Gli indici generali del mercato azionario Italiano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gli indici generali del mercato azionario Italiano"

Transcript

1 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting Contenuti segnaletici dei diversi indici generali; FTSE MIB, Comit, Il Sole 24 Ore, M.S.C.I. Italy, Mediobanca Di Corrado M. Cantore Fondatore e Managing Director di TK Trading Knowledge s.r.l. Indice M.S.C.I. Italy del mercato azionario italiano Annotazione: La negazione della attesa ribassista relativa alla formazione della shooting star presente su molti mercati europei rafforza una attesa di crescita di medio periodo (entro fine anno) del mercato italiano di un 8%definito dall'incrocio delle due Evolventi Paraboliche su un livello di ritracciamento del 61,8% della Onda Correttiva Gennaio Luglio 2012 Premessa e conclusioni 1) Una prima lettura storica degli indici generali; FTSE MIB, FTSE IT All Share, Comit, Il Sole 24 Ore, M.S.C.I. Italy 2) Un primo approfondimento dell indice FTSE MIB 3) La situazione di equilibrio degli altri indici in base alla Analisi Chartistico Algoritmica 4) Diffusione su Internet degli indici generali del mercato italiano 5) L indice Comit generale del mercato italiano 6) Gli Indici settoriali Comit del mercato italiano. 7) Gli E.T.F. del mercato azionario italiano negoziati da Borsa italiana 8) Contenuti informativi e segnaletici dei diversi indici generali; FTSE MIB, Il Sole 24 Ore, M.S.C.I. Italy, Mediobanca 9) Contenuti informativi e segnaletici dei principali indici settoriali FTSE All Shares

2 2 Premessa e conclusioni La consueta lettura del mercato azionario italiano con il ricorso al comune indice FTSE MIB evidenzia da circa un anno una fase di lateralità con un suo posizionamento in una fascia compresa tra i livelli di e di punti circa; pur sapendo che all abbandono di questa area l'indice potrà compiere una escursione di 3000 punti, pari cioè alla ampiezza della fase laterale in atto, la sola lettura dell indice FTSE MIB non fornisce convincenti elementi segnaletici in merito al lato di possibile fuoriuscita che può ovviamente essere al rialzo ma anche al ribasso. Oltre all Indice FTSE MIB per il mercato azionario italiano sono calcolati quotidianamente diversi altri indici generali dai quali viceversa si percepiscono in questo momento segnali direzionali più importanti e significativi i quali, al presentarsi di determinate condizioni grafiche, possono anticipare un movimento positivo: tra questi occorre segnalare l'indice Comit, l'indice M.S.C.I. Italy, l'indice FTSE All Shares, l Indice Mediobanca e infine l'indice Il Sole 24 Ore. Con il presente lavoro si vuole verificare il contenuto interpretativo e previsionale che i diversi indici qui richiamati possono fornire in funzione dei quali focalizzare l'attenzione sui segnali maggiormente importanti che si potranno verificare in futuro al presentarsi dei quali si potranno assumere importanti posizioni sul mercato. In base a quanto emerge dal lavoro sono elevate le prospettive di assistere nei prossimi mesi ad una escursione positiva che potrà oscillare da un minimo di un 8% per giungere fino ad un 15% indicativamente da qui alla primavera del Le conclusioni del lavoro sono positive e traguardano un possibile obiettivo rialzista del nostro mercato italiano di circa un più 8% il quale potrebbe essere conseguito anche entro fine dell anno per poi proseguire nei primi mesi del L'individuazione di questo obiettivo è schematizzato nella figura di copertina relativa all'indice generale M.S.C.I. Italy il quale ha recentemente abbandonato al rialzo un canale parabolico, formato cioè da due evolventi paraboliche parallele" fornendo in tal modo un segnale particolarmente convincente che depone ora e per i prossimi mesi verso la riproiezione al rialzo del canale parabolico stesso di recente abbandonato. Come richiamato in figura di copertina, la riproiezione al rialzo di questo canale parabolico porterebbe l'indice su un livello di ritracciamento pari al 61,8% dell'onda correttiva prodottasi dall'inizio del 2011 all'estate del 2012 e per poter confidare sullo sviluppo di un movimento positivo così importante si richiede la capacità del nostro mercato di rispettare il livello di punti da parte dell'indice FTSE MIB per almeno una settimana o poco più. In altri termini la difesa di questo livello importante di punti da parte dell'indice FTSE MIB per una settimana / 10 giorni (pur accettando qualche suo piccolo marginale cedimento) sarebbe da interpretarsi come il segnale di tenuta del mercato italiano e sua predisposizione verso il raggiungimento di livelli più elevati di quelli attuali e collocabili in ragione di un + 8% entro fine anno e un + 15% per fine Marzo In base alle considerazioni qui esposte e di altre considerazioni intermarket, che non trovano spazio su queste pagine, il quadro generale del nostro mercato potrebbe favorire quindi un rialzo di un 8% entro fine anno propedeutico a sua volta ad un movimento più ampio e tale da portare l'indice FTSE MIB in zona punti e questo livello è da noi posizionato nei primi mesi del 2014 (indicativamente verso la festività di San Giuseppe (19 Marzo) data questa che storicamente caratterizza l'esaurimento dei movimenti positivi primaverili conseguenti alle attese dei risultati gestionali delle società quotate). Il lavoro si suddivide sui seguenti temi: 1) Una prima lettura storica degli indici generali; FTSE MIB, FTSE IT All Share, Comit, Il Sole 24 Ore, M.S.C.I. Italy 2) Un primo approfondimento dell indice FTSE MIB 3) La situazione di equilibrio degli altri indici in base alla Analisi Chartistico Algoritmica 4) Diffusione su Internet degli indici generali del mercato italiano 5) L indice Comit generale del mercato italiano 6) Gli Indici settoriali Comit del mercato italiano. 7) Gli E.T.F. del mercato azionario italiano negoziati da Borsa italiana 8) Contenuti informativi e segnaletici dei diversi indici generali; FTSE MIB, Il Sole 24 Ore, M.S.C.I. Italy, Mediobanca 9) Contenuti informativi e segnaletici dei principali indici settoriali FTSE All Shares

3 3 1) Una prima lettura storica degli indici generali; FTSE MIB, FTSE IT All Share, Comit, Il Sole 24 Ore, M.S.C.I. Italy Figura 1/1) Indice FTSE MIB La situazione sintetica di fondo del mercato azionario italiano, così come la rappresenta l'indice FTSE MIB, è illustrata con una certa efficacia visiva nel grafico di figura 1 laddove si osserva il basso livello di questi ultimi anni di questo indice in relazione ai massimi molto elevati registrati nel 2007 in zona e punti circa e addirittura nel 2000 in zona di punti circa. L'indice FTSE MIB è bene inserito all'interno di un canale parabolico descritto dalle due evolventi paraboliche rosse il quale è molto blandamente orientato al rialzo, aspetto questo non determinante ma che comunque contribuisce a far maturare un atteggiamento prospettico positivo per il nostro mercato, e più ancora si prende atto in figura del pressoché perfetto rispetto del transito di una "Linea retta", non definibile né come una trend line di supporto né di resistenza, ma esclusivamente come una Linea retta di riferimento di lungo periodo al raggiungimento della quale ogni volta il trend al momento in atto sì è interrotto ed ha cambiato direzione. Questo aspetto porta pertanto a leggere positivamente la formazione di un piccolo Pull Back rialzista nella seconda quindicina di Agosto il quale ha riportato l'indice a "pressare" nuovamente a ridosso della evolvente parabolica superiore. In caso di deciso e convincente superamento di questa evolvente parabolica diverrebbe ragionevole attenderci una escursione di medio periodo piuttosto importante e pari all'ampiezza del canale parabolico creatosi dai minimi di Luglio 2012 che in quella circostanza l'indice FTSE MIB andrebbe ad abbandonare. Figura 1/2) Indice Nikkei del mercato Giapponese

4 4 In caso di verosimile abbandono al rialzo del canale parabolico descritto in figura 1/1 diverrebbe lecito attendere una escursione pari all'ampiezza del canale parabolico stesso ma nulla esclude che in quella circostanza si possa andare a verificare obiettivi rialzisti decisamente più ambiziosi ed elevati. Mi esprimo in questo modo sottolineando l elevata similitudine di lungo periodo del mercato azionario italiano con quello giapponese espresso in figura 1/2 da parte dell'indice Nikkei. Si osserva infatti un massimo nel 2000, come sul mercato italiano, un nuovo massimo, seppure su livelli lievemente inferiori nel 2007 ed infine la permanenza dell'indice in una fase di consolidamento prodottasi grosso modo dal 2009 al 2012 e descritta dal canale lineare verde all'abbandono della quale il mercato giapponese ha messo segno la portentosa crescita ben descritte in figura (e che, fortunatamente o meno fortunatamente, è stata da noi seguita con investimenti sui relativi E.T.F del mercato giapponese con debita copertura del rischio valutario tra Euro e Yen - ) In termini di similitudini tra i due indici possiamo quindi leggere la fase di consolidamento del nostro indice FTSE MIB dal 2009 ad oggi all'interno del canale parabolico di figura 1 strutturalmente analoga a quanto appunto accaduto da parte del mercato giapponese nel canale lineare descritto dalle due trend line verdi. Quanto vado qui dicendo non deve assolutamente interpretarsi come attesa di un movimento così ampio come quello che si è sviluppato sul mercato giapponese ma quanto meno in termini di ragionevole attesa di una robusta azione positiva all abbandono al rialzo del canale parabolico di figura 1 e questa azione positiva di medio periodo è stimabile di una entità pari alla ampiezza del canale parabolico stesso e quindi meritevole della massima attenzione per essere seguita con investimenti sul nostro mercato azionario. Figura 1/3) Indice FTSE MIB Nella descrizione di figura 1/1 ho fatto riferimento al riconoscimento da parte dell'indice FTSE MIB del transito della " linea retta " sulla quale ha effettuato un Pull Back rialzista e questo Pull Back è leggibile in modo maggiormente facilitato ricorrendo alla struttura delle evolventi paraboliche di figura 1/3. In questa figura si osserva come la formazione del citato Pull Back si sia sviluppato anche a ridosso di una evolvente parabolica (blu) che, dopo essere stata di resistenza dal 2009 in avanti, verso metà di Agosto scorso a seguito della sua violazione ha mutato ruolo diventando di supporto e favorendo in tal modo il Pull Back rialzista che dovrebbe ora portare l'indice in esame in direzione di nuovi livelli ben superiori a quelli attuali e che sono prossimi a circa punti al momento in cui scriviamo. Possiamo parlare di obiettivi almeno in zona ma forse ben superiori (si vedrà più avanti come in caso di veloce visitazione del livello di punti il mercato italiano entrerebbe in una situazione di ipercomprato che al momento è da considerarsi del tutto assente) Ancora in figura 1/3 è interessante prendere atto di un analogo abbandono di un canale parabolico avvenuto nel 2009 ma in quella circostanza il canale parabolico che il nostro indice abbandonava presentava una forte direzionalità negativa e conseguentemente il rimbalzo prodottosi al suo abbandono, che dal Marzo del 2009 ad Ottobre del 2009 fu di ben il 93%, ed era da leggersi come reazione in risposta alla precedente forte flessione. Questo per dire che all'abbandono nelle scorse settimane del canale parabolico quasi orizzontale descritto dalle evolventi paraboliche tracciate della parte destra del grafico predispongono il mercato ad una crescita ma non

5 5 certo del tenore percentuale di quella vista nel 2009 ma pur sempre da cogliere nella comune operativa di trading quotidiano. Figura 1/4) Indice FTSE MIB Annotazioni: "Linea retta di riferimento di lungo termine Formazione di Pull Back rialzista su "Linea retta di riferimento di lungo termine che sulla Evolvente Parabolica blu di supporto di figura 1/3 In figura 1/4 propongo la rappresentazione verosimilmente più nota a tutti i lettori della situazione tecnica dell'indice FTSE MIB il quale al momento in cui scrivo, è alle prese con il livello sommitale posto in zona punti della fase di movimento laterale collocato tra e punti circa e da me considerata senza alcun dubbio come fase di accumulazione e non certo di distribuzione. In figura è evidenziata la formazione del Pull Back rialzista prodottosi sia sul transito della linea retta di riferimento di lungo periodo sia anche sulla evolvente parabolica di supporto di figura 1/3. L'importanza di questa figura riguarda il fatto che nel caso in cui l'indice dovesse dimostrare una sua debolezza e tale da impedire il suo deciso abbandono del livello sommitale posto a punti, nella sua azione correttiva verosimilmente potrebbe nuovamente ricevere un importante arresto e conseguente nuova spinta rialzista proprio in presenza della rivisitazione di questa "Linea retta di riferimento di lungo termine Figura 1/5) Indice FTSE MIB

6 6 Figura 1/6) Indice Comit La lettura della struttura di lungo periodo del mercato azionario italiano con il ricorso all indice FTSE MIB di figura 1/5 o con il ricorso all'indice Comit di figura 1/6 si presenta piuttosto simile anche su questi due grafici prodotti con base temporale settimanale dove si osserva assai bene il continuo "pressare da parte dei due indici nei confronti della evolvente parabolica superiore componente il canale parabolico all'interno del quale l'indice è inserito. Ad una lettura più particolareggiata sulla situazione del nostro mercato con il ricorso ai due indici si osserva tuttavia una migliore interpretazione delle dinamiche in atto con l'impiego di evolventi paraboliche all'indice Comit rispetto all'impiego sull'indice FTSE MIB. Si osserva infatti come l'indice Comit tenda a presentare negli ultimi due anni circa un andamento di fondo leggermente più orientato al rialzo rispetto quanto descritto dall'indice FTSE MIB. Questo equivale ad affermare che mentre le blue chip del mercato italiano, e segnatamente i titoli bancari continuano a muoversi in un trend sostanzialmente laterale, un altra parte del mercato italiano quali i titoli minori che comunque concorrono alla formazione dell'indice Comit, si stanno predisponendo ad una fase rialzista la quale potrebbe evolvere in termini di riproiezione del canale parabolico rosso di figura 1/6 in direzione del raggiungimento della evolvente parabolica concava di figura blu. Voglio con questo dire che l'insieme del mercato italiano espresso dall'indice Comit presenta una intonazione positiva di fondo " assai migliore di quella che si può individuare ricorrendo al solo indice FTSE MIB e questa lieve ma importante differenza tra FTSE MIB e Comit trova una sua migliore percezione visiva ponendo a confronto l'andamento di questi due indici con l'indice Il Sole 24 ore di figura 1 /7 e in 1/8. Figura 1/7) Indice Sole 24 Ore

7 7 Figura 1/8) Indice Sole 24 Ore La situazione grafica dell Indice Il Sole 24 ore, il quale è costruito ponendo meno attenzione al comparto bancario e maggiormente ai titoli industriali italiano, si presenta in una situazione decisamente migliore rispetto quella che leggiamo sui due indici FTSE MIB e Comit. Si legge infatti in figura 1/8 come l'indice sia ormai bene avviato in una fase assolutamente positiva e la formazione di un Pull Back rialzista sulla trend line verde di figura 1/8 non può che accrescere le attese rialziste di questo indice e ovviamente dei titoli che lo compongono. Proprio il diverso modello di evoluzione dell'indice Sole 24 ore con l'indice FTSE MIB "impone" la necessità che per comprendere a fondo le reali dinamiche presente sul mercato azionario italiano si renda necessario processare i singoli indici settoriali siano essi i consueti Indici Settoriali Comit siano i più recenti indici FTSE IT settoriali. Questo tema è sviluppato nella seconda parte del lavoro ma intanto credo proprio che il prendere atto di una dinamica dell'indice Sole 24 ore totalmente difforme da quella dell'indice FTSE MIB giustifica l'attenzione da me posta nello sviluppare queste riflessioni e auspico che possa giustificare in voi la bontà di leggerle. Considerando tuttavia il rilievo dato dalla maggioranza degli operatori alla situazione tecnica dell'indice FTSE MIB rispetto agli altri indici del mercato azionario italiano, nella sezione che segue sviluppo alcune riflessioni di maggior dettaglio proprio sulla struttura tecnica di questo importante indice del nostro mercato: l Indice FTSE MIB. 2) Un primo approfondimento dell indice FTSE MIB Come già ho accennato, mi propongo di sviluppare in questa sezione alcune riflessioni aggiuntive sulla dinamica del mercato azionario italiano così come essa può essere percepita con il solo ricorso all'indice FTSE MIB il quale al momento in cui scrivo si trova posizionato in zona punti e quindi esattamente sul limitare del lato superiore della fase di movimento laterale che si va dispiegando da un anno circa tra il livello di e di punti. Questa consueta interpretazione grafica del nostro mercato è riportata in figura 2/1 nella quale si evidenzia l'importanza della onda di crescita tra il minimo a circa punti e un massimo relativo poste in zona punti. Personalmente attribuisco una elevata valenza a questa Onda di Riferimento per via del fatto che il minimo registrato in estate in zona circa, livello di formazione del Pull Back rialzista precedentemente indicato si posizioni esattamente su un livello di ritracciamento del 38,2% dell'onda così indicata e non sull'onda di più abituale riferimento posta tra e punti circa (ma questo è un aspetto tecnico di secondaria importanza). Detto questo a riguardo dell'indice FTSE MIB è interessante verificare il contenuto informativo che ci consegna un indice ad esso prossimo ovvero l'indice FTSE All shares il quale si trova in questo momento stabilmente ben posizionato sopra il massimo di inizio anno e il contenuto descrittivo di questo indice, (il quale peraltro ha pure esso risposto in maniera molto rigorosa alla onda di riferimento tracciata dai minimi ai recenti massimi ma non su quelli assoluti), è assai importante in

8 8 quanto l'indice FTSE All Shares costituisce la sintesi (e la madre) dell insieme degli indici settoriali esaminati nella parte terminale del lavoro. Conoscere bene questo indice permette di meglio interpretare i suoi indici settoriali. Figura 2/1) Indice FTSE MIB Figura 2/2) Indice FTSE All Share

9 9 Figura 2/3) Indice FTSE MIB Figura 2/4) Indice FTSE MIB In figura 2/4 espongo una descrizione di maggior dettaglio della situazione tecnica del nostro indice FTSE MIB il quale, interpretato con i semplici strumenti di analisi grafica lineare, vede da un lato la formazione del più volte visto Pull Back prodottosi ad agosto in zona punti e al contempo il rigoroso rispetto del livello statico posto in zona punti circa. Quanto si legge in figura 2/4 è meglio ancora descritto con maggior dettaglio in figura 2/5 laddove si osserva un altro aspetto particolarmente importante. Esso riguarda il fatto che il livello di punti si colloca esattamente su un livello di ritracciamento del 50% della onda correttiva A-B prodottasi dall inizio del 2011 all'estate della È ben evidente che questa figura ci fornisce una indicazione assai preziosa poiché il superamento in maniera convincente di questo livello di punti, per il quale richiediamo il suo posizionamento sopra questo livello per una settimana-dieci giorni, verrebbe letto non solo da noi ma da una larga pluralità di operatori come effetto riveniente sia dalla formazione del Pull Back estivo sia dal superamento di questo livello di ritracciamento e come tale capace di imprimere una forte azione di crescita al nostro mercato.

10 10 Figura 2/5) Indice FTSE MIB Figura 2/6) Indice FTSE MIB La trasposizione delle considerazioni fin qui svolte con il ricorso alla comune analisi grafica lineare alla Analisi Chartistica non Lineare condotta con le Evolventi Paraboliche individua il minimo prodottosi in zona punti di questa estate come un nuovo interessante Pull Back dai contenuti rialzisti prodottosi sull'insieme delle evolventi paraboliche di supporto di figura 2/6 e successive. Proprio in figura 2/6 si osserva l'abbandono al rialzo di un canale parabolico che aveva una tendenza piuttosto poco pronunciata e conseguentemente l'attesa rialzista è inizialmente e prudenzialmente commisurata sulla ampiezza del canale parabolico convesso formato dalle due evolventi "parallele" la rossa e blu. Come descritto nella annotazione della seguente figura nel 2009 si è assistito ad un recupero del nostro mercato assai rilevante e pari al 93% da Marzo 2009 ad Ottobre del 2009 e questo rimbalzo venne segnalato puntualmente dall abbandono del canale parabolico fortemente orientato in direzione negativa e posto nella parte sinistra di figura 2/7. Ci troviamo ora in una situazione teoricamente simile ma la diversa inclinazione del canale parabolico che si è abbandonato col Pull Back di Agosto non può pertanto produrre una attesa di crescita simile a quella del 2009 ma non di meno predispone il mercato ad un movimento positivo maggiormente probabile rispetto all'avvio di un nuovo movimento negativo e alla fine della fiera questo ci dovrebbe mettere dalla parte giusta del mercato -. Qualora tuttavia si dovesse manifestare un nuovo movimento correttivo non potremo non riporre la massima attenzione sia sulla "Linea retta di riferimento di lungo periodo disegnata nelle diverse figure e nel dettaglio in figura 2/5 così come sulla evolvente parabolica blu di supporto delle figure 2/7 e 2/8.

11 11 È infatti ragionevole pensare che in presenza di una nuova azione correttiva al raggiungimento di questi supporti grafici il mercato possa nuovamente mettere a segno un nuovo Pull Back rialzista capace in quella circostanza di portare l'indice FTSE MIB ben sopra i massimi attuali di punti circa. Figura 2/7) Indice FTSE MIB Annotazione: All'abbandono di un Canale Parabolico molto inclinato da Marzo ad Ottobre 2009 l'indice FTSE ha recuperato in 6 mesi il 93% pari al 38,2% della flessione A Settembre 2013 si è assistito all'abbandono di un altro Canale Parabolico assai poco inclinato e quindi la reazione attesa è piuttosto contenuta. Figura 2/8) Indice FTSE MIB Annotazione: A Settembre 2013 si è assistito all'abbandono di un Canale Parabolico assai poco inclinato e quindi la reazione attesa è piuttosto contenuta ma all'abbandono del Canale Parabolico si è formato un Pull Back sulla Evolvente Parabolica superiore portando l'indice a superare a punti il ritracciamento del 50% della Onda A-B due aspetti da forti connotazioni rialziste.

12 12 Figura 2/9) Indice FTSE MIB Una rappresentazione conclusiva che ritengo piuttosto efficace di quanto fin qui esposto in merito al mercato azionario italiano descritto dall Indice FTSE MIB è proposto in figura 2/9 laddove si percepisce la chiara formazione del Pull Back rialzista prodottosi ad Agosto scorso e che ha portato l'indice FTSE MIB a superare non solo la trend line rossa riportata in figura ma il livello di ritracciamento del 50% della ampia onda correttiva gennaio 2011 estate Il prendere atto della formazione del citato Pull Back su un ritracciamento del 38,2% di questa onda correttiva e il successivo superamento del ritracciamento del 50% della stessa contribuisce a rendere ragionevole l attesa di prosecuzione del movimento positivo in atto almeno fino al livello di punti rispondenti ad un ritracciamento del 61,8% della citata onda di riferimento (e al verosimile raggiungimento di una situazione di iniziale ipercomprato). A meno di cedimenti sotto la trend line rossa, sulla base di quanto descritto da questa figura è quindi "doveroso" maturare un orientamento positivo circa la possibile evoluzione del nostro mercato e più ancora questo atteggiamento positivo sarà da considerare rafforzato in caso di formazione di un Pull Back sulla trend line rossa così come descritto in figura. 3) La situazione di equilibrio degli altri indici in base alla Analisi Chartistico Algoritmica Nel concludere la precedente sezione affermavo che da un mero punto di vista tecnico e nel rispetto dei livelli di Ritracciamento di Fibonacci sussistano spazi di ragionevole crescita del nostro mercato fin verso il livello di punti dell Indice FTSE MIB e questa indicazione di possibile ulteriore crescita di un 5-6% dai livelli attuali parrebbe poter trovare degli ostacoli per via di una presunta situazione di ipercomprato registrato dal nostro mercato. Dal mio punto di vista ritengo che al momento non siano presenti situazioni di ipercomprato le quali viceversa potrebbero venirsi a presentare nel caso in cui il nostro mercato dovesse crescere di questo ulteriore 5-6% dell Indice FTSE MIB in termini di apprezzamenti dell'ordine dell'1% al giorno per una settimana o poco più e di un 3% circa complessivo nel periodo da parte dell Indice Comit. Mi esprimo in questo modo sulla base del posizionamento visibile in figura 3/1 dell Indicatore R.S.I. ben sotto la evolvente parabolica blu di resistenza al raggiungimento della quale verosimilmente il movimento positivo di crescita troverebbe ragioni per la presa di profitto.

13 13 Figura 3/1) Indice FTSE MIB Annotazione: La presenza di un piccolo spazio di possibile crescita dell'indicatore RSI prima del raggiungimento di una situazione di ipercomprato può favorire il definitivo assestamento dell'indice FTSE MIB sopra il livello di punti. Figura 3/2) Indice FTSE All Shares L'interpretazione della situazione tecnica del mercato italiano sull Indice FTSE All shares non muta in alcun modo le attese fin qui evidenziate a riguardo dell indice FTSE MIB. Diverse sono le considerazioni che si possono fare in merito all'indice Comit e al riguardo invito alla consultazione della figura 3/4 laddove proprio con questo metodo di individuazione di possibili situazioni di equilibrio di mercato o non piuttosto di ipercomprato è possibile tentare una grossolana individuazione di un obiettivo rialzista di questa fase positiva del mercato avviatasi, per capirci, dalla formazione del Pull Back e di Agosto.

14 14 Figura 3/3) Indice Comit Annotazione: La presenza di un piccolo spazio di possibile crescita dell'indicatore RSI prima del raggiungimento di una situazione di ipercomprato può favorire il definitivo assestamento dell'indice Comit sopra il livello di 960 punti e di riflesso il definitivo assestamento dell'indice FTSE MIB sopra il livello di punti. Il mercato italiano nel suo insieme espresso dal Comit è meglio impostato del FTSE MIB Figura 3/4) Indice Comit Annotazione: Il raggiungimento della evolvente parabolica superiore a 1005 punti (un + 2,2%) dal livello attuale potrebbe costituire il livello di arresto del movimento positivo in atto per via del raggiungimento da parte dell'indicatore RSI della evolvente parabolica di resistenza Con il superamento della evolvente parabolica moderatamente di resistenza di figura 3/3 l'indice Comit si è avviato in una fase decisamente positiva la quale permetterebbe anche uno storno fin verso il livello di 960 punti senza con questo invalidare la struttura rialzista del nostro mercato. Quanto alla possibile estensione del movimento rialzista prima che l Indice Comit raggiunga una situazione di iniziale ipercomprato ho provato a costruire un indice simulato sul quale applicare questo metodo di Analisi Chartistico Algoritmica e come espresso in figura 3/4, in base a questa costruzione teorica sussistano spazi di crescita in assenza di situazioni alcuna di ipercomprato fino al livello di punti dell Indice Comit (in base a tassi di crescita come quelli visti a Settembre sul nostro mercato). Considerando la forte crescita prodottasi nella settimana scorsa che ha visto un più 2,72% per l'indice in esame, si può affermare che il mercato italiano espresso dall'indice Comit possa proseguire tranquillamente di un ulteriore 2-3% prima di imbattersi in situazioni di ipercomprato che potrebbero stimolare prese di profitto generalizzate e non solo sulle Blue Chips.

15 15 Come dettagliato in figura 3/4 al raggiungimento del livello di punti si assisterebbe da un lato al raggiungimento da parte dell'indice Comit della evolvente parabolica blu che potrebbe favorire un assestamento momentaneo della crescita ma più ancora il suo indicatore RSI raggiungerebbe la evolvente parabolica blu di resistenza e al presentarsi di questo evento non avremmo esitazione nel suggerire la presa di profitto sulle posizioni long di portafoglio. Figura 3/5) Indice M.S.C.I. Italy per Il ricorso a questi metodi di Analisi Chartistico Algoritmica (ossia l applicazione di analisi chartistica non lineare ad indicatori algoritmici) agli indici M.S.C.I. Italy ed anche all'indice Il Sole 24 ore che ha una conformazione decisamente più rialzista non invalida quanto detto in precedenza in termini di possibile crescita di un 3% e per l'indice Comit. Anche su questo indice i relativi Indicatori RSI si trovano ancora piuttosto distanti dalle evolvente paraboliche di resistenza concedendo quindi spazi di progressive crescite degli indici ai quali questi indicatori RSI sono applicati. Particolarmente importante è la situazione dell'indice Sole 24 ore poiché ha superato il doppio massimo registrato nel corso del 2010 e l'assenza di una situazione di ipercomprato favorisce il proseguimento del suo movimento positivo in atto. Figura 3/6) Indice Sole 24 Ore

16 16 Figura 3/7) Indice Sole 24 Ore Annotazioni: L'Indice Sole 24 Ora ha superato il ritracciamento del 50% della Onda correttiva ed ora al superamento della linea orizzontale rossa potrebbe aprirsi la strada per un forte rialzo Segnale di AVVIO di un movimento positivo dalla formazione di un Pull Back sulla trend line azzurra di lungo periodo Segnale di ALLERTA di un possibile movimento positivo fornito dal superamento della evolvente parabolica di resistenza Infine della massima importanza è il segnale che ci offre in questo momento l Indice Mediobanca il quale ha costruito con estremo rigore la sua fase di accumulazione dalla quale sta ora fuoriuscendo in anticipo rispetto quanto si possa leggere sugli altri Indici. Come si evince dalle seguenti due figure, operando esclusivamente sulla base delle indicazione che ci propone questo indice generale del mercato italiano non si dovrebbe avere esitazione alcuna ad operare al rialzo in una ottica di vedere crescere l Indice da 70 a 80 punti con un interessante apprezzamento del 14%. Figura 3/8) Indice Mediobanca Annotazioni: Il regolare rispetto della fase di movimento laterale descritto in azzurro e posto da 60 a 70 punti rende ragionevole attendere una importante escursione di 10 punti (14%) ora che l'indice ha superato il lato sommitale della fase di accumulazione

17 17 Figura 3/9) Indice Mediobanca Annotazioni Il regolare rispetto della fase di movimento laterale descritto in azzurro e posto da 60 a 70 punti rende ragionevole attendere una importante escursione di 10 punti (14%) ora che l'indice ha superato il lato sommitale della fase di accumulazione (un eventuale Pull Back in zona 70 punti non potrebbe quindi non essere considerato della massima importanza come trigger level) In conclusione l'applicazione dei metodi di Analisi Chartistico Algoritmica (volti ad individuare la sussistenza di eventuali situazioni di ipercomprato) applicati ai diversi indici generali del mercato italiano non evidenziano situazioni di ipercomprato ma in linea di massima si osserva lo spazio per una crescita fin verso il livello di punti per l'indice Comit e fin verso il livello di punti per l'indice FTSE MIB. Chiaro è che qualora effettivamente il mercato evolvesse in tal modo sarà doveroso seguire giorno per giorno il maturare di una situazione di progressivo ipercomprato che si andrà a formare e che l'indicatore R.S.I. non mancherà di segnalare. 4) Diffusione su Internet degli indici generali del mercato italiano Pur ben sapendo che le diverse piattaforme di trading presentano una ampia gamma di indici generali dei mercati azionari non di meno ritengo utile fare qui un brevissimo richiamo alla disponibilità di questi indici e ricorrendo al sito gratuito di Borsa Italiana. Questi indici sono consultabili ai link qui di seguito richiamati mentre per poter operare professionalmente sul mercato azionario italiano suggerisco, anche in questa occasione, di ricorrere ad un fornitore professionale di dati quale la società GreenByte dalla quale TK trading knowledge si serve con assoluta soddisfazione fin dall'avvio della sua attività professionale nell ormai lontano Dati cortesemente erogati da: Credo che la consultazione di alcune tavole numeriche indicanti la composizione dei vari indici sia di per sé esaustiva e comunque facilmente consultabile " navigando " proprio sul sito di borsa italiana.

18 Figura 4/1) Sito di Borsa Italiana: Indici del mercato azionario italiano Figura 4/2) Sito di Borsa Italiana: Indici del mercato azionario italiano Figura 4/3) Sito di Borsa Italiana: Titoli azionari componenti l Indice FTSE MIB Figura 4/4) Sito di Borsa Italiana: Indici Settoriali dell indice generale FTSE All Shares 18

19 19 5) L indice Comit generale del mercato italiano In questa sezione ripercorro alcuni interessanti grafici del mercato azionario italiano espressi dall'indice Comit al fine di ravvisare eventuali rilevanti differenze rispetto a quanto visto in precedenza relativamente all'indice FTSE MIB nonché di fare alcune considerazioni che saranno successivamente "calate" nell'esame dei singoli indici settoriali Comit. Come già sì è visto in precedenza, l'indice Comit che descrive la totalità del mercato azionario italiano si presenta maggiormente orientato al rialzo rispetto quanto descritto dall'indice FTSE MIB. Questo differente comportamento risente della elevata presenza di titoli bancari nell'indice FTSE MIB e del fatto che i titoli bancari tendano ad adottare una politica di pagamento di elevati dividendi. Questi elevati dividendi che non sono ovviamente incorporati nell'indice FTSE MIB esercitano l'effetto che l'indice tenda quindi a rappresentare una situazione più negativa di quella che realmente essa è considerando il regolare introito dei dividendi da parte degli azionisti. Voglio con questo dire che l'eventuale capitalizzazione dei dividendi pagati dai titoli bancari sull Indice verosimilmente avrebbe prodotto un effetto sull'indice FTSE MIB tranquillamente di un più 15-20% sopra i livelli attuali. Non prendete come oro colato questa riflessione che è semplicemente il prodotto di dividendi pari al 3-4% rispetto alle quotazioni di mercato del momento e moltiplicato 5-6 anni. Detto questo sui grafici relativi all'indice Comit non ritengo si renda necessario fare nuovi commenti a quanto detto in precedenza ad eccezione di un commento specifico riguardante le potenziali prospettive di medio periodo così come descritto in figura 5/7 alla quale rinvio per debiti approfondimenti. Figura 5/1) Indice Comit

20 Figura 5/2) Indice Comit Figura 5/3) Indice Comit Figura 5/4) Indice Comit 20

La delicata situazione tecnica del mercato azionario americano

La delicata situazione tecnica del mercato azionario americano From Technical Analysis To Technical Forecasting Segnali che potrebbero portare alla chiusura di posizioni su Fondi di Investimento USA Al 27 Gennaio 2014 Di Corrado M. Cantore corrado.cantore@tk-it.it

Dettagli

Ipotesi di evoluzione dell'indice DAX al raggiungimento dei massimi del 2000 e del 2007

Ipotesi di evoluzione dell'indice DAX al raggiungimento dei massimi del 2000 e del 2007 From Technical Analysis To Technical Forecasting Ricerca dei segnali di direzionalità, individuazione obiettivi di prezzo e conseguenti interventi operativi. Addendum al TK s Sentiment Outlook 24 del 15

Dettagli

Prospettive dei Titoli Bancari e Assicurativi in Italia e In Europa

Prospettive dei Titoli Bancari e Assicurativi in Italia e In Europa 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting Prospettive dei Titoli Bancari e Assicurativi in Italia e In Europa E preferibile investire sui singoli titoli Italiani o su ETF degli Indici Europei?

Dettagli

Previsioni formulate nel TK s Sentiment Outlook numero 2 del 11 Gennaio 2014

Previsioni formulate nel TK s Sentiment Outlook numero 2 del 11 Gennaio 2014 From Technical Analysis To Technical Forecasting Previsioni formulate nel numero 2 del 11 Gennaio 2014 Segnali di Analisi Chartistico Algoritmica di saturazione del movimento positivo del mercato italiano

Dettagli

Con lo SP 500 e il DAX sui massimi assoluti, cosa può succedere ora?

Con lo SP 500 e il DAX sui massimi assoluti, cosa può succedere ora? 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting Doverosa ricerca di doverosi segnali a protezione di posizioni doverosamente long - Al Di Corrado M. Cantore corrado.cantore@tk-it.it Fondatore e Managing

Dettagli

Attese sulla evoluzione dell Oro e di altri Metalli Preziosi. L Oro a 1200 Dollari l Oncia è da vendere o da comprare? Di Corrado M.

Attese sulla evoluzione dell Oro e di altri Metalli Preziosi. L Oro a 1200 Dollari l Oncia è da vendere o da comprare? Di Corrado M. 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting e di altri Metalli Preziosi L Oro a 1200 Dollari l Oncia è da vendere o da comprare? Di Corrado M. Cantore Fondatore e Managing Director di TK Trading

Dettagli

Per non sbagliare compra Fiat e Generali Parte 2

Per non sbagliare compra Fiat e Generali Parte 2 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting Per non sbagliare compra Fiat e Generali Parte 2 E ancora valido oggi il proverbio degli anni 80 che nelle fasi di crescita suggeriva l acquisto di Fiat

Dettagli

Investimento su Titolo Telecom Italia Cosa fare ora?

Investimento su Titolo Telecom Italia Cosa fare ora? 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting Dopo il perfetto raggiungimento dell obiettivo di due settimane fa posto a 0.75 Euro cosa attenderci ora? Alla data del 21 Ottobre 2013 Di Corrado M.

Dettagli

TK's Articoli pubblicati nel 2013 su Finanza e Diritto On Line e sulle sue Newsletter (alla data del 17 Dicembre 2013)

TK's Articoli pubblicati nel 2013 su Finanza e Diritto On Line e sulle sue Newsletter (alla data del 17 Dicembre 2013) 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting TK's Articoli pubblicati nel 2013 su Finanza e Diritto On Line e sulle sue Newsletter (alla data del 17 Dicembre 2013) Dal 2010 il sottoscritto Corrado

Dettagli

TK s Software Velum Software di Analisi Tecnica Discrezionale

TK s Software Velum Software di Analisi Tecnica Discrezionale TK s Velum From Technical Analysis To Technical Forecasting TK s Software Velum Software di Analisi Tecnica Discrezionale PRESENTAZIONE DI VELUM, Cosa è, cosa fa e come si presenta Velum. Primi Passi:

Dettagli

Prospettive di evoluzione delle commodity a fine 2013

Prospettive di evoluzione delle commodity a fine 2013 10 Settembre 2013 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting Considerazione preparatorie e metodologiche per operazioni di Asset Allocation su E.T.C. Di Corrado M. Cantore corrado.cantore@tk-it.it

Dettagli

Figura 1) petrolio Brent in Dollari al barile dal 1998: Evoluzione all intermo di un canale parabolico formato da due evolventi paraboliche.

Figura 1) petrolio Brent in Dollari al barile dal 1998: Evoluzione all intermo di un canale parabolico formato da due evolventi paraboliche. 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting LA ANALISI CHARTISTICA NON LINEARE CONDOTTA CON LE EVOLVENTI PARABOLICHE ATTRAVERSO 30 PRINCIPI DI TRADING APPLICATI AI MERCATI AZIONARI e 10 Bonus di

Dettagli

TK s Software Velum-Express e TK s Software Velum-Pro Software di Analisi Tecnica Discrezionale (su grafici acquisiti da altre applicazioni)

TK s Software Velum-Express e TK s Software Velum-Pro Software di Analisi Tecnica Discrezionale (su grafici acquisiti da altre applicazioni) From Technical Analysis To Technical Forecasting TK s Software Velum-Express e TK s Software Velum-Pro Software di Analisi Tecnica Discrezionale (su grafici acquisiti da altre applicazioni) PRESENTAZIONE

Dettagli

TK s Software Velum Software di Analisi Tecnica Discrezionale

TK s Software Velum Software di Analisi Tecnica Discrezionale From Technical Analysis To Technical Forecasting Modalità di Installazione di: TK s Software Velum Software di Analisi Tecnica Discrezionale Premessa sulle modalità di Installazione di Velum 1) Installazione

Dettagli

COMMENTO AI MERCATI. Pertanto è lecito attendersi una apertura debole dei listini, visto che i futures Usa sono in calo e così pure Euro Yen.

COMMENTO AI MERCATI. Pertanto è lecito attendersi una apertura debole dei listini, visto che i futures Usa sono in calo e così pure Euro Yen. Data :26/11/2008 Buongiorno a tutti. COMMENTO AI MERCATI Dalle indicazioni del commento di preapertura ai mercati di oggi : Fitch abbassa il rating di Toyota. Di conseguenza il Nikkei storna con maggiore

Dettagli

Euro Stoxx 50 (indice)

Euro Stoxx 50 (indice) Euro Stoxx 50 (indice) AGGIORNAMENTO del 13 novembre 2011 Trimestrale Vedi aggiornamenti precedenti Mensile Nel corso della settimana è stato testato il supporto in area 2200 ed il buon rimbalzo ha fatto

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 15 maggio)

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 15 maggio) Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 15 maggio) VALUTE: - L Euro/Dollaro resta in rialzo dai minimi del 13 aprile- ha chiuso a 1,1447 - Il cambio Usd/Yen resta elevato, ma

Dettagli

GLOSSARIO. dei termini più correntemente utilizzati nelle nostre analisi, e sulle pagine delle nostre newsletter.

GLOSSARIO. dei termini più correntemente utilizzati nelle nostre analisi, e sulle pagine delle nostre newsletter. GLOSSARIO dei termini più correntemente utilizzati nelle nostre analisi, e sulle pagine delle nostre newsletter. Accumulazione. La fase che precede quella del rialzo vero e proprio. Caratterizzato dal

Dettagli

Relatore: Pietro Paciello Moderatore: Emerick De Narda. Email: info@uptrend.it

Relatore: Pietro Paciello Moderatore: Emerick De Narda. Email: info@uptrend.it Relatore: Pietro Paciello Moderatore: Emerick De Narda Email: info@uptrend.it Rimini, 17 Maggio 2012 Relatore: Pietro Paciello Moderatore: Giuseppe Di Vittorio Email: info@uptrend.it Rimini, 17 Maggio

Dettagli

Relatore: Pietro Paciello. Email: info@uptrend.it. Rimini, 17 Maggio 2012

Relatore: Pietro Paciello. Email: info@uptrend.it. Rimini, 17 Maggio 2012 Relatore: Pietro Paciello Email: info@uptrend.it Rimini, 17 Maggio 2012 Supertrend Il concetto di supporto e resistenza costituisce uno dei principi più importanti in assoluto per l'analisi tecnica e

Dettagli

Analisi tecnica dei mercati finanziari. Gianluca Defendi Mf-Milano Finanza

Analisi tecnica dei mercati finanziari. Gianluca Defendi Mf-Milano Finanza Analisi tecnica dei mercati finanziari Gianluca Defendi Mf-Milano Finanza ANALISI DEI MERCATI FINANZIARI Lo studio dei mercati finanziari ha portato alla nascita e allo sviluppo di tre diverse scuole di

Dettagli

MinIFIB IDEM MERCATO ITALIANO DEI DERIVATI

MinIFIB IDEM MERCATO ITALIANO DEI DERIVATI IDEM MERCATO ITALIANO DEI DERIVATI SOMMARIO i vantaggi offerti 4 l indice mib30 6 come funziona 7 quanto vale 8 la durata del contratto 9 cosa accade alla scadenza 10 il prezzo al quale si può negoziare

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

La settimana sui mercati

La settimana sui mercati 27/07/2008 Commento ai mercati Un riimballzo con poche pretese La settimana sui mercati Nell ottava appena trascorsa i mercati hanno tentato la continuazione del rimbalzo iniziato nella settimana precedente,

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 19 dicembre)

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 19 dicembre) Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 19 dicembre) VALUTE: - L Euro/Dollaro resta in tendenza ribassista ed ha fatto nuovi minimi annuali- ha chiuso a 1,223 - Il cambio Usd/Yen

Dettagli

Analisi dell oro. Dal 1980 al 2008

Analisi dell oro. Dal 1980 al 2008 Analisi dell oro Dal 1980 al 2008 La fase discendente dei prezzi dell oro iniziata nel 1979 si conclude nell agosto del 1999, dopo 20 anni quando tocca il suo minimo ventennale a quota 252. Dopo un tentativo

Dettagli

Analisi settimanale N1 Settimana 24-29 settembre

Analisi settimanale N1 Settimana 24-29 settembre Analisi settimanale N1 Settimana 24-29 settembre MERCATO AZIONARIO Il mercato azionario sta sperimentando un forte trend al rialzo, che tuttavia potrebbe subire una pausa di qualche settimana. Il grafico

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura 9 maggio)

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura 9 maggio) Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura 9 maggio) VALUTE: - L Euro/Dollaro dopo i massimi annuali (1,3995) ha corretto con decisione- ha chiuso a 1,3762 - Il cambio Usd/Yen è in

Dettagli

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi No. No. 6 7 - - Dicembre Febbraio 2013 2014 No. 7 - Febbraio 2014 N. 67 Dicembre Febbraio 2014 2013 2 Il presente documento sintetizza la visione

Dettagli

Analisi settimanale N5 Settimana 22-26 Ottobre

Analisi settimanale N5 Settimana 22-26 Ottobre Analisi settimanale N5 Settimana 22-26 Ottobre MERCATO AZIONARIO- SP500 La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da un rally che una volta raggiunta la circonferenza tracciata sul grafico weekly

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 52 del 7 luglio 2014 Il tentativo di recupero del Ftse Mib si è fermato a ridosso della resistenza a 21900 punti e ha configurato tre massimi relativi decrescenti. Possibile un ulteriore

Dettagli

REPORT SETTIMANALE IDEE OPERATIVE 8 GENNAIO 2012 GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO

REPORT SETTIMANALE IDEE OPERATIVE 8 GENNAIO 2012 GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO REPORT SETTIMANALE IDEE OPERATIVE 8 GENNAIO 2012 GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO Cicli temporali: i cicli sono particolari periodi di tempo di durata variabile(da 1 giorno a 1 anno) dove i prezzi possono

Dettagli

Ufficio Studi BMPI S.p.A. BMPI - Market flash report 27 Settembre 2011. Sintesi sul recente storno della quotazione dell Oro

Ufficio Studi BMPI S.p.A. BMPI - Market flash report 27 Settembre 2011. Sintesi sul recente storno della quotazione dell Oro Ufficio Studi BMPI S.p.A. Sintesi sul recente storno della quotazione dell Oro E opinione diffusa tra gli specialisti del mercato che il recente e brusco calo nei corsi dell Oro, e di tutto il comparto

Dettagli

REPORT AZIONARIO ITALIA "TOP TEN" Luglio 2011 - n.2

REPORT AZIONARIO ITALIA TOP TEN Luglio 2011 - n.2 www.uptrend.it REPORT AZIONARIO ITALIA "TOP TEN" Luglio 2011 - n.2 COMMENTO TECNICO Dopo un'inizio di mattinata ancora all'insegna della speculazione ribassista sui maggiori titoli bancari italiani, Piazza

Dettagli

Iniziamo dal Ciclo Trimestrale sull Eurostoxx future partito il 26 febbraio (dati a 1 ora):

Iniziamo dal Ciclo Trimestrale sull Eurostoxx future partito il 26 febbraio (dati a 1 ora): Iniziamo dal Ciclo Trimestrale sull Eurostoxx future partito il 26 febbraio (dati a 1 ora): Questa settimana l Eurostoxx ha avuto un ulteriore rialzo con nuovi massimi annuali a 2787 e chiusura in forza

Dettagli

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 10 luglio)

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 10 luglio) (12-lug-2015) Facciamo prima un breve quadro Intermarket: Valute: L Eur/Usd (1,1157) resta in fase di indecisione- l Usd/Yen (122,75) è in correzione dal 5 giugno. Commodities: il Crb Index (218,25) è

Dettagli

19-mar-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00):

19-mar-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): 19-mar-2015 Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): Giappone (Nikkei225): -0,35% Australia (Asx All Ordinaries): +1,80% Hong Kong (Hang Seng): +1,24% Cina (Shangai) +0,14% Singapore (Straits Times) +0,48%

Dettagli

Euro Stoxx 50 (indice)

Euro Stoxx 50 (indice) Euro Stoxx 50 (indice) AGGIORNAMENTO del 27 novembre 2011 Trimestrale Considerata l elevata escursione settimanale del prezzo diamo uno sguardo ai percorsi trimestrali. 10 8 6 L aspetto è veramente preoccupante,

Dettagli

CAPITOLO 3 Resistenze, supporti, shadows e

CAPITOLO 3 Resistenze, supporti, shadows e CAPITOLO 3 Resistenze, supporti, shadows e Prima di cominciare a spiegare un paio di figure grafiche vorrei porre l attenzione su un concetto che, almeno personalmente, non ho mai trovato scritto da nessuna

Dettagli

Ufficio Studi BMPI S.p.A. BMPI - Market flash report 25 Ottobre 2011. Sintesi sul recente storno della quotazione dell Oro

Ufficio Studi BMPI S.p.A. BMPI - Market flash report 25 Ottobre 2011. Sintesi sul recente storno della quotazione dell Oro Ufficio Studi BMPI S.p.A. Sintesi sul recente storno della quotazione dell Oro E opinione diffusa tra gli specialisti del mercato che il recente e brusco calo nei corsi dell Oro, e di tutto il comparto

Dettagli

Euro Equity. DJ EuroStoxx. 3 ottobre 2014 H: 10.32. Range previsto per la settimana in corso: 3172 3234

Euro Equity. DJ EuroStoxx. 3 ottobre 2014 H: 10.32. Range previsto per la settimana in corso: 3172 3234 DJ EuroStoxx Future Scad. dicembre 2014 F- EUROSTOXX DIC 2014 (3,174.00, 3,188.00, 3,087.00, 3,102.00, -85.0000), Parabolic SAR (3,249.32), PS Adaptive Moving Average 3300 32 3200 31 H: 10.32 Nota giornaliera

Dettagli

MATTEO MONGINI Executive Trader https://www.facebook.com/ttradinginvestments. Forex Opportunity. 06 Maggio 2014

MATTEO MONGINI Executive Trader https://www.facebook.com/ttradinginvestments. Forex Opportunity. 06 Maggio 2014 Forex Opportunity 06 Maggio 2014 DISCLAIMER Il presente documento ha esclusivamente finalità didattiche. Non deve pertanto essere inteso in alcun modo come consiglio operativo di investimento né come sollecitazione

Dettagli

REPORT SETTIMANALE GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO

REPORT SETTIMANALE GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO REPORT SETTIMANALE IDEE OPERATIVE 05 FEBBRAIO 2012 GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO Cicli temporali: i cicli sono particolari periodi di tempo di durata variabile(da 1 giorno a 1 anno) dove i prezzi possono

Dettagli

Capitolo 4.2. Analisi tecnica: Fibonacci

Capitolo 4.2. Analisi tecnica: Fibonacci 1 Capitolo 4.2 Analisi tecnica: Fibonacci 0 Contenuti ANALISI TECNICA: FIBONACCI L analisi di Fibonacci mira a identificare i potenziali livelli di supporto e di resistenza futuri basati sui trend dei

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 24 ottobre)

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 24 ottobre) Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 24 ottobre) VALUTE: - L Euro/Dollaro resta mediamente debole, ma dai minimi del 3 ottobre è in recupero- ha chiuso a 1,267 - Il cambio

Dettagli

Trading intraday con il Prezzo di Apertura

Trading intraday con il Prezzo di Apertura Trading intraday con il Prezzo di Apertura Come dal prezzo di apertura effettuare straordinarie operazioni di trading intraday su Titoli, Indici, Valute e Commodities 2 Titolo Trading intraday con il Prezzo

Dettagli

Analisi settimanale N4 Settimana 16-20 Ottobre

Analisi settimanale N4 Settimana 16-20 Ottobre Analisi settimanale N4 Settimana 16-20 Ottobre MERCATO AZIONARIO- SP500 Il minimo della settimana del 14 settembre ( quella del top) è stato violato nella settimana appena trascorsa. Ovviamente NON leggiamo

Dettagli

Per ora i prezzi dei mercati Asiatici danno un Sentiment Neutrale per l apertura dell Europa.

Per ora i prezzi dei mercati Asiatici danno un Sentiment Neutrale per l apertura dell Europa. 24-nov-2015 Oggi sarò impegnato in un convegno e pertanto posso solo fare il solito report prima dell apertura dei mercati. Poiché scrivo i livelli di trading a mercati chiusi, questi sono da considerarsi

Dettagli

'ANALISI GLOBALE' APPROFONDIMENTO E IDEE OPERATIVE DEL 28 SETTEMBRE 2014

'ANALISI GLOBALE' APPROFONDIMENTO E IDEE OPERATIVE DEL 28 SETTEMBRE 2014 REPORT SETTIMANALE GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO Cicli temporali: i cicli sono particolari periodi di tempo di durata variabile(da 1 giorno a 1 anno) dove i prezzi possono segnare un importante minimo

Dettagli

Osservare il Giappone

Osservare il Giappone Osservare il Giappone Troppo scontato parlare di Renzi e della politica italiana. Cerco di guardare più avanti. Parliamo quindi di Giappone. Qualcosa nel Sol Levante non sta funzionando. L Abenomics al

Dettagli

27-mag-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00):

27-mag-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): 27-mag-2015 Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): Giappone (Nikkei225): +0,17% Australia (Asx All Ordinaries): -0,80% Hong Kong (Hang Seng): +0,63% Cina (Shangai) -1,22% Singapore (Straits Times) -0,39%

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Guida all analisi tecnica

Guida all analisi tecnica Guida all analisi tecnica Guida all analisi Tecnica AVA MT4 REAL http://www.avatrade.it/join-ava/real-account?tradingplatform=2&dealtype=1&mtsrv=mt2&tag=55163&tag2=~profile_default AVA MT4 REAL FLOATING

Dettagli

Le Correlazioni Finanziarie

Le Correlazioni Finanziarie Le Correlazioni Finanziarie Per correlazione s intende la relazione che intercorre tra due variabili. In finanza è utile per definire il legame che ci può essere (o non essere) tra due entità. Se si riesce

Dettagli

Livelli tecnici e operatività 3 ottobre 2014 H: 08.14

Livelli tecnici e operatività 3 ottobre 2014 H: 08.14 Paniere FTSE Mib Livelli tecnici e operatività H: 08.14 Nota giornaliera Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche Analisi Tecnica Corrado Binda Analista Tecnico Sergio Mingolla Analista Tecnico Fonte:

Dettagli

MAMMA, LA BORSA SCENDE, ANCORA. CHE FACCIO, MI COPRO? (02/06/2010)

MAMMA, LA BORSA SCENDE, ANCORA. CHE FACCIO, MI COPRO? (02/06/2010) MAMMA, LA BORSA SCENDE, ANCORA. CHE FACCIO, MI COPRO? (02/06/2010) C on Piazza Affari che perde più del 15% da inizio anno chi ha un portafoglio azionario si chiede come proteggersi dalle zampate dell

Dettagli

SERVIZIO 'ANALISI GLOBALE' APPROFONDIMENTO DEL 18 MAGGIO 2014

SERVIZIO 'ANALISI GLOBALE' APPROFONDIMENTO DEL 18 MAGGIO 2014 REPORT SETTIMANALE GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO Cicli temporali: i cicli sono particolari periodi di tempo di durata variabile(da 1 giorno a 1 anno) dove i prezzi possono segnare un importante minimo

Dettagli

L Analisi Grafica che funziona nel Forex

L Analisi Grafica che funziona nel Forex L Analisi Grafica che funziona nel Forex INDICE Presentazione Supporti e Resistenze Pattern Pattern d inversione: spikes D.C.C. H.c.d. e L.c.d. Pattern di continuazione: Flags e Pennants Presentazione

Dettagli

L azionario vince sempre nel lungo periodo?

L azionario vince sempre nel lungo periodo? 1 L azionario vince sempre nel lungo periodo? Redatto il 03/08/2007 Introduzione Spesso accade di ascoltare la celebre ed inflazionata massima secondo la quale l azionario vince sempre nel lungo periodo.

Dettagli

COINCIDENZE? Coincidenze soprattutto nella sequenza di dati positivi, che confermano la necessità di tapering?

COINCIDENZE? Coincidenze soprattutto nella sequenza di dati positivi, che confermano la necessità di tapering? COINCIDENZE? Mercoledì 18 dicembre la Fed ha deciso di diminuire di 10 mld l entità degli acquisti di Titoli di Stato e Mbs, senza sorprendere più di tanto gli operatori. In sostanza è stato alzato molto

Dettagli

Analisi settimanale N15 Settimana 7-11 gennaio 2013

Analisi settimanale N15 Settimana 7-11 gennaio 2013 Analisi settimanale N15 Settimana 7-11 gennaio 2013 MERCATO AZIONARIO- SP500 La scorsa settimana è stata caratterizzata da un forte rialzo che ci attendevamo come culmine del Ciclo iniziato nella seconda

Dettagli

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo libro può essere riprodotto in qualsiasi forma senza il permesso dell autore.

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo libro può essere riprodotto in qualsiasi forma senza il permesso dell autore. 2015 by David Carli Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo libro può essere riprodotto in qualsiasi forma senza il permesso dell autore. 1 Prefazione PAG. 3 Capitolo 1 Le candlestick PAG.

Dettagli

SEGUICI SU http://www.parisfx.wordpress.com EUR/USD USD/JPY EUR/JPY GBP/USD. www.optionsxo.com CESARE@OPTIONSXO.COM

SEGUICI SU http://www.parisfx.wordpress.com EUR/USD USD/JPY EUR/JPY GBP/USD. www.optionsxo.com CESARE@OPTIONSXO.COM SEGUICI SU http://www.parisfx.wordpress.com EUR/USD dopo i nuovi minimi in area 1.28 ¼ il mercato ha messo a segno dei rimbalzi correttivi durante la notte, giunti ora ad un ritracciamento pari al 38.2%

Dettagli

SmartHedge Report: Q3 2014

SmartHedge Report: Q3 2014 SmartHedge Report: Q3 2014 Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) USD: fine del QE e rafforzamento del dollaro? Entro fine settembre la Federal

Dettagli

Dalla crisi finanziaria alla crisi economica: Non si arresta il crollo dei prezzi dei non ferrosi

Dalla crisi finanziaria alla crisi economica: Non si arresta il crollo dei prezzi dei non ferrosi COMMENTO GENERALE DEI METALLI NON FERROSI LME ANALISI E TENDENZE ANALISI DEL 13-10-2008 I dati utilizzati sono relativi alla prima seduta del LME di Londra e sono espressi in $/tonn. Dalla crisi finanziaria

Dettagli

Vediamo un analisi della situazione Ciclica su Bund ed Euro/Dollaro (prezzi chiusura del 16 gennaio)

Vediamo un analisi della situazione Ciclica su Bund ed Euro/Dollaro (prezzi chiusura del 16 gennaio) Vediamo un analisi della situazione Ciclica su Bund ed Euro/Dollaro (prezzi chiusura del 16 gennaio) Prima un breve cenno alla situazione Macroeconomica che interessa questi 2 mercati- Anche qui ha pesato

Dettagli

Report settimanale. 17-21 febbraio 2014. by David Carli

Report settimanale. 17-21 febbraio 2014. by David Carli Report settimanale 17-21 febbraio 2014 by David Carli Interessante la situazione di Aud-Nzd. A livello grafico, infatti, il rimbalzo dai minimi sembra essersi arrestato sul livello di resistenza sito a

Dettagli

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library.

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library. Questo Documento fa parte del corso N.I.Tr.O. di ProfessioneForex che a sua volta è parte del programma di addestramento Premium e non è vendibile ne distribuibile disgiuntamente da esso. I testi che seguono

Dettagli

Come orari con Eventi (da me selezionati) che ritengo importanti per oggi:

Come orari con Eventi (da me selezionati) che ritengo importanti per oggi: 26-mag-2015 Ieri l Eurex (future Eurostoxx-Dax-Bund) era chiuso per Festività- i future Usa sono andati ad orari ridotti (gli indici erano chiusi). Oggi torna tutto nella norma. Chiusura Borse Asia/Pacifico

Dettagli

LIVE TRADING. 09/10/2015 Milano

LIVE TRADING. 09/10/2015 Milano LIVE TRADING 09/10/2015 Milano Contatti 2 www.cminvesting.com www.shortandlongtrading.com matteo.maggioni@cminvesting.com alessandro.delorenzo@gmail.com Indice 3 1. Mercati & Trading (Matteo Maggioni)

Dettagli

Analisi tecnica di base: La teoria di DOW

Analisi tecnica di base: La teoria di DOW Analisi tecnica di base: La teoria di DOW Italian Trading Forum 2011 Analisi tecnica e teoria di Dow Tutta l analisi tecnica si basa sul principio che i prezzi scontano tutto e che le aspettative degli

Dettagli

Report settimanale. 24-28 marzo 2014. by David Carli

Report settimanale. 24-28 marzo 2014. by David Carli Report settimanale 24-28 marzo 2014 by David Carli Dopo due settimane riprendo il mio consueto report. Purtroppo un guasto al mio notebook mi ha appiedato e non ho potuto realizzare il report e seguire

Dettagli

Il dizionario dei termini finanziari

Il dizionario dei termini finanziari Il dizionario dei termini finanziari Tipi di ordine Ordine a mercato Ordine in stop (buystop-sellstop) Ordine a limite (buylimit-sellimit) Viene dato senza precisare alcun prezzo. Significa che lo si deve

Dettagli

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 7 agosto)

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 7 agosto) (9-ago-2015) Iniziamo con un breve quadro Intermarket: Valute: Eur/Usd (1,0963) è in fase di incertezza anche se sta tentando una ripresa dai minimi del 21 luglio- Usd/Yen (124,229) resta forte ed in ripresa

Dettagli

'ANALISI GLOBALE' IDEE OPERATIVE DEL 7 SETTEMBRE 2014

'ANALISI GLOBALE' IDEE OPERATIVE DEL 7 SETTEMBRE 2014 REPORT SETTIMANALE GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO Cicli temporali: i cicli sono particolari periodi di tempo di durata variabile(da 1 giorno a 1 anno) dove i prezzi possono segnare un importante minimo

Dettagli

Alessandro Aldrovandi. Il trading sul Forex con l indicatore TICK DISTRIBUTION

Alessandro Aldrovandi. Il trading sul Forex con l indicatore TICK DISTRIBUTION Alessandro Aldrovandi Il trading sul Forex con l indicatore TICK DISTRIBUTION Una teoria dei volumi anche per le valute Grazie all osservazione dei contratti futures sulle valute è possibile ampliare la

Dettagli

SERVIZIO 'ANALISI GLOBALE' APPROFONDIMENTO DELL'11 MAGGIO 2014

SERVIZIO 'ANALISI GLOBALE' APPROFONDIMENTO DELL'11 MAGGIO 2014 REPORT SETTIMANALE GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO Cicli temporali: i cicli sono particolari periodi di tempo di durata variabile(da 1 giorno a 1 anno) dove i prezzi possono segnare un importante minimo

Dettagli

3 Gennaio 2014 ANNO I N. 1

3 Gennaio 2014 ANNO I N. 1 3 Gennaio 2014 ANNO I N. 1 Aggregato Chiusura del Chiusura del Variazione 03/01/2014 30/12/2013 FTMIB Future 19145 19025 +0,63 FTSE MIB 19113 18967 +0,77 FTSE All Share 20272 20203 +0,34 FTSE Mid Cap 26629

Dettagli

From Technical Analysis To Technical Forecasting. Tabella 1) Variazione Indici M.S.C.I. per macro aree regionali

From Technical Analysis To Technical Forecasting. Tabella 1) Variazione Indici M.S.C.I. per macro aree regionali From Technical Analysis To Technical Forecasting Tabella 1) Variazione Indici M.S.C.I. per macro aree regionali Tabella 2) Variazione Indici nell ultima settimana per mercati di area Euro Tabella 3) Variazione

Dettagli

SEZIONE IV Le attività finalizzate al raccordo scuola-lavoro: una lettura critica delle esperienze realizzate

SEZIONE IV Le attività finalizzate al raccordo scuola-lavoro: una lettura critica delle esperienze realizzate SEZIONE IV Le attività finalizzate al raccordo scuola-lavoro: una lettura critica delle esperienze realizzate Le opinioni dei Capi di Istituto e dei responsabili scolastici dei progetti -25- -26- Nota

Dettagli

CAPITOLO 1 Nozioni di trading

CAPITOLO 1 Nozioni di trading CAPITOLO 1 Nozioni di trading Questo libro vuole essere una guida al day trading sia per le persone già esperte, sia per coloro che si avvicinano per la prima volta al trading. I primi due capitoli servono

Dettagli

29-giu-2015. Valori Borse Asia/Pacifico (ore 09:00):

29-giu-2015. Valori Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): 29-giu-2015 Valori Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): Giappone (Nikkei 225): -2,88% Australia (Asx All Ordinaries): -2,16% Hong Kong (Hang Seng): -2,94% Cina (Shangai) -3,44 Singapore (Straits Times) -1,35%

Dettagli

Come l Analisi Multi Ciclica ci può evitare Stop-Loss e trovare buoni Ingressi in un Trade

Come l Analisi Multi Ciclica ci può evitare Stop-Loss e trovare buoni Ingressi in un Trade Come l Analisi Multi Ciclica ci può evitare Stop-Loss e trovare buoni Ingressi in un Trade Chi conosce l Analisi Ciclica capirà meglio la sequenza logica qui seguita. Anche chi non consoce bene l Analisi

Dettagli

Cell Data International. Idee per il 2013

Cell Data International. Idee per il 2013 Cell Data International Idee per il 2013 Unità analisi tecnica e previsioni Cell Data International 14/01/2013 C.O.T. Report: utile strumento di previsione Analisi a tre mesi sul cross /$ di Giacomo Tulino

Dettagli

Analisi e Previsioni 2010

Analisi e Previsioni 2010 Analisi e Previsioni 2010 Scritto da Staff Venerdì 08 Gennaio 2010 12:01 OUTLOOK 2010: HURST ELLIOTT GANN ANALISI E PREVISIONI DELL ANNO ZERO Analisi e previsioni 2010.. In questo report analizziamo i

Dettagli

Obiettivo Investimento Certificates UniCredit

Obiettivo Investimento Certificates UniCredit BENCHMARK SUPER STOCK DISCOUNT CERTIFICATES BONUS CERTIFICATES EQUITY PROTECTION I.P. 03.2006 Obiettivo Investimento Certificates UniCredit vitamina torino TRADINGLAB Numero Verde: 800.01.11.22 Fax: +39.02.700.508.389

Dettagli

22-gen-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00):

22-gen-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): 22-gen-2015 Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): Giappone (Nikkei225): +0,28% Australia (Asx All Ordinaries): +0,43% Hong Kong (Hang Seng): +0,60% Cina (Shangai) +0,59% Singapore (Straits Times) +0,54%

Dettagli

2-feb-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00):

2-feb-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): 2-feb-2015 Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): Giappone (Nikkei225): -0,66% Australia (Asx All Ordinaries): +0,63% Hong Kong (Hang Seng): -0,19% Cina (Shangai) -2,56% Singapore (Straits Times) +0,62%

Dettagli

30-sett-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00):

30-sett-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): 30-sett-2015 Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): Giappone (Nikkei225): +2,70% Australia (Asx All Ordinaries): +2,03% Hong Kong (Hang Seng): +1,56% Cina (Shangai) +0,48% Singapore (Straits Times)

Dettagli

SEGNALI GLOBALI SU VALUTE FOREX

SEGNALI GLOBALI SU VALUTE FOREX SEGNALI GLOBALI SU VALUTE FOREX In questo file so riepilogati : venerdì 5 vembre 2010 PAG. 2 e 3 : SEGNALI DI PREZZO SEMPLICI (senza indicazioni di stop e profit) long - short su base giornaliera, di CICLO

Dettagli

ANALISI CICLICA DI MEDIO PERIODO CON LE TECNICHE DI R.MINER:

ANALISI CICLICA DI MEDIO PERIODO CON LE TECNICHE DI R.MINER: ANALISI CICLICA DI MEDIO PERIODO CON LE TECNICHE DI R.MINER: L analisi si basa su dati statistici che calcolano la distanza tra i minimi, tra i minimi e massimi, tra massimi e minimi e tra massimi e massimi

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

Relatori. Dott. Paolo Pepe. Dott. Enrico Ales. Tel 06.45.48.10.63

Relatori. Dott. Paolo Pepe. Dott. Enrico Ales. Tel 06.45.48.10.63 Relatori Dott. Paolo Pepe Dott. Enrico Ales Analisi & Mercati Fee Only S.r.l. Tel 06.45.48.10.63 1 Analisi & Mercati Fee Only s.r.l. è una società di consulenza finanziaria indipendente fee only. Indipendente

Dettagli

Nel file excel denominato Proiezioni di range 2013 e livelli trimestrali 1Q sono stati inseriti i seguenti dati: COMPRENSIONE DEI DATI

Nel file excel denominato Proiezioni di range 2013 e livelli trimestrali 1Q sono stati inseriti i seguenti dati: COMPRENSIONE DEI DATI POSIZIONE E PROIEZIONI ANNUALI DEI MERCATI In questo report (per la prima volta in formato excel, che estenderemo quanto prima alle altre analisi tabellari) potrete trovare alcune informazioni interessanti

Dettagli

4. I RICAVI DA SERVIZI DELLE BANCHE ITALIANE

4. I RICAVI DA SERVIZI DELLE BANCHE ITALIANE 48 4. I RICAVI DA SERVIZI DELLE BANCHE ITALIANE Il basso livello dei tassi d interesse che caratterizza ormai da parecchi anni i mercati finanziari in Italia e nel mondo sembra avere determinato una riduzione

Dettagli

Come orari con Eventi (da me selezionati) che ritengo importanti per oggi:

Come orari con Eventi (da me selezionati) che ritengo importanti per oggi: 25-nov-2014 Poiché la giornata la passerà ad un Convegno devo fare uscire il report prima dell apertura dei mercati. Inevitabilmente l affidabilità dei Segnali Operativi che scrivo più sotto sarà inferiore

Dettagli

UN CASO CONCRETO DI VALUTAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

UN CASO CONCRETO DI VALUTAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE Tratto dal corso Ifoa UN CASO CONCRETO DI VALUTAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE Recentemente, si sono sviluppati numerosi modelli finalizzati a valutare e a controllare il livello di soddisfazione

Dettagli

www.futuretrader.it PRESENTAZIONE FUTURE TRADER

www.futuretrader.it PRESENTAZIONE FUTURE TRADER PRESENTAZIONE FUTURE TRADER 1 Introduzione Future Trader è un software di trading e di investimento per prendere posizioni mediante strumenti derivati sui mercati azionari e per effettuare strategie di

Dettagli

Certificati a Leva Fissa

Certificati a Leva Fissa Certificati a Leva Fissa Costanza Mannocchi Trading Online Expo 2014 Milano - Palazzo Mezzanotte - 24 ottobre 2014 Il successo dei certificati a leva fissa su Borsa Italiana I Certificati a Leva Fissa

Dettagli