indicatori Livello di contaminazione in circuiti idrici di studi odontoiatrici privati 0,624 0,624 0,624 0,624 19

20 2002 PELLEGRINO P; GROTH N; CENTO G; BEDOGNI C; MOIRANO F; N. A model of shared analysis of perceived quality of hospital care 2002 PELLEGRINO P; GROTH Esperienze di analisi N; CENTO G; BEDOGNI C; partecipata della qualità in MOIRANO F; N. un azienda ospedaliera 2002 ERRICO S.V; BURGASSI S; BASILE N; LOFIEGO F; G; N 2002 AL FARRAJ O; G; CALAMAI M; CICCHETTI A; LOFIEGO; N 2002 AL FARRAJ O; N; G; QUERCIOLI C; MORGAGNI S; VANINI G 2002 MORGAGNI S; SAGLIONE G; GARRAMONE L; DORE M; VALENZANO C; N AL FARRAJ O; MORGAGNI S; SILIQUINI R; MOIRANO F; FONTANA F; N N. ; FATTORINI A.; GROTH N.; D'OSTUNI R.; QUERCIOLI C.; MOIRANO F SILIQUINI R; SAGLIONE G; MORRA A; GARRAMONE L; N. ; MORGAGNI S; RENGA G 2002 MOSCONI P; GROTH N; APOLONE G; NIERO M; OPRANDI N; N. ; BELLOLI A; SALMOIRAGHI M; MANNINO S 2002 LA TORRE G; BOCCIA A; DAMIANI G; D'ERRICO M; FARINARO E. GREGORIO P; N. ; SANTÈ P; SILIQUINI R; BOWLING A; MCKEE D; MCCLAY M; DICKINSON E; RICCIARDI G Valutazione della contaminazione microbica di superfici critiche e dell aria in studi odontoiatrici privati Valutazione della qualità delle cartelle cliniche mediante analisi fattoriale Applicazione dell indice di utilità allo studio delle migrazioni di pazienti ospedalieri Fabbisogno, efficacia ed efficienza come strumenti di programmazione sanitaria Possiamo interpretare le migrazioni sanitarie con la teoria dei giochi? Qualità assistenziale percepita dai ricoverati in ospedale: messa a punto di uno strumento valutativo La Mortalità a 60 giorni dal ricovero come indicatore di outcome dell assistenza sanitaria La soddisfazione del Paziente Age related policy in cardiology: comparison in health care provision in UK and ITALY 0,624 20

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

b) dati di base: dati elementari utilizzati in forma aggregata per la costruzione degli indicatori. Comprendono dati correnti già parte dei vigenti

b) dati di base: dati elementari utilizzati in forma aggregata per la costruzione degli indicatori. Comprendono dati correnti già parte dei vigenti D.M. 12-12-2001 Sistema di garanzie per il monitoraggio dell'assistenza sanitaria. Pubblicato nella Gazz. Uff. 9 febbraio 2002, n. 34, S.O. IL MINISTRO DELLA SALUTE di concerto con IL MINISTRO DELL'ECONOMIA

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Misurazione e monitoraggio della complessità assistenziale Monitoraggio dei livelli ottimali di staffing Strumenti disponibili e tendenze

Misurazione e monitoraggio della complessità assistenziale Monitoraggio dei livelli ottimali di staffing Strumenti disponibili e tendenze Misurazione e monitoraggio della complessità assistenziale Monitoraggio dei livelli ottimali di staffing Strumenti disponibili e tendenze Filippo Festini Università di Firenze, Dipartimento di Pediatria,

Dettagli

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati?

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Patrizia Carletti, Osservatorio sulle Diseguaglianze nella Salute / ARS Marche Giovanna Valentina De Giacomi, Ares 118 Lazio Norma Barbini,

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare

Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare STRUTTURE, SPESA, ATTIVITÀ Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare PROGRAMMI LE STRUTTURE, LA SPESA, LE ATTIVITÀ AL 31.12.2008 I PROGRAMMI, I MODELLI ORGANIZZATIVI MODELLI

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA UFFICIO VI Adempimento mantenimento dell erogazione dei LEA attraverso gli indicatori della Griglia Lea Metodologia e Risultati

Dettagli

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo Roberto Carloni Claudio Culotta Le politiche internazionali: l OMS World Declaration and Plan of Action on Nutrition Health for all

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III

DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III RAZIONALE Scopo di queste Raccomandazioni

Dettagli

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze Evidence-Based Medicine Italian Group Workshop Evidence-based Medicine Le opportunità di un linguaggio comune Como, 9-11 maggio 2003 Sezione

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Conferenza Stampa Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Lunedì 6/07/2015 ore 11.00 Sala Riunioni - Direzione Generale AUSL Strada del Quartiere 2/A - Parma Alla Conferenza Stampa

Dettagli

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n.

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n. Legge 15 marzo 2010, n. 38 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore (G.U. 19 marzo 2010, n. 65) Art. 1. (Finalità) 1. La presente legge tutela il diritto del

Dettagli

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale)

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) 1. Definisco l obiettivo e la relazione epidemiologica che voglio studiare 2. Definisco la base dello studio in modo che vi sia massimo contrasto

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

Gli indicatori socio-sanitari. sanitari

Gli indicatori socio-sanitari. sanitari Gli indicatori socio-sanitari sanitari 1 1 INDICATORI SOCIO-SANITARI Misurare: EFFICACIA (rispetto degli obiettivi prefissati) EFFICIENZA (rispetto delle azioni e risorse impegnate) del sistema ospedaliero

Dettagli

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso A09 Enrico Fontana L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi Prefazione di Massimiliano Manzetti Presentazione di Nicola Rosso Copyright MMXV ARACNE editrice int.le S.r.l. www.aracneeditrice.it

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Pronto Soccorso e Sistema 118

Pronto Soccorso e Sistema 118 PROGETTO PRONTO SOCCORSO E SISTEMA 118 Ministero della Salute Progetto Mattoni SSN Pronto Soccorso e Sistema 118 Ricognizione della normativa, delle esperienze, delle sperimentazioni, relativamente a emergenza

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

LA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA. Obiettivi della giornata. Obiettivi del progetto

LA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA. Obiettivi della giornata. Obiettivi del progetto LA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA Obiettivi della giornata Conoscere i presupposti normativi, professionali e deontologici della documentazione del nursing Conoscere gli strumenti di documentazione infermieristica

Dettagli

Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale

Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale Milano, 8 Maggio 2014 Sala Pirelli Palazzo Pirelli Esperienze di telemedicina in Regione Lombardia e sanità elettronica

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

Un po di terminologia

Un po di terminologia La classificazione dei pazienti: non solo DRGs Un po di terminologia Dati: simboli con cui si rappresenta la realtà (numeri, date, caratteri, intere parole). Codifica: è la rappresentazione sintetica del

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post AGENZIA SANITARIA E SOCIALE REGIONALE ACCREDITAMENTO IL RESPONSABILE PIERLUIGI LA PORTA Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post D.Lgs. 229/99 I principi introdotti dal DLgs 502/92 art. 8

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

Progetto per l assistenza continua alla persona non autosufficiente

Progetto per l assistenza continua alla persona non autosufficiente Progetto per l assistenza continua alla persona non autosufficiente Piano di progetto Premessa: La proposta toscana per il progetto sulla non autosufficienza Cap. 1: I percorsi, gli attori e le azioni

Dettagli

Il sistema di classificazione per profili finalizzati all appropriatezza delle Cure Domiciliari

Il sistema di classificazione per profili finalizzati all appropriatezza delle Cure Domiciliari LA PROGRAMMAZIONE REGIONALE IN TEMA DI CURE DOMICILIARI E ANALISI DEL DECRETO COMMISSARIALE N. 1/2013 Il sistema di classificazione per profili finalizzati all appropriatezza delle Cure Domiciliari Annalisa

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

Ministero, della Salute

Ministero, della Salute Ministero, della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III MORTE O GRAVE DANNO CONSEGUENTI

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove?

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? Anna Prenestini SDA Bocconi Area Public Policy and Management 09 ottobre 2012 1 Un futuro da scrivere

Dettagli

Dipartimento della Programmazione e dell Ordinamento del Servizio Sanitario Nazionale Dir. Gen. della Programmazione sanitaria Ufficio VI

Dipartimento della Programmazione e dell Ordinamento del Servizio Sanitario Nazionale Dir. Gen. della Programmazione sanitaria Ufficio VI Rapporto annuale sull attività di ricovero ospedaliero Dati SDO 2012 Dicembre 2013 Dipartimento della Programmazione e dell Ordinamento del Servizio Sanitario Nazionale Dir. Gen. della Programmazione sanitaria

Dettagli

Master in Hospital Risk Management

Master in Hospital Risk Management Master in Hospital Risk Management XII Edizione (2014-2015) in memoria di Leonardo la Pietra con il patrocinio di* SIC SIOT * i patrocini sono in fase di aggiornamento. Master Destinatari Il master è rivolto

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Carta dei servizi dell'azienda USL di Ravenna

Carta dei servizi dell'azienda USL di Ravenna Carta dei servizi dell'azienda USL di Ravenna Carta dei Servizi dell'azienda USL di Ravenna Carta dei Servizi La presente Carta dei servizi è stata realizzata a cura di: - Qualità e Accreditamento dell

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) Il sottoscritto Salvatore Silvano Lopez, nato a Milano, il 10 ottobre 1954, residente in

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A.

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. Marra PROGETTO OBIETTIVO MATERNO INFANTILE ( POMI) DM 24 APRILE 2000 TRE

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia Indice Presentazione dell edizione originale Presentazione dell edizione italiana Prefazione Ringraziamenti Panoramica sulla diffusione del Metodo INTERMED La griglia INTERMED pediatrica per la valutazione

Dettagli

PIANO PER LA FORMAZIONE CONTINUA IN SANITÀ

PIANO PER LA FORMAZIONE CONTINUA IN SANITÀ DIREZIONE REGIONALE SALUTE ED INTEGRAZIONE SOCIOSANITARIA AREA FORMAZIONE PIANO PER LA FORMAZIONE CONTINUA IN SANITÀ conoscenza apprendimento competenza condivisione innovazione Anni 2013-2015 Pagina 2

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

REGIONE LIGURIA MANUALE PER L ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE SOCIO-SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE

REGIONE LIGURIA MANUALE PER L ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE SOCIO-SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE MANUALE PER L ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE SOCIO-SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE Versione 2.0 Aprile 2002 INDICE I.1 PREMESSA...5 I.1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO...5 I.2 DEFINIZIONI PRELIMINARI...6 II. IL

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014 Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti Un case report è una dettagliata narrazione di sintomi, segni, diagnosi, trattamento e follow up di uno o più pazienti. Sebbene nell era della

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

Disegnato il percorso di riforma dell'adi per il 2012

Disegnato il percorso di riforma dell'adi per il 2012 Disegnato il percorso di riforma dell'adi per il 2012 martedì, 17 gennaio, 2012 http://www.lombardiasociale.it/2012/01/17/disegnato-il-percorso-di-riforma-delladi-per-il-2012/ L'analisi del Contesto E

Dettagli

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus -ijp ASLLanusei Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6 Organigramma DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus DIREZIONE SANITARIA Direttore: dott. Maria Valentina Marras DIREZIONE AMMINISTRATIVA

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli