Gli indici generali del mercato azionario Italiano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gli indici generali del mercato azionario Italiano"

Transcript

1 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting Contenuti segnaletici dei diversi indici generali; FTSE MIB, Comit, Il Sole 24 Ore, M.S.C.I. Italy, Mediobanca Di Corrado M. Cantore Fondatore e Managing Director di TK Trading Knowledge s.r.l. Indice M.S.C.I. Italy del mercato azionario italiano Annotazione: La negazione della attesa ribassista relativa alla formazione della shooting star presente su molti mercati europei rafforza una attesa di crescita di medio periodo (entro fine anno) del mercato italiano di un 8%definito dall'incrocio delle due Evolventi Paraboliche su un livello di ritracciamento del 61,8% della Onda Correttiva Gennaio Luglio 2012 Premessa e conclusioni 1) Una prima lettura storica degli indici generali; FTSE MIB, FTSE IT All Share, Comit, Il Sole 24 Ore, M.S.C.I. Italy 2) Un primo approfondimento dell indice FTSE MIB 3) La situazione di equilibrio degli altri indici in base alla Analisi Chartistico Algoritmica 4) Diffusione su Internet degli indici generali del mercato italiano 5) L indice Comit generale del mercato italiano 6) Gli Indici settoriali Comit del mercato italiano. 7) Gli E.T.F. del mercato azionario italiano negoziati da Borsa italiana 8) Contenuti informativi e segnaletici dei diversi indici generali; FTSE MIB, Il Sole 24 Ore, M.S.C.I. Italy, Mediobanca 9) Contenuti informativi e segnaletici dei principali indici settoriali FTSE All Shares

2 2 Premessa e conclusioni La consueta lettura del mercato azionario italiano con il ricorso al comune indice FTSE MIB evidenzia da circa un anno una fase di lateralità con un suo posizionamento in una fascia compresa tra i livelli di e di punti circa; pur sapendo che all abbandono di questa area l'indice potrà compiere una escursione di 3000 punti, pari cioè alla ampiezza della fase laterale in atto, la sola lettura dell indice FTSE MIB non fornisce convincenti elementi segnaletici in merito al lato di possibile fuoriuscita che può ovviamente essere al rialzo ma anche al ribasso. Oltre all Indice FTSE MIB per il mercato azionario italiano sono calcolati quotidianamente diversi altri indici generali dai quali viceversa si percepiscono in questo momento segnali direzionali più importanti e significativi i quali, al presentarsi di determinate condizioni grafiche, possono anticipare un movimento positivo: tra questi occorre segnalare l'indice Comit, l'indice M.S.C.I. Italy, l'indice FTSE All Shares, l Indice Mediobanca e infine l'indice Il Sole 24 Ore. Con il presente lavoro si vuole verificare il contenuto interpretativo e previsionale che i diversi indici qui richiamati possono fornire in funzione dei quali focalizzare l'attenzione sui segnali maggiormente importanti che si potranno verificare in futuro al presentarsi dei quali si potranno assumere importanti posizioni sul mercato. In base a quanto emerge dal lavoro sono elevate le prospettive di assistere nei prossimi mesi ad una escursione positiva che potrà oscillare da un minimo di un 8% per giungere fino ad un 15% indicativamente da qui alla primavera del Le conclusioni del lavoro sono positive e traguardano un possibile obiettivo rialzista del nostro mercato italiano di circa un più 8% il quale potrebbe essere conseguito anche entro fine dell anno per poi proseguire nei primi mesi del L'individuazione di questo obiettivo è schematizzato nella figura di copertina relativa all'indice generale M.S.C.I. Italy il quale ha recentemente abbandonato al rialzo un canale parabolico, formato cioè da due evolventi paraboliche parallele" fornendo in tal modo un segnale particolarmente convincente che depone ora e per i prossimi mesi verso la riproiezione al rialzo del canale parabolico stesso di recente abbandonato. Come richiamato in figura di copertina, la riproiezione al rialzo di questo canale parabolico porterebbe l'indice su un livello di ritracciamento pari al 61,8% dell'onda correttiva prodottasi dall'inizio del 2011 all'estate del 2012 e per poter confidare sullo sviluppo di un movimento positivo così importante si richiede la capacità del nostro mercato di rispettare il livello di punti da parte dell'indice FTSE MIB per almeno una settimana o poco più. In altri termini la difesa di questo livello importante di punti da parte dell'indice FTSE MIB per una settimana / 10 giorni (pur accettando qualche suo piccolo marginale cedimento) sarebbe da interpretarsi come il segnale di tenuta del mercato italiano e sua predisposizione verso il raggiungimento di livelli più elevati di quelli attuali e collocabili in ragione di un + 8% entro fine anno e un + 15% per fine Marzo In base alle considerazioni qui esposte e di altre considerazioni intermarket, che non trovano spazio su queste pagine, il quadro generale del nostro mercato potrebbe favorire quindi un rialzo di un 8% entro fine anno propedeutico a sua volta ad un movimento più ampio e tale da portare l'indice FTSE MIB in zona punti e questo livello è da noi posizionato nei primi mesi del 2014 (indicativamente verso la festività di San Giuseppe (19 Marzo) data questa che storicamente caratterizza l'esaurimento dei movimenti positivi primaverili conseguenti alle attese dei risultati gestionali delle società quotate). Il lavoro si suddivide sui seguenti temi: 1) Una prima lettura storica degli indici generali; FTSE MIB, FTSE IT All Share, Comit, Il Sole 24 Ore, M.S.C.I. Italy 2) Un primo approfondimento dell indice FTSE MIB 3) La situazione di equilibrio degli altri indici in base alla Analisi Chartistico Algoritmica 4) Diffusione su Internet degli indici generali del mercato italiano 5) L indice Comit generale del mercato italiano 6) Gli Indici settoriali Comit del mercato italiano. 7) Gli E.T.F. del mercato azionario italiano negoziati da Borsa italiana 8) Contenuti informativi e segnaletici dei diversi indici generali; FTSE MIB, Il Sole 24 Ore, M.S.C.I. Italy, Mediobanca 9) Contenuti informativi e segnaletici dei principali indici settoriali FTSE All Shares

3 3 1) Una prima lettura storica degli indici generali; FTSE MIB, FTSE IT All Share, Comit, Il Sole 24 Ore, M.S.C.I. Italy Figura 1/1) Indice FTSE MIB La situazione sintetica di fondo del mercato azionario italiano, così come la rappresenta l'indice FTSE MIB, è illustrata con una certa efficacia visiva nel grafico di figura 1 laddove si osserva il basso livello di questi ultimi anni di questo indice in relazione ai massimi molto elevati registrati nel 2007 in zona e punti circa e addirittura nel 2000 in zona di punti circa. L'indice FTSE MIB è bene inserito all'interno di un canale parabolico descritto dalle due evolventi paraboliche rosse il quale è molto blandamente orientato al rialzo, aspetto questo non determinante ma che comunque contribuisce a far maturare un atteggiamento prospettico positivo per il nostro mercato, e più ancora si prende atto in figura del pressoché perfetto rispetto del transito di una "Linea retta", non definibile né come una trend line di supporto né di resistenza, ma esclusivamente come una Linea retta di riferimento di lungo periodo al raggiungimento della quale ogni volta il trend al momento in atto sì è interrotto ed ha cambiato direzione. Questo aspetto porta pertanto a leggere positivamente la formazione di un piccolo Pull Back rialzista nella seconda quindicina di Agosto il quale ha riportato l'indice a "pressare" nuovamente a ridosso della evolvente parabolica superiore. In caso di deciso e convincente superamento di questa evolvente parabolica diverrebbe ragionevole attenderci una escursione di medio periodo piuttosto importante e pari all'ampiezza del canale parabolico creatosi dai minimi di Luglio 2012 che in quella circostanza l'indice FTSE MIB andrebbe ad abbandonare. Figura 1/2) Indice Nikkei del mercato Giapponese

4 4 In caso di verosimile abbandono al rialzo del canale parabolico descritto in figura 1/1 diverrebbe lecito attendere una escursione pari all'ampiezza del canale parabolico stesso ma nulla esclude che in quella circostanza si possa andare a verificare obiettivi rialzisti decisamente più ambiziosi ed elevati. Mi esprimo in questo modo sottolineando l elevata similitudine di lungo periodo del mercato azionario italiano con quello giapponese espresso in figura 1/2 da parte dell'indice Nikkei. Si osserva infatti un massimo nel 2000, come sul mercato italiano, un nuovo massimo, seppure su livelli lievemente inferiori nel 2007 ed infine la permanenza dell'indice in una fase di consolidamento prodottasi grosso modo dal 2009 al 2012 e descritta dal canale lineare verde all'abbandono della quale il mercato giapponese ha messo segno la portentosa crescita ben descritte in figura (e che, fortunatamente o meno fortunatamente, è stata da noi seguita con investimenti sui relativi E.T.F del mercato giapponese con debita copertura del rischio valutario tra Euro e Yen - ) In termini di similitudini tra i due indici possiamo quindi leggere la fase di consolidamento del nostro indice FTSE MIB dal 2009 ad oggi all'interno del canale parabolico di figura 1 strutturalmente analoga a quanto appunto accaduto da parte del mercato giapponese nel canale lineare descritto dalle due trend line verdi. Quanto vado qui dicendo non deve assolutamente interpretarsi come attesa di un movimento così ampio come quello che si è sviluppato sul mercato giapponese ma quanto meno in termini di ragionevole attesa di una robusta azione positiva all abbandono al rialzo del canale parabolico di figura 1 e questa azione positiva di medio periodo è stimabile di una entità pari alla ampiezza del canale parabolico stesso e quindi meritevole della massima attenzione per essere seguita con investimenti sul nostro mercato azionario. Figura 1/3) Indice FTSE MIB Nella descrizione di figura 1/1 ho fatto riferimento al riconoscimento da parte dell'indice FTSE MIB del transito della " linea retta " sulla quale ha effettuato un Pull Back rialzista e questo Pull Back è leggibile in modo maggiormente facilitato ricorrendo alla struttura delle evolventi paraboliche di figura 1/3. In questa figura si osserva come la formazione del citato Pull Back si sia sviluppato anche a ridosso di una evolvente parabolica (blu) che, dopo essere stata di resistenza dal 2009 in avanti, verso metà di Agosto scorso a seguito della sua violazione ha mutato ruolo diventando di supporto e favorendo in tal modo il Pull Back rialzista che dovrebbe ora portare l'indice in esame in direzione di nuovi livelli ben superiori a quelli attuali e che sono prossimi a circa punti al momento in cui scriviamo. Possiamo parlare di obiettivi almeno in zona ma forse ben superiori (si vedrà più avanti come in caso di veloce visitazione del livello di punti il mercato italiano entrerebbe in una situazione di ipercomprato che al momento è da considerarsi del tutto assente) Ancora in figura 1/3 è interessante prendere atto di un analogo abbandono di un canale parabolico avvenuto nel 2009 ma in quella circostanza il canale parabolico che il nostro indice abbandonava presentava una forte direzionalità negativa e conseguentemente il rimbalzo prodottosi al suo abbandono, che dal Marzo del 2009 ad Ottobre del 2009 fu di ben il 93%, ed era da leggersi come reazione in risposta alla precedente forte flessione. Questo per dire che all'abbandono nelle scorse settimane del canale parabolico quasi orizzontale descritto dalle evolventi paraboliche tracciate della parte destra del grafico predispongono il mercato ad una crescita ma non

5 5 certo del tenore percentuale di quella vista nel 2009 ma pur sempre da cogliere nella comune operativa di trading quotidiano. Figura 1/4) Indice FTSE MIB Annotazioni: "Linea retta di riferimento di lungo termine Formazione di Pull Back rialzista su "Linea retta di riferimento di lungo termine che sulla Evolvente Parabolica blu di supporto di figura 1/3 In figura 1/4 propongo la rappresentazione verosimilmente più nota a tutti i lettori della situazione tecnica dell'indice FTSE MIB il quale al momento in cui scrivo, è alle prese con il livello sommitale posto in zona punti della fase di movimento laterale collocato tra e punti circa e da me considerata senza alcun dubbio come fase di accumulazione e non certo di distribuzione. In figura è evidenziata la formazione del Pull Back rialzista prodottosi sia sul transito della linea retta di riferimento di lungo periodo sia anche sulla evolvente parabolica di supporto di figura 1/3. L'importanza di questa figura riguarda il fatto che nel caso in cui l'indice dovesse dimostrare una sua debolezza e tale da impedire il suo deciso abbandono del livello sommitale posto a punti, nella sua azione correttiva verosimilmente potrebbe nuovamente ricevere un importante arresto e conseguente nuova spinta rialzista proprio in presenza della rivisitazione di questa "Linea retta di riferimento di lungo termine Figura 1/5) Indice FTSE MIB

6 6 Figura 1/6) Indice Comit La lettura della struttura di lungo periodo del mercato azionario italiano con il ricorso all indice FTSE MIB di figura 1/5 o con il ricorso all'indice Comit di figura 1/6 si presenta piuttosto simile anche su questi due grafici prodotti con base temporale settimanale dove si osserva assai bene il continuo "pressare da parte dei due indici nei confronti della evolvente parabolica superiore componente il canale parabolico all'interno del quale l'indice è inserito. Ad una lettura più particolareggiata sulla situazione del nostro mercato con il ricorso ai due indici si osserva tuttavia una migliore interpretazione delle dinamiche in atto con l'impiego di evolventi paraboliche all'indice Comit rispetto all'impiego sull'indice FTSE MIB. Si osserva infatti come l'indice Comit tenda a presentare negli ultimi due anni circa un andamento di fondo leggermente più orientato al rialzo rispetto quanto descritto dall'indice FTSE MIB. Questo equivale ad affermare che mentre le blue chip del mercato italiano, e segnatamente i titoli bancari continuano a muoversi in un trend sostanzialmente laterale, un altra parte del mercato italiano quali i titoli minori che comunque concorrono alla formazione dell'indice Comit, si stanno predisponendo ad una fase rialzista la quale potrebbe evolvere in termini di riproiezione del canale parabolico rosso di figura 1/6 in direzione del raggiungimento della evolvente parabolica concava di figura blu. Voglio con questo dire che l'insieme del mercato italiano espresso dall'indice Comit presenta una intonazione positiva di fondo " assai migliore di quella che si può individuare ricorrendo al solo indice FTSE MIB e questa lieve ma importante differenza tra FTSE MIB e Comit trova una sua migliore percezione visiva ponendo a confronto l'andamento di questi due indici con l'indice Il Sole 24 ore di figura 1 /7 e in 1/8. Figura 1/7) Indice Sole 24 Ore

7 7 Figura 1/8) Indice Sole 24 Ore La situazione grafica dell Indice Il Sole 24 ore, il quale è costruito ponendo meno attenzione al comparto bancario e maggiormente ai titoli industriali italiano, si presenta in una situazione decisamente migliore rispetto quella che leggiamo sui due indici FTSE MIB e Comit. Si legge infatti in figura 1/8 come l'indice sia ormai bene avviato in una fase assolutamente positiva e la formazione di un Pull Back rialzista sulla trend line verde di figura 1/8 non può che accrescere le attese rialziste di questo indice e ovviamente dei titoli che lo compongono. Proprio il diverso modello di evoluzione dell'indice Sole 24 ore con l'indice FTSE MIB "impone" la necessità che per comprendere a fondo le reali dinamiche presente sul mercato azionario italiano si renda necessario processare i singoli indici settoriali siano essi i consueti Indici Settoriali Comit siano i più recenti indici FTSE IT settoriali. Questo tema è sviluppato nella seconda parte del lavoro ma intanto credo proprio che il prendere atto di una dinamica dell'indice Sole 24 ore totalmente difforme da quella dell'indice FTSE MIB giustifica l'attenzione da me posta nello sviluppare queste riflessioni e auspico che possa giustificare in voi la bontà di leggerle. Considerando tuttavia il rilievo dato dalla maggioranza degli operatori alla situazione tecnica dell'indice FTSE MIB rispetto agli altri indici del mercato azionario italiano, nella sezione che segue sviluppo alcune riflessioni di maggior dettaglio proprio sulla struttura tecnica di questo importante indice del nostro mercato: l Indice FTSE MIB. 2) Un primo approfondimento dell indice FTSE MIB Come già ho accennato, mi propongo di sviluppare in questa sezione alcune riflessioni aggiuntive sulla dinamica del mercato azionario italiano così come essa può essere percepita con il solo ricorso all'indice FTSE MIB il quale al momento in cui scrivo si trova posizionato in zona punti e quindi esattamente sul limitare del lato superiore della fase di movimento laterale che si va dispiegando da un anno circa tra il livello di e di punti. Questa consueta interpretazione grafica del nostro mercato è riportata in figura 2/1 nella quale si evidenzia l'importanza della onda di crescita tra il minimo a circa punti e un massimo relativo poste in zona punti. Personalmente attribuisco una elevata valenza a questa Onda di Riferimento per via del fatto che il minimo registrato in estate in zona circa, livello di formazione del Pull Back rialzista precedentemente indicato si posizioni esattamente su un livello di ritracciamento del 38,2% dell'onda così indicata e non sull'onda di più abituale riferimento posta tra e punti circa (ma questo è un aspetto tecnico di secondaria importanza). Detto questo a riguardo dell'indice FTSE MIB è interessante verificare il contenuto informativo che ci consegna un indice ad esso prossimo ovvero l'indice FTSE All shares il quale si trova in questo momento stabilmente ben posizionato sopra il massimo di inizio anno e il contenuto descrittivo di questo indice, (il quale peraltro ha pure esso risposto in maniera molto rigorosa alla onda di riferimento tracciata dai minimi ai recenti massimi ma non su quelli assoluti), è assai importante in

8 8 quanto l'indice FTSE All Shares costituisce la sintesi (e la madre) dell insieme degli indici settoriali esaminati nella parte terminale del lavoro. Conoscere bene questo indice permette di meglio interpretare i suoi indici settoriali. Figura 2/1) Indice FTSE MIB Figura 2/2) Indice FTSE All Share

9 9 Figura 2/3) Indice FTSE MIB Figura 2/4) Indice FTSE MIB In figura 2/4 espongo una descrizione di maggior dettaglio della situazione tecnica del nostro indice FTSE MIB il quale, interpretato con i semplici strumenti di analisi grafica lineare, vede da un lato la formazione del più volte visto Pull Back prodottosi ad agosto in zona punti e al contempo il rigoroso rispetto del livello statico posto in zona punti circa. Quanto si legge in figura 2/4 è meglio ancora descritto con maggior dettaglio in figura 2/5 laddove si osserva un altro aspetto particolarmente importante. Esso riguarda il fatto che il livello di punti si colloca esattamente su un livello di ritracciamento del 50% della onda correttiva A-B prodottasi dall inizio del 2011 all'estate della È ben evidente che questa figura ci fornisce una indicazione assai preziosa poiché il superamento in maniera convincente di questo livello di punti, per il quale richiediamo il suo posizionamento sopra questo livello per una settimana-dieci giorni, verrebbe letto non solo da noi ma da una larga pluralità di operatori come effetto riveniente sia dalla formazione del Pull Back estivo sia dal superamento di questo livello di ritracciamento e come tale capace di imprimere una forte azione di crescita al nostro mercato.

10 10 Figura 2/5) Indice FTSE MIB Figura 2/6) Indice FTSE MIB La trasposizione delle considerazioni fin qui svolte con il ricorso alla comune analisi grafica lineare alla Analisi Chartistica non Lineare condotta con le Evolventi Paraboliche individua il minimo prodottosi in zona punti di questa estate come un nuovo interessante Pull Back dai contenuti rialzisti prodottosi sull'insieme delle evolventi paraboliche di supporto di figura 2/6 e successive. Proprio in figura 2/6 si osserva l'abbandono al rialzo di un canale parabolico che aveva una tendenza piuttosto poco pronunciata e conseguentemente l'attesa rialzista è inizialmente e prudenzialmente commisurata sulla ampiezza del canale parabolico convesso formato dalle due evolventi "parallele" la rossa e blu. Come descritto nella annotazione della seguente figura nel 2009 si è assistito ad un recupero del nostro mercato assai rilevante e pari al 93% da Marzo 2009 ad Ottobre del 2009 e questo rimbalzo venne segnalato puntualmente dall abbandono del canale parabolico fortemente orientato in direzione negativa e posto nella parte sinistra di figura 2/7. Ci troviamo ora in una situazione teoricamente simile ma la diversa inclinazione del canale parabolico che si è abbandonato col Pull Back di Agosto non può pertanto produrre una attesa di crescita simile a quella del 2009 ma non di meno predispone il mercato ad un movimento positivo maggiormente probabile rispetto all'avvio di un nuovo movimento negativo e alla fine della fiera questo ci dovrebbe mettere dalla parte giusta del mercato -. Qualora tuttavia si dovesse manifestare un nuovo movimento correttivo non potremo non riporre la massima attenzione sia sulla "Linea retta di riferimento di lungo periodo disegnata nelle diverse figure e nel dettaglio in figura 2/5 così come sulla evolvente parabolica blu di supporto delle figure 2/7 e 2/8.

11 11 È infatti ragionevole pensare che in presenza di una nuova azione correttiva al raggiungimento di questi supporti grafici il mercato possa nuovamente mettere a segno un nuovo Pull Back rialzista capace in quella circostanza di portare l'indice FTSE MIB ben sopra i massimi attuali di punti circa. Figura 2/7) Indice FTSE MIB Annotazione: All'abbandono di un Canale Parabolico molto inclinato da Marzo ad Ottobre 2009 l'indice FTSE ha recuperato in 6 mesi il 93% pari al 38,2% della flessione A Settembre 2013 si è assistito all'abbandono di un altro Canale Parabolico assai poco inclinato e quindi la reazione attesa è piuttosto contenuta. Figura 2/8) Indice FTSE MIB Annotazione: A Settembre 2013 si è assistito all'abbandono di un Canale Parabolico assai poco inclinato e quindi la reazione attesa è piuttosto contenuta ma all'abbandono del Canale Parabolico si è formato un Pull Back sulla Evolvente Parabolica superiore portando l'indice a superare a punti il ritracciamento del 50% della Onda A-B due aspetti da forti connotazioni rialziste.

12 12 Figura 2/9) Indice FTSE MIB Una rappresentazione conclusiva che ritengo piuttosto efficace di quanto fin qui esposto in merito al mercato azionario italiano descritto dall Indice FTSE MIB è proposto in figura 2/9 laddove si percepisce la chiara formazione del Pull Back rialzista prodottosi ad Agosto scorso e che ha portato l'indice FTSE MIB a superare non solo la trend line rossa riportata in figura ma il livello di ritracciamento del 50% della ampia onda correttiva gennaio 2011 estate Il prendere atto della formazione del citato Pull Back su un ritracciamento del 38,2% di questa onda correttiva e il successivo superamento del ritracciamento del 50% della stessa contribuisce a rendere ragionevole l attesa di prosecuzione del movimento positivo in atto almeno fino al livello di punti rispondenti ad un ritracciamento del 61,8% della citata onda di riferimento (e al verosimile raggiungimento di una situazione di iniziale ipercomprato). A meno di cedimenti sotto la trend line rossa, sulla base di quanto descritto da questa figura è quindi "doveroso" maturare un orientamento positivo circa la possibile evoluzione del nostro mercato e più ancora questo atteggiamento positivo sarà da considerare rafforzato in caso di formazione di un Pull Back sulla trend line rossa così come descritto in figura. 3) La situazione di equilibrio degli altri indici in base alla Analisi Chartistico Algoritmica Nel concludere la precedente sezione affermavo che da un mero punto di vista tecnico e nel rispetto dei livelli di Ritracciamento di Fibonacci sussistano spazi di ragionevole crescita del nostro mercato fin verso il livello di punti dell Indice FTSE MIB e questa indicazione di possibile ulteriore crescita di un 5-6% dai livelli attuali parrebbe poter trovare degli ostacoli per via di una presunta situazione di ipercomprato registrato dal nostro mercato. Dal mio punto di vista ritengo che al momento non siano presenti situazioni di ipercomprato le quali viceversa potrebbero venirsi a presentare nel caso in cui il nostro mercato dovesse crescere di questo ulteriore 5-6% dell Indice FTSE MIB in termini di apprezzamenti dell'ordine dell'1% al giorno per una settimana o poco più e di un 3% circa complessivo nel periodo da parte dell Indice Comit. Mi esprimo in questo modo sulla base del posizionamento visibile in figura 3/1 dell Indicatore R.S.I. ben sotto la evolvente parabolica blu di resistenza al raggiungimento della quale verosimilmente il movimento positivo di crescita troverebbe ragioni per la presa di profitto.

13 13 Figura 3/1) Indice FTSE MIB Annotazione: La presenza di un piccolo spazio di possibile crescita dell'indicatore RSI prima del raggiungimento di una situazione di ipercomprato può favorire il definitivo assestamento dell'indice FTSE MIB sopra il livello di punti. Figura 3/2) Indice FTSE All Shares L'interpretazione della situazione tecnica del mercato italiano sull Indice FTSE All shares non muta in alcun modo le attese fin qui evidenziate a riguardo dell indice FTSE MIB. Diverse sono le considerazioni che si possono fare in merito all'indice Comit e al riguardo invito alla consultazione della figura 3/4 laddove proprio con questo metodo di individuazione di possibili situazioni di equilibrio di mercato o non piuttosto di ipercomprato è possibile tentare una grossolana individuazione di un obiettivo rialzista di questa fase positiva del mercato avviatasi, per capirci, dalla formazione del Pull Back e di Agosto.

14 14 Figura 3/3) Indice Comit Annotazione: La presenza di un piccolo spazio di possibile crescita dell'indicatore RSI prima del raggiungimento di una situazione di ipercomprato può favorire il definitivo assestamento dell'indice Comit sopra il livello di 960 punti e di riflesso il definitivo assestamento dell'indice FTSE MIB sopra il livello di punti. Il mercato italiano nel suo insieme espresso dal Comit è meglio impostato del FTSE MIB Figura 3/4) Indice Comit Annotazione: Il raggiungimento della evolvente parabolica superiore a 1005 punti (un + 2,2%) dal livello attuale potrebbe costituire il livello di arresto del movimento positivo in atto per via del raggiungimento da parte dell'indicatore RSI della evolvente parabolica di resistenza Con il superamento della evolvente parabolica moderatamente di resistenza di figura 3/3 l'indice Comit si è avviato in una fase decisamente positiva la quale permetterebbe anche uno storno fin verso il livello di 960 punti senza con questo invalidare la struttura rialzista del nostro mercato. Quanto alla possibile estensione del movimento rialzista prima che l Indice Comit raggiunga una situazione di iniziale ipercomprato ho provato a costruire un indice simulato sul quale applicare questo metodo di Analisi Chartistico Algoritmica e come espresso in figura 3/4, in base a questa costruzione teorica sussistano spazi di crescita in assenza di situazioni alcuna di ipercomprato fino al livello di punti dell Indice Comit (in base a tassi di crescita come quelli visti a Settembre sul nostro mercato). Considerando la forte crescita prodottasi nella settimana scorsa che ha visto un più 2,72% per l'indice in esame, si può affermare che il mercato italiano espresso dall'indice Comit possa proseguire tranquillamente di un ulteriore 2-3% prima di imbattersi in situazioni di ipercomprato che potrebbero stimolare prese di profitto generalizzate e non solo sulle Blue Chips.

15 15 Come dettagliato in figura 3/4 al raggiungimento del livello di punti si assisterebbe da un lato al raggiungimento da parte dell'indice Comit della evolvente parabolica blu che potrebbe favorire un assestamento momentaneo della crescita ma più ancora il suo indicatore RSI raggiungerebbe la evolvente parabolica blu di resistenza e al presentarsi di questo evento non avremmo esitazione nel suggerire la presa di profitto sulle posizioni long di portafoglio. Figura 3/5) Indice M.S.C.I. Italy per Il ricorso a questi metodi di Analisi Chartistico Algoritmica (ossia l applicazione di analisi chartistica non lineare ad indicatori algoritmici) agli indici M.S.C.I. Italy ed anche all'indice Il Sole 24 ore che ha una conformazione decisamente più rialzista non invalida quanto detto in precedenza in termini di possibile crescita di un 3% e per l'indice Comit. Anche su questo indice i relativi Indicatori RSI si trovano ancora piuttosto distanti dalle evolvente paraboliche di resistenza concedendo quindi spazi di progressive crescite degli indici ai quali questi indicatori RSI sono applicati. Particolarmente importante è la situazione dell'indice Sole 24 ore poiché ha superato il doppio massimo registrato nel corso del 2010 e l'assenza di una situazione di ipercomprato favorisce il proseguimento del suo movimento positivo in atto. Figura 3/6) Indice Sole 24 Ore

16 16 Figura 3/7) Indice Sole 24 Ore Annotazioni: L'Indice Sole 24 Ora ha superato il ritracciamento del 50% della Onda correttiva ed ora al superamento della linea orizzontale rossa potrebbe aprirsi la strada per un forte rialzo Segnale di AVVIO di un movimento positivo dalla formazione di un Pull Back sulla trend line azzurra di lungo periodo Segnale di ALLERTA di un possibile movimento positivo fornito dal superamento della evolvente parabolica di resistenza Infine della massima importanza è il segnale che ci offre in questo momento l Indice Mediobanca il quale ha costruito con estremo rigore la sua fase di accumulazione dalla quale sta ora fuoriuscendo in anticipo rispetto quanto si possa leggere sugli altri Indici. Come si evince dalle seguenti due figure, operando esclusivamente sulla base delle indicazione che ci propone questo indice generale del mercato italiano non si dovrebbe avere esitazione alcuna ad operare al rialzo in una ottica di vedere crescere l Indice da 70 a 80 punti con un interessante apprezzamento del 14%. Figura 3/8) Indice Mediobanca Annotazioni: Il regolare rispetto della fase di movimento laterale descritto in azzurro e posto da 60 a 70 punti rende ragionevole attendere una importante escursione di 10 punti (14%) ora che l'indice ha superato il lato sommitale della fase di accumulazione

17 17 Figura 3/9) Indice Mediobanca Annotazioni Il regolare rispetto della fase di movimento laterale descritto in azzurro e posto da 60 a 70 punti rende ragionevole attendere una importante escursione di 10 punti (14%) ora che l'indice ha superato il lato sommitale della fase di accumulazione (un eventuale Pull Back in zona 70 punti non potrebbe quindi non essere considerato della massima importanza come trigger level) In conclusione l'applicazione dei metodi di Analisi Chartistico Algoritmica (volti ad individuare la sussistenza di eventuali situazioni di ipercomprato) applicati ai diversi indici generali del mercato italiano non evidenziano situazioni di ipercomprato ma in linea di massima si osserva lo spazio per una crescita fin verso il livello di punti per l'indice Comit e fin verso il livello di punti per l'indice FTSE MIB. Chiaro è che qualora effettivamente il mercato evolvesse in tal modo sarà doveroso seguire giorno per giorno il maturare di una situazione di progressivo ipercomprato che si andrà a formare e che l'indicatore R.S.I. non mancherà di segnalare. 4) Diffusione su Internet degli indici generali del mercato italiano Pur ben sapendo che le diverse piattaforme di trading presentano una ampia gamma di indici generali dei mercati azionari non di meno ritengo utile fare qui un brevissimo richiamo alla disponibilità di questi indici e ricorrendo al sito gratuito di Borsa Italiana. Questi indici sono consultabili ai link qui di seguito richiamati mentre per poter operare professionalmente sul mercato azionario italiano suggerisco, anche in questa occasione, di ricorrere ad un fornitore professionale di dati quale la società GreenByte dalla quale TK trading knowledge si serve con assoluta soddisfazione fin dall'avvio della sua attività professionale nell ormai lontano Dati cortesemente erogati da: Credo che la consultazione di alcune tavole numeriche indicanti la composizione dei vari indici sia di per sé esaustiva e comunque facilmente consultabile " navigando " proprio sul sito di borsa italiana.

18 Figura 4/1) Sito di Borsa Italiana: Indici del mercato azionario italiano Figura 4/2) Sito di Borsa Italiana: Indici del mercato azionario italiano Figura 4/3) Sito di Borsa Italiana: Titoli azionari componenti l Indice FTSE MIB Figura 4/4) Sito di Borsa Italiana: Indici Settoriali dell indice generale FTSE All Shares 18

19 19 5) L indice Comit generale del mercato italiano In questa sezione ripercorro alcuni interessanti grafici del mercato azionario italiano espressi dall'indice Comit al fine di ravvisare eventuali rilevanti differenze rispetto a quanto visto in precedenza relativamente all'indice FTSE MIB nonché di fare alcune considerazioni che saranno successivamente "calate" nell'esame dei singoli indici settoriali Comit. Come già sì è visto in precedenza, l'indice Comit che descrive la totalità del mercato azionario italiano si presenta maggiormente orientato al rialzo rispetto quanto descritto dall'indice FTSE MIB. Questo differente comportamento risente della elevata presenza di titoli bancari nell'indice FTSE MIB e del fatto che i titoli bancari tendano ad adottare una politica di pagamento di elevati dividendi. Questi elevati dividendi che non sono ovviamente incorporati nell'indice FTSE MIB esercitano l'effetto che l'indice tenda quindi a rappresentare una situazione più negativa di quella che realmente essa è considerando il regolare introito dei dividendi da parte degli azionisti. Voglio con questo dire che l'eventuale capitalizzazione dei dividendi pagati dai titoli bancari sull Indice verosimilmente avrebbe prodotto un effetto sull'indice FTSE MIB tranquillamente di un più 15-20% sopra i livelli attuali. Non prendete come oro colato questa riflessione che è semplicemente il prodotto di dividendi pari al 3-4% rispetto alle quotazioni di mercato del momento e moltiplicato 5-6 anni. Detto questo sui grafici relativi all'indice Comit non ritengo si renda necessario fare nuovi commenti a quanto detto in precedenza ad eccezione di un commento specifico riguardante le potenziali prospettive di medio periodo così come descritto in figura 5/7 alla quale rinvio per debiti approfondimenti. Figura 5/1) Indice Comit

20 Figura 5/2) Indice Comit Figura 5/3) Indice Comit Figura 5/4) Indice Comit 20

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX DailyFX Strategies Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini INTRO Dopo anni di ricerca

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

UN CASO CONCRETO DI VALUTAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

UN CASO CONCRETO DI VALUTAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE Tratto dal corso Ifoa UN CASO CONCRETO DI VALUTAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE Recentemente, si sono sviluppati numerosi modelli finalizzati a valutare e a controllare il livello di soddisfazione

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

DailyFX Strategies. Breakout e medie mobili. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Davide Marone, Analyst DailyFX

DailyFX Strategies. Breakout e medie mobili. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Davide Marone, Analyst DailyFX DailyFX Strategies Breakout e medie mobili Davide Marone, Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Breakout e medie mobili Davide Marone INTRO Prima di costruire una qualsiasi

Dettagli

Da oggi i Certificates si sottoscrivono anche online!

Da oggi i Certificates si sottoscrivono anche online! un All interno intervista esclusiva a Pietro Poletto di Borsa Italiana 44 GENNAIO 12 GENNAIO 12 CERTIFICATES BNP PARIBAS Investire con un click Innovative soluzioni di investimento per cogliere le opportunità

Dettagli

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Università degli studi di Bergamo Anno accademico 2005 2006 IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Docente: Prof. Massimo Merlino Introduzione Il tema della gestione dell innovazione tecnologica è più che mai

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Il tema principale che giustifica il provvedimento che quest oggi ci. occupa verte sulla possibilità di confusione fra le denominazioni di due

Il tema principale che giustifica il provvedimento che quest oggi ci. occupa verte sulla possibilità di confusione fra le denominazioni di due Il tema principale che giustifica il provvedimento che quest oggi ci occupa verte sulla possibilità di confusione fra le denominazioni di due società, regolamentata dell art. 2564 c.c., che prevede l integrazione

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Controlli interni e Ciclo della performance alla luce dell art.3 del D.L. 174/2012 Position Paper

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO GOLD 2.0 NEWSLETTER OPERATIVA SUL MERCATO AZIONARIO a cura di Pierluigi Gerbino ISTRUZIONI PER L USO Quelle che seguono sono le istruzioni ufficiali per il corretto utilizzo operativo della newsletter

Dettagli

FUNZIONAMENTO GEM GLIS. Manuela Lombardi Ester Treglia Gianluca Bove Vito Miceli. Giancarlo Valerio Sonia Stati Ilaria Richichi Luca Cipriano

FUNZIONAMENTO GEM GLIS. Manuela Lombardi Ester Treglia Gianluca Bove Vito Miceli. Giancarlo Valerio Sonia Stati Ilaria Richichi Luca Cipriano CONOSCERE LA BORSA FUNZIONAMENTO I partecipanti formano delle squadre ed elaborano una strategia di investimento per il proprio capitale virtuale iniziale (50.000 euro). Nel nostro caso si sono costituite

Dettagli

SELLA.IT GUIDA ALL ANALISI TECNICA PRINCIPI FONDAMENTALI

SELLA.IT GUIDA ALL ANALISI TECNICA PRINCIPI FONDAMENTALI SELLA.IT GUIDA ALL ANALISI TECNICA PRINCIPI FONDAMENTALI A cura di Maurizio Milano Ufficio Analisi Tecnica Gruppo Banca Sella INDICE: Analisi Fondamentale Analisi Tecnica I tre pilastri dell Analisi Tecnica

Dettagli

Rischio e Volatilità

Rischio e Volatilità 2 Meeting annuale SellaAdvice Trading Rho,, 20 novembre 2004 Rischio e Volatilità Relatore: Maurizio Milano Da dove deve partire un analisi tecnica operativa a supporto di un attività di trading? L elemento

Dettagli

GUIDA OPZIONI BINARIE

GUIDA OPZIONI BINARIE GUIDA OPZIONI BINARIE Cosa sono le opzioni binarie e come funziona il trading binario. Breve guida pratica: conviene fare trading online con le opzioni binarie o è una truffa? Quali sono i guadagni e quali

Dettagli

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti ........ Reperimento risorse per interventi in ambito culturale e sociale Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti di Federica Caponi Consulente di enti locali... Non è

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob)

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Novembre 2011 1 Indice PREMESSA ALLE LINEE GUIDA... 3 1 PRINCIPI GENERALI... 3

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti

Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti 08 Giugno 2015 Elisa Noto, Mariateresa Villani Sommario La prescrizione breve in materia di rapporto

Dettagli

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value A cura Alessio D'Oca Premessa Nell ambito dei principi che orientano la valutazione del bilancio delle società uno dei

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

RAPPORTO FINALE Azione N. 2 - Corso on line divers@mente realizzato da: Voglio Vivere Onlus

RAPPORTO FINALE Azione N. 2 - Corso on line divers@mente realizzato da: Voglio Vivere Onlus ABC L alfabeto della solidarietà per educare alla pace e allo sviluppo nella nuova Europa Unita ONG-ED/2003/065-352/IT RAPPORTO FINALE Azione N. 2 - Corso on line divers@mente realizzato da: Voglio Vivere

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Benvenuti al libro elettronico sul FOREX

Benvenuti al libro elettronico sul FOREX Benvenuti al libro elettronico sul FOREX Indice 1. Riguardo al MARCHIO... 2 2. Piattaforme di Trading... 3 3. Su cosa si Opera nel Mercato Forex?... 4 4. Cos è il Forex?... 4 5. Vantaggi del Mercato Forex...

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO SULL'INTEGRAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E DELL'ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE

PROGETTO EDUCATIVO SULL'INTEGRAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E DELL'ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE PROGETTO EDUCATIVO SULL'INTEGRAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E DELL'ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE PREMESSA La Dispersione Scolastica è un fenomeno complesso che riunisce in sé: ripetenze, bocciature,

Dettagli

Collective2: un confronto sorprendente su scala mondiale

Collective2: un confronto sorprendente su scala mondiale Collective2: un confronto sorprendente su scala mondiale Collective2 è un sito web americano che accoglie 20800 trading systems e pubblica le relative descrizioni, i dati più significativi dell andamento

Dettagli

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Il lavoro sedentario può essere all origine di vari disturbi, soprattutto se il posto di lavoro è concepito secondo criteri non

Dettagli

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE Circolare del 31 Marzo 2015 ABSTRACT Si fa seguito alla circolare FNC del 31 gennaio 2015 con la quale si sono offerte delle prime indicazioni

Dettagli

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI Dall anno 2003 l Unione Province Piemontesi raccoglie, con la collaborazione

Dettagli

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA FORMAZIONE PER LA PA FINANZIATA DAL FSE PARTE II - CAPITOLO 2 LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA PROGRAMMAZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Positive anche le previsioni degli imprenditori per il futuro. Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

Una posta di bilancio che necessita particolare

Una posta di bilancio che necessita particolare Costi di ricerca e sviluppo: aspetti contabili e fiscali I principi contabili possono aiutare a interpretare correttamente le scarne istruzioni del legislatore in tema di deducibilità dei costi sostenuti

Dettagli

La disponibilità di tecnologie informatiche per favorire l apprendimento scolastico

La disponibilità di tecnologie informatiche per favorire l apprendimento scolastico Quando è opportuno proporre agli alunni con DSA l uso di tecnologie compensative? Ricerche e proposte italiane Quando è opportuno proporre agli alunni con DSA l uso di tecnologie compensative? Flavio Fogarolo

Dettagli

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE Ricerca condotta dall Ufficio della Consigliera di Parità sul personale part time dell Ente (luglio dicembre 007) INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA

Dettagli

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni OPZIONI FORMAZIONE INDICE Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni 3 5 6 8 9 10 16 ATTENZIONE AI RISCHI: Prima di

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini DI CREDIO COOPERAIVO S.C. DEGLI OBBLIGAZIONISI 1 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Novembre 2014 eramo - 64100 - Via Savini, 1 el. 0861/ 25691 - Fax 0861/ 359919 DI CREDIO COOPERAIVO

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano La ricostituzione della pluralità dei soci nella s.a.s. In ogni numero della rivista trattiamo una questione dibattuta a cui i nostri esperti forniscono una soluzione operativa. Una guida indispensabile

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Norme per la preparazione di sentenze da pubblicarsi ne «IL FORO ITALIANO»

Norme per la preparazione di sentenze da pubblicarsi ne «IL FORO ITALIANO» Norme per la preparazione di sentenze da pubblicarsi ne «IL FORO ITALIANO» ROMA SOCIETÀ EDITRICE DEL «FORO ITALIANO» 1969 (2014) Norme per la preparazione di sentenze da pubblicarsi ne «IL FORO ITALIANO»

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Studio sperimentale della propagazione di un onda meccanica in una corda

Studio sperimentale della propagazione di un onda meccanica in una corda Studio sperimentale della propagazione di un onda meccanica in una corda Figura 1: Foto dell apparato sperimentale. 1 Premessa 1.1 Velocità delle onde trasversali in una corda E esperienza comune che quando

Dettagli

Ricerca Operativa Esercizi sul metodo del simplesso. Luigi De Giovanni, Laura Brentegani

Ricerca Operativa Esercizi sul metodo del simplesso. Luigi De Giovanni, Laura Brentegani Ricerca Operativa Esercizi sul metodo del simplesso Luigi De Giovanni, Laura Brentegani 1 1) Risolvere il seguente problema di programmazione lineare. ma + + 3 s.t. 2 + + 2 + 2 + 3 5 2 + 2 + 6,, 0 Soluzione.

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 INDICE Presupposti... 2 Modalità di fruizione... 4 Particolari tipologie di rapporto di

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

ESTIMO GENERALE. 1) Che cos è l estimo?

ESTIMO GENERALE. 1) Che cos è l estimo? ESTIMO GENERALE 1) Che cos è l estimo? L estimo è una disciplina che ha la finalità di fornire gli strumenti metodologici per la valutazione di beni economici, privati o pubblici. Stimare infatti significa

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di "second life" Francesco D'Annibale, Francesco Vellucci. Report RdS/PAR2013/191

Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di second life Francesco D'Annibale, Francesco Vellucci. Report RdS/PAR2013/191 Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di "second

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

DAILY REPORT 20 Agosto 2014

DAILY REPORT 20 Agosto 2014 DAILY REPORT 20 Agosto 2014 I DATI DELLA GIORNATA PROVE DI TENUTA? Ieri abbiamo esaminato l indice Dax. Per certi versi le dinamiche degli ultimi 2 anni sembrano le stesse, anche se il terreno un tantino

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Advanced 1-212 Capitale raccomandato da 43.8 a 6.298 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 3 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

La valutazione implicita dei titoli azionari

La valutazione implicita dei titoli azionari La valutazione implicita dei titoli azionari Ma quanto vale un azione??? La domanda per chi si occupa di mercati finanziari è un interrogativo consueto, a cui cercano di rispondere i vari reports degli

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop.

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. Revisione del 15/02/11 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di trasmissione

Dettagli

RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD

RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD Salvatore Gaziano & Francesco Pilotti I 3 PASSI PER GUADAGNARE AL RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD Le basi, le strategie e la psicologia giusta per affrontare con successo il trading online sui

Dettagli

LA SPECULAZIONE DI BORSA

LA SPECULAZIONE DI BORSA Via Pascoli 7 41057 Spilamberto-MO tel. 059-782910 fax 059-785974 www.lombardfutures.com LA SPECULAZIONE DI BORSA Di Emilio Tomasini LE DUE METODOLOGIE OPERATIVE DEGLI SPECULATORI: ANALISI FONDAMENTALE

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

Guida Utente: Indicatore Trading Central per la MetaTrader4

Guida Utente: Indicatore Trading Central per la MetaTrader4 Guida Utente: Indicatore Trading Central per la MetaTrader4 1 Indice Descrizione...2 Installazione...3 Caratteristiche e parametri...7 Processo di aggiornamento... 10 2 Descrizione L`Indicatore Trading

Dettagli

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37 Le novità civilistiche e fiscali per la stesura del bilancio di Stefano Chirichigno e Vittoria Segre Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Dettagli

La MKT (Mean Kinetic Temperature) come criterio di accettabilità sui controlli della temperatura

La MKT (Mean Kinetic Temperature) come criterio di accettabilità sui controlli della temperatura La (Mean Kinetic Temperature) come criterio di accettabilità sui controlli della temperatura Come funzionano i criteri di valutazione sulla temperatura Vi sono 5 parametri usati per la valutazione del

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli