Opera d Arte società cooperativa, è

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Opera d Arte società cooperativa, è"

Transcript

1 LE PROPOSTE DIDATTICHE DI OPERA D ARTE Per la scuola, per i gruppi, per le associazioni, per la terza età, per i singoli, per chiunque voglia consolidare o arricchire le proprie conoscenze sulla storia artistica e scientifica di Firenze. Opera d Arte società cooperativa, è attiva dal 1987 nell ambito delle arti figurative e dei beni culturali. Le iniziative ed i servizi spaziano da eventi culturali, gestione museale, accoglienza culturale, didattica, promozione e azioni conoscitive come catalogazione e ricerca. Nel corso degli anni particolare impegno è stato posto nell avvicinare la storia dell arte e la storia della scienza a varie tipologie di gruppi e persone singole, con particolare attenzione alla valorizzazione della ricchezza di patrimonio presente sul territorio fiorentino; da tale esperienza scaturiscono le nostre linee guida, riassumibili in tre parole chiave: CONOSCENZA APPRENDIMENTO VERIFICA Attraverso: obiettivi di apprendimento su una selezione di contenuti chiara e precisa linguaggio specifico della materia reso con chiarezza e semplicità promozione dell interazione con l operatore - eventuali attività di laboratorio possibilità di verifica dell apprendimento estemporanea e/o programmata Indice Musei, Chiese e Monumenti di Firenze Itinerari Tematici a Firenze Cicli di Visite tematiche a Firenze Attività Speciali Informazioni e Prenotazioni

2 Musei, Chiese e Monumenti di Firenze selezionati da Opera d Arte Opera d Arte propone la visita di alcuni luoghi particolarmente significativi per la conoscenza della città di Firenze e della sua storia. Le visite, sono delle vere e proprie lezioni, dove il libro di testo sono l opera d arte e il contesto stesso. 1. La cattedrale di Santa Maria del Fiore e il Campanile di Giotto Cuore religioso di una Firenze in forte espansione economica, politica e demografica, il Duomo con il suo celebre campanile, rappresenta il simbolo della vitalità del primo Trecento fiorentino fino all avvento del Rinascimento. 2. Battistero di San Giovanni Simbolo e fulcro culturale e religioso della città il bel San Giovanni (Dante, Inferno XIX; 17), dotato di uno straordinario apparato decorativo, riassume il percorso artistico figurativo dal Medioevo fino agli albori del primo Rinascimento, scrivendo una pagina ininterrotta dell arte e della civiltà del tempo. 3. Basilica di Santa Croce Monumento fiorentino fra i più celebri al mondo, nato grazie alla presenza dell ordine dei Francescani, eccellente capitolo di architettura trecentesca; di pittura, con gli splendidi cicli di affreschi; di scultura, espressa attraverso l eccezionale complesso delle sepolture. 4. Basilica di San Miniato al Monte Espressione del romanico fiorentino, nella bicromia bianco-verde, San Miniato testimonia quell ininterrotto dialogo dell arte fiorentina con la classicità antica, che fiorirà nel frutto maturo del Rinascimento. 5. Chiesa di Santa Maria Novella Fin dal 1221 i frati inviati da San Domenico presero possesso dell allora piccola chiesa, successivamente ampliata e oggi celebre per la facciata, mirabile intervento quattrocentesco, opera di Leon Battista Alberti, che seppe fondere l esistente parte gotica trecentesca in un insieme di perfetta e geometrica armonia rinascimentale. 6. Basilica di San Lorenzo e Museo del Tesoro Chiesa dalla millenaria vicenda legata alle origini della comunità cristiana di Firenze e poi alla crescita della potenza civile e politica della famiglia Medici, che vi istituì il proprio patronato, San Lorenzo è emblema del Rinascimento fiorentino e del genio di Filippo Brunelleschi. 7. Museo delle Cappelle Medicee Le Cappelle sono parte del complesso Mediceo Laurenziano, mausoleo di famiglia della dinastia de Medici, celebri per la Sacrestia Nuova di Michelangelo costruita specularmente alla Sacrestia Vecchia del Brunelleschi, comprendono la cripta delle sepolture e la sontuosa Cappella dei Principi, capolavoro a commesso del barocco fiorentino. 8. Biblioteca Medicea Laurenziana La Biblioteca è parte del grande complesso Mediceo Laurenziano, fu istituita da Clemente VII papa Medici e conclusa sotto il Granduca Cosimo I. Il progetto nel suo complesso, con il vestibolo caratterizzato dall originalissima scalinata e l ampia sala di lettura, si deve a Michelangelo. Una mostra, allestita nelle sale espositive della Biblioteca, offre l opportunità di conoscere una selezione dei preziosi codici e manoscritti del prezioso patrimonio della Laurenziana. 9. Palazzo Medici Riccardi Cappella dei Magi Considerato il prototipo delle dimore gentilizie fiorentine, fu fatto costruire da Cosimo il Vecchio dall architetto Michelozzo di Bartolomeo al rientro dalla prima cacciata dei Medici da Firenze. Gioiello del primo Rinascimento fiorentino è la Cappella dei Magi, espressione di una pittura narrativa e ornamentale, dove compaiono tutti i personaggi chiave della Firenze di Lorenzo il Magnifico. 10. Museo di Palazzo Davanzati Il palazzo risale alla prima metà del Trecento e acquistato solo due secoli più tardi dalla famiglia Davanzati. La sua struttura architettonica testimonia il momento di passaggio tra le case-torri dell XI-XII secolo e i grandi palazzi rinascimentali. L allestimento delle stanze rievoca usi e costumi della vita del tempo. 11. Museo di San Marco La pittura del Beato Angelico è conosciuta come pittura di luce, di un uomo, un religioso, che ogni volta prima di prendere in mano il pennello affidava il proprio lavoro a Dio. La pinacoteca raccoglie molte delle opere che il frate domenicano aveva dipinto per chiese e conventi di Firenze; al piano superiore si scopre la pittura più intimistica, dedicata alla vita contemplativa dei frati, dove splendida appare l Annunciazione, immagine emblema del pittore Angelico. 12. Museo dell Opera di Santa Maria del Fiore Raccolta delle opere d arte provenienti dal Duomo, dal Campanile e dal Battistero, sia sopravvissute alle trasformazioni subite dai monumenti, altre ivi conservate per sfuggire al degrado, sostituite da copie nei monumenti stessi, in un percorso che dal Trecento giunge sino al Rinascimento fiorentino.

3 13. Museo dell Opificio delle Pietre Dure Testimonianza storica di un arte ancora oggi viva a Firenze, che nasce nel Cinquecento negli opifici medicei, l arte del commesso o della pittura di pietra, è riassunta nella sua evoluzione stilistica e tecnica in questo museo, che come uno scrigno conserva alcuni fra i tesori più significativi prodotti dall opificio delle Pietre Dure fino a tutto il XIX secolo, assieme ai materiali litici usati e agli strumenti di lavorazione. 14. Museo della Fondazione Horne L inglese Herbert Percy Horne, innamorato di Firenze, acquista Palazzo Corsi nel 1911 per ospitare la sua preziosa collezione di dipinti, sculture, disegni e arredi, ricreando l atmosfera e gli ambienti di una dimora rinascimentale. Ancora oggi il Museo Horne si presenta nella forma voluta dal collezionista inglese: uno spazio in cui rivive il passato ed è possibile scoprire usi, costumi e arte della città tra Quattro e Cinquecento. 15. Museo Bardini: Stefano Bardini ( ) fu il più autorevole antiquario italiano e contribuì significativamente a diffondere in tutto il mondo il mito del Rinascimento. Il palazzo, sede del museo, fu acquistato e ristrutturato dallo stesso Bardini nel 1881, trasformando il vecchio edificio in un suggestivo palazzo neorinascimentale. L antiquario mostrò un grande interesse non solo per i grandi capolavori, ma anche per tutte le forme di arte applicata, che ancora oggi costituiscono uno dei motivi di maggior fascino delle collezioni lasciate in eredità al Comune di Firenze. 16. Museo Galileo (ex Museo di Storia della Scienza) Il percorso che proponiamo all interno dell esposizione, attraverso l eccezionale patrimonio di strumenti e apparati di grande importanza scientifica e di straordinaria bellezza, si propone di risaltare come sotto il governo dei Medici e dei Lorena poi, Firenze fu non soltanto fucina delle arti, ma anche centro di eccellenza del sapere scientifico, propulsore di episodi e scoperte che hanno segnato in profondità la storia della scienza moderna e di cui la figura di Galileo è simbolo per eccellenza. 17. Museo di Storia Naturale dell Università degli Studi di Firenze nelle sue sei sezioni La fondazione del Museo di Storia Naturale risale al 1775 ad opera del Granduca Pietro Leopoldo e ospita, nelle sue varie sezioni, reperti di straordinario valore scientifico e naturalistico, coniugando in maniera mirabile, natura, storia, scienza e arte. Sezione di Antropologia e Etnologia: fondato da Paolo Mantegazza nel 1869 con l intento di esporre le diversità umane in campo fisico e culturale, vi si trovano manufatti e oggetti che illustrano gli usi e i costumi dei popoli. Sezione di Botanica: La sezione di Botanica è la più grande raccolta italiana di esemplari vegetali conservati a secco (erbari) e di materiali e modelli vegetali di vario tipo, qui riuniti per scopi di studio, di ricerca, e di esposizione al pubblico. Orto Botanico Il Giardino dei Semplici : L Orto Botanico è nato come Giardino dei piante medicinali, i Semplici, nel 1545 per volere del Granduca Cosimo I de Medici ed è oggi fra i tre Orti più antichi al mondo. Sezione di Mineralogia e Litologia: iniziate ai tempi dei Medici, le collezioni di Mineralogia, per valore storico, scientifico e per consistenza, fanno di questa raccolta una delle più importanti in Italia. Risaltano i grandi geodi di ametista, il secondo cristallo di topazio più grande del mondo, un acquamarina di quasi 100 kg e poi quarzi, legni silicizzati, tormaline, pepite d oro e tante pietre preziose e meteoriti. Sezione di Geologia e Paleontologia: La visita alla sezione di Geologia e Paleontologia, attraverso la collezione dei vertebrati, permette di conoscere i fossili - per lo più di mammiferi italiani - quali preziosi testimoni del passato della Terra, qui raccolti in oltre due secoli di storia. Sezione di Zoologia La Specola. È il più antico museo scientifico d Europa, fondato dal Granduca Pietro Leopoldo di Lorena e aperto al pubblico nel Contiene la più grande collezione al mondo di cere anatomiche, eseguite tra il 1770 e il 1850, e una vastissima collezione di specie di animali ancora esistenti in natura ed estinti. 18. Osservatorio Ximeniano L Istituzione conserva importanti collezioni scientifiche legate alla sua stessa storia risalente al 1756 quando il gesuita Leonardo Ximenes fondò l osservatorio astronomico. Si aggiunsero successivamente attività di rilevazione meteorologica, idraulica, ingegneria, matematica e cartografia, fino alla sismologia, disciplina nascente in ambito scientifico alla metà del sec. XIX. Gli strumenti sono collocati in diverse sale, nello stesso contesto d uso per il quale furono acquisiti, illustrando come l attività scientifica dell Osservatorio sia sempre stata concepita con finalità applicative al territorio.

4 Itinerari Tematici a Firenze Abbinando la visita a più luoghi fra le Chiese, i Monumenti e i Musei sopra proposti, si contribuisce ad entrare in maniera più organica nel cuore e nel contesto di vicende storiche, artistiche e sociali di un epoca, mettendone in risalto alcune caratteristiche particolari, di cui il titolo dell itinerario suggerisce la sintesi. 1. Il cuore religioso di Firenze: il complesso di Piazza del Duomo Dal monumento più antico del complesso, il Battistero, affrontando le vicende costruttive del cantiere della Basilica, la nascita dell Opera del Duomo, attraversando tutto il Trecento, si giunge fino all avvento del Rinascimento con la costruzione della cupola e l analisi delle vicende storico culturali legate alla Firenze dell epoca. 2. L innovazione dell architettura rinascimentale: Brunelleschi e Michelangelo Percorso attraverso la lettura dei canoni rinascimentali di misura, ordine e armonia dell operato di Filippo Brunelleschi in San Lorenzo si giunge, un secolo più tardi, alla drammatizzazione dei temi architettonici della classicità espressi nel progetto della Biblioteca Medicea Laurenziana, opera del genio di Michelangelo, in una delle opere architettoniche più compiute dell artista. 3. La Dinastia de Medici in San Lorenzo I Medici, patroni di San Lorenzo, legano il loro nome al complesso che ne ospita le sepolture sparse fra la basilica, i sotterranei e le cappelle Medicee, molte delle quali realizzate dai grandi artisti della storia dell arte fiorentina. Un interessante percorso alla scoperta delle sepolture del casato fiorentino che governò Firenze per quattro secoli e delle opere d arte che ne hanno suggellato la gloria nel tempo. 4. Rinascimento: innovazione e tradizione in Michelozzo e Beato Angelico al Convento di San Marco Cosimo il Vecchio fece ricostruire nelle attuali forme rinascimentali il più antico convento, ad opera dell architetto Michelozzo di Bartolo, figura chiave nel coniugare l innovazione delle istanze rinascimentali apportate dal Brunelleschi e la tradizione medievale fiorentina. Stesso ruolo ebbe nella pittura l Angelico, capace di far sposare in maniera mirabile gli sfondi dorati della tradizione, con la pittura nuova dello spazio e della prospettiva. 5. La Firenze Medievale tra piazza Duomo e piazza della Signoria Itinerario alla scoperta delle testimonianze più antiche del centro storico con le più significativa case torri, le logge, il Tribunale della Mercanzia, Orsanmichele, tutti documenti di una Firenze che fu città medioevale tra le più importanti d Europa e i cui segni si celano ancora nell attuale tessuto urbano. 6. Da Giotto a Brunelleschi Ripercorreremo insieme più di un secolo di storia, dalla fine del Duecento al primo Quattrocento, i Monumenti saranno il nostro libro di testo: Giotto e Arnolfo di Cambio, Brunelleschi con Donatello, le figure degli artisti che ci accompagneranno in questo percorso da Piazza San Giovanni a Piazza San Lorenzo. 7. Il Complesso Mediceo laurenziano: Brunelleschi e Michelangelo Ripercorreremo più di un secolo di storia, dal primo Quattrocento al Cinquecento inoltrato, attraverso la lettura dei canoni rinascimentali di misura, ordine e armonia dell operato di Filippo Brunelleschi e Donatello, fino alla mirabile opera di Michelangelo nella Sacrestia Nuova e nella Biblioteca Medicea Laurenziana. 8. La narrazione nell affresco rinascimentale a Firenze Domenico Ghirlandaio, nella Cappella Maggiore di S. Maria Novella, in tono elegante e signorile, narra il quotidiano vivere dell alta borghesia fiorentina, ritratta nei personaggi più in vista e maggiormente conosciuti della Firenze dell epoca. La stessa cosa accade nella Cappella di palazzo Medici Riccardi, dove l insieme decorativo unitario e di incantevole bellezza degli affreschi di Benozzo Gozzoli, rimane una delle testimonianze più alte della Firenze medicea quattrocentesca. 9. La Firenze Medievale: i luoghi del vivere e dell abitare Le case torri più significative, le logge celate nel tessuto urbano del centro storico, le strette vie ancora conservate, il Museo di Palazzo Davanzati, testimoniano i modi del vivere quotidiano dei fiorentini popolani e borghesi dall XI al XIV secolo. 10. Firenze Capitale d Italia Firenze è stata città romana, città medievale, città rinascimentale. Il Museo Firenze com era riassume nel suo allestimento i vari momenti di passaggio, la passeggiata per le strade cittadine rivela i luoghi stravolti dallo sventramento dell antico assetto urbanistico avvenuto nel XIX secolo, che ha conferito alla città la forma che oggi vediamo.

5 Cicli di visite tematiche a Firenze In forza della nostra esperienza proponiamo dei cicli di incontri composti da una lezione introduttiva e successive visite, con una cadenza temporale prestabilita tra un appuntamento e l altro. La prima lezione sintetizza e unifica i contenuti che si svilupperanno nelle visite successive. Questa metodologia favorisce la comprensione e l apprendimento dei contenuti proposti, stimolando la partecipazione attiva dei partecipanti. Per le scuole la prima lezione si svolge nelle classi con l ausilio di materiale didattico, inclusivo dei test di valutazione dell apprendimento. Cicli di visite: 1. Principi, frati e mercanti: forme e luoghi dell abitare a Firenze Questo ciclo si propone di indagare come si viveva a Firenze fra il Duecento e il Cinquecento: la tipologia delle abitazioni, le pratiche quotidiane, i modi di vestire; tutte variabili che interagendo e influenzandosi tra loro, cambiano in funzione del ruolo e del ceto sociale di appartenenza. a. Lezione: Le forme dell abitare, i luoghi, le città. b. Itinerario di visita: Le case torri a Firenze fra XI e XII secolo e museo di Palazzo Davanzati. c. Visita: Palazzo Pitti e Giardino di Boboli. 2. Le urne de forti Le sepolture sono oggi confinate nei perimetri delle aree cimiteriali distanti dai centri abitati, ma come vivevano la morte nel passato? Un tema che affascina e intimorisce; scopriremo come la storia dell arte e dell uomo abbia dedicato splendidi capitoli d amore e di bellezza a questo argomento, attraverso le sepolture appartenenti al mondo antico, fino ad arrivare alla basilica di Santa Croce che costituisce il pantheon fiorentino per eccellenza. a. Lezione: Le sepolture nelle varie epoche storiche. b. Visita: Museo Archeologico Nazionale, le sepolture nelle civiltà egizia, etrusca e romana. c. Visita: Basilica di Santa Croce, le sepolture dal XIV al XIX secolo. 3. Firenze Medioevale Percorso attraverso il medioevo del Popolo e delle Arti a Firenze, alla scoperta delle testimonianze più importanti e famose, ma anche delle tracce più antiche, di cui normalmente ci sfugge l esistenza, immerse in contesti figurativi trasfigurati nel corso dei secoli. a. Lezione: La Firenze Medioevale celata nel tessuto urbano odierno. b. Itinerario di visita: Battistero, gli scavi di Santa Reparata e Santa Maria del Fiore. c. Itinerario di visita: Le case torri del centro di Firenze, le loggie, Orsanmichele, il Museo di Palazzo Davanzati. 4. Firenze e Fiesole: il patrimonio archeologico Le testimonianze archeologiche di Fiesole documentano la felice posizione che la città, una fra le più importanti etrusche e alleate di Roma poi, deteneva tra l inizio V e il I sec. a.c., quando si arrese alla supremazia romana, sorpassata dalla nascente colonia di Florentia. Cercheremo di scoprire le tracce più antiche di Firenze, immerse in contesti figurativi trasfigurati nel corso dei secoli. a. Lezione: Le antiche origini di Fiesole e dell antica Florentia. b. Itinerario di visita: Area Archeologica di Fiesole e Museo Civico Archeologico. c. Itinerario di visita: passeggiata alla ricerca dei luoghi dove sorgevano le antiche vestigia della città. 5. La Scienza a Firenze Firenze, oltre a vantare un illustre tradizione artistica, può annoverare una tradizione scientifica altrettanto importante, infatti fin dal Medioevo tra le Arti Liberali che costituivano il curriculum studiorum vi figuravano l astronomia, la geometria e l aritmetica; così sotto il governo dei Medici e dei Lorena poi, Firenze continuò ad essere centro del sapere scientifico, propulsore di episodi e scoperte che hanno segnato in profondità la storia della scienza moderna e di cui la figura di Galileo è simbolo per eccellenza. a. Lezione: La tradizione scientifica della città di Firenze. b. Visita: Museo di Storia Naturale (a scelta fra le sue sezioni). c. Visita: Museo Galileo.

6 Attività speciali con laboratorio (per le scuole primarie di primo grado e secondarie di primo grado) Opera d Arte propone due tipologie di lezionevisita e laboratorio. Sono attività che mirano al coinvolgimento dei bambini e dei ragazzi attraverso non solo la conoscenza dell opera che avviene durante la visita, ma anche attraverso la parte di laboratorio e di verifica, in cui vengono rielaborati ed espressi in forma creativa e personale i contenuti appresi. 1. L uomo la materia e il colore: l arte a San Lorenzo. Architettura rinascimentale e pietra serena: la forma e il colore come armonia dello spazio L artista è colui che con le sue capacità e il suo genio immagina e rende visibile una percezione della realtà. L artista sempre si serve di una materia, che si tratti di scultura, pittura, architettura, deve sempre confrontarsi con materiali differenti che di per se non sono ancora opera, ma che grazie al genio e all intervento dell uomo, acquistano forma, colore e luce e diventano capolavori. L intento è di osservare l opera e capirne l origine partendo dai materiali, dalla spiegazione del loro utilizzo e degli strumenti impiegati per lavorarli. L attività si svolge in un unica fase, della durata di 90 minuti, cosi suddivisa: Visita: il percorso si svolge attraverso la visita alla Basilica di San Lorenzo e alla Sagrestia Vecchia, osservando la realizzazione architettonica del Brunelleschi e i materiali utilizzati: pietra serena e intonaco bianco. La lezione prosegue con l approfondimento, tramite tecniche multimediali, del ruolo dell architetto nel Rinascimento, attraverso confronti con la tradizione classica romana e romanico-gotica fiorentina, esaminando i significati e gli spazi della Sagrestia Vecchia. Laboratorio: eseguiremo il montaggio di un modello tridimensionale in cartoncino della Sagrestia Vecchia in cui i ragazzi saranno invitati a distinguere le strutture portanti dagli elementi complementari. Verifica: compilazione di un questionario di verifica sugli argomenti trattati. 2. Conosciamoci con l arte! Viaggio interculturale fra le diverse espressioni artistiche dei popoli Un viaggio virtuale intorno al mondo, fatto confrontando e paragonando in modo attivo le similitudini e le differenze che intercorrono fra le produzioni artistiche dei diversi paesi e continenti a seconda del contesto culturale e delle epoche storiche di riferimento. Attraverso l attività di laboratorio si attivano capacità creative ed espressive tramite l uso del linguaggio visuale, fabbricando dei manufatti con l ausilio di tecniche artistiche quali disegno, collage e pittura. Conosceremo infine, attraverso la visita didattica, come i musei del territorio fiorentino conservino nelle loro collezioni i prodotti artistici del proprio e di altri paesi a testimonianza che da sempre l opera e l oggetto d arte hanno costituito un veicolo privilegiato di conoscenza e comunicazione nella storia dei popoli e delle culture. Svolgimento dell attività: L attività didattica si compone di tre interventi, della durata di 90 minuti ciascuno, da svolgere come segue: in classe una lezione frontale con l ausilio di materiale didattico, una visita in ambito museale, nuovamente in classe un laboratorio di attività pratica quale momento di verifica, sperimentazione ed espressione creativa di quanto appreso nel percorso. Temi proposti: Modi e moda L uomo da sempre ha sentito il bisogno di coprire il proprio corpo, non solo per proteggersi dagli agenti atmosferici e per sottostare alle regole sociali poi, ma molto di più per esprimere una parte del proprio essere. Lezione: attraverso un viaggio nel tempo e nello spazio, scopriremo il costume, gli stili e la moda di popoli e culture diversi alla scoperta del modo di abbigliarsi dei regnanti, dei religiosi, dei guerrieri e del popolo. Visita: Museo Stibbert. Laboratorio: vestiamo un figurino. Forniti di un modello in cartone, attraverso la tecnica del collage e del colore, i ragazzi costruiscono un loro modellino. Infine si esaminano insieme alla classe gli elaborati, mettendo in evidenza quanto appreso e rielaborato durante il percorso didattico. L arte del fare con le mani Fin dalle sue origini l uomo ha costruito oggetti d uso che non hanno svolto solo funzioni di tipo utilitaristico, ma che hanno acquisito nel tempo una sigla di specificità propria di certe aree geografiche, tramandando tradizioni manifatturiere talvolta ancora oggi esistenti. Lezione: attraverso un viaggio virtuale nel tempo e nello spazio, analizzeremo vari tipi di oggetti in ceramica, vetro, legno, paglia, spaziando fra le più significative creazioni di occidente, oriente e Africa. Visita: Museo di storia naturale, Sezione di Antropologia e Etnologia. Laboratorio: Costruire un oggetto. Ognuno sarà anticipatamente invitato a portare vario materiale di recupero, che raccolto, analizzato e scambiato fra i ragazzi, permetterà la realizzazione del proprio manufatto. Infine si esaminano insieme alla classe gli elaborati, mettendo in evidenza quanto appreso e rielaborato durante il percorso didattico.

7 Informazioni e prenotazioni Le visite, le lezioni e i laboratori sono curati da operatori esperti per la didattica storico-artistica e storico-scientifica. Ai partecipanti verrà consegnato un CD contenente le schede didattiche dei Monumenti visitati insieme, completo di un questionario di verifica dell apprendimento ed un repertorio di immagini utile alla ripresa del tema in proprio. La modalità della visita sarà comunque quella di favorire un percorso di tipo interattivo con i partecipanti, con cui constatare insieme la trasmissione dei contenuti proposti. Opera d Arte è in grado di soddisfare richieste personalizzate mettendosi direttamente in contatto con il Servizio di Didattica. Modalità di prenotazione e di pagamento È opportuno prenotare con un anticipo di almeno 10 giorni, ma consigliamo di contattarci prima possibile per avere maggiori possibilità di scelta, soprattutto se si ha intenzione di organizzare le visite nel periodo primaverile. Al momento della prenotazione verrà inviata al richiedente una scheda contenente tutti i dati relativi al servizio didattico prescelto. La prenotazione viene definitivamente confermata, almeno una settimana prima della data concordata, attraverso l inoltro via fax della scheda firmata e dell attestazione di pagamento. Il pagamento avviene a mezzo c/c postale o bonifico bancario secondo le indicazioni riportate nella scheda stessa. L annullamento di una prenotazione deve essere comunicato telefonicamente o via con un anticipo minimo di due giorni lavorativi. Oltre questo limite temporale non verrà effettuato nessun rimborso. Se l annullamento avviene fra 7 e 2 giorni lavorativi prima della visita l importo già versato viene rimborsato per 80%. Per i costi di tutti i servizi verrà inviato un allegato a tutti i richiedenti. Per contattarci: Opera d Arte tel fax lun. mer. e ven. dalle ore 10:00 alle ore 12:00 In copertina e all interno: Domenico di Michelino, La Divina Commedia illumina Firenze, per gentile concessione dell Opera di S. Maria del Fiore / Nicolò Orsi Battaglini

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Unesco quando e perché Firenze è la città artistica per eccellenza, patria di molti personaggi che hanno fatto la storia

Dettagli

IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE. Disegno e Storia dell Arte_PATRIMONIO CULTURALE

IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE. Disegno e Storia dell Arte_PATRIMONIO CULTURALE IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE IL PATRIMONIO CULTURALE di solito indica quell insieme di cose, mobili ed immobili, dette più precisamente beni, che per il loro interesse pubblico e il valore storico,

Dettagli

Lingua e Storia dell'arte

Lingua e Storia dell'arte Lingua e Storia dell'arte Una completa immersione nella lingua italiana, nell'arte, nella storia e nella cultura italiana Il corso completo si articola in due settimane: la prima sarà dedicata al Medioevo,

Dettagli

Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura

Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura GALLERIA SABAUDA Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura Si propone un'esperienza introduttiva alla realtà del museo e un approccio alle opere d arte come immagini e come prodotti materiali.

Dettagli

Alla scoperta delle ricchezze di Firenze

Alla scoperta delle ricchezze di Firenze Alla scoperta delle ricchezze di Firenze Prosegue il ciclo di visite guidate ai principali musei di Firenze per scoprire e riscoprire le bellezze di questa città che la Fabi Firenze ha il piacere di continuare

Dettagli

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE LE ESSENZIALI DI DISEGNO E classe prima Liceo scientifico utilizzare regole e tecniche grafiche progettare un minimo percorso grafico costruire un disegno geometrico, impiegando in maniera appropriata

Dettagli

PARTIAMO DA OMERO! viaggio fra Musei Archivi e Biblioteche alla scoperta della storia del portogruarese

PARTIAMO DA OMERO! viaggio fra Musei Archivi e Biblioteche alla scoperta della storia del portogruarese DIMENSIONE CULTURA. Associazione culturale PARTIAMO DA OMERO! viaggio fra Musei Archivi e Biblioteche alla scoperta della storia del portogruarese PROGETTO DI DIDATTICA BIBLIOTECARIA E MUSEALE PER LE SCUOLE

Dettagli

Il secondo Piano di Gestione del Centro Storico di Firenze. Comune di Firenze Direzione Cultura, Turismo e Sport Ufficio Unesco

Il secondo Piano di Gestione del Centro Storico di Firenze. Comune di Firenze Direzione Cultura, Turismo e Sport Ufficio Unesco Il secondo Piano di Gestione del Centro Storico di Firenze Comune di Firenze Direzione Cultura, Turismo e Sport Ufficio Unesco Cos è il Piano di Gestione Obbligo principale di un sito UNESCO è quello di

Dettagli

Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie

Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie ANNO SCOLASTICO 2013-2014 A cura di Un iniziativa proposta alle scuole da Intesa Sanpaolo

Dettagli

CITY BOOK Guida Turistica sul Centro Storico della città di Firenze

CITY BOOK Guida Turistica sul Centro Storico della città di Firenze CITY BOOK Guida Turistica sul Centro Storico della città di Firenze pubblicazione gratuita realizzata da qualità nei servizi per il turismo ITINERARIO TURISTICO/CULTURALE nel Centro Storico di Firenze

Dettagli

Il museo diocesano di Torino Scopriamo insieme l arte sacra del territorio osservando, giocando, creando

Il museo diocesano di Torino Scopriamo insieme l arte sacra del territorio osservando, giocando, creando Il museo diocesano di Torino Scopriamo insieme l arte sacra del territorio osservando, giocando, creando Attività didattica per l anno scolastico 2010 2011 Il museo, nato nel dicembre 2008 nei suggestivi

Dettagli

Cari Insegnanti, i nostri Laboratori Didattici, nascono in collaborazione con l Opera della Primaziale Pisana e mirano a stimolare la capacita di

Cari Insegnanti, i nostri Laboratori Didattici, nascono in collaborazione con l Opera della Primaziale Pisana e mirano a stimolare la capacita di 1 Cari Insegnanti, i nostri Laboratori Didattici, nascono in collaborazione con l Opera della Primaziale Pisana e mirano a stimolare la capacita di ascolto e attenzione; creare affiatamento di gruppo;

Dettagli

I luoghi della conservazione dei beni culturali. Francesco Morante

I luoghi della conservazione dei beni culturali. Francesco Morante I luoghi della conservazione dei beni culturali Francesco Morante Beni culturali mobili e immobili Ci sono beni culturali che devono essere conservati nel sito in cui sorgono e non possono essere spostati:

Dettagli

PROPOSTA DIDATTICA MUSEO DIOCESANO DI TORINO. pittura scultura argenti tessuti

PROPOSTA DIDATTICA MUSEO DIOCESANO DI TORINO. pittura scultura argenti tessuti PROPOSTA DIDATTICA MUSEO DIOCESANO DI TORINO I LABORATORI Visita guidata al Museo della durata complessiva di circa 45 minuti con un momento di approfondimento di fronte ad alcune opere, selezionate sulla

Dettagli

Cod. 01. Laboratorio di Didattica Museale Museo Civico di Rieti a cura del Museo Civico di Rieti e dell Associazione Culturale ReArte

Cod. 01. Laboratorio di Didattica Museale Museo Civico di Rieti a cura del Museo Civico di Rieti e dell Associazione Culturale ReArte Cod. 01 SEZIONE ARCHEOLOGICA ARTI E MESTIERI NELL EPOCA DI VESPASIANO scavo archeologico simulato, laboratorio numismatico, la scrittura degli antichi FASCIA DI ETÀ: 5/10 anni N. BAMBINI: Da definire in

Dettagli

ARTE ED IMMAGINE MODULI OPERATIVI:

ARTE ED IMMAGINE MODULI OPERATIVI: ARTE ED IMMAGINE INDICATORE DISCIPLINARE Promuovere l alfabetizzazione dei linguaggi visivi per la costruzione e la lettura dei messaggi iconici e per la conoscenza delle opere d arte con particolare riferimento

Dettagli

GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA

GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA ASTER Via Cadamosto 7 20122 Milano Tel 02 20404175 Fax 02 20421469 info@spazioaster.it www.spazioaster.it Tutte le attività didattiche

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ARTE E IMMAGINE. Classi Prime

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ARTE E IMMAGINE. Classi Prime PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ARTE E IMMAGINE Classi Prime Progettazione annuale 1. Rilevazione dei livelli di partenza della classe ed individuazione delle competenze precedentemente acquisite. Profilo

Dettagli

ffllffl EO! ITr Guida alle attività didattiche MUSEO REGIONE TOSCANA Comune di Grosseto MUSEO ARCHEOLOGICO E D'ARTE DELLA MAREMMA

ffllffl EO! ITr Guida alle attività didattiche MUSEO REGIONE TOSCANA Comune di Grosseto MUSEO ARCHEOLOGICO E D'ARTE DELLA MAREMMA Comune di Grosseto AL EO! Guida alle attività didattiche REGIONE TOSCANA ITr,M :,; I i[ 1,1.A MAREMMA MUSEO ARCHEOLOGICO E D'ARTE DELLA MAREMMA ffllffl MUSEO ARCHEOLOGICO E D'ARTE DELLA MAREMMA Coordinamento:

Dettagli

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA LA TOSCANA VERSO EXPO 2015 Viaggio in Toscana: alla scoperta del Buon Vivere www.expotuscany.com www.facebook.com/toscanaexpo expo2015@toscanapromozione.it La dolce

Dettagli

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI di Castelfranco Emilia Mo Via Guglielmo Marconi, 1 Tel 059 926254 - fax 059 926148 email: MOIC825001@istruzione.it Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado Anno

Dettagli

PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE

PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE La Macchina del Tempo Il progetto ideato e realizzato da L Asino d Oro Associazione Culturale per le scuole primarie, dal titolo La Macchina del Tempo, si propone come uno strumento

Dettagli

Genus Bononiae per le Scuole. - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città

Genus Bononiae per le Scuole. - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città Genus Bononiae per le Scuole - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città I Sevizi educativi di Genus Bononiae. Musei nella Città hanno elaborato per l anno scolastico 2015-2016 una nuova offerta

Dettagli

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE Progetto promosso da Assicurazioni

Dettagli

LA CASA PIÙ GRANDE DEL MONDO SEI UN TESORO! TERRA, ACQUA E SEMI

LA CASA PIÙ GRANDE DEL MONDO SEI UN TESORO! TERRA, ACQUA E SEMI LA CASA PIÙ GRANDE DEL MONDO Dai disegni dei bambini e dal loro concetto di casa, spazio vissuto o luogo magico, inizia l esplorazione del palazzo che, così importante per dimensioni e storia, è stato

Dettagli

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente L' amico del cuore Nuova edizione I testi base Studente Studente 1 a -2 a -3 a Cultura ed educazione insieme Nell elaborazione del testo si è voluto coniugare l aspetto culturale con l aspetto educativo,

Dettagli

GENOVA AL TEMPO DEGLI EMBRIACI:

GENOVA AL TEMPO DEGLI EMBRIACI: Il Progetto GENOVA AL TEMPO DEGLI EMBRIACI: UNA CAPITALE DEL MEDITERRANEO Mostre, convegno, percorsi e manifestazioni Museo di Sant Agostino Ottobre 2015 Lo Scenario Genova medievale e il suo ruolo nel

Dettagli

Offerta in ITALIANO. Italia. Arte e Cultura BRONZINO ARTE ARTE ARTE. by TuscanyAll. firenze

Offerta in ITALIANO. Italia. Arte e Cultura BRONZINO ARTE ARTE ARTE. by TuscanyAll. firenze Arte e Cultura Italia BASSA STAGIONE 2010/2011 Luoghi da scoprire, appuntamenti con la cultura, vernissage... cosa vedere a Firenze in Autunno Roma: Musei Vaticani e Cappella Sistina Siena e il Chianti

Dettagli

www.crescerealmuseo.it Museo Civico A.Parazzi

www.crescerealmuseo.it Museo Civico A.Parazzi Viadana Civico A.Parazzi Il Civico A. Parazzi è collocato nel Mu.Vi., edificio che ospita altre istituzioni culturali ( della Città A. Ghinzelli, Biblioteca, Galleria d Arte Moderna e Contemporanea, Ludoteca,

Dettagli

2005-2014: dieci anni di Piccoli Grandi Musei

2005-2014: dieci anni di Piccoli Grandi Musei 2005-2014: dieci anni di Piccoli Grandi Musei Un programma di lungo periodo per la razionalizzazione, la valorizzazione e gestione in rete dell offerta culturale dei sistemi locali Network Sviluppo progetti

Dettagli

OFFERTA DIDATTICA 2013/2014

OFFERTA DIDATTICA 2013/2014 L archeologia, il cui nome deriva dal greco e significa discorso sulle cose antiche, e la scienza che studia la storia dell uomo e le civiltà del passato tramite l analisi dei reperti archeologici rinvenuti

Dettagli

MANESIOMO e RINASCIMENTO. Vol II, pp. 322-331

MANESIOMO e RINASCIMENTO. Vol II, pp. 322-331 MANESIOMO e RINASCIMENTO Vol II, pp. 322-331 331 XV-XVI XVI Rinascimento Scoperte geografiche e nuovo impulso a commercio ed economia ridanno fiducia nella scienza,, nella ragione e nell esperienza, quindi

Dettagli

ALLEGATO 3. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi.

ALLEGATO 3. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi. 1 2 3 La Cattedrale di Padova La Cattedrale rappresenta il cuore e l espressione più viva

Dettagli

PROGETTO MICHELANGELO

PROGETTO MICHELANGELO PROGETTO MICHELANGELO Premessa Il progetto nasce dall esigenza di ridefinire, in termini didatticamente e culturalmente innovativi, l intera esperienza formativa degli istituti secondari di istruzione

Dettagli

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE Progetto promosso da Assicurazioni Generali Ideato e realizzato

Dettagli

VIAGGI ROMA FIRENZE VENEZIA. ad ARTE AUTUNNO-INVERNO 2012/2013. itinerari culturali in Italia TOUR OPERATOR

VIAGGI ROMA FIRENZE VENEZIA. ad ARTE AUTUNNO-INVERNO 2012/2013. itinerari culturali in Italia TOUR OPERATOR ROMA ad ARTE VIAGGI itinerari culturali in Italia FIRENZE VENEZIA AUTUNNO-INVERNO 2012/2013 TOUR OPERATOR v I TOUR di Italy Travels TOUR DI GRUPPO APERTURE STRAORDINARIE TOUR BY NIGHT GUIDE IN LINGUA E

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA OBIETTIVI FORMATIVI TRAGUARDI Educare al piacere del bello e del sentire estetico Stimolare la creatività attraverso lì esplorazione di materiali

Dettagli

la Storia raccontata a Palazzo della Meridiana

la Storia raccontata a Palazzo della Meridiana la Storia raccontata a Palazzo della Meridiana storia architettura arte I Rolli teatro Palazzo dei Rolli di Genova patrimonio UNESC0 Palazzo della Meridiana propone : visite guidate, laboratori, giochi

Dettagli

FIRENZE E I LUOGHI DI GALILEO E DELLA LETTERATURA ITALIANA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

FIRENZE E I LUOGHI DI GALILEO E DELLA LETTERATURA ITALIANA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 b5agina 1 di 5 Da: "IL PORTALE DEI PARCHI @ Newsletter" Data: mercoledì 4 febbraio 2015 13:19 A: "IL PORTALE DEI PARCHI @ Newsletter" Oggetto: FIRENZE E I LUOGHI DELLA

Dettagli

FIRENZE 360 ITINERARI TURISTICO DIDATTICI WEEKEND. GRUPPO (minimo 25 partecipanti) 239

FIRENZE 360 ITINERARI TURISTICO DIDATTICI WEEKEND. GRUPPO (minimo 25 partecipanti) 239 FIRENZE 360 PROGRAMMA: Dalle colline dell Oltrarno, nel silenzio bucolico di Forte Belvedere, lo sguardo raccoglie l immortale impronta rinascimentale di una città, dove tra arte e vivere quotidiano non

Dettagli

Le attività si svolgono solo su prenotazione dal 1 settembre 2014 al 10 giugno 2015.

Le attività si svolgono solo su prenotazione dal 1 settembre 2014 al 10 giugno 2015. Orto Botanico di Catania Dipartimento di Scienze biologiche, geologiche e ambientali Università degli Studi di Catania Via A. Longo, 19 95125 Catania tel. 095-430902; e-mail: orto.scuola@yahoo.it L ORTO

Dettagli

L INCREDIBILE VIAGGIO NEL CIELO

L INCREDIBILE VIAGGIO NEL CIELO Scuola dell infanzia paritaria Opera Pia G. Cavallini PROGETTO ANNUALE 2012-2013 L INCREDIBILE VIAGGIO NEL CIELO Premessa Il nostro viaggio inizia da un posto a noi molto caro e vicino: la nostra biblioteca!

Dettagli

ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO

ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO Corso di Studi interfacoltà in ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO E DI DIVULGAZIONE PER LE SCUOLE SUPERIORI Visite e incontri tematici Programma 2011 2012 VIAGGIO AL CENTRO DEL RESTAURO L Università degli Studi

Dettagli

www.mantovacollections.it info@mantovacollections.it mantova tra illuminismo e positivismo un percorso inedito tra arti, scienze, luoghi e collezioni

www.mantovacollections.it info@mantovacollections.it mantova tra illuminismo e positivismo un percorso inedito tra arti, scienze, luoghi e collezioni www.mantovacollections.it info@mantovacollections.it mantova tra illuminismo e positivismo un percorso inedito tra arti, scienze, luoghi e collezioni il progetto La città di Mantova custodisce nei suoi

Dettagli

SINTESI DEL PROGETTO

SINTESI DEL PROGETTO Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero per i Beni e le Attività Culturali Società di Cultura La Biennale di Venezia ALLEGATO I PROGETTO PER LA PROMOZIONE E DIFFUSIONE DELL ARTE CONTEMPORANEA

Dettagli

sms museo d arte per bambini e servizi educativi

sms museo d arte per bambini e servizi educativi sms museo d arte per bambini e servizi educativi sms museo d arte per bambini Il Museo d arte per bambini apre l arte e la cultura artistica all infanzia facendo vivere sia lo spazio museale sia le opere

Dettagli

HOTEL LEOPOLDA *** Via Ponte alle Mosse 65 50144 Firenze Tel 055 333070 Email : hotel.leopolda@tiscalinet.it web site : www.hotelleopolda.

HOTEL LEOPOLDA *** Via Ponte alle Mosse 65 50144 Firenze Tel 055 333070 Email : hotel.leopolda@tiscalinet.it web site : www.hotelleopolda. Object 1 HOTEL LEOPOLDA *** Via Ponte alle Mosse 65 50144 Firenze Tel 055 333070 Email : hotel.leopolda@tiscalinet.it web site : www.hotelleopolda.com Benvenuti a Firenze e nel nostro Hotel Leopolda. La

Dettagli

SABATO 5 FEBBRAIO 2011

SABATO 5 FEBBRAIO 2011 ASSOCIAZIONE CULTURALE ARCHIMEDE Via Clitunno, 28 00198 Roma Tel. 068418271 Fax 068552660 http://www.archimedecultura.it e-mail: archimede.ac@mclink.it Ordine degli Ingegneri di Roma Via Emanuele Orlando

Dettagli

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 PREMESSA L Insegnamento della Religione Cattolica (I.R.C.) fa sì che gli alunni

Dettagli

Pittura del 1200 e del 1300. Prof.ssa Ida La Rana

Pittura del 1200 e del 1300. Prof.ssa Ida La Rana Pittura del 1200 e del 1300 Prof.ssa Ida La Rana Per molti secoli in Italia latradizione della pittura bizantina mantiene una profonda influenza sulla figurazione. Dalla metà del XIII secolo iniziano però

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA Istituti Comprensivi di Udine allegato al Piano dell Offerta Formativa CURRICOLO VERTICALE Redatto sulla base delle Nuove Indicazioni Nazionali 2012 e I.N. 2007, in sintonia con le Raccomandazioni del

Dettagli

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013 DIREZIONE DIDATTICA STATALE LEONARDO DA VINCI Via Virgilio, 1 Mestre (VE) Tel. 041/614863 Fax 041/5346917 Cod. Fisc. 82011580279 * * * * * PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI CIRCOLO L. DA VINCI

Dettagli

IMMAGINARTE Laboratori di educazione all immagine

IMMAGINARTE Laboratori di educazione all immagine Il nostro gruppo lavoro, formato da persone che da anni operano nel settore dell illustrazione, della grafica e della didattica, propone laboratori di educazione all immagine, rivolti agli studenti delle

Dettagli

MUSEIALTOVICENTINO per la

MUSEIALTOVICENTINO per la Città di Valdagno Assessorato alle Politiche Culturali Museo Museo Civico D. Dal Lago Civico Palazzo Festari - Corso Italia, 63-36078 Valdagno (VI) MUSEIALTOVICENTINO per la Orario di apertura: sabato

Dettagli

FINALITA. 1 Dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e del primo ciclo d'istruzione, passim.

FINALITA. 1 Dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e del primo ciclo d'istruzione, passim. FINALITA La storia è la disciplina nella quale si imparano a conoscere e interpretare fatti, eventi e processi del passato; le conoscenze del passato, in particolare i temi della memoria, dell'identità

Dettagli

UNA CASA TUTTA PER TE

UNA CASA TUTTA PER TE Casa Museo Milano Eventi Speciali UNA CASA TUTTA PER TE Il Museo Bagatti Valsecchi Una delle Case Museo più importanti e meglio conservate d Europa, ispirata ai palazzi signorili del Cinquecento lombardo,

Dettagli

D&P Turismo e Cultura snc di Daniela Tisi & C.

D&P Turismo e Cultura snc di Daniela Tisi & C. D&P Turismo e Cultura snc di Daniela Tisi & C. La Società D&P turismo e cultura di Tisi Daniela & C. si occupa generalmente della valorizzazione del patrimonio culturale e della promozione turistica della

Dettagli

2013.11.03 Michelangelo a Roma

2013.11.03 Michelangelo a Roma 2013.11.03 Michelangelo a Roma Copertina della passeggiata, nonché 1^ tappa, il cupolone di San Pietro la costruzione più imponente di Roma, che Michelangelo avviò ed era quasi ultimata alla sua morte.

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

UDA N 1 LA COLLEZIONE MODA

UDA N 1 LA COLLEZIONE MODA UDA N 1 LA COLLEZIONE MODA UNITÀ DIDATTICA DI APPRENDIMENTO PROGETTAZIONE TESSILE- ABBIGLIAMENTO, MODA E COSTUME CLASSE: V A PTS RIF. COMPETENZA:1 A.S. 2015-2016 TITOLO: LA COLLEZIONE MODA COD. 01 A PRESENTAZIONE

Dettagli

G.C.M. FIRENZE 19-20-21 Aprile 2014. Area attrezzata per camper Antica Etruria, Via Ferruccio Parri - www.anticaetruria.it

G.C.M. FIRENZE 19-20-21 Aprile 2014. Area attrezzata per camper Antica Etruria, Via Ferruccio Parri - www.anticaetruria.it G.C.M. (Gruppo Camperisti Malnate) Associazione di promozione sociale - Piazza Fratelli Rosselli Malnate C.F. 95069620128 Sito Email www.gruppocamperistimalnate.it gruppocamperistimalnate@gmail.com FIRENZE

Dettagli

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 FINALITA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI Acquisire atteggiamenti di stima e sicurezza di se e degli altri Scoprire attraverso i racconti

Dettagli

La via degli Etruschi tra Lazio e Umbria

La via degli Etruschi tra Lazio e Umbria La via degli Etruschi tra Lazio e Umbria Taste and Slow Italy - Trasimeno Travel Sas, Via Novella 1/F, 06061 Castiglione del Lago, Perugia. Tel. 075-953969, Fax 075-9652654 www.tasteandslowitaly.com -

Dettagli

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio La Chiesa ha bisogno di santi, lo sappiamo, ma essa ha bisogno anche di artisti bravi e capaci; gli uni e gli altri, santi e artisti, sono testimoni dello spirito vivente in Cristo. PAOLO VI Lettera ai

Dettagli

Mantova Museo Diocesano Francesco Gonzaga

Mantova Museo Diocesano Francesco Gonzaga Mantova Museo Diocesano Francesco Gonzaga Mantova Museo Diocesano Francesco Gonzaga La Sede espositiva è divisa in diverse sezioni: la prima ripercorre, attraverso sculture e dipinti 2000 anni di storia

Dettagli

PROGRAMMA DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2009-2010 NOVITA SCUOLE MATERNE

PROGRAMMA DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2009-2010 NOVITA SCUOLE MATERNE NOVITA SCUOLE MATERNE FINESTRA O SPECCHIO? Scuola materna ed elementare Il percorso prevede la visita della collezione della Pinacoteca Agnelli, con un approfondimento sulle opere di Henri Matisse. La

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

STORIA. CURRICOLO VERTICALE PRIMO CICLO indicazioni ministeriali e curricolo di Istituto

STORIA. CURRICOLO VERTICALE PRIMO CICLO indicazioni ministeriali e curricolo di Istituto CURRICOLO VERTICALE PRIMO CICLO e curricolo di Istituto TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA. L alunno/a conosce elementi significativi del passato del suo ambiente

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE J.C. MAXWELL Data: 24 / 9 /2014 Pag. di 5

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE J.C. MAXWELL Data: 24 / 9 /2014 Pag. di 5 INDIRIZZO SCOLASTICO DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 201 / 201 X MECCANICA e MECCATRONICA X ELETTRONICA X LOGISTICA e TRASPORTI LICEO SCIENTIFICO STORIA X MANUTENZIONE e ASSISTENZA TECNICA DOCENTE

Dettagli

Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive

Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive Edizione 2010 L edizione 2010 del progetto Magia dell Opera Il progetto didattico Magia dell

Dettagli

LABORATORI DELL INFANZIA

LABORATORI DELL INFANZIA LABORATORI DELL INFANZIA Le attività rivolte ai più piccoli sono ricche di esperienze pratiche e manipolative capaci di coinvolgerli anche con l accompagnamento di un tema musicale appropriato. I bambini

Dettagli

LABORATORI DIDATTICI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI II LIVELLO MUSEO ARCHEOLOGICO DI ARCINAZZO ROMANO VILLA DI TRAIANO LABORATORIO CONTENUTI: DURATA: 2 h

LABORATORI DIDATTICI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI II LIVELLO MUSEO ARCHEOLOGICO DI ARCINAZZO ROMANO VILLA DI TRAIANO LABORATORIO CONTENUTI: DURATA: 2 h LABORATORI DIDATTICI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI II LIVELLO MUSEO ARCHEOLOGICO DI ARCINAZZO ROMANO VILLA DI TRAIANO INDICARE FASCIA SCOLASTICA DI LABORATORIO UN ARTE NATA MOLTO TEMPO FA: LA TESSITURA!

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO. ATTiVITà didattica

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO. ATTiVITà didattica ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO ATTiVITà didattica MUSEo del tessuto Con i suoi 3.600 mq di superficie espositiva, il Museo del Tessuto è il più dinamico centro culturale d Italia

Dettagli

Archeologia a scuola

Archeologia a scuola Archeologia a scuola Progetto per attività didattiche archeologiche per le scuole primarie e secondarie proposto da: Museo di Archeologia per Roma UNIVERSITA DI ROMA TOR VERGATA Piccoli Archeologi Progetto

Dettagli

TECNOLOGIA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DIDATTICA CLASSI PRIME OBIETTIVI FORMATIVI

TECNOLOGIA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DIDATTICA CLASSI PRIME OBIETTIVI FORMATIVI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DIDATTICA CLASSI PRIME OBIETTIVI FORMATIVI TECNOLOGIA 1. Esprimersi e comunicare mediante l uso del linguaggio specifico della tecnologia ( disegno, grafica, schemi, tabelle, metodi

Dettagli

Laboratori di educazione all immagine

Laboratori di educazione all immagine Il nostro gruppo lavoro, formato da persone che da anni operano nel settore dell illustrazione, della grafica e della didattica, propone laboratori di educazione all immagine, rivolti agli studenti delle

Dettagli

Con il Patrocinio del Comune di Reggio Calabria Assessorato alla Pubblica Istruzione. percorsi didattici per le scuole

Con il Patrocinio del Comune di Reggio Calabria Assessorato alla Pubblica Istruzione. percorsi didattici per le scuole Con il Patrocinio del Comune di Reggio Calabria Assessorato alla Pubblica Istruzione percorsi didattici per le scuole I Percorsi didattici che i Servizi educativi del Museo diocesano rivolgono alle scuole

Dettagli

NOVITÀ Disponibili per il Museo Civico di Sansepolcro.

NOVITÀ Disponibili per il Museo Civico di Sansepolcro. A.S. 2015/2016 PER GLI INSEGNANTI Documento illustrativo per la scelta dei moduli didattici nei musei della Valtiberina Toscana, i Musei del Rinascimento Come di consueto anche durante l a.s. 2015/2016

Dettagli

Alla scoperta delle ricchezze di Firenze

Alla scoperta delle ricchezze di Firenze Alla scoperta delle ricchezze di Firenze Prosegue il ciclo di visite guidate ai principali musei di Firenze per scoprire e riscoprire le bellezze di questa città che la Fabi Firenze ha il piacere di continuare

Dettagli

Una Casa TUTTa per Te

Una Casa TUTTa per Te Casa Museo Milano Eventi Speciali Una Casa TUTTa per Te Il Museo Bagatti Valsecchi Una delle Case Museo più importanti e meglio conservate d Europa, ispirata ai palazzi signorili del Cinquecento lombardo,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DELLE LEZIONI DI ATTIVITA ALTERNATIVA ALLA RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DELLE LEZIONI DI ATTIVITA ALTERNATIVA ALLA RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CIRIE II SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DI SAN CARLO C.SE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE DELLE LEZIONI DI ATTIVITA ALTERNATIVA ALLA RELIGIONE CATTOLICA Insegnante: Alonzi

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola Primaria

Programmazione Didattica Scuola Primaria DIREZIONE DIDATTICA DI NAPOLI 5 E. MONTALE Viale della Resistenza 11K-80145 NAPOLI tel. e fax 081/5430772 Codice fiscale: 94023840633 Cod. Mecc. : NAEE005006 E-MAIL: naee005006@istruzione.it Web:www.5circolo.it

Dettagli

MUSEI DI PALAZZO DEI PIO Piazza dei Martiri 68 41012 Carpi MO tel. 059 649973 fax 059 649361 www.palazzodeipio.it/imusei musei@carpidiem.

MUSEI DI PALAZZO DEI PIO Piazza dei Martiri 68 41012 Carpi MO tel. 059 649973 fax 059 649361 www.palazzodeipio.it/imusei musei@carpidiem. MUSEI DI PALAZZO DEI PIO Piazza dei Martiri 68 41012 Carpi MO tel. 059 649973 fax 059 649361 www.palazzodeipio.it/imusei musei@carpidiem.it I Musei di Palazzo dei Pio si compongono di due percorsi, il

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/16 INSEGNANTI: Chirico Cecilia Calì Angela Bevilacqua Marianna CLASSE PRIMA Competenze Disciplinari Competenze

Dettagli

L età comunale può essere suddivisa in due periodi: inizi del Trecento); 1378 circa).

L età comunale può essere suddivisa in due periodi: inizi del Trecento); 1378 circa). L età comunale può essere suddivisa in due periodi: 1. periodod affermazione daffermazione(da metà XII secolo agli inizi del Trecento); 2. periodo di crisi (dai primi decenni del Trecento al 1378 circa).

Dettagli

LA QUOTA COMPRENDE: LA QUOTA NON COMPRENDE: - Mance ed extra di carattere personale - Tutto quanto non specificato né la quota comprende

LA QUOTA COMPRENDE: LA QUOTA NON COMPRENDE: - Mance ed extra di carattere personale - Tutto quanto non specificato né la quota comprende 1 GIORNO: partenza dalla Vostra sede alla volta di Pisa, città conosciuta già nel Medioevo grazie alle sue navi che intrattenevano rapporti commerciali con Africa settentrionale, Spagna e Oriente. Incontro

Dettagli

introduzione LICARI - Wayfinding.indd 21 22/05/2009 16.11.58

introduzione LICARI - Wayfinding.indd 21 22/05/2009 16.11.58 introduzione Il Duomo di Firenze è un ottimo esempio di riferimento lontano: visibile da vicino e da lontano, di giorno e di notte; inconfondibile, dominante per dimensioni e profilo, strettamente legato

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

Veduta dell Orto Botanico da uno dei suoi ingressi. Proposte didattiche

Veduta dell Orto Botanico da uno dei suoi ingressi. Proposte didattiche Veduta dell Orto Botanico da uno dei suoi ingressi Proposte didattiche L Orto Botanico di Padova (sito iscritto nel 1997) Breve sintesi Il primo orto universitario al mondo è stato realizzato a Padova,

Dettagli

LA STORIA DELLA BICICLETTA

LA STORIA DELLA BICICLETTA LA STORIA DELLA BICICLETTA Dalla realizzazione di un disegno di Leonardo da Vinci tratto dal Codice Atlantico, attraverso velocipedi ottocenteschi originali, fino ai prototipi delle grandi case automobilistiche

Dettagli

Tipologia della classe x Abbastanza Tranquilla; Collaborativa; Passiva; Problematica per l eccessiva vivacità;

Tipologia della classe x Abbastanza Tranquilla; Collaborativa; Passiva; Problematica per l eccessiva vivacità; PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Anno scolastico 2011/12 Docente Domenica Talamini Disciplina Arte e immagine Classe 2 Sezione D n. alunni 23 SITUAZIONE DI PARTENZA Livello della classe (indicare con

Dettagli

MUSEsplorandO: processi e tecnologie per una didattica in ambiente museale IL PROGETTO. Flaviano Fanfani

MUSEsplorandO: processi e tecnologie per una didattica in ambiente museale IL PROGETTO. Flaviano Fanfani MUSEsplorandO: processi e tecnologie per una didattica in ambiente museale IL PROGETTO Flaviano Fanfani La Scienza in pochi click!! Tutte le opportunita o eventi che ti aiutano a viaggiare nel meraviglioso

Dettagli

itinerari didattici al Museo del Cenedese

itinerari didattici al Museo del Cenedese itinerari didattici al Museo del Cenedese itinerari didattici al Museo del Cenedese Gli itinerari didattici promossi dall Associazione Culturale MAI hanno come obiettivo principale quello di far apprendere

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE IRC SCUOLA DELL INFANZIA

PIANO DI LAVORO ANNUALE IRC SCUOLA DELL INFANZIA PIANO DI LAVORO ANNUALE IRC SCUOLA DELL INFANZIA 1 ANNO SCOLASTICO 2009/2010 L educazione religiosa nella scuola dell infanzia concorre alla formazione integrale del bambino, promovendo la maturazione

Dettagli

La domenica al Museo Aprile

La domenica al Museo Aprile Palazzina di Caccia di Stupinigi Fondazione Ordine Mauriziano La domenica al Museo Aprile IL GIARDINO Sabato 2 aprile Disegniamo l arte. Cervi&Cerbiatti, da Ladatte a Disney Domenica 10 aprile Famiglie

Dettagli

Firenze visite guidate e itinerari didattici per le scuole secondarie

Firenze visite guidate e itinerari didattici per le scuole secondarie Firenze visite guidate e itinerari didattici per le scuole secondarie Firenze è una città con un grandissimo patrimonio storico-artistico e culturale, offre tantissime opportunità di approfondimento delle

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA anno scolastico 2013 2014 1 CLASSE PRIMA ITALIANO - Ascoltare, comprendere

Dettagli

1. Siamo a Firenze nel secolo. Adesso leggi l'inizio della storia della famiglia dei Medici e rispondi alle domande

1. Siamo a Firenze nel secolo. Adesso leggi l'inizio della storia della famiglia dei Medici e rispondi alle domande La Firenze dei medici: la famiglia e il Rinascimento Il luogo è Firenze, ma di quale secolo parliamo? Guarda queste tre immagini legate al titolo e decidi a quale secolo si riferiscono: a) XIX sec. d.

Dettagli

D&P Turismo e Cultura snc

D&P Turismo e Cultura snc D&P Turismo e Cultura snc La Società D&P turismo e cultura si occupa generalmente della valorizzazione del patrimonio culturale e della promozione turistica della regione Marche, offrendo una vasta gamma

Dettagli

PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015

PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015 PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015 CURRICOLI DISCIPLINARI SCUOLA DELL INFANZIA e PRIMO CICLO di ISTRUZIONE Percorso delle singole discipline sulla

Dettagli