Manuale di teoria. Bocconi e Luiss. Libro misto scaricabile con estensioni on-line Accedi ai servizi riservati. Infinite esercitazioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale di teoria. Bocconi e Luiss. Libro misto scaricabile con estensioni on-line Accedi ai servizi riservati. Infinite esercitazioni"

Transcript

1

2

3 Manuale di teoria per la preparazione ai test di accesso ai corsi di laurea di Bocconi e Luiss Libro misto scaricabile con estensioni on-line Accedi ai servizi riservati Il codice personale contenuto nel riquadro dà diritto a servizi esclusivi riservati ai nostri clienti. Registrandoti al sito, dalla tua area riservata potrai accedere a: Versione e-book del testo per tablet e pc, un libro che non pesa, da leggere, sottolineare, annotare Infinite esercitazioni Scegli se esercitarti su singole materie o simulare una prova d esame con le stesse regole della prova reale in termini di composizione, struttura, tempo a disposizione, criteri di attribuzione del punteggio codice personale Ulteriori materiali di interesse Contenuti extra, test attitudinali, prospettive e sbocchi occupazionali ed altro ancora su Grattare delicatamente la superficie per visualizzare il tuo codice personale. Le istruzioni per la registrazione sono riportate nella Prefazione Il volume NON può essere venduto nè restituito se il codice personale risulta visibile L accesso ai servizi riservati, compreso l ebook, ha la durata di un anno dall attivazione del codice.

4 EdiSES on-line servizi oltre che prodotti Dal sito clicca su materiale didattico e segui le istruzioni per accedere alla tua area riservata. Il codice personale ti dà diritto ad una serie di contenuti tra cui il software di simulazione (segui le istruzioni riportate nella Prefazione). Infinite esercitazioni gratuite per materia, prove ufficiali o simulazioni d esame Il simulatore ti guida nello studio: fornisce un punteggio finale, ma ti permette anche di valutare la resa nelle singole materie per evidenziare i tuoi punti deboli e concentrare lo studio dove realmente serve. segue le disposizioni ufficiali: le simulazioni riproducono le condizioni d esame reali : stessa composizione della prova, stessi criteri di attribuzione del punteggio, stesso tempo a disposizione. è sempre aggiornato: ricevi tempestive notifiche sulla disponibilità di versioni più aggiornate per variazione delle disposizioni ministeriali o per inserimento di nuovi quesiti. Per essere sempre aggiornato su università e test di ammissione Il primo portale interamente dedicato all orientamento universitario. Test attitudinali, simulazioni d esame, consigli degli esperti, le principali news su università e test di accesso, ma anche decreti, bandi e materiali di interesse. Unisciti a noi! facebook.com/editest twitter.com/ammissioni instagram.com/editest pinterest.com/editest youtube.com/ammissionetv

5 Manuale di teoria per la preparazione ai test di accesso ai corsi di laurea di Bocconi e Luiss

6 EdiTEST TEORIA Bocconi Luiss V Edizione Copyright 2013, 2012, 2011, 2010, 2007, EdiSES S.r.l. Napoli Le cifre sulla destra indicano il numero e l anno dell ultima ristampa effettuata A norma di legge è vietata la riproduzione, anche parziale, del presente volume o di parte di esso con qualsiasi mezzo. L Editore Grafica di copertina a cura di Progetto grafico, redazione e composizione: EdiSES S.r.l. Fotoincisione: PrintSprint Napoli Stampato presso la Litografia di Enzo Celebrano Pozzuoli Napoli per conto della EdiSES S.r.l. P.zza Dante, 89 Napoli ISBN

7 Indice generale Prefazione vii Esami di ammissione ix Logica 1 1 I test di logica verbale 3 2 I test di ragionamento critico 59 3 I test di ragionamento numerico 87 4 I test di ragionamento astratto e di attitudine visuo-spaziale 119 Cultura generale Geografia Educazione civica Economia Informatica 195 Cultura storico-letteraria Letteratura Storia Storia dell arte 351 Nozioni di matematica Matematica 377 Lingua straniera Inglese 427

8

9 Prefazione Rivolto a tutti coloro che desiderano sostenere l esame di ammissione alla Bocconi o alla Luiss, questo volume costituisce un utile strumento di studio ed esercitazione. Il volume contiene le nozioni teoriche necessarie per affrontare le diverse tipologie di domanda presenti nel test corredate da quiz di fine capitolo e una serie di informazioni utili per chi si accinge ad affrontare la prova di ammissione. La prima parte del volume è infatti dedicata alla prova d esame e contiene informazioni dettagliate sulle caratteristiche degli esami di ammissione nonché una serie di consigli utili sulla gestione del tempo, le tecniche per eliminare i distrattori ed azzardare una risposta anche in assenza di certezza, nonché indicazioni esaustive su offerta formativa, struttura e finalità dei corsi di laurea. Il volume ha un organizzazione disciplinare e contiene una sezione per ciascuna tipologia di quiz presente nella prova di ammissione: Logica Cultura generale Cultura storico-letteraria Matematica Inglese Ogni materia viene trattata in modo dettagliato, sulla base dell analisi delle prove d esame degli anni passati. La trattazione disciplinare è suddivisa in capitoli e al termine di ciascun capitolo una serie di quiz a risposta multipla aiuta a verificare l acquisizione dei concetti trattati. Il codice personale, contenuto nella prima pagina del volume, consente di accedere ad una serie di servizi riservati ai clienti tra cui: versione elettronica del testo (e-book scaricabile su tablet e pc) software di simulazione (infinite esercitazioni per materia e simulazioni d esame gratuite) materiali di approfondimento. Potete segnalarci i vostri suggerimenti o sottoporci le vostre osservazioni all indirizzo Per problemi tecnici connessi all utilizzo dei supporti multimediali potete contattare la nostra assistenza tecnica all indirizzo

10 viii Prefazione Istruzioni per l accesso all area riservata Tutti i materiali e i servizi associati al volume sono accessibili dall area riservata che si attiva mediante registrazione al sito Se sei già registrato al sito Collegati a Clicca su Accedi al materiale didattico Inserisci user e password Inserisci le ultime 4 cifre dell ISBN del volume in tuo possesso riportate in basso a destra sul retro di copertina Inserisci il codice personale che trovi sul frontespizio del volume Verrai automaticamente reindirizzato alla tua area personale Se non sei registrato al sito Collegati a Clicca su Accedi al materiale didattico Seleziona Se non sei ancora registrato Clicca qui Completa il form in ogni sua parte e al termine attendi l di conferma per perfezionare la registrazione Dopo aver cliccato sul link presente nell di conferma, verrai reindirizzato al sito Edises A questo punto potrai seguire la procedura descritta per gli utenti registrati al sito Attenzione! Questa procedura è necessaria solo per il primo accesso. Successivamente, basterà loggarsi cliccando su entra in alto a destra da qualsiasi pagina del sito ed inserendo le proprie credenziali (user e password) per essere automaticamente reindirizzati alla propria area personale. Per una preparazione completa ai test di accesso Esercizi commentati per l ammissione a Bocconi e Luiss (libro misto scaricabile con software di simulazione on-line): una vasta gamma di quiz a risposta multipla divisi per materia e selezionati dalle prove degli anni precedenti con soluzione e commento e due simulazioni d esame finali. Teoria & Esercizi commentati di Logica e Cultura generale (libro misto scaricabile con software di simulazione on-line): le nozioni teoriche sui principali argomenti di cultura generale e sulle più ricorrenti tipologie di quiz di logica oltre a una vasta raccolta di quiz a risposta multipla. Le due materie sono disponibili anche in volumi separati quiz di Cultura generale, 5000 quiz di Logica e Cultura generale, 3000 quiz di Ragionamento logico (libri misti scaricabili con software di simulazione on-line): raccolte di quiz a risposta multipla suddivisi per tipologia e per argomento con esercitazioni finali per una verifica trasversale delle conoscenze. Teoria & Esercizi commentati di Logica Numerica (con software di simulazione): le nozioni teoriche necessarie per risolvere le tipologie più ricorrenti di quiz (probabilità, proporzioni, percentuali, serie numeriche, matrici ) e una vasta gamma di esercizi risolti e commentati. Teoria & Esercizi commentati di Logica verbale: regole e modelli teorici applicabili per la risoluzione dei quesiti (sillogismi, proporzioni, equivalenze, etc.) e una vasta raccolta di quiz risolti e commentati. L elenco completo delle nostre pubblicazioni di interesse è disponibile sul sito nell area Ammissioni Universitarie

11 Esami di ammissione 1 L offerta formativa x 1.1 La Bocconi x 1.2 La Luiss xi 2 Obiettivi qualificanti e struttura dei corsi di laurea xiii 2.1 Scienze dell economia e della gestione aziendale Classe di laurea L-18 xiii Economia Aziendale e Management (CLEAM Bocconi) xiv Economia e Finanza (CLEF Bocconi) xv Economia e Management per Arte, Cultura e Comunicazione (CLEACC Bocconi) xvi Bachelor of International Economics and Management (BIEM Bocconi) xvii Bachelor of International Economics and Finance (BIEF Bocconi) xviii Economia e Management (Luiss) xviii 2.2 Scienze economiche Classe di laurea L-33 xix Economia e Scienze Sociali (CLES Bocconi) xx Economics and Business (Luiss) xxi 2.3 Giurisprudenza Classe di laurea LMG/01 xxi Giurisprudenza (Bocconi) xxii Giurisprudenza (Luiss) xxiii 2.4 Scienze politiche e delle relazioni internazionali Classe di laurea L-36 xxiii Scienze Politiche (Luiss) xxiv Politics, Philosophy and Economics (Luiss) xxv 3 I test a risposta multipla xxv 3.1 Modalità di svolgimento della prova xxvi 3.2 Gestione del tempo xxviii 3.3 Consigli generali xxviii 3.4 Tecniche per eliminare i distrattori e identificare la risposta corretta xxix

12 x Esami di ammissione 1 L offerta formativa Questo volume è indirizzato a tutti coloro che desiderano iscriversi alla Bocconi o alla Luiss e che intendono prepararsi al meglio alle prove di ammissione predisposte da tali Università. Prima di passare allo studio vero e proprio delle materie d esame, riportiamo di seguito alcune informazioni pratiche su offerta formativa, modalità di selezione dei candidati, struttura e contenuti delle prove di ammissione. 1.1 La Bocconi L Università Commerciale Luigi Bocconi è un prestigioso ateneo privato di Milano, primo in Italia ad aver introdotto la laurea in Economia nel Per l a.a. 2014/2015 la Bocconi offre 6 corsi di laurea triennali di area economica e uno quinquennale in Giurisprudenza distribuiti in 21 classi, per un totale di 2675 iscritti. Corso Offerta formativa della Bocconi a.a Classe di laurea Posti disponibili Economia aziendale e management CLEAM L Economia e finanza CLEF L Economia e scienze sociali CLES L Economia e management per arte, cultura e comunicazione CLEACC L International Economics and Management* BIEM L International Economics and Finance* BIEF L Giurisprudenza LMG/ *Corso interamente svolto in lingua inglese. Oltre ai corsi indicati in tabella (dei quali i primi tre e il BIEM e il BIEF condividono la stessa struttura con i primi tre semestri comuni), si segnala il World Bachelor in Business (WBB), corso di laurea di 1 livello della durata di 4 anni erogato interamente in inglese, in partnership con la USC University of Southern California, la Marshall School of Business e l Hong Kong University of Science and Technology. I posti disponibili sono 45 e le procedure di selezione e ammissione sono direttamente consultabili sul sito dell ateneo. Gli studenti italiani e internazionali interessati al World Bachelor in Business possono compilare la domanda di ammissione on-line su uno qualunque dei siti web delle tre università partner. Le domande vengono valutate da un unica commissione composta da membri delle tre scuole. I corsi della Bocconi sono tutti a frequenza obbligatoria e a tempo pieno e l accesso è molto selettivo. L ammissione ai corsi triennali avviene mediante un test d ingresso, costituito da 100 domande a scelta multipla cui rispondere in 90 minuti circa. La prova può essere sostenuta anche in lingua inglese; tale scelta dovrà essere indicata nella domanda di ammissione.

13 L offerta formativa xi Per le ammissioni all anno accademico 2014/2015 le selezioni si svolgeranno nelle due sessioni: invernale: 7 febbraio 2014 nelle sedi di Milano, Bari e Roma primaverile: 9 maggio 2014 nelle sedi di Milano, Bari, Cagliari, Napoli, Padova, Palermo, Rimini e Roma. Ciascun candidato può partecipare ad entrambe le prove (in caso di mancata ammissione alla prima) ripresentando la domanda. Per i candidati internazionali, ossia tutti i cittadini italiani e stranieri che frequentano una scuola a ordinamento internazionale in Italia o all estero, è previsto un percorso di selezione distinto, con tempistiche differenti, che si svolgerà in due sessioni: invernale (7 febbraio 2014 nelle sedi di Milano e Roma), primaverile (4 aprile 2014 solo a Milano). La prova di ingresso è composta da quiz di tipo logico-attitudinale, consistenti in quesiti seguiti da una serie di alternative di cui una sola esatta, nelle seguenti aree: logica verbale e comprensione testi ragionamento numerico e simbolico logica visuo-percettiva percorsi logici e problem solving prove di riconoscimento di segni, di attenzione e di precisione matematica inglese. Il test di ingresso è valutato sulla base dei seguenti criteri: 1 punto per ogni risposta esatta 0 punti per ogni risposta omessa 1/3 di punto per ciascuna risposta errata. La valutazione conseguita alla prova, addizionata alla valutazione del curriculum scolastico del terzultimo e penultimo anno determina la posizione in graduatoria e dunque l ammissione in funzione dei posti disponibili. I suddetti elementi sono così valutati: performance scolastica 50% test di selezione attitudinale 45% titoli (certificazioni linguistiche e/o informatiche) 5% 1.2 La LUISS La LUISS, Libera Università Internazionale degli Studi Sociali, è a tutti gli effetti un università autonoma avviata tra il 1974 e il 1978 da una preesistente istituzione romana, la Pro Deo. Attualmente l ateneo è intitolato alla memoria di Guido Carli che ne ricoprì la carica di presidente fino alla sua morte, avvenuta nel La Luiss si articola in quattro Dipartimenti: Economia e Finanza, Impresa e Management, Giurisprudenza, Scienze Politiche. L offerta formativa è costituita dai seguenti corsi di laurea triennale: Economia e Management, Economics and Business e, nell ambito del Dipartimento di Scienze Politiche, oltre al consolidato indirizzo in lingua italiana in Scienze Politiche, anche un indirizzo in lingua inglese in Politics, Philosophy and Economics. Vi è, infine, il corso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza.

14 xii Esami di ammissione Corso Offerta formativa della LUISS Guido Carli a.a Classe di laurea Posti disponibili Economics and Business* L33 80 Economia e Management L Politics, Philosophy and Economics* L36 50 Scienze Politiche L Giurisprudenza LMG/ *Corso svolto in lingua inglese. I corsi della Luiss sono tutti a frequenza obbligatoria e a tempo pieno e l accesso è molto selettivo. La prova di ingresso è unica, indipendentemente dal corso di laurea scelto, ed è composta da 70 quesiti a risposta multipla da completare in 90 minuti, così strutturati: il 70% di tipo psico-attitudinale e il restante 30% su specifiche materie, quali: matematica inglese letteratura italiana storia. I quiz comprendono un numero variabile di alternative (da 3 a 5) di cui una sola corretta. Il test di ammissione viene valutato secondo i seguenti criteri: 1 punto per ogni risposta esatta 0 punti per ogni risposta non data 0,25 punti per ogni risposta errata. La graduatoria viene determinata esclusivamente sulla base del punteggio del test (non c è valutazione del curriculum scolastico). Per l anno accademico 2014/2015 le prove si terranno nelle due sessioni: primaverile: 27 marzo a Roma ed in altre 29 sedi in tutta Italia autunnale: 5 settembre nella sola sede di Roma. L iscrizione alla prova è possibile solo on-line e scade il 24 marzo (sessione primaverile). Chi non supererà la prova del 27 marzo potrà partecipare alla sessione autunnale, ripetendo la procedura d iscrizione al test a partire dal 10 giugno 2014.

15 Obiettivi qualifi canti e struttura dei corsi di laurea xiii 2 Obiettivi qualificanti e struttura dei corsi di laurea 2.1 Scienze dell economia e della gestione aziendale Classe di laurea L-18 I corsi di laurea appartenenti alla classe Scienze dell economia e della gestione aziendale hanno durata triennale e consentono l acquisizione di 180 crediti formativi. Si tratta di corsi di primo livello che forniscono una preparazione culturale e professionale di base, adeguata all inserimento nel mondo del lavoro e consentono l accesso ai corsi di laurea magistrale. Riportiamo di seguito un quadro generale delle attività formative che caratterizzano il percorso di studi: ATTIVITÀ FORMATIVE DI BASE Ambiti disciplinari Settori scientifico-disciplinari Aziendale SECS-P/07 Economia aziendale SECS-P/08 Economia e gestione delle imprese SECS-P/11 Economia degli intermediari finanziari Economico SECS-P/01 Economia politica SECS-P/02 Politica economica SECS-P/12 Storia economica Giuridico IUS/01 Diritto privato IUS/04 Diritto commerciale IUS/09 Istituzioni di diritto pubblico Statistico-matematico SECS-S/01 Statistica SECS-S/03 Statistica economica SECS-S/06 Metodi matematici dell economia e delle scienze attuariali e finanziarie ATTIVITÀ CARATTERIZZANTI Ambiti disciplinari Settori scientifico-disciplinari Aziendale AGR/01 Economia ed estimo rurale SECS-P/07 Economia aziendale SECS-P/08 Economia e gestione delle imprese SECS-P/09 Finanza aziendale SECS-P/10 Organizzazione aziendale SECS-P/11 Economia degli intermediari finanziari SECS-P/13 Scienze merceologiche Economico SECS-P/01 Economia politica SECS-P/02 Politica economica SECS-P/03 Scienza delle finanze SECS-P/06 Economia applicata

16 xiv Esami di ammissione ATTIVITÀ ATTIVITÀ CARATTERIZZANTI continua Giuridico IUS/04 Diritto commerciale IUS/05 Diritto dell economia IUS/06 Diritto della navigazione IUS/07 Diritto del lavoro IUS/12 Diritto tributario IUS/14 Diritto dell unione europea Statistico-matematico MAT/09 Ricerca operativa SECS-S/01 Statistica SECS-S/03 Statistica economica SECS-S/06 Metodi matematici dell economia e delle scienze attuariali e finanziarie Economia Aziendale e Management (CLEAM Bocconi) Obiettivi formativi, struttura del percorso e sbocchi professionali Per entrare con successo in un azienda di qualunque settore, privata o pubblica, è fondamentale capire come è strutturata, quali sono le dinamiche che la governano e come operano i suoi mercati di riferimento. Il corso di laurea in Economia aziendale e management (CLEAM) è dedicato agli studenti interessati ad approfondire i temi della gestione delle imprese e del funzionamento dei diversi tipi di aziende: quelle che realizzano beni e quelle che li distribuiscono, le aziende che offrono servizi, le aziende pubbliche e quelle no-profit. Durante i tre anni di corso gli studenti impareranno le logiche di gestione di tutte le attività d impresa e le complesse relazioni tra loro, dalla funzione strategica al marketing, dalla produzione e logistica all organizzazione, dalla finanza alla funzione di amministrazione, controllo e sistemi informativi. Il CLEAM è uno dei cinque corsi di laurea a base comune dell Università Bocconi, ossia condivide con gli altri una parte del percorso formativo (corrispondente ai primi tre semestri) da cui si differenzia per la presenza di materie in cui sono approfondite le tematiche aziendali e di management. Gli insegnamenti della base comune consentono di apprendere le nozioni fondamentali dell economia e della gestione aziendale, nonché di acquisire una solida base quantitativa e giuridica. Economia aziendale, Matematica, Economia (micro e macro), Informatica per l economia, Storia economica e Inglese sono alcuni degli esami del primo anno. Al secondo anno, oltre agli insegnamenti obbligatori (tra cui Diritto privato e Diritto pubblico), sono previsti due seminari, di cui uno sulle competenze manageriali e uno sull etica degli affari e la responsabilità sociale. Dal terzo anno gli esami caratterizzanti del corso, invece, forniscono le conoscenze mirate che approfondiscono il funzionamento dell azienda (programmazione e controllo, organizzazione, marketing, finanza) e le specificità delle aziende pubbliche (economia delle amministrazioni pubbliche). Nell ultima parte del percorso gli studenti possono così personalizzare il loro piano di studi in base ai propri interessi, inserendo tre insegnamenti opzionali da scegliere tra tutti gli esami previsti, oppure selezionandoli da panieri organizzati per aree tematiche. Uno di quelli opzionali può essere sostituito da uno stage; almeno uno deve essere in lingua inglese. Il piano di studi prevede inoltre l inserimento di due lingue dell Unione Europea diverse dalla lingua madre dello studente. L inglese è obbligatorio per tutti gli studenti che non sono madrelingua inglese. Il corso è impartito in lingua italiana, con l obbligo per gli studenti di contemplare nel piano di studi anche esami relativi a insegnamenti offerti in lingua inglese.

17 Obiettivi qualifi canti e struttura dei corsi di laurea xv Gli sbocchi occupazionali per i laureati CLEAM spaziano da attività manageriali delle diverse aziende (pubbliche e private) nelle varie funzioni (marketing e vendite, finanza, personale, amministrazione, ecc.) ad attività di consulenza, imprenditoriali (in proprio o nelle aziende di famiglia) e libero-professionali (iscrizione alla sezione B dell Albo degli Esperti contabili). Economia e Finanza (CLEF Bocconi) Obiettivi formativi, struttura del percorso e sbocchi professionali Negli ultimi anni la crescente interdipendenza dei mercati mondiali e la trasformazione degli intermediari finanziari ha determinato un radicale cambiamento del sistema finanziario, che rappresenta il motore delle economie moderne. Il suo regolare funzionamento consente infatti alle imprese e agli individui la possibilità di realizzare progetti e iniziative e di aumentare il benessere e il tenore di vita complessivo. Studiare quali sono le componenti e le principali dinamiche del sistema finanziario è l obiettivo del corso di laurea in Economia e Finanza (CLEF), che, alle competenze di base economico-gestionali, aggiunge corsi di approfondimento focalizzati su questi temi. L intero percorso si concentra sull analisi della funzione finanziaria aziendale e delle modalità con cui le imprese possono gestire i propri investimenti e finanziamenti. Inoltre, il CLEF consente di acquisire una visione ad ampio raggio del funzionamento del sistema economico, dei mercati finanziari (per esempio delle borse valori), degli intermediari (banche commerciali e di investimento, assicurazioni, società di gestione del risparmio ecc.) e degli strumenti finanziari (azioni e obbligazioni). Particolare attenzione è posta alla dimensione internazionale e allo stretto collegamento tra teoria e realtà operativa; il corso di laurea in Economia e Finanza è infatti uno dei pochi corsi di primo livello a essere partner del CFA Institute, la più importante associazione di professionisti della finanza a livello internazionale: un riconoscimento che ne conferma gli elevati standard di qualità e di completezza. I laureati CLEF hanno la possibilità di accedere ad un ampia gamma di attività del mondo della finanza in qualità di: analista del credito (per banche commerciali, società di leasing, factoring e credito al consumo); addetto al private banking e al risk management; analista M&A nell investment banking; analista ristrutturazioni nell investment; analista agenzia di rating; addetto equity capital markets ovvero addetto debt captital markets; addetto al trading; broker assicurativo; addetto al risk management assicurativo; assistente gestore portafoglio; analista di private equity; addetto al dipartimento amministrazione, finanza e tesoreria di imprese non finanziarie; auditor/revisore. Il CLEF è uno dei cinque corsi di laurea a base comune dell Università Bocconi. Economia aziendale, Matematica, Economia (micro e macro), Informatica per l economia, Storia economica e Inglese sono alcuni degli esami del primo anno. Al secondo anno, oltre agli insegnamenti obbligatori, è previsto un seminario sullo sviluppo delle competenze manageriali. Dal terzo anno la formazione si orienta in modo specifico sulle tematiche più propriamente finanziarie, con insegnamenti finalizzati ad approfondire il funzionamento delle borse e degli altri mercati per le attività finanziarie, la politica monetaria della Banca Centrale Europea e delle altre banche centrali, l applicazione delle tecniche matematiche applicate ai contratti finanziari. L esame di diritto commerciale consente di migliorare le conoscenze in ambito giuridico. Nell ultima parte del percorso gli studenti possono personalizzare il loro piano di studi in base ai propri interessi, inserendo tre insegnamenti opzionali da scegliere tra tutti gli esami previsti, oppure selezionandoli da panieri organizzati per aree tematiche. Uno degli esami opzionali può essere sostituito da uno stage; almeno uno deve essere in lingua inglese. Il piano di studi prevede inoltre l inserimento di due lingue dell Unione Europea diverse dalla lingua madre dello studente. L inglese è obbligatorio per tutti gli studenti che non sono madrelingua

18 xvi Esami di ammissione inglese. Il corso è impartito in lingua italiana, con l obbligo per gli studenti di contemplare nel piano di studi anche esami relativi a insegnamenti offerti in lingua inglese. Economia e Management per Arte, Cultura e Comunicazione (CLEACC Bocconi) Obiettivi formativi, struttura del percorso e sbocchi professionali Il corso di laurea in Economia e Management per Arte, Cultura e Comunicazione (CLEACC) ha l obiettivo di fornire agli studenti conoscenze specifiche e sviluppare abilità organizzative per gestire istituzioni culturali e artistiche con economicità ed efficacia di servizio. Il CLEACC, pertanto, cerca di affiancare alle solide basi economico-aziendali alcuni insegnamenti di tipo umanistico. Pur essendo un corso di management che prepara per una grande varietà di sbocchi professionali in diversi settori, il taglio del corso e le modalità didattiche utilizzate lo rendono particolarmente adatto agli studenti interessati ai settori artistici (musei, teatri, case d asta), culturali (editoria, musica, televisione), creativi (moda, design, comunicazione, sviluppo urbano) e più in generale con uno spiccato interesse per la varietà di culture e di linguaggi espressivi. Il piano di studi è strutturato con l obiettivo di sviluppare lo spirito critico e la capacità di ascolto, oltre a fornire strumenti e modelli gestionali. Le lezioni in aula si affiancano alla pratica progettuale, attraverso attività di gruppo e laboratori coordinati da docenti, professionisti ed esperti provenienti dalle imprese in vari campi, che mettono a disposizione dello studente la propria esperienza. I laureati del CLEACC possono accedere ad un ampia gamma di opportunità professionali, anche come imprenditori e consulenti, dove sviluppano decisioni legate a funzioni commerciali e di marketing, di organizzazione e sistemi informativi, di finanza e fund raising, di logistica, di strategia e general management. I laureati del CLEACC possono così diventare: quadri direttivi in aziende di comunicazione, di spettacolo, di musei, di biblioteche; responsabili di programmi e di palinsesti ovvero responsabili di diritti e di distribuzione in aziende di comunicazione; responsabili di comunicazione interna ed esterna; responsabili di eventi; organizzatori di spettacolo; organizzatori di festival; esperti di manifestazioni turistico-culturali; analisti dei settori economici dei beni culturali e dei distretti multimediali; responsabili di nuove forme di comunicazione, mediate dalle nuove tecnologie; esperti di attività consortili nell ambito delle arti, la cultura, lo sport, la comunicazione; responsabili di parchi tematici. Il piano di studi del primo anno fornisce gli elementi della formazione di base economica, ma già specificamente orientata ai settori dell arte e della cultura: gli insegnamenti previsti consentono infatti di apprendere le nozioni fondamentali dell economia e della gestione aziendale, mentre materie come Estetica e il corso di Arte e cultura (che prevede la possibilità di scegliere fra diversi percorsi) introducono fin da subito lo studente nel particolare contesto del corso di studi. Nel secondo e terzo anno si entra nello specifico del corso di laurea, laddove a materie economico-aziendali si alternano corsi dal contenuto culturale più ampio, come Arte e cultura o Antropologia culturale, oppure di taglio giuridico, come Diritto privato e commerciale, oppure quantitativo, come Statistica. Al terzo anno lo studente viene introdotto nelle filiere economiche degli ambiti della cultura e della creatività, attraverso una serie di laboratori settoriali (alcuni dei quali in inglese) come: media e industrie culturali; creatività e innovazione; valorizzazione e conservazione nelle istituzioni culturali; work life balance, diversity, gestione dei profili internazionali; cultural entrepreneurship; moda, design e lifestyle; politiche pubbliche per la cultura; management delle destinazioni turistiche; comunicazione integrata; da prodotto a servizio: dematerializzazione dei sistemi di offerta. Il piano di studi prevede inoltre l inserimento di due lingue dell Unione Europea diverse dalla lingua madre dello studente. L inglese è obbligatorio per tutti gli studenti che non sono madrelingua

19 Obiettivi qualifi canti e struttura dei corsi di laurea xvii inglese. Il corso è impartito in lingua italiana, con l obbligo per gli studenti di contemplare nel piano di studi anche esami relativi a insegnamenti offerti in lingua inglese. Bachelor of International Economics and Management (BIEM Bocconi) Obiettivi formativi, struttura del percorso e sbocchi professionali Il Bachelor of International Economics and Management (BIEM), che si svolge interamente in lingua inglese, fornisce agli studenti una solida preparazione focalizzata sullo studio delle imprese e delle istituzioni pubbliche e private che operano a livello internazionale. Il corso consente agli studenti di acquisire una conoscenza approfondita della struttura del sistema economico e finanziario secondo una prospettiva europea e internazionale, fornendo loro gli strumenti per affrontare i meccanismi che regolano l integrazione tra le diverse economie, imprese e istituzioni e permettendo loro di diventare decision-maker capace di operare in qualsiasi contesto. Il BIEM, pertanto, ha l obiettivo di fornire allo studente una preparazione di base solida e integrata nelle aree dell economia e del management e di consentire successivi approfondimenti in una delle due aree, a seconda degli interessi personali. Il BIEM mira così a preparare gli studenti a pensare secondo una prospettiva globale e ad esaminare ogni tema sia singolarmente che come parte di un contesto più ampio, nell ambito del quale interazione sia la parola chiave. Il corso intende sviluppare nello studente un approccio globale, internazionale ed integrato, attraverso l uso di tecniche comparative, con particolare attenzione ai temi istituzionali. I principali sbocchi occupazionali per un laureato BIEM spaziano da quelli manageriali in una vasta gamma di ruoli in società nazionali e internazionali (marketing e vendite, finanza e banking, ufficio personale, amministrazione, ecc.) ad attività di consulenza in contesti nazionali e internazionali, attività di ricerca su temi internazionali, possibilità di carriera in enti internazionali e sovranazionali. Il Bachelor of International Economics and Management, ribadiamo, è impartito interamente in lingua inglese e ha la stessa struttura del Bachelor of International Economics and Finance (BIEF), analizzato di seguito, e degli altri corsi Bachelor in italiano (ad eccezione del corso di laurea in Economia e management per arte, cultura e Comunicazione, che ha uno specifico curriculum). Il percorso comune è diviso in tre parti, ognuna progettata per soddisfare obiettivi formativi specifici. Al termine dei tre semestri comuni, gli studenti che frequentano uno dei corsi Bachelor con base comune possono rivedere la loro scelta del corso di laurea, ma l eventuale passaggio a un corso diverso da quello iniziale (in italiano o in inglese) avviene in base al merito e ai posti disponibili. Dal secondo semestre del secondo anno del BIEM gli studenti affrontano i processi di integrazione tra le varie economie, con i programmi che si focalizzano in particolare sulle organizzazioni pubbliche e private a livello mondiale, sulle principali funzioni aziendali (marketing, organizzazione, tecnologia, finanza, ecc.) e sulla gestione aziendale strategica in un contesto internazionale. A partire dal secondo semestre del secondo anno, il percorso formativo si concentra sull aria di riferimento del programma di ciascun corso Bachelor. Nel BIEM il programma si basa sui processi di integrazione delle varie economie. Gli studenti, infatti, devono affrontare tematiche legate alle organizzazioni pubbliche e private che operano a livello globale, alle principali funzioni aziendali (marketing, organizzazione, tecnologie, finanza, ecc.) e alla gestione aziendale strategica in un contesto internazionale. Nella terza e ultima parte del corso, che corrisponde orientativamente all ultimo semestre del terzo anno, gli studenti possono scegliere tre esami opzionali (almeno uno dei quali deve essere in inglese) che più si avvicinano ai loro interessi e personalizzare così il proprio piano di studi. Durante

20 xviii Esami di ammissione l ultimo anno, inoltre, è prevista la possibilità di effettuare un periodo di scambio all estero presso una delle università partner e/o un esperienza di stage in Italia o all estero. Bachelor of International Economics and Finance (BIEF Bocconi) Obiettivi formativi, struttura del percorso e sbocchi professionali Nel Bachelor of International Economics and Fincance (BIEF) gli studenti sono immersi in un ambiente multiculturale, dove i temi dell economia e della finanza sono analizzati in una prospettiva internazionale. La struttura del corso consente loro di scegliere tra due specializzazioni, economia o finanza. Le materie economiche offrono una preparazione metodologica basata su metodi quantitativi applicati alle scienze sociali che va di pari passo con temi internazionali (globalizzazione, economia internazionale, economia monetaria, economia dello sviluppo). Le materie finanziare, invece, sono correlate al funzionamento dei moderni sistemi finanziari, chiaramente in una prospettiva internazionale: mercati dei capitali, intermediari finanziari, tecniche di finanza aziendale. Come già specificato, il BIEF è impartito interamente in lingua inglese ed è strutturato nello stesso modo del Bachelor of International Economics and Management (BIEM) e degli altri corsi Bachelor in italiano (ad eccezione del corso di laurea in Economia e management per arte, cultura e Comunicazione, che ha uno specifico curriculum). I primi tre semestri sono identici per ciascuno dei corsi Bachelor. Le principali aree di insegnamento del BIEF riguardano l economia, la gestione aziendale, la storia economica, l introduzione del sistema legale, la contabilità e l analisi di bilancio e, infine, i mercati finanziari. Al termine dei tre semestri comuni, gli studenti che frequentano uno dei corsi Bachelor con base comune possono rivedere la loro scelta del corso di laurea, ma l eventuale passaggio a un corso diverso da quello iniziale (in italiano o in inglese) avviene in base al merito e ai posti disponibili. Dal secondo semestre del secondo anno del BIEF gli studenti affrontano i processi di integrazione tra le varie economie, con i programmi che si focalizzano in particolare sulle organizzazioni pubbliche e private a livello mondiale, sulle principali funzioni aziendali (marketing, organizzazione, tecnologia, finanza, ecc.) e sulla gestione aziendale strategica in un contesto internazionale. A partire dal secondo semestre del secondo anno gli studenti devono scegliere tra economia o finanza. Tra gli esami obbligatori di economia ci sono economia dei mercati del lavoro imperfetti, politica economica, finanza pubblica, politica economia europea, economia dello sviluppo, politica e teoria monetaria. Le materie finanziare obbligatorie sono invece gestione degli istituti finanziari, valutazione aziendale, principi di finanza internazionale. Gli insegnamenti di base, infine, si concentrano sull internazionalizzazione delle istituzioni commerciali e finanziarie spaziando dall economia internazionale al diritto commerciale europeo e internazionale comparato e allo sviluppo di studi quantitativi e qualitativi in una prospettiva comparata. Nella terza e ultima parte del corso, che corrisponde orientativamente all ultimo semestre del terzo anno, gli studenti possono scegliere tre esami opzionali (almeno uno dei quali deve essere in inglese) che più si avvicinano ai loro interessi e personalizzare così il proprio piano di studi. Durante l ultimo anno, inoltre, è prevista la possibilità di effettuare un periodo di scambio all estero presso una delle università partner e/o un esperienza di stage in Italia o all estero. Economia e Management (Luiss) Obiettivi formativi, struttura del percorso e sbocchi professionali Il corso di laurea in Economia e Management della Luiss mira al conseguimento di una solida formazione di base nelle discipline economiche, aziendali, giuridiche e quantitative, come pure una

ECONOMIA E MANAGEMENT

ECONOMIA E MANAGEMENT CORSO DI LAUREA TRIENNALE A.A. 2015 / 2016 COSA STAI CERCANDO? LUIGI MARENGO DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO Le solide basi teoriche, la vocazione internazionale e l orientamento in parte specialistico dal

Dettagli

Economia E Management

Economia E Management CORSO DI LAUREA TRIENNALE Economia E Management A.A. 2012 / 2013 DIPARTIMENTO Impresa e Management Economia e Management COSA STAI CERCANDO? Gennaro Olivieri DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO Il corso di laurea

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 PARTE PRIMA INFORMAZIONI GENERALI

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 PARTE PRIMA INFORMAZIONI GENERALI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI FACOLTA DI ECONOMIA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 PARTE PRIMA INFORMAZIONI GENERALI 1. Corsi di laurea L offerta formativa della Facoltà di Economia

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO 1. Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del corso di laurea specialistica in Scienze del lavoro (classe delle

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE 1. Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del corso di laurea specialistica in Economia e finanza

Dettagli

FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1

FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 SEZIONE UNDICESIMA FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 Alla Facoltà di Economia (sede di Piacenza) afferiscono i seguenti corsi di laurea triennali: a) corso di laurea in Economia aziendale b)

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 Definizioni 1. Ai sensi del presente Regolamento si intende: a) per Facoltà: la Facoltà

Dettagli

Lauree Magistrali di Area Economica

Lauree Magistrali di Area Economica Esercizi commentati per la preparazione ai test di accesso alle Lauree Magistrali di Area Economica LM 16 Finanza; LM 56 Scienze dell economia; LM 76 Scienze economiche per l ambiente e la cultura; LM

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Manifesto degli Studi a.a. 2008-2009

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Manifesto degli Studi a.a. 2008-2009 FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Manifesto degli Studi a.a. 200-2009 La Facoltà di Giurisprudenza dell Università degli Studi del Salento attiva, nell a.a. 200-2009, i seguenti Corsi di studio: Corso di Laurea

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di laurea di II livello in: MANAGEMENT. Classe delle lauree specialistiche 84/S Scienze economico-aziendali

Regolamento Didattico del Corso di laurea di II livello in: MANAGEMENT. Classe delle lauree specialistiche 84/S Scienze economico-aziendali Regolamento Didattico del Corso di laurea di II livello in: MANAGEMENT Classe delle lauree specialistiche 84/S Scienze economico-aziendali ART. 1 Istituzione del corso di laurea in Management (MGT) Presso

Dettagli

Informatica nel concorso per il personale educativo

Informatica nel concorso per il personale educativo Informatica nel concorso per il personale educativo Teoria e test per le prove selettive Accedi ai servizi riservati Il codice personale contenuto nel riquadro dà diritto a servizi riservati ai clienti.

Dettagli

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI SEGRETERIA NAZIONALE 00198 ROMA VIA TEVERE, 46 TEL. 06.84.15.751/2/3/4 FAX 06.85.59.220 06.85.52.275 SITO INTERNET: www.fabi.it E-MAIL: federazione@fabi.it FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI Ai Sindacati

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO GIURISPRUDENZA A.A. 2012 / 2013

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO GIURISPRUDENZA A.A. 2012 / 2013 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO GIURISPRUDENZA A.A. 2012 / 2013 DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA ANTONIO NUZZO DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO GIURISPRUDENZA COSA STAI CERCANDO? Giurisprudenza è il corso

Dettagli

6 ore = 1 credito. 1 credito. 1 credito. 1 credito. Complementari Informatica A 5 IUS/14 Caratterizzanti Giuridico. 5 INF/01 Affiniintegrative

6 ore = 1 credito. 1 credito. 1 credito. 1 credito. Complementari Informatica A 5 IUS/14 Caratterizzanti Giuridico. 5 INF/01 Affiniintegrative UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2004/2005 Corso di laurea specialistica in Economia e Commercio Corso di laurea specialistica in Economia

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia e amministrazione delle imprese

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia e amministrazione delle imprese UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA IN Economia e amministrazione delle imprese REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Corso di Laurea di durata triennale

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA MAGISTRALE IN Economia e Finanza

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA MAGISTRALE IN Economia e Finanza UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA MAGISTRALE IN Economia e Finanza REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Corso di Laurea di durata biennale appartenente

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 Corso di laurea magistrale in Economia e Commercio Corso di laurea magistrale in Economia

Dettagli

RELAZIONI INTERNAZIONALI

RELAZIONI INTERNAZIONALI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE RELAZIONI INTERNAZIONALI Classe di Laurea LM 52 DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE, POLITICHE E DELLE LINGUE MODERNE PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA Prof.ssa Valentina Sabato

Dettagli

1. CORSI DI LAUREA TRIENNALE

1. CORSI DI LAUREA TRIENNALE Corsi di laurea PARTE SECONDA DESCRIZIONE DEI CORSI DI LAUREA E PROGRAMMI DEGLI INSEGNAMENTI 1. CORSI DI LAUREA TRIENNALE Sede Venezia Treviso Amministrazione e controllo Commercio Estero Denominazione

Dettagli

Decreto 25 novembre 2005 : Definizione della classe del corso di Laurea magistrale in Giurisprudenza (G.U. n. 293 del 17 dicembre 2005) IL MINISTRO

Decreto 25 novembre 2005 : Definizione della classe del corso di Laurea magistrale in Giurisprudenza (G.U. n. 293 del 17 dicembre 2005) IL MINISTRO Decreto 25 novembre 2005 : Definizione della classe del corso di Laurea magistrale in Giurisprudenza (G.U. n. 293 del 17 dicembre 2005) IL MINISTRO Visto l'articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio

Dettagli

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in Regolamento Corso di Laurea Magistrale in AMMINISTRAZIONE, ECONOMIA E FINANZA. (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali) Art. 1 Attivazione Il Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell Informazione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA CLASSE LMG/01

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA CLASSE LMG/01 Art. 1 Definizioni 1. Ai sensi del presente Regolamento si intende: a) per Dipartimento: il Dipartimento di

Dettagli

DIPARTIMENTO DI STUDI ECONOMICI E GIURIDICI

DIPARTIMENTO DI STUDI ECONOMICI E GIURIDICI Il DIPARTIMENTO DI STUDI ECONOMICI E GIURIDICI (DISEG) offre un percorso di studio, articolato in vari livelli, in ambito economico ed aziendale, con una particolare attenzione ai temi: - dell economia,

Dettagli

FACOLTÀ DI ECONOMIA ART. 1

FACOLTÀ DI ECONOMIA ART. 1 SEZIONE TERZA FACOLTÀ DI ECONOMIA ART. 1 Alla Facoltà di Economia afferiscono i seguenti corsi di laurea specialistica: a) corso di laurea specialistica in Economia b) corso di laurea specialistica in

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina l'organizzazione didattica e lo svolgimento delle attività formative del

Dettagli

2. ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA (Vedi parte comune)

2. ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA (Vedi parte comune) ECONOMIA E COMMERCIO A.A. 2010-11 Classe L-33 Scienze economiche http://ecom.ec.unipi.it/ 1. OBIETTIVI FORMATIVI Il corso, dal punto di vista professionale, ha lo scopo di formare esperti, dirigenti ed

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia delle banche, delle assicurazioni e degli intermediari finanziari

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia delle banche, delle assicurazioni e degli intermediari finanziari UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA IN Economia delle banche, delle assicurazioni e degli intermediari finanziari REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI ECONOMIA, MANAGEMENT E DIRITTO DELL IMPRESA MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2016-2017 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE

Dettagli

17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Nome del corso. Economia aziendale

17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Nome del corso. Economia aziendale Università Università degli studi di Genova Classe 17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Nome del corso Economia aziendale Modifica di Economia aziendale (codice=333)

Dettagli

GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO. Classe di Laurea LMG/01. DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA - Palermo -

GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO. Classe di Laurea LMG/01. DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA - Palermo - CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO GIURISPRUDENZA Classe di Laurea LMG/01 DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA - Palermo - PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA Prof. Pietro Lo Iacono E-mail: p.loiacono@lumsa.it

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E COMMERCIO XXVIII Scienze economiche Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione dei contenuti e le modalità

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA AZIENDALE XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione

Dettagli

MERCATI FINANZIARI, INTEGRAZIONE ECONOMICA INTERNAZIONALE Durata del corso di studi:

MERCATI FINANZIARI, INTEGRAZIONE ECONOMICA INTERNAZIONALE Durata del corso di studi: UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE (EFI) - Classe LM- 77 Immatricolati dall'a.a. 2011/2012 GENERALITA' Classe di

Dettagli

GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO. Classe di Laurea LMG/01 DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA

GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO. Classe di Laurea LMG/01 DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO GIURISPRUDENZA Classe di Laurea LMG/01 DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA Prof.ssa Iolanda Piccinini E-mail: piccinini@lumsa.it LMG/01

Dettagli

Regolamento didattico Corso di Laurea in Economia, Mercati e Sviluppo (L33) a.a. 2015/16

Regolamento didattico Corso di Laurea in Economia, Mercati e Sviluppo (L33) a.a. 2015/16 Regolamento didattico Corso di Laurea in Economia, Mercati e Sviluppo (L33) a.a. 2015/1 Obiettivi formativi Il Corso di Laurea in Economia, Mercati e Sviluppo intende fornire una formazione finalizzata

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E MANAGEMENT DELLE IMPRESE DI SERVIZI XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Economia della banca, della borsa e delle assicurazioni Nome del corso

17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Economia della banca, della borsa e delle assicurazioni Nome del corso Università Università degli studi di Genova Classe 17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Economia della banca, della borsa e delle assicurazioni Nome del corso Modifica

Dettagli

Regolamento didattico Corso di Laurea in Economia, mercati e sviluppo (L33) a.a. 2014/15

Regolamento didattico Corso di Laurea in Economia, mercati e sviluppo (L33) a.a. 2014/15 Regolamento didattico Corso di Laurea in Economia, mercati e sviluppo (L33) a.a. 2014/15 Obiettivi formativi Il Corso di Laurea in Economia, Mercati e Sviluppo intende fornire una formazione finalizzata

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011 Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011 ART. 1 Finalità 1. Il presente Regolamento disciplina il Corso di Laurea Magistrale in Storia

Dettagli

La porta d accesso alle aziende

La porta d accesso alle aziende Laurea Magistrale Economia e Management La porta d accesso alle aziende Presidente: Prof. Maria Francesca Renzi (renzi@uniroma3.it) (lm.economia.management@uniroma3.it ) Indice Obiettivi Struttura e articolazione

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ART. 1

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ART. 1 SEZIONE PRIMA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ART. 1 Alla Facoltà di Giurisprudenza afferiscono i seguenti corsi di laurea specialistica: a) corso di laurea specialistica in Giurisprudenza b) corso di laurea

Dettagli

CORSO DI LAUREA ECONOMIA AZIENDALE L-18 180 CFU

CORSO DI LAUREA ECONOMIA AZIENDALE L-18 180 CFU CORSO DI LAUREA ECONOMIA AZIENDALE L-18 180 CFU www.unipegasotrapani.it ECONOMIA AZIENDALE L-18 triennale 180 CFU Facoltà di Giurisprudenza OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI Il corso di laurea in Economia

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE COORTE 2014/2015

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE COORTE 2014/2015 DIPARTIMENTO DI MATEMATICA, INFORMATICA ED ECONOMIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE COORTE 2014/2015 TITOLO I Disposizioni Generali Art.1 Finalità del Regolamento e ambito

Dettagli

Corso di Laurea in. Classe di laurea 55/S Progettazione e gestione dei sistemi turistici. Manifesto degli studi Anno Accademico 2007/2008

Corso di Laurea in. Classe di laurea 55/S Progettazione e gestione dei sistemi turistici. Manifesto degli studi Anno Accademico 2007/2008 Corso di Laurea in VALORIZZAZIONE DEI SISTEMI TURISTICO-CULTURALI Classe di laurea 55/S Progettazione e gestione dei sistemi turistici Manifesto degli studi Anno Accademico 2007/2008 OBIETTIVI FORMATIVI

Dettagli

SEZIONE NONA FACOLTÀ DI SCIENZE BANCARIE, FINANZIARIE E ASSICURATIVE ART. 1

SEZIONE NONA FACOLTÀ DI SCIENZE BANCARIE, FINANZIARIE E ASSICURATIVE ART. 1 SEZIONE NONA FACOLTÀ DI SCIENZE BANCARIE, FINANZIARIE E ASSICURATIVE ART. 1 Alla Facoltà di Scienze bancarie, finanziarie e assicurative afferiscono i seguenti corsi di laurea di specialistica: a) corso

Dettagli

DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA E SCIENZE POLITICHE, ECONOMICHE E SOCIALI

DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA E SCIENZE POLITICHE, ECONOMICHE E SOCIALI DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA E SCIENZE POLITICHE, ECONOMICHE E SOCIALI UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL PIEMONTE ORIENTALE AMEDEO AVOGADRO REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA (Approvato con delibera del C.d.F. del 07.05.03, modificato con delibera del CdF del 8.10.03, del 12.05.04, del 01.06.2005, 21.12.2005) Regolamento

Dettagli

MANIFESTO ANNUALE DEGLI STUDI. Corso di laurea magistrale in ECONOMIA E FINANZA

MANIFESTO ANNUALE DEGLI STUDI. Corso di laurea magistrale in ECONOMIA E FINANZA MANIFESTO ANNUALE DEGLI STUDI Corso di laurea magistrale in ECONOMIA E FINANZA Anno Accademico 2014/2015 1 ANNO 2 ANNO Economia e Finanza (Classe LM16 D.M. 270/2004) Attivato Attivato Il corso di laurea

Dettagli

CONSULENZA AZIENDALE LE MAGISTRALI. Corso di Laurea Magistrale Dipartimento di Impresa e Management. La Tua Università

CONSULENZA AZIENDALE LE MAGISTRALI. Corso di Laurea Magistrale Dipartimento di Impresa e Management. La Tua Università CONSULENZA AZIENDALE Corso di Laurea Magistrale Dipartimento di Impresa e Management LE MAGISTRALI La Tua Università corso di laurea magistrale dipartimento di impresa e management consulenza aziendale

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Management e Governance a.a. 2015-16

Corso di Laurea Magistrale in Management e Governance a.a. 2015-16 Corso di Laurea Magistrale in Management e Governance a.a. 2015-16 Dipartimento di Studi Aziendali e Giuridici Prof. Roberto Di Pietra ROBERTO DI PIETRA MAY, 2015 1 Roberto Di Pietra Informazioni generali

Dettagli

Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE

Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE Vista la legge 9.5.89, n. 168; Vista la legge 19.11.90, n. 341; Vista la legge 15.5.97, n. 127; il D.P.R. 27.1.98, n. 25; il D.M. 3.11.99, n. 509 recante norme concernenti

Dettagli

LINGUE E CULTURE MODERNE

LINGUE E CULTURE MODERNE CORSO DI LAUREA TRIENNALE LINGUE E CULTURE MODERNE Classe di Laurea L 11 DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE, POLITICHE E DELLE LINGUE MODERNE PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA Prof.ssa Benedetta Papasogli

Dettagli

4. ORDINAMENTI E PIANI DEL CORSO DI LAUREA

4. ORDINAMENTI E PIANI DEL CORSO DI LAUREA 4. ORDINAMENTI E PIANI DEL CORSO DI LAUREA In previsione della conclusione dell'iter legislativo che riguarda la riforma universitaria, Laurea e Laurea Specialistica (3+2), le Facoltà dell'università del

Dettagli

MARKETING MANAGEMENT. Master serale. Anno Accademico 2010-2011. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia

MARKETING MANAGEMENT. Master serale. Anno Accademico 2010-2011. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia MARKETING MANAGEMENT Master serale Anno Accademico 2010-2011 Master universitario di primo livello Facoltà di Economia Presentazione La gestione delle relazioni con i mercati è elemento fondamentale del

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà ECONOMIA E LEGISLAZIONE D IMPRESA 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente

Dettagli

Oberdan: la strada per il mio futuro. Liceo. Tecnico economico. Istituto Statale di Istruzione Superiore G. Oberdan Treviglio

Oberdan: la strada per il mio futuro. Liceo. Tecnico economico. Istituto Statale di Istruzione Superiore G. Oberdan Treviglio Istituto Statale di Istruzione Superiore G. Oberdan Treviglio Oberdan: la strada per il mio futuro Liceo Liceo delle Scienze Umane Liceo Economico Sociale (LES) Tecnico economico Amministrazione, finanza

Dettagli

SEZIONE SECONDA FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE ART. 1

SEZIONE SECONDA FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE ART. 1 SEZIONE SECONDA FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE ART. 1 Alla Facoltà di Scienze politiche afferiscono i seguenti corsi di laurea triennali: a) corso di laurea in Scienze politiche e delle relazioni internazionali

Dettagli

Definizione delle conoscenze richieste per l accesso p. 4. Quadro generale delle attività formative p. 5. Struttura didattica e sistemi di valutazione

Definizione delle conoscenze richieste per l accesso p. 4. Quadro generale delle attività formative p. 5. Struttura didattica e sistemi di valutazione Sommario Caratteri e finalità del corso Obiettivi formativi p. 3 Definizione delle conoscenze richieste per l accesso p. 4 Ambiti professionali tipici p. 4 Prospettive formative successive p. 4 Quadro

Dettagli

CORSI DI LAUREA TRIENNALI IN SCIENZE DELL'ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE

CORSI DI LAUREA TRIENNALI IN SCIENZE DELL'ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE CORSI DI LAUREA TRIENNALI IN SCIENZE DELL'ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE Gli studenti che si iscrivono al I anno nell anno accademico 2003/2004 possono scegliere tra: ECONOMIA AZIENDALE - EA ECONOMIA

Dettagli

II anno di Corso gli studenti saranno chiamati a scegliere il CURRICULUM/PERCORSO tra..

II anno di Corso gli studenti saranno chiamati a scegliere il CURRICULUM/PERCORSO tra.. I anno di corso è COMUNE II anno di Corso gli studenti saranno chiamati a scegliere il CURRICULUM/PERCORSO tra.. Impresa e Mercati Internazionali (classe LM-56) Management dei Servizi pubblici ed Economia

Dettagli

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ACADEMIC REGULATIONS PROGRAMME IN ADMINISTRATION STUDIES

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ACADEMIC REGULATIONS PROGRAMME IN ADMINISTRATION STUDIES UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELL AMMINISTRAZIONE (Classe L-16 Scienze dell amministrazione e dell organizzazione) UNIVERSITY

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA A.A. 2015/2016

OFFERTA FORMATIVA A.A. 2015/2016 OFFERTA FORMATIVA A.A. 2015/2016 Obiettivi formativi corsi di laurea, raggruppamenti disciplinari, insegnamenti Economia: banche, aziende e mercati Obiettivi formativi corso di laurea I laureati in Economia:

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA CLASSE DELLE LAUREE IN SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI (CLASSE DELLE LAUREE L-36 e L 16)

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA CLASSE DELLE LAUREE IN SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI (CLASSE DELLE LAUREE L-36 e L 16) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA CLASSE DELLE LAUREE IN SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI (CLASSE DELLE LAUREE L-36 e L 16) CORSO DI LAUREA INTERCLASSE SCIENZE POLITICHE E RELAZIONI INTERNAZIONALI

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE (ORU)

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE (ORU) UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE (ORU) (Classe L-16) Immatricolati fino all'a.a. 2013/2014 GENERALITA' Classe di laurea di appartenenza:

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014) Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI IN SERVIZIO SOCIALE E POLITICHE SOCIALI (LM-87) Ai

Dettagli

Facoltà di Giurisprudenza

Facoltà di Giurisprudenza Facoltà di Giurisprudenza CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA A CICLO UNICO (classe LMG/01) Anno accademico 2011-2012 1. Caratteri, finalità e sbocchi Il corso di laurea magistrale in Giurisprudenza

Dettagli

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE UNIVERSITÀ DEL SALENTO FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TRADUZIONE LETTERARIA E TRADUZIONE TECNICO-SCIENTIFICA Classe 104/S La laurea

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TEORIA, TECNICHE E GESTIONE DELLE ARTI E DELLO SPETTACOLO

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TEORIA, TECNICHE E GESTIONE DELLE ARTI E DELLO SPETTACOLO REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TEORIA, TECNICHE E GESTIONE DELLE ARTI E DELLO SPETTACOLO TITOLO PRIMO DISPOSIZIONI GENERALI E COMUNI Art. 1 Denominazione - Classe di appartenenza

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELLE ORGANIZZAZIONI E DELLA COMUNICAZIONE

LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELLE ORGANIZZAZIONI E DELLA COMUNICAZIONE LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELLE ORGANIZZAZIONI E DELLA COMUNICAZIONE CLASSE LM-51 SECONDO CICLO: LICENZA O LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA Il secondo ciclo di Licenza o Laurea Magistrale

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011) Università degli Studi di Perugia Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1

REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1 REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1 Art. 1. FINALITA Presso la Facoltà di Giurisprudenza dell Università di Trieste è istituito il Master Universitario

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE Emanato con Decreto del Presidente del Consiglio dell Università n. 04 del 12.0.2009 (decorrenza a.a. 2009/2010) STR 1 Art. 1 Definizione e

Dettagli

SEZIONE UNDICESIMA FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1

SEZIONE UNDICESIMA FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 SEZIONE UNDICESIMA FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 Alla Facoltà di Economia (sede di Piacenza) afferiscono i seguenti corsi di laurea e di diploma universitario: a) corso di laurea quadriennale

Dettagli

Il Dipartimento offre due Corsi di laurea, orientati sia alle professioni forensi sia -più generalmente- agli impieghi pubblici e

Il Dipartimento offre due Corsi di laurea, orientati sia alle professioni forensi sia -più generalmente- agli impieghi pubblici e Generalità Il Dipartimento di Giurisprudenza dell Università degli Studi di Brescia ha sede in due Palazzi storici del centro della città: - Palazzo Calini ai Fiumi (via San Faustino 41, di fronte alla

Dettagli

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in. AMMINISTRAZIONE ECONOMIA E FINANZA (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali)

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in. AMMINISTRAZIONE ECONOMIA E FINANZA (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali) Regolamento Corso di Laurea Magistrale in AMMINISTRAZIONE ECONOMIA E FINANZA (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali) Art. 1 Attivazione La Facoltà di Economia attiva il Corso di Laurea Magistrale in

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Marketing, comunicazione aziendale e mercati internazionali

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Marketing, comunicazione aziendale e mercati internazionali UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA IN Marketing, comunicazione aziendale e mercati internazionali REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Corso di

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà MARKETING E COMUNICAZIONE 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E QUALITÀ

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E QUALITÀ REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E QUALITÀ Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina l organizzazione didattica e lo svolgimento delle attività

Dettagli

Libero con valutazione dei requisiti di accesso B66

Libero con valutazione dei requisiti di accesso B66 GENERALITA' Classe di laurea di appartenenza: Titolo rilasciato: Curricula attivi: Durata del corso di studi: Crediti richiesti per l'accesso: 180 Cfu da acquisire totali: 120 Annualità attivate: 1 Modalità

Dettagli

Corso di laurea specialistica in Amministrazione e Controllo

Corso di laurea specialistica in Amministrazione e Controllo Corso di laurea specialistica in Amministrazione e Controllo Classe di appartenenza: Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali - Classe 84/S Articolazione degli indirizzi: l presente

Dettagli

CORSO DI STUDIO MAGISTRALE INTERFACOLTÀ IN SCIENZE DELLO SVILUPPO E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE CLASSE LM 81 A.A. 2012/13

CORSO DI STUDIO MAGISTRALE INTERFACOLTÀ IN SCIENZE DELLO SVILUPPO E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE CLASSE LM 81 A.A. 2012/13 CORSO DI STUDIO MAGISTRALE INTERFACOLTÀ IN SCIENZE DELLO SVILUPPO E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE CLASSE LM 81 A.A. 2012/1 PREMESSA I processi di globalizzazione nelle società e nei mercati aprono

Dettagli

Corso di Laurea Triennale in

Corso di Laurea Triennale in UNIVERSITA DELLA CALABRIA Facoltà di Economia Corso di Laurea Triennale in Discipline Economiche e Sociali per la cooperazione, lo Sviluppo e la Pace Classe di laurea n.35 Scienze Sociali per la Cooperazione,

Dettagli

Corso di laurea interclasse in LINGUE E LETTERATURE MODERNE Classe L-11 [Lingue e culture moderne] (D.M. 270/04)

Corso di laurea interclasse in LINGUE E LETTERATURE MODERNE Classe L-11 [Lingue e culture moderne] (D.M. 270/04) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI Corso di laurea interclasse in LINGUE E LETTERATURE MODERNE Classe L- [Lingue e culture moderne] (D.M. 70/04) DESCRIZIONE DEL PERCORSO

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI 0BII I FACOLTA DI ECONOMIA 1BREGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E COMMERCIO (Classe L33, D.M. 270/2004) 2BArt. 1 Finalità Il presente Regolamento didattico

Dettagli

Giurisprudenza. a.a. 2014 / 2015

Giurisprudenza. a.a. 2014 / 2015 Giurisprudenza a.a. 2014 / 2015 Il Dipartimento Lo Studium Juris nato a Macerata nel 1290 è uno dei più antichi in Europa: sette secoli di storia e di tradizione ne hanno consolidato il patrimonio culturale,

Dettagli

ECONOMIA E FINANZA (MEF)

ECONOMIA E FINANZA (MEF) ECONOMIA E FINANZA (MEF) Coorte: 2008/2009 Il Corso di laurea magistrale in Economia e Finanza si propone di fornire una formazione di livello avanzato per l'esercizio di attività di natura specialistica

Dettagli

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Classe 11 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN LINGUE E LETTERATURE EUROMEDITERRANEE La laurea triennale in LINGUE E LETTERATURE EUROMEDITERRANEE

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Informatica

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Informatica Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Informatica Titolo I - Istituzione ed attivazione Art. 1 - Informazioni generali 1. Il presente Regolamento didattico si riferisce al Corso di Laurea in Informatica,

Dettagli

Open Day Lauree Magistrali. L offerta formativa del Dipartimento di Economia A.A. 2016-2017

Open Day Lauree Magistrali. L offerta formativa del Dipartimento di Economia A.A. 2016-2017 Open Day Lauree Magistrali L offerta formativa del Dipartimento di Economia A.A. 2016-2017 Varese, 6 maggio 2016 Il Dipartimento di Economia 2 Servizi agli studenti: Cosa si trova in Dipartimento? Biblioteca

Dettagli

Dipartimento di Scienze economiche, politiche e delle lingue moderne

Dipartimento di Scienze economiche, politiche e delle lingue moderne Classe di laurea L-18 in SCIENZE DELL'ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE Regolamento didattico del Corso di Laurea L - 18 in Economia aziendale e bancaria usiness administration and banking ai sensi dell

Dettagli

Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello)

Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE (già Istituto Universitario Navale) Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello) corso di laurea in Logistica e trasporti (Adeguamento di corso

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN CONSULENZA PEDAGOGICA E RICERCA EDUCATIVA TITOLO PRIMO DISPOSIZIONI GENERALI E COMUNI

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN CONSULENZA PEDAGOGICA E RICERCA EDUCATIVA TITOLO PRIMO DISPOSIZIONI GENERALI E COMUNI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN CONSULENZA PEDAGOGICA E RICERCA EDUCATIVA TITOLO PRIMO DISPOSIZIONI GENERALI E COMUNI Art. 1 Denominazione - Classe di appartenenza Titolo 1.

Dettagli

Dipartimento Economia e Impresa

Dipartimento Economia e Impresa Dipartimento Economia e Impresa 1 Dipartimento Economia e Impresa Il Dipartimento Economia e Impresa dell Università di Catania articola la propria offerta formativa in corsi di laurea, corsi di laurea

Dettagli

ECONOMIA, MANAGEMENT E AMMINISTRAZIONE D AZIENDA

ECONOMIA, MANAGEMENT E AMMINISTRAZIONE D AZIENDA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE ECONOMIA, MANAGEMENT E AMMINISTRAZIONE D AZIENDA Classe di Laurea LM 77 DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE, POLITICHE E DELLE LINGUE MODERNE PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA Prof.

Dettagli

GLOBAL MANAGEMENT FOR CHINA LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016

GLOBAL MANAGEMENT FOR CHINA LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 GLOBAL MANAGEMENT FOR CHINA LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 Presentazione Il Master, organizzato in consorzio con quattro delle principali università italiane dedite alla ricerca e alla didattica

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI STUDI AZIENDALI E GIUSPRIVATISTICI CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E GESTIONE DELLE AZIENDE E DEI SERVIZI TURISTICI REGOLAMENTO DIDATTICO A.A. 2014-2015

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in TEORIA DELLA COMUNICAZIONE E COMUNICAZIONE PUBBLICA (LM-92 - Teorie della comunicazione )

Corso di Laurea Magistrale in TEORIA DELLA COMUNICAZIONE E COMUNICAZIONE PUBBLICA (LM-92 - Teorie della comunicazione ) Dipartimento di Studi Umanistici Corso di Laurea Magistrale in TEORIA DELLA COMUNICAZIONE E COMUNICAZIONE PUBBLICA (LM-92 - Teorie della comunicazione ) Manifesto degli Studi A.A. 2014/2015 Presentazione

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

TFA - una guida per orientarsi le domande più frequenti e la normativa di riferimento

TFA - una guida per orientarsi le domande più frequenti e la normativa di riferimento TFA - una guida per orientarsi le domande più frequenti e la normativa di riferimento Questa breve guida è stata realizzata dalla redazione Edises, casa editrice specializzata in formazione universitaria

Dettagli