I niziano a dare i primi frutti i ripetuti interventi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I niziano a dare i primi frutti i ripetuti interventi"

Transcript

1 Education Seat, mediare o comprare un cw? pag. 12 NewsN 2 Febbraio Magazine informativo a cura di Quotazioni Commento Macro Australia Belgique Deutschland España France Hong Kong > Italia Japan Nederland Österreich Portugal Schweiz Pag. 15 Le interviste Prima regola: confrontare i prezzi Intervista a Carlo Mazzola numero uno di pag. 9 Euro, la svolta si farà attendere Intervista a Nicola Giaretta responsabile cambi di Italia pag. 11 Cw scaduti Tutti i dettagli sui cw scaduti pag. 6 Vuoi ricevere la newsletter anche nel 2002? Spedisci il coupon a pag. 5 La Fed si ferma dopo 11 tagli Dow Jones e Mib30 dal 3/12/01 al 28/1/02 98 Fonte: Reuters I niziano a dare i primi frutti i ripetuti interventi sui tassi d interesse da parte della Federal Reserve. Lo scorso anno la Banca centrale americana è intervenuta ben 11 volte, portando il livello dei tassi d interesse dal 6,5% di inizio 2001 all attuale 1,75% (minimo degli ultimi 40 anni). Il nulla di fatto di mercoledì 30 gennaio ha confermato come l economia statunitense stia dando cenni di ripresa. E ormai un opinione diffusa quella secondo cui, nonostante l incertezza che ancora avvolge la dinamica economica mondiale, il secondo semestre 2002 dovrebbe rappresentare la base di partenza per una moderata crescita economica sia negli Stati Uniti che in Europa. Si riducono le aspettative di nuovi tagli della Fed. Basta esaminare l andamento dei Treasury americani nel mese di gennaio per rendersi conto di come siano cambiate le aspettative degli operatori circa le prospettive di politica monetaria statunitense. Il mercato obbligazionario infatti è scivolato pesantemente a seguito delle dichiarazioni di Alan Greenspan, il quale intravede chiari segnali di ripresa e ritiene che i momenti più bui siano ormai alle spalle. E probabile quindi che la Fed non abbassi più il costo del denaro anche perché il mercato del lavoro Usa ha fornito delle indicazioni confortanti, se si considera la recente caduta delle richieste di sussidi alla disoccupazione, ritornate ormai sui livelli della scorsa estate. Il dato preliminare sul prodotto Dow Jones Mib30 interno lordo del quarto trimestre 2001 ha inoltre mostrato a sorpresa una crescita dello 0,2%, confermando così gli ultimi dati, migliori delle aspettative, sulla fiducia dei consumatori e sulle vendite di nuove case. La Germania detterà le mosse della Bce. Il quadro macroeconomico europeo risulta forse più complesso di quello americano, considerando le diverse prospettive dei singoli paesi all interno della zona-euro. Il punto di riferimento principale per la politica monetaria della Banca centrale europea rimane la Germania, prima economia all interno di Eurolandia. La congiuntura tedesca rimane piuttosto debole e i timori di una ripresa inflazionistica non sembrano affievolirsi, contribuendo così ad accrescere l imbarazzo dell istituto guidato da Wim Duisenberg che da sempre considera prioritari la stabilità monetaria e il controllo dei prezzi all interno della zona-euro. Anche in Europa, così come negli Stati Uniti, sono emerse alcune indicazioni positive sulle prospettive future dell economia e quindi si inizia a scommettere su un ritorno alla crescita (seppur moderata) nel secondo semestre Per accelerare la ripresa la Bce potrebbe abbassare il costo del denaro di un quarto di punto portandolo così al 3%. Continua a preoccupare invece la situazione economica giapponese, su cui incombe adesso anche lo spettro di una possibile revisione al ribasso del rating sul debito. Euro schiacciato dalla forza del dollaro. L inizio d anno brillante da parte della moneta unica europea si è rivelato soltanto un fuoco di paglia. Lo scenario economico statunitense appare adesso più ottimistico e più promettente di quello del Vecchio Continente e questo ha determinato un progressivo rafforzamento della valuta americana nei confronti dell euro. La moneta unica, dopo aver toccato un massimo a 0,903 è ripiombata sotto la soglia di 0,86 contro dollaro, tornando così ai livelli di luglio dello scorso anno.

2 Direttore Responsabile Silvia Ferrara Responsabile Warrant Desk Paolo Arnaldi Redazione Sabas De Hoces (Trading), Gaetano Di Giandomenico (Trading), John Jones (Trading), Peter Kolz (Trading), Daniela Milani (Marketing), Silvia Quagliotti (Marketing), Claudia Rossetti (Marketing), Sofia Sampaio (Marketing), Jan Eike Schuldt (Trading) www. warrant.it Avvertenze Coordinamento Tecnico Paolo Bocchiola, Stefano Ferrua, Giuseppe Pucci Segreteria Documentazione Alessandra Scarola Stampa Caleidograf s.r.l. - Via Campi, Merate (LC) Indirizzo Registrato presso il Tribunale di Milano n. 597 in data 11/09/2000 News Sommario Mib 30 Pag. 3 Sotto la lente: Enel Pag. 3 Azioni italiane Pag. 4 Cara ti scrivo Pag. 5 I covered warrant scaduti Pag. 6 L intervista: Prima regola: confrontare i prezzi Pag. 9 Date da ricordare Pag. 10 Cititop 10 Pag. 10 L intervista: Euro, la svolta si farà attendere Pag. 11 Education: Caso Seat, mediare o acquistare un CW Pag. 12 Rettifiche del mese: Fiat Pag. 14 Gioca Warrant: QUIZ Pag. 14 Il presente documento è a carattere puramente informativo, è destinato solo alle persone alle quali è indirizzato. Non può essere riprodotto, copiato o distribuito ad altri, senza il preventivo consenso da parte di. Non può essere considerato né come un invito alla vendita né come una sollecitazione all'acquisto, quale che sia il tipo d'investimento o lo strumento finanziario. Anche se il presente documento è stato accuratamente preparato e le informazioni qui riportate sono da ritenersi affidabili, non garantisce in alcun modo l'esattezza o la completezza dei dati, né se ne assume alcuna responsabilità. rammenta che i warrant, essendo delle opzioni, possono subire ampie variazioni di prezzo, fino al punto di perdere il loro intero valore anche prima della loro scadenza. è pertanto consigliabile che l'investitore, prima di effettuare qualsiasi operazione, legga il prospetto informativo relativo allo strumento su cui desidera investire e valuti con attenzione, eventualmente con l'aiuto di un consulente professionale, i rischi e vantaggi connessi a tale operazione. Quotazioni Come leggere le tabelle Pag. 15 Glossario Pag. 15 Mib 30 Pag. 16 Indici americani Pag. 17 Indice giapponese Pag. 18 Azioni italiane Pag. 18 Investimento minimo Warrant negoziati su MCW: warrant per le azioni italiane 100 warrant per ogni altra tipologia di sottostante 1 CITITRAK Warrant negoziati OTC: euro per tutte le tipologie di sottostante Azioni europee Pag. 26 Azioni americane Pag. 26 Cititrak (OTC) Pag. 26 Valute (OTC) Pag. 27 Per saperne di più Utilizza il servizio telefonico di Citiwarrants per parlare con un nostro operatore. Richiedendo il codice personale potrai inoltre costruire Tel e monitorare un portafoglio di Warrant o accedere in qualunque momento alle quotazioni dei Warrant e dei sottostanti. Fax O O Via fax potrai spedirci i coupon di richiesta del materiale informativo o inviarci le tue domande sui covered warrant e sui nostri servizi. Internet Sul sito troverai tutte le quotazioni dei Warrant, le ultime novità e utili strumenti come il Warrant Attraverso l potrai inviarci le tue domande sui covered warrant e sui nostri servizi, o richiedere il materiale informativo. Tele video Televideo RAI pagine Sul Televideo troverai le quotazioni di tutti i Warrant, compresi quelli Over-the-counter, con l indicazione del Delta e del prezzo del sottostante. - pagina 2

3 Commento sul mercato Mib Fonte: Reuters Fonte: Reuters Mib30 dal 3/12/01 al 28/1/ Volatilità storica (30 gg) Mib30 dal 3/12/01 al 28/1/ MIB30. Mercato con pochi spunti e volatilità sul Mib30 che non sembra avere la forza di invertire il trend ribassista che ormai l accompagna da tre mesi. E questo il quadro che appare davanti agli occhi degli investitori in covered warrant, con l indice delle blue chip che sembra ingabbiato nel range 31-33mila punti. L attesa per i risultati trimestrali delle società statunitensi ha spinto i trader a non esporsi troppo sui singoli titoli: dagli Stati Uniti e dall Europa sono giunte infatti notizie contrastanti con i dati positivi di Nokia e Amazon mentre hanno deluso Microsoft e Ibm. Questo ha appesantito gli indici americani con il Dow Jones che è tornato sotto la soglia psicologica dei 10mila punti, mentre il Nasdaq Composite è tornato a testare l importante supporto posto a quota punti. Questo andamento laterale del mercato e la mancanza di spunti operativi hanno spinto i trader di cw a indirizzarsi sulle opzioni aventi come sottostante l indice e in modo particolare su quelle at the money con scadenza ravvicinata, meno sensibili alla diminuzione della volatilità implicita. Tra i covered warrant preferiti quello di tipo call con base e scadenza marzo 2002 e quello di tipo put con base e stessa scadenza. Da Wall Street arrivano però dei segnali incoraggianti per il mercato azionario con gli ultimi dati sull economia a stelle e strisce che sembrano indicare come la ripresa della locomotiva statunitense sia ormai alle porte. Questi segnali potrebbero indicare che la tanto agognata ripresa potrebbe essere dietro l angolo, anche se il sentiment degli strategist non è dei migliori. In questa fase delicata del mercato potrebbe essere interessante iniziare a proiettare il proprio investimento in un'ottica più di medio termine, sfruttando il livello molto basso della volatilità implicita sugli indici. Sulle scadenze brevi (marzo 2002) questo indicatore fondamentale è intorno al 20% per le opzioni at the money. Per chi è positivo e confida in una ripresa del mercato, con l indice che possa violare la resistenza di quota punti, il cw più adatto e meno sensibile a un eventuale calo della volatilità è quello con base e scadenza marzo Per chi è invece ha un profilo di rischio più aggressivo il cw call con base e stessa scadenza è tra i più interessanti. Se invece si vuole essere meno speculativi, potrebbe essere interessante anche il cw call con base e scadenza settembre Di contro, per chi invece pensa che il mercato possa uscire dal trading range ma al ribasso, da seguire il cw put con base e scadenza marzo 2002 o quello con base e stessa scadenza. Sotto la lente Enel 6,5 6,4 6,3 6,2 6, Fonte: Reuters Enel dal 3/12/01 al 28/1/ ENEL. Si riaccendono i riflettori su Enel dopo un black-out durato più di un anno. Le strategie del management, con le linee guida sempre più orientate alla diversificazione, i dati dell ultimo anno e il risultato di Wind hanno ridato smalto al titolo del colosso elettrico. E finalmente anche i grafici parlano chiaro dando così un po di fiducia agli investitori: da inizio anno Enel ha fatto meglio del resto del mercato sovraperformando l indice delle blue chips e dando così uno smacco ai titoli telefonici ma anche ad alcuni bancari e assicurativi. A dare slancio all'azione ci ha pensato il consiglio di amministrazione della multiutility che ha approvato i dati preliminari consolidati del I risultati hanno visto i ricavi salire del 7% raggiungendo quota 28,8 miliardi di euro grazie al sempre maggiore contributo delle attività diversificate. L indebitamento finanziario netto a fine anno è stato di circa 22,1 miliardi di euro, in calo rispetto al dato proforma del 2000, mentre il margine operativo lordo è salito del 3% a 8,5 miliardi di euro. Questo risultato è dovuto anche a Wind che, per la prima volta, ha registrato un Ebitda positivo per l intero esercizio. E proprio su Wind, che dovrebbe eserdire in Borsa entro l'estate, si accendono i riflettori degli investitori. Franco Tatò e Chicco Testa hanno inoltre dato il via libera alle dismissioni delle tre Genco: dopo Elettrogen ora è la volta di Eurogen. Questa politica aziendale sembra dare i primi frutti anche se le sofferenze per gli investitori che hanno sottoscritto l Ipo nell autunno del 99 a un prezzo di 8,60 euro ad azione sono ancora vive e difficili da digerire. La volatilità implicita sulle opzioni quotate at the money con scadenza marzo 2002 viaggia intorno al 25%, dopo il picco toccato nello scorso settembre. Per chi è convinto che le linee guida disegnate dal management portino a risultati positivi, ma non vuole essere troppo speculativo è preferibile indirizzarsi su un cw che abbia una scadenza lunga e che abbia uno strike price at the money: il cw call con base 6 e scadenza settembre 2002 è tra i più interessanti. I trader più aggressivi possono invece prendere in considerazione il cw call out of the money con strike 6,68 e scadenza marzo 2002 o quello con strike 7 e scadenza settembre Se invece si è ribassisti e non si crede nelle potenzialità del sottostante da seguire il cw put con strike 6 e scadenza settembre 2002 e quello con strike 6,78 e scadenza marzo pagina 3

4 Commento sul mercato Azioni italiane 2,2 2,1 2 1,9 1,8 1,7 1, Bipop dal 3/12/01 al 28/1/ Fonte: Reuters Fiat dal 3/12/01 al 28/1/ Fonte: Reuters ENI dal 3/12/01 al 28/1/02 15, , , , Fonte: Reuters 3-12 Fonte: Reuters Telecom Italia dal 3/12/01 al 28/1/ ,8 9,6 9,4 9, Il primo mese del 2002 non scioglie i dubbi che la fine del 2001 aveva lasciato agli investitori. L anno appena concluso ha visto, infatti, il listino italiano ondeggiare in uno stretto trading range, dal quale non è uscito neanche nel mese di gennaio. Le incertezze sulla ripresa economica permangono e la dinamica degli utili aziendali, motore della ripresa dei corsi azionari, non mostra ancora un chiaro segnale di inversione. I molti dati aziendali, provenienti dalle maggiori società americane ed europee, hanno ancora parzialmente deluso gli analisti e le previsioni delle case d affari non hanno sciolto ancora i dubbi circa i tempi della ripresa. Risveglio dei bancari. All interno del listino principale di Piazza Affari i titoli bancari e la Fiat sono stati i protagonisti di questo primo scorcio del Sotto i riflettori due possibili aggregazioni: quella tra Banca di Roma e Bipop e quella tra il Monte dei Paschi e la Bnl. Il matrimonio Roma-Brescia, fortemente voluto da Bankitalia, dovrebbe essere perfezionato entro la fine di febbraio. Banca di Roma si è accordata infatti per rilevare la quota Ardesi in pegno presso la Popolare di Milano, sbloccando così le trattative con Bipop, in stallo fino a quel momento. Ne hanno tratto giovamento entrambi i titoli, con Banca di Roma che ha superato di slancio i 2,5 euro, quota sotto la quale era stata negli ultimi mesi. Per chi è rialzista sul sottostante, da monitorare il cw call su Bipop con strike 2 e scadenza settembre 2002 e quello su Banca Roma con strike 2,75 e scadenza settembre Se invece si pensa che Bipop possa continuare a soffrire, il cw put con base 2 e scadenza settembre 2002 è tra i più interessanti. Fiat e l aumento di capitale. Il 2002 ha portato alla Fiat un aumento di capitale prezioso per raddrizzare l indebitamento di gruppo dopo la campagna acquisti del Il settore auto non garantisce al momento adeguati flussi di cassa e le disponibilità finanziarie della società torinese rischiavano di prosciugarsi. Il titolo ne ha però risentito e ha chiuso il mese in calo, anche e soprattutto per le incertezze sul core business, tipicamente ciclico e colpito dal rallentamento economico. La diversificazione nell energia e il possibile rafforzamento nel settore assicurativo dovrebbero portare, da questo punto di vista, a un recupero degli utili e a una loro maggiore stabilità in futuro. Tenuto conto del rally che ha caratterizzato i principali competitor europei come Bmw e Volkswagen, anche Fiat potrebbe riprendersi dalle difficoltà. In previsione di un ulteriore rialzo di Fiat, potrebbe essere interessante il cw call con strike 17,74 e scadenza settembre Se invece si pensa che il sottostante possa scendere ulteriormente, attenzione al cw put con strike 17,74 e scadenza settembre Eni è sempre la preferita. Se Fiat si trova a dover fronteggiare un momento delicato, la corazzata Eni naviga sempre in acque tranquille. I primi dati illustrati dall amministratore delegato Vittorio Mincato mostrano ancora un gruppo in piena salute e l interesse per l acquisto di Enterprise Oil (ancora una volta in Inghilterra dopo la fortunata esperienza Lasmo) dà gas al titolo che è tornato sopra i 15 euro. Eni anche quest anno dovrebbe fare il pieno di utili e il mercato la riscopre nel mese di gennaio, complice l assenza dei telefonici, che hanno vissuto un mese incolore. Per chi volesse continuare a seguire il rialzo del sottostante con uno strumento abbastanza reattivo, da seguire il cw call out of the money con strike 16 e scadenza settembre Se invece si è ribassisti, da considerare il cw put con strike 14 e scadenza giugno Gruppo Olimpia. L andamento di Olivetti e Telecom ricalca quello dell indice, che ondeggia senza una tendenza precisa. Senza notizie rilevanti queste società del gruppo Olimpia hanno finito per adeguarsi alle indicazioni del mercato americano e dei maggiori comparable europei. Un discorso a parte lo merita Tim, ben vista da molte case d affari, ma ancora piuttosto debole. Il titolo ha sottoperformato rispetto a Telecom, ma con un andamento sostanzialmente in linea con l inglese Vodafone, benchmark del settore. La società guidata da Marco De Benedetti sarebbe in odore di acquisire alcuni asset della concorrente Blu, in liquidazione. Per chi pensa che Tim e Telecom possano recuperare terreno, da monitorare il cw call su Tim con strike 6 e scadenza settembre 2002 e quello su Telecom con base 10 e scadenza settembre Se invece le pressioni ribassiste dovessero continuare attenzione al cw put su Tim 6 e scadenza giugno pagina 4

5 Fonte: Reuters Dow Jones Mib30 Cara ti scrivo Due domande interessanti Vorrei sapere come si comportano le quotazioni dei cw put sul Mib30 durante lo stacco delle cedole dei titoli che compongono l'indice. Il prezzo dei covered warrant aventi come sottostante il Mib30 viene determinato con riferimento all andamento del future sul Mib30 con scadenza più ravvicinata. Attualmente si fa riferimento al contratto con scadenza marzo Dato che il valore del Fib30 sconta già i dividendi attesi sulle azioni appartenenti al Mib30, lo stacco delle cedole non influenza le quotazioni dei cw sull indice, eccetto il caso in cui i dividendi corrisposti differiscano da quelli annunciati. Quindi, se una società decidesse di distribuire un dividendo superiore (inferiore) alle attese, il Fib30 scenderebbe (salirebbe) e il cw put si apprezzerebbe (deprezzerebbe) in misura pari alla differenza tra il dividendo effettivo e quello atteso, moltiplicata per il delta del cw, per il suo multiplo e per il peso dell azione all interno del paniere. Sono intenzionato ad acquistare il cw call 1600 sul Nasdaq100, scadenza marzo 2002 e ho quindi confrontato quanto disponibile sul mercato. Vorrei capire perché il vostro cw ha un prezzo di quasi il 6% inferiore rispetto a quello, con identiche caratteristiche, di altri emittenti. La discriminante tra quotazioni diverse di un cw con le stesse caratteristiche (sottostante, strike, scadenza, multiplo) è rappresentata dalla volatilità implicita. Questa variabile riflette una stima soggettiva del market maker sulle future oscillazioni del prezzo del sottostante nell arco di vita residua del cw e si basa sui prezzi delle opzioni (con scadenze e strike simili al cw) quotate sul mercato interbancario o sul mercato Invia le tue domande a ufficiale dei derivati.tra volatilità e prezzo del cw esiste un rapporto direttamente proporzionale: una volatilità implicita superiore significa un prezzo superiore del cw (sia di tipo call che di tipo put) e viceversa. Nel caso da lei citato, il cw incorpora una volatilità implicita inferiore (pari a circa il 45,5%, contro circa il 47% di Unicredito e quasi il 48% di Société Générale) ed è quindi meno caro. Australia Belgique Deutschland España France Hong Kong > Italia Japan Nederland Österreich Portugal Schweiz Education Seat, mediare o comprare un cw? pag. 12 Quotazioni Pag. 15 Le interviste Prima regola: confrontare i prezzi Intervista a Carlo Mazzola numero uno di pag. 9 Euro, la svolta si farà attendere Intervista a Nicola Giaretta responsabile cambi di Italia pag. 11 Cw scaduti Tutti i dettagli sui cw scaduti pag. 6 Vuoi ricevere la newsletter anche nel 2002? Spedisci il coupon a pag. 5 NewsN 2 Febbraio Magazine informativo a cura di Commento Macro La Fed si ferma dopo 11 tagli Dow Jones e Mib30 dal 3/12/01 al 28/1/02 interno lordo del quarto trimestre 2001 ha inoltre mostrato a sorpresa una crescita dello 0,2%, confermando così gli ultimi dati, migliori delle aspettative, sulla fiducia dei consumatori e sulle vendite di nuove case. La Germania detterà le mosse della Bce. Il quadro macroeconomico europeo risulta forse più complesso di quello americano, considerando le diverse prospettive dei singoli paesi all interno della zona-euro. Il I niziano a dare i primi frutti i ripetuti interventi punto di riferimento principale per la politica sui tassi d interesse da parte della Federal monetaria della Banca centrale europea rimane la Reserve. Lo scorso anno la Banca centrale Germania, prima economia all interno di Eurolandia. americana è intervenuta ben 11 volte, portando La congiuntura tedesca rimane piuttosto debole e i il livello dei tassi d interesse dal 6,5% di inizio 2001 timori di una ripresa inflazionistica non sembrano all attuale 1,75% (minimo degli ultimi 40 anni). Il affievolirsi, contribuendo così ad accrescere nulla di fatto di mercoledì 30 gennaio ha l imbarazzo dell istituto guidato da Wim Duisenberg confermato come l economia statunitense stia che da sempre considera prioritari la stabilità dando cenni di ripresa. E ormai un opinione monetaria e il controllo dei prezzi all interno della diffusa quella secondo cui, nonostante l incertezza zona-euro. Anche in Europa, così come negli Stati che ancora avvolge la dinamica economica Uniti, sono emerse alcune indicazioni positive sulle mondiale, il secondo semestre 2002 dovrebbe prospettive future dell economia e quindi si inizia a rappresentare la base di partenza per una scommettere su un ritorno alla crescita (seppur moderata crescita economica sia negli Stati Uniti moderata) nel secondo semestre Per accelerare che in Europa. la ripresa la Bce potrebbe abbassare il costo del Si riducono le aspettative di nuovi tagli della denaro di un quarto di punto portandolo così al 3%. Fed. Basta esaminare l andamento dei Treasury Continua a preoccupare invece la situazione americani nel mese di gennaio per rendersi conto economica giapponese, su cui incombe adesso di come siano cambiate le aspettative degli anche lo spettro di una possibile revisione al ribasso operatori circa le prospettive di politica monetaria del rating sul debito. statunitense. Il mercato obbligazionario infatti è Euro schiacciato dalla forza del dollaro. L inizio scivolato pesantemente a seguito delle d anno brillante da parte della moneta unica dichiarazioni di Alan Greenspan, il quale intravede europea si è rivelato soltanto un fuoco di paglia. chiari segnali di ripresa e ritiene che i momenti Lo scenario economico statunitense appare più bui siano ormai alle spalle. E probabile quindi adesso più ottimistico e più promettente di quello che la Fed non abbassi più il costo del denaro del Vecchio Continente e questo ha determinato anche perché il mercato del lavoro Usa ha fornito un progressivo rafforzamento della valuta delle indicazioni confortanti, se si considera la americana nei confronti dell euro. La moneta unica, recente caduta delle richieste di sussidi alla dopo aver toccato un massimo a 0,903 è disoccupazione, ritornate ormai sui livelli della ripiombata sotto la soglia di 0,86 contro dollaro, scorsa estate. Il dato preliminare sul prodotto tornando così ai livelli di luglio dello scorso anno Vuoi ricevere la newsletter anche nel 2002? Compila il coupon con tutti i dati e spediscilo via fax allo oppure utilizzando la busta pre-affrancata, per rinnovare l abbonamento gratuito alla nostra newsletter. Se hai un indirizzo , potrai scegliere di ricevere tempestivamente il link diretto alla newsletter, disponibile il giorno stesso della sua pubblicazione sul sito Potrai così leggerla fresca di stampa, ogni mese. Se invece non desideri più ricevere la Newsletter, non devi fare nulla. Automaticamente il tuo nominativo verrà cancellato dalla nostra mailing-list a partire dal prossimo numero. NOME COGNOME INDIRIZZO N. C.A.P. CITTA PROV. TEL. CELL. SI! Desidero ricevere gratuitamente i prossimi numeri della Newsletter di Citiwarrants via (il primo giorno di pubblicazione) via posta (come stampe in 10 giorni circa) La informiamo, ai sensi dell art. 10 della legge 675/96 sulla tutela della privacy, che i dati da Lei rilasciati saranno trattati mediante strumenti manuali, informatici e telematici al solo fine di informarla sulle nostre attività ed iniziative e di promuovere prodotti e servizi della International Plc ( ). Titolare del trattamento è nella persona del Direttore Generale pro tempore. Il conferimento dei Suoi dati personali è facoltativo; peraltro, la mancata autorizzazione al trattamento dei Suoi dati personali o la compilazione parziale del presente coupon potrebbe avere come effetto l impossibilità per di trattare i Suoi dati e, di conseguenza, impedirle di ricevere notizie sulle nostre attività, iniziative, prodotti e servizi. Alcune fasi del trattamento dei Suoi dati personali necessitano di essere affidate a società esterne, anche non appartenenti al gruppo di (quali call-centers, società incaricate della predisposizione di corrispondenza, imbustamento, tipografie, ecc.), in Italia e all estero. Per le medesime finalità, i Suoi dati personali potranno essere organizzati, elaborati e raffrontanti per professione, area geografica ed età. Lei potrà in qualsiasi momento consultare, far modificare o cancellare gratuitamente i Suoi dati ed opporsi al loro utilizzo, nonché esercitare tutti i diritti di cui all art. 13 della legge 675/96, compreso conoscere le società terze incaricate del trattamento dei Suoi dati per le presenti finalità, scrivendo a -Warrants Desk-Foro Buonaparte Milano. Con riferimento all informativa da Voi fornitami, esprimo il mio consenso, con l atto di INVIO, ai sensi degli artt. 11, 20 e 28 della legge 675/96, al trattamento dei miei dati personali.

6 Covered warrant scaduti La tabella dei Covered warrant scaduti contiene le principali informazioni su tutti i Warrant giunti a scadenza. Per ogni cw sono indicati tutti gli elementi che concorrono a formare il differenziale, ossia la somma che spetta all'investitore in caso di esercizio del cw. Per una spiegazione dettagliata sui contenuti delle colonne, si può fare riferimento a Come leggere la tabella dei Covered warrant scaduti a pag. 8. Azioni italiane Sottostante Prezzo di Scadenza Tipo Codice ISIN Livello del Multiplo Tasso di Differenziale esercizio sottostante cambio EUR/FCY Acea dic-01 CALL DE ,318 0,10 Acea dic-01 CALL DE ,318 0,10 Acea dic-01 CALL DE ,318 0,10 AEM 3, dic-01 CALL DE ,185 0,10 AEM 4, dic-01 CALL DE ,185 0,10 AEM 7, dic-01 CALL DE ,185 0,10 Alitalia 2,50 21-dic-01 CALL DE ,9979 0,10 Alitalia 3,80 21-dic-01 CALL DE ,9979 0,10 Alleanza dic-01 CALL DE ,994 0,10 Alleanza dic-01 CALL DE ,994 0,10 Alleanza dic-01 CALL DE ,994 0,10 Autostrade 7 21-dic-01 CALL DE ,447 0,10 0,0447 Autostrade 9 21-dic-01 CALL DE ,447 0,10 Autostrade dic-01 CALL DE ,447 0,10 Banca di Roma 5,20 21-dic-01 CALL DE ,305 0,03 Banca di Roma 7,60 21-dic-01 CALL DE ,305 0,03 Bipop dic-01 CALL DE ,827 0,10 Bipop dic-01 CALL DE ,827 0,10 BNL 4 21-dic-01 CALL DE ,197 0,10 BNL 5,50 21-dic-01 CALL DE ,197 0,10 e.biscom dic-01 CALL DE ,04 0,10 e.biscom dic-01 CALL DE ,04 0,10 Edison dic-01 CALL DE ,148 0,10 Edison dic-01 CALL DE ,148 0,10 Enel 8,78 21-dic-01 CALL DE ,079 0,05 Enel 8,78 21-dic-01 PUT DE ,079 0,05 0,1351 Enel 10,78 21-dic-01 CALL DE ,079 0,05 Eni dic-01 CALL DE ,457 0,05 0,0729 Eni dic-01 PUT DE ,457 0,05 Eni dic-01 CALL DE ,457 0,05 Eni dic-01 CALL DE ,457 0,05 Eni dic-01 CALL DE ,457 0,05 Fiat dic-01 CALL DE ,104 0,10 Fiat dic-01 PUT DE ,104 0,10 1,0896 Fiat dic-01 CALL DE ,104 0,10 Fiat dic-01 CALL DE ,104 0,10 Finmeccanica 1,50 21-dic-01 CALL DE ,9371 0,10 Finmeccanica 2,20 21-dic-01 CALL DE ,9371 0,10 Generali dic-01 CALL DE ,10 Generali dic-01 PUT DE ,10 0,5000 Generali dic-01 CALL DE ,10 Generali dic-01 CALL DE ,10 Generali dic-01 CALL DE ,10 HDP 6, dic-01 CALL DE ,14 0,03 HDP 9, dic-01 CALL DE ,14 0,03 IntesaBCI 4, dic-01 CALL DE ,631 0,145 IntesaBCI 5 21-dic-01 CALL DE ,631 0,10 IntesaBCI 5, dic-01 CALL DE ,631 0,145 IntesaBCI 7 21-dic-01 CALL DE ,631 0,10 Italgas dic-01 CALL DE ,2 0,05 0,0100 Italgas dic-01 CALL DE ,2 0,05 L'Espresso dic-01 CALL DE ,186 0,10 L'Espresso dic-01 CALL DE ,186 0,10 Mediaset dic-01 CALL DE ,756 0,10 Mediaset dic-01 CALL DE ,756 0,10 Mediobanca dic-01 CALL DE ,561 0,10 0,0561 Mediobanca dic-01 CALL DE ,561 0,10 Mediobanca dic-01 CALL DE ,561 0,10 MPS 4, dic-01 CALL DE ,682 0,11 - pagina 6

7 Covered warrant scaduti Azioni italiane Indice Mib30 Indici esteri Sottostante Prezzo di Scadenza Tipo Codice ISIN Livello del Multiplo Tasso di Differenziale esercizio sottostante cambio EUR/FCY MPS 5, dic-01 CALL DE ,682 0,11 Olivetti 3, dic-01 CALL DE ,37 0,12354 Olivetti 3, dic-01 PUT DE ,37 0, ,2308 Olivetti 3, dic-01 CALL DE ,37 0,11030 Olivetti 3, dic-01 PUT DE ,37 0, ,2489 Olivetti 4, dic-01 CALL DE ,37 0,12354 Olivetti 4, dic-01 CALL DE ,37 0,11030 Olivetti 6, dic-01 CALL DE ,37 0,12354 Olivetti 6, dic-01 CALL DE ,37 0,11030 Pirelli 3 21-dic-01 CALL DE ,913 0,10 Pirelli 4,20 21-dic-01 CALL DE ,913 0,10 Ras dic-01 CALL DE ,772 0,10 0,0772 Ras dic-01 CALL DE ,772 0,10 Ras dic-01 CALL DE ,772 0,10 San Paolo dic-01 CALL DE ,469 0,10 San Paolo dic-01 CALL DE ,469 0,10 SEAT 2 21-dic-01 CALL DE ,8794 0,10 SEAT 3,50 21-dic-01 CALL DE ,8794 0,10 SEAT 3,50 21-dic-01 PUT DE ,8794 0,10 0,2621 SEAT 5,50 21-dic-01 CALL DE ,8794 0,10 Telecom cum dic-01 CALL DE , ,10 Telecom cum dic-01 CALL DE , ,10 Telecom risp.cum 7 21-dic-01 CALL DE , ,10 Telecom risp.cum dic-01 CALL DE , ,10 Tim 9 21-dic-01 PUT DE ,015 0,10 0,2985 Tim 9,50 21-dic-01 CALL DE ,015 0,10 Tim dic-01 CALL DE ,015 0,10 Tim dic-01 CALL DE ,015 0,10 Tim dic-01 CALL DE ,015 0,10 Tiscali dic-01 CALL DE ,922 0,10 Tiscali dic-01 CALL DE ,922 0,10 Tiscali dic-01 CALL DE ,922 0,10 Unicredito 5 21-dic-01 CALL DE ,275 0,10 Unicredito 5 21-dic-01 PUT DE ,275 0,10 0,0725 Unicredito 6 21-dic-01 CALL DE ,275 0,10 Unicredito 7,50 21-dic-01 CALL DE ,275 0,10 Mib dic-01 PUT DE ,0001 0,7456 Mib dic-01 CALL DE ,0001 Mib dic-01 PUT DE ,0001 1,0456 Mib dic-01 CALL DE ,0001 Mib dic-01 CALL DE ,0001 Mib dic-01 CALL DE ,0001 Mib dic-01 CALL DE ,0001 Mib dic-01 CALL DE ,0001 Dax dic-01 PUT DE ,01 0,001 0,9810 Dax dic-01 CALL DE ,01 0,001 Dax dic-01 CALL DE ,01 0,001 Dax dic-01 CALL DE ,01 0,001 Dow Jones dic-01 PUT DE ,49 0,001 Dow Jones dic-01 CALL DE ,49 0,001 0,9002 0,0783 Dow Jones dic-01 CALL DE ,49 0,001 Dow Jones dic-01 PUT DE ,49 0,001 0,9002 0,9295 Nasdaq dic-01 PUT DE ,27 0,001 Nasdaq dic-01 CALL DE ,27 0,001 Nasdaq dic-01 PUT DE ,27 0,001 0,8822 0,0246 Nasdaq dic-01 CALL DE ,27 0,001 Nasdaq dic-01 PUT DE ,27 0,001 0,8822 0,3647 Nasdaq dic-01 PUT DE ,27 0,001 0,8822 0,9315 Nasdaq dic-01 CALL DE ,27 0,001 Nasdaq dic-01 CALL DE ,27 0,001 Nasdaq dic-01 CALL DE ,27 0,001 Nasdaq dic-01 CALL DE ,27 0, pagina 7

8 Covered warrant scaduti Indici esteri Azioni estere Sottostante Prezzo di Scadenza Tipo Codice ISIN Livello del Multiplo Tasso di Differenziale esercizio sottostante cambio EUR/FCY Nemax dic-01 CALL DE ,5 0,002 Nemax dic-01 CALL DE ,5 0,002 Nikkei dic-01 CALL DE ,45 0,10 Nikkei dic-01 PUT DE ,81 0,01 116,13 0,1503 Nikkei dic-01 CALL DE ,81 0,01 Nikkei dic-01 PUT DE ,81 0,01 116,13 0,2364 Nikkei dic-01 CALL DE ,81 0,01 Nikkei dic-01 PUT DE ,81 0,01 116,13 0,3225 Nikkei dic-01 CALL DE ,81 0,01 Nikkei dic-01 CALL DE ,81 0,01 Biogen dic-01 CALL DE ,31 0,10 0,8822 1,0553 Biogen dic-01 CALL DE ,31 0,10 Cisco Systems dic-01 CALL DE ,19 0,01 0,8822 0,0022 Cisco Systems dic-01 CALL DE ,19 0,01 Deutsche Telekom dic-01 PUT DE ,11 0,10 0,0890 Deutsche Telekom dic-01 PUT DE ,11 0,10 0,5890 Deutsche Telekom dic-01 CALL DE ,11 0,10 Deutsche Telekom dic-01 CALL DE ,11 0,10 Ericsson dic-01 PUT DE ,10 9,5187 0,2626 IBM dic-01 CALL DE ,10 0,8822 2,4938 IBM dic-01 CALL DE ,10 0,8822 0,2267 Intel dic-01 CALL DE ,41 0,10 0,8822 0,2732 JDS dic-01 CALL DE ,45 0,10 JDS dic-01 CALL DE ,45 0,10 Lucent Technology 7,50 21-dic-01 CALL DE ,01 0,10 Lucent Technology dic-01 CALL DE ,01 0,10 Nokia dic-01 CALL DE ,66 0,01 Nokia dic-01 CALL DE ,66 0,01 Nokia dic-01 PUT DE ,66 0,01 Oracle dic-01 CALL DE ,38 0,02 Oracle dic-01 CALL DE ,38 0,02 SAP dic-01 CALL DE ,8 0,01 SAP dic-01 PUT DE ,8 0,01 Sonera 16,24 21-dic-01 CALL DE ,58 0,01 ST Micro dic-01 CALL DE ,07 0,10 0,0070 Telefonica dic-01 PUT DE ,1 0,10 Telefonica dic-01 CALL DE ,1 0,10 Telefonica dic-01 CALL DE ,1 0,10 Terra Networks dic-01 CALL DE ,49 0,10 Terra Networks 9 21-dic-01 PUT DE ,49 0,10 T-online dic-01 PUT DE ,25 0,10 0,0750 Worldcom dic-01 CALL DE ,75 0,10 Yahoo! dic-01 CALL DE ,92 0,01 Nokia 62,50 27-dic-01 CALL DE ,25 0,10 Nokia dic-01 CALL DE ,25 0,10 Nokia 87,50 27-dic-01 CALL DE ,25 0,10 Come leggere la tabella dei Covered warrant scaduti Sottostante: è l attività finanziaria (indice, azione, basket di azioni, valuta etc.) sottostante il covered warrant. Prezzo di esercizio: è detto anche Strike price o Prezzo base e rappresenta il prezzo del sottostante al quale l investitore può esercitare il diritto di acquistare (call) o vendere (put) il sottostante. Scadenza: è la data di scadenza del covered warrant. Tipo: indica la tipologia di covered warrant. Il Call è adatto agli investitori rialzisti sul sottostante. Il Put, invece, è adatto agli investitori con attese ribassiste sul sottostante. Codice ISIN: è un codice alfanumerico che identifica in modo univoco un covered warrant ed è universalmente riconosciuto da tutti gli intermediari del mercato. Livello del sottostante: è il prezzo utilizzato da per il calcolo del differenziale alla scadenza del covered warrant. Le modalità di rilevazione di tale prezzo non sono le stesse per tutti i Warrant e sono indicate in modo dettagliato nel prospetto informativo (disponibile sul sito nella sezione Informazioni sull emittente). Multiplo: unità di sottostante controllate da ogni covered warrant. Tasso di cambio EUR/FCY: tasso di cambio tra euro e valuta nella quale è espresso il sottostante (FCY). Le modalità di rilevazione sono indicate nel prospetto informativo. Differenziale: è la somma spettante all investitore nel caso in cui il cw sia scaduto in the money (strike price inferiore al livello del sottostante per il call, viceversa per il put). La formula per calcolarlo è la seguente: Call = (Liv. sottostante - Strike price) x multiplo Tasso di cambio Put = (Strike price - Liv. sottostante) x multiplo Tasso di cambio - pagina 8

9 Intervista Prima regola: confrontare i prezzi I l successo di un investimento in covered warrant deriva prima di tutto dall'averlo pagato il meno possibile. E acquistare il covered warrant più liquido non significa necessariamente aver fatto l'affare migliore. Parola di Carlo Mazzola, presidente del sito indipendente di informazione finanziaria che in questa intervista spiega come individuare le migliori occasioni del mercato, quali strumenti utilizzare per investire in covered warrant e come valutare l'affidabilità dell'emittente. Con i covered warrant si può guadagnare? Sì, ci sono almeno due modi per guadagnare con i covered warrant. Il primo consiste nell'approfittare degli errori di prezzo del market maker. E' fenomeno raro, ma che comunque si verifica. Il secondo modo consiste nell attuare strategie di tipo direzionale, ossia acquistare cw in previsione di un movimento al rialzo o al ribasso del sottostante. Ma è fondamentale, in questo caso, scegliere il covered warrant più idoneo. Cosa intende per covered warrant "più idoneo"? Alcuni emittenti praticano prezzi più bassi dei concorrenti. Ma l'informazione non circola. Sicuramente non c'è un emittente che è più competitivo su tutti i suoi cw emessi, ma su qualcuno sì. Il problema è individuare quale. Scegliere il cw più idoneo, quindi, significa innanzitutto scegliere quello meno costoso. A parità di strike, sottostante e scadenza, è sufficiente confrontare il prezzo. Quando la base è simile, invece, si confronta la volatilità implicita: più questa è bassa, più il cw è a buon mercato. Molti investitori considerano la liquidità un presupposto fondamentale per comprare un cw. Un book pieno, in altri termini, offre maggiori garanzie sulla liquidabilità dell'investimento a prezzi vantaggiosi. E' d'accordo? Non necessariamente il cw più liquido è quello più a buon mercato. Può succedere, ma non è assolutamente una regola. Il successo di un investimento in cw deriva dall'averlo pagato il meno possibile. Prendiamo, ad esempio, un cw molto trattato, per il quale l'emittente offre un prezzo denaro di 0,10 e un prezzo lettera di 0,11. Per lo stesso cw, qualcun altro è disposto a vendere a 0,105. Esiste quindi una proposta più vantaggiosa di quella del market maker. L'investitore che si basa solo sul concetto di liquidità potrebbe acquistare questo cw a 0,105, pensando di aver spuntato il miglior prezzo. Ma può accadere che un altro emittente stia offrendo lo stesso cw a prezzi denaro-lettera rispettivamente di 0,9-0,10. Quindi chi l'ha comprato a 0,105 non ha fatto l'affare migliore. Quanto alla liquidabilità, il market maker deve comunque essere sempre presente sul book. I cw sono diversi non solo per la convenienza, ma anche per il comportamento dell'emittente. Come si valuta un buon market maker? E' importante verificare la costanza tra la volatilità implicita e quella storica del sottostante. Si guarda, in altri termini, la volatilità di un titolo nell'ultimo anno e la si confronta con quella implicita, ossia quella valutata dal market maker, di un cw o di un insieme di cw. Questa è una valutazione che si può fare con l'esperienza e con l'informazione. Anche se può accadere che, in particolari situazioni, come è successo nel primo trimestre 2000, la volatilità implicita salga per effetto della maggiore domanda di cw. Quali sono secondo lei gli errori più comuni degli investitori in cw? Molto spesso si acquista un cw su una spinta irrazionale, senza chiedersi quale sarà il valore di un cw nel momento in cui si prevede di rivenderlo. E' importante non trascurare l'effetto negativo del trascorrere del tempo, che è diverso da cw a cw. Un qualsiasi calcolatore permette di fare queste valutazioni. E' sufficiente fare delle ipotesi sull'andamento del sottostante, sul tempo che impiegherà a muoversi nella direzione desiderata e sulla volatilità implicita e valutare l'impatto di queste ipotesi sul prezzo teorico del cw. Sulla volatilità è bene mantenere una certa prudenza, ipotizzando che si abbassi sempre, nel periodo considerato. Un consiglio pratico potrebbe essere quello di prendere la volatilità implicita nel prezzo denaro praticato al momento dell'acquisto del cw. E' importante, poi, evitare di acquistare cw con una volatiltà implicita troppo elevata. La formula matematica insegna, infatti, che generalmente quando i prezzi dei sottostanti salgono la volatilità scende. Se si acquista un cw call, quindi, può accadere che l'abbassamento della volatilità abbia un impatto negativo sul prezzo tale da annullare i benefici derivanti da un rialzo del sottostante. Quanto è d'accordo con i seguenti suggerimenti che gli emittenti danno agli investitori: non inserire ordini al meglio; non mediare in situazioni di perdita e utilizzarre i cw per strategie di breve periodo? Inserire ordini al meglio è una pratica accettabile per le azioni, che hanno un book più profondo. Ma con i cw si rischia di acquistare al doppio del prezzo teorico. Quanto al non mediare, mi rendo conto che è molto difficile resistere alla tentazione di attuare questa pratica. Ma è bene tenere presente che quando i cw iniziano a perdere valore, sono probabilmente frutto di un investimento sbagliato. I rischi ai quali si è esposti aumentano e bisogna trovare il coraggio di vendere. Anche quando il prezzo è più basso a causa di un abbassamento della volatilità e si continua a credere nella propria strategia direzionale, è sempre meglio comprare un altro cw sullo stesso sottostante, che abbia una scadenza più lontana di quello in portafoglio, in modo da limitare l'effetto negativo del trascorrere del tempo. Insomma, meglio non mediare mai. Ci resta un ultimo consiglio: utilizzare sempre i cw per strategie di breve periodo... Con esclusione dei cw di tipo benchmark, l'effetto del tempo è molto forte. E' bene quindi non tenere posizioni per più di un mese, tenendo presente che i cw out-of-the money perdono molto più valore se il sottostante non si muove nella direzione desiderata. Mentre per i cw at-the-money la perdita di valore è più limitata. Quali strumenti potrebbero migliorare l'operatività sui cw? Prima di tutto è importante disporre di un database completo che consenta di confrontare tutti i cw presenti sul mercato. Carlo Mazzola, presidente di Meglio, quindi, scegliere un broker online che abbia un'anagrafica titoli completa e che, una volta selezionato un sottostante, visualizzi tutti i cw su quel sottostante e permetta di ordinarli per base, scadenza o volatilità. L'informativa è il primo presupposto per comprare a buon mercato. E' poi fondamentale disporre di un calcolatore, per valutare il prezzo teorico del cw in base al proprio scenario. Sarebbe bene, infine, utilizzare i simulatori, che a fronte di un certo scenario in termini di prezzo del sottostante o di volatilità implicita, permettano all'investitore di selezionare i cw che offrono la migliore performance. Il mercato non mostra particolare apprezzamento per quei derivati comunemente conosciuti come Benchmark (Cititrak per, ndr). Come considera questi strumenti finanziari? Questi prodotti consentono di superare il problema della gestione di un fondo di investimento. Se non si crede nelle capacità del gestore, con questi strumenti si può prendere una posizione direzionale a costi bassi. E' un po' come scegliere tra la gestione attiva e passiva di un fondo. Anche per i benchmark bisogna fare attenzione alla valutazione, che deve tenere conto dei dividendi sulle azioni che l'investitore, rispetto all'investimento diretto sul sottostante, non percepisce. Sul sito abbiamo creato una pagina in cui è possibile confrontare la convenienza tra benchmark. Un consiglio per il neofita Cercare di capire ciò che si compra. Valutare come si muove il prezzo di un cw in base alle diverse variabili che lo influenzano. Se si hanno molti dubbi è meglio indirizzarsi su un altro tipo di investimento. Un consiglio per il trader navigato Studiare bene la volatilità implicita e di quanto si deve muovere il sottostante per recuperare lo spread denaro-lettera. A seconda del cw, infatti, l effetto del sottostante sul prezzo è diverso. Uno spread del 2% è diverso per i cw out-of the money rispetto a quelli at-the-money. E agli emittenti, cosa suggerirebbe? Segnalare la convenienza dei propri strumenti quotati rispetto ai cw dei concorrenti. Il livello delle conoscenze degli investitori è aumentato ed è necessario rendere il mercato più competitivo. Attenzione: molti dei termini tecnici utilizzati in questa intervista sono spiegati nel glossario a pagina pagina 9

10 Date da ricordare CITITOP 10 Febbraio 2002 Giorno ora Paese/Indicatore 1 feb. 9:00 IT Indice dei prezzi al consumo Periodo: gennaio 1 feb. 14:30 USA Tasso di disoccupazione Periodo: gennaio > Performance sui prezzi di chiusura dal 2/1 al 28/1 Le performance riportate non costituiscono alcuna previsione per il futuro Up Sottostante Codice Tipo Strike Scadenza Variazione 4 feb. 12:00 UE Indice dei prezzi alla produzione Periodo: dicembre 5 feb. 12:00 UE Tasso di disoccupazione Periodo: dicembre 7 feb. 12:00 UE PIL Periodo: trimestrale 7 feb. 13:45 UE BCE: annuncio tassi di interesse 15 feb. 9:00 IT Produzione industriale Periodo: dicembre 15 feb. 14:30 USA Indice dei prezzi alla produzione Periodo: gennaio 15 feb. 15:15 USA Produzione industriale Periodo: gennaio 19 feb. 12:00 UE Produzione industriale Periodo: dicembre 20 feb. 9:30 IT Fiducia dei consumatori Periodo: febbraio 20 feb. 14:30 USA Indice dei prezzi al consumo Periodo: gennaio 21 feb. 14:30 USA Bilancia commerciale Periodo: dicembre 21 feb. 16:00 USA Indicatori principali Periodo: gennaio 26 feb. 9:00 IT Bilancia commerciale Periodo: dicembre 26 feb. 16:00 USA Fiducia dei consumatori Periodo: febbraio 28 feb. 9:00 IT Indice dei prezzi alla produzione Periodo: gennaio 28 feb. 12:00 UE Indice dei prezzi al consumo Periodo: gennaio 28 feb. 14:30 USA PIL Periodo: trimestrale Edison Call 13,42 15-mar % Mediobanca Call mar % EUR/USD Put 0,85 18-mar % EUR/USD Put 0,9 18-mar % Monte Paschi Siena Call 5,5 21-giu % EUR/USD Put 0,85 14-giu % Oracle Call giu % Banca di Roma Call 4 18-set % IntesaBci Call 5,5 21-giu % Bipop Call 8,5 21-giu % Down Sottostante Codice Tipo Strike Scadenza Variazione EUR/USD Call 0,95 18-mar-02-89% EUR/USD Call 0,9 18-mar-02-85% Dow Jones Call mar-02-85% Alleanza Call mar-02-82% Nikkei Call mar-02-82% San Paolo Imi Call mar-02-81% Nikkei Call mar-02-81% Mib Call mar-02-80% Dow Jones Call giu-02-80% Italgas call mar-02-80% Cititop weekly: la classifica dei dieci migliori warrant è anche settimanale ed è consultabile alla pagina 339 di Televideo RAI e sul sito - pagina 10

11 Intervista Euro, la svolta si farà attendere G li ultimi dati sullo stato di salute dell'economia americana mostrano segnali di ripresa. La Federal Reserve, dopo 11 tagli consecutivi nel 2001, che hanno portato i tassi di interesse dal 6,5% all'attuale 1,75%, ha optato nell'ultimo meeting per un nulla di fatto. Un altro segnale, dunque, che la ripresa dell'economia Usa potrebbe essere dietro l'angolo. A farne le spese è la moneta unica, che dopo lo slancio a quota 0,90 di inizio gennaio ha nuovamente invertito la rotta tornando in prossimità di 0,86 contro il dollaro. Quali sono le prospettive per la divisa europea per il 2002? Risponde Nicola Giaretta, responsabile cambi di Italia. Nell'ultima riunione del 30 gennaio la Federal Reserve, dopo undici tagli consecutivi nel 2001, ha deciso di lasciare invariati i tassi. E' il segnale che le manovre espansive sono terminate? E' un po' presto per dirlo. E' vero che ci sono già i primi segnali di una ripresa, ma la Federal Reserve vorrà sicuramente attendere prima di modificare il suo orientamento di politica monetaria. A differenza della Federal Reserve, la Banca centrale europea ha mostrato lo scorso anno un certo immobilismo, deludendo più volte le attese del mercato. Come prevede si muoverà nel 2002? L economia europea probabilmente necessiterà di un ulteriore stimolo per allinearsi in uno scenario di ripresa globale. Nonostante i segnali contrastanti dati sinora al mercato, riteniamo ancora possibile un ulteriore taglio di un quarto di punto percentuale entro la fine del primo trimestre L'euro ha aperto il 2002 con un vero e proprio testa coda: da 0,9064 dei primi giorni all'attuale 0,86. Il boom di inizio anno è stato solo un fuoco di paglia? A partire dal 1996, in sei occasioni il dollaro ha toccato i minimi dell anno du-rante la prima settimana di gennaio, dimostrando una tendenza del cambio a partire debole, per poi apprezzarsi. Il dollaro è sicuramente favorito in una situa-zione di crescita dell'economia globale, in cui gli Stati Uniti godranno di un van-taggio competitivo conseguente alla maggiore flessibilità in termini di politica e-conomica, fiscale e dei mercati del lavoro. Di conseguenza stiamo assistendo alla liquidazione di posizioni che molti investitori avevano in precedenza aperto per puntare su un apprezzamento dell'euro. Nel breve periodo riteniamo comun-que che il cambio euro dollaro trovi supporto nell area 0,8450/0,8500. Solo una ripresa degli investimenti di lungo termine negli USA potrebbe provocare un ap-prezzamento maggiore del dollaro. Qualcuno ventila l'ipotesi di un intervento delle banche centrali a sostegno della moneta unica, nel caso il cambio dovesse indebolirsi ulteriormente... Il parametro che le banche centrali osservano per decidere di intervenire sul mercato è la volatilità del cambio. E questa, al momento, è ridotta rispetto alle medie storiche. Non vedo quindi ragioni per un intervento a sostegno dell'euro, che potrebbe diventare invece più probabile nel caso in cui il cambio scenda sotto di 0,8250 (0,8232 il minimo dal 1999, ndr). Che flussi ci sono in questo momento sull'euro? Attuamente si vedono soprattutto flussi di carattere speculativo e di breve perio-do. Il mercato è nelle mani soprattutto dei grandi operatori: asset management ed hedge funds. Hanno invece meno importanza i flussi commerciali. Questo comporta una migliore liquidità e un mercato dei cambi meno volatile. Le autorità giapponesi sembrano avallare l'indebolimento dello yen al fine di favorire le esportazioni e quindi una ripresa dell'economia nipponica. Quali prospettive ci sono per il cambio euro/yen? Lo yen è entrato in un trend di debolezza di medio periodo. Nel 2001, si è assi-stito a una riduzione del surplus delle partite correnti, che storicamente è un forte elemento di supporto dello yen. Inoltre, i fondamentali deboli dell'economia giapponese e la scarsa efficienza del sistema finanziario nipponico portano a una fuoriuscita di capitali, penalizzando lo yen. Citiwarrants è a OrientaFinanza Expo 2002! RICEVIMENTO Nicola Giaretta, Rimini, Nuovo Quartiere Fieristico febbraio Orario: 10,00-18,00 Citiwarrants ti propone una nuova occasione di incontro e di formazione CITIBANK Partecipa a OrientaFinanza Expo, la mostra convegno dei servizi finanziari e delle tecnologie organizzata da Rimini Fiera in collaborazione con Il Sole 24 Ore Ci troverai al padiglione B1, di fronte all ingresso Potrai inoltre intervenire al nostro seminario I covered warrant: conoscere, simulare, scegliere sabato 23 febbraio, dalle 14,30 alle 16,00 Sala Dow Jones Sala Mibtel Bar Sala Dow Jones L ingresso è gratuito Ti aspettiamo con un simpatico omaggio Per informazioni, chiamaci allo pagina 11

12 Education Caso Seat, mediare o acquistare un CW call? S eat ha rappresentato sicuramente una delle delusioni borsistiche più cocenti degli ultimi due anni. Dal massimo storico di 6,73 euro del febbraio 2000, infatti, il titolo ha subito un tracollo fino all'attuale quotazione di 0,82 euro. Molti investitori avranno tentato la strategia di mediare al ribasso, con il risultato di incrementare ancora di più le loro perdite in conto capitale. Ma alle attuali quotazioni è difficile pensare che le Seat possano scendere ancora. Per chi crede che il titolo abbia toccato il fondo, mediare nuovamente potrebbe essere una strategia vincente. Ma anche l'acquisto di un cw call potrebbe costituire una valida alternativa. Con un investimento più limitato rispetto a quello necessario per mediare, sarebbe infatti possibile dimezzare la perdita, annullarla o nella migliore delle ipotesi chiudere l'operazione complessiva con un guadagno. Supponiamo il caso di un investitore che abbia in portafoglio 2000 azioni Seat, acquistate al prezzo di 2,5 euro ciascuna, per un esborso totale di 5000 euro. Le Seat, il giorno 28/01/02, hanno un prezzo di 0,82 euro. L'investitore si ritrova quindi con un portafoglio che vale 1640 euro contro i 5000 inizialmente investiti. Se procedesse alla vendita Supponiamo che l'investitore decida di attuare la sua strategia acquistando un cw poco speculativo. Per le simulazioni che seguono è stato utilizzato il Warrant call, codice , strike price 0,70 euro, scadenza 18 settembre 2002, delta 76%, prezzo 0,0220 e multiplo 0,1. Investendo 1000 euro si potranno acquistare cw. Analizziamo tre possibili scenari. a) Scenario in cui la perdita su azioni si riduce drasticamente: ipotizziamo che il prezzo dell'azione Seat salga a 1,13 euro (+37,80%) in 60 giorni. Il prezzo del cw dovrebbe salire di conseguenza del 106,49%, passando da 0,0220 a 0,0454 euro. Rivendendo il cw sul mercato si otterrebbe un guadagno lordo di 2064,90 euro. Al netto del costo di acquisto del cw, si avrebbe un guadagno netto di 1064,90 euro. Se l'investitore rivendesse sul mercato anche le 2000 a-zioni Seat in portafoglio, al prezzo di 1,13 euro, subirebbe una perdita su azioni di 2740 euro (le aveva acquistate infatti a 2,5 euro). Alla perdita su azioni (2740 euro) si sottrae il guadagno netto derivante dalla performance positiva del cw (1064,90 euro) ottenendo un risultato dell'operazione complessiva, pari a una perdita di 1675,10. Ossia circa il 40% in meno rispetto alla perdita che l'investitore subirebbe in assenza dell'investimento in cw. b) Scenario in cui la perdita si annulla: ipotizziamo che il prezzo dell'azione Seat salga a 1,4 euro (+70,73%) in 50 giorni. Il prezzo del cw dovrebbe delle azioni sul mercato, subirebbe una perdita di 3360 euro. PRIMA IPOTESI: MEDIARE Se l'investitore decidesse di mediare al ribasso, l'acquisto di un numero di azioni pari a quelle che già possiede (2000) non gli consentirebbe di ottenere un prezzo medio di carico raggiungibile facilmente dai livelli attuali. Se volesse quindi abbassare il prezzo medio, dovrebbe acquistare un numero più elevato di azioni, ma così facendo si esporrebbe ulteriormente a perdite in conto capitale. Supponiamo che l'investitore decida di acquistare 3000 azioni Seat, al prezzo di 0,82 euro (quotazione al 28/01/02) per un esborso complessivo di 2460 euro. L'investitore si ritroverà quindi con un portafoglio di 5000 azioni Seat, che ha pagato complessivamente 7460 euro (5000 euro per le prime 2000 azioni e 2460 euro per il secondo acquisto di 3000 azioni). Il prezzo medio di carico sarà di conseguenza pari a 1,49 euro. L'operazione si chiuderebbe a saldo zero, solo se le Seat passassero da 0,82 euro a 1,49 euro, realizzando una performance dell'81,95%. Se, tuttavia, le Seat scendessero ulteriormente, supponiamo del 20% a CASO DEL CW POCO SPECULATIVO salire di conseguenza del 222,9%, passando da 0,0220 a 0,0710 euro. Rivendendo il cw sul mercato si otterrebbe un guadagno lordo di 3229 euro. Al netto del costo di acquisto del cw, si avrebbe un guadagno netto di 2229 euro. Se si rivendessero sul mercato anche le azioni Seat in portafoglio, al prezzo di 1,4 euro, si subirebbe una perdita su azioni di 2200 euro. Al guadagno netto derivante dalla performance positiva del cw (2229) si sottrae la perdita su azioni (2200 euro) ottenendo un risultato leggermente positivo di 29 euro. La perdita è stata quindi interamente annullata grazie alla performance positiva del cw. c) Scenario in cui l'investitore guadagna: ipotizziamo che il prezzo dell'azione Seat salga a 1,49 euro (+81,71%) in 60 giorni. Il prezzo del cw dovrebbe salire di conseguenza del 261,77%, passando da 0,0220 a 0,0795 euro. Rivendendo il cw sul mercato si otterrebbe un guadagno lordo di 3617,70 euro. Al netto del costo di acquisto del cw, si avrebbe un guadagno netto di 2617,70 euro. Se si rivendessero sul mercato anche le azioni Seat in portafoglio, al prezzo di 1,49 euro, si sopporterebbe una perdita di 2020 euro. Al guadagno netto derivante dalla performance positiva del cw (2617,70 euro) si sottrae la perdita su azioni (2020 euro) ottenendo un risultato dell'operazione complessiva, pari a un utile di 597,70 euro. L'investitore, quindi, non solo ha coperto la perdita ma è riuscito anche a chiudere l'intera operazione con un guadagno. 0,656 euro, l'investitore subirebbe una perdita in conto capitale di 4180 euro. SECONDA IPOTESI: INVESTIRE IN CW In alternativa all'ipotesi di mediare, l'investitore potrebbe decidere di acquistare un cw call impiegando, ad esempio, una somma di 1000 euro. Si prendono in considerazione tre possibilità: 1) Acquisto di un cw poco speculativo; 2) Acquisto di un cw speculativo; 3) Acquisto di un cw molto speculativo. Per ogni tipo di cw si ipotizzano tre differenti scenari nei quali, grazie alla perfor-mance positiva del cw: a) La perdita su azioni si riduce drasticamente; b) La perdita su azioni si annulla; c) L'investitore non solo annulla la perdita, ma realizza anche un guadagno sull'intera operazione. Tutte le simulazioni con i cw sono state effettuate utilizzando il Warrant Simulator, il calcolatore evoluto di disponibile gratuitamente sul sito In tutti gli scenari si è ipotizzato che la volatilità resti costante. E' importante infine ricordare che combinando il tempo, la volatilità e il prezzo del sottostante è possibile costruire con il Simulatore altri possibili scenari, oltre quelli ipotizzati negli esempi. CONFRONTO TRA MEDIARE E ACQUISTARE UN CW POCO SPECULATIVO Riprendiamo adesso i tre scenari ipotizzati nel caso di acquisto di un cw poco speculativo e facciamo un confronto tra le due alternative (mediare/cw): a) Scenario in cui Seat sale a 1,13 euro in 60 giorni: l'investitore che ha mediato sarebbe sempre in perdita (poiché le Seat non hanno ancora raggiunto il prezzo medio di carico di 1,49 euro). Se rivendesse le sue 5000 azioni in portafoglio chiuderebbe l'operazione con un risultato negativo di 1810 euro. L'investitore che ha acquistato il cw, invece, chiuderebbe l'operazione complessiva (vende sia il cw, sia le 2000 azioni in portafoglio) con una perdita di 1675,10 euro. b) Scenario in cui Seat sale a 1,4 euro in 50 giorni: : l'investitore che ha mediato sarebbe sempre in perdita (poiché le Seat non hanno ancora raggiunto il prezzo medio di carico di 1,49 euro). Se rivendesse le sue 5000 azioni in portafoglio chiuderebbe l'operazione con un risultato negativo di 460 euro. L'investitore che ha acquistato il cw, invece, chiuderebbe l'operazione complessiva (vende sia il cw, sia le 2000 azioni in portafoglio) con un modesto risultato positivo di 29 euro. b) Scenario in cui Seat sale a 1,49 euro in 60 giorni: l'investitore che ha mediato recupererebbe tutto il suo investimento. Se rivendesse le sue 5000 azioni in portafoglio chiuderebbe infatti l'operazione con un risultato leggermente negativo di 10 euro. L'investitore che ha acquistato il cw, invece, chiuderebbe l'operazione complessiva (vende sia il cw, sia le 2000 azioni in portafoglio) con un guadagno di 597,70 euro. - pagina 12

13 Supponiamo che l'investitore decida di attuare la sua strategia acquistando un cw speculativo. Per le simulazioni che seguono è stato utilizzato il Warrant call, codice , strike price 1 euro, scadenza 18 settembre 2002, delta 38%, prezzo 0,0090 e multiplo 0,1. Investendo 1000 euro si potranno ac-quistare cw. Analizziamo tre possibili scenari. a) Scenario in cui la perdita su azioni si riduce drasticamente: ipotizziamo che il prezzo dell'azione Seat salga a 1,05 euro (+28,05%) in 30 giorni. Il prezzo del cw dovrebbe salire di conseguenza del 119,35%, passando da 0,0090 a 0,0197 euro. Rivendendo il cw sul mercato si otterrebbe un guadagno lordo di 2193,50 euro. Al netto del costo di acquisto del cw, si avrebbe un guadagno netto di 1193,50 euro. Se l'investitore rivendesse sul mercato anche le azioni Seat in portafoglio, al prezzo di 1,05 euro, subirebbe una perdita su azioni di 2900 euro. Alla perdita su azioni (2900 euro) si sottrae il guadagno netto deri-vante dalla performance positiva del cw (1193,50 euro) ottenendo un risultato dell'operazione complessiva, pari a una perdita di 1706,50 euro. Ossia circa il 40% in meno rispetto alla perdita che l'investitore subirebbe in assenza dell'investimento in cw. b) Scenario in cui la perdita si annulla: ipotizziamo che il prezzo dell'azione Seat salga a 1,24 euro (+51,22%) in 60 giorni. Il prezzo del cw dovrebbe salire di conseguenza del 253,39%, passando da Supponiamo che l'investitore decida di attuare la sua strategia acquistando un cw molto speculativo. Per le simulazioni che seguono è stato utilizzato il Warrant call, codice , strike price 1,20 euro, scadenza 18 settembre 2002, delta 20%, prezzo 0,0050 e multiplo 0,1. Investendo 1000 euro si potranno acquistare cw.analizziamo tre possibili scenari. a) Scenario in cui la perdita su azioni si riduce drasticamente: ipotizziamo che il prezzo dell'azione Seat salga a 1,04 euro (+26,83%) in 40 giorni. Il prezzo del cw dovrebbe salire di conseguenza del 119,06%, passando da 0,0050 a 0,0109 euro. Rivendendo il cw sul mercato si otterrebbe un guadagno lordo di 2190,60 euro. Al netto del costo di acquisto del cw, si avrebbe un guadagno netto di 1190,60 euro. Se l'investitore rivendesse sul mercato anche le azioni Seat in portafoglio, al prezzo di 1,04 euro, subirebbe una perdita su azioni di 2920 euro. Alla perdita su azioni (2920 euro) si sottrae il guadagno netto deri-vante dalla performance positiva del cw (1190,60 euro) ottenendo un risultato dell'operazione complessiva, pari a una perdita di 1729,40. Ossia circa il 40% in meno rispetto alla perdita che l'investitore subirebbe in assenza dell'investimento in cw. b) Scenario in cui la perdita si annulla: ipotizziamo che il prezzo dell'azione Seat salga a 1,2 euro (+46,34%) in 60 giorni. Il prezzo del cw dovrebbe salire di conseguenza del 256,96%, passando da CASO DEL CW SPECULATIVO 0,0090 a 0,0318 euro. Rivendendo il cw sul mercato si otterrebbe un guadagno lordo di 3533,90 euro. Al netto del costo di acquisto del cw, si avrebbe un guadagno netto di 2533,90 euro. Se si rivendessero sul mercato anche le azioni Seat in portafoglio, al prezzo di 1,24 euro, si subirebbe una perdita su azioni di 2520 euro. Alla perdita su azioni (2520 euro) si sottrae il guadagno netto derivante dalla performance positiva del cw (2533,90) ottenendo un risultato leggermente positivo di 13,90 euro. La perdita è stata quindi interamente annullata grazie alla performance positiva del covered warrant. c) Scenario in cui l'investitore guadagna: ipotizziamo che il prezzo dell'azione Seat salga a 1,49 euro (+81,71%) in 120 giorni. Il prezzo del cw dovrebbe salire di conseguenza del 464,49%, passando da 0,0090 a 0,0508 euro. Rivendendo il cw sul mercato si otterrebbe un guadagno lordo di 5644,90 euro. Al netto del costo di acquisto del cw, si avrebbe un guadagno netto di 4644,90 euro. Se si rivendessero sul mercato anche le azioni Seat in portafoglio, al prezzo di 1,49 euro, si sopporterebbe una perdita di 2020 euro. Alla perdita su azioni (2020 euro) si sottrae il guadagno netto derivante dalla performance positiva del cw (4644,90 euro) ottenendo un risultato dell'operazione complessiva, pari a un utile di 2624,90 euro. L'investitore, quindi, non solo ha coperto la perdita ma è riuscito anche a chiudere l'intera operazione con un guadagno. CASO DEL CW MOLTO SPECULATIVO 0,0050 a 0,0178 euro. Rivendendo il cw sul mercato si otterrebbe un guadagno lordo di 3569,60 euro. Al netto del costo di acquisto del cw, si avrebbe un guadagno netto di 2569,60 euro. Se si rivendessero sul mercato anche le azioni Seat in portafoglio, al prezzo di 1,2 euro, si subirebbe una perdita su azioni di 2600 euro. Alla perdita su azioni (2600 euro) si sottrae il guadagno netto derivante dalla performance positiva del cw (2569,60) ottenendo un risultato leggermente negativo di 30,40 euro. La perdita è stata quindi annullata quasi interamente grazie alla performance positiva del covered warrant. c) Scenario in cui l'investitore guadagna: ipotizziamo che il prezzo dell'azione Seat salga a 1,49 euro (+81,71%) in 200 giorni. Il prezzo del cw dovrebbe salire di conseguenza del 499,19%, passando da 0,0050 a 0,0299 euro. Rivendendo il cw sul mercato si otterrebbe un guadagno lordo di 5991,90 euro. Al netto del costo di acquisto del cw, si avrebbe un guadagno netto di 4991,90 euro. Se si rivendessero sul mercato anche le azioni Seat in portafoglio, al prezzo di 1,49 euro, si sopporterebbe una perdita di 2020 euro (l'investitore le aveva acquistate infatti a 2,5 euro). Alla perdita su azioni (2020 euro) si sottrae il guadagno netto derivante dalla performance positiva del cw (4991,90 euro) ottenendo un risultato dell'operazione complessiva, pari a un utile di 2971,90 euro. L'investitore, quindi, non solo ha coperto la perdita ma è riuscito anche a chiudere l'intera operazione con un guadagno. CONFRONTO TRA MEDIARE E ACQUISTARE UN CW SPECULATIVO Confrontiamo adesso i tre scenari ipotizzati nel caso di acquisto di un cw specu-lativo e facciamo un confronto tra le due alternative (mediare/cw): a) Scenario in cui Seat sale a 1,05 euro in 30 giorni: l'investitore che ha mediato sarebbe sempre in perdita (poiché le Seat non hanno ancora raggiunto il prezzo medio di carico di 1,49 euro). Se rivendesse le sue 5000 azioni in portafoglio chiuderebbe l'operazione con un risultato negativo di 2210 euro. L'investitore che ha acquistato il cw, invece, chiuderebbe l'operazione complessiva (vende sia il cw, sia le 2000 azioni in portafoglio) con una perdita di 1706,50 euro. b) Scenario in cui Seat sale a 1,24 euro in 60 giorni: l'investitore che ha mediato sarebbe sempre in perdita (poiché le Seat non hanno ancora raggiunto il prezzo medio di carico di 1,49 euro). Se rivendesse le sue 5000 azioni in portafoglio chiuderebbe l'operazione con un risultato negativo di 1260,00 euro. L'investitore che ha acquistato il cw, invece, chiuderebbe l'operazione complessiva (vende sia il cw, sia le 2000 azioni in portafoglio) con un modesto risultato positivo di 13,90 euro. c) Scenario in cui Seat sale a 1,49 euro in 120 giorni: : l'investitore che ha mediato recupererebbe tutto il suo investimento. Se rivendesse le sue 5000 azioni in portafoglio chiuderebbe infatti l'operazione con un risultato leggermente negativo di 10 euro. L'investitore che ha acquistato il cw, invece, chiuderebbe l'operazione complessiva (vende sia il cw, sia le 2000 azioni in portafoglio) con un guadagno di 2624,90 euro. CONFRONTO TRA MEDIARE E ACQUISTARE UN CW MOLTO SPECULATIVO Confrontiamo adesso i tre scenari ipotizzati nel caso di acquisto di un cw specu-lativo e facciamo un confronto tra le due alternative (mediare/cw): a) Scenario in cui Seat sale a 1,04 euro in 40 giorni: l'investitore che ha mediato sarebbe sempre in perdita (poiché le Seat non hanno ancora raggiunto il prezzo medio di carico di 1,49 euro). Se rivendesse le sue 5000 azioni in portafoglio chiuderebbe l'operazione con un risultato negativo di 2260 euro. L'investitore che ha acquistato il cw, invece, chiuderebbe l'operazione complessiva (vende sia il cw, sia le 2000 azioni in portafoglio) con una perdita di 1729,40 euro. b) Scenario in cui Seat sale a 1,2 euro in 60 giorni: l'investitore che ha mediato sarebbe sempre in perdita (poiché le Seat non hanno ancora raggiunto il prezzo medio di carico di 1,49 euro). Se rivendesse le sue 5000 azioni in portafoglio chiuderebbe l'operazione con un risultato negativo di 1460 euro. L'investitore che ha acquistato il cw, invece, chiuderebbe l'operazione complessiva (vende sia il cw, sia le 2000 azioni in portafoglio) con un risultato leggermente negativo di 30,40 euro. b) Scenario in cui Seat sale a 1,49 euro in 200 giorni: : l'investitore che ha mediato recupererebbe tutto il suo investimento. Se rivendesse le sue 5000 azioni in portafoglio chiuderebbe infatti l'operazione con un risultato leggermente negativo di 10 euro. L'investitore che ha acquistato il cw, invece, chiuderebbe l'operazione complessiva (vende sia il cw, sia le 2000 azioni in portafoglio) con un guadagno di 2971,90 euro. - pagina 13

14 Rettifiche del mese Nel mese di gennaio Fiat ha effettuato un aumento di capitale a pagamento. Per ogni 25 azioni possedute, poteva essere esercitato il diritto di acquistare 3 nuove azioni e 3 warrant (emessi da Fiat) con scadenza A seguito di questo evento, secondo quanto previsto dal prospetto informativo, ha provveduto alla rettifica dei relativi covered warrant. Ecco i dettagli: Sottostante: Fiat Mercato: Italia Evento: Aumento di capitale a pagamento Decorrenza: 14 gennaio 2002 Fattore di rettifica K: 0, (mercato IDEM) Effetto: strike price moltiplicato per K e multiplo diviso per K Gioca Warrant Mettiti alla prova con il Warrant QUIZ Verifica la tua conoscenza sui covered warrant rispondendo alle domande del Warrant QUIZ. Per ogni quesito hai diverse possibili risposte, ma una soltanto è quella giusta. Troverai le soluzioni in fondo a questa pagina. Se desideri una sfida ancora più avvincente, prova il QUIZ del sito, all'indirizzo avrai 30 minuti di tempo per rispondere a 30 domande sui covered warrant, che cambiano ogni volta in cui ripeti il QUIZ. Soluzioni Domanda 1 Domanda 2 Domanda 3 Una approssimazione del valore del theta può essere ottenuta dividendo il valore tempo del covered warrant per i giorni che mancano alla scadenza a. Vero b. Falso Qual è il vantaggio di un investimento in covered warrant rispetto a un investimento diretto nel sottostante? a. L'investimento in covered warrant è meno rischioso, in quanto i covered warrant sono strumenti che hanno una scadenza delimitata b. L'investimento in covered warrant consente di fissare un limite alle perdite senza fissare alcun limite ai guadagni, dando la possibilità di un rendimento potenzialmente illimitato c. L'investimento in covered warrant garantisce sempre il capitale investito Un covered warrant put su EUR/USD ha strike price USD 0,95, multiplo 0,1. Il prezzo del covered warrant è EUR 0,003. Un euro al momento vale 0,96 USD. Qual è il punto di pareggio? a. USD 0,9212 b. USD 2,0572 c. EUR 0,9246 d. EUR 2,0584 Domanda 1 Risposta a. In questa maniera possiamo disporre di una stima del theta su base giornaliera Domanda 2 Risposta b. Uno dei principali vantaggi dell'investimento in covered warrant è dato dall'effetto leva. Il covered warrant consente di predeterminare la perdita massima pur mantenendo la possibilità di un rendimento potenzialmente illimitato Domanda 3 Risposta a. Il punto di pareggio di un covered warrant put è dato da: strike price - prezzo d'acquisto covered warrant/multiplo. In questo caso occorre tenere presente anche il tasso di cambio. Il punto di pareggio, quindi, sarà uguale a: USD 0,95 - EUR 0,003/0,1 = USD 0,95 - USD (0,03*0,96) = USD 0,95 - USD 0,0288 = USD 0, pagina 14

15 Quotazioni Quotazioni al 28 gennaio 2002 Come leggere le tabelle ISIN negoziazione esercizio di in % netto implicita inizio/fine 1 Rischio: indica il grado di rischio associato al covered warrant, calcolato in base al delta e alla vita residua. Il rischio è espresso nei termini di alto, medio e basso. Ad ogni livello è associato un simbolo: = rischio basso = rischio medio = rischio alto N.B. Le indicazioni sopra riportate tengono conto della rischiosità, comunque elevata, degli strumenti derivati, senza considerare quella legata alle diverse attività sottostanti. 2 Codice : è il codice identificativo del covered warrant, necessario per conoscere i prezzi in tempo reale attraverso il servizio telefonico. Il Codice è formato dalle ultime sei cifre del codice ISIN, partendo dal penultimo numero. Esempio: se il codice ISIN è DE , il Codice sarà Codice ISIN: è un codice alfanumerico che identifica in modo univoco un covered warrant ed è universalmente riconosciuto da tutti gli intermediari del mercato. 4 Sigla di negoziazione: è il codice utilizzato per la negoziazione in Borsa. Può servire per negoziare i covered warrant via Internet, attraverso una piattaforma di trading online. 5 Tipo: indica il tipo di covered warrant. C significa call, adatto agli investitori con aspettative rialziste sul sottostante. P significa invece put, adatto agli investitori con aspettative ribassiste sul sottostante. 6 Prezzo di esercizio: è detto anche Strike price o Prezzo base e rappresenta il prezzo del sottostante al quale l investitore può esercitare il diritto di acquistare (call) o vendere (put) il sottostante. 7 Scadenza: indica l ultimo giorno in cui il covered warrant può essere esercitato. E diversa dall ultimo giorno di negoziazione, fissato dalla Borsa Italiana al quart ultimo giorno prima della data di scadenza. 8 Multiplo: è detto anche Rapporto di esercizio o Ratio e indica la quantità di sottostante controllata da un covered warrant. 9 Prezzo di : è il prezzo quotato da al momento della rilevazione dei dati contenuti nelle tabelle. 10 Delta in %: è l indicatore che misura la variazione del prezzo di un covered warrant al variare del prezzo del sottostante, fermi restando gli altri fattori. E compreso tra zero e 100%. 11 Gearing netto: indica di quante volte il rendimento potenziale di un covered warrant è percentualmente superiore a quello di un investimento diretto sul sottostante. 12 Theta: indica la perdita giornaliera in euro del covered warrant, fermi restando gli altri fattori. 13 Volatilità implicita: è una stima della volatilità attesa del sottostante per il futuro ed è uno dei più importanti fattori nella valutazione del prezzo di un covered warrant. 14 Note: indica, mediante l'utilizzo di due diversi simboli, se il covered warrant è di nuova emissione ( ) oppure è prossimo alla scadenza ( ) 15 Data inizio/fine: : indica la data di inizio quotazione, per i covered warrant di nuova emissione ( ) e l'ultimo giorno di negoziazione per i covered warrant prossimi alla scadenza ( ). Glossario At the money. Si dice quando il prezzo di esercizio è uguale al prezzo dell'attività sottostante. Delta. Misura la variazione del prezzo di un covered warrant al variare di una unità del sottostante, fermi restando gli altri fattori. È solitamente espresso in percentuale e compreso tra zero e 100%. Per i covered warrant di tipo put è negativo. Il delta può essere anche interpretato come la probabilità che il covered warrant abbia un valore intrinseco positivo a scadenza. Esercizio. Il covered warrant viene esercitato quando il possessore si avvale del diritto di acquistare (call) o vendere (put) il sottostante al prezzo di esercizio (strike price). L esercizio si concretizza con il pagamento per contanti, da parte dell'emittente, del valore intrinseco. Esercizio automatico. Se il possessore di un covered warrant giunto a scadenza in the money si dimentica di esercitarlo, l'emittente provvede all'esercizio automatico: versa cioè il valore intrinseco alla banca del possessore, che lo ac-credita sul conto corrente. Gearing Netto. È detto anche effetto leva netto e misura la redditività potenziale del covered warrant rispetto all'attività sottostante. Può essere anche interpretato come indicatore di rischiosità (più alto il gearing, più rischioso il covered warrant). Risulta dalla formula: prezzo del sottostante/(prezzo cw / multiplo) x delta. In the money. Nel caso di un call si dice che un covered warrant è in the money quando il prezzo di esercizio è inferiore al prezzo corrente del sottostante. Nel caso di un put, invece, si dice quando il prezzo di esercizio è superiore al prezzo corrente del sottostante. Multiplo. Indica le unità di sottostante controllate da ciascun covered warrant. OTC (over-the-counter) È il mercato interbancario non regolamentato, nel quale sono negoziati telefonicamente molteplici strumenti finanziari, tra i quali anche alcuni covered warrant. Vi possono accedere anche gli investitori privati, attraverso un intermediario (banca o sim). Out of the money. Nel caso di un call si dice che un covered warrant è out of the money quando il prezzo di esercizio è superiore al prezzo corrente del sottostante. Nel caso di un put, invece, si dice quando il prezzo di esercizio è inferiore al prezzo corrente del sottostante. Prezzo di esercizio. È detto anche Prezzo base o Strike price e rappresenta il prezzo al quale il sottostante può essere acquistato (call) o venduto (put). Theta. Indica la perdita di valore di un covered warrant, espressa in euro, per ogni giorno che trascorre, fermi restando tutti gli altri fattori. Volatilità implicita. È una stima della volatilità attesa del sottostante, durante la vita residua del covered warrant. Costituisce uno dei fattori più importanti nella valutazione del prezzo di un covered warrant. - pagina 15

16 Quotazioni Quotazioni al 28 gennaio 2002 Mib 30 ISIN negoziazione esercizio di in % netto implicita inizio/fine MIB EUR DE C63498 P mar-02 0,0001 0, ,02-0, ,70% DE C63496 C mar-02 0,0001 0, ,17-0, ,10% DE C63497 P mar-02 0,0001 0, ,02-0, ,30% DE C63493 C mar-02 0,0001 0, ,57-0, ,60% DE C63494 P mar-02 0,0001 0, ,41-0, ,90% DE C63495 C mar-02 0,0001 0, ,05-0, ,70% DE C29174 P mar-02 0,0001 0, ,4-0,001 40,50% DE C29175 C mar-02 0,0001 0, ,25% DE C29176 P mar-02 0,0001 0, ,56-0, ,20% DE C29177 C mar-02 0,0001 0, ,09% DE C29178 P mar-02 0,0001 1, ,66-0, ,80% DE C29179 C mar-02 0,0001 0, ,94% DE C29181 C mar-02 0,0001 0, ,62% DE C29183 C mar-02 0,0001 0, ,78% DE C29184 P mar-02 0,0001 2, ,53-0, DE C29185 C mar-02 0,0001 0, ,43% DE C29187 C mar-02 0,0001 0, ,40% DE C29188 P mar-02 0,0001 2, ,19-0, DE C29191 C mar-02 0,0001 0, ,44% DE C18701 P giu-02 0,0001 0, ,49-0, ,40% DE C18702 C giu-02 0,0001 0, ,69-0, ,70% DE C18703 P giu-02 0,0001 0, ,58-0, ,00% DE C18704 C giu-02 0,0001 0, ,33-0, ,00% DE C18705 P giu-02 0,0001 0, ,36-0, ,30% DE C18706 C giu-02 0,0001 0, ,01-0, ,70% DE C18707 P giu-02 0,0001 0, ,52-0, ,10% DE C18708 C giu-02 0,0001 0, ,94-0, ,80% DE C18709 P giu-02 0,0001 0, ,6-0, ,30% DE C18710 C giu-02 0,0001 0, ,88-0, ,60% DE C18711 P giu-02 0,0001 0, ,72-0, ,80% DE C18712 C giu-02 0,0001 0, ,95-0, ,50% DE C18713 P giu-02 0,0001 1, ,07-0, ,30% DE C18714 C giu-02 0,0001 0, ,21% DE C18715 P giu-02 0,0001 1, ,61-0, ,00% DE C18716 C giu-02 0,0001 0, ,00% DE C18717 P giu-02 0,0001 1, ,25-0, ,60% DE C18718 C giu-02 0,0001 0, ,60% DE C18719 P giu-02 0,0001 1, ,97-0, ,50% DE C18720 C giu-02 0,0001 0, ,00% DE C18721 P giu-02 0,0001 1, ,76-0, ,10% DE C18722 C giu-02 0,0001 0, ,16% DE C18723 C giu-02 0,0001 0, ,77% DE C18724 C giu-02 0,0001 0, ,62% DE C84983 P set-02 0,0001 0, ,32-0, ,70% DE C84984 C set-02 0,0001 0, ,59-0, ,30% DE C84985 P set-02 0,0001 0, ,19-0, ,70% DE C84986 C set-02 0,0001 0, ,3-0, ,80% DE C63000 P set-02 0,0001 0, ,71-0, ,10% DE C63001 C set-02 0,0001 0, ,24-0, ,70% DE C63002 P set-02 0,0001 0, ,05-0, ,40% DE C63003 C set-02 0,0001 0, ,26-0, ,50% DE C63004 P set-02 0,0001 0, ,48-0, ,00% DE C63005 C set-02 0,0001 0, ,14-0, ,60% DE C63006 P set-02 0,0001 0, ,66-0, ,90% DE C63007 C set-02 0,0001 0, ,68-0, ,20% DE C63008 P set-02 0,0001 0, ,65-0, ,10% DE C63009 C set-02 0,0001 0, ,64-0, ,10% DE C63010 P set-02 0,0001 0, ,36-0, ,20% DE C63011 C set-02 0,0001 0, ,91-0, ,70% DE C63012 P set-02 0,0001 0, ,93-0, ,90% DE C63013 C set-02 0,0001 0, ,66-0, ,30% DE C63014 P set-02 0,0001 0, ,39-0, ,70% DE C63015 C set-02 0,0001 0, ,52-0, ,40% DE C63016 P set-02 0,0001 1, ,91-0, ,70% DE C63017 C set-02 0,0001 0, ,68-0, ,40% DE C63018 P set-02 0,0001 1, ,52-0, ,30% DE C63019 C set-02 0,0001 0, ,8-0, ,80% DE C63020 P set-02 0,0001 1, ,21-0, ,00% DE C63021 C set-02 0,0001 0, , ,50% DE C44242 C dic-02 0,0001 1, ,72-0, ,60% 2-gen DE C44243 P dic-02 0,0001 0, ,65-0, ,40% 2-gen DE C44244 C dic-02 0,0001 0, ,17-0, ,60% 2-gen DE C44245 P dic-02 0,0001 0, ,64-0, ,50% 2-gen pagina 16

17 Quotazioni Quotazioni al 28 gennaio 2002 Mib 30 (cont.) ISIN negoziazione esercizio di in % netto implicita inizio/fine MIB EUR DE C44246 C dic-02 0,0001 0, ,68-0, ,60% 2-gen DE C44247 P dic-02 0,0001 0, ,96-0, ,10% 2-gen DE C44248 C dic-02 0,0001 0, ,25-0, ,00% 2-gen DE C44249 P dic-02 0,0001 0, ,3-0, ,70% 2-gen DE C44250 C dic-02 0,0001 0, ,83-0, ,20% 2-gen DE C44251 P dic-02 0,0001 0, ,55-0, ,50% 2-gen DE C44252 C dic-02 0,0001 0, ,46-0, ,80% 2-gen DE C44253 P dic-02 0,0001 0, ,78-0, ,60% 2-gen DE C44254 C dic-02 0,0001 0, , ,70% 2-gen DE C44255 P dic-02 0,0001 0, ,82-0, ,80% 2-gen DE C44256 C dic-02 0,0001 0, ,36-0, ,70% 2-gen DE C44257 P dic-02 0,0001 0, ,87-0, ,50% 2-gen DE C44258 C dic-02 0,0001 0, ,31-0, ,80% 2-gen DE C44259 P dic-02 0,0001 0, ,68-0, ,80% 2-gen DE C44260 C dic-02 0,0001 0, ,1-0, ,20% 2-gen DE C44261 P dic-02 0,0001 0, ,41-0, ,60% 2-gen DE C44262 C dic-02 0,0001 0, ,4-0, ,80% 2-gen DE C44263 P dic-02 0,0001 0, ,03-0, ,30% 2-gen DE C44264 C dic-02 0,0001 0, ,64-0, ,60% 2-gen DE C44265 P dic-02 0,0001 1, ,67-0, ,40% 2-gen DE C44266 C dic-02 0,0001 0, ,96-0, ,50% 2-gen DE C44267 P dic-02 0,0001 1, ,34-0, ,20% 2-gen DE C44268 C dic-02 0,0001 0, ,86-0, ,60% 2-gen DE C44269 C dic-02 0,0001 0, ,47-0, ,80% 2-gen-02 Indici americani ISIN negoziazione esercizio di in % netto implicita inizio/fine NASDAQ USD DE C62574 C mar-02 0,0010 0, ,23-0,001 43,90% DE C62589 P mar-02 0,0010 0, ,31-0,001 45,10% DE C62588 C mar-02 0,0010 0, ,92-0, ,00% DE C62587 C mar-02 0,0010 0, ,84-0, ,50% DE C62586 C mar-02 0,0010 0,01 2 3,6-0, ,10% DE C62592 P mar-02 0,0010 0, ,46-0, ,60% DE C62606 P giu-02 0,0010 0, ,75-0, ,90% DE C62596 C giu-02 0,0010 0, ,41-0, ,80% DE C62598 C giu-02 0,0010 0, ,52-0, ,30% DE C62599 C giu-02 0,0010 0, ,1-0, ,50% DOW JONES INDUSTRIAL AVERAGE USD DE C50904 P mar-02 0,0010 0, ,67-0, ,00% DE C50905 C mar-02 0,0010 0, ,4-0, ,90% DE C62618 C mar-02 0,0010 0, ,58-0, ,80% DE C50907 C mar-02 0,0010 0, ,5-0, ,10% DE C62619 C mar-02 0,0010 0, ,10% DE C50912 P giu-02 0,0010 0, ,23-0, ,70% DE C50913 C giu-02 0,0010 0, ,51-0, ,80% DE C62621 C giu-02 0,0010 0, ,6-0, ,00% DE C50915 C giu-02 0,0010 0, ,16-0, ,10% DE C62622 C giu-02 0,0010 0, ,27-0, ,70% DE C50917 C giu-02 0,0010 0, , ,70% - pagina 17

18 Quotazioni Quotazioni al 28 gennaio 2002 Indice giapponese ISIN negoziazione esercizio di in % netto implicita inizio/fine Nikkei JPY DE C83640 P mar-02 0,1000 0, ,1-0, ,75% 28-feb DE C83657 C mar-02 0,1000 0, ,41-0, ,71% 28-feb DE C76959 C mar-02 0,1000 0, , ,62% 28-feb DE C83756 C giu-02 0,1000 0, ,76-0, ,43% Azioni Italiane ISIN negoziazione esercizio di in % netto implicita inizio/fine ACEA EUR - Energia DE C65099 C mar-02 0,1000 0, , ,10% DE C65100 C mar-02 0,1000 0, , DE C18725 C giu-02 0,1000 0, ,72-0, ,90% DE C18726 C giu-02 0,1000 0, ,00% AEM EUR - Energia DE C65101 C 1, mar-02 0,1000 0, ,18-0, ,10% DE C65102 P 1, mar-02 0,1000 0, ,96-0, ,20% DE C65103 C 2, mar-02 0,1000 0, , ,10% DE C65104 C 4, mar-02 0,1000 0, , DE C18727 C 2,5 21-giu-02 0,1000 0, ,45-0, ,80% DE C18728 P 2,5 21-giu-02 0,1000 0, ,25-0, ,60% DE C18729 C 3,5 21-giu-02 0,1000 0, ,06-0, ,00% DE C18730 C 4,5 21-giu-02 0,1000 0, , ,40% DE C84911 C 1,8 18-set-02 0,1000 0, ,72-0, ,00% DE C84912 P 1,8 18-set-02 0,1000 0, ,45-0, ,00% DE C84913 C 2,5 18-set-02 0,1000 0, ,52-0, ,10% DE C84914 C 3,5 18-set-02 0,1000 0, ,39-0, ,60% DE C44100 C 2 18-dic-02 0,1000 0, ,58-0, ,60% 3-gen DE C44101 P 2 18-dic-02 0,1000 0, ,93-0, ,00% 3-gen DE C44102 C 2,75 18-dic-02 0,1000 0, ,8-0, ,80% 3-gen DE C44103 C 3,25 18-dic-02 0,1000 0, ,1-0, ,10% 3-gen-02 ALITALIA EUR - Trasporti DE C65105 C 1,8 15-mar-02 0,1000 0, , DE C65106 C 3 15-mar-02 0,1000 0, , DE C18737 C 1,5 21-giu-02 0,1000 0, ,34-0, ,30% DE C18738 P 1,5 21-giu-02 0,1000 0, ,35-0, DE C18739 C 2 21-giu-02 0,1000 0, ,31-0, ,80% DE C18740 C 2,5 21-giu-02 0,1000 0, , ,70% ALLEANZA EUR - Assicurazioni DE C65107 C mar-02 0,1000 0, DE C65108 C mar-02 0,1000 0, DE C18731 C giu-02 0,1000 0, ,74-0, ,70% DE C18732 P giu-02 0,1000 0, ,17-0, ,50% DE C18733 C giu-02 0,1000 0, ,22-0, ,10% DE C18734 P giu-02 0,1000 0, ,09-0, ,70% DE C18735 C giu-02 0,1000 0, ,31-0, ,10% DE C18736 C 17,5 21-giu-02 0,1000 0, ,99-0, ,10% DE C63030 C set-02 0,1000 0, ,79-0, ,80% DE C63031 P set-02 0,1000 0, ,93-0, ,00% DE C63032 C set-02 0,1000 0, , ,50% DE C63033 P set-02 0,1000 0, ,83-0, ,90% DE C63034 C set-02 0,1000 0, ,24-0, ,10% DE C63035 C set-02 0,1000 0, ,27-0, ,30% DE C44104 C dic-02 0,1000 0, ,74-0, ,10% 3-gen DE C44105 P dic-02 0,1000 0, ,38-0, ,90% 3-gen DE C44106 C dic-02 0,1000 0, ,42-0, ,80% 3-gen DE C44108 C dic-02 0,1000 0, ,27-0, ,60% 3-gen DE C44107 C dic-02 0,1000 0, ,69-0, ,60% 3-gen DE C44109 C dic-02 0,1000 0, ,81-0, ,50% 3-gen-02 AUTOSTRADE EUR - Utilities DE C65113 C 7 15-mar-02 0,1000 0, ,66-0, ,40% DE C65114 C mar-02 0,1000 0, , ,30% DE C18741 C 7,5 21-giu-02 0,1000 0, ,03-0, ,60% DE C18742 C 9,5 21-giu-02 0,1000 0, ,38-0, ,60% DE C84915 C 6 18-set-02 0,1000 0, ,79-0, ,30% DE C84916 C 9 18-set-02 0,1000 0, ,22-0, ,70% - pagina 18

19 Quotazioni Quotazioni al 28 gennaio 2002 Azioni Italiane (cont.) ISIN negoziazione esercizio di in % netto implicita inizio/fine AUTOSTRADE EUR - Utilities DE C44110 C 7 18-dic-02 0,1000 0, ,55-0, ,80% 3-gen DE C44111 C dic-02 0,1000 0, ,12-0, ,10% 3-gen-02 BIPOP EUR - Banche DE C65127 C 5 15-mar-02 0,1000 0, , DE C65128 P 5 15-mar-02 0,1000 0, ,5-0, DE C65129 C 7 15-mar-02 0,1000 0, , DE C65130 C mar-02 0,1000 0, DE C92240 C 4 21-giu-02 0,1000 0, , ,10% DE C92241 P 4 21-giu-02 0,1000 0, ,69-0, ,10% DE C92244 C 5,5 21-giu-02 0,1000 0, , ,30% DE C92245 P 5,5 21-giu-02 0,1000 0, ,44-0, ,30% DE C92242 C 7 21-giu-02 0,1000 0, , DE C92243 C 8,5 21-giu-02 0,1000 0, , DE C84948 C 2 18-set-02 0,1000 0, ,19-0, ,00% DE C84949 P 2 18-set-02 0,1000 0, ,81-0, ,60% DE C84950 C 3 18-set-02 0,1000 0, ,77-0, ,30% DE C84951 P 3 18-set-02 0,1000 0, ,15-0, ,70% DE C63113 C 4 18-set-02 0,1000 0, ,08-0, ,20% DE C63115 C 5 18-set-02 0,1000 0, ,23-0, ,00% DE C44177 C 1,7 18-dic-02 0,1000 0, ,68-0, ,60% 3-gen DE C44178 P 1,7 18-dic-02 0,1000 0, ,78-0, ,60% 3-gen DE C44179 C 2,3 18-dic-02 0,1000 0, ,86-0, ,10% 3-gen DE C44180 C 2,8 18-dic-02 0,1000 0, ,63-0, ,70% 3-gen DE C44181 C 3,5 18-dic-02 0,1000 0, ,31-0, ,40% 3-gen DE C44182 C 4,5 18-dic-02 0,1000 0, ,3-0, ,60% 3-gen-02 BANCA NAZIONALE DEL LAVORO EUR - Banche DE C65125 C 3,5 15-mar-02 0,1000 0, , ,50% DE C65126 C 5,5 15-mar-02 0,1000 0, , DE C18751 C 3,5 21-giu-02 0,1000 0, ,83-0, ,30% DE C18750 P 3,5 21-giu-02 0,1000 0, ,15-0, ,30% DE C18752 C 4,5 21-giu-02 0,1000 0, , ,60% DE C18753 C 5,5 21-giu-02 0,1000 0, , ,20% DE C84919 C 2 18-set-02 0,1000 0, ,78-0, ,30% DE C84918 P 2 18-set-02 0,1000 0, ,32-0, ,10% DE C84917 C 2,5 18-set-02 0,1000 0, ,8-0, ,80% DE C63040 C 3,5 18-set-02 0,1000 0, ,44-0, ,20% DE C44112 C 2,1 18-dic-02 0,1000 0, ,57-0, ,80% 3-gen DE C44113 P 2,1 18-dic-02 0,1000 0, ,14-0, ,90% 3-gen DE C44114 C 2,75 18-dic-02 0,1000 0, ,11-0, ,50% 3-gen DE C44115 C 4 18-dic-02 0,1000 0, ,9-0, ,30% 3-gen-02 BANCA DI ROMA EUR - Banche DE C65117 C 4,4 15-mar-02 0,0250 0, , DE C65118 C 6,4 15-mar-02 0,0250 0, , DE C18743 C 4 21-giu-02 0,1000 0, ,84-0, ,50% DE C18744 P 4 21-giu-02 0,1000 0, ,65-0, ,00% DE C18745 C 6 21-giu-02 0,1000 0, , ,10% DE C84920 C 2,75 18-set-02 0,1000 0, ,94-0, ,30% DE C84921 P 2,75 18-set-02 0,1000 0, ,17-0, ,70% DE C63050 C 4 18-set-02 0,1000 0, ,58-0, ,40% DE C44123 C 2,25 18-dic-02 0,1000 0, ,55-0, ,60% 3-gen DE C44124 C 2,75 18-dic-02 0,1000 0, ,01-0, ,60% 3-gen DE C44125 C 3,75 18-dic-02 0,1000 0, ,61-0, ,70% 3-gen-02 e.biscom EUR - Telecomunicazioni DE C65131 C mar-02 0,1000 0, , DE C65132 C mar-02 0,1000 0, , DE C18754 C giu-02 0,1000 0, ,55-0, ,80% DE C18755 C giu-02 0,1000 0, ,47-0, ,60% EDISON EUR - Energia DE C65133 C 8,42 15-mar-02 0,1000 0, ,64-0,001 73,60% DE C65134 C 13,42 15-mar-02 0,1000 0, , ,80% DE C92246 C 9,42 21-giu-02 0,1000 0, ,5-0, ,50% DE C92248 P 9,42 21-giu-02 0,1000 0, ,54-0, ,20% DE C92247 C 12,42 21-giu-02 0,1000 0, ,45-0, ,10% ENEL EUR - Energia DE C65135 C 6,78 15-mar-02 0,0500 0, ,01-0, ,70% DE C65136 P 6,78 15-mar-02 0,0500 0, ,49-0, ,30% DE C65137 C 8,78 15-mar-02 0,0500 0, , ,10% DE C65138 C 10,78 15-mar-02 0,0500 0, , ,80% DE C46236 C 6 21-giu-02 0,1000 0, ,92-0, ,90% DE C46237 P 6 21-giu-02 0,1000 0, ,16-0, ,10% DE C46238 C 8 21-giu-02 0,1000 0, ,47-0, ,80% DE C46239 P 8 21-giu-02 0,1000 0, ,5-0, ,00% DE C46240 C giu-02 0,1000 0, , ,10% DE C84925 C 6 18-set-02 0,1000 0, ,56-0, ,60% - pagina 19

20 Quotazioni Quotazioni al 28 gennaio 2002 Azioni Italiane (cont.) ISIN negoziazione esercizio di in % netto implicita inizio/fine ENEL EUR - Energia DE C84926 P 6 18-set-02 0,1000 0, ,05-0, ,60% DE C63056 C 7 18-set-02 0,1000 0, ,05-0, ,50% DE C63057 P 7 18-set-02 0,1000 0, ,82-0, ,00% DE C63060 C 9,5 18-set-02 0,1000 0, ,17-0, ,30% DE C44131 C 5,5 18-dic-02 0,1000 0, ,37-0, ,00% 3-gen DE C44132 P 5,5 18-dic-02 0,1000 0, ,37-0, ,70% 3-gen DE C44133 C 7 18-dic-02 0,1000 0, ,06-0, ,50% 3-gen DE C44135 C 8 18-dic-02 0,1000 0, ,14-0, ,80% 3-gen DE C44134 C 9 18-dic-02 0,1000 0, ,67-0, ,40% 3-gen-02 ENI EUR - Chimica DE C65139 C mar-02 0,0500 0, ,66-0, ,50% DE C65140 P mar-02 0,0500 0, ,88-0, ,90% DE C65141 C mar-02 0,0500 0, ,33-0, ,60% DE C65142 C mar-02 0,0500 0, DE C46223 C giu-02 0,1000 0, ,01-0, ,60% DE C46224 P giu-02 0,1000 0, ,62-0, ,80% DE C46225 C giu-02 0,1000 0, ,74-0, ,40% DE C46226 P giu-02 0,1000 0, ,32-0, ,60% DE C46227 C giu-02 0,1000 0, ,73-0, ,10% DE C46228 P giu-02 0,1000 0, ,94-0, ,60% DE C46229 C giu-02 0,1000 0, ,34-0, ,40% DE C46230 C giu-02 0,1000 0, ,77-0, ,60% DE C63061 C set-02 0,1000 0, ,26-0, ,20% DE C63062 P set-02 0,1000 0, ,2-0, ,00% DE C63063 C set-02 0,1000 0, ,78-0, ,80% DE C63064 P set-02 0,1000 0, ,9-0, ,60% DE C63065 C set-02 0,1000 0, ,11-0, ,10% DE C63066 C set-02 0,1000 0, ,35-0, ,90% DE C44136 C 11,5 18-dic-02 0,1000 0, ,46-0, ,70% 3-gen DE C44137 P 11,5 18-dic-02 0,1000 0, ,39-0, ,80% 3-gen DE C44138 C dic-02 0,1000 0, ,22-0, ,10% 3-gen DE C44139 C dic-02 0,1000 0, ,78-0, ,70% 3-gen DE C44140 C 17,5 18-dic-02 0,1000 0, ,69-0, ,10% 3-gen DE C44141 C dic-02 0,1000 0, ,07-0, ,10% 3-gen-02 FIAT EUR - Auto/Gomma DE C65143 C 24, mar-02 0,1015 0, ,50% DE C65144 P 24, mar-02 0,1015 0, ,26-0, ,50% DE C65145 C 29, mar-02 0,1015 0, DE C65146 C 35, mar-02 0,1015 0, DE C92262 C 23, giu-02 0,1015 0, , ,20% DE C92263 P 23, giu-02 0,1015 0, ,49-0, ,80% DE C92264 C 27, giu-02 0,1015 0, DE C92265 C 29, giu-02 0,1015 0, DE C92266 C 34, giu-02 0,1015 0, DE C84927 C 17, set-02 0,1015 0, ,17-0, ,20% DE C84928 P 17, set-02 0,1015 0, ,64-0, ,70% DE C84931 C 23, set-02 0,1015 0, ,78-0, ,50% DE C84929 C 25, set-02 0,1015 0, ,71-0, ,90% DE C84930 C 29, set-02 0,1015 0, ,07-0, ,50% DE C44183 C 15, dic-02 0,1015 0, ,03-0, ,40% 3-gen DE C44184 P 15, dic-02 0,1015 0, ,27-0, ,40% 3-gen DE C44185 C 18, dic-02 0,1015 0, ,35-0, ,90% 3-gen DE C44186 C 21, dic-02 0,1015 0, ,03-0, ,70% 3-gen DE C44187 C 24, dic-02 0,1015 0, ,34-0, ,70% 3-gen DE C44188 C 27, dic-02 0,1015 0, ,2-0, ,80% 3-gen-02 FIDEURAM - 9 EUR - Banche DE C65119 C mar-02 0,1000 0, ,6-0, ,30% DE C65120 C mar-02 0,1000 0, , DE C92238 C giu-02 0,1000 0, ,73-0, ,30% DE C92239 C giu-02 0,1000 0, ,81-0, ,40% DE C84932 C 6 18-set-02 0,1000 0, ,44-0, ,00% DE C84933 C set-02 0,1000 0, ,11-0, ,90% FINMECCANICA EUR - Industria DE C65147 C 1 15-mar-02 0,1000 0, ,29-0, ,30% DE C65148 C 1,7 15-mar-02 0,1000 0, , DE C92267 C 1 21-giu-02 0,1000 0, ,63-0, ,50% DE C92268 C 1,6 21-giu-02 0,1000 0, ,12-0, ,10% DE C84965 C 0,8 18-set-02 0,1000 0, ,15-0, ,90% DE C84966 C 1,3 18-set-02 0,1000 0, ,34-0, ,80% DE C44215 C 0,9 18-dic-02 0,1000 0, ,13-0, ,40% 3-gen DE C44216 C 1,6 18-dic-02 0,1000 0, ,33-0, ,10% 3-gen-02 GENERALI EUR - Assicurazioni DE C65109 C mar-02 0,1000 0, ,58-0, ,10% DE C65110 P mar-02 0,1000 0, ,8-0,001 41,10% - pagina 20

LE NEWS DEL MESE BORSA ITALIANA ORGANIZZA LA II TRADING ONLINE EXPO 7-8 MAGGIO PALAZZO MEZZANOTTE. nel prossimo numero parleremo di

LE NEWS DEL MESE BORSA ITALIANA ORGANIZZA LA II TRADING ONLINE EXPO 7-8 MAGGIO PALAZZO MEZZANOTTE. nel prossimo numero parleremo di MAGGIO 2004 NUMERO 22 LE NEWS DEL MESE IN QUESTO NUMERO BORSA ITALIANA ORGANIZZA LA II TRADING ONLINE EXPO 7-8 MAGGIO PALAZZO MEZZANOTTE Le news del mese 1 Nel prossimo numero 1 Prima pagina 2 IDEM Quiz

Dettagli

Europa: oggi le prime stime sui Pmi di Francia, Germania ed Area euro. Stati Uniti: oggi nessun dato di rilievo.

Europa: oggi le prime stime sui Pmi di Francia, Germania ed Area euro. Stati Uniti: oggi nessun dato di rilievo. Morning Call 21 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Indice di volatilità sul Dax: andamento I temi del giorno Mercati nervosi: nuove elezioni in Grecia, economia cinese in rallentamento, valute dei Paesi emergenti

Dettagli

CAC40 16.12.2005 DOW JONES 16.12.2005 EUROSTOXX50 16.12.2005 MIB30 16.12.2005 NIKKEI225

CAC40 16.12.2005 DOW JONES 16.12.2005 EUROSTOXX50 16.12.2005 MIB30 16.12.2005 NIKKEI225 Avviso integrativo di emissione della Nota integrativa al documento informativo sull Emittente depositato presso la Consob in data 03.07.2002, a seguito di nullaosta n. 2045403 del 27.06.2002 relativa

Dettagli

Morning Call 15 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016

Morning Call 15 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016 Morning Call 15 APRILE 2015 Sotto i riflettori Irs a 5 anni: andamento I temi del giorno Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016 Pil della Cina nel primo

Dettagli

Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016

Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016 Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016 L analisi dei mercati

Dettagli

Morning Call 14 GENNAIO 2016 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 14 GENNAIO 2016 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 14 GENNAIO 2016 Sotto i riflettori Indice S&P500: andamento I temi del giorno Macro Area euro: calo marcato per la produzione industriale dell Area, a dicembre -0,7% su base mensile Banche

Dettagli

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: inflazione in ripresa in Italia, +0,2% a/a l indice nazionale e +0,5% a/a quello

Dettagli

Morning Call 10 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Mercati ancora cauti, il petrolio resta sui minimi, Wall Street in calo

Morning Call 10 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Mercati ancora cauti, il petrolio resta sui minimi, Wall Street in calo Morning Call 10 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Cambio Usd/Yuan: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Mercati ancora cauti, il petrolio resta sui minimi, Wall Street in calo Banche centrali:

Dettagli

L A B O R S A I T AL I AN A S. P. A. H A D I S P O S T O L AM M I S S I O N E AL L A Q U O T AZ I O N E C O N P R O V V E D I M E N T O N.

L A B O R S A I T AL I AN A S. P. A. H A D I S P O S T O L AM M I S S I O N E AL L A Q U O T AZ I O N E C O N P R O V V E D I M E N T O N. Avviso integrativo di emissione. Il presente Avviso va letto congiuntamente alla Nota integrativa al documento informativo sull Emittente depositato presso la Consob in data 19.06.2003, a seguito di nullaosta

Dettagli

Morning Call 18 AGOSTO 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: invariato t/t il Pil dell Area nel Q2, +0,7% su base annua

Morning Call 18 AGOSTO 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: invariato t/t il Pil dell Area nel Q2, +0,7% su base annua Morning Call 18 AGOSTO 2014 Sotto i riflettori Rendimento Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: invariato t/t il Pil dell Area nel Q2, +0,7% su base annua Nuovi minimi storici per

Dettagli

Morning Call 30 MARZO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa nel Q4 in crescita del 2,2% trimestrale annualizzato

Morning Call 30 MARZO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa nel Q4 in crescita del 2,2% trimestrale annualizzato Morning Call 30 MARZO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno Macro: Pil Usa nel Q4 in crescita del 2,2% trimestrale annualizzato Tassi: resta sui

Dettagli

Morning Call 14 GENNAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito

Morning Call 14 GENNAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito Morning Call 14 GENNAIO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito Tassi:

Dettagli

Europa: oggi i prezzi alla produzione dell Area euro. Stati Uniti: oggi l occupazione Adp, gli ordini di fabbrica e il Beige Book della Fed.

Europa: oggi i prezzi alla produzione dell Area euro. Stati Uniti: oggi l occupazione Adp, gli ordini di fabbrica e il Beige Book della Fed. Morning Call 2 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice Dow Jones: andamento I temi del giorno Macro: nella manifattura in calo l Ism (Usa), stabile il Pmi (Area euro) Fmi: il rallentamento della Cina

Dettagli

Morning Call 30 OTTOBRE 2015. I temi della settimana. Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. possibile il rialzo a dicembre

Morning Call 30 OTTOBRE 2015. I temi della settimana. Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. possibile il rialzo a dicembre Morning Call 30 OTTOBRE 2015 I temi della settimana Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. la Fed, possibile il rialzo a dicembre Pil Usa del terzo trimestre in calo all 1,5%

Dettagli

UBS AG - SUCCURSALE DI LONDRA - PROGRAMMA DI EMISSIONE DI COVERED WARRANT

UBS AG - SUCCURSALE DI LONDRA - PROGRAMMA DI EMISSIONE DI COVERED WARRANT UBS AG - SUCCURSALE DI LONDRA - PROGRAMMA DI EMISSIONE DI COVERED WARRANT AVVISO INTEGRATIVO ALLA NOTA INTEGRATIVA RELATIVA AI COVERED WARRANT SU AZIONI ITALIANE ED ESTERE COVERED WARRANT SU AZIONI ITALIANE

Dettagli

Europa: oggi l Ifo e la seconda stima sul Pil in Germania. Stati Uniti: oggi le vendite delle case nuove e la fiducia dei consumatori.

Europa: oggi l Ifo e la seconda stima sul Pil in Germania. Stati Uniti: oggi le vendite delle case nuove e la fiducia dei consumatori. Morning Call 25 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Quotazione del Brent: andamento dal 2008 I temi del giorno Lunedì nero per le borse; oggi Shanghai perde ancora oltre il 7,0% ma i listini europei tentano

Dettagli

Europa: oggi i prezzi al consumo tedeschi e francesi e le minute della Bce. Stati Uniti: oggi le vendite al dettaglio.

Europa: oggi i prezzi al consumo tedeschi e francesi e le minute della Bce. Stati Uniti: oggi le vendite al dettaglio. Morning Call 13 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Market movers Cina: terza svalutazione per lo yuan, nuova parità

Dettagli

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi l indice dell attività nazionale elaborato dalla Fed di Chicago.

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi l indice dell attività nazionale elaborato dalla Fed di Chicago. Morning Call 24 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Indice di Borsa di Shanghai: andamento I temi del giorno Proseguono le tensioni sui mercati: questa mattina Shanghai segna un -8,7% e il Nikkei segue con

Dettagli

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice FtseMib: andamento I temi del giorno Macro: Pmi dei servizi (Area euro) in miglioramento, Ism non manifatturiero (Usa) in calo sotto i 60 punti Bce:

Dettagli

Morning Call 3 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 3 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 3 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Usa, tasso di disoccupazione: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro Usa: rallenta la crescita dei nuovi occupati, +223mila a giugno; il tasso

Dettagli

UBS AG - SUCCURSALE DI LONDRA - PROGRAMMA DI EMISSIONE DI COVERED WARRANT

UBS AG - SUCCURSALE DI LONDRA - PROGRAMMA DI EMISSIONE DI COVERED WARRANT UBS AG - SUCCURSALE DI LONDRA - PROGRAMMA DI EMISSIONE DI COVERED WARRANT AVVISO INTEGRATIVO ALLA NOTA INTEGRATIVA RELATIVA AI COVERED WARRANT SU AZIONI ITALIANE ED ESTERE COVERED WARRANT SU AZIONI ITALIANE

Dettagli

Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Euribor ad 1 mese: andamento I temi del giorno Macro Usa: sotto le attese i nuovi occupati ad agosto a +173mila unità, tasso di disoccupazione al 5,1% Tassi:

Dettagli

Morning Call 18 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene

Morning Call 18 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene Morning Call 18 GIUGNO 2015 Sotto i riflettori Cambio Eur/Usd: andamento I temi del giorno Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene Il Fomc riduce di 25bp le proiezioni

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli

Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed Area euro

Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed Area euro Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed

Dettagli

Lo Spunto Finanziario 27 Agosto 2010

Lo Spunto Finanziario 27 Agosto 2010 Lo Spunto Finanziario 27 Agosto 2010 Debiti sovrani PRIMA, Crescita o Recessione DOPO. L' incertezza Continua? 1) In scia ai timori di una ricaduta dell'economia globale sta proseguendo la "fuga dal rischio"

Dettagli

LA CRISI 2008 EFFETTI SUI PORTAFOGLI UN ANNO DOPO

LA CRISI 2008 EFFETTI SUI PORTAFOGLI UN ANNO DOPO SPECIALE NOVEMBRE 2008 LA CRISI 2008 EFFETTI SUI PORTAFOGLI UN ANNO DOPO Esattamente un anno fa, in occasione della Trading On Line Expo 2007, decidemmo di presentare una serie di speciali approfondimenti

Dettagli

Market movers Europa: oggi la produzione industriale in Germania e la riunione della Banca d Inghilterra. Stati Uniti: oggi le vendite all ingrosso.

Market movers Europa: oggi la produzione industriale in Germania e la riunione della Banca d Inghilterra. Stati Uniti: oggi le vendite all ingrosso. Morning Call 9 APRILE 2015 Sotto i riflettori Tasso implicito del future Euribor 3 mesi dic 2019: andamento I temi del giorno Macro Area euro: vendite al dettaglio in rialzo del 3,0% su base annua; deludono

Dettagli

Europa: oggi i prezzi al consumo nel Regno Unito. Stati Uniti: oggi le nuove costruzioni abitative ed i permessi edilizi.

Europa: oggi i prezzi al consumo nel Regno Unito. Stati Uniti: oggi le nuove costruzioni abitative ed i permessi edilizi. Morning Call 18 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Questa mattina scende di oltre il 6,0% la Borsa di Shanghai su timori di ulteriori svalutazioni

Dettagli

Morning Call 9 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Fed: dai verbali la conferma della prudenza della Banca centrale nel rialzo dei tassi

Morning Call 9 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Fed: dai verbali la conferma della prudenza della Banca centrale nel rialzo dei tassi Morning Call 9 OTTOBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Fed: dai verbali la conferma della prudenza della Banca centrale nel rialzo dei tassi Tassi: spread

Dettagli

Indice Banca IMI IMINext Reflex

Indice Banca IMI IMINext Reflex Indice Banca IMI Specialisti per la finanza... pag. 4 IMINext Una linea di prodotti di finanza personale... pag. 5 Reflex Un paniere ufficiale... pag. 6 I mercati a portata di mano... pag. 7 Una replica

Dettagli

Obiettivo Investimento Certificates UniCredit

Obiettivo Investimento Certificates UniCredit BENCHMARK SUPER STOCK DISCOUNT CERTIFICATES BONUS CERTIFICATES EQUITY PROTECTION I.P. 03.2006 Obiettivo Investimento Certificates UniCredit vitamina torino TRADINGLAB Numero Verde: 800.01.11.22 Fax: +39.02.700.508.389

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

GRAFICO 9 - ANDAMENTO DEL NUMERO DI COVERED WARRANT QUOTATI

GRAFICO 9 - ANDAMENTO DEL NUMERO DI COVERED WARRANT QUOTATI il mercato dei covered warrant Il Mercato dei Covered Warrant Il trend positivo che caratterizza il numero di covered warrant quotati fin dall ammissione di questi strumenti sul mercato italiano nel 1998

Dettagli

Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua

Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Eur/Usd: andamento a 5 giorni I temi del giorno Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua Tassi: le aspettative

Dettagli

Europa: oggi i prezzi al consumo in Francia. Stati Uniti: oggi l indice principale e la fiducia commerciale elaborata dalla Fed di Philadelphia.

Europa: oggi i prezzi al consumo in Francia. Stati Uniti: oggi l indice principale e la fiducia commerciale elaborata dalla Fed di Philadelphia. Morning Call 19 FEBBRAIO 2015 Sotto i riflettori Rendimento Treasury a 10 anni: andamento I temi del giorno Grecia: domani l Eurogruppo per trovare un compromesso; la Bce amplia a 68,3 miliardi l Ela per

Dettagli

Morning Call 31 MARZO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la fiducia delle imprese sale al valore più alto del giugno 2011

Morning Call 31 MARZO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la fiducia delle imprese sale al valore più alto del giugno 2011 Morning Call 31 MARZO 2015 Sotto i riflettori Fiducia delle imprese in Italia: andamento I temi del giorno Macro: in Italia la fiducia delle imprese sale al valore più alto del giugno 2011 Tassi: nuovi

Dettagli

MinIFIB IDEM MERCATO ITALIANO DEI DERIVATI

MinIFIB IDEM MERCATO ITALIANO DEI DERIVATI IDEM MERCATO ITALIANO DEI DERIVATI SOMMARIO i vantaggi offerti 4 l indice mib30 6 come funziona 7 quanto vale 8 la durata del contratto 9 cosa accade alla scadenza 10 il prezzo al quale si può negoziare

Dettagli

GRUPPO NOTZ STUCKI NOTA SETTIMANALE - MERCATI. 06 Maggio 2016

GRUPPO NOTZ STUCKI NOTA SETTIMANALE - MERCATI. 06 Maggio 2016 GRUPPO NOTZ STUCKI NOTA SETTIMANALE - MERCATI 06 Maggio 2016 PANORAMICA MACRO Principali Lunedì +/- Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì indici / currency 02/05/2016 03/05/2016-04/05/2016-05/05/2016-06/05/2016

Dettagli

Morning Call 6 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: negli Usa l Ism dei servizi sopra i 60 punti ai massimi dal 2005

Morning Call 6 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: negli Usa l Ism dei servizi sopra i 60 punti ai massimi dal 2005 Morning Call 6 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Ism non manifatturiero: andamento I temi del giorno Macro: negli Usa l Ism dei servizi sopra i 60 punti ai massimi dal 2005 Rendimenti in rialzo, Bund a 10

Dettagli

MINI FUTURE CERTIFICATE

MINI FUTURE CERTIFICATE MINI FUTURE CERTIFICATE MINI FUTURE CERTIFICATE SG Leva, trasparenza e liquidità I Long e Short Mini Future consentono, in modo agevole, di prendere posizioni sia rialziste che ribassiste su indici, azioni,

Dettagli

Parleremo delle opportunità di trading con gli IDEM stock futures.

Parleremo delle opportunità di trading con gli IDEM stock futures. IDEMDJD]LQH 1XPHUR 1(:6 /8*/,2$//,16(*1$',PLQL),%(,'(0672& )8785(6 $JRVWR 0LQL),%: il 17 luglio il minifib ha segnato il nuovo record storico giornaliero con 15.080 contratti scambiati. Il precedente record

Dettagli

CATALOGO PRODOTTI. Per speculare sui movimenti di mercato di brevissimo periodo. Per proteggere il tuo investimento.

CATALOGO PRODOTTI. Per speculare sui movimenti di mercato di brevissimo periodo. Per proteggere il tuo investimento. Trading Per speculare sui movimenti di mercato di brevissimo periodo. COVERED WARRANT CALL: Voglio puntare sui movimenti al rialzo dell attività finanziaria sottostante. COVERED WARRANT PUT: Voglio puntare

Dettagli

Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59

Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59 Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 Sotto i riflettori Eur/Jpy: andamento I temi del giorno Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59 Tassi: Treasury a 10 anni in lieve rialzo al 2,35%;

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 10 febbraio 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Il programma di Quantitative Easing finalmente

Dettagli

Market movers Europa: oggi la produzione industriale della Francia, Itala e Regno Unito. Stati Uniti: oggi le vendite all ingrosso.

Market movers Europa: oggi la produzione industriale della Francia, Itala e Regno Unito. Stati Uniti: oggi le vendite all ingrosso. Morning Call 10 FEBBRAIO 2015 Sotto i riflettori Grecia, rendimento del benchmark a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: in rialzo il saldo della bilancia commerciale tedesca a 19,1 mld di euro;

Dettagli

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Morning Call 18 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Curva a scadenza dei Treasury: oggi e al 30 settembre 2015 I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Mercati

Dettagli

Morning Call 1 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 1 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 1 APRILE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: nell Area euro a marzo i prezzi al consumo a -0,1% a/a, oggi i Pmi dell attività manifatturiera

Dettagli

Obiettivo Trading. Covered warrant, Turbo e Short UniCredit

Obiettivo Trading. Covered warrant, Turbo e Short UniCredit TURBO E SHORT COVERED WARRANT I.P. 03.2006 Obiettivo Trading Covered warrant, Turbo e Short UniCredit vitamina torino TRADINGLAB Numero Verde: 800.01.11.22 Fax: +39.02.700.508.389 E-mail: info@tradinglab.it

Dettagli

Indicatori per il trading: dati e indici di Borsa

Indicatori per il trading: dati e indici di Borsa Indicatori per il trading: dati e indici di Borsa Borsa Italiana Spa 7 maggio 2004 Milano 2 Sommario L effetto degli stacchi di dividendo e delle operazioni sul capitale sugli indici azionari 2 Dai numeri

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese NOTA CONGIUNTURALE Aprile 2015 3. Mercati finanziari - Sommario - Analisi del mese 1 3.Mercati finanziari Sommario FED. Abbandonato l impegno ad essere pazienti, nell attendere i tempi e le condizioni

Dettagli

Morning Call 21 AGOSTO 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi le prime stime dei Pmi dell Area euro

Morning Call 21 AGOSTO 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi le prime stime dei Pmi dell Area euro Morning Call 21 AGOSTO 2014 Sotto i riflettori Eur/Usd: andamento I temi del giorno Macro: oggi le prime stime dei Pmi dell Area euro Minute Fed: la ripresa Usa sarà più forte nella seconda parte dell

Dettagli

Morning Call 28 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa rivisto al rialzo, nel secondo trimestre al 3,9% annualizzato

Morning Call 28 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa rivisto al rialzo, nel secondo trimestre al 3,9% annualizzato Morning Call 28 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bonos a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: Pil Usa rivisto al rialzo, nel secondo trimestre al 3,9% annualizzato Tassi: rendimenti

Dettagli

Mathema Advisors: Market Report. Quadro Macro e Valutazione dei Rischi - Maggio 2014

Mathema Advisors: Market Report. Quadro Macro e Valutazione dei Rischi - Maggio 2014 Mathema Advisors: Market Report Quadro Macro e Valutazione dei Rischi - Maggio 2014 CONTENUTI Pag.3 - Analisi Macro: Quadro Globale Pag.6 - Analisi del Rischio Pag.9 - Disclaimer 2 Analisi Macro Quadro

Dettagli

DERIVATI REGOLAMENTATI OPZIONI E FUTURES ORARIO DI NEGOZIAZIONE : 9,00 17,40

DERIVATI REGOLAMENTATI OPZIONI E FUTURES ORARIO DI NEGOZIAZIONE : 9,00 17,40 DERIVATI REGOLAMENTATI OPZIONI E FUTURES ORARIO DI NEGOZIAZIONE : 9,00 17,40 LE OPZIONI - Definizione Le opzioni sono contratti finanziari che danno al compratore il diritto, ma non il dovere, di comprare,

Dettagli

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Fondo comune di investimento mobiliare aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 2009/65/CE INDICE Considerazioni Generali - Commento Macroeconomico...

Dettagli

Morning Call 12 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi l inflazione in Germania e Francia e la. nell Area euro

Morning Call 12 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi l inflazione in Germania e Francia e la. nell Area euro Morning Call 12 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: oggi l inflazione in Germania e Francia e la produzione industriale nell Area euro Tassi: per

Dettagli

View. Fideuram Investimenti. 12 ottobre 2015

View. Fideuram Investimenti. 12 ottobre 2015 12 ottobre 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 Scenario macroeconomico Confermiamo di non aver apportato revisioni significative

Dettagli

Morning Call 23 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa del terzo trimestre rivisto al +2,1% trimestrale annualizzato

Morning Call 23 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa del terzo trimestre rivisto al +2,1% trimestrale annualizzato Morning Call 23 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Curva spot a scadenza dei tassi Euribor I temi del giorno Macro: Pil Usa del terzo trimestre rivisto al +2,1% trimestrale annualizzato Scambi ridotti in

Dettagli

ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI

ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI 60 Victoria Embankment London EC4Y 0JP ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI Economie divergenti

Dettagli

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Mercati e Valute, 10 aprile 2015 Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Nel primo trimestre dell anno, il forte calo dell Euro nei confronti del Dollaro USA ha reso più attraenti

Dettagli

SCENARIO INTERNAZIONALE

SCENARIO INTERNAZIONALE 1 SCENARIO INTERNAZIONALE I segnali di ripresa del ciclo internazionale si sono rafforzati in maniera significativa nel corso dell estate. Gli effetti stimolativi della politica economica americana hanno

Dettagli

Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico

Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 Sotto i riflettori Cambio Eur/Usd: andamento intraday ieri e oggi I temi del giorno La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico Tassi:

Dettagli

Covered Warrant di UniCredit, soluzioni per mercati in movimento.

Covered Warrant di UniCredit, soluzioni per mercati in movimento. Covered Warrant di UniCredit, soluzioni per mercati in movimento. I Certificate descritti in questa pubblicazione sono strumenti finanziari strutturati complessi a capitale non protetto. Non è garantito

Dettagli

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi il dato finale sul Pil del Q3 e le vendite delle case esistenti.

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi il dato finale sul Pil del Q3 e le vendite delle case esistenti. Morning Call 22 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice Ibex: andamento I temi del giorno Macro: oggi il dato finale del Pil Usa del terzo trimestre Il voto spagnolo e lo stallo politico pesano su azionario

Dettagli

Morning Call 30 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 30 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 30 OTTOBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Treasury a 10 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: Pil Usa del terzo trimestre a +1,5% annualizzato; meglio delle

Dettagli

INVESTIRE SU TELECOM ITALIA

INVESTIRE SU TELECOM ITALIA SPECIALE NOVEMBRE 2007 INVESTIRE SU TELECOM ITALIA UN 2007 AVARO PER TELECOM ITALIA Tempi duri per gli azionisti di Telecom Italia. Il tempo sembra essersi fermato per chi aveva deciso di scommettere sulla

Dettagli

Morning Call 31 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: ad agosto prezzi al consumo stabili al +0,1% a/a in Germania

Morning Call 31 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: ad agosto prezzi al consumo stabili al +0,1% a/a in Germania Morning Call 31 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Rendimento Treasury 2 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: ad agosto prezzi al consumo stabili al +0,1% a/a in Germania Fed: il vicepresidente

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Le opzioni come strumento di copertura del portafoglio

Le opzioni come strumento di copertura del portafoglio Le opzioni come strumento di copertura del portafoglio BORSA ITALIANA S.p.A. Derivatives Markets Private Investors Business Development Relatore: Gabriele Villa Disclaimer La pubblicazione del presente

Dettagli

Europa: oggi la fiducia dei consumatori e delle imprese in Italia. Stati Uniti: oggi la decisione sui tassi della Fed.

Europa: oggi la fiducia dei consumatori e delle imprese in Italia. Stati Uniti: oggi la decisione sui tassi della Fed. Morning Call 28 OTTOBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: cala la fiducia dei consumatori negli Usa, Pil del Regno Unito del terzo trimestre sotto

Dettagli

giugno 2016 sotto lo 0,30%, il dicembre 2016 a ridosso dello 0,40%.

giugno 2016 sotto lo 0,30%, il dicembre 2016 a ridosso dello 0,40%. Morning Call 12 AGOSTO 2014 Sotto i riflettori Rendimento Schatz tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno Moody s abbassa le stime per il Pil italiano: -0,1% a/a nel 2014; più ottimista l Ocse Situazione

Dettagli

Per ora i prezzi dei mercati Asiatici danno un Sentiment Neutrale per l apertura dell Europa.

Per ora i prezzi dei mercati Asiatici danno un Sentiment Neutrale per l apertura dell Europa. 24-nov-2015 Oggi sarò impegnato in un convegno e pertanto posso solo fare il solito report prima dell apertura dei mercati. Poiché scrivo i livelli di trading a mercati chiusi, questi sono da considerarsi

Dettagli

Covered Warrants ABN AMRO su Commodity.

Covered Warrants ABN AMRO su Commodity. Covered Warrants ABN AMRO su Commodity. Covered Warrants ABN AMRO su Commodity. 4 Definizione. 5 Valutazione dei Covered Warrants. 7 Parametri che influiscono sul prezzo. 8 Le Greche: coefficienti di

Dettagli

INDICE PREFAZIONE 3 1. COSA SONO I COVERED WARRANT? 4 2. GLI ELEMENTI STANDARD DEL CONTRATTO 4 4. VALUTAZIONE DI UN COVERED WARRANT 6

INDICE PREFAZIONE 3 1. COSA SONO I COVERED WARRANT? 4 2. GLI ELEMENTI STANDARD DEL CONTRATTO 4 4. VALUTAZIONE DI UN COVERED WARRANT 6 GUIDA ALLA NEGOZIAZIONE INDICE PREFAZIONE 3 1. COSA SONO I COVERED WARRANT? 4 2. GLI ELEMENTI STANDARD DEL CONTRATTO 4 3. EFFETTO LEVA 6 4. VALUTAZIONE DI UN COVERED WARRANT 6 5. I FATTORI CHE INFLUENZANO

Dettagli

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi No. No. 6 7 - - Dicembre Febbraio 2013 2014 No. 7 - Febbraio 2014 N. 67 Dicembre Febbraio 2014 2013 2 Il presente documento sintetizza la visione

Dettagli

Il dizionario dei termini finanziari

Il dizionario dei termini finanziari Il dizionario dei termini finanziari Tipi di ordine Ordine a mercato Ordine in stop (buystop-sellstop) Ordine a limite (buylimit-sellimit) Viene dato senza precisare alcun prezzo. Significa che lo si deve

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/03/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

Morning Call 19 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Cina Pil nel terzo trimestre +6,9% a/a, sotto il 7,0% per la prima volta dal 2009

Morning Call 19 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Cina Pil nel terzo trimestre +6,9% a/a, sotto il 7,0% per la prima volta dal 2009 Morning Call 19 OTTOBRE 2015 Sotto i riflettori Pil della Cina, a/a: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: in Cina Pil nel terzo trimestre +6,9% a/a, sotto il 7,0% per la prima volta

Dettagli

I rendimenti USA sono in salita Cosa significa per il tuo portafoglio?

I rendimenti USA sono in salita Cosa significa per il tuo portafoglio? I rendimenti USA sono in salita Cosa significa per il tuo portafoglio? 14 marzo, 2011 Dovrebbe essere sufficiente dire che il più grande fondo obbligazionario mondiale, Pimco, ha deciso di uscire dal mercato

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 80 MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti,

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

SEMPLICE STRATEGIA SULLE OPZIONI BINARIE

SEMPLICE STRATEGIA SULLE OPZIONI BINARIE Titolo SEMPLICE STRATEGIA SULLE OPZIONI BINARIE Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.24option.com/it ATTENZIONE: tutti i diritti sono riservati

Dettagli

Morning Call 17 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 17 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 17 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Grecia, oggi il via libera dei Paesi Ue al prestito ponte da 7mld; nuovi fondi Ela per la banche greche

Dettagli

Derivati: principali vantaggi e utilizzi

Derivati: principali vantaggi e utilizzi Derivati: principali vantaggi e utilizzi Ugo Pomante, Università Commerciale Luigi Bocconi Trading Online Expo Milano 28, Marzo 2003 CONTENUTI In un mondo senza derivati I futures Le opzioni Strategie

Dettagli

SONO ORMAI PASSATE parecchie settimane dall insediamento

SONO ORMAI PASSATE parecchie settimane dall insediamento LE NUOVE MISURE FISCALI Taglio del cuneo fiscale, riduzione dell Irap e maggiore tassazione delle rendite finanziarie. Questi i tre maggiori interventi del nuovo premier, ma quale effettivo impatto avranno

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

SG Warrants Italia. Covered warrant

SG Warrants Italia. Covered warrant SG Warrants Italia Covered warrant Definizione di covered warrant 2 Valutazione del covered warrant 6 Coefficienti di sensibilità 8 Fattori che influenzano i prezzi delle opzioni 12 Trattamento fiscale

Dettagli

APPROFONDIMENTO IL TWIN WIN DA IL MEGLIO SUL BIGLIETTO VERDE

APPROFONDIMENTO IL TWIN WIN DA IL MEGLIO SUL BIGLIETTO VERDE APPROFONDIMENTO IL TWIN WIN DA IL MEGLIO SUL BIGLIETTO VERDE Per puntare sul recupero del dollaro, o per difendere investimenti in valuta da un ulteriore allungo dell euro, i risparmiatori italiani possono

Dettagli

Strumenti derivati. Strumenti finanziari il cui valore dipende dall andamento del prezzo di un attività sottostante Attività sottostanti:

Strumenti derivati. Strumenti finanziari il cui valore dipende dall andamento del prezzo di un attività sottostante Attività sottostanti: Strumenti derivati Strumenti finanziari il cui valore dipende dall andamento del prezzo di un attività sottostante Attività sottostanti: attività finanziarie (tassi d interesse, indici azionari, valute,

Dettagli

Morning Call 21 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia

Morning Call 21 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia Morning Call 21 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Indie FtseMib: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia Prosegue la tendenza

Dettagli

Bonus Certificate. La stabilità premia.

Bonus Certificate. La stabilità premia. Bonus Certificate. La stabilità premia. Banca IMI è una banca del gruppo Banca IMI offre una gamma completa di servizi alle banche, alle imprese, agli investitori istituzionali, ai governi e alle pubbliche

Dettagli

Morning Call 20 OTTOBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati degli ordinativi e del fatturato in Italia

Morning Call 20 OTTOBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati degli ordinativi e del fatturato in Italia Morning Call 20 OTTOBRE 2014 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: oggi i dati degli ordinativi e del fatturato in Italia Tassi: spread in calo dai massimi, Btp/Bund

Dettagli

Guida ai Covered Warrants

Guida ai Covered Warrants Guida ai Covered Warrants Per qualunque Vostra domanda o eventuale approfondimento contattate il numero verde 800 550 350 dove, nell orario d ufficio, troverete un operatore a Vostra disposizione. EQUITY

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono

Dettagli

22-gen-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00):

22-gen-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): 22-gen-2015 Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): Giappone (Nikkei225): +0,28% Australia (Asx All Ordinaries): +0,43% Hong Kong (Hang Seng): +0,60% Cina (Shangai) +0,59% Singapore (Straits Times) +0,54%

Dettagli

Nuovi covered warrant Unicredit su azioni, indici, tassi di cambio e materie prime 08.11.2006

Nuovi covered warrant Unicredit su azioni, indici, tassi di cambio e materie prime 08.11.2006 Nuovi covered warrant Unicredit su azioni, indici, tassi di cambio e materie prime 08.11.2006 I covered warrant UniCredit elencati di seguito sono negoziati sulla Borsa Italiana a partire da: covered warrant

Dettagli

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE Hanno contribuito alla realizzazione della pubblicazione: Andrea Conti - Responsabile Strategia Eurizon Capital SGR; Luca Mezzomo - Responsabile

Dettagli