Allegato 2/C Giudizi individuali dei commissari sui curricula

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Allegato 2/C Giudizi individuali dei commissari sui curricula"

Transcript

1 Allegato 2/C Giudizi individuali dei commissari sui curricula Candidato ANGELELLI, Enrico Maria BERTOCCHI. L attività didattica è vasta e diversificata su diverse tematiche che riguardano l algebra lineare, l informatica, la programmazione lineare e l ottimizzazione, matematica generale e analisi. Elenca 30 lavori. Le pubblicazioni presentate ai fini del concorso, riguardano principalmente algoritmi per problemi di scheduling semi on-line e di ottimizzazione per problemi di vehicle routing. 5 lavori sono su riviste internazionali di prestigio, 1 è sotto revisione avanzata, 2 in volumi internazionali. Ricercatore preparato, brillante nella parte computazionale. STEFANINI. Il candidato ha sviluppato una esperienza di ricerca molto consistente, su argomenti di ottimizzazione combinatoria, di scheduling e di vehicle routing, di scelta di portafoglio, ottenendo risultati eccellenti. Le pubblicazioni scelte per il concorso, sono tutte di buon livello e con una ottima collocazione editoriale internazionale. Si segnala la consistenza della componente computazionale presente nella maggior parte dei suoi lavori. L attività didattica risulta estesa, anche su discipline di informatica applicata. LI CALZI. Alla data del 26 novembre 2004, il candidato ha due lavori elencati sulla base dati MathSciNet, zero su EconLit e tre su Web of Science. I tre lavori citati su WoS hanno ricevuto un totale di sei citazioni (tre al netto delle autocitazioni) dalle fonti censite da WoS e sono stati pubblicati su riviste rispettivamente con IF (JCR 2003) di 0.913, e Da questi repertori di riferimento, la visibilità internazionale relativamente ad un idoneità di seconda fascia risulta adeguata dal punto di vista matematico e inesistente dal punto di vista economico. L attività didattica desunta dal curriculum è adeguata e svolta con continuità, anche se concerne in modo significativo insegnamenti di Ricerca Operativa (MAT/09). Non risulta produzione didattica, né attività organizzative degne di particolare nota. Il candidato ha svolto attività di referee per quattro fonti, fra cui tre riviste. La ricerca scientifica del candidato concerne lo studio di algoritmi per problemi di scheduling e di vehicle routing, che sono tipicamente di pertinenza del settore scientifico della Ricerca Operativa (MAT/09). Solo un working paper del 2004 segnala l apertura del candidato a interessi di ricerca pertinenti al settore. La produzione scientifica è adeguata per quantità, parzialmente pertinente, e adeguata per qualità. pagina 1

2 Relativamente alle otto pubblicazioni presentate, [5] studia una variante del problema di scheduling online con due processori paralleli ed una limitazione superiore al numero degli items. [1] considera invece il caso in cui sia nota una limitazione inferiore. [7] studia il caso con tre processori. [2] studia una variante del problema di vehicle routing periodico e [3] ne considera un applicazione ad un problema di raccolta dei rifiuti. [4] e [8] studiano un altro problema di vehicle routing. In virtù di quanto sopra, il profilo del candidato appare più congruo al settore scientificodisciplinare MAT/09 (Ricerca Operativa) che al settore SECS-S/06 (Metodi matematici dell economia). Il giudizio complessivo, ai fini della valutazione comparativa e relativamente ai titoli ed alle pubblicazioni, colloca il candidato nel secondo terzo dei 15 candidati in concorso. MERIGGI. Il candidato presenta un ampia esperienza di ricerca maturata anche all estero; buona anche l attività didattica svolta presso diverse sedi universitarie. L attività di ricerca, numericamente molto consistente, spazia in diversi ambiti: mentre solo recentemente si dedica a modelli di composizione di portafogli, per la più parte riguarda modelli e algoritmi di ottimizzazione per particolari problemi di R.O. e algoritmi per problemi di scheduling. La produzione scientifica presentata per la valutazione verte su queste ultime due aree citate, è di ottimo livello e la collocazione editoriale è assolutamente apprezzabile. Le metodologie, applicate a temi in buona parte appartenenti a settori affini a quello a concorso, sono rigorose e denotano ottime capacità e conoscenze nel campo computazionale. BECCACECE. La produzione scientifica del candidato è esclusivamente imperniata su temi di ricerca operativa: definizione, analisi e implementazione di algoritmi a problemi aziendali. Quantità e qualità dei lavori prodotti risultano soddisfacenti in riferimento al ruolo per il quale è indetta la valutazione comparativa. La collocazione editoriale è decisamente buona. Il candidato ha inoltre svolto attività di referee per diverse fonti. L attività didattica svolta, anch essa fortemente focalizzata nell ambito della ricerca operativa e dell informatica, rivela l assenza di svolgimento di lezioni nei corsi di base di una Facoltà di Economia. Candidato BURATTO, Alessandra BERTOCCHI. L attività didattica è ampia e diversificata. Elenca 9 pubblicazioni e 2 lavori a Convegni. La maggior parte delle pubblicazioni riguardano il controllo ottimo nelle applicazioni di marketing e di economia sanitaria. Delle pubblicazioni presentate ai fini del pagina 2

3 concorso: 4 sono su riviste internazionali di buon livello, 2 su riviste nazionali, 2 su rendiconti. 1 è a singolo nome. Ricercatrice attenta senza particolari spunti di interesse. STEFANINI. La candidata si è occupata di controllo ottimo e di programmazione matematica con applicazioni originali a tematiche di marketing. Seppure con qualche ripetizione di argomenti, la collocazione editoriale è di buon livello. L esperienza didattica è ampia, con interesse allo sviluppo di supporti didattici elettronici. LI CALZI. Alla data del 26 novembre 2004, la candidata ha quattro lavori elencati sulla base dati MathSciNet, uno su EconLit e due su Web of Science. I due lavori citati su WoS hanno ricevuto un totale di tre citazioni (zero al netto delle autocitazioni) dalle fonti censite da WoS e sono stati pubblicati su riviste rispettivamente con IF (JCR 2003) di e Da questi repertori di riferimento, la visibilità internazionale relativamente ad un idoneità di seconda fascia risulta adeguata dal punto di vista matematico e scarsa dal punto di vista economico. L attività didattica desunta dal curriculum è adeguata e svolta con continuità. Adeguata la produzione didattica. Non ci sono attività organizzative degne di particolare nota. La ricerca scientifica del candidato concerne l applicazione delle tecniche di controllo ottimo a problemi di natura economica o aziendale. Per questa area di ricerca, la produzione scientifica è adeguata per quantità, pertinente, e adeguata per qualità. Tra il 1997 ed il 2002 non risultano pubblicazioni. Relativamente alle otto pubblicazioni presentate, ciascuna tratta un problema diverso (di interesse economico o aziendale, e facilmente desumibile dal titolo stesso della pubblicazione) seguendo uno schema generale molto simile al seguente. Una versione opportunamente semplificata del problema è risolta mediante applicazione di tecniche elementari di controllo ottimo. Tipicamente, i risultati ottenuti non richiedono lo sviluppo di nuovi risultati matematici. Inoltre, il realismo delle ipotesi di tipo economico è spesso sacrificato alla trattabilità matematica. Il giudizio complessivo, ai fini della valutazione comparativa e relativamente ai titoli ed alle pubblicazioni, colloca il candidato nell ultimo terzo dei 15 candidati in concorso. MERIGGI. L esperienza in campo didattico è ampia e maturata presso l Università di Padova. L attività di ricerca della candidata è dedicata prevalentemente a temi della Teoria del Controllo ottimo applicati a due tipologie di problemi economici ricorrenti nei lavori presentati: la ricerca di un piano ottimo di budget di spesa per il lancio di un nuovo prodotto e l effetto dovuto a diverse politiche pubblicitarie, come estensione del caso dello studente economo. La produzione presentata testimonia una maturazione scientifica non completamente raggiunta; la collocazione delle pubblicazioni presentate è discreta. pagina 3

4 BECCACECE. La produzione scientifica della candidata, limitata dal punto di vista della quantità, è incentrata su problemi di programmazione e di controllo ottimo anche stocastico. La qualità dei lavori è nel complesso apprezzabile. La collocazione editoriale, anche se in complesso buona, non è sempre brillante. L attività didattica svolta, ampia e varia, risulta adeguata al ruolo. Candidato CALOGERO, Andrea BERTOCCHI. Buona attività didattica concentrata principalmente sulle analisi. I lavori presentati ai fini del concorso riguardano la geometria, caratterizzazione di famiglie di wavelet e le loro relazioni con processi stocastici ad incrementi stazionari. 6 sono su riviste internazionali, 1 è un rapporto e 1 è su un rendiconto. Le caratteristiche del candidato sono interessanti ma al momento alquanto al limite del raggruppamento a concorso. STEFANINI. Le pubblicazioni presentate dal candidato riguardano temi dell analisi matematica, solo in parte riferibili al settore a concorso; la loro collocazione editoriale è buona. L esperienza didattica è estesa e corredata con la pubblicazione di materiale didattico. LI CALZI. Alla data del 26 novembre 2004, il candidato ha sei lavori elencati sulla base dati MathSciNet, zero su EconLit e due su Web of Science. I lavori citati su WoS pertengono all area dell analisi matematica (MAT/05) e non al settore di riferimento. I due lavori citati su WoS hanno ricevuto un totale di nove citazioni (nove al netto delle autocitazioni) dalle fonti censite da WoS e sono stati pubblicati su riviste rispettivamente con IF (JCR 2003) di e Da questi repertori di riferimento, la visibilità internazionale relativamente ad un idoneità di seconda fascia risulta buona dal punto di vista matematico e inesistente dal punto di vista economico. L attività didattica desunta dal curriculum è adeguata e svolta con continuità. Adeguata la produzione didattica. Non ci sono attività organizzative degne di particolare nota. La ricerca scientifica del candidato concerne problemi di analisi armonica e funzionale, con particolare riferimento allo studio delle wavelets. Questi temi sono tipicamente di pertinenza del settore scientifico dell Analisi Matematica (MAT/05). Per questa area di ricerca, la produzione scientifica è adeguata per quantità, pertinente soltanto in minima parte, e adeguata per qualità. Relativamente alle pubblicazioni presentate, [1] e [2] studiano il grafo di una tassellazione spaziale. Le altre pubblicazioni, da [3] a [8] studiano tutte problemi concernenti o ispirati dall analisi delle wavelets. Il giudizio complessivo, ai fini della valutazione comparativa e relativamente ai titoli ed alle pubblicazioni, colloca il candidato nell ultimo terzo dei 15 candidati in concorso. pagina 4

5 MERIGGI. Ha una buona esperienza didattica in corsi di analisi matematica e matematica generale. Le pubblicazioni del candidato vertono su argomenti di analisi matematica, che sono al limite del settore scientifico a concorso. La visibilità editoriale è buona. BECCACECE. La produzione scientifica del candidato, concentrata principalmente sullo studio dei processi stocastici, non risulta propriamente centrale rispetto alle discipline del settore SECS-S/06. E completamente assente l aspetto applicativo. L attività didattica svolta risulta sufficientemente adeguata al ruolo. Candidato CARISTI, Giuseppe BERTOCCHI. Discreta attività didattica. I lavori presentati ai fini del concorso riguardano la convessità ed alcune applicazioni alla teoria delle assicurazioni. 1 sola pubblicazione appare su proceedings sicuramente referati. 1 altra pubblicazione appare sui proceedings di una conferenza italiana e gli altri sono rapporti o rendiconti. 1 è a singolo nome. Non è facile individuare le caratteristiche del ricercatore: i suoi contributi spaziano su temi diversi che appaiono non legati da un preciso filo conduttore. STEFANINI. Il candidato ha affrontato temi di ottimizzazione, di convessità generalizzata e di teoria del rischio, con una collocazione editoriale non particolarmente significativa. L attività didattica svolta è continua e abbastanza estesa. LI CALZI. Alla data del 26 novembre 2004, il candidato ha tredici lavori elencati sulla base dati MathSciNet, zero su EconLit e zero su Web of Science. Da questi repertori di riferimento, la visibilità internazionale relativamente ad un idoneità di seconda fascia risulta molto buona dal punto di vista matematico e inesistente dal punto di vista economico. L attività didattica desunta dal curriculum è adeguata e svolta con continuità. Il curriculum non riporta la data di ingresso nel ruolo dei ricercatori. Adeguata la produzione didattica. Non ci sono attività organizzative degne di particolare nota. La ricerca scientifica del candidato spazia su vari campi, che includono la convessità generalizzata ed i problemi assicurativi. I campi toccati non sono tutti pertinenti al settore, ma una parte cospicua della ricerca svolta risulta comunque pertinente. Per questa parte, la produzione scientifica è adeguata per quantità e per qualità. La collocazione editoriale di alcuni lavori è in sedi minori la cui rilevanza è di difficile valutazione (si veda ad esempio [2] nelle pubblicazioni presentate). Relativamente alle otto pubblicazioni presentate, [6] è una rassegna sull invessità, dove sono raccolti anche alcuni risultati originali ottenuti dall autore in precedenti pubblicazioni, inclusa la [7]. [8] è un altro lavoro su nozioni di invessità. [1] è una breve nota sulla valutazione dei tassi di mortalità. [4] è una breve rassegna sui teoremi dell alternativa e di pagina 5

6 minimax. [5] applica i metodi dell analisi fattoriale alla selezione di progetti pubblici; curiosamente, questo lavoro è pubblicato nello stesso fascicolo di [1], che ha contenuti molto diversi. [2] tratta di applicazioni della trasformata di Laplace a problemi attuariali; non è evidenziato quale sia il contributo originale. [3] è un lavoro su atti di convegno. Il giudizio complessivo, ai fini della valutazione comparativa e relativamente ai titoli ed alle pubblicazioni, colloca il candidato nel secondo terzo dei 15 candidati in concorso. MERIGGI. L attività didattica svolta è buona e svolta con continuità. L attività scientifica del candidato è rivolta prevalentemente allo studio di problemi nel campo della teoria dell ottimizzazione e della convessità generalizzata; due lavori presentati sono inerenti la teoria del rischio. La produzione, ancora piuttosto monotematica e tutta inquadrabile nel settore disciplinare a concorso, ha una collocazione editoriale di livello non elevato. BECCACECE. La produzione scientifica del candidato risulta ampia e caratterizzata da una sostanziale varietà dei temi affrontati, che, nel complesso, sono coerenti con il settore disciplinare SECS-S/06. Ciononostante, la qualità della produzione scientifica è di livello mediocre ed anche la collocazione editoriale è di scarso prestigio. Adeguata risulta invece l attività didattica svolta, accompagnata anche da una produzione editoriale. Candidato DELLA LUNGA, Giovanni BERTOCCHI. L attività didattica è limitata a temi di Finanza computazionale e di modelli finanziari a tempo continuo e a seminari su temi di finanza. Elenca 26 pubblicazioni. Le pubblicazioni presentate ai fini del concorso riguardano applicazioni finanziarie. 1 su rivista internazionale pubblicata in Italia, 1 su rivista nazionale, 1 su rivista internazionale di prestigio, 2 libri ad impatto nazionale. Ricercatore con interessi in finanza, necessita di qualche pubblicazione di rilievo. STEFANINI. Il candidato ha svolto una intensa attività per lo più di carattere professionale su aspetti computazionali, con qualche limitato contributo di ricerca. L attività didattica risulta limitata. LI CALZI. Alla data del 26 novembre 2004, il candidato ha zero lavori elencati sulla base dati MathSciNet, due su EconLit e sei su Web of Science. Tutti i lavori citati su WoS pertengono all area della chimica fisica (CHIM/02) e non al settore di riferimento. I sei lavori citati su WoS hanno ricevuto un totale di 19 citazioni (otto al netto delle autocitazioni) dalle fonti censite da WoS e sono stati pubblicati rispettivamente su riviste con IF (JCR 2003) di (tre), 1.591, 1.192, Da questi repertori di riferimento, la visibilità in- pagina 6

7 ternazionale relativamente ad un idoneità di seconda fascia risulta inesistente dal punto di vista matematico, adeguata dal punto di vista economico e adeguata da un punto di vista generale. L attività didattica desunta dal curriculum fino al 2003 è sporadica ed effettuata in buona parte in ambito non accademico; nel riceve due incarichi di docenza a contratto per corsi universitari. Ampia e degna di nota la produzione didattica, a cui corrispondono [4] e [5] nelle pubblicazioni presentate. Non risultano attività organizzative degne di particolare nota. La ricerca scientifica del candidato concerne lo studio di tecniche numeriche, inizialmente rivolto a problemi di chimica non pertinenti al settore. Per l area di ricerca pertinente al settore, la produzione scientifica è modesta per quantità, pienamente pertinente, e adeguata per qualità. Il numero di pubblicazioni definitive è inferiore a quanto auspicabile e non vi sono pubblicazioni di natura non didattica successive al Relativamente alle cinque pubblicazioni presentate, [1] studia una metodologia per lo stress testing in modelli di gestione del rischio finanziario. [2] presenta un modello di fuzzificazione del VaR. [3] considera la fuzzificazione di altri modelli classici di finanza matematica. Il giudizio complessivo, ai fini della valutazione comparativa e relativamente ai titoli ed alle pubblicazioni, colloca il candidato nell ultimo terzo dei 15 candidati in concorso. MERIGGI. Il candidato ha svolto una discreta attività didattica, in modo particolare in corsi di Master tenuti presso diverse sedi universitarie, a cui si affianca la produzione di due volumi che presenta per la valutazione. Il candidato ha un vasto curriculum scientifico nel campo della Fisica e della Chimica. Negli anni più recenti la sua attività di ricerca si sposta nell ambito della Finanza Matematica, disciplina in cui sono inquadrabili i due lavori didattici e i tre articoli presentati ai fini del concorso, da cui risultano evidenti l esperienza e le conoscenze in campo numerico. Dal punto di vista quantitativo la produzione scientifica pertinente è da ritenere ancora limitata. BECCACECE. La produzione scientifica del candidato è ridotta in quantità e molto concentrata per quanto riguarda i temi trattati, pur risultando di buona qualità. La collocazione editoriale è buona. L attività didattica svolta è quasi esclusivamente limitata a corsi specialistici svolti in programmi Master: è del tutto assente lo svolgimento di lezioni in corsi universitari undergraduate. E da riconoscere una buona produzione editoriale a carattere didattico. Candidato MANCINI, Cecilia pagina 7

8 BERTOCCHI. L attività didattica è discreta e sufficientemente diversificata. I lavori presentati sono tutti a singolo nome e riguardano temi di finanza, quali modelli per l evoluzione dei tassi (modello trivariato e bivariato di Cox-Ingersoll e Ross, uno è il lavoro di stage per il DEA, l altro è il sunto della tesi di Dottorato), soluzione di PDE per il pricing di contingent claim collocato su una rivista internazionale di buon prestigio, 4 su processi Poisson-Gaussiani per il pricing di derivati e loro stime di cui 2 su riviste internazionali, 1 su nazionale e uno sottoposto. Uno è un lavoro didattico. La ricercatrice è preparata, indipendente, appare molto concentrata sul tema di processi Poisson Gaussiani con risultati significativi. STEFANINI. La candidata presenta pubblicazioni sostanzialmente concentrate sul pricing di derivati con modelli stocastici di tipo Gauss-Poisson; dimostra una eccellente capacità dello strumento matematico utilizzato e la collocazione editoriale è buona. Complessivamente, una maggiore diversificazione tematica sarebbe auspicabile. L attività didattica è piuttosto diversificata ed estesa. LI CALZI. Alla data del 26 novembre 2004, il candidato ha due lavori elencati sulla base dati MathSciNet, uno su EconLit e due su Web of Science. I due lavori citati su WoS hanno ricevuto un totale di zero citazioni dalle fonti censite da WoS e sono stati pubblicati rispettivamente su riviste con IF (JCR 2003) di e Da questi repertori di riferimento, la visibilità internazionale relativamente ad un idoneità di seconda fascia risulta appena adeguata dal punto di vista matematico e scarsa dal punto di vista economico. L attività didattica desunta dal curriculum è adeguata e svolta con continuità. Non risultano attività organizzative degne di particolare nota. Degna di nota la produzione didattica, a cui corrisponde [6] nelle pubblicazioni presentate, nonché il premio di partecipazione al XXII Convegno Amases per i migliori due lavori presentati da autori di età inferiore a trenta anni. La candidata ha svolto attività di referee per due riviste. La ricerca scientifica del candidato concerne lo studio dei processi stocastici diffusivi con salto, con riferimento alle loro applicazioni in finanza matematica. La produzione scientifica è appena adeguata per quantità, pienamente pertinente, e adeguata per qualità. Relativamente alle otto pubblicazioni presentate, [5] deriva gli stimatori per un processo stocastico misto Poisson-Browniano. [1] estende a n processi di Poisson un risultato di Pham (1995). [2] studia l unicità delle soluzioni di un equazione alle derivate parziali. [3] studia un caso particolare di [5]. [7] è il sunto della tesi di dottorato. [4] è un working paper. [8] è il riassunto del rapporto relativo ad uno stage di DEA che non ha condotto a pubblicazioni definitive. [6] è una pubblicazione didattica, già notata sopra. Il giudizio complessivo, ai fini della valutazione comparativa e relativamente ai titoli ed alle pubblicazioni, colloca il candidato nel secondo terzo dei 15 candidati in concorso. pagina 8

9 MERIGGI. La candidata si è occupata prevalentemente di un problema di pricing di derivati in presenza di moto browniano e processi di Poisson; dimostra una sicura padronanza dello strumento matematico e statistico. Tutti i lavori presentati sono individuali e di pertinenza del settore scientifico SECS/S06; la collocazione editoriale è buona per i tre lavori pubblicati su riviste internazionali. Il giudizio complessivo è di una persona con solida preparazione matematica che non ha ancora raggiunto una piena maturità scientifica. Attività didattica ampia e svolta per diverse discipline presso l Università di Firenze. BECCACECE. La produzione scientifica della candidata, sebbene limitata nella quantità e anche nei temi affrontati, è di qualità e presenta risultati interessanti nell ambito della finanza matematica, in particolare in riferimento all utilizzazione di processi poissoniani per la definizioni di modelli estensivi rispetto a Black e Scholes. La collocazione editoriale, anche se non particolarmente brillante, è discreta ed anche a carattere internazionale. L attività didattica svolta dalla candidata è del tutto adeguata al ruolo. Candidato MENICUCCI, Domenico BERTOCCHI. Esperienza didattica variegata con interventi su temi di Matematica generale, finanziaria, microeconomia e teoria dei giochi. Elenca 11 pubblicazioni. Le pubblicazioni presentate ai fini del concorso, riguardano principalmente la teoria delle aste e i meccanismi di trading in condizioni di asimmetria di informazioni e ipotesi di avversioni al rischio: 3 hanno una buona collocazione su riviste internazionali di buon prestigio, 3 sono su riviste internazionali poco note, 1 su rivista nazionale, 1 su rapporti. 6 sono a singolo nome. Il candidato dimostra una buona conoscenza del settore delle aste e dei meccanismi di teoria dei giochi ad esso applicati. I lavori paiono più attinenti all economia matematica. STEFANINI. Il candidato presenta pubblicazioni su limitati argomenti di teoria dei giochi e temi collegati, solo in parte interessanti le discipline del raggruppamento, con una collocazione editoriale apprezzabile. Si tratta di un promettente ricercatore, con buona conoscenza della letteratura economica relativa al tema di ricerca affrontato. L attività didattica è abbastanza estesa ed è svolta anche per discipline esterne al nostro raggruppamento. LI CALZI. Alla data del 26 novembre 2004, il candidato ha quattro lavori elencati sulla base dati MathSciNet, sei su EconLit e due su Web of Science. I due lavori citati su WoS hanno ricevuto un totale di zero citazioni dalle fonti censite da WoS e sono stati entrambi pubblicati su una rivista con IF (JCR 2003) di Da questi repertori di riferimento, la pagina 9

10 visibilità internazionale relativamente ad un idoneità di seconda fascia risulta buona dal punto di vista matematico ed ottima dal punto di vista economico. L attività didattica desunta dal curriculum è adeguata e svolta con continuità. Non risulta produzione didattica, né attività organizzative degne di particolare nota. Degno di nota il premio di partecipazione al XXII Convegno Amases per i migliori due lavori presentati da autori di età inferiore a trenta anni. La ricerca scientifica del candidato concerne lo studio dei meccanismi in condizioni di informazione asimmetrica. La produzione scientifica è buona per quantità, pienamente pertinente, e molto buona per qualità. Relativamente alle otto pubblicazioni presentate, [1] studia il meccanismo di vendita ottimo con due potenziali compratori le cui valutazioni sono informazione privata. [2] estende questo studio al caso di n compratori. [3] considera il caso in cui il bene in vendita sia parzialmente pubblico. [4] e [6] studiano gli effetti dell avversione al rischio sui meccanismi di asta ottimi e non. [5] studia aste ottime con due beni e valutazioni superadditive. [7] deriva il meccanismo ottimo di vendita per la discriminazione di prezzo di secondo grado considerando anche la compatibilità degli incentivi per le coalizioni. [8] è un working paper. Il giudizio complessivo, ai fini della valutazione comparativa e relativamente ai titoli ed alle pubblicazioni, colloca il candidato nel primo terzo dei 15 candidati in concorso. MERIGGI. Il candidato vanta una buona e prolungata esperienza didattica presso diverse sedi. La produzione scientifica del candidato è dedicata prevalentemente ad argomenti che appartengono all area della Teoria dei giochi, quali aste ottimali, avversione al rischio, informazioni incomplete e asimmetriche. I lavori hanno una collocazione editoriale apprezzabile, sono tutti pertinenti, denotano un promettente ricercatore che potrà completare prossimamente il suo contributo alle discipline del settore SECS-S/06. BECCACECE. La ricerca scientifica del candidato, focalizzata su temi di economia matematica, in particolare sui meccanismi d asta, denuncia come unico limite evidente la scarsa varietà degli argomenti trattati, peraltro non centrali rispetto agli interessi del settore a concorso. La produzione scientifica risulta buona per quantità e di particolare rilevanza per qualità. Anche la collocazione editoriale è buona. L attività didattica svolta, lunga ed articolata, è assolutamente adeguata al ruolo. Candidato MORETTO, Enrico BERTOCCHI. L attività didattica appare ancora limitata, se pur con qualche esperienza all estero; anche recentemente è sotto il coordinamento di altri docenti. pagina 10

11 Elenca 13 pubblicazioni. Le pubblicazioni presentate ai fini del concorso, riguardano principalmente la finanza. 1 è la tesi di dottorato, 2 sono sottoposti a referee su rivista, 1 appare su proceeding, 2 sono Working paper, 2 sono report dello IAMI. E ricercatore di buona volontà, con risultati al momento non di rilievo. STEFANINI. Il candidato si è occupato per lo più di finanza matematica e di programmazione stocastica applicata alla finanza, con pubblicazioni di scarsa collocazione editoriale. Ha svolto una attività didattica abbastanza estesa. LI CALZI. Alla data del 26 novembre 2004, il candidato ha zero lavori elencati sulla base dati MathSciNet, zero su EconLit e zero su Web of Science. Da questi repertori di riferimento, la visibilità internazionale relativamente ad un idoneità di seconda fascia risulta inesistente dal punto di vista matematico e dal punto di vista economico. L attività didattica desunta dal curriculum è adeguata e svolta con continuità, ed include un semestre di insegnamento presso la University of British Columbia. Adeguata la produzione didattica. Non ci sono attività organizzative degne di particolare nota. Il candidato ha svolto attività di referee per due fonti, tra cui una rivista. La ricerca scientifica del candidato concerne temi di matematica finanziaria. La produzione scientifica è adeguata per quantità, pertinente, e modesta per qualità. Il numero di pubblicazioni definitive è inferiore a quanto auspicabile. Relativamente alle otto pubblicazioni presentate, quattro sono in lingua italiana. [5] e [6] sono due note su problemi di matematica finanziaria apparse su riviste italiane rivolte principalmente ad analisti finanziari o studiosi di discipline bancarie. [1] corrisponde alla tesi di dottorato dalla quale non sono finora emerse pubblicazioni definitive. [2] e [4] sono atti di convegno senza referaggio. [3], [7] e [8] sono working papers. Il giudizio complessivo, ai fini della valutazione comparativa e relativamente ai titoli ed alle pubblicazioni, colloca il candidato nell ultimo terzo dei 15 candidati in concorso. MERIGGI. Il candidato ha svolto una vasta attività didattica in diverse sedi universitarie. La produzione scientifica del candidato è dedicata a temi della Finanza matematica, quali immunizzazione di portafogli, leasing finanziario, avversione al rischio, pricing di opzioni. I lavori pubblicati sono pienamente inquadrabili nel settore scientifico a concorso, ma non hanno ancora trovato una collocazione editoriale apprezzabile. BECCACECE. La produzione scientifica del candidato, seppur svolta su un apprezzabile varietà di temi, risulta di modesto profilo, sia per la rilevanza dei risultati ottenuti, sia per la bassa numerosità dei lavori ultimati. Anche la collocazione editoriale è poco brillante, non raggiungendo il livello internazionale. Il candidato ha svolto attività di referee per alcune fonti. pagina 11

12 Si evince il profilo di un candidato di buone premesse, che non ha ancora raggiunto la piena maturità scientifica. L attività didattica svolta è assolutamente adeguata al ruolo. Candidato ORTOBELLI LOZZA, Sergio BERTOCCHI. Presenta estesa attività didattica. Elenca 29 lavori. I lavori presentati ai fini del concorso riguardano le scelte di portafoglio, sia uniperiodale che multiperiodale, con criteri di tipo safety first e con diverse ipotesi distribuzionali tra cui quelle stabili-paretiani e con generalizzazioni a distribuzioni dipendenti da un numero finito di parametri a carattere innovativo. 3 sono pubblicati su riviste internazionali di prestigio, 5 su testi ad invito di diffusione internazionale e soggetti a referee. 1 articolo è a nome singolo. Ricercatore preparato, indipendente, mostra profonde conoscenze nelle applicazioni di portafoglio e misure di rischio anche con distribuzioni non gaussiane. STEFANINI. La produzione scientifica del candidato (in particolare su temi di teoria del portafoglio, opzioni, dominanza stocastica, VaR) è molto estesa e di buon livello. Ha ottenuto alcuni risultati importanti sulle distribuzioni non gaussiane e sull ipotesi paretiana in finanza. La collocazione editoriale è molto buona. Il candidato possiede una notevole e- sperienza didattica in diverse discipline del raggruppamento. LI CALZI. Alla data del 26 novembre 2004, il candidato ha tre lavori elencati sulla base dati MathSciNet, due su EconLit e due su Web of Science. I due lavori citati su WoS hanno ricevuto un totale di una citazione (una al netto delle autocitazioni) dalle fonti censite da WoS e sono stati pubblicati rispettivamente su riviste con IF (JCR 2003) di e Da questi repertori di riferimento, la visibilità internazionale relativamente ad un idoneità di seconda fascia risulta appena adeguata dal punto di vista matematico e scarsa dal punto di vista economico. L attività didattica desunta dal curriculum è adeguata e svolta con continuità. Non risulta produzione didattica, né attività organizzative degne di particolare nota. Il candidato ha svolto attività di referee per cinque fonti, tra cui tre riviste. La ricerca scientifica del candidato concerne lo studio dei problemi di selezione di portafoglio e di asset allocation, con particolare riferimento all ipotesi di distribuzioni stabili o più generalmente a code grasse. La produzione scientifica è adeguata per quantità, pienamente pertinente, e buona per qualità. Tra i 19 working papers elencati nel curriculum, alcuni corrispondono a successive pubblicazioni (quindi costituiscono una duplicazione non necessaria) e altri non hanno dato luogo a pubblicazioni definitive nel giro di cinque anni. Relativamente alle otto pubblicazioni presentate, [6] studia il problema di portafoglio per distribuzioni stabili con un criterio di safety first. [5] studia il problema di portafoglio nei pagina 12

13 due casi di dipendenza da un numero finito di parametri e di rendimenti stazionari (che appartengono al dominio di attrazione di una legge stabile). [4] ripete parte dell analisi esposta in [5], aggiungendo un confronto tra le allocazioni generate dall ipotesi gaussiana e dall ipotesi stabile. [1] ripete parte dell analisi esposta in [4-5] aggiungendo lo studio del caso in cui i rendimenti seguano un processo ARMA; si noti che la copia allegata di [1] ha un titolo leggermente diverso da quello riportato nell elenco delle pubblicazioni e che il lavoro risulta pubblicato su una rivista che non ospita abitualmente contributi relativi all area di ricerca. [2] ripete parte dell analisi esposta in [4-5] e aggiunge un confronto rispetto al criterio del VaR. [3] fornisce un breve confronto tra diverse misure di rischio. [7] e [8] approfondiscono varianti degli studi [4-5]. Il giudizio complessivo, ai fini della valutazione comparativa e relativamente ai titoli ed alle pubblicazioni, colloca il candidato nel primo terzo dei 15 candidati in concorso. MERIGGI. Il candidato vanta una notevole esperienza didattica presso le sedi di Bergamo e della Calabria. L interesse scientifico del candidato è volto a diversi temi della Finanza matematica: si è occupato di modelli di scelta di portafoglio, rischio finanziario, scelte parametriche. La produzione scientifica è consistente, di buon livello e presenta risultati interessanti e talvolta innovativi; buona la collocazione editoriale. BECCACECE. La produzione scientifica del candidato si concentra quasi esclusivamente su un tema tradizionale quale la selezione del portafoglio, pervenendo a risultati di interesse nell ipotesi di distribuzioni a code grasse e a spunti più innovativi nel caso di utilizzazione di misure di rischio coerenti. La quantità dei lavori prodotti è adeguata al ruolo per il quale è indetta la valutazione comparativa. La collocazione editoriale è discreta. Il candidato ha svolto attività di referee per diverse fonti. L attività didattica svolta, per varietà di corsi impartiti, sia di base, sia di specialità, è del tutto adeguata al ruolo. Candidato PASCUCCI, Andrea BERTOCCHI. L attività didattica è vasta nel campo dell analisi. Ha tenuto anche corsi di Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie. Le pubblicazioni presentate ai fini del concorso, pubblicate su riviste note internazionalmente sono essenzialmente su equazioni differenziali o alle derivate parziali e tranne u- na, non possono essere considerate afferenti al settore a concorso. STEFANINI. Il candidato presenta pubblicazioni, collocate su buone riviste di carattere internazionale, su temi dell analisi matematica, con alcune applicazioni alla finanza ma- pagina 13

14 tematica non pienamente consolidate. L attività didattica è estesa ma solo parzialmente su discipline del settore a concorso. LI CALZI. Alla data del 26 novembre 2004, il candidato ha quindici lavori elencati sulla base dati MathSciNet, zero su EconLit e dieci su Web of Science. Molti dei lavori citati su WoS pertengono all area dell analisi matematica (MAT/05) e non al settore di riferimento. I dieci lavori citati su WoS hanno ricevuto un totale di 10 citazioni (una al netto delle autocitazioni) dalle fonti censite da WoS e sono stati pubblicati rispettivamente su riviste con IF (JCR 2003) di 1.437, 1.122, 0.862, (due), 0.474, 0.473, 0.389, 0.385, Da questi repertori di riferimento, la visibilità internazionale relativamente ad un idoneità di seconda fascia risulta ottima dal punto di vista matematico e inesistente dal punto di vista economico. L attività didattica desunta dal curriculum è adeguata e svolta con continuità. Non risulta produzione didattica. Le attività organizzative sono adeguate. Il candidato ha svolto attività di referee per quattro riviste. La ricerca scientifica del candidato concerne le equazioni differenziali ed alle derivate parziali secondo metodi che sono solo marginalmente pertinenti al settore. Recentemente ha iniziato a interessarsi delle loro applicazioni alla finanza matematica. Nell area di ricerca pertinente al settore, la produzione scientifica è adeguata per quantità, pertinente, e adeguata per qualità. Il numero di pubblicazioni definitive nel settore è inferiore a quanto auspicabile, anche se il livello di pubblicazioni di area matematica in senso generale è pienamente soddisfacente. Relativamente alle otto pubblicazioni presentate, [1] è una breve nota che studia alcune proprietà analitiche e numeriche del modello di Hobson e Rogers. [2] studia l esistenza e l unicità delle soluzioni di un problema di Cauchy collegato ad un problema di decisioni in ambito finanziario. Lo studio è esteso in [3], dove si esamina la regolarità e si forniscono condizioni di esistenza locali e globali in senso classico. Altri dettagli sono forniti in [4]. I tre lavori studiano in modo rigoroso la stessa equazione; tutti forniscono come unica motivazione economica per lo studio un succinto paragrafo che rimanda ad un singolo articolo (di altri autori) con applicazioni in teoria delle decisioni apparso su Mathematical Methods of Operations Research. I lavori da [5] a [8] studiano equazioni differenziali solo marginalmente pertinenti al settore. Il giudizio complessivo, ai fini della valutazione comparativa e relativamente ai titoli ed alle pubblicazioni, colloca il candidato nel secondo terzo dei 15 candidati in concorso. MERIGGI. Il candidato presenta una buona produzione scientifica nell ambito dell analisi matematica, dedicata principalmente allo studio di equazioni differenziali alle derivate parziali. Le applicazioni dei risultati al campo della Finanza appaiono secondarie e ancora limitate. Il livello scientifico è elevato e ottima è la collocazione editoriale delle pubblicazioni, tutte ospitate su riviste internazionali. L attività didattica è buona e parzialmente pertinente al settore. pagina 14

15 BECCACECE. La produzione scientifica del candidato, incentrata sullo studio delle equazioni differenziali, con particolare riferimento agli aspetti teorici, è in complesso di elevato livello. E indubbia, rispetto ad altri candidati sottoposti alla valutazione comparativa, una maggiore capacità tecnica, mentre è assente l aspetto applicativo. La collocazione editoriale è di buon profilo. Il candidato ha svolto attività di referee per diverse fonti. L attività didattica svolta è congrua al ruolo. Candidato RAIMONDO, Roberto BERTOCCHI. L attività didattica è adeguata, prevalentemente svolta all estero. Elenca 4 pubblicazioni e 9 working papers. Dei 4 lavori presentati ai fini del concorso, 2 sono di analisi mentre 2 sono di applicazioni alla finanza. Il ricercatore è sicuramente molto promettente, si farà presto valere. STEFANINI. Il candidato, che opera essenzialmente all estero, non possiede ancora una ampia esperienza di ricerca o di attività didattica. Presenta poche pubblicazioni, anche se interessanti. LI CALZI. Alla data del 26 novembre 2004, il candidato ha due lavori elencati sulla base dati MathSciNet, uno su EconLit e quattro su Web of Science. I quattro lavori citati su WoS hanno ricevuto un totale di zero citazioni dalle fonti censite da WoS e sono stati pubblicati rispettivamente su riviste con IF (JCR 2003) di (due), e Da questi repertori di riferimento, la visibilità internazionale relativamente ad un idoneità di seconda fascia risulta appena adeguata dal punto di vista matematico e scarsa dal punto di vista economico. L attività didattica desunta dal curriculum è adeguata e svolta con continuità. Non risulta produzione didattica, né attività organizzative degne di particolare nota. Il percorso di formazione alla ricerca del candidato è un paradigma ideale per il settore di riferimento: questi ha conseguito prima un dottorato in Matematica nel 1999 e successivamente un dottorato in Economia nel 2002, in entrambi i casi in istituzioni americane di assoluto prestigio internazionale. L attività di ricerca conseguente al primo dottorato ha condotto a due pubblicazioni definitive sullo studio di operatori funzionali. Dopo un interruzione corrispondente alle fasi iniziali del secondo dottorato, l attività di ricerca è ripresa su temi di equilibrio in modelli di finanza in tempo continuo che sono pienamente pertinenti al settore. Per questa area di ricerca, la produzione scientifica è adeguata per quantità, pienamente pertinente, e ottima per qualità. Il numero di pubblicazioni definitive è inferiore a quanto auspicabile. pagina 15

16 Relativamente alle quattro pubblicazioni presentate, [3] sviluppa un modello per lo studio dei processi di prezzo su mercati aperti in tempo continuo e dimostrando che la tradizionale ipotesi che il prezzo segua un moto browniano geometrico è non generica. [4] e- stende il modello in [3] mostrando come l uso di tecniche di analisi non standard consenta di fornire formule di prezzaggio in forma chiusa anche quando i mercati sono dinamicamente incompleti. [1] e [2] caratterizzano la compattezza di operatori funzionali su spazi di Bergmann. Il giudizio complessivo, ai fini della valutazione comparativa e relativamente ai titoli ed alle pubblicazioni, colloca il candidato nel primo terzo dei 15 candidati in concorso. MERIGGI. Il candidato vanta una formazione post universitaria molto buona; è ampia l esperienza di attività di ricerca maturata all estero; piuttosto limitata e recente l attività didattica. Presenta quattro lavori ai fini concorsuali: due affrontano questioni di analisi funzionale e due trattano argomenti pertinenti della moderna Teoria Finanziaria, in particolare l esistenza di equilibri in mercati finanziari completi e incompleti e il pricing di derivati in modelli finanziari a tempo continuo; sono stati presentati per la pubblicazione su rivista internazionale. La produzione scientifica pertinente, seppur promettente, è ancora limitata. BECCACECE. La produzione scientifica del candidato è di ottimo livello per la qualità e l originalità dei risultati ottenuti, anche se in alcuni casi, la centralità dei temi affrontati rispetto al settore scientifico disciplinare SECS-S/06 non è piena. D altra parte, il numero di pubblicazioni ultimate è piuttosto ridotto. La collocazione editoriale è pregevole e di attestato livello internazionale. La formazione del candidato si evidenzia per l alto profilo ed eccelle rispetto a quella di altri candidati partecipanti alla valutazione comparativa. L attività didattica svolta, prevalentemente in istituzioni estere, è articolata ed ampia. Candidato TEBALDI, Claudio BERTOCCHI. L attività didattica è nella norma. Elenca 9 pubblicazioni e 8 atti di Convegni. Le pubblicazioni presentate ai fini del concorso, riguardano principalmente la finanza ad eccezione di due pubblicate su Physical Review Letters riguardanti problemi di scalabilità e di branching. 2 riguardano problematiche di hedging tramite derivati, una di queste è pubblicata su JEDC. 1 è apparsa su Economic Notes. 2 sono rapporti sotto referee e 1 è un manoscritto. 2 pubblicazioni a singolo nome, di cui una importante. Giovane promettente che deve fare un po d esperienza. STEFANINI. Il candidato presenta pubblicazioni non tutte pertinenti con le discipline a concorso. Nell attività recente, il candidato ha affrontato argomenti sui metodi di simula- pagina 16

17 zione, sulle tecniche di copertura del rischio e sulla struttura a termine nei mercati finanziari. Si evince un buon utilizzo di strumenti matematici avanzati e promettenti applicazioni di interesse per il raggruppamento a concorso. L attività didattica non è particolarmente estesa. LI CALZI. Alla data del 26 novembre 2004, il candidato ha zero lavori elencati sulla base dati MathSciNet, uno su EconLit e quattro su Web of Science. I quattro lavori citati su WoS pertengono all area della fisica (settore FIS/02) e quindi i relativi IF non sono comparabili con quelli degli altri candidati. Questi lavori citati su WoS hanno ricevuto un totale di 73 citazioni (59 al netto delle autocitazioni) dalle fonti censite da WoS e sono stati pubblicati rispettivamente su riviste con IF (JCR 2003) di (due) e (due). Da questi repertori di riferimento, la visibilità internazionale relativamente ad un idoneità di seconda fascia risulta inesistente dal punto di vista matematico, scarsa dal punto di vista economico e buona da un punto di vista generale. L attività didattica desunta dal curriculum è adeguata e svolta con continuità. Non risulta produzione didattica, né attività organizzative degne di particolare nota. E degna di nota l attività di Visiting Assistant Professor presso UCLA nel Fall Il candidato ha svolto attività di referee per tre riviste. Il percorso di ricerca del candidato ha attraversato due discipline. Dopo il dottorato in Meccanica Statistica conseguito nel 1997, la sua attività di ricerca fino al 1999 si è rivolta a questioni di fisica solo marginalmente pertinenti al settore. Successivamente, in coincidenza con una borsa di post-dottorato e la frequenza di un Master, il candidato ha indirizzato i suoi interessi di ricerca verso studi di finanza matematica e computazionale. Per questa area di ricerca, la produzione scientifica è adeguata per quantità, pienamente pertinente, e buona per qualità. Il numero di pubblicazioni definitive è decisamente inferiore a quanto auspicabile. Relativamente alle sette pubblicazioni presentate, [4] studia una variazione del metodo basato sulla regressione least squares per la costruzione di portafogli di hedging, fornendo come risultato teorico principale una formula di scomposizione in termini degli indici di sensitività delle opzioni; le dimostrazioni, pur non banali, sfruttano ampiamente risultati noti e quindi il contributo maggiore del lavoro è soprattutto di natura computazionale. [5] esplora risultati simili basati su una diversa formula di scomposizione. [1] è un lavoro corretto ma di minore rilievo, del tutto adeguato alla sua collocazione editoriale come selezione (su rivista) dagli atti di un convegno. [2] e [3] sono working paper che sembrano avere raggiunto un assetto definitivo. [6] e [7] sono due brevi comunicazioni di di quattro pagine ciascuna sullo studio di modelli di criticalità in fisica, che possono essere considerati di marginale interesse per il settore di riferimento in quanto apparentati con le tecniche dell econofisica. Il giudizio complessivo, ai fini della valutazione comparativa e relativamente ai titoli ed alle pubblicazioni, colloca il candidato nel secondo terzo dei 15 candidati in concorso. pagina 17

18 MERIGGI. L attività didattica del candidato, tutta pertinente e svolta in diversi corsi di matematica, è piuttosto limitata nel tempo. Le pubblicazioni che il candidato presenta per la valutazione non sono tutte pertinenti con le discipline a concorso: due dei lavori presentati appartengono all area della fisica. Solo recentemente l interesse del candidato si è rivolto ad argomenti compresi del settore SECS S/06: due lavori trattano di metodi di simulazione per un particolare problema in finanza e pubblica tre lavori nell anno in corso su questioni che studiano la struttura a termine dei tassi. La collocazione editoriale non è ancora ben definita, pur essendo in atto la presentazione di diversi working paper a riviste. Si tratta di un giovane ricercatore che non mancherà nei prossimi anni di far valere le sue capacità scientifiche. BECCACECE. La produzione scientifica del candidato, pur essendo non tutta centrale rispetto al settore scientifico disciplinare SECS-S/06, è di ottimo livello e presenta risultati originali nell ambito della finanza matematica (modelli affini per la struttura a termine) e dei metodi numerici. Il numero delle pubblicazioni ultimate è tuttavia piuttosto ridotto. La collocazione editoriale, anche a carattere internazionale, è di buon profilo. Il candidato ha svolto attività di referee per alcune fonti. L attività didattica svolta è adeguata al ruolo. Candidato UDERZO, Amos BERTOCCHI. Attività didattica ancora limitata. Elenca 13 pubblicazioni. Le pubblicazioni presentate ai fini del concorso, riguardano principalmente l ottimizzazione non lineare, non smooth e convessa. 3 sono su riviste internazionali, 2 su rendiconto o atti nazionali, 2 su volumi editi in Italia, 1 su volume edito internazionalmente. 1 pubblicazione a singolo nome. Ricercatore molto teorico, più analista che applicato. Occorre qualche pubblicazione più orientata al settore. STEFANINI. Il candidato si è occupato di ottimizzazione vettoriale e di convessità, con una produzione scientifica apprezzabile, anche se poco diversificata, ben collocata su riviste internazionali. L attività didattica svolta è limitata. LI CALZI. Alla data del 26 novembre 2004, il candidato ha undici lavori elencati sulla base dati MathSciNet, zero su EconLit e quattro su Web of Science. I quattro lavori citati su WoS hanno ricevuto un totale di tre citazioni (zero al netto delle autocitazioni) dalle fonti censite da WoS e sono stati pubblicati rispettivamente su riviste con IF (JCR 2003) di (due), e Da questi repertori di riferimento, la visibilità internazionale relativamente ad un idoneità di seconda fascia risulta ottima dal punto di vista matematico e inesistente dal punto di vista economico. pagina 18

19 L attività didattica desunta dal curriculum è modesta. Il candidato risulta in ruolo come ricercatore dal 2001 ma consegue il dottorato a Trieste nel Il curriculum non documenta attività organizzative ed appare eccessivamente parco di informazioni sull attività del candidato tra il 1998 e il La ricerca scientifica del candidato concerne l analisi convessa e l ottimizzazione sotto ipotesi di non differenziabilità. Per questa area di ricerca, la produzione scientifica è molto buona per quantità, pertinente, e buona per qualità. Relativamente alle pubblicazioni presentate, [6] studia la teoria delle condizioni necessarie di ottimalità del primo ordine per problemi quasidifferenziabili vincolati. [7] estende una condizione di ottimalità proposta da uno dei coautori, studiata anche in [2]. [4] esamina diverse definizioni assiomatiche di funzioni di separazione in relazione a problemi di e- stremo vincolato. [3] studia le relazioni tra approssimazioni convesse e problemi di ottimo vincolato. [5] è un lavoro su atti di convegno, assimilabile ad una rassegna ma apprezzabile per l originalità dell impostazione. [1] fornisce un estensione del concetto di differenziabilità ad una famiglia di operatori di Banach. [8] è un lavoro su atti di convegno. Si segnala come degna di nota anche la pubblicazione [13] del curriculum, non presentata ai fini del concorso. Il giudizio complessivo, ai fini della valutazione comparativa e relativamente ai titoli ed alle pubblicazioni, colloca il candidato nel primo terzo dei 15 candidati in concorso. MERIGGI. Il candidato si è occupato essenzialmente di problemi di ottimizzazione vettoriale e di convessità. La produzione scientifica è apprezzabile e tutta inquadrabile negli argomenti compresi nel settore SECS S/06, risulta alquanto monotematica e discretamente collocata editorialmente. L attività didattica è svolta per un tempo molto breve. BECCACECE. La produzione scientifica del candidato, pur essendo adeguata per quantità, tratta esclusivamente problemi di ottimizzazione in ipotesi di non differenziabilità ed analisi convessa. Complessivamente, presenta risultati originali che evidenziano una buona padronanza delle metodologie e delle tecniche. La collocazione editoriale è buona, anche se non sempre felice. L esperienza didattica è scarsa. Candidato ZANETTE, Antonino BERTOCCHI. Esperienze didattiche limitata alla Matematica Finanziaria. Elenca 6 pubblicazioni e 2 extended abstract. 1 è su un metodo agli elementi finiti per la valutazioni di opzioni europee, su l Int.J. of Th. and Applied Finance, 2 sul pricing di American options su due titoli azionari di cui 1 su Mathematics of Operations Research, 1 rapporto di INRIA, pagina 19

20 1 tesi di Dottorato, 1 sul progetto PREMIA relative all implementazione di software per il pricing di opzioni. Nessuna a nome singolo. Giovane promettente che deve fare un po d esperienza. STEFANINI. La produzione scientifica presentata, in parte ben collocata su riviste internazionali, ha trattato il calcolo di Malliavin ed applicazioni alla finanza e alla volatilità trattata con metodi agli elementi finiti; anche se ancora limitata, denota un ricercatore di buon livello. L attività didattica svolta è abbastanza estesa. LI CALZI. Alla data del 26 novembre 2004, il candidato ha due lavori elencati sulla base dati MathSciNet, uno su EconLit ed uno su Web of Science. Il lavoro citato su WoS ha ricevuto due citazioni (anche al netto delle autocitazioni) dalle fonti censite da WoS ed è stato pubblicato su una rivista con IF (JCR 2003) di Da questi repertori di riferimento, la visibilità internazionale relativamente ad un idoneità di seconda fascia risulta appena adeguata dal punto di vista matematico e scarsa dal punto di vista economico. L attività didattica desunta dal curriculum è adeguata e svolta con continuità. Non risulta produzione didattica, né attività organizzative degne di particolare nota. E degna di nota la responsabilità per un progetto di freeware dell INRIA nel periodo anche se l unico elemento di valutazione allegato è un working paper del Il candidato ha svolto attività di referee per una rivista. La ricerca scientifica del candidato concerne lo studio di diverse tecniche computazionali per il prezzaggio di titoli derivati. Per questa area di ricerca, la produzione scientifica è adeguata per quantità, pienamente pertinente, e molto buona per qualità. Il numero di pubblicazioni definitive è inferiore a quanto auspicabile. Relativamente alle sei pubblicazioni presentate, [4] propone due metodi numerici per il prezzaggio di opzioni Americane su due attività e fornisce un elegante risultato comparativo; i metodi sono basati su un adattamento di un noto algoritmo per la risoluzione di problemi di complementarietà lineare; il lavoro è ottimo per collocazione e per qualità. [5] studia metodi adattivi a elementi finiti; il lavoro è particolarmente apprezzabile per l attenzione dedicata alla stima a posteriori dell errore. [6] è un working paper che sembra avere raggiunto un assetto definitivo. [2] rimanda ad un progetto di costruzione di un database open source di metodi numerici per il prezzaggio di titoli derivati. [3] corrisponde ad un working paper confluito parzialmente in [4]; [1] corrisponde alla tesi di dottorato i cui risultati originali sono confluiti nelle pubblicazioni precedentemente discusse. Il giudizio complessivo, ai fini della valutazione comparativa e relativamente ai titoli ed alle pubblicazioni, colloca il candidato nel primo terzo dei 15 candidati in concorso. MERIGGI. La produzione scientifica pubblicata tratta in sintesi argomenti di calcolo stocastico applicati alla valutazione di prodotti derivati. L attività di ricerca del candidato, svolta sia in Italia sia all estero, è intensa, denota un ricercatore di buon livello che ne- pagina 20

Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA. Premesso

Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA. Premesso Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA Premesso che l attività scientifica e di ricerca nei settori MAT/01-09 e INF/01 consiste principalmente

Dettagli

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte.

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. 1. Premessa. La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. La comunità dei docenti e ricercatori dell area di Economia Aziendale, rappresentata dalle società scientifiche

Dettagli

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE - Matematica - Griglie di valutazione Materia: Matematica Obiettivi disciplinari Gli obiettivi indicati si riferiscono all intero percorso della classe quarta

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

IDENTIFICAZIONE dei MODELLI e ANALISI dei DATI. Lezione 40: Filtro di Kalman - introduzione. Struttura ricorsiva della soluzione.

IDENTIFICAZIONE dei MODELLI e ANALISI dei DATI. Lezione 40: Filtro di Kalman - introduzione. Struttura ricorsiva della soluzione. IDENTIFICAZIONE dei MODELLI e ANALISI dei DATI Lezione 40: Filtro di Kalman - introduzione Cenni storici Filtro di Kalman e filtro di Wiener Formulazione del problema Struttura ricorsiva della soluzione

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO

CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO è il resoconto di uno studio completo e originale, con struttura ben definita e costante: rappresenta il punto finale di una ricerca (in inglese: paper, article) STRUTTURA

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Che cosa e come valutano le prove di matematica e con quali risultati. nell A.S. 2008 2009

Che cosa e come valutano le prove di matematica e con quali risultati. nell A.S. 2008 2009 Che cosa e come valutano le prove di matematica e con quali risultati nell A.S. 2008 2009 Presentazione a cura di Roberta Michelini Casalpusterlengo, 8 gennaio 2010 http://www.invalsi.it/esamidistato0809/

Dettagli

DAI NUMERI COMPLESSI ALLA REALTA FISICA. (in particolare gli ottonioni)

DAI NUMERI COMPLESSI ALLA REALTA FISICA. (in particolare gli ottonioni) DAI NUMERI COMPLESSI ALLA REALTA FISICA (in particolare gli ottonioni) Gruppo B. Riemann Michele Nardelli, Francesco Di Noto *Gruppo amatoriale per la ricerca matematica sui numeri primi, sulle loro congetture

Dettagli

l sottoscritt nat a prov. il e residente in Via cap

l sottoscritt nat a prov. il e residente in Via cap ZIONI SOSTITUTIVE DI CERTIFICAZIONI AI SENSI DELL ART. 46 DEL D.P.R. 28 DICEMBRE 2000 N. 445 Requisito 1: Titolo di studio voto finale di laurea l sottoscritt nat a prov. il e residente in Via cap di essere

Dettagli

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici 1. Introduzione Vengono oggi pubblicate sul sito dell ANVUR e 3 tabelle relative alle procedure dell abilitazione scientifica nazionale

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Elena Sorda Con le note del Prof. G. Rolla Premessa Questo breve scritto nasce dall idea, espressa dal Prof. Rolla, di individuare

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

Programmazione Generale. Matematica e Complementi. Classi: 2 Biennio Quarta. Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno

Programmazione Generale. Matematica e Complementi. Classi: 2 Biennio Quarta. Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Programmazione Generale Matematica e Complementi Classi: 2 Biennio Quarta I Docenti della Disciplina Salerno, lì 12 settembre 2014 Finalità della Disciplina

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale.

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale. PROCEDUM VALUTATIVA DI CHIAMATA RISERVATA PER I.A COPERTUM DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ORDINARIO AI SENSI DELL',ART. 24 CO. 6 DEL -A LEGGE N.240l2010 - PER IL SETTORE CONCORSUALE 10/G1, SETTORE SCIENTIFICO

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

Come scrivere una Review

Come scrivere una Review Come scrivere una Review Federico Caobelli per AIMN Giovani Fondazione Poliambulanza - Brescia federico.caobelli@gmail.com SOMMARIO Nel precedente articolo, scritto da Laura Evangelista per AIMN Giovani,

Dettagli

Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti

Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti Versione 1.1 2 dicembre 2014 Sommario 1 Introduzione... 3 2 Cosa devono fare docenti, ricercatori,

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Rosa Maria Mininni a.a. 2014-2015 1 Introduzione ai modelli binomiali La valutazione degli strumenti finanziari derivati e, in particolare, la valutazione

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI DIDATTICA INTEGRATIVA, IL RILASCIO DI AUTORIZZAZIONI PER ATTIVITA ESTERNE DEI PROFESSORI

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

La valutazione dei corsi di dottorato

La valutazione dei corsi di dottorato La valutazione dei corsi di dottorato Approvato dal Consiglio Direttivo nella seduta del 15 Dicembre 2014 1 Premessa Questo documento illustra i criteri e gli indicatori che l ANVUR intende utilizzare

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Che cos è che non va? Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Mi dica almeno qualcosa sulle onde elettromagnetiche. La candidata, che poco fa non aveva saputo dire perché i fili della

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013 Consultazione Pubblica per l istituzione dell Anagrafe Nazionale Nominativa dei Professori e dei Ricercatori e delle Pubblicazioni Scientifiche (ANPRePS) Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza

Dettagli

OPERATORI TECNICI ALTA SCUOLA TECNICI ALTA SCUOLA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO

OPERATORI TECNICI ALTA SCUOLA TECNICI ALTA SCUOLA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO OPERATORI TECNICI ALTA SCUOLA TECNICI ALTA SCUOLA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO 1 GENERALITA L Alta Scuola nasce in Italia nel XV sec. I tra i grandi maestri, i più noti ci sono: Giambattista Pignatelli,

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

TECNICHE DI SIMULAZIONE

TECNICHE DI SIMULAZIONE TECNICHE DI SIMULAZIONE MODELLI STATISTICI NELLA SIMULAZIONE Francesca Mazzia Dipartimento di Matematica Università di Bari a.a. 2004/2005 TECNICHE DI SIMULAZIONE p. 1 Modelli statistici nella simulazione

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie La Svizzera nel raffronto europeo La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie Neuchâtel, 2007 Il sistema universitario svizzero La Svizzera dispone di un sistema universitario

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

Le funzioni continue. A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri A.S. 2002-03. A. Pisani, appunti di Matematica 1

Le funzioni continue. A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri A.S. 2002-03. A. Pisani, appunti di Matematica 1 Le funzioni continue A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri A.S. -3 A. Pisani, appunti di Matematica 1 Nota bene Questi appunti sono da intendere come guida allo studio e come riassunto di quanto illustrato

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

Ri...valutando: azione e ricerca per il miglioramento

Ri...valutando: azione e ricerca per il miglioramento Il team di ricerca Mario Ambel (Responsabile) Anna Curci Emiliano Grimaldi Annamaria Palmieri 1. Progetto finalizzato alla elaborazione e validazione di un modellostandard - adattabile con opportune attenzioni

Dettagli

esame di stato 2012 seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento

esame di stato 2012 seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento RTICL rchimede 4 esame di stato seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento Il candidato risolva uno dei due problemi e risponda a 5 quesiti del questionario PRBLEM Siano f e g le funzioni

Dettagli

Il modello metodologico del Sistema di Misurazione e Valutazione della sicurezza aziendale (MVS)

Il modello metodologico del Sistema di Misurazione e Valutazione della sicurezza aziendale (MVS) Il modello metodologico del Sistema di Misurazione e Valutazione della sicurezza aziendale (MVS) >> Il Sistema MVS permette di misurare e valutare la sicurezza aziendale (nell accezione di Security) nei

Dettagli

Colloqui fiorentini 26 28 febbraio 2015. Indagine di autovalutazione svolta fra gli studenti partecipanti al convegno

Colloqui fiorentini 26 28 febbraio 2015. Indagine di autovalutazione svolta fra gli studenti partecipanti al convegno Liceo statale James Joyce (Linguistico e delle Scienze umane) Ariccia (Roma) Colloqui fiorentini 26 28 febbraio 2015 Indagine di autovalutazione svolta fra gli studenti partecipanti al convegno Questionari

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

EQUAZIONI non LINEARI

EQUAZIONI non LINEARI EQUAZIONI non LINEARI Francesca Pelosi Dipartimento di Matematica, Università di Roma Tor Vergata CALCOLO NUMERICO e PROGRAMMAZIONE http://www.mat.uniroma2.it/ pelosi/ EQUAZIONI non LINEARI p.1/44 EQUAZIONI

Dettagli

PROBABILITA, VALORE ATTESO E VARIANZA DELLE QUANTITÁ ALEATORIE E LORO RELAZIONE CON I DATI OSSERVATI

PROBABILITA, VALORE ATTESO E VARIANZA DELLE QUANTITÁ ALEATORIE E LORO RELAZIONE CON I DATI OSSERVATI statistica, Università Cattaneo-Liuc, AA 006-007, lezione del 08.05.07 IDICE (lezione 08.05.07 PROBABILITA, VALORE ATTESO E VARIAZA DELLE QUATITÁ ALEATORIE E LORO RELAZIOE CO I DATI OSSERVATI 3.1 Valore

Dettagli

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Michele Pellizzari, Gaetano Basso, Andrea Catania, Giovanna Labartino, Davide Malacrino e Paola Monti 1 Premessa Questo rapporto analizza il settore

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA PROGRAMMA EDUCATION INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA E PREVISIONI DI PENSIONAMENTO Anticipazioni per la stampa dal Rapporto 2009 sulla scuola in Italia della Fondazione Giovanni Agnelli (dicembre

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa 2 a EDIZIONE MILANO NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 In collaborazione con Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 orso

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

UNIVERSITA DI PISA FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA ANNO ACCADEMICO 2004-2005 TESI DI LAUREA

UNIVERSITA DI PISA FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA ANNO ACCADEMICO 2004-2005 TESI DI LAUREA UNIVERSITA DI PISA FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA ANNO ACCADEMICO 2004-2005 TESI DI LAUREA SVILUPPO DI METODI DECONVOLUTIVI PER L INDIVIDUAZIONE DI SORGENTI INDIPENDENTI

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

Ministero dell Università e della Ricerca

Ministero dell Università e della Ricerca Statuto dei diritti e dei doveri degli Studenti Universitari In attuazione dell art. 34 della Costituzione della Repubblica Italiana, che sancisce il diritto per tutti i capaci e meritevoli, anche se privi

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Commenti alle Direttive concernenti la tesi di Master of Science in formazione professionale

Commenti alle Direttive concernenti la tesi di Master of Science in formazione professionale Commenti alle Direttive concernenti la tesi di Master of Science in formazione professionale 1 Oggetto 2 2 Obiettivo 2 3 Requisiti 2 3.1 Contenuto 2 3.2 Forma 2 3.3 Volume 3 3.4 Lingua 3 3.5 Lavoro individuale

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli