Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 32. Strumenti finanziari: esposizione nel bilancio e informazioni integrative

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 32. Strumenti finanziari: esposizione nel bilancio e informazioni integrative"

Transcript

1 Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 32 Strumnti finanziari: sposizion nl bilancio informazioni intgrativ Strumnti finanziari: sposizion nl bilancio informazioni intgrativ SOMMARIO Finalità Ambito di applicazion Dfinizioni Esposizion in bilancio Passività capital Nssuna obbligazion contrattual a consgnar disponibilità liquid o un'altra attività finanziaria (paragrafo 16 (a)) Estinzion tramit strumnti rapprsntativi di capital proprio (paragrafo 16b)) Clausol di potnzial admpimnto Opzioni sull modalità di stinzion Strumnti finanziari composti Azioni propri Intrssi, dividndi, prdit d utili Compnsazion di attività passività finanziari Informazioni intgrativ Struttura, Collocazion Classi di Strumnti finanziari Procdur di gstion dl rischio oprazioni di coprtura Clausol contrattuali, condizioni gnrali principi contabili Rischio di tasso di intrss Rischio di crdito Fair valu (valor quo)

2 Altr informazioni intgrativ Eliminazion contabil Garanzi Strumnti finanziari composti con drivati incorporati multipli Attività passività finanziari a fair valu (valor quo) rilvato a conto conomico Riclassificazion Conto conomico patrimonio ntto Riduzion durvol di valor Inadmpinz violazioni Data di ntrata in vigor Ritiro di altri pronunciamnti Il prsnt Principio rivisto nlla sostanza sostituisc lo IAS 32 (rivisto nlla sostanza nl 2000) Strumnti finanziari: Esposizion nl Bilancio Informazioni intgrativ dovrbb ssr applicato ai bilanci dgli srcizi ch hanno inizio dal 1 gnnaio 2005 o da data succssiva. E' consntita una applicazion anticipata. FINALITA' 1. La finalità dl prsnt Principio è qulla di migliorar la comprnsibilità pr gli utilizzatori dl bilancio dlla rilvanza dgli strumnti finanziari, con rifrimnto alla situazion patrimonial finanziaria, al risultato conomico ai flussi finanziari dll'ntità. 2. Il prsnt Principio contin la disciplina pr la prsntazion di strumnti finanziari idntifica la rlativa informativa da indicar. La disciplina dlla prsntazion si applica alla classificazion dgli strumnti finanziari, dal punto di vista dll'mittnt, tra l attività passività finanziari tra gli strumnti rapprsntativi di capital; alla classificazion di rlativi intrssi, dividndi, prdit d utili; all circostanz nll quali l attività l passività finanziari dovrbbro ssr compnsat. Il prsnt Principio dispon l'illustrazion dll informazioni sui fattori ch influiscono sull'ammontar, i tmpi la crtzza di flussi finanziari futuri di un'ntità drivanti da strumnti finanziari i principi contabili applicati a tali strumnti. Il prsnt Principio prvd inoltr l'indicazion dll'informativa su tali strumnti, l finalità a cui sono associati i rischi rlativi l modalità adottat dalla dirzion azindal pr controllar tali rischi. 3. I critri contnuti nl prsnt Principio intgrano i critri pr la rilvazion valutazion dll attività dll passività finanziari nllo IAS 39 Strumnti finanziari: Rilvazion valutazion. AMBITO DI APPLICAZIONE 4. Il prsnt Principio dv ssr applicato da tutt l ntità a tutti i tipi di strumnti finanziari fatta cczion pr: (a) qull partcipazioni in controllat, collgat joint vntur ch sono contabilizzat scondo l disposizioni dllo IAS 27 Bilancio consolidato sparato, IAS 28 Partcipazioni in socità collgat o IAS 31 Partcipazioni in joint vntur. Tuttavia, l ntità dvono applicar il prsnt Principio a una partcipazion in una controllata, collgata o joint vntur ch in conformità a quanto prvisto dallo IAS 27, IAS 28 o IAS 31 è contabilizzata in bas a quanto disposto dallo IAS 39 Strumnti finanziari: Rilvazion valutazion. In qusti casi, l ntità dvono applicar l informazioni intgrativ prvist dagli IAS 27, IAS 28 IAS 31 in aggiunta a qull richist dal prsnt Principio. L ntità dvono inoltr applicar il prsnt Principio a tutti i drivati

3 su partcipazioni in controllat, collgat o joint vntur. (b) i diritti l obbligazioni di datori di lavoro contnuti ni programmi rlativi ai bnfici pr i dipndnti, ai quali si applica lo IAS 19, Bnfici pr i dipndnti; (c) i diritti l obbligazioni drivanti da contratti di assicurazion. Tuttavia, l ntità dvono applicar il prsnt Principio a uno strumnto finanziario ch prnda la forma di un contratto di assicurazion (o di riassicurazion) com illustrato nl paragrafo 6, ma ch comporta il trasfrimnto di rischi finanziari dscritti nl paragrafo 52. Inoltr, l ntità dvono applicar il prsnt Principio a drivati ch siano incorporati ni contratti di assicurazion (vdr paragrafi dllo IAS 39). (d) i contratti pr corrispttivi potnziali in una aggrgazion di imprs (vdr paragrafi dllo IAS 22 Aggrgazioni di imprs). Qusta snzion si applica soltanto all'acquirnt. () i contratti ch comportano un pagamnto sulla bas di variabili climatich, gologich o altr variabili fisich (vdr paragrafi AG1 dllo IAS 39). Tuttavia, il prsnt Principio dv ssr applicato ad altri tipi di drivati ch sono incorporati in tali contratti (pr smpio, s un Intrst rat swap è subordinato ad una variabil climatica com l tmpratur giornalir, l'lmnto Intrst rat swap è un drivato incorporato ch rintra nll'ambito di applicazion dl prsnt Principio. vdr paragrafi dllo IAS 39). 5. Il prsnt Principio si applica a strumnti finanziari rilvati non rilvati. Gli strumnti finanziari rilvati includono gli strumnti rapprsntativi di capital mssi da un ntità l attività l passività finanziari ch rintrano nll'ambito dllo IAS 39. Gli strumnti finanziari non rilvati includono alcuni strumnti finanziari ch, sbbn al di fuori dll'ambito dllo IAS 39, rintrano nll'ambito dl prsnt Principio (com alcuni impgni all'rogazion di prstiti). 6. Pr l finalità dl prsnt Principio, un contratto di assicurazion è un contratto ch spon l'assicurator a rischi di prdita idntificati ch drivano da fatti o circostanz mrgnti o scoprti in un priodo spcifico, inclusa la mort (ovvro nl caso di una rndita, la sopravvivnza dl bnficiario), la malattia, l'invalidità, danni matriali patrimoniali, danni causati a trzi intrruzion dll'attività. L disposizioni dl prsnt Principio si applicano quando uno strumnto finanziario assum la forma di un contratto di assicurazion, ma principalmnt comporta il trasfrimnto di rischi finanziari (vdr paragrafo 52), quali alcuni tipi di riassicurazion finanziaria contratti di invstimnto garantiti mssi da imprs assicuratrici da altr ntità. Si raccomanda all ntità ch abbiano obbligazioni drivanti da contratti di assicurazion di considrar la corrttzza di applicar l disposizioni dl prsnt Principio nll'sposizion nll'illustrazion in bilancio dll informazioni riguardanti tali obbligazioni. 7. Altri Principi, spcifici pr tipi particolari di strumnti finanziari, contngono ultriori disposizioni pr l'sposizion in bilancio l informazioni intgrativ. Pr smpio, lo IAS 17, Lasing, lo IAS 26, Fondi di prvidnza, contngono, rispttivamnt, spcifich disposizioni sull informazioni rlativ all locazioni finanziari (lasing) agli invstimnti finanziari di programmi prvidnziali. Agli strumnti finanziari si applicano inoltr alcun disposizioni di altri Principi, particolarmnt dllo IAS 30, Informazioni richist nl bilancio dll banch dgli istituti finanziari. 8. Il prsnt Principio dv ssr applicato a qui contratti pr l'acquisto o la vndita di un bn non finanziario ch può ssr stinto tramit disponibilità liquid o un altro strumnto finanziario, o scambiando strumnti finanziari, com s i contratti fossro strumnti finanziari, ad cczion di contratti ch sono stati sottoscritti continuano ad ssr possduti pr ricvr o consgnar un bn non finanziario in funzion dll prvist signz di acquisto, vndita, o utilizzo. 9. Vi sono divrsi modi in cui un contratto di acquisto o di vndita di un bn non finanziario può ssr stinto tramit disponibilità liquid o un altro strumnto finanziario o scambiando strumnti finanziari. Qusti includono: (a) quando i trmini dl contratto prmttono a ntramb l parti di stingurlo tramit disponibilità liquid o altro strumnto finanziario o scambiando altri strumnti finanziari; (b) quando il diritto di stingur tramit disponibilità liquid o un altro strumnto finanziario, o scambiando strumnti finanziari, non è splicito nll clausol dl contratto, ma l'ntità ha la consutudin di stingur contratti simili tramit disponibilità liquid o un altro strumnto finanziario, o scambiando strumnti finanziari (sia con la contropart, attivando contratti ch si compnsano o vndndo il contratto prima dll'srcizio o dcadnza dl diritto); (c) quando, pr simili contratti, l'ntità ha la consutudin di ottnr la consgna dl bn sottostant di vndrlo ntro un brv priodo dopo la consgna al fin di gnrar un util dall fluttuazioni a brv trmin dl przzo o dal margin di profitto dll'oprator;

4 (d) quando un bn non finanziario ch è l'oggtto dl contratto è prontamnt convrtibil in liquidità. Un contratto a cui (b) o (c) sono applicabili non è sottoscritto al fin di ricvr o consgnar un bn non finanziario in funzion dll prvist signz di acquisto, vndita o utilizzo, consguntmnt, rintra nll'ambito di applicazion dl Principio. Altri contratti a cui sia applicabil il paragrafo 8 sono valutati pr dtrminar s siano stati sottoscritti continuano ad ssr possduti pr ricvr o consgnar un bn non finanziario in funzion dll prvist signz di acquisto, vndita, o utilizzo. 10. Un'opzion ad acquistar o a vndr un bn non finanziario ch può ssr stinto tramit disponibilità liquid o altro strumnto finanziario o scambiando strumnti finanziari, scondo quanto prvisto dal paragrafo 9 (a) o (d) rintra nll'ambito di applicazion dl prsnt Principio. Tal contratto non può ssr sottoscritto pr ricvr o consgnar un bn non finanziario in funzion dll prvist signz di acquisto, vndita, o utilizzo. DEFINIZIONI (vdr anch paragrafi AG3-AG24) 11. I trmini sgunti vngono usati nl prsnt Principio con i significati indicati: Uno strumnto finanziario è qualsiasi contratto ch dia origin a un'attività finanziaria pr un'ntità a una passività finanziaria o a uno strumnto rapprsntativo di capital pr un'altra ntità. Una attività finanziaria è qualsiasi attività ch sia: (a) disponibilità liquid; (b) uno strumnto rapprsntativo di capital di un'altra ntità; (c) un diritto contrattual: (i) a ricvr disponibilità liquid o un'altra attività finanziaria da un'altra ntità; o (ii) a scambiar attività o passività finanziari con un'altra ntità all condizioni ch sono potnzialmnt favorvoli all'ntità; o (d) un contratto ch sarà o potrà ssr stinto tramit strumnti rapprsntativi di capital dll'ntità d è: (i) un non drivato pr cui l'ntità è o può ssr obbligata a ricvr un numro variabil di strumnti rapprsntativi di capital dll'ntità; o (ii) un drivato ch sarà o potrà ssr rgolato con modalità divrs dallo scambio di un importo fisso di disponibilità liquid o un'altra attività finanziaria contro un numro fisso di strumnti rapprsntativi di capital dll'ntità. A tal fin, gli strumnti rapprsntativi di capital dll'ntità non includono strumnti ch siano a loro volta contratti pr ricvr o consgnar in futuro strumnti rapprsntativi di capital dll'ntità. Una passività finanziaria è qualsiasi passività ch sia: (a) un'obbligazion contrattual: (i) a consgnar disponibilità liquid o un'altra attività finanziaria a un'altra ntità; o

5 (ii) a scambiar attività o passività finanziari con un'altra ntità all condizioni ch sono potnzialmnt sfavorvoli all'ntità; o (b) un contratto ch sarà o potrà ssr stinto tramit strumnti rapprsntativi di capital dll'ntità d è: (i) un non drivato pr cui l'ntità è o può ssr obbligata a consgnar un numro variabil di strumnti rapprsntativi di capital dll'ntità; o (ii) un drivato ch sarà o potrà ssr stinto con modalità divrs dallo scambio di un importo fisso di disponibilità liquid o un'altra attività finanziaria contro un numro fisso di strumnti rapprsntativi di capital dll'ntità. A tal fin, gli strumnti rapprsntativi di capital dll'ntità non includono strumnti ch siano a loro volta contratti pr ricvr o consgnar in futuro dgli strumnti rapprsntativi di capital dll'ntità. Uno strumnto rapprsntativo di capital è qualsiasi contratto ch rapprsnti una quota idal di partcipazion rsidua nll'attività dll'ntità dopo avr stinto tutt l su passività. Il fair valu è il corrispttivo al qual un'attività può ssr scambiata, o una passività stinta, in una libra transazion fra parti consapvoli disponibili. 12. I sgunti trmini sono dfiniti nl paragrafo 9 dllo IAS 39 sono utilizzati nl prsnt Principio con il significato spcificato nllo IAS costo ammortizzato di un'attività o passività finanziaria - attività finanziari disponibili pr la vndita - liminazion contabil - drivato - mtodo dll'intrss ffttivo - attività o passività finanziaria al fair valu (valor quo) rilvato a conto conomico - un impgno vincolant - oprazion prvista - fficacia dlla coprtura - lmnto coprto - strumnto di coprtura - invstimnti possduti sino a scadnza - finanziamnti crditi - acquisto o vndita scondo l convnzioni ordinari - costi dll'oprazion. 13. Nl prsnt Principio "contratto" "contrattual" si rifriscono a un accordo tra du o più parti ch abbia consgunz conomich chiar tali ch l parti hanno una limitata, o nssuna, possibilità di vitarl, solitamnt

6 prché l'accordo è rso scutivo da una norma di lgg. I contratti, quindi gli strumnti finanziari, possono assumr form divrs non ncssitano dlla forma scritta. 14. Nl prsnt Principio il trmin "ntità" includ prson fisich, socità di prson, prson giuridich, amministrazioni fiduciari d nti pubblici. ESPOSIZIONE IN BILANCIO Passività capital (vdr inoltr paragrafi AG25-AG29) 15. L'mittnt di uno strumnto finanziario dv classificar lo strumnto, o i suoi componnti, al momnto dlla rilvazion inizial com una passività finanziaria, attività finanziaria o uno strumnto rapprsntativo di capital in conformità alla sostanza dgli accordi contrattuali all dfinizioni di una passività finanziaria, di un'attività finanziaria, di uno strumnto rapprsntativo di capital. 16. Quando un mittnt applica l dfinizioni nl paragrafo 11 pr dtrminar s uno strumnto finanziario è uno strumnto rapprsntativo di capital piuttosto ch una passività finanziaria, lo strumnto è uno strumnto rapprsntativo di capital s, soltanto s, ntramb l condizioni (a) (b) di sguito sono soddisfatt: (a) Lo strumnto non includ alcuna obbligazion contrattual: (i) a consgnar disponibilità liquid o un'altra attività finanziaria a un'altra ntità; o (ii) a scambiar attività o passività finanziari con un'altra ntità all condizioni ch sono potnzialmnt sfavorvoli all'mittnt. (b) Qualora lo strumnto sarà o potrà ssr rgolato tramit strumnti rapprsntativi di capital dll'mittnt, è: (i) un non drivato ch non comporta alcuna obbligazion contrattual pr l'mittnt a consgnar un numro variabil di propri strumnti di capital; o (ii) un drivato ch sarà stinto soltanto dall'mittnt scambiando un importo fisso di disponibilità liquid o un'altra attività finanziaria pr un numro fisso di strumnti rapprsntativi di capital. Pr qusta finalità gli strumnti rapprsntativi di capital dll'mittnt non includono strumnti ch sono loro stssi contratti pr ricvr o consgnar in futuro strumnti rapprsntativi di capital dll'mittnt. Un'obbligazion contrattual, inclusa una obbligazion drivant da uno strumnto finanziario drivato, ch sarà o potrà risultar in un futuro ricvimnto o consgna dgli strumnti rapprsntativi di capital dll'mittnt, ma ch non soddisfa l condizioni (a) (b) sopra, non è uno strumnto rapprsntativo di capital. Nssuna obbligazion contrattual a consgnar disponibilità liquid o un'altra attività finanziaria (paragrafo 16 (a)) 17. Una carattristica dtrminant pr diffrnziar una passività finanziaria da uno strumnto rapprsntativo di capital è l'sistnza di una obbligazion contrattual di un contrant dllo strumnto finanziario (l'mittnt) a consgnar disponibilità liquid o un'altra attività finanziaria all'altra part (il possssor) o a scambiar attività o passività finanziari con il possssor a condizioni potnzialmnt sfavorvoli pr l'mittnt. Sbbn il possssor di uno strumnto rapprsntativo di capital possa avr titolo a ricvr una quota proporzional di vntuali dividndi o altr distribuzioni di capital, l'mittnt non ha un'obbligazion contrattual a sguir tali distribuzioni prché non può ssr obbligato a consgnar disponibilità liquid o un'altra attività finanziaria a un altro contrant. 18. La classificazion di uno strumnto finanziario nllo stato patrimonial dll'ntità è dtrminata dal suo contnuto sostanzial piuttosto ch dalla sua forma giuridica. La sostanza la forma giuridica sono di solito cornti, tuttavia ciò non smpr avvin. Alcuni strumnti finanziari assumono la forma giuridica di capital ma, nlla sostanza, sono passività altri possono unir carattristich propri di uno strumnto rapprsntativo di capital carattristich propri di passività finanziari. Pr smpio: (a) un'azion privilgiata ch prvda il rimborso obbligatorio da part dll'mittnt di un ammontar fisso o

7 dtrminabil a una data futura fissa o dtrminabil o ch dia al possssor il diritto di richidr all'mittnt il rimborso dllo strumnto ad una o dopo una crta data pr un ammontar fisso o dtrminabil, è una passività finanziaria. (b) uno strumnto finanziario ch dia al possssor il diritto di rivndrlo all'mittnt in cambio di disponibilità liquid o di un'altra attività finanziaria (una "opzion a vndr") è una passività finanziaria. Qusto si vrifica prsino quando l'importo di disponibilità liquid o di altr attività finanziari è dtrminato in bas a un indic o ad un altro valor ch ha il potnzial di aumntar o diminuir, o quando la forma giuridica dll'opzion a vndr da al possssor un diritto a una partcipazion rsidua nll attività di un mittnt. L'sistnza di un'opzion pr il possssor di rivndr lo strumnto all'mittnt in cambio di disponibilità liquid o di un'altra attività finanziaria significa ch l'opzion a vndr corrispond alla dfinizion di una passività finanziaria. Pr smpio, i fondi comuni aprti, i fondi di invstimnto, l socità di prson alcun azind cooprativ possono fornir ai loro possssori di quot di partcipazion o soci il diritto al rimborso dll loro partcipazioni in qualsiasi momnto pr un importo di disponibilità liquid quivalnt alla loro quota proporzional dl valor dll'attività dll'mittnt. Tuttavia, la classificazion com passività finanziaria non prclud l'utilizzo dl trmin qual "valor dl capital attribuibil ai possssori di quot di partcipazion" "variazion nl valor dl capital attribuibil ai possssori di quot di partcipazion" nl prosptto dl bilancio di un'ntità ch non dispon di capital (com alcuni fondi comuni fondi di invstimnto, vdr Esmpio illustrativo 7) o l'utilizzo di informazioni aggiuntiv pr mostrar ch l partcipazioni totali di soci includono voci quali l risrv ch soddisfano la dfinizion di capital opzioni a vndr ch invc non la soddisfano (vdr Esmpio illustrativo 8). 19. Qualora un'ntità non god di un diritto incondizionato pr simrsi dal consgnar disponibilità liquid o altr attività finanziari pr stingur un'obbligazion contrattual, l'obbligazion soddisfa la dfinizion di passività finanziaria. Pr smpio: (a) una rstrizion alla capacità di far front a un'obbligazion contrattual di un'ntità, qual un'insufficint possibilità nlla provvista di valuta stra o la ncssità di ottnr l'autorizzazion al pagamnto da part di un'autorità di rgolamntazion, non annulla l'obbligazion contrattual dll'ntità o il diritto contrattual dl possssor drivant dallo strumnto. (b) un'obbligazion contrattual ch è subordinata all'srcizio dlla contropart dl suo diritto al rimborso è una passività finanziaria prché l'ntità non god dl diritto incondizionato pr simrsi dal consgnar disponibilità liquid o altr attività finanziari. 20. Uno strumnto finanziario ch non stabilisca splicitamnt un'obbligazion contrattual a consgnar disponibilità liquid o altr attività finanziari, può stabilirla indirttamnt attravrso l propri clausol condizioni gnrali. Pr smpio: (a) uno strumnto finanziario può contnr un'obbligazion non finanziaria ch dv ssr stinta s, soltanto s, l'ntità non risc a sguir distribuzioni o a rimborsar lo strumnto. Qualora l'ntità può vitar un trasfrimnto di disponibilità liquid o un'altra attività finanziaria soltanto stingundo l'obbligazion non finanziaria, lo strumnto finanziario è una passività finanziaria. (b) uno strumnto finanziario è una passività finanziaria s dispon ch all'stinzion l'ntità consgnrà altrnativamnt: (i) disponibilità liquid o un'altra attività finanziaria; o (ii) azioni propri il cui valor è dtrminato pr ccdr sostanzialmnt il valor dlla disponibilità liquid o di un'altra attività finanziaria. Pr quanto l'ntità non abbia un'obbligazion contrattual splicita a consgnar disponibilità liquid o un'altra attività finanziaria, il valor dll'stinzion altrnativa tramit azioni è tal ch l'ntità rgolrà in disponibilità liquid. In qualsiasi caso, al possssor è stato in concrto garantito l'incasso di un importo ch è almno ugual all'opzion di stinzion tramit disponibilità liquid (vdr paragrafo 21). Estinzion tramit strumnti rapprsntativi di capital proprio (paragrafo 16 b))

8 21. Un contratto non è un strumnto rapprsntativo di capital soltanto prché può concrtizzarsi nl ricvr o consgnar strumnti rapprsntativi di capital di un'ntità. Un'ntità può avr un diritto o un'obbligazion contrattual pr ricvr o consgnar una quantità di azioni propri o di strumnti rapprsntativi di capital ch varia in modo ch il fair valu (valor quo) dgli strumnti rapprsntativi di capital dll'ntità ch sono ricvuti o consgnati è pari all'importo dl diritto o dll'obbligazion contrattual. Tal diritto o obbligazion contrattual può ssr pr un importo fisso o un importo ch oscilla in part o compltamnt in funzion all variazioni di una variabil divrsa da qulla dl przzo dl mrcato dgli strumnti rapprsntativi di capital dll'ntità (pr s. un tasso di intrss, un przzo di una mrc o di uno strumnto finanziario). Du smpi sono (a) un contratto pr la consgna di tanti strumnti rapprsntativi di capital dll'ntità ch corrispondono ad un valor di CU100, [*] (b) un contratto pr la consgna di un quantitativo di strumnti rapprsntativi di capital pari a un valor di 100 onc d'oro. Tal contratto è una passività finanziaria dll'ntità anch s l'ntità dv o può stingurla consgnando i propri strumnti rapprsntativi di capital. Non è uno strumnto rapprsntativo di capital prché l'ntità utilizza un quantitativo variabil di strumnti rapprsntativi di capital com mzzo pr rgolar il contratto. Consguntmnt, il contratto non prova l'sistnza di una partcipazion rsidua nll attività dll'ntità dopo avr ddotto tutt l su passività. [*] Nl prsnt Principio, gli importi montari sono dnominati in "currncy units" (unità di monta) (CU). 22. Un contratto ch sarà rgolato dall'ntità (ricvndo o) consgnando un quantitativo fisso di propri strumnti rapprsntativi di capital in cambio di un ammontar fisso di disponibilità liquid o altra attività finanziaria è uno strumnto rapprsntativo di capital. Pr smpio, un'opzion mssa su azioni ch dia alla contropart il diritto ad acquistar un quantitativo fisso di azioni dll'ntità ad un przzo fisso o pr un importo fisso di valor nominal di un'obbligazion è uno strumnto rapprsntativo di capital. Cambiamnti nl fair valu (valor quo) di un contratto drivanti da variazioni ni tassi di intrss di mrcato ch non influiscono sull'importo di disponibilità liquid o altr attività finanziari da consgnar o ricvr, o il quantitativo di strumnti rapprsntativi di capital da ricvr o consgnar, al rgolamnto dl contratto non impdiscono al contratto stsso di ssr uno strumnto rapprsntativo di capital. Qualsiasi corrispttivo ricvuto (qual il prmio ricvuto pr un'opzion mssa o warrant msso su azioni dll'ntità) vin rilvato dirttamnt ad incrmnto dl patrimonio ntto. Qualsiasi corrispttivo pagato (qual il prmio pagato pr un'opzion acquistata) è ddotto dirttamnt dal patrimonio ntto. L variazioni nl fair valu (valor quo) di uno strumnto rapprsntativo di capital non sono rilvati in bilancio. 23. Un contratto ch contin un'obbligazion pr un'ntità ad acquistar propri strumnti rapprsntativi di capital contro disponibilità liquid o altr attività finanziari da origin a una passività finanziaria pr il valor attual dll'importo di rimborso (pr smpio pr il valor attual dl przzo di riacquisto a trmin, przzo di srcizio dll'opzion o altro ammontar di convrsion. Qusto si vrifica anch s il contratto è uno strumnto rapprsntativo di capital. Un smpio è l'obbligazion di un'ntità rlativa a un contratto a trmin ad acquistar propri strumnti rapprsntativi di capital contro disponibilità liquid. Quando la passività finanziaria è rilvata inizialmnt scondo lo IAS 39, il suo fair valu (valor quo) (il valor attual dll'importo di rimborso) è riclassificato dal patrimonio ntto. Succssivamnt, la passività finanziaria è valutata in conformità allo IAS 39. Qualora il contratto scad snza ch vi sia una consgna, l'importo contabil dlla passività finanziaria è trasfrito al patrimonio ntto. L'obbligazion contrattual di un'ntità pr l'acquisizion di propri strumnti rapprsntativi di capital da origin a una passività finanziaria pr il valor attual dll'importo di rimborso anch s l'obbligazion all'acquisizion è subordinata all'srcizio dlla contropart dl diritto di rimborso (pr s. un'opzion di vndita mssa ch da alla contropart il diritto di vndr alla stssa ntità gli strumnti rapprsntativi di capital proprio dll'mittnt ad un przzo fisso). 24. Un contratto ch sarà rgolato dall'ntità con la consgna o il ricvimnto di un dtrminato quantitativo di propri strumnti rapprsntativi di capital in cambio di un importo variabil di disponibilità liquid o un'altra attività finanziaria è un'attività o una passività finanziaria. Un smpio è un contratto ch impgna l'ntità a consgnar 100 di propri strumnti rapprsntativi di capital in cambio di un importo di disponibilità liquid pari al valor di 100 onc d'oro. Clausol di potnzial admpimnto 25. Uno strumnto finanziario può prvdr ch l'ntità consgni disponibilità liquid o altr attività finanziari, o divrsamnt ch lo stingua in modo ch divnti una passività finanziaria, qualora si vrifichino o non si vrifichino crti vnti incrti (o subordinatamnt all'sito di circostanz incrt) ch sono al di fuori dl controllo di ntramb l parti, l'mittnt il possssor dllo strumnto, quali una variazion ngli indici dl mrcato azionario, nll'indic di przzi al consumo, nl tasso di intrss o nlla normativa tributaria o nl volum d'affari, nl risultato conomico o nl rapporto tra indbitamnto patrimonio ntto futuro dll'mittnt). L'mittnt di tal strumnto non ha il diritto incondizionato ad simrsi dal consgnar disponibilità liquid o altr attività finanziari (o altrimnti di stingur lo strumnto in modo ch divnti una passività finanziaria). Quindi, è una passività finanziaria dll'mittnt cctto il caso in cui:

9 (a) non sia autntica la part dlla disposizion concrnnt il potnzial admpimnto ch potrbb richidr un rgolamnto con disponibilità liquid o altra attività finanziaria (o altrimnti in modo tal ch divnti una passività finanziaria); o (b) l'mittnt possa ssr richisto di stingur l'obbligazion con disponibilità liquid o altra attività finanziaria (o altrimnti di stingur lo strumnto in modo tal ch divnti una passività finanziaria) soltanto in caso di liquidazion dll'mittnt. Opzioni sull modalità di stinzion 26. Quando uno strumnto finanziario drivato offr a una part una sclta sull modalità di stinzion (pr s. l'mittnt o il possssor può scglir di rgolar con disponibilità liquid o scambiando azioni in cambio di disponibilità liquid) si tratta di un'attività o di una passività finanziaria a mno ch tutt l altrnativ di rgolamnto non portino a qualificarlo com uno strumnto rapprsntativo di capital. 27. Un smpio di strumnto finanziario drivato con un'opzion di liquidazion ch corrispond a una passività finanziaria è un diritto di opzion su azioni ch l'mittnt può dcidr di stingur con disponibilità liquid o scambiando l propri azioni con disponibilità liquid. Allo stsso modo, alcuni contratti pr l'acquisto o la vndita di una attività non finanziaria in cambio di strumnti rapprsntativi di capital di un'ntità rintrano nll'ambito di applicazion dl prsnt Principio prché possono ssr liquidati sia con la consgna di un bn non finanziario sia con disponibilità liquid o altro strumnto finanziario (vdr paragrafi 8-10). Tali contratti sono attività o passività finanziari non strumnti rapprsntativi di capital. Strumnti finanziari composti (vdr anch paragrafi AG30-AG35 gli smpi illustrativi 9-12) 28. L'mittnt di uno strumnto finanziario non drivato dv valutar l condizioni dllo strumnto finanziario pr dtrminar s contin ntramb l componnti di passività di capital. Tali componnti dvono ssr classificat sparatamnt com passività finanziari, attività finanziari o strumnti rapprsntativi di capital scondo quanto prvisto dal paragrafo Un'ntità rilva sparatamnt l componnti di uno strumnto finanziario ch (a) fa sorgr una passività finanziaria pr l'ntità (b) attribuisc un'opzion al possssor dllo strumnto pr convrtirlo in uno strumnto rapprsntativo di capital dll'ntità. Pr smpio un'obbligazion o uno strumnto simil convrtibil dal possssor in un quantitativo fisso di azioni ordinari dll'ntità corrispond a uno strumnto finanziario composto. Dal punto di vista dll'ntità tal strumnto comprnd du componnti: una passività finanziaria (un accordo contrattual a consgnar disponibilità liquid o altra attività finanziaria) uno strumnto rapprsntativo di capital (un'opzion ad acquistar ch attribuisc al possssor il diritto, pr un dtrminato priodo di tmpo, di convrtirlo in un quantitativo fisso di azioni ordinari dll'ntità). L'fftto conomico dll'mission di tal strumnto sostanzialmnt simil all'mission contmporana di un titolo di dbito con una clausola di rimborso anticipato warrants di acquisto di azioni ordinari o all'mission di un titolo di dbito con cdol staccabili pr l'acquisto di azioni. Di consgunza, in tutti qusti casi, l'ntità prsnta l componnti di passività di capital distintamnt nl suo stato patrimonial. 30. La classificazion dll componnti di passività di capital di uno strumnto convrtibil non è rivduta a sguito di un cambiamnto nlla probabilità ch una opzion di convrsion sia srcitata, prsino quando l'srcizio dll'opzion può smbrar ch sia divntato conomicamnt vantaggioso pr alcuni possssori. I possssori potrbbro agir com non ci si attndrbb prché, pr smpio, l consgunz fiscali dlla convrsion potrbbro ssr diffrnti pr i divrsi possssori. Inoltr, la probabilità di convrsion può variar di volta in volta. L'obbligazion dll'ntità a ffttuar pagamnti futuri prman fino a quando ssa vin stinta attravrso la convrsion, la scadnza dllo strumnto o qualch altra oprazion. 31. Lo IAS 39 tratta la valutazion dll attività passività finanziari. Gli strumnti rapprsntativi di capital sono strumnti ch rapprsntano una quota idal rsidua nll'attività dll'ntità al ntto di tutt l su passività. Quindi, quando il valor contabil inizial di uno strumnto finanziario composto vin attribuito all componnti di capital passività, all prim vin attribuito il valor rsiduo dopo avr ddotto dal fair valu (valor quo) dllo strumnto nl suo complsso, l'importo dtrminato sparatamnt pr la componnt di passività. Il valor di un qualsiasi lmnto di drivato (com un'opzion ad acquistar) incorporato nllo strumnto finanziario composto divrso dalla componnt di capital (qual un'opzion convrtibil in capital) è incluso nlla componnt di passività. La somma di valori contabili attribuiti all componnti di passività di capital al momnto dlla rilvazion inizial è smpr ugual al fair valu (valor quo) attribuibil allo strumnto nl suo complsso. Dalla rilvazion distinta dll componnti dllo strumnto non possono mrgr utili o prdit.

10 32. In conformità alla mtodologia dscritta nl paragrafo 31, l'mittnt di un'obbligazion convrtibil in azioni ordinari dtrmina prima il valor contabil dlla componnt di passività misurando il fair valu (valor quo) di una passività similar (incluso qualsiasi lmnto implicito di drivato non di capital) ch non ha associato una componnt di capital. Il valor da iscrivr pr lo strumnto rapprsntativo di capital rapprsntato dall'opzion a convrtir lo strumnto in azioni ordinari è quindi dtrminato dducndo il fair valu (valor quo) da iscrivr pr la passività finanziaria dal fair valu (valor quo) dllo strumnto finanziario composto nl suo complsso. Azioni propri (vdr anch paragrafo AG36) 33. Qualora un'ntità riacquisti gli strumnti rapprsntativi dl capital proprio, qugli strumnti ("azioni propri") dvono ssr ddotti dal capital. Nssun util o prdita dv ssr rilvato nl conto conomico all'acquisto, vndita, mission o cancllazion dgli strumnti rapprsntativi di capital di un'ntità. Tali azioni propri possono ssr acquistat dtnut dall'ntità o da altri mmbri dl gruppo consolidato. Il corrispttivo pagato o ricvuto dv ssr rilvato dirttamnt a patrimonio ntto. 34. L'importo di azioni propri possdut è indicato sparatamnt o nllo stato patrimonial o nll not, scondo quanto prvisto dallo IAS 1 Prsntazion dl bilancio. Un'ntità prsnta l informazioni intgrativ scondo quanto prvisto dallo IAS 24 Informativa di bilancio sull oprazioni con parti corrlat s l'ntità riacquista i propri strumnti rapprsntativi di capital da parti corrlat. Intrssi, dividndi, prdit d utili (vdr inoltr paragrafo AG37) 35. Intrssi, dividndi, prdit d utili corrlati ad uno strumnto finanziario o ad una componnt ch è una passività finanziaria dvono ssr rilvati com provnti o onri nl conto conomico. L distribuzioni ai possssori di uno strumnto rapprsntativo di capital dvono ssr addbitat dall'ntità dirttamnt al patrimonio ntto, al ntto di qualsiasi bnficio fiscal corrlato. I costi di transazion rlativi ad un'oprazion sul capital, divrsi dai costi di mission di uno strumnto rapprsntativo di capital ch sono dirttamnt attribuibili all'acquisizion di un'imprsa (ch dv ssr contabilizzata scondo quanto prvisto nllo IAS 22), dvono ssr contabilizzati com una dduzion dl patrimonio ntto, al ntto di qualsiasi bnficio fiscal connsso. 36. La classificazion di uno strumnto finanziario com una passività finanziaria o uno strumnto rapprsntativo di capital dtrmina s l'intrss, i dividndi, prdit d utili connssi a tal strumnto sono rilvati com util o prdita nl conto conomico. Quindi, i pagamnti di dividndi su azioni totalmnt rilvat com passività sono rilvati com onri così com l'intrss su un'obbligazion. Similmnt, utili prdit associati a rimborsi o rifinanziamnti di passività finanziari sono rilvati a conto conomico, mntr i rimborsi o rifinanziamnti di strumnti rapprsntativi di capital sono rilvati com variazioni di patrimonio ntto. L variazioni nl fair valu (valor quo) di uno strumnto rapprsntativo di capital non sono rilvat nl bilancio. 37. Un'ntità tipicamnt sostin vari costi nll'mission o riacquisto di propri strumnti rapprsntativi di capital. Tali costi possono comprndr sps di rgistro altri onri dovuti alla Autorità di rgolamntazion, importi pagati a consulnti lgali, contabili ad altri profssionisti, costi di stampa, impost di rgistro di bollo. I costi di transazion rlativi a un'oprazion sul capital sono contabilizzati com una diminuzion di patrimonio ntto (al ntto di qualsiasi bnficio fiscal connsso) nlla misura in cui hanno natura di costi marginali dirttamnt attribuibili all'oprazion di capital ch divrsamnt sarbbro stati vitati. I costi di un'oprazion sul capital ch vin abbandonata sono rilvati a conto conomico. 38. I costi di transazion ch sono connssi all'mission di uno strumnto finanziario composto sono imputati all componnti di passività di capital dllo strumnto in proporzion al valor di ciascuna componnt. I costi di transazion ch sono collgati congiuntamnt a più di una oprazion, (pr smpio costi di un'offrta concomitant di alcun azioni di altri titoli azionari quotandi in Borsa), sono imputati a qust oprazioni utilizzando un critrio di ripartizion razional cornt con oprazioni similari. 39. L'importo di costi di transazion portato in dduzion dl patrimonio ntto nll'srcizio è indicato distintamnt scondo quanto prvisto dallo IAS 1 Prsntazion dl bilancio. L rlativ impost sul rddito rilvat dirttamnt a patrimonio ntto sono inclus nll'ammontar aggrgato dll impost sul rddito corrnti diffrit portat in aumnto o in diminuzion dal patrimonio ntto stsso in bas al trattamnto prvisto dallo IAS 12 Impost sul rddito. 40. I dividndi classificati com costo possono ssr sposti nl conto conomico insim agli intrssi pr altr passività o in una voc distinta. In aggiunta all disposizioni contnut nl prsnt Principio, l'illustrazion di intrssi dividndi è soggtta all disposizioni dllo IAS 1 dllo IAS 30 Informazioni richist nl bilancio dll banch dgli istituti finanziari. Talvolta, a causa dl divrso trattamnto al qual sono soggtti, ad smpio dal punto di vista dlla dducibilità fiscal, è opportuno riportar gli intrssi i dividndi nl conto conomico distintamnt.

11 L'informativa sugli fftti fiscali è sposta scondo quanto prvisto dallo IAS Utili o prdit connssi a variazioni nl valor contabil di una passività finanziaria sono rilvati com provnto od onr nl conto conomico anch quando si rifriscono a uno strumnto ch includ un diritto alla quota idal rsidua di partcipazion nll attività di un'ntità in cambio di disponibilità liquid o altr attività finanziari (vdr paragrafo 18 (b)). Scondo quanto prvisto dallo IAS 1 l'ntità prsnta qualsiasi util o prdita drivant dalla ridtrminazion dl valor di tal strumnto sparatamnt nl prosptto di conto conomico quando è rilvant nlla spigazion dll'andamnto dll'ntità. Compnsazion di attività passività finanziari (vdr inoltr paragrafi AG38 AG39) 42. Una attività una passività finanziaria dvono ssr compnsat il saldo ntto sposto nllo stato patrimonial quando soltanto quando un'ntità: (a) ha corrntmnt un diritto srcitabil pr la compnsazion dgli importi rilvati contabilmnt; (b) intnd rgolar l partit al ntto, o ralizzar l'attività d stingur contmporanamnt la passività. Nl contabilizzar un'oprazion di trasfrimnto di un'attività finanziaria ch non soddisfa l condizioni richist pr l'liminazion, l'ntità non dv compnsar l'attività trasfrita la passività associata (vdr IAS 39, paragrafo 36). 43. Il prsnt Principio richid l'sposizion di attività passività finanziari pr il loro saldo ntto quando facndo ciò rifltt i flussi finanziari futuri ch l'ntità si attnd di ottnr dall'admpimnto di du o più strumnti finanziari distinti. Quando un'ntità ha il diritto nonché la volontà di ricvr o pagar un unico importo ntto, ssa possid in fftti una singola attività o passività finanziaria. Ngli altri casi l attività l passività finanziari sono prsntat distintamnt fra loro, corntmnt con l loro carattristich di risorsa o di obbligazion pr l'ntità. 44. La compnsazion di una attività finanziaria con una passività finanziaria rilvat, la consgunt sposizion dl loro saldo ntto, diffrisc dalla liminazion di un'attività finanziaria o passività finanziaria. Sbbn la compnsazion non dia origin alla rilvazion di un util o di una prdita, di contro l'liminazion di uno strumnto finanziario comporta non solo la cancllazion dallo stato patrimonial dlla voc prcdntmnt rilvata, ma può anch richidr la rilvazion di un util o di una prdita. 45. Il diritto alla compnsazion è un diritto lgal dl dbitor, contrattual o altrimnti stabilito, ad admpir o comunqu liminar in tutto o in part un importo dovuto a un crditor compnsandolo con un importo dovuto dallo stsso crditor. In casi particolari, un dbitor può avr il diritto lgal di compnsar un importo dovutogli da una trza part con l'ammontar dovuto a un crditor, a condizion ch fra l tr parti ci sia un accordo ch stabilisca chiaramnt il diritto alla compnsazion dl dbitor. Poiché il diritto alla compnsazion è di carattr lgal, i suoi prsupposti possono diffrir da un ambito giurisdizional a un altro la normativa applicabil ai rapporti tra l parti ncssita di valutazion. 46. L'sistnza di un diritto lgal a compnsar una attività con una passività finanziaria influisc sui diritti sull obbligazioni rlativi a una attività passività finanziaria può influir sull'sposizion di un'ntità ai rischi di crdito di liquidità. Tuttavia, la sola sistnza dl diritto, di pr s, non è sufficint pr ffttuar la compnsazion. In assnza dll'intnzion di srcitar tal diritto o di admpir contmporanamnt, l'ammontar i tmpi di futuri flussi finanziari di un'ntità non vngono influnzati. Quando l'ntità intnd srcitar tal diritto o rgolar contmporanamnt, l'sposizion dll'attività dlla passività pr il loro saldo ntto rifltt più corrttamnt gli importi i tmpi di flussi finanziari futuri, così com i rischi ai quali tali flussi finanziari sono sposti. L'intnzion di una o di ntramb l parti di rgolar pr il saldo ntto snza il diritto lgal a farlo non è sufficint a giustificar la compnsazion, prché i diritti l obbligazioni drivanti dall singol attività passività finanziari rimangono inaltrati. 47. L'intnzion dll'ntità di rgolar particolari attività passività può ssr influnzata dall su normali politich azindali, dall condizioni di mrcati finanziari da altr situazioni ch possono limitar la capacità di rgolar pr il loro saldo ntto o contmporanamnt. Quando un'ntità ha il diritto di compnsar ma non intnd rgolar pr il saldo ntto, o ralizzar l'attività contmporanamnt stingur la passività, l'fftto di tal diritto sull'sposizion dll'ntità ai rischi di crdito è oggtto di informativa scondo quanto prvisto dal paragrafo 76 dl prsnt Principio. 48. La liquidazion simultana di du strumnti finanziari può avvnir, pr smpio, tramit l'intrvnto di una stanza di compnsazion in un mrcato finanziario organizzato o in uno scambio dirtto. In tali casi i flussi finanziari sono, in

12 fftti, quivalnti a un singolo ammontar ntto non sist un rischio di crdito o di liquidità. In altri casi, l'ntità può rgolar du strumnti ricvndo pagando ammontari distinti, sponndosi così al rischio di crdito pr l'intro ammontar dll'attività o al rischio di liquidità pr l'intro ammontar dlla passività. Tali sposizioni ai rischi possono ssr significativ anch s rlativamnt di brv priodo. Di consgunza la ralizzazion di un'attività finanziaria l'stinzion di una passività finanziaria sono considrat com simultan solo quando l liquidazioni avvngono nllo stsso momnto. 49. L condizioni richist nl paragrafo 42 non sono gnralmnt soddisfatt la compnsazion non è, di norma, corrtta quando: (a) divrsi strumnti finanziari sono utilizzati pr riprodurr l carattristich di un singolo strumnto finanziario (uno "strumnto sinttico"); (b) attività passività finanziari drivano da strumnti finanziari avnti il mdsimo rischio primario (pr smpio, attività passività in un portafoglio di contratti a trmin o altri strumnti drivati) ma intrssano controparti diffrnti; (c) attività finanziari o altr attività sono vincolat a garanzia collatral di passività finanziari snza rivalsa; (d) attività finanziari sono affidat a una gstion fiduciaria (trust) da un dbitor allo scopo di stingur un'obbligazion snza ch qull attività siano stat accttat dal crditor com admpimnto dll'obbligazion (qual un accordo di accumulazion finanziaria); o () obbligazioni contratt a sguito di vnti ch hanno dato origin a prdit si prvd ch saranno rimborsat da un trzo in virtù di una richista di indnnizzo nll'ambito di una coprtura assicurativa. 50. L'ntità ch sottoscriva numrosi strumnti finanziari con una singola contropart può stipular con ssa un "accordo quadro di compnsazion". Tal accordo prvd ch vi sia una singola liquidazion ntta pr tutti gli strumnti finanziari rintranti nll'accordo al vrificarsi di inadmpimnto o intrruzion di un qualsiasi contratto. Qusti accordi sono usati abitualmnt dall istituzioni finanziari pr protggrsi da prdit in caso di fallimnto o di altr circostanz ch comportano ch una contropart sia incapac di far front ai suoi impgni. Un accordo quadro di compnsazion da origin, di norma, a un diritto di compnsazion ch può ssr fatto valr lgalmnt ch influisc sul ralizzo o sull'stinzion di singol attività passività finanziari solo in sguito a spcifici casi di inadmpimnto o ad altr circostanz ch non ci si attnd sorgano nl corso normal dll'attività. Un accordo quadro di compnsazion non costituisc prsupposto pr la compnsazion a mno ch non siano soddisfatti ntrambi i critri dl paragrafo 42. Quando l attività passività finanziari soggtt a un accordo quadro di compnsazion non sono compnsat, l'fftto dll'accordo sull'sposizion al rischio di crdito di un'ntità è indicato scondo quanto prvisto nl paragrafo 76. INFORMAZIONI INTEGRATIVE 51. Lo scopo dll informazioni intgrativ richist dal prsnt Principio è qullo di fornir una informativa ch migliori la comprnsibilità dll'impatto dgli strumnti finanziari sulla situazion patrimonial finanziaria, sul risultato conomico sui flussi finanziari di un'ntità aiutino nlla valutazion dgli ammontari, di tmpi dll'attndibilità di futuri flussi finanziari drivanti da qugli strumnti. 52. L oprazioni in strumnti finanziari possono comportar, da part dll'ntità, l'assunzion o il trasfrimnto a un'altra part di uno o più di rischi finanziari fra qulli di sguito dscritti. L informazioni intgrativ richist danno indicazioni pr aiutar gli utilizzatori dl bilancio nlla valutazion dlla dimnsion dl rischio corrlato agli strumnti finanziari. (a) Rischio di mrcato comprnd tr tipi di rischio: (i) rischio di valuta - il rischio ch il valor di uno strumnto finanziario fluttui in sguito a variazioni di cambi. (ii) rischio di tasso di intrss sul fair valu (valor quo) - il rischio ch il valor di uno strumnto finanziario fluttui in sguito a variazioni di tassi di intrss sul mrcato. (iii) rischio di przzo - il rischio ch il valor di uno strumnto finanziario fluttui in sguito a variazioni di przzi di mrcato, sia ch l variazioni drivino da fattori spcifici dl singolo strumnto o dl suo mittnt, sia da fattori ch

13 influnzino tutti gli strumnti trattati sul mrcato. Il "rischio di mrcato" comprnd l'vntualità di ralizzar non solo prdit, ma anch utili. (b) Rischio di crdito - il rischio ch una dll parti di uno strumnto finanziario non admpia a una obbligazion causi una prdita finanziaria all'altra part (c) Rischio di liquidità (anch chiamato rischio di finanziamnto) - il rischio ch un'ntità abbia difficoltà nl rprir fondi pr far front agli impgni drivanti dagli strumnti finanziari. Il rischio di liquidità può drivar da una incapacità di vndr un'attività finanziaria rapidamnt a un valor prossimo al suo fair valu (valor quo). (d) Rischio di tasso di intrss sui flussi finanziari - il rischio ch i flussi finanziari futuri di uno strumnto finanziario fluttuino in sguito a variazioni di tassi di intrss sul mrcato. Nl caso di uno strumnto di dbito a tasso variabil, pr smpio, tali fluttuazioni comportano una variazion dl tasso di intrss ffttivo dllo strumnto finanziario, di solito snza una variazion corrispondnt dl suo fair valu (valor quo). Struttura, Collocazion Classi di Strumnti finanziari 53. Il prsnt Principio non prscriv né la struttura di prsntazion dll'informativa richista né la sua collocazion in bilancio. Nlla misura in cui l informazioni richist sono prsntat ni prosptti di bilancio, non è ncssario ch siano riptut nll not al bilancio. L informazioni intgrativ possono comprndr un insim di dscrizioni qualitativ di dati numrici, tnuto conto dlla natura dgli strumnti dlla loro importanza pr l'ntità. 54. La dtrminazion dl livllo di dttaglio da fornir pr particolari strumnti finanziari richid un procdimnto di valutazion in considrazion dll'importanza rlativa di tali strumnti. E' ncssario trovar un quilibrio, vitando di sovraccaricar il bilancio con dttagli ccssivi ch possono non ssr utili pr gli utilizzatori dl bilancio snza tuttavia occultar informazioni rilvanti a causa di aggrgazioni ccssiv. Pr smpio, quando un'ntità è part di un gran numro di strumnti finanziari con carattristich similari, nssun contratto è singolarmnt rilvant, è corrtto raggruppar gli strumnti pr class. D'altro canto, informazioni su un singolo strumnto possono ssr importanti quando lo strumnto rapprsnta, pr smpio, un lmnto rilvant nlla struttura finanziaria di un'ntità. 55. La dirzion azindal raggruppa gli strumnti finanziari pr classi ch sono prtinnti alla natura dll informazioni fornit, tnndo in considrazion asptti quali l carattristich dgli strumnti il critrio di valutazion applicato. In gnral l classi distinguono lmnti valutati al costo o costo ammortizzato da lmnti valutati al fair valu (valor quo). Vngono fornit informazioni sufficinti pr prmttr una riconciliazion con l voci principali dllo stato patrimonial. Quando un'ntità è part di strumnti finanziari ch sulano dall'ambito di applicazion dl prsnt Principio, tali strumnti costituiscono una class o classi di attività o passività finanziari distint da qull ch rintrano nll'ambito di applicazion dl prsnt Principio. L informazioni su tali strumnti finanziari sono trattat da altri IFRS. Procdur di gstion dl rischio oprazioni di coprtura 56. Un'ntità dv indicar i propri obittivi l procdur di gstion di rischi finanziari, inclus l procdur di coprtura di ciascuna principal tipologia di oprazion prvista pr la qual è utilizzato il mtodo contabil dlla coprtura (hdg accounting). 57. Oltr a fornir informazioni su spcifici saldi oprazioni rlativi a strumnti finanziari, l'ntità illustra in ch misura gli strumnti finanziari vngono utilizzati, i rischi loro associati gli obittivi prsguiti. Una illustrazion dll politich dl controllo di rischi associati agli strumnti finanziari includ politich su asptti quali la coprtura dll'sposizion ai rischi, la ncssità di vitar inopportun concntrazioni di rischio l'ottnimnto di garanzi pr ridurr il rischio di crdito. Tal disamina fornisc una valida rapprsntazion aggiuntiva ch non dipnd dagli spcifici strumnti possduti o in ssr in un particolar momnto. 58. L'ntità dv indicar l sgunti informazioni sparatamnt pr l oprazioni qualificat com di coprtura di fair valu (valor quo), di coprtura di flussi finanziari di coprtura di un invstimnto ntto in una gstion stra (com dfinito nllo IAS 39): (a) una dscrizion dlla coprtura; (b) una dscrizion dgli strumnti finanziari dsignati com strumnti di coprtura i loro fair valu (valor quo) alla data di rifrimnto dl bilancio;

14 (c) la natura di rischi coprti; (d) pr l coprtur di flussi finanziari, i priodi in cui si prvd ch gli stssi si dbbano vrificar, quando si prsum ch l stss incidranno sul conto conomico una dscrizion di qualsiasi oprazion prvista pr la qual la contabilizzazion dlla oprazion di coprtura ra stata prcdntmnt ffttuata, ma ch si prsum non si vrifichrà più in futuro. 59. Quando l'util o la prdita su uno strumnto di coprtura su un flusso finanziario è stato rilvato dirttamnt nl patrimonio ntto, attravrso il Prosptto dll variazioni nll voci di patrimonio ntto, un'ntità dv indicar: (a) l'importo ch è stato rilvato nl patrimonio ntto nl corso dll'srcizio; (b) l'importo ch è stato girato dal patrimonio ntto è iscritto nl conto conomico dll'srcizio; (c) l'importo ch è stato girato dal patrimonio ntto nl corso dll'srcizio è incluso nlla misurazion inizial dl costo di acquisizion o altro valor contabil di un'attività o passività non finanziaria in una prvista oprazion di coprtura ritnuta altamnt probabil. Clausol contrattuali, condizioni gnrali principi contabili 60. Pr ogni class di attività finanziaria, passività finanziaria, strumnto rapprsntativo di capital, un'ntità dv indicar: (a) l informazioni sull'ammontar sulla natura dgli strumnti finanziari, ivi inclus l principali clausol condizioni gnrali ch possano influir sull'ammontar, i tmpi l'attndibilità di flussi finanziari futuri; (b) i principi contabili i mtodi adottati, comprsi i critri pr la rilvazion i critri di valutazion applicati. 61. Com part dll'informativa sui principi contabili di un'ntità, pr ogni catgoria di attività finanziari, un'ntità dv illustrar s gli acquisti vndit ordinari di attività finanziari sono contabilizzati alla data di ngoziazion o alla data di liquidazion (vdr IAS 39, paragrafo 38). 62. L clausol contrattuali l condizioni gnrali di uno strumnto finanziario influnzano l'ammontar, i tmpi l'attndibilità di corrispttivi di pagamnti futuri sguiti dai partcipanti allo strumnto. Quando gli strumnti finanziari individualmnt o com class, sono significativi pr la situazion patrimonial-finanziaria di un'ntità o pr i suoi risultati conomici futuri, l rlativ clausol contrattuali condizioni gnrali sono indicat. Qualora nssun singolo strumnto è individualmnt significativo pr i flussi finanziari futuri dll'ntità, l carattristich pculiari dgli strumnti sono dscritt con rifrimnto a opportuni raggruppamnti di strumnti simili. 63. Quando gli strumnti finanziari possduti o mssi dall'ntità, singolarmnt o com class, comportano un'sposizion potnzialmnt significativa ai rischi dscritti nl paragrafo 52, l clausol contrattuali l condizioni gnrali ch richidono informativa includono: (a) il capital nominal, faccial o altro importo analogo ch, pr alcuni strumnti drivati quali gli intrst rat swaps, può ssr l'importo (riportato com importo nozional) sul qual sono basati i pagamnti futuri; (b) la data di maturazion, scadnza o liquidazion; (c) l opzioni ad admpir anticipatamnt dtnut da qualunqu partcipant allo strumnto, comprso il priodo o la data in cui l opzioni possono ssr srcitat, nonché il przzo o la gamma di przzi ai quali l opzioni possono ssr srcitat; (d) l opzioni possdut da qualsiasi part allo strumnto a convrtirlo o scambiarlo con un altro strumnto finanziario o con altr attività o passività, comprso il priodo o la data in cui l opzioni possono ssr srcitat, nonché i

15 rapporti di convrsion o di scambio; () l'ammontar i tmpi dll riscossioni o di pagamnti futuri programmati pr l'importo capital dllo strumnto, comprsi i rimborsi ratali qualsiasi piano di ammortamnto finanziario o disposizioni similari; (f) il tasso fissato o l'importo dgli intrssi, di dividndi o di altro rndimnto priodico sul capital i tmpi di pagamnti; (g) l garanzi ricvut, nl caso di attività finanziaria, o concss, nl caso di passività finanziaria; (h) la valuta stra nlla qual sono ffttuat l riscossioni o i pagamnti, nl caso di uno strumnto i cui flussi finanziari sono sprssi in una valuta diffrnt dalla valuta funzional; (i) l informazioni dscritt ai punti da (a) ad (h) pr lo strumnto d'acquisirsi in prmuta, nl caso di uno strumnto ch prvda uno scambio; (j) qualsiasi condizion gnral dllo strumnto o patto a sso corrlato ch, s contravvnuto, potrbb altrar significativamnt vntuali altr clausol (qual, pr smpio, una clausola in un titolo obbligazionario ch prvda un dtrminato rapporto tra dbiti patrimonio ntto ch, qualora non rispttato, rnda l'intro importo capital dl titolo dovuto pagabil immdiatamnt). 64. Quando l'sposizion di uno strumnto finanziario nllo stato patrimonial diffrisc dalla forma lgal dllo strumnto, è opportuno ch l'ntità illustri la natura dllo strumnto stsso nll not al bilancio. 65. L'utilità dll informazioni sull'ammontar la natura dllo strumnto finanziario è maggior quando ss vidnziano i rapporti tra singoli strumnti ch possano influir significativamnt sull'ammontar, sui tmpi sull'attndibilità di flussi finanziari futuri dll'ntità. Pr smpio, può ssr significativo indicar i rapporti di coprtura com qullo ch si può avr quando l'ntità possid un invstimnto in azioni pr il qual ssa ha acquistato una opzion a vndr. L informazioni dl tipo dscritto nl paragrafo 63 possono rndr vidnt agli utilizzatori dl bilancio la misura in cui l'sposizion al rischio è altrata da corrlazioni tra attività passività, in alcuni casi, tuttavia, sono ncssari indicazioni ultriori. 66. Scondo quanto prvisto dallo IAS 1, un'ntità prsnta l'informativa di tutti i principi contabili significativi, inclusi i principi gnrali adottati il mtodo pr applicar tali principi all oprazioni, altri vnti condizioni drivanti dall'attività dll'ntità. Nl caso dgli strumnti finanziari, tal informativa comprnd: a) i critri applicati nl dtrminar quando contabilizzar un'attività o una passività finanziaria quando liminarla contabilmnt; b) il critrio di valutazion applicato all attività all passività finanziari al momnto dlla rilvazion inizial succssivamnt; c) il critrio con il qual i provnti gli onri drivanti da attività passività finanziari sono rilvati quantificati; d) pr l attività o passività finanziari dsignat al fair valu (valor quo) rilvato a conto conomico: i) i critri pr dsignar tali attività o passività finanziari al momnto dlla rilvazion inizial. ii) il modo in cui l'ntità ha soddisfatto l condizioni dl paragrafo 9, 11A o 12 dllo IAS 39 pr tal dsignazion. Pr gli strumnti dsignati scondo quanto prvisto dal paragrafo 9 b)i) dllo IAS 39, tal informativa includ una gnral dscrizion dll circostanz sottostanti una mancata uniformità nlla valutazion o rilvazion ch altrimnti n drivrbb. Pr strumnti ch si qualificano scondo il paragrafo 9 b)ii) dllo IAS 39, tal informativa includ una gnral dscrizion di com una dsignazion al fair valu (valor quo) rilvato a conto conomico sia conform alla documntata gstion dl rischio o alla stratgia di invstimnto dll'ntità. iii) la natura dll attività o passività finanziari ch l'ntità ha dsignato al fair valu (valor quo) rilvato a conto conomico.(2)

16 Rischio di tasso di intrss 67. Pr ciascuna class di attività passività finanziari l'ntità dv indicar l informazioni concrnnti la sua sposizion al rischio di tasso di intrss, comprsi: (a) la più prossima tra la data contrattual di rvision dl tasso qulla di scadnza; (b) i tassi di intrss ffttivi, ov applicabil. 68. L'ntità fornisc informazioni concrnnti la sua sposizion agli fftti di futur variazioni dl livllo prvalnt di tassi di intrss. L variazioni di tassi di intrss di mrcato hanno un fftto dirtto sui flussi finanziari dtrminati contrattualmnt rlativi a crt attività passività finanziari (rischio di tasso di intrss su flussi finanziari) sul fair valu (valor quo) di altri (rischio di tasso di intrss sul fair valu). 69. L informazioni sull dat di scadnza (o sull dat di rvision di tassi, s prcdnti), indicano il priodo pr il qual i tassi sono fissi l informazioni sui tassi d'intrss ffttivi indicano i livlli ai quali ssi sono fissati. L'indicazion di qust informazioni fornisc agli utilizzatori dl bilancio un critrio pr la valutazion dl rischio di tasso di intrss sul fair valu (valor quo) al qual l'ntità è sposta, di consgunza, gli utili o l prdit potnziali. Pr gli strumnti il cui tasso è stato riallinato a un tasso d'intrss di mrcato prima dlla scadnza, l'indicazion dl priodo mancant fino alla succssiva rvision, a qusto scopo, più significativa dll'indicazion dl priodo di tmpo ch manca alla scadnza. 70. Ad intgrazion dll'informativa sulla data contrattual di rvision dl tasso qulla di scadnza, l'ntità può dcidr di fornir indicazioni circa l prvist dat di rvision dl tasso di scadnza s tali dat diffriscono significativamnt da qull contrattuali. Pr smpio, tali informazioni possono ssr particolarmnt rilvanti quando, l'ntità è in grado di prvdr con ragionvol attndibilità l'ammontar di mutui ipotcari a tasso fisso ch saranno rimborsati prima dlla scadnza utilizza qust informazioni com critrio pr gstir la sua sposizion al rischio di tasso di intrss. L informazioni aggiuntiv indicano ch ci si è basati sull'aspttativa dlla dirzion azindal riguardo agli vnti futuri una spigazion dll ipotsi formulat circa l dat di rvision dl tasso o qull di scadnza quanto qust diffriscono dall dat contrattuali. 71. L'ntità indica quali tra l su attività passività finanziari sono: (a) spost al rischio di tasso di intrss sul fair valu (valor quo), quali l attività l passività finanziari con tasso di intrss fisso; (b) spost al rischio di tasso di intrss su flussi finanziari, quali l attività passività finanziari con un tasso di intrss variabil collgato all variazioni di tassi di mrcato; (c) non dirttamnt spost al rischio di tasso di intrss, quali alcuni invstimnti finanziari in strumnti rapprsntativi di capital. 72. L disposizioni dl paragrafo 67 (b) si applicano ai prstiti obbligazionari, titoli di crdito, finanziamnti, strumnti finanziari similari ch comportano pagamnti futuri ch gnrano provnti pr il possssor onri pr l'mittnt ch rifltt il valor tmporal dl dnaro. La disposizion non si applica agli strumnti finanziari quali invstimnti in strumnti rapprsntativi di capital drivati ch non hanno un tasso di intrss ffttivo dtrminabil. Pr smpio, anch s strumnti quali qulli su tassi di intrss, (comprsi swaps, contratti a trmin su tassi d'intrss opzioni), sono sposti al rischio di fair valu (valor quo) o di flussi finanziari in sguito all variazioni di tassi di intrss di mrcato, l'indicazion di un tasso di intrss ffttivo non è richista. Tuttavia, nl fornir informazioni sui tassi di intrss ffttivi l'ntità indica l'fftto di coprtur o di oprazioni, quali gli intrst rat swaps, sulla sua sposizion al rischio di tasso di intrss. 73. Un'ntità può divntar sposta al rischio di tasso di intrss com consgunza di una oprazion nlla qual nssuna attività o passività finanziaria è rilvata nllo stato patrimonial. In tali casi, l'ntità indica l informazioni ch consntono agli utilizzatori dl proprio bilancio di capir la natura l'ammontar dlla sua sposizion. Pr smpio, quando un'ntità ha un impgno a concdr finanziamnti, l'informativa normalmnt comprnd il valor nominal, il tasso di intrss la data di scadnza dl finanziamnto l rlativ clausol contrattuali significativ ch

17 comportano l'sposizion al rischio di tasso di intrss. 74. La natura dll'attività dll'ntità l'ampizza dlla sua attività in strumnti finanziari dtrminano s l informazioni dl rischio su tassi di intrss sono prsntat in forma discorsiva, in tabll o con una combinazion dll du form. Quando l'ntità ha vari strumnti finanziari sposti ai rischi di fair valu (valor quo) o di flussi finanziari da tassi di intrss, ssa può utilizzar una o più dll sgunti modalità di prsntazion dll informazioni. (a) I valori contabili dgli strumnti finanziari sposti al rischio di tasso di intrss possono ssr prsntati in forma tabllar, suddivisi tra qulli pr i quali è contrattualmnt prvisto ch giungano a scadnza qulli ch saranno sottoposti a rvision dl tasso ni sgunti priodi dopo la data di rifrimnto dl bilancio: (i) in un anno o mno; (ii) oltr un anno ma non più di du; (iii) oltr du anni, ma non più di tr; (iv) oltr tr anni, ma non più di quattro; (v) oltr quattro anni, ma non più di cinqu; (vi) oltr cinqu anni. (b) Quando il risultato conomico dll'ntità è influnzato significativamnt dal livllo dlla sua sposizion al rischio di tasso di intrss, o da variazioni in tal sposizion, informazioni più dttagliat sono dsidrabili. Un'ntità qual una banca può indicar, pr smpio, il valor contabil di strumnti finanziari suddivisi tra qulli ch è contrattualmnt prvisto giungano a scadnza qulli ch saranno sottoposti a rvision dl tasso: (i) in un ms o mno dopo la data di rifrimnto dl bilancio; (ii) oltr un ms ma non più di tr msi dopo la data di rifrimnto dl bilancio; (iii) oltr tr msi ma non più di dodici dopo la data di rifrimnto dl bilancio. (c) Analogamnt, l'ntità può indicar la sua sposizion al rischio di tasso di intrss su flussi finanziari pr mzzo di una tablla ch riporti il valor contabil complssivo di gruppi di attività di passività finanziari a tasso variabil ch giungranno a scadnza in priodi futuri divrsi. (d) L informazioni su tassi di intrss possono ssr indicat pr singoli strumnti finanziari. Altrnativamnt, è possibil prsntar i tassi di intrss mdi pondrati o pr scaglioni di tasso pr ogni class di strumnto finanziario. L'ntità può raggruppar gli strumnti sprssi in valut diffrnti o con rischi di crdito sostanzialmnt diffrnti in classi distint quando tali fattori si traducono in strumnti ch hanno tassi di intrssi ffttivi sostanzialmnt diffrnti. 75. In alcuni casi, l'ntità può ssr in grado di fornir informazioni utili sulla sua sposizion al rischio di tasso di intrss indicando l'fftto di una ipottica variazion dl tasso di intrss di mrcato sul fair valu (valor quo) di suoi strumnti finanziari sui futuri risultati conomici, flussi finanziari. Tal informazion può basarsi, pr smpio, su un'ipottica variazion di un punto prcntual (100 punti bas) nl tasso di intrss di mrcato ch si vrifichi alla data di rifrimnto dl bilancio. Gli fftti di una variazion di tassi di intrss includono variazioni dgli intrssi attivi passivi rlativi agli strumnti finanziari a tasso variabil provnti onri drivanti dall variazioni nl fair valu (valor quo) dgli strumnti a tasso fisso. L'analisi di snsitività sui tassi di intrss da indicar può limitarsi agli fftti dirtti di una variazion dl tasso sugli strumnti finanziari fruttifri di intrssi rilvati alla data di rifrimnto dl bilancio, prché gli fftti indirtti di una variazion dl tasso sui mrcati finanziari sull singol ntità non possono, di norma, ssr prvisti con attndibilità. Nlla informativa riguardant la snsitività ai tassi di intrss l'ntità indica

18 il critrio con il qual ha prdisposto l'informativa, inclus l ipotsi significativ. Rischio di crdito 76. Pr ciascuna catgoria di attività finanziaria altr sposizioni di crdito l'ntità dv indicar l informazioni concrnnti la sua sposizion al rischio di crdito, comprsi: (a) l'ammontar ch, alla data di rifrimnto dl bilancio, mglio rapprsnta la sua massima sposizion al rischio di crdito, snza considrar il fair valu (valor quo) di vntuali garanzi collatrali nl caso in cui l altr parti non admpiano l obbligazioni loro drivanti dagli strumnti finanziari; (b) l concntrazioni significativ di rischio di crdito. 77. Un'ntità fornisc informazioni connss al rischio di crdito pr prmttr agli utilizzatori dl suo bilancio di valutar la misura in cui inadmpimnti dll controparti riguardo all loro obbligazioni potrbbro ridurr l'ammontar di futuri flussi di cassa drivanti da attività finanziari in ssr alla data di rifrimnto dl bilancio o richidr flussi di cassa in uscita da altr sposizioni di crdito (quali un drivato di crdito o una garanzia mssa su obbligazioni di trzi). Tali inadmpimnti danno origin a una prdita rilvata nl conto conomico dll'ntità. Il paragrafo 76 non richid ch l'ntità indichi una valutazion dlla probabilità di prdit futur. 78. L'indicazion dgli importi sposti al rischio di crdito snza considrar i potnziali rcupri ottnibili dal ralizzo dll garanzi collatrali ("massima sposizion dll'ntità al rischio di crdito") ha lo scopo di: (a) fornir agli utilizzatori dl bilancio una dtrminazion uniform dll'importo sposto al rischio di crdito pr l attività finanziari altr sposizioni di crdito; (b) pr considrar la possibilità ch la massima sposizion a prdit può ssr divrsa dal valor contabil dll attività finanziari rilvat alla data di rifrimnto dl bilancio. 79. Nl caso di attività finanziari spost al rischio di crdito, il valor dll attività iscritto nllo stato patrimonial, al ntto di vntuali accantonamnti pr prdit, rapprsnta di solito il valor sposto al rischio di crdito. Pr smpio, nl caso di un intrst rat swap iscritto al fair valu (valor quo), la massima sposizion alla prdita alla data di rifrimnto dl bilancio è, di solito, il valor contabil prché sso rapprsnta il costo di sostituzion dllo swap ai tassi corrnti di mrcato pr rimpiazzar lo swap stsso in caso di inadmpimnto. In tali casi, non è ncssaria alcuna informazion ultrior oltr a qulla fornita nllo stato patrimonial. D'altra part, pr l'ntità la prdita massima potnzial drivant da alcuni strumnti finanziari può ssr significativamnt divrsa dal loro valor contabil da altri valori sposti quali il loro fair valu (valor quo) o l'importo dl capital. In tali casi pr soddisfar l disposizioni dl paragrafo 76 (a) sono ncssari informazioni aggiuntiv. 80. Un'attività finanziaria con diritto lgal di compnsazion con una passività finanziaria non è sposta nllo stato patrimonial al ntto dlla passività a mno ch sia intso ch l'admpimnto avvnga pr il saldo ntto o simultanamnt. Ciò non di mno l'ntità indica l'sistnza dl diritto lgal di compnsazion quando fornisc l informazioni scondo quanto prvisto dal paragrafo 76. Ad smpio, quando l'ntità dv ricvr il corrispttivo dl ralizzo di un'attività finanziaria prima dll'admpimnto di una passività finanziaria di ammontar ugual o suprior pr la qual l'ntità ha un diritto lgal di compnsazion, l'ntità ha la possibilità di srcitar qul diritto di compnsazion pr vitar di sostnr una prdita nll'ipotsi di inadmpimnto dlla contropart. Tuttavia, s l'ntità ragisc, o è probabil ch ragisca, all'inadmpimnto prorogando la durata dll'attività finanziaria, sistrbb un'sposizion al rischio di crdito s l nuov condizioni sono tali ch la riscossion dl corrispttivo è attsa succssivamnt alla data alla qual la passività sarà stinta. Pr informar gli utilizzatori dl bilancio dll'ammontar al qual l'sposizion al rischio di crdito a un dato momnto si è ridotta, l'ntità indica l'sistnza l'fftto dl diritto alla compnsazion quando ci si attnd ch l'attività finanziaria sarà ralizzata scondo quanto prvisto dall su clausol contrattuali. Quando la passività finanziaria a front dlla qual sist un diritto di compnsazion sarà stinta prima dll'attività finanziaria, l'ntità è sposta al rischio di crdito pr l'intro valor contabil dll'attività s la contropart non admpi alla sua obbligazion una volta ch la passività è stata stinta. 81. L'ntità può avr concluso uno o più accordi quadro di compnsazion ch hanno lo scopo di mitigar la sua

19 sposizion a prdit su crditi ma ch non hanno i rquisiti pr la compnsazion. Quando un accordo quadro di compnsazion riduc significativamnt il rischio di crdito rlativo all attività finanziari non compnsat con passività finanziari in ssr con la stssa contropart, l'ntità fornisc informazioni aggiuntiv riguardanti gli fftti dll'accordo. Tali informazioni indicano ch: (a) il rischio di crdito rlativo all attività finanziari soggtt a un accordo quadro di compnsazion è liminato solo nlla misura in cui l passività finanziari dovut alla stssa contropart saranno stint dopo il ralizzo dll attività; (b) l'ammontar pr il qual l'sposizion complssiva dll'ntità al rischio di crdito si riduc pr mzzo di un accordo quadro di compnsazion può variar sostanzialmnt in brv tmpo dopo la data di rifrimnto dl bilancio, poiché l'sposizion è influnzata da ciascuna oprazion rintrant nll'accordo. E' auspicabil ch l'ntità indichi anch l clausol di suoi accordi quadro gnrali di compnsazion ch dtrminano la misura dlla riduzion dl suo rischio di crdito. 82. Un'ntità può ssr sposta al rischio di crdito com consgunza di un'oprazion nlla qual, pr una garanzia finanziaria o un contratto drivato di crdito, nl suo bilancio non è stata iscritta alcuna attività finanziaria. La garanzia ad un'obbligazion di trzi cra una passività d spon il garant al rischio di crdito ch è considrato nlla informativa richista dal paragrafo L concntrazioni di rischi di crdito sono indicat quando ss non risultano vidnti da altr informazioni riguardanti la natura dll'attività la situazion patrimonial finanziaria dll'ntità si traducono in una rilvant sposizion a prdit nl caso di inadmpimnto dll controparti. L'idntificazion di tali concntrazioni richid il giudizio dlla dirzion azindal ch considra l circostanz dll'ntità di suoi dbitori. Lo IAS 14 Informativa di sttor, fornisc indicazioni utili pr idntificar i sttori di attività l ar gografich nll quali si possono prsntar l concntrazioni di rischi di crdito. 84. L concntrazioni di rischi di crdito possono drivar dall sposizioni vrso un singolo dbitor o vrso un gruppo di dbitori con carattristich similari tali ch la loro capacita di admpir all loro obbligazioni si ritin vnga influnzata in modo simil dai cambiamnti nll condizioni conomich o in altr condizioni. Tra l variabili ch possono dar origin a una concntrazion di rischi rintrano la natura dll attività intraprs dai dbitori, quali il sttor oprativo, l'ara gografica nlla qual oprano il livllo di solvibilità di gruppi di dbitori. Pr smpio, un'industria produttric di impianti pr il sttor dl ptrolio dl gas avrà normalmnt crditi commrciali drivanti dall vndit di suoi prodotti pr i quali il rischio di non ssr pagata è influnzato dai cambiamnti conomici nl sttor dl ptrolio dl gas. Una banca ch normalmnt concd finanziamnti in ambito intrnazional può avr nl proprio portafoglio molti prstiti a nazioni in via di sviluppo la sua capacità di ralizzarli può ssr influnzata ngativamnt dall condizioni conomich locali. 85. L'informativa sull concntrazioni di rischi di crdito comprnd una dscrizion dlla carattristica comun ch idntifica ogni concntrazion l'importo dlla massima sposizion al rischio di crdito rlativo a tutt l attività finanziari, ch condividono qulla carattristica. Fair valu (valor quo) 86. Ad cczion di quanto stabilito nl paragrafo 90, pr ogni catgoria di attività passività finanziari, l'ntità dv indicar il fair valu (valor quo) di qulla catgoria di attività passività in modo ch l prmtta di confrontarlo con il valor contabil corrispondnt nl bilancio. (Lo IAS 39 fornisc indicazioni pr dtrminar il fair valu (valor quo). 87. L informazioni sul fair valu (valor quo) sono largamnt utilizzat nl mondo dgli affari pr dtrminar la situazion patrimonial complssiva dll'ntità pr prndr dcisioni riguardanti singoli strumnti finanziari. Ess sono anch rilvanti pr molt dcisioni prs dagli utilizzatori dl bilancio prché, in molti casi, riflttono la valutazion di mrcati finanziari sul valor attual di flussi finanziari futuri attsi rlativi a uno strumnto. L informazioni sul fair valu (valor quo) consntono la comparazion di strumnti finanziari avnti, di fatto, l stss carattristich conomich, indipndntmnt dal prché siano possduti, da quando da chi ssi siano stati mssi o acquistati. I fair valu (valori qui) forniscono un critrio nutro pr la valutazion dlla conduzion gstional dlla dirzion azindal, indicando gli fftti dll su dcisioni di acquistar, vndr o possdr attività finanziari di sostnr, mantnr o stingur passività finanziari. Quando l'ntità non valuta nl suo stato patrimonial un'attività o una passività finanziaria al fair valu(valor quo) ssa fornisc informazioni supplmntari

20 sul fair valu (valor quo). 88. Pr strumnti finanziari quali crditi dbiti commrciali a brv trmin, non è ncssaria alcuna indicazion sul fair valu (valor quo) quando il valor contabil è un'approssimazion ragionvol dl fair valu (valor quo). 89. Nll'indicar i fair valu (valori qui), un'ntità raggruppa l attività l passività finanziari in classi l compnsa soltanto nlla misura in cui i loro valori contabili connssi sono compnsati nl bilancio. 90. Qualora gli invstimnti in strumnti rapprsntativi di capital non quotati o drivati corrlati a tali strumnti rapprsntativi di capital sono valutati al costo scondo quanto prvisto dallo IAS 39 poiché il loro fair valu (valor quo) non può ssr dtrminato attndibilmnt, tal fatto dv ssr illustrato unitamnt alla dscrizion dgli strumnti finanziari, al loro valor contabil, a una spigazion dl motivo pr cui il fair valu (valor quo) non può ssr valutato attndibilmnt, s possibil, l'intrvallo di valori ntro il qual è altamnt probabil ch la stima di fair valu (valor quo) sia comprsa. Inoltr, nl caso in cui siano vndut attività finanziari il cui fair valu (valor quo) prcdntmnt non potva ssr attndibilmnt valutato, dv ssr data informazion dl fatto, con indicazion dl loro valor contabil al momnto dlla vndita dll'importo dll'util o prdita rilvato. 91. Qualora gli invstimnti in strumnti rapprsntativi di capital non quotati o drivati corrlati a tali strumnti rapprsntativi di capital sono valutati al costo scondo quanto prvisto dallo IAS 39 prché i loro fair valu (valori qui) non possono ssr dtrminati attndibilmnt, non è ncssario indicar l informazioni rlativ al fair valu (valor quo) com stabilito ni paragrafi Invc, vngono fornit informazioni pr aiutar gli utilizzatori dl bilancio a ffttuar l loro valutazioni circa la misura dll possibili diffrnz tra il valor contabil di tali attività passività finanziari il loro fair valu (valor quo). Oltr alla spigazion dll principali carattristich dgli strumnti finanziari connss alla dtrminazion dl loro valor la ragion pr non indicar i fair valu (valori qui) sono fornit informazioni sufficinti sul mrcato di tali strumnti. In alcuni casi l clausol contrattuali l condizioni gnrali dgli strumnti illustrat scondo quanto prvisto dal paragrafo 60 possono fornir informazioni sufficinti. Quando la dirzion azindal ha una bas ragionvol pr farlo, ssa può riportar la sua opinion sul rapporto tra il fair valu (valor quo) il valor contabil dll attività dll passività finanziari pr l quali non è possibil dtrminar attndibilmnt il fair valu (valor quo). 92. Un'ntità dv indicar: (a) i mtodi l principali assunzioni applicati nlla dtrminazion di fair valu (valor quo) di attività passività finanziari distintamnt pr classi principali di attività passività finanziari. (Il paragrafo 55 fornisc indicazioni pr la dtrminazion di classi di attività finanziari). (b) s i fair valu (valori qui) di attività passività finanziari sono dtrminati dirttamnt, totalmnt o parzialmnt, con rifrimnto all quotazioni dl przzo pubblicat in un mrcato attivo o sono stimati utilizzando una tcnica di valutazion (vdr IAS 39 paragrafi AG71-AG79). (c) s il proprio bilancio includ strumnti finanziari valutati ai fair valu (valori qui) dtrminati, totalmnt o in part, utilizzando una tcnica di valutazion basata su prsupposti ch non sono supportati da przzi o tassi di mrcato ossrvabili. Qualora la modifica di uno qualsiasi di tali prsupposti in un'altrnativa ragionvolmnt possibil risultass in un fair valu (valor quo) molto divrso, l'ntità dv dichiarar qusto fatto indicar l'fftto sul fair valu (valor quo) di una gamma di prsupposti altrnativi ragionvolmnt possibili. A qusto scopo, la significatività dv ssr valutata con rifrimnto al risultato conomico all attività passività totali. (d) l'importo total dlla variazion in fair valu (valor quo) stimata utilizzando una tcnica di valutazion ch è stata rilvata nl conto conomico nl corso dll'srcizio. 93. L'informativa riguardant il fair valu (valor quo) includ l'indicazion dl mtodo utilizzato nlla dtrminazion dl fair valu (valor quo) l principali ipotsi assunt pr la sua applicazion. Pr smpio, un'ntità fornisc informazioni sull ipotsi fatt rlativamnt ai rimborsi anticipati, ai tassi di prdita su crditi ai tassi di intrss di sconto, s significativi. Altr informazioni intgrativ

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 36 Riduzion durvol di valor dll attività Riduzion durvol di valor dll attività SOMMARIO Finalità 1 Ambito di applicazion

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

Parcheggi e altre rendite aeroportuali

Parcheggi e altre rendite aeroportuali Argomnti Parchggi altr rndit aroportuali Marco Ponti Elna Scopl La rgolamntazion dl sistma aroportual italiano fino al 2007 non ha vitato la formazion di rndit ingiustificat. In particolar l attività non-aviation,

Dettagli

Esercizi sullo studio di funzione

Esercizi sullo studio di funzione Esrcizi sullo studio di funzion Prima part Pr potr dscrivr una curva, data la sua quazion cartsiana splicita f () occorr procdr scondo l ordin sgunt: 1) Dtrminar l insim di sistnza dlla f () ) Dtrminar

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Distrtto Scolastico N 53 Nocra Infrior (SA) SCUOLA MEDIA STATALE Frsa- Pascoli Vial Europa ~ 84015 NOCERA SUPERIORE (SA) Tl. 081 933111-081 931395- fax: 081 936230 C.F.: 94041550651 Cod: Mcc.: SAMM28800N

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. M. MONTANI CONVITTO ANNESSO AZIENDA AGRARIA 63900 FERMO Via Montani n. 7 - Tl. 0734-622632 Fax 0734-622912 www.istitutomontani.it -mail aptf010002@istruzion.it Coc

Dettagli

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4 Radioattività - Radioattività - - - Un prparato radioattivo ha un attività A 0 48 04 dis / s. A quanti μci (microcuri) si riduc l attività dl prparato dopo du tmpi di dimzzamnto? Sapndo ch: ch un microcuri

Dettagli

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma Compiti funzioni attribuiti dalla tiva all nazional Lgg Art. 6, comma 5 Art. 6, comma 7, ltt.a Art. 6, comma 7, ltt.b Potri/ funzioni attribuiti dalla Vigilanza su tutti i contratti pubblici (lavori, srvizi

Dettagli

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO 1. La struttura di rlazioni tra manifattura srvizi all imprs in un contsto uropo 11 1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO La quota di srvizi sul commrcio

Dettagli

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi TitoloTitl Guida allʼscuzion di prov con risultati qualitativi Guid to prform tsts with qualitativ rsults SiglaRfrnc DT-07-DLDS RvisionRvision 00 DataDat 0602203 Rdazion pprovazion utorizzazion allʼmission

Dettagli

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica.

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica. CORSO MASTER associazion gomtri libri profssionisti dlla provincia Modna novmbr, cmbr 2014 gnnaio, fbbraio PERCORSO FORMATIVO DI 48 ORE Sd Il corsoo è organizzato prsso la sala convgni dl Collg io Gomm

Dettagli

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco DM 10 marzo 2005 Classi di razion al fuoco pr i prodotti da costruzion da impigarsi nll opr pr l quali ' prscritto il rquisito dlla sicurzza in caso d'incndio. (GU n. 73 dl 30-3-2005) IL MINISTRO DELL'INTERNO

Dettagli

IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI

IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI D.Lgs. 192/2005 + D.Lgs. 311/2006 Vincnzo Corrado, Matto Srraino Dipartimnto di Enrgtica Politcnico Di Torino un progtto di:

Dettagli

L ELLISSOIDE TERRESTRE

L ELLISSOIDE TERRESTRE L ELLISSOIDE TERRESTRE Fin dll scond mtà dl XVII scolo (su propost di Nwton) l suprfici più dtt ssr ssunt com suprfici di rifrimnto pr l Trr è stt individut in un ELLISSOIDE DI ROTAZIONE. E l suprfici

Dettagli

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino: Prof. Emnul ANDRISANI Studio di funzion Funzioni rzionli intr n n o... n n Crttristich: sono funzioni continu drivbili in tutto il cmpo rl D R quindi non sistono sintoti vrticli D R quindi non sistono

Dettagli

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015.

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015. Vrsion 5 3 Agosto Valità 2015 la Manifstazion : Campionato Italiano Rally Assoluto Campionato Italiano Rally Junior Campionato Italiano Rally Costruttori Coppa ACI-SPORT Rally CIR Equipaggi Inpndnti Coppa

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BUSINESS PROCESS MODELING NOTATION (BPMN) 1

INTRODUZIONE ALLA BUSINESS PROCESS MODELING NOTATION (BPMN) 1 ITRODUZIOE ALLA BUSIESS PROCESS MODELIG OTATIO (BPM) 1 1. Prsntazin La ntazin BPM (http://www.bpn.rg) è sviluppata dalla Businss Prcss Managnt Initiativ dall Objct Managnt Grup (http://www.g.rg), assciazini

Dettagli

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza GUIDE ITALIA Un confronto sull ultim tndnz a supporto dlla smplificazion dll fficza L voluzion dll architttur IT Sogi RELATORE: Francsco GERBINO 16 novmbr 2010 Agnda Prsntazion dlla Socità Architttur IT

Dettagli

LA TRASFORMATA DI LAPLACE

LA TRASFORMATA DI LAPLACE LA RASFORMAA DI LAPLACE Pr dcrivr l voluzion di un itma in rgim tranitorio, oia durant il paaggio dll ucit da un rgim tazionario ad un altro, è ncario ricorrr ad un modllo più gnral riptto al modllo tatico,

Dettagli

2.1 Proprietà fondamentali dei numeri reali. 1. Elenchiamo separatamente le proprietà dell addizione, moltiplicazione e relazione d ordine.

2.1 Proprietà fondamentali dei numeri reali. 1. Elenchiamo separatamente le proprietà dell addizione, moltiplicazione e relazione d ordine. Capitolo 2 Numri rali In qusto capitolo ci occuprmo dll insim di numri rali ch indichrmo con il simbolo R: lfunzionidfinitsutaliinsimiavaloriralisonol oggttodistudiodll analisi matmatica in una variabil.

Dettagli

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010 Corso di ordinmnto - Sssion suppltiv -.s. 9- PROBLEMA ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE SUPPLETIA Tm di: MATEMATICA. s. 9- Dt un circonrnz di cntro O rggio unitrio, si prndno

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO Nm prcmnt Dscrizin Fasi (dscrizin sinttica da input ad utput) Nrm rifrimnt rspnsabil istruttria Rspnsabil prcmnt mcgmmatricla richista infrmazini prcmnt incar tlf, fax pc inrizz Trmin cnclusi n prcm nt

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Alberi di copertura minimi

Alberi di copertura minimi Albr d coprtur mnm Sommro Albr d coprtur mnm pr grf pst Algortmo d Kruskl Algortmo d Prm Albro d coprtur mnmo Un problm d notvol mportnz consst nl dtrmnr com ntrconnttr fr d loro dvrs lmnt mnmzzndo crt

Dettagli

ARMONIZZAZIONE DEI SISTEMI CONTABILI

ARMONIZZAZIONE DEI SISTEMI CONTABILI ARMONIZZAZION DI SISTMI CONTABILI D. Lgs. 118/2011 Maggio 2014 Le origini: il federalismo fiscale Legge 5/5/2009 n. 42 Delega al Governo in materia di FDRALISMO FISCAL in attuazione dell art. 119 della

Dettagli

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua SOMMARIO Gralità sull Macchi i Corrt Cotiua...2 quazio dlla forza lttromotric...2 Circuito quivalt...2 Carattristica di ccitazio...3 quazio dlla vlocità...3 quazio dlla Coppia rsa all'albro motor:...3

Dettagli

Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit. lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS

Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit. lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS 1 INDIC INDIC...2 PRFAZION...4 RINGRAZIAMNTI...6 PRSNTAZION...7

Dettagli

Lo strato limite PARTE 11. Indice

Lo strato limite PARTE 11. Indice PARTE 11 a11-stralim-rv1.doc Rl. /5/1 Lo strato limit Indic 1. Drivazion dll qazioni indfinit di Prandtl pr lo strato limit sottil pag. 3. Intgrazion nmrica dll qazioni indfinit di Prandtl. 11 3. Lo strato

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

( D) =,,,,, (11.1) = (11.3)

( D) =,,,,, (11.1) = (11.3) G. Ptrucci Lzioni di Cotruzion di Macchin. CRITERI DI RESISTENZA La vrifica di ritnza ha o copo di tabiir o tato tniona d mnto truttura anaizzato è ta da provocarn i cdimnto into com rottura o nrvamnto.

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Debiti Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II Lezione 6 IAS 19: Benefici per i dipendenti Marco Rossi Senior Manager Deloitte & Touche S.p.A. marrossi@deloitte.it Facoltà di Economia anno 2011 2012 24 aprile 2012

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Crediti. Giugno 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Crediti. Giugno 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Crediti Giugno 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

LINGUAGGI'CREATIVITA 'ESPRESSIONE' '

LINGUAGGI'CREATIVITA 'ESPRESSIONE' ' LINGUAGGICREATIVITA ESPRESSIONE 3 4ANNI 5ANNI Mniplrmtrilidivritipin finlizzt. Fmilirizzrindivrtntcnil cmputr Ricnsclmntidl mnd/rtificilcglindn diffrnzprfrmmtrili Distingugliggttinturlidqulli rtificili.

Dettagli

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes)

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) INDICE INTRODUZIONE L EVOLUZIONE DELLO STANDARD OGGETTO, FINALITÀ ED AMBITO DI APPLICAZIONE DELLO STANDARD LA RILEVAZIONE DI IMPOSTE RILEVAZIONE DEGLI EFFETTI

Dettagli

Lavori in corso su ordinazione

Lavori in corso su ordinazione OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Lavori in corso su ordinazione Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

PRINCIPI CONTABILI. Operazioni e partite in moneta estera

PRINCIPI CONTABILI. Operazioni e partite in moneta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e del Consiglio Nazionale dei Ragionieri modificati dall OIC in relazione alla riforma del diritto

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37 Le novità civilistiche e fiscali per la stesura del bilancio di Stefano Chirichigno e Vittoria Segre Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Dettagli

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione Luca Bilancini (Commercialista, Pubblicista, coordinatore scientifico MAP) OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione 1 OIC 23 - Principali novità Non ci sono più i paragrafi relativi alle commesse in valuta

Dettagli

I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS

I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS IAS-IFRS E NON PERFORMING LOANS Verona, 9 giugno 2006 I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS Andrea Lionzo Università degli Studi di Verona andrea.lionzo@univr.it 1 Indice 1. I fondamenti

Dettagli

OIC 19 Debiti - Sintesi dei principali interventi

OIC 19 Debiti - Sintesi dei principali interventi OIC 19 Debiti - Sintesi dei principali interventi Si è ritenuto di precisare che nel caso di un prestito obbligazionario che prevede un unico rimborso alla scadenza o di obbligazioni senza cedola (zero

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Imposte sul reddito Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di

Dettagli

JOHANN SEBASTIAN BACH Invenzioni a due voci

JOHANN SEBASTIAN BACH Invenzioni a due voci JOH EBTI BCH Invnzon a u voc BWV 772 7 cura Lug Catal trascrzon ttuata con UP htt//ckngmuscarchvorg/ c 200 Lug Catal (lucatal@ntrrt) Ths ag s ntntonally lt ut urchtg nltung Wormt nn Lbhabrn s Clavrs, bsonrs

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Titoli di debito Giugno 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini Trieste NUCLEO DI VALUTAZIONE

Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini Trieste NUCLEO DI VALUTAZIONE Cnsrvari Musica Giuspp Tartini Trist NUCLEO DI VALUTAZIONE RELAZIONE ANNUALE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE sull dll a.a.2010/11 (DPR 28/2/03 n.132, art.10 cmma 2 ltt. b) Nucl valutazin Waltr Grbin Prsidnt

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE In fase di formazione del bilancio di esercizio spesso accade che l effetto economico delle operazioni e degli altri eventi posti in essere dall impresa, non si manifesti

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Il presente Documento Informativo (di seguito anche Documento ) rivolto ai Clienti o potenziali Clienti della Investire Immobiliare SGR S.p.A è redatto in conformità a quanto prescritto

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

IL NUOVO BILANCIO IAS: GLI ADEGUAMENTI PUMA2 (seconda versione)

IL NUOVO BILANCIO IAS: GLI ADEGUAMENTI PUMA2 (seconda versione) GRUPPO INTERBANCARIO PUMA2 IL NUOVO BILANCIO IAS: GLI ADEGUAMENTI PUMA2 (seconda versione) Roma, marzo 2006 BANCA D ITALIA Servizio Informazioni Sistema Creditizio INDICE PREMESSA 3 1. LE INFORMAZIONI

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Partecipazioni e azioni proprie

Partecipazioni e azioni proprie OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Partecipazioni e azioni proprie Giugno 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value A cura Alessio D'Oca Premessa Nell ambito dei principi che orientano la valutazione del bilancio delle società uno dei

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI UNIVERSITA ROMA TRE FACOLTA DI ECONOMIA PROF. UGO MARINELLI Anno accademico 007-08 1 COMPRENSIONE DELL IMPRESA

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

OIC xx Passaggio ai principi contabili nazionali

OIC xx Passaggio ai principi contabili nazionali OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI OIC xx Passaggio ai principi contabili nazionali BOZZA PER LA CONSULTAZIONE Si prega di inviare eventuali osservazioni preferibilmente entro il

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi

OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi Format Si è modificata la struttura del principio utilizzando il format standard dei nuovi principi salvo apportare i necessari adeguamenti

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import)

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) Pagina 1/7 FOGLIO INFORMATIVO 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048

Dettagli

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità.

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità. 0. Risrs uman cinvl nlla prima fas dl prg Cis cmunià. funzini n. n. r Oprari di Prg Prgazin, pianificazin dl prg O p r a ri d l p r g prari di bas prari cnici cn qualifica prfssinal prari spcializzai Op.

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica L origine della norma e l evoluzione della disciplina

Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica L origine della norma e l evoluzione della disciplina APPROCCIO PER COMPONENTI E SEPARAZIONE TERRENO- FABBRICATI NEI BILANCI REDATTI CON LE NORME CODICISTICHE ALLA LUCE DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI NAZIONALI di Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni PROROGA DELLA FIDEIUSSIONE DA PARTE DELL AZIONISTA

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli