date.issued (year) contributor: cognome contributor: nome description.allpeople title wos: impact factor Submitter: nome Submitter: cognome

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "date.issued (year) contributor: cognome contributor: nome description.allpeople title wos: impact factor Submitter: nome Submitter: cognome"

Transcript

1 2000 CACIAGLI P; N. Modelli organizzativi dipartimentali nelle Aziende Sanitarie 2000 DE MARCO M; GROTH N; N N; BALZI D; ADDARI P; BUIATTI E 2000 G; ADDARI P; GIUSTI E; MACCHI C; N MORGAGNI S; N. ; SILIQUINI R; MOIRANO F; RENGA G 2000 N. ; SILIQUINI R; MORGAGNI S; MOIRANO F; RENGA G 2000 NGOYI NGONGO K; MCKEE M; RICCIARDI G; CHENET L; N G; ADDARI P; CICCHETTI A; MACCHI C; BASILE N; N 2000 ANTINOZZI R; COLOMBO.R; FORMENTI L; N. ; NAVONE.F; OLIVERI L 2000 SILIQUINI R; MORGAGNI S; MORRA A; SAGLIONE G.L; N. ; RENGA G 2000 SILIQUINI R; N. ; MORGAGNI S; MORRA A; SAGLIONE G.L; RENGA G 2000 N. ; MAZZOLAI L; FORTI M; BURGASSI S; NGOYI NGONGO K; SANCASCIANI S 2000 VINCI V; ANGELILLO I; RICCIARDI G; BROGI M; AUTIERI G; BASILE N; N. Mortalità e anni potenziali di vita persi (YPLL) per tumore nella Toscana Meridionale nei trienni e Prediction of mortality for congestive heart failure patients: results from different wards of an italian teaching hospital Hospital policy in Italy and its effect on patient migration Hospital mortality DRG related In-hospital mortality DRG related in Piemonte (Italy) Regional differences in italian life expetancy at birth: do life style and socio-economic factors have an influence? Effetti della programmazione ospedaliera sulle migrazioni dei pazienti: esperienza senese Project financing e nuovo ospedale Sant Anna di Como Valutazioni sulla qualità della scheda di dimissione (ospedali piemontesi Anni ) Quality assesment of discharge data in Italy Ricerca mirata di diserbanti nell'acquifero della Piana di Rosia, Siena Epidemiologia delle infezioni ospedaliere nel Policlinico Senese 0,918

2 2000 ANGELILLO I.F; RICCIARDI G; N. ; BOCCIA A; BIANCO A; LA TORRE G; VINCI V; DE GIUSTI M Appropriateness of hospital utilization in Italy 0, MITOLA B; LEO G; RIPA F; GIACOMETTI F; SCARMOZZINO A; SILIQUINI R; MORGAGNI S; N. ; RENGA G Proposta di uno strumento per valutare l'appropriato utilizzo del day hospital 2000 GROTH N; APOLONE G; MOSCONI P; DONZELLI A; ROSSI C; ARPINELLI F; GROSSI E; RUFFO P; KODRALIU G; N GROTH N; APOLONE G; MOSCONI P; DONZELLI A; ROSSI C; ARPINELLI F; GROSSI E; RUFFO P; KODRALIU G; N RICCIARDI G; GREGORIO P; FARINARO; N. ; DERRICO M.M; DAMIANI G; SILIQUINI R; SANTÈ P; BOCCIA A; BOWLING A 2000 DE MARCO M.F; GIUSTI E; CALVELLI P; COCCHI C; VIVIANI D; BARTOLUCCI S; GHEZZI P; MORI F; ALGERI R; RONDANELLI E; VINDIGNI C; N DE MARCO M.F; GIUSTI E; CALVELLI P; COCCHI C; VIVIANI D; BARTOLUCCI S; GHEZZI P; MORI F; ALGERI R; RONDANELLI E; VINDIGNI C; BASILE N; N GASPARINI R; SIGARI G; AREZZINI M; N N. ; BONO A; ICARDI G.C; SCAPINI L 1980 SIGARI G; N. ; CACIAGLI P Evaluation of the SF-12 health surveys in Italy - results from the MIOS project Valutazione dell'sf-12 come strumento di rilevazione dello stato di salute percepito in Italia Progetto - MIOS Analisi comparata dell erogazione dei servizi cardiologici in Italia ed in Inghilterra: primi risultati Use of different informative sources for assessing a breast cancer secondary prevention programme Integrazione di più fonti informative per la valutaione di attività di prevenzione secondaria: il carcinoma della mammella Immunizzazione di giovani suini con virus influenzale inattivato A/New Jersey/76 (Hsw N1) Epidemiologia dell'influenza in allevamenti di suini del basso Piemonte nell'inverno 1978/79 Su un episodio di salmonellosi in un reparto neonatale ospedaliero 2

3 1980 GASPARINI R; BONO A; CROCÈ F; N COPPOLA R; ICARDI G.C; N. ; GASPARINI R 1980 CUNEO-CROVARI P; GASPARINI R; BONO A; N CUNEO-CROVARI P; N. ; SIGARI G; GASPARINI R Epidemiologia dell'influenza in allevamenti di suini dell'italia Settentrionale nell'inverno 1979/80 Impiego della proteina A stafilococcica per la ricerca di IgM specifiche verso il virus dell'epatite virale tipo A Ricerche sull'efficacia della vaccinazione influenzale: controllo in una comunità geriatrica durante l'inverno 1979/80 Epidemiologia dell'influenza in Genova nel 1979/ PETRILLI F.L; N. Attuali aspetti sanitari connessi con la produzione di energia elettrica 1981 BONO A; ICARDI G.C; N. ; SCARVAGLIERI R 1981 CUNEO-CROVARI P; BONO A; N. ; COPPOLA R 1981 N. ; PERUGIN BERNARDI E; CANEPA L; CROCÈ F 1981 COPPOLA R.C; GASPARINI R; CHIARI E; ICARDI G.C; N GASPARINI R; BONO A; FANTASIA A.R; N D'ASTE E; CORONELLA M.L; SCAPINI V; N CUNEO-CROVARI P; GASPARINI R; N. ; CROVARI P Uso della proteina A dello stafilococco per la ricerca di IgM specifiche verso il Mycoplasma pneumoniae Epidemiologia dell'influenza in Genova nel 1980/81 Epidemiologia dell'influenza in allevamenti di suini dell'italia Settentrionale nell'inverno 1980/81 L'epatite virale. Studio su un campione di 633 pazienti genovesi ospedalizzati Stato immunitario di 2 coorti di popolazioni femminili genovese in rapporto all'introduzione della vaccinazione volontaria contro la rosolia Le malattie da virus respiratori in un campione di bambini ospedalizzati nell'inverno 1980/81 Ricerche sull'efficacia della vaccinazione influenzale: risultati in una comunità controllata 3

4 1982 DASTE E; PERUGIN BERNARDI E; CACIAGLI P; N CROVARI P; GUSMANO R; COPPOLA R.C; GASPARINI R; PERFUMO F; GUERRERI G; GRIFFANTI-BARTOLI F; ICARDI G.C; N ZERBO G; FRANCO Y; N GASPARINI R; N. ; BONO A; SIGARI G 1983 GASPARINI R; BONO A; FANTASIA A.R; N N. ; BONO A; FANTASIA A.R; LAMBRUSCHINI P 1983 GASPARINI R; SIGARI G; AVOLA F; BONO A; N GASPARINI R; BONO A; COPPOLA R.C; ICARDI G.C; N PETRILLI F.L; ORLANDO P; PERDELLI F; FRANCO Y; N CUNEO-CROVARI P; BONO A; COPPOLA R.C; ICARDI G.C; N. ; GASPARINI R 1984 COPPOLA R.C; GASPARINI R; ICARDI G.C; N. Prevalenza degli anticorpi nei confronti del Toxoplasma gondii nella popolazione genovese nel 1981 Prime esperienze di vaccinazioni contro l'epatite B a Genova: risultati al nono mese di follow up Inquinamento ambientale da piombo e conseguenze sulla salute umana Epidemiologia dell'influenza in Genova nell'anno 1981/82 Le virosi respiratorie acute: studio su un gruppo di pazienti in eta' pediatrica ospedalizzati nell'inverno 1981/82 Epidemiologia dell'influenza in allevamenti di suini della Lombardia nell'inverno 1981/82 La vaccinazione contro l'influenza: esperienze di vaccinazione durante l'inverno 1981/82 Sorveglianza epidemiologica dell'influenza in suini di allevamenti dell'italia Settentrionale nell'inverno 1982/83 Exposition to heavy metals of an industrial area resident population Epidemiologia dell'influenza in Genova nell'anno 1982/83 Titolazione "in vitro" dell'hbsag nel vaccino contro l'epatite B. Nota preliminare 4

5 1984 COPPOLA R.C; ICARDI G.C; N. ; LOSI E; GASPARINI R 1984 GASPARINI R; BONO A; GHIGLIONE P; N. ; ICARDI G.C; COPPOLA R.C 1984 CUNEO-CROVARI P; BONO A; COPPOLA R.C; GASPARINI R; ICARDI G.C; N CROVARI P; GASPARINI R; COPPOLA R.C; ICARDI G.C; N. ; CHIARI E; DARDANO G; MALACHINA G 1984 CAVALLARO G; CHIARI E; DARDANO G; MALACHINA G; COPPOLA R.C; ICARDI G.C; N. ; GASPARINI R 1984 N. ; BONO A; SCAPINI L; FREGONESE B; CIPOLLINA F; FANTASIA A.R; COPPOLA R.C; MIOTTI B; MAGGI S Confronto tra due metodi radioimmunologici ed uno immunoenzimatico per la ricerca del'antigene di superficie del virus dell'epatite B Sindromi respiratorie da Mycoplasma pneumoniae in un campione di pazienti adulti ospedalizzati Epidemiologia dell'influenza a Genova dal 1979 al 1983 Influenza di alcuni fattori di rischio sulla prevalenza delle infezioni ospedaliere riscontrata nel periodo 1-15 maggio 1983 nell'ospedale Regionale della Liguria Prevalenza delle infezioni nosocomiali nell'ospedale Generale Regionale della Liguria Infezioni da Mycoplasma pneumoniae in pazienti pediatrici a Genova dal 1979 al CROVARI P; N. Sorveglianza e prevenzione dell'influenza 1985 N. ; BONO A; BLANCHI I; MIOTTI B; MAGGI S 1985 CROVARI P; CUNEO CROVARI P; GASPARINI R; SIGARI G; N. Infezioni respiratorie da virus in pazienti pediatrici ospedalizzati nell'anno 1982/83 Immunizzazione antiinfluenzale con vaccino a subunita'. Risultati in bambini ed anziani 1986 N. Epidemiologia delle affezioni respiratorie acute 1986 CROVARI P; COPPOLA R.C; ICARDI G.C; N. Immunogenicita' ed effetti collaterali della vaccinazione contro l'epatite B in soggetti a rischio 5

6 1986 N. ; CANIFFI A; DEL BUONO S; NOCETO F; D'ASTE E 1986 GASPARINI R; BONO A; TRAVERSO P; N. ; ROBOTTI A; POZZI T; CROVARI P 1986 GASPARINI R; N. ; MIOTTI B; NOCETO F; CANIFFI A; BIASIO L; CROVARI P 1987 CROVARI P; CUNEO- CROVARI P; GASPARINI R; N CUNEO-CROVARI P; IMBERCIADORI G; DI PONZIO A; LAI F; PENCO G; ROUSSOM T; N. ; ICARDI G.C; CROVARI P 1987 GASPARINI R; SATTA G; RUSSI M; FONZI L; ZANDA M; N. ; POZZI T; POZZI G; QUARTESAN E; ROSSOLINI G.M; MANCINI R; GASPARONI A; MAZZINI M; PELAGALLI A; RUGGIERO C; MANCINI C; MUGNAINI L; TAGLIABUE A; NENCIONI L; SILVESTRI S; BOSCO G 1987 GASPARINI R., SATTA G., RUSSI M., FONZI L., ZANDA M., N., POZZI T., POZZI G., QUARTESAN E., ROSSOLINI G. M., MANCINI R., GASPARONI A., MAZZINI M., PELAGALLI A., RUGGIERO C., MANCINI C., MUGNAINI L., TAGLIABUE A. NENCIONI L; SILVESTRI S; BOSCO G Impiego di un vaccino influenzale a subunità in soggetti di diversa età Prevalenza dell'antitossina difterica nella popolazione ligure Sperimentazione di un vaccino anti-influenzale split in soggetti anziani ed in adulti sani Rapporto sull'influenza. Dai virus alla vaccinazione. Epidemiologia e profilassi negli anni '80 Seroepidemiology of human retrovirus infections (HIV-I, HIV-2, HTLV-I) in rural regions of Kenya and Tanzania Indagine epidemiologica sullo stato di igiene orale e sulla prevalenza dello Streptococcus mutans nella placca dentaria in bambini di eta' scolare nella provincia di Siena (nota preliminare) Indagine epidemiologica sullo stato di igiene orale e sulla prevalenza dello Streptococcus mutans nella placca dentaria in bambini di età scolare nella Provincia di Siena (nota preliminare) 1988 N. Il diabete: aspetti epidemiologici e sociali TERESA POZZI 6

7 1988 N. L'approvvigionamento idrico della citta' di Siena 1988 GASPARINI R; N; T. POZZI 1988 ZANDA M; N; QUARTESAN E; POZZI T 1988 CAPPELLI G; N. ; NOCETO F; CROVARI P 1988 N. ; COLLAVINO P; RUSSOM T; CANIFFI A 1988 GASPARINI R; N. ; PORRETTO S; CROVARI P 1988 N; BALDACCINI P; T. POZZI; GASPARINI R 1988 CRIMI P; GIANIORIO P; CRIMI E; N. ; CROVARI P 1988 N. ; SCARVAGLIERI R; MIOTTI B; NOCETO F; CUNEO-CROVARI P 1988 N. ; COMELLI A; VISCOLI C; PIOMBO M; CANIFFI A; CROVARI P 1988 N. ; CRIMI P; CANIFFI A; NOCETO F; CAPPELLI G; CUNEO- CROVARI P 1988 POZZI T.; ZANDA M.; QUARTESAN E.; ROSSOLINI G.M.; CAVALLUCCI F.; BIAGIOLI C.; BAGNOLI A.; D'ERRICO A.; N. L'influenza: effetti di danno sulla societa' Nuove indagini microbiologiche sulle acque ad uso potabile della provincia di Siena Esperienze di vaccinazione anti-influenzale tra soggetti emodializzati Stato immunitario della popolazione genovese nei confronti dei virus influenzali nell'estate 1987 Mortality rate in Genoa regarding influenza epidemics Indagine su diffusione, effetti collaterali ed efficacia della vaccinazione antiinfluenzale nella popolazione anziana di un Distretto Socio-Sanitario toscano Tollerabilita' respiratoria alla vaccinazione antinfluenzale con vaccino a subunita' negli asmatici Influenza viruses isolated in Genoa during Esperienze di immunizzazione antiinfluenzale in bambini leucemici. Tollerabilità e risposta sierologica ad un vaccino a sub-unità Prevenzione dell'influenza con vaccino a subunita' in nefropatici sottoposti a trattamento emodialitico Influenza Epidemiology in Siena from 1 October 1986 to 31 May 1987 TERESA POZZI 7

8 1988 GASPARINI R; SATTA G; RUSSI M; FONZI L; ZANDA M; N. ; POZZI T; POZZI G; QUARTESAN E; ROSSOLINI G.M; MANCINI R; GASPARONI A; MAZZINI M; PELAGALLI A; RUGGIERO C; MANCINI C; MUGNAINI L; TAGLIABUE A; NENCIONI L; SILVESTRI S; BOSCO G Prevalenza della carie dentale e condizioni di igiene orale in scolari senesi. Rapporti tra isolamento di Streptococcus mutans dalla placca e stato di salute dentale 1989 N. Anziani, Malattie e Sistema Sanitario 1989 N. Problemi di Medicina di Comunità: il fenomeno "invecchiamento della popolazione" 1989 BERNASCONI E; TERZAGHI E; N RAFFAELLI G; DEL MINISTRO V. SANCASCIANI S; N N. ; CAVALLUCCI F.M; FANETTI G; CAMPOCCIA G; GASPARINI R 1989 SANCASCIANI S; ZANDA M; GASPARINI R; DEL MINISTRO V; CAPPELLI L; N N. ; BANDINELLI C; BETTINI R; GANGHINI S; CORZANI M; BERNASCONI E; BOSCO G 1989 N. ; DEL MINISTRO V; SANCASCIANI S; CAPPELLI L; JACONA E; TURRINI P; BOSCO G 1989 N. ; DEL MINISTRO V; FRANCHI A; CAPITANI M; SANCASCIANI S; RAFFAELLI G; SEVERI A Attivita' di un servizio di guardia medica con particolare riferimento all'utenza in eta' senile Impiego di fitofarmaci nell'area senese Prevalenza dei marcatori del virus dell'epatite B in un gruppo di studenti e specializzandi in Odontoiatria Indici di potabilita' nell'acqua che approvvigiona la citta' di Siena Patologia dell'anziano ospedalizzato Tutela e gestione della risorsa idrica nella storia di Siena Studio della diffusione di diserbanti nell'area senese: attivazione di un sistema informativo 8

9 1989 N.; DEL MINISTRO V.; FRANCHI A.; CAPITANI M.; SANCASCIANI S.; RAFFAELLI G.; SEVERI A FANETTI G; MASELLO L; CONTI T; CAMPOCCIA G; GIACCHI M; CANNAVÀ M.G; CAVALLUCCI F.M; N. ; GASPARINI R Studio della diffusione dei diserbanti nell'area senese: attivazone di un sistema informativo HBV markers prevalence in blood donors at transfusion service of Siena in N. Rischi/benefici della vaccinazione antiinfluenzale tra gli anziani 1990 N. Incidenza e prevalenza di infezioni nosocomiali nel Policlinico di Siena 1990 GASPARINI R.; POZZI T.; N TIEZZI G; BIANCO F; BALDACCINI P; N BALDACCINI P; PIERETTI V.M; TIEZZI G; N BALDACCINI P; TIEZZI G; PIERETTI V.M; N N. ; BALDACCINI P; TIEZZI G; PIERETTI V.M 1990 N. ; MICHELINI E.; TOMASI A.; GASPARINI R TIEZZI G; BALDACCINI P; PIERINI M; FELTRI G.C; N GASPARINI R; POZZI T; N; CUNEO- CROVARI P; CROVARI P Alcune precisazioni sulla vaccinazione antipertossica Coordinamento dei servizi di Prevenzione sul territorio di una U.S.L. Toscana. Valutazioni sull'efficacia di interventi volti a contenere il fenomeno dell'evasione dall'obbligo vaccinale Profilassi anti-influenzale tra gli anziani di una U.S.L. toscana (1989/90) Rischio/beneficio della vaccinazione antiinfluenzale tra gli anziani. Studio retrospettivo condotto nella stagione 1988/89 Diffusion and effects of anti-influenza vaccination in a aged population group of Tuscany (Italy) Stato dei Servizi di Igiene Pubblica e del Territorio della Regione Toscana Presenza di nitrati in acqua di falda: accertamenti sulla loro provenienza e proposta di interventi Esperienze di vaccinazione - Influenza TERESA TERESA POZZI POZZI 9

10 1990 ADDARI P; GIOMARELLI P; BROGI M; BIANCIARDI L; GIACCHI M; N N. ; ADDARI P; GANGHINI S; MAGNELLI R; BROGI M; BIANCIARDI L; BOSCO G 1990 ADDARI P; BROGI M; BIANCIARDI L; BARI M; BRANDANI S; N. ; PENZA B; TANGANELLI P 1990 GASPARINI R.; POZZI T.; GIOTTI M.; FATIGHENTI D.; CORZANI M.; BOFFI B.; N.; D'ERRICO A GASPARINI R.; N.; POZZI T.; CAVALLUCCI F.M.; BEONI A.; BONANNI P.; GIOVANNETTI F.; BOSCO G BALDISSARA S.M; BALDACCINI P; TIEZZI G; FRANCALANCI C; QUADRI U; MICOZZI G; PIERETTI V.M; N FANETTI G; MASELLO L; CONTI T; CAMPOCCIA G; GIACCHI M; CANNAVÀ M.G; CAVALLUCCI F.M; N. ; GASPARINI R Infezioni postoperatorie in cardiochirurgia: studio longitudinale prospettivo Studio di prevalenza sulle infezioni tra i ricoverati nel Policlinico di Siena - Luglio 1990 Indagine di incidenza sulle infezioni ospedaliere in una Rianimazione Studio epidemiologico sull'influenza a Siena nell'inverno Esperienza di vaccinazione contro l'epatite B in un gruppo di studenti in Odontoiatria Provvedimenti in merito a casi di salmonellosi insorti in un contesto rurale Indagine sui marcatori dell'hbv in un campione di donatori 1991 N; BANDINELLI C Aspetti demografici ed epidemiologici dell'invecchiamento della popolazione 1991 BALDACCINI P; TIEZZI G; RUGGIU G; GIANNUZZI P; N N. ; BALDACCINI P; MAZZONI G; GIANNUZZI P; TIEZZI G 1991 CRIMI P; GIANIORIO P; CRIMI E; CANIFFI; N. ; CUNEO- CROVARI P Inchiesta sul livello di formazione igienica di un campione di alimentaristi in Valdichiana Considerazioni in merito all'applicazione di nuove procedure di controllo dell'idoneità sanitaria degli operatori del settore alimentare Safety and immunogenic efficacy of subunit influenza vaccine in patients with moderate bronchial asthma TERESA POZZI 10

11 1991 BALDACCINI P; BALDISSARA S.M; PECCETTI V; RUGGIU G; TIEZZI G; N. ; DI GENNARO M 1991 GASPARINI R.; POZZI T.; N.; VANZI A.; FATIGHENTI D.; SANCASCIANI S.; GIOTTI M. Guida alla prevenzione delle malattie trasmesse con gli alimenti - U.S.L.24 "Valdichiana est - Università di Siena" Effetto delle epidemie influenzali sulla mortalità a Siena dal 1970 al N. Contributo allo studio sui rapporti tra caratteristiche naturali dell'acqua e salute degli utilizzatori 1992 N. ; BIALE I; FERRARI F 1992 N. ; MOSCHINI P; DONNINI R; ICARDI G.C 1992 MUGNAINI E; GIANNUZZI P; BATTAGLIANI M; N BATTAGLINI M; GRILLI CICILIONI A; GIANNUZZI P; N BARAZZUOLI P; IZZO S; MENICORI P; N. ; SALLEOLINI M 1992 N. ; TIEZZI G; BALDACCINI P; GIANNUZZI P; BALDISSARA S 1992 BARAZZUOLI P.; IZZO S.; MENICORI P.; N.; SALLEOLINI M. Il logotipo del 35 Congresso Nazionale della Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica. Dal concetto al progetto Indagine sul livello di informazione in tema di AIDS tra studenti universitari a Viterbo Sorveglianza delle infezioni ospedaliere mediante indagini di prevalenza nell U.S.L. 25 "Val di Cornia". Nota preliminare Indagine sul trattamento domestico di acqua destinata al consumo umano con sistemi di addolcimento a scambio ionico L'acquifero del Monte Amiata: criteri di valutazione della risorsa idrica rinnovabile e sua qualità Programma di sensibilizzazione alle norme igieniche per addetti al settore alimentare: intervento e valutazione L'acquifero del Monte Amiata: criteri di valutazione della risorsa idrica rinnovabile e sua qualità TERESA MASSIMO POZZI SALLEOLINI 11

12 1992 BARAZZUOLI P; SALLEOLINI M; GIANNUZZI P; RAPPUOLI D; N BARAZZUOLI P.; GIANNUZZI P.; N.; RAPPUOLI D.; SALLEOLINI M POZZI T; FATIGHENTI D; GIOTTI M; N. ; GALLI M; LA CAVA C; FANETTI G 1992 TADDEI L; CASTELLANI F; BELLI P; CAPPELLETTI R; MAROTTA G; ERRICO S; DE BEDIN C; N POZZI T.; FATIGHENTI D.; GIOTTI M.; N.; GALLI M.; LA CAVA C.; FANETTI G.; GASPARINI R. Disponibilità e qualità della risorsa idrica dell'acquifero del Monte Amiata (Toscana Meridionale) Disponibilità e qualità della risorsa idrica dell'acquifero del Monte Amiata (Toscana meridionale) Stato immunitario della popolazione senese nei confronti dei virus influenzali nel 1990 Ospedalizzazione degli anziani a Siena nel triennio Stato immunitario della popolazione senese nei confronti dei virus influenzali nel N. Studio di qualità su dati ricavati da schede nosologiche di dimissione e loro impiego a fini epidemiologici 1993 ERRICO S; MANGANELLI S; ICARDI G; N MUGNAINI E; RAZZOLINI I; GIANNUZZI P; GALLI I; N DEL MINISTRO V; SANCASCIANI S; N. ; GIUNTOLI R; BOSCO G Indagine sul livello di informazione in tema di A.I.D.S. tra studenti in medicina dell'università di Siena Indagini sulla prevalenza di infezioni nell'ospedale della U.S.L. 25 "Val di Cornia" Fitofarmaci utilizzati nell'area senese nel corso del N. Indicatori di qualità del servizio ospedaliero senese 1994 BOSCO G; N. Rapporti tra grado di mineralizzazione dell'acqua distribuita e mortalità cardiovascolare: indagini condotte nell'area senese MASSIMO TERESA TERESA SALLEOLINI POZZI POZZI 12

13 1994 N. ; NGOYI NGONGO K; BOSCO G 1994 TRICARD D; CRATHORNE B; N. ; HARTEMANN P 1994 N. ; NGOYI NGONGO K; ERRICO S; GIUNTOLI R; BOSCO G 1994 BARAZZUOLI P; BOSCO G; N; RAPPUOLI D; SALLEOLINI M 1994 N. ; DE BEDIN C; GIANNUZZI P; NGOYI NGONGO K; BROGI M; ADDARI P 1994 POZZI T.; MANCINI R.; NENCIONI L.; N.; BONANNI P.; GASPARINI R N. ; DE BEDIN C; DEL COLOMBO C; GIANNUZZI P; NGOYI NGONGO K; ADDARI P 1994 N. ; DE BEDIN C; DEL COLOMBO C; GIANNUZZI P; NGOYI NGONGO K; ADDARI P 1994 BROGI M; N. ; GIANNUZZI P; COTOLONI C; ROSI R; STANCA A; GABALLO G; ADDARI P 1994 GASPARINI R; BONANNI P; N. ; LA CAVA C; LORENZONI L; MUGNAINI L; MAZZINI M; MAGNELLI R; PRATELLI M; FRANGOS D; POZZI T Contribution à l'étude sur les rapports entre la composition minérale naturelle de l'eau à boire et la santé des utilisateurs Rapport Introductif et Synthese de l'atelier "La qualité des eaux et la santé" Rapporti tra mineralizzazione dell'acqua distribuita e salute: studi senesi The aquifer of Mount Amiata (Southern Tuscany): evaluation of the perennial yield and its quality Studio sulla qualità dei dati ricavati da schede di dimissione ospedaliera a Siena nel 1992 Evaluation of serum and salivary IgA against pertussis toxin in volunteers immunized with the genetically inactivated mutant PT-9K/129G pertussis toxin Analisi della domanda e dell'offerta di assistenza ospedaliera a Siena nel 1992 Analisi dell'attività assistenziale offerta dalle strutture nosocomiali senesi nel 1992 Studio prospettivo sulle infezioni insorte in pazienti ricoverati in un reparto di rianimazione A longitudinal study on the effects of dental health education on oral hygiene and tooth decay in primary school children TERESA POZZI 13

14 1994 MONTEMERANI M; COCCO R; FIORAVANTI A; RONCONI S; SCOLA C; VERONESI M; COVIELLO G; DE LEO V; D'ERRICO E; N. ; MARCOLONGO R Indagine epidemiologica sulle condizioni di pre e post-menopausa come fattore di rischio per l'esordio e l'evoluzione dell'osteoartrosi 1995 N. Accessibilità e qualità formale delle cartelle cliniche del Policlinico Senese 1995 N. Qualità del dato e flusso informativo sanitario: effetti sulla remunerazione del prodotto ospedaliero 1995 MAFFEI U; VINCI M.V; DEL COLOMBO C; CHIANTINI S; N LATTANZI M; BROGI M; TERROSI VAGNOLI P; RAVENNI G; N MUGNAINI E; GIULIANO G; GALLI I; NARDULLI C; LATTANZI M; N GIULIANO G; MUGNAINI E; GALLI I; MANFREDINI L; VINCI V.M; N ADDARI P; N. ; GIANNUZZI P; NGOYI NGONGO K; DE BEDIN C; MARA E 1995 N. ; NGOY NGONGO K; DEL MINISTRO V; SANCASCIANI S; ERRICO S; BOSCO G 1995 MONTEMERANI M; FIORAVANTI A; SCOLA C; COVIELLO G; DE LEO V; ERRICO S; N. ; MARCOLONGO R 1996 BARAZZUOLI P.; BOSCO G.; N.; NGOIY NGONGO K.; SALLEOLINI M. Andamento dell'incidenza età e sesso specifica di alcuni tipi di fratture nella popolazione senese in base all'analisi dei dati di attività ospedaliera Studio sull'efficienza dei servizi diagnostici del policlinico senese nel 1992 Qualità del dato informativo e suoi effetti sulla remunerazione del prodotto di reparti chirurgici Valutazione dell'attività di due reparti chirurgici in rapporto alle risorse loro assegnate Studio della mobilità sanitaria relativa al bacino di utenza del policlinico senese Durezza dell'acqua e mortalità cardiovascolare in provincia di Siena Menopause oophorectomy, hysterectomy and the risk of osteoarthritis Longitudinal study on features of a watersupply electively exploited for human use MASSIMO SALLEOLINI 14

15 1996 N. ; VINDIGNI C; SAPIA A.M; BARTALI S; CHIANTINI S; D'ANIELLO C; CARLI A 1996 N. ; LATTANZI M; BROGI M; BRANDINI S; GIANNUZZI P; NGOYI NGONGO K; ADDARI P 1996 N. ; VINCI V.M; BRANDINI S; SACCARDI A; LISI G; DE BEDIN C; DEL COLOMBO C; SANI G 1996 N. ; SAPIA A.M; VINCI V.M; FRANCESCHINI G.P; LATTANZI M; NGOYI NGONGO K; FINESCHI V; ADDARI P 1996 RICCIARDI G; ANGELLILO I; N. ; GASPARINI R; DE GIUSTI M; DE VITO E; PAVIA M; RENZINI V; VILLARI P Studio epidemiologico sulla patologia mammaria a Siena condotto con l'analisi dei dati di attività ospedaliera Studio sull'appropriatezza dei ricoveri nel Policlinico Senese nel 1994 Controllo di qualità sul dato informativo sanitario prodotto da un reparto di cardiochirurgia Accessibilità e qualità formale delle cartelle cliniche del Policlinico Senese Management in Sanità: conoscenze, attitudini e bisogni formativi dei medici italiani 1997 N. Studio sul'appropriatezza dei ricoveri nel Policlinico senese nel N. Vulnerabilità e rischi igienici delle risorse idriche sotterranee a Siena 1997 N. Controllo di qualità sul dato informativo sanitario prodotto da un reparto di cardiochirurgia 1997 N. ; VINCI V.M; SAPIA A.M; LISI G; SANI G; BRANDINI S; BALDACCINI P; ADDARI P 1997 N. ; LATTANZI M; BROGI M; TERROSI VAGNOLI P; RAVENNI G; NGOY NGONGO K; ADDARI P Flusso informativo e tariffazione del prodotto cardiochirurgico nel policlinico senese (anno 1995) Tempi di risposta dei servizi diagnostici del Policlinico senese 1998 STELLA A; N. Programmazione ed adozione delle scelte in sanità 15

16 1998 N; NGOYI NGONGO K; CHENET L; MCKEE M Causes of life expectancy's trends in Italian regions 1998 GROTH N; NGOY NGONGO K; SAPIA M.A; N N. ; BROGI M; SAPIA A; VINCI V.M; FORTI M; ADDARI P 1998 NGOY NGONGO K; GROTH N; SCIPIONE R; CAPOCACCIA R; N N. ; SAPIA A; AGOSTINO N; AIROLDI C; FURFARO V; ADDARI P 1998 COSTANTINI M; SANCASCIANI S; DE MARCO M.F; NGOY NGONGO K; N GROTH N; LATTANZI M; POGGI G; FATTORINI A; NGOY NGONGO K; N N. ; NGOY NGONGO K; CHENET L; RICCIARDI G; COSTANTINI M; MCKEE M 1998 N. ; GIANNUZZI P; SAPIA A; PELLEGRINO P; ISOARDI M.A; MELLI F; GIUSTI E 1998 N. ; VINCI V.M; BARTALI S; ISOARDI M.A; PIAZZA A; FURFARO V; PANELLA M; DI STANISLAO F Comparison of diagnostic turnaround times in Italian and Germans hospitals Evoluzione dell'appropriatezza dei ricoveri nel Policlinico Senese dal 1994 al anni di Servizio Sanitario Nazionale: valutazione di risultato attraverso l'analisi della mortalità evitabile Appropriatezza dei ricoveri in ospedali italiani del centro-nord Qualità formale delle schede di morte a Siena Tempi di risposta dei servizi diagnostici in alcuni ospedali italiani Changes in life expectancy at birth in Italy ( ):bridging the North- South divide? Mortalità intraospedaliera DRG specifica: performances di alcuni nosocomi dell'italia centrosettentrionale Qualità formale delle cartelle cliniche in diverse realtà ospedaliere 1999 N. ; SILIQUINI R Qualità e appropriatezza delle cure: strumenti per il monitoraggio del processo assistenziale ospedaliero 1999 DE MARCO M.F; GROTH N; N. Cancer mortality and YPLL for women in southern Tuscany 16

17 1999 N. ; BAGAGGIOLO G; OLIVERI L 1999 N. ; GROTH N; NGOYI NGONGO K 1999 PEGORARO M.T; N. ; OLIVERI L 1999 NGOYI NGONGO K; CHENET L; N. ; MCKEE M 1999 NGOYI NGONGO K; N. ; CHENET L; MCKEE M 1999 ANTINOZZI R; OLIVERI L; POLASTRI P; N N. ; MAZZOLAI L; FORTI M; SANCASCIANI S 1999 N. ; GROTH N; GALEAZZI M; GAUDIO R; GUERRINI M 1999 N.; DE MARCO M.F.; BALZI D.; ADDARI P.; BUIATTI E N.; GROTH N.; M. GUERRINI; GALEAZZI M.; KODRALIU G.; APOLONE G GROTH N; MOIRANO F; FATTORINI A; FURFARO V; POGGI G; GRABENSEE B; ADDARI P; N N. ; MOIRANO F; GIUSTI E; GALANTI C; GIULIANO G; TADDEI M; MARENCO C; SAVIOLI V; ISOARDI M.A; LA FERLITA G; AUTIERI G; ADDARI P La funzione di triage infermieristico nel pronto soccorso ospedaliero Efficacia delle Regioni Italiane nel prevenire le morti ( ) La Carta dei Servizi Sanitari come strumento di valorizzazione del ruolo dell utente Impact of AIDS related mortality on Italian Life Expectancy What has contributed to the change in life expectancy in Italy between 1980 and 1992? 0,578 L'organizzazione dipartimentale dell'a.o. Sant'Anna di Como Impiego di fitofarmaci nel Senese Qualità della vita e disabilità fisica e mentale di una popolazione anziana in una località rurale Evaluating hospital outcome:30 day mortality in patients with congestive heart failure Using the SF-36 in a rural population of elderly in Italy. A pilot study Diagnostic turnaround times as a tool for assessing hospital performance: a pilot study in Italy and Germany Mortalità intraospedaliera DRG specifica in alcuni nosocomi italiani 17

18 2001 MAZZOLAI L; NGOYI NGONGO K; AUTERI G; ADDARI P; N GARRAMONE L; AL FARRAJ O; G; NGOYI NGONGO K; N 2001 MINNITI D; IPPOLITO R; MORRA A; MORGAGNI S; N. ; RENGA G 2001 SILIQUINI R; IPPOLITO R; MINNITI D; MORRA A; MORGAGNI S; N SILIQUINI R; MORGAGNI S; MORRA A; SAGLIONE G.L; N. ; RENGA G 2001 AL FARRAJ O; NGOYI NGONGO K; G; GARRAMONE L; MARA E; N 2001 AUTERI G; MAZZOLAI L; NGOYI NGONGO K; GARRAMONE L; ADDARI P; N G.G; AL FARRAJ O; NGOYI NGONGO K; CICCHETTI A; ADDARI P; N 2001 AL FARRAJ O; G; NGOYI NGONGO K; GARRAMONE L; CICCHETTI A; N 2001 N. ; SILIQUINI R; MORGAGNI S; SAGLIONE G; MORRA A; MOIRANO F; RENGA G 2001 N. ; SILIQUINI R; MORGAGNI S; MORRA A; SAGLIONE GL; MOIRANO F; RENGA G Confronto tra prevalenza delle infezioni ospedaliere ed altri indicatori di processo per la Valutazione della qualità assistenziale Life expectancy gain: a global regional performance indicator? Appropiatezza dell utilizzo delle risorse ospedaliere nella regione piemonte Appropiatness of hospital utilisation in Region Piemonte: a comprehensive assessment Qualità della scheda di dimissione ospedaliera in Piemonte L aumento della durata media della vita nelle regioni italiane: un valutatore di performance sanitaria e politica? Qualità in ospedale: requisiti qualitativi della cartella clinica come strumento di Valutazione dell assistenza sanitaria. Analysis of the determinants of hospital patient mobility: a prediction model Analisi di flussi dei pazienti ospedalieri basata su modelli discrete choice 30 days post hospital admission risk adjusted mortality: a quality of care indicator? Il rischio di morte a 30 giorni dal ricovero, pesato per la gravità della patologia, un Indicatore della qualità dell assistenza? 18

19 2001 MITOLA B; GIACOMETTI G; SILIQUINI R; MINNITI D; CAVALLO F; N. ; RENGA G 2001 N.; SAGLIONE G; NGOYI NGONGO K; GARRAMONE L; MOIRANO F; SILIQUINI R; MORGAGNI S How to evaluate the appropiate use of day hospital Basi epidemiologiche per la programmazione sanitaria regionale 2001 N. ; BRANDINI S; AUTIERI G; ISOARDI M.A; PIAZZA A; FURFARO V; PANELLA M; DI STANISLAO F 2002 G; AL FARRAJ O; MARA E; N 2002 AL FARRAJ O; NGONGO K; CALAMAI M; N N; AL FARRAJ O; G; MORGAGNI S 2002 AL FARRAJ O; G; SILIQUINI R; N 2002 DE MARCO MF; LORENZONI L; ADDARI P; N G; LOFIEGO F; MARA E; DEL PRATO M; N 2002 SILIQUINI R; GARRAMONE L; MORRA A; SAGLIONE G; N MORGAGNI S; SILIQUINI R; SAGLIONE G; GARRAMONE L; N ERRICO SV; BURGASSI S; BASILE N; LOFIEGO F; G; N Uno strumento per la valutazione del processo assistenziale ospedaliero: la qualità redazionale della cartella clinica Investigation of hospital mortality in three districts (province) of Tuscany from the 1997 to 1999 Evaluation of clinical charts quality using factorial analysis Application of the Utility Index to the Study of hospital Patient Migration Can we interpret the Patient Migrations using the Game Theory? Valutazione della capacità del sistema di classificazione APR DRG di predire la mortalità ospedaliera Studio sulla mortalità in tre province della Toscana dal 1997 al 1999 Valutazione della capacità del sistema di classificazione APR DRG di predire la mortalità intraospedaliera e a 30 e 60 giorni dal ricovero Valutazione dell efficacia e dell efficienza attraverso una griglia di quattro indicatori Livello di contaminazione in circuiti idrici di studi odontoiatrici privati 0,624 0,624 0,624 0,624 19

20 2002 PELLEGRINO P; GROTH N; CENTO G; BEDOGNI C; MOIRANO F; N. A model of shared analysis of perceived quality of hospital care 2002 PELLEGRINO P; GROTH Esperienze di analisi N; CENTO G; BEDOGNI C; partecipata della qualità in MOIRANO F; N. un azienda ospedaliera 2002 ERRICO S.V; BURGASSI S; BASILE N; LOFIEGO F; G; N 2002 AL FARRAJ O; G; CALAMAI M; CICCHETTI A; LOFIEGO; N 2002 AL FARRAJ O; N; G; QUERCIOLI C; MORGAGNI S; VANINI G 2002 MORGAGNI S; SAGLIONE G; GARRAMONE L; DORE M; VALENZANO C; N AL FARRAJ O; MORGAGNI S; SILIQUINI R; MOIRANO F; FONTANA F; N N. ; FATTORINI A.; GROTH N.; D'OSTUNI R.; QUERCIOLI C.; MOIRANO F SILIQUINI R; SAGLIONE G; MORRA A; GARRAMONE L; N. ; MORGAGNI S; RENGA G 2002 MOSCONI P; GROTH N; APOLONE G; NIERO M; OPRANDI N; N. ; BELLOLI A; SALMOIRAGHI M; MANNINO S 2002 LA TORRE G; BOCCIA A; DAMIANI G; D'ERRICO M; FARINARO E. GREGORIO P; N. ; SANTÈ P; SILIQUINI R; BOWLING A; MCKEE D; MCCLAY M; DICKINSON E; RICCIARDI G Valutazione della contaminazione microbica di superfici critiche e dell aria in studi odontoiatrici privati Valutazione della qualità delle cartelle cliniche mediante analisi fattoriale Applicazione dell indice di utilità allo studio delle migrazioni di pazienti ospedalieri Fabbisogno, efficacia ed efficienza come strumenti di programmazione sanitaria Possiamo interpretare le migrazioni sanitarie con la teoria dei giochi? Qualità assistenziale percepita dai ricoverati in ospedale: messa a punto di uno strumento valutativo La Mortalità a 60 giorni dal ricovero come indicatore di outcome dell assistenza sanitaria La soddisfazione del Paziente Age related policy in cardiology: comparison in health care provision in UK and ITALY 0,624 20

Nome: Nicola Nante. Docente Interno

Nome: Nicola Nante. Docente Interno Nome: Nicola Nante Docente Interno Curriculum: Titoli di studio: Diploma di Maturità Classica (Albenga, 1974); Laurea in Medicina e Chirurgia (Università di Genova, 1980); Specializzazione in Igiene e

Dettagli

TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE

TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Porretto Simone Lazzaro Data di nascita 20/03/1956 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Dirigente Medico Direttore di Struttura Complessa ASL AL ALESSANDRIA Direttore

Dettagli

CURRICULUM Dr. Gian Luca SAGLIONE

CURRICULUM Dr. Gian Luca SAGLIONE CURRICULUM Dr. Gian Luca SAGLIONE Curriculum vitae Nato a Torino il 12 agosto 1967. Residente a Savigliano (CN) in Via Beggiami 20. Diploma di Maturità scientifica il 15 luglio 1987 presso il Liceo Scientifico

Dettagli

PROPOSTA DI DISEGNO DI LEGGE INFERMIERI DI FAMIGLIA CONVENZIONATI

PROPOSTA DI DISEGNO DI LEGGE INFERMIERI DI FAMIGLIA CONVENZIONATI PROPOSTA DI DISEGNO DI LEGGE INFERMIERI DI FAMIGLIA CONVENZIONATI 1 / 8 RELAZIONE Egregi colleghi, la legislazione vigente riconosce già all infermiere un ruolo fondamentale in assistenza domiciliare,

Dettagli

Il Sistema di valutazione della performance nelle Aziende Sanitarie Toscane

Il Sistema di valutazione della performance nelle Aziende Sanitarie Toscane Il Sistema di valutazione della performance nelle Aziende Sanitarie Toscane Cerismas 27/05/09 - Il balanced scorecard nelle aziende sanitarie, 5 anni dopo... Paolo Tedeschi, Ricercatore in economia e gestione

Dettagli

Titolo di studio Diploma di Laurea in Medicina e Chirurgia (1982)

Titolo di studio Diploma di Laurea in Medicina e Chirurgia (1982) CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SICILIANO GIOVANNI Data di nascita 28.07.1958 Qualifica II Fascia Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale Responsabile Direzione Medica di Presidio Ospedaliero

Dettagli

Gli strumenti di appropriatezza infermieristica nelle cure domiciliari e gli esiti sensibili all'assistenza, presentazione di un'esperienza

Gli strumenti di appropriatezza infermieristica nelle cure domiciliari e gli esiti sensibili all'assistenza, presentazione di un'esperienza Gli strumenti di appropriatezza infermieristica nelle cure domiciliari e gli esiti sensibili all'assistenza, presentazione di un'esperienza Laura Tibaldi, Tiziana Lavalle Lo sviluppo del ragionamento Caratteristiche

Dettagli

"La forza è nelle differenze, non nelle similitudini" Stephen Covey (scrittore)

La forza è nelle differenze, non nelle similitudini Stephen Covey (scrittore) "La forza è nelle differenze, non nelle similitudini" Stephen Covey (scrittore) Modelli di interazione tra Dipartimento di Prevenzione e Distretti nella ASL Roma A 5 Ottobre 2013 Angelo Barbato Barbara

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE FUCCI, DISTASO, SISTO, CIRACÌ, LAFFRANCO

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE FUCCI, DISTASO, SISTO, CIRACÌ, LAFFRANCO Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2537 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI FUCCI, DISTASO, SISTO, CIRACÌ, LAFFRANCO Modifiche agli articoli 3-quinquies e 3-sexies del

Dettagli

RIFORMA AZIENDE SANITARIE, DISTRETTI E INTEGRAZIONE: MODELLO SACILE. Più salute e servizi sul territorio. Fabio SAMANI

RIFORMA AZIENDE SANITARIE, DISTRETTI E INTEGRAZIONE: MODELLO SACILE. Più salute e servizi sul territorio. Fabio SAMANI RIFORMA AZIENDE SANITARIE, DISTRETTI E INTEGRAZIONE: MODELLO SACILE. Più salute e servizi sul territorio Fabio SAMANI RESPONSABILE NAZIONALE AREA DELLA RICERCA SOCIETÀ ITALIANA DI MEDICINA GENERALE Il

Dettagli

ELECTRONIC PATIENT RECORD: L INTEGRAZIONE DELLE INFORMAZIONI A SUPPORTO DELLA GOVERNANCE SANITARIA

ELECTRONIC PATIENT RECORD: L INTEGRAZIONE DELLE INFORMAZIONI A SUPPORTO DELLA GOVERNANCE SANITARIA ELECTRONIC PATIENT RECORD: L INTEGRAZIONE DELLE INFORMAZIONI A SUPPORTO DELLA GOVERNANCE SANITARIA Adalgisa Protonotari Direttore Programmazione Sanitaria Coordinatore Area Direzione delle Attività Clinico-Assistenziali

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome Indirizzo istituzionale PELLEGRINO PAOLO Telefono istituzionale 0171641395 Fax istituzionale 0171641035 E-mail istituzionale Amministrazione

Dettagli

Toscana: la Regione che ha la spesa più alta di farmaci generici. Ma resta la Regione che consuma più antidepressivi

Toscana: la Regione che ha la spesa più alta di farmaci generici. Ma resta la Regione che consuma più antidepressivi COMUNICATO STAMPA ROMA, APRILE 2013 Toscana: la Regione che ha la spesa più alta di farmaci generici Ma resta la Regione che consuma più antidepressivi La Toscana è la Regione che ha la spesa più elevata

Dettagli

Gli Indicatori per il monitoraggio dell Assistenza: i LEA (Livelli Essenziali di Assistenza)

Gli Indicatori per il monitoraggio dell Assistenza: i LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) Gli Indicatori per il monitoraggio dell Assistenza: i LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) Susanna Conti Direttora dell Ufficio di Statistica dell Istituto Superiore della Sanità ALCUNE CONSIDERAZIONI

Dettagli

Rapporto Osservasalute 2014 Atlante della salute nelle Regioni italiane La migliore performance Regione per Regione

Rapporto Osservasalute 2014 Atlante della salute nelle Regioni italiane La migliore performance Regione per Regione Rapporto Osservasalute 2014 Atlante della salute nelle Regioni italiane La migliore performance Regione per Regione Piemonte: la Regione in cui le donne muoiono meno per malattie cardiache Ma è tra le

Dettagli

01/02/2008 DANILO MASSAI / ALESSANDRO MANCINI

01/02/2008 DANILO MASSAI / ALESSANDRO MANCINI LA SALUTE PER TUTTI EFFICACIA Qualità dell assistenza (uso ottimale delle risorse) SERVIZI SANITARI (sistema sanitario, strutture, operatori) EQUITA Razionamento (uso appropriato delle risorse) RISORSE

Dettagli

Direttore UOC Anziani e Cure Domiciliari Azienda Sanitaria Provinciale di Catania ASP di Catania

Direttore UOC Anziani e Cure Domiciliari Azienda Sanitaria Provinciale di Catania ASP di Catania INFORMAZIONI PERSONALI DI FRANCO, Maria Antonina numero telefonico aziendale: 0952545746 numero telefonico aziendale: 3356005678 Viale Regina Margherita, 38-95024, Catania, Acireale Data di nascita [ 31

Dettagli

Priorità di Governo Clinico

Priorità di Governo Clinico Convention Nazionale Clinical Governance e Management Aziendale Sostenibilità delle innovazioni organizzative nell era del federalismo sanitario Bologna, 15-16 ottobre 2010 Survey Priorità di Governo Clinico

Dettagli

HEALTH SERVICES MANAGEMENT Epidemiologia, Economia e Sociologia per l Amministrazione in Sanità Pubblica

HEALTH SERVICES MANAGEMENT Epidemiologia, Economia e Sociologia per l Amministrazione in Sanità Pubblica UNIVERSITA' DI SIENA DIPARTIMENTO FISIOPATOLOGIA, MEDICINA SPERIMENTALE E SANITA PUBBLICA Laboratorio di Programmazione ed Organizzazione dei Servizi Sanitari MASTER di 2 livello HEALTH SERVICES MANAGEMENT

Dettagli

La Sanità nel Lazio Rapporto 2011 sull Attività Ospedaliera Le reti specialistiche: modelli organizzativi ed indicatori di monitoraggio

La Sanità nel Lazio Rapporto 2011 sull Attività Ospedaliera Le reti specialistiche: modelli organizzativi ed indicatori di monitoraggio La Sanità nel Lazio Rapporto 2011 sull Attività Ospedaliera Le reti specialistiche: modelli organizzativi ed indicatori di monitoraggio Domenico Di Lallo Roma, 18 dicembre 2012 Indice della presentazione

Dettagli

ALLEGATO _C _ Dgr n. del pag. 1/7

ALLEGATO _C _ Dgr n. del pag. 1/7 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO _C _ Dgr n. del pag. 1/7 Progetto ex Accordo Stato-Regioni rep. atti 13/CSR del 20/02/ 2014 per l utilizzo delle risorse vincolate per la realizzazione degli obiettivi

Dettagli

Ogni anno in tutto il mondo vengono diagnosticati più di un milione di nuovi casi di tumore al seno e 400.000 donne muoiono per questa malattia.

Ogni anno in tutto il mondo vengono diagnosticati più di un milione di nuovi casi di tumore al seno e 400.000 donne muoiono per questa malattia. IL TUMORE AL SENO in EMILIA ROMAGNA I dati epidemiologici. La rete di assistenza 1. EPIDEMIOLOGIA del tumore al seno Lo scenario in italia Ogni anno in tutto il mondo vengono diagnosticati più di un milione

Dettagli

Sezione Piemonte e Valle d Aosta Presidente Prof. Giorgio Gilli

Sezione Piemonte e Valle d Aosta Presidente Prof. Giorgio Gilli 3 Congresso Interregionale S.It.I. Sezioni Piemonte Valle d Aosta Liguria Sardegna Torino 14-15 giugno 2012 Aula Magna Rettorato Università degli Studi di Torino La prevenzione primaria: L igienista tra

Dettagli

Seminario GSK. Il progetto QuADRO Quando il Governo passa dai dati CARD. GlaxoSmithKline. Friuli Occidentale. dell apparato respiratorio, Bari

Seminario GSK. Il progetto QuADRO Quando il Governo passa dai dati CARD. GlaxoSmithKline. Friuli Occidentale. dell apparato respiratorio, Bari Seminario GSK Il progetto QuADRO Quando il Governo passa dai dati Gilberto Gentili Onofrio Palombella Ovidio Brignoli Giorgio Simon Vincenza Giorgio Presidente Nazionale CARD Direttore Affari Regionali

Dettagli

Il progetto della sanità di iniziativa in Toscana

Il progetto della sanità di iniziativa in Toscana Il progetto della sanità di iniziativa in Toscana Giornata di lavoro Il percorso dell assistito con patologia cronica ad alta prevalenza Milano, 13 novembre 2013 francesco.profili@ars.toscana.it paolo.francesconi@ars.toscana.it

Dettagli

Piano nazionale della prevenzione 2005-2007. Progetti Ccm e altre interazioni sinergiche con il Pnp

Piano nazionale della prevenzione 2005-2007. Progetti Ccm e altre interazioni sinergiche con il Pnp 3 Piano nazionale della prevenzione 2005-2007 Progetti Ccm e altre interazioni sinergiche con il Pnp 13 Progetti Ccm e altre interazioni sinergiche Con l avvio del Piano nazionale della prevenzione è emersa

Dettagli

tirocinio pre-laurea presso la Clinica Nefrologica del Policlinico di Bari;

tirocinio pre-laurea presso la Clinica Nefrologica del Policlinico di Bari; Curriculum Vitae Informazioni Personali Nome e Cognome ANNA MARIA CARRERA Data di nascita 22/06/53 Qualifica DIRIGENTE MEDICO Amministrazione ASL LE - LECCE Incarico attuale DIRIGENTE MEDICO Telefono Ufficio

Dettagli

L appropriatezza nell organizzazione sanitaria: un ripiego o un opportunità? Riflessioni su principi e criteri di valutazione

L appropriatezza nell organizzazione sanitaria: un ripiego o un opportunità? Riflessioni su principi e criteri di valutazione Padova, 5 maggio 2012 L appropriatezza nell organizzazione sanitaria: un ripiego o un opportunità? Riflessioni su principi e criteri di valutazione Prof. Ferdinando Romano The World Health Report 2008

Dettagli

Le strutture territoriali nelle regioni:

Le strutture territoriali nelle regioni: 2014 MOTORE SANITA' Il nuovo patto stato-regioni: tra tagli ed efficienza 1 Marzo 2014 Le strutture territoriali nelle regioni: luoghi La e strumenti fantasia al innovativi potere di integrazione e di

Dettagli

MANAGEMENT PER LE PROFESSIONI SANITARIE

MANAGEMENT PER LE PROFESSIONI SANITARIE a UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO FISIOPATOLOGIA, MEDICINA SPERIMENTALE E SANITA PUBBLICA Laboratorio di Programmazione ed Organizzazione dei Servizi Sanitari MASTER di I livello MANAGEMENT

Dettagli

LIMINA ROSA MARIA VIALE EUROPA 11 25123 - BRESCIA. limina@med.unibs.it

LIMINA ROSA MARIA VIALE EUROPA 11 25123 - BRESCIA. limina@med.unibs.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e nome Indirizzo Ufficio Telefono ufficio 030 3717694 LIMINA ROSA MARIA VIALE EUROPA 11 25123 - BRESCIA

Dettagli

L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA. Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma

L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA. Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma 1 L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA I Cittadini debbono

Dettagli

L anziano fragile nel modello organizzativo di un ospedale aperto al territorio in un grande contesto metropolitano

L anziano fragile nel modello organizzativo di un ospedale aperto al territorio in un grande contesto metropolitano L anziano fragile nel modello organizzativo di un ospedale aperto al territorio in un grande contesto metropolitano Ernesto Palummeri Dipartimento Interaziendale di Gerontologia e Geriatria ASL 3 Genovese

Dettagli

Bur n. 66 del 12/08/2008

Bur n. 66 del 12/08/2008 Bur n. 66 del 12/08/2008 Sanità e igiene pubblica Deliberazioni della Giunta Regionale N. 1831 del 01 luglio 2008 Attuazione della D.G.R. n. 4445 del 28.12.2006. Adozione del modello organizzativo per

Dettagli

Secondo il Patto per la Salute 2014-2016

Secondo il Patto per la Salute 2014-2016 CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE Standard Generali di Qualità per l Assistenza Ospedaliera Secondo il Patto per la Salute 2014-2016 Bologna, settembre 2015 febbraio 2016 MANAGEMENT & policy making Il Patto

Dettagli

LE POLITICHE DI TUTELA DELLA SALUTE NELLA REGIONE LOMBARDIA. Antonio G. Mobilia Direttore Generale ASL Città di Milano

LE POLITICHE DI TUTELA DELLA SALUTE NELLA REGIONE LOMBARDIA. Antonio G. Mobilia Direttore Generale ASL Città di Milano LE POLITICHE DI TUTELA DELLA SALUTE NELLA REGIONE LOMBARDIA Antonio G. Mobilia Direttore Generale ASL Città di Milano LA SITUAZIONE ITALIANA ASL con gestione diretta degli Ospedali ASL senza alcun ospedale

Dettagli

Convegno CARD Veneto. Cruscotti valutativi ed ACG: l uso di dati amministrativi per la gestione della multimorbilita nelle cure primarie

Convegno CARD Veneto. Cruscotti valutativi ed ACG: l uso di dati amministrativi per la gestione della multimorbilita nelle cure primarie Convegno CARD Veneto Cruscotti valutativi ed ACG: l uso di dati amministrativi per la gestione della multimorbilita nelle cure primarie Padova 7 aprile 2014 Maria Chiara Corti e Luca Greselin Maggiore

Dettagli

Ogni anno in tutto il mondo vengono diagnosticati più di un milione di nuovi casi di tumore al seno e 400.000 donne muoiono per questa malattia.

Ogni anno in tutto il mondo vengono diagnosticati più di un milione di nuovi casi di tumore al seno e 400.000 donne muoiono per questa malattia. IL TUMORE AL SENO in PUGLIA I dati epidemiologici. La rete di assistenza 1. EPIDEMIOLOGIA del tumore al seno Lo scenario in italia Ogni anno in tutto il mondo vengono diagnosticati più di un milione di

Dettagli

PAY FOR PERFORMANCE IN AREA ORTOPEDICA: L'IMPATTO NELLA REGIONE LAZIO PER TIPOLOGIA DI OSPEDALE

PAY FOR PERFORMANCE IN AREA ORTOPEDICA: L'IMPATTO NELLA REGIONE LAZIO PER TIPOLOGIA DI OSPEDALE PAY FOR PERFORMANCE IN AREA ORTOPEDICA: L'IMPATTO NELLA REGIONE LAZIO PER TIPOLOGIA DI OSPEDALE Colais P, Pinnarelli L, Perucci CA, Braga M, Davoli M, Fusco D Bari, 29-31 ottobre 2012 Background (1) In

Dettagli

Implementazione strumento interrai- Home Care

Implementazione strumento interrai- Home Care Implementazione strumento interrai- Home Care Francesco Landi Dipartimento di Scienze Gerontologiche-Geriatriche Geriatriche e Fisiatriche Università Cattolica Sacro Cuore - Roma MODELLI INNOVATIVI PER

Dettagli

La gestione dello Scompenso Cardiaco: il ruolo del Cardiologo

La gestione dello Scompenso Cardiaco: il ruolo del Cardiologo La gestione dello Scompenso Cardiaco: il ruolo del Cardiologo LO SCOMPENSO CARDIACO 1-2 % DELLA POPOLAZIONE 14.000.000 IN EUROPA 1.000.000 IN ITALIA LO SCOMPENSO CARDIACO CARDIOLOGIA ELEVATA COMPETENZA

Dettagli

Via Venezian, 1 20133 Milano direttore.sanitario@istitutotumori.mi.it Recapito telefonico ore ufficio 02 23902676 fax 02 23902854

Via Venezian, 1 20133 Milano direttore.sanitario@istitutotumori.mi.it Recapito telefonico ore ufficio 02 23902676 fax 02 23902854 CURRICULUM VITAE E PROFESSIONALE DOTT. VITO CORRAO Informazioni personali Data di nascita 9 agosto 1955 Luogo di nascita Mazara del Vallo (TP) Codice fiscale CRR VTI 55M09 F061M Comune iscrizione liste

Dettagli

Piano degli studi. Master Universitario di II Livello in. (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Roma, 18 gennaio 2010

Piano degli studi. Master Universitario di II Livello in. (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Roma, 18 gennaio 2010 Master Universitario di II Livello in Health Technology Assessment & Management (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Piano degli studi Roma, 18 gennaio 2010 Master Universitario di II Livello

Dettagli

Le legge del marzo 2010 nonché il Piano Oncologico previsto dal Ministero della. Sanità per il bienno 2010-2012 propongono e rafforzano il modello del

Le legge del marzo 2010 nonché il Piano Oncologico previsto dal Ministero della. Sanità per il bienno 2010-2012 propongono e rafforzano il modello del Progetto di un ambulatorio multidisciplinare di oncologia - cure palliative per pazienti in fase avanzata di malattia gestito dalla Associazione di Cure Palliative della Zona Elba Dott. A. Massaro Premessa

Dettagli

Nicola Chirivì Via A Ghisleri, 2 Cremona. nicolachirivi@libero.it

Nicola Chirivì Via A Ghisleri, 2 Cremona. nicolachirivi@libero.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono 0372436799 Fax 0372436799 E-mail Nicola Chirivì Via A Ghisleri, 2 Cremona nicolachirivi@libero.it

Dettagli

Scompenso cardiaco cronico a domicilio: un modello proattivo per una presa in carico permanente.

Scompenso cardiaco cronico a domicilio: un modello proattivo per una presa in carico permanente. Scompenso cardiaco cronico a domicilio: un modello proattivo per una presa in carico permanente. Azienda USL di Parma Dipartimento delle Cure Primarie del Distretto di Fidenza Unità Operativa di Cardiologia

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. CARLUCCI DECIA Data di nascita 29/09/1948. Dirigente ASL II fascia - Direzione Medica di Presidio

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. CARLUCCI DECIA Data di nascita 29/09/1948. Dirigente ASL II fascia - Direzione Medica di Presidio INFORMAZIONI PERSONALI Nome CARLUCCI DECIA Data di nascita 29/09/1948 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia ASL DI SPEZZINO Dirigente ASL II fascia - Direzione

Dettagli

Corrado Tinterri BREAST UNIT BOLOGNA 2014

Corrado Tinterri BREAST UNIT BOLOGNA 2014 Corrado Tinterri BREAST UNIT BOLOGNA 2014 Le BREAST UNITS : Quale integrazione con lo screening? We found that the introduction of teams providing multidisciplinary care for the treatment of breast cancer

Dettagli

ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI II PARTE I SERVIZI SANITARI

ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI II PARTE I SERVIZI SANITARI ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI II PARTE I SERVIZI SANITARI OBIETTIVI 1. DARE STRUMENTI PER COMPRENDERE MEGLIO LA REALTA E LE SPECIFICITA DELLA GESTIONE DELLE AZIENDE SANITARIE 2. APPREZZARE

Dettagli

L integrazione professionale per l assistenza a domicilio: infermieri e fisioterapisti a confronto

L integrazione professionale per l assistenza a domicilio: infermieri e fisioterapisti a confronto L integrazione professionale per l assistenza a domicilio: infermieri e fisioterapisti a confronto Stefania Franciolini, Direttore U.O. Servizio Assistenza Infermieristica Territoriale Simonetta Tamburini,

Dettagli

MiMS. Master in Management Sanitario. Il territorio

MiMS. Master in Management Sanitario. Il territorio 1 Il territorio 2 Il territorio: tendenze evolutive Aumentata l aspettativa di vita: U = 76 anni D = 82,4 anni Patologie croniche prevalgono su quelle acute Possibilità di eseguire piccoli interventi chirurgici

Dettagli

Il Progetto di sviluppo del Sistema di Gestione per la

Il Progetto di sviluppo del Sistema di Gestione per la Il Progetto di sviluppo del Sistema di Gestione per la Qualità dell ASL 2 Savonese Presentazione Convegno Regionale 30 marzo 2006 Gli strumenti del governo clinico: l auditl clinico, il risk management,

Dettagli

Dott. Francesco Copello, nato a Genova il 7 novembre 1957, C.F.:CPLFNC57S07D969V

Dott. Francesco Copello, nato a Genova il 7 novembre 1957, C.F.:CPLFNC57S07D969V Dott. Francesco Copello, nato a Genova il 7 novembre 1957, C.F.:CPLFNC57S07D969V Attività professionale laureato nel 1983 in Medicina e Chirurgia presso l Università degli Studi di Genova con la votazione

Dettagli

L assistenza ospedaliera nel fine vita oncologico in Veneto. Manola Lisiero, Francesco Avossa, Michele Pellizzari, Elena Schievano, Mario Saugo

L assistenza ospedaliera nel fine vita oncologico in Veneto. Manola Lisiero, Francesco Avossa, Michele Pellizzari, Elena Schievano, Mario Saugo L assistenza ospedaliera nel fine vita oncologico in Veneto Manola Lisiero, Francesco Avossa, Michele Pellizzari, Elena Schievano, Mario Saugo XXXVI CONGRESSO ANNUALE AIE Bari, 29-31 ottobre 2012 Sistema

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo LOZIORI DANIELA Telefono 349-1886188 Fax E-mail Nazionalità italiana Data di nascita 06.09.1962

Dettagli

ORGANIZZAZIONE SANITARIA. Prof. A. Mistretta

ORGANIZZAZIONE SANITARIA. Prof. A. Mistretta ORGANIZZAZIONE SANITARIA Prof. A. Mistretta ASL Nell'ordinamento italiano l'azienda sanitaria locale (ASL) è un ente pubblico locale. In passato ente strumentale della regione, al quale competeva l'organizzazione

Dettagli

Tecnica Ospedaliera: dal risk management alla clinical governance

Tecnica Ospedaliera: dal risk management alla clinical governance Università degli Studi di Siena SCUOLA POST-LAUREA DI SANITÀ PUBBLICA SHORT COURSE Tecnica Ospedaliera: dal risk management alla clinical governance 19-23 settembre 2011 Programma previsto Certosa di Pontignano,

Dettagli

Il contributo della Professione amministrativa

Il contributo della Professione amministrativa Regione FVG - ASS N. 5 Bassa Friulana Il contributo della Professione amministrativa dott.ssa Paola Menazzi Convegno interregionale CARD Tra corsi e ricorsi regionali, i migliori percorsi di governance

Dettagli

L esperienza dell Emilia-Romagna

L esperienza dell Emilia-Romagna L esperienza dell Emilia-Romagna Alba Carola Finarelli Servizio Sanità pubblica Regione Emilia-Romagna Giugno 1981, Los Angeles Primi casi di una nuova sindrome di immuno-deficienza : fa la prima comparsa

Dettagli

Progetto di buona pratica clinica (clinical governance)

Progetto di buona pratica clinica (clinical governance) Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Messina SIMG Società Italiana di Medicina Generale Progetto di buona pratica clinica (clinical governance) La formazione di qualità per migliorare

Dettagli

VIA CASTELNUOVO 6 I 23862 CIVATE. Telefono 02994302621. Fax 02994302620. tmeloni@aogarbagnate.lombardia.it

VIA CASTELNUOVO 6 I 23862 CIVATE. Telefono 02994302621. Fax 02994302620. tmeloni@aogarbagnate.lombardia.it CURRICULUM VITAE DI COSTANTINA MELONI INFORMAZIONI PERSONALI COSTANTINA MELONI VIA CASTELNUOVO 6 I 23862 CIVATE Telefono 02994302621 Fax 02994302620 E-mail tmeloni@aogarbagnate.lombardia.it Sesso Femmina

Dettagli

Sistema informativo e programmazione sanitaria

Sistema informativo e programmazione sanitaria 1^ Conferenza Regionale sulla Salute Mentale Verona, 9-109 maggio 2008 Sistema informativo e programmazione sanitaria Paolo Spolaore Centro Regionale di Riferimento per il Coordinamento del Sistema Epidemiologico

Dettagli

Dott. Nicola Balestrieri

Dott. Nicola Balestrieri CENTRO DI SENOLOGIA ULSS 9 TREVISO LILT SEZ. TREVISO Dott. Nicola Balestrieri le chance di guarigione di una paziente dipendono sempre di più dal livello di competenza del centro presso il quale viene

Dettagli

www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE

www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE Sviluppare competenze manageriali innovative per il mondo della Sanità Health Care Management School Il Sistema Sanitario rappresenta uno dei settori

Dettagli

REGIONE UMBRIA LINEE DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO DELLE AZIENDE SANITARIE DGR 1345 DEL 27/07/2007

REGIONE UMBRIA LINEE DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO DELLE AZIENDE SANITARIE DGR 1345 DEL 27/07/2007 REGIONE UMBRIA LINEE DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO DELLE AZIENDE SANITARIE DGR 1345 DEL 27/07/2007 GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO Il rischio clinico rappresenta l eventualità di subire

Dettagli

ASSISTENZA CONTINUATIVA INTEGRATA PER PAZIENTI AFFETTI DA TUMORI CEREBRALI Dall ospedale all assistenza domiciliare alle cure palliative.

ASSISTENZA CONTINUATIVA INTEGRATA PER PAZIENTI AFFETTI DA TUMORI CEREBRALI Dall ospedale all assistenza domiciliare alle cure palliative. ASSISTENZA CONTINUATIVA INTEGRATA PER PAZIENTI AFFETTI DA TUMORI CEREBRALI Dall ospedale all assistenza domiciliare alle cure palliative. Il modello di cure domiciliari integrate in sperimentazione all

Dettagli

Assistenza Continuativa in Ematologia. Claudio Cartoni UOC Ematologia A.O. Policlinico Umberto I - Roma

Assistenza Continuativa in Ematologia. Claudio Cartoni UOC Ematologia A.O. Policlinico Umberto I - Roma Assistenza Continuativa in Ematologia Claudio Cartoni UOC Ematologia A.O. Policlinico Umberto I - Roma I BISOGNI Le persone affette da malattie oncologiche ematologiche e le loro famiglie presentano bisogni

Dettagli

Spunti per un ragionamento sulla sanità pubblica

Spunti per un ragionamento sulla sanità pubblica Spunti per un ragionamento sulla sanità pubblica Gemona del Friuli, 11 Maggio 2010 Giancarlo Miglio I DETERMINANTI DELL EVOLUZIONE EVOLUZIONE DEI SISTEMI SANITARI CAMBIAMENTI EPIDEMIOLOGICI RISORSE FINANZIARIE

Dettagli

L implementazione del modello di intensità di cura nel contesto sanitario nazionale

L implementazione del modello di intensità di cura nel contesto sanitario nazionale L implementazione del modello di intensità di cura nel contesto sanitario nazionale stato dell arte e prospettive future A cura di: Costantina Regazzo Docente di Organizzazione Aziendale presso l Università

Dettagli

ATTO AZIENDALE A.S.L. NAPOLI 1 CENTRO 2013 ALLEGATO A

ATTO AZIENDALE A.S.L. NAPOLI 1 CENTRO 2013 ALLEGATO A ATTO AZIENDALE A.S.L. NAPOLI 1 CENTRO 2013 ALLEGATO A DIREZIONE GENERALE Dipartimento dei Servizi Strategici Prevenzione e Protezione Prevenzione e Infortuni DIREZIONE SANITARIA DIREZIONE AMMINISTRATIVA

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE DI ZENNARO ISABELLA AGGIORNATO AL 2 MARZO 2015 TITOLI CULTURALI GENERALI

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE DI ZENNARO ISABELLA AGGIORNATO AL 2 MARZO 2015 TITOLI CULTURALI GENERALI 1 CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE DI ZENNARO ISABELLA AGGIORNATO AL 2 MARZO 2015 TITOLI CULTURALI GENERALI Diploma di Maturità Tecnica (1988) Istituto Tecnico Margherita di Savoia di Roma TITOLI PROFESSIONALI

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Maurizia Sezzano Telefono(i) Facoltativo (v. istruzioni) Cellulare: Fax E-mail Cittadinanza Italiana Data di nascita 20/02/1967

Dettagli

Zagaglioni Alice. Sesto Fiorentino (FI), Italia. alice.zagaglioni@alice.it ZGGLCA85L61D612O

Zagaglioni Alice. Sesto Fiorentino (FI), Italia. alice.zagaglioni@alice.it ZGGLCA85L61D612O C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Città Sesto Fiorentino (FI), Italia Telefono Mobile +39 333 1881255 Fax E-mail alice.zagaglioni@alice.it Nazionalità italiana Data di nascita 21

Dettagli

DECRETO 24 luglio 1995. Contenuti e modalità di utilizzo degli indicatori di efficienza e di qualità nel Servizio sanitario nazionale.

DECRETO 24 luglio 1995. Contenuti e modalità di utilizzo degli indicatori di efficienza e di qualità nel Servizio sanitario nazionale. DECRETO 24 luglio 1995 Contenuti e modalità di utilizzo degli indicatori di efficienza e di qualità nel Servizio sanitario nazionale. IL MINISTRO DELLA SANITÀ Visto l'art. 10, comma 3, del decreto legislativo

Dettagli

Curriculum vitae e studiorum del Dr. DAI Ivano Giuliani

Curriculum vitae e studiorum del Dr. DAI Ivano Giuliani Curriculum vitae e studiorum del Dr. DAI Ivano Giuliani Lo scrivente Ivano Giuliani, nato a Terracina il 22/02/1963, ed ivi residente in via Arene n 158, tel. 0773/723069, dichiara nel seguente curriculum

Dettagli

POSITION PAPER: RUOLO DELLE STRUTTURE DI DIETETICA E NUTRIZIONE CLINICA

POSITION PAPER: RUOLO DELLE STRUTTURE DI DIETETICA E NUTRIZIONE CLINICA libro:layout 1 21-10-2010 15:06 Pagina 49 POSITION PAPER: RUOLO DELLE STRUTTURE DI DIETETICA E CLINICA M. L. Amerio, D. Domeniconi in collaborazione con la Rete dei Servizi di Dietetica e Nutrizione Clinica

Dettagli

Via Manzoni 14 17100 Savona www.asl2.liguria.it

Via Manzoni 14 17100 Savona www.asl2.liguria.it Via Manzoni 14 17100 Savona www.asl2.liguria.it CURRICULUM VITAE DOTT. RAITERI DORANNA Data 20 febbraio 2014 Cognome e Nome RAITERI DORANNA Data di nascita 23/07/1959 Qualifica Collaboratore Professionale

Dettagli

crosio.pizzorni@asl3.liguria.it

crosio.pizzorni@asl3.liguria.it C U R R I C U L U M V I T A E DOTT. CROSIO MANLIO PIZZORNI INFORMAZIONI PERSONALI Nome PIZZORNI CROSIO MANLIO Indirizzo Telefono 010 315191 Cell. 328 0473249 E-mail VIA TRENTO 5 /15, 16145 Genova crosio.pizzorni@asl3.liguria.it

Dettagli

Dr. Michele Cedrone, Ospedale San Giovanni dell Addolorata, Roma

Dr. Michele Cedrone, Ospedale San Giovanni dell Addolorata, Roma Confronto dei Criteri, degli Indicatori e degli Standard scelti per la valutazione multi-dimensionale dell attività di 4 Strutture Complesse di Ematologia certificate ISO 9001-2000 Dr. Michele Cedrone,

Dettagli

La specializzazione in Medicina di Comunità è stata collocata nella classe della Medicina Clinica Generale.

La specializzazione in Medicina di Comunità è stata collocata nella classe della Medicina Clinica Generale. La specializzazione in Medicina di Comunità è stata collocata nella classe della Medicina Clinica Generale. Decreto MIUR su Riassetto delle Scuole di specializzazione di area sanitaria G.U. n. 285 del

Dettagli

Arruolamento nei Presidi accreditati e terapia delle malattie rare nei presidi non accreditati Alessandro Andriani ASL RMA, Presidio Nuovo Regina

Arruolamento nei Presidi accreditati e terapia delle malattie rare nei presidi non accreditati Alessandro Andriani ASL RMA, Presidio Nuovo Regina Arruolamento nei Presidi accreditati e terapia delle malattie rare nei presidi non accreditati Alessandro Andriani ASL RMA, Presidio Nuovo Regina Margherita Palazzo Valentini, Roma 19 marzo 2010 1 Il Sistema

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Balestrino Daniela Carmela Livia Data di nascita 10/09/1957

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Balestrino Daniela Carmela Livia Data di nascita 10/09/1957 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Balestrino Daniela Carmela Livia Data di nascita 10/09/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico Organizzazione Servizi

Dettagli

CURE INTEGRATE: EVIDENZE TITOLO SULL EFFICACIA DEI DIVERSI

CURE INTEGRATE: EVIDENZE TITOLO SULL EFFICACIA DEI DIVERSI CURE INTEGRATE: EVIDENZE TITOLO SULL EFFICACIA DEI DIVERSI Eventuale STRUMENTI sottotitolo Prof. Francesco Nome Cognome Longo Università Carica istituzionale Bocconi Trento, 7.02.2014 AGENDA Attuale baseline

Dettagli

Risk Management Sanitario LO STATO DELL ARTE. AO Legnano - 14 aprile 2005. Dott. Lodovico Marazzi - Risk Manager

Risk Management Sanitario LO STATO DELL ARTE. AO Legnano - 14 aprile 2005. Dott. Lodovico Marazzi - Risk Manager Risk Management Sanitario LO STATO DELL ARTE AO Legnano - 14 aprile 2005 Introduzione: Willis Uno dei primi tre gruppi di Brokeraggio Assicurativo e Risk Management a livello mondiale. La migliore performance

Dettagli

REGOLAMENTO DEL POLICLINICO UNIVERSITARIO CAMPUS BIO-MEDICO

REGOLAMENTO DEL POLICLINICO UNIVERSITARIO CAMPUS BIO-MEDICO REGOLAMENTO DEL POLICLINICO UNIVERSITARIO CAMPUS BIO-MEDICO Roma, 20 gennaio 2011 Articolo 1: Caratteristiche Generali 1. Il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico (di seguito Policlinico Universitario)

Dettagli

Curriculum Vitae di RAFFAELLA BIANCHI

Curriculum Vitae di RAFFAELLA BIANCHI Curriculum Vitae di RAFFAELLA BIANCHI DATI PERSONALI nato a, il ALESSANDRIA, 18-03-1954 PROFILO BREVE Direttore di struttura complessa, disciplina Direzione medica di presidio ospedaliero Struttura ospedaliera

Dettagli

CASA DI CURA ULIVELLA E GLICINI Standard di qualità ed impegni verso i cittadini

CASA DI CURA ULIVELLA E GLICINI Standard di qualità ed impegni verso i cittadini E VERSO I CITTADINI RICONOSCERE IL PERSONALE ASPETTI RELAZIONALI UMANIZZAZIONE Garantire la riconoscibilità del personale che svolge servizio al pubblico Garantire il miglioramento dei rapporti tra gli

Dettagli

Safe Surgery Saves Lives and Resourses. Dott. Francesco Venneri

Safe Surgery Saves Lives and Resourses. Dott. Francesco Venneri Safe Surgery Saves Lives and Resourses Dott. Francesco Venneri CLINICAL RISK MANAGEMENT Safe Surgery Saves Lives and Resourses Dott. Francesco Venneri Clinical Risk Manager Azienda Sanitaria Firenze Tutti

Dettagli

i Direttore del Master: Prof. Massimiliano Panella Anno Accademico 2008/2009

i Direttore del Master: Prof. Massimiliano Panella Anno Accademico 2008/2009 UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL PIEMONTE ORIENTALE Amedeo Avogadro FACOLTA DI MEDICINA, CHIRURGIA E SCIENZE DELLA SALUTE Master universitario di I livello in Management per le funzioni di coordinamento delle

Dettagli

III sessione TAVOLA ROTONDA: La Rete dei Servizi. L Ospedale.. c èc. posto per la Geriatria! Alberto Cester

III sessione TAVOLA ROTONDA: La Rete dei Servizi. L Ospedale.. c èc. posto per la Geriatria! Alberto Cester III sessione TAVOLA ROTONDA: La Rete dei Servizi L Ospedale.. c èc posto per la Geriatria! Alberto Cester Direttore del Dipartimento di Geriatria, Lungo- Degenza e Riabilitazione Az. ULSS 13 di Mirano

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE INFORMAZIONI PERSONALI Nome ALESSANDRO CATALDO Indirizzo Genova Via Pagano Doria 9/21 Telefono 0103447217 cell. 3382454361 Fax 0102463404 E-mail Alessandro.cataldo@unige.it;

Dettagli

Glossario. www.provincia.bz.it/oep Dati ondine Ricoveri ospedalieri Elaborazioni a cura dell Osservatorio Epidemiologico Provinciale)

Glossario. www.provincia.bz.it/oep Dati ondine Ricoveri ospedalieri Elaborazioni a cura dell Osservatorio Epidemiologico Provinciale) GLOSSARIO LIVELLI ESSENZIALI DI ASSISTENZA Insieme di prestazioni e servizi che il Servizio sanitario nazionale è tenuto a fornire a tutti i cittadini, gratuitamente o dietro pagamento di una quota di

Dettagli

Progetto per l attuazione della Sanità d iniziativa nel territorio dell azienda USL 8 Arezzo

Progetto per l attuazione della Sanità d iniziativa nel territorio dell azienda USL 8 Arezzo Progetto per l attuazione della Sanità d iniziativa nel territorio dell azienda USL 8 Arezzo Premessa Il PSR 2008-2010 prevede lo sviluppo della sanità d iniziativa, intesa come nuovo approccio organizzativo

Dettagli

IL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE. Una grande istituzione al servizio della tua salute

IL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE. Una grande istituzione al servizio della tua salute IL SERVIZIO SANITARIO Una grande istituzione al servizio della tua salute I VALORI E I PUNTI DI FORZA DEL SSN La storia della sanità pubblica si intreccia saldamente con le fondamenta costituzionali del

Dettagli

Gulisano Maria. Co I laboratore Professionale S an itario Esperto Amministrazione. Azienda Ospedal iera Gari bal d i

Gulisano Maria. Co I laboratore Professionale S an itario Esperto Amministrazione. Azienda Ospedal iera Gari bal d i Nome e Cognome Gulisano Maria Data e luogo di nascita 1910911954 - Cafania Qualifica Co I laboratore Professionale S an itario Esperto Amministrazione Azienda Ospedal iera Gari bal d i lncarico attuale

Dettagli

ASL TO2 "Torino Nord" Piano di organizzazione DIREZIONE GENERALE. Direzione Sanitaria Aziendale. Dipendenze 1. Dipendenze 2

ASL TO2 Torino Nord Piano di organizzazione DIREZIONE GENERALE. Direzione Sanitaria Aziendale. Dipendenze 1. Dipendenze 2 ASL TO2 "Torino Nord" Piano di organizzazione DIREZIONE GENERALE Direzione Sanitaria Macro livello Distretti Circ. 4,5,6,7 Direzione distretto 4 Circoscr. 4 Direzione distretto 5 Circoscr. 5 Direzione

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Annamaria Ferraresi. Redatto ai sensi dell Art 46 DPR 28 Dicembre 2000 n 445

CURRICULUM VITAE. Annamaria Ferraresi. Redatto ai sensi dell Art 46 DPR 28 Dicembre 2000 n 445 CURRICULUM VITAE Annamaria Ferraresi Redatto ai sensi dell Art 46 DPR 28 Dicembre 2000 n 445 LUOGO E DATA DI NASCITA: Ferrara, 25 Agosto 1967 FORMAZIONE 1986 Diploma di Infermiera Professionale, presso

Dettagli

Esperienza di utilizzo integrato del blocco operatorio in una rete ospedaliera provinciale

Esperienza di utilizzo integrato del blocco operatorio in una rete ospedaliera provinciale CONVEGNO INTERNAZIONALE ACCREDITAMENTO, PROGRAMMI DI VALUTAZIONE ESTERNA E SICUREZZA DEL PAZIENTE Roma, 7-8 marzo 2011 Esperienza di utilizzo integrato del blocco operatorio in una rete ospedaliera provinciale

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 53/60 DEL 20.12.2013

DELIBERAZIONE N. 53/60 DEL 20.12.2013 Oggetto: Finanziamento a favore delle Aziende Sanitarie Locali per gli interventi finalizzati allo sviluppo del sistema dell Assistenza Domiciliare Integrata. Ripartizione fondo regionale 2013. L Assessore

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo lavoro PACE ANNA Telefono lavoro 011-5664082 VIA BERRUTI E FERRERO 3 TORINO ISTITUTO PENALE MINORILE

Dettagli