Global Commodities Report. La Bundesbank sfida l Europa. Il grafico del giorno

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Global Commodities Report. La Bundesbank sfida l Europa. Il grafico del giorno"

Transcript

1 La Bundesbank sfida l Europa Ieri, due giorni prima dell incontro tra Draghi ed il parlamento tedesco, è stato pubblicato il report mensile della Bundesbank. Suddetto report serve a fare il punto (segue a pag. 2) Nuove discese nella mattinata odierna per i metalli non ferrosi che rimangono in attesa delle prossime mosse del Governo cinese, visto che, a meno di sorprese, non dovrebbero esserci novità dal meeting della Fed (segue a pag. 4) Il rame propone nuovi cali nella giornata odierna proseguendo la fase discendente avviata dalla rottura della parte bassa del trading range $8.100/8.400 in cui (segue a pag. 6) Prosegue la fase laterale delle quotazioni delle billette di acciaio LME con i corsi che si confermano in area $359,00 per tonnellata, lasciando immutata la view (segue a pag. 13) Il grafico del giorno Sommario Quadro Macroeconomico Metalli Non-Ferrosi News fondamentali Acciaio Scorte LME Forex Oil, Gold and Ags Calendario Disclaimer Macro, Metals, Steel, Forex and TA Mauro Ippolito Oil, Gold, Ags, News and Stocks Gioia Palatiello Phone Number Internet Pagina1

2 Quadro Macroeconomico I grafici di oggi Ieri, due giorni prima dell incontro tra Draghi ed il parlamento tedesco, è stato pubblicato il report mensile della Bundesbank. Suddetto report serve a fare il punto sulla situazione economica mondiale, europea e più specificamente tedesca, ed ha funzionalità analoghe a quelle del report della Banca Centrale Europea o delle altre maggiori banche centrali. Secondo la Bundesbank l economia tedesca subirà una leggera contrazione nel quarto trimestre di quest anno per poi riprendere nel 2013, tuttavia non dovrebbe essere difficile affrontare questa contrazione per il paese, poiché la crescita del terzo trimestre si è dimostrata migliore delle attese. Inoltre, gli ordini industriali provenienti dall Europa non sono peggiorati ulteriormente negli ultimi mesi, però il rallentamento economico globale potrebbe pesare sull economia tedesca nel prossimo futuro. La Germania spera, invece, di compensare il rallentamento mondiale attraverso una ripresa dell attività di costruzione immobiliare all interno del paese. Il punto saliente del report, però, è stata la critica mossa dalla Bundesbank alla politica monetaria della Banca Centrale Europea. Politica monetaria che Mario Draghi sarà chiamato a difendere domani davanti al parlamento dell economia più importante d Europa e che trova pochi sostenitori all interno del popolo tedesco. Il report della Bundesbank, infatti, ha paragonato la politica monetaria ad una decisione fiscale, sottolineando lo stress che questa decisione imporrà al comune cittadino che paga le tasse. Il tono del report era decisamente di sfida e ha reiterato più volte l incongruenza della Pagina2

3 decisione di acquistare debito sovrano da parte della BCE. Secondo i tedeschi, infatti, questa scelta andrà a pesare su quelle economie (ovvero la Germania) che pagano le imposte per tutta l Europa e andrà a beneficio, invece, di solamente alcuni paesi sotto stress. Per questo motivo, la politica monetaria europea viene interpretata come una tassa superflua da parte dei paesi nordici. Nel resto d Europa, la Grecia ieri ha pubblicato il proprio bilancio di flussi correnti, per il mese di agosto, che si è mostrato in surplus per il secondo mese di fila. I flussi correnti erano in surplus di 1,6 miliardi di euro, contro i 102,8 milioni di euro di deficit dello stesso periodo l anno scorso. Mentre la Spagna oggi ha tenuto un asta di titoli di stato con scadenza di 3 e 6 mesi. La cedola media delle due aste era rispettivamente di 1,415% (contro il precedente 1,203%) e di 2,023% (contro il precedente 2,213%). In Asia, invece, i mercati attendono che la Bank of Japan allenti nuovamente la politica monetaria in occasione della prossima riunione. Alla luce degli eventi dell ultimo trimestre, non è da escludere un taglio alle previsioni di crescita nipponica per il prossimo futuro e quindi, considerando che l inflazione rimane inesistente nella terza economia mondiale, è probabile che la BOJ annunci un ulteriore aumento dei fondi destinati agli acquisti di asset sotto stress. La maggior parte del denaro andrebbe spesa per l acquisto di titoli governativi, ma non è da escludere l utilizzo anche a sostegno degli ETF (exchange traded funds) o dei REIT (realestate investment trusts). Ormai, però, l aumento di QE da parte della banca centrale giapponese, non fa quasi più scalpore e le reazioni sui mercati sono quasi inesistenti, tranne che nel forex dove permangono in maniera molto debole. In conclusione, nella serata di ieri si è tenuto l ultimo dibattito televisivo tra i due candidati alla Casa Bianca. L argomento della serata era la politica estera, su cui notoriamente Romney è poco preparato rispetto ad Obama. Il candidato repubblicano, infatti, ha giocato sulla difensiva cercando di non commettere errori grossolani, al fine di poter continuare a cavalcare l onda del recupero nei sondaggi, conquistata in seguito al primo dibattito. I due candidati hanno discusso molti argomenti, tra cui la Cina, l Iran, la Russia e la Siria. Secondo Romney, il presidente in carica non sta applicando le corrette misure nei confronti di questi paesi e sta permettendo troppo alle prime tre, mentre sarebbe dovuto andare in supporto ai ribelli siriani. Secondo Obama, invece, il candidato repubblicano è rimasto ad una politica estera da guerra fredda e che quindi voglia implementare delle strategie vecchie ed obsolete, al fine di vincere una battaglia già conclusa. Verdetto finale del dibattito: vittoria di Obama, ma senza KO. Pagina3

4 Metalli non ferrosi I grafici di oggi Nuove discese nella mattinata odierna per i metalli non ferrosi che rimangono in attesa delle prossime mosse del Governo cinese, visto che, a meno di sorprese, non dovrebbero esserci novità dal meeting della Federal Reserve in agenda per oggi e domani. Prosegue, intanto, il trend discendente in scia all aggravarsi della situazione dell Eurozona che, oltre alle preoccupazioni per il debito pubblico spagnolo, vede un rallentamento dell economia reale. Infatti riprende il rafforzamento del dollaro contro l euro che, riportandosi al di sotto di area 1,3050, trascina nuovamente i metalli al ribasso, dopo che, negli ultimi giorni, il cross, salendo fino a sfiorare area 1,3150, si era mosso in controtendenza rispetto ai metalli limitandone il potenziale ribassista e, nel contempo, rendendo più appetibili le quotazioni in euro. Il rame, dopo il superamento della media mobile a 200 giorni di area $8.000, scende al di sotto di area $7.900 (meno di per tonnellata), aprendo spazi per un ulteriore estensione del movimento ribassista in direzione di area $7.850, qualora il dollaro dovesse continuare il rafforzamento. In discesa anche il restante comparto con lo stagno che si prepara al test dei minimi di metà settembre di area $20.000, dopo la violazione al ribasso della media mobile a 50 giorni, sebbene sia il piombo a guidare i ribassi con i corsi che si portano al di sotto di area $ Intano lo zinco scambia a ridosso dei $1.850, mentre l alluminio fa registrare un nuovo minimo da inizio settembre in area $1.940 (con la quotazione in euro che scende al di sotto dei per tonnellata). Pagina4

5 Analisi Tecnica Alluminio Supporti: $1.900-$1.850-$1.830 Resistenze: $2.000-$2.200-$2.250 Confermata la natura tecnica del rimbalzo della settimana scorsa, le quotazioni dell alluminio riprendono la fase discendente, coadiuvata dal rafforzamento del dollaro, che porta i corsi a una decisa rottura della media mobile a 100 giorni e dei minimi della settimana scorsa di area $ Viene confermata la fase discendente del mercato, non più di natura correttiva, alla luce della perdita del 61,8% del ritracciamento di Fibonacci. Pertanto non si escludono nuovi ribassi in direzione di area $1.830, con target intermedio in area $ Una view ribassista è suggerita anche dalla forza del movimento discendente avviato dal picco di area $2.200 che ha portato i corsi a violare con decisione i precedenti livelli di supporto. Inoltre la permanenza degli indicatori di momentum in area di ipervenduto sottolineano ulteriormente la pressione delle vendite sugli acquisti. Pagina5

6 Analisi Tecnica Rame Supporti: $7.850-$7.700-$7.600 Resistenze: $8.100-$8.400-$8.500 Il rame propone nuovi cali nella giornata odierna proseguendo la fase discendente avviata dalla rottura della parte bassa del trading range $8.100/8.400 in cui i corsi si sono mantenuti da metà settembre fino allo scorso venerdì. Infatti dopo la flessione che ha portato alla violazione al ribasso di area $8.000, le quotazioni del rame si preparano al test del supporto di area $7.850, posto in corrispondenza del 50% del ritracciamento di Fibonacci. Qualora tale livello fosse violato si attendono i primi test al 61,8% del ritracciamento dell onda rialzista in essere dai minimi di inizio agosto, di area $7.700, la cui perdita sancirebbe la fine della valenza correttiva dell attuale movimento discendente. Pagina6

7 Analisi Tecnica Nichel Supporti: $ $ $ Resistenze: $ $ $ La rottura del supporto posto in corrispondenza del 61,8% del ritracciamento di Fibonacci dell onda rialzista, posto in area $16.500, facilita i ribassi del nickel nella mattinata odierna. La fine della valenza correttiva dell attuale movimento discendente, sancito dalla rottura del suddetto livello, dovrebbe agevolare l estensione dei cali in direzione di area $16.000, ovvero i minimi di giugno, dove si potrebbero riscontrare le prime difese. Qualora anche questo livello dovesse cedere, non si escludono nuovi test ai minimi di agosto di area $15.200, qualora la situazione di incertezza a livello macroeconomico si perpetrasse e dovesse prendere slancio l apprezzamento del dollaro contro l euro. Pagina7

8 Analisi Tecnica Zinco Supporti: $1.840-$1.800-$1.750 Resistenze: $1.890-$1.980-$2.050 Con la chiusura negativa di ieri, lo zinco si è riportato nel pieno del range estivo e al momento si trova al test del supporto posto in atto proprio dalla metà del range, intorno ai $ Questo livello serve come riferimento, piuttosto che per una valenza tecnica, e quindi non dovrebbe fermare in modo significativo i corsi, i quali ormai sembrano volti verso il 100% del ritracciamento Fibonacci, intorno ai $1.800, in prima battuta e successivamente verso i minimi dell anno, intorno ai $ Pagina8

9 Analisi Tecnica Piombo Supporti: $2.000-$1.900-$1.815 Resistenze: $2.100-$2.220-$2.300 La debolezza dell LME ha trascinato con sé anche le quotazioni del piombo, che tuttavia rimane il metallo non ferroso più restio ai rientri ribassisti. Il piombo, infatti, ha superato solamente in mattinata di oggi il ritracciamento Fibonacci del 50%, intorno ai $ Tuttavia, la chiusura di ieri al di sotto della media mobile a 50 giorni ha dato dei chiari segnali negativi e quindi era inevitabile un prosieguo delle flessioni. Il prossimo livello di supporto del mercato sarà proprio la media mobile a 100 giorni, in area $2.000, che qualora dovesse cedere, lascia aperti gli spazi per ulteriori ribassi al mercato, il quale tenterà quasi sicuramente di rientrare all interno del range estivo, tra i $1.815 e i $ Pagina9

10 Analisi Tecnica Stagno Supporti: $ $ $ Resistenze: $ $ $ La chiusura di due giorni fa, al di sotto della media mobile a 21 giorni, ha finalmente dato la tanta attesa conferma al segnale negativo, della settimana scorsa, sul mercato dello stagno. Ieri, infatti, i corsi hanno proseguito la discesa in maniera decisa e hanno rotto, in chiusura, anche la media mobile a 50 giorni. La view di breve, pertanto, rimane volta verso ulteriori flessioni di mercato con in vista i $ (minimi della wedge) come primo livello di supporto e susseguentemente il $ Pagina10

11 News Fondamentali In base a quanto riportato da Reuters, alcune banche starebbero valutando se offrire tra i loro prodotti, uno swap sull alluminio, in modo da trovare uno strumento di copertura sul metallo. Sempre in base a quanto affermato sarebbero state numerose le richieste da parte degli operatori di un tale strumento. Ad ogni modo, al momento la questione è solo in fase di valutazione. Gli ultimi dati pubblicati dall International Aluminium Institute hanno evidenziato che a settembre, la media produttiva giornaliera di alluminio primario ha messo a segno un lieve rialzo a tonnellate, contro le di agosto. La produzione complessiva di alluminio relativa al mese di settembre si sarebbe, al contrario, attestata a milioni di tonnellate contro i milioni del precedente mese. Dati aggiuntivi hanno mostrato che da gennaio a fine settembre, la produzione si sarebbe attestata a milioni di tonnellate, in calo rispetto ai milioni del medesimo periodo del precedente anno. Il produttore norvegese Norsk Hydro ha reso noto che nel corso del terzo trimestre dell anno ha riportato perdite nette inferiori alle attese, in quanto il calo delle quotazioni dell alluminio è stato bilanciato dal proseguimento del programma di costs saving della compagnia. In particolare, in base a quanto pubblicato dalla compagnia nel periodo di riferimento, le perdite EBITA si sarebbero attestate a 8 milioni di corone ($3.53 milioni), questo a fronte di profitti per 1.65 miliardi di corone il precedente anno. Le attese degli analisti interpellato da Reuters puntavano a perdite per 147 milioni di corone. Dati ufficiali hanno evidenziato che a settembre, la produzione nipponica di prodotti laminati di rame ha messo a segno un calo pari al 6.9% su base mensile e quindicesimo calo mensile consecutivo. Dopo cinque difficili mesi di contrattazione, Anglo American e gli operai impiegati presso il sito di rame di Los Bronches hanno finalmente raggiunto un accorso salariale. Lo scorso anno, il sito ha prodotto tonnellate di rame. Sia la cilena Codelco che la compagnia nipponica di trading Mitsubishi controllano delle quote azionarie della facility. Tra i progetti futuri è in programma un progetto di espansione che dovrebbe permettere alla miniera di raddoppiare il suo regime operativo a tonnellate di rame annue, portandola, così ad essere la quinta miniera a livello mondiale per capacità produttiva. Il produttore australiano di rame e zinco OZ Minerals ha reso noto che nel corso del terzo trimestre dell anno la produzione della compagnia ha registrato una contrazione ma che, ad ogni modo, prevede di mantenere invariato il target operativo annunciato ad inizio anno. In particolare, in base a quanto evidenziato nel periodo sopracitato, la compagnia ha prodotto tonnellate di metallo rosso provenienti dal sito di Prominent Hill, questo a fronte delle tonnellate del medesimo periodo del La Pagina11

12 produzione di oro si è, al contrario attestata a once a fronte delle dello scorso anno. Per il 2012, nel suo complesso, al compagnia prevede una produzione complessiva pari a tonnellate di metallo rosso e once di oro,. Nel corso dei primi nove mesi la produzione di metallo rosso ha testato le tonnellate, a fronte delle del medesimo periodo dello scorso anno, in calo da a once la produzione di oro, del periodo. Nel corso del terzo trimestre dell anno, Freeport McMoRan Copper & Gold ha riportato un calo produttivo da attribuire essenzialmente ad una minore concentrazione di metallo nel minerale e problemi legati ad una disputa salariale presso la facility di Grasberg, Indonesia. Sempre nel corso dei tre mesi a fine settembre, la compagnia ha venduto 922 milioni di libbre di metallo, once di oro e 21 milioni di libbre di molibdeno, questo a fronte dei 947 milioni di libbre di rame, once di oro e 19 milioni di libbre di molibdeno del medesimo periodo dello scorso anno. Per il 2012, nel suo complesso, Freeport McMoRan Copper & Gold prevede una produzione pari a 3.6 miliardi di libbre di rame, un milione di once di oro e 82 milioni di libbre di molibdeno. Per quanto concerne i siti indonesiani, nel corso del terzo trimestre, la compagnia ha venduto 195 milioni di libbre di rame e once di oro, in calo rispetto ai 253 milioni di libbre di rame e once di oro dello scorso anno. Per il 2012 nel suo complesso, le vendite di matrice indonesiana dovrebbero attestarsi a 700 milioni di libbre di rame e once di oro, a fronte dei 846 milioni di libbre di rame e 1.3 milioni di once di oro prodotte lo scorso anno. Nel corso del trimestre a fine settembre, la compagnia australiana Western Areas, ha prodotto tonnellate di nichel di concentrazione 5.1%, in crescita rispetto alle al 5.2% del precedente trimestre. La produzione di nichel in concentrati si è attestata a tonnellate. Nel frattempo sempre nel trimestre a fine settembre, al compagnia tramite le operazioni di Kambalda ha consegnato tonnellate di concentrati contenenti tonnellate di nichel. Nel pomeriggio di ieri, la brasiliana Vale ha annunciato che la miniera canadese di nichel e rame di Frood verrà chiusa definitivamente entro la fine dell anno, per focalizzarsi su riserve più competitive, in quanti il sito datato è stato ormai quasi completamente depletato. Pagina12

13 Acciaio I grafici di oggi Acciaio LME Prosegue la fase laterale delle quotazioni delle billette di acciaio LME con i corsi che si confermano in area $359,00 per tonnellata, lasciando immutata la view di breve sempre favorevole ad una ripresa del movimento ribassista in un ottica di breve periodo. Le attese permangono a favore di una ripresa del movimento ribassista verso area $340,00 per tonnellata, ovvero a ridosso dei minimi di periodo. Ad avvalorare la view discendente anche il rallentamento del settore siderurgico in Asia oltre che in Europa e le ampie disponibilità nei magazzini LME e nei porti cinesi, soprattutto di minerale di ferro. Proprio dal lato del minerale di ferro, da segnalare la ripresa delle quotazioni del minerale di ferro, con le ultime indicazioni che confermano prezzi al di sopra di area $117,00 per tonnellata. Acciaio nel Mondo Riprendono i ribassi per le quotazioni delle rebar di acciaio scambiato a Shanghai, con il contratto di gennaio che ha chiuso a quota yuan a tonnellata ($582,00 circa). Nuove flessioni per le quotazioni dell HRC di acciaio quotato al CME, con i corsi che si portano in area $590,00 per tonnellata confermando le attese favorevoli alla prosecuzione del movimento ribassista verso area $550,00 in prima battuta. Pagina13

14 News Fondamentali La World Trade Organization ha impedito alla Cina di imporre delle tasse sulle esportazioni di certi prodotti Usa di acciaio, relativi in particolare a prodotti elettrici e prodotti speciali di acciaio. Gli ultimi dati pubblicati dall American Iron and Steel Institute (AISI) hanno evidenziato che nel corso della settimana al 20 ottobre, la produzione Usa di raw steel si è attestata a tonnellate nette, con tasso di utilizzo delle capacità al 69.7%. Il dato evidenzia un calo pari allo 0.8% rispetto alla precedente settimana, quando la produzione di metallo si era attestata a tonnellate e tasso di utilizzo al 70.3%. Il dato su base annua mostra un declino pari al 3.3%, in quanto il medesimo periodo dello scorso anno, la produzione si era attestata a tonnellate e tasso di utilizzo al 71.9%. Da inizio anno al 20 ottobre, la produzione complessiva usa di raw steel si è attestata a tonnellate e tasso di utilizzo al 76.5%, con una crescita pari al 3.9% rispetto alle tonnellate del medesimo periodo del 2011, con tasso di utilizzo al 74.5%. Dati ufficiali hanno evidenziato che nel corso del terzo trimestre dell anno, POSCO, quarto produttore mondiale di acciaio, ha riportato profitti in calo del 25% su base trimestrale, in quanto il rallentamento economico cinese ha causato un calo della domanda di prodotti destinati al settore automotive e navale. In particolare, in base a quanto evidenziato, nel periodo sopracitato, la compagnia ha riportato profitti operativi per 819 miliardi di won ($741.7 milioni), al di sotto delle attese degli analisti interpellati da Reuters che avevano previsto un risultato in area 840 miliardi di won ed in calo rispetto ai 109 trilioni di won messi a segno il medesimo periodo dello scorso anno. Nel corso del precedente trimestre, al contrario, la compagnia ha riportato risultati profittuali pari a 1.06 trilioni di won. Nel corso dei primi nove mesi dell anno, la compagnia russa TMK, fornitore mondiale di pipes destinate al settore energetico, ha riportato un calo delle consegne pari all 1.5% su base annua a 3.15 milioni di tonnellate, in scia al calo delle vendite di tubi di vasto diametro. Pagina14

15 Metallo Chiusura In Out Scorte LME Tabella Variazio ne On Warrant +/- Cancelled Warrant Rame Alluminio /- Nichel Zinco Piombo Stagno All. Alloy Acciaio Scorte Shanghai Tabella aggiornato al 19 ottobre 2012 Metallo Chiusura Variazione On Warrant +/- Rame Alluminio Zinco Piombo Acciaio Rebar Acciaio Vergella Pagina15

16 Scorte LME - Grafici Alluminio Rame Nickel Piombo Zinco Stagno Alluminio Alloy Acciaio Pagina16

17 Forex Il grafico di oggi Euro-Dollaro Seduta interlocutoria quella a cui abbiamo assistito ieri, con le quotazioni del cambio eur-usd che si sono riportare in area 1,3080 andando a ritracciare il movimento pro dollaro di venerdì. Tuttavia la seduta odierna è caratterizza, fino ad ora, da un nuovo ritorno di forza del dollaro con i corsi che hanno testato area 1,3020 riportando, di fatto, i corsi sui livelli di chiusura di venerdì. Di fatto nelle ultime due sedute il cross è rimasto stabile al di sopra di area 1,3000. La view di breve si conferma pertanto ribassista e diretta verso area 1,2950, livello dove andrà a testare la media mobile a 21 giorni. La violazione di questo livello, fornirà nuova linfa al dollaro con potenziali immediate flessioni in direzione di area 1,2800. La perdita, poi, di quest area di supporto, favorendo la formazione di un pattern ribassista denominato doppio massimo, invierebbe un chiaro segnale per flessioni di maggiore entità verso area 1,2700, ovvero il test del 38,2% di Fibonacci dell onda rialzista in essere dai minimi del luglio scorso, in prima battuta e successivamente verso area 1,2600 (50% di ritracciamento). Ad avvalorare la view ribassista la lunga coda rialzista su base weekly lasciata in occasione del tentativo di rialzo di area 1,3170, nonché la prossimità degli indicatori di momentum nell area di ipercomprato che evidenzia la perdita di forza nella spinta rialzista del mercato. Pagina17

18 Oil, Gold and Ags I grafici di oggi Oro Questa mattina, il metallo prezioso si porta al di sopra dei $1.720 all oncia, in quanto acquisti da parte di fabbricanti di gioielli hanno sostenuto le quotazioni del metallo. Ad ogni modo, in base alle stime degli analisti, gli investitori manterranno un clima di attesa fino al termine del meeting della Federal Reserve. Nonostante sia stato annunciato che fino alla totale ripresa del settore impiego, la Fed proseguirà ad iniettare $40 miliardi /mese, l ultima serie di dati macroeconomici che si sono rilevati al di sopra delle attese degli analisti, hanno riportato l attenzione su una possibile riduzione del target di allentamento monetario. L oro spot quota in avvio di sessione $1.726,56 all oncia. Petrolio Questa mattina il future sul Brent Crude si porta oltre i $109 a barile, in quanto gli investitori hanno preso il calo della precedente sessione come un ottima opportunità di acquisto, con prezzi che hanno raggiunto i minimi livelli degli ultimi tre mesi. La pubblicazione dei dati Usa ed Europei, migliori delle attese, hanno riportato l attenzione degli operatori su assets di rischio, mentre l intensificarsi delle tensioni geopolitiche medio orientali ha dato ulteriore supporto alle quotazioni del greggio. Il future sul brent Crude sale di 36 centesimi a barile a quota $ a barile, dopo cinque sessioni consecutive di perdite che avevano portato il contratto ai minimi livelli a far data dallo scorso 4 ottobre. Il Crude Usa sale di 24 centesimi a barile, a quota $88.89 a barile. Pagina18

19 Grain Stamane, il contratto sul grano di Chicago mette a segno una discesa dopo quattro sessioni consecutive di rialzi scatenati dai timori legati al calo delle consegne nella regione del Mar Nero ed i danni causati dalla forte aridità che ha colpito la regione Usa del Midwest e l Australia. In calo anche la soia, in scia alla notizia di sostenuti raccolti di matrice brasiliana ed argentina. In particolare, il contratto sulla soia, scambiato al CBoT per novembre scende dello 0.5% a$ /2 a bushel. Il contratto sul mais di Chicago perde lo 0.4% a $7.58-1/2 a bushel, mentre il grano per dicembre perde mezzo punto percentuale a $8.73-1/2 a bushel. Soft In discesa stamane il contratto sullo zucchero grezzo, in quanto i raccolti brasiliani sembrano aver ottenuto supporto dalla recente aridità che ha colpito la regione. Stabili caffè e cacao. Il contratto sullo zucchero grezzo, scambiato all ICE per marzo scende di 0.22 centesimi lb a quota centesimi lb e con un calo giornaliero pari all 1.1%. Il contratto sul raffinato, scambiato al Liffe scende di $4.80 a tonnellata a $ a tonnellata e con una discesa pari allo 0.8% rispetto la vigilia. Nella sessione di venerdì il future ha toccato il minimo livello degli ultimi 26 mesi, a quota $537 a tonnellata. Il contratto sul Robusta, scambiato al Liffe per gennaio scende di $25 a tonnellata a $2.054 a tonnellata e con una discesa pari all 1.2% rispetto la precedente sessione. Il contratto sull Arabica, scambiato all ICE perde 1.65 centesimi lb a quota $ a lb e con un ritracciamento giornaliero pari all 1%. Il contratto sul cacao, scambiato all ICE scende di $1 a tonnellata a $2.515 a tonnellata, mentre il cacao di Londra rimane su livelli invariati a quota sterline a tonnellata. Pagina19

20 Calendario Macro * fonte FXStreet Pagina20

21 DISCLAIMER Le analisi e la reportistica fornite da Wings Partners sono state elaborate dai nostri analisti e vengono distribuite a puro scopo informativo. Tali informazioni non dovranno essere tuttavia considerate come consigli ad acquistare o vendere un particolare bene. Alcune informazioni contenute nel nostro sito possono inoltre provenire da terze parti o da agenzie di stampa esterne. Sebbene Wings Partners abbia selezionato con la massima cura le proprie fonti informative, non può garantire sulla veridicità, sulla completezza e sull attendibilità di tali informazioni. I dati e le quotazioni forniti nel sito provengono da fonti che Wings Partners ritiene serie ed attendibili. A causa di problemi tecnici che si dovessero presentare di volta in volta, Wings Partners non può garantire la totale accuratezza, completezza ed esattezza di tali dati. Tutto ciò che troverete nel sito è coperto da copyright ed è di proprietà di Wings Partners. Nessuna parte di questo materiale può essere riprodotta senza il nostro permesso scritto, se non per uso personale. Ricordiamo che gli investimenti sui mercati dei derivati e delle materie prime possono subire consistenti fluttuazioni nel valore e che l investitore può perdere tutto l ammontare investito e incorrere in ulteriori perdite. Pagina21

Global Commodities Report

Global Commodities Report Sommario Settimana in vista Un lunedì tranquillo quello di ieri sui mercati. Il mondo attende le riunioni di politica monetaria della Bank of England e della Banca Centrale Europea, in programma per giovedì

Dettagli

Global Commodities Report

Global Commodities Report Sommario Europa divisa Che si tratti del singolo paese o dell UE intera, i summit europei riscontrano molte difficoltà nel raggiungere accordi utili alla risoluzione della crisi finanziaria. A confermare

Dettagli

Global Commodities Report

Global Commodities Report Sommario La Spagna chiede aiuto (per le banche) La Cina e la Corea del Sud hanno raggiunto un accordo stamattina per l utilizzo delle proprie valute, al posto del dollaro, negli scambi commerciali fra

Dettagli

Global Commodities Report

Global Commodities Report Sommario Boehner ed Obama più vicini Il mercato è natalizio: volumi bassi ed operatori in attesa. I movimenti di trading sono sparsi e poco correlati tra loro. Le attività di aggiustamento e contabilità

Dettagli

Global Commodities Report

Global Commodities Report Sommario Gli scandali contro le borse Chiusura in negativo, ieri per i principali listini azionari, trascinati al ribasso dal riaffiorare di diversi scandali concernenti il mondo politicofinanziario, in

Dettagli

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Aprile - giugno 2015

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Aprile - giugno 2015 Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Aprile - giugno 2015 Euro/dollaro Dopo aver toccato il livello minimo negli ultimi dodici anni, nel secondo trimestre

Dettagli

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015 Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015 Euro/dollaro Le dinamiche divergenti delle politiche monetarie di FED e BCE hanno portato nei primi

Dettagli

Dalla crisi finanziaria alla crisi economica: Non si arresta il crollo dei prezzi dei non ferrosi

Dalla crisi finanziaria alla crisi economica: Non si arresta il crollo dei prezzi dei non ferrosi COMMENTO GENERALE DEI METALLI NON FERROSI LME ANALISI E TENDENZE ANALISI DEL 13-10-2008 I dati utilizzati sono relativi alla prima seduta del LME di Londra e sono espressi in $/tonn. Dalla crisi finanziaria

Dettagli

Club Finanza d Impresa 10 dicembre 2013 Relatore : Michael Palatiello

Club Finanza d Impresa 10 dicembre 2013 Relatore : Michael Palatiello Club Finanza d Impresa 10 dicembre 2013 Relatore : Michael Palatiello Chi siamo Wings Partners è una società attiva nell'analisi finanziaria dei rischi di cambio delle valute e delle oscillazioni dei prezzi

Dettagli

-20.2% -24.8% Migliori -29.5% -31.3% -34.1%

-20.2% -24.8% Migliori -29.5% -31.3% -34.1% Speculatori Mirko. più ottimisti sui preziosi Ancora un altra settimana in forte calo per l indice generale GSCI ER (-3,3) con tutti i settori negativi nonostante siano arrivate indicazioni verso una politica

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese NOTA CONGIUNTURALE Aprile 2015 3. Mercati finanziari - Sommario - Analisi del mese 1 3.Mercati finanziari Sommario FED. Abbandonato l impegno ad essere pazienti, nell attendere i tempi e le condizioni

Dettagli

Commento di fine anno

Commento di fine anno Commento di fine anno Si è concluso il primo decennio del primo secolo del terzo millennio. Che anno è stato per i metalli non ferrosi? E come sarà quello che sta per entrare? Come più in generale si può

Dettagli

Ancora vendite sulle materie prime

Ancora vendite sulle materie prime Ancora vendite sulle materie prime L indice generale GSCI ER (-2,1) ha chiuso in calo per la quinta settimana consecutiva aggiornando i minimi dal 1999 con ribassi generalizzati ad eccezione dei preziosi.

Dettagli

SEGUICI SU http://www.parisfx.wordpress.com EUR/USD USD/JPY EUR/JPY GBP/USD. www.optionsxo.com CESARE@OPTIONSXO.COM

SEGUICI SU http://www.parisfx.wordpress.com EUR/USD USD/JPY EUR/JPY GBP/USD. www.optionsxo.com CESARE@OPTIONSXO.COM SEGUICI SU http://www.parisfx.wordpress.com EUR/USD dopo i nuovi minimi in area 1.28 ¼ il mercato ha messo a segno dei rimbalzi correttivi durante la notte, giunti ora ad un ritracciamento pari al 38.2%

Dettagli

Petrolio al massimo del 2015 20 aprile 2015

Petrolio al massimo del 2015 20 aprile 2015 P al massimo del 2015 20 aprile 2015 La scorsa settimana l indice generale GSCI ER (4,2) è salito fortemente, tornando al massimo da quasi 2 mesi, grazie al forte recupero delle quotazioni petrolifere.

Dettagli

Vediamo un analisi della situazione Ciclica su Bund ed Euro/Dollaro (prezzi chiusura del 16 gennaio)

Vediamo un analisi della situazione Ciclica su Bund ed Euro/Dollaro (prezzi chiusura del 16 gennaio) Vediamo un analisi della situazione Ciclica su Bund ed Euro/Dollaro (prezzi chiusura del 16 gennaio) Prima un breve cenno alla situazione Macroeconomica che interessa questi 2 mercati- Anche qui ha pesato

Dettagli

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Morning Call 18 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Curva a scadenza dei Treasury: oggi e al 30 settembre 2015 I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Mercati

Dettagli

COMMODITY MENSILE DI ANALISI DELLE PRINCIPALI COMMODITY INTERNAZIONALI DICEMBRE 2011

COMMODITY MENSILE DI ANALISI DELLE PRINCIPALI COMMODITY INTERNAZIONALI DICEMBRE 2011 COMMODITY MENSILE DI ANALISI DELLE PRINCIPALI COMMODITY INTERNAZIONALI DICEMBRE 2011 IF COMMODITY è un mensile informativo appositamente studiato per consulenti e promotori finanziari. IF COMMODITY fornisce

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE. Marzo 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese

NOTA CONGIUNTURALE. Marzo 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese NOTA CONGIUNTURALE Marzo 2015 3. Mercati finanziari - Sommario - Analisi del mese 1 3.Mercati finanziari Sommario FED. L'appuntamento con il rialzo dei tassi si avvicina. Lo ha detto la presidente della

Dettagli

Commodities: tra rischi e opportunità da cogliere.

Commodities: tra rischi e opportunità da cogliere. 30 Novembre 2015 Commodities: tra rischi e opportunità da cogliere. Tutto è iniziato lo scorso novembre con la riunione dell OPEC (Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio), durante la quale è

Dettagli

Europa: oggi le prime stime sui Pmi di Francia, Germania ed Area euro. Stati Uniti: oggi nessun dato di rilievo.

Europa: oggi le prime stime sui Pmi di Francia, Germania ed Area euro. Stati Uniti: oggi nessun dato di rilievo. Morning Call 21 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Indice di volatilità sul Dax: andamento I temi del giorno Mercati nervosi: nuove elezioni in Grecia, economia cinese in rallentamento, valute dei Paesi emergenti

Dettagli

Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012. Introduzione del redattore

Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012. Introduzione del redattore 1 Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012 Introduzione del redattore Borsaritrade non vuole proporsi come un servizio di analisi finanziaria e di segnali operativi (chi cerca questo dovrebbe rivolgersi alle

Dettagli

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro-

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro- NOTIZIE n 42 Economia debole, profitti deboli -Il 2012 si prospetta ancora più duro- 20 settembre 2011 (Singapore) - La IATA (l Associazione internazionale del trasporto aereo) ha annunciato un aggiornamento

Dettagli

Morning Call 30 OTTOBRE 2015. I temi della settimana. Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. possibile il rialzo a dicembre

Morning Call 30 OTTOBRE 2015. I temi della settimana. Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. possibile il rialzo a dicembre Morning Call 30 OTTOBRE 2015 I temi della settimana Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. la Fed, possibile il rialzo a dicembre Pil Usa del terzo trimestre in calo all 1,5%

Dettagli

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Mercati e Valute, 10 aprile 2015 Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Nel primo trimestre dell anno, il forte calo dell Euro nei confronti del Dollaro USA ha reso più attraenti

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

L economia australiana brilla sulle altre

L economia australiana brilla sulle altre L economia australiana brilla sulle altre 28 marzo 2011 Le stime sulla crescita per molti paesi sviluppati hanno subito una flessione a causa della tragedia che continua a investire il Gippone, uno dei

Dettagli

-13.9% -17.7% -20.9% Migliori -28.3% -30.0% -30.9%

-13.9% -17.7% -20.9% Migliori -28.3% -30.0% -30.9% P Mirko. maglia nera delle commodity Settimana negativa per l indice generale GSCI ER (-3,1) penalizzato dalle vendite sul comparto energia. In calo anche gli altri settori ad eccezione dei metalli preziosi.

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 10 febbraio 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Il programma di Quantitative Easing finalmente

Dettagli

Analisi dell oro. Dal 1980 al 2008

Analisi dell oro. Dal 1980 al 2008 Analisi dell oro Dal 1980 al 2008 La fase discendente dei prezzi dell oro iniziata nel 1979 si conclude nell agosto del 1999, dopo 20 anni quando tocca il suo minimo ventennale a quota 252. Dopo un tentativo

Dettagli

CONGIUNTURA AREA PELLE 2015 I TRIMESTRE SINTESI. Servizio Economico. Dati e commenti provengono da un campione e pertanto hanno un valore relativo

CONGIUNTURA AREA PELLE 2015 I TRIMESTRE SINTESI. Servizio Economico. Dati e commenti provengono da un campione e pertanto hanno un valore relativo CONGIUNTURA AREA PELLE Servizio Economico 2015 I TRIMESTRE Dati e commenti provengono da un campione e pertanto hanno un valore relativo SINTESI MATERIA PRIMA PREZZI L andamento dei listini nel primo trimestre

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Importante supporto a 1.0796 EUR/USD sta scendendo verso il supporto 1.0796

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli

Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016

Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016 Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016 L analisi dei mercati

Dettagli

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: inflazione in ripresa in Italia, +0,2% a/a l indice nazionale e +0,5% a/a quello

Dettagli

SCENARIO 2009 PICCOLE E MEDIE IMPRESE MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 2 SEMESTRE. Vicini a voi.

SCENARIO 2009 PICCOLE E MEDIE IMPRESE MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 2 SEMESTRE. Vicini a voi. SCENARIO 2009 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 2 SEMESTRE PICCOLE E MEDIE IMPRESE Vicini a voi. Hanno contribuito alla realizzazione della pubblicazione: Andrea Conti, Responsabile Strategia Eurizon

Dettagli

Europa: oggi l Ifo e la seconda stima sul Pil in Germania. Stati Uniti: oggi le vendite delle case nuove e la fiducia dei consumatori.

Europa: oggi l Ifo e la seconda stima sul Pil in Germania. Stati Uniti: oggi le vendite delle case nuove e la fiducia dei consumatori. Morning Call 25 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Quotazione del Brent: andamento dal 2008 I temi del giorno Lunedì nero per le borse; oggi Shanghai perde ancora oltre il 7,0% ma i listini europei tentano

Dettagli

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 7 agosto)

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 7 agosto) (9-ago-2015) Iniziamo con un breve quadro Intermarket: Valute: Eur/Usd (1,0963) è in fase di incertezza anche se sta tentando una ripresa dai minimi del 21 luglio- Usd/Yen (124,229) resta forte ed in ripresa

Dettagli

Gli investimenti pubblici in Italia, Germania e Francia. (valori concatenati; 2007=100) 70 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 Italia Germania Francia

Gli investimenti pubblici in Italia, Germania e Francia. (valori concatenati; 2007=100) 70 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 Italia Germania Francia Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

Morning Call 14 GENNAIO 2016 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 14 GENNAIO 2016 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 14 GENNAIO 2016 Sotto i riflettori Indice S&P500: andamento I temi del giorno Macro Area euro: calo marcato per la produzione industriale dell Area, a dicembre -0,7% su base mensile Banche

Dettagli

SmartHedge Report: Q3 2014

SmartHedge Report: Q3 2014 SmartHedge Report: Q3 2014 Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) USD: fine del QE e rafforzamento del dollaro? Entro fine settembre la Federal

Dettagli

Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed Area euro

Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed Area euro Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed

Dettagli

Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.net

Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.net La forza delle oscillazioni nel momentum di mercato ha continuato ad essere molto forte questa settimana dal momento che il mercato è stato dominato da notizie che hanno incrementato la volatilità. Durante

Dettagli

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5 5 NOVEMBRE 2015 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Lo scenario economico globale non è più contrassegnato solo da fattori favorevoli. La frenata degli

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 15 maggio)

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 15 maggio) Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 15 maggio) VALUTE: - L Euro/Dollaro resta in rialzo dai minimi del 13 aprile- ha chiuso a 1,1447 - Il cambio Usd/Yen resta elevato, ma

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE. Maggio 2014. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese

NOTA CONGIUNTURALE. Maggio 2014. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese NOTA CONGIUNTURALE Maggio 2014 3. Mercati finanziari - Sommario - Analisi del mese 1 3.Mercati finanziari FED. Il temuto rialzo dei tassi di interesse negli Stati Uniti potrebbe essere più lontano di quanto

Dettagli

La PBoC smuove il forex 17 agosto 2015

La PBoC smuove il forex 17 agosto 2015 La PBoC smuove il forex 17 agosto 2015 La scorsa settimana è stata caratterizzata dalla decisione a sorpresa della Banca centrale cinese (PBoC) di deprezzare lo yuan che ha registrato la svalutazione più

Dettagli

Morning Call 17 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 17 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 17 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Grecia, oggi il via libera dei Paesi Ue al prestito ponte da 7mld; nuovi fondi Ela per la banche greche

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico

Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 Sotto i riflettori Cambio Eur/Usd: andamento intraday ieri e oggi I temi del giorno La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico Tassi:

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Canale ribassista EUR/USD resta all'interno del canale ribassista, ed il trend

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 13 Gennaio 2014 View Fideuram Investimenti Autori: Enrico Boaretto Flavio Rovida Patrizia Bussoli Ilaria Spinelli Francesca Pini Cristian Gambino Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari

Dettagli

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 10 luglio)

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 10 luglio) (12-lug-2015) Facciamo prima un breve quadro Intermarket: Valute: L Eur/Usd (1,1157) resta in fase di indecisione- l Usd/Yen (122,75) è in correzione dal 5 giugno. Commodities: il Crb Index (218,25) è

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2014 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 2.200.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI &CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Prossima resistenza in area 1.1387 EUR/USD mantiene un'impostazione rialzista

Dettagli

Veloce e Fragile. Le dinamiche dell economia britannica

Veloce e Fragile. Le dinamiche dell economia britannica Veloce e Fragile Le dinamiche dell economia britannica 2 maggio, 2011 Rimbalzo nel primo trimestre per il Regno Unito? Come è già stato precedentemente sottolineato, l economia britannica è un economia

Dettagli

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi il dato finale sul Pil del Q3 e le vendite delle case esistenti.

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi il dato finale sul Pil del Q3 e le vendite delle case esistenti. Morning Call 22 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice Ibex: andamento I temi del giorno Macro: oggi il dato finale del Pil Usa del terzo trimestre Il voto spagnolo e lo stallo politico pesano su azionario

Dettagli

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi l indice dell attività nazionale elaborato dalla Fed di Chicago.

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi l indice dell attività nazionale elaborato dalla Fed di Chicago. Morning Call 24 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Indice di Borsa di Shanghai: andamento I temi del giorno Proseguono le tensioni sui mercati: questa mattina Shanghai segna un -8,7% e il Nikkei segue con

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Venditori ancora forti EUR/USD resta all'interno del canale, con una struttura

Dettagli

PROIEZIONI MACROECONOMICHE PER L AREA DELL EURO FORMULATE DAGLI ESPERTI DELLA BCE

PROIEZIONI MACROECONOMICHE PER L AREA DELL EURO FORMULATE DAGLI ESPERTI DELLA BCE Riquadro PROIEZIONI MACROECONOMICHE PER L AREA DELL EURO FORMULATE DAGLI ESPERTI DELLA Sulla base delle informazioni disponibili al 22 febbraio 2013, gli esperti della hanno elaborato le proiezioni relative

Dettagli

Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.net

Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.net Visita il nuovo network di social trading di etoro: openbook.etoro.com Rialzo dei mercato azionari durante questa settimana grazie ai dati migliori delle attese provenienti dalla Cina che hanno ridato

Dettagli

Le quotazioni dei metalli ferrosi e non ferrosi sul mercato nazionale e internazionale

Le quotazioni dei metalli ferrosi e non ferrosi sul mercato nazionale e internazionale Indice del costo d'acquisto delle commodities per le imprese industriali Approfondimento Le quotazioni dei metalli ferrosi e non ferrosi sul mercato nazionale e internazionale a cura dell Ufficio Informazione

Dettagli

Analisi dei Mercati. Reazione esagerata dei mercati

Analisi dei Mercati. Reazione esagerata dei mercati Analisi mensile dei principali eventi e previsioni sui mercati globali 22 ottobre 2014 Analisi dei Mercati Crediamo che i mercati stiano reagendo in modo esagerato considerato lo stato di salute dei fondamentali.

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 2012 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

I rischi sono più vicini di quello che sembrano

I rischi sono più vicini di quello che sembrano Attenzione! I rischi sono più vicini di quello che sembrano 9 maggio, 2011 Dopo un eccezionale rally dell euro, in cui la moneta unica è passata dal livello di 1,25 dollari a 1,5 dollari, le preoccupazioni

Dettagli

Focus Market Strategy

Focus Market Strategy Valute emergenti: rand, lira e real 30 luglio 2015 Atteso un recupero verso fine anno Contesto di mercato Il comparto delle valute emergenti è tornato nuovamente sotto pressione negli ultimi mesi complice

Dettagli

View. Mercati Obbligazionari

View. Mercati Obbligazionari 4 settembre 2015 View Fideuram Investimenti Autori: Enrico Boaretto Flavio Rovida Patrizia Bussoli Ilaria Spinelli Francesca Pini Cristian Gambino Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari

Dettagli

Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Euribor ad 1 mese: andamento I temi del giorno Macro Usa: sotto le attese i nuovi occupati ad agosto a +173mila unità, tasso di disoccupazione al 5,1% Tassi:

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale VALUTE: - L Euro/Dollaro si è rafforzato facendo un massimo a 1,3969- ha chiuso a 1,3911 - Il cambio Usd/Yen è in decisa discesa dai massimi del 7 marzo- ha

Dettagli

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice FtseMib: andamento I temi del giorno Macro: Pmi dei servizi (Area euro) in miglioramento, Ism non manifatturiero (Usa) in calo sotto i 60 punti Bce:

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 20 novembre 2014 S.A.F.

Dettagli

26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T

26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T STATI UNITI REALE Pil 1,8% t/t 0,4% t/t 1,6% a/a 1,7% a/a Consumi privati 2,6% t/t 1,8% t/t 1,9% a/a 1,8% a/a 3% t/t 14% t/t 5,5% a/a 7,2% a/a 0,4% t/t 13,2% t/t non residenziali 3,7% a/a 5,5% a/a 14%

Dettagli

Analisi Settimanale. 19-25 Ottobre 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11

Analisi Settimanale. 19-25 Ottobre 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11 Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercati FX Termini Legali Cina: quadro economico non così negativo - Peter Rosenstreich Draghi

Dettagli

Che cosa sta cercando di dirci il Mercato delle Materie Prime?

Che cosa sta cercando di dirci il Mercato delle Materie Prime? Che cosa sta cercando di dirci il Mercato delle Materie Prime? 11 Aprile, 2011 L aumentare della Violenza fa Salire il Prezzo del Petrolio Le continue e crescenti crisi tra le nazioni produttrici di petrolio

Dettagli

L OPINIONE DEI COMPETITOR

L OPINIONE DEI COMPETITOR L OPINIONE DEI COMPETITOR 11 A cura della Direzione Studi. L Opinione dei Competitor Sintesi e Indicazioni Tattiche SINTESI MACRO E ASSET ALLOCATION Pictet - AGGIORNATO A SETTEMBRE QUADRO MACRO: Timori

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 8 Luglio 2014 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico La pesante flessione del PIL degli USA nel primo trimestre

Dettagli

Morning Call 14 GENNAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito

Morning Call 14 GENNAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito Morning Call 14 GENNAIO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito Tassi:

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 1. IL QUADRO MACROECONOMICO I primi dati delle indagini congiunturali indicano una ripresa della crescita economica mondiale ancora modesta e disomogenea

Dettagli

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici:

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici: Random Note 1/2015 OUTLOOK 2015 : VERSO LA NORMALIZZAZIONE? La domanda a cui, con la nostra analisi di inizio anno, cerchiamo di dare una risposta è se nel 2015 assisteremo ad un ritorno alla normalizzazione

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Fase di mercato laterale EUR/USD si sta muovendo senza una chiara direzione.

Dettagli

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 31 luglio)

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 31 luglio) (2-ago-2015) Facciamo prima un breve quadro Intermarket: Valute: Eur/Usd (1,0984) sta tentando una ripresa dai minimi del 21 luglio- Usd/Yen (123,879) è in ripresa dall 8 luglio. Commodities: Crb Index

Dettagli

SULLE ALI DELLA DISCONNESSIONE: ATTO II

SULLE ALI DELLA DISCONNESSIONE: ATTO II SULLE ALI DELLA DISCONNESSIONE: ATTO II Dopo il grande rush che ha visto i principali mercati raggiungere e superare i precedenti massimi storici, è iniziata l attesa fase di correzione degli indici. Ad

Dettagli

Alternative Spot. HEDGE INVEST (SUISSE) SA Via Balestra 27, 6900 Lugano (Svizzera) T +41 91 912 57 10

Alternative Spot. HEDGE INVEST (SUISSE) SA Via Balestra 27, 6900 Lugano (Svizzera) T +41 91 912 57 10 Alternative Spot Dic 2013 L outlook di Hedge Invest per il 2014 Scenario macroeconomico: la visione per il 2014 EUROZONA Prevediamo ancora pressioni al ribasso sulla crescita a breve termine, a causa di

Dettagli

Newsletter n. 58 Dicembre 2015

Newsletter n. 58 Dicembre 2015 Newsletter n. 58 Dicembre 2015 In evidenza Non sempre il detto poche nuove, buone nuove si dimostra corretto! Questo almeno sembra essere smentito per quanto riguarda il trend di fondo dei mercati futures

Dettagli

View. Mercati Obbligazionari

View. Mercati Obbligazionari 12 maggio 2016 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 Scenario macroeconomico Dopo la revisione al ribasso apportata alle stime

Dettagli

DAILY REPORT. aggiornato al 9 dicembre 2015. A cura di Manuela Negro

DAILY REPORT. aggiornato al 9 dicembre 2015. A cura di Manuela Negro DAILY REPORT aggiornato al 9 dicembre 2015 A cura di Manuela Negro Manuela Negro Agenda Macro per giovedi 10 dicembre La giornata risulta particolarmente ricca di appuntamenti macroeconomici rilevanti

Dettagli

Europa: oggi i prezzi al consumo tedeschi e francesi e le minute della Bce. Stati Uniti: oggi le vendite al dettaglio.

Europa: oggi i prezzi al consumo tedeschi e francesi e le minute della Bce. Stati Uniti: oggi le vendite al dettaglio. Morning Call 13 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Market movers Cina: terza svalutazione per lo yuan, nuova parità

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 1 GIUGNO 2015 Il primo trimestre del 2015 ha portato con sé alcuni cambiamenti nelle dinamiche di crescita delle maggiori economie: alla moderata ripresa nell Area euro

Dettagli

Morning Call 6 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: negli Usa l Ism dei servizi sopra i 60 punti ai massimi dal 2005

Morning Call 6 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: negli Usa l Ism dei servizi sopra i 60 punti ai massimi dal 2005 Morning Call 6 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Ism non manifatturiero: andamento I temi del giorno Macro: negli Usa l Ism dei servizi sopra i 60 punti ai massimi dal 2005 Rendimenti in rialzo, Bund a 10

Dettagli

Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua

Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Eur/Usd: andamento a 5 giorni I temi del giorno Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua Tassi: le aspettative

Dettagli

Aggiornamento sui mercati valutari

Aggiornamento sui mercati valutari 14 novembre 2014 Aggiornamento sui mercati valutari A cura di: Peter Butler, Emanuele Del Monte e Pietro Calati Il quadro di riferimento Il mercato dei cambi resta molto influenzato dalle diverse politiche

Dettagli

Ottobre 2014. Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014

Ottobre 2014. Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014 Ottobre 2014 Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014 Eurozona Previsioni "La ripresa nella zona euro sta perdendo impulso, la crescita del PIL si è fermata nel secondo trimestre, le informazioni

Dettagli

Morning Call 30 MARZO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa nel Q4 in crescita del 2,2% trimestrale annualizzato

Morning Call 30 MARZO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa nel Q4 in crescita del 2,2% trimestrale annualizzato Morning Call 30 MARZO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno Macro: Pil Usa nel Q4 in crescita del 2,2% trimestrale annualizzato Tassi: resta sui

Dettagli

La penultima spiaggia

La penultima spiaggia 6 Giugno 2014 La penultima spiaggia Come avevamo previsto lo scorso aprile (si veda Solo questione di tempo 4 aprile 2014), la BCE ha deciso di ricorrere ad una serie di misure sia convenzionali che di

Dettagli

Europa: oggi la fiducia dei consumatori e delle imprese in Italia. Stati Uniti: oggi la decisione sui tassi della Fed.

Europa: oggi la fiducia dei consumatori e delle imprese in Italia. Stati Uniti: oggi la decisione sui tassi della Fed. Morning Call 28 OTTOBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: cala la fiducia dei consumatori negli Usa, Pil del Regno Unito del terzo trimestre sotto

Dettagli

30-lug-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00):

30-lug-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): 30-lug-2015 Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): Giappone (Nikkei225): +1,08% Australia (Asx All Ordinaries): +0,78% Hong Kong (Hang Seng): -0,31% Cina (Shangai) -0,77% Singapore (Straits Times) -0,85%

Dettagli

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015)

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) STOXX600 Europe Lo STOXX600 ha superato l importante resistenza toccata nel 2007 a quota 400, confermando le nostre previsioni di un mese fa. Il trend di medio-lungo periodo

Dettagli

Morning Call 15 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016

Morning Call 15 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016 Morning Call 15 APRILE 2015 Sotto i riflettori Irs a 5 anni: andamento I temi del giorno Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016 Pil della Cina nel primo

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli