I niziano a dare i primi frutti i ripetuti interventi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I niziano a dare i primi frutti i ripetuti interventi"

Transcript

1 Education Seat, mediare o comprare un cw? pag. 12 NewsN 2 Febbraio Magazine informativo a cura di Quotazioni Commento Macro Australia Belgique Deutschland España France Hong Kong > Italia Japan Nederland Österreich Portugal Schweiz Pag. 15 Le interviste Prima regola: confrontare i prezzi Intervista a Carlo Mazzola numero uno di pag. 9 Euro, la svolta si farà attendere Intervista a Nicola Giaretta responsabile cambi di Italia pag. 11 Cw scaduti Tutti i dettagli sui cw scaduti pag. 6 Vuoi ricevere la newsletter anche nel 2002? Spedisci il coupon a pag. 5 La Fed si ferma dopo 11 tagli Dow Jones e Mib30 dal 3/12/01 al 28/1/02 98 Fonte: Reuters I niziano a dare i primi frutti i ripetuti interventi sui tassi d interesse da parte della Federal Reserve. Lo scorso anno la Banca centrale americana è intervenuta ben 11 volte, portando il livello dei tassi d interesse dal 6,5% di inizio 2001 all attuale 1,75% (minimo degli ultimi 40 anni). Il nulla di fatto di mercoledì 30 gennaio ha confermato come l economia statunitense stia dando cenni di ripresa. E ormai un opinione diffusa quella secondo cui, nonostante l incertezza che ancora avvolge la dinamica economica mondiale, il secondo semestre 2002 dovrebbe rappresentare la base di partenza per una moderata crescita economica sia negli Stati Uniti che in Europa. Si riducono le aspettative di nuovi tagli della Fed. Basta esaminare l andamento dei Treasury americani nel mese di gennaio per rendersi conto di come siano cambiate le aspettative degli operatori circa le prospettive di politica monetaria statunitense. Il mercato obbligazionario infatti è scivolato pesantemente a seguito delle dichiarazioni di Alan Greenspan, il quale intravede chiari segnali di ripresa e ritiene che i momenti più bui siano ormai alle spalle. E probabile quindi che la Fed non abbassi più il costo del denaro anche perché il mercato del lavoro Usa ha fornito delle indicazioni confortanti, se si considera la recente caduta delle richieste di sussidi alla disoccupazione, ritornate ormai sui livelli della scorsa estate. Il dato preliminare sul prodotto Dow Jones Mib30 interno lordo del quarto trimestre 2001 ha inoltre mostrato a sorpresa una crescita dello 0,2%, confermando così gli ultimi dati, migliori delle aspettative, sulla fiducia dei consumatori e sulle vendite di nuove case. La Germania detterà le mosse della Bce. Il quadro macroeconomico europeo risulta forse più complesso di quello americano, considerando le diverse prospettive dei singoli paesi all interno della zona-euro. Il punto di riferimento principale per la politica monetaria della Banca centrale europea rimane la Germania, prima economia all interno di Eurolandia. La congiuntura tedesca rimane piuttosto debole e i timori di una ripresa inflazionistica non sembrano affievolirsi, contribuendo così ad accrescere l imbarazzo dell istituto guidato da Wim Duisenberg che da sempre considera prioritari la stabilità monetaria e il controllo dei prezzi all interno della zona-euro. Anche in Europa, così come negli Stati Uniti, sono emerse alcune indicazioni positive sulle prospettive future dell economia e quindi si inizia a scommettere su un ritorno alla crescita (seppur moderata) nel secondo semestre Per accelerare la ripresa la Bce potrebbe abbassare il costo del denaro di un quarto di punto portandolo così al 3%. Continua a preoccupare invece la situazione economica giapponese, su cui incombe adesso anche lo spettro di una possibile revisione al ribasso del rating sul debito. Euro schiacciato dalla forza del dollaro. L inizio d anno brillante da parte della moneta unica europea si è rivelato soltanto un fuoco di paglia. Lo scenario economico statunitense appare adesso più ottimistico e più promettente di quello del Vecchio Continente e questo ha determinato un progressivo rafforzamento della valuta americana nei confronti dell euro. La moneta unica, dopo aver toccato un massimo a 0,903 è ripiombata sotto la soglia di 0,86 contro dollaro, tornando così ai livelli di luglio dello scorso anno.

2 Direttore Responsabile Silvia Ferrara Responsabile Warrant Desk Paolo Arnaldi Redazione Sabas De Hoces (Trading), Gaetano Di Giandomenico (Trading), John Jones (Trading), Peter Kolz (Trading), Daniela Milani (Marketing), Silvia Quagliotti (Marketing), Claudia Rossetti (Marketing), Sofia Sampaio (Marketing), Jan Eike Schuldt (Trading) www. warrant.it Avvertenze Coordinamento Tecnico Paolo Bocchiola, Stefano Ferrua, Giuseppe Pucci Segreteria Documentazione Alessandra Scarola Stampa Caleidograf s.r.l. - Via Campi, Merate (LC) Indirizzo Registrato presso il Tribunale di Milano n. 597 in data 11/09/2000 News Sommario Mib 30 Pag. 3 Sotto la lente: Enel Pag. 3 Azioni italiane Pag. 4 Cara ti scrivo Pag. 5 I covered warrant scaduti Pag. 6 L intervista: Prima regola: confrontare i prezzi Pag. 9 Date da ricordare Pag. 10 Cititop 10 Pag. 10 L intervista: Euro, la svolta si farà attendere Pag. 11 Education: Caso Seat, mediare o acquistare un CW Pag. 12 Rettifiche del mese: Fiat Pag. 14 Gioca Warrant: QUIZ Pag. 14 Il presente documento è a carattere puramente informativo, è destinato solo alle persone alle quali è indirizzato. Non può essere riprodotto, copiato o distribuito ad altri, senza il preventivo consenso da parte di. Non può essere considerato né come un invito alla vendita né come una sollecitazione all'acquisto, quale che sia il tipo d'investimento o lo strumento finanziario. Anche se il presente documento è stato accuratamente preparato e le informazioni qui riportate sono da ritenersi affidabili, non garantisce in alcun modo l'esattezza o la completezza dei dati, né se ne assume alcuna responsabilità. rammenta che i warrant, essendo delle opzioni, possono subire ampie variazioni di prezzo, fino al punto di perdere il loro intero valore anche prima della loro scadenza. è pertanto consigliabile che l'investitore, prima di effettuare qualsiasi operazione, legga il prospetto informativo relativo allo strumento su cui desidera investire e valuti con attenzione, eventualmente con l'aiuto di un consulente professionale, i rischi e vantaggi connessi a tale operazione. Quotazioni Come leggere le tabelle Pag. 15 Glossario Pag. 15 Mib 30 Pag. 16 Indici americani Pag. 17 Indice giapponese Pag. 18 Azioni italiane Pag. 18 Investimento minimo Warrant negoziati su MCW: warrant per le azioni italiane 100 warrant per ogni altra tipologia di sottostante 1 CITITRAK Warrant negoziati OTC: euro per tutte le tipologie di sottostante Azioni europee Pag. 26 Azioni americane Pag. 26 Cititrak (OTC) Pag. 26 Valute (OTC) Pag. 27 Per saperne di più Utilizza il servizio telefonico di Citiwarrants per parlare con un nostro operatore. Richiedendo il codice personale potrai inoltre costruire Tel e monitorare un portafoglio di Warrant o accedere in qualunque momento alle quotazioni dei Warrant e dei sottostanti. Fax O O Via fax potrai spedirci i coupon di richiesta del materiale informativo o inviarci le tue domande sui covered warrant e sui nostri servizi. Internet Sul sito troverai tutte le quotazioni dei Warrant, le ultime novità e utili strumenti come il Warrant Attraverso l potrai inviarci le tue domande sui covered warrant e sui nostri servizi, o richiedere il materiale informativo. Tele video Televideo RAI pagine Sul Televideo troverai le quotazioni di tutti i Warrant, compresi quelli Over-the-counter, con l indicazione del Delta e del prezzo del sottostante. - pagina 2

3 Commento sul mercato Mib Fonte: Reuters Fonte: Reuters Mib30 dal 3/12/01 al 28/1/ Volatilità storica (30 gg) Mib30 dal 3/12/01 al 28/1/ MIB30. Mercato con pochi spunti e volatilità sul Mib30 che non sembra avere la forza di invertire il trend ribassista che ormai l accompagna da tre mesi. E questo il quadro che appare davanti agli occhi degli investitori in covered warrant, con l indice delle blue chip che sembra ingabbiato nel range 31-33mila punti. L attesa per i risultati trimestrali delle società statunitensi ha spinto i trader a non esporsi troppo sui singoli titoli: dagli Stati Uniti e dall Europa sono giunte infatti notizie contrastanti con i dati positivi di Nokia e Amazon mentre hanno deluso Microsoft e Ibm. Questo ha appesantito gli indici americani con il Dow Jones che è tornato sotto la soglia psicologica dei 10mila punti, mentre il Nasdaq Composite è tornato a testare l importante supporto posto a quota punti. Questo andamento laterale del mercato e la mancanza di spunti operativi hanno spinto i trader di cw a indirizzarsi sulle opzioni aventi come sottostante l indice e in modo particolare su quelle at the money con scadenza ravvicinata, meno sensibili alla diminuzione della volatilità implicita. Tra i covered warrant preferiti quello di tipo call con base e scadenza marzo 2002 e quello di tipo put con base e stessa scadenza. Da Wall Street arrivano però dei segnali incoraggianti per il mercato azionario con gli ultimi dati sull economia a stelle e strisce che sembrano indicare come la ripresa della locomotiva statunitense sia ormai alle porte. Questi segnali potrebbero indicare che la tanto agognata ripresa potrebbe essere dietro l angolo, anche se il sentiment degli strategist non è dei migliori. In questa fase delicata del mercato potrebbe essere interessante iniziare a proiettare il proprio investimento in un'ottica più di medio termine, sfruttando il livello molto basso della volatilità implicita sugli indici. Sulle scadenze brevi (marzo 2002) questo indicatore fondamentale è intorno al 20% per le opzioni at the money. Per chi è positivo e confida in una ripresa del mercato, con l indice che possa violare la resistenza di quota punti, il cw più adatto e meno sensibile a un eventuale calo della volatilità è quello con base e scadenza marzo Per chi è invece ha un profilo di rischio più aggressivo il cw call con base e stessa scadenza è tra i più interessanti. Se invece si vuole essere meno speculativi, potrebbe essere interessante anche il cw call con base e scadenza settembre Di contro, per chi invece pensa che il mercato possa uscire dal trading range ma al ribasso, da seguire il cw put con base e scadenza marzo 2002 o quello con base e stessa scadenza. Sotto la lente Enel 6,5 6,4 6,3 6,2 6, Fonte: Reuters Enel dal 3/12/01 al 28/1/ ENEL. Si riaccendono i riflettori su Enel dopo un black-out durato più di un anno. Le strategie del management, con le linee guida sempre più orientate alla diversificazione, i dati dell ultimo anno e il risultato di Wind hanno ridato smalto al titolo del colosso elettrico. E finalmente anche i grafici parlano chiaro dando così un po di fiducia agli investitori: da inizio anno Enel ha fatto meglio del resto del mercato sovraperformando l indice delle blue chips e dando così uno smacco ai titoli telefonici ma anche ad alcuni bancari e assicurativi. A dare slancio all'azione ci ha pensato il consiglio di amministrazione della multiutility che ha approvato i dati preliminari consolidati del I risultati hanno visto i ricavi salire del 7% raggiungendo quota 28,8 miliardi di euro grazie al sempre maggiore contributo delle attività diversificate. L indebitamento finanziario netto a fine anno è stato di circa 22,1 miliardi di euro, in calo rispetto al dato proforma del 2000, mentre il margine operativo lordo è salito del 3% a 8,5 miliardi di euro. Questo risultato è dovuto anche a Wind che, per la prima volta, ha registrato un Ebitda positivo per l intero esercizio. E proprio su Wind, che dovrebbe eserdire in Borsa entro l'estate, si accendono i riflettori degli investitori. Franco Tatò e Chicco Testa hanno inoltre dato il via libera alle dismissioni delle tre Genco: dopo Elettrogen ora è la volta di Eurogen. Questa politica aziendale sembra dare i primi frutti anche se le sofferenze per gli investitori che hanno sottoscritto l Ipo nell autunno del 99 a un prezzo di 8,60 euro ad azione sono ancora vive e difficili da digerire. La volatilità implicita sulle opzioni quotate at the money con scadenza marzo 2002 viaggia intorno al 25%, dopo il picco toccato nello scorso settembre. Per chi è convinto che le linee guida disegnate dal management portino a risultati positivi, ma non vuole essere troppo speculativo è preferibile indirizzarsi su un cw che abbia una scadenza lunga e che abbia uno strike price at the money: il cw call con base 6 e scadenza settembre 2002 è tra i più interessanti. I trader più aggressivi possono invece prendere in considerazione il cw call out of the money con strike 6,68 e scadenza marzo 2002 o quello con strike 7 e scadenza settembre Se invece si è ribassisti e non si crede nelle potenzialità del sottostante da seguire il cw put con strike 6 e scadenza settembre 2002 e quello con strike 6,78 e scadenza marzo pagina 3

4 Commento sul mercato Azioni italiane 2,2 2,1 2 1,9 1,8 1,7 1, Bipop dal 3/12/01 al 28/1/ Fonte: Reuters Fiat dal 3/12/01 al 28/1/ Fonte: Reuters ENI dal 3/12/01 al 28/1/02 15, , , , Fonte: Reuters 3-12 Fonte: Reuters Telecom Italia dal 3/12/01 al 28/1/ ,8 9,6 9,4 9, Il primo mese del 2002 non scioglie i dubbi che la fine del 2001 aveva lasciato agli investitori. L anno appena concluso ha visto, infatti, il listino italiano ondeggiare in uno stretto trading range, dal quale non è uscito neanche nel mese di gennaio. Le incertezze sulla ripresa economica permangono e la dinamica degli utili aziendali, motore della ripresa dei corsi azionari, non mostra ancora un chiaro segnale di inversione. I molti dati aziendali, provenienti dalle maggiori società americane ed europee, hanno ancora parzialmente deluso gli analisti e le previsioni delle case d affari non hanno sciolto ancora i dubbi circa i tempi della ripresa. Risveglio dei bancari. All interno del listino principale di Piazza Affari i titoli bancari e la Fiat sono stati i protagonisti di questo primo scorcio del Sotto i riflettori due possibili aggregazioni: quella tra Banca di Roma e Bipop e quella tra il Monte dei Paschi e la Bnl. Il matrimonio Roma-Brescia, fortemente voluto da Bankitalia, dovrebbe essere perfezionato entro la fine di febbraio. Banca di Roma si è accordata infatti per rilevare la quota Ardesi in pegno presso la Popolare di Milano, sbloccando così le trattative con Bipop, in stallo fino a quel momento. Ne hanno tratto giovamento entrambi i titoli, con Banca di Roma che ha superato di slancio i 2,5 euro, quota sotto la quale era stata negli ultimi mesi. Per chi è rialzista sul sottostante, da monitorare il cw call su Bipop con strike 2 e scadenza settembre 2002 e quello su Banca Roma con strike 2,75 e scadenza settembre Se invece si pensa che Bipop possa continuare a soffrire, il cw put con base 2 e scadenza settembre 2002 è tra i più interessanti. Fiat e l aumento di capitale. Il 2002 ha portato alla Fiat un aumento di capitale prezioso per raddrizzare l indebitamento di gruppo dopo la campagna acquisti del Il settore auto non garantisce al momento adeguati flussi di cassa e le disponibilità finanziarie della società torinese rischiavano di prosciugarsi. Il titolo ne ha però risentito e ha chiuso il mese in calo, anche e soprattutto per le incertezze sul core business, tipicamente ciclico e colpito dal rallentamento economico. La diversificazione nell energia e il possibile rafforzamento nel settore assicurativo dovrebbero portare, da questo punto di vista, a un recupero degli utili e a una loro maggiore stabilità in futuro. Tenuto conto del rally che ha caratterizzato i principali competitor europei come Bmw e Volkswagen, anche Fiat potrebbe riprendersi dalle difficoltà. In previsione di un ulteriore rialzo di Fiat, potrebbe essere interessante il cw call con strike 17,74 e scadenza settembre Se invece si pensa che il sottostante possa scendere ulteriormente, attenzione al cw put con strike 17,74 e scadenza settembre Eni è sempre la preferita. Se Fiat si trova a dover fronteggiare un momento delicato, la corazzata Eni naviga sempre in acque tranquille. I primi dati illustrati dall amministratore delegato Vittorio Mincato mostrano ancora un gruppo in piena salute e l interesse per l acquisto di Enterprise Oil (ancora una volta in Inghilterra dopo la fortunata esperienza Lasmo) dà gas al titolo che è tornato sopra i 15 euro. Eni anche quest anno dovrebbe fare il pieno di utili e il mercato la riscopre nel mese di gennaio, complice l assenza dei telefonici, che hanno vissuto un mese incolore. Per chi volesse continuare a seguire il rialzo del sottostante con uno strumento abbastanza reattivo, da seguire il cw call out of the money con strike 16 e scadenza settembre Se invece si è ribassisti, da considerare il cw put con strike 14 e scadenza giugno Gruppo Olimpia. L andamento di Olivetti e Telecom ricalca quello dell indice, che ondeggia senza una tendenza precisa. Senza notizie rilevanti queste società del gruppo Olimpia hanno finito per adeguarsi alle indicazioni del mercato americano e dei maggiori comparable europei. Un discorso a parte lo merita Tim, ben vista da molte case d affari, ma ancora piuttosto debole. Il titolo ha sottoperformato rispetto a Telecom, ma con un andamento sostanzialmente in linea con l inglese Vodafone, benchmark del settore. La società guidata da Marco De Benedetti sarebbe in odore di acquisire alcuni asset della concorrente Blu, in liquidazione. Per chi pensa che Tim e Telecom possano recuperare terreno, da monitorare il cw call su Tim con strike 6 e scadenza settembre 2002 e quello su Telecom con base 10 e scadenza settembre Se invece le pressioni ribassiste dovessero continuare attenzione al cw put su Tim 6 e scadenza giugno pagina 4

5 Fonte: Reuters Dow Jones Mib30 Cara ti scrivo Due domande interessanti Vorrei sapere come si comportano le quotazioni dei cw put sul Mib30 durante lo stacco delle cedole dei titoli che compongono l'indice. Il prezzo dei covered warrant aventi come sottostante il Mib30 viene determinato con riferimento all andamento del future sul Mib30 con scadenza più ravvicinata. Attualmente si fa riferimento al contratto con scadenza marzo Dato che il valore del Fib30 sconta già i dividendi attesi sulle azioni appartenenti al Mib30, lo stacco delle cedole non influenza le quotazioni dei cw sull indice, eccetto il caso in cui i dividendi corrisposti differiscano da quelli annunciati. Quindi, se una società decidesse di distribuire un dividendo superiore (inferiore) alle attese, il Fib30 scenderebbe (salirebbe) e il cw put si apprezzerebbe (deprezzerebbe) in misura pari alla differenza tra il dividendo effettivo e quello atteso, moltiplicata per il delta del cw, per il suo multiplo e per il peso dell azione all interno del paniere. Sono intenzionato ad acquistare il cw call 1600 sul Nasdaq100, scadenza marzo 2002 e ho quindi confrontato quanto disponibile sul mercato. Vorrei capire perché il vostro cw ha un prezzo di quasi il 6% inferiore rispetto a quello, con identiche caratteristiche, di altri emittenti. La discriminante tra quotazioni diverse di un cw con le stesse caratteristiche (sottostante, strike, scadenza, multiplo) è rappresentata dalla volatilità implicita. Questa variabile riflette una stima soggettiva del market maker sulle future oscillazioni del prezzo del sottostante nell arco di vita residua del cw e si basa sui prezzi delle opzioni (con scadenze e strike simili al cw) quotate sul mercato interbancario o sul mercato Invia le tue domande a ufficiale dei derivati.tra volatilità e prezzo del cw esiste un rapporto direttamente proporzionale: una volatilità implicita superiore significa un prezzo superiore del cw (sia di tipo call che di tipo put) e viceversa. Nel caso da lei citato, il cw incorpora una volatilità implicita inferiore (pari a circa il 45,5%, contro circa il 47% di Unicredito e quasi il 48% di Société Générale) ed è quindi meno caro. Australia Belgique Deutschland España France Hong Kong > Italia Japan Nederland Österreich Portugal Schweiz Education Seat, mediare o comprare un cw? pag. 12 Quotazioni Pag. 15 Le interviste Prima regola: confrontare i prezzi Intervista a Carlo Mazzola numero uno di pag. 9 Euro, la svolta si farà attendere Intervista a Nicola Giaretta responsabile cambi di Italia pag. 11 Cw scaduti Tutti i dettagli sui cw scaduti pag. 6 Vuoi ricevere la newsletter anche nel 2002? Spedisci il coupon a pag. 5 NewsN 2 Febbraio Magazine informativo a cura di Commento Macro La Fed si ferma dopo 11 tagli Dow Jones e Mib30 dal 3/12/01 al 28/1/02 interno lordo del quarto trimestre 2001 ha inoltre mostrato a sorpresa una crescita dello 0,2%, confermando così gli ultimi dati, migliori delle aspettative, sulla fiducia dei consumatori e sulle vendite di nuove case. La Germania detterà le mosse della Bce. Il quadro macroeconomico europeo risulta forse più complesso di quello americano, considerando le diverse prospettive dei singoli paesi all interno della zona-euro. Il I niziano a dare i primi frutti i ripetuti interventi punto di riferimento principale per la politica sui tassi d interesse da parte della Federal monetaria della Banca centrale europea rimane la Reserve. Lo scorso anno la Banca centrale Germania, prima economia all interno di Eurolandia. americana è intervenuta ben 11 volte, portando La congiuntura tedesca rimane piuttosto debole e i il livello dei tassi d interesse dal 6,5% di inizio 2001 timori di una ripresa inflazionistica non sembrano all attuale 1,75% (minimo degli ultimi 40 anni). Il affievolirsi, contribuendo così ad accrescere nulla di fatto di mercoledì 30 gennaio ha l imbarazzo dell istituto guidato da Wim Duisenberg confermato come l economia statunitense stia che da sempre considera prioritari la stabilità dando cenni di ripresa. E ormai un opinione monetaria e il controllo dei prezzi all interno della diffusa quella secondo cui, nonostante l incertezza zona-euro. Anche in Europa, così come negli Stati che ancora avvolge la dinamica economica Uniti, sono emerse alcune indicazioni positive sulle mondiale, il secondo semestre 2002 dovrebbe prospettive future dell economia e quindi si inizia a rappresentare la base di partenza per una scommettere su un ritorno alla crescita (seppur moderata crescita economica sia negli Stati Uniti moderata) nel secondo semestre Per accelerare che in Europa. la ripresa la Bce potrebbe abbassare il costo del Si riducono le aspettative di nuovi tagli della denaro di un quarto di punto portandolo così al 3%. Fed. Basta esaminare l andamento dei Treasury Continua a preoccupare invece la situazione americani nel mese di gennaio per rendersi conto economica giapponese, su cui incombe adesso di come siano cambiate le aspettative degli anche lo spettro di una possibile revisione al ribasso operatori circa le prospettive di politica monetaria del rating sul debito. statunitense. Il mercato obbligazionario infatti è Euro schiacciato dalla forza del dollaro. L inizio scivolato pesantemente a seguito delle d anno brillante da parte della moneta unica dichiarazioni di Alan Greenspan, il quale intravede europea si è rivelato soltanto un fuoco di paglia. chiari segnali di ripresa e ritiene che i momenti Lo scenario economico statunitense appare più bui siano ormai alle spalle. E probabile quindi adesso più ottimistico e più promettente di quello che la Fed non abbassi più il costo del denaro del Vecchio Continente e questo ha determinato anche perché il mercato del lavoro Usa ha fornito un progressivo rafforzamento della valuta delle indicazioni confortanti, se si considera la americana nei confronti dell euro. La moneta unica, recente caduta delle richieste di sussidi alla dopo aver toccato un massimo a 0,903 è disoccupazione, ritornate ormai sui livelli della ripiombata sotto la soglia di 0,86 contro dollaro, scorsa estate. Il dato preliminare sul prodotto tornando così ai livelli di luglio dello scorso anno Vuoi ricevere la newsletter anche nel 2002? Compila il coupon con tutti i dati e spediscilo via fax allo oppure utilizzando la busta pre-affrancata, per rinnovare l abbonamento gratuito alla nostra newsletter. Se hai un indirizzo , potrai scegliere di ricevere tempestivamente il link diretto alla newsletter, disponibile il giorno stesso della sua pubblicazione sul sito Potrai così leggerla fresca di stampa, ogni mese. Se invece non desideri più ricevere la Newsletter, non devi fare nulla. Automaticamente il tuo nominativo verrà cancellato dalla nostra mailing-list a partire dal prossimo numero. NOME COGNOME INDIRIZZO N. C.A.P. CITTA PROV. TEL. CELL. SI! Desidero ricevere gratuitamente i prossimi numeri della Newsletter di Citiwarrants via (il primo giorno di pubblicazione) via posta (come stampe in 10 giorni circa) La informiamo, ai sensi dell art. 10 della legge 675/96 sulla tutela della privacy, che i dati da Lei rilasciati saranno trattati mediante strumenti manuali, informatici e telematici al solo fine di informarla sulle nostre attività ed iniziative e di promuovere prodotti e servizi della International Plc ( ). Titolare del trattamento è nella persona del Direttore Generale pro tempore. Il conferimento dei Suoi dati personali è facoltativo; peraltro, la mancata autorizzazione al trattamento dei Suoi dati personali o la compilazione parziale del presente coupon potrebbe avere come effetto l impossibilità per di trattare i Suoi dati e, di conseguenza, impedirle di ricevere notizie sulle nostre attività, iniziative, prodotti e servizi. Alcune fasi del trattamento dei Suoi dati personali necessitano di essere affidate a società esterne, anche non appartenenti al gruppo di (quali call-centers, società incaricate della predisposizione di corrispondenza, imbustamento, tipografie, ecc.), in Italia e all estero. Per le medesime finalità, i Suoi dati personali potranno essere organizzati, elaborati e raffrontanti per professione, area geografica ed età. Lei potrà in qualsiasi momento consultare, far modificare o cancellare gratuitamente i Suoi dati ed opporsi al loro utilizzo, nonché esercitare tutti i diritti di cui all art. 13 della legge 675/96, compreso conoscere le società terze incaricate del trattamento dei Suoi dati per le presenti finalità, scrivendo a -Warrants Desk-Foro Buonaparte Milano. Con riferimento all informativa da Voi fornitami, esprimo il mio consenso, con l atto di INVIO, ai sensi degli artt. 11, 20 e 28 della legge 675/96, al trattamento dei miei dati personali.

6 Covered warrant scaduti La tabella dei Covered warrant scaduti contiene le principali informazioni su tutti i Warrant giunti a scadenza. Per ogni cw sono indicati tutti gli elementi che concorrono a formare il differenziale, ossia la somma che spetta all'investitore in caso di esercizio del cw. Per una spiegazione dettagliata sui contenuti delle colonne, si può fare riferimento a Come leggere la tabella dei Covered warrant scaduti a pag. 8. Azioni italiane Sottostante Prezzo di Scadenza Tipo Codice ISIN Livello del Multiplo Tasso di Differenziale esercizio sottostante cambio EUR/FCY Acea dic-01 CALL DE ,318 0,10 Acea dic-01 CALL DE ,318 0,10 Acea dic-01 CALL DE ,318 0,10 AEM 3, dic-01 CALL DE ,185 0,10 AEM 4, dic-01 CALL DE ,185 0,10 AEM 7, dic-01 CALL DE ,185 0,10 Alitalia 2,50 21-dic-01 CALL DE ,9979 0,10 Alitalia 3,80 21-dic-01 CALL DE ,9979 0,10 Alleanza dic-01 CALL DE ,994 0,10 Alleanza dic-01 CALL DE ,994 0,10 Alleanza dic-01 CALL DE ,994 0,10 Autostrade 7 21-dic-01 CALL DE ,447 0,10 0,0447 Autostrade 9 21-dic-01 CALL DE ,447 0,10 Autostrade dic-01 CALL DE ,447 0,10 Banca di Roma 5,20 21-dic-01 CALL DE ,305 0,03 Banca di Roma 7,60 21-dic-01 CALL DE ,305 0,03 Bipop dic-01 CALL DE ,827 0,10 Bipop dic-01 CALL DE ,827 0,10 BNL 4 21-dic-01 CALL DE ,197 0,10 BNL 5,50 21-dic-01 CALL DE ,197 0,10 e.biscom dic-01 CALL DE ,04 0,10 e.biscom dic-01 CALL DE ,04 0,10 Edison dic-01 CALL DE ,148 0,10 Edison dic-01 CALL DE ,148 0,10 Enel 8,78 21-dic-01 CALL DE ,079 0,05 Enel 8,78 21-dic-01 PUT DE ,079 0,05 0,1351 Enel 10,78 21-dic-01 CALL DE ,079 0,05 Eni dic-01 CALL DE ,457 0,05 0,0729 Eni dic-01 PUT DE ,457 0,05 Eni dic-01 CALL DE ,457 0,05 Eni dic-01 CALL DE ,457 0,05 Eni dic-01 CALL DE ,457 0,05 Fiat dic-01 CALL DE ,104 0,10 Fiat dic-01 PUT DE ,104 0,10 1,0896 Fiat dic-01 CALL DE ,104 0,10 Fiat dic-01 CALL DE ,104 0,10 Finmeccanica 1,50 21-dic-01 CALL DE ,9371 0,10 Finmeccanica 2,20 21-dic-01 CALL DE ,9371 0,10 Generali dic-01 CALL DE ,10 Generali dic-01 PUT DE ,10 0,5000 Generali dic-01 CALL DE ,10 Generali dic-01 CALL DE ,10 Generali dic-01 CALL DE ,10 HDP 6, dic-01 CALL DE ,14 0,03 HDP 9, dic-01 CALL DE ,14 0,03 IntesaBCI 4, dic-01 CALL DE ,631 0,145 IntesaBCI 5 21-dic-01 CALL DE ,631 0,10 IntesaBCI 5, dic-01 CALL DE ,631 0,145 IntesaBCI 7 21-dic-01 CALL DE ,631 0,10 Italgas dic-01 CALL DE ,2 0,05 0,0100 Italgas dic-01 CALL DE ,2 0,05 L'Espresso dic-01 CALL DE ,186 0,10 L'Espresso dic-01 CALL DE ,186 0,10 Mediaset dic-01 CALL DE ,756 0,10 Mediaset dic-01 CALL DE ,756 0,10 Mediobanca dic-01 CALL DE ,561 0,10 0,0561 Mediobanca dic-01 CALL DE ,561 0,10 Mediobanca dic-01 CALL DE ,561 0,10 MPS 4, dic-01 CALL DE ,682 0,11 - pagina 6

7 Covered warrant scaduti Azioni italiane Indice Mib30 Indici esteri Sottostante Prezzo di Scadenza Tipo Codice ISIN Livello del Multiplo Tasso di Differenziale esercizio sottostante cambio EUR/FCY MPS 5, dic-01 CALL DE ,682 0,11 Olivetti 3, dic-01 CALL DE ,37 0,12354 Olivetti 3, dic-01 PUT DE ,37 0, ,2308 Olivetti 3, dic-01 CALL DE ,37 0,11030 Olivetti 3, dic-01 PUT DE ,37 0, ,2489 Olivetti 4, dic-01 CALL DE ,37 0,12354 Olivetti 4, dic-01 CALL DE ,37 0,11030 Olivetti 6, dic-01 CALL DE ,37 0,12354 Olivetti 6, dic-01 CALL DE ,37 0,11030 Pirelli 3 21-dic-01 CALL DE ,913 0,10 Pirelli 4,20 21-dic-01 CALL DE ,913 0,10 Ras dic-01 CALL DE ,772 0,10 0,0772 Ras dic-01 CALL DE ,772 0,10 Ras dic-01 CALL DE ,772 0,10 San Paolo dic-01 CALL DE ,469 0,10 San Paolo dic-01 CALL DE ,469 0,10 SEAT 2 21-dic-01 CALL DE ,8794 0,10 SEAT 3,50 21-dic-01 CALL DE ,8794 0,10 SEAT 3,50 21-dic-01 PUT DE ,8794 0,10 0,2621 SEAT 5,50 21-dic-01 CALL DE ,8794 0,10 Telecom cum dic-01 CALL DE , ,10 Telecom cum dic-01 CALL DE , ,10 Telecom risp.cum 7 21-dic-01 CALL DE , ,10 Telecom risp.cum dic-01 CALL DE , ,10 Tim 9 21-dic-01 PUT DE ,015 0,10 0,2985 Tim 9,50 21-dic-01 CALL DE ,015 0,10 Tim dic-01 CALL DE ,015 0,10 Tim dic-01 CALL DE ,015 0,10 Tim dic-01 CALL DE ,015 0,10 Tiscali dic-01 CALL DE ,922 0,10 Tiscali dic-01 CALL DE ,922 0,10 Tiscali dic-01 CALL DE ,922 0,10 Unicredito 5 21-dic-01 CALL DE ,275 0,10 Unicredito 5 21-dic-01 PUT DE ,275 0,10 0,0725 Unicredito 6 21-dic-01 CALL DE ,275 0,10 Unicredito 7,50 21-dic-01 CALL DE ,275 0,10 Mib dic-01 PUT DE ,0001 0,7456 Mib dic-01 CALL DE ,0001 Mib dic-01 PUT DE ,0001 1,0456 Mib dic-01 CALL DE ,0001 Mib dic-01 CALL DE ,0001 Mib dic-01 CALL DE ,0001 Mib dic-01 CALL DE ,0001 Mib dic-01 CALL DE ,0001 Dax dic-01 PUT DE ,01 0,001 0,9810 Dax dic-01 CALL DE ,01 0,001 Dax dic-01 CALL DE ,01 0,001 Dax dic-01 CALL DE ,01 0,001 Dow Jones dic-01 PUT DE ,49 0,001 Dow Jones dic-01 CALL DE ,49 0,001 0,9002 0,0783 Dow Jones dic-01 CALL DE ,49 0,001 Dow Jones dic-01 PUT DE ,49 0,001 0,9002 0,9295 Nasdaq dic-01 PUT DE ,27 0,001 Nasdaq dic-01 CALL DE ,27 0,001 Nasdaq dic-01 PUT DE ,27 0,001 0,8822 0,0246 Nasdaq dic-01 CALL DE ,27 0,001 Nasdaq dic-01 PUT DE ,27 0,001 0,8822 0,3647 Nasdaq dic-01 PUT DE ,27 0,001 0,8822 0,9315 Nasdaq dic-01 CALL DE ,27 0,001 Nasdaq dic-01 CALL DE ,27 0,001 Nasdaq dic-01 CALL DE ,27 0,001 Nasdaq dic-01 CALL DE ,27 0, pagina 7

8 Covered warrant scaduti Indici esteri Azioni estere Sottostante Prezzo di Scadenza Tipo Codice ISIN Livello del Multiplo Tasso di Differenziale esercizio sottostante cambio EUR/FCY Nemax dic-01 CALL DE ,5 0,002 Nemax dic-01 CALL DE ,5 0,002 Nikkei dic-01 CALL DE ,45 0,10 Nikkei dic-01 PUT DE ,81 0,01 116,13 0,1503 Nikkei dic-01 CALL DE ,81 0,01 Nikkei dic-01 PUT DE ,81 0,01 116,13 0,2364 Nikkei dic-01 CALL DE ,81 0,01 Nikkei dic-01 PUT DE ,81 0,01 116,13 0,3225 Nikkei dic-01 CALL DE ,81 0,01 Nikkei dic-01 CALL DE ,81 0,01 Biogen dic-01 CALL DE ,31 0,10 0,8822 1,0553 Biogen dic-01 CALL DE ,31 0,10 Cisco Systems dic-01 CALL DE ,19 0,01 0,8822 0,0022 Cisco Systems dic-01 CALL DE ,19 0,01 Deutsche Telekom dic-01 PUT DE ,11 0,10 0,0890 Deutsche Telekom dic-01 PUT DE ,11 0,10 0,5890 Deutsche Telekom dic-01 CALL DE ,11 0,10 Deutsche Telekom dic-01 CALL DE ,11 0,10 Ericsson dic-01 PUT DE ,10 9,5187 0,2626 IBM dic-01 CALL DE ,10 0,8822 2,4938 IBM dic-01 CALL DE ,10 0,8822 0,2267 Intel dic-01 CALL DE ,41 0,10 0,8822 0,2732 JDS dic-01 CALL DE ,45 0,10 JDS dic-01 CALL DE ,45 0,10 Lucent Technology 7,50 21-dic-01 CALL DE ,01 0,10 Lucent Technology dic-01 CALL DE ,01 0,10 Nokia dic-01 CALL DE ,66 0,01 Nokia dic-01 CALL DE ,66 0,01 Nokia dic-01 PUT DE ,66 0,01 Oracle dic-01 CALL DE ,38 0,02 Oracle dic-01 CALL DE ,38 0,02 SAP dic-01 CALL DE ,8 0,01 SAP dic-01 PUT DE ,8 0,01 Sonera 16,24 21-dic-01 CALL DE ,58 0,01 ST Micro dic-01 CALL DE ,07 0,10 0,0070 Telefonica dic-01 PUT DE ,1 0,10 Telefonica dic-01 CALL DE ,1 0,10 Telefonica dic-01 CALL DE ,1 0,10 Terra Networks dic-01 CALL DE ,49 0,10 Terra Networks 9 21-dic-01 PUT DE ,49 0,10 T-online dic-01 PUT DE ,25 0,10 0,0750 Worldcom dic-01 CALL DE ,75 0,10 Yahoo! dic-01 CALL DE ,92 0,01 Nokia 62,50 27-dic-01 CALL DE ,25 0,10 Nokia dic-01 CALL DE ,25 0,10 Nokia 87,50 27-dic-01 CALL DE ,25 0,10 Come leggere la tabella dei Covered warrant scaduti Sottostante: è l attività finanziaria (indice, azione, basket di azioni, valuta etc.) sottostante il covered warrant. Prezzo di esercizio: è detto anche Strike price o Prezzo base e rappresenta il prezzo del sottostante al quale l investitore può esercitare il diritto di acquistare (call) o vendere (put) il sottostante. Scadenza: è la data di scadenza del covered warrant. Tipo: indica la tipologia di covered warrant. Il Call è adatto agli investitori rialzisti sul sottostante. Il Put, invece, è adatto agli investitori con attese ribassiste sul sottostante. Codice ISIN: è un codice alfanumerico che identifica in modo univoco un covered warrant ed è universalmente riconosciuto da tutti gli intermediari del mercato. Livello del sottostante: è il prezzo utilizzato da per il calcolo del differenziale alla scadenza del covered warrant. Le modalità di rilevazione di tale prezzo non sono le stesse per tutti i Warrant e sono indicate in modo dettagliato nel prospetto informativo (disponibile sul sito nella sezione Informazioni sull emittente). Multiplo: unità di sottostante controllate da ogni covered warrant. Tasso di cambio EUR/FCY: tasso di cambio tra euro e valuta nella quale è espresso il sottostante (FCY). Le modalità di rilevazione sono indicate nel prospetto informativo. Differenziale: è la somma spettante all investitore nel caso in cui il cw sia scaduto in the money (strike price inferiore al livello del sottostante per il call, viceversa per il put). La formula per calcolarlo è la seguente: Call = (Liv. sottostante - Strike price) x multiplo Tasso di cambio Put = (Strike price - Liv. sottostante) x multiplo Tasso di cambio - pagina 8

9 Intervista Prima regola: confrontare i prezzi I l successo di un investimento in covered warrant deriva prima di tutto dall'averlo pagato il meno possibile. E acquistare il covered warrant più liquido non significa necessariamente aver fatto l'affare migliore. Parola di Carlo Mazzola, presidente del sito indipendente di informazione finanziaria che in questa intervista spiega come individuare le migliori occasioni del mercato, quali strumenti utilizzare per investire in covered warrant e come valutare l'affidabilità dell'emittente. Con i covered warrant si può guadagnare? Sì, ci sono almeno due modi per guadagnare con i covered warrant. Il primo consiste nell'approfittare degli errori di prezzo del market maker. E' fenomeno raro, ma che comunque si verifica. Il secondo modo consiste nell attuare strategie di tipo direzionale, ossia acquistare cw in previsione di un movimento al rialzo o al ribasso del sottostante. Ma è fondamentale, in questo caso, scegliere il covered warrant più idoneo. Cosa intende per covered warrant "più idoneo"? Alcuni emittenti praticano prezzi più bassi dei concorrenti. Ma l'informazione non circola. Sicuramente non c'è un emittente che è più competitivo su tutti i suoi cw emessi, ma su qualcuno sì. Il problema è individuare quale. Scegliere il cw più idoneo, quindi, significa innanzitutto scegliere quello meno costoso. A parità di strike, sottostante e scadenza, è sufficiente confrontare il prezzo. Quando la base è simile, invece, si confronta la volatilità implicita: più questa è bassa, più il cw è a buon mercato. Molti investitori considerano la liquidità un presupposto fondamentale per comprare un cw. Un book pieno, in altri termini, offre maggiori garanzie sulla liquidabilità dell'investimento a prezzi vantaggiosi. E' d'accordo? Non necessariamente il cw più liquido è quello più a buon mercato. Può succedere, ma non è assolutamente una regola. Il successo di un investimento in cw deriva dall'averlo pagato il meno possibile. Prendiamo, ad esempio, un cw molto trattato, per il quale l'emittente offre un prezzo denaro di 0,10 e un prezzo lettera di 0,11. Per lo stesso cw, qualcun altro è disposto a vendere a 0,105. Esiste quindi una proposta più vantaggiosa di quella del market maker. L'investitore che si basa solo sul concetto di liquidità potrebbe acquistare questo cw a 0,105, pensando di aver spuntato il miglior prezzo. Ma può accadere che un altro emittente stia offrendo lo stesso cw a prezzi denaro-lettera rispettivamente di 0,9-0,10. Quindi chi l'ha comprato a 0,105 non ha fatto l'affare migliore. Quanto alla liquidabilità, il market maker deve comunque essere sempre presente sul book. I cw sono diversi non solo per la convenienza, ma anche per il comportamento dell'emittente. Come si valuta un buon market maker? E' importante verificare la costanza tra la volatilità implicita e quella storica del sottostante. Si guarda, in altri termini, la volatilità di un titolo nell'ultimo anno e la si confronta con quella implicita, ossia quella valutata dal market maker, di un cw o di un insieme di cw. Questa è una valutazione che si può fare con l'esperienza e con l'informazione. Anche se può accadere che, in particolari situazioni, come è successo nel primo trimestre 2000, la volatilità implicita salga per effetto della maggiore domanda di cw. Quali sono secondo lei gli errori più comuni degli investitori in cw? Molto spesso si acquista un cw su una spinta irrazionale, senza chiedersi quale sarà il valore di un cw nel momento in cui si prevede di rivenderlo. E' importante non trascurare l'effetto negativo del trascorrere del tempo, che è diverso da cw a cw. Un qualsiasi calcolatore permette di fare queste valutazioni. E' sufficiente fare delle ipotesi sull'andamento del sottostante, sul tempo che impiegherà a muoversi nella direzione desiderata e sulla volatilità implicita e valutare l'impatto di queste ipotesi sul prezzo teorico del cw. Sulla volatilità è bene mantenere una certa prudenza, ipotizzando che si abbassi sempre, nel periodo considerato. Un consiglio pratico potrebbe essere quello di prendere la volatilità implicita nel prezzo denaro praticato al momento dell'acquisto del cw. E' importante, poi, evitare di acquistare cw con una volatiltà implicita troppo elevata. La formula matematica insegna, infatti, che generalmente quando i prezzi dei sottostanti salgono la volatilità scende. Se si acquista un cw call, quindi, può accadere che l'abbassamento della volatilità abbia un impatto negativo sul prezzo tale da annullare i benefici derivanti da un rialzo del sottostante. Quanto è d'accordo con i seguenti suggerimenti che gli emittenti danno agli investitori: non inserire ordini al meglio; non mediare in situazioni di perdita e utilizzarre i cw per strategie di breve periodo? Inserire ordini al meglio è una pratica accettabile per le azioni, che hanno un book più profondo. Ma con i cw si rischia di acquistare al doppio del prezzo teorico. Quanto al non mediare, mi rendo conto che è molto difficile resistere alla tentazione di attuare questa pratica. Ma è bene tenere presente che quando i cw iniziano a perdere valore, sono probabilmente frutto di un investimento sbagliato. I rischi ai quali si è esposti aumentano e bisogna trovare il coraggio di vendere. Anche quando il prezzo è più basso a causa di un abbassamento della volatilità e si continua a credere nella propria strategia direzionale, è sempre meglio comprare un altro cw sullo stesso sottostante, che abbia una scadenza più lontana di quello in portafoglio, in modo da limitare l'effetto negativo del trascorrere del tempo. Insomma, meglio non mediare mai. Ci resta un ultimo consiglio: utilizzare sempre i cw per strategie di breve periodo... Con esclusione dei cw di tipo benchmark, l'effetto del tempo è molto forte. E' bene quindi non tenere posizioni per più di un mese, tenendo presente che i cw out-of-the money perdono molto più valore se il sottostante non si muove nella direzione desiderata. Mentre per i cw at-the-money la perdita di valore è più limitata. Quali strumenti potrebbero migliorare l'operatività sui cw? Prima di tutto è importante disporre di un database completo che consenta di confrontare tutti i cw presenti sul mercato. Carlo Mazzola, presidente di Meglio, quindi, scegliere un broker online che abbia un'anagrafica titoli completa e che, una volta selezionato un sottostante, visualizzi tutti i cw su quel sottostante e permetta di ordinarli per base, scadenza o volatilità. L'informativa è il primo presupposto per comprare a buon mercato. E' poi fondamentale disporre di un calcolatore, per valutare il prezzo teorico del cw in base al proprio scenario. Sarebbe bene, infine, utilizzare i simulatori, che a fronte di un certo scenario in termini di prezzo del sottostante o di volatilità implicita, permettano all'investitore di selezionare i cw che offrono la migliore performance. Il mercato non mostra particolare apprezzamento per quei derivati comunemente conosciuti come Benchmark (Cititrak per, ndr). Come considera questi strumenti finanziari? Questi prodotti consentono di superare il problema della gestione di un fondo di investimento. Se non si crede nelle capacità del gestore, con questi strumenti si può prendere una posizione direzionale a costi bassi. E' un po' come scegliere tra la gestione attiva e passiva di un fondo. Anche per i benchmark bisogna fare attenzione alla valutazione, che deve tenere conto dei dividendi sulle azioni che l'investitore, rispetto all'investimento diretto sul sottostante, non percepisce. Sul sito abbiamo creato una pagina in cui è possibile confrontare la convenienza tra benchmark. Un consiglio per il neofita Cercare di capire ciò che si compra. Valutare come si muove il prezzo di un cw in base alle diverse variabili che lo influenzano. Se si hanno molti dubbi è meglio indirizzarsi su un altro tipo di investimento. Un consiglio per il trader navigato Studiare bene la volatilità implicita e di quanto si deve muovere il sottostante per recuperare lo spread denaro-lettera. A seconda del cw, infatti, l effetto del sottostante sul prezzo è diverso. Uno spread del 2% è diverso per i cw out-of the money rispetto a quelli at-the-money. E agli emittenti, cosa suggerirebbe? Segnalare la convenienza dei propri strumenti quotati rispetto ai cw dei concorrenti. Il livello delle conoscenze degli investitori è aumentato ed è necessario rendere il mercato più competitivo. Attenzione: molti dei termini tecnici utilizzati in questa intervista sono spiegati nel glossario a pagina pagina 9

10 Date da ricordare CITITOP 10 Febbraio 2002 Giorno ora Paese/Indicatore 1 feb. 9:00 IT Indice dei prezzi al consumo Periodo: gennaio 1 feb. 14:30 USA Tasso di disoccupazione Periodo: gennaio > Performance sui prezzi di chiusura dal 2/1 al 28/1 Le performance riportate non costituiscono alcuna previsione per il futuro Up Sottostante Codice Tipo Strike Scadenza Variazione 4 feb. 12:00 UE Indice dei prezzi alla produzione Periodo: dicembre 5 feb. 12:00 UE Tasso di disoccupazione Periodo: dicembre 7 feb. 12:00 UE PIL Periodo: trimestrale 7 feb. 13:45 UE BCE: annuncio tassi di interesse 15 feb. 9:00 IT Produzione industriale Periodo: dicembre 15 feb. 14:30 USA Indice dei prezzi alla produzione Periodo: gennaio 15 feb. 15:15 USA Produzione industriale Periodo: gennaio 19 feb. 12:00 UE Produzione industriale Periodo: dicembre 20 feb. 9:30 IT Fiducia dei consumatori Periodo: febbraio 20 feb. 14:30 USA Indice dei prezzi al consumo Periodo: gennaio 21 feb. 14:30 USA Bilancia commerciale Periodo: dicembre 21 feb. 16:00 USA Indicatori principali Periodo: gennaio 26 feb. 9:00 IT Bilancia commerciale Periodo: dicembre 26 feb. 16:00 USA Fiducia dei consumatori Periodo: febbraio 28 feb. 9:00 IT Indice dei prezzi alla produzione Periodo: gennaio 28 feb. 12:00 UE Indice dei prezzi al consumo Periodo: gennaio 28 feb. 14:30 USA PIL Periodo: trimestrale Edison Call 13,42 15-mar % Mediobanca Call mar % EUR/USD Put 0,85 18-mar % EUR/USD Put 0,9 18-mar % Monte Paschi Siena Call 5,5 21-giu % EUR/USD Put 0,85 14-giu % Oracle Call giu % Banca di Roma Call 4 18-set % IntesaBci Call 5,5 21-giu % Bipop Call 8,5 21-giu % Down Sottostante Codice Tipo Strike Scadenza Variazione EUR/USD Call 0,95 18-mar-02-89% EUR/USD Call 0,9 18-mar-02-85% Dow Jones Call mar-02-85% Alleanza Call mar-02-82% Nikkei Call mar-02-82% San Paolo Imi Call mar-02-81% Nikkei Call mar-02-81% Mib Call mar-02-80% Dow Jones Call giu-02-80% Italgas call mar-02-80% Cititop weekly: la classifica dei dieci migliori warrant è anche settimanale ed è consultabile alla pagina 339 di Televideo RAI e sul sito - pagina 10

11 Intervista Euro, la svolta si farà attendere G li ultimi dati sullo stato di salute dell'economia americana mostrano segnali di ripresa. La Federal Reserve, dopo 11 tagli consecutivi nel 2001, che hanno portato i tassi di interesse dal 6,5% all'attuale 1,75%, ha optato nell'ultimo meeting per un nulla di fatto. Un altro segnale, dunque, che la ripresa dell'economia Usa potrebbe essere dietro l'angolo. A farne le spese è la moneta unica, che dopo lo slancio a quota 0,90 di inizio gennaio ha nuovamente invertito la rotta tornando in prossimità di 0,86 contro il dollaro. Quali sono le prospettive per la divisa europea per il 2002? Risponde Nicola Giaretta, responsabile cambi di Italia. Nell'ultima riunione del 30 gennaio la Federal Reserve, dopo undici tagli consecutivi nel 2001, ha deciso di lasciare invariati i tassi. E' il segnale che le manovre espansive sono terminate? E' un po' presto per dirlo. E' vero che ci sono già i primi segnali di una ripresa, ma la Federal Reserve vorrà sicuramente attendere prima di modificare il suo orientamento di politica monetaria. A differenza della Federal Reserve, la Banca centrale europea ha mostrato lo scorso anno un certo immobilismo, deludendo più volte le attese del mercato. Come prevede si muoverà nel 2002? L economia europea probabilmente necessiterà di un ulteriore stimolo per allinearsi in uno scenario di ripresa globale. Nonostante i segnali contrastanti dati sinora al mercato, riteniamo ancora possibile un ulteriore taglio di un quarto di punto percentuale entro la fine del primo trimestre L'euro ha aperto il 2002 con un vero e proprio testa coda: da 0,9064 dei primi giorni all'attuale 0,86. Il boom di inizio anno è stato solo un fuoco di paglia? A partire dal 1996, in sei occasioni il dollaro ha toccato i minimi dell anno du-rante la prima settimana di gennaio, dimostrando una tendenza del cambio a partire debole, per poi apprezzarsi. Il dollaro è sicuramente favorito in una situa-zione di crescita dell'economia globale, in cui gli Stati Uniti godranno di un van-taggio competitivo conseguente alla maggiore flessibilità in termini di politica e-conomica, fiscale e dei mercati del lavoro. Di conseguenza stiamo assistendo alla liquidazione di posizioni che molti investitori avevano in precedenza aperto per puntare su un apprezzamento dell'euro. Nel breve periodo riteniamo comun-que che il cambio euro dollaro trovi supporto nell area 0,8450/0,8500. Solo una ripresa degli investimenti di lungo termine negli USA potrebbe provocare un ap-prezzamento maggiore del dollaro. Qualcuno ventila l'ipotesi di un intervento delle banche centrali a sostegno della moneta unica, nel caso il cambio dovesse indebolirsi ulteriormente... Il parametro che le banche centrali osservano per decidere di intervenire sul mercato è la volatilità del cambio. E questa, al momento, è ridotta rispetto alle medie storiche. Non vedo quindi ragioni per un intervento a sostegno dell'euro, che potrebbe diventare invece più probabile nel caso in cui il cambio scenda sotto di 0,8250 (0,8232 il minimo dal 1999, ndr). Che flussi ci sono in questo momento sull'euro? Attuamente si vedono soprattutto flussi di carattere speculativo e di breve perio-do. Il mercato è nelle mani soprattutto dei grandi operatori: asset management ed hedge funds. Hanno invece meno importanza i flussi commerciali. Questo comporta una migliore liquidità e un mercato dei cambi meno volatile. Le autorità giapponesi sembrano avallare l'indebolimento dello yen al fine di favorire le esportazioni e quindi una ripresa dell'economia nipponica. Quali prospettive ci sono per il cambio euro/yen? Lo yen è entrato in un trend di debolezza di medio periodo. Nel 2001, si è assi-stito a una riduzione del surplus delle partite correnti, che storicamente è un forte elemento di supporto dello yen. Inoltre, i fondamentali deboli dell'economia giapponese e la scarsa efficienza del sistema finanziario nipponico portano a una fuoriuscita di capitali, penalizzando lo yen. Citiwarrants è a OrientaFinanza Expo 2002! RICEVIMENTO Nicola Giaretta, Rimini, Nuovo Quartiere Fieristico febbraio Orario: 10,00-18,00 Citiwarrants ti propone una nuova occasione di incontro e di formazione CITIBANK Partecipa a OrientaFinanza Expo, la mostra convegno dei servizi finanziari e delle tecnologie organizzata da Rimini Fiera in collaborazione con Il Sole 24 Ore Ci troverai al padiglione B1, di fronte all ingresso Potrai inoltre intervenire al nostro seminario I covered warrant: conoscere, simulare, scegliere sabato 23 febbraio, dalle 14,30 alle 16,00 Sala Dow Jones Sala Mibtel Bar Sala Dow Jones L ingresso è gratuito Ti aspettiamo con un simpatico omaggio Per informazioni, chiamaci allo pagina 11

12 Education Caso Seat, mediare o acquistare un CW call? S eat ha rappresentato sicuramente una delle delusioni borsistiche più cocenti degli ultimi due anni. Dal massimo storico di 6,73 euro del febbraio 2000, infatti, il titolo ha subito un tracollo fino all'attuale quotazione di 0,82 euro. Molti investitori avranno tentato la strategia di mediare al ribasso, con il risultato di incrementare ancora di più le loro perdite in conto capitale. Ma alle attuali quotazioni è difficile pensare che le Seat possano scendere ancora. Per chi crede che il titolo abbia toccato il fondo, mediare nuovamente potrebbe essere una strategia vincente. Ma anche l'acquisto di un cw call potrebbe costituire una valida alternativa. Con un investimento più limitato rispetto a quello necessario per mediare, sarebbe infatti possibile dimezzare la perdita, annullarla o nella migliore delle ipotesi chiudere l'operazione complessiva con un guadagno. Supponiamo il caso di un investitore che abbia in portafoglio 2000 azioni Seat, acquistate al prezzo di 2,5 euro ciascuna, per un esborso totale di 5000 euro. Le Seat, il giorno 28/01/02, hanno un prezzo di 0,82 euro. L'investitore si ritrova quindi con un portafoglio che vale 1640 euro contro i 5000 inizialmente investiti. Se procedesse alla vendita Supponiamo che l'investitore decida di attuare la sua strategia acquistando un cw poco speculativo. Per le simulazioni che seguono è stato utilizzato il Warrant call, codice , strike price 0,70 euro, scadenza 18 settembre 2002, delta 76%, prezzo 0,0220 e multiplo 0,1. Investendo 1000 euro si potranno acquistare cw. Analizziamo tre possibili scenari. a) Scenario in cui la perdita su azioni si riduce drasticamente: ipotizziamo che il prezzo dell'azione Seat salga a 1,13 euro (+37,80%) in 60 giorni. Il prezzo del cw dovrebbe salire di conseguenza del 106,49%, passando da 0,0220 a 0,0454 euro. Rivendendo il cw sul mercato si otterrebbe un guadagno lordo di 2064,90 euro. Al netto del costo di acquisto del cw, si avrebbe un guadagno netto di 1064,90 euro. Se l'investitore rivendesse sul mercato anche le 2000 a-zioni Seat in portafoglio, al prezzo di 1,13 euro, subirebbe una perdita su azioni di 2740 euro (le aveva acquistate infatti a 2,5 euro). Alla perdita su azioni (2740 euro) si sottrae il guadagno netto derivante dalla performance positiva del cw (1064,90 euro) ottenendo un risultato dell'operazione complessiva, pari a una perdita di 1675,10. Ossia circa il 40% in meno rispetto alla perdita che l'investitore subirebbe in assenza dell'investimento in cw. b) Scenario in cui la perdita si annulla: ipotizziamo che il prezzo dell'azione Seat salga a 1,4 euro (+70,73%) in 50 giorni. Il prezzo del cw dovrebbe delle azioni sul mercato, subirebbe una perdita di 3360 euro. PRIMA IPOTESI: MEDIARE Se l'investitore decidesse di mediare al ribasso, l'acquisto di un numero di azioni pari a quelle che già possiede (2000) non gli consentirebbe di ottenere un prezzo medio di carico raggiungibile facilmente dai livelli attuali. Se volesse quindi abbassare il prezzo medio, dovrebbe acquistare un numero più elevato di azioni, ma così facendo si esporrebbe ulteriormente a perdite in conto capitale. Supponiamo che l'investitore decida di acquistare 3000 azioni Seat, al prezzo di 0,82 euro (quotazione al 28/01/02) per un esborso complessivo di 2460 euro. L'investitore si ritroverà quindi con un portafoglio di 5000 azioni Seat, che ha pagato complessivamente 7460 euro (5000 euro per le prime 2000 azioni e 2460 euro per il secondo acquisto di 3000 azioni). Il prezzo medio di carico sarà di conseguenza pari a 1,49 euro. L'operazione si chiuderebbe a saldo zero, solo se le Seat passassero da 0,82 euro a 1,49 euro, realizzando una performance dell'81,95%. Se, tuttavia, le Seat scendessero ulteriormente, supponiamo del 20% a CASO DEL CW POCO SPECULATIVO salire di conseguenza del 222,9%, passando da 0,0220 a 0,0710 euro. Rivendendo il cw sul mercato si otterrebbe un guadagno lordo di 3229 euro. Al netto del costo di acquisto del cw, si avrebbe un guadagno netto di 2229 euro. Se si rivendessero sul mercato anche le azioni Seat in portafoglio, al prezzo di 1,4 euro, si subirebbe una perdita su azioni di 2200 euro. Al guadagno netto derivante dalla performance positiva del cw (2229) si sottrae la perdita su azioni (2200 euro) ottenendo un risultato leggermente positivo di 29 euro. La perdita è stata quindi interamente annullata grazie alla performance positiva del cw. c) Scenario in cui l'investitore guadagna: ipotizziamo che il prezzo dell'azione Seat salga a 1,49 euro (+81,71%) in 60 giorni. Il prezzo del cw dovrebbe salire di conseguenza del 261,77%, passando da 0,0220 a 0,0795 euro. Rivendendo il cw sul mercato si otterrebbe un guadagno lordo di 3617,70 euro. Al netto del costo di acquisto del cw, si avrebbe un guadagno netto di 2617,70 euro. Se si rivendessero sul mercato anche le azioni Seat in portafoglio, al prezzo di 1,49 euro, si sopporterebbe una perdita di 2020 euro. Al guadagno netto derivante dalla performance positiva del cw (2617,70 euro) si sottrae la perdita su azioni (2020 euro) ottenendo un risultato dell'operazione complessiva, pari a un utile di 597,70 euro. L'investitore, quindi, non solo ha coperto la perdita ma è riuscito anche a chiudere l'intera operazione con un guadagno. 0,656 euro, l'investitore subirebbe una perdita in conto capitale di 4180 euro. SECONDA IPOTESI: INVESTIRE IN CW In alternativa all'ipotesi di mediare, l'investitore potrebbe decidere di acquistare un cw call impiegando, ad esempio, una somma di 1000 euro. Si prendono in considerazione tre possibilità: 1) Acquisto di un cw poco speculativo; 2) Acquisto di un cw speculativo; 3) Acquisto di un cw molto speculativo. Per ogni tipo di cw si ipotizzano tre differenti scenari nei quali, grazie alla perfor-mance positiva del cw: a) La perdita su azioni si riduce drasticamente; b) La perdita su azioni si annulla; c) L'investitore non solo annulla la perdita, ma realizza anche un guadagno sull'intera operazione. Tutte le simulazioni con i cw sono state effettuate utilizzando il Warrant Simulator, il calcolatore evoluto di disponibile gratuitamente sul sito In tutti gli scenari si è ipotizzato che la volatilità resti costante. E' importante infine ricordare che combinando il tempo, la volatilità e il prezzo del sottostante è possibile costruire con il Simulatore altri possibili scenari, oltre quelli ipotizzati negli esempi. CONFRONTO TRA MEDIARE E ACQUISTARE UN CW POCO SPECULATIVO Riprendiamo adesso i tre scenari ipotizzati nel caso di acquisto di un cw poco speculativo e facciamo un confronto tra le due alternative (mediare/cw): a) Scenario in cui Seat sale a 1,13 euro in 60 giorni: l'investitore che ha mediato sarebbe sempre in perdita (poiché le Seat non hanno ancora raggiunto il prezzo medio di carico di 1,49 euro). Se rivendesse le sue 5000 azioni in portafoglio chiuderebbe l'operazione con un risultato negativo di 1810 euro. L'investitore che ha acquistato il cw, invece, chiuderebbe l'operazione complessiva (vende sia il cw, sia le 2000 azioni in portafoglio) con una perdita di 1675,10 euro. b) Scenario in cui Seat sale a 1,4 euro in 50 giorni: : l'investitore che ha mediato sarebbe sempre in perdita (poiché le Seat non hanno ancora raggiunto il prezzo medio di carico di 1,49 euro). Se rivendesse le sue 5000 azioni in portafoglio chiuderebbe l'operazione con un risultato negativo di 460 euro. L'investitore che ha acquistato il cw, invece, chiuderebbe l'operazione complessiva (vende sia il cw, sia le 2000 azioni in portafoglio) con un modesto risultato positivo di 29 euro. b) Scenario in cui Seat sale a 1,49 euro in 60 giorni: l'investitore che ha mediato recupererebbe tutto il suo investimento. Se rivendesse le sue 5000 azioni in portafoglio chiuderebbe infatti l'operazione con un risultato leggermente negativo di 10 euro. L'investitore che ha acquistato il cw, invece, chiuderebbe l'operazione complessiva (vende sia il cw, sia le 2000 azioni in portafoglio) con un guadagno di 597,70 euro. - pagina 12

13 Supponiamo che l'investitore decida di attuare la sua strategia acquistando un cw speculativo. Per le simulazioni che seguono è stato utilizzato il Warrant call, codice , strike price 1 euro, scadenza 18 settembre 2002, delta 38%, prezzo 0,0090 e multiplo 0,1. Investendo 1000 euro si potranno ac-quistare cw. Analizziamo tre possibili scenari. a) Scenario in cui la perdita su azioni si riduce drasticamente: ipotizziamo che il prezzo dell'azione Seat salga a 1,05 euro (+28,05%) in 30 giorni. Il prezzo del cw dovrebbe salire di conseguenza del 119,35%, passando da 0,0090 a 0,0197 euro. Rivendendo il cw sul mercato si otterrebbe un guadagno lordo di 2193,50 euro. Al netto del costo di acquisto del cw, si avrebbe un guadagno netto di 1193,50 euro. Se l'investitore rivendesse sul mercato anche le azioni Seat in portafoglio, al prezzo di 1,05 euro, subirebbe una perdita su azioni di 2900 euro. Alla perdita su azioni (2900 euro) si sottrae il guadagno netto deri-vante dalla performance positiva del cw (1193,50 euro) ottenendo un risultato dell'operazione complessiva, pari a una perdita di 1706,50 euro. Ossia circa il 40% in meno rispetto alla perdita che l'investitore subirebbe in assenza dell'investimento in cw. b) Scenario in cui la perdita si annulla: ipotizziamo che il prezzo dell'azione Seat salga a 1,24 euro (+51,22%) in 60 giorni. Il prezzo del cw dovrebbe salire di conseguenza del 253,39%, passando da Supponiamo che l'investitore decida di attuare la sua strategia acquistando un cw molto speculativo. Per le simulazioni che seguono è stato utilizzato il Warrant call, codice , strike price 1,20 euro, scadenza 18 settembre 2002, delta 20%, prezzo 0,0050 e multiplo 0,1. Investendo 1000 euro si potranno acquistare cw.analizziamo tre possibili scenari. a) Scenario in cui la perdita su azioni si riduce drasticamente: ipotizziamo che il prezzo dell'azione Seat salga a 1,04 euro (+26,83%) in 40 giorni. Il prezzo del cw dovrebbe salire di conseguenza del 119,06%, passando da 0,0050 a 0,0109 euro. Rivendendo il cw sul mercato si otterrebbe un guadagno lordo di 2190,60 euro. Al netto del costo di acquisto del cw, si avrebbe un guadagno netto di 1190,60 euro. Se l'investitore rivendesse sul mercato anche le azioni Seat in portafoglio, al prezzo di 1,04 euro, subirebbe una perdita su azioni di 2920 euro. Alla perdita su azioni (2920 euro) si sottrae il guadagno netto deri-vante dalla performance positiva del cw (1190,60 euro) ottenendo un risultato dell'operazione complessiva, pari a una perdita di 1729,40. Ossia circa il 40% in meno rispetto alla perdita che l'investitore subirebbe in assenza dell'investimento in cw. b) Scenario in cui la perdita si annulla: ipotizziamo che il prezzo dell'azione Seat salga a 1,2 euro (+46,34%) in 60 giorni. Il prezzo del cw dovrebbe salire di conseguenza del 256,96%, passando da CASO DEL CW SPECULATIVO 0,0090 a 0,0318 euro. Rivendendo il cw sul mercato si otterrebbe un guadagno lordo di 3533,90 euro. Al netto del costo di acquisto del cw, si avrebbe un guadagno netto di 2533,90 euro. Se si rivendessero sul mercato anche le azioni Seat in portafoglio, al prezzo di 1,24 euro, si subirebbe una perdita su azioni di 2520 euro. Alla perdita su azioni (2520 euro) si sottrae il guadagno netto derivante dalla performance positiva del cw (2533,90) ottenendo un risultato leggermente positivo di 13,90 euro. La perdita è stata quindi interamente annullata grazie alla performance positiva del covered warrant. c) Scenario in cui l'investitore guadagna: ipotizziamo che il prezzo dell'azione Seat salga a 1,49 euro (+81,71%) in 120 giorni. Il prezzo del cw dovrebbe salire di conseguenza del 464,49%, passando da 0,0090 a 0,0508 euro. Rivendendo il cw sul mercato si otterrebbe un guadagno lordo di 5644,90 euro. Al netto del costo di acquisto del cw, si avrebbe un guadagno netto di 4644,90 euro. Se si rivendessero sul mercato anche le azioni Seat in portafoglio, al prezzo di 1,49 euro, si sopporterebbe una perdita di 2020 euro. Alla perdita su azioni (2020 euro) si sottrae il guadagno netto derivante dalla performance positiva del cw (4644,90 euro) ottenendo un risultato dell'operazione complessiva, pari a un utile di 2624,90 euro. L'investitore, quindi, non solo ha coperto la perdita ma è riuscito anche a chiudere l'intera operazione con un guadagno. CASO DEL CW MOLTO SPECULATIVO 0,0050 a 0,0178 euro. Rivendendo il cw sul mercato si otterrebbe un guadagno lordo di 3569,60 euro. Al netto del costo di acquisto del cw, si avrebbe un guadagno netto di 2569,60 euro. Se si rivendessero sul mercato anche le azioni Seat in portafoglio, al prezzo di 1,2 euro, si subirebbe una perdita su azioni di 2600 euro. Alla perdita su azioni (2600 euro) si sottrae il guadagno netto derivante dalla performance positiva del cw (2569,60) ottenendo un risultato leggermente negativo di 30,40 euro. La perdita è stata quindi annullata quasi interamente grazie alla performance positiva del covered warrant. c) Scenario in cui l'investitore guadagna: ipotizziamo che il prezzo dell'azione Seat salga a 1,49 euro (+81,71%) in 200 giorni. Il prezzo del cw dovrebbe salire di conseguenza del 499,19%, passando da 0,0050 a 0,0299 euro. Rivendendo il cw sul mercato si otterrebbe un guadagno lordo di 5991,90 euro. Al netto del costo di acquisto del cw, si avrebbe un guadagno netto di 4991,90 euro. Se si rivendessero sul mercato anche le azioni Seat in portafoglio, al prezzo di 1,49 euro, si sopporterebbe una perdita di 2020 euro (l'investitore le aveva acquistate infatti a 2,5 euro). Alla perdita su azioni (2020 euro) si sottrae il guadagno netto derivante dalla performance positiva del cw (4991,90 euro) ottenendo un risultato dell'operazione complessiva, pari a un utile di 2971,90 euro. L'investitore, quindi, non solo ha coperto la perdita ma è riuscito anche a chiudere l'intera operazione con un guadagno. CONFRONTO TRA MEDIARE E ACQUISTARE UN CW SPECULATIVO Confrontiamo adesso i tre scenari ipotizzati nel caso di acquisto di un cw specu-lativo e facciamo un confronto tra le due alternative (mediare/cw): a) Scenario in cui Seat sale a 1,05 euro in 30 giorni: l'investitore che ha mediato sarebbe sempre in perdita (poiché le Seat non hanno ancora raggiunto il prezzo medio di carico di 1,49 euro). Se rivendesse le sue 5000 azioni in portafoglio chiuderebbe l'operazione con un risultato negativo di 2210 euro. L'investitore che ha acquistato il cw, invece, chiuderebbe l'operazione complessiva (vende sia il cw, sia le 2000 azioni in portafoglio) con una perdita di 1706,50 euro. b) Scenario in cui Seat sale a 1,24 euro in 60 giorni: l'investitore che ha mediato sarebbe sempre in perdita (poiché le Seat non hanno ancora raggiunto il prezzo medio di carico di 1,49 euro). Se rivendesse le sue 5000 azioni in portafoglio chiuderebbe l'operazione con un risultato negativo di 1260,00 euro. L'investitore che ha acquistato il cw, invece, chiuderebbe l'operazione complessiva (vende sia il cw, sia le 2000 azioni in portafoglio) con un modesto risultato positivo di 13,90 euro. c) Scenario in cui Seat sale a 1,49 euro in 120 giorni: : l'investitore che ha mediato recupererebbe tutto il suo investimento. Se rivendesse le sue 5000 azioni in portafoglio chiuderebbe infatti l'operazione con un risultato leggermente negativo di 10 euro. L'investitore che ha acquistato il cw, invece, chiuderebbe l'operazione complessiva (vende sia il cw, sia le 2000 azioni in portafoglio) con un guadagno di 2624,90 euro. CONFRONTO TRA MEDIARE E ACQUISTARE UN CW MOLTO SPECULATIVO Confrontiamo adesso i tre scenari ipotizzati nel caso di acquisto di un cw specu-lativo e facciamo un confronto tra le due alternative (mediare/cw): a) Scenario in cui Seat sale a 1,04 euro in 40 giorni: l'investitore che ha mediato sarebbe sempre in perdita (poiché le Seat non hanno ancora raggiunto il prezzo medio di carico di 1,49 euro). Se rivendesse le sue 5000 azioni in portafoglio chiuderebbe l'operazione con un risultato negativo di 2260 euro. L'investitore che ha acquistato il cw, invece, chiuderebbe l'operazione complessiva (vende sia il cw, sia le 2000 azioni in portafoglio) con una perdita di 1729,40 euro. b) Scenario in cui Seat sale a 1,2 euro in 60 giorni: l'investitore che ha mediato sarebbe sempre in perdita (poiché le Seat non hanno ancora raggiunto il prezzo medio di carico di 1,49 euro). Se rivendesse le sue 5000 azioni in portafoglio chiuderebbe l'operazione con un risultato negativo di 1460 euro. L'investitore che ha acquistato il cw, invece, chiuderebbe l'operazione complessiva (vende sia il cw, sia le 2000 azioni in portafoglio) con un risultato leggermente negativo di 30,40 euro. b) Scenario in cui Seat sale a 1,49 euro in 200 giorni: : l'investitore che ha mediato recupererebbe tutto il suo investimento. Se rivendesse le sue 5000 azioni in portafoglio chiuderebbe infatti l'operazione con un risultato leggermente negativo di 10 euro. L'investitore che ha acquistato il cw, invece, chiuderebbe l'operazione complessiva (vende sia il cw, sia le 2000 azioni in portafoglio) con un guadagno di 2971,90 euro. - pagina 13

14 Rettifiche del mese Nel mese di gennaio Fiat ha effettuato un aumento di capitale a pagamento. Per ogni 25 azioni possedute, poteva essere esercitato il diritto di acquistare 3 nuove azioni e 3 warrant (emessi da Fiat) con scadenza A seguito di questo evento, secondo quanto previsto dal prospetto informativo, ha provveduto alla rettifica dei relativi covered warrant. Ecco i dettagli: Sottostante: Fiat Mercato: Italia Evento: Aumento di capitale a pagamento Decorrenza: 14 gennaio 2002 Fattore di rettifica K: 0, (mercato IDEM) Effetto: strike price moltiplicato per K e multiplo diviso per K Gioca Warrant Mettiti alla prova con il Warrant QUIZ Verifica la tua conoscenza sui covered warrant rispondendo alle domande del Warrant QUIZ. Per ogni quesito hai diverse possibili risposte, ma una soltanto è quella giusta. Troverai le soluzioni in fondo a questa pagina. Se desideri una sfida ancora più avvincente, prova il QUIZ del sito, all'indirizzo avrai 30 minuti di tempo per rispondere a 30 domande sui covered warrant, che cambiano ogni volta in cui ripeti il QUIZ. Soluzioni Domanda 1 Domanda 2 Domanda 3 Una approssimazione del valore del theta può essere ottenuta dividendo il valore tempo del covered warrant per i giorni che mancano alla scadenza a. Vero b. Falso Qual è il vantaggio di un investimento in covered warrant rispetto a un investimento diretto nel sottostante? a. L'investimento in covered warrant è meno rischioso, in quanto i covered warrant sono strumenti che hanno una scadenza delimitata b. L'investimento in covered warrant consente di fissare un limite alle perdite senza fissare alcun limite ai guadagni, dando la possibilità di un rendimento potenzialmente illimitato c. L'investimento in covered warrant garantisce sempre il capitale investito Un covered warrant put su EUR/USD ha strike price USD 0,95, multiplo 0,1. Il prezzo del covered warrant è EUR 0,003. Un euro al momento vale 0,96 USD. Qual è il punto di pareggio? a. USD 0,9212 b. USD 2,0572 c. EUR 0,9246 d. EUR 2,0584 Domanda 1 Risposta a. In questa maniera possiamo disporre di una stima del theta su base giornaliera Domanda 2 Risposta b. Uno dei principali vantaggi dell'investimento in covered warrant è dato dall'effetto leva. Il covered warrant consente di predeterminare la perdita massima pur mantenendo la possibilità di un rendimento potenzialmente illimitato Domanda 3 Risposta a. Il punto di pareggio di un covered warrant put è dato da: strike price - prezzo d'acquisto covered warrant/multiplo. In questo caso occorre tenere presente anche il tasso di cambio. Il punto di pareggio, quindi, sarà uguale a: USD 0,95 - EUR 0,003/0,1 = USD 0,95 - USD (0,03*0,96) = USD 0,95 - USD 0,0288 = USD 0, pagina 14

15 Quotazioni Quotazioni al 28 gennaio 2002 Come leggere le tabelle ISIN negoziazione esercizio di in % netto implicita inizio/fine 1 Rischio: indica il grado di rischio associato al covered warrant, calcolato in base al delta e alla vita residua. Il rischio è espresso nei termini di alto, medio e basso. Ad ogni livello è associato un simbolo: = rischio basso = rischio medio = rischio alto N.B. Le indicazioni sopra riportate tengono conto della rischiosità, comunque elevata, degli strumenti derivati, senza considerare quella legata alle diverse attività sottostanti. 2 Codice : è il codice identificativo del covered warrant, necessario per conoscere i prezzi in tempo reale attraverso il servizio telefonico. Il Codice è formato dalle ultime sei cifre del codice ISIN, partendo dal penultimo numero. Esempio: se il codice ISIN è DE , il Codice sarà Codice ISIN: è un codice alfanumerico che identifica in modo univoco un covered warrant ed è universalmente riconosciuto da tutti gli intermediari del mercato. 4 Sigla di negoziazione: è il codice utilizzato per la negoziazione in Borsa. Può servire per negoziare i covered warrant via Internet, attraverso una piattaforma di trading online. 5 Tipo: indica il tipo di covered warrant. C significa call, adatto agli investitori con aspettative rialziste sul sottostante. P significa invece put, adatto agli investitori con aspettative ribassiste sul sottostante. 6 Prezzo di esercizio: è detto anche Strike price o Prezzo base e rappresenta il prezzo del sottostante al quale l investitore può esercitare il diritto di acquistare (call) o vendere (put) il sottostante. 7 Scadenza: indica l ultimo giorno in cui il covered warrant può essere esercitato. E diversa dall ultimo giorno di negoziazione, fissato dalla Borsa Italiana al quart ultimo giorno prima della data di scadenza. 8 Multiplo: è detto anche Rapporto di esercizio o Ratio e indica la quantità di sottostante controllata da un covered warrant. 9 Prezzo di : è il prezzo quotato da al momento della rilevazione dei dati contenuti nelle tabelle. 10 Delta in %: è l indicatore che misura la variazione del prezzo di un covered warrant al variare del prezzo del sottostante, fermi restando gli altri fattori. E compreso tra zero e 100%. 11 Gearing netto: indica di quante volte il rendimento potenziale di un covered warrant è percentualmente superiore a quello di un investimento diretto sul sottostante. 12 Theta: indica la perdita giornaliera in euro del covered warrant, fermi restando gli altri fattori. 13 Volatilità implicita: è una stima della volatilità attesa del sottostante per il futuro ed è uno dei più importanti fattori nella valutazione del prezzo di un covered warrant. 14 Note: indica, mediante l'utilizzo di due diversi simboli, se il covered warrant è di nuova emissione ( ) oppure è prossimo alla scadenza ( ) 15 Data inizio/fine: : indica la data di inizio quotazione, per i covered warrant di nuova emissione ( ) e l'ultimo giorno di negoziazione per i covered warrant prossimi alla scadenza ( ). Glossario At the money. Si dice quando il prezzo di esercizio è uguale al prezzo dell'attività sottostante. Delta. Misura la variazione del prezzo di un covered warrant al variare di una unità del sottostante, fermi restando gli altri fattori. È solitamente espresso in percentuale e compreso tra zero e 100%. Per i covered warrant di tipo put è negativo. Il delta può essere anche interpretato come la probabilità che il covered warrant abbia un valore intrinseco positivo a scadenza. Esercizio. Il covered warrant viene esercitato quando il possessore si avvale del diritto di acquistare (call) o vendere (put) il sottostante al prezzo di esercizio (strike price). L esercizio si concretizza con il pagamento per contanti, da parte dell'emittente, del valore intrinseco. Esercizio automatico. Se il possessore di un covered warrant giunto a scadenza in the money si dimentica di esercitarlo, l'emittente provvede all'esercizio automatico: versa cioè il valore intrinseco alla banca del possessore, che lo ac-credita sul conto corrente. Gearing Netto. È detto anche effetto leva netto e misura la redditività potenziale del covered warrant rispetto all'attività sottostante. Può essere anche interpretato come indicatore di rischiosità (più alto il gearing, più rischioso il covered warrant). Risulta dalla formula: prezzo del sottostante/(prezzo cw / multiplo) x delta. In the money. Nel caso di un call si dice che un covered warrant è in the money quando il prezzo di esercizio è inferiore al prezzo corrente del sottostante. Nel caso di un put, invece, si dice quando il prezzo di esercizio è superiore al prezzo corrente del sottostante. Multiplo. Indica le unità di sottostante controllate da ciascun covered warrant. OTC (over-the-counter) È il mercato interbancario non regolamentato, nel quale sono negoziati telefonicamente molteplici strumenti finanziari, tra i quali anche alcuni covered warrant. Vi possono accedere anche gli investitori privati, attraverso un intermediario (banca o sim). Out of the money. Nel caso di un call si dice che un covered warrant è out of the money quando il prezzo di esercizio è superiore al prezzo corrente del sottostante. Nel caso di un put, invece, si dice quando il prezzo di esercizio è inferiore al prezzo corrente del sottostante. Prezzo di esercizio. È detto anche Prezzo base o Strike price e rappresenta il prezzo al quale il sottostante può essere acquistato (call) o venduto (put). Theta. Indica la perdita di valore di un covered warrant, espressa in euro, per ogni giorno che trascorre, fermi restando tutti gli altri fattori. Volatilità implicita. È una stima della volatilità attesa del sottostante, durante la vita residua del covered warrant. Costituisce uno dei fattori più importanti nella valutazione del prezzo di un covered warrant. - pagina 15

16 Quotazioni Quotazioni al 28 gennaio 2002 Mib 30 ISIN negoziazione esercizio di in % netto implicita inizio/fine MIB EUR DE C63498 P mar-02 0,0001 0, ,02-0, ,70% DE C63496 C mar-02 0,0001 0, ,17-0, ,10% DE C63497 P mar-02 0,0001 0, ,02-0, ,30% DE C63493 C mar-02 0,0001 0, ,57-0, ,60% DE C63494 P mar-02 0,0001 0, ,41-0, ,90% DE C63495 C mar-02 0,0001 0, ,05-0, ,70% DE C29174 P mar-02 0,0001 0, ,4-0,001 40,50% DE C29175 C mar-02 0,0001 0, ,25% DE C29176 P mar-02 0,0001 0, ,56-0, ,20% DE C29177 C mar-02 0,0001 0, ,09% DE C29178 P mar-02 0,0001 1, ,66-0, ,80% DE C29179 C mar-02 0,0001 0, ,94% DE C29181 C mar-02 0,0001 0, ,62% DE C29183 C mar-02 0,0001 0, ,78% DE C29184 P mar-02 0,0001 2, ,53-0, DE C29185 C mar-02 0,0001 0, ,43% DE C29187 C mar-02 0,0001 0, ,40% DE C29188 P mar-02 0,0001 2, ,19-0, DE C29191 C mar-02 0,0001 0, ,44% DE C18701 P giu-02 0,0001 0, ,49-0, ,40% DE C18702 C giu-02 0,0001 0, ,69-0, ,70% DE C18703 P giu-02 0,0001 0, ,58-0, ,00% DE C18704 C giu-02 0,0001 0, ,33-0, ,00% DE C18705 P giu-02 0,0001 0, ,36-0, ,30% DE C18706 C giu-02 0,0001 0, ,01-0, ,70% DE C18707 P giu-02 0,0001 0, ,52-0, ,10% DE C18708 C giu-02 0,0001 0, ,94-0, ,80% DE C18709 P giu-02 0,0001 0, ,6-0, ,30% DE C18710 C giu-02 0,0001 0, ,88-0, ,60% DE C18711 P giu-02 0,0001 0, ,72-0, ,80% DE C18712 C giu-02 0,0001 0, ,95-0, ,50% DE C18713 P giu-02 0,0001 1, ,07-0, ,30% DE C18714 C giu-02 0,0001 0, ,21% DE C18715 P giu-02 0,0001 1, ,61-0, ,00% DE C18716 C giu-02 0,0001 0, ,00% DE C18717 P giu-02 0,0001 1, ,25-0, ,60% DE C18718 C giu-02 0,0001 0, ,60% DE C18719 P giu-02 0,0001 1, ,97-0, ,50% DE C18720 C giu-02 0,0001 0, ,00% DE C18721 P giu-02 0,0001 1, ,76-0, ,10% DE C18722 C giu-02 0,0001 0, ,16% DE C18723 C giu-02 0,0001 0, ,77% DE C18724 C giu-02 0,0001 0, ,62% DE C84983 P set-02 0,0001 0, ,32-0, ,70% DE C84984 C set-02 0,0001 0, ,59-0, ,30% DE C84985 P set-02 0,0001 0, ,19-0, ,70% DE C84986 C set-02 0,0001 0, ,3-0, ,80% DE C63000 P set-02 0,0001 0, ,71-0, ,10% DE C63001 C set-02 0,0001 0, ,24-0, ,70% DE C63002 P set-02 0,0001 0, ,05-0, ,40% DE C63003 C set-02 0,0001 0, ,26-0, ,50% DE C63004 P set-02 0,0001 0, ,48-0, ,00% DE C63005 C set-02 0,0001 0, ,14-0, ,60% DE C63006 P set-02 0,0001 0, ,66-0, ,90% DE C63007 C set-02 0,0001 0, ,68-0, ,20% DE C63008 P set-02 0,0001 0, ,65-0, ,10% DE C63009 C set-02 0,0001 0, ,64-0, ,10% DE C63010 P set-02 0,0001 0, ,36-0, ,20% DE C63011 C set-02 0,0001 0, ,91-0, ,70% DE C63012 P set-02 0,0001 0, ,93-0, ,90% DE C63013 C set-02 0,0001 0, ,66-0, ,30% DE C63014 P set-02 0,0001 0, ,39-0, ,70% DE C63015 C set-02 0,0001 0, ,52-0, ,40% DE C63016 P set-02 0,0001 1, ,91-0, ,70% DE C63017 C set-02 0,0001 0, ,68-0, ,40% DE C63018 P set-02 0,0001 1, ,52-0, ,30% DE C63019 C set-02 0,0001 0, ,8-0, ,80% DE C63020 P set-02 0,0001 1, ,21-0, ,00% DE C63021 C set-02 0,0001 0, , ,50% DE C44242 C dic-02 0,0001 1, ,72-0, ,60% 2-gen DE C44243 P dic-02 0,0001 0, ,65-0, ,40% 2-gen DE C44244 C dic-02 0,0001 0, ,17-0, ,60% 2-gen DE C44245 P dic-02 0,0001 0, ,64-0, ,50% 2-gen pagina 16

17 Quotazioni Quotazioni al 28 gennaio 2002 Mib 30 (cont.) ISIN negoziazione esercizio di in % netto implicita inizio/fine MIB EUR DE C44246 C dic-02 0,0001 0, ,68-0, ,60% 2-gen DE C44247 P dic-02 0,0001 0, ,96-0, ,10% 2-gen DE C44248 C dic-02 0,0001 0, ,25-0, ,00% 2-gen DE C44249 P dic-02 0,0001 0, ,3-0, ,70% 2-gen DE C44250 C dic-02 0,0001 0, ,83-0, ,20% 2-gen DE C44251 P dic-02 0,0001 0, ,55-0, ,50% 2-gen DE C44252 C dic-02 0,0001 0, ,46-0, ,80% 2-gen DE C44253 P dic-02 0,0001 0, ,78-0, ,60% 2-gen DE C44254 C dic-02 0,0001 0, , ,70% 2-gen DE C44255 P dic-02 0,0001 0, ,82-0, ,80% 2-gen DE C44256 C dic-02 0,0001 0, ,36-0, ,70% 2-gen DE C44257 P dic-02 0,0001 0, ,87-0, ,50% 2-gen DE C44258 C dic-02 0,0001 0, ,31-0, ,80% 2-gen DE C44259 P dic-02 0,0001 0, ,68-0, ,80% 2-gen DE C44260 C dic-02 0,0001 0, ,1-0, ,20% 2-gen DE C44261 P dic-02 0,0001 0, ,41-0, ,60% 2-gen DE C44262 C dic-02 0,0001 0, ,4-0, ,80% 2-gen DE C44263 P dic-02 0,0001 0, ,03-0, ,30% 2-gen DE C44264 C dic-02 0,0001 0, ,64-0, ,60% 2-gen DE C44265 P dic-02 0,0001 1, ,67-0, ,40% 2-gen DE C44266 C dic-02 0,0001 0, ,96-0, ,50% 2-gen DE C44267 P dic-02 0,0001 1, ,34-0, ,20% 2-gen DE C44268 C dic-02 0,0001 0, ,86-0, ,60% 2-gen DE C44269 C dic-02 0,0001 0, ,47-0, ,80% 2-gen-02 Indici americani ISIN negoziazione esercizio di in % netto implicita inizio/fine NASDAQ USD DE C62574 C mar-02 0,0010 0, ,23-0,001 43,90% DE C62589 P mar-02 0,0010 0, ,31-0,001 45,10% DE C62588 C mar-02 0,0010 0, ,92-0, ,00% DE C62587 C mar-02 0,0010 0, ,84-0, ,50% DE C62586 C mar-02 0,0010 0,01 2 3,6-0, ,10% DE C62592 P mar-02 0,0010 0, ,46-0, ,60% DE C62606 P giu-02 0,0010 0, ,75-0, ,90% DE C62596 C giu-02 0,0010 0, ,41-0, ,80% DE C62598 C giu-02 0,0010 0, ,52-0, ,30% DE C62599 C giu-02 0,0010 0, ,1-0, ,50% DOW JONES INDUSTRIAL AVERAGE USD DE C50904 P mar-02 0,0010 0, ,67-0, ,00% DE C50905 C mar-02 0,0010 0, ,4-0, ,90% DE C62618 C mar-02 0,0010 0, ,58-0, ,80% DE C50907 C mar-02 0,0010 0, ,5-0, ,10% DE C62619 C mar-02 0,0010 0, ,10% DE C50912 P giu-02 0,0010 0, ,23-0, ,70% DE C50913 C giu-02 0,0010 0, ,51-0, ,80% DE C62621 C giu-02 0,0010 0, ,6-0, ,00% DE C50915 C giu-02 0,0010 0, ,16-0, ,10% DE C62622 C giu-02 0,0010 0, ,27-0, ,70% DE C50917 C giu-02 0,0010 0, , ,70% - pagina 17

18 Quotazioni Quotazioni al 28 gennaio 2002 Indice giapponese ISIN negoziazione esercizio di in % netto implicita inizio/fine Nikkei JPY DE C83640 P mar-02 0,1000 0, ,1-0, ,75% 28-feb DE C83657 C mar-02 0,1000 0, ,41-0, ,71% 28-feb DE C76959 C mar-02 0,1000 0, , ,62% 28-feb DE C83756 C giu-02 0,1000 0, ,76-0, ,43% Azioni Italiane ISIN negoziazione esercizio di in % netto implicita inizio/fine ACEA EUR - Energia DE C65099 C mar-02 0,1000 0, , ,10% DE C65100 C mar-02 0,1000 0, , DE C18725 C giu-02 0,1000 0, ,72-0, ,90% DE C18726 C giu-02 0,1000 0, ,00% AEM EUR - Energia DE C65101 C 1, mar-02 0,1000 0, ,18-0, ,10% DE C65102 P 1, mar-02 0,1000 0, ,96-0, ,20% DE C65103 C 2, mar-02 0,1000 0, , ,10% DE C65104 C 4, mar-02 0,1000 0, , DE C18727 C 2,5 21-giu-02 0,1000 0, ,45-0, ,80% DE C18728 P 2,5 21-giu-02 0,1000 0, ,25-0, ,60% DE C18729 C 3,5 21-giu-02 0,1000 0, ,06-0, ,00% DE C18730 C 4,5 21-giu-02 0,1000 0, , ,40% DE C84911 C 1,8 18-set-02 0,1000 0, ,72-0, ,00% DE C84912 P 1,8 18-set-02 0,1000 0, ,45-0, ,00% DE C84913 C 2,5 18-set-02 0,1000 0, ,52-0, ,10% DE C84914 C 3,5 18-set-02 0,1000 0, ,39-0, ,60% DE C44100 C 2 18-dic-02 0,1000 0, ,58-0, ,60% 3-gen DE C44101 P 2 18-dic-02 0,1000 0, ,93-0, ,00% 3-gen DE C44102 C 2,75 18-dic-02 0,1000 0, ,8-0, ,80% 3-gen DE C44103 C 3,25 18-dic-02 0,1000 0, ,1-0, ,10% 3-gen-02 ALITALIA EUR - Trasporti DE C65105 C 1,8 15-mar-02 0,1000 0, , DE C65106 C 3 15-mar-02 0,1000 0, , DE C18737 C 1,5 21-giu-02 0,1000 0, ,34-0, ,30% DE C18738 P 1,5 21-giu-02 0,1000 0, ,35-0, DE C18739 C 2 21-giu-02 0,1000 0, ,31-0, ,80% DE C18740 C 2,5 21-giu-02 0,1000 0, , ,70% ALLEANZA EUR - Assicurazioni DE C65107 C mar-02 0,1000 0, DE C65108 C mar-02 0,1000 0, DE C18731 C giu-02 0,1000 0, ,74-0, ,70% DE C18732 P giu-02 0,1000 0, ,17-0, ,50% DE C18733 C giu-02 0,1000 0, ,22-0, ,10% DE C18734 P giu-02 0,1000 0, ,09-0, ,70% DE C18735 C giu-02 0,1000 0, ,31-0, ,10% DE C18736 C 17,5 21-giu-02 0,1000 0, ,99-0, ,10% DE C63030 C set-02 0,1000 0, ,79-0, ,80% DE C63031 P set-02 0,1000 0, ,93-0, ,00% DE C63032 C set-02 0,1000 0, , ,50% DE C63033 P set-02 0,1000 0, ,83-0, ,90% DE C63034 C set-02 0,1000 0, ,24-0, ,10% DE C63035 C set-02 0,1000 0, ,27-0, ,30% DE C44104 C dic-02 0,1000 0, ,74-0, ,10% 3-gen DE C44105 P dic-02 0,1000 0, ,38-0, ,90% 3-gen DE C44106 C dic-02 0,1000 0, ,42-0, ,80% 3-gen DE C44108 C dic-02 0,1000 0, ,27-0, ,60% 3-gen DE C44107 C dic-02 0,1000 0, ,69-0, ,60% 3-gen DE C44109 C dic-02 0,1000 0, ,81-0, ,50% 3-gen-02 AUTOSTRADE EUR - Utilities DE C65113 C 7 15-mar-02 0,1000 0, ,66-0, ,40% DE C65114 C mar-02 0,1000 0, , ,30% DE C18741 C 7,5 21-giu-02 0,1000 0, ,03-0, ,60% DE C18742 C 9,5 21-giu-02 0,1000 0, ,38-0, ,60% DE C84915 C 6 18-set-02 0,1000 0, ,79-0, ,30% DE C84916 C 9 18-set-02 0,1000 0, ,22-0, ,70% - pagina 18

19 Quotazioni Quotazioni al 28 gennaio 2002 Azioni Italiane (cont.) ISIN negoziazione esercizio di in % netto implicita inizio/fine AUTOSTRADE EUR - Utilities DE C44110 C 7 18-dic-02 0,1000 0, ,55-0, ,80% 3-gen DE C44111 C dic-02 0,1000 0, ,12-0, ,10% 3-gen-02 BIPOP EUR - Banche DE C65127 C 5 15-mar-02 0,1000 0, , DE C65128 P 5 15-mar-02 0,1000 0, ,5-0, DE C65129 C 7 15-mar-02 0,1000 0, , DE C65130 C mar-02 0,1000 0, DE C92240 C 4 21-giu-02 0,1000 0, , ,10% DE C92241 P 4 21-giu-02 0,1000 0, ,69-0, ,10% DE C92244 C 5,5 21-giu-02 0,1000 0, , ,30% DE C92245 P 5,5 21-giu-02 0,1000 0, ,44-0, ,30% DE C92242 C 7 21-giu-02 0,1000 0, , DE C92243 C 8,5 21-giu-02 0,1000 0, , DE C84948 C 2 18-set-02 0,1000 0, ,19-0, ,00% DE C84949 P 2 18-set-02 0,1000 0, ,81-0, ,60% DE C84950 C 3 18-set-02 0,1000 0, ,77-0, ,30% DE C84951 P 3 18-set-02 0,1000 0, ,15-0, ,70% DE C63113 C 4 18-set-02 0,1000 0, ,08-0, ,20% DE C63115 C 5 18-set-02 0,1000 0, ,23-0, ,00% DE C44177 C 1,7 18-dic-02 0,1000 0, ,68-0, ,60% 3-gen DE C44178 P 1,7 18-dic-02 0,1000 0, ,78-0, ,60% 3-gen DE C44179 C 2,3 18-dic-02 0,1000 0, ,86-0, ,10% 3-gen DE C44180 C 2,8 18-dic-02 0,1000 0, ,63-0, ,70% 3-gen DE C44181 C 3,5 18-dic-02 0,1000 0, ,31-0, ,40% 3-gen DE C44182 C 4,5 18-dic-02 0,1000 0, ,3-0, ,60% 3-gen-02 BANCA NAZIONALE DEL LAVORO EUR - Banche DE C65125 C 3,5 15-mar-02 0,1000 0, , ,50% DE C65126 C 5,5 15-mar-02 0,1000 0, , DE C18751 C 3,5 21-giu-02 0,1000 0, ,83-0, ,30% DE C18750 P 3,5 21-giu-02 0,1000 0, ,15-0, ,30% DE C18752 C 4,5 21-giu-02 0,1000 0, , ,60% DE C18753 C 5,5 21-giu-02 0,1000 0, , ,20% DE C84919 C 2 18-set-02 0,1000 0, ,78-0, ,30% DE C84918 P 2 18-set-02 0,1000 0, ,32-0, ,10% DE C84917 C 2,5 18-set-02 0,1000 0, ,8-0, ,80% DE C63040 C 3,5 18-set-02 0,1000 0, ,44-0, ,20% DE C44112 C 2,1 18-dic-02 0,1000 0, ,57-0, ,80% 3-gen DE C44113 P 2,1 18-dic-02 0,1000 0, ,14-0, ,90% 3-gen DE C44114 C 2,75 18-dic-02 0,1000 0, ,11-0, ,50% 3-gen DE C44115 C 4 18-dic-02 0,1000 0, ,9-0, ,30% 3-gen-02 BANCA DI ROMA EUR - Banche DE C65117 C 4,4 15-mar-02 0,0250 0, , DE C65118 C 6,4 15-mar-02 0,0250 0, , DE C18743 C 4 21-giu-02 0,1000 0, ,84-0, ,50% DE C18744 P 4 21-giu-02 0,1000 0, ,65-0, ,00% DE C18745 C 6 21-giu-02 0,1000 0, , ,10% DE C84920 C 2,75 18-set-02 0,1000 0, ,94-0, ,30% DE C84921 P 2,75 18-set-02 0,1000 0, ,17-0, ,70% DE C63050 C 4 18-set-02 0,1000 0, ,58-0, ,40% DE C44123 C 2,25 18-dic-02 0,1000 0, ,55-0, ,60% 3-gen DE C44124 C 2,75 18-dic-02 0,1000 0, ,01-0, ,60% 3-gen DE C44125 C 3,75 18-dic-02 0,1000 0, ,61-0, ,70% 3-gen-02 e.biscom EUR - Telecomunicazioni DE C65131 C mar-02 0,1000 0, , DE C65132 C mar-02 0,1000 0, , DE C18754 C giu-02 0,1000 0, ,55-0, ,80% DE C18755 C giu-02 0,1000 0, ,47-0, ,60% EDISON EUR - Energia DE C65133 C 8,42 15-mar-02 0,1000 0, ,64-0,001 73,60% DE C65134 C 13,42 15-mar-02 0,1000 0, , ,80% DE C92246 C 9,42 21-giu-02 0,1000 0, ,5-0, ,50% DE C92248 P 9,42 21-giu-02 0,1000 0, ,54-0, ,20% DE C92247 C 12,42 21-giu-02 0,1000 0, ,45-0, ,10% ENEL EUR - Energia DE C65135 C 6,78 15-mar-02 0,0500 0, ,01-0, ,70% DE C65136 P 6,78 15-mar-02 0,0500 0, ,49-0, ,30% DE C65137 C 8,78 15-mar-02 0,0500 0, , ,10% DE C65138 C 10,78 15-mar-02 0,0500 0, , ,80% DE C46236 C 6 21-giu-02 0,1000 0, ,92-0, ,90% DE C46237 P 6 21-giu-02 0,1000 0, ,16-0, ,10% DE C46238 C 8 21-giu-02 0,1000 0, ,47-0, ,80% DE C46239 P 8 21-giu-02 0,1000 0, ,5-0, ,00% DE C46240 C giu-02 0,1000 0, , ,10% DE C84925 C 6 18-set-02 0,1000 0, ,56-0, ,60% - pagina 19

20 Quotazioni Quotazioni al 28 gennaio 2002 Azioni Italiane (cont.) ISIN negoziazione esercizio di in % netto implicita inizio/fine ENEL EUR - Energia DE C84926 P 6 18-set-02 0,1000 0, ,05-0, ,60% DE C63056 C 7 18-set-02 0,1000 0, ,05-0, ,50% DE C63057 P 7 18-set-02 0,1000 0, ,82-0, ,00% DE C63060 C 9,5 18-set-02 0,1000 0, ,17-0, ,30% DE C44131 C 5,5 18-dic-02 0,1000 0, ,37-0, ,00% 3-gen DE C44132 P 5,5 18-dic-02 0,1000 0, ,37-0, ,70% 3-gen DE C44133 C 7 18-dic-02 0,1000 0, ,06-0, ,50% 3-gen DE C44135 C 8 18-dic-02 0,1000 0, ,14-0, ,80% 3-gen DE C44134 C 9 18-dic-02 0,1000 0, ,67-0, ,40% 3-gen-02 ENI EUR - Chimica DE C65139 C mar-02 0,0500 0, ,66-0, ,50% DE C65140 P mar-02 0,0500 0, ,88-0, ,90% DE C65141 C mar-02 0,0500 0, ,33-0, ,60% DE C65142 C mar-02 0,0500 0, DE C46223 C giu-02 0,1000 0, ,01-0, ,60% DE C46224 P giu-02 0,1000 0, ,62-0, ,80% DE C46225 C giu-02 0,1000 0, ,74-0, ,40% DE C46226 P giu-02 0,1000 0, ,32-0, ,60% DE C46227 C giu-02 0,1000 0, ,73-0, ,10% DE C46228 P giu-02 0,1000 0, ,94-0, ,60% DE C46229 C giu-02 0,1000 0, ,34-0, ,40% DE C46230 C giu-02 0,1000 0, ,77-0, ,60% DE C63061 C set-02 0,1000 0, ,26-0, ,20% DE C63062 P set-02 0,1000 0, ,2-0, ,00% DE C63063 C set-02 0,1000 0, ,78-0, ,80% DE C63064 P set-02 0,1000 0, ,9-0, ,60% DE C63065 C set-02 0,1000 0, ,11-0, ,10% DE C63066 C set-02 0,1000 0, ,35-0, ,90% DE C44136 C 11,5 18-dic-02 0,1000 0, ,46-0, ,70% 3-gen DE C44137 P 11,5 18-dic-02 0,1000 0, ,39-0, ,80% 3-gen DE C44138 C dic-02 0,1000 0, ,22-0, ,10% 3-gen DE C44139 C dic-02 0,1000 0, ,78-0, ,70% 3-gen DE C44140 C 17,5 18-dic-02 0,1000 0, ,69-0, ,10% 3-gen DE C44141 C dic-02 0,1000 0, ,07-0, ,10% 3-gen-02 FIAT EUR - Auto/Gomma DE C65143 C 24, mar-02 0,1015 0, ,50% DE C65144 P 24, mar-02 0,1015 0, ,26-0, ,50% DE C65145 C 29, mar-02 0,1015 0, DE C65146 C 35, mar-02 0,1015 0, DE C92262 C 23, giu-02 0,1015 0, , ,20% DE C92263 P 23, giu-02 0,1015 0, ,49-0, ,80% DE C92264 C 27, giu-02 0,1015 0, DE C92265 C 29, giu-02 0,1015 0, DE C92266 C 34, giu-02 0,1015 0, DE C84927 C 17, set-02 0,1015 0, ,17-0, ,20% DE C84928 P 17, set-02 0,1015 0, ,64-0, ,70% DE C84931 C 23, set-02 0,1015 0, ,78-0, ,50% DE C84929 C 25, set-02 0,1015 0, ,71-0, ,90% DE C84930 C 29, set-02 0,1015 0, ,07-0, ,50% DE C44183 C 15, dic-02 0,1015 0, ,03-0, ,40% 3-gen DE C44184 P 15, dic-02 0,1015 0, ,27-0, ,40% 3-gen DE C44185 C 18, dic-02 0,1015 0, ,35-0, ,90% 3-gen DE C44186 C 21, dic-02 0,1015 0, ,03-0, ,70% 3-gen DE C44187 C 24, dic-02 0,1015 0, ,34-0, ,70% 3-gen DE C44188 C 27, dic-02 0,1015 0, ,2-0, ,80% 3-gen-02 FIDEURAM - 9 EUR - Banche DE C65119 C mar-02 0,1000 0, ,6-0, ,30% DE C65120 C mar-02 0,1000 0, , DE C92238 C giu-02 0,1000 0, ,73-0, ,30% DE C92239 C giu-02 0,1000 0, ,81-0, ,40% DE C84932 C 6 18-set-02 0,1000 0, ,44-0, ,00% DE C84933 C set-02 0,1000 0, ,11-0, ,90% FINMECCANICA EUR - Industria DE C65147 C 1 15-mar-02 0,1000 0, ,29-0, ,30% DE C65148 C 1,7 15-mar-02 0,1000 0, , DE C92267 C 1 21-giu-02 0,1000 0, ,63-0, ,50% DE C92268 C 1,6 21-giu-02 0,1000 0, ,12-0, ,10% DE C84965 C 0,8 18-set-02 0,1000 0, ,15-0, ,90% DE C84966 C 1,3 18-set-02 0,1000 0, ,34-0, ,80% DE C44215 C 0,9 18-dic-02 0,1000 0, ,13-0, ,40% 3-gen DE C44216 C 1,6 18-dic-02 0,1000 0, ,33-0, ,10% 3-gen-02 GENERALI EUR - Assicurazioni DE C65109 C mar-02 0,1000 0, ,58-0, ,10% DE C65110 P mar-02 0,1000 0, ,8-0,001 41,10% - pagina 20

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni OPZIONI FORMAZIONE INDICE Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni 3 5 6 8 9 10 16 ATTENZIONE AI RISCHI: Prima di

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore Le reverse convertible Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice Introduzione 3 Le reverse convertible 4 Cos è una reverse convertible

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario!

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Manuale del Trader Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Questo manuale spiega esattamente cosa sono le opzioni binarie, come investire e familiarizzare con il nostro sito web. Se avete delle

Dettagli

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia 30 settembre 203 4 ottobre 203 Telecom Italia e il mercato italiano Prezzo Chiusura Volumi medi giornalieri Capitalizzazione** da

Dettagli

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni!

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! TRADING in OPZIONI Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! Justagoodtrade è il nome di uno yacht che ho visto durante uno dei miei viaggi di formazione sul trading negli USA. Il milionario

Dettagli

GUIDA OPZIONI BINARIE

GUIDA OPZIONI BINARIE GUIDA OPZIONI BINARIE Cosa sono le opzioni binarie e come funziona il trading binario. Breve guida pratica: conviene fare trading online con le opzioni binarie o è una truffa? Quali sono i guadagni e quali

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 SERVIZIO SULLE OPZIONI SU AZIONI (ISOALPHA) 1. INTRODUZIONE Con la piattaforma T3 di Webank possono essere negoziate le Opzioni su Azioni (Isoalpha), contratti di opzione

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it I Derivati a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it 1 Definizione di derivati I derivati sono strumenti finanziari (art.1 TUF) Il valore dello strumento deriva da uno o più variabili sottostanti (underlying

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 IL RISCHIO 1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 2.1 La volatilità storica... 4 2.2 Altri metodi di calcolo... 5 3 LA CORRELAZIONE..6 4 IL VALUE AT RISK....8 4.1 I metodi analitici... 9 4.2 La

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Advanced 1-212 Capitale raccomandato da 43.8 a 6.298 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 3 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11 Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercati FX Termini Legali Fed: aspettative sul rialzo dei tassi a Settembre in stand-by- Yann Quelenn

Dettagli

Execution & transmission policy

Execution & transmission policy Banca Popolare dell Alto Adige società cooperativa per azioni Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

V1pc Internet Banking

V1pc Internet Banking 2.6 Area Portafoglio In questa area è possibile ottenere informazioni sull'andamento del portafoglio titoli relativa al dossier selezionato tenendo così costantemente aggiornati l utente sul valore degli

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO GOLD 2.0 NEWSLETTER OPERATIVA SUL MERCATO AZIONARIO a cura di Pierluigi Gerbino ISTRUZIONI PER L USO Quelle che seguono sono le istruzioni ufficiali per il corretto utilizzo operativo della newsletter

Dettagli

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Rosa Maria Mininni a.a. 2014-2015 1 Introduzione ai modelli binomiali La valutazione degli strumenti finanziari derivati e, in particolare, la valutazione

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche BTP Italia: settimana emissione Dal 20 al 23 ottobre 2014 si tiene il collocamento del settimo BTP Italia, titolo di stato indicizzato all inflazione italiana (ex tabacco) e pensato prevalentemente per

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercato FX Termini Legali Svizzera: aggiornamenti - Arnaud Masset Difficoltà del Canada e bassi

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

Benvenuti al libro elettronico sul FOREX

Benvenuti al libro elettronico sul FOREX Benvenuti al libro elettronico sul FOREX Indice 1. Riguardo al MARCHIO... 2 2. Piattaforme di Trading... 3 3. Su cosa si Opera nel Mercato Forex?... 4 4. Cos è il Forex?... 4 5. Vantaggi del Mercato Forex...

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit.

Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit. Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit. http://www.borsaitaliana.it/borsa/azioni/scheda.html?isin=it0004781412&lang=en http://www.borsaitaliana.it/borsa/derivati/idem-stock-futures/lista.html?underlyingid=ucg&lang=en

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

FUNZIONAMENTO GEM GLIS. Manuela Lombardi Ester Treglia Gianluca Bove Vito Miceli. Giancarlo Valerio Sonia Stati Ilaria Richichi Luca Cipriano

FUNZIONAMENTO GEM GLIS. Manuela Lombardi Ester Treglia Gianluca Bove Vito Miceli. Giancarlo Valerio Sonia Stati Ilaria Richichi Luca Cipriano CONOSCERE LA BORSA FUNZIONAMENTO I partecipanti formano delle squadre ed elaborano una strategia di investimento per il proprio capitale virtuale iniziale (50.000 euro). Nel nostro caso si sono costituite

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI SCIENZE STATISTICHE CORSO DI LAUREA IN STATISTICA ECONOMIA E FINANZA IL TRADING DI STRUMENTI DERIVATI. RELAZIONE DI STAGE PRESSO LA T4T. RELATORE: CH.MO PROF.

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

ETFS Commodity Securities Limited

ETFS Commodity Securities Limited ETFS Commodity Securities Limited (Costituita e registrata in Jersey ai sensi della Companies (Jersey) Law 1991 (e successivi emendamenti) con numero di registrazione 90959. Sottoposta alla regolamentazione

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Da oggi i Certificates si sottoscrivono anche online!

Da oggi i Certificates si sottoscrivono anche online! un All interno intervista esclusiva a Pietro Poletto di Borsa Italiana 44 GENNAIO 12 GENNAIO 12 CERTIFICATES BNP PARIBAS Investire con un click Innovative soluzioni di investimento per cogliere le opportunità

Dettagli

Investire in conoscenza offre sempre il rendimento migliore. (Benjamin Franklin) www.aumentidicapitale.it

Investire in conoscenza offre sempre il rendimento migliore. (Benjamin Franklin) www.aumentidicapitale.it Investire in conoscenza offre sempre il rendimento migliore (Benjamin Franklin) Il resoconto del primo semestre 2015. Cosa aspettarsi dai prossimi 6 mesi Pag. 1 Il resoconto del primo semestre 2015 Cosa

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

Manuale operativo. Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. Copyright 2015 Scalping Futures

Manuale operativo. Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. Copyright 2015 Scalping Futures Manuale operativo Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. MERCATO REGOLAMENTATO DEI FUTURES O FOREX? Vediamo qual è la differenza tra questi due mercati e soprattutto

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

La valutazione implicita dei titoli azionari

La valutazione implicita dei titoli azionari La valutazione implicita dei titoli azionari Ma quanto vale un azione??? La domanda per chi si occupa di mercati finanziari è un interrogativo consueto, a cui cercano di rispondere i vari reports degli

Dettagli

con il patrocinio di in collaborazione con

con il patrocinio di in collaborazione con con il patrocinio di in collaborazione con La Traders Cup, organizzata dalla rivista TRADERS Magazine Italia punto di riferimento per il mondo del trading e dell investimento professionale, è l unica competizione

Dettagli

Rischio e Volatilità

Rischio e Volatilità 2 Meeting annuale SellaAdvice Trading Rho,, 20 novembre 2004 Rischio e Volatilità Relatore: Maurizio Milano Da dove deve partire un analisi tecnica operativa a supporto di un attività di trading? L elemento

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 Il Campionato di Borsa con Denaro Reale, organizzato in collaborazione con Directa Sim, Binck Bank, Finanza on Line Brown

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo Luca Cappellina GRETA, Venezia Che cosa sono i futures. Il futures è un contratto che impegna ad acquistare o vendere, ad una data futura,

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli